Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I Linea 77 per Woodstock 5 Stelle


charleston.jpg

I Linea 77:
Ciao a tutti, sono Paolo dei Linea 77, un gruppo di musica italiana dura, dico italiana anche se è una questione poi più degli ultimi anni perché noi, come tanti altri cervelli in fuga, non avevamo sicuramente l’etichetta di “cervelli” però comunque in qualche modo fuggivamo. Siamo usciti in Inghilterra prima alla fine degli anni Novanta, abbiamo fatto un paio di anni lì suonando un sacco e poi siamo tornati in Italia e grazie a quell’esperienza abbiamo acquisito una notorietà e un credito verso pubblico e addetti ai lavori che ci ha permesso di continuare negli anni, e a distanza di 12 anni dall’uscita del primo disco siamo ancora qua, abbiamo fatto sette album e l’ultimo è uscito non molto tempo fa. Siamo tuttora in tour, siamo un gruppo che praticamente è sempre in tour. Veniamo a Woodstock perché ci piace molto l’iniziativa che ha preso Beppe troviamo fondamentalmente che ci sia bisogno di un rinnovamento, che poi è uno degli aspetti centrali del messaggio che Beppe Grillo sono anni che cerca di divulgare. La situazione fondamentalmente è stagnante e avvilente e siccome siamo sempre stati convinti che non basta lamentarsi ma poi è anche necessario agire, agire anche solo aderendo in termini di principio a delle istanze, eccoci qua, fondamentalmente proposte come Parlamento Pulito piuttosto che il turnover obbligatorio per i parlamentari, il controllo delle risorse della Terra, impedire che queste vadano a finire nelle mani delle solite quattro multinazionali, sono argomenti che ci trovano favorevoli da tempo immemore. Devo dire che forse non siamo mai stati un gruppo politico nel senso che non ci siamo mai schierati apertamente per nessuno, di sicuro questo è stato anche determinato dal fatto che via via con il passare del tempo ci siamo sempre più disillusi sulla reale possibilità che un cambiamento avvenisse. Uno come Beppe con la vitalità, la simpatia, l’energia e la forza che ha è uno dei pochi rimasti che perlomeno ci fanno credere che se c’è una speranza lui è sicuramente uno di quelli che in qualche modo può alimentarla,e il cambiamento che noi e molti altri auspichiamo. L’Italia la vediamo male, stanca, provata e la cosa più preoccupante è che la vediamo, e in un certo qual modo lo siamo anche noi, disillusa, disillusa riguardo alla reale possibilità che un rinnovamento avvenga, un rinnovamento che non è solo l’avvicendarsi di facce nuove sulla tribuna dei politici, ma è anche proprio l’iniezione di argomenti nuovi, il superamento di contrapposizioni novecentesche che ormai siamo nel 2010, dando il merito a tutti e avendo molto rispetto per tutto il sangue che purtroppo è stato versato per tutte le ideologie crediamo che fondamentalmente questo debba essere il secolo non più delle ideologie, perché purtroppo le ideologie hanno molto spesso degenerato e causato un sacco di sofferenza e i morti. È necessario affrontare le cose non uno spirito pragmatico, senza preconcetti e senza pregiudizi e con un approccio vorrei dire anche laico che sia rispettoso della pluralità del pensiero di tutti gli italiani e non soltanto di una maggioranza, benché qualcosa da questo punto di vista siamo liberali nel senso più stretto del termine. Devo dire la verità, nonostante la lodevole iniziativa di Beppe personalmente per esempio non ho queste grandissime speranze che qualcosa cambi però di sicuro ho idea che come dice lui che ha quasi 60 anni e ha ancora voglia di incazzarsi, in qualche modo riaccenda un pochino la scintilla della nostra “ribellione”, non una ribellione fine a sé stessa ma una ribellione veramente a una situazione che è insostenibile da molto tempo. Un augurio di sicuro in principal modo è quella di liberarsi al più presto dello “psiconano”, come lo chiama Beppe, non tanto da un punto di vista fisico perché non auguro niente di brutto a nessuno e nemmeno a lui per quanto poi comunque qualche danno l’abbia fatto e lo stia facendo al Paese, alla collettività, però auguro all’Italia un avvicendamento generazionale, auguro all’Italia che nello spazio di qualche anno non si debba continuare a considerare giovani dei sessantenni, ma si riesca a dare spazio alle opinioni, alle istanze, che sono molto spesso quelle che determinano la vita civile, a soggetti più giovani, non necessariamente giovani perché sono contrario dall’altro punto di vista a una dittatura dei giovani, i talebani per dire sono tutti giovani. Però di sicuro a un aumento della partecipazione delle fasce più giovani non tanto alla vita politica nel senso di candidati, ma ben vengano, quanto alla vita civile, io spero che la coscienza civile, la coscienza collettiva riacquisti un peso specifico che dalla fine della Seconda guerra mondiale purtroppo si è man mano deteriorato sempre di più fino a arrivare a quella specie di atonia morale che viviamo ai giorni nostri e che fondamentalmente è un po’ la logica dell’ognuno che coltiva il proprio orticello, tutti attenti a fare in modo che la propria microstruttura funzioni senza curarsi poi della macrostruttura. Per cui è come avere la casa dentro pulita come uno specchio e profumata e vivere in una discarica, fondamentalmente l’immagine che mi viene è questa. Un saluto a Beppe e a tutti gli amici di questa iniziativa Woodstock cinque stelle, da Chinaski e da tutti i Linea 77.
Linea 77

17 Set 2010, 18:07 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

oltre a chiedere ai linea 77 se pensano le stesse cose del PD, visto che hanno suonato alla loro festa, chiediamo anche a max gazzè cosa ne pensa del PDL, visto che ha suonato alla loro festa.
edddaaiiii

bao bab, matera Commentatore certificato 20.09.10 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo sapere se bisogna iscriversi in qualche modo anche se non si resta a dormire e si fa solo un giorno!Grazie!

chiara p. Commentatore certificato 19.09.10 01:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vuoi conoscere la vera verità su questa immonda e demenziale società maschilista, antifemminista e patriarcale responsabile di tutti gli scempi e le distruzioni umane e planetarie GUARDA I VIDEO DELLA DURA VERITA’…
Le favole e le menzogne si raccontano ai bambini…chi vuole crescere guarda i video della DURA VERITA’…
—LA DURA VERITA’ 7…UN CONSIGLIO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI… guarda il nuovo video…
http://www.youtube.com/watch?v=3vZ14ucqh68
—LA DURA VERITA’ 06… IL LAVORO; UN ASSASSINO SERIALE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ
—LA DURA VERITA’ 05…IL MASCHIO… UN GRANDE BLUFF… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=iUuJTOsYyAs
—LA DURA VERITA’ 04…LE SUPPOSTE IDEOLOGICHE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=YUncPdjILFc
—LA DURA VERITA’ 03…LA STUPIDITA’ DEL MASCHIO…guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=EvAE5BboUpQ
—LA DURA VERITA’ 02…LE GUERRE? FATELE FRA DI VOI… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=d9EPisD3AwI
—LA DURA VERITA’01…I FIGLI SONO DELLE DONNE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=FTulppNWgT0

movimento politico PARTITO DELLE DONNE Commentatore certificato 18.09.10 19:54| 
 |
Rispondi al commento

ma quanti cavolo di firme ci vorrebbero per cacciare via tutti gli attuali polotici che ci governano? Caro Signor GRILLO perche' non raccogli le firme degli Italiani.Sono sicuro che minimo 40 milioni firmerebbero.

cittadino Italiano 18.09.10 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Lobby, Figliocrazia, Caste...RIVOLUZIONE!

I Ricorsi storici si ripresentano, generati dagli stessi problemi di incapacita' degli uomini di autogovernarsi, o meglio dell'incapacita' oggettiva dei "pochi" di "Governare le Masse".

A seguito di guerre o rivoluzioni, parte un reset della societa', tutti o quasi partono con le stesse possibilita' e mettono in campo le proprie capacità. Le generazioni passano e le "Incrostazioni sociali" si formano, le "Caste" rinascono e cominciano ad utoreferenziarsi.

Possiamo paragonare la nostra situzione ad un "Nuovo Medioevo", ad un "Moderno Proletariato", dove i figli fanno i lavori dei padri e ne ereditano lo stato sociale. Politici figli di politici, attori figli di attori, notai figli di notai, minatori figli di minatori, precari figli di precari.

L'istruzione pubblica, con un sapiante lavoro pluriennale, sta per essere demolita, e di fatto esistono gia' una scuola privata (scuola di prima classe finanziata dai poveri che non potranno mai usufruirne), e una scuola pubblica allo sfascio (simboleggiata dalla carta igienica che i bambini si portano da casa).I "Figli di qualcuno" trovano insegnanti usciti dalla Bocconi, i "Figli di nessuno" trovano l'insegnante unico, inevitabilmente impreparato, destinato a forgiare i nuovi "Papà Nessuno".

Sperimentazioni di Sanita' a due velocità stanno avendo un buon successo spece dove la sanita' pubblica e' considerata solo una "Vacca da mungere".

Un "Moderno Apartheid", basato sullo stato sociale, e non sono piu' sulla razza. Un nuovo "Ploretariato", piu' moderno, meno percettibile, ma ugualmente inesorabile.

Il "Vulnus" sociale e', evidenziato dalla crisi economica, una spaccatura e una distanza incolmabile fra i "Cittadini di serie A" e i "Cittadini di serie B".

I ricorsi storici ci dicono che l'inevitabile e' alle porte. Rivoluzione ORA! Pacifica, Democratica: "La Democrazia Partecipata".

Arrendetevi in pace ora...un consiglo!
Noi non ci arrenderemo MAI!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 18.09.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento

mah... salutateci Gslliani...

giovanni cavasinni 18.09.10 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Benvenuti!
Fate saltare in aria il palco!!!!!

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato 17.09.10 20:41| 
 |
Rispondi al commento

BENVENUTI A WOODSTOCK 5 STELLE E CHISSA' CHE RIUSCIAMO A MANDARLIA CASA TUTTI

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 17.09.10 20:24| 
 |
Rispondi al commento

voglio chiedere ai Linea 77 se pensano le stesse cose anche del PD, dato che hanno suonato alla loro festa una settimana fa

http://www.festademocratica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1820:linea77-venerdi-10-settembre-alla-festa-pd&catid=84:news-festa-democratica-di-torino&Itemid=180

Alessandro I. Commentatore certificato 17.09.10 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori