Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Macelleria delle Province


Pirovano_Lega_Bergamo.jpg
Tremorti deve tagliare gli sprechi, non lo Stato sociale. Inizi con la macelleria delle Province.
"Il numero degli amministratori delle Province è di 4.000 addetti con 2.900 consiglieri, 50 tra Presidenti e vicepresidenti, 100 presidenti della Giunta, 900 assessori. Il costo annuale dei soli compensi di questo “esercito” supera i 50 milioni di euro mentre le spese correnti delle oltre 100 Province italiane si aggirano attorno ai 10 miliardi di euro l’anno. I leader di partito in campagna elettorale hanno dichiarato di voler abolire le Province. Sanno che gli italiani le vedono come una sovrastruttura clientelare e di intralcio alla già capillare amministrazione comunale, un’enorme stratificazione di burocrazia che serve a mantenere se stessa, ma non aiuta la celerità delle pratiche. L’IdV porta in aula un disegno di legge per l’abolizione delle Province, trovandosi contro Pdl e Lega, e persino il Pd con 16 nomi della vergogna che si sono nascosti dietro “il distinguo dei tempi e dei metodi” della proposta... in Commissione, tra le fila del Pdl, si legge il nome dell’onorevole Calabria Annagrazia che sostituisce il clown Silvio, che a Porta a Porta chiosa: “via le Province”, ma in Commissione ne affossa la legge. Dov’è l’informazione libera per smascherare questi bugiardi che infangano la politica?" Luigi(Napoli)
Leggi: http://www.aboliamoleprovince.it/blog/

3 Giu 2010, 21:27 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Io chiedo al Nostro grillo di organizzare (COME HA GIà FATTO) delle leggi popolari, con l'abolizione degli enti provinciali, la diminuizione degli stipendi dei NOSTRI DIPENDENTI, spero che ci siano i mezzi per arrivare a questo se nò come fa a chiamarsi DEMOCRAZIA se il popolo non conta un cazzo????

Vincenzo P., modena Commentatore certificato 08.06.10 14:35| 
 |
Rispondi al commento

nota:non mipiace stà guerra tra poveri e voi insegnanti non siete oggetto delprec post ma...


cara maestra, ti farei rispondere da una collega, ma è a progetto e con il padrone sul collo non può manco andare in bagno; ti risponderò io x lei.Le tue parole si commentano da sole.Per cominciare ci costi di+, considerato che trasmetti la tua insoddisfazione ai bimbi che quotidianamente ti affidiamo.Leggendoti sembra che la vocazione per il tuo lavoro lasci spazio al puro aspetto economico.Se 1250e x te sono pochi x pulire il sedere ai nostri figli, xchè hai SCELTO qs lavoro? in quanti eravate al concorso x prendere un piatto nel quale sputi ??
puoi sempre venire in fabbrica, forse prenderesti un pò di+, ma certo dovrai rinunciare ai 4 mesi di ferie (considerati i vs megaponti), ma visto che voi in vacanza lavorate.....generalmente!!!!
Cara maestra, si dice che i lavori duri li facciano gli extracomun., dimmi, quanti extracomunitari vedi tra i tuoi colleghi ??..ora mi chiederai xchè non lo faccio il maestro ? visto quello che scrivo....semplice, non ho la vocazione x accudire i figli degli altri....su una cosa siamo d'accordo....il tuo lavoro è INDISPENSABILE per i bimbi, in modo particolare x quelli che hanno qualche problema in +, come hai scritto.....bene, è così indispensabile che noi genitori siamo obbligati a rinunciavi x 4 mesi l'anno..ti pare possibile ???


come grillina ti auguro di ritrovare la gioia dei piccoli che educhi e le soddisfazioni che non hai in busta.

buone vacanze

il sapientio 07.06.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tanto fra pochissimo tempo le province (già fallite) chiuderanno da sole, insieme ai comuni (già falliti), alle regioni (già fallite) e allo stesso stato italiano (già fallito)

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Vorrei segnalare la "truffa della settimana"
Circa un mese fa sono stato contattato da Teletu con delle offerte strepitose per quanto riguarda la linea telefonica e adsl.
Ho solo dimostrato un minimo di interesse all'offerta e da lì sono stato martellato da continue telefonate finché, mi sono rassegnato e ho dato l'autorizzazione ad inviarmi il materiale cartaceo relativo a questo possibile contratto. Così facendo la mia domanda di trasferimento da un gestore all'altro, è risultata attiva.
Il giorno successivo, ho ricevuto una chiamata da Teletu per avere conferma che la pratica potesse andare avanti, a quel punto ho chiesto che venisse fermato il tutto. Mi è stato detto di contattare il customer care e chiedere la sospensione dell'attivazione.
Dopo 3/4 giorni di tentativi (nessuno trovava la mia richiesta di attivazione) sono stato contattato dal mio vecchio gestore per avere conferma del passaggio.
A quel punto,mi sono state date da loro istruzioni per inviare raccomandata RR per chiedere di bloccare la migrazione.
Le mie istruzioni non sono state seguite perché sembra siano necessari 60gg per gestire le raccomandate e disdire i contratti. La pratica di migrazione è continuata, ora mi ritrovo senza linea funzionante perché il loro tecnico non è uscito ad effettuare l'installazione. Non mi possono dare il codice di migrazione per tornare al mio vecchio gestore e sono stato costretto ad attivare una nuova linea telefonica.
Ho saputo oggi, parlando con un commerciale del mio vecchio gestore, che sono il 23° della settimana a segnalare il problema.
Non è una truffa questa? Il bello sarebbe ricevere anche delle fatture da parte di Teletu
Un consumatore truffato


Umberto Oldani 04.06.10 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Ora tutti puntano il dito contro le provincie....fossero solo quelle...i consorzi di bonifica...nella provincia di Livorno hanno 23 dipendenti e tre operai.......poi vogliamo parlare della riorganizzazione dei corpi di polizia ognuno con il proprio numero di emrgenza...a quando il numero unico delle emergnze...quanti centralini e centralinisti...quanti generali, ufficiali e sottoufficiali...poi vogliamo parlare di 11000 militari in missione all'estero...ma chi pensate che li paghi...noi....tra imposte dirette e indirette siamo continuamente martellati...ero iscritto in un partito e sono uscito, perchè ogni volta che toccavo questo argomento disturbavo...tra CDA di municipalizzate, enti,partecipate spa.circoscrizioni...."ingoiano" migliai di euro l'anno....la gente deve capire che si può tagliare tutte queste spese inutili..basta volerlo...e fare informazione-formazione, affinchè la gente venga sensibilizzata su queste tematiche....

roby f., Livorno Commentatore certificato 04.06.10 16:38| 
 |
Rispondi al commento

povca puttana, povca tvoia i conti non tovnano. Fovse dovvemmo tassave l'avia.

angelo fragomeni 04.06.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

LA PURA DEMENZA DELLA LEGA E DEL PDL !!!!!!

Non ha più le gambe, ogni anno controllano se è vero

E' giusto dare la caccia ai falsi invalidi. E' giusto stanare coloro che prendono la pensione da ciechi e poi vengono fotografati in piazza mentre leggono tranquillamente il giornale. E' giusto essere implacabili con loro. Fa bene il Governo a volere stringere il cerchio attorno a questi personaggi.

Detto questo, non dimentichiamoci però che ci sono centinaia di migliaia (o addirittura milioni) di invalidi veri e con loro vanno usati tatto e rispetto. Non sempre accade. pensate che nel Modenese c'è un signore che, a causa di una grave malattia, è stato costretto a farsi amputare entrambe le gambe. Sapete cosa succede? Che ogni anno lo Stato controlla se questo signore è ancora invalido. Lui ha detto, un po' ironico e un tanto arrabbiato: 'Forse pensano che come per magia possano ricrescermi le gambe'.


>>> notate come hanno ridotto questo paese !!!


Allora, per il sapientino che insulta gli insegnanti: faccio scrivere ad una mia amica maestra di scuola primaria.

1. stipendio 1.260,00 euro al mese (ora bloccato per 3 anni);

2. trattenuta su stipendio x ogni giorno di malattia fino a 10; gg

3. classi fino a 25 bambini

4. es., su una prima di 23 bambini: 1 sordo, 1 epilettico,1 con problemi di ritardo cognitivo, 1 con problemi di ambientamento - NESSUNO DI QUESTI CON INSEGNANTE DI SOSTEGNO;

5. ZERO fondi per pagare supplenze brevi, quindi gli insegnanti di ruolo si prendono anche due classi (fino a 50 bambini) per fare le sostituzioni;

6. quando siamo a casa perchè non facciamo lezione, generalmente lavoriamo comunque: o abbiamo compiti da correggere o dobbiamo occuparci di altre attività collaterali che la scuola deve espletare (non ti spiego cosa perchè non capiresti, ma sono attività imposte dal Ministero);

7. chi credi che pulisca la cacca o il vomito dei tuoi figli se questi una mattina se la fanno addosso o gli viene un attacco di influenza intestinale?

8. chi credi che disinfetti le ferite e tamponi il sangue dei tuoi figli se questi, magari durante la ricreazione, cadono e si fanno male? E considera il fatto che potrebbe anche scattare una denuncia penale per omissione di controllo o cose del genere (in genere un insegnante deve controllare 50 bambini...);

9. mobilità: i recenti tagli, dopo 3 anni che sono in ruolo, mi hanno rimesso in mobilità, quindi, ad oggi, non so dove andrò l'anno prossimo; posso essere trasferita dovunque nell'ambito della provincia, fino a 60 km da dove vivo e da dove vivono il mio compagno e i miei genitori; naturalmente sono fortunata perchè non ho figli, e se continua così, non ne farò mai - anche perchè devo occuparmi dei tuoi e della loro educazione, visto che tu, genitore sapiente, non sai come fare.

10. se dividi la paga del mese di ferie in più per 12 mesi, prenderei 1.350 euro al mese. Questo costo allo Stato. Stop

Un'insegnante di scuola primaria

Michele P., Bassano del Grappa Commentatore certificato 04.06.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento

se questi parassiti di stato vengono messi in strada, non me ne frega niente cosi come a loro non frega niente se per essere mantenuti tolgono a noi la possibilità di vivere una parte della nostra vita in meritata pensione sempre + lontana, perchè x mantenere tutta stà bolgia di fancazzari mantenuti dovremo lavorare fino a 80anni, e non basta comunque....a tutti loro conviene che le cose non cambino, e sono loro che vanno a votare xchè restino così.Questa itaglia è il bengodi x i raccomandati comunalprovincialregionalstatali.....sono tutti loro il ns debito pubblico !!!!!
PS...a voi insegnanti quando si parlava di allungare le vacanze fino a ottobre, tutti zitti ehh??manco uno che si sia lamentato , tanto di ns figli che vi fraga, basta la pagnotta con + vacanze pagate possibili , vero ???...fate schifo !!!

capitan harlock 04.06.10 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silvio, a Porta a Porta chiosa: “via le Province”, ma in Commissione ne affossa la legge.

Bergamo ha cambiato nome, ora si chiama Berghem. E' scritto nel nuovo gonfalone della Provincia voluto dalla LEGA.

Questo è solo un governo che vive alla giornata improvvisando leggi cretine ed inverosimili per i paesi democratici.
L'italia diventa giorno per giorno un paese di
DEMENTICRATICI e DEMENTIPERSONAM!|

mario ., monopoli Commentatore certificato 04.06.10 08:54| 
 |
Rispondi al commento

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

E' POSSIBILE PROCLAMARE UNO SCIOPERO FISCALE ?

AL POSTO DEL TRIBUTO 1001 (TASSE PAGATE PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE VANNO ALLO STATO) SULL' F24 SI SCRIVE TRIBUTO REGIONALE

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Paola F. Commentatore certificato 04.06.10 07:39| 
 |
Rispondi al commento

50 milioni per circa 8000 addetti sono 50 mila euro ogni otto persone l´anno, e dove le metti dopo queste persone? Se son 50 miliardi... mi sa che devi rivedere i conti. Oh! Ma abolendo le province metti solo della gente per strada! Se ti sembra la soluzione....

Lorenzo Paris 04.06.10 05:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I costi complessivi delle provincie ammontano a 17 miliardi di euro/anno, se ci aggiungiamo le regioni a statuto speciale che hanno un +56% di costo rispetto alle altre regioni e le comunità montane (900 milioni euro/anno), non ci sarebbe più bisogno di fare finanziarie.
Se poi tagliassimo anche le 622mila auto blu che ci sono in Italia di almeno un 50% e che ci costano 21 miliardi di euro/anno inizieremmo pure a pagarci il debito pubblico.

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.10 03:37| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Se vuoi scoprire i TRUCCHI della comunicazione politica leggi questo articolo:

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Guarda la realtà, senza fregature.
Su

www.aNakedView.com


...e poi ne riparliamo...


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

spaceboy www.anakedview.com Commentatore certificato 04.06.10 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Il Federalismo della Lega NON prevede l'abolizione delle Province.

Ripeto, questo federalismo è una ridicola farsa che prende in giro ancora una volta gli italiani onesti ed operosi.

alberto arnoldi 03.06.10 23:51| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
TAGLIA, MACELLA TREMORTI, CHE POI A MACELLARTI CI PENSERANNO GLI ITALIANI,PERCHE' NON ABOLIRE DIRETTAMENTE LE PROVINCE SENZA ALCUNO SFORZO!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 03.06.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

50 miliardi all'anno per 4 mila addetti?
Sarebbe a dire un compenso medio annuo di oltre 12 milioni???
Da dove vengono queste cifre?

revisore dei conti 03.06.10 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le Province non potranno essere abolite. Quando sarà il momento, saranno abbattute, temo..

nonsenepuo davveropiu 03.06.10 21:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori