Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le lunghe mani di Tremorti


Tremonti_senza_freni.jpg
Tremorti è un creativo. I soldi, quando non li ha, li crea, grazie al risparmio dei privati. Valutare il debito pubblico insieme al risparmio privato permetterà di aumentare l'indebitamento degli Stati fino al default senza alcuna preoccupazione. Il privato garantirà.
"Secondo Tremonti "E' un successo straordinario" la decisione di tener conto, nel valutare la situazione finanziaria degli Stati membri, non solo del debito pubblico, ma anche di quello privato . Traduzione: se uno Stato sta fallendo ma i suoi cittadini hanno dei risparmi in banca si può fare un prelievo forzato di quei risparmi per salvare lo Stato, quindi è giusto conteggiare fin d'ora questi risparmi a compensazione del debito pubblico. Ulteriore traduzione: finché gli italiani faranno come le formiche lo Stato potrà continuare a sperperare e indebitarsi perché i conti, nel complesso, risulteranno in ordine e nessuno si lamenterà, alemno finché non diventerà necessario attingere a quei risparmi." Giuseppe N.

18 Giu 2010, 19:33 | Scrivi | Commenti (38) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

l italia è già fallita

giuseppe f., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.06.10 12:03| 
 |
Rispondi al commento

2012...DATA IMPRECISATA..ORE 8.30 INIZIA LA REQUISIZIONE DI TUTTI I SOLDI DETENUTI NELLE BANCHE.... 0RE 9.00 A RETI UNIFICATE VIENE TRASMESSO UN MESSAGGIO DA CALIMERO...ITALIANI....DATO LO STATO DI ESTREMA NECESSITà IN CUI VERSANO LE CASSE DEL TESORO, SIAMO COSTRETTI A REQUISIRE I VOSTRI DENARI,S'INVITA TUTTI I CITTADINI A MANTENERE LA CALMA.
PER QUANTO RIGUARDA L'APPROVVIGIONAMENTO ALIMENTARE, VI VERRà FORNITA UNA TESSERA CON CHIP, LA QUALE VI DARà LA POSSIBILITà DI RITIRARE GENERI ALIMENTARI (RAZIONATI) PRESSO APPOSITI MAGAZZINI....LA BENZINA NON VERRà PIù EROGATA..TUTTI A PIEDI..INOLTRE DOVRETE DONARE TUTTI I V/S OGGETTI PREZIOSI, RAME ALLUMINIO, FERRO...IN QUANTO DA OGGI E CON DECRETO VERRà RIPRISTINATA L'AUTOARCHIA......

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.06.10 19:47| 
 |
Rispondi al commento

...infatti trovo il grande successo della proposta italiana di una grande incongruenza semantica e sostanziale , infatti è come se i deficit pubblici potessero essere compensati con i beni privati ovvero che la ricchezza individuale è la garanzia dello sperpero di risorse e malaffare pubblico , una bestemmia per un governo sedicente liberale che in realtà si sta auto assolvendo dalla prossima ruberia generalizzata .
In quest'ottica la politica si prepara ad un prelievo forzoso ( tasse ? prelievo su depositi ? sequestri di beni ? scegliete la forma ) e questo è ben peggio che METTERE LEMANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI , questi considerano PROPRIE, COSA LORO le tasche degli italiani . no , non mi aspetto niente di buono ...Credo che questa visione COMUNISTA ( questa davvero lo è ) vada sconfitta e abbattuta e i suoi propugnatori allontanati dalla Cosa Pubblica ! ASAP

francesco raiano 19.06.10 17:55| 
 |
Rispondi al commento

C’E’ UN LIMITE A TUTTO: E’ TEMPO DI DIRE BASTA!

Viviamo in un paese dove la forbice tra i "ricchissimi" e il resto della popolazione sta crescendo sempre di più. La corruzione che è diventata prassi quotidiana, l’evasione fiscale il modo normale di amministrare le proprie finanze, il privilegio della casta un diritto intoccabile, l’insensibilità per i problemi dei giovani, degli anziani, delle donne, delle famiglie una profilassi elettorale, l’immobilismo e le promesse un sistema di governo.

Non vengano a dirci che c’è la crisi: a memoria d’uomo questo paese non ha mai avuto un momento di pace, dalla ricostruzione post bellica ad oggi, vuoi per fattori esterni al nostro sistema, vuoi per l’insipienza e la scialacquatezza della classe dirigente. E, sempre, chi ne ha pagato i costi è stato il ‘comune cittadino’, ma mai come oggi c’è stato chi si è arricchito senza ritegno e senza limiti, deridendo oltretutto chi è sepolto sotto le macerie telluriche o economiche.

L’ultima presa per i fondelli è il disavanzo pubblico, mai stato così alto grazie a questo governo, che però non è così tanto alto perché c’è il risparmio privato, come a dire: se l’Italia non fallisce non è per merito del governo, ma solo perché i cittadini non hanno smesso di mettere via qualche soldino.

Il tempo della pazienza è però finito, è arrivato il momento che tutti – giovani, donne, disoccupati e cassintegrati, artigiani e piccoli imprenditori falliti o in via di fallimento – aldilà di ogni orientamento politico scrivano la parola fine a questo scandalo osceno.

Il tempo della sopportazione è passato. Occorre ripartire da zero, cancellare tutta questa classe dirigente, politica ed economica, che canta e se la gode mentre Roma brucia. Meglio farlo noi e subito, prima che arrivino i barbari a mettere a ferro e fuoco l’impero! Svegliati Italia!

>>> VIENI A DIRE LA TUA SU LIBERALVOX.BLOG


ALLUCINANTE!!
oggi ho dato un'occhiata al TG 1 per vedere quanto spazio dedicavano al discorso di Bersani.
Ebbene quando l'inviata dice: "sentiamo ora Bersani.." invece di inquadrare il segretario Pd, per un secondo viene inquadrato uno schermo gigante con il faccione sorridente di berlusconi. VOMITEVOLI!!!

ely . Commentatore certificato 19.06.10 15:56| 
 |
Rispondi al commento

gli stati europei che hanno accettato questo patto li capisco, se l'italia fallisce si trascina dietro l'euro e con lui anche loro cosi' avranno pensato: cittadini italiani, li avete votati (e li state ancora appoggiando)? allora subitene anche le conseguezne, noi i debiti dei vostri amministratori non li vogliamo pagare anche perche' non sono pochi e siete governati da delle persone senza scrupoli incapaci e ladre che oltre a farvi fallire, farebbero fallire anche noi.
se l'europa si azzardasse a provare ad aiutare l'italia a uscire dal debito, il nostro governo se ne approfitterebbe subito facendo altri debiti con aumento di sprechi e ruberìe perche' sono dei truffatori incoscienti e senza scrupoli e sono li' unicamente per riempirsi la pancia che e' un pozzo senza fondo. sarebbe come se a un tossicodipendente regalassero una farmacìa. l'eruopa lascia cosi' che siamo noi a tamponare quel pozzo senza fondo.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 19.06.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

vi ruberanno i risparmi in banca???? bene bene , meno male che ho chiuso il mio conto 2 anni fa , ho nascosto i miei soldi in giardino, almeno nessuno ci puo mettere le mani

max max 19.06.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono FOTTERSI i nostri risparmi.
Vogliamo restare a guardare, senza far nulla o vogliamo reagire?

Mauro Caputo 19.06.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di riduzione della spesa pubblica.

Ma SeRimanesseSuiMonti

quale spesa pubblica vuole ridurre?

Quella dei dipendenti pubblici?

Ma Tremo questa è una cazzata!

I Liberali lo sanno che quella è una spesa necessaria.

Non è quello il punto critico.

Il Punto critico è la parte di Disavanzo in eccesso rispetto al tasso di crescita che finisce nelle tasche dei soliti Privilegiati.
Quelli veri.

Quelli che via hanno Nominato
e quelli che sono
Stati Nominati da Voi.

E mettili in Riga sti Raccomandanti e Raccomandati di Lusso!

Nominati, Impuniti e Prescritti.

Fai una Rivoluzione Liberale!

Dà retta. Dai

Ti saluto

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.06.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Fino a quando permetteranno Disavanzi fino al 3% del PIL (rientro entro il 2012) voglio vedere come farà SuperMonti a coprire il debito.

La crescita Italiana è strutturalmente inferiore al 3%.

Quindi è debito che si accumula.

Il gioco del prelievo sul Risparmio regge se la premessa è che il PIL reale sia molto più alto di quello Ufficiale.
Leggi evasione fiscale.

E' senz'altro cosi.

MA

Le Politiche espansive in Europa devono finire.

Sulle Politiche espansive si basa la nostra Torre di Babele.

E ora arriverà il turno dell'Africa.

Soldi a tasso zero per tutti
e si paga solo il servizio.

Fine del prestito ad interesse.

Una società fondata sull'Usura.

Questo siamo.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.06.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risparmio totale = Debito totale +/- Bil. comm.

Profitto = Debito +/- Bil. comm.

Se il profitto viene reinvestito,
allora siamo a posto.

Ma se lo tengo in svizzera,
o se lo investo in Cina,
allora non va più bene.

Se il debito è di tutti
ma il profitto di pochi,
allora siamo nella merda,
come lo siamo.

La patrimoniale?
Ci vorrebbe e come!

Meditate....
Gente meditate...

ANTONIO F., TRIESTE Commentatore certificato 19.06.10 10:44| 
 |
Rispondi al commento

POMIGLIANO: CHI DI MERCATO GLOBALE FERISCE...PERISCE....
IL buon Marchionne ci sta facendo lacrimare tutti, dalla commozione....dovremmo farli un monumento, acclamarlo e prostarci d'innanzi a lui...il salvatore dell'industria....dell'auto italiana...e voi ingrati,fedigrafi, lo accusate di prevaricare i diritti dei lavoratori....che amarezza...
Invece alla Volvo i capi e il governo Svedese hanno detto: siamo pieni di debiti, il governo ha risposto: non vi diamo un cazzo....risultato Volvo venduta ai Cinesi.....una volta tanto la globalizzazione si è rivelata un'arma a doppio taglio...
Se Fiat abbandona l'Italia, non ci rimetterà più piede...e non pensino di fare i furbi in AMERICA..se lasciano devono vendere per forza le fabbriche e qualche brand tipo Lancia, ALFA e questo lo sanno bene molto bene, perderebbero notevoli quote di mercato anche in europa...quindi lascino pure l'Italia e restituiscano però anche tutte le agevolazioni fiscali ottenuto dai governi.......

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.06.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

In Italia abbiamo due macro problemi:il primo è l'essere governati da una banda di malfattori e di uomini senza dignità venduti ad un piazzista; il secondo problema, molto più serio, è quello di essere immersi in un mercato globale che sta scatenando, sulla pelle di miliardi di persone, le sue nefaste influenze e conseguenze.
Ci raccontano un sacco di balle sul libero mercato, sulla capacità del sistema di autoregolarsi, sulla "leggera" ripresa dell'economia dopo la crisi,sulle turbolenze bla bla bla, ma se non riusciamo a comprendere che è in atto l'atto finale, la vittoria dello sfruttamento capitalistico sull'uomo, senza freni ne pietà, non riusciremo a porre rimedio.
Non è una lotta del popolo Italiano, ma di tutti i popoli della Terra.
E'sancito ormai dai cani da guardia del potere economico mondiale(Nafta, WTO?), in favore di quelle 100 multinazionali che governano il pianeta, che non c'è limite alla circolazione delle merci con tutto ciò che esso comporta: inquinamento ambientale, deforestazioni,Ogm, sfruttamento della manodopera, lavoro minorile, abbassamento delle garanzie per i lavoratori, riduzione del Welfare sociale, dissocupazione.
Il caso Fiat è emblematico: l'accettazione di un ricatto come sola soluzione possibilità.
Il capitale sceglie dove insediarsi e farsi tassare. Lo farà solo dove le garanzie per i lavoratori saranno le più basse possibili, dove il costo della manodopera sarà il più contenuto possibile...in attesa di insediarsi in qualche stato dove l'asticella sarà posizionata ancora più in basso.
Un bel balzo all'indietro di un secolo in pochi anni.Le conquiste, le lotte del mondo operaio, spazzate via.
Con buona pace di Carlo Marx, costretto a ridiscendere in campo.
.....Carlo Marx? Chi è costui?

corrado mezzina 19.06.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Povero Tremonti, come fa a vivere con 39.000,oo euro l'anno?
Nella denuncia dei redditi per l'anno 2008 il Ministro Creativo ha guadagnato 176.000,oo euro ma ne ha detratti 137 mila.
Cosa avrà detratto la barca? L'ufficio di rappresentanza?
Se lo facesse un cittadino qualunque, dopo due giorni avrebbe la finanza in casa..

bruno de ba 19.06.10 09:32| 
 |
Rispondi al commento

carissimi è più di 6 mesi che circolavano voci su questa proposta da portare in sede UE....ma non è più di tanto oscena.....poichè un debito sovrano rimane sempre e comunque a carico dei sudditi.....
Caso mai serve(in termini di reting ue ha stabilire la richezza di un paese, ossia con questo trucco contabile, sarà possibile contabilizzare ai fini della valutazione del PIL anche i soldi in banca=richezza nazionale)poi in seguito non sarà sufficente e passeranno a contabilizzare i beni immobili,e a seguire tutto il resto.......
Questo per assicurare i mercati finanziari; che bene o male qualcuno pagherà.......prendete i soldi e portateli in Svizzera, ritirateli dalle banche,fateli sparire....date retta....siamo alla frutta...

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.06.10 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUPERIMONTI

che bastardo! parla di "debito pubblico" da valutare congiuntamente al "debito privato"!!!

NON cita mai IL PRIVATO RISPARMIO, cioè i soldi risparmiati dai cittadini!!!

Che fine sofista, anzi che CAROGNA!!!!

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 08:20| 
 |
Rispondi al commento

E poi gridano al comunismo.....

harry haller Commentatore certificato 19.06.10 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando si dice "fare i froci con il culo degli altri".......

harry haller Commentatore certificato 19.06.10 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Quindi è ufficiale: i risparmi privati sono stati posti a garanzia del debito dello stato.

Un unica domanda: gli elettori berlusconiani lo sanno?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 19.06.10 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Quindi è ufficiale: i risparmi privati sono stati posti a garanzia del debito dello stato.
Lenin non avrebbe saputo fare di meglio...
Quindi bravo Compagno Tremonti?

Bè a questo punto sarebbe interessante leggere qualche post di berlusconiani..
Il fatto è che non scrivono. Ogni tanto qualcuno da flebili segni di vita scrivendo post brevi, minchiate senza ne capo ne coda e totalmente scollegati dalla discussione.

Si faccia avanti qualcuno e cerchi di scrivere un commento a Tremonti please..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 19.06.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Io avrei una ideuccia,togliamo tutti i soldi dalle banche,tanto già la banca se li ruba di per sè,e mettiamoli sotto il materasso o nella gamba del tavolo come si faceva un tempo. Poi voglio vedere a quale altra palla si appigliano prima del tracollo totale. O passeranno di casa in casa a fare le perquisizioni forzate tipo SS??
http://carloruberto.blogspot.com/2010/06/il-crimine-paga.html


http://www.youtube.com/watch?v=IC8zH5dkslY&feature=player_embedded#!

Uno dei tanti 18.06.10 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Spero vivamente che tocchino tutti i nostri risparmi, vorrei vedere cosa scriverebbero sul resoconto mensile della mia banca.
Sarebbe la goccia per andargli a spaccare la facci di presenza sarebbe leggittima difesa, per favore prendete tutti i nostri soldi perfavore!!!

Gianni Mogavero Commentatore certificato 18.06.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento

E' da due anni che Marco Calì lo dice

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andrò a ritirare i (pochi) risparmi che ho e li porterò alle cayman, almeno li non me li toccano.

LADRIIIIIIIIIIIIIIIII

ma che aspettiamo a prenderci i LORO risparmi?

saluti

andrea cascioli 18.06.10 21:49| 
 |
Rispondi al commento

l'hanno gia fatto nel 1992....avevo venduto un'appartamento ed ero in trattativa per un'altro.....in 2 settimane di transito ,abitavo ospite da mia madre in attesa dell'atto di acquisto, avevo i soldi in banca e hanno prelevato il 6 x mille dei MIEI soldi della casa! e non solo...la notizia e' stata data dopo il prelievo!!! se questo non e' un furto....!!!!!
ps: ( era l'unica volta che il mio conto non era in rosso !!)

gabriella taranto 18.06.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se pubblico un commento inutile, ma questo video merita di vincere Sanremo

http://www.youtube.com/watch?v=wYkYgrvYVx0

E poi noi che ragioniamo lo sappiamo che le porcherie che fanno si commentano da sole...

Mattia Siviero 18.06.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente.

Valutare il “DEBITO PRIVATO” insieme al “DEBITO PUBBLICO”, equivale a dare in garanzia alla speculazione internazionale i risparmi dei privati. (E gli Italiani rincoglioniti dalla televisione, plaudono per l’ennesimo cetriolo che “IL CAGA-SOLDI D’ARCORE” ha loro infilzato nel culo).

Ma “IL CAGA-SOLDI D’ARCORE” non aveva affermato che: “NON AVREBBE MESSO LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI” ?

Perché “IL CAGA-SOLDI D’ARCORE” con i suoi “COMPAGNI DI MERENDE” non ci mettono “I LORO SOLDI PERSONALI” a garanzia del debito pubblico Italiano poiché prevedono un glorioso futuro per l’Italia?

Paolo R. Commentatore certificato 18.06.10 20:32| 
 |
Rispondi al commento

fantastico... inizierò anche io a ritirare quei pochi soldi che ho e dirò ai miei di togliere i soldi dai buoni fruttiferi postali.

Riccardo P., San Lazzaro di Savena Commentatore certificato 18.06.10 20:20| 
 |
Rispondi al commento

.....considerato il fatto che la banca mi da uno sputo in un occhio di interessi prevelerò fino all'ultimo cent....

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 20:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO LUNEDI' (SPERANDO CHE PRIMA DI INIZIO LUGLIO NON ME TOCCHINO) LI VADO A PRELEVARE I MIEI RISPARMI DAL LIBRETTO POSTALE, IO MI RIFIUTO E MI STRARIFIUTO DI PAGARE IL DEFAUL ED IL DEBITO A QUESTOI LADRI!!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 18.06.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento

E vissero tutti felici e contenti.

Alina F., Varese Commentatore certificato 18.06.10 19:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori