Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pensione a 70 anni

  • 1196


vampyre-front.jpg

In Italia esistono due classi: quella dei vecchi e quella dei giovani. La prima è al governo, ha una pensione, al termine dell'attività lavorativa ha avuto un tfr, ha goduto di un'Italia quasi scomparsa con fiumi puliti, spiagge libere, bassa criminalità. I vecchi hanno un futuro dietro le spalle, hanno avuto la speranza di emergere nella loro professione e molti ci sono riusciti, hanno avuto la sicurezza di un lavoro a tempo indeterminato. I vecchi hanno potuto scegliere tra grandi aziende come l'Italtel, la Telecom, l'Olivetti. Hanno comprato un appartamento, i più fortunati anche una casa di villeggiatura.
I vecchi hanno fatto studiare i figli per nulla, li hanno precarizzati, tolto loro l'ambiente, il diritto all'acqua pubblica. Li hanno indebitati con 30.000 euro a testa (lo stipendio di 3/4 anni di un interinale). I vecchi se la sono goduta, ognuno a modo suo, fottendosene delle generazioni successive. Lo hanno fatto e possono continuare a farlo perché sono loro a detenere il potere. L'Italia ha il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio più anziani del mondo occidentale.
L'Italia ha anche 17 milioni di pensionati. Molti hanno pagato solo in parte la pensione che ricevono. Milioni sono a casa dall'età di 50/55 anni senza parlare delle baby pensioni con 15/20 anni di contributi o le pensioni scandalose dei parlamentari dopo solo due anni e mezzo di legislatura o le doppie e triple pensioni, le pensioni superiori ai 10.000 euro al mese, le pensioni cumulate con uno o più stipendi. In questa situazione di privilegi e di profonda ingiustizia sociale, si è deciso che i giovani andranno in pensione a 70 anni, in pratica mai. Questo non è accettabile.
Se si deve procedere a una riforma delle pensioni, ognuno deve fare la sua parte oppure nessuno. Perché un ragazzo deve con il suo lavoro mantenere lo Stato sociale di cui beneficiano le vecchie generazioni? Un giovane di vent'anni che inizi a lavorare nel 2010 andrà in pensione nel 2060. Da qui all'eternità. Chi fa un lavoro usurante a 70 anni è buono per l'ospizio. Perché un ragazzo dovrebbe pagare i contributi per esempio per Felice Crosta, ex presidente dell'Agenzia dei Rifiuti in Sicilia in pensione con 1.369 euro al giorno? O tutti o nessuno.
In pensione si può andare a 60 anni, l'innalzamento dell'età pensionabile è dovuto all'enorme spreco di soldi pubblici per le pensioni ATTUALI, non per quelle future che vengono dilazionate nel tempo, sempre leggermente più in là, come è avvenuto con l'accorpamento delle finestre pensionabili. Discutiamo delle pensioni ATTUALI, poi con calma di quelle future. Mettiamo un tetto massimo pensionistico a ogni italiano, ad esempio 2.500 euro, vietiamo il cumulo di pensioni, aboliamo con effetto retroattivo le pensioni "super baby" dei parlamentari e, soprattutto, diamo a ogni pensionato una pensione commisurata a quello che ha realmente versato perché la differenza di qualche miliardo di euro è a carico dei giovani che la pensione non la vedranno mai, il tfr neppure e forse, neanche il lavoro. I sacrifici non hanno età, l'anagrafe non è un privilegio.

grillomannarosmall.jpg È disponibile "Un Grillo Mannaro a Londra".
Acquista oggi la tua copia.

lasettimanabanner.jpg

8 Giu 2010, 14:29 | Scrivi | Commenti (1196) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1196


Tags: Felice Crosta, Parlamento, pensioni, pensioni baby

Commenti

 

io penso che tutti debbano avere una pensione dignitosa ma non esagerata come a gente che ha accumulato diverse pensioni ma di fatto aveva due o tre incarichi che sicuramente non è riuscito a gestire al meglio perché questi manager ci anno portato corruzione e e disastri finanziari e sono anche stati premiati con liquidazioni da favola, credo che tutti quelli che anno lavorato almeno 40 anni abbiano versato contributi abbiano diritto a una pensione dignitosa anche se anno 55-56-57-58- anni perché abbiamo cominciato a lavorare a 15 anni ( io a 14 e sei mesi) per aiutare la famiglia o perché non avrebbero avuto la possibilità di fare le scuole superiori, tenete conto di questo e perché molti sono i vostri padri e madri.

spero venga tenuto in considerazione questo mio appunto

Maurizio Landi 29.11.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Quando si dice che ognuno nasce con 30.000 euro di debito sulla testa, andrebbe però considerato che non nasce nel deserto o in una terra desolata: ci sono strade, case, mezzi di comunicazione, e così via, di cui (quasi) gratuitamente potrà servirsi.
In altre parole: non bisogna vedere solo ciò che non và, ma cercare di pensare positivo.

Mario 29.03.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Se continuate con il discorso del contributivo retroattivo i lavoratori che hanno versato prenderanno molto meno di 1000 euro netti che volete regalare a chi non ha versato nulla. Tassate le pensioni alte fate cumulo fra pensioni comprese le baby e tassate sopra una certa soglia ma non accanitevi contro i lavoratori che hanno pagato dando loro pensioni da fame ed inoltre pensioni a 60 anni e ritornare ai 40 anni di contributi e sconti per i cassa integrati per coloro che hanno perso il lavoro. Dopo una certa età il lavoro non vi è più

Maria C., Roma Commentatore certificato 12.03.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra un po' demagogico dare numeri e cifre e quantità senza prova di verifica, tutto qua...

Gianni P., Milano Commentatore certificato 02.03.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento

i vecchi non hanno potuto andare all'università perchè i loro genitori non avevano i soldi e hanno iniziato a lavorare presto, certuni, incluso la sottoscritta, quando la settimana di lavoro era 48 ore. è meglio che non si dimentichi che non hanno goduto della loro giovinezza, adesso la fornero dice che non si devono godere nemmeno la vecchiaia perchè bisogna lavorare 42 anni

valeria 01.03.13 19:28| 
 |
Rispondi al commento

ma voglio raccontarvi anche la mia ,sono del 55,3 anni fa cancro ,intervento residua invalidita al 67% cosi non ho agevolazioni ,la vita e cambiata ,per le cure ho dolori ovunque ,linfrsema grave braccio dx sempre in trattamento settimale fisioterapico perche se no diventa grosso some una coscia,l asl passa 10 trattamenti annui io ne faccio 54 a 50 euro l uno , ,cerchero di spiegarti come io SONO RIMASTA FREGATA E NE SONO DISPERATA sono del settembre 55,con il vecchio sistema la mia pensione sarebbe stata nel 2015,purtroppo non ho avuto la fortuna di lavori in regola per molti anni ,ho iniziato nel 1969 ,poi un colpo di sfortuna e mio padre viene licenziato perche comunista ,trova solo un lavoro presso i consorzi agrari che coinvolge anche me come coadiuvante per alcuni anni ,la mia maternita con una figlia problematica per salute ,rimango a casa ma quando lei si ristabilisce nn riesco piu a trovare lavoro a libri fino a 14 anni fa quando la coop mi offre un part time 24 ore,ci lavoro ancora ma non ce la faccio piu ,devo portare un tutore al braccio e ho dolori ovunque ,volevo a tutti i costi arrivare al 2015 mi accontentavo della minima ma ora?DOVRO ANDARE NEL 2022, ci ho pensato tanto e ci sono giorni che anche io vorrei lanciarmi nel vuoto.CARI GIOVANI E CARI AMICI ,non ci possono scippare la VITA cosi ,io con la mia malattia non arrivero al 2022,io avro lavorato53 anni ,certo,non ho tutti i contributi perche sono stata SFRUTTATA ma non potevo rifiutare niente se volevo mangiare,ho sempre abbassato la testa e tirato il carretto spesso con lavori umilianti,col magone per poche palanche ,lavori che mi hanno usurato,sfiancato,umiliato ,ma o cosi o nulla perche il coltello non l ho mai avuto dalla parte del manico.benr se non mi uccidera il cancro mi uccidera la riforma pensioni èerche io altri 10 anni non ce la posso fare .FACCIAMO UN REFERENDUM .RITROVIAMO L UNITA,INSIEME SIAMO UNA POTENZA ;NON SIAMO NOI IL DEBITO PUBBLICO IL DEBITO PUBBLICO fa lavori prestigiosi

sibilla scarpellini 04.06.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Io lo so che farò: a NERO! Conviene a me e al padrone, e vista la quantità e QUALITA' dei servizi che, in rapporto alle tasse che pago sono elargiti, non sentirò una grande differenza. Andate affanculo e, questa volta, per davvero.

Max Fazio 15.10.10 18:29| 
 |
Rispondi al commento

La recente finanziaria, di fatto, ha innalzato l'età contributiva minima pensionabile a 41 anni. Il prossimo futuro non ci riserva delle buone aspettative. Nessuno, sindacato compreso a detto alcunchè. Ancor oggi molti lavoratori vengono cassa integrati in attesa della pensione (vedi personale alitalia in cassa integrazione per 8 anni all'80% dello stipendio e recentemente i lavoratori in esubero di telecom). Non vorrei essere proprio io, a pagare per tutti gli errori più o meno prossimi della nostra classe politica e dei sindacati. Noi lavoratori che siamo nati intorno agli anni 55 - 60 saremo sicuramente i più penalizzati.
Perchè non ci uniamo e protestiamo?

Alberto Diana Commentatore certificato 02.09.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento

"In pensione si può andare a 60 anni"
Allora si può andare anche a 30. Ma non funziona così. Scegliete una professione che vi piaccia sul serio, non ve ne fregherà nulla della pensione e lavorerete anche fino a 80 anni se non rincoglionirete prima!
"L'innalzamento dell'età pensionabile è dovuto all'enorme spreco di soldi pubblici"
Ma quale spreco?!
Da quando siamo sotto le direttive dell'UE abbiamo precisi dettami da seguire e non possiamo superare di pochissimi punti percentuali il rapporto Pil / indebitamento / spesa pubblica
Per questo, ad esempio, gli edifici dell'istruzione pubblica, e più in generale, alcuni servizi pubblici, fanno sempre più schifo.
E le tasse non le possono aumentare troppo altrimenti i capitali privati fuggono verso l'estero!!!
"Mettiamo un tetto massimo pensionistico a ogni italiano, ad esempio 2.500 euro"
Se uno copre posizioni di responsabilità ed ha uno stipendio decente, è giusto che abbia lo stesso tenore di vita anche quando sarà in pensione, perchè sarà vecchio e decrepito ed almeno il lato materiale sarà un conforto. Non è possibile pensare che un soggetto sia abituato a vivere con 20000 euro al mese e se ne trovi 2500
Torniamo sempre al discorso della stupidità umana.
Se un soggetto ha sempre guadagnato poco nella vita significa che non si è impegnato abbastanza, è stato stupido, ha commesso gravi errori, è stato un debole e non si merita un bel niente.
Chi accede alle alte cariche dello stato?
Chi svolge professioni di alto livello nei settori pubblici e privati?
Chi non è un pezzente?
Risposta:
La persona di grande cultura, con un curriculum accademico perfetto, con la capacità di vendersi bene e di superare qualsiasi prova.
Questa persona non avrà mai problemi di bassa pensione. E' questo che gli individui devono fare: migliorarsi nel presente per stare bene adesso e dopo, senza avere come unica soluzione la speranza che lo stato e gli altri facciano qualcosa per limitare la sfiga in cui si sono cacciati con le le loro mani.

Luca Rossi 24.07.10 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Se si deve procedere a una riforma delle pensioni, ognuno deve fare la sua parte oppure nessuno"
Risposta: No! Questa è la mentalità di chi pretende qualcosa dallo stato, quando l'unica cosa che dovrebbe pretendere è un sistema liberale democratico in cui ci sia libertà di espressione, pensiero, ecc. e autonomia decisionale individuale! E mi pare che l'Italia abbia questi requisiti.
Il socialismo monoclasse non serve a nulla! Ognuno arriva ad occupare la posizione che vuole occupare! E deve arrivarci con le proprie forze ed i propri talenti (o le raccomandazioni che da sempre esistono), ma deve comunque mettersi in gioco nel modo più intelligente ed efficace possibile per realizzare se stesso e la propria personalità.
Non si vive in funzione della pensione che si percepirà: si deve vivere in funzione di migliorarsi e di avere successo per esprimere la propria personalità.
In questo modo si percepirà una pensione più che dignitosa.

"Perché un ragazzo deve con il suo lavoro mantenere lo Stato sociale di cui beneficiano le vecchie generazioni?"
Perchè un ragazzo non dovrebbe lavorare come un disperato, ma dovrebbe avvalersi di una solida istruzione valida a livello internazionale, tramite le risorse della propria famiglia o tramite i mezzi che lo stato concede ai meno abbienti.
Dello stato sociale beneficiamo pure noi 30enni di oggi e tutti i cittadini possono beneficiarne se ne hanno i requisiti.

Un giovane di vent'anni che inizi a lavorare nel 2010 andrà in pensione nel 2060
E allora? Se uno è onorato di esercitare una professione che ha raggiunto non credo se la meni a farla vita natural durante.
E' ovvio che un operaio o chi fa lavori usuranti non rientri in questa categoria, ma la colpa è soltanto sua. Chiunque è libero di emanciparsi, perchè siamo in piena globalizzazione e se uno decide di non studiare e di mettersi a zappare la terra probabilmente non sarà appagato e sprecherà le sue potenzialità.

Luca Rossi 24.07.10 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno a più riguardo di nessuno!!! Tutti lucrano dove possono, cercando di fregare (rubare) al prossimo senza pietà, per realizzare il massimo dei profitti solo per loro stessi! Anche mio fratello e sua moglie russa mi hanno fregato con biechi sotterfugi anche la parte ereditaria che mi spettava di diritto e come se non bastasse mi hanno minacciato di venire a sbudellarmi.... e anche di più: è tutto descritto nel sito web www.menghi.eu

Graziano Menghi 18.06.10 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo perche' non riusciamo a fermare questo enorme sperpero di denaro. Come fa un'istituto come l'INPS a pagare 1.369,00 euro al giorno ad una persona? E gli stipendi dei nostri parlamentari? e le auto blu? Dobbiamo fare qualche cosa ma ho paura che non cambiera' nulla. Contiamo su di te Beppe per eliminarequesto schifo.

gabriella marchet, aviano Commentatore certificato 15.06.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.inviaggiocongeniuscard.it/progetti/un-viaggio-per-non-smettere-di-studiare

Michele FilanninoGiàPresente, Barletta Commentatore certificato 14.06.10 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti,

vorrei solo invitarvi ad andare oggi su google.it per dare un'occhiata alla decorazione ad hoc per i mondiali del 2010 del Sudafrica. La G è praticamente la Cita di Tarzan vestita da essere umano, ma non perdo tempo a descriverla, basta semplicemente guardarla. La cosa "curiosa" è che su google.com, google de, google.es ecc. non appare nulla del genere, si vede che l'utente italiano è ritenuto più ricettivo per queste "carinerie". Io vivo in Germania, se qui google facesse una cosa del genere la farebbero chiudere.
Cordiali saluti e grazie a tutti per il lavoro che fate
giampiero

Giampiero Budetta 14.06.10 12:13| 
 |
Rispondi al commento

E' tanto tempo che mi batto (nel mio piccolo) per imporre un tetto massimo alle pensioni..ma purtroppo non tutti sono daccordo. Mi fa un enorme piacere sentirlo da qualcuno che conta più di me. Mi permetto un suggerimento, fai uno statuto o qualcosa di simile e mettiamolo ai voti, sul web ok, ma anche per le strade con tanti punti in modo che la gente se lo trova davanti e non deve cercarlo per votare e poi, dopo un lasso di tempo abbastanza ampio ed un'informazione forte, sbattiamoglielo in faccia proponendolo come referendum e visto mai? Un'altra cosa, (in separata sede) io proporrei un tetto massimo anche agli stipendi perché non mi sembra giusta la disparità che siamo costretti a subire né tantomeno che a parità di mansione in enti diversi ci sia stipendio diverso. Un grazie e un saluto a tutti. Lorena

Lorena Ricci 14.06.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

importante sarebbe secondo me, che si dia la possibilita' a lavoratori e pensionati di oter scaricare l'IVA come fanno le imprese questo favorirebbe le imprese oneste e darebbe piu' ossigeno a chi guadagna 1000 euro al mese stiamo parlando di milioni di persone.
ciao

carlo ibba 14.06.10 08:59| 
 |
Rispondi al commento

sta per finire lo sciopero, ormai manca un post.
Finisce un ciclo ne inizia un'altro.

sandro c., altrove Commentatore certificato 13.06.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento

bene.organizziamo una colletta per inviare al nanopedofilodimerda,tutte le troie appena al di sotto dei fatidici 70 anni e se non le soddisfa,bastonate sui coglioni.Questi BASTARDI devono provare sulla loro pelle ciò che vogliono infliggere agli altri.NANODIMERDA,te e tutte le tue bagascie al governo,ANDATE A FARVI FOTTERE se trovate ancora dei pezzenti debosciati come il megadirettore,che avranno il coraggio di avere ancora rapporti con voi.

emi f., voghera Commentatore certificato 13.06.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento

mi sono rotto...ho lavorato quasi 40 anni ho iniziato che avevo 14 anni.....e sti cazzi di politici fanno le morali!!!!!vergogna...basta.....ma non avete notato che il pdl vuole fare le sue leggi....e sa bene che se va al voto viene sconfitto .....inoltre tutto quello che e stato conquistato dal popolo...con tanti anni di lotta...il pdl lo distrugge....vergogna....beppe raccogli le firme ..e manda a casa quei disonesti.....

zincani beppe 13.06.10 16:01| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia si gioca il mondiale di calcio in Sud Africa ed io .....cazzo .....PAGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

emiliano bart 13.06.10 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE PENSIONI A 70 ANNI? UN AFFARE PER ALCUNI!

E' stato detto che l'allungamento della vita media obbliga a spostare l'età della pensione sempre più avanti. Balle! le pensioni dovrebbero essere "LIBERISSIME", cioè si dovrebbe poter andare in pensione anche con un "SOLO" giorno di contributi, ovviamente con una pensione commisurata al giorno di contributo. Es., se uno versa contributi per un anno e vuole ritirarsi in pensione, deve poterlo fare senza alcuna limitazione, se non quella della commisurazione dei contributi versati. Es. Se per un anno di contributi spetta una pensione di 5 euro/annui e se il pensionando ritiene che con 5 euro/annui possa vivere allora che vada pure in pensione. Se invece il pensionando ritiene che con 5 euro/annui non può sopravvire (che è la quasi totalità dei casi), allora continuerà a lavorare. Con questo sistema "LIBERISSIMO" di pensionamento più nessuno andrebbe in pensione perchè nessuno potrebbe vivere con pensioni da fame. Certo, potrebbe esserci un caso su centomila dove l'altro coniuge ha un reddito elevato che consente di sfamare la famiglia con quell'unico reddito. In quel caso l'aspirante pensionato deve avere la "LIBERTA'" di poter andare in pensione quando vuole (sebbene col dramma di dover rinunciare a un reddito, es., di 1.200 euro/mese in cambio di una pensione di 5 euro/annui).
In verità, l'innalzamento dell'età pensionabile premia solo alcune categorie di persone (politici, magistrati, professori universitari, manager aziendali...) che assunto l'incarico di alto prestigio ed alta remunerazione (spesso dopo i 40 anni), avrebbero solo enormi svantaggi ad andare in pensione a 60 anni (con soli 20 anni di contributi e pensioni assai inferiori ai redditi in attività). Quindi, per consentire a queste persone di arrivare al massimo della pensione (vicina al valore del reddito), si è innalzata l'età per tutti. Poi c'è lo scandalo delle pensioni dei parlamentari, con un solo mandato, ma questo è già noto a tutti. Meditate!

gerry g. 13.06.10 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Alex

Apprezzo sicuramente le cose che scrivi.
L'assurdità di sto blog(è già tanto che riesca a seguire questo), è che ci si scanna a muzzo, e speecialmente i fantastici comunisti contro tutti.
Sto blog mi ricorda il piemonte, tante faccie esaurite o molto vicino all'esaurimento, senza la minima idea di cosa sia un rapporto "umano".

Tra un po mi sbatteranno fuori, quando tornerò a scrivere sarò sicuramente più caustico del solito, non farci caso.
Già solo il fatto che scendi fin quaggiù a rispondermi merita ogni rispetto.

Alla prossima, ciao

sandro c., altrove Commentatore certificato 13.06.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Pensione a 65 anni???
Beh... se è per questo possiamo mandare in pensione le persone a 112 anni, tanto l'età media delle stesse sta aumentando. La speranza di vita è maggiore, quindi maggiore dovrebbe essere l'introito che lo stato deve recuperare. Maggiormente vivi, più paghi... Vorrei chiedere a queste persone che governano (male) se c'è differenza tra una persona che ha fatto tutta la vita il panettiere ed una che ha fatto il dirigente? Non sono ugualmente pensionati una volta che "arriva la loro ora"? Quindi medesimo trattamento, l'importante che basti loro per vivere. Io vorrei inserire un R.M.I. (Reddito minimo indispensabile), un valore che dovrebbe essere paragonabile al bisogno (in Euro) minimo indispensabile per vivere. Lo stesso valore indica il minimo valore di qualunque stipendio ed il minimo valore della pensione erogabile. Una consulta dirigenziale formata da elementi provenienti dalla Corte dei conti e dall'INPS potrebbe servire a calcolarne il valore annuale. Del resto l'idea potrebbe andare bene per un paese democratico, non certo per il nostro mosso da indicibili "favori personali" che la democrazia non sa neppure dove si trovi... Grazie Beppe.

Wanessa Giovatto 13.06.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe, questo tuo messaggio mi ha enormemente colpita. Sono pienamente concorde con te, è esattamente ciò che da qualche anno penso pure io.
Sono una trentasett'enne, ormai "figlia" del precariato da alcuni anni e se penso a tutte le persone della generazione che tu hai citato, mi viene da piangere.
Alla mia generazione sono le briciole...ma per quelle dopo la mia, non ci saranno neppure quelle, e la cosa che più mi amareggia, è che questi "signori" se ne disinteressano altamente.
Ti ritengo una persona intelligente e degna di tutta la mia stima. Tu, Travaglio e pochissimi altri, lottate quotidianmente nel tentativo di ripulire il marciume che QUELLI hanno accumulato per anni. Peccato che sono altrettanto pochi gli italiani che hanno a cuore la vostra straordinaria missione...alla maggioranza di fatti, sta bene questa sudicia e riprovevole situazione, così possono continuare a commettere i loro ignobili intrallazzi.
Mi auguro di tutto cuore che riusciate a cambiare qualcosa, io con le mie poche risorse a disposizione, vi sosterrò sempre!
Un caro abbraccio.

Laura Gattus 12.06.10 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sandro

Devo riponderti senz'altro.

Al tuo pessimismo devo replicare con realismo.
Non ho alternative.
Qualunque cosa si dica,
la Repubbliche Occidentali
sono fondate sul Lavoro.

In Italia sul Lavoro sfruttato più che altrove.
E scusa il gioco di parole.
Ma anche in Oriente non scherzano, anzi.

Quindi se non ti realizzi nel lavoro sei tagliato fuori dal nostro sistema sociale cosi come è concepito.
La Famiglia ti può dare solo delle motivazioni.
Ma non ci si realizza solo all'interno della famiglia.

E purtroppo, in questa società (ma vale per tutte)
c'è un'altra realtà spiacevole.

Ossia:

Per ogni cosa c'è il suo tempo.

Quindi:

Chi comprende e può, corra ai ripari.
Prima che sia troppo tardi.

Qualcuno li chiama luoghi comuni.
Ma io non li sottovaluterei.

Come vedi ho cercato di non divagare troppo.
Spero tu possa apprezzare, visto che il tuo pessimismo ti deriva da una osservazione della realtà che ti circonda.

Che tra l'altro conosco.

Il Piemonte, quasi totalmente depresso sotto tanti punti di vista, non è certo il luogo ideale
per te.

Alla prossima.
Ciao

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 12.06.10 17:57| 
 |
Rispondi al commento

e quindi???????
ma possiamo ancora sopportare questo stato di diritto che non c'è.
Inermi e impassibili al prossimo scandalo senza fare nulla
Beppe, ma tu che fai?

giovanni amoruso 12.06.10 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale pensione a 70 anni? Tanto ci faranno morire tutti prima, tra petrolio in mare, ritorno del nucleare, sofisticazione alimentare e guerre! Chi ci governa i 70 anni li ha belli che passati, cosa gliene frega di quelli che non ne hanno neanche 20? Facciamo qualcosa, prima che ci imbavaglino definitivamente!!!!

Michela Appetiti 12.06.10 06:51| 
 |
Rispondi al commento

@ a Plinio
Allora, anche fosse che si riuscisse a fondare un "qualcosa" fatto dai lavoratori, che sc opo avrebbe?
Ma lei è davvero convinto che la maggior parte dei lavoratori si siano resi conto in che razza di condizione siano stati messi? e anche fosse, è convinto che riusciremmo ad influire, seppur in parte, alla disgregazione prossima della società civile in atto?
Tutto cio di cui va facendo politica, è tutto in principio giusto e vero, cio non toglie che si debba fare mente locale, misurandosi con la miserabile situazione contingente.
Tra ciò che sarebbe giusto e ciò che è, vi sono ben più di ventimilaleghesottoimari, volendo con questo dire che le priorità sono ben altre del persuadere gli sciocchi che vi sono degne lotte da compiere.
Aggiungo, che la società attuale è strutturata in modo laborioso e complesso, alchè determina l'estrema difficoltà a farla cambiare e/o fargli cambiare ritmo.
Io ragiono in tutt'altro modo, ma questa è un'altra storia.
Saluti

sandro c., altrove Commentatore certificato 11.06.10 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Alex

Altrochè ultima parola, non conoscevo questo risvolto dei post che continuano a "vivere" pure quando il freddo inverno inizia ad avvolgerli piano piano.
Non ho capito il discorso teoria/laboratorio, per cosa vedo io, qui, è tutta teoria, e il laboratorio sarebbe il mv5, ma dalle mie parti non prende piede, pur ottenendo qualche voto.
Non distante da me c'è un comune di quasi 50mila anime, da tempo cercano di avviare un meetup, e avevano datto che appena si inquadravano mi avrebbero fatto sapere.....son passati 4 mesi, boh.
Sempre quà vicino ho vercelli, più di 60mila, l'unica provincia in piemonte a non essere riuscita a raccogliere le firme per le liste.....che dire?!
Grillo, addirittura, è venuto proprio nel mio paesino, 6mila cristiani+1migliaio di muslim, beh, quella mattina in piazza ci saranno state 70/80 poveri cristi, quasi tutti pd, non aggiungo altro, anzi aggiungo, di sicuro il cambiamento non partirà da quì.

Sto iniziando ad abissarmi piano piano.
Vedo la superfice allontanarsi giorno dopo giorno, post post post.
E lassù, nel rutilante mondo dell'ultima notizia cosa accade?
La fine del sistema è imminentemente prossima o posso andare a dormire tranquillo? dimmi alex, racconta gl'immani accadimenti che incombono imponderabilmente sulle nostre puerili e inutili prospettive.
Il denny de vito di arcore è oramai prossimo al suo truce destino o continuerà ad affollare l'oramai sottomesso immaginario collettivo? Dimmi dimmi, sto fremendo, ingnorante del nostro avvenire. Informami prima che l'oblio mi accolga nel suo affascinante vuoto.

Grazie della compagnia, alla prossima.
Ciao

sandro c., altrove Commentatore certificato 11.06.10 22:37| 
 |
Rispondi al commento

che schifo, a tutti(quasi) quelli là al governo gli auguro che tutti i soldi che prendono, gli vadano in medicine!

giovanni b 11.06.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' L'ANALISI DI LIBERTA' DI STAMPA DELLA FREEDOM RESEArch.
IN EUROPA SIAMO PENULTIMI....PER ORA


http://www.freedomhouse.org/uploads/fop/2009/FreedomofthePress2009_tables.pdf

roberto gianantoni 11.06.10 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon pomeriggio dico la mia anche sulle pensioni rendite da privilegi acquisiti essi è li la fregatura i privilegi acquisiti non si toccano mai !...chi è stato attento a questa manovra lo sa è stato detto solo una volta dal ministro .. io ho suonato l allarme ..ma niente ... non se li toglieranno mai .. i privilegi loro lo sappiamo vivacchiano mettendo in lite tra loro classi sociali povere pensionati contro precari giovani contro anziani statali impiegatizi contro artigiani ma lo fanno da sempre ...dai ...comunque è vero sono i grandi dirigenti che fanno alzare l eta pensionabile prendono pensioni troppo grandi rispetto ai versamenti nessuno ha sballato i conti dell inps ne artigiani ne operai ne statali impiegati . professori ... o altri sono stati i quadri dirigenziali a pagare uno e a prendere due di pensione basta leggere un giornale economico qualsiasi tutti gli economisti onesti lo dicono spero che il travaso di ricchezza avvenga in maniera cosciente e civile da questi iperprivelegiati a chi a meno grazie .

marius vandekerkofe 11.06.10 15:30| 
 |
Rispondi al commento

"iIl fatto quotidiano" pubblica dati di pensionati Inpdap che cumulano redditi vari e pensioni (Brunetta, Draghi, Di Pietro, Andreotti, Cazzola, Amato, Ciampi, etc, etc,)
Oltre le pensioni Inpdap, occorre considerare la pensioni Inps (vedere quella di Dini etc) e i vitalizi degli eletti in Parlamento ed in altre assemblee elettive.
Ne viene fuori uno scenario scandaloso, con privilegi che vanno assolutamente tagliati.
Nessun cumulo tra pensioni (o vitalizi che dir si voglia) e reddito deve essere consentito, senza alcuna deroga.
Inoltre vanno fermate anche le doppie pensioni.

paolo de gregorio Commentatore certificato 11.06.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

- pensioni: l’allegro festino -

La democrazia dovrebbe vivere di PRINCIPI e di REGOLE che formano una cultura di base condivisa.
Per le pensioni assistiamo ad inauditi privilegi, tra cui il più odioso è il cumulo di pensioni e redditi, cosa che dovrebbe essere categoricamente esclusa.

-Brunetta, nel senso del ministro, percepisce una pensione di 3.000 euro al mese, maturata per l’attività di docente, che cumula allegramente con 20.000 euro al mese di parlamentare e ministro
-Di Pietro, dal 1995 è titolare di una pensione di 1.956 euro al mese che cumula con l’indennità di parlamentare
-Draghi, governatore della Banca d’Italia, percepisce dall’Inpdap una pensione lorda di 14.843 euro al mese, che cumula con l’indennità di governatore
-Andreotti dal 1992 percepisce 3.440 euro netti di pensione a cui somma l’indennità di senatore a vita.

Senza andare in stupidi e fuorvianti tecnicismi, se si vuole creare veramente una coscienza nazionale condivisa, in materia pensionistica bisogna fare riforme profonde che impediscano quella “macelleria sociale” che c’è ora.
-Per prima cosa i parlamentari non devono poter godere di alcun trattamento pensionistico. Ogni parlamentare, per la durata del suo mandato deve ricevere i contributi che egli versava per la sua attività lavorativa. Punto e sommiamo la regola di 2 legislature e poi ineleggibilità.
-divieto assoluto per chiunque di sommare reddito a pensioni. Se vuoi lavorare la pensione deve essere sospesa.

Qualunque sacrificio venga chiesto alla popolazione in materia pensionistica deve essere preceduto da altrettanto rigore da riservare a parlamentari e classe dirigente.
Cerchiamo, ogni volta che facciamo delle critiche, di fare anche delle proposte, serie, fattibili, concrete, visto che nel nostro paese l’opposizione è sparita e un programma alternativo dovremo scriverlo noi.
Paolo De Gregorio

p.s.
I casi significativi che ho indicato sono pensionati Inpdap, a cui vanno aggiunti coloro che cumulano, co

paolo de gregorio Commentatore certificato 11.06.10 14:01| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' L' AVANZO LO DEVONO DARE ALLO STATO ?? CI AUMENTASSERO LE PENSIONI...

Inps: ok civ a bilancio 2010, atteso avanzo per oltre 4 miliardi

MARTEDI' 24 NOVEMBRE 2009
La Uil esprime giudizio politico negativo sul bilancio (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 24 nov - In una nota la Uil precisa che Rocco Carannante e Salvatore Bosco, consiglieri del Civ dell'Inps in rappresentanza del sindacato, hanno espresso un giudizio politico negativo in merito all'approvazione del bilancio preventivo 2010 dell'Inps. "Pur apprezzando il lavoro della tecnostruttura e dei vertici dell'Istituto e pur in presenza della correttezza dei documenti di bilancio, abbiamo ritenuto di dover esprimere un giudizio negativo poiche' i risparmi e le economie dell'Inps non vanno a beneficio delle gestioni dell'istituto. Queste somme sono versate allo Stato e quindi costituiscono per l'Inps un'uscita". Carannante ha anche puntato l'indice contro la scorsa Finanziaria. "Con quella legge, alcuni oneri sono stati spostati dalla fiscalita' generale a quella previdenziale. Ben 3.248 milioni di euro di entrate dell'Istituto - ha precisato - sono andate interamente a copertura del disavanzo della gestione Invalidi Civili. Inoltre, analizzando la scheda tecnica della Finanziaria dello scorso anno, si puo' rilevare che i minori trasferimenti all'Inps, sono per il 2009 pari a 2.812 milioni, per il 2010 pari a 3.374 milioni e per il 2011 pari a 3.689 milioni. Dunque, nel triennio 2009-2011 - ha sottolineato Carannante - oltre 10 miliardi di euro non saranno piu' destinati all'Inps, e quindi ai lavoratori, sommandosi ai 3 miliardi gia' "sottratti" nel 2008. I contributi dei lavoratori sono e devono essere destinati a salvaguardare il loro futuro, a coprire le loro pensioni di oggi e soprattutto di domani. Come Civ dobbiamo far rispettare questo principio fondamentale. L'insieme di queste ragioni spiega il nostro voto contrario". com-rro (RADIOCOR) 24-11-09 18:03:31 (0322) 5 NNNN


roberto gianantoni 11.06.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio ufficio c'è una signora di circa 65 anni (da una decina in pensione) che continua a lavorare tranquillamente in nero.
Nel 2005 è arrivata nell'azienda dove lavoro io e, dopo essere stata più o meno in regola , da luglio 2009 è definitvamente in nero!!!!
Questo perchè l'INPS a metà dello scorso anno gli ha chiesto di versare qualche migliaio di EURO, perchè dai loro controlli risultava che quello che versava era inadeguato (allora precepiva la sua pensione + la pensione del suo marito defunto cumulata + lo stipendio (la parte in regola) percepito dalla ditta dove lavoro).
Da allora, come detto, è passata definitvamente IN NERO.
Ovviamente ha adito le vie legali per opporsi alle richieste dell'INPS.
In un periodo di crisi come questo, con giovani famiglie stritolate dalla crisi, con la disoccupazione alle stelle, questa cosa a me dà la nausea.
Mi direte. "Perchè non la denunci?".
Semplice. I miei titolari, tramite le classiche ITALICHE CONOSCENZE, verrebbero subito a sapere che sono stato io. E perdere il lavoro a 40 anni, con la famiglia a carico, è un lusso che non mi posso permettere.
Così non mi resta che continuare ad andare a lavorare con la nausea. Questo per altri (come minimo) 30 anni, grazie anche a persone come quella che di cui vi ho appena raccontato.
Che schifo!!!

Riccardo Santarelli 11.06.10 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo si continua a parlare parlare ma di fatti neanche l'ombra , facciamo in modo che anche loro se la sudino. Due anni e mezzo e un vitalizio che è ben oltre uno stipendio normale è davvero uno scandalo.
A buon intenditore poche parole.
Che schifo , in più voglio dire io sono un operaio specializzato e qualificato ma se voglio lavorare devo accettare uno stipendio da apprendista ed essendo a giornata, anche la mia pensione ed il mio tfr saranno da fame, con questi presupposti però continuo a spingere i miei ragazzi a studiare
nella speranza che almeno loro abbiano più fortuna di me.
Un saluto a tutti e che dio almeno ce la mandi buona.

Luciano Benazzo 11.06.10 10:17| 
 |
Rispondi al commento

l´idea di un tetto massimo alla pensione e´ assurda ed ingiusta. Innanzitutto se io verso 100, mi aspetto mi ritornino 80 (con il 20 che va a favore di pensioni sociali e simili). Che poi "80" sia 1milione di euro o 300€ non dovrebbe essere oggetto di discussione. Questo anche perche´ ho pagato contributi in proporzione e comunque su questa pensione ci pago le tasse.
Infine prima di parlare di mettere un tetto datemi i diritti che mi sono dovuti. Quali ? Sono gay, ho un compagno da oltre 10 anni ma lui non lavora. Pero´per lo stato siamo due single (niente reversibilita´, nessun diritto). Quindi si´ la mia pensione potrebbe essere alta ma rapportata alla famiglia che sostiene potrebbe essere ragionevole o addirittura bassa.
Viviamo in una societa´complessa, servono buone leggi semplici e giuste e niente sciocca demagogia tipo un tetto alle pensioni.

Claudio Albi 11.06.10 07:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sandro

Giusto che hai l'ultima parola qui.

Comunque,
Troppa teoria va necessariamente a discapito della pratica di laboratorio.
Se per mancanza di tempo dovessi scegliere,
darei senza esitazione
priorità alla pratica di laboratorio
e la teoria la
consulterei strada facendo.

Ecco perchè mi ci trovo bene.

Ma non è certo l'approccio Italiano questo.
Da qui alcune incomprensioni
estemporanee qua e là.

Alla prossima.
Ciao


Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.06.10 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Il commento é interessante. L idea di una pensione massima di 2500 € mi sembra buona ! Peró effettivamente non si critica la cultura moderna. Siamo un paese come molti altri che non fa piu figli. Siamo un paese che per mantenere le pensioni come sono ha bisognio di emigranti !
Saro sincero il problema é che forse la gente se ne dovrebbe andare prima in pensione per andarsene in paesi del terzo mondo a vivere. Molti si trovano la moglie in paesi del terzo mondo. Effettivamente la gente non si rende piu conto che viviamo in maniera sbagliata. Si é vero é stata data troppa poca responsabilitá e fiducia ai giovani. I politici a mio parere non possono farci niente non esiste paese occidentale che non vive questi problemi. La gente vive 20 anni di piu, la vita costa di piu per via di piu servizi e i giovani vivono a parere mio come bimbi fino a 40 anni.
Forse questa legge piu che altro dovrebbe fare svegliare gli italiani. La gente deve cambiare. A parere mio le nuove generazioni devono capire che devono crescere. Basta prendere in giro il mondo !

pippo gentile 11.06.10 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Troppo veloce, tutto và troppo veloce.
Guarda questo post, è fondamentale, racchiude, nelle sue pieghe, tutte le maggiori problematiche di questo sistema.
Anzitutto le differenti generazioni che operano sul campo, ognuna delle quali ha priorità diverse e contrastanti, e date le nuove condizioni di vita, sono diventate oramai tre.
Le differenti classi professionali, per equazione, trasformate in pratica, in classi sociali aventi differenti diritti e privilegi.
In ultimo, ma prima di tutti gli altri, il campo economico, quello dove non tornano mai i conti, dato che in questo campo, l'astrazione, ha raggiunto livelli che esulano da una qualsiasi mente "normale".
Di fronte a tutto ciò, e dopo approfondita analisi io ho spostato "altrove" i miei pensieri, ma questo è un discorso semplice....per cui complesso.
Resterò quì finchè non mi butteranno fuori, inizia a piacermi.
Ciao, salutami plinio che sarà occupatissimo.

sandro c., altrove Commentatore certificato 10.06.10 23:21| 
 |
Rispondi al commento

l'ho sempre detto

bisogna abolire il segreto bancario-istituire l'anagrafe patrimoniale dei dipendenti pubblici(tutti)dall'uscire al presidente-abolire i contributi previdenziali(pagare solo l'irpef),e per finire la pensione va data in base al reddito vero ,verificabile e cosi risolviamo tanti ma tanti problemi

AURELIO NICASTRO 10.06.10 23:17| 
 |
Rispondi al commento

X Alex
In effetti a questa cosa non ci avevo mai pensato, hai perfettamente ragione, e ti dirò di più, han fatto in modo che a essere contro non fossero solo le due categorie che hai detto, bensì tutte le categorie, in un modo o in un altro.
Tutti contro tutti, e ognuno convinto che gli altri abbiano dei privilegi immeritati.
O forse, per tenere tutti buoni, a ognuno il suo privilegio, meritato o no.
Certo quelle due(categorie), sono quelle che mandano avanti la carretta, e se avessero dovuto o potuto unire le forze, per sti 4 imprenditori scazzacani che affollano oramai la penisola, sarebbero stati peni aspri.
Ma io, ripeto, che la colpa maggiore spetta cmq a chi produce di fatto la ricchezza, perchè questo fatto non ti esime dai tuoi doveri che innanzi tutto sono quelli di occuparsi che i furbi non possano fotterti facilmente, approfittando della tua stanchezza di fine giornata.
Si decanta tanto l'istruzione come fosse la panacea di tutti i mali, e invece anche quella sottostà alla regola che qualsiasi cosa fatta con superficialità non porta ad una reale crescita, sia personale che comune.
Nella nostra generazione, bene o male tutti sono arrivati ad avere un'idea di consapevolezza....o no?!
Io, a dir la verità, quando mi guardo attorno, non ho dubbi sul perchè ci troviamo in una situazione tanto disastrosa, e nemmeno per arrivare a cose incredibili, mavà, quattro culi e un pallone in tele, due birre al bar, un weekend ogni tanto al mare; fine dell'impegno sociale.
I cristiani in chiesa a pregare e i fantastici "compagni" al partì a prendersi le "castagne" di bianco o rosso, e pure tavernello....bah.
Caro plinio, l'impresa è disperata.
All'inizio mi stava sulle balle per quel modo denigratorio che ha, ora penso che dovrebbe fare di peggio, ma in quel modo addio consensi, e per ciò che mi riguarda, mi preoccupo quando ho un minimo di consenso, sempre perchè mi guardo intorno...
Se riesco posto ancora...

sandro c., altrove Commentatore certificato 10.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe se non fosse per il pochisssimo tempo che ho disposizione e per la stanchezza psico-fisica che mi porto a casa quotidianamente, conseguenza inevitabile di un massacrante martellamento e bombardamento di super coglionate e stronzate dette e ripetute all'infinito da chi fa governo e opposizione, non diversi nell'arrecare male e distruzione agli italiani onesti, quelli che non riescono piu' a pagare bollettini di finanziarie,che a malapena riescono a permettersi un solo pasto al giorno (pasta e pane), quelli che non riescono neppure a comprarsi un paio di mutande, che non riescono piu' a pagare luce, gas, acqua, casa e condominio, ecc... e nell'elargire privilegi e ricchezza tra stipendi e pensioni d'oro, che essendo cosi' spensierati e pieni di soldi non sudati con la fatica, si permettono vizi e sfizi tra festini e party dove abbondano (femmine o maschi e' lo stesso) puttane in cerca di gloria e carriera.
Non credo che ci sara' mai giustizia su questa terra per i poveri dipendenti e pensionati da 1000/1200 euro al mese che tra qualche anno diventeranno anche dei barboni.
Spero un diluvio, ma prima ancora in una rivoluzione popolare, democratica, ma efficace, che possa cancellare dalla faccia della terra tutta questa pattume privilegiata.
Potrei cambiare idea e ritirare tutto quello che ho scritto soltanto se domani la classe politica si dichiara, con i fatti e non col le sole parole, di ridurre di almeno 2/3 le spese per la politica, di eliminare i doppi e tripli incarichi dei poltici, di eliminare le province, enti inutili, di stabilire un tetto massimo per stipendi e pensioni, e che con quei soldi risparmiati si crei occupazione a lungo termine per tutti, con retribuzioni adeguate al costo della vita.
Mi fermo qui caro Beppe ma ne avrei di cose da dire.
Grazie beppe continua cosi', ti stimo tantissimo.
Niccolo' Di gennaro

niccolo' di gennaro 10.06.10 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è assurdo è che Mussolini istituì le pensioni in un paese ridotto alla fame, e questi non
vogliono pagare 35 anni di lavoro ??
Io sono andato in pensione a 55 anni dopo 40 anni di
lavoro.
Che qualche puttana e qualche ladrone vengano a dirmi che sono andato in pensione troppo presto !!!
Ma quello che dimostra quanto sono bastardi è che fino a 20 gg. fa le pensioni non si toccavano perchè
l'Inps era in attivo !!!!!

LADER

basilio grabotti 10.06.10 18:28| 
 |
Rispondi al commento

a sapere che basterebbe così poco per fare delle vere riforme viene da piangere...
perchè è chiaro come il sole che queste cariatidi non hanno nessuna intenzione di farci stare meglio...

ci vogliono ignoranti, disinformati, ubbidienti e non pensanti...

alla mia pensione non ci penso nemmeno...tra l'altro essendo laureata ho iniziato anche tardi...e con i contratti co.co.co. poi non vai da nessuna parte...

ultimamente penso che potrei in futuro vendere la casa e andare in un paese che mi consenta di invecchiare serenamente...

Elisabetta Pastrello Commentatore certificato 10.06.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO SCRITTO GIA' QUALCOSA SU QUESTO BLOG CHE SEGUO SPESSO E CHE RISPETTO PER LE TANTE VERITA' DETTE E SCRITTE (NASCOSTE VOLUTAMENTE DALLA POLITICA).
PURTROPPO, GIA' DA TANTISSIMO TEMPO, LE COSE VANNO DI MALE IN PEGGIO PER IL MONDO E PER L'UMANITA' INTERA (ITALIA COMPRESA).
E' CHIARO CHE IL SISTEMA SPECULATIVO INVENTATO DAGLI ESSERI UMANI (GRAZIE ALL'INGEGNO PERVERSO DELLA MENTE UMANA BRAMOSA SOLTANTO DI VANITA', SOLDI E POTERE) PORTA SOLTANTO VERSO LA ROVINA, LA GUERRA E LA MORTE.
E' TRISTE PENSARE E RIFLETTERE SU QUANTO SIA BRUTTA LA NATURA UMANA E QUANTO SIA CATTIVA LA MENTE UMANA.
PER RITORNARE A PARLARE DEL SISTEMA SPECULATIVO INVENTATO DALL'UOMO, E' IMPORTANTE CONSIDERARE CHE IL DETTO "L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO" CADE A PENNELLO SU TUTTA LA STORIA ECONOMICA E POLITICA DEL MONDO INTERO.
PERCHE' I MOLTI POLITICI NEL MONDO FANNO DI TUTTO PER FARSI ELEGGERE E PER POI RIMANERE AL POTERE?
PER FARE DEL BENE ALL'UMANITA'?
PER FARE DEL BENE AI POVERI?
PER FARE DEL BENE AI DEBOLI?
PER FARE DEL BENE AI BISOGNOSI?
PER FARE DEL BENE AI MALATI?
PER FARE DEL BENE AI VECCHI?
PER FARE DEL BENE ALLA NATURA?
NO
I POLITICI SI PRESENTANO E SI CANDIDANO (PER FARSI ELEGGERE DAI POPOLI IGNORANTI E CREDULONI O INTERESSATI E INTERESSANTI) ACCLARANDO DI FARE TUTTO IL BENE DI CUI SOPRA.
INVECE, DA QUANDO IL MONDO E' MONDO, I POLITICI FANNO ESATTAMENTE IL CONTRARIO:
"E CIOE' CREANO PROBLEMI AL MONDO INTERO E AI POPOLI (CHE PARADOSSALMENTE LI VOTA E LI CONTINUA A VOTARE FORSE PER UNA STRANA E PERVERSA VOGLIA DI FARSI DEL MALE)".
PERCHE'?
PERCHE' IL SISTEMA SPECULATIVO DEI POTENTI, DEI POLITICI E DEI CAPITALISTI FONDA LA SUA STRATEGIA APPUNTO SULLA IGNORANZA E SULLA CREDULITA' DEL POPOLO.
I POLITICI ESISTONO PER CREARE MALESSERE AI POPOLI E ARRICCHIRE COSI' I RICCHI.
COSI' FACENDO, IL SISTEMA SPECULATIVO DIVENTA SEMPRE PIU' POTENTE E IL POPOLO SEMPRE PIU' SOTTOMESSO.
IL POPOLO, ESSENDO SEMPRE SOTTOMESSO, E' COSTRETTO ANCORA A VOTARE.

ROBERTO CARCIONE 10.06.10 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma davvero credete a questa dottoressa Caldicott?
Bisogna essere seri e non andare dietro a questi attivisti che scaricano tonnellate di faziosità e falsità.
Ma davvero le parole di una pediatra possono essere definitite scientificamente credibili parlando di nucleare?
Ma vi rendete conto di quanto è stato strumentalizzato il tema?
Il video è un chiaro attacco politico voluto dal blog a Berlusconi (che tra l'altro non sta simpatico nemmeno a me). Ma perchè se la prende con Berlusconi (e qui lo difendo a spada tratta) quando il nucleare civile è attivo in decine di paesi a cominciare da Francia e Stati Uniti? Perchè non cita i vari Barak Obama, Sarkozy, con il presidente Cinese, Giapponese e cosi via. Suvvia nel dibattito non servono simili bassezze.
E poi ci sono incredibili errori e forzature veramente inaccettabili, sia dal punto di vista tecnico come per il costo di costruzioni delle centrali sia sui dati nel ciclo di smaltimento del materiale radiattivo.
Ci sono delle bufale enormi, ci sono dei paragoni inaccettabili per una pacata discussione sul nucleare, come quello di mettere sullo stesso piano il nucleare civile con quello militare, si mettono sul piatto i 200.000 morti delle bombe atomiche di Hiroshima e Nakasaki nella miglior tecnica allarmistica degna dei migliori terroristi, si parla che l'industria del tabacco è migliore di quella nucleare... omettendo di dire che l'industria del tabacco a dispetto di quella nucleare a fatto MILIONI di morti accertati.
Parla del pericolo radiottività quando in natura già viviamo con la radiottività naturale e in alcuni punti la radiottività naturale è di molto superiore alla radioattività presente nei pressi di una centrale.
Potrei proseguire ma per ora basta.
In tre parole dico: E' una vergogna!
Non si può parlare di nucleare come una lotta ideologica, si deve parlare di nucleare in termini scientifici, economici e ambientali altrimenti non si va da nessuna parte.
Confronto non scontro.

Gianni Pettinari, Filottrano Commentatore certificato 10.06.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento

è una vergogna che io debba lavorare fino a quell'età, io che adesso ho 24 anni e lavoro da quando ho 19 anni, dovrei lavorare 45 anni secondo loro? o addirittura 50?? (sempre se mi confermano come apprendista eh!)
Ma stiamo scherzando? Ma diamo i numeri??
Perchè non scendiamo in piazza tutti insieme tutte le città contemporaneamente?? perchè in Italia non si può fare?

valentina p. Commentatore certificato 10.06.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

SACROSANTO!

Patrick D. Commentatore certificato 10.06.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento

La questione pensioni imperversa da anni, eppure la soluzione mi sembra assai banale: quando lavori, produci, impari, guadagni e cresci. Se hai l'opportunità di guadagnare molto, vuoi per meriti o per fortuna (o per mafia!), hai l'opportunità di mettere da parte i soldi per te e per i tuoi figli. Molti quest'opportunità non ce l'hanno. Quando vai al bar e prendi un caffè lo paghi come gli altri, quando vai a pagare le aspirine le paghi come gli altri, la benzina e le sigarette le paghi come gli altri, eppure sono tasse, accise, comunque soldi che dai allo stato. Bene! Adesso sei in pensione e guarda un po'... ti caghi addosso come gli altri! Guardi la tv, giochi a carte e non produci, non impari, non cresci. E allora è normale che tu abbia i diritti degli altri. Hai avuto una vita intera di vantaggi, ti sei potuto permettere lussi che altri non hanno avuto, beh almeno adesso prendi come gli altri. Se ognuno conta uno, allora ognuno ha i diritti di un unico individuo. Decidiamo l'età, andiamoci a 80 anni se questo è giusto, però quando ci andiamo prendiamo tutti uguale. Non credo che tu sia incentivato a percorrere una carriera perchè ti fa gola la pensione che (forse) avrai. Allora non rendiamola un ulteriore strumento di ricatto e ingiustizie. In uno stato sociale il pensionato che ha contribuito per la sua implementazione e per il suo mantenimento, lo ha fatto coi mezzi che aveva e per vivere nelle ricchezze e nelle povertà che tale stato gli offriva. Ha avuto una vita intera per tentare di migliorare la condizione che presto o tardi avrebbe raggiunto (per chi la raggiunge). Adesso può godere dei frutti delle piante che è riuscito a seminare se crede, ma quando si rivolge allo stato, lo fa allo stesso modo degli altri e in ugual misura. Non ci sono categorie tra i pensionati di uno stato sociale. C'è solo solidarietà.

Simone Malossi 10.06.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento

CONCORDO PIENAMENTE.

CHE VOMITO !!!

Laura Erre 10.06.10 08:39| 
 |
Rispondi al commento

L'artigiano va in pensione quando muore. Amen

bruno de barbieri 10.06.10 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Sandro

Quella del lavoro autonomo è la parte più importante forse.

Ossia quando i Proletari Salariati si sono fatti come nemico il Proletario non Salariato (artigiano e piccolo coltovatore)
Ci vogliamo mettere nel 2010 il piccolo commerciante e qualche professionista?
Io dico di si.
Questa tra le due classi di Proletari è una guerra che continua ancora oggi e che ha fatto le fortune della Lega e le disgrazie del PD.
Si arrampicano sugli specchi per rimediare.
Ma il danno ormai è fatto.
E pensare che l'unione tra ste due classi era uno dei capisaldi del movimento dei lavoratori.
Questo diceva Labriola (uno di sinistra-sinistra)
Ti risparmio le polemiche.

Ormai la Propaganda ha fatto breccia nelle menti.
Non si scantano più!
E' un'impresa TITANICA!

Da ultimo, le classi impiegatizie e statali, nei tempi giusti, erano considerate parassitarie!
OK?
Oggi si battono per tutelare queste.
Perchè non c'è rimasto altro.
Molti altri che dovevano esserci stanno con la Lega.
Questo al Nord, ma stanno entrando alla grande anche in Toscana.
Per il meridione parlerà qualcuno che lo conosce meglio.

Alla prossima
Ciao


Alex Serbegija Commentatore certificato 10.06.10 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono totalmente d'accordo! Parole da incidere nel bronzo! Purtroppo però quando parliamo di questo con pensionati da 2000 euro netti in sù, o fanno finta di non capire o si incazzano di brutto...

Bruno De Marco 09.06.10 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Da medico sono molto preoccupato dell'innalzamento dell'eta' pensionabile a 70 anni e della possibilita' per i primari "a progetto" di andare oltre i 70 anni. Questo significa 2 cose: non c'e' futuro per i giovani medici (tra blocchi al turnover, contratti da fame, etc.) e noi saremo curati da una banda di vecchietti rincoglioniti e demotivati. Naturalmente inutile nascondere che i primari sono un bel serbatoio clientelare per i politici: immaginate quanti direttori generali terranno in pugno i settantenni promettendogli l'eterna gloria purche' non spendano e non rompano i coglioni....

atticus finch 09.06.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo e mi sono quasi completamente trovato d'accordo. Ma ho notato che mancava qualcosa, allora ho riletto l'articolo e ogni volta che ci ho trovato I VECCHI, l'ho sostituita con NOI CHE ABBIAMO FATTO IL '68. Noi che dovevamo cambiare il mondo, che una risata li seppellirà, noi e la fantasia al potere. Guarda tu che vergognoso mondo lasciamo ai nostri nipoti...
Blah

Aldo Vincent

Aldo Vincent 09.06.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Per quello che io vedo quotidianamente, la situazione è irreversibile e tragicamente sciocca.


devo lasciare che il mio duce di 2 anni pretende di "sfruttarmi", e lo pretende subito.
A domani e buonanotte.

sandro c., altrove Commentatore certificato 09.06.10 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco più a trovare il mio delle 22 circa, e dunque non riesco a lasciarti una traccia, appena sotto ho provato a risponderti, cmq l'unica parte che non ho capito è quella del lavoro autonomo.
Non ho dati alla mano, ma non mi pare che le cifre siano così determinanti, magari sbaglio.

Bello avere un post così...in libertà, abbandonato a se stesso, in decadenza.
Magari mi ci stabilisco fino a chiusura, sembra quasi un ufficio personale, del tipo..."Hei, ma quel cazzone di sandro c altrove che fine ha fatto?". " E' là, un po di post più sotto, quello delle pensioni".
"Ma che cazzo fa là?". " Niente, peneggia e non vuole partecipare alla nostra quotidiana conta delle malefatte, fa sciopero di opinione".

Il sistema ti sitema.
Ciao

sandro c., altrove Commentatore certificato 09.06.10 22:54| 
 |
Rispondi al commento

@Sandro

Mi fa piacere prendermi una pausa.
Non fare troppo caso al nick.
Dicevi, di chi è la colpa?
Vanno esaminati i tre punti del ciclo, che erano:

I° - Azione politica che, negando l'ordinamento sociale esistente rappresenti nelle attuali condizioni psicologiche e culturali della collettività la forma capace di procurare ai suoi elementi costitutivi il massimo possibile benessere anche se in misura diversa per ciascuno di essi, guida le masse alla sua disgregazione ed alla conquista di sempre più ampie libertà civili al di là di quelle garantite dalle vigenti leggi ritenute espressione della prepotente volontà di una classe dominatrice.
2° - Azione sindacale di resistenza che difende le conquiste economiche strappate dai lavoratori agenti nell'ambito dell'ordinamento capitalistico (e che rappresentano quindi il frutto di una momentanea transazione con esso) per impedire che le masse vengano travolte da una deprimente miseria.
3° - Azione cooperativa che rappresenta la creazione di organismi economici destinati a sostituire in futuro i capitalistici distrutti.

Te la potrei fare corta e dirti che di tutto questo c'è rimasto solo il punto 1)
E' a dire che in pratica abbiamo solo
Plinio il Vecchio.
Che con tutta la simpatia che posso avere per lui, converrai è insufficiente per mettere in pratica una Rivoluzione.
Va approfondito come ricanalizzare il tutto.
I punti 2 e 3 vanno da sè.
I sindacati sono diventati dei burocrati
Le cooperative sono state definitivamente ingoiate e digerite dagli industriali e proprietari terrieri.
I primi tentativi sono testimoniati da Labriola già nel 1923. (20mila coop)
Ma di più.
Ex dirigenti sindacali si sono prestati per questa manovra degli industriali.
E sono stati messi a capo delle cooperative con lo scambio commerciale delle commesse e degli appalti dall'industria.
Nell'agricoltura e settori minori prevale il "fai da te" dei proprietari.
Questo è l'oggi.
I segnali di irreversibilità ci sono.
Che fare?

Alex Malnar Commentatore certificato 09.06.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

No non mi sta bene, andrò in pensione ad aprile 2011, lavoro da 41 anni. Riceverò più di 2500€ tutti meritati. Vorrei una legge che preveda la publicazione di tutto quanto ho versato e quanto riceverò, questo deve valere per tutti, tutti gli Italiani uguali davanti alla legge.

Angelo Corriga 09.06.10 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Ad Alex
Beh, io tutte queste cose non le conosco così bene, ma non ci vuol molto a capire che grazie alla tecnologia e a un sistema strutturato in base ad essa e relativamente complesso, la ricchezza prodotta è effettivamente tanta, e si sa che i soldi comprano qualsiasi(l'eccezione conferma la regola) principio.
Fino a quando il proletario aveva fame, lottava e manteneva alta la guardia.
E questo lo hanno capito bene i tecnopsicoburocrati trovando velocemente e semplicemente la soluzione: "Diamo da mangiare a sti poveracci, poi si vedrà".
Questo dopo l'ultima grande guerra, prima la concezione dell'uomo e della sua esistenza era parecchio diversa, e forse avevano ancora troppa fame.
Poi gli scenari che si sono aperti dopo la guerra furono una novità per tutti.
Le guerre e lo sfruttamento, infatti, nascevano solo dove c'era ancora fame.
Mai la storia umana ha avuto una generazione come quella che ancora sta in mezzo alle balle, quelle precedenti venivano decimate in svariati modi.
Ora, la lettura politica è per me davvero difficile, ma mi pare di capire che il sistema si è comprato tutti, senza casi rari, e che la situazione attuale sia imputabile, più alla scarsa propensione che ha l'uomo di pensare davvero al futuro.
Cmq, quello che hai scritto pare tutto vero, ma a me la domanda resta: "Se esistesse una colpa, a chi dovremmo imputarla?".
Domanda che Plinio parzialmente mi fece e dalla quale scaturirono i primi screzi.
Non vorrei mai....
Ciao, io per un po starò quì.

sandro c., altrove Commentatore certificato 09.06.10 19:22| 
 |
Rispondi al commento

un sacco di commenti :-)

Isidora Sgueig, Torino Commentatore certificato 09.06.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento

avete presente un tumore? genera dalle ns stesse
cellule.cosa si fa di solito...la prima cosa è cercare di togliere la parte
malata prima che infetti il resto che c'è di buono...abbiamo avuto molte
occasioni per curare la ns italia, abbiamo preferito lasciar correre, o
meglio hanno preferito i ns nonni, i ns genitori...noi siamo lo stadio
terminale della malattia, incolpevoli per adesso, messi di fronte al fatto
compiuto.il tumore berlusconi sta lanciando le sue metastasi ovunque, non c'è
cura se non almeno tentare l'asportazione di qualche parte anche vitale, ma si deve rischiare, pena: la fine. saremo colpevoli anche noi nei confronti dei
ns figli se non scateniamo subito una guerra civile in nome di quello che è
ns di diritto...le parole ad un certo punto non servono più, non dite
cazzate, basta. Proponiamo questo, proponiamo quello, poi la sera ognuno davanti la TV, ma de che
ahooooooòòò...RIPRENDIAMOCELO E BASTA!!! QUESTA TERRA E' NOSTRA, NON DEI POLITICI O DEI MAFIOSI.
Se viviamo nell'individualismo, ognuno per se, lasciamo solo il campo libero ai maiali politici, permettendogli di intimidirci singolarmente presi: sarei curioso di vedere che succede se di colpo nessuno paga più le tasse, vorrei vedere se ci presentassimo a milioni agli uffici delle entrate dicendo con faccia arrogante: IO NON TI DO UN CAZZO...non ci sarebbero forze dell'ordine che tengano.
"l'albero della libertà va innaffiato di tanto in tanto col sangue di
tiranni e patrioti"A.Lincoln.

o pensato che Hitler o Mussolini siano stati dissuasi a parole... "

Aleandro Pirozzi (unoditanti) Commentatore certificato 09.06.10 18:40| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

non so se e' gia' in vigore la legge bavaglio. in tal caso mi sbatteranno dentro per istigazione al crimine. anche se penso non sia un crimine DEFENESTRARE i rimbecilliti che ci governano. allora sotto. Le finestre del parlamento sono larghe abbastanza per far passare almeno dieci o venti parlamentari alla volta.
Vantaggio collaterale: sul conto pensioni quelli non peseranno piu'. defenestrazione subito!viva l'Italia degli italiani!!

franco bressanin 09.06.10 18:31| 
 |
Rispondi al commento

1) Grillo, mi ha insegnato che i partiti sono la rovina dei popoli, mettono le persone una contro l’altra, e nella confusione c’è il mangia mangia.

2) Grillo ha costruito un partito – dico io: si può controllare a comportarsi bene, fin quando rimane piccolo; ma quando il bambinello crescerà, ha bisogno di sposarsi e fare figli, … e poi si divorzierà e si risposerà, e farà altri figli, chi prenderà a destra e chi a manca … mangia tu che mangio anch’io.

Egregio Sig. BEPPE GRILLO. Lei merita tutto il rispetto che le si può dare, veramente con tutto il cuore, perché è da una vita intera che lotta – rischiando in prima persona sia fisicamente, sia spiritualmente – per far sì che la giustizia prenda il suo posto originale per come vuole la natura, solo così può nascere, attecchire la vera democrazia. Riguardo al partito, se mi permette, le dico che lei ha già un grande, immenso partito – moderno, nuovo, originale -, è INTERNET! Dove si possono spedire treni pieni di mail alla velocità della luce, direttamente in tutti gli uffici degli stati del Mondo. Perché tutto il Mondo è responsabile delle rovine dell’umanità, e perciò dovrà darne conto. Bisogna far fare delle nuove leggi basati sulla responsabilità – chi rombe paga –, perché a fine anno si tirano i conti, chi è a posto continua a fare il suo lavoro e chi è in rosso, paga il pegno ed esce fuori a fare un altro mestiere. Solo così la marea dei furbi deficienti non si azzarderà più a mettersi al posto di comando.
Per favore, non parliamo più del nano, gli si è data troppa importanza; ora dobbiamo ragionare in grande: “Il nuovo Rinascimento dovrà essere Mondiale, Planetario!” E’ lì che vedo brillare le 5 stelle una per Continente. Berlusconi pagherà il suo pegno e bello grosso, perché c’è mezza Italia che dovrà risarcire.
E io piango per il mio povero Sito-Blog rimasto solo e abband
www.lasciateognimenzognavoichentrate.com

Vincenzo D., roma Commentatore certificato 09.06.10 17:43| 
 |
Rispondi al commento

è pazzooooooooooooo,mettetegli la camicia di forza,comunque non si può andare avanti così .............BASTA...........basta con lo scrivere,basta con tutto ..............bisogna soltanto andare al parlamento e cacciarli fuori a calci,organizziamoci..............

marisa b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma come sempre a lamentarvi CHE PALLE???
ma andate a guardare il (grande fratello la pupa e il secchione,andate a guardare le partite di calcio e giocate con l'ultimo modello di cellulare e compratevi il Suv!) cosi' andate a fare gli sboroni come SILVIO! perche' tanto lo avete votato e smettetela di lamentarvi per il gusto!

Alessandro Leoni 09.06.10 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Non ho capito una cosa. Mia mamma che è vedova e cumula la sua ridicola pensione da 250 euro a quella di reversibilità di mio padre di 1050 circa, non potrebbe cumularle secondo Grillo? Una che ha dovuto tirare su 4 figli da sola e ha potuto lavorare solo 15 anni (iniziando a 13!!), cosa deve fare? E se non avesse la reversibilità? Dovrebbe campare con 250 euro al mese?
Alcune cose che dice Grillo sono giuste. Ma se lo stato ha consentito ai suoi dipendenti di andare in pensione a 45 anni, ora che ne hanno 65, cosa vuole fare? Metterli in mezzo ad una strada? Le baby pensioni e altre cose erano ingiuste, ma non possono essere rimediate togliendole a gente che ormai non troverebbe più lavoro. Anche la sparata su quelle oltre i 2500 non ha senso per le pensioni passate. Se un dipendente versava una marea di contributi perchè aveva un ottimo stipendio, cosa bisogna fare? troncargli la pensione e dirgli che tutta l'eccedenza l'ha versata per il popolo? Allora bisognerebbe mettere anche un tetto ai contributi versati e non solo alle pensioni.Però certe cose possono essere fatte solo da qui in avanti. Provvedimenti retroattivi sarebbero un rimedio peggiore del male.
Spero proprio di non aver capito.... mi sembra populismo estremo. Una specie di Berlusconi alla rovescia... :-((

Dario Cervati 09.06.10 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intercettazioni, governo pone la fiducia

Idv: pronti a gesti estremi per dire no

vuoi vedere che si siucidano ?

buono!! 4 invasati in meno con relative 4 pensioni restituite

Enzo Morini Commentatore certificato 09.06.10 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

veci se volì farve 4 risade andì a sto sito, me son quasi pisà soto dal rider:

http://lombroso.noblogs.org/

Indiano Metropolitano Commentatore certificato 09.06.10 16:42| 
 |
Rispondi al commento

questa volta l'hai fatta fuori dal vaso!
generalizzare è sempre sbagliato:
ti riferisci alle solie elite ( di cui fai parte anche tu?) quando parli che le gerenazioni passate hanno potuto scegliee dove lavorare ecc
ma di chi stai parlando? io ho lavorato 41 anni, pesantemente, facendo spesso lavori da cui non ho tratto che poche soddisfazioni pur mettendoci energie e testa, ma non avendo fatto parte delle corti dei potenti e delle cordate varie ( per scelta e non perchè non avrei avuto la possibilità). mi trovo con quasi 4 anni di contributi in meno con riflessi sulla pensione ecc
non mi sento di rubare nulla a nessun giovane!
ho dato la mia disponibilità a fare del volontariato ma sembra che anche qui se non conosci qualcuno, se non sei dei "nostri" devi fare i soliti esami ( ricordi Eduardo...). non accodarti quindi a questo andazzo che trovo ingiusto e qualunquista

Luigi 48 09.06.10 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carmine Gargiuolo
No te pol andar sempre avanti così, pien de graspa e de vin ogni dì.
Par el to ben lasa perder el goto che el te ciapa ala testa.

Indiano Metropolitano Commentatore certificato 09.06.10 16:26| 
 |
Rispondi al commento

oh! trovata la caxxata del giorno


(ANSA)- ROMA, 9 GIU -
''La Costituzione e' molto datata. Si parla molto di lavoratori e quasi mai di impresa''. Lo ha detto Berlusconi alla Confartigianato.

(sta a fa' il giro delle Sette Chiese - n.d.r)

Il premier, nel suo intervento, si e' soffermato a lungo sull'importanza di aggiornarla, attraverso la revisione dell'articolo 41 della Carta.
Per Berlusconi l'Italia e' tra i paesi europei in cui e' piu' difficile fare impresa e questo e' dovuto ''alla cultura comunista che dagli anni '70 dominante, che guarda con sospetto gli imprenditori''.

Paola Bassi Commentatore certificato 09.06.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Frattini quando deve parlare sta zitto e viceversa.
Cosa c'enrtra questa sua dichiarazione con gli attivisti che cercavano lo scontro.
L'Italia e gli Usa non hanno votato per una inchiesta internazionale, quindi l'Italia non sta facendo nessuna inchiesta sull'arrembaggio della Marmara o sbaglio?
Questi ministri non hanno capito che devono schierarsi, o si o no, il ni è per i quaquaraqua.
L'Israele ha detto chiaramente che ti devi fari li cazzi tua.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 09.06.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del blog ieri sera(08-06-2010) e' andata in onda su ballaro' l'ultima apoteosi della mensogna e del menefreghismo verso noi italiani da parte dei nostri carissimi politici.Seduti sui bei loro divanetti c'erano l'On Maroni e l'On Bersani.
Nessuna nuova idea,nessun programma economico,nessuna proposta insomma niente di niente solo parole solo fumo negli occhi.I temi trattati sono stati l'evasione fiscale e una serie di sondaggi con innumerevoli schede e schedine da cui e' venuto fuori che probabilmente noi Italiani ne abbiamo i cogl....... pieni.
Sul tema dell'evasione fiscale e' venuto fuori che si ritorna alla tracciabilita' degli assegni da 5000 euro.
Secondo voi questo puo' bastare per scovare gli evasori?
Basterebbero solo due semplicissime leggi:
1) l'introduzione del penale con 10 anni di reclusione e la confisca totale di tutti i beni (di chi evade e dei parenti fino al 3 ^ grado di parentela)
2) La possibilita' da parte dei cittadini di poter scaricare ai fini della dichiarazione dei redditi qualsiasi spesa fatta (escluso l'aquisto di beni di lusso)dagli stuzzicadendi agli abiti.
Secondo me basterebbe veramente poco per far pagare le tasse a tutti, 2 semplicissime leggi di poche righe.
Che ne pensate?
Dai Tremonti pensaci anche tu............
La cosa piu' scanfortante e' che ho cercato di intervenire telefonicamente alla trasmissione ma il centralino della rai era irraggiogibile.Ho provato a scrivere diverse email con queste 2 proposte ma evidentemente al conduttore non sono arrivate oppure era finita la carta per poterle stampare chissa'.................
Solo al nostro Presidente del Consiglio e' data la facolta' di intervenire telefonicamente alle trasmissioni .Lui solo lui L'immenso e l'onnipotente...........

ungari domenico 09.06.10 16:10| 
 |
Rispondi al commento

.. e GIOVEDI' 10 giugno, dalle 17.30
a Roma piazza del Pantheon
manifestazione di SINISTRA Ecologia e Libertà
con NICHI VENDOLA


http://www.unita.it/news/italia/99743/presi_per_il_collo_sinistra_ecologia_libert_scende_in_piazza


(non dite niente lo so)

Paola Bassi Commentatore certificato 09.06.10 16:09| 
 |
Rispondi al commento

CI MERITIAMO QUELLO CHE ABBIAMO. SE VOGLIAMO CAMBIARE QUANDO SI VOTA PENSIAMOCI BENE. SE NON NE VALE NEANCHE UNO DI PARTITO VUOL DIRE CHE BISOGNA COMPLETAMENTE CAMBIARE PAGINA ED AVERE CORAGGIO. IN BOCCA AL LUPO A TUTTE LE PERSONE ONESTE

ENRICO POLO 09.06.10 16:06| 
 |
Rispondi al commento


E quello che dico da un sacco di tempo.
L'Italia è un paese per Vecchi
I vecchi sono al governo, i vecchi hanno i soldi, i vecchi godono di buona salute
i vecchi sono egoisti
i vecchi sono cresciuti mangiandosi tutto senza pensare a chi veniva dopo
Guardate i 70enni di oggi stanno meglio di chi ha 20/30 anni

Merde vegetative con il cervello agli anni 60 e il culo sprofondato nel nostro futuro.

Che Dio vi chiami alla svelta !!!!!

anna t 09.06.10 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avevi ragione un po' di tempo fa' nel rispondere allo psiconano sulla sua affermazione: "si vede una luce alla fine del tunnel", risposta: e' l'ambulanza della caritas!""

lino cogliandro 09.06.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento

sprechi sprechi sprechi

http://parma.repubblica.it/cronaca/2010/06/08/news/univ-4671047/

enrico chiesa 09.06.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo Beppe, è l'ora di farla finita con questa storia del sistema pensionistico così com'è ora. Ti avevo spedito una mail dove anch'io indicavo un tetto massimo per le pensioni di 2500 euro. La pensione deve essere un sostentamento per la vecchiaia non investimento.

Regole uguali per tutti, dall'operaio el presidente della repubblica, è l'ora di smetterla con tutto il resto. Alla fine della vita lavorativa torniamo ad essere tutte persone, al di la di quello che ognuno di noi ha fatto nella vita. Se sono stato capace ed ho creato qualcosa sicuramente una pensione di 2500 euro nemmeno mi serve. Io sono pronto a scommettere che se intanto si applicano queste regole i risparmi possono essere notevoli, poi si può parlare di aggiustamenti sull'età per andare in pensione.

Un'altra cosa banale e semplice da fare è quella di eliminare tutte le province ed accorpare i comuni per identità territoriale... Quanti dirigenti in meno e semplificazioni di tutti i tipi si possano realizzare?

Forza che la strada è quella giusta...!

Ed un consiglio, lascia Di Pietro per la sua strada, non è la persona giusta per farci strada insieme...

A presto


'TUTTO SULLO NOSTRE SPALLE'

il 12 GIUGNO
manifestazione della CGIL (della sola Cgil, Angeletti-Uil ha detto no comment..) contro la manovra che non tocca i redditi alti

L'ITALIA DEI VALORI aderisce

25 GIUGNO
SCIOPERO GENERALE CGIL di 4 ore per il settore privato e 24 ore per il pubblico

PD: il 19 GIUGNO manifestazione al Palalottomatica a Roma
(ora, una manifestazione il sabato pomeriggio, al chiuso di un palazzetto fuori dal centro..mah)

Paola Bassi Commentatore certificato 09.06.10 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma tra tanti padani, in sto sito, ghe se anca qualche Veneto ?

Indiano Metropolitano Commentatore certificato 09.06.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' immorale percepire una simile pensione, come sono immorali gli ingaggi, se veri, di alcuni calciatori, l'italia come molti altri paesi se ne và verso il punto di non ritorno, dove coloro che hanno fame si romperanno le palle e con lo stomaco vuoto e le palle che girano, inizierà la rivoluzione. Spero che tutti insieme riusciamo a cambiare questo paese comandato da gente che non rappresenta più la realtà e non se ne sono ancora resi conto!!!

Un saluto a tutti.

Fabio C., Alessandria Commentatore certificato 09.06.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio proprio...
Almeno un po' di poesia.

“AL CHIARIR”

Al chiarir
i tarassachi
nei prati del cielo
hanno i soffioni al massimo,
così la luce ci s’intrufola –
esplode –
giocandosi in azzurrate
screziature;
e giallo-rosa.
Al chiarir,
l’ultima stella del mattino
oltre il tracciante-scia dell’aereo
appena da poco trascorso…

è la prima.


-Barlow

P. S.
Un grazie a Indiano Metropolitano.
Come vedi, faccio girare il canun!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una mattina di ordinaria follia

- Rai, quasi quasi non gli rinnovo il contratto
(sì perchè lui ha ancora l'interim lasciato da Scajola)
- Abruzzo e gli spari in testa alla Protezione civile
- il potere è tutto in mano ai magistrati
- provate un po' a mettermi nei miei panni

siamo nelle mani di un pazzo

http://www.antoniodipietro.com/2010/06/una_mattinata_di_ordinaria_fol.html

e ancora non ho visto quello che ha detto oggi

Paola Bassi Commentatore certificato 09.06.10 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche abitante di Roma o del Lazio, per caso, non ha due minuti per andare a "complimentarsi" con questa maestrina?

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/spinaceto-roma-maestra-violenze-punizioni-schiaffi-bambini-autistico-414066/

Ⓐrzân 09.06.10 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio proprio...
Almeno un po' di poesia.

“AL CHIARIR”

Al chiarir
i tarassachi
nei prati del cielo
hanno i soffioni al massimo,
così la luce ci s’intrufola –
esplode –
giocandosi in azzurrate
screziature;
e giallo-rosa.
Al chiarir,
l’ultima stella del mattino
oltre il tracciante-scia dell’aereo
appena da poco trascorso…

è la prima.


-Barlow

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://tv.repubblica.it/copertina/rifkin-petrini-dialogo-sulla-natura/48534?video&ref=HREC2-6

Lorna B 09.06.10 15:32| 
 |
Rispondi al commento

OBAMA...PERCHE' LO FAI???

La Casa Bianca era stata avvisata prima dell’assalto di Israele alla Flottiglia e la CIA ha monitorato l’operazione

Secondo informazioni divulgate dalla stampa della Giordania, il presidente degli Stati Uniti sarebbe stato informato in anticipo dell’incursione israeliana in acque internazionali contro la Flottiglia della Libertà.

León Panetta, capo dell’Agenzia Centrale di Intelligenza (CIA), è stato notificato dalla Mossad prima dell’abbordaggio delle forze israeliane alla barca turca Mavi Marmar.

Le operazioni sono state monitorate in ogni momento da aerei senza truppa a bordo israeliani che somministravano le immagini “on line” al comando della US Navy, che le ritrasmetteva a Panetta, mantenendo in ogni momento informato il presidente Barack Obama dell’operazione israeliana in acque internazionali.

Concluse le azioni e varie ore dopo i fatti, il presidente statunitense ha detto che Israele ha delle preoccupazioni “legittime” per il rischio che rappresenta per la sua sicurezza il controllo della milizia palestinese Hamas sulla Striscia di Gaza.

Ha anche spiegato che il blocco che soffre questo territorio sta impedendo alla popolazione locale di approfittare delle proprie opportunità economiche. È ha pure precisato che l’attacco “non migliora la sicurezza di Israele a lungo termine”.

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha appoggiato, mercoledì, il diritto di Israele di impedire l’arrivo di barche alla Striscia di Gaza per prevenire il traffico di armi, anche se ha aggiunto che il governo di Washington continua ad essere preoccupato per la situazione dei cittadini palestinesi. Durante un’intervista con il servizio di radio-diffusione pubblica PBS, Biden ha assicurato che “Israele ha il diritto assoluto di proteggere i suoi interessi di sicurezza”.

TERMINA SOTTO

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 09.06.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Padania in their mind

Viva la Satira e Lega Nord Entertainment presentano il nuovo concorso “De-Evolution”, dedicato alle mirabolanti imprese di amministratori carrocciosi di ogni ordine, disciplina e grado.
Un concorso così demenziale che la giuria dei Darwin Awards ne ha squalificato i partecipanti. Per doping.
Ecco la Top 3, votata dalla giuria del sito: gli admin, un criceto, un integratore del 2006 e una foto di Roberta Gemma.

TERZO POSTO: Rosy Guarnieri, sindaco di Albenga (SV)

Tre immigrati regolari multati per “assembramento”: parlavano amabilmente in piazza. Il sindaco: “faremo di meglio”. Alla prossima, li multano a domicilio.

SECONDO POSTO: Cesare Biasin, ex-sindaco di Silea (TV)
Indagato per sfruttamento della prostituzione. Gestiva lucciole rumene intascando 600€ a settimana, messe a bilancio come “valori cristiani”.

PRIMO POSTO E PALPATINA A MISS PADANIA: Flavio Tosi, sindaco di Verona.

Beccato dall’autovelox a 190 km/h, si rifiuta di pagare la sanzione: “Viaggiavo per motivi istituzionali e di sicurezza”. Doveva abbattere un muro del suono abusivamente costruito dai rom.

Per oggi è tutto, grazie dell’attenzione e arrived…no, scusate, abbiamo un’ultima ora dalla redazione sportiva.

http://www.vivalasatira.it/home/archivio/317


Frequento vari blog e noto uno scoramento generale. Questa merda di governo con a capo il corruttore più grande del mondo ci hanno cacciato in un regime schifoso e non solo, per racimolare un po di soldi stanno vessando i soliti lavoratori.Anzicchè andare a prenderli a chi li ha tolgono le pensioni agli invalidi civili. Cose da pazzi hanno la faccia come il culo vogliono far passare questo provvedimento come indispensabile per combattere i falsi invalidi. Non hanno ritegno. Ma la colpa non è loro, non è di Berlusconi, lui fa i cazzi suoi, la colpa e di quegli stronzi che li votano. Più vengono votati e più si convincono di essere una casta superiore e forse hanno anche ragione. Questa casta legittimata dal voto dei fessi non teme nulla, mentono e prendono per il culo i cittadini senza alcun ritegno, certi di farla franca a vita. Stanno passando delle leggi incredibili. Con la scusa della difesa del diritto alla riservatezza stanno approvando la legge contro le intercettazioni per proteggersi dai loro intrighi. Una tale legge va a favorire oltre che la delinquenza soprattutto la casta. Con una tale legge non avremmo saputo nulla di Scagliola. Dal giorno dopo l'appravozione di questa legge il regime sarà compiuto e noi continueremo a romperci le palle lamentandoci in questo blog. Ma vi rendete conto che così facendo facciamo il loro gioco. Noi dovremmo scendere in piazza a spaccargli il culo a queste merde, altro che lamentarci come dei fessi. Io sono pronto aspetto solo un segnale

annunziato l. Commentatore certificato 09.06.10 15:24| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo

gab di 09.06.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

-beppe aiutaci
-beppe sei grande
-beppe hai visto come copio-incollo bene?
-beppe forza...risolvi i problemi di noi poveri coglioni !
-beppe mia suocera è stitica ed è nervosa..cosa devo fare?
-beppe senza il tuo blog dove andremmo a piangerci addosso ?


bimbo rapito in ospedale....da TRE MESI GUASTO l'impianto di videosorveglianza....

i residenti ...HANNO MANIFESTATO per denunciare tali carenze ????

"manghe pù cazz !"...(trad: indifferenti )

ma se non FATE FINTA di essere vivi nella vostra città...come cazzo fate poi a pavoneggiarvi sul blog dissertando su politica economica...diritto internazionale....e il cazzo che vi frega tutti quanti !!

anzichè lagnarvi come vecchie baldracche dall'alba a notte fonda sul blog.....

provate a scendere in strada quando ad un isolato oltre si consumano eventi che mortificano la vostra DIGNITA'....

è la sommatoria di piccoli eventi che genera quale risultante un GRANDE EVENTO......

...bah !!

Peppino Garibaldino, Casa mia Commentatore certificato 09.06.10 15:20| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellisssimo post. Condivido il tuo pensiero espresso come la realtà che si sta vivendo oggi.
Aggiungerei anche che alcuni di questi vecchi oggi li senti dire: " i giovani? caxxi loro!"
Spero solo che i vecchi bravi e coscenziosi aiutano i giovani affinchè non debbano pagare solo loro questo non futuro.

annita b. Commentatore certificato 09.06.10 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Il Servo continua a giustificare:

Frattini su Gaza: "I pacifisti hanno cercato lo scontro"

Ⓐrzân 09.06.10 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ne farei un problema di età anagrafica.
Certo se uno come il nano è nato in un bordello fascista è difficile che abbia nel suo dna qualche gene democratico.
La Costituzione è scritta con il sangue dei partigiani e delle forze anglo americane.
Per riscriverla nelle modalità sue ci vuole altro sangue: il suo.

L'equazione azienda = stato non funziona.
Non può funzionare se non al prezzo di rinunciare ai diritti di cittadinanza.
Dachau, certo edulcorata, è il modello alternativo.
Una Dachau esternalizzata, in outsourcing.
Un'azienda - paese nella quale non si compete per innovazione e ricerca ma per sopravvivenza.

Il nano è sempre di più un problema per lo sviluppo di istituzioni democratiche, è quel lezzo di putrefazione che si avverte nonostante le dosi massicce di deodoranti e profumi usati per nascondere la miseria di un corpo (sociale e politico) imbalsamato ormai da epoche arcaiche.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 15:06| 
 |
Rispondi al commento

@ Don.ato Vienna un apprezzamento per il tuo commento di stanotte.
Non piangere, no.
Questo ti dovevo, come minimo.
Poi, dietro ai nick non so se si cela un'Esistenza conosciuta , etc., se ha due Profondi occhi Verdi ed una freccia d'Argento. Mi scuso di questo spazio sudato, ma ho pochissimo campo e non accedo ai sottocomm.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 09.06.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'accordo è totale su tutto quello che si dice. Guarda caso le "manovre" non toccano mai i loro diritti acquisiti, e non per merito. Fanno finta di ritoccare ma sono pronti a far rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta. Io l'ho predico da un po di tempo ma per far piazza pulita bisogna ritornare all'età della costruzione dell'Italia, perchè ormai siamo ridotti a non avere più nulla. Rivoluzione, ma non quella di Bossi!!!!!

Carlo Petrasso 09.06.10 15:00| 
 |
Rispondi al commento

tutti i post che ho visto negli ultimi mesi istigano all'incazzatura, che sia coi vecchi, coi politici, con gli israeliani, con il vaticano ecc..

vi stanno accompagnando al macello col vostro consenso

guardate il discorso di daniel estulin

'ati hi hi 09.06.10 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho appena finito di vedere il tg3 (il tg3, non il tg4) annichilita dalla droga e dal denaro. nell'ordine:
1. Sproloquio dello psiconanomalefico in merito alla Costituzione, in faccia ad una Confindustria annichilita dalla droga e dal denaro.( di seguito commenti vari da un lato all'altro del "Salone delle Ruberie" di Montecitorio. In uno un portavoce Leghista dichiara di volere l'approvazione della legge entro venerdì. Leghista.)
2.Maretta nel PDL in quanto il tentativo di far passare il blocco delle ruspe che dovevano continuare ad abbattere le case abusive in Campania è andato in fumo.. ( mannaggia, chissà chi sarà stato il franco tiratore...)
3.Risoluzione ONU nei confronti di Teheran.(L'ennesima).
4. I mondiali a cui parteciperà (novantenne) Mandela.
5. Le elezioni in Olanda ( servizio su persone di religione Islamica che voteranno labour anzichè conservatori e visto che i labour sono dati per vincenti ci spiegano così anche perchè).

Mi viene da vomitare. Ma quando capiremo di essere numericamente schiaccianti rispetto a loro?


Laura P., Bologna Commentatore certificato 09.06.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere cosa ha avuto in cambio Fini per appoggiare questa legge bavaglio.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 09.06.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vedete che vi tengono come cani da lotta???

vi istigano e poi lasciano scannarvi tra di voi, svegliaaaaaa....

'ati hi hi 09.06.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Sto qua l'è el paese dei menga, ci ghe là nel cul el se lo tenga, o come el disea el me vecio:
Butei, butei a ciaparlo nel cul ie sempre quei.

Indiano Metropolitano Commentatore certificato 09.06.10 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La gente di merda
occupa i posti migliori.
La gente che vale
occupa i posti di merda."
(Antico saggio cinese)


-Berlusconi piantala! Vampiro di merda!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con chi dice che questo è un paese morto.Non credo che si possa andare avanti così,spettatori e vittime insieme di questo montante valanga di iniquità e ingiustizie, tendenti a trattare da paria della società famiglie e giovani.

franca c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, a questo punto della situazione NON possiamo stare piu seduti a scrivere o leggere il blog.Azione, Beppe. Cosa dobbiamo fare? Io non voglio stare a guardare e finchè il M 5 ***** avrà la forza di incidere noi saremo già sotterrati

maria rollo 09.06.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Il Piduista di Arcore che si lamenta della lunghezza dei processi dovrebbe ricordarsi che grazie a tal lunghezza è riuscito in più occasione ad arrivare alla prescrizione dei suoi reati altrimenti a quest'ora sarebbe a fare in presidente del consiglio in galera.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE

IO NON NE FAREI UNA QUESTIONE DI ETA'.

CHE LE PENSIONI A CHI NON LAVORA PIU' SIANO PAGATE DA CHI LAVORA E' NORMALE MA DETERMINA SOLO UNA COSA:

CI VUOLE UN GOVERNO IN GRADO DI FAR LAVORARE IL MAGGIOR NUMERO DI PERSONE POSSIBILE

MA

QUESTO GOVERNO NON ESISTE

FIGLI GLI ITALIANI NE FANNO SEMPRE MENO

E PER DI PIU'

QUALCHE COGLIONE NON VUOLE NEANCHE CHE VENGANO A LAVORARE GLI STRANIERI.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 09.06.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Frattini: Berlusconi ha ragione, costituzione datata

Figuariamoci, servi come siete gli date ragione anche se vi dice che siete figli di N.N...

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Il re è nudo
di Edgardo Rossi
E così finalmente il re è nudo, dopo aver sparato ad alzo zero sulla cosiddetta scuola del rigore la ministra Gelmini entra in scena per dire che la legge sulla “severa” ammissione agli esami di maturità va interpretata, non è necessario applicarla alla lettera. Con un cinque non è necessario non ammetter all’esame, d’altronde la ministra si dice soddisfatta, l’ansia creata dalla paura per la non ammissione ha sicuramente obbligato i ragazzi ad impegnarsi di più. Taccio sui valori pedagogici di questa ultima affermazione, stigmatizzo il fatto che da sempre nella scuola italiana la decisione d’ammissione è compito del consiglio di classe convocato in forma perfetta, mi scappa da ridere a pensare quanto può essere presa sul serio una legge interpretabile, che esempio per le nuove generazioni! Non è una novità, in altri Paesi le leggi ci sono e sono applicate, qui in Italia vanno ad interpretazioni.
Con questa perla finale direi che l’attacco alla scuola pubblica è completo, tagliati i fondi e in modo pesante (in molte scuole non ci sono i soldi per le supplenze e si improvvisa), diminuito in maniera radicale il tempo pieno, tagliati via i laboratori dagli Istituti professionali e Tecnici (questi ultimi diventati Licei, non si sa ancora bene con quali nuove norme), portate le ore di insegnamento settimanale da 36 a 32, con taglio di materie e con il fittizio obbligo di ore da 60 minuti. E anche su questo punto con libertà di interpretazioni visto che il decreto parla di ore di servizio annuale, non conta la qualità conta la somma delle ore di servizio, quindi resteranno ore da 50 minuti con recuperi da applicarsi in supplenze e/o altre attività. Insomma ingegnatevi e arrangiatevi. Una legge chiara e soprattutto ferma negli intenti.
Se a tutto questo aggiungiamo che in compenso sono stati aumentati i finanziamenti alle scuole private, quelle che secondo la Costituzione dovrebbero non creare nessun onere per lo Stato, il quadro diventa

Edgardo Rossi, Alessandria Commentatore certificato 09.06.10 14:27| 
 |
Rispondi al commento

ma si dai facciamo del male così... amichevolmente padri figli nipoti...senza alcun distinguo senza alcuna seria riflessione.

qui si sta dando il meglio del blog di oggi
poveri noi e povero M5S

alessandro a., milan Commentatore certificato 09.06.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Ti sei mai chiesto perche' Cuba vuole cosi' ardentemente che l'embargo ESCLUSIVAMENTE Americano cessi?

Non sara' che ai Castroni, chiusisi i rubinetti Russi, fa molto gola la potenziale rimessa di DOLLARI sonanti da parte degli esuli Cubani verso le famiglie rimaste a Cuba?

Non e' che ai Castroni, vista la nuova apertura verso il CAPITALISMO, interessa il grosso affare dei turisti USA visto che i Barbudos si accingono a costruire campi da golf in ogni dove?

Torna a dormire, ragazzino, queste sono cose da grandi. O con il cervelo che funziona e tu, ahime', hai grossi ritardi.
50 Stelle

ASCOLTA MERDACCIA!SE TU FOSSI A PORTATA DI SCHIAFFI TE LO FAREI VEDERE IO ,IMMENSO ESCREMENTO DALLE SEMBIANZE UMANOIDI!
Ed ora veniamo ai contenuti,figlio di n.n.:
1)Cuba nell'aprile scorso ha chiesto ufficialmente agli stronzi USA di sospendere l'embargo per 1 anno per vedere a chi giova...visto che l'embargo l'hanno imposto loro e poi dicono che fa' comodo a Cuba,PERCHE' NON LO TOLGONO,EMERITA TESTA DI CAZZO???
2)Le rimesse degli emigranti sono gia' state ripristinate dallo scolaretto Obama,quindi DI CHE PARLI,IDIOTA!!!
3)Certo che i turisti americani interessano a Cuba,finocchio!Sarebbero 2 milioni l'anno,pederasta!Ma Cuba non rinuncera' mai alla propria sovranita' e al carattesere socialista della rivoluzione...anche nelle societa' miste lo stato cubano ha il 51% GROSSISSIMA MERDA!!!

Sei tu che dormi,non io...come tutti gli americani gonzi che vivono nella menzogna della vostra societa' di merda.Siete polli d'allevamento,vi nutrite di hamburger e siete IGNORANTI MORALMENTE E POVERI SPIRITUALMENTE!!!

FATE SCHIFO!!!

tutti!!!!!!!!

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 09.06.10 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Menti fragili!
Purtroppo una cosa vera Burlesconi è riuscito a dirla: In Italia ci sono delle menti fragili! Se così non fosse come potrebbe governare il paese una mente gravemente fragile?
è evidente che per una volta ha detto la verità!

Edgardo Rossi, Alessandria Commentatore certificato 09.06.10 14:20| 
 |
Rispondi al commento

a Mario Luzi
con affetto
una sua poesia
e il mio grazie infinito.

"GIA' COLGONO I NERI FIORI DELL'ADE"

Già colgono i neri fiori dell'Ade
i fiori ghiacciati viscidi di brina
le tue mani lente che l'ombra persuade
e il silenzio trascina.

Decade sui fiochi prati d'eliso
sui prati appannati torbidi di bruma
il colchico struggente più che il tuo sorriso
che la febbre consuma.

Nel vento il tuo corpo raggia infingardo
tra vetri squillanti stella solitaria
e il tuo passo roco non è più che il ritardo
delle rose nell'aria.


-Grazie ai poeti e alla poesia.
Berlusconi piantala!
ci hai pure il buco del culo d'oro. Piantala!


e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento

*****
E allora perchè l'avete tanto col Renzo Bossi, che di anni ne ha 21?

Juno 2010
*****
--------------------------------------------------

Scherzi, vero?

Sono sicuro che un 21enne non abbia niente da insegnarmi e tantomeno consigliarmi.

Niente vecchi al governo, ma nemmeno dei semi poppanti mezzo ciechi per colpa di Federica.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 09.06.10 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai più grande offesa fu fatta alla magistratura ed al popolo Aquilano!
E' una vergogna!!!..".qualcuno con la mente fragile rischia"...
si hai ragione Silvio da Corleone ma dovrebbero sparare a te dopo questo discorso e senza andare all'Aquila!!! Vergogna!!!
Dopo quello che ha subito e sta subendo il popolo Aquilano anche le offese!! E questo sarebbe un Presidente del Consiglio??? Ma neanche un dittatore avrebbe detto questo!!
Mi meraviglio anche di chi gli tiene il sacco!! Vergogna! Farabutti ,ladri e disonorevoli della Repubblica Italiana!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 09.06.10 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre secondo Berlusconi l'articolo 41 della Costituzione «è datato». «La Costituzione è molto datata, si parla molto di lavoro e quasi mai di impresa,

Difatti avrebbero dovuto aggiungere un altro articolo: Chi e' titolare d'impresa - per motivi di conflitto d'interesse - non dovrebbe mai assurgere a cariche di governo..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Dal secondo minipost di oggi :
Bambini morti o finiti in carrozzella a seguito di vaccinazioni.
Mutismo dei medici sui rischi di tali vaccini e certificazioni di ogni tipo per i loro figli al fine di sottrarli a questi.
400 morti per epidemia di polio conseguente al vaccino antipolio in Albania, vaccino venduto dall'Italia.

Comportamenti nazisti.

Alina F., Varese Commentatore certificato 09.06.10 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ha poi invitato gli artigiani a investire in Cina, «un Paese straordinario che si sta sviluppando in modo incredibile.

Qua mi suona strano, paese comunista per autonomasia. Imprenditori de artigiani del nord si sposteranno laggiu'? Avremo una lega padana rossa?

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordissimo sulle pensioni.. a parte l'abolizione di quelle parlamentari TUTTE perchè fare il parlamentare non deve essere un mestiere a vita.. MA SOPRATTUTTO UN TETTO MASSIMO PER LE PENSIONI.. (ANCHE SE IO PREFERIVO PENSIONI UGUALI A TUTTI) PERCHè SE CI DEVE ESSERE UN TETTO MASSIMO, OCCORRE ANCHE UNO MINIMO.. QUALUNQUE LAVORO SIA STATO FATTO, SI CALCOLANO DA 1500 A 3000 EURO AL MESE.

anita z., bologna Commentatore certificato 09.06.10 14:01| 
 |
Rispondi al commento

LEGGE BAVAGLIO ??????....che bisogno c'era di stà legge per giornali che vivono di bavagli!!!....un esempio ???.....nessuno di voi ha più sentito o letto nulla sulla grecia ?????!!!!!!!!!

capitan harlock 09.06.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

All'assemblea di confartigianato:

Berlusconi ha parlato del consenso suo e del governo, rispettivamente «oltre il 60%»

Mi sarebbe piaciuta una smentita telefonica da pagnoncelli.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signore e signori del blog, propongo una prima campagna attiva per protestare e contarci. Visto che qua, nel blog e intorno a me, cova una sterile rabbia che si alimenta ormai solo di parole. Iniziamo a fare qualcosa di simbolico almeno. Mettiamo al balcone o alla finestra una cosa semplice che hanno tutti, un lenzuolo bianco.
Questa azione si potrebbe chiamare: HO PERSO LA PAZIENZA, oppure:ADESSO BASTA,oppure MI SONO ROTTA oppure come vi pare. Sig. Grillo potrebbe sostenere una campagna così? Voi utenti del blog cosa ne pensate?
Ciao a tutti

Mirka Za 09.06.10 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, i giovani, prima che sia troppo tardi, devono creare dapprima un associazione forte e successivamente i rappresentanti devono recarsi al governo e dire:
se noi giovani paghiamo contributi salatissimi per poi non andare in pensione o andarci dopo i 70 anni con il minimo a cosa serve pagare i contributi?
A questo punto perchè non permettete di farci risparmiare i nostri soldi in modo autonomo per far fronte al nostro futuro?

Angelo Risi 09.06.10 13:53| 
 |
Rispondi al commento

IL POPOLO IN PENSIONE A 70 ANNI LORO NEGLI HOTEL 5 STELLE DOPO 2,5 ANNI DI FINTO LAVORO....

aniello r., milano Commentatore certificato 09.06.10 13:53| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno, ho 30anni e scrivo dal sud italia, per la precione scrivo da una regione ignorata dal governo nazionale e in mano all'ecomafia.
Questa regione è la Basilicata, ricca di acqua, risorse naturali e petrolio, ma presenta una contraddizione, infatti ha una popolazione con il reddito piu' basso d'Italia e l'indice di poverta' piu' alto, inoltre presenta gravi problemi di infrastrutture e di forte emigrazione dei giovani, ma ormai anche di persone avanti con gli anni.
E' gorvenata dalla sinistra, unica eccezione nel sud Italia, ma purtroppo da una sinistra priva di iniziative e di voglia di cambiare, sono sempre gli stessi che vanno avanti grazie ad un clientelismo ormai cristallizzato da anni, a tali amministratori non interesse nulla dei giovani e nemmeno di migliorare la qualita' di vita dei suoi abitanti, loro mirano alla conservazione del loro status e dei loro privilegi, anche la chiesa come si è visto nel caso di Elisa Claps non ha interesse per i cittadini ma svolge solo attivita' di "estorsione" di denaro attraverso offerte che ti obbligano di dare.
In poche parole i paesi si spopolano, le piccole fabbriche che c'erano chiudono, il petrolio sta creando problemi di inquinamento dell'aria ma anche delle falde acquifere nei dintorni della Val D'agri senza aver creato occupaizone, il mare è sporco soprattutto il versante jonico dove sono depositati rifiuti nucleari dall' ENEA, i politici sono conniventi con la ntrangheta calabrese e la camorra campana, per chiedere qualcosa anche un minimo aiuto è necessario versare somme di denaro, in piu' tutti i parenti ed i figli di questi politici hanno un lavoro pubblico,occupano posizioni nella pubblica amministrazione con concorsi truccati, mentre i figli di nessuno sono disoccupati.
Questa è solo una piccola parte ed un abbozzo della situazione precaria in cui noi giovani siamo costretti a vivere in Basilicata.

Pietro Contest 09.06.10 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Questa notizia non c'entra un tubo con la politica e il blog però l'UEFI entro 3 anni sostituirà il BIOS nelle macchine.

La fine di un'epoca!!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 09.06.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A TUTTI I LEGAIOLI DEL BLOG

Chi è amico di B è mio nemico.
Usate le pieghe della democrazia per fare una dittatura.

IO NON sono piu democratico!
Occhio ragazzi, volete la divisione, allora troverete lo scontro.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lotta fra vecchi e giovani o fra persone oneste e disoneste?
Dalla prima parte del post non si capisce bene.


Gran bel post!
condivido appieno.. un paese che tratta cosi' i suoi giovani, e' un paese morto.. Li odio tutti questi vecchiacci politici attaccati alla loro poltrona, tutti! di destra, centro, sinistra alti, bassi, rossi, verdi, neri... toglietevi dai coglioni!!... scusate, di solito sono educata...

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le parole di Grillo mi hanno aperto il cuore, nel senso che finalmente qualcuno più importante di me, qualcuno che ha la possibilità di tradurre le idee in azione politica ha avuto il coraggio di infrangere un tabù scandaloso: la pensione di chi è già in pensione non si tocca. Io ho 42 anni, due lauree e sono precaria della scuola dal 1998. Guadagno quanto va bene 800 euro al mese in media, non entrerò di ruolo prima dei 50 anni, o forse nemmeno visti i tagli della Gelmini, e non vedrò mai la pensione. Non possono essere solo quelli della mia generazione, e i nostri sventurati figli a pagare la crisi e la non sostenibilità del welfare attuale. E' ora di avere il coraggio di chiamare in causa chi ha goduto dei privilegi a fare la propria parte: le pensioni vanno TASSATE e ABBASSATE oltre una certa soglia (il limite dei 2500 euro mi sembra più che accettabile). Forza Beppe. Lancia deciso questa campagna, mezza Italia ti verrà dietro!!!

cinzia lisi 09.06.10 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ho fatto due conticini....

fatturato 40 mila euro all'anno (lordi)

contributi 20% pari a € 8 mila

da versare per 40 anni = € 320 mila

diconsi

T R E C E N T O V E N T I M I L A


cioè SEICENTOQUARANTAMILIONI delle vecchie lire

PER UN CAZZO!!!

V A F F A N C U L O ! ! ! ! ! ! !

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Insomma siamo arrivati a questo:
l'Italia è l'unico paese al mondo dove vengono erogati dallo Stato finanziamenti a tutti i giornali e anche a opuscoli e bollettini di partito, persino di partiti morti e non più esistenti. I finanziamenti sono stati fermamente volute da due deputati della lega contro ogni ipocrita lotta a Roma ladrona. Ora, grazie ancora alla Lega, con la legge-bavaglio che deve parare il culo a Berlusconi e alla cricca, si decide che la stampa deve annientare la cronaca e prostituire il diritto di informazione e avremo che, contro la volontà popolare, si continueranno a sovvenzionare questi residuati di giornali con 200 milioni di euro l'anno, soldi pubblici, soldi nostri, erogati contro la nostra volontà, contro il nostro interesse, in barba alla Costituzione che ci riconosce il diritto all'informazione, dopo che abbiamo detto di no a questo spreco. Questi soldi si continueranno a versare purché i giornali, però, non pubblichino nulla che dia noia alla cricca dominante. Saranno pagati per "non informare!! Il massimo! Li pagheremo noi con i nostro soldi per "non" essere informati. Manterremo in vita dei giornali inutili affinché non ci facciano sapere cosa viene fatto dal potere o affinché possano pubblicare le veline del potere, omologati ad organi di propaganda, il che significa che satolleremo con 200 milioni nostri le cattive mire di un potere interessato a non informarci.
Nemmeno con la manovra per la crisi queste barbare sovvenzioni sono state eliminate, per cui alla fine l'unico scopo dei giornali sarà quello di esistere al fine di riscuotere sovvenzioni abusive per uno scopo incostituzionale, qual'è la disinformazione.
E' tutto talmente paradossale che restiamo sbigottiti.


clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 09.06.10 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che ricompensa giusta deve essere ricevere la pensione, dopo i 70 anni, le speranze di vita cominciano a calare vertiginosamente, dopo qualche primavera, e ventenni di contributi, lo stato ti ha preso pure tutto quello che hai dato. INPS?? Tiè, i conti in banca sono anche un ottimo investimento, visto che oltre a non marcire dentro un fondo di anzianità promettono anche interessi attivi che rivalutano l'inflazione e poi per i più solerti anche la finanza che finisce per premiare questa cosa che sta diventando ridicola, e che mamma europa vuole annegare.

Ludovico A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Insomma, qua dentro sono il più giovane

Come al solito.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 09.06.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo se hai ragione Beppe!
La pensione, noi 20enni, chi la vedrà mai?
Sono delle merde complete, mi auguro che i loro soldi gli vadano di traverso.

Pensione a 70 anni..la vita è fatta per morire, quindi?

Luca N., Poggio Berni (RN) Commentatore certificato 09.06.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Questo post a ben leggere è contradittorio
cioe: si criticano i "vecchi" che sono andati in pensione a 55 anni e che grazie ai " giovani" se la spassano, e poi si e contrari ad una riforma che inalza l'eta pensionabile ( solo per il pub impiego) cosi che queste cose non succedano più.
Il grillo o chi per lui che scrive ste cose e sempre piu comico. MA basta mettere nel discorso che i politici vanno in pensione dopo una leg, e che co sono pensioni miliardarie pe mettere tutti daccordo hahahah

Grillo che ridere che mi fai

Francesco Saverio di Donato (napoletano978), Napoli Commentatore certificato 09.06.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Felice Crosta...in homen nomen. Felice lo è, con una pensione così chi non lo sarebbe, Per il resto, più che Crosta direi Cresta, quella che ha fatto a noi, cassa continua di questa Repubblica delle Banane!

paolo michelangeli 09.06.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi:
UN INFERNO LE REGOLE DELLA COSTITUZIONE

A quali regole si riferisce secondo voi??

Ai principi sul lavoro come diritto e valore sociale???

Ai principi democratici come il valore della sovranità popolare??

Ai principi di uguaglianza e solidarietà??

a volte (ritornano) Commentatore certificato 09.06.10 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che sostanzialmente non ci sia ancora, nonostante il nostro bel parlare,parlare,parlare....niente di concreto che ostacoli e metta fine a questa avanzata prepotente del nostro governo!
Dobbiamo scendere in piazza tutti insieme , per tutte le cause ingiuste, anche se non ci riguardano!!! La pensione a 70 anni è una grossa presa in giro a tutti gli Italiani! E' un'insulto a tutta la popolazione!! VERGOGNATEVI!

EDI C., NERVIANO Commentatore certificato 09.06.10 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INTERCETTAZIONE TRA Massimo D'Alema & Gianfranco Fini:

D: Carissimo...
F: hai visto eh? sin troppo facile... (risata)
D: (risata)hai visto dalla Gruber? ieri sera...
F: si si, da manuale!
D: (ris.) già!
F: quando sta con le spalle al muro B. e davvero generoso...io però adesso mi faccio da parte!
D: Già già...chi tropo vuole poi...
F: già!
D: vediamo cos'ha da propormi questa volta. Non vorrei che la scambiasse per un estorsione(ris)
F: (ris)ma no, lui lo sa bene...è il minimo che...
D: già...
F: e come prendere un pò di sabbia dalla spiaggia: puo succedere che qualche granello finisce senza che te ne rendi conto dentro le scarpe.
D: si...tu cmq ora mi sembri soddisfato...
F: gia gia...te lo raccomando ( risata sonora)
D: (risata sonora)
F: sono contento...passo volentieri l'opposizione a quelli li.... (risata sonora)
D: (risata sonora)

andre 80 09.06.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, io sono una cittadina italiana di 33 anni che nonostante tutto, ama il suo paese e vi scrivo qui perchè vorrei provare insieme a voi a salvarlo. Questo governo ogni giorno che passa uccide un altro pezzetto di democrazia e temo che andando avanti così non ne reterà più. So che in passato ci sono già state iniziative del genere ma vorrei riproporre un boicotaggio nazionale con mobilitazioni di massa per chiedere le dimissioni del presidente del consiglio e della sua "famiglia". Credo che anche se alle ultime politiche abbiamo dimostrato di essere una minoranza oggi siamo già aumentati di numero e cmq da un punto di vista finanziario se siamo uniti abbiamo il potere! Pubblichiamo una lista di tutte le attività e marchi gestiti dal gruppo berlusconi and co e smettiamo di usarle fino a che non si dimette! andiamo in giro per le strade spargiamo la voce tra parenti ed amici, procuriamo un sostanzioso calo di entrate nelle tasche del caro presidente che magari non avrà un cuore ma di certo un portafoglio si! dunque colpiamolo lì! E' un dovere morale di tutti quelli che ogni giorno si lamentano di quest'italia iniziare a fare qualcosa per opporsi!
Basta scioperi e cortei tanto nessuno ci prende in considerazione, agiamo sull'economia e magari ci ascolteranno. Costringiamoli ad ascoltarci!

simona riccio 09.06.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge "bavaglio" è utile perche quando ti siedi a tavola e ti mangi senza scrupoli tutti i risparmi e le lotte fatte per ottenerli dai nostri padri e madri,un BAVAGLINO per nascondere le MACCHIE DI MERDA CHE I GIORNALISTI POSSONO NOTARE..SERVE,CAZZO SE SERVE.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 09.06.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento

I privilegi disgustosi delle caste stanno assumendo forma di capestro per chi come me fa un lavoro dipendente. Il problema è che per questa classe dirigente che ci ritroviamo, principalmente perchè siamo stupidi e ignoranti, il ragionamento di base sembrano essere le parole del Marchese del grillo: ' io sò io e voi non siete un cazzo'. SE SI RIESCE A TROVARE QUALCUNO IN PARLAMENTO TRA MAGGIORANZA ( HO I MIEI DUBBI) ED OPPOSIZIONE che proponga, accanto al blocco degli stipendi del pubblico impiego così privilegiato (a 1.300 euro al mese? MAH!), anche l'abolizione immediata della pensione per parlamentari e ministri, il ridimensionamento dei loro stipendi ad un tetto massimo di 50.000 euro all'anno, perchè per 'lavorare' fino al giovedì e dire sempre di sì sono più che sufficienti, l'aboliziomne dei cumuli di pensioni, e il tetto massimo di 2.500 euro per le pensioni d'oro, abbaimo fatto bingo!! Il problema è che ci tocca assistere alla nenche tanto lenta morte dello Stato Italiano. A questi non interessa niente che non siano i loro più personali nefandissimi affaracci. Guardate come stanno distruggendo la scuola pubblica già che era quella che era! Del resto senza la nostra più profonda ignoranza loro non sopravviverebbero neanche un giorno.

maria b., cosenza Commentatore certificato 09.06.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente tanto d'accordo nella maggioranza che sulle intercettazioni alle 15 verrà posta la questione di fiducia. Sorrido all'idea di Fini che pensa con quei piccoli aggiustamenti di avere vinto la battaglia. Berlusconi voleva annullare le intercettazioni, evitare di far trapelare i contenuti di quelle che non sarebbero state abolite per non farla troppo sporca, e annullare la libertà di stampa. Al solito ha alzato il tiro chiedendo 100 per ottenere l'80, ma quell'80% è il 100% di quello che in realtà voleva fosse fatto. Praticamente è come se un signorotto per far passare come accettabile lo jus primae noctis chiedesse in primis l'uccisione successiva alla violenza sessuale di tutte le donne e le bambine accontentandosi poi di godere di un amplesso con tutte le spose la prima notte di nozze, mentre i governanti del paese esultano per aver ottenuto una vittoria importante. Ci stanno portando via anche la dignità, e noi ci accontentiamo del fazzoletto sporco che ci porgono per pulirci dalla merda nella quale ci stanno facendo annegare mentre loro,da bravi stronzi, galleggiano allegramente.

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:03| 
 |
Rispondi al commento

IL SISTEMA PREVIDENZIALE ITALIANO ERA PERFETTO SINO A QUANDO LA POLITICA NON HA MESSO LE MANI NELLE CASSE DI INPS E INPDAP PER RIPIANARE IL DEBITO PUBBLICO CREATO DALLE 'LORO' RUBERIE!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Il popolo è SOVRANO in questo paese a patto che non rompa i c...o sulle leggi di MERDA che lo rendono SUDDITO.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 09.06.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al "redde rationem "
Il sistema tutto, non solo quello delle pensioni sta facendo cortocircuito.
Ed in questo progressivo ed inesorabile processo di implosione, vengono alla luce tutte le storture e le ipocrisie, tutte le ingiustizie e le insostenibilità.
La crisi, sia essa voluta o no, ci dà l'opportunità di scavare e di fare emergere tutto ciò.
La generazione di coloro che hanno 70/75 anni ha vissuto un periodo d'oro che non si ripeterà, men che meno con questo modo di concepire l'economia e con tutto ciò che da esso deriva. Non ha la forma mentale per capire quello che sta succedendo nè quello che potrebbe essere perchè le sue idee sono state create, alimentate e mantenute per troppo tempo all'interno di questo teatro, ha perso la facoltà di porsi delle domande, di ricercare i perchè, ha lasciato indietro i compiti a casa.
Dobbiamo riprendere in mano il nostro destino, adesso, subito, in questa finestra di opportunità.

Buona giornata :)

Alina F., Varese Commentatore certificato 09.06.10 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Tutto condivisibile; io arresterei chi ha permesso la pensione a quel tale di 1396 euro/GIORNO, ma penso anche che i giovani dovrebbero fare pure la loro parte nel far valere i propri diritti: invece guardano il grande fratello e simili spazzature di reality, pensano che se dieci ragazze sono riuscite in 10 anni a raggiungere la notorietà (come veline etc..) e il benessere, questo DEBBA accadere immancabilmente anche a ciascuno di loro, votano PDL e credono ciecamente al nostro Premier che da 15 anni promette che TUTTI staremo meglio con lui e la sua visione del mondo (e invece siamo arrivati alle pezze al c..o), accettano supinamente la precarietà assoluta etc... Napolitano, il Presidente di una Repubblica che tentenna tra l'unità e la divisione in due Stati (nord e Sud), ha detto che occorre fare sacrifici. E chi li dovrebbe fare, di grazia? Se siamo arrivati a questo punto, se per fare gli esami nella scuola pubblica si deve chiedere ai genitori di pagare gli esaminatori, se nella scuola si fanno collette per i gessetti e la carta igienica, se alla parola "cultura" tutti prendono le pistole, mi piacerebbe chiedere al nostro Presidente in nome di che cosa i nostri politici NON accennano, nemmeno simbolicamente, a ridursi stipendi altissimi e benefit assurdi come il vitalizio dopo solo 30 MESI di incarico. Perchè non si tolgono IMMEDIATAMENTE i benefit, costosissimi, ai politici non più in carica? Perchè 450.000 persone vivono di politica e usano i soldi di noi contribuenti per i loro clienti e come bancomat? I giovani senza un futuro di lavoro e pensione dovrebbero pretendere di saperlo!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 09.06.10 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche non si dice che e l'europa che ci obbliga a fare questo?
che se non lo si fa si deve pagare una penale salatissima?
Che la vita si è allungata e che e normale che si va in pensione piu tardi, dato anche il fatto che si comincia a lavorare piu tardi?
e poi questo fatto di inalzare le pensioni a 65 anni e solo per le donne, ( gli uomini ci vanno gia a 65 ) be avete voluto la parità? e beccatevela.

Francesco Saverio di Donato (napoletano978), Napoli Commentatore certificato 09.06.10 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori