I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Agosto 2010


31.08.10

La cassa integrazione non bussa mai due volte

Carrefour_cassintegrati.jpg La cassa integrazione straordinaria non bussa mai due volte. Quando termina o si rientra al lavoro o si finisce in mezzo a una strada. Nel 2010 la cassa integrazione, in gran parte straordinaria, sta andando alla grande e supererà le 918 milioni di ore del 2009. Il record del miliardo di ore è un obiettivo tranquillamente raggiungibile. L'Italia ha circa 19 milioni di pensionati e 4 milioni tra statali e parastatali. Un totale di 23 milioni. I lavoratori rimasti, non ancora cassintegrati o in nero o precari con lavori saltuari, non possono umanamente coprire il costo di pensioni e stipendi pubblici con le loro tasse. La differenza è a carico del debito pubblico, ad oggi 30.000 euro a italiano, che aumenta di 100 miliardi di euro all'anno. Il futuro dell'Italia è legato all'economia, non alla politica. La domanda a cui solo il tempo darà risposta è: "Il sistema salterà prima per la disoccupazione o per il default finanziario?". Alla catastrofe con ottimismo.


31.08.10

Italia - Far Oer

Far_Oer_il_massacro.jpg Il blog si è occupato più volte del massacro dei delfini, squartati anche vivi, "per tradizione", nelle isole Far Oer ogni anno. La nazionale delle Far Oer verrà in Italia per la qualificazione agli europei di calcio, è un'occasione per rendere nota all'opinione pubblica questa mattanza.
" E' una settimana che studio l'argomento dei massacri nelle Isole Faeroer. Ne sono rimasto attonito, profondamente segnato. Martedì 7 settembre la Nazionale italiana di calcio giocherà la partita contro le Isole Faeroer allo stadio Artemio Franchi di Firenze. Non sono un loro volontario, ma so che Sea Shepherd organizza una manifestazione di protesta fuori dalla stadio alla quale mi auguro venga dato risalto dai media e dalla stampa ed alla quale parteciperò anch'io. Questa partita di calcio è un'occasione preziosa per portare a conoscenza un massacro consumato in Europa, un vero ed efferato crimine al quale occorre mettere i Faroesi dinanzi per colpirli, se non nella loro dignità, nel valore turistico delle loro isole. E' un'occasione da non perdere per renderne consapevoli le persone sensibile e far capire ai Faroesi che non possono continuare a nascondere tale immondità. Confido nel vostro interesse a intraprendere qualche iniziativa, soprattutto dentro lo STADIO con striscioni e slogan!". Andrea M., Forlì


31.08.10

Il gang bang dei gattopardi

Utri-contestato-a-Como.jpg
Il gattopardismo indica il cambiare tutto perché nulla cambi. Lo scrittore Tomasi di Lampedusa lo riferiva ai baroni siciliani, improvvisamente garibaldini e savoiardi dopo essere stati convinti borbonici, nella sostanza immutabili nella gestione dei loro interessi. 150 anni dopo, il gattopardismo è diventato prassi di governo e opposizione, l’uno compenetrato nell’altra. L’opposizione nasce infatti per continua partenogenesi di chi governa il Paese.
Il governo Berlusconi del primo quinquennio del 2000 comprendeva Fini e Casini, ai quali dobbiamo la partecipazione attiva a tutte le leggi porcata, da quella elettorale alla legge Schifani (progenitrice del Lodo Alfano).


30.08.10

Lo sdoganatore

Gheddafi_a_Roma.jpg Lo psiconano ha la stoffa dello sdoganatore. Iniziò con Fini, proposto sindaco di Roma ai tempi in cui ancora nelle manifestazioni si gridava: "Fascisti carogne tornate nelle fogne". Proseguì portando un partito secessionista al Governo. Ha sdoganato persino Gasparri come ministro delle Telecomunicazioni, un'impresa considerata impossibile da chiunque. Ha incontrato qualche resistenza nello sdoganare Bottino Craxi, ma poi non si è più fermato. Ha sdoganato la Brambilla, la Carfagna, persino Gelli e lo stalliere Mangano. Poi si è dato alla politica estera e ha sdoganato Putin, il sincero democratico ricordato nei suoi libri da Anna Politkovskaja, una delle centinaia di giornalisti uccisi in Russia. Ultimamente sta sdoganando Gheddafi, quasi a tempo pieno, tra un cammello e una hostess e un baciamano. Chi si piglia si somiglia e lo psiconano e Gheddafi sembrano veramente due gemelli. Chi sarà il prossimo? Il colpo grosso è atteso per l'autunno, un nuovo caravanserraglio è in arrivo dalla Corea del Nord, sarà sdoganato il "Caro Leader", Kim II Sung insieme al Mostro della Laguna Nera. Come li sdogana Testa d'Asfalto non li sdogana nessuno.


30.08.10

Le Poste Italiane nel mondo

Posta_prioritaria.jpg Le Poste Italiane: in tutto il mondo chi le conosce le evita.
"Sono una abituale "ebayer" e con frequenza sempre maggiore mi imbatto in venditori stranieri che dichiarano a chiare lettere di spedire in tutto il mondo (TUTTO IL MONDO!!) esclusa l'ITALIA... Alcuni specificano pure che è a causa delle Poste Italiane e del numero impressionante di pacchi non arrivati a destinazione. Non siamo accomunati ad altri Paesi, viene proprio specificato "spedizioni in tutto il mondo eccetto l'Italia". Trovo che il giudizio dato da cittadini del mondo che non sono coinvolti politicamente e non hanno alcun motivo per spalleggiare l'una o l'altra posizione, sia implacabile ed incontrovertibile. Complimenti alle Poste che mantengono alto il vessillo dell'italianità!". Michela P.


30.08.10

Schifani, basta la parola

passaparola_30-8-10.jpg
Buongiorno a tutti, torniamo in diretta dopo le vacanze, spero che siano andate bene per tutti quanti voi. Torniamo a parlare di attualità, in particolare della seconda e terza carica dello Stato, la quarta, il Cavaliere, lasciamola un attimo da parte, perché è interessante vedere le novità che sono emerse sul presidente del Senato e sul presidente della Camera in questo mese in cui non ci siamo parlati in diretta e l'eco che le novità sui presidenti dei due rami del Parlamento hanno avuto presso la pubblica opinione. Cosa è emerso, quanto è grave e quanto se ne è saputo: c'è un'asimmetria totale sulle informazioni a proposito della seconda carica dello Stato, Schifani, e della terza Fini.


29.08.10

Il placido Vesuvio

Sinabung.jpg Dopo 400 anni si è risvegliato il vulcano Sinabung nell'isola di Sumatra. La lava ha distrutto 4.000 ettari di zone agricole e di foreste e 12.000 persone hanno abbandonato le loro case. Un'eruzione può sempre succedere, non è prevedibile nei tempi e nella potenza. Si sa, però, che per alcuni vulcani avverrà sicuramente con gravi o gravissime conseguenze per la popolazione. Uno dei vulcani più pericolosi del mondo è il Vesuvio, al sesto posto. L'ultima violenta eruzione avvenne nel 79 dopo Cristo. Nel dopoguerra le sue pendici sono state invase dalle costruzioni, molte abusive, e la zona circostante è diventata una delle più popolate della Campania. Se dovesse verificarsi un'esplosione esiste un piano di evacuazione credibile, attuabile in poche ore? O l'area si trasformerà in una moderna Pompei? La risposta alla Protezione Civile.


29.08.10

PIG del Terzo Mondo

WC_treno_Roma.jpg L'Italia fa parte dei PIGS, ma anche del Terzo Mondo. Un record!
"Sono stato in vacanza in Spagna e ho notato alcune cose: TRENI: sono salito su un locale, era come un nostro intercity, ma meglio: aria condizionata, poggiatesta e treno pulito. Ho preso dei regionali ed erano come le nostre frecce rosse, ogni 4 sedili uno schermo tv sul soffitto che proiettava un film, un addetto che passava a dare le cuffie a chi non le aveva (ogni bracciolo aveva l'ingresso cuffie per sentire il film o musica su altri canali). Per ultimo ho preso un interregionale, mi sono potuto collegare con il mio portatile in wi-fi e corrente. In tutti i treni era presente una guardia non armata atta a far rispettare la legge (in collegamento con la stazione di polizia) ed il controllore che passava a controllare il biglietto e si segnava su una tabellina i posti già controllati, per evitare di saltare qualcuno, questo vuol dire che passava più volte. Stazioni pulitissime, bagni pure. STRADE: in autostrada nessuna buca, solo qualche cantiere (con persone che ci lavoravano). In città stessa cosa, strade perfette, nessun rattoppo, se fanno una buca, poi riasfaltano una striscia più grande. Una sera saranno state le 24, mi sono fermato vicino a delle persone che lavoravano in una buca ed ho chiesto se era urgente, mi hanno guardato come un deficente e risposto: no, ma così lavoriamo meglio e non diamo fastidio agli utenti, per domani avremo finito. Ll'autostrada è quasi sempre gratis, perché? E' già stata pagata con le tasse perchè la dovremmo ripagare? POLIZIA: c'è un solo numero per le emergenze, un solo corpo di polizia, ma soprattutto la polizia è nelle strade. Sono ovunque, anche da soli e la cosa strana è che passeggiano, parlano con la gente, rispondo ad informazioni stradali. Sono integrati. INTERNET: hotel ed ostelli hanno tutti la connessione wi-fi, non bisogna neanche chiedere è come l'acqua. Ma ci sono anche Comuni che coprono le piazze pubbliche, quindi tu arrivi, accendi il portatile e navighi. Certo la connessione non ti permette di scaricare, ma basta per leggere la mail. PULIZIA: ci sono spazzini che passano di notte a pulire i marciapiedi e colleghi che lavorano di giorno. PREZZI: costa tutto meno e tutti i servizi sono migliori. Perché la Spagna è nei PIGS con noi? Perchè non siamo ancora falliti? Tutti i soldi che vengono rubati in bustarelle e corruzione dove finiscono? E se non ci fossero tutto sarebbe come in Spagna? Siamo nel Terzo Mondo e non lo sappiamo vero?" Antonio S.


29.08.10

Castelli di sabbia

Gomez_su_Beppe_Grillo_cop.jpg
Ieri camminavo in spiaggia tra le persone. Qualcuna mi riconosceva e mi faceva una domanda che era poi sempre la stessa: "Cosa succederà dell'Italia? Come ne usciremo? Cosa si può fare?".Qualche volta iniziava un dialogo, una conversazione e si aggiungeva via via altra gente ad ascoltare. Mi sembrava di fare un comizio a Hyde Park a Londra, dove chiunque può salire su una cassetta di frutta e arringare i passanti. Ero sulle dune di sabbia invece che ai giardini pubblici.


28.08.10

Made in Italy da importazione

Made_in_Italy.jpg L'Italia è l'unico Paese che importa dall'estero i propri prodotti, per esserne certi basta controllare alla frontiera il marchio "Made in Italy" sulle confezioni.
"Registrare il marchio (sotto il ministero delle finanze) - "Made in Italy" (Registrato) - Chi vuole usarlo Paga (Concessione annuale che paga la gestione del marchio) - Chi vuole usarlo DEVE produrre in Italia - Chi vuole usarlo DEVE provare che si tratta di manufatto 100% Italiano - Chi vuole usarlo DEVE mantenere uno standar qualitativo ad alto livello - A tutti gli altri che usa no Made in Italy nel mondo senza produrre in italia...AVVOCATI ALLE CALCAGNA e multe salate! - BASTA prodotti che arrivano dall'estero e SOLO assemblati in ITALIA con il marchio "Made in Italy" - Siamo ancora al TOP per i consumatori di tutto il mondo...evitiamo di far diventare MERDA anche il "Made In Italy"...ne saremmo capaci!". Massimiliano P., Bologna


28.08.10

Flavio Oreglio e Woodstock 5 Stelle

Piemonte_ricorso_regionali.jpg Il messaggio di Flavio Oreglio per Woodstock 5 Stelle:
"Ciao, sono Flavio Oreglio. So che molti mi conoscono per via che qualche anno fa ho proposto in televisione le poesie catartiche. Non molti sanno che arrivo da un percorso musicale, motivo per il quale sarò presente a Woodstock. Io nasco come cantautore negli anni '80 e poi frequento gli ambienti dei cabaret dove imparo anche a chiacchierare oltre che a cantare. E poi l'ambiente del cabaret mi ha dato una certa notorietà e da lì sono uscito. Ma la mia anima è prettamente musicale. Sarò a Woodstock per tanti motivi. Intanto perché è una iniziativa di Beppe Grillo, persona a cui sono legato da stima e affetto da tempi immemori. Fin dalla fine degli anni '80 ci siamo frequentati e da lì ho potuto conoscere la persona. Quello che fa Beppe è sempre bello, spontaneo e senza doppi fini. Quindi sono qui perché Beppe è una garanzia. Ma soprattutto perché l'idea di una festa, una festa musicale, l'idea di uno spazio libero è importante - non ce ne sono più tanti - e Woodstock vuole essere questo. Vuole essere uno spazio libero, uno spazio dove ci si esprime senza vincoli di alcun tipo. Questo sarà un grande momento. L'idea di una festa è un'idea della quale l'Italia ha profondamente bisogno. L'Italia che è martoriata dalla mafie, dai delinquenti politici, dai conflitti di interesse, deve riscoprire il gusto delle cose vere. E credo che questo sia sicuramente da porre nel novero delle cose vere e quindi eccomi qui a sostenere questa iniziativa. Ci vedremo lì per questa festa, per l'Italia intera. Un'Italia a cui voglio augurare di riscoprire il gusto e la bellezza di pensare in proprio. Ogni persona riscopra sé stessa e possa avere un futuro di libertà, di libertà politica, libertà sotto tutti i punti di vista nel solco della Costituzione che deve essere difesa coi denti fino alla fine. Ci vediamo a Cesena." Flavio Oreglio


28.08.10

La Padania non esiste, l'Italia forse sì

bandiera_italiana_cop.jpg
Se la Padania non esiste (e non esiste) perché la Lega ha consenso? E se il Regno del Sud ha cessato di esistere con Garibaldi perché (di fatto) è vivo e vegeto suddiviso in quattro mandamenti mafiosi (camorra, sacra corona unita, 'ndrangheta e cosa nostra) che comandano più di quanto abbiano mai fatto sia i Borboni che la Repubblica Italiana? Se il Vaticano fu spossessato nel Risorgimento del Centro Italia, dalla Romagna alle Marche, perché ha decine, forse centinaia, di parlamentari ai suoi ordini? Il Trentino, l'Alto Adige, la Valle d'Aosta, il Friuli sono mondi a parte. In Veneto c'è chi preferisce sposare un extracomunitario che un "italiano", un valdostano chiama ancora oggi "giapunès" i veneti immigrati in Valle durante il fascismo.


27.08.10

Pepsi all'italiana

Pepsi_Silea.jpg Se l'azienda è italiana delocalizza per tagliare i costi della produzione. Se l'azienda è una multinazionale chiude gli stabilimenti italiani per aumentare il profitto. Il lavoratore italiano finisce sempre disoccupato. L'Italia si sta trasformando in un deserto nel silenzio generale.
"Beppe Grillo, le scrivo perchè penso che la sua voce possa esserci parecchio d'aiuto! Mio padre lavora alla Gatorade, la nota bevanda dissetante, lo stabilimento è nel comune di Silea in provincia di TREVISO! Nel 2002 è stato venduto il marchio alla potente multinazionale PEPSICO questa ad oggi ha deciso di chiudere e lasciare a casa più di 120 persone con mutui da pagare e famiglie da portare avanti NON per motivi di CRISI ECONOMICA ma PER MOTIVI DI BUSINESS cioè riempirsi le tasche (ancora di più) a DISCAPITO DEI LAVORATORI che tanto hanno dato a questa azienda per ricevere un "grazie ma non ci servite più"! L' amministratore delegato PEPSI Italia ha deciso di chiudere i battenti senza fornirci delle spiegazioni valide, il nostro impianto è tra i più efficienti d' Europa prima ci hanno indottrinato con le loro idee di "essere una grande famiglia Pepsi, poi con l'essere onesti chiari e leali con i colleghi per mandare avanti al meglio l'azienda ed essere una squadra" beh NOI questi valori li abbiamo rispettati al meglio ma LORO?... Alle multinazionali non frega nulla di noi, sappiamo che LEI con la sua voce può aiutarci molto in Facebook abbiamo creato un gruppo, se vuole può passare a darci un'occhiata tutti devono sapere perchè OGGI CAPITA A NOI PERO' UN DOMANI PUO' CAPITARE AD ALTRI!". Anna S.
Gruppo Facebook: "No alla chiusura dello stabilimento gatorade di Silea".


27.08.10

A Woodstock con ogni mezzo

Davide Bono e Fabrizio Biolé, consiglieri regionali del Piemonte per il MoVimento 5 Stelle. In molte città si stanno organizzando pullman, treni e altri mezzi di trasporto collettivo per Woodstock a 5 Stelle. Molti mi stanno chiedendo come organizzarsi....


27.08.10

Mondadori non olet

dongallo.jpg
Se, come dice don Gallo, tutti gli autori della Mondadori, in particolare quelli della cosiddetta opposizione, la abbandonassero, il segnale per il Paese sarebbe fortissimo. Gli stessi autori, che sono decine e forse centinaia, non facendolo danno un segnale altrettanto forte al Paese: che loro non sono alternativi al berlusconismo, ma ci sono dentro fino al collo.


26.08.10

Politica a costi zero

Piemonte_ricorso_regionali.jpg I costi della politica sono sempre più alti? Non ci sono neppure i soldi per ricontare le schede delle ultime elezioni regionali in Piemonte? Belin, il MoVimento si offre di farlo gratis!
"La sentenza del T.A.R. sui ricorsi elettorali ha disposto il riconteggio di circa 15.000 schede delle ultime elezioni regionali. Da giorni assistiamo alla querelle relativa al riconteggio di parte dei voti delle ultime elezioni regionali, tra problemi di carattere logistico, mancanza di fondi e Ministri della Giustizia reticenti. Apprendiamo dagli organi di stampa che il costo stimato per sorvegliare e trasportare i 2.300 scatoloni e sacchi dal deposito di Chieri alle Vallette è di 180.000 euro, mentre ne servirebbero altri 168.000 per pagare gli straordinari al personale del Tribunale. Siamo per la legalità, riteniamo quindi inaccettabile che una sentenza non possa trovare esecuzione per mancanza di denaro ed è altresì grave che occorrano dei mesi per stabilire se la Giunta attualmente in carica sia legittimata o no a governare il Piemonte, vogliamo perciò proporre una soluzione al problema. Come è noto, il MoVimento 5 Stelle ha rinunciato ai rimborsi per le spese elettorali, che ammontavano ad oltre 132.000 euro per ogni anno di legislatura; chiederemo quindi al Ministero dell'Economia di destinare almeno l'importo relativo al 2010 alla copertura di parte delle spese sopra citate, auspicando che i partiti che i rimborsi li hanno presi (si citano, a titolo di esempio, gli oltre 900.000 euro del Pdl e gli oltre 800.000 del Pd) vogliano integrare la differenza. Per quanto riguarda il personale siamo certi che gli attivisti del MoVimento 5 Stelle si attiveranno per un vero e proprio "volontariato democratico" e offriranno il loro aiuto per le operazioni di riconteggio." MoVimento 5 Stelle Piemonte


26.08.10

Cortina d'asfalto

Cortina_DAmpezzo.jpg Il cemento nelle Dolomiti è implacabile, inarrestabile, inutile. Cortina d'asfalto con il suono dolce delle moto e dei Suv che ti raggiunge nei boschi. La Natura italiana è diventata post-moderna, in futuro si scierà direttamente in macchina.
"Io adoro il Cadore e le Dolomiti in generale. Il cemento arriva anche là. La stada Pieve Cortina e' assordante. Se sei nel bosco senti il rumore dei camion e delle MOTO sino al Rifiugio Venezia sotto il Pelmo. Tutto è cominciato con la costruzione dell'autostrada sino a Ponte nelle Alpi. Una gettata di cemento che ha distrutto il Fadalto e il Lago di Santa Croce e la loro economia. Ora il non dico cosa di Zaia vorrebbe prolungare tale autostrada delle tangenti e dello spreco sino in Alto Adige dove però il presidente della provincia autonoma da persona intelligente lo ha bloccato ( avete presente la Val Pusteria? Io ci passserei qualche giorno per imparare come vivere con l'ambiente senza rovinarlo e considerandolo una risorsa.) Motivazione: arrivano i turisti da Austria e le merci volano rapide verso Nord (non bastano Brennero e Tolmezzo?). Cortina è effettivamente intasata dai mezzi su gomma. O si risolve il problema facendo trasporto pubblico (han tolto il treno) o si bypassa Cortina con il minor danno possibile. Poi bisogna far cultura presso il turista e presso il residente che nel caso spesso è più zoticone del turista. Infatti la speculazione chi la approva se non il residente?? I Cortinesi son fortunati. Si piangono addoso e non sanno cosa rovinano." michele.


26.08.10

I professionisti dell'antiberlusconismo

Cesena_Woodstock5Stelle.jpg
Mi hanno invitato a un confronto pubblico su Berlusconi. Ho rifiutato, non parlo volentieri del passato, degli ologrammi pubblicitari della politica. In seguito ho riflettuto, ho visto i soliti titoli dei giornali, le solite dichiarazioni dei politici pro e contro Berlusconi senza uno straccio di idea del futuro, di programmi, di analisi dei problemi. In piazza contro Berlusconi, boicottiamo Berlusconi, Berlusconi in galera, Berlusconi via dal Governo, Napolitano (proprio lui) intervenga contro Berlusconi. E poi, via, via, ogni aspetto della società malata, dalla scuola, alla ricerca, all'ambiente, alle pensioni, imputata a un ometto incatramato di settantaquattro anni.


25.08.10

Beppe Grillo a Cesena

Grillo_Cesena.jpg Ieri sono stato a Cesena per incontrare il sindaco e le associazioni locali e fare una visita al Parco che ospiterà Woodstock 5 Stelle. Ho trovato una splendida accoglienza "Romagna style". Ci è stata messa a disposizione un'area interna all'Ippodromo per i camper e le tende e la prossima settimana sarà possibile prenotare il proprio spazio dal blog. Gli alberghi faranno un prezzo speciale per l'evento e il loro elenco con i riferimenti sarà visibile anch'esso sul blog. Le band e i musicisti sono al gran completo e mi dispiace non aver potuto dare spazio a tutti, ma in futuro troverò il modo... Romagna, stiamo arrivando... Musica e futuro! Politica e non politici! Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.


25.08.10

Dolomiti in vendita

Dolomiti.jpg Che belle le Dolomiti di cemento, con i villaggi delle vacanze vuoti e gru senza ali ovunque. Il milanese o il torinese non dovrà più soffrire di nostalgia, si sentirà come a casa sua.
"Io abito a San Vito di Cadore, uno splendido paesino nel cuore delle Dolomiti Orientali Venete. Fino a trent'anni fa il turismo era fatto di alberghi e di appartamenti affittati dai residenti. Ora molti alberghi hanno chiuso e sono stati trasformati in orrendi residence/condomini e la speculazione edilizia ha fatto spuntare seconde case come funghi, trasformando il nostro paese in un vero e proprio Villaggio Valtour. Nonostante i cartelli "VENDESI" siano ovunque, lo scempio non ha fine e si continua a costruire (per chi?). La bellezza paesaggistica dei nostri posti era il nostro punto di forza. Ora un bel prato libero, agli occhi degli speculatori, diventa solo l'ennesimo appezzamento lottizzabile." Luther Blissett


25.08.10

Odio la caccia

sanfrancescogrillo.jpg
Odio la caccia, chi uccide un capriolo, un gallo cedrone, una beccaccia, chi spara ai passeri o alle cinciallegre per divertimento, per farsi la mano, odio chi acceca gli uccelli da richiamo, chi dissemina trappole, esche, tagliole,
odio chi usa il fucile, ma dice di proteggere la natura, odio i boschi, i prati trasformati in poligoni da tiro, odio l'odore del cuoio, della polvere da sparo, delle cartucce rosse, gialle e arancione grandi spesso come il bersaglio...


24.08.10

Caccia al jogger

caccia_in_Lombardia.jpg Per correre in un bosco bisogna farsi precedere da un mezzo in movimento con allarme sonoro. Un'autoambulanza ad esempio che può essere utile anche nel caso si venga impallinati.
"Caro Beppe, mi permetto di segnalarti l'assurda situazione che si vive in Italia per la caccia. Corro da 25 anni, e amo farlo nei boschi, in montagna, al mare e in campagna, lo faccio per 12 mesi all'anno, ma ti confesso che quando apre la caccia ho paura. E il 19 settembre aprirà la caccia. Finora mi è andata bene, ma fino a quando potrà essere così? Dove si pratica la caccia, e cioè appena lontano dalle grandi città, ma poi nemmeno così lontano, i cacciatori fanno quello che vogliono, incluso essere prepotenti. Spesso, a seguito di mie lamentele rivolte a gruppi di cacciatori che, fucili imbracciati, miravano alle ombre, sono stato insultato e minacciato di morte, ed io ero armato solo delle mie scarpe da running. Due giorni fa, perlustrando la periferia di Cantù, verso nord, alla ricerca di nuovi sentieri per allenarsi, mi sono imbattuto in un "roccolo" con postazione metallica in piena efficenza. Questo posto è raggiungibile facilmente da chiunque voglia farsi una passeggiata in mezzo alla natura. Ma l'elenco è purtroppo interminabile. Non aggiungo altro. Se vorrai scrivere un articolo, lo farò girare all'infinito... Grazie e buona corsa a tutti." Daniele P.


24.08.10

Mattone all'italiana

Arese_albero.jpg Il valore degli immobili negli Stati Uniti, così come altrove, ad esempio in Gran Bretagna, è crollato e la casa, da investimento speculativo, sta ritornando a quello che era un tempo: un luogo dove abitare. Secondo le stime ci vorranno almeno vent'anni per recuperare il valore pre crisi, questo nel caso non scenda ancora. L'Italia è, come spesso le accade, in leggera contro tendenza. Case e uffici vuoti, vendite in picchiata e cartelli "Affitasi" che si moltiplicano nei portoni dei palazzi. Nei paesi di villeggiatura persiane chiuse di alberghi, villette, seconde e terze case. L'offerta del mattone ha ormai surclassato la domanda. Non si spiegano quindi le nuove costruzioni che sorgono ovunque insieme alle gru. Chi le abiterà? Chi le trasformerà in uffici quando a fianco ci sono interi palazzi completamente vuoti? Insomma, dov'è il business? E chi paga per la distruzione inutile del territorio? L'edificio italiano è polifunzionale, a partire dal riciclaggio del denaro sporco (o ripulito dallo Scudo Fiscale), alla patrimonializzazione del terreno reso edificabile, allo stoccaggio dei rifiuti tossici. Usarlo per abitazione è l'ultimo dei problemi. Il problema lo avranno le banche e gli investitori, prossimamente anche sul nostro schermo.


24.08.10

La secessione del quartiere Corvetto a Milano

Milano_Corvetto.jpg
Piazzale Corvetto si trova a Milano, in una zona di prima periferia a sud est. E' attraversato dai cavalcavia e dalla circonvallazione. Un quartiere di palazzi popolari, che non ha mai avuto lo splendore criminale del Giambellino o conosciuto le rivolte degli emigranti di via Padova e dintorni. Non è così lontano da piazza del Duomo ed è servito da svariati mezzi pubblici. Corvetto è Milano, quello che rimane di Milano. Il quartiere si è gemellato da anni con Scampia, i suoi abitanti non hanno ancora messo un cartello all'ingresso, come fanno nei paesi, ma l'amministrazione comunale dovrebbe valutarlo con in aggiunta la scritta: "Corvetto secessionista".


23.08.10

Salvate gli alberi, non i parcheggi

MoVimento5Stelle_Carpi.jpg Se i cittadini si fanno sentire, le amministrazioni. pagate dai cittadini, composte da nostri dipendenti, si adeguano come a Carpi. Investite sul futuro: salvate gli alberi, non i parcheggi. Anche nella vostra città.
"La giunta cerca di zittire la protesta per il taglio di 42 alberi. Il 28 luglio a Carpi, la giunta ha deciso di fare un incontro "riservato" ai soli residenti di uno dei viali storici della città, la cui imponente alberatura rischiava di essere distrutta per far posto ad una pista ciclabile (il tutto per non dover sottrarre posti auto lungo il viale). Il progetto, covato in gran segreto dalla giunta per un anno e mezzo, dato che non lo aveva mai portato in consiglio comunale, quando è divenuto di pubblico dominio è stato duramente contestato da cittadini, associazioni ambientaliste e consiglieri di opposizione, in primis dalla nostra Lista Civica Carpi a 5 Stelle. Davanti alle proteste, la giunta non ha saputo fare di meglio che convocare un incontro a porte chiuse, escludendo consiglieri comunali e giornalisti, per non dover ammettere pubblicamente di aver preso una scelta sbagliata. Abbiamo deciso di andare in Comune comunque, e dato che non ci hanno concesso di sapere in diretta cosa si volesse fare di quest'opera, abbiamo improvvisato un po' di sana controinformazione sull'uscio del palazzo comunale. Risultato: dopo le polemiche sui giornali, sui blog, la protesta dei cittadini e la nostra "piazzata", la giunta si è impegnata a rivedere il progetto per salvare gli alberi. Avesse deciso di confrontarsi due anni fa, avremmo risparmiato il costo di progettare due volte la stessa pista." Lorenzo Paluan


23.08.10

La Grecia dimenticata

Grecia_estate_2010.jpg Nel video della BBC, crollo del turismo in Grecia del 30%. Il turismo greco vale il 20% del bilancio dello Stato.
"E' meglio un Tremorti in casa che la Grecia all'uscio". La Grecia è scomparsa dai media per paura del contagio. Di fronte al possibile default ci vuole ottimismo e panzane in libertà.
"In Grecia la situazione è difficilissima e rischia di diventare esplosiva. I negozi stanno chiudendo, le entrate fiscali sono in calo e la disoccupazione in certi casi raggiunge un incredibile 70%. Le draconiane misure di austerità hanno ridotto la spesa pubblica del 10%. Il potere d’acquisto è in diminuzione, il consumo è in picchiata e il numero dei fallimenti e dei disoccupati è in aumento. Il sindacato greco GSEE ritiene che il tasso di disoccupazione raggiungerà per il 2011 il 20%, come nel 1960, quando centinaia di migliaia di greci furono costretti ad emigrare. Quanto alla BCE, essa si compiace delle misure prese dal governo greco per il contenimento del deficit........no comment...... (da un articolo pubblicato sulla rivista tedesca Der Spiegel)." Alina F., Varese


23.08.10

Misteri d'Italia

passaparola_2-8-10.jpg
Buongiorno a tutti, questa è l’ultima puntata registrata del Passaparola, da lunedì prossimo saremo di nuovo in diretta e ci butteremo sull’attualità, immagino anche se non lo posso dire perché è fine luglio, che non mancheranno gli spunti per raccontare qualcosa di fresco.


22.08.10

Il PGV, il Pullman a Grande Velocità

Fantozzi_treno.jpg Tutti a Parigi con il PGV, il Pullman a Grande Velocità. Fantozzi era un dilettante!
"Caro Beppe, dopo anni, abbiamo deciso di andare una settimana a Parigi, e abitando a Torino, quale migliore occasione per il TGV diretto? Con congruo anticipo abbiamo acquistato i biglietti per spendere meno, senza sapere dei problemi a cui saremmo potuti andare incontro. Infatti come si evidenza nell'articolo del Sole 24 ore: "L'Italia mette un freno ai Tgv", sembra che in Italia, per la prima volta, i sistemi di sicurezza ferroviari siano i migliori in assoluto d'Europa (?). Risultato: non tutti i treni francesi TGV sono dotati delle necessarie attrezature per viaggiare sulla rete italiana, quindi a Torino, spesso, tutti sul pulmann fino a Modane. AD di Ternitalia e sottosegretari vari si sono affrettati a dire che il problema è solo francese... peccato che la società che gestisce la tratta IT-FR Artesia, sia una joint venture Trenitalia e SNCF... Ma loro non c'entrano, infatti sul sito di Artesia, nulla di ciò è detto o comunicato. Non solo, ma nell'articolo si dice che le prenotazioni sono bloccate... io ho provato a prenotare per il 26 Agosto, ovviamente funziona, la cosa più interessante è che si è dirottati sul sito di Trenitalia, ma loro non c'entrano... In effetti il biglietto di andata e ritorno l'ho comprato in una stazione italiana da un simpatico operatore targato Trenitalia, ma loro non c'entrano... Se questo è l'assaggio della TAV, beh preferisco scendere... PS se riusciremo ad arrivare a Parigi senza problemi vi informerò prontamente." Federico M.


22.08.10

FIAT senza legge

Fiat_Melfi.jpg L'Italia è ancora, almeno sulla carta, uno Stato di diritto. Lo svizzero Marchionne e i nipotini degli Agnelli devono rendersene conto. La sentenza di un magistrato non si può ignorare. La risposta della FIAT ai tre operai riammessi dal giudice: "non venite in fabbrica", perché "non intende avvalersi delle loro prestazioni", è indecente. Gli operai Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli devono essere reintegrati se necessario con l'intervento dei Carabinieri. La FIAT esiste grazie alla cassa integrazione e agli aiuti di Stato protratti per decenni, prima di delocalizzare deve restituirli agli italiani. In altri tempi sarebbe stato Marchionne a non potersi presentare ai cancelli, mentre oggi un'azienda può irridere lo Stato.


22.08.10

L'economia della politica

Pericle_democrazia.jpg
La politica e l'economia sono sovrapposte. Non esiste una senza l'altra. L'economia dipende dalla politica e la politica dall'economia. Può avvenire che una prevalga sull'altra, ma sempre in una condizione di simbiosi, di beneficio reciproco. La politica è essa stessa economia, una delle industrie più importanti del Paese con decine di miliardi di giro d'affari annuo. I soldi servono per fare politica e i politici servono per sviluppare l'economia dei concessionari alla Benetton, dei banchieri alla Geronzi, Fiorani, Consorte e dei costruttori alla Caltagirone, Ligresti. Il politico economico può aspirare alla presidenza del Consiglio e ottenerla, come è successo con Berlusconi, concessionario dello Stato per le frequenze televisive all'1% del fatturato.


21.08.10

Inceneritori in tribunale

Gentilini_Patrizia.jpg Le testimonianze scientifiche sui gravissimi danni alla salute prodotti dagli inceneritori sono ormai numerose e inconfutabili, i politici che li propongono e gli industriali che li costruiscono vanno portati in tribunale.
"Caro Beppe, vorrei portare a conoscenza del blog uno studio epidemiologico di recente pubblicato (Occup Environ Med 2010; 67, 493-499), condotto in Francia sull’insorgenza di malformazioni al tratto urinario in bambini nati da madri esposte prima del concepimento o nelle primissime fasi della gravidanza ad emissioni di impianti di incenerimento di rifiuti. Lo studio ha identificato 304 casi di malformazioni di questo tipo diagnosticate nel periodo 2001- 2003 nel sud est della Francia ove sono attivi 21 inceneritori ed ha evidenziato, entro 10 km dalla fonte ed in base all’esposizione a diossine calcolata su un modello di ricaduta, un rischio di insorgenza di malformazioni variabile da 3 a quasi 6 volte l’atteso. I danni che gli inceneritori provocano sono ormai indiscutibilmente riconosciuti; nello studio di Coriano, condotto in prossimità dei due inceneritori di Forlì e ben noto ai cittadini forlivesi, non sono state purtroppo indagate le malformazioni; tuttavia, nella popolazione femminile esposta nel livello sub-massimale, il più popolato, si è avuto un incremento del rischio di abortività spontanea del 44%. Malformazioni ed abortività spontanea sono eventi strettamente correlati in quanto quest’ultima riflette l’azione nociva sull’embrione e sul feto delle sostanze tossiche cui la madre è esposta e che, qualora non si arrivi all’aborto, può esitare in malformazioni. Sempre dallo studio di Coriano si documenta, nel livello di esposizione citato e nelle sole donne, un aumento di ricoveri per: malattie renali (oltre il 200% ), infarto, infezioni respiratorie, scompenso cardiaco ed un aumento di morte per tumori (stomaco, colon retto, polmone, sarcomi, linfoma di Hodgkin, vescica, cervello, leucemie). Complessivamente, nell'area esaminata si sono contati ben 116 decessi oltre l'atteso fra le donne nei 13 anni presi in esame nel raggio di soli 3.5 km. Questo non deve stupire se si pensa che nelle emissioni degli impianti sono presenti inquinanti di ogni specie (dal particolato, ai metalli pesanti, alle diossine): i veleni rimangono tali anche alzando i camini o aumentando la velocità di espulsione dei fumi... Ai cittadini forlivesi sarà offerta, con l’inizio della raccolta “porta a porta”, una imperdibile occasione: dove questo metodo è stato applicato con serietà ha dimostrato di portare subito una diminuzione consistente dei rifiuti e l’incremento della quota di riciclo. Dobbiamo vigilare perché quando mancherà il combustibile non si cerchino scorciatoie per continuare a bruciare." Patrizia Gentilini, Presidente ISDE Forlì


21.08.10

I Testimoni di Bersani

Violante_Camera.jpg Il Pdmenoelle ci offre un'occasione straordinaria per fare proselitismo. Quando verranno a bussare alla porta i Testimoni di Bersani accoglieteli nelle vostre case. Poi mostrategli il filmato in cui Violante spiega come i post comunisti hanno regalato le televisioni a Berlusconi e, se non basta, anche le dichiarazioni di D'Alema sullo Scudo Fiscale, approvato grazie all'assenza dei pdimenoellini e per finire le dichiarazioni di Bersani per la privatizzazione dell'acqua e di Chiamparino per la TAV, il nucleare e gli inceneritori. I Testimoni vi ringrazieranno, stracceranno la tessera e si iscriveranno subito al MoVimento 5 Stelle.
"Caro Beppe, leggo con un misto di divertimento e sgomento che il Partito Democratico ha annunciato che lancerà il mese prossimo "la più grande mobilitazione porta a porta che un partito abbia mai promosso". Prosegue il comunicato di Bersani & co. "Obiettivo è raggiungere il più alto numero di italiani, casa per casa, e informarli dei danni che il governo Berlusconi ha prodotto in questi anni". Cioè questi post occhettiani che hanno devastato e svenduto il patrimonio del PCI (anche immobiliare nel senso di luoghi di aggregazione in nome di un partito sempre più "agile") vogliono far fare ai loro militanti i testimoni di Geova. Vogliono venirmi a rompere i coglioni a casa per dirmi quali sono i danni del governo Berlusconi, danni di cui loro sono corresponsabili direttamente o indirettamene, per inettitudine o connivenza. E fantasiosamente chiamano il tutto "operazione porta a porta". Dev'essere difficile per te far satira su di loro più di quanto se la fanno da soli...e purtroppo prendendosi pure sul serio. Buon tutto." Fabrizio P.


21.08.10

La bancarotta della Terra

overshoot2010.jpg
L'uomo sta consumando la Terra. Quanto manca perché un qualsiasi Paese vada in default per fame? Perché si diffonda la bancarotta alimentare? Le decine di "


20.08.10

Dalla parte del toro Quesero

Toro_Quesero.jpg Un toro ha scavalcato la barriera che lo divideva dal pubblico a Tafalla, Spagna. 50 feriti tra gli spettatori, il toro è stato subito abbattuto, ucciso dal “tradizionale” stiletto. Quesero, questo il nome del toro, è il primo ad aver saltato il "callejon", il corridoio che corre attorno all'arena. Se ogni toro seguisse il suo esempio le corride cesserebbero di esistere. Mi spiace per i bambini feriti, non per i genitori che li educano all’assassinio di un animale per puro divertimento. Le facce stravolte, piene di terrore degli spettatori, all’avventarsi del toro, il loro stupore che un animale possa ribellarsi alla sua sorte in un pomeriggio di festa, sembrano venute da un altro pianeta.


20.08.10

Fibromialgia a pagamento

fibromialgia.jpg
Su quali basi il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) decide per quali malattie le cure vanno sovvenzionate e per quali invece no? I malati sono tutti uguali. "Gentile Grillo, sono la madre di una ragazza di 16 anni affetta da Sindrome Fibromialgica. Le scrivo perchè confido nella sua profonda umanità e credo che non sarà difficile sensibilizzarla affinchè tra i suoi tanti intenti ci sia anche che la ricerca scientifica ponga l'attenzione a questa patologia. In Italia non c'è convenienza a che ciò avvenga, finchè non sarà riconosciuta le cure non saranno sovvenzionate dal SSN e anche i vari specialisti a cui bisogna rivolgersi, per poter contenere i sintomi(reumatologo,fisiatra,immunologo,psicologo) guadagnano fior di quattrini.Sperando che questa lettera non sia inutile, la saluto cordialmente." Beatrice P.


20.08.10

Comunicato politico numero trentacinque

A dicembre la Corte Costituzionale boccerà il legittimo impedimento e lo psiconano andrà a processo. Boss(ol)i vuole evitargli questa umiliazione, la proposta di elezioni a dicembre è il suo regalo di Natale. L'Italia economica precipita, le elezioni anticipate sono...


19.08.10

Fini e il Ritorno al Futuro

Farefuturo.jpg Quando un padrone sta per cadere sono i servi i a colpirlo per primi.
"Abbiamo difeso per anni Berlusconi, sperando nella sua capacità di spiccare il volo e diventare un grande politico, uno statista... Berlusconi non era il caimano descritto dagli antiberlusconiani di professione; Berlusconi era un leader atipico ma liberale; Berlusconi non era uno da "editti bulgari"; certo, Berlusconi aveva tante questioni personali e aziendali (quante se ne potrebbero elencare) ma era comunque un leader con un sogno, una lucida follia; Berlusconi, insomma, non era come lo descrivevano i suoi nemici... il pensiero corre agli eventi passati, all'editto contro Enzo Biagi, contro Daniele Luttazzi, contro Michele Santoro. Il pensiero corre ai sensi di colpa per non aver capito prima, per non aver saputo e voluto alzare la testa. E oggi che gli editti toccano da vicino, è fin troppo facile cambiare idea. Oggi ha ragione chi dice: perché non ci avete pensato prima? non c'è una risposta che non contempli un pizzico di vergogna. Un vergogna che, però, non prevede ora il silenzio, il ripetersi di un errore." Da Farefuturo dei finiani, oggi anti berlusconiani, per quindici anni reggicoda entusiasti di Berlusconi.


19.08.10

Il silenzio nucleare

Greenpeace_Lido_Venezia.jpg Il fatto di avere 50 testate atomiche sotto il culo tra Aviano e Ghedi Torre, capaci di spazzare via mezza Europa, non è sufficiente ai nostri imbelli pidiellini, pidimenoellini e dintorni. E neppure la costruzione della più grande base militare europea a Vicenza. L'orgasmo nucleare dei politici ha bisogno anche di centrali nucleari francesi sparse su tutto il territorio italiano, uno dei più sismici del mondo.
"Ciao Beppe ( e collaboratori, s'intende), leggo oggi sul giornale della Carinzia Kleine Zeitung (www.kleinezeitung.at) che in Italia alcuni possibili siti per piazzare le nostre centrali atomiche future sono a Monfalcone o Chioggia. Nell'articolo a pagina 20 si segnala anche la base di Aviano come deposito di ben 50 testate atomiche. Ovvio che i nostri vicini austriaci siano ben preoccupati di ciò.Meno ovvio è che invece da noi sia calato il più assoluto silenzio su questa vicenda, favorito dalle dimissioni di Sciaboletta...e meno ovvio ancora che nessuno da noi (tranne voi) parli dell'arsenale atomico nascosto sul nostro territorio...". Massimiliano A.


19.08.10

Il Nulla

buchinero.jpgIl Nulla avanza ed erode ogni spazio, è difficile persino pensare in questi giorni di overdose del Nulla, si gira a vuoto come topi in un labirinto. Se la Natura rifugge dal vuoto, quel Vuoto noi lo abbiamo riempito con il Nulla. "Fantàsia muore perché la gente ha rinunciato a sperare, e dimentica i propri sogni, così Il Nulla dilaga, poiché esso è la disperazione che ci circonda. Io ho fatto in modo di aiutarlo, poiché è più facile comandare chi non crede in niente" (*). Il Nulla ripetuto per anni è diventato Reale, pieno di significati.


18.08.10

Antersasc

Puez_Odle.jpg Il primo passo per la distruzione dei parchi sono sempre le strade. Dicono che siano necessarie per i collegamenti. Poi arrivano i ristoranti per l'alimentazione. Quindi gli alberghi per il pernottamento. Infine i campi da golf e le piste da sci per il divertimento. Segue l'immancabile raddoppio delle strade per il traffico aumentato con i Suv da alta montagna.
"Ciao Beppe, mi permetto disturbarti per una causa che mi sta molto a cuore. In Alto Adige, in Val Badia, si sta commettendo un delitto contro la natura. Nel comune di San Martino in Badia, località Longiarù, c'è la valle di Antersasc. Un posto stupendo, uno dei più caratteristici delle Dolomiti, elette patrimonio naturale dall'UNESCO; Antersasc è una valle chiusa all'interno del PARCO NATURALE Puez-Odle. La natura è intatta sia come vegetazione che come fauna e l'unico intervento visibile dell'uomo è una malga decadente che serve da riparo a delle pecore. Il problema è che si sta costruendo una STRADA. Forestale, è vero, ma pur sempre una strada al posto di un sentiero percorso occasionalmente dai locali e dai turisti che amano DAVVERO le Dolomiti. La SCUSA è creare un miglior collegamento tra la malga e le località più a valle. La PAURA è che dopo qualche anno la malga venga abbattuta e ricostruita per farne un ristorante o qualcosa del genere. Questo è già accaduto in zona. I locali hanno già apposto striscioni, segnalato la cosa alle rappresentanze politiche della zona e il 28 agosto faranno una manifestazione." Alberta Z. (Bologna)


18.08.10

Cossiga o Kossiga?

Cossiga_Schifani.jpg Cossiga con o senza la K? Nel dubbio scelgo la K di Kossiga. Ai defunti il rispetto è d'obbligo, ma il giudizio sulla loro vita è un'altra cosa. Il cordoglio untuoso dei partiti e di molti che lo hanno odiato di certo non gli avrebbe fatto piacere. Cossiga se n'è andato con due gesti simbolici. Il primo, molto apprezzabile, di non volere funerali di Stato e il codazzo dei cialtroni della politica al suo corteo funebre. Lui del resto li conosceva bene. Il secondo è, solo in apparenza, sorprendente. Ha indirizzato quattro lettere ai "vertici istituzionali", di cui una, dal contenuto per ora riservato, allo psiconano. Nessuna lettera aperta agli italiani invece per spiegare ciò che sapeva di Gladio, degli gli anni di piombo, dei servizi segreti deviati, delle stragi di Stato e dell'omicidio Moro. Il suo testamento politico e umano è in questo ultimo gesto.
Post:
Cossiga fuori dal Parlamento, 24/10/2008
Il sagace Cossiga, 24/6/2006


18.08.10

Processo per l'Iraq

falluja.jpg
Oggi, 18 agosto 2010, un attentato in Iraq, a Baghdad, una bomba in un'autocisterna, 8 morti e 50 feriti. Ieri, 17 agosto 2010, un attentato suicida in Iraq, 59 morti e 125 feriti in un centro di addestramento militare. Giorno dopo giorno, attentato dopo attentato, in Iraq si continua a morire nonostante le elezioni del 2005 salutate in Occidente come un miracolo di esportazione della democrazia. Il 20 marzo 2003 una coalizione guidata dagli Stati Uniti invadeva l'Iraq, l'Italia di Berlusconi aderì entusiasta come in seguito quella di Prodi. George Bush cercava le armi di distruzione di massa. Non le trovò per il semplice motivo che non esistevano. Ottenne il controllo dell'Iraq e di un'area strategica per il petrolio al cui domino medio orientale manca solo l'Iran.


17.08.10

Lo zoo di Calderoli

porcata.jpg Calderoli è un amante degli animali, li adora a tal punto da ispirarsi al porco quando scrive le leggi con la penna intinta nel letame.
"Caro Beppe, davanti al PC in ufficio in Regione vedo scorrere le agenzie di stampa e leggo con stupore che il nostro Calderoli ha, nella sua tenuta sulle Alpi Orobiche, un vero e proprio zoo. Lupi marsicani, scimmie, orsi, cammelli, una tigre…. Da veterinario mi viene subito in mente che queste specie sono protette dal decreto ministeriale 19 aprile 1996 “Elenco delle specie animali che possono costituire pericolo per la salute e l'incolumità pubblica e di cui è proibita la detenzione.” La questione non è nuova, le associazioni ambientaliste erano già insorte nel 2005 contro il ministro, le indagini furono affidate alla Forestale, ma tutto finì in un nulla di fatto. Nessuno tocchi il soldato Calderoli! Però la legge è chiara: nessuno può tenere in giardino una scimmia, né tantomeno lupi, tigri e orsi. Ma d’altronde Calderoli le leggi le scrive di persona, quando va bene le definisce "una porcata", come l’attuale legge elettorale, poi rispettarle è un altro paio di maniche." Andrea De Franceschi, consigliere regionale MoVimento 5 Stelle Emilia Romagna


17.08.10

Gay senza tutela

Argentina_unione_gay.jpg In questi giorni l'Argentina è stata la prima nazione del Sud America a riconoscere le unioni omosessuali.In Europa solo due nazioni non prevedono ancora alcuna tutela per le coppie gay: la Grecia e l'Italia. Propongo un gemellaggio della vergogna.
"Caro Beppe, qualche settimana fa ho inviato una email a arcigay chiedendo "aiuto", non mi hanno ancora risposto: "Sono cittadino italiano e il 28 luglio scorso mi sono sposato in Spagna con il mio compagno, cittadino brasiliano. Sul vostro sito ho trovato sempre tutte le risposte ai tanti quesiti a riguardo, e per questo vi ringrazio. Tra la varia documentazione richiesta per la regolarizzazione del mio compagno qui in Spagna, mi viene richiesto di registrare il matrimonio nel mio comune di residenza, ma naturalmente il mio matrimonio non è riconosciuto. Ho contattato il consolato italiano a Barcellona ma non ho avuto risposta, e al telefono nessuno risponde. Possibile che l'italia riesce anche vivendo qui a limitare la mia libertà? Cosa devo fare?"" Roberto D.


17.08.10

Odio la Sinistra

5sinistra.jpg
Odio la Sinistra, odio la Sinistra dei cantori del nulla ideologico, dei moralisti, degli intellettuali, dei filosofi, impegnata sempre a impartire lezioni. Odio la Sinistra delle trattative sotto il tavolo, degli inciuci, dei silenzi, delle votazioni in aula per l'indulto e dell'assenza dall'aula per lo Scudo Fiscale. Odio la Sinistra che ha trasformato l'opposizione in una caricatura, la Sinistra autoreferenziale che non tollera nessuno alla sua sinistra e dialoga con mafiosi e piduisti. Odio le ottusità e le furbizie della Sinistra, il distacco dagli operai, dai precari, l'altezzosità dei suoi giornalisti maestri del pensiero unico. Odio la Sinistra che ha dimenticato gli operai, i precari, i disoccupati, la Sinistra dei sindacati scomparsi, quella degli inceneritori, dell'acqua privata, del nucleare sicuro...


16.08.10

Il PIL della Cina

Pechino_sabbia.jpg L'economia cinese ha superato quella del Giappone e si appresta a farlo con gli Stati Uniti. Il mercato automobilistico cinese è diventato il primo del mondo. Sono buone notizie per l'umanità? Non credo. Io rimpiango le immagini delle migliaia di biciclette senza auto sotto il cielo azzurro di Pechino. Il prodotto interno lordo cinese per persona è ancora 10 volte inferiore a quello giapponese e 12,5 volte a quello statunitense. I cinesi sono1,3 miliardi, la maggioranza in condizioni di povertà rispetto agli standard occidentali. La loro lunga marcia verso il cosiddetto progresso è appena iniziata. Ben prima che il Pil per persona dei cinesi diventi pari a quello americano, la richiesta di energia mondiale sarà insostenibile e anche il clima del pianeta. Ci consoleremo con il PIL.


16.08.10

Celiachia federalista

pasticcini_al_cocco.jpg Le intolleranze alimentari sono un lusso che non tutti gli italiani si possono permettere. Dipende dove abiti. Il buono per i celiaci su base regionale è una grande conquista del federalismo.
"Ciao...io non so chi leggerà e quando questo mio piccolo sfogo ma vorrei far presente un problema italiano legato alla sanità: la CELIACHIA. Io sono celiaca, parlo per esperienza: siamo truffati. 22 euro al kg di pane, 7 euro un kg di farina, 3,50 euro 2 etti e mezzo di pasta...e bada bene. Non abbiamo scelta. Voglio una pizza? Sborso altri 7 euro e voilà...una margherita!! Siamo impazziti? Lo Stato ci dà dei buoni per comprare queste cose ma per l'importo dipende se siamo uomini, donne o bambini. E in che regione abitiamo. Senza parlare delle farmacie in cui facciamo 'la spesa' che alzano i prezzi a piacere....Non ho scelto di diventare celiaca ma scelgo di incazzarmi a dovere per ciò che vedo. Grazie per lo spazio che ho potuto utilizzare....". Cinzia


16.08.10

Gli elettori dei Ladri

passaparola_2-8-10.jpg
Buongiorno a tutti, si avvicina la ripresa delle attività, questo è il penultimo Passaparola registrato prima delle vacanze, credo che questi Passaparola così un po’ a volo pindarico ci aiutino a guardare un po’ più dall’altro la nostra realtà e magari a capire meglio quello che succede.


15.08.10

Grappa e Costituzione

Maroni_Alfano.jpg La Costituzione è come la mamma, ognuno ha la sua. Secondo Maroni e Alfano la Costituzione, di cui hanno fatto carne da porco per anni con la legge elettorale Calderoli, il Lodo Alfano e il legittimo impedimento, non permetterebbe un governo tecnico. La Costituzione dovrebbe essere insegnata per legge a ogni parlamentare, in particolare a Zanna Bianca Maroni e a Alfano, il segretario di mavalà Ghedini, con relative domande e risposte prima dell'incarico. Un po' come l'esame per la patente. Sarebbe una strage. La Costituzione assegna al presidente della Repubblica la scelta del possibile candidato alla presidenza del Consiglio, che può essere anche un personaggio estraneo alla politica. Chi riceve l'incarico si presenta a Camere riunite con un programma e, se la maggioranza lo vota, governa. Questo dice la Costituzione. In passato è avvenuto più volte. Invece, il popolo invocato da Boss(ol)i nelle piazze per condizionare Napolitano, che è già condizionato di suo, non è costituzionale, ma eversivo, anche se è formato da lui, dalla Trota e da qualche compagno di grappino.


15.08.10

Un sito per le Morti Rosa

Cauldron.jpg Le Morti Rosa si danno per scontate, come le Morti Bianche, le morti in carcere e gli incidenti stradali. Numeri, statistiche, cronaca. Sono invece episodi odiosi e terribili figli di una cultura che va cancellata. Il blog darà spazio a voci e movimenti per eliminare la sola idea che la donna si possa uccidere.
"Ho letto con molto sollievo l'articolo sulle Morti Rosa. Sollievo perché sono morti che raramente sono viste. Da anni mi occupo di violenza alle donne e ai bambini. In particolare da vent'anni aiuto le donne a scappare, proprio così, dall'inferno della violenza domestica. Un dato sulle donne ammazzate in Italia dal partner? Una ogni due/tre giorni. Dal 15 luglio su www.donnepensanti.net insieme a Marika Borrelli, e Francesca Sanzo abbiamo pubblicato un appello contro le Morti Rosa, ovvero i femminicidi. Abbiamo intenzione di intraprendere azioni per sensibilizzare e chiedere impegni precisi ai politici. Fino ad oggi abbiano avuto solo 200 adesioni. Le chiediamo sia di firmare che di aiutarci a diffondere l'appello. Abbiamo scirtto a molti quotidiani affinché si parlasse dell'appello, ma senza risposta fino ad oggi. Non molleremo comunque. Questo é un Paese dove le donne devono battersi con tutta l'anima perché sia restituita dignità alle donne. Spero in una sua adesione e risposta." Nadia Somma


15.08.10

Il funzionario sul water

La_casa_che_rende_folli.jpg
Per andare al gabinetto da bambini si alzava la mano. La maestra ci lasciava andare oppure ci chiedeva di aspettare e allora si passava il tempo prima della campanella a incrociare le gambe, prima a destra, poi a sinistra. L'imprinting dell'italiano è nato sui banchi di scuola. Chiede e aspetta tutta la vita. A differenza della maestra, i funzionari pubblici non amano prendere decisioni che potrebbero comprometterli. La burocrazia è la loro arma di difesa, la via di fuga dalla responsabilità. Andare al cesso è molto più complicato.


14.08.10

Il debito privato alla riscossa

Benetazzo_mutui.jpg Il debito pubblico ha fatto scuola. Il debito privato delle famiglie è arrivato in media a 16.000 euro. C'è ancora una certa distanza dai 30.000 euro PER OGNI ITALIANO di debito pubblico, raggiunto grazie a economisti del calibro di Craxi e Berlusconi, ma ci arriveremo. Una famiglia di tre persone (il minimo sindacale) ha un debito pubblico+privato pari a 106.000 euro, roba da mutuo ventennale. Tremorti ha detto un mese fa che l'Italia non temeva il default in quanto il debito pubblico andava sommato al risparmio privato. In altri termini, l'eventuale default sarebbe sanato dai risparmi degli italiani. E allora perché risparmiare? Meglio vivere sopra le proprie possibilità e indebitati, che risparmiare e essere rapinati dallo Stato.


14.08.10

Il leghista dalla finestra

Bossi_dito_medio.jpg Consigli per l'autunno caldo. In caso di governo tecnico, magari a guida Tremorti, chiudere sempre tutte le finestre. C'è il pericolo che un leghista vi entri in casa e si butti di sotto. Poi vallo a dire ai Carabinieri che tu non c'entri.
"I miei uomini - ha spiegato il leader della Lega Bossi - sono soldati: se dico loro di buttarsi dalla finestra, lo fanno. Sono uomini che non ha nessun altro." E poi c'e' gente che viene a parlare di guru qui. Io non mi butto nemmeno se c'e' la rete.." Beppe A


14.08.10

Il confine tra pubblico e privato

Formigoni_sanita_privata.jpg
Il confine tra pubblico e privato è sempre più sottile. Entrambi sono a pagamento, il pubblico si paga una volta sola con le tasse, il privato due volte. Il pubblico non funziona, il privato funziona, ma non sempre. Il pubblico è di tutti, e quindi di nessuno, il privato è di un'azienda, di solito una concessionaria di beni pubblici. Privatizzare è una parola positiva, statalizzare è comunista, no global, contro il progresso. L'IRI era pubblica, anche la Telecom era pubblica e da quando è privata e sommersa da debiti (35 miliardi di euro) e dai licenziamenti (50.000 , il 50% dei dipendenti, in dieci anni). Il demanio era pubblico e diventerà privato. L'acqua era pubblica e ora è privata.


13.08.10

La merda nel ventilatore

Celestini_la_merda.jpg La politica italiana è ormai merda nel ventilatore dei media. Chi li ha li usa, sia a destra che a sinistra per sputtanare l'avversario. Diffamate, diffamate, qualcosa resterà. A destra sono più rozzi e si fanno scoprire subito, a sinistra ti fottono facendoti pure la morale. Il risultato è lo stesso, azzerare ogni voce che dissenta dal duopolio Pdl/Pdmenoelle e dei loro giornalai prezzolati, dei cani al guinzaglio corto dei proprietari dell'informazione. Quando la merda entra nel ventilatore però anche chi lo ha acceso ne prende qualche schizzo in faccia. E' la legge di spargimento del letame che con il tempo non risparmia nessuno. E' un gioco al massacro. Il Paese ormai puzza e non è più chiaro da dove provenga l'odore, se noi siamo i portatori sani di merda o sono i giornalisti e i loro mandanti che emanano un fetore insopportabile. Chi è senza merda scagli la prima pietra.


13.08.10

I pastori sardi e l'economia di mercato

Eurallumina_protesta.jpg Le promesse sono promesse. Tu, pastore, allevatore, contadino, mi cedi i tuoi terreni e io ti prometto un futuro migliore. Quando il futuro si dimostrerà peggiore, io avrò il tuo territorio e tu un calcio nel culo. E' l'economia di mercato.
""I pastori sardi protestano e bloccano l'aeroporto di Olbia." Oh, ricconi impresari del nord Italia, che avete acquistato le terre dei sardi per farci ville e villaggi turistici, ristoranti e discoteche, appartamenti sulle coste e, presto, delle bellissime centrali nucleari ad assistervi, andate a raccontare ai pastori che tutto cio' si chiama sviluppo e benessere. Dite loro di abbandonare il piccolo, miserabile possedere agricolo per fare fortuna come cameriere o animatore nei vostri ristoranti o nei vostri villaggi. La carriera è assicurata. Finito lo slancio, non dite però loro che quando avranno perduto il lavoro, non avranno nemmeno piu' la terra per farci quello che facevano prima. Potrebbero arrabbiarsi. Pace e Bene." Luca Popper, Milano


13.08.10

Quel gran pezzo del Montezemolo

pezzomontezemolo.jpg
Luca Cordero di Montezemolo nasce già con il caratteristico ciuffo da gentiluomo. Da bambino fa il testimonial per lo shampoo "Libera e bella", soprannome che gli rimarrà per tutta la vita. A cinque anni Incontra su una spiaggia di Montecarlo Gianni Agnelli che gli regala un modellino di FIAT 500. Non lo dimenticherà mai. Da ragazzo in coppia con l'amico Cristiano Rattazzi, gareggia in tutta Italia a bordo di una Fiat 500 color corallo. Fa il navigatore, ma la sua indecisione di fronte a ogni bivio gli è fatale, accumula sempre giornate di ritardo. Lascia la carriera di pilota per la FIAT dove vede persone, fa cose e soprattutto organizza incontri di gruppo con l'Avvocato. Cesare Romiti ne premia l'intraprendenza mandandolo alla Cinzano.


12.08.10

Cicchitto e il copyright di Travaglio

Cicchitto_Travaglio.jpg Cicchitto, l'indimenticabile tessera 2232 della P2, difende a spada tratta il copyright di Marco Travaglio sui processi, le frequentazioni e le balle dello psiconano: "E' pertanto sgradevole che alcuni finiani abbiano scimmiottato Travaglio saccheggiandone a piene mani, da libri e testi. E' a tutti ben comprensibile che una polemica di questo tipo è sterile e distruttiva e provocherebbe rotture, così come le polemiche degli ultimi mesi hanno favorito le lacerazioni del Pdl nelle forme già viste." E, per una volta nella sua vita di ex craxiano, ex seguace di De Michelis e berlusconiano in attività, Cicchitto ha ragione. I finiani citano e fanno il copia e incolla degli scritti di Travaglio dopo tre lustri spesi a leccare il culo a Berlusconi. Come si permettono? Non si fa così. Non si copia senza neppure pagare i diritti d'autore.


12.08.10

La mozzarella con il morbillo

mozzarella_blu.jpg La mozzarella è il tormentone dell'estate 2010. C'è la mozzarella da spiaggia, viola con la consistenza della medusa, la mozzarella montana, marrone al sapore di torta di mucca, e quella di città per chi non è andato in vacanza, a pois grigi e al retrogusto di inceneritore.
"Mozzarelle blu viagrate ...adesso pure le mozzarelle con il MORBILLO! Tra non molto la mozzarella color marrone.....ma forse all'interno ce già,,,,.....! "Dopo quella blu, adesso arriva anche la mozzarella a puntini rossi. La "scoperta" è stata fatta ieri pomeriggio intorno alle 18.30 da una signora 31 enne di Livraga, nel lodigiano. La donna ha segnalato alla centrale operativa dei carabinieri di Codogno di aver aperto una mozzarella acquistata una settimana prima e di averla trovata ricoperta da puntini e macchie rosse." mario l., bari


12.08.10

Le Morti Rosa

madonna-mutilata.jpg
Il TIME ha dedicato una copertina a Aisha, una ragazza afgana mutilata del naso e delle orecchie dai talebani per aver abbandonato la sua casa (i talebani in seguito hanno negato di essere stati i carnefici, ndr). I nostri soldati sono in Afghanistan anche per questo, per portare la civiltà a menti ottenebrate dal fanatismo religioso Una missione di Pace e di Civiltà mentre in Italia è in atto una macelleria sociale sulle donne.


11.08.10

I partiti e la fine dei dinosauri

Berlinguer_e_i_partiti.jpg La Costituzione non dice che i partiti si sostituiscono ai cittadini, li indica solo come una possibilità di aggregazione. I partiti italiani sono come i dinosauri, sono estinti. Il problema è che non se ne sono ancora accorti.
"I partiti sono previsti dalla Costituzione come una fonte necessaria per la dialettica democratica e costituiscono un "nutriente" per la democrazia, il "glorioso" partito comunista italiano selezionava al suo interno il personale politico più bravo... Il problema è che si manifesta come in tutte le istituzioni politiche LA DEGENERAZIONE per cui i partiti quasi senza accorgersene si trasformano in entità paramafiose che si sovrappongono allo Stato e che perseguono fini illeciti. Ora Grillo afferma (con intuizione quasi messianica) che "questi partiti con questa forma, senza eccezione, come il partito fascista, vanno aboliti. Chi ne entra a far parte anche in buona fede anche senza volerlo, non fa più parte della democrazia". Quindi dichiara nettamente che la democrazia è solo quella dal basso e si deve costituire senza partiti riducendo anche la delega in bianco e aumentando la partecipazione sociale tramite ad es. i nuovi modelli di comportamento derivati da internet e dai blog. Siamo tutti d'accordo anche il compianto Giorgio Gaber lo diceva: "La libertà è partecipazione", l'ha caldeggiata soprattutto nei momenti di partecipazione politica al cambiamento...bisogna vedere però se la maggioranza della gente vuole questo cambiamento." GIANCARLO SARTORETTO, Roma


11.08.10

Licenza di uccidere sulle strisce pedonali

sicurezza_stradale.jpg A Londra se ti avvicini alle strisce pedonali le macchine inchiodano. In Italia le macchine invece TI inchiodano. Per attraversare devi aspettare che siano passate le auto, calcolare il tempo necessario alla macchina che sopraggiunge per investirti e poi camminare con rapidità. Nel caso, rarissimo, che un automobilista si fermi, il pedone ringrazia come se fosse oggetto di grazia ricevuta o se avesse vinto al Totocalcio. Mai visto un vigile in prossimità delle strisce o qualcuno multato per non aver permesso il transito di un pedone. In Italia sulle strisce pedonali c'è la licenza di uccidere e molti guidatori sono potenziali assassini. Tra i peggiori, perché ammazzano per menefreghismo. Ieri a Palermo un passeggino è stato centrato in pieno sulle strisce e una bambina di 10 mesi rimasta uccisa.


11.08.10

Cronache da Armageddon

Pakistan_inondazioni_cop.jpg
Nel 2010 il Pianeta Terra ha fatto sentire la sua voce. Si merita la copertina del TIME come personaggio dell'anno. E' una voce che grida nel deserto dei media che citano catastrofi bibliche come fatti di cronaca, un piccolo spazio tra le vicende della nostra corte dei miracoli, tra un Bocchino e un Bondi. La voce della Terra, mai così potente e frequente, è diventata un rumore di fondo, un brontolio di tuono consueto, sfondo delle vicende umane, qualcosa di ineluttabile come le grandi epidemie di peste del passato, o una somma di episodi inquietanti e sgradevoli che l'umanità fronteggerà grazie ai miracoli della tecnologia. Gli dei della fatalità e del progresso sono da sempre grandi alleati della stupidità umana.


10.08.10

Camigliano, il Comune virtuoso commissariato

Camigliano_commissariata.jpg
I sindaci che danno il buon esempio, come quello di Camigliano, sono rimossi! Sono un cattivo esempio per i cittadini.
"Scusate l'OT ma questa è troppo grande: SINDACO PUNITO PER AVER DIFESO I DIRITTI DELLA GENTE . "Con decreto del ministero dell'Interno ieri il sindaco Vincenzo Cenname è stato rimosso dal suo incarico. L'epilogo giunge a conclusione della lunga battaglia intrapresa dal primo cittadino contro la legge 26 che, promulgata lo scorso mese di gennaio, introduce la provincializzazione della gestione integrata dei rifiuti. Per attuare la normativa e prevedere il passaggio di consegna, la Provincia aveva richiesto ai Comuni di fornire i dati relativi alla Tarsu (tassa sui rifiuti solidi urbani) e alla Tia (tariffa igiene ambientale). Sui 104 sindaci del Casertano, l'unico ad opporsi alla richiesta era stato Cenname, che aveva dichiarato: "Non posso cedere ad una legge che non tutela i cittadini e che porterà a un servizio meno efficiente con un costo più elevato". Il sindaco, ingegnere ambientale, da anni ha attuato la raccolta differenziata nel suo paese. Con grandi sforzi e senza mai aumentare la Tarsu, ha raggiunto il 65% di rifiuti differenziati. Partendo dalla consapevolezza di far bene per il suo paese il sindaco non aveva fatto dietro-front neanche quando la prefettura di Caserta lo aveva diffidato a consegnare i dati....." Maggiori dettagli su:http://www.retecivicanapoli.org/elgg/retecivica/weblog/5011.html" E' sempre più urgente SPAZZARE VIA LA CRICCA!". Paolo P.


10.08.10

La Monsanto e il dio mercato

Fidenato_Giorgio.jpg
Il mais transgenico fuorilegge non passerà. Dacci oggi il nostro pane quotidiano e non la Monsanto. Chi sono i padrini italiani della Monsanto? Qualcuno sa rispondermi?
dal blog di Paolo Papillo. "di Silvia Nulli. TG5-sera ha intervistato Giorgio Fidenato, autore della coltivazione a mais transgenico fuorilegge in provincia di Pordenone. Questo signore, rivendica la libertà di coltivare transgenico - dando dei “nazi-comunisti” agli attivisti di Greenpeace che si sono introdotti nel campo per impedire la contaminazione delle coltivazioni vicine - omettendo di dire che il primo a violare la legge, seminando mais transgenico ("marcato" Monsanto) sui campi di sua proprietà, è stato lui. Infatti la legge italiana vieta di effettuare coltivazioni transgeniche nel territorio nazionale, se non espressamente autorizzate. Nell'intervista a TG5 rincara la dose, affermando che è il ”mercato” che chiede il transgenico: il 28% di un ipotetico campione di consumatori si sarebbe dimostrato d'accordo. Una fetta di mercato non trascurabile, quindi... Insomma, a lui e alla sua associazione non gliene frega nulla della salute pubblica - delle leggi men che meno. Quello che interessa a questa gente sono solo il "dio mercato" ed il “dio denaro”: ovvero poter disporre di consumatori (ben 18 milioni di italiani inconsapevoli, stando alle statistiche) disposti ad ingoiare OGM senza battere ciglio, di modo che i coltivatori dei prodotti transgenici possano trarre guadagni ben maggiori rispetto a quelli ottenibili con le coltivazioni tradizionali! Il tutto mentre viene compromessa l'integrità delle altre colture, in particolare quelle biologiche, con grave minaccia per la bio-diversità. Certo che, in base a un siffatto ragionamento, potrebbe anche essere conveniente legalizzare – che so io- la pedofilia... Senz'altro si troverebbe un mercato di affezionati consumatori..."


10.08.10

Le dimissioni di Fini

Fini_e_le_dimissioni_cop.jpg
Le dimissioni di Fini da presidente della Camera sono una cartina di tornasole. Se deve lasciare il suo ruolo istituzionale perché rappresenta un partito e fa politica a tempo pieno, allora il discorso va esteso a tutti i nostri dipendenti che ricoprono una funzione pubblica elettiva negli interessi dei cittadini. L'articolo 67 della Costituzione: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato" è molto chiaro. Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito.


09.08.10

Un proiettile di kalashnikov per il figlio di Ciancimino

Ciancimino_minacce.jpg
Massimo Ciancimino ha scelto il silenzio dopo le minacce di morte al figlio. Ha parlato anche troppo, ma anche se avesse parlato ancora e ancora, fatto nomi e cognomi, portato prove, non sarebbe cambiato nulla. Il popolo italiano ha mille difetti, ma non è stupido e conosce da un pezzo la verità sulle stragi di mafia (?). Solo che non gli importa nulla e se non importa agli italiani perché deve importare a Ciancimino?
"Al figlio di 5 anni di Ciancimino, hanno inviato una busta con un proiettile. Indovinate cosa stava per raccontare ai giudici e chi avrebbe tirato in ballo Ciancimino junior? Bravi, avete indovinato." antonio d., carrara


09.08.10

Vietato morire

funerali_di_una_volta.jpg
A Roncadelle, Brescia, è vietato morire. L'unico precedente, ma solo letterario, è il paese di Don Camillo dove, in sua assenza, nessuno voleva più trapassare senza ricevere l'estrema unzione da lui. Il Comune di Roncadelle è un comune virtuoso dal punto di vista finanziario. Dispone dei fondi necessari, 200.000 euro, per ampliare il cimitero non più ricettivo. Non può spenderli per il cosiddetto patto di solidarietà di Tremorti per il quale chi ha speso ha speso e per chi ha risparmiato c'è l'uccello padulo, diffuso soprattutto nei Comuni padani. I roncadellesi dovranno farsi tumulare in trasferta. C'è solo l'imbarazzo della scelta. In Lombardia ci sono siti gratuiti come la discarica di rifiuti tossici di Santa Giulia a Rogoredo o la tomba imperiale dello psiconano ad Arcore, in gran parte ancora inutilizzata. Ci rubano tutto, anche la morte e privatizzeranno anche i cimiteri. Belin, che professionisti!


09.08.10

Spatuzza e il sasso in bocca

passaparola_9-8-10.jpg
Buongiorno a tutti, oggi smontiamo un altro luogo comune, un altro di quelli slogan, come quello della separazione delle carriere che ci vengono bombardati da anni e che molti finiscono per prendere sul serio proprio perché il martellamento ha questo di bello, lo diceva già Goebbels ripeti una bugia 10/20/30 volte, alla fine diventerà una verità, mi riferisco a quell’espressione incredibile di grande presa che è quella dei pentiti a rate o a orologeria, l’hanno ritirata fuori per cercare di screditare Gaspare Spatuzza, il quale avrebbe fatto delle rilevazioni non tutte subito, ma scaglionate nel tempo.


08.08.10

Don't trust anyone over 30

Jack_Weinberg.jpg
Giuliano Ferrara , che se ne intende, disse (cito a memoria): "Se in Italia vuoi fare politica devi essere ricattabile perché nell'ambiente politico devono sapere qual è il tuo prezzo e quant'è lungo il guinzaglio. Se non sei ricattabile, non sei controllabile e quindi non ti vogliono". Premesso che il Foglio, Ferrara se lo dovrebbe pagare di tasca sua e non farlo pagare ai contribuenti, sono d'accordo con lui. Sono così d'accordo che i neo extravergini, a sinistra come a destra, da Chiamparino a Fini, a tutti coloro che fanno i politici dalla più tenera età mi hanno sempre insospettito: "Lo fanno per noi, per loro o per forza maggiore?". Negli anni '60 si diceva di non credere a nessuno sopra i 30 anni ("Don't trust anyone over thirty") in Italia non bisogna credere a nessun politico di professione, di solito i 30 anni li ha passati da un pezzo, all'anagrafe, ma soprattutto in politica, e se è ancora lì una ragione ci sarà.


08.08.10

Lavori autostradali senza fine

Milano_Genova.jpg
Le autostrade italiane hanno avuto tutte un inizio, ma nessuna ancora una fine.
"Sono rientrato dalla douce France che avrà i suoi difetti, ma avercene. Un viaggio in macchina con quasi nessun lavoro in corso, strettoie, file, code per il taglio delle sterpaglie, poi d'improvviso l'Italie con il manto autostradale che dura sei mesi e poi va di nuovo asfaltato. Com'è possibile? C'è forse un racket delle manutenzioni autostradali? E quei mezzi meccanici fermi a lato delle corsie uniche per tutto il fine settimana? Sembrano monumenti di metallo, nuovi totem usati solo in orario di ufficio." Carlo C.- Verona


08.08.10

Piero Ricca, pregiudicato inconsapevole

Ricca_piazza_del_Duomo_cop.jpg
"Qualcuno doveva aver calunniato Josef K., perché senza che avesse fatto niente di male, una mattina fu arrestato" da "Il Processo" di Franz Kafka. Piero Ricca è un pregiudicato inconsapevole, nel senso che nessuno lo ha avvertito. Questo Stato è possibile solo grazie all'esistenza di cittadini inconsapevoli. Nell'inconsapevolezza generalizzata risiede il suo potere. Quando ti rubano i soldi dal conto l'acqua, l'istruzione, corrente (con il "conto dormiente"), l'informazione, il Parlamento, l'ambiente, e lo fanno sotto i tuoi occhi, che ti rimane? La reputazione, la fedina penale? Ebbene, puoi essere privato anche di queste solo per aver contestato un pregiudicato. Tu cittadino onesto, se non rimani in silenzio, diventi un delinquente a norma di legge.


07.08.10

Ferie parlamentari

Ghedini_assenteista.jpg
Sei italiani su dieci non andranno in vacanza. Dieci parlamentari su dieci andranno invece in vacanza nonostante molti di loro non si presentino quasi mai alla Camera o al Senato. Non si accorgeranno quasi di essere andati in ferie.
"Il Parlamento chiude per ferie, il Presidente della Repubblica è in ferie, i politici in ferie ma gli italiani non hanno ferie. Gli italiani non ci possono andare visto che le ferie si maturano lavorando, gli italiani non hanno lavoro, non hanno soldi, non hanno nessuno che gliele paga. I politici si devono riposare per non essersi stancati, gli italiani non possono riposare nemmeno la notte. I politici vanno in crociera, gli italiani sono appesi alla croce. I politici si sganassano di cibo gli italiani stringono la cinta. I politici cantano spensierati, gli italiani urlano incazzati." Maria Pia Caporuscio, Roma
Da www.openpolis.it:
> deputati assenteisti
> senatori assenteisti


07.08.10

Il FAI contro Mediapolis

copertina-fai.jpg
Un messaggio dal FAI sulla colata di cemento di Mediapolis finanziata dalla Regione Piemonte. "Sono Ilaria Borletti Buitoni, presidente del FAI, una fondazione che da trentacinque anni si occupa di tutela e di valorizzazione del paesaggio italiano e di quei beni d’arte che ci vengono affidati.Su Mediapolis c’è un progetto gigantesco che interessa un’area di circa 500.000 metri quadrati, l’area sottostante al Castello di Masino, un progetto faraonico che prevede la costruzione, presso il Comune di Albiano d'Ivrea in Canavese, di parchi di divertimento, centri commerciali, posti per fare degli spettacoli, un outlet, una specie di città artificiale.. con un impatto ambientale enorme,


07.08.10

La sindrome di de Sade

Woodstock5Stelle_nikilnero_cop.jpg
L'abisso ha in sé un richiamo, irresistibile per alcuni. "Lasciarsi cadere con la speranza che il vuoto non sia tale, ma un magico spazio soprannaturale che sveli una nuova realtà politica". Così pensano e scrivono e parlano coloro che vogliono le elezioni anticipate. Le uniche cose certe che otterranno sono il cumulo di un terzo finanziamento pubblico per la gioia dei loro tesorieri, la scelta di persone "di fiducia", deputati e senatori non nominati dagli elettori, la pensione per i parlamentari che maturerà a fine ottobre alla scadenza di due anni e mezzo di legislatura e forse qualche zerovirgola in più. Non è poco, ma non è politica, è "la sindrome di de Sade", sadomasochismo elettorale...


06.08.10

O bevi o guidi

o_bevi_o_guidi.jpg
Amici di "VIVI LA NOTTE" , vi ringrazio e vi aspetto a Cesena. E ricordo a tutti i ragazzi al volante che: "O bevi o guidi!".
"Ciao Beppe, sono il responsabile del progetto VIVI LA NOTTE che opera per conto dell'ASL TO3, in Val Di Susa. Ci occupiamo di riduzione del rischio nel mondo giovanile, con riferimento al rapporto tra il mondo della notte, del divertimento e quello della salute. Da quattro anni lavoriamo con i giovani nelle scuole superiori e, una notte alla settimana, attiviamo postazioni con il camper AREAZERO nei locali notturni più gettonati. La nostra presenza è ben accolta dai gestori dei locali e dai clienti che ci ringraziano entusiasti e sovente sbalorditi dall'esistenza di servizi come questo. Il nostro stile è non moralista e non giudicante, racchiuso nel nome stesso del progetto: VIVI LA NOTTE. Leggiamo della straordinaria iniziativa Woodstock 5 stelle, una splendida occasione di incontro, riflessione, divertimento, responsabilità. Ti offriamo la disponibilità a partecipare con il camper AREAZERO e con la nostra attrezzatura. Ovviamente a gratis. La nostra postazione offre: - materiale informativo sui rischi correlati ai consumi di alcol e sostanze illegali, - misurazione etilometrica elettronica - piccoli test al PC di misurazione dei riflessi - alcoltest monouso gratuiti - preservativi gratis (ai fortunati che incontreranno l'amore a Woodstock...)". Fabrizio Daffara, Cooperativa Sociale Esserci - TO


06.08.10

Porno politica

Italia.jpg
Le elezioni anticipate sono un investimento per i partiti. Per ogni legislatura i partiti incassano il finanziamento pubblico, definito "rimborso elettorale" (bocciato da un referendum). In caso di interruzione la quota residua viene comunque mantenuta e va in cumulo alla legislatura successiva. Una catena di Sant'Antonio. I partiti dispongono già ora di una quota pari alla metà legislatura del governo Prodi, che cadde nel gennaio 2008, sommata a quella attuale. Quindi una legislatura e mezza per circa un miliardo di euro. Se si andrà al voto anticipato in autunno bisognerà sommare al prossimo "rimborso" un'altra metà legislatura. La crisi per i partiti è una benedizione. Più il Paese va a fondo, più incassano. Se i finanziamenti elettorali (da abolire) sono una porcata, il cumulo è pura porno politica.


06.08.10

Gaucci for President

Gaucci_President.jpg
In questa crisi, così complessa, in apparenza inestricabile, c'è un raggio di luce. Un Obama bianco che può cambiare le sorti del Paese e salvare la democrazia. Le sue doti umane e imprenditoriali, il suo sorriso contagioso e la sua generosità sono delle credenziali perfette. L'uomo del destino è Lucianone Gaucci. Uno che si è fatto da solo, che è partito come autista all'ATAC a Roma per salire sempre più in alto fino alla fuga a Santo Domingo per associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta. Indimenticabili le sue foto in bermuda con nello sfondo delle mulatte mozzafiato. Tutti noi lo abbiamo capito e invidiato.


05.08.10

Il disabile invisibile

disabile_Milano.jpg
Quando vedo una macchina parcheggiata su uno scivolo per i disabili divento una belva, ma quasi sempre mi accorgo di essere il solo.
"Mi sono recato a Copenhagen per un periodo...mi ha colpito la presenza di persone con handicap motori un po' ovunque per le strade... a Milano non le vedo quasi mai. All'inizio ho pensato che forse in Danimarca il problema per non so quali motivi fosse più diffuso che da noi, ma dopo aver riflettuto un attimo ho capito che da noi i disabili non sono certo di meno, ma non hanno nessuna possibilità di circolare, e vivono dentro gli appartamenti come dei canarini in gabbia." Filippo B, Monza


05.08.10

Ernesto Polli D'Arcais

Toto_la_livella.jpg
I maestri di pensiero, le guide morali e intellettuali, si riconoscono dal nome, grazie al quale possono dire ciò che vogliono. Se un opinionista che in trent’anni non ne ha mai azzeccata una, nemmeno per sbaglio, si chiamasse che so, Pagliarulo (con tutto il rispetto per i signor Pagliarulo), non avrebbe avuto scampo. Dopo il primo editoriale lo avrebbero spedito a distribuire i giornali al semaforo. Ernesto Galli Della Loggia e Paolo Flores D’Arcais sono l’esempio vivente che il nome aiuta a essere presi sul serio, anche se sotto il nome c’è il niente, un niente ideologico, liberale o progressista, ma sempre un po’ paraculo. Ho il sospetto che il Galli e l’Arcais siano in realtà la stessa persona che si confronta da sola, scrive una tesi su Microminimega e replica con una controtesi dal Corriere della Serva. Sempre lui, un doppio Hyde senza nessun Jeckyll. I suoi articoli dall’alto in basso sono più che un indizio. A nome unificato acquisterebbe ancora più considerazione, Ernesto Polli D’Arcais suona bene.


05.08.10

Beppe Grillo Blues

woodstock5stelle_cop.jpg
A 41 anni da Woodstock con i suoi tre giorni di “Peace and Music” , Pace e Musica, a Cesena ci sarà una due giorni di “Futuro e Musica”, Woodstock 5 Stelle. Inizierà nel pomeriggio di sabato 25 e finirà a mezzanotte della domenica. Non ci saranno Jimi Hendrix, Joe Cocker, Joan Baez, The Who, Janis Joplin e The Greateful Dead, ma trenta gruppi e musicisti italiani, ne cito solo alcuni, l’elenco completo nei prossimi giorni, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, John De Leo, Sud Sound System, Charleston, Teatro degli Orrori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Flavio Oreglio, Linea 77, Fabri Fibra e Marracash, Francesco Baccini, Ivan Segreto, Blastema, Max Gazzè, Bud Spencer Blues Explosion, Dente, Calibro 35, Paolo Benvegnù, The Niro, Perturbazione, Marta sui Tubi e insieme a loro decine di migliaia di ragazze e ragazzi.


04.08.10

Una famiglia italiana

pannelli_solari_Roma.jpg
Spesso mi chiedo chi me lo fa fare, ma quando ricevo lettere come questa mi sento felice.
"Ciao Beppe siamo un neopapà e una neomamma di Roma.Volevamo farti vedere le foto del nostro impianto fotovoltaico,ne siamo orgogliosi. Viviamo sul terrazzo di una palazzina.Abbiamo messo il parquet per isolarla meglio. Ci sono due tettoie che proteggono le mura dal colore del sole estivo,ora l'impianto fotovoltaico. Fra un pò ne faremo uno termico per l'acqua.Siamo consapevoli che un ambiente più vivibile si può ottenere solo con una modifica dei consumi e degli stili di vita, è quello che ci siamo impegnati a fare oggi più di ieri, visto che ora abbiamo la responsabilità di un individuo della generazione di domani.Vogliamo mostrare al piccolo Simone che c'è un altro modo di vivere la vita oltre quello del successo economico o della fama e dell'ostentazione di oggetti. Un modo di vivere che secondo noi è molto più autentico, ricco, gioioso, pieno e completo. Senza ortodossie e integralismi. Ancora usiamo qualche detersivo per pulire casa....In compenso abbiamo eliminato l'acqua minerale, abbiamo usato i pannolini lavabili, abbiamo eliminato i led degli stand-by, il doppio scarico del water, ecc....Siamo fieri di noi, fare queste scelte crea un'armonia con la natura altrimenti impensabile.Ok ti lasciamo ai tuoi impegni continuiamo così, e sappi che ti vogliamo bene." Giovanni e Daniela e Simone


04.08.10

Da licenziati unilaterali a esuberi volontari

Bernabe_TOSM.jpg
3.900 dipendenti di Telecom Italia sono diventati "esuberi volontari", prima erano più modestamente "licenziati unilaterali". Un passo avanti fondamentale nelle relazioni tra Confindustria e sindacati. E', come ha precisato Emilio Miceli, segretario generale della Slc-Cgil: "un modello possibile di relazioni industriali e di gestione nuova, moderna, degli esuberi". In sostanza o ti manda via l'azienda o te ne vai da solo con alcuni mesi di stipendio concordato e qualche gratifica. Il capo del personale Antonio Migliardi è: "molto soddisfatto per il tipo di soluzione trovata: è un accordo pieno di valori positivi". I valori sono in particolare quelli distribuiti sotto forma di dividendi agli azionisti. L'utile netto del 2009 di Telecom è stato di 1.578 milioni di euro. Se un'azienda, pur con il colossale debito di Telecom di 34 miliardi di euro, è in utile perché deve licenziare? E' la privatizzazione all'italiana. I responsabili del più grande saccheggio aziendale del dopoguerra, politici, finanzieri e industriali con le pezze al culo sono ricchi e impuniti. Tecnici, ingegneri e informatici in mezzo alla strada.


04.08.10

Formigoni, il passeggiatore, privatizza l'acqua in Lombardia

Cochabamba_.jpg
Formigoni conosce molto bene il significato della parola: "provocazione". Lui stesso, governatore illegittimo, è una provocazione vivente. Formigoni il 5 agosto, con un blitz, con i cittadini in ferie, in silenzio, farà votare una delibera per la totale privatizzazione dell'acqua in Lombardia. Formigoni se ne fotte del milione e 400 mila firme per il referendum per l'acqua pubblica, 237 mila raccolte nella sua Regione.


03.08.10

Tre calci d'angolo, un rigore

Grasso_Spatuzza.jpg
Rigore c'è quando arbitro fischia, ma il problema è che l'arbitro non ha mai il fischietto.
"A pallone da bambino per ogni tre calci d'angolo si dava un rigore. Leggo ancora oggi sull'Espresso on line 'La Procura di Firenze ha ottenuto dal gip l'autorizzazione per riaprire l'inchiesta sui presunti mandanti occulti della strage di via Georgofili (1993) già indicati come indicati come Autore uno e Autore due (cioè Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri)'. I due Autori forse non saranno colpevoli, ma come diceva Paolo Borsellino :'Il sospetto dovrebbe indurre soprattutto i partiti politici quantomeno a fare grossa pulizia, non soltanto essere onesti, ma apparire onesti facendo pulizia al loro interno di tutti coloro che sono raggiunti comunque da episodi o da fatti inquietanti anche se non costituenti reati'. Cosa si aspetta a tirare questo stramaledetto rigore?" Luciano T, Pescara


03.08.10

Ri-repetita iuvant o del "feltrismo"

Grillo_BBC_2010.jpg
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, in particolare se è un giornalista. Ieri ho rilasciato alcune interviste e ho parlato soprattutto del MoVimento 5 Stelle e delle sue proposte. Leggo i giornali e mi accorgo dai titoli che invece attacco Antonio Di Pietro e che propongo Luca Cordero di Montezemolo alla presidenza del Consiglio. Il feltrismo è ormai l'unica vera faccia del giornalismo italiano, di quale materia sia fatto lascio giudicare a voi. La Repubblica titola: "Grillo: ci presenteremo alle politiche e faremo concorrenza a Di Pietro", frase che non ho mai detto e che non risulta neppure nell'intervista. L'Unità: "Dico sì al governo tecnico magari a guida Montezemolo" estrapolato da una battuta su chi dovrebbe presiedere un governo tecnico: "Mah, non lo so, chiunque si impegni a fare queste cose, magari Montezemolo... ma andrebbe bene anche Totò u Curtu se si impegnasse a fare queste cose". I titoli separati dai contenuti. Vittorio Feltri ha fatto scuola, ma gli allievi sono persino peggio.


03.08.10

Una lunga estate calda

Russia_in_fiamme_cop.jpg
Cosa hanno in comune l'alluvione peggiore degli ultimi 80 anni in Pakistan con 1.400 morti e 27.000 persone isolate o disperse e mezzo milione senza casa e la Russia che va a fuoco durante la peggiore siccità di sempre con centomila ettari bruciati, decine di morti e interi villaggi evacuati?


02.08.10

Repetita iuvant

Grillo_Sky_6_2010.jpg
Ripetere le cose è fastidioso, dà l'idea di perdere tempo. Può essere talvolta necessario anche se dopo la terza o la quarta volta si alza naturalmente il tono della voce e l'interlocutore dice: "Ma cosa hai da gridare?". La lettura di molte inesattezze pubblicate su vari siti dopo il "Comunicato politico numero 34" rende indispensabili alcune precisazioni: il MoVimento 5 Stelle si presenterà alle elezioni politiche, non Beppe Grillo. Io non mi candiderò. Il MoVimento 5 Stelle ha da tempo un Programma, lo ha pubblicato prima delle regionali e ha come obiettivo la sua applicazione. Il MoVimento 5 Stelle denuncia la truffa dei "rimborsi elettorali" che consente ai partiti di intascarsi un miliardo di euro nonostante un referendum contrario e ha rifiutato 1.700.000 euro per le regionali. Il MoVimento 5 Stelle ha un suo Statuto: il "Non Statuto" con poche regole tra cui: i "candidati saranno scelti fra i cittadini italiani, la cui età minima corrisponda a quella stabilita dalla legge ... che siano incensurati e che non abbiano in corso alcun procedimento penale a proprio carico, qualunque sia la natura del reato ad essi contestato". Il MoVimento 5 Stelle non è di destra, né di sinistra, "non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro... vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi". Repetita iuvant.
Scaricate il Programma e il "Non Statuto"


02.08.10

A mezzanotte va la Moratti per Milano...

Moratti_e_il_Monopoli.jpg
Che la Moratti e suo figlio travestiti ( ma da cosa?) passino le notti nelle vie di Milano tra le prostitute mette una certa inquietudine. Qualcuno avrà cercato di rimorchiarli? E dopo aver visto da vicino Mortizia Moratti si sarà dato alla fuga? Anche così si combatte la criminalità.
"La Moratti apre le porte della sua casa al settimanale "Oggi". "Basta con questa mia immagine di donna fredda e perfettina. Non corrisponde alla realtà. In privato sono allegra, espansiva, solare. E poi ho aspetti che uno non immagina. Sa quante volte mi sono travestita e con mio figlio Gabriele, travestito pure lui, siamo andati di notte in giro per le vie a rischio di Milano, dove c’è droga, prostituzione, delinquenza, per capire che cosa succede veramente e poi prendere provvedimenti?". Lo dichiara il sindaco di Milano Letizia Moratti nello splendido terrazzo della sua casa, tra i suoi cani e i suoi gatti. Nell’intervista la Moratti parla anche della cognata Milly, moglie di Massimo Moratti ("Abbiamo molte cose in comune, soprattutto la passione per il bio"), delle accuse di Celentano ("Quella di voler cementificare Milano è una delle accuse che mi fa più male perché è falsa")..." E a Santa GIULIA HAI MAI FATTO UNA PERLUSTRAZIONE?" mario l., bari


02.08.10

Pubblici ministeri al guinzaglio

passaparola_2-8-10.jpg
Buongiorno a tutti, queste puntate estive ci consentono di riflettere, dato che non possiamo seguire l’attualità perché ve l’ho detto, sono puntate registrate alla fine di luglio, danno l’opportunità di chiarire alcuni punti, smentire alcuni luoghi comuni, alcuni slogan che ci vengono sempre raccontati che a furia di essere ripetuti sono diventati dei dogmi di fede, anche se non hanno nessun fondamento nella realtà, ci credono tutti perché non si sente mai un contro canto, un’altra campana.


01.08.10

La strage di Bologna senza ministri

Strage_di_Bologna.jpg
Ogni anno le cosiddette istituzioni si recano a Bologna per partecipare al ricordo della strage della stazione del 2 agosto del 1980. Dopo trent'anni nessun ministro sarà presente per evitare i soliti fischi. La Russa, ministro della Guerra ha detto a muso duro ai familiari delle vittime: "Cos'è successo gli altri anni? I ministri li avete fischiati. E allora avete già la risposta al perché non viene nessuno questa volta". Bersani che di fischi se ne intende ha ferocemente belato: "Un governo però non può esistere solo per gli applausi." I bolognesi sanno bene che il presidente del Consiglio di questo governo è un ex piduista, tessera 1816, e anche che il capo della P2 Licio Gelli è stato condannato a 10 anni per calunnia aggravata dalla finalità di terrorismo per aver tentato di depistare le indagini sulla strage alla stazione di Bologna. Quest'anno a Bologna l'aria sarà più pulita.


01.08.10

Comunicato politico numero trentaquattro

Beppe_Grillo_5_Stelle.jpg
La telenovela estiva del governo e dell'opposizione occupa tutta l'informazione. Nomi su nomi, raggruppamenti nuovi e vecchi. Interviste a degli ectoplasmi e a cadaveri estratti dai sarcofaghi come Rutelli. La miccia dell'economia è accesa, ma nessuno se ne cura. Le aziende fuggono all'estero dopo i cervelli. La disoccupazione aspetta il botto della fine della cassa integrazione dei prossimi mesi. Le solite cose già dette... prima del salto nel buio. Già, ma quanto è profondo il salto? E' fuor di dubbio che si stia andando a rotta di collo verso il precipizio, ci rimane da sapere quante ossa ci spaccheremo quando arriveremo al suolo.


01.08.10

Non tutto il disastro viene per nuocere

Afragola_crollo.jpg
Il crollo della palazzina di Afragola ha aperto nuove prospettive di business per l'Italia dei disastri: le fotografie a pagamento dai balconi. Le innumerevoli disgrazie si trasformeranno in ricche rendite di posizione per i sopravvissuti con una casa ancora intatta.
"Sulla Mercificazione della nostra società. "Napoli, 31 lug. - (Adnkronos) - Rabbia, lacrime, dolore ma anche business in via Calvanese ad Afragola, dove la scorsa notte all'1.30 e' crollata una palazzina di tre piani uccidendo tre persone. Mentre era in corso l'operazione del recupero della salma e dell'unica superstite, una bambina di 10 anni, alcuni abitanti della strada hanno offerto a fotografi e cameramen un posto sul balcone per riprendere la scena della tragedia. Foto scattate dai telefonini vengono vendute al prezzo di 20-30 euro."" Maurizio Dotti