Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

PIG for ever


Berlusconi_fiducia.jpg
Il governo ha ottenuto la fiducia con 342 voti, 7 voti in più dei 335 di quando si insediò nel 2008. PIG for ever.
"Oggi l’Europa stringe i freni con i Paesi inadempienti per evitare il ripetersi del caso Grecia. Evitano tutti di parlarne, B in primis. I mercati finanziari, intanto, hanno già decretato la fine di Irlanda e Portogallo. Inutile dire ai sordi e ai ciechi che la sigla PIIGS contava anche l’Italia. Ogni Paese ha un debito, ma l’interesse che ci paga sopra varia a seconda delle garanzie che dà. Così la Germania è un buon garante e paga solo il 2,3% sul debito, ma l’Irlanda è un cattivo garante e paga il 6,8. Se non ce la farà a pagare, dovrà chiedere aiuto all’Europa. Ma se in Europa i paesi deboli aumentano e diminuiscono quelli forti, l’Unione barcolla. Per questo si chiede duramente ai Paesi peggiori come l’Italia di ridurre il loro debito di un ventesimo l’anno. Lo facciamo? No, certo. Con Berlusconi e Tremonti il debito è ancora aumentato, l’evasione fiscale è aumentata, gli sprechi della macchina politica sono aumentati, nulla è stato fatto per tagliare le spese inutili, mentre sono cresciuti i licenziamenti a cui ha contribuito anche lo stato e sono aumentati i tagli al welfare, con conseguenze recessive sulla domanda. Di sviluppo inutile parlarne. Aumenta l’insofferenza europea verso paesi mal governati come l’Italia che portano a picco tutti, perché vivono sopra le loro possibilità con scudi e condoni che svuotano le casse dello Stato e allargano il gap tra ricchi corrotti e poveri onesti.Gli imprenditori sanno che si va male e hanno paura. Ma B continua sulla sua strada di corruzione e malaffare e non farà mai riforme efficienti del fisco o della giustizia perché e il primo evasore e il primo iniquo. Che oggi li prenda o non li prenda questi 312 voti, questo andazzo non è sostenibile." viviana v., Bologna

29 Set 2010, 22:18 | Scrivi | Commenti (55) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Chiediamoci:
Come mai L'Italia non è ancora fallita?
Il rischio del cosiddetto "default" c'è ormai da almeno 20 anni.
Perche i cosiddetti "mercati" continuano a darci, comunque, una fiducia che sembra abbastanza ingiustificata?
Possibile che le cosiddette "agenzie di rating" siano imbottite di idioti?
La verità è che tutto il sistema è una colossale presa per il culo.
Nessun paese dell'occidente industrializzato andrà mai in default, perche questo significherebbe automaticamente l'immediato default di quasi tutti gli altri, in quanto i debiti pubblici di questi paesi sono fittamente incrociati tra loro.
Inoltre i tassi d'interesse che i vari paesi pagano sul proprio debito variano in base alla forza delle loro economie, quindi, per fare un esempio, la Germania paga un tasso molto più basso della Grecia, ma incassa un tasso molto più alto dai crediti derivanti dal possesso di titoli greci, quindi la Germania e gli altri paesi creditori non hanno nessun interesse a far fallire la Grecia.
Per quanto riguarda l'Italia, essa oltre che da questo meccanismo, è protetta anche dal fatto di essere uno dei paesi industrializzati con la più alta percentuale di economia sommersa, questo porta ad una notevole sottostima, nei dati ufficiali, del PIL italiano
Ma questa "ricchezza sommersa" è reale, circola nel paese ed ha effetti concreti sull'economia reale.
Questo ha portato l'Italia ad avere un debito privato tra i più bassi al mondo.
Ora se solo la metà di questo sommerso emergesse assisteremmo ad una drastica riduzione del nostro rapporto debito/PIL.


Luigi D., Ancona Commentatore certificato 01.10.10 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' bella domanda!...dove sono finiti tutti questi denari?...Ricordi che vidi un'intervista fatta ad un magistrato, non ricordo bene il nome...e diceva che tra gli anni '80 e '90, erano sparite camionate di soldi, frutto di tangenti...una voragine aperta nei conti pubblici.....
Vi siete mai quanti di questi soldi sono stati recuperati?....pochi, pochissimi.....possibile non si è riusciti a recuperare questi soldi?.
Oggi siamo chiamati ha ripianare "debiti"frutto di ruberie e tangenti....allora se mai dovessimo entrare in Parlamento,dovremmo aprire inchieste,per capire dove sono andati a finire tutti questi soldi...

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.10.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Situazione fine anni "70:
F.S. 200.000 dipendenti.
P.T. 200.000 dipendenti.
S.I.P. Circa 150.00 dipendenti.(sicuramente più di 100.000)
I.R.I.
E.N.E.L.
E.N.I.
Tutte completamente pubbliche, con centinaia di migliaia di dipendenti, (non ho i dati precisi).
Scuola, Università, e Sanità ,con il doppio dei dipendenti di oggi.
Tutte le banche erano a maggioranza pubblica. Per Tutte intendo, tutte!!
C'erano privilegi, e facilitazioni per tutti i dipendenti pubblici.(case, cure, prestiti, viaggi....etc....)
Ebbene in una situazione come questa,che oggi sarebbe considerata disastrosa e intollerabile, il rapporto debito/PIL era circa al 65% (come quello della virtuosa Germania).
Tenete conto che in quel periodo non c'era ancora
la legge Visentini, e quindi non c'erano scontrini fiscali e di conseguenza l'evasione fiscale era alta almeno come oggi.
Oggi,dopo decine di anni di tagli di personale, di finanziarie lacrime e sangue, di privatizzazioni, cessioni, riorganizzazioni, razionalizzazioni, riforme pensionistiche il rapporto debito/PIL è salito al 118%.
Credo che sia evidente che c'è qualcosa che non
quadra.
Ma gli italiani non hanno memoria, ogni anno assistono in silenzio alla stessa recita:
Bisogna fare dei sacrifici, bisogna ridurre la spesa pubblica...ETC...Etc....
Quando ci sveglieremo?
Quando finalmente chiederemo conto a chi ci governa dei risultati di tutti i sacrifici che ci sono stati imposti?
L'Italia ,che paese!!!
Gli Italiani, che popolo!!!


Luigi D., Ancona Commentatore certificato 30.09.10 20:30| 
 |
Rispondi al commento

ho 49 anni e non mi sono mai sposato, tutti mi dicevano quando trovi moglie e dicevo e mo la trovero e continuavo cosi .ORA quando vedo le famiglie mi viene la rabbia x il motivo come fanno ad andare avanti?possono rinunciare tutto x avere figli , sono consapevole e la cosa bella ke ce .da una parte mi sento fortunato ,magari rimango solo o adotto uno.ciao vivi vivi vivi

carlo silla, roma Commentatore certificato 30.09.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICA ALTERNATIVA E' INIZIARE UN MESE DI SCIOPERO GENERALE....MA NON SOLO IN ITALIA, NON SAREBBE SUFFICENTE,BISOGNA ORGANIZZARLO IN TUTTA EUROPA....NON SIAMO SOLI IN QUESTA AVVENTURA...E CI SEGUIREBBERO IN MOLTI....
CARO BEPPE...BISOGNA TROVARE IL MODO DI ESPORTARE IL MOVIMENTO IN ALTRI PAESI DELL'UE...MAGARI INIZIAMO CON QUESTO "BLOG TRADOTTO IN LINGUE DIVERSE" SPAGNOLO, GRECO, INGLESE, TEDESCO,ECC...I PROBLEMI DEL WELFARE SONO UGUALI IN OGNI PAESE, BISOGNA FARLI CAPIRE, CHE SE NON LI FERMIAMO, PRIMA O POI CI PORTERRANNO AI LIVELLI DEL MEDIO EVO...

roby f., Livorno Commentatore certificato 30.09.10 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale default, ma quale fallimento!!!

Irlanda e Grecia e ancor meno l'Italia non hanno la possibilità di fallire perché ci sono paesi succhiasoldi come la Germania e l'Inghilterra che fanno debiti al 2-3% e hanno crediti al 6-8%.

Voi fareste fareste fallire chi ti fa arricchire. Direi proprio di no.

Solo la sommossa popolare potrebbe cambiare le cose. In Grecia sono in molti ad essere incaxxati ma la maggior parte di loro hanno paura, in Irlanda non ci pensano nemmeno. Gli italiani pecoroni poi... ahahaha, mi viene da ridere al solo pensiero che potrebbero "fare una rivoluzione" ahahahaha.

Abbiamo tante speranze di cambiare, di migliorare, di essere più giusti. Tante speranze ma nessuna possibilità.

Tutta l'acqua va sempre al mare...

Gianluca L., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

"La fiducia è stata votata a grande maggioranza", per forza se cade il governo prima del 30 OTTOBRE 2010 non prendono la PENSIONE quei bastardi, chi vogliono prendere per il culo ? si sà gli italiani che li hanno votati.

VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Silvestro c 30.09.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Il commento sotto è da cestinare, prego !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 30.09.10 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Decenarios/ Il rosario di Shakira

Finalmente anche in Italia il braccialetto divenuto famoso ai mondiali di calcio 2010. Indossato da Shakira durante le registrazioni del video WAKA WAKA, il Decenerios e' un piccolo rosario fatto a mano in Colombia. A darci la notizia sono le ragazze della Thelù collection che sono divenute le esclusiviste per l'Italia. Siamo onorate e privilegiate -spiega Alessandra Rossi Art director di Thelù- di rappresentare e distribuire il Decenarios che in Spagna e nel resto del mondo è divenuto l'oggetto del desiderio il classico "must have" di stagione.
La responsabile Francesca Labate
info@thelu.it
Alessandra 335376066
Francesca 3393491265


Berlusconi dice :" A volte è veramente difficile e pesante governare ... Viene voglia di lasciare ad altri." dramma!!!
la festa di addio la facciamo a palazzo Grazioli o ad Arcore???
Vogliamo commentare le parole dell' anima pia Ciarrapico? secondo me Bocchino sta riconsiderando il suo discorso parola per parola!
Marco

marco corradi 30.09.10 14:38| 
 |
Rispondi al commento

analisi la tua più che chiara, corretta ed esplicita.
ma al premier poco importa, mal che vada si ritirerà dal suo amico in Libia, così avremo due paesi che "ci vogliono bene" Libia e Tunisia.
Quante volta la storia ripete fatti ed accadimenti.

enrico ratto 30.09.10 14:16| 
 |
Rispondi al commento

la mia opinione è che stiamo vivendo in oligarchia. Questa legge elettorale che non ci permette di votare le persone, ma che delega ad altri questa decisione, non fa altro che avvantaggiare questo sistema. Il voto di fiducia raggiunto ieri da questa maggioranza evidenzia che alle elezioni in primavera molto probabilmente ci si andrà, ma non dando la possibilità di creare un'altro esecutivo, con la medesima legge elettiva. Sono convinto che per i partiti in parlamento non sia un risultato da disprezzare, tuttaltro il loro sistema rimane intatto. Finchè rimmarranno sempre gli stessi a governaci le cose sono destinate non solo a non cambiare, ma andranno sempre peggio.

daniele infanti 30.09.10 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ormai ne usciremo con le ossa rotte di brutto. E rimarremo a bocca aperta quando fra un pò di anni la germania consenziente del sistema monetario europeo fragile se ne uscirà dall' euro.

Leonardo Giordano, Manduria Commentatore certificato 30.09.10 13:41| 
 |
Rispondi al commento

é impressionante come per distogliere l'attenzione degli Italozombie dai veri problemi dell'Italia mettano in scena svariati teatrini su cose inutile e senza senso per gli italiani. Ma alla fine, nonostante le minacce di Fini & Co. di non dare la loro "fiducia", riesce sempre ad avere la maggioranza

mirko cvecchinelli 30.09.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Difficilemente si è in grado di leggere gli eventi negativi nel momento storico in cui avvengono: uno strano torpore e anelito sotterraneo alla positività ci spinge a conservare quell'idea di buono di un presente illusorio che concretamente non esiste, nonostante gli allarmi, nonostante l'oggettività dei fatti.
Desideriamo fortemente non riconoscere il disagio o il pericolo forte, quasi ad alimentare la rassicurazione che poi non finirà male come si dice. Questa sorta di nutrimento alla conservazione felice del "noi" fece sì, ad es. che gli ebrei non seppero interpretare i segni della catastrofe imminente,nonostante l'evidenza delle premesse, rifugiandosi probabilmente dietro ad un "addapassàanuttata".
Allo sgomento dell'impotenza di fronte agli eventi drammatici ci si arriva sempre impreparati.
Non bastano i moniti, le rabbie, le denunce, le trattazioni di saggisti e specialisti, gli S.O.S. delle aquile dell'intuizione, i messaggi urlati delle fonti informative più smaliziate e libere. Qualcuno si salva sempre, molto raramente per puro caso, ma i più affondano e i responsabili sapranno comunque riciclarsi in forme rinnovate di energia autoproduttiva.
Ci si salva quando si possiede denaro e il potere di esigere aiuto.

patrizia p. 30.09.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

i partiti si sono mangiati tutto il paese in 30 anni !!!!...hanno cominciato dal giorno che hanno fatto fuori Mattei, Olivetti, e tanti altri che non potevano convivere con qs politici...ed eccoci qui !!!!!.....ma i partiti sono fatti da persone, centinaia di migliaia, milioni che hanno beneficiato di qs stato di cose...e sarà tutto il paese a pagarne x i loro appetiti fuorimisura ????......ci fanno rimpiangere le br....

tina ghigliot 30.09.10 12:53| 
 |
Rispondi al commento

SE DOVESSIMO TORNARE AD UNA P.ZZA SAN BABILA, OGGI COME OGGI, RIUSCIREI A SOPPORTARE ANCHE COLORO CHE FINO A IERI NON RIUSCIVO A COMPRENDERE, QUELLI CHE MI INORRIDIVANO MENTRE INFIERIVANO SUL CORPO INERTE DI QUEL CADAVERE, OGGI MI CI METTEREI ANCHE IO FRA QUELLI, GUARDA FINO A CHE PUNTO CI HA PORTATO QUESTA MERDA.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Un discorso farcito solo di bugie, senza alcuna vergogna e dignità, ogni volta che si guarda, si ascolta, che si viene a sapere di cosa sia capace questo essere vomitevole, mi prendono i tremori, quelli stessi di Di Pietro, di fronte a tanta sfrontatezza, arroganza, VUOTO morale ed etico, stupidità ed assoluto egoismo senza un briciolo di empatia, questo esempio di schizofrenia velenosa, l'emblema della falsità immorale e degenere, dovrà avere una fine o no?

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 12:45| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è fallita ?

Proviamo A Ragionare :

Qual'è lo scopo della Classe Dirigente e dei potentati economici che ad essa fanno capo ?

Fare Indebitare Tutti per poter controllare Tutti ( tutti compreso lo STATO , tutti TRANNE LORO )

I RICCHI nn hanno concesso CREDITO ALL'ITALIA , perchè pensavano che potesse RESTITUIRE I SOLDI.... ma semplicemente per poter SPEGNERE devinitivamente Ogni Ulteriore Rivendicazione sul fronte dei diritti ... COME ? Se lo Stato è PIENO DI DEBITI , Protestare e Scioperare è INUTILE DI PER sé , perchè nn potrà concedere NULLA anche volendo .

L'ITALIA è Una Nazione CONTROLLABILE E CONTROLLATA , come Un Lavoratore che ha un MUTUO DI 200 MILA EURO ...se fa il bravo continuano a farlo lavorare e se fa il bravissimo possono concedergli una moratoria di 12 mesi....se nn può pagare il Mutuo .


L'ITALIA del 2010 è il MODELLO IDEALE del Capitalismo : Stato Indebitato , Cittadini indebitati , Diritti Sociali in completa recessione ... ( nenanche gli USA DI REAGAN HANNO mai raggiunto la Perfezione )


Se l'Italia è Fallita ? L'italia è Perfetta !!!

La classe dirigente mette il Suo TENORE DI VITA AL RIPARO , comprando titoli di Stato ( Italiani O Tedeschi ) , PUOI FARE SOLDI COI SOLDI , Gli Operari sono diventati SCHIAVI , Sono TUTTI INDEBITATI ...

La Dirigenza Mondiale non LASCERA' mai fallire QUESTO DIAMANTE del Capitalismo GLOBALE : L'ITALIA !!!

Caio G . C. 30.09.10 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Questa classe politica sta affossando il paese in maniera definitiva ... siamo alla frutta. Si salvi chi può!

http://blog.libero.it/talkings/

Mauro T. 30.09.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento

B. va tolto di mezzo con ogni mezzo.
E' agli antipodi della democrazia.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere viviana che si ascolta con attenzione il passaggio sulle banche del discorso di b. ci si accorge che ha detto una grande verità: l'italia regge grazie a un popolo risparmiatore...le mani dello stato sui risparmi degli italiani?? ci siamo! senza alcun scalpore, direttamente in parlamento affermato: lo stato-italia è fallito come la grecia ma ancora sopravvive grazie ai risparmi degli italiani...attenzione a quelli non ricchi, a quelli che non hanno i soldi nei paradisi fiscali, in svizzera, etc.
Vi ricordate di quel direttore di banca svizzero che ha affermato che se lui avesse parlato il parlamento italiano avrebbe chiuso in 24 ore? bene, è una dichiarazione pubblica rilasciata ad un giornale svizzero.
oggi si legge su il fatto che lo psiconano è stanco e pensa di lasciare che tradotto significa fuggire, perchè non c'è scelta: o l'italia esce dal contesto dei paesi democratici o processa e condanna b.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto 2 servizi proposti dal programma le Iene che inequivocabilmente mostravano che al ministero dell'ambiente non viene eseguita la raccolta differenziata, propongo il licenziamento perchè ritengo gravissimo che in tale luogo non venga rispettata la regola che dovrebbe multare il cittadino in caso di mancanza. Io sono il mio leader credo nel riciclaggio e non voglio queste persone incapaci di svolgere coerentemente il loro lavoro.

Armani Cristina 30.09.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

bene, anzi male, tutto si puo' fare, o meglio si potrebbe fare! Si solo se la smettessimo di avere le Comunità Montane, (leggi le amministrazioni politiche) le province e tanti enti che non servono assolutamente a nulla se non creare burocrazia e attribuire posti politici improduttivi nella maniera piu assoluta. Questo ci ha portato , unitamente al regalo del governo Prodi del valore della lira rispetto all'euro, alla catastrofe economica. Già perchè a sopravvivere con 600 euro al mese vorrei vedere i parlamentari! Secondo me vivono fuori dal mondo! Ma come si fa a parlare delle puttane, dei loft a montecarlo e tante altra cazzate quando la regione campania (nel mio caso) ha un debito esagerato, tanto che non riesce a far partire neanche i fondi europei per lo sviluppo , forse gli unici utili alle imprese private. Ma dov'è la classe politica di un tempo?
Qui abbiamo solo dei perditempo che sanno solo andare in televisione e mentire spudoratamente pensando che di fronte ci sono milioni di coglioni??, Beh forse lo siamo davvero se continuiamo ad ascoltare puttanate come porta a porta, ballaro', anno zero ecc. ecc. Basta, mi sono rotto i coglioni. Domani mi cancello la partita IVA e voglio vedere come lo pagate lo stipendio dell'impiegato alla provincia che, insieme ad altri 15 colleghi, sopravvive al reparto dove si comunicano i prezzi degli alberghi, cioè il suo lavoro non serve ad un c...o! Sto cercando lavoro in Australia. Appena trovo qualcosa me ne vado!
Ciao a tutti

alessandro v - benevento 30.09.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo Beppe, io ho partecipato a diversi incontri dove parlavano di economia Eugenio Benetazzo e Marco Calì.
Tutti i risvolti sui PIIGS sono stati portati alla luce proprio da economisti indipendenti come Benetazzo e Calì.

Potete vedere ciò che scrivono da anni.

www.eugeniobenetazzo.com/
www.sapienza-finanziaria.com/

Ciao blog.
Leo

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 30.09.10 10:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Grande Viviana,
l'ho sempre detto che sei avanti!!! bellissimo pezzo.
Buona giornata.

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 30.09.10 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente il nano e diventato piu nano a forza di dire le frottole in padella e sui servi ,e poi e bravo a raccontare le fiabe ,mi scuso Beppe di pietro la suonata bene pur essendo politichese ,premio x il coraggio. Ciao vivi vivi vivi

carlo silla, roma Commentatore certificato 30.09.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

A casa tuttiiiiiiiiiiiiiiii!!!
E subitooooooooooooooooooo!!!

Rita Toschi 30.09.10 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Dall'Europa bisogna uscire!!!!!! E' la più grossa truffa mai congengnata da quando esiste il genere umano. SVEGLIA!!!! Cosa devono ancora fare per farci incazzare??
Se si vuole avere un futuro leggete queste 62 pagine e traete le conclusioni....
http://www.paolobarnard.info/docs/Il_Piu_Grande_Crimine.pdf

Piero B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 08:28| 
 |
Rispondi al commento

ahhhh, in quanto li volete'....come li volete?...ieri di fatto il parlamento europeo a decretato la sua morte..ivi compreso l'euro....l'europa dei Banchieri non farà più credito..ahhh...1/20 all'anno su un montante di circa 700 mld...mah...se no multe...questa mi sembra più un operazione di "strozzinaggio", abbiamo un debito ci paghiamo l'interessi(valanghe di soldi) e poi ci mettano pure in mora...!!!!
Caro Beppe, avevamo ragione noi,addirittura s'inventano formule per "consentire di spennarci"...dovrebbero avere il coraggio di dire: siete falliti....!e il bello è che non siamo soli in questa vicenda...troppo tardi, i potentati finanziari hanno dato troppo credito..hanno permesso ai goevrni di "indebitarsi"....e ora passano alla cassa...facile eh...eeh..L'europa e "bollita"..questo assomiglia più ad un concordato fallimentare...allora cosa ci stiamo a fare?riprendiamoci la lira...rimettiamo le frontiere....questo sistema non regge,la Spagna, Grecia sono in rivolta...a breve ci sarà anche la Francia...poi toccherà anche a noi scendere in piazza...è iniziato il conto alla rovescia...non è questa europa di banchieri e burocrati che volgiono gli europei come noi.

roby f., Livorno Commentatore certificato 30.09.10 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Crescita del debito pubblico negli ultimi anni.

Arrotondando, tra 1838 miliardi € di debito pubblico nel 2010 e 973 nel 1993, sono 862 miliardi € di debito pubblico in più durante questi 17 anni, così divisi:

* 516 miliardi € per i governi Berlusconi I (62 Mdi nel ’94), II, III (282 Mdi tra il 2001 ed il 2006) e IV (174 Mdi tra il 2008 e adesso);

* 346 miliardi € per i governi Dini, Prodi, D’Alema I, D’Alema II, Amato II, Prodi II (265 Mdi tra il 1995 ed il 2000 + 81 tra il 2008 ed il 2006).

Tra il 1995 ed il 2001 i governi di centrosinistra ridussero di praticamente 14 punti percentuali il rapporto debito pubblico/PIL, portandolo in una forbice 110-105%, rapporto mai migliorato poi dai governi Berlusconi, anzi è pure probabile che risalirà negli anni a venire.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Io sono solidale con Di Pietro CHE COME ME NON SI FA INTIMIDIRE DAI PECCATORI IMPENITENTI COME BERLUSCONI CHE SI STA ACCUMULANDO UN TESORO D' IRA PER IL GIORNO DEL GIUDIZIO E I CUI PECCATI SONO ARRIVATI FINO AL CIELO, ALTRO CHE UNTO DEL SIGNORE! NESSUN UNTO DEL SIGNORE DELLA STORIA CHE SI RISPETTI SI E' MAI COMPORTATO COME LUI ANZI, DIO MI CORREGGA SE SBAGLIO, SI STA COMPORTANDO COME UN ANTICRISTO!

CRISTIANO GENTILE 30.09.10 03:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire di più?
Difficile ......... mi limito ad aggiungere:
2 miliardi di € l'anno regalati alla chiesa cattolica con l'esenzione ICI e IRES;
L'8X1000 NN attribuito ad alcuno dal contribuente che viene redistribuito tra le confessioni che lo accettano (nn tutte) in proporzione tra chi h fatto le scelte,
ma soprattutto i 98 MILIARDI DI € (MILIARDI) DOVUTI PER LE SANZIONI SULLE SLOTMACHINE

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 30.09.10 00:39| 
 |
Rispondi al commento

...quando la caduta di B. fu prossima, tutti i suoi camerieri, maggiordomi, reggiporta, nani, scagnozzi, compari e ballerine cominciarono ad allontanarsene, cercando frettolosamente e con la bava alla bocca, un altro padrone da servire. Tutte le volte che venivano interrogati affermavamo con voce tremante: "B.? Non lo conosco, no anzi, lo conosco ma...insomma, lavoravo per lui credendolo un galantuomo". Perfino cicchitto ebbe a dire: "Facevo finta di essergli amico. In realtà lavoravo per di pietro...".

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe posso solo dirti di continuare così però voglio fare un appello a tutti o meglio a tutte le persone che credono nella libertà nella democrazia,nell'uguaglianza,nei diritti dei lavoratori, di liberarci da questo inferno,scendiamo tutti in piazza qua ormai la politica non centra più niente, dobbiamo riprenderci l'Italia perchè è nostra,saluti.

Francesco D'elia 29.09.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento

È la cosa più schifosa della mia vita. E ne ho viste di cose schifose!

Davide A., Cisterna di Latina Commentatore certificato 29.09.10 22:44| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
PRESTO SPERO,MI AUGURO,MOLTO PRESTO PAGHEREMO IL PREZZO DELL'ANDAZZO DEI NOSTRI MANTENUTI,PARTITI MANTENUTI.UNIOME EUROPEA FACCI PAGARE IL CONTO IL PRIMA POSSIBILE,PARTITI IN PRIMIS!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 29.09.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori