Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I misteri del federalismo


Calderoli_federalismo.jpg
I misteri del federalismo dopo vent'anni restano intatti, sconosciuti, tremortiani. Chi siamo? Dove andiamo? Quanto siamo federalisti? E quanto ci costa l'italia federale? Fini si interroga pensoso: "Necessario conoscere costi e copertura finanziaria". Lustri di convivenza al governo con la Lega non sono stati sufficienti per saperlo. Fini ha un altro rovello sul federalismo, che "non può essere un destino ineluttabile se per realizzarlo si dovesse mettere a repentaglio la coesione nazionale". I dilettanti allo sbaraglio della Corrida di Corrado e del maestro Pregadio erano dei professionisti puntigliosi in confronto a questa banda del buco. Nessuno ha ancora idea dei costi del federalismo, i pessimisti affermano che porterà lo Stato alla definitiva bancarotta, i leghisti sostengono che servirà a risparmiare. Uno studio del Tesoro non esiste. E allora di cosa stiamo parlando? Del federalismo dell'aria fritta? Come è possibile creare uno Stato Italiano Federale se non abbiamo un'idea sparata delle conseguenze? Un tempo, Fini non avrebbe neppure preso un caffè con Bossi e oggi si chiede se la Lega "mette a repentaglio la coesione nazionale". Una risata (insieme all'economia) li seppellirà.

9 Giu 2010, 19:03 | Scrivi | Commenti (49) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.inviaggiocongeniuscard.it/progetti/un-viaggio-per-non-smettere-di-studiare

Michele FilanninoGiàPresente, Barletta Commentatore certificato 14.06.10 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe

..di misterioso non c'è più niente, tutte le promesse della lega ai suoi elettori è stata una paraculata
di chi aveva capito il loro malcontento e il loro
razzismo di fondo, e usandolo a dovere hanno raggiunto il loro unico scopo: arraffare il più
possibile, (come tutti gli altri)dei propri elettori gliene frega meno di niente.
Ormai siamo all'assalto alla diligenza, di Grilliana
memoria, l'europa, ma tutta la realtà mondiale, e forse, anche
la nostra galassia è in fase di epocale cambiamento, tutto quello che hanno indegnamente
rubato, forse li farà vivere un mese di più e
meglio, ma...POI.........................

anib rome 12.06.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA TUTTA DA RIFARE?
NO! BASTA CAMBIARE IL GOVERNO

Antonio Usai 11.06.10 17:31| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno voglio lasciare un mio commento ... penso che una sana coscienza civile ci libererà da questi oppressori con loro in giro abbiamo visto lievitare le tasse locali del 150 per cento poi non trovi neanche un regionale che va da padova a milano sai che padania unita ..ahah e da buon ultimo qui si stanno per appropriare de fiume sacro .... qui li conosciamo bene regione emilia romagna , regione toscana evitateli vi rovinano di tasse e balzelli .

marius vandekerkofe 11.06.10 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Un'idea di fantapolitica che mi è venuta in mente tempo fa, ascoltando alcune interviste, è che per l'unica manovra di "salvataggio" che hanno saputo fare questi sia quella dell' Alitalia. Mi è venuto in mente che, applicando lo stesso principio all'Italia, si potrebbe salvarla.
Si crea un'Italia good company e la si lascia agli Italiani e un'Italia bad company e la si fa comprare a Finivest.
ahahah

Giuseppe di Leo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato centralista italiano è sull'orlo del fallimento economico (e civile). Terzo debito pubblico al mondo, corruzione, mafie, classe politica inefficiente ecc ecc; Al governo si sono alternati destra e sinistra, e non è cambiato nulla. Il problema non è Berlusconi, non è il centro sinistra, ma questo tipo di stato. Rimanere così significa andare in bancarotta e di conseguenza addio italia.
L'unica maniera che ha di slavarsi (forse)questa italiaè imboccare la via federale il prima possibile.
Il federalismo costa? Mai sentita una balla più grande. per esempio, lo stato elimina il finaziamento pubblico consolidato agli enti locali e lo sostituisce con una pari percentuale che ogni comune, regione, provincia preleva dal proprio irpef. Risultati? Costo federalismo zero, ogni ente locale incentivato alla lotta all'evasione, aumento delle entrate.
Altro cge aumenti dei costi, sono tutte balle messe in giro ad arte da chi non ha nessun interesse a cambiare queto stato di cose (destra, centro e sinistra).

Ezio Dal Lago 10.06.10 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il federalismo può essere solo un bluff, se facessero il vero federalismo fiscale (magari! e ve lo dice una siciliana)il sud rimarrebbe senza soldi da spartire alle clientele, la destra perderebbe la sua base elettorale...il nord ce l'ha la Lega, quindi la casa della libertà se ne andrebbe a casa.. perciò faranno solo finta, per far contento il popolo della lega, che sarà fregato come lo siamo noi!

Rita Trigilio, Siracusa Commentatore certificato 10.06.10 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina un'infermiera Milanese per contestare la manovra economica si è fatta togliere il sangue.
Attraverso un video shock http://www.youtube.com/watch?v=OVIMwJOfN5o la sua denuncia: “E' assurdo che una infermiere madre di famiglia debba lavorare in corsia fino a 65 anni lavorando su 3 turni mattina, pomeriggio e notte per uno stipendio con cui non si arriva a fine mese”.
Con questo gesto voglio anche ricordare la collega di Napoli (Marica Terracciano) morta dopo che denunciò che stanno giocando con il nostro sangue.
Sempre nello stesso video la donna denuncia le oramai insopportabili misure economiche che già vessano i lavoratori ma che nello specifico in questi anni hanno prosciugato i propri conti bancari, continua l'infermiera: “ il governo attraverso la manovra invece di colpire chi più ha o coloro che hanno provocato la crisi, sta usando noi lavoratori pubblici come veri e propri bancomat”.
Al termine del video le provette di sangue sono state consegnate al Sindacato USB di Milano promotore dello sciopero generale del 14 giugno di tutto il pubblico impiego che si è impegnato a recapitarle ai Ministri: Tremonti e Sacconi.
La Federazione regionale RdB-USB convoca una conferenza stampa per Venerdì 11 giugno alle ore 12.00 presso la Sede Inps di Milano in via Melchiorre Gioia 22, dove verranno illustrate ulteriori forme di lotta in previsione dello sciopero generale nazionale del prossimo 14 giugno di tutto il pubblico impiego con manifestazioni a Roma, Napoli e Milano (a Milano ore 09.30 largo Cairoli).

riccardo germani 10.06.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Sposto qui, in quanto più attinente, un post che avevo spedito sui 'paraculi'.

I paraculi più paraculi di tutti i paraculi d'Italia a me sembrano i leghisti:
stanno al governo, fingendo di essere un partito 'popolare' (addirittura: 'come era il PCI una volta' ! dicono..), il governo tartassa i ceti popolari, e i leghisti, stando al governo, votano le leggi impopolari. Il governo ruba a man bassa,
(solo col terremoto dell'Aquila il governo e i suoi clientes hanno rubato l'equivalente della manovra che ora scaricano sui lavoratori dipendenti);
i leghisti appoggiano il governo, ergo appoggiano le ruberie del governo... (nella MIGLIORE delle ipotesi: cioè supponiamo, giusto per comodità, che non rubino loro stessi).

Ebbene, come è possibile? Come è possibile incularsi i propri elettori (ai quali non piace essere inculati) e contemporaneamente continuare a riscuoterne il consenso? (infatti la Lega è il partito che perde meno voti in assoluto, quindi 'guadagna' in percentuale) ?

La risposta rivela un capolavoro di paraculismo (o paraculaggine).

Tutto il sistema del consenso leghista si basa su questi semplici due principi:

1) I governi con cui siamo alleati non ci piacciono, ma ci servono per ottenere il federalismo (i soldi del nord restano al nord)

2) Quindi, anche se adesso siamo costretti ad accettare di far tartassare il popolo del Nord dal governo, resistete, perchè questo è un modo per ottenere il federalismo e quando il federalismo sarà ottenuto, i soldi che vi hanno levato ve li riprenderete con gli interessi.

Non c'è che dire un capolavoro, inedito, di paraculismo all'italiana..
Una riedizione originale dei metodi che usava la Chiesa cattolica secoli fa, e che oggi non funzionerebbero più.

Ci si incula il popolo, e glielo si fa accettare, dicendogli che questo serve per guadagnarsi il paradiso (il federalismo: cioè il Nord si tiene i soldi invece di darli a Roma e al sud).

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 10.06.10 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Josef Dzugashvili
Non ho nulla da aggiungere.
Sono perfettamente d'accordo.

Sono altrettanto convinto che una guerra, purtroppo, sarà invevitabile.

Stando agli studi di ambienti del Pentagono entro il 2025 la Cina "sorpasserebbe" militarmente gli USA e credo che lo Zio Sam non mollerà, senza reagire, il bastone del comando. Con una guerra, gli Yankees, risolverebbero in un sol colpo anche l'enorme debito che hanno verso il Celeste Impero...

Chi ha avuto ha avuto... chi ha dato ha dato...

Mao M., Verona Commentatore certificato 10.06.10 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, Vedo spesso Pubblicità Progresso in Tv dei vari ministeri ( tipo quello delle Pari Opportunità ) e ho pensato perche non passano mai spot del tipo contro la corruzione o contro l'evasione? Non è strana sta cosa? Non si cerca minimamente di sensibilizzare la gente su questi temi che stando ai dati incidono sui conti dello Stato per 60mld di euro , corruzione, e 100mld di euro di evasione. Non si vuole proprio creare una cultura della legalità in questo paese. Questa mancanza di senso civico comunque spiega perche certa gente ricopre cariche importanti nel nostro Paese.

PS: Messaggio per gli anti-Berlusconiani non vi azzardate a votare Fini e Finiani alle prossime elezioni. Il signor "Questione della legalità" , come tuonava in quella famosa assemblea Pdl, ha lasciato passare tranquillamente il Ddl criminogeno sulle intercettazioni, hanno avuto la loro occasione per difendere la legalità e i risultati si son visti. Ma si sa tra il dire e il fare c'è di mezzo la poltrona...

http://www.Sarx88.com

Paolo A., Cagliari Commentatore certificato 10.06.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il federalismo sarà l'ennesima balla di questa cricca.

Il federalismo, nel breve "costa" (da 10 a 25 miliardi) e in questi tempi di crisi
(che durano ormai da 10 anni) nessuno ha veramente intenzione di puntare i piedi per "spingerlo" ... se ne parla solo per lasciarlo li, come un manifesto vuoto per i soliti imbecilli creduloni.
Il personale che lavora a livello centrale va redistribuito a livello locale (uffici, computer, telefoni, etc..)

Alla fine, gli italiani (almeno quelli che non si sono lasciati completamente instupidire)
di colpo scoprono ciò che era evidente (se solo avessero voluto vederlo nei numeri dell'Istat):
dal 2000 questo paese si sta impoverendo anno dopo anno ... e ai loro figli toccherà un futuro di ristrettezze e sacrifici ... se non proprio povertà.

Dal Sud è ripartita l'emigrazione di massa, come all'inizio del 900, come dopo la seconda guerra mondiale.

Stiamo tanto a discettare di clandestini e di immigrati da respingere alle frontiere o rigettare in mare, ed abbiamo ripreso noi ad emigrare ... col rischio che altri facciano a noi, quello che vorremmo fare agli altri.. ci rigettino al di quà delle alpi..

Certo, se guardate i telegiornali vi sembrerà di vivere in un paese incantato, ma se consultate i numeri dell'Istat il "film" che vi passa davanti agli occhi è un altro, completamente diverso ...

La popolazione al Sud non aumenta più, nonostante il tasso di natalità sia ancora quello di prima ... come mai?

Semplice: è ripartita l'emigrazione i giovani se ne vanno ... i laureati se ne vanno .. lasciano dietro di loro i pensionati, gli impiegati pubblici e... la mafia.
Dal 1980 al 2000, per 20 anni, l'emigrazione del Sud si era fortemente ridotta, quasi esaurita.

Dal 2000 ha ricominciato a crescere... e dal 2008 si sta trasformando in esodo.

Invece di un milione di posti lavoro, stiamo assistendo all'espatrio di migliaia di giovani che hanno perso le speranze nel futuro.

Pensavamo alla nuova età dell'oro ma siamo nella miseria.

Mao M., Verona Commentatore certificato 10.06.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo le pubbliche dichiarazioni di Berlusconi contro la costituzione ed i giudici vi sono tutti gli elementi affinchè il dormiente presidente Napolitano lo metta in stato d'accua per attentato alla costituzione ed ai poteri dello stato.Avendo giurato di difendere la costituzione italiana Berlusconi è anche uno spergiuro ed un nemico della democrazia .Il parlamento italiano è pieno di gente che dovrebbe stare in galera. La giunta per le autorizzazioni a procedere non ha mai dato parere favorevole affinchè un parlamentare venisse giudicato in tribunale per i reati di cui è accusato.Abbiamo un parlamento succube ai voleri di Berlusconi e che non rappresenta l'Italia e gli italiani. La legge elettorale viggente è una porcata delministro Calderoli però sostenuta da tutte le segreterie dei vari partiti di maggioranza e di opposizione che così hanno la possibilità di gestire il potere a proprio piacimento.Napolitano non DEVE FIRMARE LA LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE ED INOLTRENON DEVE PERMETTERE CHE FINORA IL GOVERNO SIA ANDATOAVANTI A COLPI DI FIDUCIA , EVIDENTEMENTE NON SI FIDA NEMMENO DELLA SUA COMPONENTE POLITICA E GOVERNATIVA.UMBERTO CAPOCCIA -NAPOLI

umberto c., napoli Commentatore certificato 10.06.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

La Nazione cronaca di Livorno..Lavori aula Mariana montenero......cercate l'articolo della Nazione "Aula mariana,madre di tutti gli scandali"......leggete...leggete i soldi del Giubileo, poi non ci sono i soldi per le pensioni d'invalidità...........

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.06.10 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Federalismo, certo, un baraccone in più da mantenere.

Non c'è un soldo, con quali cazzo di fondi hanno intenzione di finanziarlo?
Non esiste una riforma a costo zero, non è ammissibile che continuano a dire che con il Federalismo introdotto in Italia in questo momento si risparmia.
Volete fare il Federalismo? Iniziate a procurarvi dei soldi per finanziarlo, eliminate le provincie, mandate a fanculo il nucleare, la TAV e il ponte sullo stretto.

Luca N., Poggio Berni (RN) Commentatore certificato 10.06.10 13:36| 
 |
Rispondi al commento

IL FEDERALISMO ANDAVA FATTO CON LA NASCITA DELL'ITALIA
QUANDO APPUNTO VARI STATI AVREBBERO POTUTO UNIRSI IN UNA CONFEDERAZIONE

MA OVVIAMENTE AI POVERI DEL NORD A CUI UN VASSOIO DI POLENTA DOVEVA DURARE UNA SETTIMANA PER SFAMARE POSSIBILMENTE TUTTA LA FAMIGLIA CERCANDO DI LIMITARE I DECESSI CONVENIVA MOLTO DI PIU' ANDARE A RUBARE LE RICCHEZZE DEL REGNO DELLE DUE SICILIE

ORA DOPO CHE HANNO RUBATO UCCISO STUPRATO MASSACRATO SENZA PROCESSI REGOLARI (LEGGE PICA)
DOPO CHE HANNO CREATO LA PROPAGANDA DI STATO PER INFANGARE I PATRIOTI NAPOLETANI PRIMA DEFINITI BRIGANTI E POI TERRONI DOPO CHE HANNO SFRUTTATO PER UN SECOLO LA FORZA LAVORO DEI MERIDIONALI COSTRETTI PER LA PRIMA VOLTA AD EMIGRARE AL NORD PER LAVORARE COME SCHIAVI NELLE FABRICHE ORA CHE NON HANNO PIU' BISOGNO DI PRENDERE NULLA ED HANNO LASCIATO AL SUD SOLO FAME MISERIA E CRIMINALITA' ORGANIZZATA (CREATA PROPRIO DAI PIEMONTESI PER CONTROLLARE E SPIARE I PATRIOTI NAPOLETANI CHE INTENDEVANO RICACCIARLI AL NORD) SI SONO INVENTATI IL FEDERALISMO FISCALE CON 150 ANNI DI RITARDO.

ANDATE A CAGARE LADRI!

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 10.06.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento

A MILANO hanno mandato blindati e poliziotti armati di tutto punto in divisa antisommossa e facce trucide dietro occhialoni neri CONTRO BAMBINI DELLE ELEMENTARI E I LORO GENITORI CHE MANIFESTAVANO CON PALLONCINI COLORATI CONTRO I TAGLI ALLA SCUOLA E CONTRO LA GELMINI.......

dr. Hause 10.06.10 12:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Diritto alla rottamazione

Ciao Beppe,

Mi chiamo Gianluca e ti scrivo da Roma.
Ho appena subito un' altra testimonianza del decadere del nostro paese e del nostro sistema sociale.
Ho fatto la domanda per un ciclo di riabilitazione neuromotoria per mio padre, che soffre di emiplagia destra, causa un ictus, e di una recente rottura del femore.
Con mia sorpresa, la commissione medica, mi ha riferito, che i tagli del governo, nascosti ad arte all' informazione pubblica, colpiscono tutte le tipologie di assistenza per i pazienti anziani, che si riassumono in riduzioni dei posti letto, e dei servizi per tutti coloro che hanno bisogno di fisioterapie in strutture specializzate.
Mi è stata consigliata, una domanda per un rsa, ossia una struttura lungodegente, che peraltro , pur essendo denominato "un lager", richiede tempi pluriennali di attesa.
Mi chiedo se, una persona, può sentirsi in colpa di essere malato e non autosufficiente,e,ancor di più, di avere la colpa di essere lucido e cognitivo per provare queste sensazioni. Sempre più viene scaricato sul cittadino, sull' individuo, il costo sociale degli sprechi, degli abusi, della mala gestio, che il nostro paese ha subito negli ultimi decenni.
Ricordo dai miei studi univesitari, il premio nobel Indiano Amartya Kumar Sen , che introdusse per la prima volta, dei concetti nuovi, che superano il rapporto pil/numero abitanti, per determinare la ricchezza di una nazione:
la capacità dell' individuo di poter fare delle cose alle quali attribuire un valore positivo, in termine di libertà, uguaglianza, di fiducia nel futuro.
Sempre di più tutto ciò ci viene negato,e, la perdita di valori e di identità , la negazione al diritto di invecchiare e stare male, equivale ad una rottamazione indotta.
Facciamo i nostri chilometri, ma per favore nessun guasto:
non c è più revisione.

Gianluca Di Russo

gianluca di russo 10.06.10 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il federalismo fiscale si può anche fare, non è questo il problema,probabilmente tanti Sindaci, presidenti di provincie, ecc..finirebbero di fare lo scarica barile sulla mancanza di risorse, accampando responsabilità al governo centrale....
Vorrei vedere quando devono dare conto in modo diretto al proprio elettorato dei denari spesi, probabilmente il saper che il proprio comune ha speso 58000€ di pentole per un ristorante di sua proprietà ma in regime di Affitto d'aziende, accenderebbe qualche lampadina in più nell'elettorato.....visto e considerato che oggi un comune o altro se fallisce deve intervenire ROMA.....ovviamente il tutto a carico della collettività Nazionale.
Così il federalismo fiscale i responsabili probabilmente verrebberò rincorsi con il Falcetto da propri concittadini...ehhhh...

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.06.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora bravo Beppe oramai lo dico da anni, dall'avvento del partito dei priapici, razzisti in maglia verde il termine è entrato prepotentemente nel linguaggio dei politici ed all'improvviso si sono riscoperti tutti federalisti destra e sinistra, senza che nessuno inquadrasse in 20anni e più un briciolo di spiegazioni sulle applicazioni i rischi i "cosiddetti VERI" vantaggi, per il paese intero. insomma in 20anni e più si sono tutti abbuffati di questo termine fra l'altro messo sul piatto, dal movimento più becero ed analfabeta del quadro politico italiano, dalla credibilità di un calderolo cioè pari a ZERO al quadrato, avessero parlato di autonomie come quella siciliana un minimo di credibilità l'avrebbero potuta acquistare solo copiando, ma manco quello sono stati capaci e poi i GRANDI PRIAPICI GENI, c'hanno messo LA SECESSIONE come priorità del loro presunto federalismo, ma mandiamoli a cagare e scacciamoli nelle fogne da cui provengono questi pseudo normanni medievali. Basta con il nulla assoluto, di uno slogan sbandierato da cerebrolesi, portatori di handicap come il priapismo, e dei porcellum, ma quale credibilità possono avere, al bar fategli uno sberleffo e ridetegli contro, a questi azzeccagarbugli del basso ventre, io gli dico mi faccia il piacere parlate di calcio e femmine che del resto e meglio che non ci mettiate bocca, anche solo per "apparire intelligenti" oramai è chiaro che non e parte del loro dna e che il priapismo ha altre priorità in quanto ad irrorazione sanguigna, confermando che al massimo sono idee di testa di cazzo visto che l'ossigeno si raccoglie solo da "quelle parti" quindi affanculo il federalismo gran cazzata anche come slogan oltre che concretamente, chiedete agli economisti seri e sentite che vi rispondono. Grande Beppe, bel post!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 10.06.10 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Non so se è cosa nota, ma il federalismo (fiscale e non) in venti anni non è mai stato fatto perché altrimenti la Lega non avrebbe avuto nessun argomento da proporre nelle successive elezioni. Al Ministero dell'economia lo sanno tutti che è così. Un'altra assurdità di questo teatrino che è il nostro Paese.

bix io 10.06.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=BA3iS2UwnUo

giuseppe galiardo 10.06.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Presidente se può faccia inserire per il periodo estivo un programma di approfondimento politico anche una volta a settimana. Non lasci a Rai3 e La7 tutta la politica. In estate si svolge anche tanta attività politica. Che ne dice di provare un nuovo conduttore? grazie e sono favorevole a tutto quello che fa. Buon lavoro e attento ai traditori.

Anna Matuolo 10.06.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE

E' NECESSARIO PROMUOVERE E PARTECIPARE AD UNA COSTITUENTE CON TUTTA LA SOCIETA' CIVILE

ALCUNE PROPOSTE DI INIZIATIVE

- ELEZIONI SIMULATE - CON SCHEDE ELETTORALI APERTE - E MANDARE LE SCHEDE AI RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI ITALIANI ED EUROPEI

- SCIOPERO FISCALE ORA SIAMO NOI CHE POSSIAMO LICENZIARE I NOSTRI LAVORATORI - POSSIAMO SOSPENDERE IL PAGAMENTO DELLE TASSE (MAGARI DESTINANDO I SOLDI DA ERARIO A REGIONE)

- PRESENTAZIONE DI PROPOSTE DI MAGGIORE DEMOCRAZIA ANCHE RISPETTO ALLA COSTITUZIONE - BASTA AI SEGRETI DI STATO, SI A LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE, VOTIAMO ANCHE CHI DEVE ANDARE A CASA, RESTITUZIONE DEI SOLDI DA CHI CI HA GOVERNATO GENERANDO DEBITO CON EFFETTO RETROATTIVO
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

TUTTE LE PERSONE DELLA SOCIETA' CIVILE HANNO IL DOVERE DI PORRE FRENO A QUESTO DEGRADO

Paola F. Commentatore certificato 10.06.10 07:03| 
 |
Rispondi al commento

ci affanniamo per rispettare i patti di coesione europea e ci dividiamo internamente...facciamo ridere..anche perchè come già affermato da altri come me fedeli alla controinformazione non hanno neanche la più vaga idea di dove questa manovra li porterà...poveri loro ma soprattutto poveri noi! occupiamo lo studio di berlusconi..andiamo in parlamento riuniamoci tanto solo noi blogger siamo quasi un milione facciamo un ulteriore raccolta firme e se nn c'è l'accolgono li tiriamo fuori dalle camere uno per uno! VIA PORCI VIA DALLA NOSTRA ITALIA!!!!!!!!!!!!!

giuseppe f., Santa Maria Capua Vetere Commentatore certificato 10.06.10 01:31| 
 |
Rispondi al commento

La lega vuole il federalismo perché così spera di poter comandare al Nord. E invece finirà trombata da poteri invincibili tipo Formigoni in Lombardia, e noi tutti soggiogati da stati regionali in cui il cittadino non conta un tubo e nemmeno la Costituzione, figlia di uno stato svuotato come un dentifricio. Io propongo di abolire le regioni e le province. Lasciare comuni, aree metropolitane e basta. Le regioni sono segni su una carta geografica e mangimifici parastatali.

Peter Amico 09.06.10 21:38| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
L'HANNO SPARATA DAVVERO GROSSA,E NON SANNO DOVE ANDARE PARARE (FINI E LEGA COMPRESA),NON CI FANNO E NON CI STANNO E ALLORA CHE CI FANNO AL GOVERNO?????
LOGICO FARE I C...I LORO E SPARARE M.....ATE!!!!!
CHE L'ECONOMIA LI SEPPELLISCA PER SEMPRE.........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 09.06.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento

il federalismo come lo intende la lega in Italia è impossibile realizzarlo, ci sono le regioni del meridione che non ce la farebbero mai ad andare avanti con le proprie forze.... non c'è lavoro.... non c'è investimento se non quello delle mafie.... è tutta propaganda e fumo negli occhi per "il popolo leghista" che ancora non ha capito che il federalismo non si farà mai.

antonio balzano 09.06.10 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Campagne abbandonate, famiglie sull'orlo della miseria, commercianti in mano ad usurai e usurai in mano alle banche.... e potrei continuare all'infinito.... pensate che ci sia qualcosa che non va??? o è solo l'Italia che è sempre stata così ??

Pietro Gallo 09.06.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

è ormai evidente che alla Lega non interessa il federalismo nè altro tipo di Stato. Alla lega interessa la secessione dall'Italia e per questo partecipa allo smembramento e all'impoverimento dello Stato Italiano sperando che dal suo fallimento nasca la Padania.
Questi dirigenti cerebrolesi e ignoranti della Lega stanno consegnando l'Italia ai banchieri solo per poter cantare Va pensiero alle partite della Padania.

Alessandro F. Commentatore certificato 09.06.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

La lega ha come obiettivo il federalismo e questo era il patto di governo. Non importa il costo,andavo fatto,tanto i soldi ce li mettiamo noi. Nessuno ha fatto uno studio di quanto costerà perchè a nessuno interessa.
http://carloruberto.blogspot.com


Questa volta condivido il fatto che la nostra Costituzione è datata. Qualche articolo andrebbe integrato e/o modificato anche perchè in nessun altro paese democratico occidentale un uomo come il nostro caro Silvio sarebbe diventato capo del governo. Dunque evitiamo per il futuro che ciò possa ripetersi. Au revoir.
[segnala il commento come non appropriato]

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli e la Lega in realtà si augurano il tracollo dell'Italia, credendo che così possano fare una secessione "indolore".

Le continue calunnie dei leghisti nei confronti della Nazionale di calcio italiana, e la continua promozione della sgangherata nazionale "padana" non a caso capeggiata da quell'idiota di Renzo Bossi mirano proprio a cercare di indebolire il senso di unità nazionale dell'Italia.

alberto arnoldi 09.06.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

E' ora che in molte regioni invece che pagare il pizzo si cominci a pagare le tasse se si vogliono i servizi pubblici, il federalismo è l'unico sistema per responsabilizzare e legalizzare. Sono contrario alla legge sulle intercettazione, ma guardiamo in faccia alla realtà al sud evadono in percentuali superiori al 60 70 % perchè ?? è piu' conveniente pagare la mafia. E allora cosa intercettiamo milioni di persone???

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 09.06.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori