Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il camionista inc....to


auto_demolizioni1.jpg
Aprono il finestrino e buttano nel vento la loro spazzatura: carta, bottiglie di plastica, involucri di ogni tipo e mozziconi e pacchetti di sigarette. Per questi maiali ci vorrebbe il diritto di reciprocità e farli lavorare per sei mesi in una discarica di rifiuti.
"Faccio il camionista, mi capita spesso di vedere ancora gente che, senza un minimo di civiltà, apre il finestrino e getta qualsiasi cosa gli dia fastidio nel suo abitacolo. Mi chiedo il perché, perché non tengono nel loro abitacolo di merda le cartacce, le bottiglie di plastica, le lattine fino al primo comunissimo bidone disponibile? Sogno una legge che, se uno stronzo getta qualsiasi rifiuto lungo le strade, preveda il ritiro della patente, cosi non rompe piu il cazzo al mondo. Io personalmente gli farei anche ingoiare quello che ha gettato." francesco u. (usciomaster), salsomaggiore terme

5 Set 2010, 22:45 | Scrivi | Commenti (40) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Purtroppo è vero, solo se gli tocchi il portafogli si muovono ( ma solo in quel momento, poi ricominciano a sporcare ogni centimetro quadrato ), la gente, la maggioranza dice" tanto c'è chi pulisce", e invece ci vorrebbe chi Punisce.
Proporrei non una multa, ma direttamente una radiazione dal posto di lavoro, tanto per cominciare, poi 10 anni di lavori forzati gratis, in cui il compenso va erogato a chi ne ha bisogno, in più obbligo di pulizia di un intero paese 2/3 volte alla settimana, da soli, camminare non fa male.
Questa gente non ha rispetto per niente, cresce figli deficienti a propria immagine e somiglianza, li difende se fanno quello che loro stessi hanno fatto per anni e vanno avanti cosi.
Se qualcuno gli scaricasse un camion dei rifiuti stracolmo in camera da letto non sarebbe una cosa malvagia.
E che dire di quelli che come escono dal bar o dalla tabaccheria e scartando il pacchetto delle sigarette buttano per terra la carta plastificata?
Una lapidazione non sarebbe necessaria?
Una pizza in faccia quando erano bambocci di 4/5 anni non se la sono presa altrimenti qualcosa avrebbero imparato, evidentemente i genitori erano e sono uguali a loro, una cosa che non sopporto poi è questa "questa gente poi pretende anche di essere rispettata", per cosa?
Vorrei vedere se come buttano qualcosa per terra gli si fa trovare la macchina ridotta ad un cubetto, quello non lo butterebbero, lo cremerebbero e se proprio ci tengono ne otterrebbero delle ceneri da spargere in mare, in ricordo del "gioiello" che fu, I LAVORI FORZATI ci vogliono, gratis, e rispetto per il mondo in cui vivi.

Maurizio Marcozzi Commentatore certificato 23.09.10 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti volevo segnalare che nonostante tutti gli sprechi dei "nostri amati politici",quest anno all asilo di Piovà Massaia(AT) dove andrà mio figlio ci saranno dei tagli alle spese.Quindi non ci sarà la possibilità di far fare gite ai bimbi,non potranno più andare a nuoto,in biblioteca ed altre cose che prima potevano fare.Inoltre il materiale didattico dovrà essere fornito dalle famiglie.Tutto ciò è VERGOGNOSO tenendo conto delle tasse che ci fanno pagare.

ELIO BERTASI 09.09.10 23:53| 
 |
Rispondi al commento

AMEN!!!

Io però glie li farei passare dal buco opposto, no?

Davide B. Commentatore certificato 07.09.10 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Grande Francesco, sono d'accordo con te...anche la diffusione dell'inciviltà e l'incuria non è un pregio che manca all'Italia purtroppo

Alessio Squassina 07.09.10 19:53| 
 |
Rispondi al commento

invece di sorbirci ogni sera la pubblicità del telefonini che poi paghiamo noi con tarigge più alte, perchè non c'è una pubblicità nazionale, sistematica continua, ossessiva di non gettare alcun oggetto per terra, a Roma e dintorni lungo le strade, nei fossati, c'è una sporcizia incredibile, che attendo l'estate... almeno l'erba alta la nasconde.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.10 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Inasprire le leggi non serve se poi nessuno le fa rispettare.

Ritornando al discorso puglia (nella quale vivo): è vero che il cerebroleso di turno lascia la bottiglia o la ciabatta rotta in spiaggia. E' vero pure però che qualsiasi comune balneare dovrebbe prevedere delle task force di pulizia e di sorveglianza almeno nel mese di agosto (che tanto a giugno e luglio sono riusciti già a non far venire piu nessuno).

Nel salento le amministrazioni si prendono solo i soldi dal turismo. In cambio offrono solo sabbia (sempre meno, grazie alle mareggiate dovute alla cemntificazione selvaggia). E non si preoccupano neanche di pulirla. E se la sabbia è pulita....sarà un lido privato.


L'italiano capisce solo le multe e i ritiri della patente. E questo bisogna fare. Ma se a nessuno frega niente dello sporco....vuoi che impieghi unità per controllare e multare chi crea lo sporco???

poi le nuove generazioni vanno educate e bla bla bla. tutto vero. Ma prima bisogna educare gli educatori delle nuove generazioni. E là solo con le mazzate ce la puoi fare.

Corrado n 07.09.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno assistiamo all'inesorabile scempio del nostro territorio. Nelle spiagge, nel mare, lungo il ciglio delle strade, nei fiumi e nei laghi viene gettato ogni genere di rifiuto senza alcuno scrupolo. I giardini pubblici e le carrozze dei treni sono ridotti a delle latrine. Il fiume Po, nella zona dei Murazzi è una discarica a cielo aperto di lattine, bottiglie di plastica e altri orrori. Sono stufa di vivere in un paese dove la gente è così incivile, menefreghista rozza ed egocentrica. Governata, fra l'altro, da una classe politica indegna. (o forse abbiamo i governanti che ci meritiamo?) E' indispensabile che la gente perbene faccia sentire la sua voce per arginare questa deriva morale, sociale, culturale

Miranda Comito 06.09.10 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te! Per queste persone non ci dovrebbe essere pietà di nessun genere e fargli pagare multe astronomiche!! Ma per arginare questo fenomeno e dall'educazione che bisogna partire fin dalla scuola materna altrimenti saremo costretti a vedere sempre immondizia di ogni genere ai bordi delle strade...

Massimo G. Commentatore certificato 06.09.10 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Educazione civica obbligatoria nelle scuole, con addestramento domenicale per chi non lo supera e con partecipazione dei genitori, altrimenti passibili di "culpa in vigilando".

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 06.09.10 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Non infamiamo i maiali. Non infamiamo i maiali. I maiali sono dei signori paragonati alla metà della razza umana...

Ba Bi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Io per non aver visto una buca coperta da un giornale buttato dal finestrino sono caduta dal motorino rischiando la vita...sono d'accordo con te.

Tommaso B., Roma Commentatore certificato 06.09.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento

I fumatori che gettano le cicche dal finestrino sono doppiamente colpevoli perche'responsabili della maggioranza degli incendi che si sviluppano lungo le strade, specie in estate. Non solo distruggono quel poco di verde che e' rimasto, condannando al rogo alberi bellissimi, ma creano anche code spaventose (chi percorre la ss 148 Pontina sa sicuramente di che parlo). Quando vedo gente disfarsi delle sue porcate gettandole in strada mi viene un desiderio omicida. Quando vedo l'ennesimo incendio estivo invoco l'Armagheddon.

Alex Muc 06.09.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

E' ancora più sgradevole quando si và in moto o scooter prendersi cicche ed interi posacenere gettati dal finestrino in faccia...Purtroppo la maleducazione in Italia non ha limiti e tale attività, pur sanzionata dal C.d.s. è - praticamente - non sanzionabile per la estrema difficoltà di rilevazione della infrazione da parte delle Forze dell'Ordine. (NB- Avete mai fatto caso a quanti parlano con il telefonino in macchina senza viva voce/auricolare? - secondo mè oltre il 50 % degli automobilisti)

roberto vagni 06.09.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante!

Patrick D. Commentatore certificato 06.09.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento

sulle sigarette io metterei una soprattassa di 50 € in modo che quei soldi possano essere messi a disposizione per la pulizia delle sporcizie che lasciano i fumatori in giro, tanto sappiamo che le teste di cazzo che ci sono in giro non le cambi con multe... e poi per dare multe occorrono i controllori e i controllori costano.... in ogni caso un bel 60 - 70 euro a pacchetto dovrebbero se non altro limitare anche fumatori facendoli decidere di smettere se non per la loro salute per il loro portafoglio. In ogni caso spero nelle genrazioni future che abbiano la possibilità di farsi una cultira civile e civica maggiore, non sarà grazie all'educazione o alla scuola ma potrà avvenire solo grazie a internet e alla loro voglia di informarsi.

luigi a 06.09.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povero cristo, lasciatelo lavorare, lui lo fa poiche non ci sono controlli seri che gli vietino decisamente di farlo, proprio ieri un articolo sul tirreno dei Gamberi della Louisiana che hanno invaso l'italia e stanno distruggendo l'ecosistema perche sfuggiti da un centro ricerca durante forti piogge.

Prima domanda, ma perchè si son studiati i gameberi della Louisiana nel lago di Massaciuccoli?
Seconda domanda, perché i responsabili di questo scempio non sono NE stati indagati NE messi alla pubblica gogna

Risposta per lo stesso motivo del auto demolitore

Saluti

Massimo Risaliti, Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Grande Uscio, non sei il solo a pensarla così.......a me ad es. piacerebbe che si prendessero le impronte digitali alle bottiglie buttate nei fossi ai lati delle strade x poi recapitare al proprietario multa + spese x indagini ed esami!!! A quelli invece che buttano mozziconi e chewingum glieli farei mangiare.

Davide Caffagnini 06.09.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo al 100%. In più per questa gentaglia ripristinerei l'uso della gogna sulla pubblica piazza, per poterli vedere bene in faccia e farli sentire come dei porci.

Stefano M. 06.09.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tanto dirlo ma questi cafoni si sa da dove vengono.....(faccio anchio l'autotrenista)

Gardela disel 06.09.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono rientrato da poco dalla Puglia. E' in una situazione vergognosa. I cigli delle strade sembrano discariche a cielo a perto. Nelle spiagge libere anche sacchetti di immondizia chiusi ma abbandonati. W l'Italia e gli Italiacani. Spesso mi armavo di sacchetto e ripulivo la zona dove volevo sostare senza sentirmi in mezzo ad un campo di zingari. Tanta gente che ti guarda come un extraterrestre. Tanta gente che riporta via la sua bottiglietta ma lascia quella abbandonata da un altro così il giorno dopo la seconda è ancora li. Non ci tornerò mai più.

Stefano T., PG Commentatore certificato 06.09.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento

http://bit.ly/a3ZMol
Questo è uno dei cartelli che ci sono a lato delle strade negli USA.
Poi uno si domanda perchè là sono extrapulite e da noi fanno queste cose...

Gian Marco 06.09.10 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Perchè, vogliamo parlare dei fumatori che buttano ancora il mozzicone della sigaretta per terra?
Non si rendono conto che ci vuole più di un anno perchè si biodegradi? E intanto in spiaggia, sulle strade, sui marciapiedi siamo pieni di 'ste cose arancioni.

Michele Campana, Pontedera (PI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ah, da che pulpito viene la predica, un camionista!
Io invece sogno una legge che a tutti gli autisti di tir ed affini venga per legge fatto il test sull'uso di droghe all'atto del rinnovo della patente.
In ogni caso, d'accordo con il fatto che andrebbe sanzionato chi getta cartacce e mozziconi dal finestrino

Ernesto Russolillo, Isola Vicentina (VI) Commentatore certificato 06.09.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

francesco u., se vuoi sapere perche' l'italiano e' cosi' maiale, se ti capita, osserva attentamente i figli dei tuoi amici e parenti e nota se i loro genitori si prendono il disturbo di riprenderli quando buttano in terra spazzatura - e' un problema che nasce dalla culla dell'italiano - non c'e' piu' 'educazione' fin da bambini, ecco perche'.

fabrizio asteli, milano Commentatore certificato 06.09.10 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Un paese civile abitato da persone civili, si vede da queste cose.
Negli altri paesi europei se getti una bottiglia dall'auto ti fanno una bella multa.
Da noi se lo fai non ti caga nessuno...
Basta vedere i margini delle strade quando viene tagliata l'erba, da lì puoi vedere il livello che abbiamo raggiunto.
Che vergogna.

gianni f. Commentatore certificato 06.09.10 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti,passo più di dieci ore al giorno in macchina,e pure a me capitano queste situazioni in cui vedi lo stronzo davanti a te che butta di tutto e mi viene l'istinto di tamponarlo e ammazzarlo.
Un giorno al semaforo quello della macchina a fianco apre il finestrino e butta la bottiglietta fuori,al che apro il finestrino e chiedo gentilissimo dov'era il giorno in cui distribuivano il buon senso ?
la risposta è stata fatti i cazzi tuoi!
Aspetto ancora il giorno in cui sarà costretto a mangiarla e cagarla così potrò dirgli anch'io ora sono cazzi tuoi!!!
forza 5 stelle!!!

Daniele Grazzani 06.09.10 01:27| 
 |
Rispondi al commento

credo che in una nazione dove non funziona la politica,sicuramente stenta a funzionare tutto,questo e' il primo motivo di questa gente spugnosa che assorbe il malessere di uno sbando politico.abbiamo l'esempio della monnezza di napoli,che ha raggiunto il massimo degrado di incivilta'e disordine sociale.tutto questo e' avvenuto perche' bassolino gli si sono sgonfiati le gomme della sua macchina di servizio linda e goffa nello stesso tempo. nel mezzo del cammin della sua vita,si ritrovava per una selva oscura,che la dritta via era smarrita..e cosi pure il sindaco iervolino che diventava uccel di bosco intossicata dal fumo dell'inferno di dante..perdeva la dritta via;qui comando io dicevano i bravi di don abbondio,questo fuoco aggia appiccia' e con maniere argute se ne andavano sbattendo il portone in faccia del palazzo..cosa vuoi che sia un mozzicone di sigaretta,oppure una bottiglia di acqua rispetto ad un problema del palazzo..

alvaro napoli 06.09.10 01:11| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
SE BUTASSIMO NEANCHE UNA SPAZZAZATURA DAL FINESTRINO SAREMO UN PAESE CIVILE,MA PULTROPPO NON LO SIAMO DA ANNI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 06.09.10 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Francesco condivido quello che hai scritto, sono tornato di recente da un viaggio nel centro europa e devo constatare che a confronto siamo un popolo incivile e menefreghista, il terzo mondo dell'Europa. I nostri amministratori locali e nazionali rispecchiano fedelmente una buona parte della nostra società Beppe ha fiducia nel futuro io molto meno. Ciao Alberto.

alberto di genua 06.09.10 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Perchè vogliamo parlare di quelli che lasciano in spiaggia mozziconi di sigarette, buste di plastica, salvaslip etc etc. Ma quanto schifo fa sdraiarsi sulla solita spazzatura, non hanno rispetto di nulla neanche del fatto che molto probabilmente laddove questi lasciano la merda i loro figli giocano a pallone.

domus orea 05.09.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che oltre a mettere in galera queste teste di cazzo, sarebbe fantastico demolire queste fabbriche di merda che producono stè bottiglie del cazzo. E soprattutto bevete sta benedetta acqua di rubinetto!!!!!!!!!!!!!!

sergio l., fabriano Commentatore certificato 05.09.10 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno allora dovrebbe mangiarsi il cane, bastardo... (lui, non il cane)....

harry haller Commentatore certificato 05.09.10 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Tempo fa su facebook aprii un gruppo "terapia d'urto per chi butta le cicche dal finestrino mentre guida"
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=31516132167&ref=ts

ciao a presto

enrico peppe 05.09.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Non solo gli automobilisti e i camionisti buttano robacce a cazzo. Lo fanno anche pedoni, talvolta laueati e ben vestiti. Buttano di tutto, pacchetti di sigarette vuoti e qualsiasi cosa vogliono sbarazzarsi. Cosi come quei figli di puttana della generazione heineken, che lasciano le loro bottigliette ovunque.
Io propongo di formare squadrette e prendere a calci in faccia qualunque figlio di zoccole incivile e lasciarlo a terra senza chiamare nemmeno il 158.
ORA BASTA! MI STANNO BENE ANCHE LE CAMICE NERE PER FAR SMETTERE QUESTO DEGRADO!
La colpa ovviamente è tutta di quel lurido nanetto bastardo residente ad arcore, che con i suoi atteggiamenti squallidi ha dato l'imput per permettere a tutti qualsiasi cosa tendesse al caos, per il quale lui stesso poi poteva proporsi come soluzione.
PIDUISTA DI MERDA!

Renzo Coscia 05.09.10 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fare le Leggi non basta. Ci vorrebbe anche qualcuno che le faccia rispettare mettendole in pratica.

Alessandro Cosimetti, Roma Commentatore certificato 05.09.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori