Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La D'Addario e i puttani


D'Addario a piazza Navona
(2:47)
D%27Addario_piazza_Navona.jpg

A piazza Navona c'era la D'Addario e c'erano i puttani del giornalismo e della politica italiana. La prima ha praticato la professione più antica del mondo, ma non la peggiore. I secondi si sono prostituiti per decenni e hanno trasformato l'informazione e la politica in un bordello. Il bavaglio è per loro una seconda natura e, se lo contestano, è perché sanno che sono arrivati al capolinea. Gli artefici dell'ascesa di Berlusconi, i suoi veri protettori, e qualche volta anche magnaccia, erano in piazza a pontificare. L'arrivo della D'Addario ha provocato un corto circuito.
La prima pietra l'ha lanciata Roberto Natale, presidente della Federazione Nazionale Stampa (FNSI): "Non è gradita". Parte del popolo dei "No alla legge bavaglio" l'ha fischiata e accolta al grido di: "Escort di merda". Una lapidazione pubblica della meretrice. La sua presenza era, per i padri nobili della sinistra e per i giornalisti a novanta gradi, (la loro posizione professionale preferita) un'offesa alla dignità. Il segretario della FNSI Franco Siddi ha declamato dal palco: "La libertà è soprattutto conoscenza. La Fnsi si opporrà con tutte le sue forze, oggi con la piazza e domani ricordando sui giornali, con articoli e servizi, i pericoli che stiamo correndo. Da parte nostra non ci fermeremo e siamo pronti, se il provvedimento fosse varato, a rivolgerci alla Corte Ue per i diritti dell'Uomo che certamente ci darebbe ragione". Alla D'Addario, sulle cui intercettazioni i giornali ci hanno campato un'intera estate, questa libertà è stata negata. Anche il pregiudicato pidmeoellino Enzo Carra si è alterato: "Sono qui per la libertà di informazione e trovo davvero squalificante che un evento così importante e imponente venisse monopolizzato dal protagonismo della signorina D’Addario". Lui può dirlo. A differenza della "signorina" ha frequentato le patrie galere che per questi politici sono come una medaglia al valore. Benedetta Buccellato dell'Associazione per il teatro italiano ha aggiunto: "Mi sembra eccessivo che una escort sia venuta qui nel retropalco a fare la sua conferenza stampa, è la vergogna della nazione". La vergogna della nazione, da non confondersi con la D'Addario, erano i giornalisti presenti imbavagliati dalla nascita e i politici che hanno permesso ogni legge ad personam, ogni conflitto di interessi e consegnato l'informazione nelle mani di Berlusconi.
In piazza c'erano Enrico Letta (il nipote di suo zio), Walter Veltroni, Piero Fassino, Anna Finocchiaro, Paolo Cento e persino il desaparecidos Bertinotti. Veltroni e Bertinotti, va ricordato, sono i due signori che hanno fatto cadere il primo e il secondo governo Prodi riconsegnando l'Italia a Berlusconi. Bersani ha rammentato la sofferenza di Morfeo Napolitano: "Il presidente della Repubblica ha ricordato con qualche amarezza che i suoi consigli non sono stati seguiti. Loro hanno voluto forzare calendarizzando il ddl sulle intercettazioni. A questo punto io sono perché il ddl venga ritirato. Lui si aspettava delle modifiche che a dire il vero ci aspettavamo tutti".
Due anni fa ci fu il secondo Vday. Libera informazione in libero Stato. Un milione e mezzo di firme per l'abolizione della legge Gasparri, dell'ordine dei giornalisti di mussoliniana memoria e del finanziamento pubblico ai giornali. Il giorno successivo la Repubblica attaccò la manifestazione con un editoriale in prima pagina, il Corriere della Sera lo citò appena, preferendo un'ampia intervista al politologo Dell'Utri e le televisioni lo ignorarono.
A piazza Navona erano presenti i puttani della Seconda Repubblica. Tutti nostri dipendenti, giornalisti e i parlamentari finanziati dalle nostre tasse. La D'Addario avrà i suoi difetti, ma almeno non è mantenuta da noi.

È disponibile "La colata - Il partito del cemento che sta cancellando l'Italia e il suo futuro".
Acquista oggi la tua copia.


In omaggio il libro: "Tutte le battaglie di Beppe Grillo"

lasettimanabanner.jpg

4 Lug 2010, 15:53 | Scrivi | Commenti (712) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

buon giorno,
come tutti un bisogno MATERIALE di esserci,
VOLETE ENERGIE RINNOVABILI fate yoga.............
VOLETE VINCERE, arrrendetevi prima voi....
siete sulla strada giusta, complimenti per il vostro blog é molto
interessante e ricco di persone CARICHE DI ENERGIE....
PERCHé NON CI SEDIAMO TUTTI ASSIEME E RIMANIAMO IN SILENZIO IN QUALCHE
PIAZZA DÍTALIA FINO A CHE TUTTO QUELLO CHE DEVE USCIRE ESCE DA
SOLO.........
FORSE TRANQUILLITá é QUELLO CHE VERAMENTE ABBIAMO PERDUTO.
RITROVIAMOLA TUTTI ASSIEME.........
SEDERSI NON INQUINA.......
SILENZIO NON INQUINA....
IL LOTO é UN FIORE PER TUTTI............."

m.p, 09.07.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Un branco di ipocriti della peggior specie che guardino le loro mogli e i loro figli che sarebbe meglio,brutti cornuti.

fritz rugna 09.07.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento

VIVA LA D'ADDARIO abbasso Berlusconi e la sua platea di commedianti.Voi dovete vergognarvi.Dino

dino romano 09.07.10 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma tu guarda ancora le lapidazioni dopo 2000 anni!
Vedere una piazza che manifesta contro se stessa, ossia contro il bavaglio con cui da decenni ha deciso di chiudersi la bocca, mi ha fatto più schifo dello psiconano!

E che risalto hanno dato le TV.
Certo la legge è uno schifo e spero che non passi, ma vedere la libertà di informazione difesa da chi ne osteggia quotidianamente l'applicazione è indice di una nazione allo sbando, instabile, che crede per pochi minuti ciò che fino a poco prima ha negato. La memoria è oramai azzerata!

Marco D. P. 09.07.10 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi allora è proprio vero. La storia si ripete sempre per quanti sforzi si fanno, e si faranno, per vincere questo ciclo di reincarnazioni.
Infatti tutto questo casino mi ricorda una novella del 1880 di Guy de Maupassant che si chiama Boule de suif (Palla di sego). Tale novella è stata ripresa anche da John Ford in Ombre Rosse ed è meglio leggerla che raccontare la trama.
Genuflessi baciapile, al momento del bisogno, non guarderanno in faccia a nessuno per ottenere i propri scopi per poi disprezzare le persone buone e previdenti ostentando la loro falsa superiorità.
Tale fede ipocrita si adatta perfettamente al periodo in cui stiamo vivendo. E cioè il 1880.
Complimenti per il progresso.

Maurizio Ferrari 08.07.10 11:31| 
 |
Rispondi al commento

la morale che vive sempre più in basso (dalla cintola in giù),quella dei PRETI PEDOFILI che sbandierano sacramenti per poi sacramentare che disgraziatamente gli capita a tiro,altro campione di morale,un vecchio bavoso che va ai compleanni delle ragazzine,certi rappresentanti della stampa che fanno marchette per vivere alla grande.Che pensare? Che dire? La nausea,solo nausea nel continuare ad ascoltare questa pletora di ruffiani pennivendoli.Certo che non si può far molto fino a che il nanorimbambito li manipola o peggio li COMPRA,li usa e poi li butta nel cesso,come si fa quando diventano inutili.Proviamo a PIANGERE per vedere se qualcuno prenda seri provvedimenti? Da ateo convinto,sono disposto a mettermi in ginocchio,ho però paura che non sia la strada giusta.

emi f., voghera Commentatore certificato 08.07.10 00:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=Pk5Fv6Q2OsI&feature=related (il partito dell'amore)spot

giuseppe gagliardo 07.07.10 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Ehm comunque la paghiamo noi la d'addario, dato che i soldi del premier sono tanti (oltre quelli dello stipendio), ma se fossimo un paese civile avrebbe chiuso per bancarotta e carcere anni e anni fa e ora al massimo si sarebbe potuto permettere una stecca di sigarette in prigione e non una escort di alto borgo. I giornalisti non sono tutti uguali, guardate il fatto o annozero o report (che non significano solo travaglio-santoro-gabanelli) anche se non sono tanti...ma anche alcuni di repubblica o l'unità, insomma, certo sono pochi, ma non sono tutti uguali. La d'addario può far quel che vuole... ma anche se non era lei, se era uno qualunque, sfruttare una manifestazione di protesta per far pubblicità a qualsiasi cosa è indegno, poteva essere bruno vespa... ma persino marco travaglio (che non l'avrebbe certo fatto) ma una manifestazione è una manifestazione, c'è chi ha speso soldi ed energia per organizzarla non puoi sfruttarli per i tuoi singoli interessi.

Lorenzo Nobile 06.07.10 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Per restare in tema con i giornalai a 90°:

Stamattina ho assistito con un senso di nausea alla performance di Stracquadanio (Pdl) al programma de La7 in onda alle 8 circa credo.

Ha interrotto tutti gli altri presenti, in continuazione...ha lasciato parlare senza dire una parola solo il mostro di Locness Sallusti (giornalaio del 'Giornale Buono Quando Manca La Carta Igienica)

Il giornalista, di cui non so neanche il nome, che doveva fare il moderatore è stato ampiamente 'moderato' da stracquadanio.

Terribilmente AZZERBINATO il giornalaio de La7 riusciva solo a dire frasi smozzicate per contenere lo strapotere arrogante e maleducato del Dis-onorevole:

"adesso Onorevole lasci pa...no...poi la faccio parl...onorevole solo un att...si onorevole...certo onorevole...ma...faccia fini...si onorevole...faccia fin...la prego onorev...( e intanto il Disonorevole come un fiume di fango in piena straparlava interrompendo tutti e fottendosene ampiamente del moderatore e di tutti gli altri...)".

Poi quando nessuno degli altri presenti si ricordava più che cazzo stava dicendo prima di essere interrotto...passava ad altri argomenti.

Uno spettacolo pietoso...credetemi...ma più che quello del Disonorevole...quello del giornalaio de La7 AZZERBINATO schifosamente.

Dino Colombo Commentatore certificato 05.07.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma mi è partito il commento precedente prima che lo terminassi:

Ricordo al Pedo-Nano-mafioso che tanto dice di 'sbattersi' per la Privacy dei cittadini che non rispettò affatto la 'Privacy' della sua signora quando PERMISE a Feltrino di pubblicarne le foto con le TETTE AL VENTO.


E ne fu rispettata la Privacy di Boffo quando, sempre a Feltrino PERMISE la pubblicazione della FALSA INFORMATIVA che lo accusava della sua presunta omosessualità.

O quando permise la pubblicazione della telefonata Fassino-Consorte.

'Lui' difende SOLO la SUA di privacy e possibilmente quella del suo clan.

Di quella vera che riguarda gli altri cittadini in realtà non je ne pò fregà de meno.

Dino Colombo Commentatore certificato 05.07.10 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo al Pedo-Nano-mafioso che tanto si 'sbatte' per la Privacy dei cittadini che non rispettò affatto la 'Privacy' della sua signora quando PERMISE a Feltrino di pubblicare le foto della Signora con le TETTE AL VENTO.


E ne fu rispettata la Privacy di Boffo quando, sempre Feltrino pubblicò la FALSA INFORMATIVA

Dino Colombo Commentatore certificato 05.07.10 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Il nord non si chiede come mai molti militanti leghisti siano così riconoscenti nei confronti del bossi, esempio: Zaia, cota, bricolo l'amico dei puffi. ecc.Domandarsi cosa potrebbero fare come lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
L'ignoranza nordista non capisce che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per fare soldi!
Un esempio:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, la propaganda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL(Luisa Corna) e ricevendo in cambio un ictus!

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 22:10| 
 |
Rispondi al commento

La prostituzione andrebbe legalizzata, regolata e tassata

Solo BoL 05.07.10 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ok!

Abbiamo capito!

La Fatwa contro il Berluska non si farà!

Potremmo colpire per sbaglio la D'addario!


Circolo Virtuoso

Alex Belpasso Commentatore certificato 05.07.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

BOSSI POI NON E' COSI' FURBO E SCALTRO COME SEMBRA E VUOLE FAR CREDERE.....PRENDERE IN GIRO E PER IL CULO QUALCHE MILIONE DI VENETI NON E' POI COSI' UNA GRAN FATICA !!

MA AVETE MAI VISTO UN VNETO O UN PIEMONTESE IN FACCIA: GUARDATE COTA E BRICOLO E AVETE LA RISPOSTA !!...O IL FIGLIO DI BOSSI, HA TUTTI CARATTERI PSICOSOMATICI DEL TERRUNCELLO DEL MURETTO DI SCAMPIA !!!

robert langdon 05.07.10 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiace molto ma questa volta non sono proprio d'accordo con te Beppe...La D'addario non è mantenuta da noi?Verissimo!!Ciò non toglie che ha tentato di fare la puttana non solo per un guadagno personale mercizzando il suo corpo,ma va SEMPRE ricordato che l'ha fatto con lo psiconano che le aveva promesso di aiutarla per avere le licenze che le servivano per completare il suo residence!Cioè si è venduta per avere delle agevolazioni violando le norme che tutti devono rispettare!é come se avesse pagato una tangente per avvantaggiarsi e aggirare le regole,solo che il prezzo non era solo in soldi ma anche la sua dignita che a quanto pare vale veramente poco!!!
E la dimostrazione è che non perde occasione di farsi pubblicita come i migliori personaggi trash della tv spazzatura del suo cliente nano!
Perchè nessun giornalista,invece di cavalcare solo lo scandalo non ha messo in risalto le sue intenzioni truffaldine??Tarantini portava le zoccole dal nano per avere favori in campo sanitario e la zoccola si concedeva per avere favori nelle sue imprese private...Perchè non è mai stata denunciata questa tentata truffa al sistema cosi palese??perchè Beppe????Dimmelo tu!
In secondo luogo puoi avere ragione che tra i giornalisti della manifestazione anti bavaglio la feccia era dappertutto,ma questo non giustifica la presenza di una mignotta opportunista e senza dignità che approfitta di un evento per farsi pubblicità gratuita!non la manterremo noi certo,ma questo atteggiamento lo hanno solo i PARASSITI!non è giustificabile,nè tollerabile!!!

Riccardo Facioli 05.07.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

BOSSI E L'ALVARO VITALI DI ARCORE: TERRONI E LADRI !!

MI SU BERGAMASCH ...CAPISCO NIENTE ..MA AGO' NA FORSA !!!!!!!!!

robert langdon 05.07.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

E QUESTA LA CONCLUSIONE DEL MIO COMMENTO ( SCUSATE TUTTI PER LA LUNGHEZZA) :

La prostituzione vera è quella che ha fatto chinare la testa a milioni di italiani in nome di un piccolo profitto. La prostituzione vera è quella che ti fa girare la testa da un’altra parte quando vedi un atto di violenza o di sopraffazione su un altro tuo simile. La prostituzione vera è usare e abusare di un sistema legale e processuale che non protegge più i diritti fondamentali dell’essere umano.

La prostituzione vera è la loro, di tutti quelli che comandano e sono collusi col potere. Non quella della D’Addario.

IVANA MASSETTI

Ivana Massetti, Los Angeles Commentatore certificato 05.07.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento


IL MIO COMMENTO CONTINUA:

Li, in mezzo a loro, la D'Addario era come Maria Maddalena. Il moralismo cattolico che affiora in tutti i commenti fatti su di lei alla manifestazione sia di destra che di sinistra, sia di donne, sfortunatamente, che di uomini, è nauseante. Questa è l’Italia che governa. Parliamo di catto ex-comunisti, frigidi e pesanti machisti sotto il loro pallore intellettuale, che delle puttane hanno fatto le loro muse e di quelli che a puttane ci vanno ma non lo fanno sapere.
Gesù è scomparso da tempo, ucciso, se è esistito, in maniera indegna, e anche il Vaticano non sta messo molto bene. Quindi, in questo merdaio, Grillo, tieni conto dei germogli. Parliamo con loro, rivolgiamoci a loro. Sono loro l'Italia che conta. Quella che conta davvero. Mi dispiace per la D’Addario, perchè in questa storia, qualunque siano state le sue ragioni, ha denunciato pubblicamente un aspetto personale del presidente del consiglio che nessuno di questi puttani del potere si è mai sognato di fare.

La D’addario ha aperto una porta a una possibile demolizione pubblica di Berlusconi. La dovremmo ringraziare. E vorrei aggiungere, in una nota più personale, la prostituzione che tanto fa storcere il naso a uomini e donne nel nostro paese, non è più quella che avviene in camere da letto o in stanze d’albergo o nel vano di una macchina. La prostituzione vera è quella che coinvolge le teste, i cervelli delle persone. Non si tratta più di tette, culi o cosce ma del pensiero da far passare sui giornali, nei telegiornali, nei giornali, nei programmi televisivi.

IL SEGUITO NEL PROSSIMO...

Ivana Massetti, Los Angeles Commentatore certificato 05.07.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

I leghisti sono il prototipo del coglione e del manipolabile facile !!

Stanno a rompere il cazzo con lemigrato che ruba....quando in itaglia ci sono almeno 5 milioni di "politici" (DAI COMUNI A PALAZZO CHIGI)che saccheggiano, non rubano:SACCHEGGIANO A TABULA RASA L'INTERA PENISOLA !!

PIANURA DI IDIOTI !!

robert langdon 05.07.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te caro Grillo, anche se c'è da dire che non tutti quelli che erano in piazza sono stati o sono a 90 gradi col potere. In mezzo ai puttani c'erano giovani, uomini e donne che non sono mischiati col potere di qualsiasi colore si tratti, che non lo sostengono, che lo rifiutano, anzi lo rinnegano e lottano e sognano un’ Italia diversa, dove si respiri un'aria più pulita, in tutti i sensi, dove si torni a rispettare gli individui, i cittadini e le loro libertà e i loro diritti fondamentali, anche quello di accedere al sogno di poter disegnare la loro vita futura, il loro destino.

Quelli sono quelli che contano oggi, gli altri, i puttani del potere, sono morti, anche se non se sono accorti. Continua a parlare con loro Grillo, come hai sempre fatto, e lascia stare la classe dirigente che sta affondando da sola. Probabilmente finiranno tutti in galera nonostante le leggi ad personam o deliranti in qualche salotto a tirare di coca. Lasciali stare e pensa, come hai sempre fatto, a quelli che verranno, ai giovani. L'Italia è la loro, loro sono la sola e unica speranza del nostro paese. Sono loro che vanno informati, accompagnati, supportati. Se facciamo un buon lavoro con loro, i puttani del potere non hanno nessuna possibilità di riprodursi. E stanno già facendo un egregio lavoro di auto-eliminazione.

L'ignoranza non paga, diceva mia nonna. E questo è il caso della nostra classe dirigente. L'ignoranza imperversa, cieca, come nei quadri di Goya, è un momento buio questo, per il nostro Paese, dove anche quelli che non sono "ignoranti" lo sono lo stesso, perchè usano o hanno usato il loro sapere come un'arma per gestire il potere in maniera aristocratica, distante dai veri bisogni e dal linguaggio della gente.

Sono tutti da mandare a casa, dirigenti, politici, ex-politici, ma continuare ad occuparsi di loro è tempo perso. Sono finiti Grillo, e questo probabilmente, lo sanno.

Li, in mezzo a loro, la D'Addario era come Maria Maddalena. Il moralismo catt

Ivana Massetti, Los Angeles Commentatore certificato 05.07.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento

CAZZO CHE BELLA ANALISI SU BOSSI QUI SOTTO !!

E' VERO MA PIU' MERIDIONALE E TERRONE E FALSO E FURBASTRO DEL CAZZO DI BOSSI CHI C'E' ??? FORSE L' ALVARO VITALI NAZIONALE ???

robert langdon 05.07.10 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace molto per la contestazione subita dalla D'Addario: è la
dimostrazione che l'umanità non ammette più il dissenso, perchè nessuno più
sopporta di essere messo in discussione. E poi, diciamo anche una cosa: i
giornalisti, più o meno tutti "assoldati" da questo o quel padrone, non si
vergognano mai di se stessi, anzicchè pretendere di imporre agli altri la
propria "eticità"?
Grazie."

Vanni Clodomiro, Catanzaro Commentatore certificato 05.07.10 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Maurizia ha scritto:

''Che palle con questa storia del Bossi scaltro, gran fiuto,lo stratega furbo anzichè intelligente,l'animale politico...così descritto da tutti.''

Non è però corretto sottovalutare il Bossi.
Il Bossi è certamente un volgare bugiardo e truffatore, uno che ha a che vedere più con l'oleografia napoletana che non con la Lombardia. E' uno che è stato capace per un anno di fingersi laureato (con festa di laurea) di fronte alla moglie e ai parenti, e di dire che lavorava come medico presso l'ospedale... poi alla fine la moglie lo ha sgamato e la cacciato via a calci in culo.
Storie del genere avvengono un pò dappertutto, e si concludono tipicamente in tragedia: il mentitore si suicida/e/o ammazza la moglie i figli e i parenti cioè quelli a cui ha mentito, non appena si accorge che non ce la fa più a sostenere la commedia. Ed è proprio il fatto che invece il Bossi abbia continuato imperterrito che mostra la sua origine culturale molto più 'napoletana' che non ad esempio, francese (nei film francesi finisce sempre in tragedia, nei film di Totò invece..).
Semmai suscita una certa meraviglia vedere le persone notoriamente laboriose e oneste del nord andarsi a scegliere PROPRIO LUI uno del genere come capo...

Ma, appunto c'è una cosa che bisogna riconoscere a Bossi. L'episodio della finta laurea gli è servito per AFFINARE la propria abilità truffatrice. Si è accorto che una truffa fatta verso una sola persona è un rischio, ma se la stessa truffa la fai IN POLITICA, verso milioni di persone, allora non ti scopriranno MAI.. perchè quelli che ti scoprono sono sempre per definizione tacciabili di essere 'avversari politici'..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 05.07.10 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Vogliono che restiate in casa, impauriti, senza pensare. Non vogliono cambiare perché in pochi guadagnano sulla distruzione del nostro ecosistema.

Leggi qua

www.anakedview.com/noi_vi_amiamo.html
e ribellati!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli di psicologia, comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...
Buona Lettura

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


QUELLO CHE STA ACCADENDO IN ITALIA OGGI, E’ GIA ACCADUTO IN FRANCIA NEANCHE TANTO TEMPO FA. TANTI SACRIFICI E TASSE SCONSIDERATE A CHI PRODUCE RICCHEZZA,… SACRIFICI AGLI ARTIGIANI, INDUSTRIALI OPERAI IMPIEGATI ECC.
AI NOBILI FESTE E DIVERTIMENTI TUTTO GRATIS.

A CHI PRODUCE E LAVORA TASSE FINO AL 73.50 % ED E’ UNA VERGOGNA SE PENSIAMO CHE NON ABBIAMO I SERVIZI ESSENZIALI.
I POLITICI TUTTI, DAI SINDACI….. AL PRESIDENTE DELLA RESPUBBLICA, NESSUNA RINUNCIA, TUTTO GRATIS E TUTTI CON LE SCORTE E LE AUTO BLUE CORAZZATE……MA DI CHI HANNO PAURA? DEL POPOLO……
MA SE PAGHIAMO E BASTA, PAGHIAMO E TESTA BASSA MA CHE PAURE AVETE….????

....LA RIVOLUZIONE FRANCESE HA SISTEMATO I NOBILI, ORA IN ITALIA, BISOGNA SISTEMARE, AL PIU’ PRESTO, E NELLA STESSA MANIERA CHE I FRANCESI SI SONO LIBERATI DEI NOBILI: POLITICANTI, BANCHIERI, SINDACALISTI, DIRIGENTI PUBBLICI TIPO POGGIOLINI, ECC. ECC. NON DOBBIAMO PERDERE TEMPO.
VIVE ORMAI DI POLITICA, PERCIO’ DEL NOSTRO REDDITO, PIU’ DEL 22% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA.

QUANDO I NOSTRI POLITICI AFFAMANO IL POPOLO, GLI INDUSTRIALI, GLI ARTIGIANI ECC. ECC. PER SALVARE LE BANCHE ED I CITTADINI INVECE PERDONO LE LORO CASE E LE LORO AZIENDE PER SPORCHI GIOCHI DEI BANCHIERI EBREI, E’ GIUNTA L’ORA……
LA STORIA CI DARA’ RAGIONE……

WWWW. LE GHIGLIOTTINE, WWWW IL POPOLO FRANCESE, WWWW LA RIVOLUZIONE FASCISTA, WWW LA RIVOLUZIONE CUBANA, WWW LA RIVOLUZIONE RUSSA, WWW LA RIVOLUZIONE CINESE……ECC. ECC.


PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 05.07.10 17:35| 
 |
Rispondi al commento

MA PORCA TROTA

Io sono sicuro che i leghisti, nel senso di quelli che votano lega e non una nuova razza, non la pensano come questi 4 incursori che ogni tanto visitano il blog.
Si parla di immigrazione e di sbattere la porta in faccia a chi chiede asilo perchè fugge da guerre o torura.
Ma quale cultura e tradizione vogliamo salvaguardare?
Il rito dell'ampolla,il tiro alla fune sul po,il made in italy in Romania.
Ma da cosa dobbiamo proteggergi?
Dalla manovalanza a costo 0 che nord e sud arruola o dai fitti in nero che gli extracomunitari versano a posto letto?
Oppure abbiamo paura della loro religione perchè la nostra è così pura da ridursi a movimenti di danaro sulla IOR o a scandali sulla pedofilia in nome di un improbabile dio?
O forse la vera paura è quella di condividere risorse che l'occidente scippa a quelle nazioni ricche di materie prime dando in cambio povertà e farmaci scaduti?
Forse per la fortuna di aver ricevuto un'istruzione ci sentiamo civili dimenticando la nostra barbarie quando contribuiamo ai loro annegamenti per averli respinti.
No quelli che parlano di immigrazione come il male del mondo non sono leghisti ma sono gli stessi che aizzano il popolo della fantapadania, questa isola che non c'è creata solo per recintarli e strumentalizzarli.


bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 05.07.10 17:06| 
 |
Rispondi al commento

questa fascistona faceva meglio a stare zitta. senza la d'addario non saremmo venuti a conoscenza del troiaio nei palazzi del potere dove il nano corrotto fa le sue orgie a spese nostre
poi se fa pubblicità al suo libro, l'importante è che paghi le tasse, e ognuno di noi è libero di acquistarlo o meno.
ma in una manifestazioe del genere a offendere e dire che la d'addario era non accetta mi spiace ma non è sintomo di democrazia

faber p., tokyo Commentatore certificato 05.07.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande d'addario sei l'unica che sei riuscita a fregare il berlusca

marco perini 05.07.10 16:49| 
 |
Rispondi al commento

RABA DA MATTI!! ADESSO UNA PERSONA NON E’ NEANCHE PIU’ LIBERA DI FARE UN PO’ DI PROMOZIONE GRATUITA AL SUO LIBRO….E POI, ANCHE SE COSI' FOSSE, NON E’ DI CERTO QUESTO IL MODO DI TRATTARE UNA SIGNORA, ANCHE SE SI TRATTA DELLA TRISTEMENTE FAMOSA PROSTITUTA D’ADDARIO….BASTAVA SEMPLICEMENTE DIGLI: SENTA SIGNORA, QUI DA NOI, CERTI ARGOMENTI NON LI TRATTIAMO….VADA SUL BLOG DI GRILLO CHE LI’, PUR DI VENDERE QUALCHE LIBROP IN PIU' TRATTANO DI TUTTO!!

stefano parini (ilparini), milano Commentatore certificato 05.07.10 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Cari sinistronzi violaceemente corrotti.

Avete rotto il cazzo per un anno

ROTTO IL CAZZO

con il N O E M I S M O prima...

e col D A D D A R I S M O POI......


Vi siete nutriti

spacciando DEVIAZIONISMO VOLACEO E CORROTTO... quotidianamente

Ora fate i moralisti con la DADDARIO

senza la quale

NON avreste potuto mai e poi mai

tirare fuori

il VOSTRO

violaceismo corrotto ed INFAME


La DADDARIO è una partita IVA

come tante

e fa il suo mestiere

I moralisti sinistronzi fanno invece cagare

NESSUNA SOLIDARIETA' agli sbirri BOTTEGAI del giornalismo dei VENDUTI.

▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲

http://www.youtube.com/watch?v=ygoIEDLbtEI

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

E chi si scompone... rispetto a questo commento.-.. gli ricordo che farsi attaccare al collo un cartello con su scritto "SONO COGLIONE" oppure "SONO FARABUTTO" resterà sempre l'unica concretezza di cui tener conto in eventuali risposte.

http://www.youtube.com/watch?v=UNjhy-zxHQQ
▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲

Non credete sia giunto il momento di Abortire a sangue il DALBA$$ISMO ?


Con i due VDAY GRILLO fece un grosso favore al BERLUSKA, allora all'opposizione, che infatti fu l'unico politico di spicco a non criticarli....chissà come mai!!


E chissà perché, da quando Berluska è ritornato a Palazzo Chigi, GRILLO non haorganizzato più nulla, come se il problema della CASTA fosse stato risolto....

The DoKtor 2 La Vendetta 05.07.10 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma io non ho ancora capito chi è al centro delle discussioni politiche, un malgoverno gestito da berlusconi che pensa ai cazzi propri e a farsi le leggi ad personam o la daddario che è andata a letto con berlusconi, che quanto meno ha avuto il coraggio di denunciare le porcate fatte da uno delle più alte cariche del nostro governo, mettendo alla luce informazioni pubbliche al servizio di tutti i cittadini per rafforzare e togliere ogni dubbo da quali personaggi politici siamo governati. Evidentemente ciò non basta, comunque la dadario era consapovole che non avrebbe avuto una vita tranquilla e felice e che sarebbe stata in qualsiasi modo demonizzata smentita e sbugiardata e non mi sembra che viva nel lusso sfrenato dovuto ad un ritorno economico finanziario ad una pubblicita col fine a se stessa.
Vedo che è molto facile e semplice spostare immediatamente l'attenzione dei massimedia dei lettori e di tutto il blog stesso su altre problematiche che a mio avviso in un momento come questo è il minore dei mali. Il nano malefico e fate molta attenzione che su questo è un maestro nel spostare l'attenzione della massa popolare su altre problematiche futili e senza valore e nel contempo si fa i cazzi suoi. Signori miei vedete che il problema non è la daddario e non serve a niente litigare ed essere offensivi l'uno verso l'altro, in un paese democratico vige la libertà di pensiero e di espressione. Nel contempo voglio ricordare che le prostitute oggi "escort" sono sempre esistiti e sempre esisteranno, allora dobbiamo fare un processo mediatico a tutte. L'unica differenza e che la daddario abbia denunciato un caso politico, quindi non bisogna essere ipocriti che quando ha fatto comodo tutti ne hanno usufruito e sfruttato l'immagine e adesso, adesso doppiamente ipocritici perchè criticata da tutti.

salvatore s., siracusa Commentatore certificato 05.07.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

giornalisti e parlamentari della seconda repubblica saranno pure la prostituzione della politica italiana.

Viceversa non può rappresentarci una che fa il mestiere più antico del mondo e che ha scritto un libro per raccontare una notte al viagra.

Voi uomini di sinistra, anche dopo Bianchini lo stupratore seriale, noi donne ci state trattando davvero male.

Tutti pronti a difendere i diritti degli omosessuali siete divenuti vittime e carnefici di uno strisciante maschilismo.

E siete altrettanto pronti al fila del botteghino del mercato del sesso con soldi in bocca.

Sveglia Grillo.

Capisco che il cliente ha sempre ragione, ma che senso ha contribuire alla creazione di una popolazione onanista?

Luna di Carta 05.07.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dietro ad ogni D'Addario c'è sempre un Uomo che la supera.

Sotto tutti i punti di vista..

Alex Belpasso Commentatore certificato 05.07.10 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco la protesta della FNSI. Come è possibile che gente abituata a disinformare si lamenti perchè qualcuno non vuole che vi sia informazione?

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che fosse chiara una cosa: la stragrande maggioranza delle donne italiane non ha la signorina Daddario come simbolo di emancipazione o di riscatto.

Le donne italiane, pur costatemente oppresse da una stupida cultura maschilista che fa sì che le ritenga ancora essere inferiori, di cui si può disporre liberamente, arrivando ad assassinarle, con aggangi a certe culture musulmane che penso putroppo abbiano influito, rifiutano che la signorina Daddario sia portata a simbolo di libertà, quando è evidente che l'unico suo scopo era di guadagnarci qualcosa.

Cosa che puntualmente è avvenuta.
Le donne italiane, per le loro battaglie, non si affidano a puttane e nemmeno a trans.
Tanto per chiarire.

Grassi M. 05.07.10 15:38| 
 |
Rispondi al commento

La da a Dario? Scusate ma non era un 'altro?

Jessica M., Pordenone Commentatore certificato 05.07.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

E' patetico difendere la D'Addario contro gli attacchi dei giornalisti presenti alla manifestazione, dato che lei ha parlato solo perchè il suo atto di prostituzione non è andato a buon fine. Ricordiamoci, infatti, che se
Berlusconi le avesse dato in cambio dei favori illegali, lei avrebbe intascato il suo premio illegale fregandosene di noi e della libertà di
informazione!
Il coraggio è ben altra cosa.
Tra la D'Addario e i giornalisti servi non saprei chi scegliere....

Claudio Marchina 05.07.10 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Definiamo i giornalisti "puttani".
Secondo la prassi, sono coloro che incensano acriticamente i loro beniamini.

Ebbene: potete dire che "Fatto Quotidiano" non sia un "puttano", che "la Repubblica", "L'Unità" e altri giornali di sinistra non siano "puttani"?

Cosa li differenzia da quelli di Feltri o Belpietro?

Solo il fatto che stanno a sinistra e parlano male di Berlusconi?

A volte mi chiedo se chi scrive i post su cui poi commentiamo ragioni su quello che scrive.

P.S.- Non parlatemi di VERA informazione, perchè non ci credo.

Questa gente fa esattamente quello che fanno dall'altra parte: vi dice quello che volete sentire.

Grassi M. 05.07.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento

E Comunque tutto avviene perchè nei fatti

sottovalutate in modo costante e uniforme nel tempo

le Donne.

Che non hanno nessun demerito.

Non sono altro che lo specchio dei Nostri Limiti.

Limiti, tuttavia inteso come qualcosa che trova il suo limite.

La cartella sarebbe pronta per l'archivio...

E' consigliato, usare il "sposta in"..

Non il cestino..

Saluti

Alex Belpasso Commentatore certificato 05.07.10 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Cara patrizia, se tutte le escort fossero belle come te mi convertirei al meretricio. Brava Patrizia, brava davvero, mi domando perchè io dovrei essere solidale con gente che ha sfruttato il tuo coraggio e il tuo registratore per vendere copie di giornali o per plasmare l'opinione pubblica o per incensare il nano più arrapato degli ultimi 150 anni?. L'oca del filmato che reclama la sua presunta superiorità intellettuale nei tuoi confronti perchè lei può ostentare il blasone di "iscritta all'albo professionale". ma quale? Quello delle prostitute che per un piatto di lenticchie, da quasi 20 anni, tace sulle malefatte della politica e lo sfascio in cui versa la società italiana? Hai tutta la mia solidarietà e ammirazione e quello che ho visto nel filmato mi ha urtato più della pedofilia del clero. Non è giusto accomunare tutti e tutto per mezzo di luoghi comuni ma questo deve essere reciproco: non tutte le escort sono immeritevoli di rispetto come non tutti i giornalisti hanno calato le mutande davanti al nano.

Giorgio Bosoni, caravate Commentatore certificato 05.07.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da oggi avete pure la daddario da mettere nella collezione dei feticci da adorare. Evidentemente avete sempre bisogno di mettere qualcuno sul piedistallo per dare un senso alla vostra vita. Che tristezza.

Alberto Milani (carlos antana) Commentatore certificato 05.07.10 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che palle con questa storia del Bossi scaltro, gran fiuto,lo stratega furbo anzichè intelligente,l'animale politico...così descritto da tutti.Bossi è l'omino in canottiera che fa gran rutti alla finestra.Gli altri si nascondono per non farsi vedere.Lui se ne vanta e cerca di farsi notare.Spara cose a caso.Più o meno colorite. L'hanno votato i suoi simili.Un popolo preferibilmente ignorante, qualunquista, mediamente ben pasciuto,evasore se può,il senso dello stato arriva non oltre il garage.Con importanti nozioni sul prossimo:negri a casa loro,donne puttane,froci bruciati.Senza che nessuna di queste categorie l'abbia mai sfiorato con un dito.Tutti gli italiani del nord vogliono la secessione? Ma neanche per idea.E il federalismo sapendone veri vantaggi e veri svantaggi? Ci si conta.Uno per uno. Volete la secessione? Se la maggiorana non la vuole. E la maggioranza non la vuole.Che la piantassero. Voglio anch'io la secessione.Da questi italiani e dalla classe politica che a loro assomiglia.

maurizia c., brescia Commentatore certificato 05.07.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lezione che noi del Circolo abbiamo tratto dalla vicenda D'Addario è la seguente:

In Politica non esistono scorciatoie.

A meno che non si abbia la "proprietà" di tutti i mezzi di comunicazione Multimediali.

C'est à dire: proprio tutti.

Tuttavia, La rete appartiene ancora al Mondo Libero.

Volenti o no-maunposi-lenti.

Saluti

Alex Belpasso Commentatore certificato 05.07.10 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORNUTI E MAZZIATI

Quando arrivano i problemi l'ultimo capro espiatorio è il popolo.
Esauriti tutti i ricatti per mantenere una maggioranza d'argilla non resta altro che ricattare lo stesso popolo che li ha eletti.
Se non ci si mette d'accordo il governo va avanti lo stesso perchè espressione della volontà popolare.
Ma sono sicuri che il popolo li ha eletti per ritrovarsi nell'immobilismo completo?
Saranno contenti gli elettori che gli argomenti di discussione parlamentari sono le intercettazioni telefoniche ed il lodo alfano da un anno a questa parte?
Fanno parte del programma elettorale le dimissioni di scajola e di brancher e una poltrona vagante per lo sviluppo economico fondamentale in questi tempi?
E ancora gli elettori si aspettavano manovre finanziarie improvvise e improvvisate?
Ne può addebitarsi tutto alla crisi utilizzata ormai come causa di tutti i mali mentre in altri paesi la disoccupazione comincia lentamente a diminuire e in alcuni addirittura si ha un'esplosione del pil al contrario dell'Italia dove la disoccupazione aumenta e i consumi diminuiscono.
Allora resta solo una questione di principio per l'elettorato:non ammettere l'errore di averli votati.
Cari Italiani qui non si sta giocando una partita di calcio, non si tratta di vincere o perdere contro la sinistra quì perdiamo tutti, perde l'Italiano.
Se un governo non risponde alle promesse elettorali deve andare indiscutibilmente a casa, sopratutto se il suo permanere arreca ogni giorni nuovi danni.
Italiani non abbiate paura del dopo, ci sono persone in gamba ed oneste per risollevare il paese ma bisogna rompere con il passato.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 05.07.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo a Grillo che la sig.ra D'Addario sta per cementificare una zona di Bari sottoposta a tutela ambientale.

L'ultima parola sul progetto edilizio spetta alla Regione Puglia ma intanto il Comune di Bari, guidato dal sindaco Emiliano del Pd, ha dato il via libera.

Guarda il caso.

Quindi la D'Addario non è proprio in linea con le proposte del Movimento Cinque Stelle.

alberto arnoldi 05.07.10 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sto con Patrizia D'Addario.
Un lettore ha citato nel commento la canzone di De André "Bocca di rosa": a me sembra azzeccato!
Ho letto il libro della D'Addario "Gradisca presidente" e mi sento di poter dire che c'è molta dignità in lei, che la qualifica sicuramente tra gli esseri umani nella migliore accezione, cosa che non posso dire di Berlusconi e anche di quanti in piazza Navona l'hanno fischiata ed insultata!


“A chi dice la verità, dona un cavallo, perché possa fuggire dopo averla detta”. L’amarezza di Grillo è comprensibile. Sono tanti anni ormai che Beppe Grillo è stato cacciato dalla Rai solo per aver detto la verità, e molti altri hanno subìto la stessa sorte. Però il grande Beppe non si è mai arreso : ha continuato a gridare la verità in tutti i modi possibili, non ultima la rete. Tramite il blog di Beppe Grillo ho “conosciuto” tanti Italiani che non si arrendono all’illegalità, al malaffare ; insieme a loro ho conosciuto gente come Marco Travaglio, Claudio Messora, Gioacchino Genchi, Luigi De Magistris, Sonia Alfano, Piero Ricca, il Popolo Viola, quelli dell’Agenda Rossa, ecc. ecc., che non si arrendono a lasciare che questo grande Paese finisca in mano ad una banda di farabutti. Non c’è solo il virus negativo del berlusconismo, c’è anche quello positivo del grillismo, e Beppe deve essere fiero (e noi con lui) di averlo disseminato. Tanti anni di benessere economico ci hanno reso cinici, egoisti, facendoci perdere di vista tutti i veri valori che rendono un uomo tale, la dignità soprattutto. Ecco la dignità : non si può barattarla per un piatto di lenticchie. Per tante cose inutili ci siamo venduti alla logica del profitto. Il benessere di una società non si misura solo dal P.I.L. ! Per quanto mi riguarda, la nascita di un giornale come IL FATTO QUOTIDIANO ha rappresentato una svolta epocale : la possibilità di dar voce alla VERITA’, ai fatti e non alle opinioni della propaganda. In Italia esiste un grande partito : il PARTITO degli ONESTI. Che poi si chiamino grillini, movimentisti, dipietristi, poco importa : quello che conta è che alla base ci sia l’onestà, a prescindere. Bisogna aprire le finestre di questo Paese, il fetore è diventato insopportabile. Loro non si arrenderanno mai, NOI NEPPURE !

roberto p. Commentatore certificato 05.07.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo un po' della finanziaria.

Si sperava che fosse tramontata l'era dell'"assalto alla diligenza". vale a dire che quando la si presentava, ci si doveva aspettare migliaia di emendamenti che dovevano favorire questa o quella lobby, questa o quella casta, questa o quella realtà locale, perchè in fondo deputati e senatori devono giustificare in qualche modo la loro presenza in Parlamento.

Così, ogni volta si perdono mesi e mesi a scremare, a modificare, ad accontentare questo e quello.

Che bello come fanno in Gran Bretagna, dove la finanziaria è quella e la si approva oppure chissenefrega, la facciamo lo stesso.

Qui invece si deve assistere all'emendamento che salvaguardi il caciocavallo o la pecora sarda o il salame pugliese (metafora).


Quello che voglio dire è che nessuno è disposto a cedere di un millimetro su quello che ha speso impropriamente nei tempi di vacche grasse. Come ha detto Sacconi,possibile che le Regioni non possano rinunciare a qualche rappresentanza all'estero, a qualche commissione che si occupa appunto del monitoraggio dei mitili o della sardina nel mediterraneo, e alle trasferte di "approfondimento", che sono solo approfondimento dellle possibilità turistiche in paesi esteri per qualche consigliere regionale, provinciale e comunale e famiglia?

La devono smettere, Errani, Formigoni ecc., ma soprattutto al Sud.

Facciano una bella scrematura delle vaccate che finora hanno finanziato, e vedranno che i soldi per i cittadini li trovano.

Per quanto riguarda altri, abbiamo ben visto come le tre caste più remunerate e favorite hanno reagito.
Magistrati, "onorevoli" , impiegati statali hanno gridato alla miseria.

Può essere che nell'esigenza di risparmiare, si sia esagerato: ma per qualcuno credo che fosse proprio il caso di dare un bel colpo di scure.

Tutti si lamentano, tutti piangono miseria. Ma lo Stato, cioè noi con le nostre tasse, non siamo il pozzo di San Patrizio.

Grassi M. 05.07.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

A Messina la legge diventa “ad Rectorem”
Per rimanere a capo dell’ateneo un anno in più Nell'università siciliana culla del nepotismo lo Statuto è stato fatto modificare dal rettore Francesco Tomasello, già a processo per concorsi truccati.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/05/a-messina-la-legge-diventa-ad-rectorem-per-rimanere-a-capo-dellateneo-un-anno-in-piu/36444/


Incomincio a provare una profonda nausea........

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Davide Bono: Richiesta sospensione gettoni di presenza e rimborsi forfettari del moVimento 5 stelle Piemonte


Dette richieste che incidono per circa 12 gettoni (x122 € l'uno), più tutte le restanti autocertificazioni (alcuni consiglieri arrivano ad autocertificarsi 30 gettoni), più i rimborsi forfettari (8 gettoni x 122€) più 3000 km, variano da un minimo di 3000 ad un massimo di 5000 € mensili.
La nostra richiesta non è stata ancora evasa, in quanto.... non esistono precedenti. Pare sia impossibile rinunciare a tali gettoni affinchè restino nelle casse della Regione, potendo solo stornarli verso il Comitato di Solidarietà Regionale o altre associazioni non a fini di lucro.
A breve la risposta ufficiale dell'Ente.
Abbiamo "bonificato" l'extra delle spettanze di 2500 € mensili di maggio e giugno sul conto corrente "progetti a 5 stelle", di cui presto metteremo online la lista movimenti.

Davide Bono
Fabrizio Biolè

CARTA CANTA:

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc4/hs043.snc4/34537_1430325570697_1609591550_1034290_4354510_n.jpg


http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc4/hs141.snc4/36413_1430325690700_1609591550_1034291_5694948_n.jpg


Per il sottoscritto le"ESCORT"

continueranno ad essere un modello di automobile...

Il resto delle"DADDARIE"...

Si puó continuare a chiamarle col proprio nome...

Z.....E!!

Saluti

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 05.07.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Così L'Aquila continua a morire
nell'indifferenza del governo.
(micromega)

Incomincio a sospettare che le case le abbiano date solo ai tesserati PdL.........

Una volta accontentati loro, il resto della popolazione può restare nelle tende!

Con la stessa spesa, però, avrebbero potuto accontentare il triplo delle famiglie!

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, non mi pare che non la manteniamo noi, almeno fino a che era pagata dal nano malefico, i soldi erano nostri, cioè soldi a noi sottratti in svariati modi dalla nostra classe politica diversamente onesta per pagarsi il sesso che non riuscirebbero ad ottenere in modo naturale.
Con questo, non dico che la D'Addario non dovesse essere alla manifestazione.
Il punto è che, mentre camminiamo a lunghi passi verso il baratro, ci ritroviamo ad occuparci di questioni di un rilievo pari a zero.
Meglio dedicarsi ad altro.

http://transitionitalia.wordpress.com/

massimiliano rupalti 05.07.10 13:33| 
 |
Rispondi al commento

http://tv.repubblica.it/mondo/ecuador-il-sottomarino-della-coca/50119?video&ref=HREV-4


................la dice lunga, vero?

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Brancher 'ha scelto' di dimettersi
Scelte
La D'Addario: "Presidente come scelgo di mettermi? Da davanti a da didietro?"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.07.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Certe cose accadono solo nei film…
http://unbeinger.wordpress.com

Unbeinger A. Commentatore certificato 05.07.10 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Castro ... nate!

*****
«Senza sudamericani il Mondiale sarebbe scolorito»

Fidel Castro: «Sarebbe anti-storica
una finale con solo squadre europee»

Il lidèr maximo critica gli errori arbitrali che sono costati l'eliminazione del Brasile.

E fa il tifo per l'Uruguay

http://www.corriere.it/sport/speciali/2010/mondiali-calcio-sudafrica/notizie/05-luglio-castro-finale-europea-scolorita_e5f8498a-881b-11df-adfd-00144f02aabe.shtml
*****
------------------------------------------------

Niente di nuovo, Fidel.

E' tuuutta una manovra della CIA omnipresente negli affari Sud Americani, tesa a mantenere sempre alto l'imperialismo Yankee nella regione.

Gli stessi arbitri sono stati addestrati a far fallire i tentativi neo latini direttamente nella scuola delle Americhe. Nonostante il tuo tifo, o leader minimo, non c'e' scampo per il Uruguay che soccombera' alle manovre ordite da Obama, Pelosi & Co. per deprimere le aspettative socialcomuniste di una vittoria della coppa del mondo.

Concordo con te che non e' ammissibile una coppa del mondo calcistica senza una forte presenza Sud Americana nei gironi finali del torneo.

Quindi propongo l'esproprio e la nazionalizzazione della coppa mondiale e susseguente distribuzione in parti uguali a tutte le nazioni, cosi' da eliminare le diseguaglianze sociali e lo stigma imposto dai soliti paesi capitalisti con a capo gli USA, veri artefici della sconfitta di Argentina e Brasile.

Ah, se non ci fosse quel maledetto embargo anche Cuba si potrebbe permettere una squadra di valore internazionale.

Hasta, hasta, hasta ... leon, leon, leon...

Moretti Giovanni (sempresenzitalia) Commentatore certificato 05.07.10 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi vergogno non solo per i giornalisti ma per tutto il popolo italiano. un popolo che, se non vota Berlusconi, vota Bersani. Ognuno cercando di infilarsi in qualche mafia che gli permetta un lavoro, una sopravvivenza. C´é qualcuno in grado di contastarmi questa affermazione?

Tommaso B., Diamantina Brasile Commentatore certificato 05.07.10 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Il nord non si chiede come mai molti militanti leghisti siano così riconoscenti nei confronti del bossi, esempio: Zaia, cota, bricolo l'amico dei puffi. ecc.Domandarsi cosa potrebbero fare come lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
L'ignoranza nordista non capisce che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per fare soldi!
Un esempio:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, la propaganda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL(Luisa Corna) e ricevendo in cambio un ictus!

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Premier-Fini,
verso l'ipotesi
di separazione
(corsera)

Ma il premier del partito dell'amore non sa mantenere un matrimonio?

Quante "separazioni"!

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

OT International

FOTO DEL DISASTRO AMBIENTALE NEL GOLFO DEL MESSICO

http://news.yahoo.com/s/ynews/ynews_sc2694

maro sowclett Commentatore certificato 05.07.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

E poi tutti quei tentativi mozzi di tagli presunti poi ritirati ha finito con l’irritare tutte le categorie. Erano i tagli di uno fuori di testa che non capisce nulla di economia e la butta là a caso come la va la va. E poi ritira di fronte alle reazioni. Uno stile sconcio, pazzoide, altro che serio Ministro delle Finanze! Il caos! ...non bastano 40 anni di contributi.. si taglieranno fondi agli handicappati... via la 13a a insegnanti, magistrati e poliziotti.. pignoramento se non chiarisci i debiti con la PA entro 30 giorni.. pedaggi anche sui raccordi anulari.. come la pallina impazzita a casuale di una roulette
Diciamo ben chiaro che di fondi pubblici il Nord ne ha avuti molti più del Sud, ma al Nord qualcosa hanno fruttato in benessere al paese; a Sud, Pd e Pdl hanno permesso ogni sorta di distrazione e scempio, accanendosi anche a riconfermare candidature disonorevoli
Campania, Sicilia e Calabria, pure a direzione politica diversa, sono state rapinose e fallimentari allo stesso modo
Oggi Brancher dà la dimissioni, pur avendo avuto come padrini Tremonti e Calderoli, quel Calderoli a cui portava, si dice, mazzette personali o favori per la Banca della Lega perché la Lega sostenesse Fazio. Ora B, che aveva fatto Ministro Brancher anche perrché non testimoniasse contro la corruzione della Lega darà forse il Ministero dello Sviluppo a Galan, cedendo quello dell'Agricoltura a un leghista, con gioia della Lega che ci teneva
Insomma tutto si tiene con lo sputo, ma le trattative personali e partitiche continuano, con reciproci accomodamenti, sempre più indecenti, fregandosene del paese
Sul fondo il grande ragno nero B tesse la sua rete affinché i suoi ragnetti, salvando se stessi salvino anche lui da una lacerazione senza rimedio
Nemmeno la crisi economica, l’impoverimento progressivo del paese o la dequalificazione continua dei partiti ha frenato l’andazzo, nemmeno il 40% di non votanti e lo schifo che ormai pervade anche i sostenitori. A questo sono arrivati!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.07.10 13:10| 
 |
Rispondi al commento

quanta gemte mi tocca mantenere !!!!..hai voglia aumentarmi i pedaggi autostradali con tutti sti magna magna !!!!.....il nostro presidente del cons. si tromba una prostituta e i giornalisti disprezzano la prostituta ????!!!!!!....eeee si, mi sà che siamo al capolinea !!!!!!!

tina ghigliot 05.07.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ridicolo Tremonti quando recrimina sui fondi UE rubati al Sud, dal momento che qualunque propaganda elettorale di B come di Fini è sempre stata finalizzata al Sud alla promessa di più MLD da spartire. Lo stesso Tremonti, quando voleva attrarre voti al Pdl, non ha esitato a resuscitare la Banca del mezzogiorno
Che il sistema ‘assistenziale’ sia uno dei capisaldi che porti voti a Fini, lo sappiamo. Ma oggi l’attacco di Tremonti al Sud prelude a sporchi ricatti interni. Prima di tutto vuole togliere la base elettorale a Fini, il quale dissente su troppi punti dal piano centralistico e monocratico di B. Ora il ricatto, che si evince dall’attacco insultante di Tremonti alle Regioni del Sud, è questo: noi ritiriamo i tagli al Sud, tu, Fini, fai passare la legge-bavaglio
Per fortuna oggi Brancher si è dimesso, evitando lo scontro palese sul suo nome, scontro che B voleva evitare ad ogni costo per evitare un conta di voti persi, che avrebbe scalfito il suo presunto record del 63% e della grande unità del Pdl, e perché se dai inizio a una frana non sai poi dove puoi andare a finire
Ma il malcontento tra le due tranche del Pdl cova da tempo e si è fatto rovente
I cavalli di battaglia di Fini sono sempre stati legalità e assistenzialismo
La legalità, con le 39 leggi ad personam di B è ormai da rottamare. Fini ha dovuto votare e digerire una serie infinita di leggi che incaprettavano giudici e poliziotti, da sempre suoi elettori. E quando i tagli hanno più volte colpito o minacciato queste due categorie, i referenti naturali di Fini hanno cominciato a rumoreggiare
La stessa presenza in Pzza Navona dei sindacati di polizia contrari alla legge-bavaglio e lo sciopero dei magistrati sono chiari segni che anche le classi più succubi al potere della dx non ne possono proprio più
La manovra fiscale di Tremonti è stata come quella di una sarta folle che prende un vestito da sera da accorciare e manda fendenti a caso rendendolo non più indossabile. Una manovra del cazzo!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.07.10 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Sporchi giochi di un Governo dove tutto è appeso a un criminale il cui unico pensiero è scapolare la giustizia e continuare a delinquere senza pena, portando per di più al Governo altri delinquenti o portaborse di mazzette per far godere loro analoghi benefici!
Tremonti attacca "le regioni del Sud, che hanno posto in essere uno scandaloso percorso nella gestione dei fondi comunitari". Verissimo! La gestione di fondi pubblici è stata sempre scandalosa al Sud da quando esiste l’Italia. Il Sud è sempre stato un pozzo senza fondo di sprechi, abusi, truffe e rapine, con politici corrotti, mafiosi o no, che si sono sempre spartiti tutto quello che potevano, in modo indecente e senza mai un solo piano di sviluppo serio. E in 16 anni di dominanza di B mai abbiamo visto rigore o severità, controlli o programmazione. Ma con Prodi non è andata meglio! Basti pensare a come Bassolino e Loiero hanno rovinato le loro Regioni o Dominici e Martini che svendevano fin l’acqua pubblica. O D’Alema che per ben 2 volte ha appoggiato il neoliberista Boccia e il piano del nucleare e della privatizzazioni dell'acqua in Puglia!
Dello sviluppo e della legalità di questo paese sembra che non gliene freghi mai a nessuno!
E persino il tentato golpe delle stragi del 92 e 93 è passato, quando lo sapevano cani e porci, ma nessuno della cosiddetta sx si è presa la briga di dircene qualcosa. Anzi hanno fatto ponti d’oro al golpista e con lui D’Alema si offre a tutt’oggi di fare una 2a bicamerale con un bel presidenzialismo forte e senza contrappesi a diretta elezione popolare!
Da 3 mesi il Ministero dello Sviluppo è vacante e B ancora se ne frega
Al Sud la truffa e la rapina non hanno prodotto nessun aumento di controlli sulla gestione privatistica o mafiosa di fondi pubblici, anzi B si è opposto allo scioglimento di giunte mafiose, nell’indagine calabrese di De Magistris il Pdl è stato contro ma il Pd non è stato da meno e persino RC ha dato la sua manazza per sotterrare i 20 MLD scomparsi

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.07.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Prima fanno ministro Brancher, che dopo 5 giorni invoca il LEGITTIMO IMPEDIMENTO, ma poi si scopre che non ne può usufruire perchè non ha il ministero.


Allora oggi si dimette.

E' UNA BARZELLETTA ?

NO, SONO I FATTI COME SONO AVVENUTI.

ridicoliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 05.07.10 12:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Ma un libero cittadino non può andare dove ca..volo gli pare? Purchè non interferisca certamente con
l'organizzazione già predisposta?

Marcello Sieli 05.07.10 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Merlo, il giornalista di Repubblica dovrebbe rileggersi il suo articolo scritto nell'aprile del 2008 con "copia e incolla" per evitare di ripetere due volte la battuta: "Grillo crede di essere una somma di Totò e del professore Sartori, una specie di Sartori totoizzato, uno che prende drammaticamente sul serio la propria scienza politica. A meno che non gli sia sembrata talmente buona da ripeterla. Tra l'altro, si evince che oltre Beppe Grillo, a Merlo sta' sulle palle anche il buon professore Sartori. Che Merlo pensi di essere un intellettuale migliore di Beppe è credibile ma che svillaneggi anche Sartori sembra davvero troppo. Un pò di modestia non guasterebbe. A distanza di due anni poi, questo articolo dimostra, purtroppo, che Beppe Grillo aveva perfettamente ragione e che Merlo non aveva capito una beata fava. Egregio Merlo, un pò di modestia e meno astio non guasterebbero

Paolo T. Commentatore certificato 05.07.10 12:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Vorrei esprimere tutta la mia solidarieta' alla signora D'Addario. Le sue scelte di vita riguardano solo ed esclusivamente lei. Il mio atteggiamento sarebbe stato invece molto critico se fosse stata eletta visto che lo psiconano aveva provato a candidarla.
Per me le vere puttane sono la massa di giornalisti che continuano a non fare il loro mestiere. Loro si che sono la vergogna dell'Italia! Fosse per me tutti i giornali, fatta eccezione per il FATTO QUOTIDIANO, potrebbero chiudere... la mia vita non cambierebbe di una virgola.... anzi no, migliorerebbe perche' ci sarebbe 1 Miliardo di Euro in meno da spendere per sovvenzionarli!

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 05.07.10 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Questa contestazione è una cosa veramente squallida: perchè mai la D'Addario sarebbe 'la vergogna della Nazione'? Francamente pensavo che in quella piazza l'opinione su CHI è la vergogna della Nazione dovesse essere cosa già decisa. A quanto pare no. E' perchè fa la puttana? Perchè è stata una delle puttane di Berlusconi? Perchè ha registrato i suoi incontri con Berlusconi?
Insomma perchè?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 05.07.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

NANDO MIX.

http://www.youtube.com/watch?v=LLI4nwHqC0k

(C'è anche la presentazione dell'allora signorina che oggi è lady Briatore).

;-)))
-----------------

SE SI VA AD ELEZIONI ANTICIPATE,NOI CHE FACCIAMO?

Ah!Si parlava della D'Addario!

Bene,se per caso cadesse 'sto caxxo de governo,noi cosa facciamo,ci buttiamo nella mischia o stiamo a guardare?

Perchè piuttosto non facciamo al volo un bel V-Day appena messo on line il Movimento e ci cominciamo a presentare al "grosso" del pubblico???

Le vere puttane non vogliono che gli si occupi il "marciapiede" su cui "battono"!!!

La D'Addario ha avuto la sola colpa di essere entrata in un territorio già occupato,un territorio già pieno di "baldracche" che sono lì da decenni!

Giornalisti!Dove caxxo siete???

Saluti,Nando.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe mi trovi pienamente d'accordo con le tue parole..malgrado a volte, leggendo,io abbia criticato ciò che scrivevi!!Gli stessi giornalisti che si piegano al potere erano in piazza a manifestare per un qualcosa di cui loro stessi sono complici per un'altissima percentuale..in questa italietta purtroppo chi manifesta lo fa solo quando è interessato da vicino..non lo fa mai per l'interesse della collettività!

Maria R. Commentatore certificato 05.07.10 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutta l'arte è imitazione della natura.

Lucio Anneo Seneca

BUONDì A TUTTI...
....MA
...CHE CALDO!!!!!!!!!!

umberto c., alba Commentatore certificato 05.07.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

venerdì scorso ero a Piazza Navona e ho saputo delle contestazioni alla D'Addario, non ne comprendevo bene le ragioni. Oggi, leggendo il tuo blog, mi hai chiarito le idee. Grazie Beppe, fortuna che ci sei!

giueseppe ferrazza 05.07.10 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Brancher dimissionario per volere di Berlusconi che poi, semplicemente , confida che concorda con lo stesso brancher, dunque Brancher ha deciso da solo ?
La crisi del governo di destra proviene dalla destra e la soluzione finale non potrà che essere di destra.
Importante l'assenza della sinistra, speriamo che non vada in aiuto di Berlusconi.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.07.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento

A Messina la legge diventa “ad Rectorem”
Per rimanere a capo dell’ateneo un anno in più
Nell'università siciliana culla del nepotismo lo Statuto è stato fatto modificare dal rettore Francesco Tomasello, già a processo per concorsi truccati.
Studenti non iscrivetevi ha codesta Università

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(AGI) - L'Avana - Fidel Castro ha previsto che in pochissimo tempo scoppiera' una "catastrofica guerra nucleare". In una delle sue "Riflessioni", "La felicita' impossibile", l'ex presidente cubano e' tornato a prevedere un attacco di Stati Uniti e Israele all'Iran, tema ricorrente nei suoi ultimi articoli. "L'impero e' sul punto di commettere un imperdonabile errore che nessuno potra' impedire e avanza inesorabile verso un destino sinistro", e' l'amara constatazione del "lider maximo". -

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Il GOVERNO CACCIA IL FESTIVAL MUSICALE REGGAE TOTOTOM(si svolgeva in Friuli), che si trasferisce in Spagna...motivazione? uso di droghe.

Aspetto con ansia che venga trasferito in Spagna anche palazzo Grazioli.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 11:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è interessante osservare
che di codesta manifestazione
se ne parla per la presenza della D'Addario
altrimenti probabilmente neanche questo blog ne
avrebbe parlato.
che sia intervenuta come ospite?

psichiatria. 1 05.07.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

INGHILTERRA

Ministers and unions meet over redundancy strike threat

Ministers will meet unions later to head off strike threats over changes to public sector redundancy terms.

Treasury figures suggest 600,000 public sector jobs could go over the next five years, as the coalition tries to slash the record budget deficit.

Union leaders are also gathering to discuss their plans, with one warning strikes could be an "inevitability".

Last month, the government lost a court battle over attempts, started by Labour, to cut redundancy payments.

Unions fear emergency legislation could be brought in to reverse the ruling.
'Economically illiterate'

The Cabinet Office has confirmed that ministers intend to press on with reform of the Civil Service Compensation Scheme (CSCS).

"As outlined in the coalition agreement, we are looking at ways to reform the CSCS to bring it more into line with good practice in the private sector," a spokesman said.

"Our intention would always be to seek to reach a negotiated agreement, which would include protection for lower-paid civil servants."

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 05.07.10 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la legge equa dovrebbe essere al di sopra delle parti !

la base è questa !
poi leggere le solite strunzate della legaiola sul libro paga dei casalesi ...è un'altra faccenda!

è vero che è molto difficile trovare la vera giustizia , ma il compito non sarà facilitato da questa classe politica!

- certi articoli come certi post in cui la violenza "degli altri" è posta in "prima pagina"
incutono paura e terrore affinchè il minkione di turno si sottometta al più becero governante!

dobbiamo sempre accertarsi di due azioni:
1. chi sono gli arrestati delle cosche .
2. che tipo di condanne ricevono in seguito.

- con tutti questi disoccupati è facile arruolare
bande finte di mafiosi o camorristi da arrestare!

....e di nascosto premiati dai soliti noti!
Tartaglia-docet !!!

del resto non si capisce questa "guerra" alla criminalità da un lato e la legge "bavaglio"
dall'altro...
in cui ad alcuni dementi, tipo la legaiola o la berluschina , dia fastidio anche un registratore!

però scassano bene le palle con le violenze degli
immigrati!...come volevasi dimostrare.

Magic Lenin (☭ ☭ ☭ ☭ ☭), Roma Commentatore certificato 05.07.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI TEN' A' 'UALLERA !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 05.07.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento

"La D'Addario avrà i suoi difetti, ma almeno non è mantenuta da noi".

Confermo e condivido.

Purtroppo noi siamo maestri nell'arte dell'ipocrisia.Non per niente i nostri maestri (santa romana chiesa)ce li curiamo da ca.2000 anni.

mario bianchedi 05.07.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento


Io c'ero a P.zza Navona , per Imformarmi , ma l'ho scritto anche sul Blog dell'IDV credo la Daddario se lo meritasse tutto il fatto di essere presente, perchè Lei ci ha Imformato, più di altri, e non credo fosse l'unica in piazza. E come dice qualcuno meglio una Escort in piazza che in Parlamento, per gli stessi meriti.

pietro zambernardi 05.07.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Il 9 luglio silenzio della rete, per evitare che possa essere un silenzio definitivo.

Dopo l’esperienza comune fra Lettera 22, Reporter Senza Rete e Articolo 21 per la campagna di comunicazione della manifestazione del 1 luglio a Piazza Navona, le tre associazioni unite lanciano in collaborazione con la FNSI “La giornata del silenzio della rete”.
Giornata che verrà presentata in una conferenza stampa MERCOLEDI’ 7 LUGLIO ALLE ORE 14,30 presso la SALA STAMPA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI.
La protesta contro il ddl Alfano, dopo la manifestazione, si protrarrà in forme e modi diversi: giornali e testate web listate a lutto, il giorno 9 – appunto - la giornata del silenzio. Infine il 29 protesta davanti alla Camera per l'inizio della discussione sul decreto intercettazioni.

http://www.articolo21.org/1407/notizia/il-9-luglio-silenzio-della-rete-per-evitare-che.html

========================

Vabbè, ma a Minchiolini chi gliela chiude la bocca?

Quello ha la bocca di una rana grande!

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti hanno contestato la D'Addario?

Siamo alle solite! La doppia morale... si fa ma non si dice!

Vogliamo contare quanti sono i giornalisti, i politici, ... che hanno moglie/marito ed amante? Vogliamo contare quanti sono i giornalisti, i politici, ... che hanno moglie/marito e frequentano, più o meno saltuariamente, "escort"?

E cosa è più grave, prostituire il corpo o lo spirito? Quanti sono i giornalisti, i politici etc... che possono dirsi intellettualmente onesti, autonomi e liberi?

Enza De Petrillo 05.07.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Un premier che non sa prevedere il polverone che avrebbe causato la nomina di brancher;
Un premier che non sa prevedere una crisi di tale proporzioni (anzi la nega).
La virtu' di un politico dovrebbe essere quella di prevedere analizzare e legiferarare anche per le generazioni future.
Un premier cosi' se ne dovrebbe andare di corsa (o dovrebbero esortarlo in tal senso)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MESSAGGIO IMPORTANTE PER I GIORNALISTI CHE HANNO PROTESTATO CONTRO LA ESCORT.

LO RIPETO, LA DADDARIO PROTESTAVA SOLO CONTRO IL BAVAGLIO....


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 05.07.10 10:57| 
 |
Rispondi al commento

STU CAZZ E' GUVERN E' STATO CAPACE DI LEGALIZZARE L'ILLEGALITA'.

CONDONI, SCUDI FISCALI, FINANZIARIE PARACULISTICHE, LEGITTIMI IMPEDIMENTI, IMMUNITA'PARLAMENTARE E PARACULARE, LODO AL-NANO, PRESE PER I FONDELLI NEI TG, INTERVISTE CON DOMANDE COMODE PER RIAQUISTARE CONSENSO.


QUANDO HANNO DETTO CHE IL PARLAMENTARE ITALIANO ERA COLPEVOLE DELLA TRAGEDIA DELLA NUTELLA, HO PENSATO CHE AVESSERO TRASFORMATO LA MERDA IN CIOCCOLATA....

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 05.07.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

E chi lo dice che la Daddario non sia mantenuta da noi?

Lo è in quanto le si dà spazio, non certo gratis, in certe trasmissioni ed in certe manifestazioni dove porta il suo contributo (!) alla verità (!).

Lei sarà anche una "nobile" puttana, ma chi la asseconda è un magnaccia.

Grassi M. 05.07.10 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che coloro che sono pronti a LAPIDARE moralmente la D'Addario non siano, purtroppo, diversi dal male che vogliono combattere.

Il male è in Mammona, non nell'uomo in se.

La chiesa cattolica ci ha segato le pall. per secoli con l'odio contro la donna e con il concetto del peccato originale visto come sesso o roba simile.

Il peccato è nell'INSEGUIRE IL DENARO e il POTERE come se fossero loro i veri dei !
e, ancor di più, nell'inseguirli smodatamente.

Ora, che le gerarchie della chiesa abbiano sempre più l'aspetto di grassi beneficiari di ricchezze e sempre meno di veri MISSIONARI DELLA FEDE, è almeno nei paesi più ricchi, una realtà.

E quando i soldi sono anche troppi, quando non bisogna combattere giorno per giorno per difendere se stessi e gli altri dal male, dalla povertà, dall'odio, dalle malattie, ecco che si cercano "svaghi" magari sessuali, magari con poveri indifesi facilmente plagiabili, persino con i ragazzini, o (nel caso di certi politicanti) nel sesso a pagamento o di tipo non proprio "normale" (se così possiamo dire per semplicità).

Il male è l'eccesso di RICCHEZZA, e, sopratutto il RICERCARE PER SE tale eccesso come "Dio preferito".

Ora la D'Addario è sicuramente una persona che ha scelto una sua "strada" che la rende merce alla portata di chi è disposto a spendere.
A costoro va la speranza che possano, appena possibile, AFFRANCARSI da tale realtà.

Ben vengano i libri, le iniziative personali, al limite la solidarietà (perchè da soli a questo mondo non si fa NIENTE!) tutto ciò che la faccia sentire persona.

Poi c'entrerà la sua VERA volontà: se sarà quella di affrancarsi, saremo tutti con lei;
se sceglierà di approfittare di una nuova realtà per continuare un certo percorso, invece, non so.
Spero nella prima alternativa, sarebbe esempio e speranza per molte e MIGLIORE, di gran lunga migliore, di chi è disposto a pagare.

Aggiungo:
Se uno paga per SE STESSO, è un conto, ma se uno fa da lenone per ingraziarsi un potente fa veramente schi..!

rosario v. Commentatore certificato 05.07.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa signora d'addario è chiaro che sta cercando visibilità. Io non avrei niente in contrario se lei combattesse le sue battaglie in silenzio ma è chiaro che sta facendo la cosa che sa fare meglio, cioè vendersi. E oggi tutti gli sfigati che inneggiano a lei come a un'eroina magari sono gli stessi che si mettono a piagnucolare per il degrado morale di questo paese. Dopo montanelli e mike bongiorno domani avremo la daddario come nuova icona della sinistra. Puaahhh....

Alberto Milani (carlos antana) Commentatore certificato 05.07.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

@ Carolina la leghista:

Fermata con 8 chili di cocaina la segretaria della Lega.

Erano di ritorno dal Brasile ma al posto dei souvenir sono rinetrati con 8 chili di cocaina nascosti in vaschette di carne per il "churrasco". Una coppia di italiani è stata fermata e poi arrestata all'aeroporto di Lugano in Svizzera per traffico internazionale di stupefacenti. Ma di stupefacente c'è anche che la donna fermata non è un'illustre sconosciuta. Anzi. Si tratta infatti, della segretaria del gruppo parlamentare della Lega Nord a Roma. La cocaina, come ha affermato il commissario capo dell’antidroga Armando Scano a LaRegioneTicino, sul mercato si sarebbe trasformata in 200mila dosi.Fermati per un controllo - Durante la perquisizione delle valigie alle Guardie di Confine non sono sfuggite quelle vaschette avvolte in carta stagnola nascoste in mezzo ai vestiti che si trovavano nelle valigie. Le indagini sono affidate al Procuratore pubblico di Lugano Nicola Raspini. La coppia aveva raggiunto lo scalo svizzero con un volo proveniente da Zurigo. Non si esclude che abbiano scelto lo scalo ticinese sperando che i controlli fossero meno ferrei che non a Malpensa. Da capire se lo stupefacente fosse destinato al mercato italiano o a quello ticinese.
http://notizie.tiscali.it/articoli/cronaca/09/04/09/droga_arrestata_segretaria_lega_381.html


Ci fai sapere che ha fatto Maroni?
Non se n'è saputo più niente!

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rivolgo a tutti quei giornalisti che si sono prostrati al desiderio di potere dei vari governi di sinistra e di destra che in questi ultimi anni si sono alternati al "governo" del nostro paese. Le vicende di questi ultimi giorni sono il risultato scontato del vostro servilismo giornalistico attuatosi con articoli di compiacimento di falsa informazione o ancora peggio come è avvenuto in alcuni casi addirittura mutismo.Non dico che la colpa della disfatta del nostro paese è solo vostra ma nel vostro settore avete espresso il peggio di voi per far decadere il mestiere di giornalista.Mi sorge spontanea una domanda: Veramente avete creduto anche solo per un attimo che comportandovi da zerbini verso chi comandava avreste ricevuto un porzione della torta del potere? Ma come vi è saltato in mente?; ricordatevi che il padrone al cane da solo gli avanzi quando ci sono, poi quando si rompe le scatole vi abbandona. Ancora più forte grido W SAVIANO W TRAVAGLIO W tutti i giornalisti che nonostante le conseguenze non si sono piegati al volere del padrone e oggi ne escono più forti che mai.

AN CA (falchi 11) Commentatore certificato 05.07.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento

E se Brancher andasse a cercarsi un lavoro qualunque, anzichè contribuire ad imbottirci le palle con la storia del martirio?
Faccia la fila all'ufficio di collocamento ed aspetti il suo turno.

Porca trota, pare proprio che sta gente non riesca a sopravvivere fuori dalla corte dei sovrani. In miniera !!!

vito. farina Commentatore certificato 05.07.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Spese per 350 milioni di euro l’anno.
Palazzo Chigi, quanto ci costi!
Un milione di euro al giorno.
La relazione al conto finanziario della Presidenza non da conto delle spese.

Poca trasparenza e sprechi Trasparenza e guerra agli sprechi.
I due slogan del governo non sembrano essere stati fatti propri da Palazzo Chigi che li propugna a gran voce nel dibattito pubblico, anche in tempo di crisi, senza metterli poi in pratica di conseguenza.
(IlFQ)

E io pago............

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento

IL SACRIFICIO

E' ufficiale brancher si dimette da ministro e si fa processare.
Apprezzato dall'ala oltranzista del pdl il suo 'sacrificio'.
Sacrificio?
E già l'ex ministro accusato di appropriazione indebita e ricettazione con la moglie, ha dovuto compiere un sacrificio per andare dai giudici.
Farsi processare per questo gruppo di sponsorizzatori del lodo alfano è diventato un sacrificio.
Se hai commesso un reato e ti presenti in tribunale sei un martire, ti applaudono, ti fanno santo ma poi ti gettano in pasto ai leoni.
Una volta fuori dal gruppetto sei una nullità come di girolamo e scajola.
E' questo il loro sacrificio:perdere il potere e non far parte più della setta, non condividere cene,viaggi e orgie col capo, non partecipare più al giro d'appalti, non far più parte del banda che spadroneggia e compie scorrerie da nord a sud del paese.
Lo avevo detto, dopo scajola, un altro precedente pericoloso per il buffone di corte che inovca spesso e volentieri il legittimo impedimento.
La banda però comincia ad avere dei seri dubbi sui 'sacrifici' che i componenti fanno e faranno per il loro capo.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 05.07.10 10:19| 
 |
Rispondi al commento

non c'e' buzzurro piu' buzzurro di un puttaniere che si spaccia come grande conquistatore.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente del Consiglio su un punto pero' e' d'accordo con il co-fondatore del Pdl e cioe' che nei prossimi giorni se ne vedranno delle belle. Ecco perche' il fine settimana del premier e' servito a gettare le basi per la strategia dei prossimi giorni che si preannunciano intensi. Il banco di prova dove misurare la tenuta del Pdl sara' gia' il voto di giovedi' sulla mozione di sfiducia proposta da Pd e Idv contro il ministro del Decentramento Aldo Brancher. Berlusconi e' pronto ad andare alla conta.

Vediamo cosa accadra' in Aula - avrebbe detto il premier a piu' di qualche dirigente del Pdl - io sono convinto di avere i numeri per andare avanti e portare a termine gli obiettivi fissati l'agenda del governo. In caso contrario, avrebbe ricordato il Cavaliere, la parola passera' al Capo dello Stato. Sara' Napolitano a decidere se ridare la parola agli elettori o dar vita ad un governo non voluto dagli italiani.
(ansa)

==================

L'ha detto!
Peccato, però, che il ministro Brancher gli abbia tolto il giocattolino dalle mani: si è dimesso da solo!

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 04/07/2010
CARI AMICI, LO SCANDOLO, non era la presenza della DADDARIO, ma tutti quei leccaculi che fino a ieri, scrivevano solo minchiate docili e servili al BANANA E COMPAGNI.
LA SIGNORA DADDARIO, a avuto più coraggio lei da solo che molti giornalisti che oggi vogliono fare i moralisti, la libertà di manifestare non deve essere preclusa a nessuno e questo i leccaculi lo devono sapere.
I POLITICI, poveri imbecilli, conviventi del sistema, capaci di negare che dal culo si caga e dalla bocca si parla,SONO 15 ANNI DI INTRECCI E INCIUCCI, DALLA CHIESA ALLA POLITICA, ALLA MAFIA E MALAFFARE,e pochissimi giornalisti o politici si sono spesi per fare valere le loro ragioni e verità,TUTTI PARTECIPI AL BANCHETTO DEL MAGNA MAGNA.
ORA CHE QUESTI IMPRESENTABILI VOGLIONO FARE LA MORALE AD UNA SIGNORA CHE NON SI E' VERGOGNATA DI AMMETTERE IL SUO STATO E SVELARE VERITA', LORO DEVONO SOLO CHIEDERGLI SCUSA E VERGOGNARSI.
MEGLIO IN PIAZZA 100, 1000, 10.000 DADDARIO che un solo giornalista ho politico di OGGI, FALSI CORROTTI E VERGOGNOSAMENTE LECCACULI.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

giuseppe tonnini 05.07.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco questa mitizzazione della D'Addario.
Le sono grato per aver rivelato la merda in cui galleggia Berlusconi ma la mia considerazione per lei finisce lì. Non ho nulla contro chi si prostituisce ma lei,in fondo, è una che voleva aggirare degli ostacoli burocratici per la realizzazione del suo residence in cambio dei suoi favori sessuali al premier. E' stata pure candidata in virtù dei suddetti favori sessuali. In pratica è una mini Carfagna inculata e arrabbiata che si è vendicata per i favori non ricevuti.


MILANO- Il ministro Aldo Brancher ha annunciato nell'aula del tribunale di Milano le proprie dimissioni da ministro. Brancher ha anche rinunciato al legittimo impedimento nell'ambito del processo per la tentata scalata alla Antonveneta.
(ansa)

Il neo, nonchè già "fu" ministro, deve aver appreso in tribunale che le accuse erano pesanti e inchiodanti, indi per cui..........

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Instanbul - (Adnkronos/Ign) - Il ministro degli Esteri turco ha minacciato la rottura delle relazioni diplomatiche se non giungeranno le scuse per il raid israeliano contro la nave di aiuti diretta a Gaza, in cui morirono nove attivisti turchi. Il capo della diplomazia turca: "Possono scusarsi o accettare un'inchiesta internazionale imparziale e le sue conclusioni. Altrimenti i nostri rapporti diplomatici verranno tagliati"


Finalmente qualcuno che prende "decisioni".

Eccheccavolo!

Israele deve imparare a "convivere".

cettina. .., isola Commentatore certificato 05.07.10 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Non so come possano i berlusconiani ritenere attendibili gli sporchi giochi del Governo
Tremonti attacca "le regioni del Sud, che hanno posto in essere uno scandaloso percorso nella gestione dei fondi comunitari"
Verissimo! La gestione di fondi pubblici è stata sempre scandalosa al Sud da quando esiste l’Italia. Il Sud è sempre stato un pozzo senza fondo di sprechi, abusi, truffe e rapine, con politici corrotti e mafiosi che si sono sempre spartiti tutto quello che poteva, senza mai un solo piano di sviluppo serio. E in 16 anni di dominanza di B mai abbiamo visto rigore e severità, controlli o programmazione. Addirittura da 3 mesi il Ministero dello Sviluppo è vacante e B proprio se ne frega o ne fa merce di scambio
Al Sud la truffa e la rapina non hanno prodotto nessun controllo maggiore sulla gestione privatistica o mafiosa di fondi pubblici, anzi B si è opposto allo scioglimento di giunte a collusione mafiosa, nell’indagine calabrese di De Magistris il Pdl è stato in 1° piano (ma il Pd non è stato da meno) per sotterrare l’enorme furto di 20 MLD di fondi UE, e qualunque propaganda elettorale di B come di Fini sempre stata finalizzata al Sud alla promessa di fondi maggiori da spartire. Lo stesso Tremonti, quando voleva attrarre voti al Pdl, non ha esitato a resuscitare la Banca del mezzogiorno
Che il sistema ‘assistenziale’ sia uno dei capisaldi che porti voti a Fini, lo sappiamo. Ma oggi l’attacco di Tremonti al Sud prelude a sporchi ricatti. Prima di tutto vuole togliere la base a Fini che dissente su troppi punti del piano di B. Poi il ricatto è questo: noi ritiriamo i tagli al Sud, tu fai passare la legge-bavaglio. Brancher si è dimesso, evitando lo scontro palese sul suo nome, perché una frana si sa quando comincia ma non come evolve
In quanto al Ministero dello Sviluppo si può darlo a Galan, cedendo quello dell'agricoltura a un leghista, con gioia della Lega che ci teneva.
A questo sono arrivati.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sulla D'Addario condivido pienamente il parere di Patrizia che ha ben sintetizzato la situazione.
Non ho capito cosa contestava la piazza, dimostrando di essere favorevole a Berlusconi.
E cmq la Signora ha "dominato" la manifestazione.
E condivido l'opinione di Grillo anche se border line.
virginio

virginio pretali 05.07.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Brancher si è dimesso, ecchecavolo non è sempre domenica.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento

ho la sensazione che il muro che difende il totem berlusconi si stia incrinando. e' possibile comunque che venga riparato perche' berlusconi minaccera' i suoi paraculi dicendo loro che se casca lui cascano tutti, etcetc, o cerchera' di dargli qualche contentino. ma e' possibile anche di no.
certo e' che senza quel muro berlusconi verrebbe spazzato via.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento

X leghisti e pdl del blog:

mi spiegate perche', dal momento che ci servono soldi urgentemente, l'italia regala (sempre ai soliti, cioe' a chi gia' ne detiene) le frequenze televisive mentre negli altri stati si vendono recuperando miliardi di euro?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe sei sicuro che "voce" D'addario non sia stata in qualche modo fatta rientrare nelle spese documentate e quindi rimborsate ???

Io non ci metterei la mano sul fuoco.. per cui alla fine mi sa che a questa gente gli paghiamo pure le escort oltre alle Audi A8 le Mercedes etc etc...

aldo p., Milano Commentatore certificato 05.07.10 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Invocano la "DIGNITA' della CULTURA" dopo essere stati una vita a prendere ordini?
Hanno organizzato una manifestazione a difesa delle loro tasche. E i cittadini che fecero il Vday con due milioni di firme? Attaccati e insultati il giorno dopo sulla loro carta straccia FINANZIATA DA NOI.
Fate una cosa: riciclate i vostri giornali in carta ignienica e donateli al popolo italiano.
Però toglieteci l'inchiostro con il quale avete offeso la DIGNITA' della CULTURA per decenni, dà fastidio anche al culo!
E poi trovatevi un altro lavoro.

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo anch'io che non doveva essere la D'Addario al centro dell'attenzione e che non può essere messa al rogo lei rispetto a chi dovrebbe starci davvero e bruciare più e più volte...

nonostante questo non mi è piaciuto che abbia pubblicizzato il suo libro, questo mi pare più d'insegnamento berlusconiano che di una che ha avuto il coraggio di denunciare un porco.

Silvia Furfaro 05.07.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

X Cara-lino/a:
Camorra, 28 arresti a Napoli per traffico di droga

grazie sig. Maroni
-------------------------
Io fossi in te ringrazierei la polizia e i magistrati,sono quelli che si fanno il culo ed il tuo amato tremorti gli taglia le risorse!!
E adesso posso dirti....vaiafanculo!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 05.07.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Se Fini rappresenta l'unica speranza per far cadere il regime berlusconiano siamo messi proprio male.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.07.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X carolina d'adda che scrive:

invece di farla vedere come esempio negativo ..ancora un po' e la state facendo diventare un punto di riferimento per i giovani ....

e, tutto per arrivare a denigrare berlusconi: semplicemente matti!!

----------------------------------------------------

mi spieghi con quale logica affermi che una puttana e' un esempio negativo mentre chi la usa non lo e'?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Le dichirazioni inutili riportate dai giornali scritte per non essere lette da nessuno.
Enrico letta ( PD ) e replica di Capezzone ( ora PDL ).
Il nulla della politica e ci fanno pure i titoli.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.07.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

qua' c'e' la possibilita' che berlusconi sia cosi' pitocco che le sue troiate le paga con i nostri soldi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:16| 
 |
Rispondi al commento

la corte dei conti dovrebbe controllare le spese di palazzo grazioli e renderle pubbliche. e se dovesse risultare dall'inchiesta che qualcosa non va, sanzionarne gli sprechi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.07.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.07.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAGLIACCIO, VERRA' IL MOMENTO CHE RESTERAI SOLO, ED ALLORA TI TREMERANNO LE CHIAPPE.VOGLIO VEDERE A QUALE SANTO DI AGGRAPPERAI. ALLORA CON LA FACCIA DA CULO CGE TI RITROVI, SARAI CAPACE ANCHE DI DIVENTARE COMUNISTA! NON CI CREDI?

navarra gaetano, magliano romano Commentatore certificato 05.07.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Mentre il governo va a puttane la miseria cresce tanto che il 10 per cento delle famiglie italiane possiede la metà della ricchezza nazionale.
Un giovane su tre è senza lavoro, la diseguaglianza tra ricchi e poveri cresce vistosamente, Marchionne guadagna 345 volte più di un operaio della Fiat , Berlusconi è l'uomo più ricco d?italia.
Ci sono tutte le condizioni per far governare la sinistra ed invece questa farfuglia ed è impegnata alle meschine lotte politiche dei soliti ed eterni tromboni noti.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.07.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Camorra, 28 arresti a Napoli per traffico di droga

grazie sig. Maroni

Carolina D'adda Commentatore certificato 05.07.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAGLIACCIO, RAVVEDITI, NON E' MAI TROPPO TARDI, E FATTI PROCESSSSSSARE!!!!!!!!!!!!!!!

navarra gaetano, magliano romano Commentatore certificato 05.07.10 09:03| 
 |
Rispondi al commento

é sempre più evidente che in questo governo vi e una presenza di dittatura. Rotondi del PDL pubblicamente ha minacciato quelli del proprio partito che chi avrebbe votato a favore della sfiducia di brancher e fuori dal partito. Se queste non sono intimitazioni pubbliche e senza nessun ritegno e senza nessuna forma diplomatica nei confronti dei propri rappresentanti, dichiarando che brancher e stato scelto da berlusconi e quindi come tale deve rimanare al suo posto perchè le decisioni del leader non si discutono. Ma ancora una parte del popolo italiano crede in questo governo e di chi lo rappresenta?

sebastiano s. Commentatore certificato 05.07.10 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fa molto piacere leggere tanti commenti pro- D'Addario! Anch'io la penso così, che questa donna ha del coraggio e che mi dispace che si sia ritrovata il capro espiatorio di tanto odio solo perché il moralismo più becero e bigotto lo consente!!

Jalee Brera 05.07.10 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Evviva la "mignottocrazia"!!!! Mignotte vere e mascherate, mignotti sul marciapiede e in Parlamento.Al Governo regna la mignottagine , trovatemi uno o una che non si appecorona giornalmente al potere dei soldi.Questo lo psiconano lo sa e lo usa a suo favore e a favore dei suoi leccaculo. Bravi Italiano, che vi fate prendere per il culo da un gruppetto di amici del quartierino. Ma non avete le palle???Dimostratelo alle prossime elezioni, o ancora meglio scendete in piazza a protestare civilmente.Però tutti insieme e non i soliti quattro fessi di rappresentanza.Una ,dieci,cento Daddario per smascherare questi fottuti delinquenti con le macchine blu, che mi sembra sono rimaste sempre le stesse.La serietà non è di questo Paese, ni navigatori, santi..... e mignotte/mignotti!

navarra gaetano, magliano romano Commentatore certificato 05.07.10 08:54| 
 |
Rispondi al commento

La buona notizia della mattina:
Due ministri in francia trovati con le mani nella marmellata,il premier Sarkosy li dimette dal governo.
Da noi le buone notizie non si hanno mai!!!
Silviooooooooooooooooooooo impara!!!!
Ma dovresti dimetterti per primo...se fossi una persona seria! Buffone fatti processare!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 05.07.10 08:43| 
 |
Rispondi al commento

la d'addario ringrazia boccaloni sinistri, antiberlusconiani e santoriani per avergli offerto su un piatto d'argento la possibilita di uscire alla ribalta , scrivere libri, partecipare a trasmissioni tv, fare soldi ed avere la licenza per costruire il suo ranch

Carolina D'adda Commentatore certificato 05.07.10 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema di questi giornalai e teatranti è che non possono fare la morale a nessuno. Grande rispetto alla persona Buccellati, ma non può cacciare dalla piazza, come un'appestata, la D'Addario solo perchè è una puttana conclamata.
Il mondo dello spettacolo e della stampa è la summa teologica della puttanaggine perbene. Gli italiani che hanno votato per la masnada di pirati PDL-Lega sono stanchi di ipocrisia e falsità. Tutti dobbiamo andare sotto i ranghi disciplinari, non del meglio, ma del peggio.
Per fare il mea culpa.

M. Mazzini 05.07.10 08:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori