Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

S.O.S. Cultura


reggia_di_Caserta.jpg
Joseph Goebbels era solito dire: "Quando sento parlare di cultura metto mano alla pistola". Berlusconi è più moderato, alla cultura taglia solo i fondi. Il risultato è comunque lo stesso.
"Cicerone diceva che la memoria si indebolisce, se non la si esercita, e forse l’uomo di oggi ha smesso di voler ricordare; perché ricordare il passato, ed il confrontarsi con gli enormi errori che sono stati commessi e allo stesso tempo con la magnificenza di altre epoche, spaventano chi ha in mano le redini dello Stato... Nel delirio di onnipotenza, stanno lasciando andare uno dei beni più importanti che il suolo italiano custodisce: la storia... fatta di materia concreta, di parole incise sulla memoria della pietra, che costituisce colonne e pilastri... quel luogo sacro che ci permette di riconoscere origini lontane eppure attuali della nostra cultura. Leggo su internet che la SAIA (Scuola Archeologica Italiana di Atene) è tra gli enti, istituti e fondazioni che non riceveranno finanziamenti dallo Stato, decretando la morte della ricerca archeologica italiana in Grecia, che dura da più di 100 anni, e la fine della più importante scuola di formazione archeologi italiani.. la nostra tradizione in questo campo è sempre più penalizzata. Io ed i miei colleghi abbiamo sempre meno speranze di lavorare per l’Italia che possiede la quantità maggiore di siti patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Spegnere la ricerca del passato è spegnere la consapevolezza del nostro presente e uccidere il nostro futuro: se non sappiamo chi siamo, non abbiamo un’identità... ." Alice Salvador, un’aspirante archeologa

7 Giu 2010, 19:08 | Scrivi | Commenti (54) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.inviaggiocongeniuscard.it/progetti/un-viaggio-per-non-smettere-di-studiare

Michele FilanninoGiàPresente, Barletta Commentatore certificato 14.06.10 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ieri Beppe, hai scritto che c'è un politico siciliano dirigente del Comune di Palermo che prende di pensione euro 1369,oo ma ATTENZIONE, al giorno!!!!!
Dopo aver lavorato 42 anni, arrivo a malapena a 1000,oo euro mensili.
Tremorti deve guardare questi sprechi, andare a vedere come si possono dare queste regalie...

bruno de barbieri 09.06.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI HA DETTO:
"QUANDO VI SVEGLIATE LA MATTINA FATE FINTA DI ESSERE COME ME"

NO CARO...........MI SENTIREI UN VERME.........

GRAZIELLA PIERINI, CITTA' DI CASTELLO Commentatore certificato 09.06.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Io non so se la cultura tradizionale ha bisogno di fondi io faccio teatro
per passione e qualche problema in più l'ho riscontrato.
Scrivo poesie per diletto e vedo gli amici che pagano per pubblicare i
libri che fanno leggere agli amici.
Poi emerge il politologo laureato che è in me e mi chiede: cosa manca alla
cultura politica?
Io gli rispondo l'indipendenza e la mentalità nuova .... più dei soldi!
grazie del tuo impegno."

Franco allegri 09.06.10 01:38| 
 |
Rispondi al commento

scusate il...disturbo,,,come dicevano i migliori...ma si puo sapere nome e cognome di kuel politico che voleva far passare x legge la non punibilita dei pedofili se kuesti non commettono atti...gravi,,,spero di sbagliarmi ma stasera mi sembra di aver sentito al tg che kuesta e una proposta di legge stralciata all,ultimo minuto...,mi piacerebbe ascoltare dalle parole del politico propositore o dal partito che lo rappresenta...che cazzo significa ???uno se si fa le pippe davanti la scuola...e sano???mi sembra che siamo affidati a una manica di imbecilli...ma la cosa piu triste e che nessuno piu lo dice,io kuesta sera sono rimasto sbigottito dal fatto che un rappresentante della repubblica...italiana abbia proposto un...condono...pedofilo...vergogna vergogna...vergogna...,

federico burei 08.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

In un qualsiasi Paese del mondo, anche di recente scoperto come l'Australia, una semplice patacca è considerata una risorsa preziosa, considerata come meta di pellegrinaggio da parte di turisti vogliosi di conoscere cose nuove e fonte di guadagno per il rispettivo Stato. Solo in Italia, opere di inestimabile valore sono lasciate all'abbandono, come la Reggia di Caserta.Nonostante l'elevato numero di visitatori che ogni anno si affollano per vedere i giardini e gli appartamenti reali, l'offerta al pubblico è limitata. Gli appartamenti reali infatti sono visitabili solo in esigua parte e i famosi giardini, tranne la parte più percorsa dal pubblico, sono in uno stato di semi abbandono.
Inoltre le didascalie descrittive in lingua inglese non sono corrette, i cestini a disposizione del pubblico sono scarsi, e manca un adeguato servizio di sorveglianza. Eppure i numerosi turisti , oltre un milione l'anno, fanno incassare cifre elevate. E più si potrebbe fare.
Come la reggia di Caserta esistono in Italia numerosi monumenti in stato di abbandono, che potrebbero, se ben amministrati non solo rendere guadagni ma anche posti di lavoro.

Francesco Brignola, Caserta Commentatore certificato 08.06.10 22:53| 
 |
Rispondi al commento

ci siamo resi conto di cosa ha detto oggi lo psiconano con aspirazioni da imperatore? Ha minacciato la rai, ha riproposto il mantra della sovranità popolare, ha ribadito che il ddl alfano alla Camera sarà blindato... Ma cosa altro deve dire per convincere giornali e opinione pubblica che siamo alla deriva autoritaria e plebiscitaria? Il rischio è enorme, la democrazia italiana non ha una tradizione consolidata, le persone sono disifnormate ...Le menti sono intorpidite, l'opposizione politica è minima, la magistratura e quel poco che rimane dell'informazione libera stanno subendo un attacco senza pari...La scuola pubblica è distrutta, come lo spirito critico degli studenti...La manovra se la prende con gli invalidi e con gli statali...Dobbiamo mobilitarci, organizzarci, combattere per la libertà e per i diritti civili...

giovanna musilli, Roma Commentatore certificato 08.06.10 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Cara Alice, perchè non ti sposi un miliardario?

Giacomo Guzzoni 08.06.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

se proprio devo essere onesto..

grandi riforme si stanno facendo in tutti i settori in italia..

chiamamoli tagli che è meglio.. diversi operai hanno perso, diciamo pure che gli è stato rubato, il posto di lavoro.. non vedo perchè anche nelle altre categorie non si debbano vedere situazioni simili..

almeno una piccola parità c'è..

anche se preferirei che stessimo tutti bene..

raffaele rossi 08.06.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento

non so in che mani siamo,
ho sentito il ministro Tremonti dire che ha firmato l'eliminazione degli enti inutili senza nemmeno sapere cosa fanno questi enti:
senza sapere che alcuni di questi enti sono utili,altri oltre all'utilita non pesano nemmeno sul bilancio dello stato, altri mantengono solo parassiti ma hanno santi in paradiso che provvedono a tutelare i propri interessi.
Da uno che è partito ad effettuare i tagli sugli stipendi degli statali la cui stragrande maggioranza non supera i 1500 euro al mese.
Senza partire dall'eliminazioni delle spese che al paese non servono a nulla - eliminazione delle province, auto blu,costi della politica quasi doppi rispetto a paesi come gran bretagna, germania francia recupero evasione fiscale.
Siamo in mano di persone che perseguono con una volontà ferrea, e con una miopia politica incredibile la distruzione sia economica,culturale,di qualità della vita solidarietà dell'Italia.

Giovanni Pietro P. 08.06.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Hanno messo un Bondi e una Gelmini in ruoli chiave, cosa ci si aspetta che sappiano fare ?

E' già tanto se non hanno fatto chiudere tutto, ma ci stanno provando.

Goebbels, preparati, arrivano anche loro prima o poi

rosario v. Commentatore certificato 08.06.10 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Una città etrusca scoperta a Prato qualche anno fa e quasi completamente sotterrata per costruirci sopra l'Interporto della Toscana Centrale. E' la Città Etrusca sul Bisenzio, detta di Gonfienti.

Maila Ermini

Maila Ermini 08.06.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Peroro la causa della chiusura della Scuola Archeologica Italiana di Atene.
Quest'istituzione ormai da un quarto di secolo e' controllata da una lobby di ex sessantottini marxisti senza grande cultura classica che hanno vinto cattedre grazie a concorsi truccati dalle mafie di sinistra. Costoro perseguitano gli studiosi liberi usando la predetta Scuola di Atene come una clava contro costoro.
Perpetuare l'esistenza di questa istituzione chiaramente ammalata significa protrarre anche la persecuzione degli studiosi davvero in gamba, ridotti a una vita grama dalle predette lobbies.
Non si puo' desiderare la continuita' della situazione sopra descritta.

antonio corso 08.06.10 19:19| 
 |
Rispondi al commento

beppe grillo si è accorto che c'è un s.o.s. cultura in italia, meglio tardi che mai.
curioso comunque che un appello come questo compaia sullo stesso blog dell'appello "chiudiamo il museo lombroso". (che non apologizza le teorie di lombroso, a differenza di quanto si vuol far credere da queste parti).

mario antonelli 08.06.10 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Comunque quello della pistola e della cultura era HERMANN GOERING, e non Joseph Goebbels. Per cortesia citate correttamente anche i gerarchi nazisti.

Otto Skorzeny 08.06.10 17:15| 
 |
Rispondi al commento

più che un commento una segnalazione sulla nostra giunta di centro destra del Municipio XII...se solo i cittadini vedessero a chi danno il loro voto penso se ne pentirebbero!!
Buongiorno,
Faccio riferimento ai cittadini del laurentino considerati come di serie B, ebbene, non è cambiato nulla!!
La situazione dell’area verde, oggetto di segnalazioni da ben due anni, che versa in un grave stato di abbandono e degrado, non è stata ancora presa in esame. In tutto questo tempo sono state inviate lettere raccomandate con ricevuta di ritorno e fax al Presidente, Vicepresidente, nonché al presidente Commmissione Ambiente del Municipio in questione, ma a ciò è seguito il nulla assoluto. E’ stata presentata una mozione in consiglio e il Presidente della Commissione Ambiente, Sig. Tortosa ha avuto il coraggio di negare che a seguito della ricezione della raccomandata telefonò per avvisare che avrebbero lavorato al caso nella stessa settimana…e già lì nulla. In consiglio la mozione non è stata votata perché doveva passare prima in Commissione…cosa che già sarebbe dovuta succedere al momento della telefonata.
Una presa in giro continua, ma la cosa più assurda è che dopo avere interpellato l’emittente televisiva Roma Uno (unica che ha risposto all’appello) c’è stato uno scambio di battute in diretta prima con il Vice Presidente Maurizio Cuoci e successivamente con L’On. De Priamo del Comune di Roma i quali avrebbero provveduto ad interessarsi della situazione di cui sopra dopo l’approvazione del bilancio Municipale…e neanche a farlo apposta qualche giorno dopo esce un servizio su Roma Uno in cui un cittadino ringraziava il consigliere Colapicchioni per l’opera di bonifica e riqualificazione del parco del Torrino. COME MAI DA DUE ANNI I SOLDI PER LA BONIFICA E LA RIQUALIFICAZIONE DELL’AREA VERDE DEL LAURENTINO NON SI TROVANO, PERCHE’ MANCANO SEMPRE I SOLDI E PER I LAVORI DEL PARCO DEL TORRINO SONO STATI PRESENTATI, APPROVATI E FATTI NELL’ARCO DI 10 GIORNI??? (documentabile

gianluca grimaldi 08.06.10 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno doveva pagare per i bronzetti e le tombe trovate nell'area della Certosa in Costa Smeralda....

Antonio Piras 08.06.10 16:10| 
 |
Rispondi al commento

"Sconcertata da tutto vorrei citare quello che è successo a mio padre.
Inizio lavoro: 14 anni. !8 anni servizio di leva. Scoppia la guerra. Regia
corazzata Littorio. 333 bombardamenti. Fine guerra. Concorso vinto in ente
la cui cassa di previdenza era la CEPEDEL summenzionata. "risarcimento"
statale con un bonus di 7 anni regalati quale indennizzo a chi, giovane
uomo, aveva combattuto. 55 anni: pensione. Il TFR avrebbe dovuto ammontare
a, circa venti milioni, che, alla metè degli anni '70 avrebbe permesso di
realizzare qualcosa. PECCATO. Il suo tfr(come quello di tutti con i
medesimi requisiti) è stato erogato in AZIONI DELLE FERROVIE DELLO STATO
NON VENDIBILI PER V E N T I ANNI!Alla fine son rimasti nelle sue tasche 5
milioni(che svalutazione,) che son serviti per pagargli il funerale. Sono
dipendente statale e per me temo che la storia si ripeterà. Saluti"

Silvia P. Commentatore certificato 08.06.10 15:16| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA DOVREBBE ESSERE IL MUSEO DEL MONDO E I

GOVERNI DOVREBBERO AVERE IN CIMA A QUALSIASI

PRIORITA' QUESTO OBIETTIVO

INVECE L'UNICO MUSEO CHE VIENE SOVVENZIONATO

INDIPENDENTEMENTE DA OGNI CRISI ECONOMICA IN

QUESTO PAESE E' IL PARLAMENTO: OVVERO IL MUSEO

DELLA POLITICA.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 08.06.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato oltre a lasciar morire d'inedia la cultura, sta provvedendo in alcuni casi a darle il fatidico colpo di grazia. Basta vedere quello che hanno combinata al Teatro Grande degli Scavi di Pompei...mi chiedo perché uno come il Maestro Riccardo Muti si presti a questo scempio innaugurandolo con un concerto. Povera Italia...Poveri Noi!!!

Ferdinando Fontanella 08.06.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

PER LA MEMORIA:LA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMO LA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA è MINISTRO DEL TURISMOLA BRANBILLA E.....NON è STATO FATTO UN CA...ZZZO

Salvatore Tafuto, Napoli Commentatore certificato 08.06.10 11:53| 
 |
Rispondi al commento

I SOLITI PRIVILEGI, PER I SOLITI PRIVILEGIATI!

Tutti, ma proprio tutti, stanno partecipando ai grandi sacrifici che la 'patria' ci chiede? I calciatori? I grandi papaveri della Rai? I Top-manager sia del pubblico che del privato? E, yacht a parte, ci piacerebbe proprio sapere quali sacrifici sta facendo per la 'patria' PierSilvio il figlio di Silvio Berlusconi! Fin'ora gli unici sacrifici che ci è dato conoscere sono quelli imposti agli statali - le solite vittime, 'fancazzisti' incalliti, innoqui, inermi, che non hanno neppure la voglia di... 'reagire' - ai medici ospedalieri e anche i magistrati che, però, essendo 'categoria'... 'reagiscono'! La scure dei sacrifici si abbatte sempre più di qua, ma mai di là. Tant'è che qualcuno nuota felicemente in questa valle di lacrime. Gli europarlamentari si sono appena votati una leggina ”ad personas”. E’ molto semplice, e molto chiara! Prevede un aumento di stipendio di 1.500 euro al mese. La loro busta paga passerà da 17.864 a 19.364 euro. Per contro, si paventa di portare addirittura a 70 anni l'età pensionabile dei giovani! Certo, che con uno stipendio del genere tutti vorrebbero andare in pensione il più tardi possibile!

>>> DIVENTA UN REPORTER DI LiberalVox


Napolitano, il nostro Presidente della Repubblica che tentenna tra l'unità e la divisione in due Stati (nord e Sud), ha detto che occorre fare sacrifici. E chi li dovrebbe fare, di grazia? Se siamo arrivati a questo punto, se per fare gli esami nella scuola pubblica si deve chiedere ai genitori di pagare gli esaminatori, se nella scuola si fanno collette per i gessetti e la carta igienica, se alla parola "cultura" tutti prendono le pistole, mi piacerebbe chiedere al nostro Presidente in nome di che cosa i nostri politici NON accennano, nemmeno simbolicamente, a ridursi stipendi altissimi e benefit assurdi come il vitalizio dopo solo 30 MESI di incarico. Perchè non si tolgono IMMEDIATAMENTE i benefit, costosissimi, ai politici non più in carica? Perchè 450.000 persone vivono di politica e usano i soldi di noi contribuenti per i loro clienti e come bancomat? Gli Italiani degli Stati del Nord e del Sud unanimi chiedono di saperlo!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 08.06.10 11:05| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Se vuoi scoprire i TRUCCHI della comunicazione politica leggi questo articolo:

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Guarda la realtà, senza fregature.
Su

www.aNakedView.com


...e poi ne riparliamo...


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

spaceboy www.anakedview.com Commentatore certificato 08.06.10 10:45| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO FERMO IMMAGINE DELLA REGGIA DI CASERTA

RAPPRESENTA UN CONCETTO MOLTO CHIARO:

L'ITALIA E' NATA SU PILASTRI FATTI DI RIMOZIONE

DELLA STORIA VERA SOSTITUITA DALLA PROPAGANDA DI

STATO.

MOLTI AL SUD NON CONOSCONO LA LORO STORIA PERCHE'

LA PROPAGANDA DI STATO E' NATA CON L'ITALIA STESSA

OGGI QUESTA SMEMORATEZZA STORICA SI E' ALLARGATA

A TUTTA LA PENISOLA CON I POTENTI MEZZI

TELEVISIVI NELLE MANI DI UNO STATO PRIVATIZZATO.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 08.06.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

"(Scuola Archeologica Italiana di Atene) è tra gli enti, istituti e fondazioni che non riceveranno finanziamenti dallo Stato, decretando la morte della ricerca archeologica italiana in Grecia"

cioè ma state scherzando?
mi dovrei scandalizzare perchè la finisce la ricerca archeologica italiana in grecia?

dailà

enrico chiesa 08.06.10 09:50| 
 |
Rispondi al commento

GENOVA 7/06/2010

I LAVORATORI CI INDICANO UN MALUMORE CHE DEVE BYPASSARE OGNI VINCOLO POLITICO E OGNI RANCORE PERSONALE E CI CHIEDONO DI PENSARE AD ALTRE FORME DI LOTTA CHE NON PESINO SUI LORO PORTAFOGLI CI CHIEDONO DI NON ESSERE DISPERSIVI E DI CORRERE INSIEME AGLI ALTRI SINDACATI PER UNA LOTTA COMUNE QUELLA IN DIFESA DEL LAVORATORE.


ROBERTO RATTO
COORDINATORE AZIENDALE C.S.A. PROVINCIA DI GENOVA
RESPONSABILE COORDINAMENTO REGIONALE EX CISAL ENTI LOCALI E SERVIZI

IL COORDINATORE C.S.A. PROVINCIA DI GENOVA RESPONS Commentatore certificato 08.06.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Gentile redazione di NotiziaOggi ; sfogliando il vs giornale ho visto la pregevole iniziativa di un filo diretto con il ns presidente di regione Cota al quale vorrei porre una domanda; giorni fa sul blog di Grillo , tra i più letti al mondo, ha avuto l’onore di essere citato un nostro famoso primo cittadino leghista, l’on Buonanno, a causa della sua pluralità di incarichi locali e nazionali e relativa pluralità di stipendi da noi tutti elargiti, abitudine piuttosto diffusa tra gli on. Italiani che frequentano “le stanze dei bottoni”. Avrei gradito una replica da parte dell’interessato, ma così non è stato. Vorrei quindi fornire al ns presidente l’occasione per esporre gli elementi che giustificano questi aspetti, particolarmente odiosi considerato il periodo di crisi.
Premesso che queste elargizioni finiscono solo con l’aumentare il ns debito pubblico, non sarebbe ora di svolgere bene una sola mansione ed esserne correttamente retribuiti dalla collettività ?

Grazie per la cortese risposta che vorrà darmi
Cordiali saluti
Aurelio Magnano

capitan magnano 08.06.10 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Da indiscrezioni provenienti dall'ambiente degli Archivi di Stato si sente che c'è in progetto di passare la gestione degli stessi ai privati: come dire documenti storici manipolabili a proprio piacimento... bisognerebbe farsi un'idea di quel che vuol dire un Archivio di Stato! E pensare che aspettiamo che si aprano gli archivi più recenti, quelli riguardanti le sconvolgenti verità sulle stragi... Ma qui si sprofonda sempre di più e stanno tirando veramente gli ultimi fili della corda!!!

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 08.06.10 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Il piano di distruzione della Rai sta andando a buon fine.Io personalmente ho il pessimo difetto di voler essere sempre in regola e così pago puntualmente il canone. Ma mi chiedo se lo farei ancora se togliessero davvero Anno Zero e licenziassero i 1500 lavoratori di cui si parla. In più ho letto su diversi giornali: ESpresso, Repubblica e addiruttura il giornale, che malgrado la Rai faccia più ascolti di Mediaset, quest'ultima guadagna molto di più in pubblicità. Colpa degli stipendi d'oro ai tantissimi vicedirettori e dirgineti, alla rinuncia ai 50 milioni di Sky e al digitale e al fatto che si siano fatti copiare senza adire alle vie legali un programma di successo come quello dei bambini che cantano. Ora pare copino anche quello del ballo della Carlucci. Ma chi sta li non dovrebbe difendere i valori della propria azienda che poi è quella che paghiamo noi? Invece serve solo il padrone.ANDREA- UN TD (PRECARIO)rai

andrea de mattei, roma Commentatore certificato 08.06.10 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Purtoppo è una triste realtà con la quale bisogna fare i conti..
Un altra mossa per tenerci nel buio dell'ignoranza..
Crea e mantieni alta l'ignoranza, dai lo spettacolo (5 partite di pallone a settimana in tv, dividi in inutili regioni, ed eccoci qui... la sapevano lunga gli imperatori romani...e pure i nostri cari politici...
Che schifo!!!

jonathan B., Carisio Commentatore certificato 08.06.10 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la gente ha smesso di pensare con la propria testa, ma si è lasciata ipnotizzare, perchè di ipnosi si tratta, da chi ha cominciato a pensare e a decidere al suo posto! Se siamo in questa condizione la colpa è principalmente dei cittadini che non sono stati capaci di prendere coscienza di cosa significasse dare così tanto potere decisionale nelle mani di una sola persona. Temo che quando se ne renderanno conto, sarà troppo tardi perchè la televisione ci dirà che tutto va bene e molti, troppi, ci crederanno ancora!

A. G. 08.06.10 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Questi vecchi sono proprio cerebrolesi, mentre l'europa va tutta in altre direzioni, questi dementi, ci conducono a gambe levate nel baratro più profondo, provo pena e sconforto. L'unico paese, in cui si sono inventati, anche la frase, che ne abbiamo "troppi" di reperti storici, ammazza che sfigati che siamo... ma si può essere più abbiettamente rincoglioniti, ma in che mondo vivono sti coglioni, con quello che costa ristrutturare Venezia allora ma perché non l'affondiamo e così una volta per tutte, c'è la leviamo dalle scatole e risparmiamo una vagonata di soldi?

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 08.06.10 04:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono cresciuto, sentendo i politici parlare di crisi e sacrifici inevitabili.
Adesso che ho 50 anni, continuo a sentire sempre gli stessi personaggi ammorbarci con la solita cantilena, crisi e sacrifici.
Mi dovrebbero spiegare perché noi persone comuni dobbiamo essere costantemente sacrificati e i politici, invece, sempre e costantemente al di sopra delle parti, in un loro mondo privilegiato, lontani anni luce dalla vita reale del Paese.
Questo euro, doveva essere il toccasana per una economia stabile e forte; ma già dal primo momento ci costrinse a sacrifici per sostenere il costo della vita che di punto in bianco raddoppiò.
Forse qualcuno di noi, ha chiesto l'introduzione di questa infausta moneta?
Forse qualcuno di noi ha voluto con forza questa maledetta globalizzazione?
Ho 50 anni e sono stanco di essere preso per il culo dal potere!


roberto m. Commentatore certificato 08.06.10 04:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sa tanto che si cerca di comprare la luna!
Pretendere che, una popolazione composta al 66 percento di semi-analfabeti e per il 3 /4 percento di analfabeti totali, possa capire, non dico il fenomeno criminale del signoraggio che investe tutta Europa e Stati Uniti, ma anche solo che possano comprendere cosa hanno fatto votando per questa manicata di delinquenti, è davvero sperare nelle fate! Non che se avessero votato PD la musica sarebbe cambiata di molto.
Siamo l'unico Paese al mondo che non avrebbe mai dovuto neanche solo minimamente pensare all'industria e all'edilizia, eccetto lo stretto indispensabile, proprio perché possediamo, oltre alle bellezze naturali, circa il sessantasei percento di tutti i beni culturali esistenti al mondo. E tutto questo, rende molto più di qualsiasi industria. Ma tutto questo può essere gestito solo da persone di cultura, ed è proprio questo che non desiderano. Un semi-analfabeta te lo rigiri come ti pare. Basta che gli somministri partite di pallone e cretinate tipo grande fratello e similari. Ma a delle persone di cultura, no! E allora, ben vengano i ladri palazzinari, i mafiosi, gli pseudo-industriali bergamaschi, i distruttori di paesaggi e gli strozzini, ovvero: i banchieri!

Marinella Andrizzi 08.06.10 01:03| 
 |
Rispondi al commento

"Io ed i miei colleghi abbiamo sempre meno speranze di lavorare per l’Italia che possiede la quantità maggiore di siti patrimonio dell’umanità dall’Unesco."

QUESTO È PROPRIO IL COSIDDETTO COLMO!

Roba da chiodi... sempre peggio...

L'Italia se ne sta allegramente andando allo sfascio più totale...

Comfortably Numb Commentatore certificato 08.06.10 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Non ci si può illudere : la classe (o casta) politico-parassitaria, finché avrà il coltello dalla parte del manico, continuerà a fare quello che gli pare. E' inutile che i politicanti, si sforzino (se pure capita...!!)di far credere alla popolazione italiana, di essere dalla sua parte: La realtà , è davanti a noi, ci circonda con problematiche tali, che mai, potremo risolvere.
Ma a "quella gente" , interessa che le masse restino superinformate (troppa informazione equivale a nessuna informazione) come vuole quell' individuo che non fa che dire che la crisi è superata e altra cavolate del genere. .. la gente che sta nelle Bettole del Potere, è cieca e sorda:infatti, non vede e non sente che la rabbia sta aumentando velocemente, nella popolazione italiana autoctona. I nostri politicanti , hanno deliberatamente venduto la nostra nazione al miglior offerente (Cina? Mondo Arabo?)che volete farci! Siamo merce, adesso , no? Spero solo che quegli individui 'del Potere' abbiano quello che si meritano, una volta per tutte!! Han fatto fin troppo del male, alla nostra derelitta Italia...

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 08.06.10 00:30| 
 |
Rispondi al commento

1) La manovra immediata da 24 miliardi di euro è stata fatta perchè sono in scadenza 200 miliardi di titoli di stato italiani

2) Gli stati sono sempre più in difficoltà e tagliano e taglieranno via via le spese per sanità,pensioni,cultura,educazione lasciando tutto questo al settore privato

3) La ragione di questo è che la MONETA che maneggiamo è stampata da banche private che sotto la maschera di istituzioni pubbliche indebitano gli stati (cioè noi) stampando e creando moneta dal nulla

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAA RIBELLATEVI LA MONETA è di PROPRIETa del POPOLO NON DEI BANCHIERI PRIVATI!!!!

Io ho 30 anni sono laureato stanno togliendo il futuro a me a voi... ai vostri figliiiiI!!!!!!

Riccardo P., San Lazzaro di Savena Commentatore certificato 07.06.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Spegnere la ricerca del passato è spegnere la consapevolezza del nostro presente e uccidere il nostro futuro"
Perfetto! cosa vuoi di più?
Tre piccioni con una fava!

Federica Marini, Bisignano -Cs Commentatore certificato 07.06.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno li fermi.
ma quelli che li hanno votati si stanno rendendo conto di cosa hanno fatto???

Paolo R., Padova Commentatore certificato 07.06.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

da una parte lamentele infinite, dall'altra il partito dell'amore a occhi chiusi: non se ne può più. Mettiamo alla berlina tutti i politici, apriamo le porte al modo e ricominciamo da capo

piera boschini, SALTRIO Commentatore certificato 07.06.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
ED AVANTI CON I TAGLI,AVANTI ED AVANTI, CON CICCIO BONDI CHE NEANCHE LO SAPEVA,MA PER FAVORE L'EURO E' MORTO E' MORTO E FANNO PURE FATICA A DIRLO!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 07.06.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'insegnante precaria di filosofia e storia, ho 30 e vivo a Roma. Vi scrivo per condividere la costernazione per la distruzione dell'istruzione pubblica perpetrata a suon di tagli e pseudoriforme senza senso, anzi dannose. Lo scopo è indebolire le menti, intorpidire le coscienze, soffocare il senso critico, insomma abdicare alla funzione educativa piegandola alle esigenze del regime berlusconiano. Le scuole non pubbliche sono una specie di mafia legalizzata, le scuole pubbliche sono prive delle strutture adeguate, sono senza soldi, senza un sistema di controllo per gli insegnanti, con un conflitto di interessi alla base per cui spesso si promuovono tutti pur di riformare le classi ed evitare sovrannumerari, ci sono ridicole lungaggini burocratiche...E non si premiano le eccellenze, nè studenti nè insegnanti, i programmi sono vecchissimi, il sistema dei crediti è del tutto irrazionale....Et alia!!!!

giovanna musilli 07.06.10 21:33| 
 |
Rispondi al commento

"L'uomo senza cultura altro non è che transito di cibo, e di sé lascia solo latrine piene" Leonardo da Vinci

alessio vicario 07.06.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.gliitaliani.it/2010/06/insegnanti-a-piacenza-uno-sciopero-della-fame/

Piacenza, 06/06/2010

A Piacenza sciopero della fame
Partendo dalla lettera che allego, a Piacenza è stato deciso di promuovere da lunedì 7 giugno a venerdì 11 giugno un presidio in piazza Cavalli con sciopero della fame a staffetta. Ogni giorno un gruppo di docenti, genitori, studenti e cittadini, che hanno già dichiarato la loro adesione, farà lo sciopero della fame e sarà presente nella tenda per parlare con la stampa e i cittadini che lo vorranno. Questa lotta è stata fatta propria anche dai sindacati (Flc Cgil- Cisl Scuola). Penso che questa forma di lotta (senza escludere assolutamente le altre) possa essere una di quelle che si potrebbero estendere in tutta l’Italia e che in futuro potrebbero essere un elemento unificante per tutto il movimento, magari l’organizzazione di uno sciopero della fame contemporaneo o a staffetta in tutte le città.

Uno sciopero della fame per scuotere le coscienze
Sono un maestro elementare e mi sento mortificato da quello che sta succedendo nelle scuole e dal fatto che troppe poche sono le voci che si alzano per difendere il diritto di tutti i bambini ad avere una buona scuola.
Chiunque è nella scuola, dai docenti ai dirigenti scolastici, dai rappresentanti dei genitori nei consigli di Circolo e d’Istituto al personale amministrativo e ai bidelli sa perfettamente della quantità dei tagli di personale e di finanziamenti che si sono abbattuti sugli istituti scolastici. Sono perfettamente consapevole che oggi ci sono tante persone che hanno perso il lavoro e che la crisi sta mettendo in ginocchio il nostro stato sociale, ma qui si tratta di impedire che la scuola vada allo sfascio....

continua al link

manuela bellandi Commentatore certificato 07.06.10 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Di questa storia ce ne potrebbero essere centomila. Sta vincendo la cultura dell'ignoranza. Non arrendiamoci!!
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 07.06.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento

L’Italia è stata rovinata dal gatto e la volpe, ovvero dagli evasori e dagli statali.
E’ trentanni che sentiamo dire agli evasori, ma io devo pagare per dei servizi che fanno schifo, e per pagare gente che non fa nulla???
E gli statali dicono io devo lavorare per il misero stipendio che percepisco???
Gli evasori non hanno scusanti, le tasse si devono pagare e basta. Anche se i servizi sarebbero fantastici si vorrebbe pagare meno tasse.
Gli statali devono prima di tutto guardarsi allo specchio, lo Stato assorbe piu’ della metà del pil, se vogliono stipendi piu’ alti devono lavorare di piu’ e si deve ridurre il numero di dipendenti. Se ritengono che ci siano degli sprechi tipo acquisto di medicinali a prezzi esagerati, sono gli statali stessi i primi che devono denunciare queste cose nel loro interesse.!!!

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 07.06.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' notorio che un popolo di totali imbecilli si puo' manovrare meglio,
quindi tv berlusconiane per rendere ancora piu' cretini
quindi tagli alla cultura perche' berlusconi ha il terrore delle persone colte.
Forse perche' riescono a vederlo per quello che e', il classico topo di fogna?
Invece dei tagli alla scuola, all'arte, alla cultura un cittadino si attende dei tagli drastici sui costi vergognosi dei politici...che sono sempre li', intoccabili, immutati.
La manovra dei LADRI. Bisogna derattizzare Palazzo Chigi, Palazzo Grazioli, Palazzo Madama e Montecitorio anche se i ratti sono duri a crepare.
silvie suddenly

Silvie S., roma Commentatore certificato 07.06.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento


Firenze, il flashmob al mercato


Firenze, il flashmob al mercato

(5 giugno 2010)

Una decina di tenori mimetizzati fra i commercianti del mercato hanno finto di vendere frutta e all'improvviso si sono messi a cantare brani della Carmen e della Traviata


http://tv.repubblica.it/copertina/firenze-il-flashmob-al-mercato/48371?video

manuela bellandi Commentatore certificato 07.06.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è nulla da commentare.

C'è solo da piangere per lo stato della nostra povera Italia.

Ringraziamo gli elettori tutti per aver contribuito alla delega a questa classe dirigenziale che sancirà la nostra fine.

Renato Balestrato, Profondo Nord Commentatore certificato 07.06.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori