Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Razzismi boomerang


Napoli_contro_la_Lega.jpg
Il costume cambia negli anni. A Torino, al tempo dell'emigrazione dal Sud verso la Fiat, c'erano i cartelli: "Non si affitta ai meridionali". Oggi a Venezia i senegalesi vengono cacciati da un albergo, mentre a a Napoli in molti negozi compaiono scritte del tenore: " Dopo i cori razzisti contro noi napoletani, non si accettano clienti leghisti".
"Venezia: "Siete senegalesi? Andate via...". Tre operai cacciati dall'albergo perché neri. (Adnkronos) - I tre, regolari da 10 anni in Italia, dovevano svolgere alcuni lavori in un'abitazione. La ditta aveva prenotato l'albergo ma il proprietario della pensione appena li ha visti li ha insultati e mandati via. […]". Al proprietario della pensione dovrebbero togliere la licenza dell’esercizio, in un paese normale ed in una regione non razzista e xenofoba la cosa sarebbe scontata." silvanetta* .

26 Giu 2010, 20:01 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non è vero che tutti i neri sono cattivi o troppo poveri.Uno un giorno mi voleva offrire un braccialetto molto carino,ma non avevo soldi,e nonl'ho accettato,gli ho offerto un caffè a questo ragazzo senegalese,ero insieme a due mie amiche,ci siamo messi a chiacchierare.Abbiamo scoperto,che lui guadagnava al giorno facendo il vu' cumpra' 200 EURI,però pensavo chissà che sacrifici.Poi mi ha detto che aveva aperto uno snackbar in Senegal,essendo disoccupata,gli ho chiesto scherzando:Mi prendi a lavorare???

giovanna m. 29.06.10 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Se noi del Sud boicottassimo i prodotti padani tout court, questi vaccari fallirebbero domani mattina. Dato il livello di barbarie che i leghisti hanno raggiunto, fossi al posto degli imprenditori del nord, comincerei seriamente a preoccuparmi di perdere il bacino di consumo del centro-sud.
Io ho cominciato da un pezzo a non comprare più nulla che venga dalla padania. Fatelo anche voi e vedrete che fine fa la lega....

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.06.10 01:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a Napoli ci ho fatto il militare, un giorno passavo da una pizzeria d'asporto...e stavo per prendere una pizza...ma accorgendomi di non avere i soldi con me...ho esclamato ad alta voce " cazzo ho finito i soldi"....passava di li una signora napoletana....e mi " non vi preoccupate, uaglio a'pizza te la pago io"....STORIA VERA.

io sono di Milano....e mi sento vicino a questa gente e lontano anni luce da sti ignoranti mungitori di vacca...

FORZA NAPOLI COL CUORE.

massimo l., milano Commentatore certificato 27.06.10 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono andato diverse volte a Napoli...ho viaggiato spesso con i meridionali in treno..ogni volta che l'incrociavo negli scompartimenti, se mangiavano qualcosa te lo offrivano prima che loro iniziassero a mangiare...potevi viaggiare con i soldi in tasca di notte sul treno e nessuno ti fregava niente....mio fratello vive nel friuli è Toscano e ci vive da 30 anni....è uno della "caina" (qualcuno saprà cosa significa in gergo)ci vive ci sta bene...quando la smettero con la storia dei Suddisti e Nordisti così come con i Comunisti e Fascisti, non sarà troppo tardi..poi in Italia c'è abbastanza problemi a cui pensare...riservate l'energie mentali e fisiche, per prendere a calci nel culo chi alimenta certe cazzate, magari pagato da noi del centro del nord e del Sud......

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.06.10 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Togliere la licenza all'albergo? Perchè un gestore anziano e malato ha scacciato 3 clienti neri, all'insaputa dei figli che avevano accettato la prenotazione, e che si sono subito scusati per l'accaduto?
Il sindaco di Meolo si è già scusato per iscritto con l'azienda di Brescia e con i tre immigrati, e pagherà loro i 3 giorni di soggiorno.
Cosa dovrebbe fare di più, dare loro un rene?
E i figli, dovrebbero addirittura essere costretti a chiudere un albergo e rimanere disaoccupati per un episodio, per quanto esecrabile, di questo tipo?
Io ritengo che una multa molto salata sarebbe sufficiente, sicuro del fatto che poi avranno anche il buon senso di togliere il padre anziano e malato dalla reception, e sicuro del fatto che la notizia indurrà tutti gli albergatori a stare ancora più attenti!
I figli hanno sbagliato a lasciare alla reception il loro padre da solo, se è così mal ridotto, ma cominciare la solita lagna sul RAZZISMO mi sembra veramente insopportabile.
Parlare di "regione razzista" per un vecchio rimbambito è scorretto.
Il Veneto ha quasi 5 milioni di abitanti!
La parola "RAZZISMO" lasciamola all'ideologia dei nazisti, e a quei poveretti italiani (che erano pure considerati razzialmente inferiori ai tedeschi!) che hanno fatto le leggi razziali contro gli ebrei nel '38!
Io credo che nessuno, in Italia, tranne pochi malati, percentualmente insignificanti su 60 milioni di italiani, pensi veramente che una persona sia spiritualmente o mentalmente inferiore perchè ha il colore della pelle diverso.
Perchè questo è il significato di razzismo, non altro!
Penso invece che tutti i contrasti fra italiani e immigrati siano dovuti a problemi di soldi, lavoro, abitudini di vita diverse.
Tutte cose che non c'entrano con il colore della pelle.
Stendiamo un velo pietoso sull'episodio, l'errore è stato rimediato, non lanciamo accuse a vanvera contro questa o quella regione d'Italia, e riseviamo la parola RAZZISTI a coloro che hanno bruciato 6 milioni di ebrei!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 27.06.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Storiella di spiaggia (un fatto vero)

La ragazza studia sul lettino in riva al mare, facendosi ombra con la mano sulla fronte.

- Ti fa male, il sole, cosi'. Comprati gli occhiali.

Lei alza lo sguardo, un vu' cumpra' africano con la sua mercanzia.

- No, grazie. Lo so che mi fa male, ma gli occhiali non li porto, e poi sono senza soldi.

- Cosa studi?

- Giurisprudenza.

- Anch'io ho studiato, nel mio paese. Sono laureato in biologia. Ma qui non trovo lavoro, e allora faccio questo. Vivo a Genova e vengo sulle spiagge.

Chiacchierano ancora un po', poi lui saluta e prosegue il giro.
La ragazza pensa: mi sono dimenticata di dirgli che anche i biologi italiani, qui, non trovano lavoro.

Bella consolazione. Un po' piu' depressa di prima, nonostante il sole e il mare, torna al suo libro.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.06.10 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Naturalmente la stessa sanzione dovrebbe essere applicata ai negozianti napoletani.

Grassi M. 27.06.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro michele,non sono d'accordo con le tue considerazioni...(nemmeno buoni per concimare la terra)...ripeto sono dell'idea talvolta siano frutto di problemi sociali...mal gestiti dalla politica.
Con questo l'atteggiamento dell'albergatore non merita nemmeno di essere commentato....
Vedi io ho svolto l'attività di venditore ambulante per circa 12 anni....e ti posso garantire che spesso il problema era opposto..ossia gli abusi nelle Fiere mettevano giù il banchetto e te se non c'era il posto disponibile venivi mandato via, anche in malo modo...magari essendoti alzato alle 5 delmattino con le spese sulle spalle e tasse da pagare...

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.06.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento

in un negozio di Napoli mi e' capitato di vedere un cartello
"vietato l'ingresso a cani e leghisti"

sono immediatamente corso dentro per protestare, ho preso il proprietario per il colletto, l'ho trascinato fuori davanti al cartello e gli ho fatto cambiare la scritta

adesso dice

"vietato l'ingresso ai leghisti"

non posso sopportare che il migliore amico dell'uomo possa essere messo allo stesso livello di quella massa di merdosi analfabeti alcolizzati nemmeno buoni per concimare la terra dopo morti per rischio di inquinamento ambientale

michele serra Commentatore certificato 27.06.10 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono di origine meridionale figlio di immigrati,che come tanti negli anni sessanta sono venuti al nord per vivere,ricordo bene quando da piccolo entravo in alcuni negozzi ,panetterie mercerie ecc,capitava che mi mandavano via o non mi servivano,lo ricordo come se fosse oggi,poi pian piano le cose sono cambiate...non mi riesce di pansare che siamo razzisti ,siamo solo stupidi ,perchè se qualcuno comincia a metteerci in testa che il diverso è cattivo,per qualche ragione bovinamente lo seguiamo.
poi un pò per lavoro o per turismo ho quasi girato il mondo e in ogni paese ho conosciuto "l'uomo" vero ,ospitale e qualche volta anche un pò strano ma mai razzista.

panino A. 27.06.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

L'italiani non sono razzisti...lo escludo, anzi sono tolleranti, anche troppo....
Il problema è un'altro, è da qualche decennio che L'Italia, anzi la politica Italiana cerca di gestire l'immigrazione e troppe volte l'ideologie e le dispute dei vari schieramenti hanno prevalso sulla risoluzione del problema.
Come al solito poi la gente si è trovata da sola e si è dovuta confrontare con una realtà sociale difficile, e talvolta gravi.
Il primo è la delinquenza,(i dati parlano chiari)il secondo è lo sfruttamento usato nel campo del lavoro, con comodo da Nord Centro e Sud....con la scusante della necessità di manodopera disponibile a svolgere lavori di basso profilo profesisonale(lasciamo perdere i commenti che si fare!!!).
Stà di fatto che le persone normali che si scontrano con i problemi derivanti da una situazione di anarchia, reagiscano in modo negativo.e ciò è normale.
La politica per molto tempo e da entrambi le parti si è chiusa un occhio...il centro sinistra il destro e gli altri l'opposto, per ragioni puramente ideologiche e elettorali.
La realtà è che l'immigrazione può essere gestita, a patto di rispettare le regole...probabilmente non ci sarebbero problemi ne per i Nativi e ne per i Coloni...e il terzo Occhio(lo stato)s'impegnasse a far rispettere le leggi..questo nell'interessi di entranbe le parti.
Finchè la politica userà l'immigrazione come palestra di ardimento...è normale che accadono fenomeni di questo tipo.....

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.06.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

I leghisti sono discendenti stupidi dei barbari e noi li ricacceremo oltre le alpi.
Sono dei fannulloni, direi nomadi senza terra, che avevano le pezze al culo e appena hanno un tozzo di pane pensano di essere dei padreterni. Poveri pezzenti arricchiti, tornerete a mangiare solo polenta, se vi ostinate ad andare da soli.

Anto N. Commentatore certificato 27.06.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

se fosse successo negli USA, l'albergatore sarebbe finito sotto processo all'istante...

Stefano D., Sant'Omero Commentatore certificato 27.06.10 00:19| 
 |
Rispondi al commento

:)

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 26.06.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Teruni cumunisti. Noi lumbart siamo il futuro. Il futuro che ruba. Il futuro che evade e truffa. Il futuro che sfrutta i maruchin e poi ci da un calcio nel cul. Noi siamo il futuro della Repubblica di Salò. Noi abbiamo bisogno del Mercedes 740 e del villino a Cortina. Per questo mica possiamo pagare i maruchin con contratti regolari, veh? Li teniamo come bestie a dormire in Via Anelli a Padova e ci prendiamo 500 euro a cranio di fitto. Siam furbi noi, ché tanto le tasse non sappiamo nemmeno dove stiano di casa. E voi teruni, nipoti di quei teruni cumunisti che morirono sul Brenta per liberarci dai Striaci, ora ve lo prendete in quel posto. Ché fra poco applicheremo il modello Pomigliano ovunque. Morte al terùn, morte ai cumunisti, viva Bava Beccaris, viva il Maresciallo Graziani, viva Bossi e Maroni. Noi lumbart siamo una razza superiore, sopratutto moralmente, veh un po' qua http://tribunatreviso.gelocal.it/dettaglio/giro-di-squillo-a-treviso-indagato-ex-sindaco-di-silea/2062691

un lumbart 26.06.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Vogliono che restiate in casa, impauriti, senza pensare. Non vogliono cambiare perché in pochi guadagnano sulla distruzione del nostro ecosistema.

Leggi qua

www.anakedview.com/noi_vi_amiamo.html
e ribellati!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli di psicologia, comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...
Buona Lettura

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


In un paese normale non gli revocherebbero la licenza, ma lo arresterebbero!!!il problema è che non possono,altrimenti dovrebbero arrestare la metà dei leghisti,soprattutto gente come Borghezio, tra l'altro europarlamentare, che (per citare uno dei tanti esempi) va a dare fuoco alle baracche di poveri immigrati che vivono sotto i ponti. Grazie a dio poi qualcuno gli rompe il naso ogni tanto..
http://carloruberto.blogspot.com/2010/06/la-giungla-degli-emendamenti-salva.html

carlo ruberto 26.06.10 20:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
STIAMO DIVENTANDO RAZZISTI?????
MA STIAMO SCHERZANDO, L'INFLUSSO LEGHISTA DEVE ESSERE FATTO TACERE AD OGNI COSTO,AD OGNI COSTO,COSI' NON VA' BENE :BIANCHI,NERI, GIALLI,SIAMO FRATELLI,MUSULMANI,INDUISTI, SICK E NON,MA CHE SIAMO NAZISTI CON LE SCRITTE FUORI, PER FAVORE BASTA!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 26.06.10 20:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori