Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La cassa integrazione non bussa mai due volte


Carrefour_cassintegrati.jpg
La cassa integrazione straordinaria non bussa mai due volte. Quando termina o si rientra al lavoro o si finisce in mezzo a una strada. Nel 2010 la cassa integrazione, in gran parte straordinaria, sta andando alla grande e supererà le 918 milioni di ore del 2009. Il record del miliardo di ore è un obiettivo tranquillamente raggiungibile. L'Italia ha circa 19 milioni di pensionati e 4 milioni tra statali e parastatali. Un totale di 23 milioni. I lavoratori rimasti, non ancora cassintegrati o in nero o precari con lavori saltuari, non possono umanamente coprire il costo di pensioni e stipendi pubblici con le loro tasse. La differenza è a carico del debito pubblico, ad oggi 30.000 euro a italiano, che aumenta di 100 miliardi di euro all'anno. Il futuro dell'Italia è legato all'economia, non alla politica. La domanda a cui solo il tempo darà risposta è: "Il sistema salterà prima per la disoccupazione o per il default finanziario?". Alla catastrofe con ottimismo.

31 Ago 2010, 23:46 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Quando leggo su questo Blog penso sempre a quanto siamo impotenti. Parole, parole, parole e pochissimi fatti.
E' tutto vero eppure non cambia niente.
350 000 firme, migliaia di iscritti al blog, migliaia di persone che scendono nelle piazze eppure tutto questo non basta.
A questo punto interviene lo sconforto e lo scoramento e si cerca si difendere almeno il proprio orticello per la sopravvivenza quotidiana.
Grillo DEVE fare qualcosa noi non possiamo fare altro, niente di più....

FABIO G., torino Commentatore certificato 08.09.10 19:51| 
 |
Rispondi al commento

meno diritti più produttività ma meno investimenti. più fatica, meno 626 ,più morti sul lavoro .più paura , meno qualità della vita , più ingegneri ,meno pensieri in libertà ,meno ma molto meno futuro.
Vi sembra un film dell'orrore?

recano antonio 06.09.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo questo blog ho paura. Il terrore e l'impotenza mi prende dentro. Forse posso scappare.

Marco Beretta 04.09.10 19:32| 
 |
Rispondi al commento

....e la clerici prende unmilioeottocentomilaaaaaaaaaaaaaeuroooooooooooooooo......vergonaaaaaaaaaaaa

chiara rossi 03.09.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve vorrei chiedere a qualcuno in grado di spiegarmi come fà un azienda che vende aria (ossigeno, azoto, argon e tutti gli altri gas "rubati" per frazionamento dall' atmosfera) a fallire o perlomeno a provarci con un concordato preventivo di fallimento in cui padroni e giudici sono d'accordo a mandare 80 dipendenti in mezzo alla strada, un azienda che anche in questo periodo cupo e triste incassa ancora circa 120/150.000 € al mese almeno nella filiale di Roma con 20 dipendenti di cui circa 5/6 pensionabili e che di cui nessuno o quasi è in sentore di cassa integrazione fissa senza rotazione mentre una manciata (8) di 30/40enni si ritroverà a breve a doversi trovare un altro lavoro?

bruno desideri 02.09.10 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto ieri sera l'intervista su L7 con Di Pietro e il direttore del corriere della sera.
Lui ha detto che sarebbe disponibile ad allearsi con chiunque.."pur di mandare a casa Berlusconi...".....
Io penso che anche invertendo i fattori, il risultato rimanga lo stesso.....vedete parlano di tutto tranne dei "Rimborsi Elettorali".....eppure con i tagli ai costi della politica, potremmo dare sostegno alle famiglie...ma anche lui se ne guarda bene da toccare questo argomento...

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.09.10 13:04| 
 |
Rispondi al commento

E' una cosa che fa star male: ho amici e conoscenti che vivono nel terrore di non riuscire a pagare le bollette, che devono vivere letteralmente con le briciole di uno stipendio misero e in nero o con l'elemosina di un sussidio; sta succedendo qualcosa di terribile, sta andando tutto in malora ed i segni sono evidentissimi; il sogno berlusconiano sta per interrompersi, ma una società di vecchi non ha futuro.

harry haller Commentatore certificato 02.09.10 01:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

FROM NEW YORK TIME : Aug. 1, 2010 While Italy's finances are not as precarious as those of Greece, Portugal or Ireland, because it is far larger — the Italian economy is the seventh largest in the world — its troubles are more frightening. As a recent report by UniCredit, a European banking group, put it, Italy is “the swing factor” in the crisis, “the largest of the vulnerable countries, and most vulnerable of the large.” — NYT

Maurizio Maurizio 01.09.10 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiutateci a diffondere la notizia! Non possiamo permettere che uccidano il nostro caro amico!

http://www.mediapolitika.com/wordpress/archives/9065

Marisa Chirico 01.09.10 15:06| 
 |
Rispondi al commento

STAMATTINA ALLE ORE 8.30 MI PRESENTO AL COLLOCAMENTO PER L'ENNESIMA "ISCRIZIONE COME DISOCCUPATA" E CHE TI TROVO? GIA' 300 PERSONE DAVANTI A ME, DI TUTTE LE ETA', CON ESPRESSIONI DEL VISO CARICHE NON PIU'DI RABBIA MA DI VERA E PURA DISPERAZIONE, GENTE CHE PIANGEVA, CHE TREMAVA: NELL'ARIA C'ERA SOLTANTO PAURA, TERRORE E DISPERAZIONE.

CAZZO CE NE FREGA DI DELL'UTRI

Ferrandina S. Commentatore certificato 01.09.10 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Oltre tutto i cassaintegrati valgono, per l'ISTAT, come occupati, altrimenti superiamo il 10% di disoccupati altro che l'8%. Secondo me per sopravvivere si tornerà al mussoliniano orto di guerra se la politica non si impegnerà a redistribuire il reddito tra tutti i cittadini altrimenti pochi ricchi sempre più ricchi e tanti poveri sempre più poveri. Abbiamo iniziato l'era dell'imbarbarimento post industriale.


Pace e bene

Augusto

augusto g., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.10 15:01| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

il LAVORO IN ITALIA (ORMAI) VIENE FATTO VALERE MENO CHE UNA MERDA.

E INFATTI: "A STIPENDIO DI MERDA, LAVORO DI MERDA". e fino a qui ce ne eravamo accorti da un bel pò. DOBBIAMO INVECE CAPIRE BENE un'altra cosa:

IL LAVORO NON PAGA E UCCIDE.

QUINDI BISOGNA CANMBIARE TATTICA:

CERCARE DI SOPRAVVIVERE SENZA LAVORARE (anche perché il lavoro invece di darcelo ce lo tolgono) E LASCIARE CHE IL LAVORO UCCIDA SOLTANTO PIU' I COSIDDETTI "PADRONI".
CHE MUOIANO LORO PER MANO DEL LORO FOTTUTO LAVORO: NOI STIAMO IMPARANDO A LAVARCENE LE MANI.

Ferrandina S. Commentatore certificato 01.09.10 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vuoi conoscere la vera verità su questa immonda e demenziale società maschilista, antifemminista e patriarcale responsabile di tutti gli scempi e le distruzioni umane e planetarie GUARDA I VIDEO DELLA DURA VERITA’…
---LA DURA VERITA’ 06… IL LAVORO; UN ASSASSINO SERIALE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ
---LA DURA VERITA’ 05…IL MASCHIO… UN GRANDE BLUFF… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=iUuJTOsYyAs
---LA DURA VERITA’ 04…LE SUPPOSTE IDEOLOGICHE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=YUncPdjILFc
---LA DURA VERITA’ 03…LA STUPIDITA' DEL MASCHIO...guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=EvAE5BboUpQ
---LA DURA VERITA’ 02…LE GUERRE? FATELE FRA DI VOI... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=d9EPisD3AwI
---LA DURA VERITA’01…I FIGLI SONO DELLE DONNE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=FTulppNWgT0

partito delle donne in italia e nel mondo (viva le donne), bari Commentatore certificato 01.09.10 13:50| 
 |
Rispondi al commento

intanto si potrebbero togliere 5.000 euro a ogni parlamentare (visto che sono quelli che prendono di più al mondo1 se campano i parlamentari spagnoli con meno di 4.000 euro, possono campare anche i nostri con 10.000!!!!). 5.000 x 1000 il n°dei dep.=5.000.000 risparmiati al MESE, pensate in un anno.....si possono usare per altre cose.....ma loro, i parlamenteri dicono che sono briciole....a quante famiglie si potrebbero dare 500 euro in più....

bruna gazzetti 01.09.10 13:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ahhh-....questa delle forze dell'ordine è un'anomalia tutta italiana...abbiamo più corpi di polizia noi che gli stati uniti.....
Nonostante l'europa abbia già sollecitato l'italia, per una riforma dei corpi di polizia..si continua a far finta di niente....Prendiamo un esempio di come si buttano i soldi dalla finestra: i numeri d'emergenza...112,113,117,1530,1515,115,118....a quest vanni aggiunti i numeri di VV.UU, Polizia Provinciale...insomma una vera zuppa....che sottrae personale de destinare all'indagini e di pg e compiti di ps.....contiamo poi le varie caserme sparse sul territorio,comandi provinciali, tenenze, e ancora.......possibile che non si riesca ad avere un numero unico,domanda?.
Possibile che bisogna avere un infinatà di corpi di polizia?....quanto si risparmierebbe con le unificazione dei corpi...divinde l'attività amministrativa, che potrebbe essere svolta da civili(incaricato di pubblico servizio)invece di trovare dietro le scrivanie agenti a consegnare scartoffie burocratiche...magari ci si potrebbe mettere l'invalidi....ma andiamo avanti così, con le Provincie,7100 comuni sotto i 5000 abitanti, pletore di politici.....poi quando hai bisogno auguri......

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.09.10 13:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

quando poi si sente dire bellamente che in italia l'evasione è di 100 miliardi di euro, come se fosse la cosa + normale del mondo...
ma porca .... non si puo' far niente?????
negli USA se ti beccano a frodare il fisco ti mettono in prigione e buttano la chiave, a momenti mettono la pena di morte anche per questo, e qui da noi lo dicono i giornali e i TG come se dicessero che domani piove!.

che cavolo ci sta a fare la GdF? a rompere i coglioni alla gente che magari non si fa fare lo scontrino di 1€ per il caffe'? o a multare un camionista perchè ha compilato male la bolla?
"ma mi faccia il piacere".
poi non capisco perchè quando si parla di dipendenti statali si pensa solo ai ministeri, comuni, sanità.
signori anche GdF, Polizia, Carabinieri, Esercito, Aeronautica Marina ecc. sono statali e anche pagati molto di + di altri, per fare cosa???
per lasciare l'Italia in mano ai delinquenti, evasori ed altro?
bhe allora se ne puo' fare a meno volentieri.

ivan m. Commentatore certificato 01.09.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Noi abbiamo un'azienda con 16 persone in cassa integrazione. Ovviamente se sono in cassa il motivo è che l'azienda non ha i soldi per pagare gli stipendi e nessun'altra ragione. L'azienda ha una storia documentata di assunzioni e conferme di contratti a termine trentennale. Non abbiamo mai licenziato nessuno. Abbiamo subito un calo delle vendite mai visto prima. Abbiamo aggredito i costi ma contemporaneamente siamo stati sommersi dalle incombenze relative alla sicurezza sul lavoro, CPI, oneri e modifiche relative agli spazi lavorativi non più in regola con le nuove leggi che ci hanno massacrato finanziariamente. Non abbiamo alternativa. Cos'altro possiamo fare?

roberto anoardo 01.09.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa si può sperare da politicanti disonesti e incapaci e da un popolo che è in letargo da anni,senza cultura e menefreghista.

Giuseppe V. Commentatore certificato 01.09.10 11:10| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

C'e' solo una cosa da precisare, nel solito discorso "lavoratori che devono mantenere i pensionati": che in realta', molti pensionati attuali (se si escludono pensioni "facili", baby pensioni, anni di contribuzione regalati, ecc) la loro pensione se la sarebbero anche pagata, con i contributi versati negli anni agli enti pensionistici, e gli interessi che vigevano a quei tempi.

Solo che questi contributi sono stati appunto dispersi in varie cose, fra cui appunto pensioni facili, cassa integrazione a pioggia, eccetera. Per non parlare di altre destinazioni o investimenti meno chiari.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.10 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Condivido le preoccupazioni sul debito pubblico ma non come sono espresse. non credo corretto parlare di debito di 30.000 sulla testa di ogni italiano. Non dimentichiamoci che esistono i più ricchi ed i meno abbienti. forse sarebbe meglio parlare di debito per ogni euro che si possiede.
E quanto vale?

Mauro Bevilacqua 01.09.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cARO PIETRO..SE I LEGHISTI VOGLIANO INTERVENIRE, LASCIAMOLI INTERVNIRE...NON è CERTO FACENDO MURO CONTRO MURO CHE SI DIALOGA IN MODO PROFICUO...PENSO INVECE CHE AGLI AMICI DELLA LEGA,INTERESSI PORTARE AVANTI ALCUNE BATTAGLIE CHE SONO ANCHE N/S.
MI RIFERISCO IN PARTICOLAR MODO AL LORO MOTTO "ROMA LADRONA" REA DI ESSERE UN CENTRO DI POTERE,AFFARISMO,E LUOGO DOVE SI PUPPAVANO I SOLDI DEI CONTRIBUENTI NORDISTI E NON....
RICORDO ANCHE DELLA PROTESTA FATTA A MILANO DOVE MOLTI IMPRENDITORI SCARICARANO IN PIAZZA LE CHIAVI DELLE PROPRIE IMPRESE..STRANGOLATI DALLA MINUM TAX.....
BENE SON PASSATI VENTANNI E LE TASSE SONO SOLO AUMENTATE...MOLTE IMPRESE CHIUDONO..O SONO SUL LASTRICO...MA LA POLITICA PUPPA ANCORA TANTI SOLDI....TRA RIMBORSI ELETTORALI E COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI....E ORA CHE SONO AL GOVERNO?...INTANTO LE AUTO BLU (600.000)CI SONO E TANTE...ALLORA?....MENTRE SI STA SMANTELLANDO LO STATAO SOCIALE..PERò INTANTO SI COMPRA 100 F35 AEREI DA GUERRA....A 100MLDI$ L'UNO....EPPURE I PROBLEMI DEL QUOTIDIANO LI ABBIAMO TUTTI DAL NORD A SUD.....RITENGO CHE NON SIANO SCIOCCHI,ANZI TRA DI LORO SONO SICURO CHE C'è QUALCUNO CHE SI PONE LE STESSE DOMANDE CHE CI PONIAMO NOI...

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.09.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico e lo ripeto anche per i leghisti di m. che navigano su questo blog ottusi da non vedere oltre il loro nasino.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!RICORDO AI SMEMORATI LEGHISTI CHE IL LOGO DELLA LEGANORD E' PROPRIETA' DEL NANO DI ARCORE!
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via...
LEGHISTI INVIDIA LA MIA? NO SOLTANTO NON VOGLIO ESSERE RAPPRESENTATO DA GENTE COME VOI. CHIARO ?

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.10 00:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' DAL 1998 CHE DENUNCIO LO SCEMPIO SUI DIRITTI E LA DIGNITA' DEI LAVORATORI E TUTTI MI DICEVANO CHE ERANO SOLO "CAPRICCI DA COMUNISTA".
ED E' DAL 1998 CHE SONO PRECARIA:
- MAI AVUTO UNO STIPENDIO SICURO(e sempre al di sotto della soglia di povertà)
- NON SO COSA SIANO LE FERIE PAGATE
- MAI AVUTO LA 13a
- MAI AVUTO UNO STRACCIO DI CONTRIBUTI
- MAI AVUTO UN PREAVVISO DI LICENZIAMENTO (manco si degnavano di dircelo prima)
- MAI AVUTO POSSIBILITA' DI FAR VALERE I MIEI DIRITTI DI LAVORATORE PENA LICENZIAMENTO IMMEDIATO
- MAI AVUTO LA "FORTUNA" DI ESSERE IN CASSA INTEGRAZIONE O IN MOBILITA'.
HO SEMPRE DENUNCIATO QUESTI ORRORI E TUTTI MI DICEVANO CHE L'UNICA COSA CHE POTEVO FARE ERA O DI ANDARE A RUBARE O DI PROSTITUIRMI: NON L'HO FATTO, OVVIAMENTE, MA ATTENDO L'ORA IN CUI ANCHE I MIEI "CONSIGLIERI" DOVRANNO ARRANGIARSI PER SOPRAVVIVERE: SARA' UNO SPASSO VEDERLI DAR VIA IL CULO O RUBARE PROPRIO COME HANNO CONSIGLIATO DI FARE A CHI HA PERSO IL LAVORO PRIMA DI LORO.

Ferrandina S. Commentatore certificato 01.09.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene cosi'. Si potra' apprezzare DAVVERO il lavoro.

elia rizzuti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.10 00:15| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
GIUSTA DONDA BEPPE,SALTEREMO PER DEFAULT FINANZIARIO O PER DISOCUPAZIONE? IO CREDO LA SOMMA DI ENTRAMBE DETTERA' LA NOSTRA FINE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 01.09.10 00:08| 
 |
Rispondi al commento

finchè tutte le banche non saranno di proprietà pubblica, non ci sarà futuro. Poi si potrà iniziare a parlare del resto.

andrea gianni 01.09.10 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...o per il picco del petrolio, o per i cambiamenti climatici, o per la mancanza di terreni coltivabili, o per il soffocamento da cemento, o per il prosciugamento delle falde freatiche, o per il sovrappopolamento del pianeta, o per la scomparsa delle foreste primarie, o per le isole di plastica che galleggiano su tutti gli oceani, o per...?
Non stiamo messi granchè.
Ma per loro va tutto bene, questi "problemini" non risuonano nelle loro teste vuote.
Alla catastrofe col prosciutto sugli occhi.

massimiliano rupalti 01.09.10 00:03| 
 |
Rispondi al commento

...nessuno ne parla, solo il Fatto e comunque ancora troppo timidamente. Perchè?

Il tracollo ci sarà e manca poco. La cosa che più mi preoccupa è che per quanto ci pensi, continuamente, l'unica soluzione che trovo è rimanere fermo. Che senso ha fuggire, disinvestire, investire in oro che poi può essere peggio...rimango fermo e tra poco sarò travolto. Questa è l'unica cosa che so. Sarò travolto. So anche che la maggior parte della gente (idiota) accanto a me continua a sorridere indifferente...
Le ho provate quasi tutte per avvertirle, ma mi hanno prima deriso, poi preso per pazzo, poi allontanato.
Prima questa cosa mi faceva incazzare, ora non più, penso solo a me a all'onda che ricadrà su di me.
Penso solo a me e all'onda.

andrea.m 31.08.10 23:57| 
 |
Rispondi al commento

@Grillo:
Il futuro dell'Italia è legato all'economia, non alla politica.

Bravo Grillo,infatti"LA POLITICA,è L’OMBRA CHE IL POTERE ECONOMICO HA POSTO SULLA SOCIETA’.
JOHN DEWEY
Quando apriremo gli occhi nei confronti di questi predoni dell'Economia(Banche/Imprenditori/Capitalisti/Multinazionali)sono loro il vero nemico,perchè la Politica è uno strumento per le loro salvaguardia,e la Storia lo dimostra.
Saluti
http://www.youtube.com/watch?v=xgPSe0Ykdzs

G.G.M 31.08.10 23:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori