Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le strade che non perdonano


Intervista a Marco Guidarini - Associazione Motociclisti Incolumi
(09:41)
copertina-moto-guidarini.jpg

Chi si muove in moto, macchina o bici è circondato da nemici mortali. Il paradosso è che, in apparenza, sono oggetti destinati a proteggerlo.Gli innocenti guardrail sono in realtà ghigliottine per i ciclisti e arieti perforanti per gli automobilisti, i pali segnaletici scontri mortali. Poi rimangono i mazzi di fiori che costeggiano le nostre strade in ricordo dei caduti. Fateci caso, sono ormai ovunque. Fanno parte del paesaggio italico. Le foto dei defunti e i fiori di plastica sono gli unici, veri segnali che avvertono il viaggiatore dei pericoli. L'Italia si era impegnata a dimezzare gli incidenti mortali con la UE. Non ci è riuscita. Oltre al danno anche la beffa: sarà sanzionata. Più muori, più paghi.

Intervista a Marco Guidarini, Associazione Motociclisti Incolumi

Buongiorno, sono Marco Guidarini e sono un medico traumatologo e un appassionato di moto, di moto da corsa, ma faccio anche tanti chilometri su strada. Sono il presidente dell’Associazione Motociclisti Incolumi, un’associazione nata nel 2003 per prevenire gli incidenti stradali, quindi per diffondere cultura tra chi va in moto, un’attività, uno sport bellissimo. In Italia ancora vengono costruite strade contro ogni criterio di ergonomia e di riserva di sicurezza, all’estero già da anni costruiscono le cosiddette "forgiving roads" , strade che perdonano l’errore umano, in Italia si continuano a costruire le "no-forgiving roads", strade che non perdonano il minimo errore umano.

Ergonomia: termine sconosciuto ai costruttori di strade (espandi.jpg espandi | comprimi.jpg comprimi)
Siamo in Toscana, nel sud della Toscana, precisamente in Val d’Orcia, dove possiamo in un giro tra le strade frequentatissime dai motociclisti osservare alcuni panorami bellissimi, ma anche alcuni "black points", punti infrastrutturali che denotano dei pericoli.

Ostacoli killer (espandi.jpg espandi | comprimi.jpg comprimi)
Qui vediamo un altro esempio di pericolo, di causa di incidente, di incoscienza ergonomica, praticamente c’è un innesto da una strada che viene da Siena che si immette in un tratto rettilineo dove ovviamente le automobili raggiungono una velocità notevole.

Strade più sicure (espandi.jpg espandi | comprimi.jpg comprimi)
Questo appello l’ho fatto quindi ai motociclisti ma anche gli automobilisti, perché sulle strade abbiano il giudizio, la cultura di prevenire anche all’incoscienza infrastrutturale e anche all’incoscienza ovviamente di errori di guida che purtroppo sono sempre possibili anche ai piloti più esperti.

Vai all'area di Woodstock 5 Stelle!

È disponibile "La Casta dell'acqua, come la privatizzazione sta assetando l'Italia" - di Giuseppe Marino.
Acquista oggi la tua copia.


In omaggio il libro: "Schiavi Moderni"

lasettimanabanner.jpg

24 Lug 2010, 19:24 | Scrivi | Commenti (507) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono un medico di Roma,e mi sposto con uno scooter BMWC1(se ve lo ricordate,perché fuori produzione da anni)se si,bravi perché: http://bandi.miur.it/bandi.php/public/fellowship/id_fellow/10233
(come se non fosse mai esistito).
Troppo spesso mi capita di soccorrere persone sbalzate dai loro scooter/moto e finite sotto le ruote di altri veicoli,nell'indifferenza generale.
Ho cercato in tutto il mondo,Asia compresa,ma eccetto qualche improbabile prototipo,nessuno si prende la briga di mettere in produzione un veicolo con caratteristiche simili(ISO-13232)con pretesti vari o con un forse(leggi no)girato e rigirato.
Poiché sulle strade,la strage continua,mi permetto di allegare qualche filmato un pò crudele(anche se si tratta di dummies,manichini tecnologici,con sensori dentro).

Luciano C., Roma Commentatore certificato 18.11.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi amici, ancora una volta emerge la pochezza della politica fatta in questo paese.
In merito all'argomento trattato, concordo pienamente con la v/s analisi...ed è ormai notriamento risaputo che le starde del paese rappresentano ormai condizioni di Pericolo per tutti gli utenti....
nella Classifica troviamo al 1°posto:la manutenzione: Buche,Tombini sprofondati,manto stradale dissestato ecc.
2°: Guard-Rail-New Jersy-sottodimesionati.
3°:Strade con PINI e altri Alberi che con la radicazione dissestano la strada, costituiendo un ostacolo pericoloso in caso di incidente o perdita del controllo nella guida.
4-Incroci privi di specchi.
5-Vegetazione di ogni tipo che spesso limita la visuale nella guida,pericolosa in caso d'incendio,in caso di maltempo cadono rami o addirittura alberi sulla sede stradale,ecc.
6-la mancanta fresatura del vecchio manto stradale provoca spesso sovrapposizioni di strati rendendo la sezione stradale (a schiena d'asino)trasformando in caso di pioggia i lati della carreggiata in fiumi...
7-Contintui e ripetuti allagamenti di sottopassi che pericolosi...
8-mancanza di paizzole di sosta su strade extra urbane secondarie.
9-assenza di corsia d'emergenza sulle SGC...
Possibile che tra 1000 parlamentari nessuno si sia accorto di queste cose.........

roby f., Livorno Commentatore certificato 12.08.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Invito i veri appassionati della moto come te ad osservare come vengono portati scooter e scooteroni, il principale pericolo (almeno a Roma) per automobilisti, ciclisti, motociclisti e pedoni.

Sandro Scapaticci 30.07.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera Berlusconi ha detto che per la ricostruzione sono pronti 15
miliardi di euro, che ne sono stati utilizzati solo due e che ora torna
lui e spende tutto il resto.
...
Invito tutti coloro che ancora non sono stati narcotizzati
dall'informazione pubblica e privata che ormai imperversa impunemente in
Italia a fare il raffronto tra le sue parole e LA LEGGE (nella specie
l'art. 18 del D.L. 39/2009 convertito nella L. 77/2009), da cui emerge che
i soldi stanziati, compresa l'emergenza e non solo per la ricostruzione,
non sono nemmeno 6 miliardi, che nel bilancio dello Stato vengono
"spalmati" fino al 2033.

Per comodità di chi legge trovate qui http://www.pi.infn.it/~roby/legge.html il link al testo della norma
citata con l'invito a munirsi di una calcolatrice e fare un breve conto
per vedere se ho ragione io o se ha ragione "Lui".

Il punto è se nella nostra Repubblica delle Banane la Legge è
sovraordinata o sottordinata alla parola del Premier e se, in quest'ultimo
caso, non siamo di nuovo di fronte al miracolo del verbo che si è fatto
carne.

La cosa deprimente è che non esiste un giornalista, un politico
dell'opposizione, un amministratore locale che quotidianamente deve fare i
conti con casse pubbliche perennemente vuote, e - purtroppo - nemmeno un
aquilano che sputtani certe affermazioni che sono di una palese, depravata
falsità.

Prego tutti coloro che mi leggono di diffondere questa e-mail quanto più
possibile.

Grazie.

Luciano
Dell'Orso


P.S.: Stime prudenti quantificano i danni del terremoto in oltre 15
miliardi di euro. A titolo di esempio su quanto è stato fatto in occasione
di altre catastrofi faccio presente che i fondi complessivamente stanziati
per la ricostruzione in Friuli Venezia Giulia sono stati pari a 32.000
miliardi di lire, ovvero circa 16 miliardi di euro. Correva l'anno 1976.

roberto dell'orso 29.07.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Gasparri “ haò, a giuliè li mortaci tua,volete scrivve quarche cosa”


Gasparri “ haò, a giuliè li mortaci tua,volete scrivve quarche cosa”

Peppone - Commentatore certificato 28.07.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento

SILVIO BERLUSCONI LANCIA L'OPERAZIONE MEMORIA
22 luglio 2010 ore 10:58
L’appello di Silvio Berlusconi ai sostenitori registrati su Forzasilvio.it
In queste ultime settimane sono riprese contro il governo e contro il Popolo della Libertà furibonde campagne mediatiche.
Come mi ero impegnato a fare, ho ripreso in mano la situazione e sto lavorando con il consueto impegno su entrambi i fronti, forte del sostegno attivo di persone come te.
Per questo motivo ti sottopongo in anteprima il pieghevole che riassume le cose fatte dal governo:
Tuo Silvio Berlusconi

Sotto riportato il contenuto del pieghevole:


Gasparri “ haò, a giuliè li mortaci tua,volete scrivve quarche cosa”


Tremonti “ Povca tvoia povca puttana!!! Non posso scviveve dello scudo fiscale”


mmmmmmmmmm????????????????


Bondii “ posso mettere su una poesia per silvio”


Gasparri “ ha sandrino,ma vedi d’ annatene affanculo!!!!!!


Fine.

Peppone - Commentatore certificato 28.07.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Parlo da motociclista. Bisogna stare molto attenti quando si affrontano
questi argomenti. Bisogna evitare di giustificare certi comportamenti.
Nel discorso del sign. Guidarini non mi è piaciuto il fatto che manchi
completamente l'accento sul fattore educazione stradale di chi guida (è
appena accennato). Si le strade, con tutti i loro ostacoli fissi, sono
pericolose (e andrebbero aggiornate), ma non vorrei, sinceramente, che le
si trasformasse in piste. Mi sarebbe piaciuto sentire che anche in caso di
strade super sicure, non è la strada il posto dove cercare il brivido
dell'adrenalina, per quello ci sono, per l'appunto, le piste. A proposito
del video, non sò se qualcuno si sia chiesto, se quel camion, li in quel
punto, potesse eseguire un tal sorpasso così azzardato e pericoloso. Li
forse l'incrocio non è il migliore possibile, ma il pericolo in quel
frangente per mè era la guida incosciente di quel camionista, in un
sorpasso di più autoveicoli su una strada con una sola corsia di
percorrenza per direzione di marcia!!!

Roberto De Siena (elgatodiaz) Commentatore certificato 28.07.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Questo video mi è molto piaciuto: mi ha dato modo di ruotare un po' il mio punto di vista rispetto al problema della sicurezza sulla strada. Tuttavia, proprio perché l'ho trovato interessante, mi sembra importante tornare un momento all'idea secondo cui "non è la velocità ad uccidere, ma la velocità di decelerazione". Questa affermazione, seppure acuta, non è completa né esatta.

Non è completa perché distanzia le due grandezze in gioco, velocità e accelerazione, dimenticando di aggiungere che quanto è maggiore la velocità del nostro mezzo nella direzione di un ostacolo, tanto maggiore sarà la velocità relativa che ci separa da quello stesso ostacolo, sia esso in quiete o in moto rispetto a noi, e quindi la decelerazione alla quale saremo sottoposti. In questo senso, a velocità maggiori sono associate "velocità di decelerazione" maggiori: velocità e accelerazione sono linearmente proporzionali.

Non è esatta perché ad uccidere, tecnicamente, non è la "velocità di decelerazione" ma la semplice "decelerazione". Questo unico termine contiene all'interno già il senso dell'impatto: in questo contesto l'espressione "velocità di decelerazione" è pleonastica, come quando si dice "principio etico morale" o "caratteristica peculiare".


Al di là dei piccoli cavilli terminologici, non vorrei che in nome della mancanza di ergonomia nelle strade (un concetto fecondo, questo dell'ergonomia) passasse il messaggio che l'alta velocità non è in sé un fattore di pericolosità, quasi come se il vero pericolo fosse dovuto soltanto alla conformazione poco intelligente delle infrastrutture. Ad esclusione di alcune eccezioni, moderare le velocità di guida sulle strade è sempre un atto di responsabilità nei confronti di se stesso e degli altri viaggiatori. Per i brividi da rettilineo esistono le piste.

Michele Bartoletti Stella 28.07.10 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Le strade sono pericolosissime, vero!
Sono un tecnico e per deformazione professionale vedo continuamente punti pericolosi e migliorabili spesso con pochi euro. Tra l'altro serve lavoro, facciamolo sistemando le strade che già ci sono invece di farne altre che consumano territorio! Alle volte poi quelle nuove hanno pericoli ed insidie quanto quelle vecchie.

Però caro Marco ti dico in tutta sincerità che i motociclisti sani di mente, e per questo intendo, come dici tu, educati alla guida, sono veramente le mosche bianche. Frequento appena posso l'appennino tosco-romagnolo e ti dico che sia in auto che in bici è un vero rischio. Le moto ti sfrecciano a fianco a velocità folli. In bici poi ti sfiorano in sorpasso spostandoti con il solo spostamento d'aria. Conosco molti motociclisti e non uno che vada secondo criteri di giudizio.
La lista:
- uno è morto contro un muretto di recinzione facendo "le pieghe" in centro abitato su una provinciale sperduta a non meno di 150 Km/h; la strada in questione è amata dai motociclisti perchè è sinuosa ma non troppo così da essere affrontata a tutta (Kawasaky GPZ 1000);
- uno è rimasto cerebroleso; si schiantato frontale contro un camion su un passo appenninico; tagliava la curva per non rallentare a dovere; si vantava del record ottenuto per arrivare al passo prima di tutti (Guzzi 1100) ;
- uno si è sbriciolato tutte le ossa per due volte consecutive sullo stesso passo appenninico volando in una scarpata contro gli alberi dopo diverse decine di metri di volo, per inciso lì non ci sono i guard rail (Honda CBR 900);
- uno è morto tamponando un'auto all'uscita di un sottopasso in centro abitato; lo aveva percorso a folle velocità per "saltare" al cambio di pendenza (non ricordo la moto);

Devo continuare?

Insomma caro Marco le strade devono essere rese più sicure dalle amministrazioni per tutti gli utenti, ma rese più sicure anche dagli indisciplinati sia che guidino auto, camion, o moto!

Marco D. P. 27.07.10 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico e lo ripeto sopratutto per i leghisti di m.che navigano su questo blog.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via...
CARI LEGHISTI INVIDIA LA MIA? NO SOLTANTO NON VOGLIO ESSERE RAPPRESENTATO DA GENTE COME VOI !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Grande Marco,
ho partecipato con mio marito ad uno dei tuoi corsi di guida sicura su strada e ci hai insegnato veramente tante cose, da allora ne abbiamo percorse di strisce d'asfalto sulle due ruote in Italia e all'estero e come dici te il nostro è proprio terzo mondo. Bravo continua così hai tutto il nostro sostegno!!!

Cinzia Anichini 27.07.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Io so che in Austria e Germania non si paga il pedaggio autostradale (€ 7,70 10 giorni Km illimitato Austria) Germania gratis e la polizia è ovunque!!!!!!!!! In Italia che ha l'organico poliziesco più alto in Europa, la polizia dov'è?

Mario G., Monfalcone Commentatore certificato 27.07.10 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Le osservazioni del dott. Guidarini sono a mio avviso esatte anche se incomplete.
Non mi stancherò mai di dirlo: la maggior parte degli incidenti stradali gravi (siamo nell'ordine del 90%) ha come causa l'errore umano. A tale scopo si può consultare il sito www.aci.it. E' ovviamente giusto pretendere che le strade siano costruite con criteri di sicurezza, ma credo che il salto di qualità lo si farà solo nel momento in cui si diffonderà la cultura della sicurezza. Faccio l'istruttore di guida: oggettivamente l'esame per la patente A è troppo semplice. Un motociclista neo patentato è un pericolo per sé e per gli altri.Troppevolte ho visto atteggiamenti scorretti, guida aggressiva ed assoluta mancanza di regole da parte di chi si esalta con le due ruote. Bisogna dire ai nostri figli con la passione per la moto, che hanno in mano un'arma e che con quest'arma ci si può fare male (e tanto!!) o si può fare male. Iniziative come quelle del dott. Guidarini sono maggiormante efficaci se la gente è disposta a sacrificare un po' di tempo in funzione della sicurezza. Oltre ad essere un professionista, sono un cultore della moto: proprio in un post di questo blog ho letto di un utente che si lamentava del fatto che una legge vorrebbe introdurre l'obbligo di abbigliamento tecnico. Vorrei far notare che per proteggersi NON CI VUOLE una legge: sono anni che vado in moto e non mi è mai passato per la testa di salirci senza abbigliamento. Non perché me lo dice la legge, ma perché mi voglio bene e ne voglio ai miei cari.
Grazie

fulvio figliomeni 27.07.10 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quello che dice marco e' giustissimo.purtroppo con tutti i soldi che buttano via non hanno mai realmente investito sulla sicurezza stradale.quello che sanno fare e dirci sempre che c'e' stato un incidente per causa dell'alta velocita',o perche' chi guidava era ubriaco o ha avuto un colpo di sonno ect.ect.ect.ma non ti dicono mai che per un buon 80%,forse piu',e'colpa delle strade che fanno schifo.ho capito solo che le cose non cambiano e sono volute perche'chi ci gestisce vuole che le cose devono andare cosi'.di recente ho venduto il mio 600 da strada.mi costava troppo di bollo e l'assicurazione costava due volte quella dell'auto.per pochi mesi all'anno sinceramente non conviene.ma sopratutto perche'le strade non sono sicure.un mio amico invece ha venduto il 600 da strada e si e' comprato un 1000 da strada senza immatricolarlo.ha detto che per divertirsi se ne va' a girare in pista senza dover rischiare quasi nulla.alla fine credo abbia fatto la cosa piu'giusta anche se e' brutto dover rinuciare alle passeggiate per strada. P.S.ricordate quella str........ta della legge che volevano mettere sull'abbigliamento completo obbligatorio da indossare?sicuramente tra non molto la riproporranno.

angelo de giorgio 27.07.10 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE PER FAVORE!!! Riguardo alla reale messa in sicurezza delle strade, per motivi di lavoro ho conosciuto una ditta che produce segnaletica e paletti e simili FLESSIBILI, a memoria di forma. Vengono schiacciati da ruspe e ritornano in posizione, ma soprattutto essendo flessibili riducono notevolmente i danno causati dagli urti assorbendone parte della forza.
Su questo sito

http://www.x-last.com/index.php?lang=en

ci sono spiegazioni e video, è il sito del produttore, so che alcune ditte stanno iniziando a importarli in Italia.

SE QUALCUNO AVESSE LA POSSIBILITà DI FAR ORIENTARE LE SCELTE DI AMMINISTRAZIONI O DI PRIVATI CHE RACCOLGONO GLI APPALTI DEI CANTIERI VERSO SOLUZIONI DI QUESTO TIPO SAREBBE UN PICCOLO PASSO AVANTI.
Oltretutto hanno forme varie, gradevoli e grazie al materiale di cui sono costituiti ci sono anche meno rischi di tagli su parti rotte e taglienti, come si trovano sulla segnaletica tradizionale di metallo

Veronica Bettoni 26.07.10 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, spesso le due cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per fare soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL Luisa Corna.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.07.10 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre un post interessante e approfondito in tematiche che poco vengono segnalate e disquisite dai media e prontamente nascoste o forviate all'opinione dei piu'.
Perseverare per ottenere la verita'!!!
Ciao...grazie.

Morgan Bovo 26.07.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento

di questi temi ci serebbe da discuterne da quando è entrato in vigore questo fottuto codice stradale che non ha mai preso in considerazione le due ruote

sergio p., TORINO Commentatore certificato 26.07.10 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un motociclista molto prudente semplicemente perchè mi incaxxerei anche da morto,morire per una mia o altrui negligenza.Ma vorrei porre il problema dei ciclisti e della loro incolumità,purtroppo sono anche un ciclista appassionato delle due ruote ecologiche per definizione.Sicuramente anche da parte nostra dovremmo rispettare le regole sulla strada,ma siamo in una condizione di pericolo costante,senza piste ciclabili degne di questo nome,un asfalto che definire pericoloso per una bici senza ammortizzatori e ruote adeguate è un eufemismo,la verità è che la bicicletta non viene considerato un mezzo di trasporto,ma una passione da sanzionare(vedi proposta di togliere punti della patente per le infrazioni dei ciclisti,demenziale)

antonio pucci 26.07.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento

una notizia interessante da incollare qui...

STORICA SENTENZA PRO AUTOMOBILISTI AD OVADA (confermata dal tribunale)

un automobilista di lerma (comune a circa 10km da ovada) due anni fa subì un incidente stradale a causa di un capriolo che gli tagliò la strada andando a cozzare contro la sua vettura che riportava seri danni

questo automobilista fece ricorso al giudice di pace di ovada dopo che la regione piemonte lo sanzionò per aver ucciso un animale di proprietà della regione, come appunto sono i caprioli ma anche i cinghiali.
ebbene il giudice di pace di ovada ha dato ragione all'automobilista dicendo che non bastano i segnali stradali per lavarsi la coscienza della regione in caso di sinistro con animali selvaggi e per chiedere i danni agli eventuali automobilisti che investono o vengono investiti da questi

la regione, secondo il giudice di pace di ovada, essendo proprietaria di questi animali deve attuare tutte le possibili soluzioni affinchè questi non rechino danni o problemi alla normale circolazione stradale ed i soli cartelli non bastano

non bastano per evitare questi incidenti
non bastano per chiedere i danni agli automobilisti e per manlevarsi di risarcire i danni agli automobilisti

la regione ha fatto ricorso al tribunale di alessandria che però ha confermato la sentenza del giudice di pace di ovada

a questo automobilista ora, oltre ad essere risarcito del danno subito alla sua vettura la regione dovrà pagargli le spese processuali

Magic Lenin (☭), Roma Commentatore certificato 26.07.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento

"Chi si muove in moto, macchina o bici è circondato da nemici mortali...."
Togliendo la povera bici, i nemici mortali sono proprio le macchine e le moto guidate dagli amanti della velocità.
Il discorso del Guidarini è un tantino ipocrita: si sa che il connubio velocità = pericolo è inscindibile.
Chi ama la velocità ha bisogno di percepire proprio il pericolo: è necessario per avere quelle scariche di adrenalina che, in corpo, agiscono esattamente come una droga.

M. Mazzini 26.07.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo dai commenti di questo blog che il problema non verrà mai risolto: si segnala un problema e si scatenano i commenti "ma è colpa di B., no è colpa del PD"; oppure basta che si vada più piano. E' possibile che non si possa affrontare un problema oggettivo senza buttare sempre tutto in politica???

Ai fissati "talebani" del Vadano più piano consiglio di rileggersi la parte che spiega che il guard rail può uccidere anche a 30 km/h, velocità permessa anche ad un qualsisi ciclista.

A quel commentatore che dice che è contento quando vede un mazzo di fiori auguro vivamente di trovare accanto un cervello...potrebbe essere il suo. Lo usi.

Efisio La Cossa 26.07.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

...e che dire poi dei controlli inesistenti,quasi e di certo non per colpa delle forze dell'ordine?

devil953 dev Commentatore certificato 26.07.10 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono città in cui da sempre le riparazioni stradali o sono fatte volutamente male, per poi rifarle a distanza di tempo.
Se una ditta ha un monopolio mafiosamente garantito per vincere gli appalti, la cosa accade regolarmente.

Poi ci sono i comuni e le province che si sono "mangiati" letteralmente i soldi e lasciano marcire la viabilità.

Quando la riparazione (ad esempio la chiusura di una buca, la messa a livello di un tombino) viene fatta "risparmiando" sul materiale o sul metodo della "riparazione", il materiale non "tiene" nel tempo, ai primi geli si riapre la buca ecc...

Questo è indice del fatto che nessuno controlla, che nessuno PRETENDE che il lavoro venga fatto bene!
Se ogni tre-quattro mesi la buca si riapre, spendi, come comunità, molto di più e le strade rimangono sempre pericolose.

Il colmo, ricordo, erano le ditte che negli anni passati "allungavano" con una sorta di pece l'asfalto per rifare le strade di città: dopo poche settimane i cittadini (se c'era molto sole) si incollavano con le scarpe al passaggio, il manto stradale si DEFORMAVA come burro.
Bastava un passaggio regolare di autobus per fare deformare il tutto!

Ad esempio, Palermo ha vissuto incubi PER ANNI sotto quest'aspetto negli anni a cavallo degli anni '70, senza che nessuno mettesse in galera (allora) chi aveva l'appalto "garantito" per tutta la città.

Ma anche chi oggi tappa le buche senza "legare" la struttura nuova al fondo sa bene che alla prima nevicata tutto salta via.
Eppure lo fanno!

STENDIAMO UN VELO PIETOSO SULLA SALERNO-REGGIO CALABRIA!
Non termineranno mai il lavori!
Mi domando come è possibile che uno Stato si arrenda così alle cosche!

E, allargando il discorso: se è vero che NON C'E' ANCORA il progetto del ponte di Messina che STIA IN PIEDI, come si GIUSTIFICA regalare soldi per le "opere preparatorie"?

Preparatorie di che?
E' peggio che costruire una immensa diga nel deserto senza fiumi, sperando che un rabdomante, un domani, trovi l'acqua!

rosario v. Commentatore certificato 26.07.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma chi se frega delle intercettazioni, mentre c'è un titolo che richiama l'attenzione sulla pericolosità di chi viaggia su 2 ruote, di piste ciclabili semi-inesistenti, di moto falciate da chi non rispetta il codice della strada, oltre quello dell'etica, come è successo a me, che mi sono trovato un Scania che faceva inversione ad U, in statale, e io uscendo dalla superstrada me lo sono trovato davanti , bello no?il tempo appena di frenare, ed ero sotto che strisciavo nell'asfalto per un bel pò di metri la moto ( un XT 600) "fatalità" mi ha seguito cosi me la sono beccata addosso, porto dal '95 ancora il segno di una profonda ferita nel fianco, ma ero tutto tagli, , ambulanza....chi ti esce dallo stop, chi passa con il rosso, chi ti falcia sulle linee zebrate...ma oltre il danno la beffa! Logico: chi Viene sorpreso in bici senza le mani sul manubrio, Multato e se patentato anche tolti i punti della patente, chi ti schianta e scappa...FATALITà...W l'ITAGLIA!

Luciano B., Verona Commentatore certificato 26.07.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è domenica 25 luglio 10

Ieri ed oggi ( e speriamo anche ---'domani') la BBC WORLD ha mandato in onda un programma sul' presidente del consiglio italiano |||

Niente di più, niente di meno di quanto la stampa italiana ( e non solo) ha sino ad oggi ( ??? ) reso noto. Ma l'excursus - in sequenza temporale -è stato un ... uragano da paura.

Ma ad un certo punto chi viene intervistato a contrapporsi a quelle desolanti immmagini ?

Indovinate un po' ?

- - - - Beppe Grillo, si, si, Beppe Grillo.
- - - - - sulla B B C World | - - - - - - -

Ho ripreso fiato, coraggio e speranza: .

shelley keats 25.07.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, non vorrei sembrare troppo bacchettone ma da ciclista ed ex pilota di kart, mi spiace dover sottolineare come in Italia al di là di tutte le cose sacrosante che sono state dette in questo servizio, permane il problema più grosso che è quello della mancanza di senso civico, che porta la maggior parte degli automobilisti e quasi tutti i motociclisti ad usare la strada come pista dove usare i "giocattoloni" per bambini grandi, ovvero macchine e moto.Questo mette continuamente a repentaglio la vita di pedoni e ciclisti che fino a prova contraria in un paese civile dovrebbero ancora avere la precedenza.
Cordiali saluti.

Jonathan Montemurro 25.07.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono PERFETTAMENTE d'accordo con il post e sono ANCHE perfettamente d'accordo con chi dice che la colpa è sempre di chi guida.

Incoerenza?
No.

Semplicemente so che l'errore è quasi SEMPRE umano (è raro perdere all'improvviso una ruota mentre vai) e so anche che "errare è umano".
Certo bisogna in tutti i casi cercare di limitare gli errori umani e solo POI di correggerli.
Questo lo fa ognuno di noi, evitando di distrarsi, non esagerando, non usando il cellulare o non fumando mentre guida.

Ma se l'errore arriva??
Se l'errore arriva le strade non devono andare "contro" di noi ma "aiutarci", per quanto sia possibile.

Noi parliamo di statistiche, ma un paletto in plastica significa una persona che invece che morire NON MUORE!! ...e che magari da lì in poi non "persevera" nel suo errore! ...e che magari parla della sua esperienza ad altri che non sbaglieranno.
Non possiamo limitarci alle statistiche e neanche alla colpa di chi guida, c'è molto di più.

Allo stesso tempo io credo che si debba ripensare al concetto di automobile e di spostamento.

BASTA automobili che superano i 130 Km/h: se la legge tutela l'incolumità delle persone DEVONO essere ILLEGALI esattamente come le ARMI.
Tanto la velocità media non cambia, mi spiace per chi "spinge" ma le LEGGI della fisica sono le uniche che neanche un senatore può INFRANGERE.

BASTA automobili nei centri abitati: non sono solo gli incidenti ad uccidere.

INCENTIVIAMO i mezzi pubblici e non solo il pulmann cittadino! Io prendo sempre il treno anche per andare al mare, ma se fosse più conveniente, pulito e veloce quanti lo preferirebbero alle nostre autostrade affollate e pericolose?

Evitiamo di prenderci per il culo tra di noi, le automobili devono essere progressivamente tolte dalla circolazione, sono un concetto stupido ed antiquato (oltre che alienante perché ti separa dagli altri).

Vedrete che quando ognuno di noi guiderà poche volte, quelle volte sarà più attento.

Claudia Scarpini 25.07.10 20:42| 
 |
Rispondi al commento

... L'Italia si era impegnata ...

Cosa si impegna a fare, l'Italia ?

Noi facciamo TUTTO PER FINTA !
In primis, le promesse !

Non siamo capaci a fare un programma serio, persino le leggi sono diventate macchiette incoerenti tra di loro, spesso in pieno contrasto.

Figuriamoci poi le promesse !
Un politico viene mandato a fare lo show in Europa, promette, promette, fa la sua "bella figura", magari si organizza qualche cena in suo onore, si va ai ricevimenti, ecc..

TANTO NON PAGA LUI !
E non gli toccherà neanche pagare il conto delle promesse mancate!

Come conseguenza, poi ci tocca anche pagare le multe!
Ridicolo il comportamento sulle "quote latte".

Ecco, la Lega è la campionessa in carica delle promesse fasulle.

Poi, ovviamente, c'è il recordman mondiale, imbattibile, il mr. B. !
Come "pallista" è stato insuperabile!
Non vende sua madre perché la madre è sacra.

Preciso: SUA madre, perché per quelle ricacciate a morire in Libia o di quelle che si ammaleranno di tumore col nucleare non dimostra il minimo di pietà umana.

Anche lì vige il concetto di "proprietà".
SUA madre è sacra, i SUOI figli anche..
Tutti gli altri possono andare a farsi ... benedire

Ogni tanto dovremmo pensare alla Madre di Borsellino, per amore della quale il grande giudice è morto.
Ma vi immaginate quanto ha sofferto?
No, credo non sia immaginabile.
Ecco, pensiamoci ogni tanto e cerchiamo di ottenere da questo Stato (un po' alla Franceschiello) la giusta PUNIZIONE PER I COLPEVOLI, ovunque si annidino.
E che sia ESEMPLARE anche per le generazioni future !

rosario v. Commentatore certificato 25.07.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

per aumentare la consapevolezza degli automobilisti, sarebbe utile mappare con un punteggio la pericolosità delle strade, incroci, ecc. informazioni da rendere disponibili sui navigatori, magari con i numeri degli incidenti e dei morti con tanto di avviso sonoro!
Sulla statale paullese per esempio, ci sono dei punti dove gli incidenti sono ricorrenti da quarant'anni, nell'indifferenza e (soprattutto) nell'ignoranza generale. In casi come questo, la conoscenza è fondamentale per la propria sopravvivenza!

andrea seghizzi 25.07.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento

P. Rivera: Secondo me in questo blog ci sono internauti che invece di leggersi i commenti e partecipare al blog esprimendo il loro pensiero, hanno come unico scopo quello di demolire il blog e per farlo, sprecano il loro tempo a cercare il pelo.

A.C.: SE GLI INTERNAUTI NON SI VEDESSERO CANCELLATI I COMMENTI (NATURALMENTE QUELLI CHE RSPETTANO LE REGOLE DI INVIO, CHE DI SOLITO SONO CANCELLATI MENTRE, IL TURPILOQUIO RESTA IN BELLA VISTA...) FORSE NESSUNO PERDEREBBE TEMPO A FARE STATISTICHE SUL BLOG E DENUNCE SULLA CENSURA.

P.R.: MI CHIEDO:

- Perché dovrei contare i commenti?
- Perché devo preoccuparmi di quanti sono i commenti?
- Perché devo controllare se la somma dei commenti - detratti i sottocommenti ed eventuali banna_menti - corrisponde al numero reale che viene riportato nel blog.?

A.C.: IO NON HO CONTATO NULLA. NON MI SERVE. IO HO RISPOSTO A PAOLA CHE SI DICEVA DISPIACIUTA DEL FATTO CHE CON IL SEGNALA COMMENTO, UNA VOLTA ELIMINATO IL COMMENTO SEGNALATO, DIMINUIVA IL NUMERO DI COMMENTI. SICCOME MOLTI HANNO DENUNCIATO IL CALO DI COMMENTI LE HO SPIEGATO COME FUNZIONA E LE HO DETTO DI NON PREOCCUPARSI.

P.R.: Sono forse diventato scemo!

A.C.: BOHHH, PUO' ESSERE CHE TU LO SIA SEMPRE STATO, OPPURE NO CHE NE SO.

P.R.: Se in questo blog BEPPEGRILLO.IT non scrivesse nessuno e ci sarebbe da leggere solo il post, io verrei a visitarlo ugualmente.

A. C.: SI MA TU NON SEI TUTTI, E, SOPRATTUTTO, ESSENDO UNO DEI COMMENTATORI "STORICI", SEMPRE IN PRIMA FILA NELLA DIFESA DEL BLOG E DEL GRILLO PENSIERO ANCHE QUANDO SPARA CAGATE, NON HAI MAI SUBITO E MAI SUBIRAI CENSURA. AL MASSIMO UNA RIDUZIONE DEL BONIFICO CHE I TUOI DATORI DI LAVORO ACCREDITANO OGNI MESE SUL TUO CONTO.

E poi Paolo, come mai hai accuratamente evitato di dire la tua sulla parte in cui riporto la frase in fondo al blog che asserisce che i filtri non esistono quando invece ci sono? E perchè ci sono filtri su molte parole innocue e nessuna sulle parolacce? Me lo sai dire "Testa di Cazzo lurido schiavo"...

Camillo Andreieri 25.07.10 18:51| 
 |
Rispondi al commento

TG-MANDI...AMOLI edizione infoMandi

Ciclismo: Petacchi maglia verde al Tour.
la lega nord lo elegge padano ad honorem.

feste di partito:

Il Pdl torna a Milano dove già lo scorso anno aveva tenuto la Festa nazionale.
la polizia ha sequestrato tutte le statuette del duomo per sicurezza.

Il Pd dà appuntamento a Torino,
probabilmente a Superga.
per ricordare il grande Torino, scomparso in un incidente aereo, come il PD, scomparso dall'opposizione.

l'Udc si ritrova a Chianciano.cittadina famosa per le terme, diuretiche, che fanno cagare.
quindi quale locazione migliore?

l'Italia dei Valori da Vasto si sposta verso la riviera romagnola.
dove si mangiano le piadine, con carne di porco.
forse pensando al nano, ad al suo predecessore, bettino/bottino?

per rimanere in tema:
Multa di 100mila dollari alla Ferrari.
Il riferimento e' al sorpasso di Fernando Alonso al compagno di squadra Felipe Massa.
in formula uno il codice viene rispettato, e le multe sono anche salate

Russia:
Putin incontra spie espulse dagli Usa e canta inni patriottici.
piccoli "eroi" crescono, il nano insegna!

Governo:
Generazione Italia candida Baldassarri a Sviluppo economico
Bertoldo, Bertoldino e Baldassarri.

accadde oggi:
1966 Mao Tse Tung attraversa a nuoto il fiume Yangtse
nulla al confronto del nostro premier!
non camminerà sulle acque,
ma sulla costituzione ci balla!

il Mandi Commentatore certificato 25.07.10 18:42| 
 |
Rispondi al commento

ma il codice della strada viene rispettato anche dalle auto blu?

perchè ora è sparito, a sua insaputa.
ma fino a quando girava, sempre a sua insaputa,
tutte le volte che arrivava con l'aereo ed atterrava a villanova, per trasferirsi ad imperia, a nostra insaputa, per far sì che si sappia, attraversava mezza liguria a tutta velocità, fregandosene tranquillamente del codice, però a sua insaputa!

e gli altri "utilizzatori finali" di auto blu, rispettano il codice?

e se gli dovessero fare una multa, gliela decurtano dallo stipendio o viene pagata da noi sotto la voce "spese varie"?

il Mandi Commentatore certificato 25.07.10 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Il comune di Schio ha inaugurato l'anno scorso una nuova strada in mezzo ai campi, pomposamente chiamata "strada del parco", a doppio senso di marcia di circa 1 km tutta una serpentina con visibiità max di 50 m., infossata tra due terrapieni e con limite di velocità di 50 km/h. Ciliegina sulla torta: ineramente "farcita con doppio guard rail a doppia onda. Ho chiesto il motivo di tale inutile, costosa e sopratutto pericolosa aggiunta che oltretutto restringe le carreggiate, dovendo chi va su due ruote tenersi ovviamente scostato di almeno mezzo metro da bordo strada per non strisciare il ginocchio sulla barriera metallica. Risposta, veramente avvilente, "non si poteva fare diversamente poichè è previsto l'impianto di alberi e che (quando saranno cresciuti) rappresenteranno un pericolo e per questo il guard rail è stato piantato" anche se non ho capito se tale dispositivo sia a protezione di un auto che a 50 km/h esca di strada, si arrampichi per un'argine a 45° e possa centrare un alberello o se invece a protezione dell'albero stesso. Per chi desidera ho a disposizione il testo della risposta con tanto di protocollo quindi pure certificato nonostante la stupidittà della risposta.

Paolo Antonello 25.07.10 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Il PD andrà via dall’aula quando si voterà la Finanziaria dei tagli, monterà sugli autobus, e i loro parlamentari verranno a L’Aquila.

Ora.

Perché L’Aquila val bene come esempio di quello che non va dell’azione di Governo, che è solo narrazione. Che è solo forma e mai sostanza, e forma adulterata dalle compiacenze minzoliniane.
Fin qui sarebbe tutto bene.

Se non fosse che quest’atto politico ha il sapore di colui che per far dispetto alla moglie, si evira sulla pubblica piazza.

Continua al link:
http://stazionemir.wordpress.com/2010/07/25/qualcosa-di-sensato/

==================


Capito che cosa fa il PD?

Invece di votare contro se ne vanno all'Aquila.

Non sono in grado neanche di pare seria a dura opposizione!

Ha ragione Grillo, tra PdL e PD non c'è alcuna differenza, sono fatti della stessa pasta: "AVARIATA"!

=========================

cettina. .., isola Commentatore certificato 25.07.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, a partire dalle 19,30, in Bebelplatz, a Berlino, verranno accese tremila candele per dire ‘No’ alla ‘legge bavaglio’ che, se verrà approvata, sara' la consacrazione ufficiale della nascita in Italia, in un Paese Europeo della area Schengen, di una dittatura del terzo millennio.

A Bebelplatz il nazionalsocialismo, nel 1933, bruciò migliaia di libri per esprimere, con drammatica chiarezza e violenza, la fine della libertà e il disprezzo per la cultura.

Oggi, 25 luglio, associazioni e movimenti della società civile europea, partiti politici europei, tedeschi e italiani, hanno promosso questa iniziativa per tenere alta l'attenzione contro un progetto eversivo che il governo Berlusconi persegue con arroganza, al fine di garantire l’impunità a criminali di ogni specie, per mortificare la libertà di informazione e i principi democratici della nostra Carta Costituzionale.

Il disegno di legge sulle intercettazioni, infatti, lega le mani ai magistrati, impedisce ai cittadini di ottenere giustizia, e, oltre a voler imbavagliare i giornalisti, tenta di censurare anche il web.

L’IdV, proprio perché consapevole dell’importanza della Rete, ha portato avanti in Parlamento, sin dal primo momento, una dura battaglia contro il bavaglio al web e l’obbligo di rettifica entro quarantotto ore per i blogger.

A conferma di ciò, al Senato, l’Italia dei Valori è stata l’unica forza politica a votare contro l’emendamento presentato dal governo che tentava di imbavagliare il web.

Oggi, siamo tra le forze presenti a Berlino poiché convinti che l'Europa non debba essere soltanto un’Unione finanziaria e di banchieri, ma debba essere sempre più l'Unione della legalità dei diritti di tutti e di ciascuno, anche contro e nonostante le leggi ingiuste di singoli Stati.

http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/articoli/informazione/le_candele_di_bebelplatz_contr.php?notifica

=====================

Questo si chiama "darsi da fare"!,

cettina. .., isola Commentatore certificato 25.07.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Entro luglio il Nuovo Codice della Strada

http://www.omnimoto.it/magazine/5094/entro-luglio-il-nuovo-codice-della-strada

GLI ANIMALI
Per difendere gli animali dagli incidenti stradali sono al vaglio norme più severe per chi li investe, con l'obbigo di fermarsi, soccorrere l'animale e chiamare un veterinario. Chi non lo farà sarà punibile con sanzioni che andranno da 78 a 1.559 euro.

però la sanzione di 78 euro per aver messo sotto un leghista, mi attira.
sarebbero soldi spesi bene!



Mentre il blog si interroga su bannamenti , statistiche , polemiche anche mie , piccoli e vecchi rancori ....LORO vanno avanti.

Tacitamente per sintetizzare si sono spartiti il business in questo modo :

a ) INCENERITORI = PD

b) NUCLEARE = PDL

intanto i gruppi privati , società sono state già selezionate e il tutto è partito.

Dove nella regione c'è in programma un inceneritore o piu' e il governatore è PDL , si cerca di spingere nella zona UN SINDACO PD

Vanno avanti e prendono per il culo.

Giocano a rimpiattino sul binomio PDL= PD-L ; la decisione è stata pressa , COMMISSARIATA , blindata da Marazzo .....noi siamo contrari ma la POVERINI non fà niente .....

il tutto mentre sindaci PDL E PD prendono PER IL CULO i rispettivi cittadini facendo FINTA di opporsi.

Nel contempo procure , organi preposti ( ASL , vigilanze ) DORMONO.

Quindi puo' capitare che zone oggetto di costruzione dell'inceneritore siano oggetto di ABUSI EDILIZI , COSTRUZIONI FATISCENTI O materiali che li' non dovrebbero essere .

Sarebbe sufficente una denuncia alla procura della repubblica .

Tra sequestro , decreto di rimozione e quant'altro guadagneremo quasi due anni.

Comico poi il fatto che ci si arresta alle PENALI ......se salta l'inceneritore c'è una penale di milioni e milioni di Euro .....togliamola ai finanziamenti ILLECITI ai partiti sotto forma di FINTI rimborsi ....non so' se bastano ...sono tre miliardi di euro

Il nuovo avanza INCENERITORI E NUCLEARE + GRANDI PER QUANTO INUTILI OPERE grazie a PDL E PD-L E LORO ALLEATI ....

Mentre Veronesi prende la presidenza dell'ente del nucleare , NOMINATO DA bERLUSCONI ...ahhhhh....e il Pd si offende...

BUFFONE!

BUFFONI!


Tinazzi


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le presenti lotte "intestine"
mi fan rivoltar lo "stomaco".

cheffò, chiamo il 118,
o prendo un alka seltzer?

il Mandi Commentatore certificato 25.07.10 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla tragedia svoltasi in Germania.


Bertolaso: "In Italia non sarebbe successo".


Ancora un'occasione persa per stare zitto !!!

ulderico ranieri (ulran2009), roma Commentatore certificato 25.07.10 17:40| 
 |
Rispondi al commento

* * Paolo Rivera, grazie :)
(ho ripreso l'originale)

CHE COS'E' IL BLOG?

Cos'è il blog? Chi sono i suoi passeggeri? E qual'è la sua destinazione? Chi scende, perché scende? E chi sale, perché sale? Chi sono i trolls? I visitatori della notte cosa fanno durante il giorno? Chi è girasole? Esistono veramente Tinazzi e Stirner e viviana v.? Domande senza risposta perse nella Rete. Un treno che non si ferma, non si ferma mai. Un blogger ha inserito in un commento una poesia. La più bella che sia stata dedicata al blog. Grazie a: "un passeggero".

IL BLOG E' UN TRENO
"Il blog è come un treno.
Un treno senza una destinazione finale e che nessuno sa bene da dove sia partito.
Alle stazioni c'è chi sale e chi scende.
In viaggio, tra una fermata e l'altra si parla. Del più e del meno.
E' un treno dove sali senza biglietto.
Ma dove c'è la prima classe, la seconda classe e la terza classe.
C'è anche un macchinista. Ma come nei treni reali nessuno lo vede, nessuno ci parla.
Ogni tanto un annuncio dall'interfono.
Ogni tanto qualche passeggero si dimentica di quello che è e si mette a controllare i biglietti.
Si dimentica pure che su questo treno nessuno ha il biglietto. Perchè è gratuito.
Ma lui controlla lo stesso.
Solo per sentirsi più importante.
C'è pure chi non scende mai dal treno, pur intuendo che una destinazione vera non ce l'ha.
Ma rimane lo stesso. Perchè alle stazioni sale e scende tanta gente interessante.
E non c'è di meglio da fare, di meglio dove andare. E poi in fondo le stazioni sono tutte uguali.
Che motivo c'è di scendere?

E poi parla con uno e parla con l'altro, magari ti scopri diverso, cambiato, pure informato…. Ti sembra di essere quasi..migliore.
E allora resti su.
E, intanto, passano le stazioni, tanti sono scesi alla loro fermata. Alcuni sono saliti. Ma la gente che sale ti sembra (..)

http://www.beppegrillo.it/2009/11/il_blog_e_un_treno/index.html

Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti i miei interventi bannati....

va benissimo così.....

voi difendete la libertà d'espressione o....

la vendita ingrosso/dettaglio prodotti audiovisivi ?


che livello....purtroppo...questa è linfa di cui abbisogna chi sa come far soldi dispensando illusioni.....

illusioni...almeno i prodotti cinesi sono fisici....quelli italiani...sono ormai "concetti" venduti a caro prezzo....e spacciati per veri...

pisellone messicano 25.07.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la coalizione...

Da assistente parlamentare del Pdl a narcotrafficante di cocaina
21 lug 2010 ... E' finita in manette per traffico di cocaina dal Sudamerica insieme ad altre 13 ... di stucco per chi ha saputo la notizia del suo arresto. ... da: Parma Repubblica. Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Luglio 2010 13:12 ...
www.bresciapoint.it/.../827-da-assistente-parlamentare-del-pdl-a-narcotrafficante-di-cocaina.html

anib rome 25.07.10 17:14| 
 |
Rispondi al commento

X alex

spesso ascolto radio radicale, e, a parte certuni che stanno ancora a menarla con il "sono tutti uguali ma la sinistra fa cagare", frase chiaramente in malafede, noto che un cambiamento e' avvenuto.
lasciamo stare pannella che quando parla non si capisce niente e ormai e' andato giu' di testa, ma vedo che ci sono forze nuove tra i radicali che vogliono superare il "siamo meglio di tutti" e una certa simpatia all'ideologia neocon (che pannella pero' ancora in parte persegue) che ha avvelenato il loro ultimo ventennio.
tempo fa ho ascoltato alla loro radio ad es un dibattito in cui in tanti auspicavano di fare fronte comune con gli altri movimenti di sinsitra, mettendoci anche dentro beppe. e questo penso che sia la cosa migliore da fare.
immagina per un attimo che di pietro, beppe, radicali, vendola, movimenti ambientalisti vari facciano un'allenaza dove ognuno naturalmente mantiene le sue particolarita'. ognuno potrebbe portare il suo contributo a un programma comune per le materie a lui piu' vicine. con questa alleanza si potrebbe arrivare anche al 20%. con questo 20% si avrebbe potere sufficiente per avere voce in capitolo nello schieramento di sinistra (col pd) creando un'asse di sinistra che cominci a fare quello che dovrebbe, quindi ricambio della sua classe politica con eliminazione dei furbastri collusi al suo interno, nostalgie democristiane varie, etcetc.
spero che beppe non faccia invece come hanno fatto i radicali nel loro passato che con la scusa che "sono tutti uguali" e che si consideravano i migliori, erano utlissimi solo al sistema perche' dare il voto a loro serviva solo a mantenere la situazione cosi' com'era, praticamente un voto che non serviva a niente se non qualche contentino ogni tanto dovuto soprattutto al cambio di mentalita' nella gente, piu' che al loro lavoro. cambiamenti sociali che loro poi cavalcavano prendendosene il merito, senza comunque nulla togliere al loro impegno che mettevano per questi temi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 25.07.10 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


SCRIVE CAMILLO ANDREIERI

[….]

Secondo te come mai la direzione non mette un contatore degli utenti on-line come nella maggior parte dei blog seri? Semplice perché c'è una bella differenza a scrivere in un blog che si crede partecipato da migliaia di persone quando invece i contenuti vengono dati dalle solite 40/50 persone di cui molti a busta paga del gestore.

---

Secondo me in questo blog ci sono internauti che invece di leggersi i commenti e partecipare al blog esprimendo il loro pensiero, hanno come unico scopo quello di demolire il blog e per farlo, sprecano il loro tempo a cercare il pelo.

MI CHIEDO:

- Perché dovrei contare i commenti?
- Perché devo preoccuparmi di quanti sono i commenti?
- Perché devo controllare se la somma dei commenti - detratti i sottocommenti ed eventuali banna_menti - corrisponde al numero reale che viene riportato nel blog.?

Sono forse diventato scemo!

Se in questo blog – BEPPEGRILLO.IT - non scrivesse nessuno e ci sarebbe da leggere solo il post, io verrei a visitarlo ugualmente.

Eravamo 4 amici al bar.
Saluti


uno esce un mare di soldi per le tasse, e poi si ritrova a viaggiare in posti in cui sei sempre in pericolo di morte... nel video comunque quando lui spiegava che c'era quella strada che si immetteva come una corsia di accelerazione, e diceva che se c'era una macchina che sorpassava a destra c'era il pericolo di un grave incidente,in quella strada c'è il segnale stop, cioè il segnale ti impone che ti devi fermare rigorosamente per almeno 5 secondi, cosi mi hanno detto a scuola guida e cosi vi scrivo qui, quindi magari in quella strada guindani non ci avrà fatto caso, ma una macchina che arriv a da quella strada è costretta a fermarsi e a guardare sia a destra che a sinistra. Poi per le altre strade è un italia mnisera che piange costantemente...tutto fa schifo comprese quelle strade che fanno mettere a piangere...un cittadino paga le tasse come un cornuto e poi è costretto a vedere sempre venir meno il progrsso e lo sviluppo, in questo caso parliamo di strade. Anche qui in sicilia la situazione è tragicomica, più tragica che comica, in sicilia purtroppo non funziona niente. L'autostrada che parte dal mio paese e va a trapani è uno scenario inquietante, non ci sono neanche i caselli stradali per soccorso ai viaggiatori,,,la regola è che non devi dare dei passaggi agli estranei, e che se vedi un estraneo in autostrada devi raggiungere il casello stradale e comunicarlo, e poi loro lo vanno a soccorrere...il problema è che in sicilia, quando io mi trovo a trapani, e devo raggioungere un casello, il primo casel.lo più vicino è a messina!!!!

sergio como, castellammare del golfo Commentatore certificato 25.07.10 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Ops... che caciara...

C'è un "sempre e." di Milano che prodigandosi in una leccatina ai dipendenti dell'organizzazione (vedi sottoscala da Paoletta) riesce a far passare una parolina notoriamente bannata, tutti la conosciamo... vabbé, agli amici non si nega una sciocchezza simile... sempre che di amici si tratti!

Per la storia del clickare i "commentacci" vorrei far presente, se mai ce ne fosse bisogno, che non sono i commenti cancellati a tener banco quanto il fatto dell'ESSERE INTERDETTI a scrivere invece, il che pone la questione su un altro binario.

Quando lo scambio riguarda le motivazioni politiche del movimento, le origini politiche dei grillini, i sostenitori del movimento, le prospettive politiche del movimento stesso la mannaia della cancellazione del nick s'abbatte con una velocità impressionante, mentre i ruffiani sbandierano anime offese dalle parolacce, che evidentemente in tutto questo non hanno nessuna importanza: merito di aver sdoganato il vaffanculo contro chicchessìa (pur se STRAPOTENTE) è del panzone genovese.

A' regà, fate pace cor cervello, sennò qualcuno s'accorge che davero davero che 'sto movimento è 'na sòla... state ancora in tempo pe' camuffavve, sennò ar 26 settembre v'annate a sentì giggi d'alessio... che me sa tanto ve piace pure!

Hasta...

Firmino F., Roma Commentatore certificato 25.07.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
[...]

Qui vediamo un altro esempio di pericolo, di causa di incidente, di incoscienza ergonomica, praticamente c’è un innesto da una strada che viene da Siena che si immette in un tratto rettilineo dove ovviamente le automobili raggiungono una velocità notevole.

Praticamente in questo innesto, in cui probabilmente era prevista una corsia di accelerazione, addirittura c’è una visibilità molto scarsa...
*****
-------------------------------------------------

Ha ragione il dottore, probabilmente la quasi mulattiera proveniente da Siena si immette su una quasi provinciale e manca probabilmente la corsia di accelerazione.

Come si fa a costruire una mulattiera senza una corsia di accelerazione?

Roba da terzo mondo, solo in Italia!

Bisogna firmare una petizione affinche' anche le mulattiere e i sentieri di montagna abbiano una corsia di accelerazione, sia mai.

50 Stelle USA (50 stars) Commentatore certificato 25.07.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Paola Bassi e a chi è interessato alla questione blog.

Risposta al tuo delle 16e04.

Riguardo alla prima parte del tuo commento dico che se tu clicchi commento inappropriato insieme ad altri 4 utenti o hai 5 nick diversi e fai tutto da sola il post sparisce. Ormai lo sanno tutti. Non contribuisci però ad abbassare il numero dei commenti perché i furbacchioni gestori del blog hanno deciso che il commento sparisce ma il contatore dei commenti non viene modificato, così agli occhi delle persone il blog ha sempre (meno di una volta) tanti commenti. Questo accade perché è diventato prima di tutto un blog commerciale. Secondo te come mai la direzione non mette un contatore degli utenti on-line come nella maggior parte dei blog seri? Semplice perché c'è una bella differenza a scrivere in un blog che si crede partecipato da migliaia di persone quando invece i contenuti vengono dati dalle solite 40/50 persone di cui molti a busta paga del gestore.

Riguardo la seconda parte del tuo commento invece ti copioincollo una frase che c'è prima delle regole d'invio in fondo al blog:

"Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti."

Il torpiloquio va eliminato. Però... come mai secondo te la direzione scrive che non ci sono filtri (mentre ormai tutti sanno che ci sono) e non li applica al torpiloquio eliminando di fatto il problema alla base?

Perché ci sono utenti pagati dalla direzione il cui unico scopo è quello di far crescere il numero di commenti ed ingabbiare gli utenti qui nel blog. Infatti avrai notato che ci sono molti aficionados che non fanno altro giorno e notte.

Il punto non è se i filtri sono giusti o meno ma perché ne viene negata l'esistenza da alcuni "utenti" storici...

Camillo Andreieri 25.07.10 16:36| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

CLIKKO IL MEXIC_ANO E NUVOLE
(ci si legge)

Paolo Rivera Commentatore certificato 25.07.10 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto su current tv un lungo documentario sulla lega.
Incredibile, tutto quello che digitiamo non ha solo un fondo di verità, ma è la reale cronaca di quelle che sono le radici ed il retroterra di questo pseudo-movimento.
Hanno tentato di registrare motivi e punti di vista dei votanti, ma oltre una serie di "mmmh, emh, la lega... lega, ohoho ohoho" non sono andati; giovani, ragazzi, maturi o vecchi non riuscivano a costruir un discorsetto neanche di quelli semplici-semplici. Qualcuno ha tentato e dopo una decina di minuti ha detto: "i neri, i negri..., extracomunitari sono un pericolo!", poi il nulla. Risate ebeti, occhi iniettati d'alcol e sguardo inesistente.
Anche i libri li reputano pericolosi, perché chissà cosa possono contenere, mentre davanti ad una buona grappa le lingue si scioglievano un po' e biascicando urlavano "la lega c'ha duro...".
Una testardaggine, cocciuta e limitante, che diviene il loro primo ed insuperabile limite, una falsità tanto ingenua da apparir banale, un desolante quadro, insomma, che agli occhi di uno spettatore esterno non possono far altro che generar una convinzione: il terzo mondo è qui!
L'ignoranza del nulla.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 25.07.10 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi racconto l'ultima, almeno io l'ho saputa da poco. Come sapete la Puglia è una regione lunga e stretta. Bari è il capoluogo di regione ed è in posizione centrale. Sapete cosa stanno escogitando? Dividere la Puglia in due politicamente e formare due Regioni,la tradizionale e la REGIONE SALENTO con capoluogo LECCE. Ma vi sembra normale? Per pagare stipendi ai maledetti sanguisughe dei politici dobbiamo finire per davvero con le pezze al culo?.Pugliesi, ribelliamoci. Ah , dimenticavo, fa caldo, si dorme, chi puo sta al mare,chissenefrega. Beppeeeeeeee, aiuto! Non se ne può piu

maria rollo 25.07.10 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Alex Scantalmassi √
Chiedo scusa ma leggendo non ho potuto fare a meno di scriverti.Hai scritto:confido anche nel movimento dei lavoratori e nella loro visione egualitaria e libertaria della società
Sottolineo: Libertaria:
Benissimo dico io,la domanda però è questa:come la mettiamo tenendo presente che questo mondo gira grazie al denaro,le banche possiedono e fanno girare il denaro,che a loro volta finanziano oligarchie politiche per la guida delle nazioni(tutti i sistemi politici occidentali sono finanziati dalle banche,gli USA in primis)lo stesso Obama ha avuto un sostegno milionario da parte di Goldman Sachs.
Ora si sa a questi(le banche) interessa solo far fruttare i loro...Investimenti.
Di conseguenza i Lavoratori (che tu dici di rispettare)come diavolo faranno mai ad evolversi da semplice "forza lavoro" a nient'altro che "uomini"?
Le redini del carro sono in mano ad "Irresponsabili Tirannie Private"quì in Italia,e nel resto del mondo.Questi decidono veramente,dove far andare il carro,e noi il popolino,che tipo di schiavi dobbiamo essere.
Scusa la brutalità,ma il resto sono solo ....CIANCE.
SALUTI

Masaniello Genoino 25.07.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare che in Francia abbiano risolto così: hanno inserito dei rotoli di gomma per coprire i paletti di sostegno del guardrail evitando che il motociclista ci vada a sbattere contro con tragiche conseguenze.

Una soluzione immediata, poco costosa considerando che si potrebbero utilizzare anche materiali riciclati.

silvanetta* . Commentatore certificato 25.07.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ne arrivo da fare un giro sul due ruote.

conscio dell'argomento del post fin da ieri, mi son imposto di rispettare il codice della strada e tutti i cartelli, così da essere sicuro di tornare a casa, anzi, per sicurezza, andare ancora più piano.

detto, fatto!

non capivo però il motivo delle clacsonate che mi giungevano da tutte le direzioni.
ho pensato che essendo io abbastanza conosciuto, tutti mi salutavano, però che mi conoscessero anche degli sconosciuti, mi pareva strano.

boh?

comunque qualche dubbio sul motivo dei "saluti" mi venne quando parcheggiata la moto (ehm, scooterino!) in garage e toltomi il casco, mi accorsi che i moscerini li avevo tutti dietro allo stesso.

sarà mica che andando troppo piano gli sventurati mi tamponavano crepando in maniera inconsueta?

BUONPOMERIGGIO, SPERICOLATI PERICOLI STRADALI!



.. tanto ora ci pensa il Caimano a mettere il bavaglio ai blog, quello vero

che gli possa prendere un attacco di delirio tremens, ora, ovunque si trovi!!!
(e i 12.500 euro per la rettifica non glieli dò!..)

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/

Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 16:20| 
 |
Rispondi al commento

*****
Ergonomia: termine sconosciuto ai costruttori di strade

[...]

Qui vediamo l’assurdità di un guardrail, questo è un guardrail chiamato in gergo ghigliottina, perché sotto ha tutti paletti, poi mettono un bel cartello di 30 Km, come se chiaramente fosse sufficiente, vedete che ogni paletto è un autentico fattore di rischio,
*****
------------------------------------------------

Certo che con tutta sta technologia moderna, fare ancora dei guardrail con i paletti di sostegno e non autofluttuanti, bisogna essere dei paesi del terzo mondo.

I paracarri andrebbero eliminati tutti e i burroni riempiti cosi' quando lo scemo scivola perche' va troppo forte per le condizioni stradali, almeno si salva.

Non fa una piega!

50 Stelle USA (50 stars) Commentatore certificato 25.07.10 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e infine

scusate se forse contribuirò ad abbassare il numero dei commenti, ma io quelli col turpiloquio li cliccavo qualche volta prima e d'ora in poi li cliccherò sempre come inappropriati

.. e non perché io sia in chissà quale STANZA DEI BOTTONI (?!), ma perché questa facoltà è data a tutti i lettori/lettrici che ravvisino ecc. ecc.

(e ora cliccatemi pure e diventeremo amici)

P.S. NON cliccherò quelli critici, neanche verso di me, ma trovo assolutamente ridicolo che mentre su qualsiasi altro blog ci sono filtri, moderazioni e quant'altro, si pensi di poter dire qui di TUTTO e di PIU'

ao' ma ndo avete vissuto finora??

saluti

Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
[...]

Non è la velocità che uccide, ma è semmai la velocità di decelerazione, è l’impatto contro un ostacolo fisso, questo i piloti lo sanno benissimo, nelle piste non si muore più da anni perché non hanno diminuito la velocità, hanno diminuito gli ostacoli fissi.
*****
------------------------------------------------

Non e' cadere dalla finestra che uccide, ma l'improvviso arresto del corpo sul marciapiedi.

Dovrebbero fare i marciapiedi belli imbottiti e, naturalmente, senza spigoli vivi.

50 Stelle USA (50 stars) Commentatore certificato 25.07.10 15:56| 
 |
Rispondi al commento

-- OT --

Dling dlong!
Comunicazione di servizio!

il Signor Scorpion è pregato di recarsi al banco del Servizio Clienti e dirci perché il suo nome si ritrova sotto il 50% dei commenti, eppure anxcora si lamenta e parla di censura

il Signor Pisellone se vuole può accompagnarlo e dirci se ha qualche proposta simpatica da attuare alle 15.30 del 25 luglio, essendo in città e non in vacanza
e sotto un post che parla di morti per incidenti stradali

Grazie!
dling dlong

Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 15:51| 
 |
Rispondi al commento

1° classificato

Il club degli sfigati di questo blog
assegna una pergamena d'insulti al più
grande cialtrone di questo blog

RedSkorpion ndonio (☭), Roma

Con i più vivi ringraziamenti da parte
dei suoi ammiratori.


Eh eh eh.

A quello lo sfascio Commentatore certificato 25.07.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono le strade ad essere pericolose.

Le strade sono inerti, noi no.


Confucio?
No, Confusion (alias Grassi M.)

Franco F. Commentatore certificato 25.07.10 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Se non tirate fuori un'idea vi faccio crollare dal 7% allo 0.5%

Vi piace l'idea?

Sto aspettando..

Saluti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si ha sempre da ridire: il Comune fa le piste ciclabili, e sono fatte male, sono insufficienti, non c'è manutenzione, ci sono gli spigoli (?).

Ci sono le circoscrizioni?
Sì, ci sono.

E allora gestiscano loro quello che riguarda la loro circoscrizione.

E non siano solo poltrone di serie B.

Sia diano da fare, chiedano fondi, se li procurino, anche con sottoscrizioni nel quartiere.

Insomma, cerchino di giustificare il gettone di presenza che hanno.

Grassi M. 25.07.10 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

pisellone messicano 25.07.10 15:25| 
 |
Rispondi al commento

@ Margherita

portassi un po' sfiga?
a San Giovanni 600-700.000 persone ogni 1° maggio non succede mai niente, tranne forse qualche raro malore per il caldo (che poi danno acqua a volontà)

a questo giro devo dire che comincio a dubitare pure dell'efficienza tedesca, non era una finale di calcio, e non era neanche una manifestazione politica (o meglio non lo era più)

Chi ci voleva a bloccare l'accesso ad uno stretto tunnel??

http://www.reset-italia.net/2010/07/25/a-passo-di-love-musica-muro-e-morte/

Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la padania non esiste, che ne faccio di tutto quel grana padano che ho in frigo ??

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 25.07.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve blog
**

"Passeggiando in bicicletta accanto a te,
pedalare senza fretta la domenica mattina"
(Cocciante)

sì, ad avercele le piste ciclabili

Dott. Guidarini
il suo Movimento ha fatto la denuncia al comune o provincia di Siena per gli spigoli vivi della pista?

e se sì, cosa hanno risposto?


Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che come coincidenza è inquietante.

Grillo parla del suo mega concerto, e si ha notizia di una strage avvenuta in occasione di un mega concerto.

C'è un fatto: quando c'è molta gente, può avvenire che questa gente si comporti come i bisonti.

Questi in Germania hanno invaso i binari, hanno premuto per giungere al luogo del raduno, già strapieno.

In Spagna hanno invaso i binari e poi hanno gridato allo scandalo che un treno, che passava di lì per caso, ne ha falciati alcuni.

Lo stesso sarebbe successo in Germania, ma lì hanno dovuto persino chiudere il transito.

Io mi chiedo: ma questi cosa pensano di essere, i padroni del mondo?

Rispettino divieti e regole, anche se sono tanti.

Più sono tanti, più è facile che anche solo uno starnuto provochi una "spampede".

Alla larga da questi raduni di bisonti irresponsabili.

Se non sono la droga ed il sesso a farla da padroni,c'è la presunzione di essere al di sopra di tutto e di tutti.

Grassi M. 25.07.10 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Vito,stai a gira' er cortello drento a piaga...
Nun m'o di'.Io,che vivo 'n un ridente paesino d'Appennino Tosco-Emiliano,e festivita' e tutti li uik-end,m'i vedo passa' co' sti trabiccoli(i chiamo cosi',perche' ce passano d'i crucchi co' certi affari co' na luce sola come a moto,ma che te occupeno tutta a carreggiata perchè deddietro c'hanno du rote)a branchi.
Aho,nun ce crederai,ma me tocca fermasse 'na mezz'ora bona cor trattore a aspetta' che finisca a fila de sti mezzi.Ogni tanto quarcuno ce lassa 'na sgommata(ma no sortanto su' a strada),'tacci loro...
Ogni tanto se fermeno a fontana(motocicristi e cicristi)a riempi' e boracce e si me chiedeno com'è l'acqua je risponno ch'è bona,potabbile,puro se so che fa veni' a cacarella...

er fruttarolo
------------------------------

Fruttaro', se trasferimo qua, famo n'antro post cosi' famo lavorà un po' Carmine d4 coo e statistiche.
Mo' me spiego la strana moria de centauri a du rote nell'appennino Tosco-Emiliano. Minimo minimo te fermi cor trattore all'uscita dee curve senza visuale e aspetti che tutta la fila se spiaccichi contro.
Mettece l'erpicatore, cosi' t'escheno belli affettati. Mortacci loro.

Li cicristi so' li peggio. So la piaga de li automobilisti. Pedalano, fanno sporte e stanno bene in salute, nun morono mai puro si cianno 104 anni. A differenza de li motociclisti, che ogni tanto un'infarto da inattività je viene.
Ah! Se vedi un cicrista esanime sulla strada, nun te fermà! E' morto de doping, se imbottiscono a dismisura de sostanze non convenzionali.
E quanno che fanno le gare ufficiali nun è a chi arriva primo, no, è una gara tra case farmaceutiche, vince chi fa la sostanza dopante piu' sfuggevole a li controlli de l'arbitri.

vito. farina Commentatore certificato 25.07.10 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao cornacchioni
(saluto Di. Passaggio)

Alessandro brigante onesto 25.07.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento

**************
Riposta di Parlato:
"Siamo SCONFITTI non c'è nulla da fare".
E allora cosa pretendi?
Io non mi sento sconfitto...

Alex Scantalmassi
**************

Già, fortuna che la tua foga nel difenderti lo scudo ti porta sempre a contraddirti.
Pazientare bisogna, pazientare... si rifletterebbe anche sulla differenza di non poco conto tra SCONFITTA e FALLIMENTO.
Con chi è più forte è fisiologica la sconfitta, solo nel filmetti "spacco tutto o resuscito" degli americanucci vate dei fascioradicali si possono immaginare certi super poteri.
Numeri e armi fanno la vittoria sul nemico, non ne certificano il fallimento.
E questa è la lingua italiana.

Per il resto c'è poco da dire, se non le solite cose: il linguaggio fascistoide imperante tra i sostenitori del grillopensiero è arcinoto a noi comunisti... la nostra preistorica ideologia è fatta di certe intuizioni, infatti le danze si sono inasprite al primo annuncio della Woodstock delle piadine... ci vuole poco per capire a cosa servirà una botta mediatica simile, i la mia cancellazione che subii all'epoca fu dovuta al paragone col prima maggio delle tarantelle.
C'è un target ancora ignavo da portare all'ovile, un target di giovani ignoranti (per mancanza di cultura storica, non a caso qui si favella solo del berlusconismo) che sarà facile preda di canzonette e battute allz zelig... e q

Firmino F., Roma Commentatore certificato 25.07.10 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


questo è uno spot fatto da noi e postato su youtube... guarda il video


http://www.youtube.com/results?search_query=fermiamo+gli+incidenti+stradali&aq=f

movimento politico PARTITO DELLE DONNE Commentatore certificato 25.07.10 14:44| 
 |
Rispondi al commento

IGNORANTI...COME POTETE SPERARE MAI DI AVERE DEI DIPENDENTI SE NON LI PAGATE

PER QUESTO FANNO I KAZZI LORO

E VE LA PIGLIATE IN QUEL POSTO

SEMPRE

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando sai fare SOLO stragi è megli che ascolti un attimo.

volete il blog?

Per farci cosa?

Forza, sentiamo UNA IDEA.

Se mi convince smetto di scrivere per un pò e guardo cosa succede.

Saluti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno però mi dovrebbe spiegare come un blog dove "si banna non il turpiloquio, ma le IDEE", è da ritenersi un blog che non fa censura.

Grassi M. 25.07.10 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Bellandi, e anche se ci fosse una convergenza?

Radicali e Grillo hanno diversi punti in comune.
Tanti quanti l'hanno Di Pietro e Grillo.

E per me sono preferibili gli uni all'altro.


Non ho ancora capito che diavolo volete voi.

Volete fare da soli?
Scordatevelo.
Il 51% non lo raggiungerete MAI.

Grassi M. 25.07.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Giulia E FRANCESCO,
il problema tra radicali e comunisti risale a molto ma molto prima del Berluska.
E' storico.
Ricorda che io sono per la Rivoluzione Liberale.
Nel senso che confido ANCHE nel movimento dei lavoratori e nella loro visione egualitaria e libertaria della società
Sottolineo: Libertaria

Se io fossi d'accordo con i Radicali oggi non sarei qui ma con loro.

Ma il 90% del loro programma è ancora valido

Pensavo di averti di già risposto ieri quando ti ho elencato le cose messe in pratica.
Ma vedo che cerchi la polemica politica sterile come si faceva
30 ANNI FA

I radicali veri rispettano i comunisti.

Comunque anche Pannella ha rettificato (solo come notizia nulla più):

ha fatto colloqui con tutta la sinistra compreso Parlato del Manifesto

UN'ALTRA VERIFICA

Riposta di Parlato:

"Siamo SCONFITTI non c'è nulla da fare".

E allora cosa pretendi?

Io non mi sento sconfitto:

DEMOCRAZIA ON LINE
ROTAZIONE AUTOMATICA degli eletti
AMBIENTE (sole che ride) - 5 stelle
PERMETTERE DI SOPRAVVIVERE A CHI LAVORA - (Retribuzioni e Tasse)
GIUSTIZIA UGUALE PER TUTTI e non solo per chi ha tre avvocati. Riforma della Giustizia
REFERENDUM


5 stelle può correggere meglio gli errori del passato.
Che ci sono DA PARTE DI TUTTI!
Macchè ve frega OGGI del 1994!
Stiamo alle cose concrete che riguardano, di nuovo, TUTTI.

Saluti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio x i mafiosi o aspiranti :

(Onore e rispetto )è la fiction su canale 5 ora.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 25.07.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Giulia Maggiore

"questo non è un blog come gli altri... questo è un blog che per un periodo molto lungo ha dato la speranza di un cambiamento politico in questo paese... qui si "combatte" contro l'oscurantismo del potere... quindi è semplicemente un controsenso bannare le idee... RIPETO, NON VIENE BANNATO IL TURPILOQUIO MA LE IDEE..."
......
Tin : Concordo pienamente sulla prima parte.
sulla seconda a metà , questo rimane
l'unico blog che permette di esprimersi
con piu' difficoltà inevitabili con chi a
tema posta sempre e comunque contro....

ricordo anche che scrivesti un post per scusarti con me per non aver compreso per tempo quello che accadeva... quello che vedo ora è lo stesso che hanno fatto con me... identico... uguale, uguale... tutti contro uno...ECC
Tin : ricordo anch'io ; ma mi sono dimesso nel fare anche il paladino di alcuni bannati , perchè al 90% poi guarda caso erano CONTRO tutto in quello che credevo.
...........
capire quando si parla d'altro... alla fine grillo e sto qualunquismo da vomito che impera sul blog fa comodo al potere... MOLTO COMODO AL POTERE..
...........
Tin: sicuramente Giulia , uno che fonda un movimento dal basso , che attacca l'inciucio PDL = PD-L che fà programmi contro lobbies , per un parlamento pulito , che rinuncia ai contributi/ tangenti elettorali ( 3 miliardi di Euro vedi espressso ), che attiva la rete , che educa , incentiva alla formazione di gruppi ...e che và avanti ....fà MOLTO COMODO AL POTERE .....è il massimo....
un kamikaze al servizio del potere ....CHE TUTTI HANNO COPIATO...e continuano a farlo.......

Forse noi volevamo un novello CheGHEVARA...non si puo' avere tutto dalla vita ....premesso che quellA fosse la strada giusta.

Al movimento non vedo alternative valide. Non c'è nè.
Mentre il PDL ED IL PD ringraziano ed il loro seguito di schiavetti e partitelli.

Sei una persona preparata , scrivi bene , hai le tue idee che non condivido a volte ma rispetto.

Ciao

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PDL - Partito della Legalità

ah ah ah

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Un illustre commentatore del Corriere ha scritto recentemente che il Sud soffre di vittimismo (e questo lo si era capito da un pezzo).

Vale a dire che da decenni giustifica la propria inerzia col fatto che è "stato conquistato e depredato".

Il Nord, che è stato spinto a soffrire di complessi in questo senso, da decenni paga per questo presunto "scippo".

Le soluzioni di Panebianco a questo ritardo CRONICO del Sud a darsi una mossa, sono due: lui fa riferimento ai paesi dell'America Latina che hanno sempre accusato gli USA di essere responsabili del loro degrado, e dice che finalmente c'è stato qualcuno che ha preso in mano le risorse del proprio Paese e le ha sviluppate, garantendo sviluppo e benessere.

L'altra soluzione è quella slovacca.
La Slovacchia era la parte "debole" della Cecoslovacchia.

Continuava a chiedere risorse sempre più onerose e ad un certo punto ha minacciato la secessione.

E i cechi cos'hanno risposto? Accomodatevi.

E secessione c'è stata.

Il commentatore auspica la soluzione dell'America Latina.

Mi sembra difficile da applicare, dati gli elementi che il Sud ha prodotto.

Meglio la seconda ipotesi.

Grassi M. 25.07.10 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avete visto BLOB negli ultimi giorni (basta andare sul sito)?

ripropone vicende del recente passato, come l'affare Marrazzo (in parallelo con i dossier sul concorrente di cosentino), o la questione Noemi-casoria (in parallelo alla vicenda P3: il padre di Noemi è segretario di Martino, uomo della P3).

BLOB fa giornalismo senza dire una parola.

Stavano preparando un dossier

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ maggiulietta


Questa di un'ipotetica trama tra radicali e grillo è l'ultima CAZZATA da divulgare?

^_^

..ma leggetelo il blog di Beppe invece di rompere solo le pelotas con i vostri "feticci" rossi che non significano più nulla...sono ormai strumenti nelle mani dei "padroni" come il crocifisso lo è divenuto per il vaticano.Qualcuno ve lo va dicendo da anni...

coministi...radicali...
pci psi
dc dc
pci psi pli pri
dc dc dc dc
Cazzaniga
avvocato Agnelli Umberto Agnelli
Susanna Agnelli Monti Pirelli
dribbla Causio che passa a Tardelli
Musella Antognoni Zaccarelli
Gianni Brera
Bearzot
Monzon Panatta Rivera D'Ambrosio
Lauda Thoeni Maurizio Costanzo Mike Bongiorno
Villaggio Raffa Guccini
onorevole eccellenza cavaliere senatore
nobildonna eminenza monsignore
vossia cherie mon amour
NUNTEREGGAEPIU'!!!!

http://www.beppegrillo.it/2007/11/bonino_frattini_e_i_boccaporti_aperti.html

http://www.beppegrillo.it/2010/02/e_di_stamane_la.html


Certo che c'è chi viaggia responsabilmente, sia in auto che in moto o bici, ma ce ne sono anche tanti che non lo fanno.

Incolpare le strade è una stupidaggine.

Anche uno sterrato, se percorso con prudenza, è una "strada".

Se invece si vogliono fare i propri comodi, usare il cellulare, guidare ubriachi, utilizzare il proprio agile mezzo per "dare la birra", o evitare le code, ecc. ecc., il discorso cambia.

Ma si torna al punto di partenza.

Con alberi sono bellissime, danno ombra e refrigerio, è un piacere percorrerle.
Senza alberi sono uno squallore, monotone e solo deputate ai trasferimenti veloci (autostrade).

Ma non sono LORO a provocare gli incidenti.

Grassi M. 25.07.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

===== Analisi del post: 22-luglio-2010 = La casta dell'acqua
(effettuata: 25-07-2010 13:05)

811 = numero totale commenti indicato sul blog
599 = numero commenti da me conteggiati (277 commenti principali, 322 sottocommenti)
73.86% = percentuale commenti conteggiati rispetto al numero commenti indicati sul blog
175 = numero nick unici presenti (hanno immesso almeno un commento)
14 = numero di nick che hanno immesso almeno 10 commenti
244 = numero di commenti complessivi immessi dai nick precedenti
====> 8.00% di nick hanno prodotto il 40.73% dei commenti

Lista dei nick in ordine decrescente di commenti prodotti. Viene riportato il numero complessivo di commenti e tra parentesi i commenti principali:

1. RedSkorpion ndonio (?), Roma = 44 (0)
2. liliana g., roma = 29 (9)
3. Alex Scantalmassi v = 26 (12)
4. Paola Bassi = 25 (7)
5. Pourquoi Pas, A Casa Di Dio = 16 (5)
6. viviana v., Bologna = 15 (8)
7. maurizio spina = 13 (6)
8. Indiano Metropolitano = 13 (3)
9. Firmino F., Roma = 12 (5)
10. Sereno Despero, Nuova Città = 11 (4)
11. s p = 10 (9)
12. Franco F. = 10 (2)
13. sandro c., altrove = 10 (2)
14. Aldo F., napoli = 10 (1)

15. Alex Belpasso ? = 9 (2)
16. Umberto C ;-), Alba = 9 (2)
17. maggiulietta ?!? = 9 (2)
18. Franca Zinco = 9 (0)
19. Grassi M. = 8 (3)
20. il Mandi = 8 (3)
21. Alessio Onofri, Roma = 8 (2)
22. EL FASCIO MANTUAN = 8 (0)
23. carmine d4 = 7 (7)
24. p s = 7 (5)
25. Luca Popper, Milano = 7 (3)
26. Franco B. = 7 (2)
27. Massimiliano P., Bologna = 7 (2)
28. mario l., bari = 6 (6)
29. cettina. .., isola = 6 (4)
30. manuela bellandi = 6 (3)
31. Michela Brembati = 6 (0)
32. Beppe A. = 5 (3)
33. Eduardo Dumas ( edu latino), milan = 5 (3)
34. sandro m., san vincenzo (li) = 5 (3)
35. Peppone - = 5 (2)
36. Carlo Carli - = 4 (4)
37. psichiatria. 1 = 4 (4)
38. TONY T = 4 (2)
....

carmine d4 Commentatore certificato 25.07.10 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ho detto e ridetto:

tapirulan altro che autoIMMOBILI.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 25.07.10 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Balneabilità “taroccata” nel Golfo di Napoli, 14 tecnici sotto accusa.
(IlFQ)

C'è qualcosa che non è taroccato al giorno d'oggi?

Ci si può fidare di qualcosa o qualcuno oggi?

Anche questa è destabilizzazione, si crea insicurezza per creare caos, e nel caos è più facile dominare e muovere le masse come si vuole.

cettina. .., isola Commentatore certificato 25.07.10 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Limitare elettronicamente i mezzi di trasporti a 130 Km/h che è la massima velocità consentita dal codice. Gli incidenti mortali extra urbani diminuirebbero del 90% e i costi per i controlli di velocità potrebbero essere utilizzati per attività di sicurezza.

Andrea Emili 25.07.10 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Rimango allucinato a vedere certi commenti!

Ho percorso le strade in tanti modi... auto, moto, mezzi pubblici, bicicletta e a piedi.
Non sono i motociclisti a essere criminali e gli automobilisti santi o viceversa... di imbecilli ce n'è in ogni categoria.

Allora dobbiamo pensare alla persona che imbecille non è (indipendentemente da che mezzo di trasporto usa) e mettere le strade in condizioni da salvargli la vita o dobbiamo fare discorsi ottusi demonizzando una categoria?!?

Se un motociclista va in giro tranquillo e viene anche solo toccato da un automobilista distratto può cadere ed essere tagliato in 2 da un paletto dei guard rail... le persone che trovano giusta questa cosa non meritano di esistere

Dario M., Milano Commentatore certificato 25.07.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Certo che per essere il movimento dell'antipolitica ce ne facciamo parecchie di seghe mentali del tutto politiche.

Io guarderò AL PROGRAMMA ALDILA' DEGLI SCHIERAMENTI.

Non avete apprezzato e capito la lezione di politica che vi è arrivata dall'Emilia Romagna con il suo 7%.

Nessun problema. Il tempo c'è.

Saluti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento

CONFLITTI ESTRATEGIE

"..Ho visto in facebook che qualcuno, anche amico nostro, è caduto nella rete delle dichiarazioni di Vendola, sdegnato contro gli israeliani.
Mi dispiace questa è ingenuità bella e buona.

A Vendola non deve essere dato credito alcuno, né a nessun altro di questi politicanti, che cercano solo di crearsi le quote di mercato elettorali quale trampolino di lancio per ascendere in un Pd talmente in crisi che molti sono pronti a correre l’avventura della salita ai vertici.

Se Vendola vuol organizzare una nuova flottiglia e trova i mezzi necessari, lo si può sfruttare per l’occasione ma senza concedergli nulla più che un appoggio tattico.
Ma vedrete che non farà nulla oltre le dichiarazioni “sdegnate”.

E anche a livello di semplici dichiarazioni, chiedetegli di
firmare un appello in difesa piena e incondizionata delle posizioni turche,
di difesa incondizionata dell’Iran.

Chiedetegli di volere una politica che si differenzi sempre più dagli Usa e si avvicini alla Russia o ad altri paesi in grado di accentuare il multipolarismo in crescita.
Chiedetegli di schierarsi sempre per una politica che rafforzi i nostri possibili elementi di autonomia nazionale (ad esempio difendendo dalle aggressioni le nostre aziende di punta).

Non è accettabile che basti una dichiarazione verbale per accreditare un politicante furbastro e ambiguo da sempre.
Si diventi un po’ più “scafati” per favore.
glg

Flavio BlueOyster, Parma Commentatore certificato 25.07.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei porre un'altra questione di dibattito riguardante i pericoli delle strade: I PIRATI DELLA STRADA E COLORO CHE GUIDANO SOTTO L'EFFETTO DI ALCOOL O STUPEFACENTI. I pirati della strada non sono solo quelli che viaggiano a 150 nei percorsi cittadini ma anche quelli che non rispettano gli stop immettendosi nella carreggiata princilpale senza neanche guardare chi stà arrivando ( ciò accade molto più spesso di quel che si pensa ), quelli che per percorre una curva devono stringerla tutta invadendo completamente la semicarreggiata opposta per provare il brivido della formula 1 ( quante volte non solo in moto ho rischiato di schiantarmi ), quegli stronzi che guidano parlando al cellulare e tanti tanti troppi altri!!! LA VERITA' E' CHE PORCO CANE NON CI SONO CONTROLLI PER LE STRADE!!! L'altra sera tornando da una bellissima festa della birra ho percorso 60 km prima di trovare una pattuglia di carabinieri intenta a fare controlli ed era praticamente quasi sotto casa mia. CI VOGLIONO CONTROLLI PIU' SERI E PERSONE PIU' SERIE AD ESEGUIRLI.

Alexj V., Mirandola ( MO ) Commentatore certificato 25.07.10 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@lenin

dalle mie ultime informazioni, mi risulta che Vendola sia un venduto.(De Benedetti)
E' un arrampicatore tale e quale a tutti gli altri.. purtroppo..

attendo smentite

Flavio BlueOyster, Parma Commentatore certificato 25.07.10 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brambati = Rozzo = Riccobono = Zinco = Il mantovano = Grassi = fascipadano

Un'unica PIATTOLA multinick.
Bastano cinque spruzzate di antiparassitario, click...

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 25.07.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Un distinguo tra motociclisti ci vuole, una parte usa la moto tre mesi all'anno e si credono tutti dei Valentino, un'altra parte la usa tutto l'anno.
Mi piacerebbe aver un statistica sui morti, quanti di loro la moto la tiravano fuori solo l'estate.
Il grosso problema sta nella manutenzione, chi la usa spesso sa cosa vuol dire, al contrario chi la usa di rado non controlla l'età delle gomme o altro. Basta che si accenda al primo colpo e rombi di più delle altre.

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 25.07.10 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Papa mette a tacere le malelingue sull'ubicazione, i costi di gestione e la funzione che il microscopio avrà ad Urbino.

Cosa dirà Montanari, quello che molti chiamano "farmacista"?

Prego:
http://www.youtube.com/watch?v=Fr-rrJ6_veo

Ha ragione Grillo per Dio!!! 25.07.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Non sono le strade ad essere pericolose.

Pericolosi sono coloro che le usano.

Anche i motociclisti: mai viste certe acrobazie che ti fanno davanti al naso, sorpassando dove non dovrebbero e costringendoti ad andare rasente il muro per evitarli?
O le gimkane fra le auto?

Quando diventiamo da pedoni a motorizzati, diventiamo tutti un po' "diavoli".

Da pedoni, inveiamo verso chi fa il gradasso.
Da motorizzati, il contrario.

Le strade sono inerti, noi no.


Grassi M. 25.07.10 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno a tutti e siccome vi scrivo dall'estero ecco la notizia stronzata del giorno.

Coree, cominciate manovre navali usa-corea del sud !
Con la balla del solito affondamento pretesto, falso o cercato intenzionalmente, ormai la storia ne é satura, si cominciano a piazzare gli schieramenti.
Ora qui gli scopi sono due, sicuramente come sempre accade sono tutti d'accordo la corea del nord deve poter sperimentare il risultato delle sue ricerche in campo nucleare, gli usa invece dovranno testare la reale efficacia del nuovo giocattolo, "l'F22 Raptor", ulteriore simbolo della corsa espansionistica di un governo dittatoriale e criminale, forse un giorno capiremo che vi é un modo un po' più produttivo di utilizzare le tecnologìe che siamo stati capaci di sviluppare, come sempre sarà sempre la povera gente a farne le spese, considerati comunque sempre e solo effetti collaterali calcolati.
Buon conteggio a tutti !

Ernest Emigrato (saluti esteri) Commentatore certificato 25.07.10 12:13| 
 |
Rispondi al commento

buoni propositi per il 2011
--
voglio pagare le tasse fino all'ultimo centesimo ma

NON VOGLIO PAGARE LE MULTE AI MERDOSI CONTADINI LEGHISTI
NON VOGLIO PAGARE PER MANTENERE CASTA E AUTOBLU
NON VOGLIO PAGARE FINANZIAMENTI TRASVERSALI ALLA FIAT
NON VOGLIO PAGARE FINANZIAMENTI AI GIORNALI
NON VOGLIO PAGARE FINANZIAMENTI A SCUOLE PRIVATE

le altre tasse verranno regolarmente pagate


il mio commercialista fara' i calcoli e decurtera' dalle tasse in maniera forfettaria questi importi

buon proseguimento

PS so che mi ipotecheranno la casa ma sono in affitto
so che mi ipotecheranno la macchina ma uso i mezzi pubblici
so che preleveranno i soldi in maniera coatta dal mio conto corrente ma il mio conto corrente e' in svizzera

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 25.07.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei proporre agli storici, che domani scriveranno di questo periodo, di non scervellarsi più di tanto per trovare le parole giuste.
Una pagina nera è migliore commento a tutto ciò che è avvenuto e sta avvenendo in Italia...

Franco F. Commentatore certificato 25.07.10 11:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Giulia

Ci provo.
Non c'è mai stata nessuna Allenza con il Berluska.
Solo dei colloqui preliminari che sono stati fermati dai Cattolici di destra, ma anche quelli di sinistra con Marco e Beppe non hanno fatto meglio. Vedi tessere comunque.

Ricordo bene la diretta del Consiglio nazionale che ha visto l'uscita da segretario di Capezzone.
Che spingeva èper uscire dal governo Prodi per allearsi con il centro destra.
Marco e Emma hanno tenuto fermo il punto della lealtà e hanno fatto bene.
Tieni presente che i Radicali sono liberali di sinistra, alcuni ex socialisti, ex comunisti, ex terroriati.
Avevano il dovere politico di verificare chi partiva da posizioni Liberali.
Poi si è scoperto che era una truffa e non se n'è fatto nulla.
Tenendo fermi principi come antiproibizionismo e altro.

MA PERO'
VALUTARE NEL 2010 CON IL SENNO DI POI ALLA LUCE DI QUELLO CHE SAI OGGI UNA VERIFICA FATTA NEL 1994

Non ti pare un pò strumentale?


Cio detto:

UN GRAZIE E UN SALUTO A BEPPE GRILLO

VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE

VIVA L'EMILIA ROMAGNA

Ciao

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


"Tutto se discute in questo Mondo, lo che non si discute è la democrazia."

"A democracia em que vivemos é uma democracia sequestrada, condicionada, amputada..."

Josè Saramango (Premio Nobel per la literatura, a detto che il nano è un suvversivo)

http://www.youtube.com/watch?v=m1nePkQAM4w

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai il cerchio si chiude:
Il comma 29 della legge sulle intercettazioni è pronto per l'approvazione finale alla camera(Il bavaglio del Web).
Granata verrà estromesso dal PDL perchè aveva accusato di ostacolare le inchieste sulla mafia.
Gaetano Pecorella ha assistito De Falco boss dei Casalesi infangando fra l'altro la memoria di Don Diana ed oggi anche presidente della Commissione ecomafie difende Francesco Lampada e sua moglie arrestati lo scorso luglio quali appartenenti alle cosche di Reggio Calabria.
Dopo tre mesi sono stati sentiti i primi testimoni sull'inchiesta AGCOM per le pressioni del nano su Annozero(con comodo e con calma non c'è fretta).
Mai avuto un governo di ladri come questo.
Alì Babà e i 40 ladroni ci facevano....una s..a a questi.Cari Itaghhiani li avete votati ...ebbene
si sono presi il voto...la mano...il braccio...il portafogli e la libertà.
Che da domani morissero tutti quelli che hanno voluto una situazione del genere!
Speriamo che almeno nelle scuole si insegni in futuro lo sfacelo di quest'Italia e il vostro premier sia ricordato perv l'eternità,da subito,come il peggior politico italiano della storia.
Scusate lo sfogo ma è un pò che ce l'ho sullo stomaco!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 25.07.10 11:28| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA IL PARTITO DELL'AMORE E PRò O CONTRO LA LEGALITà?

SCUSATE IL FUORITEMA MA LO REPUTO IMPORTANTE PER CAPIRE COS'è IL PARTITO DELL'AMORE, IL PARTITO DEL FARE.


Nel mondo alla rovescia di Silvio Berlusconi, il vicepresidente della Camera Maurizio Lupi e il ministro Frattini esprimono sdegno per gli interventi di Granata in favore della legalità.

E arrivano a minacciare: "O ti adegui o te ne vai". Lui risponde: mi presento volentieri davanti ai probiviri (organismo che peraltro il Pdl non ha mai reso operativo) purché vengano convocati anche Verdini e Cosentino.


PDL= PARTITO DEL LERCIUME!!!!

mario l., bari Commentatore certificato 25.07.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il capo dello Stato: P3, che squallore. La magistratura vada a fondo.

"Vada a fondo". Ma in che senso?
Il nonnetto, con l'auspicatore automatico incorporato, arriva sempre in ritardo,
perché se vuole intendere "mandare a picco"
ci sta già lavorando il governo, con un impegno che non mette in nessun altro campo...

Franco F. Commentatore certificato 25.07.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempi e dosi di somministrazione

- Per i multinick una pillola per ogni nick prima di autenticarsi

- Per i bisex una rosa e una azzurra a seconda del momento

- Per gli stalkers una prima del desiderio di smsare

- Per i leccaculi quella a forma di lecca lecca quando cominciate a sbavare

- Per i malati di protagonismo quella piu' grossa senza acqua

- Per tutti gli altri quella invisibile

reparto di psichiatria 25.07.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che il vero problema di fondo è il carattere indisciplinato degli italiani. Che fa pari con l'incultura e la maleducazione. Ricordiamoci che le statistiche dicono che il 37% degli italiani è semianalfabeta. Quando viaggio in Nord Europa non ho patemi a guidare sereno sulla strada; la maggior parte degli automobilisti rispetta le regole del codice della strada. In Italia se uno rispetta le regole, tipo limiti di velocità indicati dalla segnaletica, diventa un'aspirante suicida!
In Italia abbiamo una media di cinque volte superiore di 'incidentosità' rispetto alla media Europea. Abbiamo le tariffe più care della RCA grazie anche alle truffe perpetrate ai danni delle compagnie di assicurazione. In Italia muoiono ogni anno 15.600 persone, una ECATOMBE, per errori negli ospedali e per malasanità. Finchè non prendiamo coscienza della nostra indisciplina credo che cambierà molto poco!!!

Costantino Riolo 25.07.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento

In Italia se avevi una famiglia che ci teneva avevi possibilità di successo.
E da qui(sempre da famosa famiglia della chiesa della mafia dello stato finto laico)si partiva e ancor oggi(forse più di ieri..aggiungendo le importanti buone amicizie)hai più possibilità di chi ha una famiglia..come dire..moderna, anticonformista, che t'insegna a cavartela da solo.
Se veramente ti senti cittadino del mondo, e vivi in questo paese, devi insegnare ai tuoi figli, e per prima cosa, a guardarsi intorno per iniziare a vedere in quale paese andare a vivere una volta completati gli studi. Una donna in Italia è ancora più fortemente discriminata che altrove (sarà perchè anche l'immagine di una carfagna qualsiasi è altamente deleteria?..E diciamolo una volta per tutte!).
E' tutto così in questo vecchio paese.
La figlia grande dice spesso: "l'Italia è un paese di vecchi..anche se giovani ragionano come vecchi..avete ragione appena posso me ne vado. E chi me lo fa fare di essere donna in questo paese?"
E come dargli torto?
***

Moto, motorini e biciclette..auto per ragazzi smart.
Nella maggior parte dei casi, son persone che non si fanno amare comunque.
Che le strade italiane siano indecorose(sono molto buonissimo..)è risaputo.
Che l'italiano medio sia intransigente nel non rispettare le regole è altro fatto risaputo.
Così come le cause degli incidenti..nel 90 e più % dei casi la causa di tali eventi è riconducibile all'uomo e non al guard rail... sorry ma se si è più prudenti..le casualità si scontrano di meno e meno persone ci lasciano le penne.

Ovviamente sono italiano anche io e, avendo fatto il predicozzo, anch'io molte volte mi lascio andare all'italianità..Nèh.

***
Relativamente le lotte intestine del blog (quindi di cacca si parla..parlando d'intestino..).
Ritengo che con tutti i siti esistenti(che ne so ..tipo facebook..)venire qui ad esaltare uno dei tanti micragnosi ego che ci posseggono attimo dopo attimo appare come gran rottura di CA22O!!! ... Per chi vi legge.
Ciao..

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi cazzo si crede di essere Berlusconi, Berlusconi?

Che peste lo colga!

Ma l'avete notata la somiglianza tra Minchiolini e Sallusti?

Una faccia una razza.

Sempre riguardo le macchine: La Fiat, se eliminiamo le pause ai lavoratori possiamo riuscire a produrne 25 di piu' al giorno!

Ma dove cazzo le mettete, primo, chi cazzo se le compra se si tagliano gi stipendi, si licenzia
a piu' non posso. Dove le parcheggi?

Ma chi e' cosi derecerebrato da comprarsi una macchina oggi con mutuo da pagare, magari 2 figli e entrate, lavorando in due, di max 1700 euro
al mese! Una macchina costa mediamente 7000 euro,
la Smart che e' mezza macchina, due persone, 11,000,000! Ma comprati uno Swatch! 120 euro!

Dice, ma se non vendono le macchine si ferma l'economia e l'indotto salta!

Amici, non e' necessario avere il master, la super produzione porta agli stessi esatti risultati! Allora?

In Italia, 60,000,000 di abitanti, 37,000,000
di macchine "private".

Diciamo di media 6 metri quadrati a macchina x 37,000,000
vedete un po' quanti metri quadrati copriamo di questa nostra Italia?

Ma dico sta gente e' nata cretina, dice cose cretine e credo morira' deficiente, e magari hanno pure il Master in economia a Berkeley!
Ma che insegnano li', cazzate in Inglese?

Think about people, very well!
(pensateci molto gente!)

Cheers.

Frank A. 25.07.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"SI PUO' UCCIDERE E MORIRE PER UN LICENZIAMENTO?"
Una riflessione sulla strage di Lucca. Chi è interessato può leggerla cliccando sul mio nome. buona domenica

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 25.07.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo tutto quello che dice Marco Guidarini è vero. Una situazione assurda. Ma abbiamo dei politici interessati a questi problemi? In un italia dove si pensa a costruire un ponte che speranze abbiamo? Chi costruisce le strade? Chi progetta? Chi scrive il c.d.s.? E con che scopi! No..non la sicurezza,no di sicuro!
Ed in ultimo per quanto riguarda le persone, bisognerebbe insegnare educazione civica e stradale a partire dall'asilo...la scuola...si, la scuola italiana..

renato vaccaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

le stragi aumentano come la sicurezza promessa da berlusconi e maroni, fantocci votati dai gonzi italiani

cesare beccaria Commentatore certificato 25.07.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

l'educazione stradale in Italia ha ormai raggiunto auella della classe politica, incorreggibile, l'unico posteggio per le moto valido, usato, utilizzato e gratuito è il marcipiede , il sindaco non sa, non veve, i vigili non esistono, il pedone è un alieno, un extracomunitario da cacciare.
i morti sono a carico di chi governa male e in malafede.

cesare beccaria Commentatore certificato 25.07.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Grande Nando da Roma! Sempre i migliori commenti al post.

Vittorio Cajò 25.07.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succede con Redskorpion?
Fate i bravi, altrimenti passa l'angioletto e dice "Amen"

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 25.07.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RedSkorpion ndonio (☭), Roma
.........
Buon giorno blog

Sarebbe ora trattare questo Signore alla stessa stregua del MANTOVANO.

è riuscito a stancare anche i santi

Ha offeso TUTTI.

ora come un somaro prosegua DA SOLO.

POI IGNORARE .....lui vive questo come ondata di protagonismo....PENOSO.


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 09:57| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho tanti anni e questi discorsi li sento e li leggo sui giornali da quando capivo poco piu' di un cacchio, anni 50 in su, e da quando l'italiano indebitandosi, 24-60 cambiali comincio' a motorizzarsi.

Abitavo a Ostia e la via del Mare faceva, e ancora fa, piu' morti di un terremoto del settimo Ritcher.

Cari amici al ritorno di una festa a Roma non li ho piu' rivisti, solito mazzo di fiori.

Un cretino sulla Brindisi-Lecce mi viene addosso
contromano, mia figlia trauma cranico, mia moglie
ginocchio compromesso, io mi spezzo i piedi, e grazie a Dio che avevo la Taunus cosi' solida.
Mi spezza la carriera e da allora discese e salite a piu' non posso.
L'unico incidente in tanti anni di guida, ma cosi' incisivo!
Nel posto dove sono adesso, litorale a Sud di Roma, la strada piu' larga e' 7 metri, 45,000
abitanti 100,000 macchine, adesso cammino e macchina mai piu', ho 4 figli, da 26 a 42 anni, nessuno ha la patente e quindi niente macchina, a pedagna e qualche volta in bicicletta.
La superficie ricoperta dalle macchine e' piu' vasta di quella percorribile - per fare 700 metri
idioti vanno in automobile e perdono mezzora per trovare parcheggio usualmente in 3-4-5 fila, vigili manco a parlarne.
Camminare a piedi, e io e i miei lo facciamo tutti i giorni e' uno slalom continuo - i marciapiedi qui sono al massimo 120 cm - quando piove, tubatore che si intasano subito, ti annaffiano.
Ci sentiamo dei paria, noi che camminiamo, poca gente con noi, discriminati al 100x100 - barriere architettoniche a piu' non posso - uno con la wheel chair(scusate ma non so come si dice in italiano), un invalido non ha diritto di vivere
in questa citta'.
O noi o le macchine! Talvolta penso ad una tsunami, magari di notte, che le ricopra e le distrugga tutte.
Stanno dovunque, sui marciapiedi e si e' costretti
ad andare sulla strada, vanno 24 ore a giorno in giro e per attraversare la strada, strisce o non strisce dove usano anche parcheggiare, ci vogliono
minuti.

L'incivilta' della macchina.

Frank A. 25.07.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

impedire ad una persona di distrarsi alla guida è semplicemente impossibile. Nè di essere stanca nè di avere sonno. L'unica cosa che si può fare è cercare soluzioni per evitare questi giri infiniti e talvolta superflui di mezzi. Ovviamente chi usa il mezzo per piacere come la moto per una gita, deve poterlo fare. Chi invece si sente Sochmacker potrebbe benissimo andare in pista, con la moto o l'auto. Ho visto che gli incedenti avvengono per la maggiore durante la settimana, nelle ore lavorative. Invece si sente parlare solo di stragi del sabato sera. Mi chiedo se ci sia qualcosa che non va....

vanni s., lido delle nazioni (FE) Commentatore certificato 25.07.10 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma Bocchino si è confessato di fresco?

E' irriconoscibile.

cettina. .., isola Commentatore certificato 25.07.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Il finiano Fabio Granata risponde al Pdl che lo vuole deferire ai probiviri perché reo di sollevare la questione morale. E ricorda che Sciascia si pentì di aver usato questa definizione contro Borsellino.
(ilFQ)

Questione morale? Hai, Hai!

PdL e questione morale non s'incontrano mai!

cettina. .., isola Commentatore certificato 25.07.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti,non sono mai intervenuta in nessun blog di Beppe,perchè alla fine molta gente esprimeva benissimo ciò che ho sempre pensato,ma qui in questo voglio partetecipare,Mercoledì 21 Luglio,come molti di voi avreanno letto,sentito nei telegiornali,ecc...In un incedente ha perso la vita una ragazzina di 17 anni,Linda Scaburri,e un altro ragazzino è in fin di vita a lottare in osedale tra la vita e la morte,con la speranza che sopravviva,per lui non sarà una vita facile per come è conciato! Diciamo grazie a chi li ha falciati sulla strada,un "uomo" che tutti conoscevano,tutti! Comprese le forze dell'ordine,il quale più volte è stato fermato il stato di ebrezza e più volte,come dicono loro,è stato chiuso un occhio...mi permetto di parlare perchè io sono una conoscente di entrambi le persone,sia una amica e vicina di casa di chi ha perso una splendida ragazza,e ora dovrà combattere contro il dolore che ha lasciato, sia una che come tutti in quel piccolo paese,Castel Gabbiano,conosceva il pazzo che ha ucciso...quante volte nei discorsi si diceva,che prima o poi avrebbe ammazzato qualcuno,perchè era sempre e sottolineo sempre ubriaco e NESSUNO ha mai fatto nulla,meno che meno chi poteva avere il "potere"per farlo...ora lo rilasciano,domani forse sarà a casa,a Castel Gabbiano,e cosa pensate che possa accaddere? Tutto perchè lui ha le credenziali per poterselo permettere giusto?
Da omicidio colposo con omissione di soccorso,si dice che non ci sia l'omissione di soccorso solo perchè la macchina distrutta si è fermata,a soli 500m,solo perchè la macchina si è fermata...e non commento altro nonostante di cose da dire ce ne siano,ma pultroppo siamo in italia,e parlare a volte può costare,anche la vita no?Già l'aver detto qeullo che ho scritto mi può costare una querela,dopotutto io sono una cittadina normale,mica mi posso permettere di pagare...
Grazie Italia grazie per far si che possa gridare al mondi di essere ITALIANA!

Barbara Misuriello 25.07.10 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi risullta che i platani vadano a farsi una passeggiata in mezzo alla strada, sono le auto, le moto che escono di strada per conoscere da vicino i platani !!!

Giulio Noè
---------------------------------

Una strada con alberi ai bordi non è sicura perchè una macchina che dovesse impattare contro i tronchi troverebbe un ostacolo paragonabile ad un pilastro, in grado di spezzare in due la carrozzeria qualora l'impatto avvenisse di lato all'autovettura.
Ma i platani non hanno colpa. Meglio dire che è l'uomo che li pianta nei posti sbagliati.
Ad ogni modo sarebbe meglio abbatterli e piantarli altrove.

vito. farina Commentatore certificato 25.07.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per non dimenticare

l'agghiacciante storia della P2 (blu notte)

http://bit.ly/ad1mR

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 25.07.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Quelli del Pdl cercano il capro espiatorio in Granata per darsi un'aria da santarellini immuni da episodi di corruzione politica.
Hanno difeso Cosentino e Verdini e ora vogliono sbattere fuori dal partito chi è colluso con la magistratura.

Con personaggi come quelli del Pdl di area berlusconiana ogni speranza di vedere un po' di pulizia politica svanisce miseramente. Sono troppo presi a difendere le poltrone costi quel che costi.

vito. farina Commentatore certificato 25.07.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Da noi, sul Terraglio (s.s.13 Pontebbana), volevano abbattere i magnifici platani "assassini"
Non mi risullta che i platani vadano a farsi una passeggiata in mezzo alla strada, sono le auto, le moto che escono di strada per conoscere da vicino i platani !!!
Non esistono strade più o meno ergonomiche, ma comportamenti scorreti dei soliti inguaribili umani. Se uno di questi si schianta contro un platano io penso "uno di meno che può venirmi addosso quando sono per strada".
Educazione, educazione e ancora educazione a sopprimere nell'animo quel delirio di onnipotenza, di arroganza che emerge al volante di un'auto di una moto. Perchè si vendono così tanti SUV, divoratori di benzina, per girare solo in città, perchè sui parcheggi riservati agli invalidi vedi così tanti SUV ? Perchè in coda in autostrada tante auto passano sulla corsia di emergenza ? Non le strade ma la testa della gente bisogna modificare. Ciao

Giulio Noè 25.07.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Percorro l'autostrada tutti i giorni per lavoro. D'accordo gli ostacoli fissi ma non dimentichiamoci di quei cor..ti (e spero che qulcuno di questi legga) che invece di effettuare il sorpasso nell'apposita corsia lo fanno da destra senza nemmeno aver provato con un colpo di abbaglianti a far spostare chi li precede in corsia di sorpasso, e spesso addirittura zigzagando tra il traffico autostradale.
Parlo di AUTO, non di moto:il pericolo che creano questi "signori" e' immenso!!!

Mario 68 25.07.10 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Perché no un bel somarone di Martina Franca? Ci si fa un figurone che non vi dico!

Fra' Cappio 25.07.10 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Uniform Resource Locator
°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.°.
[URL=risorsa su WeB..v.
“diz.informatica”MicrosoftPress-MONDADORI]
?!?!?!?! ?!?!?!?! ?!?!?!?! ?!?!?!?!
# http://www.iltempo.it/2010/07/25/1183643-rivolta_contro_granata_finiano_nessuno.shtml
# http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/24/“corruzione-e-trame-inquinanti”/43626/
# http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/24/lupi-contro-granata-o-ti-adegui-o-fuori-il-finiano-giudicate-anche-cosentino-e-verdini/43768/
# http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=101625
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
Cordiali saluti,
Sergio Conegliano
(information retriewer..sometimes..too)

@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@
http://www.facebook.com/.../Sergio-Conegliano/100000482903370
http://www.youtube.com/user/sc1942
http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/lavorifatti-docum-arch-humour-varie
http://twitter.com/#search?q=Sergio%20Conegliano

Sergio Conegliano 25.07.10 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, presidente. Uso lo scooterone per lavorare (sono un architetto) perché in auto non è possibile, le città sono troppo piene di auto. Sicurezza stradale, zero! Purtroppo chi progetta le strade sono gli ingegneri,a volta i geometri, mai gli architetti. Le strade spesso hanno inclinazioni che spingono il mezzo verso l'esterno, buche, voragini, toppe e rattoppi con dislivelli in meno (o in più) di qualche cm. E poi radici, giunzioni metalliche, binari morti, dossi artificiali fuorilegge, ecc. una giungla di pericoli che i sindaci non vogliono far togliere perché dicono non avere fondi, ma le multe i vigili ne fanno tantissime. Basterebbe citare in continuazione per danni materiali e fisici, i sindaci (responsabili indiretti) anche per lo scoppio del solo pneumatico, ed ecco che dopo avere risarcito migliaia di centauri, le strade diventano perfette. Tempo fa di notte mi è scoppiato un pneumatico con altri guasti all'auto perchè nei lavori in corso, la ditta di manutenzione si era dimenticata di rimettere a posto un tombino. Chiamati i vigili, gli stessi non si sono preoccupati dei danni al mezzo ma nel cercare tutte gli appigli legali (assicurazione, bollo, revisione del mezzo, regolarità patente, ecc) per evitare fino in fondo la responsabilità del Comune. A proposito! le buche sono volute da chi fa manutenzione alle strade in quanto esistono degli asfalti con argilla espansa che evitano che l'acqua piovana gelandosi spacchi il manto stradale. Ma queste cose le sanno solo gli architetti! Saluti, Biogigi.

Luigi Izzo 25.07.10 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Andate piano...
se correte andate in pista....

luca salvaterra 25.07.10 06:16| 
 |
Rispondi al commento

in molte città gli assessori al traffico sono cosi "intelligenti" che se per assurdo si ripristinasse la situazione stradale al 1970 ci sarebbero meno morti e meno feriti sulle strade e forse si viaggerebbe pure meglio.

il problema è bisogna ritornare alle strade statali in mano allo stato e quelle regionali in mano alla regione e quelle povinciali in mano alla preovincia ecc. lasciando ai comuni solo il minimo di potere in materia di traffico e strade.

Immaginatevi il federalismo cosa porterà guardando cosa ha portato dare le strade e le spiagge in mano ai sindaci!!!

viva italia 25.07.10 05:49| 
 |
Rispondi al commento

thers a new sheriff in town...

INDI PENDENTE 25.07.10 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 04:30| 
 |
Rispondi al commento

vorrei anche ricordare l'incuria delle amministrazioni che lasciano costantemente pietrisco mobile e mucchi di aghi di pino sulle strade. essi costituiscono trappole sulle quali le ruote frenando si bloccano e slittano. ho visto gente su scooter fare scivolate spettacolari per una frenata improvvida.

Stefano Jodice (hipsterical), livorno Commentatore certificato 25.07.10 03:53| 
 |
Rispondi al commento

A.N.a.s.
associazione nazionale altro senso.

gennaro mari 25.07.10 03:40| 
 |
Rispondi al commento

Per la natura stessa del legame umano tra il contadino sofferente e la fidata fattucchiera, la strega bianca viene dotata di grandi poteri di guarigione: essa è il precursore, la madre del guaritore mesmerico, dell'ipnotizzatore, e dello psichiatra.
Per di più, poiché è in realtà un insieme di maga e di empirica, la fattucchiera acquisisce, con lo sperimentare farmaci estratti da piante, la conoscenza diretta di potenti agenti farmacologici. La sua conoscenza è cosi progredita che, nel 1527, Paracelso, considerato
uno dei maggiori medici del suo tempo, bruciò la sua farmacopea ufficiale dichiarando di aver appreso dalle fattucchiere tutto ciò che sapeva.
È importante sottolineare che il mago (o fattucchiere o stregone, le distinzioni tra questi erano frequentemente molto vaghe)
era una specie di scienziato. I1 suo potere non risiedeva solo nelia sua autorità, ma anche nel suo metodo. Fondamento di esso era la
supposizione, come la Hole ci ricorda, "che, con attento studio e giusta applicazione di certe precise regole, il mago potesse sempre ottenere i risultati da lui desiderati.
È ovvio che non tutti i metodi di guarigione della strega bianca erano scientifici.* Alcuni erano decisamente magici, per esempio il trasferimento del male (la malattia) dalla persona affetta ad un agente di mediazione (la persona della strega). Nel 1590, Agnes Sampson, una strega scozzese, fu giudicata colpevole di aver curato un certo Robert Kers di un male "messogli addosso da uno stregone di contrada occidentale, mentre egli si trovava a Dumfries, il qual malanno ella lo prese su di sé, e se lo tenne con grande gemere e tormento sino a mane, nel qual tempo vi fu un grande baccano che si udi per la casa. I1 fracasso fu fatto dalla strega nel suo sforzo di trasferire il male da lei stessa ad un gatto o a un cane. Comunque il tentativo falli, il male mancò I'animale e colpi invece Alexander Douglas di Dalkeith, che ne mori.
I1 paziente originario, Robert Kers,guarì.....

Notte

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 03:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo stregone bianco, o savio," scrive Christina Hole, "era il protettore della comunità,
cosi come il suo opposto criminale era il suo nemico. Come lo stregone nero, questi faceva affidamento sulla magia ma la usava
principalmente a scopi benefici, per curare l'infermità, per annullare malie, per scoprire ladri o per trovare oggetti rubati e per
proteggere i suoi vicini da qualsiasi tipo di male .. Quando i medici erano pochi e non molto specializzati, egli spesso era capace di curare dei semplici malesseri mediante l'uso di erbe e di buon senso, infiorato di incantesimi. La savia adempiva all'ufficio di levatrice. I1 loro valore [delle streghe bianche] per la comunità stava nel fatto che erano conosciute e fidate e ci si rivolgeva a loro in casi di malattia o di guai, mentre nessun estraneo, per quanto colto, sarebbe mai stato consultato."
La strega bianca, quindi, era veramente una guaritrice, un medico, una persona al servizio dell'individuo sofferente. I suoi servizi variavano dal curare infermità e dispensare filtri d'amore al prevedere il futuro e trovare tesori nascosti. La gente che la consultava lo faceva di sua spontanea volontà, e pagava per i suoi servizi sia in denaro, sia in natura. Poiché era di basso ceto, la gente non la temeva per la sua potenza sociale; al contrario, poneva
in lei tutte le sue speranze per la cura di malattie o il sollievo di sofferenze.

La strega bianca, quindi, era veramente una guaritrice, un medico, una persona al servizio dell'individuo sofferente. I suoi servizi variavano dal curare infermità e dispensare filtri d'amore al prevedere il futuro e trovare tesori nascosti. La gente che la consultava lo faceva di sua spontanea volontà, e pagava per i suoiservizi sia in denaro, sia in natura. Poiché era di basso ceto, la gente non la temeva per la sua potenza sociale; al contrario, poneva
in lei tutte le sue speranze per la cura di malattie o il sollievo di sofferenze.

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 03:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fattucchiera interpretava e dirigeva i riti magici della guarigione (per controllare l'infermità) e dell'influsso personale (per
controllare i malfattori). "Per un migliaio di anni," ci ricorda Michelet, ed è giusto che lo si ricordi agli storici della medicina e della psichiatria, "la gente aveva un unico e solo guaritore, la fattucchiera.
Gli Imperatori e i Re e i Papi ed i baroni pi6 ricchi, avevano svariati Dottori di Salerno, o medici mori ed ebrei; ma il corpo principale di ogni Stato, l'intero mondo potremmo dire,
non consultava altri che la Saga, la Donna sa~ia."Q~u esta veniva spesso chiamata la buona donna o la bella donna, il nome di uno dei suoi farmaci, ancora oggi usato dai medici.
In realtà, la strega buona non era solo medico, ma astrologo, negromante, profeta ed anche fattucchiera. Lo studio dell'anatomia,
a lungo proibito dalla Chiesa, iniziò con lei; per questo motivo veniva accusata di derubare le tombe e di vendere i bambini al diavolo. Anche lo studio dei veleni, della chimica e della farmacologia iniziò con lei. Ed è ovvio, dato che la guarigione secolare era stata proibita dalla Chiesa e poteva venir praticata solo dai reietti
sociali: ebrei o streghe. Come Pennethorne Hughes fa rilevare, "gli ebrei venivano tacciati di usura perché solo a un ebreo era permesso prestare denaro nel sistema medievale, ed erano loro permesse ben poche altre professioni. Alla stessa stregua, le streghe avevano un ampio monopolio dei poteri riguardanti la salute
- il duplice potere di guarigione e di nocumento - a causa delle disposizioni medievali contro la medicina.

Inoltre, nelle menti della gente semplice che cercava il suo aiuto, la strega buona non era (necessariamente) un'alleata del diavolo;
questa interpretazione fu imposta dalla Chiesa durante il Medievo.In realtà il savio, o più spesso la savia, era un tipo di guaritore prescientifico, che riassumeva in sé i compiti di praticante medico, di assistente e di buon vicino.

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 03:20| 
 |
Rispondi al commento

I Manipolatori della Pazzia

L'opinione psichiatrica moderna che la strega fosse una malata di mente non è semplicemente una falsa interpretazione della documentazione storica; è una perversa negazione del vero ruolo
della strega tanto quale benefattrice o terapeuta quanto quale malfattrice o seminatrice di guai. Poiché le interpretazioni psichiatriche della caccia alle streghe trascurano costantemente la figura della strega buona, chiamata anche la strega bianca (in contrapposizione a quella nera), o il savio o la savia.

Per comprendere il ruolo della strega quale guaritrice, dobbiamo ricordarci che nel Medioevo la medicina, come altri rami del sapere, era in stasi, in letargo. "Con l'eccezione di medici arabi o ebrei, chiamati con grande spesa dai ricchi, la cura medica era sconosciuta, la gente poteva solo affollarsi ai portali della chiesa per essere aspersa d'acqua santa."'
Inoltre, a causa della misoginia religiosa caratteristica dell'epoca, la donna veniva trattata come un animale o peggio. Come risultato, osserva Michelet, "nessuna donna in quei giorni avrebbe mai consultato un medico di sesso maschile, mai gli si sarebbe affidata, né mai gli avrebbe confidato i suoi segreti. Le fattucchiere erano le sole a poter indagare in questo campo, e le donne in particolare, erano le uniche che praticassero la medicina.
Insomma, i poveri e gli indifesi venivano completamente abbandonati: il prete e la chiesa s'ingraziavano il signore feudale; il medico era il servo di principi e di conti.
Dove potevano cercare sollievo alla loro miseria il disgraziato servo della gleba e la sua
maltrattata moglie? Non nei ministri della loro fede, o nella corte del loro signore, ma solo nella magia, nella superstizione e nella
stregoneria; quindi, si rivolgevano al mago, alla fattucchiera e alla strega.

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Ribalterei la questione.Se le strade fossero sterrate o lastricate in pietra ci sarebbero meno incidenti.All'incremento delle misure "ergonomiche" di sicurezza, corrisponde un incremento dei comportamenti pericolosi.Più le strade sono larghe, liscie e sicure, più aumenta la velocità di chi le percorre.Il problema ,in città,è dato dall' interazione di tre variabili principali: velocita,affollamento,sostanziale ignoranza delle leggi della fisica relative al mezzo condotto,e al corpo umano.Credetemi, non se ne esce.

daniela dellago 25.07.10 02:54| 
 |
Rispondi al commento

m'hanno bannato MAGIC LENIN perchè avevo osato
postare una lista ...una lista di preferenze !!!
che metteva in evidenza i propri desideri della
gente che scrive sul blog !!!!

li scanno ad uno ad uno...
altrochè ...perdio !!!!

apposta li chiamo per nome - femminile -
TESTE DI CAZZO !!! ...

hasta Gio,

RedSkorpion ndonio (☭), Roma

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

visto che per nome femminile ci chiami pure me...
ci tengo a chiarire alcuni punti...

prima di tutto...
non sono state le TESTE DI CAZZO come me...
come ci definisci tu...
a farti sparire nick e commenti...
e questo lo sai bene,Desani!
vero?
solo che ti é molto più comodo intraprendere le battaglie che pensi di poter vincere...
ma ricordati bene...
questa battaglia contro di noi...
la stai facendo sul campo giusto ma contro avversari sbagliati!
sono altri i tuoi avversari...

punto secondo:
ma chi cazzo ti dà l'autorità di fare una lista del genere?
ma credi di essere nelle teste di tutti e di capire il pensiero e l'ideologia di tutti?
e poi...
di etichettarci a tuo piacimento?
come ti fà più comodo credere...
pensi che bastino un paio di post per catalogare una persona e i suoi desideri?
per poter dire: compagno,fascista,grullino,puro,amico,nemico...

punto terzo:
ma che scanni e scanni??
scanni chi?
per quale motivo?
perché la pensano diversamente da te?
ma impara un pò di tolleranza...
verso le idee di tutti...
ti infili nel sottocommento...
ad insultare...
ad affibbiare nomignoli femminili...
ma chi cazzo ti credi di essere?
batman?
impara ad esprimere le tue opinioni in modo civile...
come la maggior parte di noi...
anche con chi non le condividi...
vedrai che porterai molto più giovamento alla tua causa...
da ora in avanti...
per quanto mi riguarda...
non risponderò più a nessun tuo commento...
se non esposto in maniera civile...

hasta...piacevolecomeuncalcioneicoglioni...

Umberto C ;-), Alba Commentatore certificato 25.07.10 02:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paese che vai usanze che trovi.
Non tutto il Mondo è Paese.
La viabilità del Nord non è quella del Centro e del Sud.
E' un fatto noto.
Anche qui, una diversificazione territoriale ci sta tutta.
Anche se nel complesso il quadro è effettivamente desolante..

Robe da Matti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 02:25| 
 |
Rispondi al commento

ma quando imparerete ad usare la testa , il lavoro sottocasa , il petrolio lasciamolo stare, il denaro peggio, autoproduzione e autocostruzione sopravvivenza , il contadino appaga sempre.
La rivoluzione del filo di paglia , non costa nulla. a beppe va..a zappà

salvino roma (com) Commentatore certificato 25.07.10 02:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi si muove in moto, macchina o bici è circondato da nemici mortali..

***

Si omette che il primo nemico del motociclista è il motocicista stesso.
Lasciatelo sottolineare da chi in Francia ha piantato una botta che ancora oggi me la ricordo molto bene..
Giorni di ospedale e conto da pagare in Italia via posta non ancora elettronica.
Qualche punto di sutura mi si vede ancora bene.
E non è una metafora.

Meno male che già allora il casco in Francia era obbligatorio.. e mi ha salvato quanto meno la faccia..
Direi anzi benone perchè mi guardo allo specchio con piacere.
Poi certo se avevo un passeggero erano Gatte da pelare molto più serie.
Ma siamo nell'ambito del se...e del se fosse stato.
Che non è mai stato. Ma c'è sempre una prima volta.
Sempre in onore al se..e se fosse stato.
Che comprendo abbastanza bene, da un punto di vista tecnico..

Saluti

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 25.07.10 02:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovreste sapere che ogni dispositivo che deve essere messo su strada deve essere omologato (o comunque rispondere a determinate caratteristiche firmate per legge dello stato), dai guardrail ai new-jersey al semplice cartello segnaletico.
Dovreste saper che l'ANAS fa la manutenzione delle strade statali con meno di €2000/km/anno, limitatamente agli anni in cui vengono effettivamente finanziati dal governo con la legge finanziaria, e che con la quota parte della cifra destinata alla manutenzione ordinaria si possono sistemare solo le cose che si rompono o deteriorano, cambiandole con le stesse tipologie. Dovreste ancora sapere che gli interventi di manutenzione straordinaria sono solo proposti da ANAS e poi scelti e nella coferenza tra Stato e Regioni che ne stabiliscono anch le priorità suddivide solo in piano quinquennali e decennali che una volta approvati sono praticamente invariabili; dopo rimane il problema del finanziamento annuale.
Dovreste poi sapere che consono leggi dello stato che normanno le barriere di sicurezza, le intersezioni stradali, e tutto quello che riguarda le strade e la viabilità: credo che il 95% delle strade rispettino tali norme; se poi sono le norme a dover essere cambiate....
Non dAte la colpa sempre ai tecnici stradali nel cui ambito la percentuale di incompetenti non è di certo superiore a quella tra i medici o gli avvocato o i commercialisti ed è certamente di gran linfa inferiore a quella tra i politici che continuano ad amanarebleggi tecniche senza la benchè minima competenza o affidandosi a tecnici di estrazione non specifica.
Sapere poi che i tecnici dell'Anas sono credo gli unici a non essere assicurati per errori commessi senza dolo? E che anzi rischiano la rivalsa della stessa ANAS che spesso non ha dato modo di far fronte ai problemi per cui sono stati messi sotto accusa? Sapete che senabbandonate rifiuti on proprietà stradali viene processato il funzionario responsabile di quel tratto di strada? ...e potrei continuare anco

Marco Perna 25.07.10 01:43| 
 |
Rispondi al commento

In questo sito si praticano le maniere educate.

Direi che per chiarezza, bisogna definire l'intercettazione.

Non è importante che siamo o no intercettati, ma da chi !

L'altro giorno mi sento chiamare al telefono, nel senso proprio che qualcuno parla nel ricavitore
mentre son seduto li vicino ed è quasi notte.

Pronto, pronto, mi sente? guardi che lei è intercettato dal suo stesso telefono, perchè dal momento che stacca la cornetta, noi possiamo
sentire tutto quello che dite nei paraggi!

E io: ma non fa nulla, è logico che è una cosa possibile! ma non credo che qualcuno si passi questo tempo! buonasera!

Ecco!

p s 25.07.10 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Bene, buonanotte a tutti. Pure stanotte grazie alle piccole di cui sopra (mollano il computer sul tardi) vi saluto calorosamente dopo toccata y fuga ... 'Nanotte nèh.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci mancava sto connubio: grillo-radicali.

Non è che non si capisse, è da tempo che mi stuzzica l'appetito di sputtanarVi!

I nemici sono gli stessi (comunisti e proletari), gli amici pure (sciamani, buddisti, imprenditori, sionisti), i proclami anche, le paraculate anche, l'antipartitismo non ne parliamo...

Vabbé, prima o poi ci si dovrà incontrare sulle strade della politica.

Hasta...

P.S. Alé, qualcuno t'aveva detto ch'eri intercettato, macché pensi che nun se capisce chi c'è 'na stanza di bottoni der blogghe?.
ma nun te fanno male li diti???
E vedi da nun rompeme più er cazzo: nun te mollo!!!

Firmino F., Roma Commentatore certificato 25.07.10 01:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia un tempo se avevi una famiglia che ci teneva avevi possibilità di successo.
E da qui (sempre dalla famosa famiglia della chiesa della mafia dello stato finto laico) si partiva e ancor oggi ( e forse più di ieri ... aggiungendo le altrettanto famose buone amicizie) hai più possibilità di chi ha una famiglia ... come dire ... moderna, anticonformista, che t'insegna a cavartela da solo.
Se veramente ti senti cittadino del mondo, e vivi in questo paese, devi insegnare ai tuoi figli, e per prima cosa, a guardarsi intorno per iniziare a vedere in quale paese andare a vivere una volta completati gli studi. Una donna in Italia è ancora più fortemente discriminata che altrove (sarà perchè anche l'immagine di una carfagna qualsiasi è altamente deleteria? ... E diciamolo una volta per tutte!).
E così è per tutto in questo paese di anziani.
La figlia grande ci dice spesso: "Mamma, papà, l'Italia è un paese di vecchi ... anche se giovani ragionano come vecchi ... avete ragione appena posso me ne vado. E chi me lo fa fare di essere donna in questo paese?"
E come dargli torto?

***

Moto, motorini e biciclette ... auto per ragazzi smart.
Nella maggior parte dei casi, son persone che non si fanno amare comunque.
Che le strade italiane siano indecorose (sono molto buonissimo ...) è risaputo.
Che l'italiano medio sia intransigente nel non rispettare le regole è altro fatto risaputo.
Così come le cause degli incidenti ... nel 90 e più % dei casi la causa di tali eventi è riconducibile all'uomo e non al guard rail ... sorry ma se si è più prudenti ... le casualità si scontrano di meno e meno persone ci lasciano le penne.

Ovviamente sono italiano anche io e, per quanto abbia fatto il predicozzo, molte volte mi lascio andare anch'io all'italianità ... Nèh ...

Buonasera a tutti escludendo nessuno.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.10 01:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vero evento saremo noi la parte d'italia piu onesta perchè non pensa al proprio interesse personale ma al bene di tutti e che fa le cose subito mentre le canzoni purtroppo fanno provare belle emozioni per un po di tempo ma poi i problemi di tutti i giorni ce le fanno dimenticare.mettete un conto corrente postale per il contributo?

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 25.07.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Il motorino va sempre bene ....
Non so ora come li fanno, ma parliamo di roba normale, che ovviamente oggi vanno più forte, vero?

Si ho notato qualcuno sorpassarmi con un cinquantino ma ormai non ci faccio più caso...

Consideriamo che l'età psicologica può essere uno svantaggio, ma anche un vantaggio...

p s 25.07.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Ottime le considerazioni sull'ergonomia stradale. Sarebbe però il caso di fare anche qualche considerazione sulla logica del codice stradale, sui pericoli costituiti dalla stesssa segnaletica e in generale sulla cultura del controllo. Ne abbiamo parlato nel post
http://tempovissuto.blogspot.com/2009/08/il-controllo-dellinfanzia-e-del.html
del blog collettivo
http://tempovissuto.blogspot.com/
Un saluto,
Gaetano

Gaetano Orveli 25.07.10 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe sempre opportuno postare i link di certe affermazioni...ma forse non lo si vuole fare.

*****
Scusate, il post precedente non era completo.

Henry Ford dopo aver sopportato un lungo periodo di conflittualità sindacale fece progettare e
costruire una fabbrica di automobili totalmente automatizzata. Mostrò poi l’impianto senza
Operai al potente capo dei sindacati e gli disse con scherno “la fermi ora,se ne è capace”
Ma il sindacalista replicò “Adesso venda lei le auto prodotte se ne è capace” sottolineando
Che,se non si produce potere di acquisto, non è possibile vendere.

L’uomo a tre dimensioni è il titolo di un articolo di Ettore Gotti Tedeschi
Presente nel quotidiano “l’Osservatore Romano”
Peppone
*****
------------------------------------------------

Prima di tutto Henry Ford praticamente raddoppio' la paga giornaliera degli operai portandola a $5 al giorno nel 1914, equivalenti a $111 del 2008, quindi non si capisce cosa i sindacalisti avessero da chiedere di piu'.

Questo attiro' non poche antipatie su Ford da parte di altri industriali che si videro praticamente sparire la mano d'opera sotto il naso perche' tutti volevano lavorare per Ford.

Quando gli fu chiesto se fosse impazzito, Ford rispose che se non alzava gli stipendi ai suoi operai, chi avrebbe comprato le sue autovetture? Nacque cosi' la catena di montaggio che permise la produzione a costi molto bassi degli autoveicoli, portando alla leggenda la famosa Ford-T e aprendo la produzione di quello che fino ad allora era considerato un lusso a tutto il popolo.

Caro Peppone, faccio fatica a credere alla tua storiella che e' semplicemente all'opposto di chi fu in realta' Henry Ford.

Un po' di storia:

http://en.wikipedia.org/wiki/Henry_Ford#.245_day

50 Stelle USA (50 stars) Commentatore certificato 25.07.10 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=phd6bOxR-Tg&feature=related

A Survivor's Story 25.07.10 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Paola

Sono d'accordo con te sui mali del traffico cittadino.
Difatti ci vorrebbero delle piccole auto di città
leggere. Ma occorrerebbe che costassero pochissimo. In tal modo tutti lasceremmo nei box le auto grandi.
Ovviamente ci vorrebbe un fattore dissuasivo per le auto grandi a circolare all'interno del perimetro urbano.

In alternativa perciò, diciamo che un "cinquantino" ci può evitare incidenti gravi,
poichè le accelerazioni possibili sono ragionevoli.

Divertirsi coi mezzi di locomozione ha comunque delle conseguenze. Può servire a formare il carattere, e analizzare le proprie debolezze.

La santità però può essere asfissiante.

Ma bisogna crescere, e sopravvivere.
Ciao.

p s 25.07.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=VxA3atHD2QM&feature=related

A Survivor's Story 25.07.10 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Mai viste tante boiate messe insieme in un solo colpo.

Poi dette da un dottore fa cadere le braccia ancora di piu'.

Ma per piacere, Beppe...!

50 Stelle USA (50 stars) Commentatore certificato 25.07.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutti quelli che vanno in moto sono a rischio.
Spero che qualche giovane segua il mio consiglio.
Poichè crescendo si arriva alla mia stessa conclusione, ma non so con quali conseguenze.

Comprati una macchina, magari piccola e scattante.
Ti diverti uguale, e rischi molto meno.


p s 25.07.10 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AMI Associazione motociclisti incolumi
ma ci vorrebbe anche l'AMI Associazione motociclisti intelligenti

quanti si sentono dei Valentino Rossi e ti sorpassano sfrecciando? in città, figuriamoci fuori!

condivido ciò che scrive Mandi:
- ragazzi, datevi una calmata, la moto è tanto bella, il vento nei capelli, ecc. ma sono solo DUE RUOTE e quindi più insicure delle QUATTRO RUOTE

- Poi sui guardrail tagliagole condivido, l'ho sempre pensato, a naso, che fossero pericolosi: magari indispensabili se a destra c'è un precipizio, ma se c'è solo un fossato, meglio finirci dentro (forse) che l'alternativa tipo Shining

- infine complimenti anche al comune di Siena per le piste ciclabili! coi bordi spigolosi.. e che franano prima di essere inaugurate..


Paola Bassi Commentatore certificato 25.07.10 00:25| 
 |
Rispondi al commento

il popollo italiano d´allevamento.
meglio del maiale,non si butta niente

nello giubini 25.07.10 00:21| 
 |
Rispondi al commento

@harry haller
Ma quale cazzata e cazzata, è la sacrosanta verità, che queste strade raccontano ormai da tanti -troppi- anni. Non ho proprio niente di cui pentirmi (se non di essermi preso la briga di risponderti, forse).

@Sereno Despero
Perché invece dare dell'idiota a qualcuno su internet in risposta ad un commento a cui non sai come altro controbattere... beh quello sì che fa di te un super-genio. Ovviamente, hai capito tutto della vita.

christopher poole 25.07.10 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.repubblica.it/persone/2010/07/24/foto/putin_versione_biker-5800380/1/?ref=HRESS-1

l'amico putin a un raduno di bikers.
lo vogliamo invitare a un giretto sulla pontina, una delle più pericolose d'italia?

liliana g., roma Commentatore certificato 25.07.10 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

easy rider

http://www.youtube.com/watch?v=uygNtTB2Urc

le moto andrebbero usate solo su queste strade

liliana g., roma Commentatore certificato 25.07.10 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.facebook.com/group.php?gid=158267236376&ref=mf

GABRIELE CERVI 24.07.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, questa poi te la potevi risparmiare... A quei teste di cazzo dei motociclisti li devi mandare, per primo a fare un corso di senso civico e, per secondo, mandare in psicanalisi un paio di mesi all'anno come minimo...

Ivano Urban 24.07.10 23:34| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

NELLE SCUOLE,invece di fare ore di educazione stradale e educazione civica, continuate a fare ORE DI RELIGIONE; non vi salvano la vita terrena, ma vi garantiscono... "l'altra"


Max Stirner


Più o meno tutti conosciamo qualcuno che è morto in moto.

Io per esempio qualche anno fa, durante una vacanza, ho conosciuto un cardiologo di successo.
Non eravamo proprio amici amici, ma lo conoscevo bene, era un uomo vitale, sempre allegro, pieno di interessi, umano e soprattutto generoso.

Una volta all'anno andava in Brasile per una settimana intera in piccoli villaggi isolati dove operava gratuitamente per salvare la vita di bambini nati con malformazioni cardiache.

Insomma una brava persona.

Purtroppo una sera rincasando è caduto dalla moto vicino all'imbocco di un'autostrada, lasciando una bellissima famiglia...la moglie e la figlia.

Probabilmente in un altro frangente quella caduta non avrebbe causato grossi danni, ma nel suo caso è andato a sbattere contro il piantone di un guard-rail, ed è morto sul colpo.

I piantoni dei guard rail sono pericolosissimi, soprattutto per i moticiclisti. Delle ghigliottine.

Certo, in moto bisogna fare attenzione e guidare con prudenza, ma le infrastrutture hanno anche la loro importanza e se possibile vanno messe in sicurezza.

R. Leo Commentatore certificato 24.07.10 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capite il problema per questi non è che la persone non rispettano le norme stradali, il problema è il guard rail, il paletto, i limiti di velocita le striscie continue quelle sono facoltative.

E poi ci lamentiamo che ci sono troppi morti ... .

Vincenzo Spaccamonti, Berlino Commentatore certificato 24.07.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento

come tutte le cose... diepnde dal modo e dal fine...

coi politici, loro familiari e prosseneti inclusi sarebbe molto utile.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 24.07.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento

“L’ultimo sull’Appia”


Quando tutti se ne furono andati,
una biga fermò sulla vecchia strada imperiale
e ne discese un uomo; calzava sandali ed era
avvolto in una tunica. Stette sul ciglio in
attesa finché un aeromobile non giunse a
prelevarlo.
-Bentornato- disse il pilota. -Il capo è
soddisfatto… Avute difficoltà?
-No- rispose l’uomo. -Sono incredibilmente
ricettivi. Con Bruto è stato facile, anche con
l’odio razziale è stato facile; anche le guerre.
Il mio Capolavoro, però, è stata la
crocifissione di quel giudeo. Ma… ci pensi
al gusto di veder quelli pensar male di sé
oggi come non mai?
Godendo forte, l’essere fissò il buio.
-

N. B. L'Appia è una via italica, l'ambientazione del racconto è volutamente casuale.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magic Italy
***********

Questa è la tua Italia,

un paese straordinario, fatto di camorra, mafia e ndrangheta...pure al governo.
Un paese magico tutto da scoprire.

Non fate quindi le vacanze all'estero...per esempio, un paese a caso...a Formentera !!!

No, non a Formentera....rimanete nella magica Italy, nèh !!!

Prrrrrrrrrrrrrrrrrrr !

Magic boccalon Italy

S.B.


R. Leo Commentatore certificato 24.07.10 23:09| 
 |
Rispondi al commento

La Moto è un modo di vivere, sincero, leale e consapevolmente 'sportivo'.
Chi si allontana da questo pensiero, altro non è che uno sconsiderato, ma non un motociclista.

La vergognosa situazione delle nostre strade è una triste realtà che chi va su due ruote con assiduità ben conosce.

Il ricordo dei viaggi in moto giovanili rappresenta un'importante tappa del mio processo di formazione interiore.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 24.07.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Quoto tutto!!! Ho solo la moto, da oltre 20'anni mi ritrovo su pericolosissime strade a doppio senso poichè il loro numero è impressionante. Da quando guido non ho mai visto miglioramenti, semmai è peggiorato tutto per l'invecchiamento, ci sono buche, solchi longitudinali come binari, radici, rami d'albero che cadono (si, anche, c'è morto uno sulla C.Colombo a Roma qualche tempo fa), ecc.
Solo un altro "piccolissimo" esempio di quanto mi fanno incazzare: gli interventi se gli conviene li fanno; infatti da diversi anni, almeno qui a Roma, hanno ridotto la durata del giallo di moltissimi semafori, siamo intorno ai 3 secondi circa. In diversi luoghi, alla massima velocità ammessa in città, se il giallo spunta appena imboccato l'incrocio si ha giusto il tempo di superarne la metà, non si può neanche pensare di oltrepassarlo regolarmente ............è questa la logistica in favore della sicurezza? Cosa non farebbero per qualche multa in più!
Personalmente l'ho già pagata, hanno accelerato causa rosso inaspettato e mi hanno tamponato la moto.
Errare è umano, cerchiamo di aumentare le chance......

Buonanotte, ci vediamo al W.5* a Cesena!

Andrea Caroli (elettrociccio), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.10 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono appena rientrato dalla Calbria dopo 3 settimane di Vacanze, ed sono davvero fiero di essere rientrato in Germania dove vivo. Certo le strade qui in Germania sono migliori, ma c'é anche una cultura di prevenzione. L'80% delle patenti date in calabria sono state assolutamente regalate: nessuno sa come funziona una rotonda, non esistono frecce così come stop o semafori rossi! Non parliamo del divieto si sorprasso: sulla statale 106 che va da Taranto fino a Reggio Calabria credo di avere avuto la fortuna di evitare minimo 5 incidenti: sorpassano anche se è linea continua e assoluto cartello con divieto, ma soprattutto sorpassano anche se dall'altra corsia vengono macchine, film horror! E poi non esistono autovelox, controlli di velocitá niente, e se ci sono ti devo preavvisare e poi dopo averti fotografato fermarti e dirtelo: ehi ti abbiamo fotografato! In germania? La legge non ammette ignoranza, avviso o non avviso se ti fotografano non hai scampo. Ti arriva la multa a casa e paghi e perdi i punti, ecc... quando cominci a pagare un bel po' di multe e perdi la patente per mesi, allora ci ripensi a rispettare le regole del traffico. Quindi per quello che io ho visto in Italia posso dire che le strade sono certo pericolose e poco curate, ma credo ci sia bisogno anche di più rigore e rispetto delle regole.

Francesco Aloe 24.07.10 22:37| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Sindaco leghista si triplica lo stipendio: "Lavoro moltissimo"

BREGNANO (CO) – Si è perso, con il passare del tempo, il vero significato del fare politica. La vocazione a occuparsi della res pubblica, degli interessi superiori della comunità non dovrebbe essere di tutti, per capacità e spirito di sacrificio che chi se ne se occupa a tempo pieno dovrebbe avere.
Scoppia così la polemica a Bregnano, comune della Bassa Comasca, dove il sindaco Evelina Arabella Grassi, leghista, eletto in coalizione con il Pdl, si è auto triplicato lo stipendio.
“Dai 927 euro lordi al mese fino a qui percepiti a 2.788 euro mensili.

“Mi sono rimessa in gioco e ho deciso di fare l’amministratrice a tempo pieno, ho lasciato il mio lavoro e non sto di certo campando grazie ai cittadini di Bregnano e al paese che amministro. Se vogliamo dirla tutta, il mio stipendio da sindaco e più basso rispetto a quello che percepivo quando lavoravo”, risponde così il sindaco alle critiche dell’opposizione.

“…Anche se in consiglio mercoledì sera non ci ha spiegato nel dettaglio le ragioni che l’hanno indotta a lasciare lo studio di commercialista nel quale lavorava”, risponde la parlamentare del Pd Chiara Braga, ex vicesindaco del paese e oggi all’opposizione, che critica “una scelta certamente inopportuna in questo frangente economico”.
Replica di nuovo il sindaco “In passato erano state le opposizioni a sottolineare la necessità della presenza a tempo pieno del primo cittadino, in quell’occasione avevo assicurato che ci avrei pensato, ora l’ho fatto. Del resto le attività in cui è richiesta la mia presenza sono tante e tali che difficilmente potevo fare altrimenti: mi devo occupare della riorganizzazione degli uffici, dei controlli, delle verifiche, quindi è importante la mia presenza a tempo pieno...

continua:

http://www.infooggi.it/articolo/sindaco-leghista-si-triplica-lo-stipendio-lavoro-moltissimo/3673/


Penso sarebbe ancora meglio indagare sui motivi che hanno spinto le nostre classi dirigenti a scegliere di far viaggiare su gomma tutti le materie prime e i beni di consumo.
Oltretutto trascurando i trasporti pubblici e spingendo affinchè tutti si comprassero automobili, congestionando all'inverosimile le strade, con un "costo" in vite umane, e anche di sanità pubblica, e ottenendo l'effetto di privilegiare le autostrade, che si sa, hanno un prezzo mica da ridere.
Anche questo lascieremo in eredità alle prossime generazioni.

Saluti

sandro c., altrove Commentatore certificato 24.07.10 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bello spunto per le nostre amministrazioni.Che spesso hanno altre priorità.
Di strade pericolose ce ne sono davvero tante.

Danilo Villa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento

TELECAMERE SU LUOGO INCIDENTE MORTALE FRANCO ZAMBON

http://www.youtube.com/watch?v=ORET2Y-9lEo

LA VERA RICOSTRUZIONE DELL' INCIDENTE
E IL DRAMMATICO APPELLO DEL PAPA' DI FRANCO

http://www.youtube.com/watch?v=ZuEQspym6Ys

Gino De Pauli 24.07.10 22:26| 
 |
Rispondi al commento

LA STAGIONE VENATORIA STA PER INIZIARE.
IN VENETO HANNO APPROVATO UNA LEGGE "IN DEROGA" CHE PERMETTE DI AMMAZZARE UCCELLINI PROTETTI.
QUESTA LEGGE E' STATA APPROVATA OVVIAMENTE DA LEGA E PDL,IL PD SI E' ASTENUTO,CONTRO HA VOTATO IDV.
CHE IL PD SI SI ASTENGA E' NATURALE,SI ASTIENE DAPPERTUTTO !
FA RABBIA CHE PER QUALCHE RARO VOTO IL PD,INVECE DI URLARE FACCIA IL CONIGLIO E CONSENTA A DEGLI IDIOTI DI FARE UNA STRAGE.
UNA STRAGE DI UCCELLINI CHE SONO DI TUTTI.
MI FANNO PENA: CACCIATORI E PD.

AUGURO A STI IDIOTI CHE I LORO FUCILI SCOPPINO AL PRIMO COLPO

CHARLES BUKOWSKI

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 24.07.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PEPPONE delle 19e56 (… e non solo)

Svogliatamente mi ero accinto a leggere qualche commento quando senza volerlo mi sono imbattuto questa sera nel “doppio” commento di Peppone.
Non so se ha preso spunto dall’articolo di Ettore Gotti Tedeschi apparso – come lui stesso afferma – sull’”Osservatore Romano”, ma di una cosa sono abbastanza certo che è riuscito ad attrarre la mia attenzione. Oh, attrarre questa non è affatto un fatto eccezionale, ma da quel poco che so, grazie al Marx acquisito, a quelle poche nozioni che egli mi ha insegnato di economia politica, leggere il commento di Peppone mi ha mosso al sorriso: mi ha fatto rendere conto di quanto sempre più si propaga l’ignoranza anziché la conoscenza, soprattutto in quella classe che, senza alcuna guida, dovrebbe essere istruita per liberarsi (ma non soltanto in quella!). Ma prendiamo in considerazione l’aneddoto che ci racconta Peppone su H. Ford (sempre se Ford era così… sprovveduto).

In breve: “Ford (…) fece progettare e costruire una fabbrica di automobili totalmente automatizzata. Mostrò poi l’impianto senza operai al potente capo dei sindacati e gli disse con scherno ‘la fermi ora, se ne è capace.’ Il sindacalista replicò: ‘Adesso venda lei le auto prodotte se ne è capace’ – sottolineando che, se non si produce potere di acquisto, non è possibile vendere.”

Come si comprende bene che questo “potente capo dei sindacati” non ne sapeva un accidenti di economia politica, che faceva parte della stessa… “banda” (classe).
In parte è vero che senza salario non si compra un bel-niente, ma il salario non è potere d’acquisto, ma è il corrispettivo che occorre per riprodurre la forza-lavoro già venduta e acquistata dall’imprenditore e che la fabbrica “totalmente automatizzata” può anche esistere solo però che dalla macchina non si cava profitto perché alle macchine non si può sottrarre pluslavoro, plusvalore, non si può sottrarre forza-lavoro non pagata.
Ciao Peppone

Plinio Il VECCHIO Commentatore certificato 24.07.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Con l'intestino dell'ultimo prete, impiccherò il Papa".

Giuseppe Garibaldi

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 24.07.10 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non diciamo cazzate.

il motociclista che va piano non esiste.

in nessuna parte d'italia. La moto è fatta per correre. chi la compra la compra per correre. chi non la compra per correre prima o poi finisce per correre.

Inutile fare gli ipocriti. poi le strade magari fanno cagare, ma sono convinto che siano di secondaria importanza.

I motociclicsti poi sono molto piu indisciplinati degli automobilisti. Generalizzo? può essere, ma questa è la mia esperienza e non si può dire che non abbia girato oltre la mia regione.

Comprerò una guzzi, e prima di farla uscire ci farò montare un limitatore a 110. L'essere umano è fallace, molto più di un motore.

Corrado n 24.07.10 22:08| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL BRACCIALETTO ZEN:
Dicono che riequilibri il corpo e la mente.
In gomma con una piastrina fatta di una misteriosa miscela di metalli.
E' il nuovo accessorio tormentone dell’estate.
Costa più di 30 euro, e di pirla che lo compreranno ne troverà molti!

IL BRACCIALETTO CSM:
Dicono che riequilibri la politica e la finanza.
In acciaio, doppio e unito, con serratura.
Sarà il nuovo accessorio per l'inverno?
Non costa niente, può venire usato per più persone, e di farabutti che lo meritano l'italia è piena!

BUONASERA, SBULLONATO POPOLO!


Io ho perso un fratello in un incidente automobilistico proprio per un guardrail killer montato male e che non rispettava nessuna norma.. inutile dire che la causa che abbiamo fatto all Anas non ha portato da nessuna parte in quanto avrebbe creato un precedente non da niente..

Andrea Russo 24.07.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Io sono uno che ci vive, nel sud della Toscana, e che ha paura di andare in bici per colpa non certo delle terribili "no-forgiving roads", ma piuttosto dei tanti incoscienti che sulle loro moto sfrecciano a velocità inaudite su strade dove non solo il limite sarebbe tipo un centinaio di km/h in meno, ma le tante curve e la prossimità di centri abitati rendono le loro scorribande ancora più pericolose!

Questa gente non ha il minimo rispetto della vita e dell'incolumità altrui, ed io continuerò ad esultare ogni volta che un nuovo mazzo di fiori compare sul ciglio della strada, ad indicare che da quel giorno c'è un pirata in meno di cui preoccuparmi.

christopher poole 24.07.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

post strepitoso, bravo, ribalta completamente tutte le menate che ci hanno costretto a subire fino ad ora sui fatidici 130 all'ora sul concetto assicurativo e sul concetto della "sicurezza sulle strade"...infatti i piloti in pista pur andando a velocità estreme non muoiono quasi mai....bravo, ben detto!! le stragi del sabato sera non sono fatalità...:pensateci bene!!!!

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 24.07.10 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Alex Scantalmassi √ Commentatore certificato 24.07.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

LE STRADE CHE NON PERDONANO.

Caro Marco Guidarini(Associazione Motociclisti Incolumi),

solo per il nome dell'associazone meritate un premio,per il messaggio che diffondete invece,meritate un riconoscimento ufficiale!

Da buon motociclista conosco bene le insidie della strada,vi posso garantire che quello che dice Marco è vero,le barriere sulla strada sono micidiali.

Siamo i migliori produttori al mondo di asfalto,migliori caratteristiche e miglior durata,ma col caxxo che lo mettiamo sulle nostre strade,non conviene!

Sicuramente molti incidenti avvengono per imprudenza,ma altre volte c'è proprio la responsabilità di chi dovrebbe far in modo che ciò non avvenga.

Che dire poi di come vengono date le patenti di guida?

Anzichè dedicare attenzione alla guida vera e propria,le motorizzazioni hanno pensato bene di rendere difficilissime le prove teoriche piuttosto che la guida stessa!

Poi vi domandate perchè tanti se la comprano la patente!

Da noi le strade non le costruiscono le aziende più qualificate,ma bensì le più "ammanicate",e si sa,la sicurezza costa!

Se l'Europa ci farà un cxlo come un secchio per non aver dimezzato le vittime della strada,pagheremo sempre noi!

Che caxxo di sistema è quello di sanzionare economicamente,piglia chi ha amministrato e sbattilo in galera,qui si parla di vite umane,non di bruscolini,ma di fratelli,sorelle,padri,madri e amici!

L'EUROPA DEVE PRENDERE I RESPONSABILI DI QUESTE INEFFICIENZE E RADIARLI DALLA POLITICA INTERNAZIONALE PER INCAPACITA'!

NON SI TRATTA DI DIMEZZARE I DEBITI(tra l'altro importante),SI TRATTA DI DIMEZZARE I MORTI!!!

Nella mia ignoranza non sapevo di una tale disposizione europea,come probabilente non ne conosco altre,possibile che arriviamo sempre dopo???

Vale il detto che dicevano ironicamente i meccanici ai loro piloti:

DAJE ER GAS,CHE L'OSSIGENO TE LO DANNO ALL'OSPEDALE!

LI MORTACCI VOSTRI!!!

Arrivederci e grazie.

Motonando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.10 21:40| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre le disastrate strade, nessuno parla dei parcheggi inesistenti ?

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 24.07.10 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Ahhh dobbiamo stare attenti alle strade....


il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 24.07.10 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE,
GRAZIE PERCHE' CONFORTA LEGGERE QUALCOSA CHE ABBIA SENSO COMPIUTO ,CHE ABBIA UN SENSO PIACEVOLMENTE CONDIVISIBILE ,RICCO DI SPUNTI CHE MI TERRANNO VIGILE PIU' DI 100 CAMPAGNE STRAPAGATE DAI VARI MINISTERI VIA TV E STUDIATE DA EQUIPE DI CERVELLI ASTRATTI , CONVINTI CHE IL LORO PUNTO DI VISTA SIA FRUTTO DI SUDATE RICERCHE SENZA MAI IL SOSPETTO DI QUANTO IL RISULTATO SIA SCARSO.
LE SONO GRATO ANCHE A NOME DI MOLTI INGRATI.
L'ESPOSIZIONE DEI SUOI ARGOMENTI ESPRIMONO UNA QUALITA' DELLA SUA PERSONA NOTEVOLE E SPERO DI POTERLA ANCORA INCONTRARE IN QUESTO O ALTRI BLOG DI VALORE E CON STIMA LA SALUTO .CORDIALMENTE-

italo carbone 24.07.10 21:30| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è solo capace di dare multe su multe.
Così per lei è risolta la situazione.
Una cricca a cui è funzinale la cricca nostrana.

Dai loro troni dorati non sono neppure consapevoli di dirigere l'orchestra più stonata che si sia mai sentita.
Una pena.

Alina F., Varese Commentatore certificato 24.07.10 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Qui nel salento hanno costruito rondò ad ogni quadrivio, anche dove convergono strade di campagna. C'è stato un enorme spreco di denaro pubblico ma senza apportare nessun risultato alla sicurezza stradale. Anche i piu piccoli paesi come il mio sono forniti di rondò ad ogni quadrivio, o quasi. Evidentemente alla politica ha convenuto, chissa cosa si nasconde dietro questo proliferare senza senso di rondò.

maria rollo 24.07.10 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione