Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'inciucio idrico


inciucio_idrico.jpg
Io inciucio, tu inciuci, egli inciucia, Pdl e Pdmenoelle inciuciano (dalla voce del verbo inciuciare).
"Io ho firmato per l'acqua pubblica. Ora vorrei firmare anche per l'abolizione dell'inciucio tra Pdl e del Pdmenoelle. "Dopo l’inciucio atomico arriva l’inciucio idrico. Esponenti del Pd e del Pdl hanno fondato Acqualiberatutti che (a dispetto del nome) mira a difendere la privatizzazione e a far vincere il no al referendum per l’acqua pubblica. Le affermazioni di Acqualiberatutti riprendono sostanzialmente quelle della cosiddetta operazione verità voluta dal ministro Ronchi: la privatizzazione dell’acqua non è mai avvenuta, è stato privatizzato solo il servizio idrico, cioè quel fenomeno per cui l’acqua arriva al rubinetto. Acqualiberatutti dice che “la libera concorrenza sul fronte dell’elettricità e della telefonia ha dato grandi risultati”. Fra i promotori del comitato: Pdl (Giuliano Cazzola, Benedetto Della Vedova) sia del Pd (Sandro Gozi, Antonio Iannamorelli)... Resta l’inciucio trasversale. Qualcuno può spiegarmi, per favore, dove passa il confine in questo disgraziato Paese fra i partiti di governo e quelli di opposizione? (da blogeko)"." Guido L., Novara

21 Lug 2010, 23:04 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Tutto vero Beppe, è vergognoso questo fronte trasversale per la privatizzazione dell'acqua, però c'è anche qualcun altro che rema contro, oltre a PD e PDmenoelle!
Già si parla poco del referendum sulla ripubblicizzazione dell'acqua, ancora meno di questa vicenda, che ho scoperto quasi per caso. Naturalmente davo per scontato che a parte quei simpatici paraculi del PD, il fronte referendario fosse compatto, e invece...
http://www.repubblica.it/cronaca/2010/04/28/news/acqua_superate_le_150mila_firme-3683881/index.html?ref=search
Da che parte sta Di Pietro?!?
http://www.estense.com/idv-vuole-affossare-il-referendum-per-lacqua-039924.html

Davvero a volte le cose sarebbe meglio non saperle. "Beato te che non capisci", diceva qualcuno, e di fronte ad una dimostrazione di miopia politica come questa, come non condividere. Basta dare un'occhiata ai commenti di questo forum per capire com'è l'umore tra i simpatizzanti dell'IDV, (ed anche tra i parlamentari, vedi De Magistris, Sonia Alfano) che non capiscono, non possono capire una scelta così scellerata. Complimenti Tonino...
http://italiadeivalori-forum.it/board/showthread.php?43-Referendum-Idv-per-l-acqua-pubblica&s=4b3974fd05ff4a62a4794fa62cd9b736

Un ex-candidato indipendente dell'IDV svela le (tristi) ragioni di queste scelte. Diciamo che voglio sperare che la sua sia una visione "di parte", altrimenti mi tocca a pensare molto male:
http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/2010/05/06/alberto-lucarelli-quello-dell-idv-non-e-un-referendum-per-lacqua-pubblica/

E allora viva la signora Camilla!
http://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme/materiali/ufficiostampa/manifest28-4.PDF

Benissimo i post su Bersani che nicchia sull'acqua pubblica, Beppe, ma ogni tanto anche qualche post sugli scheletri nell'armadio di Tonino, potresti anche farlo!
Nicola

Nicola C. Commentatore certificato 24.07.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Un certo Carlo Stagnaro (http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Stagnaro),direttore (Dipartimento Ricerche e Studi)dell'Istituto Bruno Leoni (http://it.wikipedia.org/wiki/Istituto_Bruno_Leoni),collabora con Il Fatto Quotidiano?
Beppe, i nostri nemici sono i Libertariani (http://it.wikipedia.org/wiki/Libertarianismo), quelli che oltre all'acqua vogliono privatizzare anche la Giustizia e la sicurezza.
E mi sembra che sarebbe ora di affrontarli smascherando i parassiti nemici del parassitismo.
W gli onesti lavoratori pubblici e privati di questo paese!

mauro z., vazzola Commentatore certificato 23.07.10 19:38| 
 |
Rispondi al commento

La risposta alla domanda perchè in parlamento c'è una maggioranza trasversale che vuole l'H2O per se ha una risposta molto semplice.
Perchè parte dei partiti escono dal fine di dirigere verso l'ammodernamento il paese per soddisfare le loro necessità pachidermiche, e non riuscendo a saziarsi continuano ad ingurgitare risorse fino a diventare cancro per lo stato che dovrebbero dirigere.
Esteriorizzazione di tali finalità?
Corruzione, controllo dell'informazione, impossibilità di perseguire i reati oltre il livello del ruba galline, descolarizzazione, diminuzione dell'assistenza sanitaria, precarizzazione varia, è la tipica scuola manageriale del controllo dei dipendenti attraverso una maggior competitività (conflittualità) interna ai fini di ottenere maggiori utili per l'impresa, quindi più possibilità di utili e maggiori benefici per il manager di turno a scapito della convivenza civile, rtutto questo applicato su scala nazionale!
Prima si scalzano queste idee dal sistema direttivo nazionale e prima la nazione ricomincerà a crescere.

Giorgio ZANUTTA, carlino Commentatore certificato 22.07.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Quali sarebbero i 'grandi risultati' della privatizzazione dell'elettricità e della telefonia?
A parte la telefonia, che contemporamente è cambiata radicalmente, e quindi merita un discorso a parte, la fornitura di elettricità in cosa è cambiata rispetto ai tempi dell'Enel pubblica e unico fornitore? E' 'migliorato il servizio'?
In cosa di grazia? A me arriva la corrente esattamente come mi arrivava prima.. non c'è nessuna differenze. L'unica differenza è che adesso
c'è qualche capitalista che ci specula su e si guadagna. Insomma tutto questo per far guadagnare qualche capitalista (fra l'altro pare che uno dei capitalisti che ci mangia sia ...il Nano di Arcore).

Per la telefonia, la questione è complicata dal fatto che negli ultimi 10 anni il settore ha attraversato una forte innovazione tecnologica.
Il paragone con la telefonia pubblica quindi è impossibile, perchè quando era pubblica gestiva giusto i telefoni fissi e le cabine telefoniche pubbliche (gli unici telefoni che c'erano).
Comunque anche in questo caso, e Beppe ne sa qualcosa, la Privatizzazione ha portato un cumulo di nefandezze capitalistiche.

Adesso finalmente ci si oppone alla privatizzazione dell'acqua. Bene. L'unica cosa che ho da ridire è: perchè non lo si è fatto anche per l'elettricità e i telefoni?

Sulla posizione del PD bisogna vedere, finchè sono solo quei due sconosciuti a fare fronte comune col PdL, mi sembra prematuro parlare di inciucio.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 22.07.10 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco dove stia il problema Beppe.

Io un mondo dove tutti la pensano come me/noi non lo voglio, siamo in una democrazia e ognuno (compresi io/voi) la possiamo pensare come vogliamo su una marea di argomenti.

Cos'è una legge genetica quella che impone che una persona che vota PDL debba pensarla differentemente su tutto da una che vota PD?

Noi abbiamo le nostre idee?

Le facciamo sentire?

Non vedo perchè se in una cosa convergono due esseri umani liberi in libera democrazia non debbano sedersi a un tavolo e portare avanti la propria idea comune.

Non so Beppe. Io su queste cose proprio non ti capisco.

Proprio no.

Francesco Bizzini 22.07.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo qualche sospetto.

Repubblica, cartina al tornasole degli umori pdmenoellini, nel lungo articolo dedicato alla consegna delle firme del referendum, articolo QUASI obiettivo, citava pero' l'esistenza di un non meglio precisato "comitato antireferendum" di nome Acqualiberatutti.

Capito l'antifona?

1) dall'articolo sembrava che esistesse da chissa' quanto un comitato popolare contrario, chissa' quanto numeroso

2) veramente notizia in tempo reale: quando ne hanno parlato nessuno ancora ne sapeva niente, anzi, forse hanno avuto la soffiata prima ancora che si formasse la ridicola congrega.

Questa informazione non perde il vizio...

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 17:50| 
 |
Rispondi al commento

L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, spesso le due cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per fare soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL Luisa Corna.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Sandro Gozi del Pd ha smentito la sua partecipazione:
"Alcune agenzie stampa dei giorni scorsi hanno erroneamente inserito il mio nome tra i promotori del comitato contro il referendum sull’acqua “Acqualiberatutti”.

Tengo a precisare che non ho aderito a nessun comitato, né partecipato a nessuna iniziativa al riguardo, come non ho firmato il referendum poiché ritengo doveroso come parlamentare in primis ascoltare, su un tema cosi importante, tutte le diverse voci e posizioni.

L’acqua è un bene collettivo, non privato, che ha bisogno di nuove forme di controlli al fine di tutelare innanzitutto gli interessi dei consumatori.


Sandro Gozi

luigi n 22.07.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento

IL GOVERNO DEL FARE.

''In questi giorni sono riprese contro il governo e contro il Popolo della libertà furibonde campagne mediatiche''. E' un passaggio del messaggio del premier Silvio Berlusconi ai simpatizzanti del Pdl sul sito 'Forzasilvio.it'. Nel messaggio del premier, parzialmente anticipato sul sito del Tg1 dal FEDEle MINZOLINI, il premier parla di "calunnie" e di "chiacchiere" contro il governo ed esponenti della maggioranza, finiti quasi tutti in galera o con la prenotazione in tasca per una singola a Rebibbia, che tuttavia non riusciranno ad oscurare il lavoro del governo "se il Popolo della libertà sarà unito attorno al proprio governo, coeso tra leader, dirigenti e popolo". "I nostri avversari - si legge ancora nel testo - sono maestri nelle chiacchiere, con le quali cercano di nascondere i loro demeriti e di oscurare il tanto di buono che abbiamo fatto in questi due anni difficili". Per questo, viene lanciata quella che il sito definisce 'Operazione Memoria' "per dire le tante cose buone(!?) che abbiamo fatto finora e che sono la premessa per quelle che porteremo a compimento nella seconda parte della legislatura". "La forza del nostro stare insieme - prosegue Berlusconi - è nella moralità del fare(!?). Proprio per questo cercano di toglierci l'orgoglio di essere nel Popolo della Libertà, motore principale del governo del fare". ECCO COSA HA COMBINATO IL GOVERNO DEL FARE: un italiano su due quest'estate resterà a casa, se ce l'ha! E' la previsione di Federalberghi che ha realizzato un'indagine sulle vacanze estive 2010. Coloro che rimarranno a casa questa estate - precisa l'organizzazione - sarà il 46,3% della popolazione, in crescita rispetto al 43,8% dell'estate 2009. I motivi per i quali così tanti italiani non si muoveranno di casa, sono dovuti addirittura nel 54,9% dei casi a motivi economici, mentre la mancanza di soldi vera e propria è indicata dal 46,8% dei non 'vacanzieri'. Un altro 18,7% dichiara motivi familiari, il 18,5% denuncia motiv


anzi che pierluigi mi tengo il suo omonimo marco bersani...
http://www.youtube.com/watch?v=J5VIP04JvgE
guardatelo, è una splendida lezione sull'acqua pubblica e le bugie della casta al proposito.

paolo caleo 22.07.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Tremorti: come ti smonto e ti chiappo per il culo e vado a culo con il...popolo italiano e la costituzione.

SIAMO COSCIENTI DAVVERO DI QUELLO CHE STA ACCADENDO IN ITALIA???

A VOI, DA REPUBBLICA.IT:Tremonti "Il referendum è falso
l'acqua appartiene al popolo"
Per il ministro dell'Economia "la direttiva è applicazione di un trattato e sulla materia dei trattati non ci può essere referendum abrogativo". Quindi la consultazione popolare "è falsa come contenuto ideologico, non è cristallina come l'acqua"

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Da Repubblica.it

Tremonti: "L'acqua è del popolo
referendum è un falso ideologico"

ROMA - "L'acqua appartiene al popolo". Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi aggiungendo che "la direttiva è applicazione di un trattato. Sulla materia dei trattati non ci può essere referendum abrogativo". In ogni caso "il referendum è falso come contenuto ideologico, non è cristallino come l'acqua", ha concluso Tremonti.

tremonti vaffanculoooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Maggioranza? Opposizione? cosa sono?
Non capisco la gente come fa a credere e a votare per l'una o per l'altra coalizione credendo che vadano l'una contro l'altra. Bisogna essere proprio inbecilli in Italia a credere ancora all'esistenza della maggioranza e dell'opposizione! L'unico che fa opposizione vera forse e' di pietro.

rosario pasanisi 22.07.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Bersanetor, povero, fà quasi tenerezza, con quell'intercedere da "non son venuto mica qui a pettinar le bambole"? Ma non sarà forse, il fondoschiena, dopo decenni di esperienza con dalemik, dello psicopedonano? Lo ripeterò all'infinito, la deriva democristiana è il cancro del vecchio PCI e se questi signori fanno finta di non capirlo, allora tutti a casa, lascino che venga il terrificante mangiabambini, compagno (che orrore) di ESTREMA SINISTRA(?) quella legata al Soviet, noooo, non Putin, quello è amico di-letto dell' incatramato, sto parlando di Vendola! Ricordati Vendola li deve spazzare via tutti! Di Pietro è avvisato se inciucia contro Vendola è solo perché oramai è parte della CASTA senza se e senza ma!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Fini dice le cose che dovrebbe dire bersani.
Un fascista dice le cose che dovrebbe dire un comunista.
Parlo delle detrazioni degli stipendi ai parlamentari.
Un segno dei tempi, indicativo e significativo.

cesare beccaria Commentatore certificato 22.07.10 10:44| 
 |
Rispondi al commento

La privatizzazione ha fatto sì che oggi, se vuoi la linea telefonica in un nuovo quartiere, ti devi pagare il cavo anche per la tratta in strada!

Gianni D'Elia 22.07.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua è pubblica e i tubi per portarla nelle case pure.
Sulla quiestione acqua, insieme con quella economica (pubblica in particolare), gli inciucioni di regime prenderanno una bella infrociata che gli farà perdere la dentiera.
Statene certi.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento

dicono che le privatizzazioni hanno dato dei vantaggi, e parlano di telefonia, elettricita', etcetc.
ma non sono state le privatizzazioni il vantaggio, basta pensare a telecom o ad autostrade spa e si capisce che sono servite solo a rubare beni e denaro alla collettivita', ma la concorrenza.
ripeto, la concorrenza.
e mi ripeto, concorrenza che per quanto riguarda l'acqua sarebbe inesistente, sarebbe un monopolio. e creare un monopolio per un ben edi prima necessita' come l'acqua, sarebbe per chi lo detiene una fonte di grande ricchezza, mentre alla collettivita' non darebbe nessun vantaggio, ma solo furto di un bene essenziale pubblico (di tutti) e denaro.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 22.07.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

...certo certo , le privatizzazioni hanno dato grandi risultati...per loro !!!vedi autostrade, assicurazioni ecc ecc...il pd-l è sparito, facciamo sparire il pdl e poi , però , andiamoli a prendere uno ad uno e facciamogli restituire il maltolto!!solo così potremo risanare il debito che ci hanno appioppato !!! è tutto scritto!!

...mi hanno aumentato il pedaggio x andare a lavorare...non in vacanza...A LAVORARE !!!!! ladri farabutti schifosi puttanieri ecc ecc

tina ghigliot 22.07.10 06:10| 
 |
Rispondi al commento

i parlamentari del pd che appoggiano la destra nella privatizzazione dell'acqua (come anche nel nucleare) vanno schedati e bisogna chiederne al piu' presto l'espulsione dal partito e comunque l'eliminazione dalle liste per la loro rielezione.
chi si macchia di certi inciuci va sputtanato come traditore del suo elettorato.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 22.07.10 06:07| 
 |
Rispondi al commento

Forse ancora prima di far tornare o mantenere pubblica l'acqua è necessario rendere davvero pubblici i DATI relativi alla sua gestione. Vedi http://stop.zona-m.net/it/node/51

Altrimenti fa ben poca differenza che l'acqua sia "pubblica" o "privata"

Marco Fioretti 22.07.10 06:04| 
 |
Rispondi al commento

E non si capisce perché.mentre sulle intercettazioni
i "mancini" fanno fuoco e fiamme,sulla "finestra mobile",che ripristina e peggiora lo scalone, silenzio + assoluto.
Eppure si erano vantati,nel governo Mortadella,di
averlo abolito(??????)
L'importante è non toccargli la poltrona ????

SVEZIA O SPAGNA,BASTA CHE SE MAGNA

basilio grabotti 22.07.10 04:44| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Tagliare i servizi, eliminare i diritti, tornare indietro di 100 anni, ecco lo scopo del Capitalismo del 21° secolo...

Non farti fregare: Liberiamoci dei Liberisti!

Leggi qui:

http://www.anakedview.com/liberiamoci_dei_liberisti.html

Per vedere la realtà, senza fregature
visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

...e poi ne riparliamo...

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

aNakedView.com La realtà senza fregature, revolvers Commentatore certificato 22.07.10 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, riposto sempre lo stesso commento. Repetita Iuvant.

Dalle ulime tornate elettorali il risultato é stato che circa un 52% ha votato centro destra e un 48% ha votato centro sinistra.


Ma il fatto più importante é che c'é stato un astensionismo di circa un 35%.

Su 100 persone, aventi diritto al voto, quindi 35 non hanno votato.
I risultati delle campagne elettorali si basano quindi sul voto del 65% delle persone che hanno diritto al voto.

Tenendo conto di chi non ha votato, i risultati sono appunto:
35% nessun partito.
33,80% centro destra.
31,20% centro sinistra.

Vuol dire che la maggioranza degli italiani fa parte del partito del "non voto" e non si rappresenta né con il centrodestra né con il centro sinistra.

Una legge, per essere approvata, dovrebbe avere più del 50% del consenso.
Se si tenesse conto dei non votanti non passerebbe nessuna legge. Il "non voto" dovrebbe contare, eccome se dovrebbe contare.

Solo che chi la pensa diversamente non può esprimersi. Con il 30% circa dei voti quindi uno schieramento si trova a governare, questa é la realtà.

A mio avviso questo é antidemocratico. In parlamento dovrebbero esserci su 100 sedie: 34 al centro destra, 31 al centro sinistra e 35 vuote.
Se il "non voto" fosse considerato voto a tutti gli effetti nessuna legge passerebbe.

Il vantaggio sarebbe, però, quello di dare voce a tante persone che hanno tante idee che invece in questo momento non hanno nessuna possibiltà di dire la loro.
O mangi sta minestra o salti dalla finestra....

Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/


Un mio contributo che svela il pasticcio giuridico della fusione Iride Enia.

http://docs.google.com/View?id=ddnjh67v_32dt25ngcp

massimo bongiovanni 22.07.10 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Guido L.: è ovvio che non c'è nessuna differenza. Sono due bande di delinquenti uniti da interessi privati, privilegi,millantato credito e paghette parlamentari; garantiti da una legge elettorale che nessuno dei due CLAN ha intenzione di cambiare, per non finire nel cesso nel volgere di un'elezione.
Entrambi hanno inquisiti, arrestati, associati alla mafia, escort, trans, cocaina e quant'altro. Se ci fai caso, anche i loro simbolo sono quasi identici...a parte una ELLE in meno per IL clan di bersani.
Però, forse una piccola differenza c'è ed è che il PDL ha coerentemente faascista, mafioso, pisuista e reazionario; mentre il PD (MENOELLE) è infame, prende per il culo il suo elettorato e finge di essere diverso e migliore dei suoi complici. Per questa ragione meriterebbero un calcio in bocca in più,anche perchè sono loro quelli che hanno inventato "CESARE" e sono loro che hanno finto di combatterlo e gli hanno consentito di di fare a pezzi la nazione.
Ora, nonostante tutto, possiamo solo sperare nei giudizi e nelle forze dell'ordine affinchè ce li tolgano dal cazzo buttandoli in galera, visto e considerato che in fondo in fondo, noi vigliacchetti, non abbiamo nessuna forza (e forse nessuna voglia) di impiccarli tutti....PDL e PDMENOLLE!

Renzo Coscia 22.07.10 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Bersani crede che di essere scaltro...ma figlio di troia, se gli acquedotti perdono di chi è la colpa? Perchè non andate a fare il culo a quelli che dovevano occuparsi della manutenzione e non hanno fatto niente?
Coglionazzo che non sei altro, con tutti i fancazzari che ci sono nelle amministrazioni pubbliche, davvero vuoi darci a bere che non siete in grado di prenderne una 50ina e farli lavorare sul serio per occuparsi della manutenzione degli acquedotti?
Vorreii al tal proposito rinverdire una usanza ormai un po' desuetà del blog....ma vaffanculoooo va!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

La differenza è che a destra sono sè stessi, invece a sinistra sono di destra!


""Qualcuno può spiegarmi, per favore, dove passa il confine in questo disgraziato Paese fra i partiti di governo e quelli di opposizione?""
La linea saltuaria di confine passa dal terreno della... CONVENIENZA.!
Ma non disperiamo,anzi.
-- Prima ti Ignorano, poi ti Deridono, poi ti Combattono, poi...VINCI.! (Ghandi) --

michele pietrasanta 21.07.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Privatizzare,significa vendere cose PUBBLICHE,di conseguenza cose che appartengono alla comunità collettiva che le à pagate con le TASSE versate allo stato o altri enti, regioni, comuni ecc.Di conseguenza proprietà della comunità ovvero NOSTRA.QUESTO NON E PRIVATIZZARE MA E SVENDERE UN BENE COMUNE REALIZZATO CON BENI DELLA COMUNITA A DANNO DELLA MEDESIMA.LOR SIGNORI DANNO IN GESTIONE UN BENE COMUNE PER RISPARMIARE(COSI DICONO) SULL'AMMINISTRAZIONE DEL SERVIZIO.Questo è menar il can per l'aia,se un amministratore di un bene di servizio pubblico non si dimostra all'altezza del proprio lavoro lo si RIMUOVE e si manda a fare ciò che gli è più adatto a fare e si mette persona COMPETENTE.BASTA CON I POSTI CLIENTELARI A DANNO DELLA COMUNITA

salvatore castellano 21.07.10 23:36| 
 |
Rispondi al commento

PDL, PD, VFC !!

mauro d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.10 23:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori