Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Inchiostro svizzero a domicilio


Vergassola_stampanti.jpg
Dopo il cioccolato svizzero arriva anche l'inchiostro svizzero direttamente per posta. Cartucce rigenerate in due giorni. In Italia finirebbero invece in discarica o in un inceneritore.
"Sono attualmente residente in Svizzera e oggi ho ricevuto, per posta, una bustina di plastica con i colori delle Poste nazionali. Guardandola ho capito che le Poste Svizzere distribuiscono una bustina postale per re-inviare le cartucce per stampante usate. Si mettono i propri dati sulla busta con la cartuccia scarica, la si imbuca, e la si riceve dopo 2-3 giorni (!!) recapitata a casa, carica e con un ottimo risparmio rispetto al costo del nuovo. É un sistema semplice e geniale, permette il risparmio all'utilizzatore e riduce l'impatto ecologico... ecco qui il link. Mi sembra un altro mondo rispetto alle Poste Italiane, cosi' inaffidabili perfino nel servizio di base che molti e-buyers esteri richiedono assicurazione postale obbligatoria per spedire in Italia". Claudio P.

23 Set 2010, 19:03 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao a tutti,
non esiste solo Ecostore, che tra l'altro è un bene che ci sia, ma il mondo della rigenerazione delle cartucce per stampanti è pieno di microattività che lavorano su questo fronte. Anche qui in azienda lo facciamo direttamente e, parola dei clienti, il risultato è ottimo, il risparmio è notevole e l'ambiente ringrazia. C'è un però alla fine della faccenda: la legge italiana che piano piano ci sta obbligando o a chiudere o a cambiare settore: troppa burocrazia nella gestione dei rifiuti (all'estero una cartuccia esausta viene considerata "imballo": non contiene più il prodotto utile per il quale è stata acquistata; in Italia la stessa cartuccia è un rifiuto potenzialmente pericoloso e quindi fir, dvr, etc.etc, scordandoci poi tutti che quegli stessi rifiuti pericolosi li abbiamo chi più o chi meno nelle nostre case, alcuni di noi addirittura in camera da letto...). Addirittura la Pubblica Amministrazione, invece di risparmiare un po' di (nostri) soldi usando materiali rigenerati, compera solo ed esclusivamente il prodotto originale...
Un appunto su tutti: le cartucce che produciamo qui in azienda rigenerando sono addirittura più garantite dell'originale: il Sig. HP, Epson, OKI, Xerox, Samsung e gli altri non vengono a casa tua a sostituirti il prodotto se qualcosa andasse storto...
Meditate!!!

Luigi Valdameri 28.09.10 18:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
non è vero, non è vero..., mi sono licenziata da una azienda perchè la gravidanza mi avrebbe fatto retrocedere da direttore a segretaria... e così mi sono inventata un lavoro (pensando al futuro era il 2005), da all'ora rigenero le cartucce di stampa, nessun aiuto di stato, niente di niente, tutto da sola, tal volta presa dallo sconforto. spesso dico ai miei clienti che dovrebbero ringraziarmi ho reimmesso nel mercato montagne di catucce che altrimenti avrebbero creato immondizie alte come un grattacielo, spesso la cartuccia scrive con un nero un pò più sbiadito (non sempre), però secondo me ne vale la pena non inquiniamo....beppe fallo sapere... anche noi esistiamo in Italia
paola

paola de pin 27.09.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento

pacco fermo in dogana dal 16 settembre, nessun contatto x sdoganarlo. E nessuna possibilità di mettersi in contatto con la dogana. questa è l'italia.

fulvio ricciardi 25.09.10 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Le poste svizzere, come molto altro, sono davvero migliori delle nostre, ma nei negozi della catena Eco Store le ricaricano le cartucce vuote. Hanno una macchina chiamata Inkevolution, un brevetto loro, che in 8-10 minuti ti riempie la tua cartuccia vuota, e costa molto meno che prenderla originale.
Per chi dice che farebbe decadere la garanzia: non so se sia vero, ma immagino di no, comunque se anche succeddesse direi che ce ne possiamo fregare. Una stampante da casa nuova costa, anche buona, € 50 mentre un set di cartucce originali (nero e colori) più di € 60. Quindi mi costa meno comprare una nuova stampante, se la mia per sfiga si rompe, che comprare le cartucce originali ogni volta pur di mantenere la garanzia. E poi, la garanzia, parliamone: te la tengono due mesi in assistenza e nel frattempo dove stampi?

Luca Emiliani 24.09.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

io mi servivo in una nota catena che vende cartucce rigenerate.
l'ultima volta la stampante non ne riconosceva una e mi dava errore.
sono andato in un negozio e l'ho comprata originale. Non ci crederete: ho risparmiato quasi il 50%.
Anche se avresti la voglia di rigenerare tutto, ti passa la voglia, questa nostra società e dell'usa e getta. E chi si traveste da ecologista, troppo spesso ci marcia.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 24.09.10 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti in Italia è possibile ricaricare in modo ecologico LA PROPRIA CARTUCCIA VUOTA con il sistema Inkevolution di Eco Store.
Vai al negozio (possibilmente quello vicino a casa tua, così ci vai a piedi) con la tua cartuccia e dopo 10 minuti la hai ricaricata e pronta x l'uso.

corrado granzini 24.09.10 17:26| 
 |
Rispondi al commento

valencia-bologna coi correos spagnoli, 4 giorni
mortara-moncalieri con poste 6 giorni. però se si resta tra toscana ed emilia funziona tutto molto meglio, non occorre neppure fare una raccomandata basta la prioritaria. appena si sfora in lombardia o veneto, per non parlare del sud, per forza bisogna raccomandare sennò i pacchi spariscono, e poi restano impigliati nelle casse postali per dei giorni. parola di uno che spedisce spille in tutta italia da anni!

paolo bo 24.09.10 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi e il tempo dei divorzi!

Divorziato e rigenerato! Il Cavaliere è tornato single! Un addio assai 'costoso' quello dato a Veronica Lario! Un addio 'liberatorio' quello confezionato a Gianfranco Fini! Due matrimoni andati in fumo nel giro di pochi mesi! Da Berlusconi non è arrivato il fatidico ordine - tanto atteso dai 'finiani' - di seppellire l’ascia di guerra: "La casa di Montecarlo" (l'appartamento stimato un “milone e trecentomila euro” lasciato in eredità ad Allenza Nazionale e poi ‘girato’ da Fini - l’integerrimo al cognato per appena “300mila euro”! Un prezzo irrisorio dal punto di vista immobiliare, ma politicamente spropositato! ). Anzi, gli uomini al soldo del Cavaliere continuano a scavare e il divorzio in casa PdL ormai appartiene alla storia. Dopo circa sedici anni di difficile convivenza e di un matrimonio celebrato in piazza, ma mai consumato, Berlusconi è... Libero dal coofondatore del Partito dell'Amore! Il presidente del Consiglio gongola grazie alla campagna condotta dal quotidiano di famiglia contro colui che era 'tanto bravo' e soprattutto 'tanto pulito e onetso’ al punto che, avrebbe dovuto fare il sindaco di Roma al posto di Rutelli, ma che poi è stato messo addirittura sullo scranno più alto di Montecitorio ad occupare la terza carica dello Stato! Beh, entrambi ci hanno messo sedici anni per scoprire che il loro non era vero amore, ma neppure amicizia e forse neppure un …calesse! E mentre il Paese è narcotizzato dalle escort, dissanguato dall’euro, frastornato dalla corruzione, irritato da fasulle compravendite immobiliari, mentre ‘meno tasse per tutti’ è rimasto uno splendido slogan, mentre i ricchi sono sempre più ricchi, la classe media è sempre meno media, ma molto più bassa, e i poveri sempre più poveri, questi - sulle note stonate di un’opposizione che non c’è - ballano e cantano, mangiano, bevono e fottono. Ma fottono pure noi!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Si ma...a partire da 90 CHF che sono quasi 70 eurozzi...

In Svizzera ci vado quotidianamente e non mi pare che le cartucce costino più di 90 CHF...

c'è qualcosa che non ho capito?

Ale Kava 24.09.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia è vietato spedire per posta le cartucce.

Volevo farlo con le mie laser, ma il servizio assistenza HP mi ha detto che non posso e devo per forza cercare un negozio che le raccolga e dove loro mandano poi un corriere a ritirare.

Ed infatti, nella confezione della cartuccia si trovano le pre-affrancature di vari paesi ma non dell'Italia.

Mario Aiello 24.09.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

ma 90 franchi svizzeri sono quanti euri?
cmq la figata è che il servizio è fornito dalle poste pubbliche!!! Da noi Le Poste fanno di ditto tranne che spedire pacchi e lettere. Cmq, ma chi usa ancora la stampante a getto di inchiostro? passsate alle laser: la stampante vi dura almeno 5-6 volte di più (la mia compie i 6 anni), il toner lo comprate una volta all'anno e quello vecchio lo restituite alla casa che l'ha prodotto!

Ferdinando A. Commentatore certificato 24.09.10 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Non commento quasi mai, tuttavia non si può criticare (furbi?) l'iniziativa profit: sono i fabbricanti originali da criticare perchè - per il LORO profitto - non prevedono alcuna forma di ricarica, alla faccia dell'ambiente

Umberto Monti 24.09.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

non vorrei contraddirvi ...
ma esiste un azienda italiana ...
che ha inventato un nuovo metodo super ecologico..
INK EVOLUTION
WWW.ECOSTORE.IT

VEDERE PER CREDERE...

strano che legambiente non ne parli perche' e' anche sua partner.....

PAOLO KUNDA 24.09.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

si si molto fico ... ma pensaci un attimo ... ma ormai stampate a che cazzo serve

sciamano isterico Commentatore certificato 24.09.10 06:48| 
 |
Rispondi al commento

niente da dire, un altro tassello al mosaico che mostra come giusto da noi servizi considerati fondamentali come poste, ferrovie, scuole, ospedali stanno a livelli che neanche il quarto, quinto o sesto (?!?) mondo...

Comunque anche in Italia sono presenti numerosi negozi che rigenerano cartucce usate. Almeno una cosa che funziona... (anche se poco pubblicizzata)

Fabrizio Fulvio Fausto Fiale, Praeneste Commentatore certificato 23.09.10 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti , scrivo per cercare un pò di sfogo e vi racconto il perchè.
Sono di origine marocchine vivo da quasi sempre in Italia , ho 29 anni , è da 24 che sono " un finto italiano " .
Non ho cittadinanza italiana per vari intrecci burocratici e per colpa di una legge che lascia molto a desiderare.
Questa situazione porta a sentirsi inutili in uno stato nel quale ti senti sempre ospite e non una parte , un diverso utile a pagare le tasse ma non avere un opinione politica.
Ma questo è ancora nulla.
Il 19 giugno 2010 è nato mio figlio , nato sul territorio italiano " concepito in Iatalia " ma cittadino marocchino .
Ma stiamo scherzando ...........ora sto facendo tutta la trafila per il suo permesso di soggiorno .
Vi sembra giusto che a questa creatura come tante altre sia segnato sul suo documento EE ( extra comunitario ) , secondo me un trauma per quando cresce , come si sentirà domani mio figlio , quando crescerà ? si vedrà rifiutato dal suo stato , si vedrà rifiutato dalla sua bandiera .
Se questo è giusto non ho capito nulla della democrazia e del diritto .
Per un ulteriore chiarimento mio figlio è la terza generazione.
Le leggi sono fatte per alcuni , la legge è uguale per tutti .....................io e mio figlio vogliamo entrare tra i tutti.

Tarik En nakhai 23.09.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
SEMPLICEMENTE IO VOGLIO VIVERE IN SVIZZERA,
LI' SONO PIU' AVANTI DI NOI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 23.09.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento

interessante, ma usare inchiostro `non originale` (LOL) puó annullare la garanzia della stampante: furbi o no ???




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori