Piero Ricca, pregiudicato inconsapevole

Piero Ricca in piazza, Berlusconi sul Duomo
(10:20)
Ricca_piazza_del_Duomo_cop.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

"Qualcuno doveva aver calunniato Josef K., perché senza che avesse fatto niente di male, una mattina fu arrestato" da "Il Processo" di Franz Kafka.
Piero Ricca è un pregiudicato inconsapevole, nel senso che nessuno lo ha avvertito. Questo Stato è possibile solo grazie all'esistenza di cittadini inconsapevoli. Nell'inconsapevolezza generalizzata risiede il suo potere. Quando ti rubano i soldi dal conto corrente (con il "conto dormiente"), l'acqua, l'istruzione, l'informazione, il Parlamento, l'ambiente, e lo fanno sotto i tuoi occhi, che ti rimane? La reputazione, la fedina penale? Ebbene, puoi essere privato anche di queste solo per aver contestato un pregiudicato. Tu cittadino onesto, se non rimani in silenzio, diventi un delinquente a norma di legge.

Il pregiudicato inconsapevole, di Piero Ricca.

Pregiudicato. Prima o poi doveva capitare. Ma nella mia ingenuità mi prefiguravo che il momento del passaggio alla categoria ufficiale dei delinquenti avvenisse in modo più emozionante: dopo regolari gradi di giudizio, udienze estenuanti, un’altalena di deduzioni e controdeduzioni, prove, appelli, testimonianze, il timbro finale della Cassazione. Niente di tutto questo è avvenuto. Me l’ha comunicato il mio avvocato: in una casuale verifica del mio casellario giudiziario, ha scoperto che ho subito una condanna definitiva a 790 euro di multa, della quale non sapevo niente.
La notizia criminis. Un mio speech all’Università Statale di Milano, tenuto il 19 febbraio 2007, a margine di un convegno a porte chiuse, presenti il ministro dell’Interno dell’epoca Giuliano Amato e l’amministratore delegato dell’Eni Paolo Scaroni.
Il reato. Ero in compagnia di tre o quattro amici, ma il reato di riunione non autorizzata (la solita storia: violazione dell’articolo 18 del Testo Unico di pubblica sicurezza) è stato imputato solo a me.
I fatti. Io e i miei amici intendevamo partecipare al convegno riservandoci di interpellare Paolo Scaroni sulla condanna per corruzione patteggiata durante l’inchiesta Mani Pulite. Per evitare fuori-copione la polizia transennò i chiostri, impedì l’accesso al convegno a curiosi e studenti, ci piantonò a vista dietro le transenne. Spiegai le ragioni della nostra presenza a una piccola folla di passanti, altri amici diffusero dei volantini su Scaroni. Nel frattempo apparve il prof. Gianandrea Goisis e interloquimmo vivacemente anche con lui, chiedendogli conto dei suoi rapporti con la Banca Popolare di Lodi e con Giampiero Fiorani... Dalla questura (lo ricostruisco oggi) partì una denuncia alla procura della Repubblica di Milano per riunione non autorizzata. Una delle tante, che raramente hanno prodotto un esito giudiziario e MAI (fino a questo episodio) una condanna in giudizio.
La condanna... le carte passano al giudice di turno, il quale può firmare il decreto penale o rispedire il fascicolo all’ufficio del pubblico ministero. In questo caso ha firmato, condannandomi senza processo e senza nemmeno guardarmi in faccia a una multa di 790 euro.
L’opposizione al decreto. Che cosa accade dopo una condanna per decreto penale? Se l’imputato decide di pagare la multa (o comunque non intende difendersi in giudizio), tutto finisce lì e la condanna entra nel casellario. Se decide di difendersi in un regolare dibattimento, fa ricorso entro quindici giorni annullando di fatto la condanna. Per poter decidere, l’imputato deve però sapere di essere stato condannato per decreto penale.
La notifica. ...posso affermare di non aver ricevuto direttamente alcuna notifica. Quando non trova nessuno a casa l’ufficiale giudiziario lascia un avviso scritto dicendo di ritirare la notifica presso gli uffici comunali. Ma anche di questo avviso non ho rinvenuto traccia alcuna. Chi mi garantisce che sia stato davvero lasciato nella buca delle lettere? E davvero una sentenza penale può essere affidata a un foglietto in una buca delle lettere?
La mancata impugnazione. Non avendo avuto notizia del decreto di condanna, ovviamente non ho potuto fare opposizione entro i canonici quindici giorni. Ecco il motivo per il quale la cosiddetta condanna è diventata definitiva. Se ne avessi avuto notizia, avrei fatto ricorso. Sarei andato più che volentieri a processo. E sarei stato con tutta probabilità assolto, per lo stesso motivo per il quale sono stato assolto lo scorso aprile da un’analoga accusa: non commette il reato di riunione non autorizzata chi non mette concretamente a rischio la sicurezza pubblica.
Finale. Quel che posso fare è chiedere di vedere il fascicolo, ormai archiviato. E verificare il modo in cui è, anzi sarebbe stata eseguita la notifica. Se riesco a dimostrare che la notifica non è stata eseguita correttamente, la condanna è annullata. Se per qualche cavillo (in Italia i cavilli non mancano mai) non riesco a dimostrarlo, la condanna è confermata. Il reato di riunione non autorizzata si conferma l’espediente di stampo fascista per tenere sotto scacco i dissidenti e per vendicarsi nei confronti di coloro che non stanno zitti: la Digos lo usa esattamente in questo modo.

CONTRIBUISCI

Donazione


Woodstock cult: "Magliette e cappellini ufficiali dell'evento"
Woodstock Cult

INVIA UN VIDEO

Video
Invia

lasettimanabanner.jpg

Postato il 8 Agosto 2010 alle 15:03 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (536) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Banca Popolare di Lodi, Digos, ENI, Franz Kafka, Giampiero Fiorani, Gianandrea Goisis, Il Processo, Paolo Scaroni, Piero Ricca, Università Statale di Milano

Commenti piu' votati


ha mia insaputa (credono loro) hanno:

instaurato un semi regime
calpestato la costituzione
adpersonam distrutto il codice civile
adpersonam distrutto il codice penale
mandato italiani a morire in guerre estere
demolito la scuola
distrutto l'industria
massacrato la sanità
messo "escort" in politica
fatto parlamentari i pregiudicati
posizionato delinquenti al comando
legalizzata l'evasione per un 5%
mandato all'estero le industrie
aumentato il loro stipendio
diminuito il mio
allungato l'età pensionabile
diminuito la loro
sputtanato l'italia all'estero
abbandonato i terremotati
ridicolizzati i morti sul lavoro
dimenticato i cassintegrati
aumentato il debito pubblico
diminuito il risparmio
svenduto i beni dello stato
ecc. ecc. ecc.

e ci lamentiamo se il buon ricca è un pregiudicato, a sua insaputa?

consiglierei al ricca di controllare che non sia già iscritto nelle liste del pdl per le prossime politiche, sempre a sua insaputa.

BUONASERA A TUTTI, A VOSTRA INSAPUTA!


PIERO RICCA PREGIUDICATO

Nel mio piccolo mondo avrei difeso Piero Ricca con lo Stufio Legale 5 Stelle.

Arrivederci e grazie.

Nando da Terni.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 08.08.10 20:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 45)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo è per quelli che...la fortuna non esiste, te la fai tu con le tue mani.
c'è chi si ritrova "INCONSAPEVOLMENTE" padrone di una casa vista colosseo, e chi si ritrova, sempre "INCONSAPEVOLMENTE" pregiudicato.
non c'è niente da fare, ce vò cu.... nella vita!

liliana g., roma Commentatore certificato 08.08.10 15:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 32)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io preferisco 1/4 di Ricca che :
1 Belusconi intero
1 Ghedini intero
1 Cicchitto intero
1 Bonaiuti intero
1 Gasparri intero
1 Bondi intero
2 Brunetta interi
1 Schifani intero
Totale meglio 1/4 di onesto che 9 interi di maiali!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 08.08.10 19:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

POSSIBILE CHE A NESSUNO DI QUESTI "PERSONAGGI" SIA VENUTO IN MENTE CHE IL SER/VER LO ABBIAMO STACCATO PERCHE' E' IN PREPARAZIONE IL PORTALE?

BUONE ELUCU/BRAZIONI!

@Ma//x Sti///rner

-------------------------------
Considerando che il backend del sito è Movable Type, comunissima applicazione di online publishing.. non ci vuole certo la scienza di Salomone per creare un database dedicato al portale in "preparazione" senza intaccare il sito PUBBLICO. O meglio ancora, usare una piccola VPS per sviluppare il nuovo portale.
Inoltre, un leggero downtime (di certo non CINQUE ORE) è comprensibile durante la pubblicazione del nuovo portale, cosa che non è avvenuta. Il blog è così come era qualche giorno fa.
Ad ogni modo, i ragazzini usano una "tecnica" semplice ma efficace chiamato redundancy (ridondanza). Potreste usarla anche voi...

SCOMODO AVERE GRILLINI PESANTI VERO ?

meglio 20 voti di irriducibili TIFOSI

FA PIU' SCENA....VERO ?

gianfranco c. 08.08.10 17:23| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel paese dei balocchi succede questo ed altro.

Io non sono un fan sfegatato di Piero, ma ultimamente mi è piaciuta molto l'intervista per strada alla carfagna. Cercatela che è spassosa.

Piero non ti preoccupare, sei un pregiudicato da questo stato piduista, quando tutto sarà finito questa condanna varrà come una medaglia

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.10 15:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solidarietà ed auguri per la risoluzione di questa "anomalia" nei confronti di un cittadino per bene della Repubblica Italiana

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 08.08.10 15:33| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa certa di questo periodo è che lega e pdl son colle pezze al culo ... Viva il governo tecnico e poi dopo alle elezioni ...

Italiano ricorda la lega ti frega ... prima se magna i sordi a Roma (ladrona?!) poi piagne che s'è strozzato a magnasse li sordi ... e al banchetto partecipano anche i figlioli nèh ... italiano ricorda Le lega ti frega.....

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.10 19:41| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Franco:

"L’inesattezza sta nel fatto che l’Ufficiale Giudiziario, oltre a lasciare l’avviso che lui riferisce di non aver trovato presso la sua abitazione, da’ notizia al destinatario dell’atto che questo è stato depositato presso la Casa Comunale dove avviene la notifica, mediante un ulteriore avviso che gli spedisce a mezzo raccomandata con A/R di modo che possa ritirarlo nell’ufficio Comunale ove è giacente. Questa prassi è prevista dalla legge (art 157 c.p.p.) affinché vi sia la certezza che l’atto arrivi alla conoscenza del destinatario."
.............
A parte che bisogna vedere se è stata inviata la A/R a me risulta che lascino un nuovo avviso nella casella della posta come notifica , senza pero' A/R ....successo a me.

Mi chiedo ?

COME MAI LE MULTE SONO PIU' VELOCI DELLA LUCE ?
COME MAI PER DISGUIDI POSTALI TI STACCANO LA CORRENTE E TELEFONO E TI CONTATTANO SENZA PROBLEMI?
COME MAI SE HAI UN PROBLEMA CON L'ERARIO , UFFICIO ENTRATE TI TROVANO ANCHE NASCOSTO COME UN TALEBANO?
COME MAI SE NON PAGHI IL CANONE RAI TI SOMMERGONO DI COMUNICAZIONI?
COME MAI SE DECORRONO I TERMMINI PER IL PAGAMENTO DI UNA TASSA , CARTELLA SCADUTA O TI METTONO LE GANASCE ALLA MACCHINA O DI PIGNORANO I MOBILI?
......
LO STESSO VALE PER LA NETTEZZA URBANA E VARIE...

VE LO DICO IO PERCHE' , PERCHE' SE NON GLI SERVI COME BESTIA DA MUNGERE , SE NON DEVI PAGARE LURIDO SCHIAVO......non si affannano piu' di tanto per cose minime e ti sporcano il casellario...

Perchè per lo stato , casta , giustizia e varie l'onorabilità di un cittadino che per ASSURDO si batte per L'ETICA PUBBLICA.....non vale un XAZZO!

Nell'era di internet , on line , non c'e' uno stronzo che ti informa per e- mail ...."guarda per noi stato SEI UN DELINQUENTE !

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.10 17:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ROBA VECCHIA
MA SONO SICURO CHE E' SFUGGITA A FELTRI
ALLORA VISTO CHE ULTIMAMENTE SI DEDICA ALLE
QUESTIONI IMMOBILIARI....
MAGARI GLI VIENE VOGLIA DI ANDARE A FONDO ANCHE SU QUESTA...
DATA LA SUA NOTA TERZIETA' DI GIUDIZIO...

Nel 1973 Silvio Berlusconi acquista da Annamaria Casati Stampa di Soncino, ereditiera
minorenne della nota famiglia nobiliare lombarda rimasta orfana nel 1970, la settecentesca Villa
San Martino ad Arcore, con quadri d'autore, parco di un milione di metri quadrati, campi da
tennis, maneggio, scuderie, due piscine, centinaia di ettari di terreni. La Casati è assistita da un
pro-tutore, l'avvocato Cesare Previti, che è pure un amico di Berlusconi, figlio di un suo
prestanome (il padre Umberto) e dirigente di una società del gruppo (la Immobiliare Idra). Grazie
alla fortunata coincidenza, la favolosa villa con annessi e connessi viene pagata circa 500 milioni
dell'epoca: un prezzo irrisorio. E, per giunta, non in denaro frusciante, ma in azioni di alcune
società immobiliari non quotate in borse, così che, quando la ragazza si trasferisce in Brasile e
tenta di monetizzare i titoli, si ritrova con una carrettate di carta. A quel punto, Previti e
Berlusconi offrono di ricomprare le azioni, ma alla metà del prezzo inizialmente pattuito. Una
sentenza del Tribunale di Roma, nel 2000, ha assolto gli autori del libro "Gli affari del
presidente", che raccontava l'imbarazzante transazione.


.

cimbro mancino Commentatore certificato 09.08.10 10:25| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT riportato da Facebook :

Sono stati pubblicati i risultati di un recente sondaggio commissionato dalla FAO rivolto ai governi di tutto il mondo. La domanda era:
"Dite onestamente qual è la vostra opinione sulla scarsità di alimenti nel resto del mondo".

- gli europei non hanno capito cosa fosse la scarsità;
- gli africani non sapevano cosa fossero gli aliment...i;
- gli americani hanno chiesto il significato di resto del mondo;
- i cinesi hanno chiesto maggiori delucidazioni sul significato di opinione;

- il governo Berlusconi sta ancora discutendo su cosa possa significare l'avverbio "onestamente".

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.08.10 07:04| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

LEVI-MONTALCINI Rita (Misto)
senatrice a vita
presenze 0 su 4017

PININFARINA Sergio (Misto)
senatore a vita
presenze 0 su 4017

COSSIGA Francesco (UDC-SVP)
senatore a vita
presenze 1 su 4017

SCALFARO Oscar Luigi (Misto)
senatore a vita
presenze 0 su 4017

ANDREOTTI Giulio (UDC-SVP)
senatore a vita
presenze 284 su 4017


cinque nullafacenti costosissimi "NON" presenti al senato.

il costi di codesti personaggi inutili alla comunità potrebbe coprire la cassa integrazione a migliaia di persone.

invece loro sono li a "NON" lavorare, a spese nostre!

consiglio al M5S di mettere nel programma la proposta di legge per far passare la carica di senatore a vita solo "meritoria" ma non retribuita!

BUONASERA, SBULLONATO POPOLO!


Il fatto è che in Italia tutti i ruoli sono ricoperti da PAPPAGALLI che sono praticamente dei REPLICANTI CLONATI.

Le persone vengono movimentate come MARIONETTE e ripetono ciò che viene loro imposto.

In cambio queste persone che RIPETONO TUTTO percepiscono uno stipendio.

Lo stipendio è l'arma del ricatto.........

Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/

Marco Calì (http://sapienza-finanziaria.blogspot.com), Monselice (PD) Commentatore certificato 08.08.10 15:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

1984 è un capolavoro di George Orwell ed è stato definito il romanzo dell’utopia negativa. Scritto nel 1948 (il titolo è ottenuto semplicemente invertendo le ultime due cifre), rappresenta la lucida visione di uno stato totalitario e costituisce un monito per le future generazioni. E’ un romanzo di fantasia, estremo e terribile, ma proprio per queste ragioni è in grado di mostrarci la vera natura di molte società oggi esistenti e le loro potenzialità.
La dittatura immaginata da Orwell è una dittatura mentale, non fisica; viene imposta con il lavaggio del cervello, con le sparizioni improvvise, senza alcun clamore, senza alcuna violenza apparente. Ma quello che più spaventa è la Folla: una massa di persone omologate e spersonalizzate, istigate a comando a scatenare gli istinti violenti nel corso delle sessioni d'odio inscenate nelle aziende, che hanno tutte gli stessi comportamenti, che accettano tutte con passiva convinzione l'ideologia imposta dal Grande Fratello. E non c'è ribellione, non c'è resistenza: a ribellarsi è un singolo, smarrito nella marea degli omologati, e per questo è condannato sin dall'inizio. Il lettore lo sa, lo sa bene, e quindi l'angoscia non lo abbandona mai.
L'ultimo passo del Grande Fratello è la prevenzione dell'opposizione, mediante la limitazione della capacità di pensiero ottenuta tramite una lingua in cui non è possibile più esprimere il proprio pensiero (la prima ribellione del protagonista è consistita proprio nello scrivere su di un quaderno: "Odio il Grande Fratello"). Se l'uomo non ha la capacita' di identificare in maniera razionale il motivo della sua sofferenza, poiché non ha parole per esprimerlo e per rifletterci, allora non può neanche definire la causa della propria sofferenza e l'oggetto del proprio odio. Tutto quel che rimane è soltanto un rancore indefinito, che può essere spazzato via attraverso le sedute di "odio collettivo".

http://carloruberto.blogspot.com/2010/08/fantapolitica-o-realta.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 09.08.10 10:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori