La normalità dello scandalo. Intervista a Saverio Lodato.

La normalità dello scandalo. Intervista a Saverio Lodato.
(11:40)
ditestanostra.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Scandalo scaccia scandalo. C'è ormai lo scandalo di giornata, come l'uovo, alcune volte si esagera e ce ne sono due o tre alla volta. Una inflazione di scandali. La loro ripetizione, che perdura da decenni, li ha in sostanza annullati. Lo scandalo non scandalizza più nessuno. La normalità, invece, inquieta, preoccupa, talvolta terrorizza. Il cittadino con una famiglia tradizionale, moglie, due figli. Una sola casa di proprietà con mutuo ventennale. Che paga tutte le tasse, non prende, e neppure dà, tangenti, e non va a trans o a mignotte, è pericoloso. Lui sì che dà scandalo. Il suo comportamento è riprovevole perché può indurre qualcuno, non ancora disinformato da Minchiolini, a tentativi di imitazione. Il termine scandalo deriva dal greco skàndalon, che significa ostacolo. Nell'Italia del nuovo millennio gli ostacoli sono gli onesti, non i farabutti. Pietra dello scandalo sono coloro che si oppongono agli scandali che per questo sono puniti. L'Italia è una favola moderna con la morale rovesciata, dove il lupo è la nonna, cappuccetto rosso una puttana minorenne, la mamma la tenutaria di un bordello rifatta, il cacciatore uno spacciatore. Una storia di vampiri dove gli esseri umani sono i veri mostri con la loro testardaggine di voler vivere alla luce del sole. Camilleri e Lodato raccontano questo mondo all'incontrario a cui siamo (ormai?) assuefatti. Si può leggere il loro libro "Di testa nostra" con delle esclamazioni di stupore a ogni scandalo di questi anni oppure con rassegnato cinismo. Scegliete voi.
In una poesia incivile Andrea Camilleri scrive:
"Il pesce, si sa, comincia a puzzare dalla testa.
Oggi la testa del pesce è letteralmente fetida,
ma la metà degli italiani s'inebria a quel fetore,
se ne riempie i polmoni come aria di montagna
"

Intervista a Saverio Lodato:

S. Lodato:Mi chiamo Saverio Lodato, sono un giornalista. Ho scritto un libro insieme a Andrea Camilleri, che si intitola “Di testa nostra” che è la prosecuzione reale di un altro libro scritto con Camilleri che si intitolava “Un inverno italiano”, entrambi raccolgono le rubriche che abbiamo pubblicato in questi anni in cui Andrea Camilleri, lo scrittore inventore di Montalbano dice la sua su quanto accade nel nostro paese, un Camilleri inedito che parla di politica e di attualità a tutto campo, che commenta i fatti di cronaca, molto svelando retroscena, interpretazioni, punti di vista che il grande insieme del mondo mediatico italiano in questi anni sta nascondendo.

Scandalo scaccia scandalo (espandi | comprimi)
Perché abbiamo deciso con Camilleri di aprire questo spazio sul quotidiano L’Unità e poi di raccogliere il tutto in un libro? Perché gli italiani sono tenuti all’oscuro di quello che accade nel nostro paese: l’Italia è un paese dove scandalo scaccia scandalo, ogni giorno gli italiani vengono investiti da milioni di parole sullo scandalo di giornata, non si riesce mai a capire quali sono i responsabili, i mandanti e le conclusioni alle quali giungono questi scandali, perché periodicamente c’è uno scandalo nuovo."


Tre senatori, tre scandali
(espandi | comprimi)
S. Lodato:Marcello Dell’Utri è un senatore della Repubblica italiana, attualmente risiede in Senato, è stato condannato per concorso esterno in associazione mafiosa da un Tribunale in primo grado a nove anni, successivamente è stato condannato a sette anni per lo stesso reato."

Camilleri e l'Italia (espandi | comprimi)
S. Lodato:C’è un Andrea Camilleri, piaccia o non piaccia a qualcuno, che è in grado di esprimere le sue opinioni politiche su quello che accade nel nostro paese e il tentativo di tacitare questo Camilleri valorizzando esclusivamente il Camilleri scrittore di romanzi, di fiction, biografo della vita di Montalbano. ."

È disponibile "Di Testa Nostra - Cronache con rabbia 2009-2010" - di Camilleri e Lodato.
Acquista oggi la tua copia.


In omaggio il libro: "Schiavi Moderni"

Postato il 14 Luglio 2010 alle 15:10 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (665) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Camilleri, Lodato, Minchiolini, schiavi moderni

Commenti piu' votati


LA NORMALITA' DELLO SCANDALO.

"Le vere notizie si trovano in libreria."

E' vero,lo abbiamo imparato seguendo il blog di Grillo.

Li abbiamo comprati,letti e metabolizzati,siamo meno "disinformati".

E mo?

Vogliamo trovare il modo di portarle anche tra le gente comune queste cose,o ce le vogliamo tenere tutte per noi?

E' sempre lì il problema,come possiamo portare all'attenzione del grande pubblico queste verità?

Abbiamo quasi esclusivamente questo strumento,la rete,ormai molti personaggi noti iniziano anch'essi ad usarla,perchè non si mette insieme un bel gruppo e si comincia a fare una serie di programmi informativi?

Possibile che ancora non sia possibile vedere un TG della Rete?

Saverio Lodato dice che Camilleri dovrebbe parlare ai TG,perchè invece non si comincia a dargli spazio qui sulla rete?

Gli italiani leggono poco,è un dato di fatto,preferiscono cose "video"!

ABBIAMO A DISPOSIZIONE TUTTA LA TECNOLOGIA CHE CI SERVE,MA?

MA CONTINUIAMO A PEDALARE SULLA FERRARI QUANDO POTREMMO ACCENDERNE IL MOTORE!!!

Tg della rete,disponibile 24 ore su 24 da qualsiasi parte del mondo.

10 minuti al giorno!

Non lo devo fare io,ma chi dice di essere un giornalista!!!

Dove caxxo sono tutte queste difficoltà a mettere in onda un Tg di 10 minuti???

Tutti parlano dei TG Rai e di quelli Mediaset,ma nessuno ne fa uno totalmente indipendete sulla rete!

COMUNICAZIONE!

SI CHIAMA COMUNICAZIONE!

Evidentemente qualcosa ci manca.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 17:32| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 40)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGGENDO QUESTO HO PENSATO ;ALLORA I CARABINIERI SONO COMUNISTI….
Fonte unita.it
Nome in codice "Cesare". Silvio informato su tutto
«Dovremmo raggiungere... Chiamiamolo così, cerca di capire: Cesare. Che sarebbe Cesare». Il 28 settembre 2009 Flavio Carboni è al telefono con Maria, una collaboratrice del presidente della Sardegna Cappellacci. Ma chi è questo “tale” Cesare il cui nome ricorre decine di volte nelle carte dell’inchiesta sulla nuova loggia P3? Cesare che va informato delle manovre sulla Consulta per il Lodo Alfano, Cesare a cui va riferito delle notizie (false) che vedrebbero Caldoro coinvolto in una storia di trans, Cesare a cui va detto degli affari sull’eolico in Sardegna. La risposta la danno i carabinieri in una nota ad una delle informative agli atti dell’inchiesta (nota n. 15 pag 12 segue informativa nr. 474/1- 50-3-44). Cesare, scrivono, «è pseudonimo utilizzato per riferirsi al Presidente del Consiglio». È la chiave di volta. Cesare è Silvio Berlusconi, il deus ex machina che si muove dietro le quinte di tutte le manovre della nuova loggia
------------------------
I CARABINIERI SONO COMUNISTI….
Questo dovrebbe dire il nostro Presidente del Consiglio, loro o vostro…non mio ci tengo a precisarlo ,a me l’hanno imposto con la forza…
Visto che le indagini sulla cosi detta P3 le hanno condotte i carabinieri che sono il “braccio armato” dei pm “comusti” di conseguenza anche i carabinieri e la polizia lo sono….
Mi piacerebbe sentirglielo dire a Silvio o ad Ignazio che l’arma dei carabinieri è un pericoloso gruppo di comunisti….ma non lo faranno.
Questa casta al potere è si un grumo di intrallazzatori e piduisti ma non di scemi , comunque meno intelligenti di quello che si pensa, quindi non attaccheranno le forze dell’ordine perché queste gli servono per “menare” come hanno fatto con gli aquilani a Roma e il giorno dopo gli operai davanti alla prefettura di Milano….
CONTINUA NEL BLOG ;http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 15:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione


UNA VOLTA

Piu' leggiamo e piu' siamo informati

Piu' siamo informati e piu' siamo consapevoli

Piu' siamo consapepoli , piu' siamo forti

Piu' siamo forti e meglio combattiamo

viviamo , lavoriamo , costruiamo

...................

OGGI

Piu' leggiamo , piu' ci informiamo

Piu' ci informiamo , piu' ci incazziamo

Piu' ci incazziamo e loro ci inculano

Allora leggiamo e ci risolleviamo

e poi rileggiamo e piu' ci incazziamo

e poi ci inculano e noi digitiamo , leggiamo , compriamo e ci informiamo.....!!!!!

SPERO CHE QUALCUNO CI AMMAZZI PER METTERE FINE A
QUESTA COSA PENOSA .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 17:53| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Testa d'Asfalto questa tattica la usa da anni, ci ha fatto pure scrivere un libro 'Silvio ti odio'. Ha scoperto che da una posizione di capo-partito politico uno può realmente fare quello che cazzo gli pare, una malefatta al giorno, anzi una ogni ora e senza nemmeno preoccuparsi di farsi scoprire, perchè quando ti scoprono, e ti denunciano, per il fatto stesso che devono denunciarti e chiamarti ladro una volta ogni ora diventano RIPETITIVI....
Non ridete, perchè anche se sembra assurdo sapete bene che la cosa incredibilmente funziona!

Se tu fai 10 malefatte in un giorno, tutte scoperte, chi ti accusa deve accusarti di 10 malefatte al giorno, al 30 giorno ti avrà accusato di ben 300 malefatte.. allora i tuoi leccapiedi-giornalisti potranno scrivere: 'Silvio è stato accusato di 300 malefatte! Ci manca solo che lo accusino di essere il mostro di Firenze...'
Dopo qualche anno (con parecchie migliaia di malefatte) le accuse di queste malefatte diventano la 'dimostrazione' dell''odio' verso Silvio. E si scrive un libro 'Silvio ti odio', che è una semplice raccolta di queste accuse.

E' incredibile ma con i suoi elettori questa tattica funziona benissimo da 15 anni.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 14.07.10 15:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco piu' a sopportare la NAUSEA di questo Paese.

Da una perizia sembra emergere chiaramente la responsabilita' delle antenne di radio vaticana nell'aumento di leucemie e tumori infantili.

E loro che fanno? Chiamano in causa i contro esperti, tra cui nientepopodimeno che ... Veronesi.

Quello che... inceneritori? problemi zero.
Quello che... tante parole su tumori e alimentazione, tumori e vita sana, neanche una sillaba su tumori e ambiente e lavoro e inquinamento.

Quello che sta per essere nominato responsabile dell'agenzia per il nucleare.

Aspetta, ora ricordo: il vaticano si e' dichiarato favorevole al nucleare. Eh gia'. Energia pulita, eh?

Basta giocare sulla nostra pelle e su quella della terra.

Basta con questa vergogna!

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 20:41| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I CITTADINI CONTRO IL PONTE SULLO STRETTO "FERMANO" (almeno per ora) MATTEOLI. MESSINA-MATTEOLI 1-0

La seduta del Senato Accademico prevista per oggi, alle ore 9.00 ed avente all'ordine del giorno il Protocollo tra Università di Messina, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Sviluppo Italia Sicilia, Stretto di Messina ed Eurolink è stata annullata. Segue a ruota la cancellazione della presenza del Ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli. Non ci vogliono i maghi per capire che, evidentemente, qualcosa non ha funzionato nel percorso che doveva portare a consegnare l'edificio dell'Università, precedentemente destinato a fungere da Incubatore d'imprese, ad Eurolink. Non ci vogliono i maghi per capire che un ruolo importante è stato giocato da manifestazioni e documenti provenienti dai No Ponte e dal mondo accademico stesso che evidenziavano le incoerenze di tutta l'operazione.
La Rete No Ponte aveva annunciato, in occasione della visita di Matteoli, una contestazione visibile e rumorosa. Non ce n'è stato bisogno. Sono scappati prima.
La lotta contro il Ponte continua.

E' LA PROVA CHE INCAZZARSI, DENUNCIARE E REAGIRE SERVE! LORO NON MOLLERANNO MAI, NOI NEMMENO!


La cosa che più mi fa paura, è che c'è gente in questo nostro paese che ha imparato a NON INDIGNARSI più.

C'è gente che oggi riesce a non indignarsi.

Hugene 14.07.10 15:45| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io...ebbene si lo ammetto...

SONO D'ACCORDO CON BERLUSCONI SU BEN DUE PUNTI !!!

1) il processo BREVE.
DEVE essere breve, brevissimo...ma non due anni...

macchè!

DUE MINUTI!!

2) il clima giacobino.

i processi per questi LADRI MAFIOSI DI REGIME dovrà concludersi con un unico verdetto:

LA GHIGLIOTTINA!!!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 14.07.10 16:45| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Oggi l'Italia è semplicemente quello che gli italiani l'hanno fatta diventare.

Un paese a nostra immagine e somiglianza.

Basta con il solito pensiero ipocrita che sostiene che la maggioranza degli italiani è gente onesta.

È una balla, perché se così fosse ci saremmo scrollata di dosso la classe politica che ci rappresenta già tanti anni fa.

Questo è un paese morto o che ha scelto scientemente come morire, ed in un periodo in cui l'eutanasia è argomento scottante può anche essere un merito, l'unico.

Camillo Andreieri 14.07.10 16:36| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dell'Utri, Bertoladro, Scajola, Lunardi, Verdini, Carboni, Cosentino, trombopoli, processopoli, spiopoli, leggi ad minkiam, e che cosa deve succedere ancora per far cadere sto Nano?????????????

O sto nano è cosi basso da non cadere mai...o questo è un paese di banane....

massimo l., milano Commentatore certificato 14.07.10 19:23| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

****************
Io sono per quei contadini, costretti a vendere il latte a prezzi irrisori perchè altri speculano facendo entrare in Italia il latte in polvere che ti vendono facendotelo credere italiano.
Abbiamo i migliori alimenti del mondo, e siamo costretti dall'Europa a far arrivare la merda da fuori obbligando i nostri contadini a produrre meno di quanto potrebbero fare.

vito. farina
****************

Io sono (per solidarietà) con quelle mucche strizzate vitanaturaldurante da mungitori artificiali indistruttibili d'acciaio a motore... piango per le loro ossa polverizzate post macello che gli vengono reingozzate a mo di alimento integrativo che poi diventa di base... io sono con quei contadini che COLTIVANO la terra per ricavarne frutti e grano... sono CONTRO quegli allevatori che MACELLANO in BATTERIA animali in surplus che se non finiscono in alimenti avariati non sfuggono alle montagne di rifiuti organici... e soprattutto sono CONTRO coloro che si STRAFOGANO oltre misura costretti poi a RICAGARSI il surplus TRE volte al giorno... sono CONTRO i bulimici che riservano ugual sorte alle cibarie immagazzinate...

Come tutte le PRATICHE UMANE si abbisogna di LIMITI, necessariamente... il cancro dell'era moderna è proprio nella pretesa di PRODURRE all'infinito, qualsiasi cosa, addirittura il VIVERE.

Hasta... ingordi.
G. Sodano.

Firmino F., Roma Commentatore certificato 14.07.10 22:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
Adesso si svegliano tutti gli imbrattacarte, hanno scoperto che c'è la mafia e la 'ndrangheta in Lombardia.... MA VA??!!?
Ma vuoi vedere che grazie al bavaglio questi per fare dispetto ai governanti iniziano a fare il lavoro che fanno finta di fare da almeno un decennio?
Son 40 anni che il parco agricolo sud Milano è soggetto non a infiltrazioni, bensì a GOVERNO DIRETTO della ndrangheta, la quale ha costruito interi paesi con le sue società immobiliari e giunte comunali consenzienti, ma anche grazie a GIORNALISTI A LIBRO PAGA DI SINDACI CHE USANO I SOLDI DEI CONTRIBUENTI PER LA LORO PROPAGANDA.

Le operazioni "Cerberus" e "parco sud" hanno scoperto solo la punta dell'iceberg, quando arriveranno ad arrestare INTERI CONSIGLI COMUNALI allora vedrete che gli stessi che oggi si prendono i meriti che non gli spettano, tuoneranno su tutti i media che la magistratura è "politicizzata", è solo questione di tempo...
TIC TAC.....
e tanti saluti alla Moratti e De Corato per i quali "la mafia a Milano non esiste"

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 18:11| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

l'unica speranza è che muoia presto,
così da spazzare via tremonti maroni alfano bossi frattini la russa brunetta meloni fitto brambilla fazio matteoli prestigiacomo sacconi gelmini bondi carfagna galan calderoli ronchi brancher rotondi vito......
....uno dico uno non si salva!
il peggio del peggio del peggio
il periodo più corrotto e mafioso
di questa straziata Repubblica Italiana
.

cimbro mancino Commentatore certificato 14.07.10 17:20| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

PERCHE' INVECE NON CI PRONETE QUALCHE LIBRO DA COMPRARE?!

Ernesto Pandolfini (pandol), milano Commentatore certificato 14.07.10 17:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, spesso le due cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per fare soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL Luisa Corna.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 21:00| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

http://informazionedalbasso.myblog.it/
dal blog di Paolo Papillo (link sopra)
dedicato ai legaiolio di Milano e dintorni.....:

........
Vigliacco è anche l’atteggiamento leghista ; non ricordo Borghezio o Gentilini strepitare delirare in chiave NAZI-RAZZISTA contro l’ NDRANGHETA calabrese…ne tanto meno minacciare di fare pisciare i maiali dove gli ndranghetisti si riunivano…adesso non possono più dire non sapevamo ..

Signori leghisti l’ndrangheta cè l’avete in casa mi aspetto una bella fiaccolata della camice verdi padane sotto le case dei boss arrestati, ma mi sa tanto che aspetterò in vano…e vi anticipo anche la risposta; mi obbietterete che il ministro dell’interno è un leghista e che quindi gli arresti degli ndranghetisti a Milano sono merito suo….e sto cazzo ! vi rispondo scusate il francesismo ma parlo con leghisti..,gli arresti sono merito di un magistrato , Ilda Bocassini , certamente annoverato dal vostro inquisito-alleato e padrone ,tra le TOGHE ROSSE…

.... andate a leggere tutto il post al link soprastante è davvero un'ottima analisi.
grazie a Paolo Papillo.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 22:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

e mentre in cina l'apparizione di un ufo sopra un aeroporto ha cancellato molti voli
in italia l'apparizione un nano al governo ha cancellato molti diritti.

paese che vai
visioni che trovi

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 15.07.10 11:48| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...i libri...sono passati quasi 10 anni dall'uscita del libro L'odore dei soldi, capostipite di una infinita stirpe di volumi (cosiddetti "di denuncia") che oggi riempiono le librerie d'Italia. Cosa è cambiato da allora, se non la nascita di decine di editori, e decine di scrittori che con questo genere di volumi ci campano alla grande? Nulla perlopiù, le facce del potere sono sempre le stesse e il popolo italiota continua ad essere il fanalino di coda in Europa per il numero di libri letti durante l'anno. Il problema, secondo me, è proprio il marketing spietato che è entrato di prepotenza, proprio da quel periodo, a far parte di un settore che fino ad allora resisteva come un elite e che un elite doveva rimanere; troppa mondezza si trova sugli scaffali delle librerie, il libro (prima bene culturale, ora bene a perdere) non è mai stato protetto in modo adeguato (un esempio, impedirne la vendita nei supermercati), e di conseguenza, ora, la difficoltà nello scegliere un libro che soddisfi i nostri interessi, le nostre passioni, il nostro senso gi Giustizia è enorme e spesso vengono pubblicati volumi (instant book) che sfruttano l'avvenimento (scandalo o inchiesta che siano) del momento...vi assicuro, solo ed esclusivamente a scopo di lucro (ve l'assicuro perchè questi libri raggiungo i magazzini per essere resi in molto meno tempo di quello che pensate, un paio di settimane dalla loro uscita). Se poi ci aggiungiamo la gestione delle grandi catene e dei grandi editori, tese ad ottenere solo i loro guadagni a discapito della concorrenza (quante piccole librerie di quartiere hanno chiuso negli ultimi anni e quanti ottimi piccoli editori non riescono ad emergere?), e spesso dei propri dipendenti, potrete capire perchè un libraio di vecchia data come me (25 anni) ha appena rassegnato le dimissioni..;-/

56000 novità l'anno, finchè la quantità andrà a discapito della qualità, non sperate in un cambiamento

P.S.

...bella la joint-venture casa.leggio/chiare lettere...;-///

max m. (m.m.), roma Commentatore certificato 14.07.10 19:45| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

IO SONO COMUNISTA!!!!

chino taba 15.07.10 11:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori