Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Yacht ed evasione fiscale

  • 73


Crozza_Briatore.jpg
Lo dicevano già i nostri vecchi: "Chi più spende, meno spende!". E allora cosa aspettate a comprare anche voi uno yacht da 60 metri con bandiera delle isole Cayman? Detassato alla fonte!
"Caro Beppe, l’Italia è un paese ingiusto. Il Governo chiede sacrifici a milioni di dipendenti pubblici, la Lega propone di tassare i venditori ambulanti. E sotto i nostri occhi, viene consumata un’evasione fiscale da oltre mezzo miliardo di euro. Basta andare al mare per vederla, basta camminare nei porticcioli turistici: oltre la metà degli yacht oltre i 24 metri batte bandiera dei paradisi fiscali. Sono i furbetti dello yacht, che spesso intestano le loro barche a società con sede alle Cayman e alle isole Vergini. E’ tutto permesso dalla legge, almeno sulla carta. Basta creare una società di noleggio, va bene anche in Italia, ma è molto meglio nei paradisi fiscali così la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate impazziscono. Ma se vai a vedere, pochi, pochissimi noleggiano le barche. Gli altri fanno contratti fittizi con fratelli e cugini. Risultato: così non si paga l’Iva sull’acquisto, sul combustibile, sulle riparazioni, sul posto barca. C’è chi riesce a scaricare lo champagne e il caviale facendoli risultare spese legate all’attività di noleggio. I conti sono presto fatti: i Paperoni italiani risparmiano quasi il venti per cento della spesa d’acquisto. Per uno yacht di 60 metri vuol dire sottrarre al fisco anche dieci, quindici milioni di euro. E’ soltanto l’inizio: ogni pieno di gasolio sono 120mila litri. I comuni mortali lo pagano più di un euro, gli evasori nemmeno la metà: senza Iva e accise vuol dire 60.000 euro risparmiati a botta. Il prezzo di una barca per una persona normale. Che dire poi dei contratti dell’equipaggio? Anche questi sono regolati dalle leggi delle Cayman. Un bel vantaggio per gli armatori, un pessimo affare per i marinai che restano senza tutele. Ogni anno, per la Finanza e l’Agenzia delle Entrate, i furbetti dello yacht risparmiano da 150mila a 500mila euro ciascuno. C’è perfino chi, registrando contratti di noleggio gonfiati, costituisce fondi neri alle Cayman, magari per pagare le mazzette ai politici. Ne abbiamo scritto sui nostri giornali, ma da chi governa non è arrivata una riga di risposta. Forse, però, Berlusconi era troppo occupato a godersi il sole su uno degli yacht della sua flotta. Del resto sono loro che hanno votato una direttiva paradossale: lo sconto sull’Iva per chi ha fatto un contratto di leasing è direttamente proporzionale alle dimensioni della barca. Insomma, più è grande la barca, meno si paga. Questa non è un’assurda battaglia contro gli yacht e chi se li può permettere. Fatti loro. No, è in gioco una questione elementare: la legge – anche quella fiscale – deve essere uguale per tutti. Allora oggi tutti al mare, a mostrar le chiappe chiare, come diceva Giorgio Gaber. A guardare centinaia di Paperoni italiani che schiaffano in faccia a noi e alla crisi le bandierine colorate dell’evasione. Ma… perché tutti insieme, quando incontriamo uno yacht con la bandiera delle Cayman, delle Virgin Islands o di Guernesey, non chiediamo a chi sorseggia un calice di champagne sul ponte di mostrarci l’atto di proprietà della sua nave? Vediamo se almeno, sotto l’abbronzatura, diventa un poco rosso." Ferruccio Sansa, Marco Preve

5 Giu 2010, 19:24 | Scrivi | Commenti (73) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

  • 73


Tags: Ferruccio Sansa, isole Cayman, isole Vergini, Marco Preve, minipost, yacht

Commenti

 

eliminare l’evasione si può, ( se effettivamente lo si volesse), come?.
permettendo ai priva cittadini di portare in detrazione tutte le spese, compreso : bar, sigarette ed escort, attraverso la presentazione di documentati giustificativi fiscali (scontrini, ricevute, fatture, ecc.)da presentare all’ag. delle entrate in base ad un periodo prestabilito, almeno anzichè perdere tempo sui vari social network durante gli orari di lavoro si guadagnano lo stipendio.
In questo modo pretenderemmo tutti le ricevute fiscali e tutti a loro volta le emetterebbero, altrimenti non giustificando delle spese sotenute dovremmo pagarci le tasse magari al 50% .
chi avrebbe più interesse ad evadere !!!!!??????

ilrompi di turno 22.11.12 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, mi sono appena iscritto ed é il primo blog a cui lo faccio.
Da diverso tempo mi faccio una domanda a cui non so rispondere: nessuno di voi si posto il problema dei cinesi che hanno in va la nostra nazione?
Non sono razzista, anzi il multietnico mi attrae, ma sono anche un sotenitore della parità di opportunità.
Vi di voi ha sentito mai parlare di un clandestino cinese, chi di voi sa il giro di affati sconosciuto al fisco nel distreto di Prato ed al porto di Napoli?
Chi di voi conosce l'importo delle rimesse che la comunità cinese trasferisce dall'Italia alla Cina?
Non so se qualcuno noterà questo mio commento, non so se riuscirò ad avere notizie sulla posizione del movimento in merito a questi argomenti, anche questo sarà motivo di meditazione se avvicinarmi o men al Movimento 5 Stelle.
Saluti

Marco C., Bastia Umbra Commentatore certificato 27.05.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i sistemi migliori sono quelli che si autocontrollano, quindi è inutile fare controlli quando qualcuno viene prese e qualcun'altro la passa liscia con spreco di risorse perchè devi sempre farli: aspetti che le persone diventino oneste????. Un modo semplice per fare pagare tutti e quindi abbassare le tasse c'è (era stato anche tratto dalla Gabanelli in tv) ed è eliminare la moneta o minimizzarla al massimo. Con bancomat e carte tutto è tracciato o quasi. Contestalmente lo stato non dovrebbe far pagare queste carte o certe soglie di acquisto ma verrebbe ripagata perchè ci sarebbe a livello teorico (nero = 0). Come paghi la droga, le prostitute e le tangenti? Il problema è che se non si fa non è per il discorso della vecchietta poco incline ad utilizzare la carte (si potrebbe fare qualcosa di particolare per le persone sopra i 70 anni) o per problemi tecnici o per la privacy: queste sono tutte balle ma perchè altrimenti come paghi il nero???????????????

Pipino Catello, Milano Commentatore certificato 13.05.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

finchè ognuno non dice "basta" a ogni evasione conosciuta, a ogni scontrino non rilasciato, fattura non fatta, non cambierà niente.

bisogna iniziare a metterci la faccia...

http://www.facebook.com/bastaevasionefiscale

Basta Evasione Fiscale 19.08.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento

la storia di come evadere tasse con le barche è molto chiara, ma solo un punto non ho capito! se io creo una società di noleggio con sede in italia, legale, compro il benedetto yacht con tutti i privilegi ed effettivamente senza mezzucci l'imbarcazione è proposta sul mercato del noleggio, io posso noleggiare regolarmente per un periodo l'imbarcazione? tutto nella legalità? ma forse il problema è che poi io dovrei veramente versare la cifra nelle casse della società, invece se la sede è alle cayman, chi controlla? la verità è che le tasse qui sono altissime, perchè altissime sono gli sprechi, ma tutta la pressione va (per rimanere in tema marino) sui pesci piccoli, mentre i pesci grossi scappano. consoliamoci con il fatto che se scaricano anche le ostriche, chissà quante ne mangiano e se lo facessero per le proprietà afrodisiache? segno che anche chi ce l'ha grosso e lungo (lo yacht) non sempre è felice! ;-)

Biagio De Vincenti 05.10.10 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo far sapere che la maggior parte dei panfili a motore si rifornisce di carburante senza pagare nessun tipo di tasse. Ho vista da me arrivare nelle banchine pubbliche cisterne di gasolio che scaricavano direttamente nell'imbarcazione migliaia di migliaia di euro. A quanto pare da quelle banchine le tasse sul carburante non si pagano.

Daniele M., Cuneo Commentatore certificato 16.06.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Cosa accade se non si riuscisse a dimostrare il legame tra affittuario e società di leasing offshore (e per un tanto di improponibile rogatoria )?
Mica come stato finiremo per ripagare danni alla società di leasing e all'affittuario ?

pippo pluto 10.06.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Noi italiani non abbiamo un premier,abbiamo un imbonitore televisivo,abile nella dialettica-queto bisogna riconoscerglelo- mi meraviglio degli italiani che sono bravissimi a criticare poi nel momento del voto manda a governare quelle stesse persone che il giorno prima aveva criticato.E allora direte voi.Chi è causa del suo mal pianga se stesso! Da parte mia:jat a fa ncul a tutt quant, che cazz vi lamntat a fà?

giovanni riviecchio 10.06.10 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe leggere qualche pagina dell'opera scritta da Edmondo De Amicis nel 1917 dal titolo "La quistione sociale" e poi prendere atto che sembra scritto un secolo dopo

Mich ele 09.06.10 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Quoto, quoto e riquoto. Grande post! Questa gente senza vergogna e senza scrupoli andrebbe ripulita di tutti i soldi e lasciata a vivere con 500 euro al mese, come alcuni nostri pensionati. Essere ricchi non è e non deve essere un reato, ci mancherebbe, ma essere ricchi e non porsi nessun problema morale è da vigliacchi. Con tutto quello che la vita gli ha regalato, Briatore il minimo che dovrebbe fare è pagare tutte le tasse che gli competono. è grazie a questa gente che l'Italia va a rotoli. Chi più ha, più nasconde. Ma un pò di morale? come si guardano allo specchio questi?

sarah g., olgiate olona Commentatore certificato 08.06.10 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi vi scrivo dalla mia barca di 50 metri stò prendendo il sole guardando sventolare la bandiera con i colori delle isole vergini!
scherz sono in uff si è una vergogna in Italia si dovrebbe dire più rubi meno rischi!!!

Marco mari 08.06.10 15:23| 
 |
Rispondi al commento

I SOLITI PRIVILEGI, PER I SOLITI PRIVILEGIATI!

Tutti, ma proprio tutti, stanno partecipando ai grandi sacrifici che la 'patria' ci chiede? I calciatori? I grandi papaveri della Rai? I Top-manager sia del pubblico che del privato? E, yacht a parte, ci piacerebbe proprio sapere quali sacrifici sta facendo per la 'patria' PierSilvio il figlio di Silvio Berlusconi! Fin'ora gli unici sacrifici che ci è dato conoscere sono quelli imposti agli statali - le solite vittime, 'fancazzisti' incalliti, innoqui, inermi, che non hanno neppure la voglia di... 'reagire' - ai medici ospedalieri e anche i magistrati che, però, essendo 'categoria'... 'reagiscono'! La scure dei sacrifici si abbatte sempre più di qua, ma mai di là. Tant'è che qualcuno nuota felicemente in questa valle di lacrime. Gli europarlamentari si sono appena votati una leggina ”ad personas”. E’ molto semplice, e molto chiara! Prevede un aumento di stipendio di 1.500 euro al mese. La loro busta paga passerà da 17.864 a 19.364 euro. Per contro, si paventa di portare addirittura a 70 anni l'età pensionabile dei giovani! Certo, che con uno stipendio del genere tutti vorrebbero andare in pensione il più tardi possibile!

>>> DIVENTA UN REPORTER DI LiberalVox


Briatore, Piersilvio leggete questo articolo sulla crisi dimenticata dai grandi !!!!!!
e poi pensateci invece di piangere miseria, VERGOGNA !!!!

http://www.repubblica.it/rubriche/piccole-crisi-senza-importanza/2010/06/03/news/piccole_crisi_nove-4551660/?ref=HREC1-4

Luigi C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 16:22| 
 |
Rispondi al commento

"Qualcuno" ha proprosto una contromanovra alla finanziaria, che verrà quasi totalmente coperta dalla lotta alla evasione fiscale,che permetterebbe di incamerare nelle casse dello stato ben 65 miliardi, invece che prenderli dalle tasche di noi poveri pezzenti!
http://carloruberto.blogspot.com/2010/06/la-contromanovra.html


Anche chi non è tanto ricco fa il furbo.A Nuoro nel supermercato Sisa il titolare ha licenziato due dipendenti sarde che pagava con i soldi della regione,800 Euro per l'apprendistato.le ha licenziate e preso due rumene che paga a 200 Euro,con i soldi della regione per l'apprendistato,difendendosi,che le straniere hanno la precedenza!?!?!Davvero insostenibile.E' così anche negli ospedali,sostituiscono le italiane delle infermiere straniere incompetenti,sottopagate,e che non parlano italiano.Immaginatevi il caos che ne sta venendo fuori.Solo perchè le straniere hanno la precedenza? O perchè ci sono italiani furbi che risparmiano sulla pelle degli altri? VERGOGNA!!!

giovanna m. 07.06.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Alle ultime elezioni per il Governo sia i partiti di Destra che quelli di sinistra hanno usato i dipendenti sia pubblici che quelli privati per farsi campagna elettorale facendo false promesse sugli aumenti degli stipendi. Mi ricordo hanno usato quei poveri dipendenti che non ce la facevano ad arrivare alla fine del mese controllandogli l'estratto conto,le spese, le privazioni anche di mangiarsi una semplice pizza. Che vergogna, che dolore il confronto con i Paperoni dello yacht. Io sono dipendente di un ente pubblico, non sono sposata, non pago l'affitto di casa e per arrivare alla fine del mese mi privo di molte cose. Mi chiedo come fanno a vivere quelle famiglie che hanno a carico due o tre figli, che devono pagare l'affitto di casa, che devono pagare le tasse, che devono mangiare, che devono vestirsi. E oggi nessuno ne parla, nessuno si occupa delle false promesse che hanno utilizzato per fare campagna elettorale. Come fa a girare l'economia con gli stipendi miseri e con i Paperoni che non pagano le tasse?

Rosetta Brugnano 07.06.10 09:29| 
 |
Rispondi al commento

I tempi sono cambiati rispetto a quelli dei nostri nonni; adesso chi più spende più fa pagare alla gente comune.

Mauro Bellini 06.06.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CI STAMNNO SPELLANDO,CONSUMANDO E FACENDO I C...I LORO, SULLE NOSTRE TASCHE, CAMBIAMO IL NOSTRO PAESE E SUBITO......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 06.06.10 23:15| 
 |
Rispondi al commento

chi sa queste cose?
chi ne scrive?

siamo alle solite: Italia ormai paese alla deriva, dittatura reale.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Poverino Briatore, no yatch, no party e so ca***

mauro a., Portici Commentatore certificato 06.06.10 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Su Briatore giravano voci che lavorava per la mafia.....

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come mai non c'è alcun commento alla recente decisione di aiutare economicamente Laura Antonelli? Vi sembra giusto che una persona non famosa per aver dato lustro alla Nazione, bensì per films scollacciati, che ha guadagnato tanto,che abita (o abitava) in una splendida villa a Cerveteri, che non ha saputo investite, ma ha sperperato in droga ed altro debba ricevere una pensione che è il doppio di un lavoratore dipendente con 40 anni di anzianità? E che dire del ministro Bondi così pronto ad aprire i cordoni della borsa (non sua)?
Lino Banfi che ha ricevuto la sfacciata richiesta di aiuto, avrebbe fatto bene a rivolgersi ai suoi ricchi colleghi ed organizzare una colletta invece di rivolgersi, come sempre a Pantalone!
E' quanto meno emblematico che nessuno commenti questa notizia, neppure La Repubblica ( o il Corriere) che, riportato l'articolo, ha scritto in calce che non era possibile inviare commenti su tale argomento.
E' una prova generale di censura?

annamaria racioppa 06.06.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se è vero quello che si legge sugli stipendi dei dipendenti di Senato e Quirinale e sulle loro pensioni... allora anche nella P.A. ci sono ancora tanti margini per tagliare!!!!

peppe d. Commentatore certificato 06.06.10 16:12| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 06/06/2010
SE TVEMOVTI,girasse con i piedi a terra, capirebbe che per sanare i bilanci basterebbero semplici e trasparenti controlli.
INVECE DI perdere tempo nei contrlli inutili di umili operai, mandi le G.F. a fare un giretto nei porti, nelle concessionarie di auto di lusso delle mega ville che si vedono girando nei posti più belli del nostro paese, poi cominciamo a dare la possibilità ai clienti dei dentisti, notai,avvocati,artigiani ecc di allegare le ricevute alla denuncia dei redditi, dopo di che sono straconvinto che lo stato avrebbe un ritorno nelle entrate enorme, senza bisogno di spremere sempre i lavoratori ed i pensionati.
ALTRO SUGGERIMENTO, QUANDO COMINCERETE A DECURTARVI LO STIPENDIO, a diminuire il numero dei politici, quando smetterete di mandare in parlamento gli incapaci, i condannati, quando riformerete il vostro sistema pensionistico, quando annullerete il 50% delle auto blu, QUANDO LA FINIRETE DI CIRCONDARVI DI PARACULI VERGOGNOSI?.
QUANDO SIGNOR BERSANI si deciderà di terminare un discorso in concreto, invece di ripetere sempre poi vi spiego, le figure che fa publicamente sono meschine, cominci a dire pane al pane e vino al vino, oppure se teme il delemix e soci lo dica.
BEPPE RADUNA i tuoi seguaci di sta ciurma di impresentabili non ne possiamo più, sono TRAFUGATORI DI VERITA',FALSI CORROTTI E FAZIOSI,VIVANO INCIUCCIATI CON IL MALAFFARE, PAUROSI SOLO DI PERDERE I LORI PREVILEGI,CHE LE PATRIE GALERE SI APRINO PER CODESTI MARIUOLI.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 06.06.10 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido totalmente. Solamente segnalo che il refrain della canzone citata era di Gabriella Ferri e non di G. Gsaber.

PAOLO DINI 06.06.10 15:35| 
 |
Rispondi al commento

concordo su tutta la premessa, però

- dubito che chiunque possa salire sdu uno yacht e chiedere di vedere l'atto di proprietà a meno di non essere un pubblico ufficiale..

- così come dubito che questi signori facce di bronzo siano in grado di arrossire

- l'unica sarebbe avere un governo che impedisca questi trucchetti evadi-tasse e che con controlli incrociati peschi i "poveri" evasori!!
(ovviamente questo non è "quel" governo)

- propostine concrete per liberarcene?

(p.s. alle prossime elezioni c'è ancora chi si astiene?)

Paola Bassi Commentatore certificato 06.06.10 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le tasse non solo devono essere UGUALI per tutti ma PROGRESSIVE!!!proporzionalmente i piu' ricchi devono pagare di piu' rispetto ai piu' poveri.Se prendo un velox e pago 300 euro dichiarando che guadagno 20000 euro all'anno,chi guadagna 200000 euro all'anno deve pagare 3000 euro.Cosi' per gli yacht,le auto...chi gira in ferrari deve pagare di piu' di autostrada rispetto a me che ho un 127.LO stesso per il ticket all'ospedale.Se un briatore o chichessia va all'ospedale a farsi una visita dermatologica per esempio,paga 50 euro di ticket e i restanti 50,70 euro di spese li paga lo stato ovvero io,tu e magari il poveraccio che guadagna 500 euro al mese...Se poi questi papponi si lamentano,se ne vadano in svizzera o alle cayman e qui ci vengano in vacanza

mattia gamberini 06.06.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Se vuoi scoprire i TRUCCHI della comunicazione politica leggi questo articolo:

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Guarda la realtà, senza fregature.
Su

www.aNakedView.com


...e poi ne riparliamo...


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

spaceboy www.anakedview.com Commentatore certificato 06.06.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Si può essere senza dubbio d'accordo che occorre ridurre la spesa pubblica. Lo si può essere anche fermando i contratti nella P.A. ed abbassando (ma di più) gli stipendi alti oltre i 90.000 euro. Ma non lo si può essere assolutamente se la riduzione della spesa pubblica si ferma SOLO a questo, come ora appare. Infatti occorre: 1) Ridurre i finanziamenti ai partiti per almeno il 50% e non il misero 10% partorito 2) Ridurre le intere indennità dei parlamentari di almeno il 30% e non del 2% (tra l'altro ancora da decidere) 3) Ridurre del 30% le indennità di Sindaci, Assessori e Consiglieri negli Enti locali 4) Cancellare le pensioni ai politici, che vengono date dopo solo 30 MESI di incarico e togliere ogni benefit ai politici non più in carica 5) Tagliare le auto blu del 50% e non del misero 20% 7) Eliminare gli inutili costi per "politici trombati" quali quelli per City manager, incarichi in Società pubbliche inutili etc... Dimezzare, in ogni caso, il numero di coloro che vivono di politica e che oggi si stima sarebbero 450.000 persone circa. Questo Governo NON ha avuto alcun coraggio ... se non quello di appesantire la vita ai soliti noti a 1200 euro/mese.

Chiara Mente Commentatore certificato 06.06.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento

I giudici del tribunale del Riesame di Genova hanno rigettato i due ricorsi di dissequestro dello yacht "Force Blue" presenterai da Flavio Briatore in prima persona e dalla societa' di chartering Autumn Sailing Limited intestataria dello yacht stesso. La discussione era avvenuta venerdi'. Si attendeva la sentenza per domani, ma i giudici, presieduti da Anna Ivaldi, hanno anticipato a ieri il proprio pronunciamento. La notizia e' stata anticipata stamani dal quotidiano "Il Secolo XIX" e confermata in ambiente investigativo. Il "Force blue" era stato sequestrato lo scorso 20 maggio nelle acque al largo della Spezia dai finanzieri del Gruppo Genova su mandato del gip Ferdinando Baldini del tribunale di Genova che aveva accolto la richiesta del pm Waler Cotugno. A carico di Flavio Briatore si ipotizza una maxievasione fiscale derivante dall'utilizzo della nave, intestata a una societa' delle Isole Vergini Britanniche e battente bandiera delle Cayman, in acque comunitarie ed in modo esclusivo. Flavio Briatore e' infatti un cittadino comunitario ma avrebbe goduto dei benefici concessi ad una nave "extracomunitaria" in acque comunitaria. L'evasione fiscale ammonterebbe secondo la magistratura di Genova a circa cinque milioni di euro. Giuridicamente, sempre secondo gli inquirenti e ora anche per i giudici del tribunale del riesame di Genova, Briatore avrebbe commesso il reato di contrabbando.


L'UNICA COSA SERIA DA FARE E SCENDERE IN PIAZZA'

Anna S. 06.06.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa dovrebbero dire i Greci ? Due o tre dei loro Paperoni potrebbero risanare in un sol colpo tutto il bilancio del loro Paese, che essi non amano affatto.

Claudia - Ts 06.06.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

PRECISAZIONE DOVEROSA:

LA LEGA CHIEDE DI TASSARE GLI AMBULANTI EXTRACOMUNITARI IN UGUAL MISURA DI QUELLI ITALIANI, INFATTI PRODI A SUO TEMPO FECE UNA LEGGINA CHE LI ESENTAVA DA TASSE AL CONTRARIO DI QUELLI ITALIANI.

QUI' LA LEGA HA RAGIONE BEPPE !

Andrea R., Modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici che commentate in questo blog, sono una persona normale, nel senso che non sono un milionario, non posseggo yacht. ma se ne avessi uno farei anch'io come Briatore e tutti gli altri, e sono sicuro che voi fareste atrettanto. La legge lo permette, stop.

Mister Blue 06.06.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ehhh....se percorrete l'aurelia da livorno verso pisa o viceversa, ci sono una vasta gamma di Yacht (minimo di 20 metri)tutti belli lucidi e splendenti, appena sformati dai cantieri che si trovano lungo il canale dei navicelli.....
Ne producono in quantità industriale...ora il bello è che i motori di questi panfili(essendo motori marini, costano una valanga di soldi, senza contare quel che"ciucciano" quando sono in navigazione...100€ di gasolio ci fai giusto qualche miglio, per non parlare della manutenzione..più il posto barca.....
il costo per un 60mt con scafo in acciaio, oscilla intorno ai 90.000-95.000 euri al mq........comunque l'evasione verrà perseguitatà..magari facendo le solite contravvenzioni ai bottegai.......

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.06.10 08:41| 
 |
Rispondi al commento

CARE E RISPETTABILI BANCHE SVIZZERE PER VOI LA PACCHIA E' FINITA...VI SIETE ARRICCHITI VENDENDO ARMI DURANTE LE GUERRE, VE NE SIETE TENUTI FUORI LEGALMENTE, MA SIETE DENTRO FINO AL COLLO.
STATE PROTEGGENDO DEGLI EVASORI FISCALI CHE SPOSTANO PATRIMONI IMMENSI...
PRIMA O POI I PATRIMONI DOVRANNO TORNARE IN ITALIA E CI VOGLIAMO PURE GLI INTERESSI.
DOVRANNO TORNARE COME DOVRA' TORNARE LA GIOCONDA ILLEGALMENTE SOTTRATTA ALL'ITALIA.
VA BEH' CHE TANTO È SOLO UNA COPIA... SI SAPPIA IN GIRO...CHISSA' DOV'E' L'ORIGINALE...MAGARI NEI CAVEAU DI BERLUSCONI... O DI QUALCHE ALTRO SERVO DEL DIAVOLO!!!!

giulia acerbis, bergamo Commentatore certificato 06.06.10 08:36| 
 |
Rispondi al commento

ma i nostri .....non volevano fare accordi con i paradisi fiscali????pero' anche io, pensionato, mi comprero' uno ypugt (ma come si scrive?)a 100 euro al mese,cosi' potro' fare il corsaro...dei sette mari....che bello...evadere il fisco......ma il inistro Tremonti non e' un esperto????

aldo abbazia 06.06.10 08:34| 
 |
Rispondi al commento

BANCHE SVIZZERE PER VOI LA PACCHIA E' FINITA...VI SIETE ARRICCHITI VENDENDO ARMI DURANTE LE GUERRE, VE NE SIETE TENUTI FUORI LEGALMENTE, MA SIETE DENTRO FINO AL COLLO.
STATE PROTEGGENDO DEGLI EVASORI FISCALI CHE SPOSTANO PATRIMONI IMMENSI...
PRIMA O POI I PATRIMONI DOVRANNO TORNARE IN ITALIA E CI VOGLIAMO PURE GLI INTERESSI.
DOVRANNO TORNARE COME DOVRA' TORNARE LA GIOCONDA ILLEGALMENTE SOTTRATTA ALL'ITALIA.
VA BEH' CHE TANTO È SOLO UNA COPIA... SI SAPPIA IN GIRO...CHISSA' DOV'E' L'ORIGINALE...MAGARI NEI CAVEAU DI BERLUSCONI... O DI QUALCHE ALTRO SERVO DEL DIAVOLO!!!!

giulia acerbis, bergamo Commentatore certificato 06.06.10 08:34| 
 |
Rispondi al commento

credo, anzi sono convinta che Berlusconi sia una burattino nella mani del Diavolo... e per Diavolo non intendo il piccolo diavolo, il buon diavolo IL povero diavolo...ma la MAFIA, LA PIOVRA, IL DIO DENARO...

giulia acerbis, bergamo Commentatore certificato 06.06.10 08:26| 
 |
Rispondi al commento

La CRICCA si espande sempre di più e NESSUNO SCENDE IN PIAZZA ! Ha ragione MAREK ! Bravo ! in Grecia sono più corretti , in Italia siamo la patria delle mafie e pensiamo solo ai soldi ns come fa la CRICCA IN MODO PENALMENTE SCHIFOSO !

graziella iaccarino-idelson 06.06.10 04:24| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che la legge su questi beni, redditi o capitali all'estero c'è già...ed è molto chiara! Peccato che se non si fanno i controlli e si prendono solo i nomi da prima pagina per fare vedere che ci sono controlli (Valentino Rossi, Capirossi, Briatore) e poi si lascia la stragrande maggioranza degli evasori liberi di evadere, non serve a un fico secco!...manca la cultura della legalità...

Sandro B. Commentatore certificato 06.06.10 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Non sono loro che debbono vergognarsi,loro fanno il loro mestiere ed avendo i soldi arraffati lo fanno anche bene; ma il rossore sulle guance deve venire agli italiani che anche se indigenti hanno votato quelle persone o partiti politici che hanno permesso e permettono tutto ciò.Vergogna di un popolo di allodole che si fa abbagliare dagli specchietti.

Mimmo A. 06.06.10 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Piersilvio fa lo stesso !
Buon sangue non mente.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.06.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

oggi al tg3 hanno sintetizzato, con tutti i particolari però, la storia delle evasioni milionarie con i panfili alla ..briatore! sono contenta che la gente della tv venga in parte informata..

anita z., bologna Commentatore certificato 05.06.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

ROMA - "La libertà è messa in dubbio tutti i giorni dall'oppressione fiscale tributaria e giudiziaria". E' un passaggio del video-messaggio indirizzato dal premier Silvio Berlusconi ai "Promotori della libertà". Una figura "importante", spiega il capo del governo, perché "inserito in una battaglia di libertà, per la promozione della quale dobbiamo lottare tutti insieme". Lotta per la libertà che, come riportato in apertura, comprende tra i "nemici" l'oppressione "fiscale, tributaria e giudiziaria".

giuseppe galiardo 05.06.10 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quante barche di lusso portano la bandiera italiana nei porti?da dove provengono?

giuseppe galiardo 05.06.10 21:04| 
 |
Rispondi al commento

chiedere l'atto di proprieta'??? Forse e' meglio lanciare una molotov.

Silvie S., roma Commentatore certificato 05.06.10 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Signori, riflettiamo un attimo: le leggi vengono fatte in parlamento, il parlamentare nella stragrande maggioranza è lì non al servizio del bene collettivo, dei cittadini, ma rappresenta una lobby (ovviamente non in modo esplicito) e fa gli interessi di questa lobby. Le lobby sono espressioni di gruppi potenti di pressione che in una sorta di do ut des con i parlamentari ottengono ciò che loro fa più comodo. Ecco perché le leggi nascono già taroccate e con mille buchi per consentire ai potentati di girarsele a loro piacere. E con la globalizzazione questo fenomeno è diventato ancora più minaccioso per il singolo citadino che non ha, come si suol dire, santi in Paradiso. E come se ne esce allora, o almeno se ne riducono drasticamente gli effetti negativi? L'uncia maniera, non violenta, a mio modo di vedere, è quella di un cittadino consapevole dei propri diritti, dei propri doveri, con senso civico e molto informato: il resto verrà di conseguenza.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 05.06.10 20:11| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si l'Italia è un paese profondamente ingiusto, ma d'altrone un paese di servi è quello che si merita

maria rollo 05.06.10 19:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Se vuoi capire perché TROPPA INFORMAZIONE TI FA MALE, leggi questo articolo:

http://www.anakedview.com/mito_informazione.html

Guarda la realtà, senza fregature.
Su


www.aNakedView.com

...e poi ne riparliamo...


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

spaceboy www.anakedview.com Commentatore certificato 05.06.10 19:49| 
 |
Rispondi al commento

ma perché nessuno pensa al piccolo NATHAN FALCO bRIATORE....
dopo il trauma vissuto non si sa se saprà vivere la sua vita al meglio!!!!!!
SIETE SENZA CUORE!!!!!
p.s.
bRIATORE l'ho scritto minuscolo apposta

umberto c., alba Commentatore certificato 05.06.10 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"because FINANZA visited the boat e mò soccazzi!
la la lallà...la la lallallà"

scusate ma ho visto il video di CROZZA e ho rischiato seriamente di pisciarmi addosso.

:D :D :D

davide lak (davlak) Commentatore certificato 05.06.10 19:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori