Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il PGV, il Pullman a Grande Velocità


Fantozzi_treno.jpg
Tutti a Parigi con il PGV, il Pullman a Grande Velocità. Fantozzi era un dilettante!
"Caro Beppe, dopo anni, abbiamo deciso di andare una settimana a Parigi, e abitando a Torino, quale migliore occasione per il TGV diretto? Con congruo anticipo abbiamo acquistato i biglietti per spendere meno, senza sapere dei problemi a cui saremmo potuti andare incontro. Infatti come si evidenza nell'articolo del Sole 24 ore: "L'Italia mette un freno ai Tgv", sembra che in Italia, per la prima volta, i sistemi di sicurezza ferroviari siano i migliori in assoluto d'Europa (?). Risultato: non tutti i treni francesi TGV sono dotati delle necessarie attrezature per viaggiare sulla rete italiana, quindi a Torino, spesso, tutti sul pulmann fino a Modane. AD di Ternitalia e sottosegretari vari si sono affrettati a dire che il problema è solo francese... peccato che la società che gestisce la tratta IT-FR Artesia, sia una joint venture Trenitalia e SNCF... Ma loro non c'entrano, infatti sul sito di Artesia, nulla di ciò è detto o comunicato. Non solo, ma nell'articolo si dice che le prenotazioni sono bloccate... io ho provato a prenotare per il 26 Agosto, ovviamente funziona, la cosa più interessante è che si è dirottati sul sito di Trenitalia, ma loro non c'entrano... In effetti il biglietto di andata e ritorno l'ho comprato in una stazione italiana da un simpatico operatore targato Trenitalia, ma loro non c'entrano... Se questo è l'assaggio della TAV, beh preferisco scendere... PS se riusciremo ad arrivare a Parigi senza problemi vi informerò prontamente." Federico M.

22 Ago 2010, 21:24 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

DIFFIDATE DELL'ITALIA... E' DAL CULO

Ferrandina S. Commentatore certificato 23.08.10 22:42| 
 |
Rispondi al commento

in bocca al lupo e siate prudenti ,diffidate dalle aziende italiane del settore...

panino A. 23.08.10 18:06| 
 |
Rispondi al commento

la TAV essendo un treno MERCI,unico al mondo in quanto nel resto del globo tali infrastrutture vengono progettate per il trasporto persone,nel momento in cui varcherà la frontiera francese,dovrà necessariamente abbassare le sue performance in quanto la rete ferroviaria francese non può tecnicamente supportare(differente potenza elettrica della stessa)il transito del TAV che sarà costretto come succede oggi ad avanzare ad una media di 19km\h.Il guadagno sarà esclusivo per la classe politica,per le ndrine e le cosche che appalteranno e subappalteranno i lavori messi generosamente a disposizione con i nostri soldi,deturpando il territorio e rendendo disagevole la viabilità delle zone interessate.W il progresso!

lorenzo s. Commentatore certificato 23.08.10 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Io devo andare a parigi a dicembre e a quanto ho potuto coapire NON ESISTE un mezzo low cost per questa tratta a meno che non t fai il notturno...Allucinante!

Ferdinando De Fenza 23.08.10 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Per diverso tempo il TGV ha collegato Milano a Parigi (tempi di percorrenza: 7 ore e mezza). E funzionava, mi pare. A Natale volevo andare a Parigi, ho provato a prenotare il viaggio in treno e... i TGV erano scomparsi. Il sito diceva che non c'erano servizi disponibili in quel periodo. Poi qualcuno mi ha detto che non era stata rinnovata la convenzione fra SNCF e FS/Trenitalia. Vero o non vero, non saprei dire. Quello che so e' che alla fine sono andato a Parigi in aereo: bella incentivazione alla mobilita' ecosostenibile!

Stefano Bona 23.08.10 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Riporto quello che so in prima persona, senza intermediari. Lo standard francese per il freno è molto inferiore a quello europeo, e addirittura per quello Italiano; che ricordiamolo permette a treni con semiassi non verificati di entrare regolarmente alla frontiera, deragliare a viareggio e fare un botto. In francia li spingono a 300 all'ira xkè sanno istantaneamente quanti treni sono in movimento e dove sono a che distanza e se devono rallentare oppure no. L'atv di montezemolo è francese va sui 300km\h ma c'ha il blocco freno sottodimensionato, e se passa il finanziamento per istituire il nuovo organo di controllo imposto dall'unione eu quei treni non gireranno mai in Italia se non a max 250km\h.
Il discorso che loro non c'entrano può sembrare assurdo ma non è trenitalia che al suo interno ha un organo di controllo bensì FS che a livello di ad si danno la manina ma ai livelli sotto se possono combattere affilano le armi. Questo perchè gente onesta che lavora esiste anche nelle FS e ha sulla coscenza morti tremende per regolamenti non applicati. Se diventa statale l'organo di controllo poi gireranno ancora meno treni fuorilegge.
Il discorso pulmann è orribile ma essendo un spa con una join venture scelgono loro il meglio possibile per la tratta torino modane. A voi le vostre considerazioni.

Stefano Demartin 23.08.10 15:17| 
 |
Rispondi al commento

maledetto sia colui che ha inventato la tav. rimpiango alla grande le centoporte, le carrozze coi sedili di legno. mi sono rotto i coglioni di sentir parlare di 'sicurezza' diventato ormai un alibi per pararsi il sedere o per non fare. le fs hanno perso tutto: la posta, i carcerati, treno+auto, rimangono solo quelle CAGATE della tav, perchè non sono un servizio, ma macchine da soldi.

renato medini 23.08.10 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Io in queste vacanze sono stato in Valtellina e, tra le altre cose, ho viaggiato a bordo del trenino rosso del Bernina: una esperienza entusiasmante da Tirano a St.Moritz.
Leggo su http://www.waltellina.com/visitare/tirano/treninorossodelbernina.htm approposito della storia di questa ferrovia che "Dopo la costituzione della società per azioni "Ferrovia del Bernina", nel 1905 venne indetto un referendum nelle cittadine di Brusio, Poschiavo, Pontresina e St. Moritz, al fine di chiedere il parere dei cittadini direttamente interessati"... grossomodo proprio quello che è successo qui da noi in ValSusa per il sospirato passaggio della TAV... :-))

Massimo Borgis, Condove Commentatore certificato 23.08.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono aree che non si possono perlustrare senza rimanere invischiati nelle sabbie mobili...
La TAV è una di queste.

M. Mazzini 23.08.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento

E se riesci a partire può accadere anche questo:

http://firenze.repubblica.it/dettaglio/pulci-e-pidocchi-nel-vagone-letto-del-prima-classe-firenze-parigi/1660177

Gabriele Fiori 23.08.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento

se non si formano le coscienze, la coscienza pubblica, anche quendo ci fosse, sarebbe deformata

www.thinkitthrice.blogspot.com

maurizio bendandi 23.08.10 05:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono andata a Parigi da MILANO il 7/8...20 minuti a MODANE,cambio TGV e freddo micidiale!!!!!Ritorno a Milano il 11/8 e il TGV si è fermato a MODANE....IL RESTO 4 ORE di bus fino a Milano.
UNA VERA VERGOGNA,in quantoin Italia ti vendono il biglietto per una tratta unica che non fai!!!!!!!!!!!!

Gemma Almanno 22.08.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
LA TAV,LA NOSTRA TAV E' UNA VERGOGNA,ED I FRANCESI CON I LORO TRENI NE DEVONO STARE FUORI,TRENI COMPRESI E COMPRESI I FRENI DEI LORO TRENI!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 22.08.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Totò a colori - L'onorevole Cosimo Trombetta (1a parte)


http://www.youtube.com/watch?v=4Yv-_zlr-YM&feature=search

è inutile (tutto), Roma Commentatore certificato 22.08.10 22:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori