Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Campania: rifiuti e tumori


Campania_roghi_rifiuti.jpg
I cittadini campani bevono, mangiano, respirano rifiuti tossici e muoiono di tumore nella più totale indifferenza delle Istituzioni.
"Ogni giorno muovendomi per lavoro da Caserta a Napoli,mi imbatto in un rogo o in pennacchi di fumo nero, le chiamate che io e la mia ragazza facciamo al 115 sono solo un palliativo, ci vorrebbe prevenzione e vigilanza sul territorio, un nucleo di Polizia Ambientale provvisto di elicotteri, in grado di avere anche una visione notturna,si spendono fior di milioni in apparati militari per guerre senza senso quando la guerra ce l'abbiamo in casa. Quello che mi sono chiesto è che senso hanno i posti di blocco, chi si pensa di colpire? I veri delinquenti lavorano nella notte, nascosti da occhi indiscreti, lontano da strade cittadine o da grandi autostrade. La cosa più preoccupante è che ormai la maggioranza delle persone è narcotizzata, inerte, abituata a sentire nell'aria il puzzo di fumo, non ci si meraviglia più di vedere bruciare cumuli di immondizia. Ci si chiude in casa pensando di essere protetti da tutto questo... ma l'aria irrespirabile entra anche in casa, i cibi contaminati ce li troviamo sulle tavole, e sempre di più sono le persone colpite da tumori, chiunque in Campania ha o ha avuto fra i suoi parenti o amici una persona malata di cancro, e purtroppo ci siamo abituati anche a questo ... ci sconcertiamo per un incidente, per una tragedia improvvisa, ma siamo del tutto indifferenti a quello che capita giorno per giorno sotto i nostri occhi.Credo che oltre alla nostra vigilanza, di ogni singolo cittadino ci sia bisogno delle Istituzioni che controllino e preservino il territorio,credo che sia venuto il momento di spingere per la costituzione di un nucleo della Polizia specializzato per l'emergenza Ambiente,atttraverso una raccolta firme oppure attraverso delle proteste forti.Abbiamo bisogno di uno Stato forte che riesca ad arrestare questo scempio perchè qui in Campania si continua a morire di indifferenza." Umberto F.
Sito: La Terra dei Fuochi

3 Set 2010, 23:35 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Lavoro nel settore ambientale
vivo a caserta e lavoro a napoli
ho scritto ai giornali, ho diffuso notizie sull'ambiente, cercato di trasmettere una cultura ambientale... niente è come combattere contro i mulini a vento.
tu fai la diferenziata e sulla superstrada buttano copertoni e lavatrici.
tu usi pochi detersivi e i depuratori sono sotto sequestro.
i politici non esistono
le forze dell'ordine e i preposti alla tutela sono nella maggior parte dei casi insensibili al problema (se ne fottono), quanti vigili, assessori, poliziotti sindaci passano davati a discariche abusive e non fanno niente...è vero non hanno i mezzi, l'organico etc tutto vero ma non basta se sei cosciente che quell'immondizia ti sta avvelenando il cibo e l'aria.
la verità è che è un problema culturale.
ci sono troppi in campania che non hanno una coscienza civile, cittadini normali - poliziotti e politici compresi.
leggi e repressione servono a poco sia contro la camorra che contro la monnezza.
deve cambiare la testa della gente altrimenti ci saranno sempre troppi che cercheranno la via più breve per disfarsi della lavatrice o per far soldi.
un lavoro di educazione civica decennale che nessuno ha mai intrapreso e che nessuno ha intenzione di avviare.
non si vede nessuna luce da qui nella notte campana.
e una nuova emergenza (parola priva ormai di senso) rifiuti è alle porte.
invoco sulla mia terra, per lo scempio sociale, ambientale e umano che si perpetua ormai da 50 o 60 anni la punizione di dio (a cui non credo), tipo sodoma e gomorra - fuoco e fiamme.

enzo fia 07.09.10 18:05| 
 |
Rispondi al commento

La terra dei fuochi è un sito eccezionale.
Io vivo, purtroppo per me, a Quarto Flegreo, dove il problema roghi è limitato,ma in compenso sul territorio (completamente dominato dalla camorra), esistono cave nelle quali sono state tombate tonnellate di spazzatura, più terreni della camorra (cave e campi) nei quali pare sia stato sversato di tutto. Il NOE ha spesso sequestrato questi posti.
Se fosse possibile conoscere l'origine di frutta ed ortaggi, se fosse possibile avere la tracciabilità, io non porterei in tavola un solo prodotto della terra di Quarto Flegreo.
Un anno fa, un camion della nettezza urbana di Quarto Flegreo, fu fermato dai militari in provincia di Caserta : era radioattivo!

Siamo rovinati, signori miei ed io, soprattutto per quel che concerne l'impatto dei tumori, credo che finiremo nei libri si storia e della medicina.

Le istituzioni dovrebbero intervenire con forza, in quelle aree dove la criminalità è più forte...e lì che ci sono i roghi e d e lì che trovere le cave, le finte aziende e tutte le porcherie che uccidono le persone.

Saluti.

Pasquino di Quarto

http://quartomondo.forumattivo.com

Pasquino di Quarto, Quarto Flegreo Commentatore certificato 07.09.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente,siamo arrivati ad un punto critico di sopportazione,per quanto possa essere efficace ho saputo che la protezione civile ha allertato i comuni interessati da questo problema chiedendo collaborazione.
Purtroppo il problema che i Comuni sono in difficoltà economica e non tutti possono effettuare questo tipo di servizio preventivo.
Ci sono anche delle associazioni di GUARDIE AMBIENTALI che devono essere utilizzate x questi reati ambientali ma devono essere autorizzati dai Comuni in cui svolgono la loro attività.
Manca la volontà delle istituzioni a risolvere il problema saluti carlo.

carlo meola 05.09.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire,tutto vero. Vero è anche che in Campania, nonostante la raccolta differenziata, la tarsu si paga cinque volte in più del Nord. Abito in provincia di Salerno e per un appartamento di circa 130 mq. pago € 533,00 annue per tre componenti di famiglia.

Giuseppe Garofalo 05.09.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Avevo giá inviato alcune settimane fa un commento ed un messaggio direttamente a Beppe Grillo riguardante la presenza di DIOSSINE nei mangimi degli allevamenti bovini e bufalini non solo in Italia ma in vari paesi dove si importa soia che proviene dal Brasile. DIOSSINE probabilmente anche nella carne bovina proveniente dallo stesso paese dove sono arrivato nel lontano 1967 e dove mi trovo in questi giorni cercando di mettere in chiaro quale "prodotto sconosciuto" viene mischiato illegalmente e criminosamente ad un diserbante chimico ( il NUFARM 2,4-D o il U46-D Fluid ) giá estremamente tossico, un altro prodotto che la stessa fabbrica non vuole dire di che si tratta. Tutto indica che si tratti del composto chimico 2,5-T il che verrebbe a formare quello che conosciamo come AGENTE ARANCIO utilizzato nella guerra chimica che gli USA hanno fatto nel Vietnam e le cui conseguenze sulla popolazione sono ancora in andamento dato che pare che il CANCRO provocato da tale veleno ( il piú micidiale mai creato in laboratorio dall'uomo) si trasmette geneticamente.
Sto per introdurre un processo contro la fabbrica NUFARM de Fortaleza che detiene nella sua fabbrica qui a Maracanaú la bellezza ( sarebbe meglio dire l´orrore) di 2.300.000 litri di NUFARM 2,4-D "adulterato" che dovrebbe essere distrutti in forni speciali per ordine giudiziaria. Se mi riesce di rientrare in Italia il prossimo 8 Settembre saró a Scanno il giorno 11 e parteciperó ad una conferenza stampa promossa dalla Fondazione Tanturri dove presenteró varie documentazioni su questo caso di contaminazione tuttora in andamento del quale avevo messo le autoritá brasiliane e italiane a conoscenza giá fin dal 2007 come Delegato dell' ICEF ( Fondazione Corte Internazionale dell' Ambiente) perché effettuassero i controlli sanitari sui prodotti provenienti dal Brasile ed in particolare dalla regione della Terra do Meio, nello Stato del Pará, dove é stato utilizzato il prodotto manipolato. Padre Angelo Pansa

angelo pansa 05.09.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento

‎..la maggioranza delle persone è narcotizzata, inerte.....Ci si chiude in casa pesando di essere protetti da tutto questo......LA PURA SACROSANTA VERITA' .
Ci sono solo due soluzioni;
1) morire cosi lentamente beatamente, pecorescamente noi ed i nostri cari al
limite sperando ..io me la cavo...
2) mobilitarsi in prima pe...rsona , scendere in piazza bloccando tutto pretentendo che tutti gli organi di stampa parlino ogni minuto di questi scempi e non dei pettegolezzi di quei porci cocainomani verdi neri bianchi e rossi che a Roma ( e non solo) se ne fottono di tutto e di tutti..
Per la verità ci sarebbe stata una terza soluzione che poi era la migliore , la più logica: CHE LO STATO FACESSE LO STATO CON TUTTO IL SUO APPARATO DI CONTROLLO ( ARPAC, NAS, NOE, FORESTALE,FINANZA, CARABINIERI, POLIZIA,REPRESSIONE FRODI..........) ma questa purtroppo è solo FANTASIA!

giuseppe capurso 05.09.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, ma ancora più grave è la quantità di diossina che si trova nel terreno per opera delle discariche abusive nei terreni agricoli di prodotti pericolosi, ad esempio, rifiuti farmaceutici che, noi settentrionali, pagando, trasportiamo in meridione dove le mafie fanno affari d'oro nel silenzio delle istituzioni.
Si diceva: " mangia italiano" da molto preferisco scegliere prodotti francesi o altro in quanto, penso, ci sia più serietà in questo paese
Paolo Bertagnolli

paolo bertagnolli 05.09.10 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe..
Bisognerebbe..
Bisognerebbe..
..Avere dei Politici.

Non ne abbiamo da ventanni.
Il resto è noia ed idee, bunoe che siano al vento.
Immondizia zero, non monitorare o che!

Io ho sempre cancellato la scheda con cosienza di purtroppo spreco.
E mi sono sbattezzato, sprecando così il senso di religione.
Ma credo in Dio, e sono certo senza ombra di dubbio, che Dio non è una proprietà privata di Enti Vaticani.
Ma qualcosa di più.
Ho smesso con auto e cellulare, ho smesso con assicurazioni, e tanto dei supermercati. Prodotti e cibi locali.
Ste cazzo di sigarette ahimè sono stronzo ancora.
Evviva la Maria che toglie il cancro.

Emanuele Cerri (), Patong Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.09.10 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Come si permette Schifani di chiamare i contestatori antidemocratici? Propio lui, che fa parte di un partito il cui leader e presidente del consiglio non si fa intervistare ma manda sono mesaggi registrati e che non affronta in contraddittorio gli altri leader politici, parla di democrazia! Vergogna, arrogante Schifani, vada a chiarire i suoi rapporti con i mafiosi se ha voglia di parlare!! E Fassino... abbia la dignità di sparire una buona volta per tutte!

paola ciardi 04.09.10 23:21| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è divisa in Nord, Sud e in Sud Del Sud (provincia di Caserta e Napoli). Quest'ultima parte si è arresa ai roghi dei rifiuti tossici, ai veleni sparsi per le campagne, alla legge del più forte. Qui non ci sarà nessun moto di ribellione, niente 4 giornate, perchè la linea di demarcazione tra legalita e illegalità, tra morale e immorale non esiste più. Tutto seppellito. Sotto il sangue dei morti ammazzati, sotto le discariche, sotto la disperazione di chi ancora vede e non può fare nulla

graziella mazzoni 04.09.10 22:43| 
 |
Rispondi al commento

I roghi dei rifiuti si accendono al tramonto. Tra poco sarà buio e il fumo nero sarà meno evidente. Così tutti potranno continuare la loro vita senza pensare troppo al funo nero che si deposita sul terreno, che si spande nell'aria, che penetra nei polmoni, che inquina e sporca questa terra di nessuno. Quello che vedete in penombra è il Castello Aragonese e dietro, quasi ogni sera, si vede minaccioso quel fumo nero. Un'intera città (e il rogo non è l'unico) in balia di questa violenza quotidiana. Non mi stancherò mai di ripeterlo che la tragedia vera non è il fumo ma il fatto che molti di noi non lo vedono più. Noi che viviamo con gli occhi chiusi.....
www.graziellamazzoni2.blogspot.com
http://www.flickr.com/photos/26521912@N03/4885663947/

graziella mazzoni 04.09.10 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi Blogger,
Abito a Sarno, cittadina della provincia di Salerno, resa nota nel '98 da una frana devastante che ha mietuto tante vittime; ma non è di questo che voglio parlarvi...
Proprio oggi una fabbrica di stoccaggio di rifiuti speciali è stata vittima di un incendio.
Una colonna di fumo, più nera della notte, più alta del Vesuvio, e intrisa di gas cancerogeni, sta invadendo tutta la zona e purtroppo i Vigili del fuoco non possono nulla contro le potenti fiamme; l'aria che si respira è acre e tossica, più di quanto non si possa immaginare. In paese si vocifera che tale incendio sia stato appiccato per poter smaltire l'ingente quantità di rifiuti presente all'interno della fabbrica. Tali rifiuti, si vocifera sempre, non sono stati stoccati secondo norma per l'elevato quantitativo di materiale tossico presente. Lasciati quindi in fabbrica ad attendere un eventuale stoccaggio da parte di una delle società addette a tali lavori. Oggi è TUTTO ANDATO IN FUMO e non si sa di chi sia la colpa...e mai si saprà!
Sarno ha un tasso di malati tumorali oltre il 65 % rispetto alla media della zona (agro nocerino-sarnese). Ai politici, ai cittadini, ai giovani, alle istituzioni, a NESSUNO, e ripeto NESSUNO, sembra interessare tale notizia. Pochissimi giorni fa è stata scoperta una discarica abusiva di rifiuti tossici della dimensione di 4,5km quadrati e oltretutto non molto distante da un centro abitativo. Non mi meraviglio che nessuno ne parli, non mi meraviglio che i politici e gli imprenditori facciano soldi a palate alla spalle della povera e "malata" gente, e non mi meraviglio se questo post non è commentato... e quindi mi chiedo come può la gente porre rimedio, quando anche chi vive la realtà del luogo non si ribella...? Il senso morale e civico non esiste più! Italia Aiutaci!

ALex Kidd 04.09.10 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo i roghi sono non stop a qualsiasi ora del giorno e della notte. I posti: sono sempre gli stessi, facilmente identificabili, rintracciabili, controllabili. Non ci vorrebbe nulla, neanche in termini economici, a porre fine a questo scempio: basterebbero dei semplici "appostamenti" per risalire ai mandanti e la provenienza dello smaltito illegalmente (ma lo si vuole fare?).
Per la "nostra salute" i sindaci applicano lo ZTL, ad intere aree del territorio, ma non bloccano il vero motivo per cui esiste questo inquinamento: i roghi dei rifiuti tossici. L'inquinamento delle auto non è niente rispetto ad esso.

gennaro g. Commentatore certificato 04.09.10 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma non esiste gia' un corpo ambientale dei Carabinieri?

Mauro Mazzerioli, Melbourne Commentatore certificato 04.09.10 15:19| 
 |
Rispondi al commento

guardate cosa sta succedendo

http://www.facebook.com/LaTerraDeiFuochi#!/LaTerraDeiFuochi

mario manzo 04.09.10 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Non vi è da meravigliarsi, per quanto ho letto ma che, anch'io e tantissimi altri (non solo in Campania) stiamo vivendo, subendo.le cosiddette istituzioni, sono indifferenti a tutto questo, son più fredde di un iceberg. Solo dove trovano guadagno, dove possono fare i propri interessi, si attivano. Ma per il Popolo,possiamo sognarcelo.Come dico spesso: il vero nemico, lo abbiamo in Italia.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 04.09.10 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Confermo tutto quello che succede, e confermo anche una certa indifferenza per quanto accade...

Franesco martino 04.09.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio vero, una tematica così terribile ed angosciante con solo 7 commenti..., è desolante, ci hanno lasciati soli.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 04.09.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Io abito nella zona tra Napoli e Caserta ed ogni giorno è sempre la stessa storia, vedo roghi e sento puzza da tutte le parti, non capisco come mai le istituzioni ignorano tutto questo, sembra quasi che siano felici di farci morire o che non se ne fregano perchè hanno interessi mescolati con quello che accade. Io mi sono unito alla querela contro l'indifferenza manifestata dalle istituzioni della Terra dei Fuochi.
Non è vero che li accendono solo di notte, oggi 4/9/2010 alle ore 11 verso il campo nomadi di Scampia c'è stata una colonna di fumo immensa, ho anche notato un elicottero che girava intorno ai fumi del rogo, non sos e possa essere un barlume di speranza.

roberto santy 04.09.10 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Solo sei commenti per una delle piaghe più brutte del nostro "bel" paese. Ho detto tutto.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.09.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè non c'è un Tg che lo dice? Ma venite a Roma e sfondate la Sede Rai, fate un sit-in. Poi vediamo cosa dicono! Siete Napoletani, porca miseria! Se non vi fate sentire voi, chi può farlo?? Ne il nordico incravattato, ne il Pugliese Pastore nè il Romano Stravaccato. Solo voi!!!! E allora organizzate qualcosa di grosso, magari con l'aiuto di Beppe. Pero non si può accettare che muoriate senza nemmeno una manifestazione di rabbia! Non si accetta! Non potete e non dovete acettarlo!

Tommaso B., Roma Commentatore certificato 04.09.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la vita qui a Napoli è davvero molto dura,io sono ammalata...ho il morbo di crohn e dalle ultime ricerche,in campo medico,sembra che all' origine di questa malattia autoimmune ci sia un problema d'inquinamento! nella mia famiglia,in senso ampio gia' ci sono stati interventi vari per tumori,più gravi o meno gravi,ma sembra che nessuno abbia a cuore la vita di noi campani! Qualsiasi cosa organizziate,per ribellarci a questo abbandono totale ,da parte delle istituzioni,vorrei partecipare alla "rivolta"(nel limite del possibile per ciò che concerne il mio stato di salute),affinchè tutti i miei parenti a Parigi(sono italo-francese),la smettano di dire che in italia siamo un popolo inerme e sottomesso,incapace di fare una vera "rivoluzione", come quella del 1789....Attendo notizie...spero si possa ancora fare qualcosa!

anna orabona 04.09.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

credo la colpa sia un po' di tutti. Vivo in sardegna e di amici o parenti malati o morti di cancro ne conosco a decine, purtroppo.
Oggi guardavo la spiaggetta sottostante il ristorante dove lavoro notando di quanta aliga (immondizia) ci sia ovunque: lattine e bottiglie plastiche, buste di plastica cartacce e quanto altro immagginabile. Sono sicuro che tutto ciò viene liberamente gettato dai miei concittadini, che non sono neanche capaci di tener pulito il "giardino" di casa loro, figuriamoci...

cristiano p., cagliari Commentatore certificato 04.09.10 01:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
LA POLITICA NON ESISTE,I PARTITI PURE,LA CAMPANIA BRUCIA PERCHE' NON C'E' PIU' LO STATO, E CAMPANI RISCHIANO PURE LA PELLE ANCHE CON QUELLO CHE MANGIANO,CAMPANI RIBELLATEVI ALLO SCEMPIO DEL VOSTRO TERRITORIO E DELLA VOSTRA VITA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 03.09.10 23:59| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youreporter.it/video_Una_fabbrica_bomba_a_Prato_1

Possibile che nessuna forza politica prenda posizione in merito se non per dire che cercano di rimediare.

La sx accetta una situazione del genere?
La dx accetta una situazione del genere?

Menomale che siamo avanti, siamo del movimento 5 stelle meetup 134 Prato.

http://www.meetup.com/grillipratesi/

Daniele B., Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.09.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori