Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Caccia: il prossimo bersaglio puoi essere tu!


caccia_nel_bergamasco.jpg
In settembre i boschi diventano poligoni da tiro, gli animali selvatici bersagli, carne da macello, non creature. Clicca il sito: "Caccia il cacciatore" per fare un esposto, il prossimo bersaglio puoi essere tu.
"Oggi pomeriggio dopo pranzo, anche se nuvoloso quasi pioggia, sono uscito con il cane per una breve passeggiata intorno alla borgatina di montagna, dove vivo con Donna e tre figli, e lavoro. Nei boschi l'aria era umida e profumata e la natura calma mi avvolgeva in un abbraccio naturale... a trecento metri da casa in un sentiero scorgo tre individui che a prima vista sembravano cercatori di funghi ma guardando più attentamente ho scorto in spalla ad ognuno un fucile.... loro salivano e io tagliavo in piano... poco dopo li ho persi di vista ma ancora più avanti stringendo nel canalone ne ho sentito altri nel versante opposto che d'accordo con gli altri di prima stavano chiudendo la strada ai caprioli per poterli colpire. Ad un tratto a circa 70/80 metri in linea d'aria da me esplode un colpo di fucile che mi spaventa. Pochi secondi dopo ci precipita incontro un maschio di capriolo che ci rasenta a pochi metri con il terrore negli occhi che svanisce nel bosco. Ebbene a quel capriolo abbiamo allungato e spero salvato la vita perchè quei primi tre assassini, per via della nostra presenza, sono saliti di 70/80 metri e noi abbiamo inconsapevolmente creato un corridoio dove il capriolo è potuto passare. A quel punto mi sono reso conto che stavo andando in mezzo al tiro incrociato e ho fatto dietrofront con nel cuore una rabbia e una tristezza che non mi sono ancora passati, aumentati dal fatto che dopo pochi minuti sono rieccheggiati altri spari nella zona che avevo lasciato e altri più a valle. Tutto questo vicinissimo alla strada asfaltata che porta ad una altra borgata dove una allegra famiglia con due bambini stava facendo una salutare e sana passeggiata tra uomini armati e animali ammazzati. Concludo dicendo che questi assassini in poltrona, senza anima nè cuore nè cervello, uccidono questi pochi animali bellissimi che non provocano nessun danno ma rendono completo un habitat dove qualcuno come me sopravvive proprio mantenendolo naturale. Non è giusto proprio!". Bonato Ciro Paolo

19 Set 2010, 14:23 | Scrivi | Commenti (204) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Forse sarebbe illuminante per tutti dare un occhiata a questo.
Per sfatare miti e preconcetti.
Leggete è interessante.
http://www.albanesi.it/mente/caccia.htm

Giuliano Macchione 30.03.15 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono a favore solo se si approfitta dell' animale che si uccide cibandosene:
- "non tutti i cacciatori sono bracconieri, ma, sorpresa...tantissimi bracconieri sono cacciatori!"
sai che c'è uccidiamo i cacciatori...aspetta mi è venuto alla mente un ragionamento simile: non tutti gli umani sono assassini ma tutti gli assassini sono pedofili quindi la cosa migliore da fare è un bel suicidio di massa. Se qualcuno vuole vivere in campagna di agricoltura caccia e pesca (anche solo per un breve periodo di tempo) in italia è illegale. Invece una volta l'anno è permesso che un gruppo di rambo armati fino ai denti usino gli animali come bersaglio in un poligono di tiro. è evidente che le leggi a riguardo vanno modificate

Marco Di Croce, Roma Commentatore certificato 25.07.13 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Cacciare poveri animali è spaventoso e orribile.
I cacciatori dovrebbero proprio vergognarsi, io non riuscirei neanche a premere il grilletto, non riuscirei neanche a immaginarlo. Quando ho detto che la caccia è spaventosa intendo proprio letteralmente: un giorno sono andata a casa di una mia amica e lei vive accanto a un bosco. Quando siamo andate vicino a esso, noi abbiamo cominciato a sentire degli spari che si facevano sempre più vicini e poi abbiamo sentito il verso di un animale ferito e mi rattrista il fatto di non avere potuto fare niente. Anche vicino casa mia c' è un bosco e molte volte sento degli spari...

Vanessa De Piccoli 02.06.13 20:39| 
 |
Rispondi al commento

non vorrei confondesse cacciatori e bracconieri. Le normative del settore caccia sono le piu severe e maggiori sono i controlli e paradossalmente è il settore che più tutela specie e ambiente perchè atto a far in modo che ci siano sempre le condizioni ottimali e la fauna selvatica. Un settore che continuamente toglie terra al cemento selvaggio. Per il resto Questo decreto puo essere attuato diversamente dalle regioni interessate e non suddite al pdl, popolo dei lestofanti.
Lei che è una persona per bene, potrebbe esprimere la differenza fra uno che pesca e uno che caccia? Per tradizione, passione o semplicemente per gustare carni genuine che non troverebbe altrove? Che differenza c'e' tra il pesce che si dimena su una banchina, morente senza respirare o nel secchio di un pescatore e un uccello acchiappato con un fucile? Davanti al secchio del pescatore facciamo accorrere i bambini, e il nostro vocabolario si riempie di epiteti dolci e soddisfatti. Davanti al fucile del cacciatore, scatta l ignoranza e vediamo devastazione sangue e morte. Poi però tolleriamo le batterie d allevamento intensivo e ogni abomino umano che regna nei supermercati e per le strade sottoforma di ogni rifiuto e spreco. Complimenti per la sagacia, figlia dell involuzione umana, quella vera.

Antonio Biscuso (prolasso), Lecce Commentatore certificato 26.09.10 22:33| 
 |
Rispondi al commento

odio visceralmente quei cialtroni ignoranti dei cacciatori!! istituirei la giornata nazionale del linciaggio al cacciatore...magari in umido vengono bene ste merde (scusate)

Andrea M., verona Commentatore certificato 25.09.10 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'uomo è al di sopra nel gradino dell'evoluzione, tanto è vero che ha rovinato cio' che di bello vi era nella natura! Vorremmo far credere che il passo avanti sia non cacciare un animale, ma ammazzare i polli prigionieri,sedesri a tavola ogni giorno, non chiedersi cosa mangiamo e da dove proviene. Li'il colpevole è il macellaio,non il cacciatore vero? Propio per credere che siamo in avanti nell'evoluzione e superiori agli animali, che ci ammazziamo ancora con le guerre, discutiamo sul nucleare, sull'eolico, sul fatto che mettiamo schifezze nei nostri cibi autodistruggendosi; bella evoluzione. Per rispondere a Manuel che sembra non voler capire... sono pochi anni che l'uomo ha influito negativamente sulla natura,con le conseguenze che hai citato.... come mai l'uomo è da molti anni presente sul pianeta ed era maggiormente cacciatore,pescatore,raccoglitore, ma questo fenomeno non era mai esistito (tu addebiti le colpe al cacciatore). Manuel devi ragionare obiettivamente sulle situazioni; la storia ci insegna ci aiuta a non cadere in errore. Perche' devo andare per forza in un supermercato a comprare la carne? Forse cosi' mi giustifico la coscienza, dicendo... tanto non l'ho ammazzato io. E' un ipocrisia, siete ipocriti e pronti a condannare.... ammazzatelo voi quello che volete mangiare, sia pollo, fagiano, coniglio o aspettate che lo facciano gli altri per voi!!!! Una cortesia... ogni volta che mangiate carne chiedetevi tutto questo! Io come gli indiani prego lo spirito dell'animale che sto' per mangiare... fatelo pure voi!!!!

LEONARDO G. Commentatore certificato 23.09.10 16:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

a leggere i commenti dei cacciatori si resta allibiti. alcune cose che dicono sono false.
qualcuno accampa giustificazioni sconcertanti!
- non tutti i cacciatori sono bracconieri, ma, sorpresa...tantissimi bracconieri sono cacciatori!
molti individui sorpresi a mettere trappole che
provocano la morte di uccellini dopo un'agonia orrenda, o a sparare a specie protette, risultano essere in possesso di regolare licenza di caccia!!!
- i cacciatori hanno ragione, l'inquinamento è senz'altro un grosso problema. peccato che loro diano il loro enorme ma sincero contributo ad avvelenare l'Ambiente rilasciando ogni anno nei terreni migliaia di tonnellate di piombo e di plastica!!!
- quando i cacciatori dicono che "la predazione è sempre esistita ", la gente rimane attonita!!! gli animali carnivori uccidono altri animali per sfamarsi e/o per procurare il cibo alla prole che sta morendo di fame! esattamente come fanno gli orsi, e i lupi con le pecore! i lupi talvolta aggrediscono le pecore perchè le loro prede naturali sono quasi scomparse,sterminate nel corso degli anni dai cacciatori. negli ultimi 300 anni i lupi sono stati cacciati spietatamente in quasi tutto il mondo, con fucili, trappole e bocconi avvelenati. il lupo attacca l'uomo soltanto se quest'ultimo minaccia i suoi cuccioli o per autodifesa. sono stati gli uomini a invadere gli spazi dei lupi, non viceversa! inoltre gli animali uccidono solo per mangiare o per autodifesa!!! i cacciatori uccidono per divertimento: come possono gli attivisti venatori paragonarsi alla fauna?
- la caccia fa diminuire ogni anno le specie animali, altroche! su cinque estinzioni che si verificano, una è causata direttamente dalla caccia! e in altre due estinzioni la caccia è una concausa! se poi pensiamo che tra le specie che si estinguono vi sono anche insetti o anfibi, dove la caccia è ininfluente, si evince chiaramente che la caccia è il primo fattore di estinzione per uccelli e mammiferi.

manuel barone 23.09.10 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si fa a dire:anche gli animali uccidono.Certo,sono animali!non possono andare al supermercato a comprare il cibo.Anche l'uomo fa parte del mondo animale ma contemporaneamente ne emerge,è un gradino al di sopra nell'evoluzione(anche se ultimamente ne sto seriamente dubitando).Con loro condividiamo gli istinti,ma abbiamo anche la coscienza e la responsabilità,La nostra natura è conflittuale e chi non avverte questo conflitto forse non si rende conto che l'uomo non è padrone assoluto del pianeta e che non ne può fare quello che vuole.E anche se non è obbligatorio amare gli animali,almeno rispettiamoli.Come dice Licia Colò:meno amore e più rispetto.

teresa deligia 23.09.10 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se discutiamo su come andare a caccia , mi sta bene, piu' cosienza, piu' attenzione, rispettare le normative esistenti. Il fatto di ricorrere ai ripopolamenti, di cacciare un fagiano da pochi girni immesso su un territorio, è una sconfitta per la natura, poiche' non si sarebbe dovuto arriavare a questo punto. Asesso direte... visto tutta colpa dei cacciatori, (popoli da millenni cacciatori non hanno portato alla diminuzione delle specie animali), riflettete su questo. Il fatto che non capisco, perche' se si ammazza un fagiano a caccia è cosi' grave al punto da odiarci, se sia ammazza un pollo di allevamento non si ha tutto questo odio e non suscita tanto clamore. Mettiamo che non si vada piu' a caccia... cosa abbiamo risolto? Ci sentiamo meglio con la coscienza; ma poi macelliamo animali tutti i giorni. Non siamo stati noi cacciatori a dettare la predazione è sempre esistita..... la vogliamo eliminare? Vietate di cibarsi con la caccia tutti gli animali predatori, perche' anche loro ammazzano uccelli, predano nidi e via discorrendo. Ci vorrebbe qualcuno che mi faccia capire meglio sinceramente senza caccia il traguardo che si raggiungerebbe. Siamo persone del 2010, dovete vivere senza cacciare, allora dovremmo vivere anche senza fare pu' l'amore! Entrambi esistono da quanto esiste la vita sulla terra! Piace al cacciatore procurarsi il cibo anche in questo modo, spiegatemi cosa c'è di male, se domani vado a lavorare in un macello mi sento un uomo migliore? Non credo.

LEONARDO G. Commentatore certificato 23.09.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

1) non credo che i cacciatori vadano a caccia con lo scopo di procurarsi il cibo
2) non credo che i cacciatori, avendo a disposizione le prede uccise, poi non si nutrano anche di animali d'allevamento o non vestano pellicce o non usino prodotti testati
3) come si fa a chiamare sport una cosa del genere? negli incontri sportivi gli avversari sono ad armi pari ... potete dire altrettanto cacciatori? quando sparate su un fagiano allevato e appena liberato in un prato? ma per piacere!

è voglia di sparare, di uccidere, non c'entrano niente i discorsi sugli allevamenti intensivi, siate sinceri perpiacere!

barbara altabella 23.09.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono molte attività umane che feriscono e uccidono l'ambiente ogni giorno, ma nei commenti che ho letto c'è qualcosa che mi ha ferito più di una spada: è l'odio profondo verso chi non la pensa come noi stessi, questa è la prima bestiaccia da combattere. Quello che manca è il rispetto delle idee altrui, tutti abbiamo difetti il tempo ci aiuterà a correggerli se ci lascieremo aiutare, il mio pensiero a riguardo della caccia è che si dovrebbe dare la possibilità al proprietario di un terreno di vietare la caccia su di esso senza doverlo recintare

Danila Cesarini 23.09.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre è cacciatore e pò conosco questo mondo.
Ci vogliono più regole e sanzione più pesanti per chi spara in maniera incoscente al primo cespuglio che si muove o vicino ad altri cacciatori o a chi braccona tutto l'anno(molto diffuso in sardegna); ci sono poi chi spara, con le carabine ad aria compressa di libera vendita per maggiorenni a tutti gli uccelli di passaggio nel giardino o campagna ,non necessariamente cacciatori.
La situazione secondo me è di anarchia totale.
Non ho ancora capito chi vigila sul fatto se una specie non sia in pericolo di scomparire.
Comunque di certo c'è che conciliare cacciatori e anticaccia e molto molto difficile.

Simone ., Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.09.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Guido P. deve aver lei vergogna di non capire molto in merito! Le spiego... prede e predatori esistono da sempre; ogni giorno un animale preda un altro, cosa fa' se non cacciare la preda per mangiarla. Le spiego, l'aquila mangia i roditori, serpenti ecc. gli uccelli larve, vermi insetti ecc. In africa possiamo anche morire essere mangiati da un leone, una tigre..... sempre meglio morire' cosi' che lentamente come stiamo morendo nella nostra societa' del 2010, a causa dei nostri stessi modi di vita e di nostri simili che invece di andare a caccia ogni giorno, fanno miliardi di danni. Le spiego inquinamento in tutte le sue forme provoca tumori... moriamo lentamente, alimentazione non di selvaggina molto piu' naturale, ma polli e carni in genere piene di ormoni.... provocano malattie. Lei cosa mangiangia il termine che ha usato nel commento per rivolgersi a noi!!!! Non si preoccupi se è cosi' dipende se è naturale o no!

LEONARDO G. Commentatore certificato 22.09.10 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Cappello, se le piace tanto la caccia, domenica perchè non si traveste da cervo e non passa una bella giornata in un bosco, in compagnia dei suoi amici cacc(i)atori...? VERGOGNA

Guido P. 22.09.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Questa lettera è molto bella e più incisiva di tutte le proteste che si fanno contro la caccia, perchè esprime un amore sincero nei confronti della Natura.
Posso chiedere al Sig. Bonato di inviarla così com'è a qualche quotidiano?
Grazie

Miriam D'angiulli 22.09.10 13:54| 
 |
Rispondi al commento

ogni anno a settembre l'italia si popola ,come per incanto,di animalisti anticaccia ; tutta gente che il giorno prima si è ingozzata di braciole,salami,prosciutti,ecc ,ecc ; pensate forse che il maiale goda ad essere ammazzato? oppure che il manzo si presenti spontaneamente al mattatoio ?
ne riparleremo quando sarete tutti diventati vegetariani ( anche il pesce è un animale,non fate i furbi )

achille ferroni 22.09.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusi sig.Cappello,ma le sembra normale dire che le persone dovrebbero loro stare attente quando vanno in campagna a passeggiare,perchè c'è il pericolo di essere impallinati da cacciatori che scorrazzano dove gli pare(visto che possono entrare anche nei fondi privati)e arrivare a soli 150 mt dalle abitazioni.Mia sorella abita fuori citta',a circa 15 km,in una zona di campagna:le domeniche di caccia sono un incubo.Con i bambini in casa(una di 4 l'altra di due anni)deve sorbisi gli spari assordanti e anche i pallini che spesso cadono nel giardino,150 mt sono praticamente sotto casa.Eè stata costretta a denunciare e quindi inimicarsi delle persone.So che esistono anche dei cacciatori seri(che conoscono e amano l'ambiente)anche mio padre lo era(è andato a caccia fino agli anni 70)quindi perchè non cercate di darvi delle regole più serie?Perchè non vigilate voi stessi eliminando leggi e persone disoneste.In parlamento non siete rappresentati molto bene,mi pare!E' una questione di civiltà.Comunque come ho già detto prima,la caccia per me è un'attività ormai fuori tempo.

teresa deligia 22.09.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito si fa confusione fra cacciatori e bracconieri, fra delinquenti e persone che rispettano ambiente e legislazione cacciando con coscienza.
Di rispondere alle stupidaggini scritte da molti di voi mi sono gia' scocciato da tempo, ma un'ultima cosa la voglio scrivere.
1. Non fate differenza fra bracconaggio e caccia, fra uccellagione e caccia, fra delinquenti e cacciatori.
2. Tutte le scuse sono buone per arrivare all'unico scopo che avete, abrogare la caccia, compresa quella dei feriti e delle vittime... avete parlato di fungaioli e di passeggiate, e non avete scritto di quanti di questi proprio nel 2010 sono morti in mezzo ai boschi per causa negligenza o imprudenza che da un tg risultano essere piu' di 25 persone (che facciamo ora? perchè con la vostra dottrina non vietate di passeggiare o raccogliere funghi nel bosco???)
3. Ci stanno ammazzando con i cibi contaminati, con gli scarichi piu' disparati, con i pesticidi (l'Italia e' lo Stato in europa che supera tutti gli altri per tonnellate di pesticidi per ettaro),
e di tutto cio' non ve ne frega nulla!!! Chiamarvi conigli e' denigrare quelle graziose creature visto che come al solito le battaglie le fate contro i poveri e non contro le potenti lobby industriali!!!!
Avete mai provato una giornata a caccia con persone serie??? Prima di parlare, pensate ed andate a constatare sul campo cosa vuol dire.
Saluti.

FILIPPO CAPPELLO 22.09.10 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il fatto che ogni anno nelle battute di caccia rimangano uccisi o feriti dai cacciatori molti cittadini che vanno nei boschi a passeggiare, a cercare funghi, ecc. oltre ai vari cacciatori che rimangono uccisi o feriti da altri seguaci di Diana dimostra che le licenze di caccia, e consequenzialmente il porto d'armi, vengano rilasciate con molta leggerezza! altre ottime ragioni per abolire definitivamente quella pratica crudele e sanguinaria che è la caccia!!!
150 milioni di bellissimi animali massacrati ogni anno dai cacciatori...non so se se prevalga in me la rabbia o la tristezza. pochi giorni fa ho letto l'ennesimo dato agghiacciante: sarebbero almeno 17 milioni, gli uccelli uccisi durante la stagione Svenatoria dai cacciatori!!! per non parlare di quegli individui squallidi che disseminano boschi e prati di esche velenose che uccidono tantissimi cani, gatti, rapaci, lupi...
comunque nella Vita bisogna tracciare delle coordinate: ammazzare animali indifesi e innocenti per diletto ( caccia ) lucro ( pellicce ) crudeltà inutili ( vivisezione ) è una cosa orrenda e un crimine, così come ammazzare degli esseri umani.
non tutte le cose sono opinabili.
grazie Beppe :)

manuel barone 21.09.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra le regole dei commenti c'è quella di non usare linguaggio offensivo ne turpiloquio. Tutto il contrario di quello che hanno fatto i "nostri amici animalisti".
Qualche mese fà sono andato in gita in un posto che si chiama Castel di Tora vicino al lago del turano, mi trovavo con il mio cane , un breton, fuori da un ristorante e una signora intenerita dal musetto del mio cane a cominciato a farci i ...complimenti.
Ad un certo punto mi ha chiesto di che razza fosse e io gli ho risposto che era un cane da caccia, quindi lei mi ha chiesto : " perchè lei è un cacciatore?" io le ho risposto orgogliosamente "si" . La sua espressione e cambiata e ha cominciato a dirmi, con mia sorpresa, " è sbagliato, non deve, io amo gli animali, la caccia è crudele, non è giusto...." . Sono rimasto allibito non ho avuto neanche la forza di rispondere. Il ristorante dal quale era uscita cucinava esclusivamente cacciaggione. La Signora aveva appena mangiato polenta col cervo e fettuccine al sugo di cinghiale ..... Commentate voi.

Giuliano Macchione 21.09.10 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono da sempre contro la caccia ma diciamo che mi è sempre stata lontana, fino a quando non mi sono trasferita in campagna. Chi abita in città credo che non si renda conto di quello che succede realmente, non si è più liberi di uscire di casa, i cacciatori molto spesso se ne fregano delle regole, delle distanze dalle case. L'anno scorso abbiamo assistito all'abbattimento di un cinghiale praticamente sotto casa. Abbiamo chiamato la forestale ma senza alcuna risposta.
Durante i periodi di caccia se abiti fuori devi veramente fare attenzione quando vai a fare una semplice passeggiata e non solo nel bosco. Sarei veramente felice se potessi vedere abolita questa pratica fine a se stessa visto che si può tranquillamente vivere di altro che non con la carne dei selvatici

Annalisa Mercurio 21.09.10 16:50| 
 |
Rispondi al commento

La caccia non provoca piu' incidenti di quanto ne provoca tutti i giorni il lavoro la strada ed ogni attivita' quotidiana dell'uomo, quindi non diciamo cretinate! I luoghi preclusi alla caccia ci sono e sono tanti, se si vogliono fare escursioni, passeggiate( oasi riserve parchi). Sappiamo benissimo le normative da rispettare per la sicurezza, chi non le rispetta è un imbecille, equivale come detto altre volte a chi passa con il rosso o chi guida ubriaco. Dovreste rispondere alla domanda, perche' voi che siete i buoni unici ad avere la morale e magari ammazzereste quei pochi indiani d'america che vivono nelle riserve, perche' sono o meglio erano cacciatori... mi dovete dire COSA MANGIATE OGNI GIORNO? ai vegetariani ripeto... TUTTI I VEGETALI SI NUTRONO, RESPIRANO, SOFFRONO, HANNO UN ANIMA. Ditemi una volta per sempre il mondo che volete, con cosa volete sostenervi per vivere, mi sa' tanto che l'uomo a forza di voler cambiare le cose di madre natura non ci sta' capendo piu' niente. Ditemi cosa madre natura vi ha suggerito per vivere meglio, mangiare pietre, se le mangiano gia' le cave, vivere di energia nucleare eolica, non mi sembra vada tanto meglio! Saluti a voi persone piene di morale unici conoscitori della vita, sicuri di poter condannare con certezza una categoria di persone! Hanno fatto lo stesso anni fa' con i nativi d'america ritenendoli dei selvaggi!!!!

leo g. 21.09.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è se la caccia sia buona o cattiva:in altri tempi è stata necessaria per la sopravvivenza dell'uomo che però l'ha esercitata con grande rispetto(vedi gli indiani d'america),ma i tempi(fortunatamente) sono cambiati.Oggi non ne abbiamo più bisogno ,non ci sono più le condizioni.L'Italia è una striscia di terra molto compromessa dal punto di vista ambientale e non è giusto che ci si metta anche la caccia.Non sono d'accordo neanche sulla reintroduzione di specie come il lupo o l'orso che sono costrette a vivere troppo vicino agli uomini facendone loro le spese.Per quanto riguarda il fatto che siamo carnivori,cosa si dovrebbe fare?Uccidere tutto quello che si muove tanto è lo stesso?No,bisognerebbe cancellare quegli allevamenti che non rispettano un minimo di benessere per gli animali e magari anche ridurre il consumo di carne.Io avrei una domanda da fare se c'è chi può rispondere:a chi appartengono gli animali selvatici che vivono nel nostro territorio?Se appartengono alla comunità non è giusto che una minoranza ne faccia quello che vuole.

teresa deligia 21.09.10 12:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo segnalare l' uccisione da parte di cacciatori esperti e che equilibrano la fauna di una cicogna nera

http://www.corriere.it/animali/10_settembre_20/cicogna-nera_b30c8262-c4c9-11df-be0b-00144f02aabe.shtml

Michele D 21.09.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

lo squilibrio non lo ha portato il cacciatore

quello che fa il vero danno:

è lo stile di vita di beoni ignoranti che, nonostante abbiano l'acqua del rubinetto, vanno a comperarla in PET e magari da 1000Km dalla sorgente

è la gente che crede alla comodità come progresso che sfascia l'ambiente

è l'utilizzo selvaggio dell'aria condizionata (con i suoi veleni per produrla ed il costo elettrico per gestirla)

sono le automobili utilizzate in pochi metri solo per comperare un pacchetto di sigarette

è il telecomando del televisore che rende tutto facile

è il mangiare troppo

cose così hanno minato la mentalità della gente debole, che ora si attacca ad un colpevole soltanto

guardatevi allo specchio sincera e serenamente, poi vedrete un colpevole anche in voi

Pietro Careta (picareta), PAVIA Commentatore certificato 21.09.10 09:44| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di capire che si vuol chiudere la caccia ma va bene uccidere milioni di animali negli allevamenti intensivi ... come dire "in galera gli assassini ma si ai lagher!!!"

guardate bello che fanno...

http://www.pethotels.it/volatili/guerra-allallevamento-intensivo.html

Complimenti per il ragionamento avanti cosi'

P.S.: non sono un cacciatore ma come si fa a sostenere tali ragionamenti???

Paolo B. 21.09.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi auguro che un giorno qualcuno o qui in terra o da lassù o chiunque per esso sia gliela faccia pagare a questa gente!nn meritano di vivere su questo pianeta;dovrebbero stare su Marte!

Alessio G., Segrate Commentatore certificato 21.09.10 02:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono davvero stanco di dover lottare ora ed ancora per vedere sparire questa oscena barbarie dalla cronaca e dalla mia vita. sono anni, tanti anni che mi sgolo per far capire di quanto orrore e di quanta arroganza sia fatta questa realtà. Referendum invalidato dal quorum, e poi? Non c'é stato più un governo che abbia messo in discussione questa setta di fanatici assassini. Sono una sparuta minoranza e tengono in scacco una nazione intera (ma é l'Italia una nazione?).
Non soppoirto più nemmeno quelle patetiche argomentazioni che mettono in giro questi psicopatici. ABOLIRE LA CACCIA. Abolirla OGGI é già tardi.

Raffaello EROICO 21.09.10 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace dirle che quei cacciatori probabilmente non stavano cacciando il capriolo (è errato dire che i caprioli sono pochi perché la popolazione i caprioli è ben consolidata sul nostro territorio)!io sono un cacciatore e rispetto i pensieri di tutti, mi piacerebbe solamente Che la gente che espone il proprio pensiero si informasse con attenzione su cosa sia veramente la caccia, e mi dispiace dire che la
massa non ha idea di che mondo sia quello dei cacciatori . chiedo la cortesia di informarvi e scrivere cose certe non di basarvi su sensazioni facendo affidamento a falso vittimismo.detto ciò concludo dicendovi che se facessero un referendum contro la caccia io voterei per la chiusura totale della caccia, per il semplice motivo che nel giro di 5 anni lo stato inizierebbe a pagarci per abbattere gli animali in soprannumero ,gli stessi che già ora creano problemi! un saluto a tutti!
cordiali saluti E.S.

Enrico s 21.09.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Ci tengo a precisare che sono vegetariano dalla nascita e ultimamente sono "vegano"; che ho vissuto per anni in un paesino nella campagna toscana (assediato da cacciatori invecchiati); che spero di poter tornare presto a vivere in campagna per dedicarmi meglio all'agricoltura e agli oliveti; che sono appassionato di boschi e di frutti selvatici, di passeggiate per sentieri e colline, di suoni e silenzi naturali da proteggere e rispettare.

Non ho l'automobile, vado in bicicletta, sono fisicamente prestante e cammino più io di qualsiasi cacciatore.
Mi sono ritrovato alcune volte in mezzo agli spari dei cacciatori e conosco la terribile sensazione che si prova!

Vedo anche come alcuni cacciatori tengono segregati e soli, in condizioni pietose, i loro "amati" cani... vergogna!

Secondo me i provvedimenti di contenimento e chiusura da prendere nei confronti della caccia valgono anche per la pesca... altra "attività" nefasta sulla quale i controlli sono pochi, purtroppo!

Sono attivo nel Movimento 5 Stelle di Grosseto con cui stiamo tenendo incontri aperti in giro per la città: quasi tutte le persone intervenute sono contrarie alla caccia!

Concludendo...
Cacciatori e protettori dei cacciatori: godetevi gli ultimi momenti del vostro "svago" o gli ultimi milioni di euro di armi smerciate o le manciate di voti comprate facendo favori al cosiddetto "mondo venatorio"... presto le cose per voi si metteranno male, molto male!


Alan Massimiliano Schiaretti 21.09.10 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CACCIA: UN PERICOLO PER TUTTI!

(Comunicato da me inviato il 30 dicembre 2009 agli organi di stampa e informazione)

Un altro anno si chiude con dolori e tragedie di vittime della caccia: un'attività notoriamente violenta e altamente pericolosa per chi la pratica e per tutta la popolazione, un arrogante sopruso di una minoranza di privati che gode di privilegi e protezioni politiche ingiuste e colpevolmente discriminanti.

Lo "svago", in tempo di pace, di un piccolo "esercito" di uomini troppo armati, di persone in buona parte anziane e in condizioni fisiche non idonee all'uso delle armi; "svago" mal regolato da leggi e codici che non tendono a prevenire ma solamente a risarcire le "inevitabili" vittime.

Un "esercizio" che ancora qualcuno si ostina a giustificare con presunte funzioni di salvaguardia di un ambiente e di una fauna già pesantemente alterati proprio da interventi finalizzati all'incremento dello stesso prelievo venatorio.

E' il momento di pretendere che l'attività venatoria sia dichiarata attività ad alto rischio e ad alta pericolosità e che sia trattata e controllata come tale, senza deroghe e senza privilegi, e che sia esercitata esclusivamente in luoghi appositamente individuati col consenso esplicito di tutta la popolazione.

Ciò è necessario e fondamentale per rispettare profondamente il lutto e il terrore delle tante persone e famiglie vittime da decenni della caccia e della sua invadenza nel nostro Paese.

E' necessario anche in conformità ai principi di prevenzione degli infortuni e alla tutela della salute come diritto fondamentale di ogni individuo e interesse della collettività, come recita l'art. 32 della nostra Costituzione Repubblicana.

Che nessuno difenda l'indifendibile!

Il 2010 sarà per me e per decine di milioni di persone in Italia che amano il loro Paese, il loro territorio, le loro campagne e le loro città l'anno in cui finalmente otterremo di vivere nella sicurezza e nella serenità che è diritto nostro e dei nostri figli.

Alan Massimiliano Schiaretti 21.09.10 00:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Se vuoi conoscere la vera verità su questa immonda e demenziale società maschilista, antifemminista e patriarcale responsabile di tutti gli scempi e le distruzioni umane e planetarie GUARDA I VIDEO DELLA DURA VERITA’…
Le favole e le menzogne si raccontano ai bambini…chi vuole crescere guarda i video della DURA VERITA’…
---LA DURA VERITA’ 7…UN CONSIGLIO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI… guarda il nuovo video…
http://www.youtube.com/watch?v=3vZ14ucqh68
---LA DURA VERITA’ 06… IL LAVORO; UN ASSASSINO SERIALE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ
---LA DURA VERITA’ 05…IL MASCHIO… UN GRANDE BLUFF… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=iUuJTOsYyAs
---LA DURA VERITA’ 04…LE SUPPOSTE IDEOLOGICHE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=YUncPdjILFc
---LA DURA VERITA’ 03…LA STUPIDITA' DEL MASCHIO...guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=EvAE5BboUpQ
---LA DURA VERITA’ 02…LE GUERRE? FATELE FRA DI VOI... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=d9EPisD3AwI
---LA DURA VERITA’01…I FIGLI SONO DELLE DONNE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=FTulppNWgT0

partito delle donne in italia e nel mondo (viva le donne), bari Commentatore certificato 20.09.10 19:20| 
 |
Rispondi al commento

una cosa da dire a coloro che sostengono che nel 2010 non è concepibile si vada piu' a caccia per sostenersi visto che ci sono gli animali prigionieri da mangiare,mi riferisco agli allevamenti in batteria dove veramente gli animali non sono piu' tali. In liberta' almeno adottano le difese, questo ad esempio ha portato al mimetismo e alle varie astuzie di difesa nel corso degli anni.Credo per quanto possibile si debba ragionare con vedute piu' ampie e non solo su prese di posizione sicuramente a volte dettate dal non accettare la morte di un animale. Anche i vegetali respirano e hanno un anima!

leo g. 20.09.10 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ANSA) - BRESCIA, 19 SET - Già un incidente nel primo giorno della stagione venatoria. Un cacciatore e' stato ferito da un amico che gli ha sparato per sbaglio. L'incidente e' avvenuto stamani a Orzinuovi (Brescia). L'uomo e' stato raggiunto al volto dai pallini sparati dall'amico che lo aveva scambiato per un fagiano. La ferita, a quanto si e' appreso, non e' grave e il cacciatore e' stato portato in ospedale per essere medicato. La vittima ha 64 anni, il feritore 66.

Sgrunf Oink 20.09.10 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche la caccia è simbolo di mancanza di sensibilità e vigliaccheria.
Si,vigliaccheria,perchè con un arma in mano e un animale indifeso non ci vuole coraggio.
Siamo nel 2010 e esiste ancora la caccia.A cosa serve:forse per sfamare?

Giuseppe V. Commentatore certificato 20.09.10 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Una sola volta sono andato a caccia e fù la ultima

eravamo in 3, io col compito di portare una torcia enorme con la che ogni 10 passi iluminavo cercando gli occhi delle povere bestioline

castorini, nutrie, cerviatoli o un tipo di capibara sudamericano ( un tipo di roditore gigante)

in una di quelle accensione della torcia dovevo fare un "giro" di 180 gradi orizontalmente verso l'orizonte ;) fu quando iluminai un serpente enorme dal cazzo! a terra viscido e multicolore!

Iniziai a correre urlando come un pazzo con la torcia in mano e rimasero miei due amici cacciatori con suoi fucili al buio con quel serpente senza sapere dove era ;;)))))))

mi sono presso mile vafanculo, non abbiamo cacciato niente e questi due pirla sono vivi per miracolo perche si le prendeva eravamo in mezzo a una foresta lontano da tutto e tutti.

a fanculo la caccia e i cacciatori

mai più!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro amico, di cancro possiamo morire tutti, la rabbia che hai è indirizzata male o quanto meno è esagerata! i nativi d'america e altri popoli che vivono a stretto contatto con la natura, hanno sempre cacciato e sono quei popoli che piu' rispettano la natura, gli animali ed ogni forma di vita! Per quale motivo, noi non dovremmo andare a caccia, crede che non ammazzare un animale per poi mangiarlo, ci renda moralmente migliori. La predazione avviene ogni giorno, allora condanni pure un lupo, un aquila, uno squalo, un uccello che mangia un verme! Dobbiamo snaturare noi stessi solo perche' avvertite che la caccia è male, io dico che non è un male! Forse altri comportamenti dell'uomo sono un male, non credo la caccia!!!! saluti.

Leonardo Gallucci 20.09.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i cacciatori muoiano tutti di cancro!

rita t., roma Commentatore certificato 20.09.10 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sarà totalmente a tema ma per chi vuole linko l'intervista a Sonia alfano sul tema antivivisezione:
http://www.geapress.org/sperimentazione-animale/direttiva-vivisezione-intervista-schock-con-lonorevole-sonia-alfano/5117

Roland B. 20.09.10 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici anticaccia, usate nelle vostre dichiarazioni (a volte insensate), una violenza che mi lascia interdetto, c'è un odio ed un estremismo che mi fa paura. io non sono cacciatore ma conosco cacciatori e conosco le regole della caccia, al contrario di molta gente che parla senza sapere le cose: specie cacciabili, orari e date, distanze minime, divieto ai fondi chiusi ecc. ci sono delle regole restrittive ben precise e sanzioni molto pesanti. Pensare che un fagiano e una lepre abbiano dei diversi diritti da una gallina e un coniglio? Pensate che tagliandogli la gola o dandogli la scossa come succede nei macelli soffrano meno? Lasciate i facili perbenismi e interessatevi dell'argomento prima di prendere posizioni.La caccia è un arte nobile, non uno sport,in cui si salvaguardia l'ambiente, si addestrano i cani e si perpetua un rito, non è un'ammucchiata di persone che sparano all'impazzata.

Roberto Ragazzini 20.09.10 14:25| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

immagino che chi è contro la caccia sia anche un buon vegetariano............non usi cosmetici................non prenda le pillole tipo gli antibiotici ecc ecc.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 20.09.10 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve, mi permetto di fare una proposta scandalosa, caro Beppe, organizza una raccolta firme nazionale per l'abolizione della caccia, e contro la vivisezione, ti prego, ti prego, ti prego, penso che milioni di italiani la sottoscriverebbero, non centinai, migliaia, milioni di italiani a mano i cani, i gatti, la natura, gli animali.
Non se ne può più di questi 4 macellai imbecilli.
ti prego ti prego ti prego, una bella raccolta firme, in tre mesi per il referendum contro la privatizzazione dell'acqua è stato un successo enorme, per gli animali, sarà di più molto di pi.
Ciao sei la nostra speranza.
barbara da roma

Barbara S., Roma Commentatore certificato 20.09.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non sono cacciatore e non li sopporto, ma chiaccherando con un signore cacciatore, mi ha detto che si, sparano agli animali, ma nel periodo dove la caccia e' vietata, li prendono dagli allevamenti e li mollano nei boschi (per cui non minacciano le specie e si assicurano di averne da uccidere).
Altro e' che i cacciatori ,secondo me, dovrebbero avere zone dove solo loro possono entrare (e magari ne facciamo un business), cosi' non c'e' rischi per altre persone di essere impallinate.

Gabriele Motteran 20.09.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Gente ma ogni tanto aprite gli occhi, i cacciatori veri esistono e fanno mooooolti meno danni dell'allevamento intensivo.... o siete tutti vegetariani??? altra cosa sono quelli che vanno per sparare a tutto quel che si muove ..... basta populismo dai ....

Paolo B. 20.09.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico che descrivi questo tuo angosciante incontro, spero tu non confonda quello che hai visto con la caccia! Il capriolo è una specie protetta, non gli si può sparare. Tu hai incontrato dei delinquenti, non dei cacciatori, capisci? E' un pò come mettere sullo stesso livello chi va in banca per fare un versamento e chi ci va per rapinare oppure chi in macchina rispetta il codice e chi no. In tutte le categorie ci sono le mele marce, non per questo si devono chiudere le banche o eliminare le auto. Bisogna attivarsi per eliminare le mele marce.


perchè non vanno a giocare a Soft air nel bosco? c'è gente che organizza, si fanno i gruppi, si stanano gli avversari si spara proiettili di vernice o di gomma, nessuno viene ucciso al massimo un livido, vince il più bravo perchè le squadre sono equilibrate ed armate in ugual modo... ti sfoghi... mi pare una buona soluzione...

Massimo Rui 20.09.10 11:20| 
 |
Rispondi al commento

SONO SOLO DEI MALEDETTI IPOCRITI, ASSASSINI altro che naturalisti e riequilibratori, come ci vogliono far credere, quando abbiamo milioni di tonnellate di carne sprecata giornalmente, non gli basta, devono ancora sporcarsi, comodamente, le mani di sangue MALEDETTI, che si sparino a vicenda fra loro mille e mille volte bastardi.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento

MA QUANDO INIZIA LA STAGIONE DELLA CACCIA AL POLITICO? APPENDERE LA TESTA DI QUALCHE POLITICO IN SOGGIORNO (SOPRA AL CAMINO) COME TROFEO DI CACCIA....

Pourquoi Pas, A Casa Di Dio Commentatore certificato 20.09.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento

CACCIATORI, ANDATE A CACCIA DEL VOSTRO UCCELLO!

Pourquoi Pas, A Casa Di Dio Commentatore certificato 20.09.10 10:19| 
 |
Rispondi al commento

....non sono più i tempi per cui la caccia serviva per mangiare,gli indiani andava a caccia ma non abusavano mai , anzi una volta ammazzato l'animale gli chiedevano grazie e addirittura gli facievano una pregiera , perchè grazie alla sua morte la famiglia,la comunità poteva mangiare e continuarea vivere ,ma prendevano solo il necessario.Ci siamo dimenticati che ce un equilibrio in tutte le cose. Se oggi ci sono troppi animali di alcune specie è perchè l'uomo ha eliminato la specie che l'equilibrava.
Il caccitore non equilibra niente con il suo fucile, non corre dietro la preda l'aspetta e spara da una distanza eccessiva per essere sentito dall animale.. una grossa differenza..
Come dice l'ex ministro della salute ..dovremmo diventare tutti non dico vegetariani ..ma un po' di più vegetariani si..saremmo meno violenti e avremmo meno voglia di sangue...
La parola ammazzare dovrebbe essere eliminata dalle nostre menti, ci sono tanti modi per passare una giornata in modo costruttivo per se e per gli altri...

david gemma 20.09.10 09:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Lo stesso è capitato a me e al mio cane. Una passeggiata nei boschi umidi. Allora scelgo di stare sulla strada asfaltata che porta ad alcune cascine per non inzaccherarmi di fango. Tutto intorno decine di capanni. Poi ... bang! Una fucilata partita da una 50ina di metri apre la vegetazione 4-5 metri davanti a me. Il cane si terrorizza e io mi blocco. Grido "chi è quel pirla ! Fatti vedere stronzo !"...nessuno risponde, silenzio assoluto. Poi ho capito: era "solo" una fucilata intimidatoria; volevano spaventarmi perchè non passassi più di li.
Tempo prima ero sbucato per caso proprio nell'area di un altro capanno dove stavano allestendo e si preparavano per la grande stagione. Mi hanno fatto i complimenti per il mio cane e mentre parlavamo, uno dei 2 tracannava grappa a canna dalla bottiglia... era ubriaco fradicio e col fucile a portata di mano.
La caccia ai nostri giorni è un altro segno della nostra decadenza.

Paolo Pallavicini 20.09.10 08:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUELLI CHE DIFENDONO I CACCIATORI E PER I CACCIATORI STESSI

CHI abita in piena campagna NON HA MENO DIRITTI di chi abita in città:

- IL DIRITTO AL RISPETTO ALLA QUIETE, AL NON ESSERE SVEGLIATI 4 MATTINE ALLA SETTIMANA ALLE 6 o 6 E MEZZO A COLPI DI FUCILE!!!!
- IL DIRITTO DI PASSEGGIARE VICINO CASA SENZA RICHIARE LA PELLE

... MOLTI ALTRI.

CACCIATORI, VOLETE CACCIARE? ALLORA NON DOVETE ROMPERE I COGLIONI A CHI DELLA CACCIA NE E' VITTIMA, IL TUO FOTTUTO DIVERTIMENTO NON PUO' _A_S_S_O_L_U_T_A_M_E_N_T_E_ ESSERE UN PREZZO CHE FAI PAGARE A CHI LA NATUIRA LA AMA DAVVERO, E NON A CHIACCHIERE!!!!

ANDATE A CACCIARE IN RISERVE SPECIFICHE E MAGARI AMMAZZATEVI PURE FRA DI VOI
_M_A_ _N_O_N_ _D_O_V_E_T_E_ _P_I_U_ _R_O_P_E_R_E_ _I_ _C_O_G_L_I_O_N_I_ A CHI DETESTA LE ARMI DA FUOCHO E VUOLE VIVERE IN PACE!!!!!!!!

Quindi:_C_A_C_C_I_A_T_O_R_I_ _V_I_ _D_I_C_O_

P E N T I T E V I __ S T R O N Z O L I !!!!

Don Zauker, livorno Commentatore certificato 20.09.10 08:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

oooh...ma quante storie...la caccia può essere bellisima e dare grandi soddisfazioni!!!...ti può far sentire libero e sollevato !!!...certo dipende da CHE COSA CACCI !!! ..prova a liberare un politico nel bosco con una mazzetta di euri...conta fino a 10 e comincia a stanarlo....quando lo becchi sai che bello.....chi non vorrebbe avere sul caminetto il muso cornuto di un politico italiano ????!!!!

tina ghigliot 20.09.10 07:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggendo e rileggendo le risposte dei cacciatori trovo una risposta equivalente al nulla assoluto dei loro cervelli. Le risposte e gli alibi triti e ritriti che anche gli youghurt hanno un anima o che si mangiano le carni del supermercato (io no) è la stessa risposta di chi mette il suo misero cervello a disposizione della scienza per farselo vivisezionare (altri delinquenti inutili e perversi)per vedere cosa c'è dentro se qualcosa c'è
Se amate tanto la natura e fare delle passeggiate nei boschi andate a funghi ed a ciclamini !! O almeno lasciate che ci andiamo noi in santa pace senza la paura di venir sparati da questi inutili mentecatti !! Oppure prendete arco e frecce e cacciate ad armi pari !!


Visto che ad oggi la caccia non serve a nulla visto che non serve per vivere ed è quindi uno "sport" se così vogliamo chiamarlo, e per di più per persone coi soldi (avete presente quanto costa l'attrezzaura?) andrebbe regolamentata in modo molto semplice. Una regola molto basica : niente armi che usino polvere da sparo (quelle lasciamole ai delinquenti o ai poliziotti/guardie per favore). Se vuoi cacciare usa fionde, balestre, archi, coltelli, lance , sassi tutto quello che vuoi ma niente polvere da sparo. Così combatterai ad armi pari coll'animale e non lo massacrerai come se fosse carne da cannone.E se avrai la meglio te lo sarai pure meritato. Con una regola così i cacciatori diventerebbero si e no un quinto, quelli che amano davvero la competizione con un animale, gli altri sono una massa di sfigati che si sentono grandi perhè uccidono un uccellino usano l'equivalente di un cannone.E che ritengo non esiterebbero nemmeno a usarlo contro altre persone.

Fabio P. 20.09.10 05:14| 
 |
Rispondi al commento

quello della caccia mi sembra un problema in via di risoluzione da se'. ho 40 anni e conosco a malapena 2 della mia età che vanno a caccia qui in toscana. nessuno a confronto delle generazioni precedenti e credo tanti rispetto alle future. cmq io il capriolo, il cinghiale la lepre ecc... me li mangio volentieri anche se son carini. l'importante è che i cacciatori stiano attenti alle persone e non caccino bestie in via di estinzione

stefano berti 20.09.10 01:15| 
 |
Rispondi al commento

E se un bel giorno qualcuno le dicesse che è un assassino perché durante la sua passeggiata nel bosco ha assassinato innumerevoli formiche calpestandole con i suoi piedi? o qualche altro potrebbe darle del cannibale perché si nutre dei cuccioli degli alberi per giunta quando sono ancora vivi. Ma perché una buona volta non la finiamo con tutta questa ipocrisia ed accettiamo che la vita è un cerchio in cui si mangia e si viene mangiati. Quando sarà che accetteremo tutti di fare parte dell ecosistema e non di esserne uno spettatore da documentari. Magari quel giorno potremo accettare che anche i cacciatori sono parte integrante dell'ecosistema, forse anche un po' di più di tanti cacciatori da supermercato.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come è avvenuto nel corso degli anni quando ci si è scagliati contro la caccia in maniera categorica, anche adesso non si concluderà un beneamato...
Allora voglio fare un post propositivo partendo dall'idea di tutelare le persone che non vogliono la caccia e quelle che invece la vogliono, senza fare ipocrisie del tipo "ohh povero l'animaletto sparato", che lascio ai deboli di stomaco.
1) Per tutelare coloro che si possono trovare loro malgrado in situazioni di pericolo direi che sarebbe opportuno limitare la caccia a distanze non inferiori ai 500 metri dai caseggiati, dalle strade, dai terreni agricoli e in genere da tutti i luoghi dove è possibile che normalmente ci sia la presenza umana. Pena il sequestro dell'arma e una multa da 500 a 2000 euro. In caso di recidiva si potrebbe anche passare al ritiro della licenza di caccia e del porto d'armi. In questo modo una persona che riscontra potenziali comportamenti illeciti può immediatamente chiamare le autorità per cogliere sul fatto quelli che non rispettano le regole.
2) Per attuare il punto 1 è anche necessario proibire la caccia in tutti i terreni privati indipendentemente dal fatto che abbiano o meno recinzione. Paradossalmente, infatti, il proprietario di un terreno è limitato nella raccolta dei funghi ma un terzo incomodo può sparare alla fauna presente nella sua proprietà, mi sembra assurdo e deriva, come era stato già detto su questo forum, da una visione antica della caccia.
3) Infine direi che sarebbe opportuno regolamentare le specie in modo da fare una caccia sostenibile, un'idea che ho trovato espressa qui: http://www.albanesi.it/Mente/caccia.htm e che condivido perfettamente (lo dicevo già da sempre a mio padre che è cacciatore, io non lo sono).

Continua nei commenti...

Salvatore Tarda Commentatore certificato 20.09.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a questi immensi ipocriti che farfugliano che la caccia protegge le razze animali,vorrei fare un elenco di tutte le razze che si stanno estinguendo,ma premesso che sia come dicono loro,mi facciano capire che cosa ci sia di divertente ad uccidere un animale indifeso?a questi signori li narcotizzerei,li lascerei nudi in un bosco e poi li caccerei con il fucile,così magari si fanno un'idea del divertimento dalla parte della selvaggina,la caccia va fatta per mangiare,una volta si poteva capire ma ad oggi con tutte le bistecche che vendono mi sembra una stronzata,chi fà questo secondo me ha dei disturbi sessuali (omosessualità repressa)o è sempre stato lo scemo della compagnia che avendo un fucile in mano si sente migliore,o forse è semplicemente una persona insicura e anche un pò ignorante,mi fanno ridere sono dei poveri tapini,se si sbagliano una volta a sparare vicino dove vado a funghi non basterà il loro fucile a salvarli dal mio coltello,finocchi.

max luciano 19.09.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse non ci siamo capiti, per quanto riguada me parlo perchè posso farlo, anche il modo in cui "scelgo" i vestiti è legato al fatto che gli stessi non debbano essere di pelle vera, essere stati testati su animali ecc.., il mangiare stessa cosa, e se proprio devo farlo, ve la siete cercata, tempo fa mio fratello si è sentito rispondere da un titolare di un agriturismo ( dopo avergli chiesto se il menù includeva anche cibi per vegani )che se proprio non voleva mangiare carne, pesce e derivati animali avevano comunque la spigola, non so se è possibile comprendere l' assurdo di questa risposta, come se la spigola non fosse un pesce, cosi come il tonno per alcuni forse è un qualcosa che cresce sugli alberi.
Comunque per chi ha messo in dubbio quello che ho detto oggi riguardo il capriolo ( rettifico solamente che si trattava di un cervo, cambia poco, è il comportamento che non regge )che ho trovato l' articolo di cui parlavo, e facciamola finita con i discorsi smielati sullo sguardo del capriolo e l' indifferenza nei confronti degli altri animali, ripeto, parlo in generale, non ho definito nessun animale migliore di un altro, non sparate scemenze.
Ecco il link, anzi ne lascio 3, di "capolavori":

http://altoadige.gelocal.it/multimedia/home/2570815

A proposito di caprioli:

http://lists.peacelink.it/ecologia/msg03272.html

Questa invece è...., dite voi cos'è questa?

http://www.bairo.info/rassegnastampa071109.html

Maurizio Marcozzi Commentatore certificato 19.09.10 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

veramente io godo quando qualche cacciatore sprovveduto prende a fucilate un altro....mi auguro che si sparino tutti, fino all'estinzione totale!
Naturalmente i leghisti - indegni esseri - appoggiano la caccia.

Silvie S., roma Commentatore certificato 19.09.10 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che più mi spaventa quando si parla di caccia è l'ipocrisia che scatena nelle persone.Tutti vegetariani? Non credo. Tutti razzisti è più probabile visto che tutti difendono l'uccellino o il "bambi" perchè sono carini e poi tutti i giorni mangiano carne perchè è maiale o vitello.Non sono animali anche loro?Non sono tutti uguali gli animali? Un maiale deve morire per la sua carne saporita e un capriolo deve vivere perchè è bello? Ma per favore...

Luca M., Fosciandora Commentatore certificato 19.09.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

beh! su questo non sono d'accordo con beppe.
Innanzi tutto la legge venatoria italiana è la più severa del mondo, in più devo dire che la stragrande maggiranza dei cacciatori si da da fare per mantenere il territorio, pulire i boschi e proteggere (sembra strano) gli animali.
Badate bene ho parlato di cacciatori e non di bracconieri.
Il capriolo che è un animale stupendo non è assolutamente un animale innoquo, anzi è considerato un animale nocivo per le coltivazioni, gli olivi, le vigne, qua in toscana ce ne sono a centinaia e distruggono tutto.
infatti ci sono dei piani della provincia per gli abbattimenti controllati.
secondo me la caccia NON è uno sport, la caccia è la caccia!!
andare a caccia significa ritrovare un equilibrio con l'ambiente con la natura e s'impar a rispettarla.
Io sono un cacciatore però,per farvi un esempio, se a maggio trovo un uccellino caduto dal nido lo raccolgo, lo faccio crescere nutrendolo e poi lo libero; io amo gli animali tutti.
Esclusi i vegetariani (chiaramente) pensate che l'animale che vi fornisce la bistecca o le costine non soffra?.... informatevi bene e secondo me inizierete tutti ad andare a caccia... fidaevi!!!
andare a caccia non significa assolutamente NON amare gli animali anzi.....

gabriele doni 19.09.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Prendersela coi cacciatori è una cosa abbastanza ridicola. Voi uccidete animali tutti i giorni, utilizzando prodotti che per essere costruiti inquinano e tolgono spazio agli animali e piante, dai vestiti a qualsiasi bene materiale che utilizziamo. Vi sentite meglio mangiando scatolette di tonno immagino nell' oceano l' uomo non passeggia di domenica chi se ne frega se stanno decimando miliardi di esemplari che tra un po' scompariranno del tutto. Ma gli occhi di un pesce si sa sono meno teneri di quelli di un capriolo..... E poi é meno semplice prendersale con gli allevamenti intensivi li altro che piccola lobby di cacciatori.... siete una massa di GENTAGLIA RIDICOLA

Daniela P. 19.09.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stranna questa Italia dove la caccia non è considerata come un reato di atti osceni in luogo pubblico.

Jose Ramirez 19.09.10 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ciro,

ora però vai a dormire che devi digerire la bistecca.
Marco

Marco Ugolini 19.09.10 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Rieccoci! Come ogni anno l'assurdo si fa riapertura;animali innocenti uccisi,vittime della caccia,invasione di aree private senza consenso,tonnellate di piombo sui terreni,feriti morti tra i cacciatori e non,privazione della libertà individuale di passeggiare in aree verdi senza dover rischiare di essere impallinati,bombardamento acustico che spaventa animali bambini e non solo in orari e luoghi dove si avrebbe diritto di silenzio e tranquillità....
si potrebbe andare avanti a lungo...ecco l'assurdo riapre! Unica speranza è il consenso verso questa" pratica" che lentamente ma inesorabilmente sta calando nell'opinione pubblica

Ferrari daniele 19.09.10 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando si estingueranno i cacciatori ???
Forse quando non ci saranno più prede ??
No, non credo... troveranno sempre qualcosa o qualcuno a cui sparare...
Ciò che è peggio, e che trasmettono il culto della caccia alle nuove generazioni.
Il MALE non ha mai fine...

Roberto Chiappa, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.10 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

allora sei rientrato a casa con i bambini che affamati dalla passeggiata hanno divorato un quarto di pollo, tu mezzo tacchino e la signora con le sue scarpettine di pelle vi raggiungeva per mangiare due salsiccette di maiale.......ma quelli arrivano dalla coop nn sono animali vivi.

GIANNI T. 19.09.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON LA CACCIA!!!!!

simonetta Tricarico 19.09.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Per capire meglio i comportamenti dei cacciatori.
http://www.tutelafauna.it/Materiali/Approfondimenti/Piombo_e_dieta_del_cacciatore.kl

Francesca L. Commentatore certificato 19.09.10 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Per capire meglio il comportamento dei cacciatori.
http://www.tutelafauna.it/Materiali/Approfondimenti/Piombo_e_dieta_del_cacciatore.kl

Francesca Laterza 19.09.10 20:05| 
 |
Rispondi al commento

quando leggo queste cose divento rabbioso.
Un senso di impotenza e di frustrazione mi assale.
"Odio" gli elettori cattolici leghisti.
Mi fanno schifo. E ne ho in famiglia e nel parentado.
Mi fanno letteralmente schifo.
E non capiscono un emerito ca@@o neanche davanti all'evidenza dei fatti.
Il Nano è veramente in gamba a plagiare le menti.
E' il TOP in Italia e nel mondo.
Sarà dura liberarsi di lui, ma il problema non è lui, ma gli elettori:
se non cambiano loro nella testa, ci ritroveremo un altro Nano.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 19.09.10 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vicino roma si sentono le doppiette all'opera.
Personalmente li reputo dei coglioni, con licenza di uccidere e spero sempre che si sparino tra di loro.

lorenzo b., roma Commentatore certificato 19.09.10 19:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è vero che bisogna essere coerenti e conoscere cosa accade negli allevamenti intensivi etc. etc. Semplice, io mi informo e sono vegetariano, ma non è questo il punto. La grossa differenza è che la caccia la subisci tuo malgrado (vedi possibilità di violare la proprietà privata),ti impediscono di godere della poca natura mirata, è pericolosa (vedi "incidenti" e restrizioni)è dannosa per l'ambiente. Invito tutti a reperire i dati al riguardo per farsi un'opinione veritiera: con internet si fa presto.

claudio saba 19.09.10 19:18| 
 |
Rispondi al commento

quando 2 fessacchiotti si sparano tra loro ci godo da matti, ma che non si uccidano...si impallinino le parti intime (se ce le hanno) così almeno si ricordano a vita la loro bella impresa !!
Ricordiamo che gli antichi cacciatori lo facevano per fame, e sceglievano a lungo l'animale da sacrificare e lo facevano con rispetto ringraziandolo per essersi immolato (leggere la storia dei nativi americani) e dell'animale usavano tutto !! Non vedo quale sia il senso di questa grande cazzata che chiamate sport animali allevati per essere uccisi bella impresa davvero !!
A proposito non mangio carne, mi fa schifo, e neanche yoghurt e la scusa più comune di questi ingenui fessacchiotti è che anche l'insalata soffre !!!Ma dai !!!!non sapete dove andare a parare !!!

Daniela Apollonio 19.09.10 19:12| 
 |
Rispondi al commento

no caccia.

gino la rocca 19.09.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Circa 10 anni fa ebbi un diverbio con due cacciatori che stavano cacciando di fianco al recinto della casa in cui vivo, in campagna. La discussione è avvenuta attraverso la recinzione e, per l'ennesima volta ho chiesto loro di allontanarsi. Sdegnati dalla mia impudenza mi hanno ripetutamente insultato e poi, quando uno dei miei cani ha osato avvicinarsi e litigare con i loro cani da caccia, lo hanno ucciso a fucilate, davanti a miei occhi.
A sangue freddo.
Ho chiamato la polizia e sono uscito dalla mia proprietà per affrontarli. Per tutto il tempo mi hanno insultato e minacciato poi, una volta raggiunti e al cospetto della volante, sono diventati dei mansueti cittadini rispettosi della legge, con il fucile disciplinatamente in spalla e e un eloquio cortese e dignitoso. Io non li ho nemmeno guardati in faccia, sono andato a cercare il mio cane che si era trascinato qualche metro più in là, l'ho accarezzato e poi sono tornato da loro. E ho picchiato il primo che mi sono trovato davanti. Il secondo se l'è cavata perché i poliziotti sono intervenuti.
La cosa più grave di questa brutta storia non è tanto che poi giustizia NON sia stata fatta ma che in conseguenza di questo certamente mi farei di nuovo giustizia da solo perché non accetto di sentirmi indifeso, non tutelato dalla Legge e perciò vulnerabile di fronte a gente che gira armata e per questo si sente in diritto di fare qualsiasi cosa, anche uccidere a sangue freddo un cane per puro desiderio di sopraffazione.

Massimo Pasqualetti 19.09.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi piacerebbe sapere quanti tra quelli che hanno commentato qui mangiano carne, sanno cosa e' un'allevamento intensivo, hanno mai visitato uno di questi e sanno in che modo vivono e muoiono gli animali che poi vedono belli e freschi nelle loro vaschette del supermercato..... e vorrei sapere anche se tra tutti questi commentatori che mangiano gaudiosamente le loro vaschette di carne sarebbero in grado di uccidere un animale, non selvatico, ma da allevamento per poi prepararselo in vaschette... per gli accusatori non sono a favore della caccia , marco

marco rs 19.09.10 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La caccia è una disciplina sana e rispettosa dell'ambiente.E' regolamentata da leggi che rispettano le tempistiche di riproduzione,negli ultimi anni vengono censite le varie razze per permetterne o meno la cattura e non credo proprio che noi cacciatori vogliamo la distruzione dell'ambiente e di tutto quello che ne contiene perchè è proprio li che svolgiamo la nostra passione.A differenza,l'inquinamento,la cementificazione,la tav,le nuove strade che non smettiamo mai di costruire come le case o nuovi quarieri,gli inceneritori ora anche le centrali nucleari e tantissime altre cose che non rispettano minimamente ne le tempistiche e ne le varie razze compreso la nostra hanno rispetto di tutto quello che gli sta attorno.A me piacerebbe moltissimo unire le forze per combattere veramente chi distrugge tutto.Altra cosa che tengo a precisare,NON MI SENTO PER NIENTE UN ASSASSINO.
FORZA BEPPE E GRAZIE DI TUTTO QUELLO CHE FAI PER L'ITALIA

Daniele Travaglini 19.09.10 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un paio di anni fa, tra Bergamo e Brescia, ho incontrato due di questi bastardi che facevano fuoco incrociato contro una lepre.
Sembravano assetati di sangue, noncuranti del traffico che passava a circa 20-30 metri da loro, sulla strada provinciale.
Ho anche chiamato il 113 perchè, per me, attentavano alla vita di qualche innocente, oltre alla povera lepre.
Ma perchè non vanno a spararsi tra loro???

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

penso proprio che da oggi, chi vuole fare una salutare passeggiata in campagna o nei boschi, lo debba fare col giubbotto antiproiettili.

Isidoro De Rosa, Arzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamo che io getti un gatto vivo nell'acido. Il gatto si scioglie e io cosa sono? Uno stronzo, d'accordo. Ma se prendo un cucchiaino di yogurt, lo ingerisco, distruggo con i succhi gastrici milioni di fermenti vivi. Lo sapete che i fermenti vivi al microscopio assomigliano a dei minuscoli gattini? Allora cosa sono? Sono un igienista. Ma che cazzo dite? Dovete dimostrarmi che quando strappate un ciuffo d'insalata non soffre. Ha il Dna come il gatto e i fermenti. Solo un astronauta che mangia pillole estratte dal petrolio mi può fare il culo e dirmi che sono uno stronzo. Ma voi no!

oppure:

Io me ne strabatto dello stambecco del Gargano! Che scompaia. Ma qui sta rischiando di scomparire anche il falegname di Viterbo. Ho il terrore di incrociare un panda con una mia foro sulla maglietta!

mario antonelli 19.09.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come può chiamarsi sport la caccia che vede un uomo con un fucile che gareggia con un povero uccellino o un capriolo inermi?
Lo sport è competizione, e nella competizione si combatte ad armi pari.
La caccia è assassinio.

cettina. .., isola Commentatore certificato 19.09.10 17:45| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Parte la caccia ma la Lega che voleva dare ai cacciatori lombardi la possibilità di cacciare delle specie vietate anche dalla Comunità Europea è stata battuta in consiglio regionale dai suoi stessi alleati.


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
QUESTA MATTINA,AVEVO APPUNTAMENTO ALLA STORGA,UNA SORGENTE DEL SILE,RIPETO MATTINO PRESTO,PARTO NEL MIO PAESE,NERVESA.
NON COSA VEDO,COSA SENTO,CACCIATORI LUNGO IL GRETO LOGORATO DAGLI SCAVI DEI CAVATORI!!!!!!!
ALVISE

P.S:PER IL MOVIMENTO 5 STELLE TREVISO CONSIGLIEREI DI INTERVISTARE FAUSTO POZZOBON DELLA LEGAMBIENTE DI MASERADA/SPRESIANO,VI GIURO E' UNA MINIERA DI INFORMAZIONI SUL FIUME PIAVE E LE SUE ATTUALI CONDIZIONI,IO LAVORO CON LUI IN LEGAMBIENTE,FATEMI SAPERE.......

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.09.10 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Datevi la caccia tra di voi, vi divertite lo stesso e non rompete i coglioni agli animali e a noi!

pietro angelio 19.09.10 16:13| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Caccia: il prossimo bersaglio puoi essere tu!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

me cojoni!
invece penso che i prossimi potrebbero essere certi ...

PAPPAGALLI VERDI CHE SVOLAZZANO DALLE PARTI DI
MONTECITORIO !!!... sarebbe una CACCIA UTILE !!!!

anche se non commestibili...avranno sapore di porco putrefatto !

Lenintonio Desani, SPQR Commentatore certificato 19.09.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento

mi diverte molto leggere cazzate scritte da persone che di caccia non capiscono niente."stavano chiudendo la strada ai caprioli per poterli colpire"ma guarda che credo che la caccia ai caprioli e chiusa,forse erano cinghiali ...tu sei un animalista(come la maggior parte)che non riconosce un animale da un altro."Tutto questo vicinissimo alla strada asfaltata"be se fosse vero perche non hai avvisato i guardiacaccia?
forse non tutti sanno che quando c'è una battuta di caccia ci sono sempre(o quasi)le guardie con i binocoli,sopratutto oggi che è l'apertura.credimi io non amo molto i "cosidetti"cinghialisti ma leggo sempre cose scritte senza sapere di cosa si parla,poi credo che se si fa nel rispetto delle regole sia giusto.

paolo parodi 19.09.10 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono qui al mio computer, ho la finestra del balcone aperta e la luce del sole mi rischiara...è una splendida domenica di riposo dalle fatiche quotidiane...e in sottofondo carabine che sparano bum bum bum, una stupenda musica risalssante dal bosco che dista appena 70 metri da casa mia...che tristezza...e oggi non potrò nemmeno uscire col cane....ma perchè non aboliamo questo "sport"?

Donato G., Como Commentatore certificato 19.09.10 15:57| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io per aver urlato cacciatori assassini ad un cacciatore che nel prato sotto casa aveva ammazzato 2 due caprioli cuccioli, sono stata denunciata per ingiurie.
sono così diventata una delinquente e a breve avrò un processo.
ho imparato che associare la parola assassini ai cacciatori è reat.
allora, come si deve chiamare chi ammazza'

mirca elisa callegaro 19.09.10 15:53| 
 |
Rispondi al commento

no alla caccia stai zitto!!!!!la caccia un patrimonio ma vaffanculo

giovanni miceli 19.09.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro carlo ferrara, ma di quale equilibrio parli, se l'uomo è l'unico elemento portatore di squilibrio nella natura. Gente come te non ha neanche diritto di scrivere nei blog con una cultura ambientale come questo.

Gino lapica 19.09.10 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Odio la caccia e sti falliti di merda che non hanno un cazzo da fare se non sparare a bestie inermi ed innocenti, che cerebrolesi...

Alberto S., Fiumicino (Roma) Commentatore certificato 19.09.10 15:32| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In realtà l'animale più dannoso e pericoloso è l'uomo, è l'uomo che danneggia gli ecosistemi, mica i caprioli.
Accendiamo il cervello o usiamo le doppiette?
oppure apriamo la caccia all'uomo, possibilmente immigrato?

elena m. Commentatore certificato 19.09.10 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Christian Angeli, Gastone Cagliero e Nicole Paolini e non perchè sono un cacciatore, la caccia è un'attività umana come tante altre che se praticata nel rispetto delle regole non danneggia gli habitat delgli animali, non porta all'estinzione delle specie e non provoca danni ad altri esseri umani.

f milidoni 19.09.10 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Tutto legittimo, caro Bonato Ciro Paolo quello che scxrivi.
Ma attenzione, il cacciatore serve sempre di più piu' per ripristinare quell'equilibrio che non c'è più, troppi gli animali selvatici, ungulati in particolare, che procurano gravi danni all'agricoltura e che sono responsabili anche di decine e decine di incidenti automobilistici.
Se il cacciatore non rispetta le regole e si comporta da padrone con un'arma in amno deve essere censurato, ma non dire che questi animali non fannno male a nessuno e non procurano danni.
I boschi sono in pericolo per il numero eccessivo di caprioli e cinghiali perchè manca la ricrescita, ci sono pericoli sanitari per i parassiti portati da questi animali, anche tutta un'altra serie di problemi lunghi da elkencare, ma sappi che tutto questo costa milioni e milioni di euro di danni e di spese per gestire questi animali, mi pare veramente troppo.
cordialità.

carlo ., ferrara Commentatore certificato 19.09.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Gastone
visto che la caccia è come andare al maccello sotto casa, allora perchè non ti accontenti di andare per l'appunto al maccello sotto casa e lasci i prati ed i boschi liberi da gente armata come te. Ma stai attentoche gli animali in via di estinzione non sono loro ma noi.

gino lapica 19.09.10 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Condivivido e sottoscrivo.
Anche io oggi sono in casa anzichè in bicicletta o a correre con i caniin campagna perchè oggi si rischia la pelle.
Orde di frustrati che con in mano una doppietta si sentono dei, protettori della natura, difensori dell'ecosistema, avventurieri dell'ultima ora.
Si perchè per sparare a un fagiano occorre un coraggio dellamadonna!!
Oggi mi chiudo in casa perchè già una volta ho provato l'ebbrezza di una rosa di pallini nella gamba (e non sono ne assomiglio un capriolo).
Poi domani sopporterò questi stessi temerari che mi domanderanno "vuoi un fagiano? perchè io li uccido ma poi li regalo, sai .. non mi piacciono.." (ma a ora di domani sera puzzano già brutto cretino!)
Consiglio solo a quelli che odiano la caccia e non sopportano chi prova piacere a uccidere (perchè senza giri di parole la caccia è solo questo) consiglio loro di non mettersi mai a discutere con un cacciatore, mandatelo a fanculo e fate finta che non abbia parlato, tanto non sentono ragione.

elena m. Commentatore certificato 19.09.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando leggo le notizie di cacciatori che ci restano secchi per colpa del loro stesso "fuoco amico" mi si riempie il cuore. Di gioia

Alessandro I. Commentatore certificato 19.09.10 15:18| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiunque provi divertimento a sparare contro una creatura per ucciderla è un malato di mente.

Guildenstern von Kalte Commentatore certificato 19.09.10 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace Cristian ma questa storia che i veri ecologisti sono i cacciatori non sta ne in cielo ne in terra.

Quelli che spararo si sentono forti

quelli che sparano hanno un culto a le armi

quelli che quando non hanno una vera preda sparanno al cane o al gatto che pasa davvanti

quelli che sparano lo fanno prima o poi contro uno senza fucile perche si sentono padroni di farlo


per cui il soldato della folgore morto a afganistan non mi dispiace non gioisco ma non mi nefrega che lo abbiano fatto fuori

le piacciono le armi che non si lamentino
lo stesso al cacciatore che si ammazza a vicenda col altro, che non si lamente


Preferisco un maestro di scuola o un tecnico nella industria o un musicista questi si che li piango!

e io non mi chiamo ecologista o animalista
mi chiamo che mi piace l'indigena che vive nella foresta e che si caccia è per vivere non per diversione.

ecco!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non capisco proprio tutto questo astio nei confronti della caccia...la caccia è paragonabile alla pesca però, quest'ultima, non è demonizzata come la prima...se il cacciatore uccide un animale e lascia marcire la carogna senza mangiare la carne allora si, è un criminale...ma se io ammazzo un coniglio e poi me lo mangio è esattamente uguale, preciso e identico al fatto di alzarmi la mattina ed andare dal macellaio sotto casa...il risultato è sempre lo stesso...un coniglio arrosto con patate al forno come contorno...dove pensate che sia uscito quel coniglio, dal cappello del mago Otelma? Ovviamente il discorso è diverso per gli animali in via di estinzione...ma l'atto della caccia, per mangiare, non lo considero un gesto da condannare...

Gastone Cagliero 19.09.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono proprio daccordo con te Ciro Paolo ,il grande papa Karol, con le sue camminate riflessive nei boschi mi ha insegnato una cosa fondamentale il rispetto per la natura, queste povere persone non avendo questo rispetto come fanno ad averlo per l'uomo? io comunque farò la mia parte a mio rischio andrò in collina e come libero cittadino mi posizionerò dove sono i cacciatori, c'è una canzone che dice Fratello Sole e Soralla Luna.......

carlo bigioli 19.09.10 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Intanto la gente protesta per la caccia ma va a mangiare in quella M***a di mcdonald, dove trattano le mucche con disprezzo e disgusto. Allora nel mio paese ci sono molti cacciatori. Alcuni sono dei figli di buona donna, altri lo fanno perchè gli piace, percorrendo anche 15 km e sfidando le intemperie, rispettando gli animali. Non tutti cari miei sono come i sottoscritti.Ho visto un cacciatore infestarsi le mani per un tasso che aveva scritto in faccia "morte", liberandolo da una tagliola. ma come al solito siamo sempre pronti a generalizzare, ormai in italia è una bella abitudine.

Nicole Paolini 19.09.10 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco il solito commento dell'animalista sprovveduto e incoerente. prima di tutto, e ti parlo dalla provincia di bolzano, uno dei modellieuropei di controllo della fauna, dove le guardie forestali nn sn statali, ma provinciali, e dove chi sbaglia paga caro, la pop dei soli caprioli sfora le 10.000 unità, ed è assolutamente insostenibile per l'ecosistema, visto che nei secoli abbiamo distrutto tutti i predatori naturali. quindi o reimmettiamo branchi di lupi, orsi, aquile, e linci nei nostri habitat, e volpi, cn le malattie quali la rabbia che ne seguono la popolazione, oppure ci teniamo i cacciatori che svolgono pagando un lavoro che altrimenti dovrebbero fare i forestali.
la caccia oltre ad essere necessaria per l'ecosistema modificato dall'uomo, muove pure un giro di affari di miliardi, che occupa migliaia di addetti nella produzione degli articoli correlati. chiudiamo tutto e aquesta gente cosa gli facciamo fare??? fuochi d'artificio??? e li compri tu???
regolamentata con cura e seguita come da noi, la caccia non solo è lecita, ma anche auspicabile, come la pesca. le queoe sn rispettate rigorosamente e stabilite di anno in anno con i tecnici provinciali, proprio per tenere sotto controllo la fauna e la flora.
e te lo dice una persona che NON è un cacciatore, ma solo uono che ha un'alta coscienza di dove vive e di come mantenere equilibrate le esigenze del turismo, degli insediamenti montani, e della stessa sopravvivenza degli animali che tanta pena ti fanno, e che invece morirebbero tutti in presenza di sovapopolazine, per malattie devastanti ed endemiche come la cecità degli ungulati, che si diffonde e stermina intere popolazioni quando se ne radunano troppi.
purtroppo l'ignoranza dellelle questioni ambientali e la mancanza di una visione d'insieme genera troppo spesso post come il tuo, che sn estremisti e irrazionali, e che porterebbero a stragi ben più durevoli e crudeli.

christian angeli 19.09.10 14:48| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo dico da sempre, finchè ci saranno malati di mente a crescere i figli tra un fucile a pallettoni e una bruschetta in casa non se ne esce, c'è gente che orgogliosa porta i figli, i nipoti già dai 3/4 anni a caccia, come se sul serio si trattasse di caccia e non invece di divertimenti di gente senza palle, perchè vorrei vedere se di fronte ad un branco di cinghiali, lo stesso branco di cervelli annacquati e pseudo uomini ( senza fucili ) si sentirebbero altrettanto padroni della situazione.
Per fortuna ogni tanto qualcuno si impallina da solo, e c'è solamente da festeggiare quando questo avviene, perchè non è una tragedia come molti vorrebbero far credere, ma un evento positivo per la natura stessa, dopotutto fai del male, e prima o poi qualcosa torna indietro, e giustizia è fatta, anche se non mai troppa.
Purtroppo c'è gente che ancora dice che se certe abitudini portano lavoro, vedi l' uccisione delle foche ( anche )per far indossare pellicce e non solo( non per necessità sia chiaro )la ggggentaglia col portafoglio pieno di soldi ma la capoccia vuota, neanche l' aria è priva di densità, questa GNENTE invece è priva di tutto, si continuerà ad andare in questa direzione, io tempo fa ho proposto a quegli infallibili "cacciatori" in un altro blog, del tipo:
farsi legare a casa, vedersi la moglie ed i figli presi a picconate o a fucilate, non penso sia orrendo no, loro lo fanno sempre, e con piacere poi, per cui se gli capitasse qualcosa del genere non farebbero più tanto quelli che tutelano la fauna, pagati per uccidere, sono i politici che devono cambiare le cose, ed invece sono dello stesso parere di questi assassini, non posso che dire che è un paese ( salvo rarissime eccezioni )sempre più stupido, lo dico proprio con disprezzo e non potrebbe essere altrimenti

Maurizio Marcozzi Commentatore certificato 19.09.10 14:42| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori