Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Allenati per la vita


No_Gelmini_Milano.jpg
Non si può dire che il governo dello psiconano non sia coerente. Investe in armamenti (15 miliardi di euro per 131 cacciabombardieri F35) e fornisce una educazione paramilitare alle nuove generazioni con l'iniziativa scolastica "Allenati per la vita" grazie a un protocollo firmato da Gelmini e La Russa. Prova finale: "Una gara pratica tra pattuglie di studenti”. E' il futuro, dopo l'università un impiego per tutti in Afghanistan e in Iraq.
"Oggi a Milano in centro sono arrivati i ragazzi delle scuole superiori a manifestare contro la ministra della diseducazione berlusconiana. Protestavano perché ha trovato soldi per portare militari in pensione e non a dare corsi di non so cosa negli istituti superiori, forse di come fare una trincea o a buttare una bomba lacrimogena. Vergogna della ultra destra neoliberista al potere che licenzia i professori ma porta questo cavolo di militari nelle scuole. Mai visto, neppure nella peggiore dittatura sudamericana ho trovato militari a dare insegnamenti. Dinosauri! con giacca e cravatta della casa della libertà". Eduardo Dumas ( edu latino), milan

8 Ott 2010, 19:22 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

e sempre la solita solfa date a cesare quel che è di cesare e date a la russa que che è di la russa il suo bel giocattolino con i soldatini di piombo, per carità dispiace vedere i nostri m ilitari che ci rimettono la vita ma non venga a raccontarci la barzelletta che serve a prevenire il terrorismo in casa nostra se ti viogliono far saltare in aria c'è poco da fare cercare di scambiare le nostre culture no eeeeeee......... invece di continuare a spendere soldi publici nei nuovi armamenti si dovrebbero impegnare nel sociale nella ricerca e nello sviluppo e non dico niente altro ogni altro commento è puramente superfluo non sono di destra non di centro e neanche di sinistra ma della logica che ci dovrebbe accomunare tutti!!

nicolino scroccarello 11.10.10 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono un sostenitore del Blog, fiducioso nel movimento a 5 stelle e convinto che comunque non si possa sempre generalizzare.Ritengo inutili queste iniziative quali "allenati per la vita", le domande per l'arruolamento superano ogni anno di gran lunga i posti disponibili e con queste iniziative si deviano fondi che sarebbero necessari a farne spendere meno. Non ho sbagliato scrivendo, è così. Quest'anno un numero imprecisato di ragazzi ha svolto una sorta di villaggio vacanze in alcune caserme dell'esercito. Ragazzi che per far questo sono stati vestiti ed equipaggiati con materiali nuovi di pacca, di ultima generazione, roba che i militari che LAVORANO tutti i giorni non vedono praticamente mai. Per la pubblicità inutile, ripeto la domanda supera l'offerta, si spendono tantissimi soldi che potrebbero migliorare la vita di chi già lo svolge quel mestiere. Non crediate che chi fa il militare viva in funzione di quel che gli viene propinato e non abbia una testa e un senso critico proprio. L'acquisizione dei nuovi mezzi spesso è inutile (esclusi quelli che possono garantire maggiori sicurezze al personale ) basterebbe deviare i soldi per riparare un parco mezzi inefficiente perché mancano i soldi anche per le manutenzioni più basilari invece di continuare ad acquisire materiali che sono un doppione e non sono strettamente necessari in un momento di crisi quale quello odierno. Mezzi nuovi che tra qualche mese non si muoveranno perché come per gli altri mancheranno i soldi per le manutenzioni.
Infine, siamo sicuri che un po di distacco da casa non faccia bene alla generazione di ragazzi che oggi incontro per strada completamente priva di valori e di rispetto verso il prossimo? Non ti insegnano solo ad usare un fucile, ti insegnano la vita con gli altri, a raffrontarti con loro e a rispettarli. Ti insegna che nella tua vita c'è tanto di quel superfluo di cui potresti fare a meno. Svolto nella maniera giusta il servizio militare può essere veramente utile.

alessandro corda 10.10.10 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, o caro Grillo Beppe fai come ti pare. Certo il tema sulla guerra è sempre un triste pensiero e un bruttissimo argomento.La parola guerra dovrebbe scomparire da tutti i vocabolari. " Ma forse dovremmo stare in un altro mondo " Dove il mare e la terra dovrebbero essere i nostri più grandi amici, fino a prova contrario; loro rimangano, e noi andiamo ". Questi ragazzi che muoiono pechè sono andati a portare la pace in paesi che non conoscono la democrazia, e vengono uccisi innocentemente. E arrivano in Italia in pompa magna nelle bare con tutto l'apparato politico e militare che gli fa gli onori con le facce tristi e la voce commossa, e le televisioni che riprendono i pianti e i volti di dolori dei famigliari e lo trasformano in spettacolo per aumentare la percentuale televisiva. E diventato una consuetudine questi avvenimenti; e lo trasformare in eroismo il sacrificio di questi ragazzi che seguono solo una politica sbagliata di un governo inetto miope pieno di debiti e megalomone, mi fa tanta rabbia e tanto male. Mi fa male vedere questi genitori che piangono. Perchè sono un genitore.
Questo tipo di missione di pace: come la chiamano; l'ha iniziato l'America e l'Inghilterra;
iniziando la guerra studiata a tavolino contro il presunto mostro Saddam Hussem: " La guerra: un'invasione di gladiatori esperti e preparati, contro bambini che giocano in un giardino pubblico: La chiamano guerra ". Se volevano ammazzare il dittatore irakeno, bastava mandare una squadra d'aasalto " specialità americana ", e risolvevano il problema. Con la carneficina che hanno fatto questi 2 paesi, hanno tirato in ballo altre nazioni, per allargare la colpa e diventare tutti innocenti. - L'ITALIA STUPIDA -. Fatta la frittata della guerra, si sono tirati indietro i primi attori; si riportano a casa i soldati prima che muoiono tutti, e promuovono l'Italia a Comandante di quelle missioni, e l'Italia manda i suoi soldati, vuole un pò di gloria. Con amore e con democrazia Peter Pan

Vito Volpicella, bari Commentatore certificato 10.10.10 09:34| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Se permettiamo che i militari entrino nelle scuole, è davvero il principio della fine.

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 09.10.10 20:37| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai stiamo rotolando sempre più velocemente lungo una china che porta al fascismo.
Facciamo ammazzare dei poveri cristi da gheddafi,
abituiamo i ragazzini ad ammazzare,
professori universitari negano l'olocausto,
qualcuno ha impunemente sostenuto che bisognerebbe ripristinare la rupe tarpea.
Come è potuto succedere?
Dove sono le nostre coscienze?
Questa volta non ci sarà nessuno ad aiutarci,
contro il fascismo.
dovremo fare da soli!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 09.10.10 17:46| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè non organizziamo un referendum di obiezione alle spese militari? Che ciascuno decida autonomamente che le sue tasse non vengano impiegate per la sovvenzione di militari e forze del 'dis-ordine' (eccetto che a pompieri unici ad avere un utilità pubblica?). La dittatura non è solo mediatica è anche militare. Alla festa della libertà a milano c'erano più poliziotti, vigili e militari (per non contare quelli in borghese) che in dieci stadi messi assieme la domenica.
Che i nostri soldi vadano in sanità pubblica, educazione, attività culturali e non a sovvenzionare i fascisti di oggi e di domani!

Renzo Sartori 09.10.10 16:35| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ciao Eduardone.

La mia preoccupazione è che man mano non ci meravigliamo più di tutte queste schifezze.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 09.10.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricorda troppo la formazione dei balilla fascisti del ventennio... la storia si ripete drammaticamente!

paolo Fronza 09.10.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento


Grazie Dumas , in poche parole , la sintesi chiara di un regime mascherato....che supera a volte le vere dittature .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella Spagna franchista (40 anni fa!!) i militari insegnavano regolarmente educazione fisica nelle scuole. I precedenti, purtroppo, esistono, eccome!! a La Russa piacerebbe mooolto tornare a quei bei tempi

domenico osella, piossasco (TO) Commentatore certificato 09.10.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Occhio,questo tipo di diseducazione civile e' da tempo contrabbandata nelle elite del partito democratico.Ricordo la proposta dell'energumeno Fassino:ripristinare il servizio di leva.Personalmente la mia indole e' pronta anche ad azioni violente sotto un egida di servizio.Esulo quindi da una cultura di stampo Prussiano confermando una educazione volta al miglioramento sociale e civile,ritengo opportuno costruire anche una difesa pronta alle continue soverchierie elaborate dallo stato terrorista e mafioso che attanaglia la stessa radice della cultura civile e sociale che dovrebbe radunare il popolo Italiano intiero.

enrico marziani 09.10.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Lo Zoo del Nuovo Circo
Entrino Entrino!!! Più ignoranti entrano più Leghisti si vedono!

giorgio peruffo 09.10.10 09:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=3aEvzuA4f0c&feature=related ( l'italia un paese che compra e vende armi,e ripudia la guerra? investe nel futuro?se la vita di un cittadino non sta su una portaerei chi si occupera'di lui?

giuseppe gagliardo 09.10.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

evviva il costarica che un giorno si svegliò e abolì l'esercito diventando in seguito il paese più ricco sel sudamerica.

giovanni massarotti 09.10.10 08:11| 
 |
Rispondi al commento

I RAGAZZI CHIEDONO DI STUDIARE ,CHIEDONO DI AVERE UN FUTURO DECENTE E LA POLIZIA LI MANGANELLA.. CREDO CHE ORMAI NON CI RIMANE CHE SCENDERE IN PIAZZA CON I NOSTRI FIGLI, PROVASSERO A TOCCARLI CON I MANGANELLI NOI CI PORTEREMO DEI BELLE MAZZE COSI GIOCHEREMO ALLA PARI.
E ASSURDO ESSERE PICCHIATI SOLO PER CHIEDE UN DIRITTO FONDAMENTALE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE...LO STUDIO

franco f. Commentatore certificato 09.10.10 01:18| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah... io in realtà posso trovarmi in accordo con questa proposta:
Provengo da una famiglia benestante ma molto austera dalle abitudini piuttosto parche, ma mi guardo intorno e vedo i miei coetanei, assai meno abbienti di me che sfoggiano e ostentano una vita che non possono permettersi. Ragazzini che si spinellano, che prendono la metro senza pagare il biglietto, ed escono al sabato sera per vandalizzare. Che si sentono intelligenti perchè "condividoni i link su facebook", mostrando così di essere ragazzi per bene... É UNO SCHIFO.

Forse un piccolo tuffo nel mondo vero non farebbe male. Non dico di dargli un archibugio e mandarli in Afganistan, ma credo che un ritorno all'austerità del servizio militare sarebbe un ottimo modo per temprare i ragazzi di oggi, sempre meno avvezzi a sacrifici di ogni sorta.

Sean Visi 09.10.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vediamo il lato POSITIVO!

i ragazzi abbandoneranno i programmi demenziali della TV del nano della minkia e si dedicheranno

alla SOLUZIONE FINALE DI CERTI INDIVIDUI CHE APPESTANO LA NAZIONE !!!!!!

- non credo che abbiano molto piacere a rimanere
ignoranti come il trota, mica tutti hanno il papà
"trotone" leghista acclamato da una massa di idioti!

Lenintonio Desani, SPQR Commentatore certificato 08.10.10 22:20| 
 |
Rispondi al commento

LA SCUOLA PUBBLICA E' UNA GROSSA CONQUISTA.
NON DOBBIAMO LASCIARCELA SCIPPARE.
STUDENTI, DOCENTI, GENITORI UNITI NELLA LOTTA PER LA DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA LIBERA, PLURALE E GRATUITA.

LAURA L. 08.10.10 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Bando di Concorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ serie speciale n. 72 del 10 settembre 2010.
Per il 2011 i posti disponibili sono 11.520.
indovinate per che cosa?
VFP1 (esercito)
I soldi per la ricerca, istruzione e sanità non ci sono ma per l'esercito si !!!
11.520 stipendi per emancipare e far crescere cosa ? noi abbiamo bisogno di ricerca ,studio per un domani essere più competitivi e no di militari

zhebù___DiPiù 08.10.10 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per la correzione grammaticale non imparerò mai l'italiano.

Oggi mattina guardavo l'entusiasmo di questi ragazzi in pieno centro "habitat dal jet set" meneghino.

Sono con voi studenti e professori, per essere il futuro onesto di questo paese!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.10.10 21:02| 
 |
Rispondi al commento

..è ora che insieme ai nostri giovani..
scendano in piazza anche i genitori..
..loro non lo chiedono..MA CI SPERANO..
..dobbiamo difendere i nostri figli da..
..QUESTI LADRI.. DI FUTURO!!
..non si può aspettare oltre..E' ORA!


(ciao Stefania)

anib roma Commentatore certificato 08.10.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
DI COSA HANNO BISOGNO GLI STATI,PETROLIO, GAS NATURALI ED AHNNO BISOGNO DEI MILITARI PER RPOCURARSELO NATURALMENTE A DANNO DELLA SCUOLA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 08.10.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori