Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

'Ndrangheta connection, Moratti disconnection


Moratti_e_la_mafia.jpg
La Moratti è come i mariti cornuti, l'ultima a sapere che a Milano c'è la mafia. Qualcuno, con le dovute precauzioni, la avverta.
"Più di 300 arresti nella notte. Una rete di rapporti politici e di legami di affari. Di colpo il sindaco Letizia Moratti e il prefetto di Milano Gianvalerio Lombardi, che negavano l'esistenza delle cosche all'ombra della Madonnina, vengono platealmente smentiti. In Lombardia le 'ndrine sono organizzate in 20 diversi gruppi criminali e contano almeno 500 affiliati. Tra gli arrestati c'è anche il direttore dell'Asl di Pavia Carlo Antonio Chiriaco, grande elettore di un fedelissimo di Silvio Berlusconi: l'ex sottosegretario e deputato Giancarlo Abelli. Nelle ordinanze i nomi di molti politici, quelli dell'ex assessore regionale Massimo Ponzoni e del consigliere Angelo Giammario." silvanetta* .

13 Lug 2010, 20:36 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

se chi ha generato INDEBITAMENTE una TROTA può fare quello che vuole ovvero,candidare un imbecille come suo erede politico,perchè la MORATTA non dovrebbe fare altrettanto con quel visino da educanda costantemente cosparso di CERUME anzi,con questo espediente,si è già prenotata un posto nel museo delle cere sia in quel di MILANO (poveri milanesi senza pace) che in quel di LONDRA (e qui non me ne frega una minkia) tanto da rovinare la reputazio di quest'ultimo museo dell'ULTRA ORRORE con dentro la MORATTONA,salute a quel porci maledetti degli inglesi

emi f., voghera Commentatore certificato 18.07.10 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Anche Totò Cuffaro, condannato in appello a sette anni per collusione con la mafia, sosteneva che la mafia non esisteva, e anche il solo parlarne "denigrava la Sicilia onesta".
Ecco, la Moratti altro non è che la versione milanese di Cuffaro.
"La mafia a Milano non può esistere", dice la "sciura sindaca", e intanto suo figlio Gabriele si fa una mega-villa spacciandola per la ristrutturazione di un capannone.
La "sindaca - paladina della legalità" vorrebbe darci da intendere che non sapeva neanche quello che a faceva suo figlio?
DIMISSIONI SUBITO!!!!!!!!!!!!!

Gianna ., Milano Commentatore certificato 16.07.10 17:59| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CHIAMARLA MORATTI,
LA "SIGNORA" SI CHIAMA LETIZIA BRICHETTO IN MORATTI. CERTO FA MENO APPEAL MA E' COSI'. USURPATRICE DI COGNOMI ALTRUI.

Lamberto Zingarini, Perugia Commentatore certificato 15.07.10 14:29| 
 |
Rispondi al commento

la Moratti non ha mai letto giornali.....COMUNISTI!

antonio usai 15.07.10 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me non è una sindrome o una cultura quella del ''far finta di niente''.
Secondo me ci sono motivi più che validi che ''oscurano'' gli occhi e le orecchie dei sindaci italiani (Moratti in primis...)
Perchè se lei non si è accorta di tutta la criminalità e il marcio che c'è a Milano, mi viene da chiedere in quale città ha il domicilio e se effettivamente vive e lavora nel capoluogo lombardo.
Ma questi signorotti (i sindaci) girano per le città?
Non vedono che le stazioni sono perennemente prese di mira da criminali? Bisogna aver studiato per rendersi conto che il manto stradale e la viabilità sono da terzo mondo??
Fanno concorrenza alle strade percorse nella PARIS DAKAR...
No signori.
Qua ci stanno prendendo nuovamente per i fondelli.
in Italia pensare male è peccato...
Però(chissà come mai...) ci si BECCA SEMPRE!

Se al mio lavoro sono disattento e mi dimentico di fare dei lavori, mi ritrovo dal capo a dovermi giustificare e (se fossi a progetto) mi ritroveri pure per strada.
La signora Moratti non si è accorta della criminalità che a Milano dilaga??
A CASA!!!!!(senza stipendio).

franco ferrari 14.07.10 21:54| 
 |
Rispondi al commento

La Moratti + che come i mariti cornuti, è come gli struzzi, nasconde la testa sotto terra per non vedere......................
Venite anche in Piemonte a vedere tutte le aziende di calcestruzzo e quelle edili...............

Marco Locci 14.07.10 16:57| 
 |
Rispondi al commento

un solo commento: vaffanculo!!!

giovanni miceli, jesi Commentatore certificato 14.07.10 15:02| 
 |
Rispondi al commento

E' una sindrome tutta italica quella della Moratti.
Non voler vedere.
Non voler sentire.
Non voler parlare.
L'oca Letizia è un'oca Giuliva.
Esiste una mafia che ha sede in lombardia.
Probabilmente (è un eufemismo) la sede della cupola è ad Arcore.
Una mafia nuova (e antica al tempo stesso) che sorge sulla scorta di cosa nostra, 'ndrangheta, e sacra corona unita.
Lavora come tutte le mafie per lo scempio del territorio, quello lombardo sembra ormai già ampiamente riuscito, d'altra parte i lombardi quando si mettono a "laurà" raggiungono sempre i loro obiettivi.
Mors tua, vita mea sembra esserne il motto, fino al suicidio finale.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.10 13:44| 
 |
Rispondi al commento

uuuhhhhhhh! Perdonatemi ho fatto un sacco di errori!!!

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 14.07.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento

L'aria di superiorità la sfoggia il CRETINO! Indistintamente che sia del nord o del sud!Io sono di pavia, e devo dire che è vero, non siamo tutti cretini, ma devo riconoscere che di cretini ce ne sono parecchi!!!! L'aria di superiorità la leggi negli occhi anche di alcuni che solo perchè hanno un lavoro più "dignitoso" del tuo, o per un titolo di studio in più! Un ricco e colto "signore" di Milano, ha rifiutato di affittare un appartamento a un mio amico solo perchè era di Palermo! è proprio vero: la coltura e l'intelligenza raramente vanno a braccetto!!!!!!

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 14.07.10 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Moraaaaaaattiiiiii
Letiiiiiziaaaaaaaaaa

SVEGLIA !!!!!!!!!!!!

Qualcuno potrebbe spiegare a quella povera vecchietta rinc....nita cosa sta succedendo??

Alessandro M. 14.07.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento

La criminalità nel suo complesso è stata presente sia al Nord che al Sud ma la Storia ci insegna che l'organizzazione di brigantaggio (non inteso nella sua origine politica) ha origine nel meridione per infusione dei "Briganti" che lottavano contro i proprietari terrieri ed i latifondisti e malviventi e latitanti. Questi ultimi travisarono lo spirito politico/rivoluzionario e continuarono la loro "Opera persuasiva e operativa" costituendo vere e proprie organizzazioni malavitose.
A parte questo breve storico, nel contesto la Moratti sembra viva come tantissimi politucoli del proprio EGO e con le fette di salame sugli occhi.
Che i quattro grandi gruppi malavitosi si sono espansi verso il Nord per mungere soldi pubblici ne abbiamo un grande conto tra i politucoli di tutti i colori politici esistenti in Italia.
Fermare questo "cancro"? Presto fatto: PREVENZIONE E CONTROLLI E REGOLE PIU' RIGIDE ... ma cosa pretendiamo, basti leggere i giornali dal 1992 ad oggi. Un incremento smisurato di AMMINISTRATORI E POLITICI INDAGATI, di leggi ad-personam-politico, di conflitto di interesse... e non per ultimo il BAVAGLIO ALLE INTERCETTAZIONE E ALLA STAMPA.
Ma non si rendono conto a cosa ci stanno spingendo...
ls ben

BEN M., MILANO Commentatore certificato 14.07.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma come mai la Moratti non sapeva??? Oh, com'e' ingenua...lei va sempre puntualmente in Comune...fa alacremente il suo lavoro fino a sera, non manca un solo Consiglio Comunale, e la sera va a casuccia nel suo modesto lettuccio...su...come faceva ad accorgersene...lei va a lettuccio presto...non frequenta brutte conmpagnie..e' tutta casa, Comune e Chiesa...Si guadagna soltanto onestamente i suoi soldini e poi deve anche pensare ai nipotini...Non siate cattivi con lei...mica e' come noi, sempre sospettosi, maliziosi. Siamo noi i cattivoni che si informano, che frequentiamo brutte compagnie e cosi' veniamo a sapere prima di lei certe cose.
Ora pero' e' il momento di informarla a questa dolce signora, tenera signora attempata...diciamoglielo piano piano, un po' alla volta senno' magari le prende un colpo...ha una certa età, orsu'.

sesamo sesami 14.07.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

faccio notare che aveva ragione la Moratti: lei sosteneva che a Milano non c'è la mafia, ed infatti c'è la 'ndrangheta, mica la mafia! quindi chiedete scusa a Letizia: evidentemente sa bene di cosa parla!

p.s.: appunto per i giornalisti: la prossima volta, non fermarsi alla prima domanda, qui bisogna essere precisi e pignoli. "c'è la mafia a Milano?""no, figurarsi!""...e la camorra""ma...certo che no!""...e la 'ndrangheta?""ecco, quella effettivamente si..."

gabriele c., pisa Commentatore certificato 14.07.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

La P3 è già superata... un'immagine della futura P4
http://unbeinger.wordpress.com/vignette/

Unbeinger A. Commentatore certificato 14.07.10 11:11| 
 |
Rispondi al commento

blocchiamo l'expo 2015 e il ponte sullo stretto. Organizziamo una marcia pacifica per Milano per svegliare la Moratti e altri.......

IDO DOGNINI 14.07.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Dio abbiamo ancora una magistratura e delle forze di polizia capaci... non dimentichiamoci mai che senza di loro tutto questo non sarebbe mai venuto alla luce

Patrick D. Commentatore certificato 14.07.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Sapete cosa mi da più fastidio da tutta questa storia? L'aria di superiorità che hanno le persone del nord. Sanno che la mafia è soprattutto economia, e che cerca posti floridi per fare i propri affari. Ma al sud economia non ce n'è, e quindi la domanda che dovrebbe sorgere spontanea è: per quale assurdo motivo la criminalità organizzata non dovrebbe espandersi anche nel nord italia? Cos'è il popolo padano è un popolo superiore? Non ha paura? Non si fa corrompere? I politici del nord non ricevono favori dalla criminalità organizzata? Quando un imprenditore del nord è in difficoltà non accetta con piacere i soldi (che le banche non gli prestano) dalla criminalità organizzata in cambio di favori? Mentre al nord si passa la maggior parte del tempo ad offendere i meridionali, ripetendo continuamente le frasi fatte del tipo "è colpa della mentalità meridionale" "la mafia c'è per colpa della mentalità degli imprenditori meridionali" e chi più ne ha più ne metta, la criminalità organizzata, indisturbatamente fa ESATTAMENTE quello che ha sempre fatto al sud, a quanto pare con successo. E per ultima cosa, la mentalità della signora moratti è fuori da ogni logica, è compatibile con la mentalità del meridionale medio e cioè "non devi parlare dei problemi, perchè il meridione non è solo questo" blablablabla ecc. Quindi nord e sud, mai come ora sono vicinissimi, culturalmente intendo.

Gaspa Ciu 13.07.10 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Moratti è una precisa. Lei parlava di mafia, non di 'ndrangheta...
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 13.07.10 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Moratti, urbicida

maria rollo 13.07.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
LA MAFIA E' LA NOSTRA PIAGA E' IL NOSTRO VIRUS IN EUROPA E NEL MONDO LA MORATTI, PER QUANTO GRANDISSIMA IGNORANTE NON NE SA' NEANCHE L'ESISTENZA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.07.10 20:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori