Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La mozzarella con il morbillo


mozzarella_blu.jpg
La mozzarella è il tormentone dell'estate 2010. C'è la mozzarella da spiaggia, viola con la consistenza della medusa, la mozzarella montana, marrone al sapore di torta di mucca, e quella di città per chi non è andato in vacanza, a pois grigi e al retrogusto di inceneritore.
"Mozzarelle blu viagrate ...adesso pure le mozzarelle con il MORBILLO! Tra non molto la mozzarella color marrone.....ma forse all'interno ce già,,,,.....! "Dopo quella blu, adesso arriva anche la mozzarella a puntini rossi. La "scoperta" è stata fatta ieri pomeriggio intorno alle 18.30 da una signora 31 enne di Livraga, nel lodigiano. La donna ha segnalato alla centrale operativa dei carabinieri di Codogno di aver aperto una mozzarella acquistata una settimana prima e di averla trovata ricoperta da puntini e macchie rosse." mario l., bari

12 Ago 2010, 22:16 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

VORREI sapere se la ´GRANAROLO ha fatto qualche cosa per eliminare i residui tossici dalla mozzarella che produce. sono proprietario di una pizzeria e attualmente la stó usando GRAZIE. BRAVO BEPPE CONTINUA COSÍ

Alberto Burroni, castellon españa Commentatore certificato 26.03.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Se alle prossime elezioni politiche parteciperà il MoV5stars...sarà necessario inserire nel programma, un robusto intervento per l'agricoltura e l'allevamento sostenibile,favorendo la cooperazione in questo comparto produttivo tra tutti i vari comparti interessati(produzione, traformazione, commercializzazione)poichè il settore è delicato.
Questo perchè abbiamo diritto di mangiare alimenti sani a prezzi accessibili per tutti...
Oggi cari amici, le differenze sociali si hanno anche a tavola...chi è disoccupato,pensionato,le famiglie meno ambienti, devono tirare la cinghia anche quando mangiano.
La qualità non deve essere un lusso...ma un diritto...se li mangino a Bruxell i formaggi di Plastica, fatti con latte in polvere...e smettiamola di credere alle leggende metropolitane che raccontano che questo paese non può essere autosufficente dal punto di vista alimentare.
Inserendo un obbligo di legge che imponga hai comuni d'individuare lotti di terreni d' assegnare IN CONCESSIONE GRATUITAMENTE, a chi vuol dedicarsi all'attività agricola....

roby f., Livorno Commentatore certificato 14.08.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Anche io abito nel VCO e da quando mio figlio può bere il latte vaccino ho cominciato a rifornirmi nelle latterie automatiche (certificate e controllate), lo pago 1 euro al litro e so da dove viene e chi lo munge. Il latte è fresco, ogni giorno viene rifornita la macchina di distribuzione refrigerante e il latte del giorno prima viene utilizzato per fare formaggio. Per informazioni riguardanti tutta la filiera del latte a "chilometri zero" c'è un sito molto ben fatto che è www.milkmaps.com dove si trovano tutte le info al riguardo. Avanti ai consumatori consapevoli certificati!

Virgilio Falcioni 14.08.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
sono uno dei tanti ragazzi che crede nel tuo operato.Tuttavia mi stupisce che ti spaventi tanto ciò che succede a roma o a milano e non ciò che succede a bruxelles....come ad esempio il trattato di lisbona o meglio la costituzione sovranazionale .La mia non vuol'essere una polemica bensì un appunto.Vivo con la speranza che tu stesso legga queste poche righe e che se fosse tu decida di menzionare il trattato in uno dei tuoi spettacoli con l'intento di fermare questo nuovo stato fascista che si scorge all'orizonte.Tanti saluti Andrea Nassa.

andrea nassa 13.08.10 16:35| 
 |
Rispondi al commento

vivo in germania e quando sono in un supermercato quando vedo una mozzarella made in italy mi guardo bene dal comprarla e così consiglio i miei amici tedeschi che, inconsapevoli, credono nei durissimi controlli qualità tedeschi...:-)

dopo gomorra è un miracolo che un qualsiasi prodotto agricolo della regione campania venga acquistato sia in italia che all'estero.

LA SOLUZIONE è FAR CHIAREZZA E RENDERSI CREDIBILI. LE TESTE DI STRUZZO SONO CONSIDERATE DELLE TESTE DI C.ZZO...NEL MONDO CIVILE.

LA DIREZIONE NEL MONDO, PER CHI NON SE NE FOSSE ACCORTO, è LA CHIAREZZA, LA CONDIVISIONE, L'AIUTO RECIPROCO PERCHè I PROBLEMI SONO GLOBALI: LA CRISI ECONOMICA, QUELLA ENERGETICA, QUELLA ECOLOGICA.
LA RUSSIA CHE NON CHIEDE AIUTO PER SPEGNERE I FUOCHI CHE LAMBISCONO LE CENTRALI NUCLEARI, AD ESEMPIO, MOSTRA CHE MENTALMENTE è INDIETRO DI ALMENO UN PAIO DI GENERAZIONI, FUORI DAL TEMPO.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.08.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve
che pretendiamo il latte prodotto in italia copre circa il 50% del fabbisogno e con il regime delle quote non si può produrre di più.
Io le mucche le ho munte e una cosa che non ho mai capito sono le quote latte.
Io produttore se produco di più devo pagare una multa per la sovvraproduzione (mi sta bene); ma il mio latte non e' stato buttato ma venduto alle latterie per meno di 50centesimi, loro non sono multate per aver trasfomato il latte e su quel latte (non pagato al produttore) ci guadagnano.
come mai come mai nel .... ce l'hanno gli operai

FABIO E., Miradolo Terme Commentatore certificato 13.08.10 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece i pomodori che vengano dall'olanda sono meglio.....coltivati in serra con le radici affogate in una soluzione vitale....ma come fanno per l'impollinanzione?(ormoni?)...Beppe ma nessuno dice nulla....? l'insalata nelle buste idem...ma cosa ci fanno mangiare?...e noi siamo, il 3 paese europeo importatore....?ma perchè con tutto il sole che abbiamo i pomodori non crescono in italia?..
Gente qui bisogna svegliarsi....è stato distruttutta l'economia agricola,....l'allevamento del bestiame....occorre ridare impulso alla cooperazione...produzione-trasformazione-distribuzione dei prodotti agricoli....e detassarli altrimenti assisteremo all'abbandono totale della produzione agricola e saremo costretti a importare sempre di più troiai...
Un'altro provvedimento da prendere dovrebbe essere quello di assegnare piccoli lotti di terreno gratuitamente d adibire a orto....

roby f., Livorno Commentatore certificato 13.08.10 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Ci meravigliamo del latte blu?? se non hai il latte blu come fai a fare la mozzarella blu?? ma tu è iniziato dalla mucca viola della milka!!
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 13.08.10 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Io abito nel VCO giuro che non compro piu GRANAROLO da quando ho visto l'ultima puntata di ANNOZERO. (ALTA QUALITA UN PAIO DI BALLE). Ora compro latte fresco delle mie zone (LATTERIA DI CRODO). Lo pago meno(1,15) euro al litro e se lo lascio nel frigo 2 giorni fa una panna alta due dita.Saperlo prima Se penso che ho sempre bevuto 2-3 litri di latte al giorno e ho 36 anni....Adesso cominciavo a svezzare la bimba di 1 anno..... B A S T A R D I ....
A GENTE COSI LA PENA DI MORTE DOVREBBERO DAGLI

Daniel H. Commentatore certificato 12.08.10 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi al lavoro quando pranzavo ho aperto lo stracchino della granarolo portato da casa"fatto con latte di alta qualità"afferma lo sponsor e fortuna che non ha assunto nessun genere di colore è rimasto intatto bianco, quando ho visto il marchio avevo timore che fosse leopardato o simile:D....la cosa che mi disgusta di più scherzi a pate è che alcune di queste mozzarelle blu scartabellando una breve ricerca pare siano prodotte con acqua di fogna!

Caruso Daniele, Genova Commentatore certificato 12.08.10 22:50| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
MOZZARELLA DI QUA,MOZZARELLA DI LA', DIETRO, C'E' SEMPRE QUELLO CHE MANGIANO LE MUCCHE E CHISSA' COSA HANNO MANGIATO,COMUNQUE,SEMBRA DI ESSERE A CARNEVALE,CON LE MOZZARELLE,ALTRO CHE VIGILIA DI FERRAGOSTO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 12.08.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori