Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

De Benedetti contro Google

  • 48


Carlo_De_Benedetti.jpg
De Benedetti si trova a Capri per discutere di banda larga e del futuro del Paese. Ha detto di provare "grande ammirazione e invidia per chi possiede Google". Lui possedeva l'Olivetti, unica grande impresa di informatica italiana, ridotta in macerie. L'industriale ha sottolineato che "Il motore di ricerca non può vivere da parassita, raccoglie 400 milioni di pubblicità senza fornire alcun prodotto, ma veicolando i nostri contenuti, non può continuare a trarre un profitto colossale dai nostri contenuti, è assurdo e non esiste". E' il bue che dice cornuto all'asino. Google non prende finanziamenti pubblici, il gruppo Espresso-Repubblica invece sì. Da "La casta dei giornali" di Beppe Lopez: "Né lo Stato poteva dimenticare di prestare soccorso alle encomiabili intraprese editoriali del “re della finanza” Carlo De Benedetti. Così, in un anno, 16.186.244 euro fra quelli prelevati dalle tasche degli italiani finiscono nelle casse dell’Espresso-La Repubblica, gruppo già ricco di suo di entrate da vendita di copie, da raccolta pubblicitaria e da “prodotti collaterali” (libri, dvd, ecc.). Il quotidiano fondato da Scalfari e dal principe Carlo Caracciolo viene anche teletrasmesso in America e in Australia a nostre spese (1.351.640 euro l’anno)." E il parassita è Google?

8 Ott 2010, 18:49 | Scrivi | Commenti (48) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

  • 48


Tags: Beppe Lopez, Carlo Caracciolo, De Benedetti, Eugenio Scalfari, Google, Gruppo Espresso-Repubblica, La casta dei giornali, minipost

Commenti

 

se de benedetti avesse google la spolperebbe come ha fatto con tutte le aziende

dante ciari 04.11.16 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Mah, sicuramente Google offre però dei servizi che sono abbastanza utili a tutti quanti, e molti di questi gratuitamente. Che poi Google sia un colosso e che faccia soldi con i contenuti degli altri, anche è vero.. ma credo che ogni cosa abbia le due facce della medaglia..

Eugenio Tommasi (SEO) 09.03.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento

De Benedetti....
mi sembra tragicomico...

mi ricordo di quando ha venduto la Buitoni Perugina alla Nestle per reggere nel tentativo di conquistare la Societe Generale de Belgique (perdonatemi eventuali errori di francese), che se nn ricordo male era nelle mani di Suez... qualcuno potrebbe dire "ha salvato Buitoni Perigina", l'ha venduta a gente competente...

poi Olivetti... ma poverino!!! (esclamazione metaforica, intendiamoci) si è affidato al Ragionier Colaninno!!!! che dire? l'allievo che ha superato il maestro??

stefano p 13.10.10 16:00| 
 |
Rispondi al commento

..deBenedetti ha ammesso di provare grande ammirazione - addirittura invidia - per chi possiede attualmente Google...
---
..l'avevo detto che era tutta invidia..debenedè..
mavaffffffffffffffffffff................

anib roma Commentatore certificato 12.10.10 10:45| 
 |
Rispondi al commento

de benedetti:ma vai a FANCULO!!!

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.10.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Intanto per non pagare le tasse allo Stato Italiano, in nostro eroe, ha preso la residenza in Svizzera..

bruno de ba 11.10.10 15:54| 
 |
Rispondi al commento

al di la dei finanziamenti pubblici, il punto di vista sull'inutilità di Google è particolarmente banale, spero che la citazione contenesse anche altro e che non si limitasse a queste affermazioni (ps. sarebbe utile mettere i link di approfondimento quando pubblicate stralci di interventi! )

simone righini (seo), parma Commentatore certificato 10.10.10 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei "famosi" distruttori di aziende e finanze...
Due parole... Go Home! Go Home! Go Home!

Gianluca Cuc, Seriate Commentatore certificato 09.10.10 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Salve

c'è invece una notizia apparentemente confortante :
Tiscali ha raggiunto un accordo con la cinese Zte per cablare in fibra ottica la sardegna ....
Sembra positivo per la regione che era relegata dalla telecom a fanalino di coda dell'italia per le connesioni internet.
Anche il fatto che ci sia soru è di buon auspucio .. ma io non conosco di politica ed economia e relativi intrecci ...
che ne pensate di questa notizia?

ciao
lorenzo

lorenzo scocca 09.10.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Guardate, questa cosa del finanziamento pubblico ai giornali è veramente tra le più insopportabili, in un paese pieno di cose insopportabili.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 09.10.10 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono perplesso se pensare che certa gente abbia il vizio di dire puttanate oppure hanno la faccia come il deretano. Parla proprio lui, il Re Mida alla rovesci. Un uomo che, mentre Re Mida ogni cosa toccava diventava oro, ogni cosa che ha toccato e diventata cacca. Ditemi una sola azienda da lui fondata che si sia salvata o non sia in debito .. una sola. Invidia Google? Dovrebbe invidiare la capacita' imprenditoriale anche di un mendicante ...
Faccia la cortesia: si ritiri su una montagna e racconti le sue cazzate alle marmotte... forse loro gli credono ...

claudio talanti 09.10.10 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi caz.0 l'ha messo a dirigere questo, c'è gente che si spezza la schiena ogni giorno per 4 denari e lui parla di Google, ma vai a scavare le patate nella campania Felix, cor..to

Soterus soter 09.10.10 16:07| 
 |
Rispondi al commento

ma e' un genio dell'informatica!!!!
Comincio a capire perche' l'Olivetti e' fallita....

Luna Nera Commentatore certificato 09.10.10 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante sapere quale sia la risposta di DeBenedetti a tali accuse\post\dichiarazioni ?

Ma dubito risponda?

Quello ke mi domando è? Chi glielo fa fare a certa gente di produrre tali dichiarazioni?
Forse credono davvero che la gente nn sappia nulla sul loro conto ? O semplicemente sene sbattono ?
Nel senso: io fossi in lui non andrei a parlare di parassiti ed eviterei l'argomento anke se mi fosse chiesto...

ai a. Commentatore certificato 09.10.10 14:14| 
 |
Rispondi al commento

brutta bestia l'INVIDIA..eh, debenedè

anib roma Commentatore certificato 09.10.10 13:38| 
 |
Rispondi al commento

grande ammirazione e grande invidia per chi possiede
i " duty free "

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Google, di prodotti ne offre. Ne cito solo qualcuno:
- Ricerca web, immagini, video, blog, ecc...;
- Ricerca sulle mappe, street view;
- Condivisione di Video (YouTube);
- Creazione di Blog (Blogger);
- Gestione documenti (dei veri e propri software che possono essere utilizzati gratis a discapito di pacchetti a pagamento da installare sul proprio PC);
- Traduttore.

Il tutto gratuitamente, oltre ad altri prodotti aziendali che sono offerti a pagamento.

Inoltre è tra le aziende che più investe nella ricerca nel campo (ovviamente) del web e degli standard aperti (chi è del campo legga qualcosa riguardo HTML5 e WebM).

Il prezzo da pagare? La raccolta di informazioni a scopo statistico; stessa attività operata da Facebook. Come tutti sanno "nulla è gratis".

Non si è d'accordo con tutto questo? Basta non utilizzare questi prodotti.

De benedetti afferma che Google "raccoglie 400 milioni di pubblicità senza fornire alcun prodotto"? Forse dovrebbe iniziare accendendo un PC.

Vito G., Bari Commentatore certificato 09.10.10 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vallo a dire a De Benedetti che Google e gli altri motori di ricerca indirizzano gratuitamente verso i loro servizi a pagamento.

Senza i motori di ricerca, gratuiti, i loro siti e giornali verrebbero letti e venderebbero molto meno.

De Benedetti e le sue cavolate.D'altra parte è una delle eminenze grigie del PD...

alberto arnoldi 09.10.10 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma vaffan'taoculo DeBenedetti....

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Che cazzo vuol dire che google non da servizi?? Ma se da praticamente da TUTTO !!

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Strano che l'ebereo distruttore di industrie non abbia proferito verbo su facebook e su come questo strumento di spionaggio tratti i contenuti dei polli che si iscrivono...No?...

mai lasciare scrivere la verita', mi raccomando... 09.10.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento

ma non hanno proprio ritegno! ma credono che siamo idioti?

Ferdinando A. Commentatore certificato 09.10.10 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Per Bendetti vale più di ogni altro l'etichetta di parassita di lungo corso: Honny soit qui mal y pense! (Sia maledetto chi pensa male.)
Ricordate le scorriabande per comprare aziende pubbliche decotte per poi rivenderle dopo qualche anno con profitti impensabili? (un caso per tutti Buitoni.)
E alla fine degli anni 90 quando in fretta e furia quotò la società CD WEB TECH una specie di fondo che per investire nel settore della New Economy i tuoi soldi si faceva pagare a peso d'oro finendo poi malamente negli anni successivi.
De Benedetti vive in maniera parassitaria sulle spalle dello stato italiano, dei piccoli azionisti a cui ha rifilato pacchi a ripetizione per decenni.
La lezione sul parassitismo ha più l'aspetto di una forte reazione d'invidia, da parte di un personaggio ormai privo di qualsiasi credibilità finanziaria, che vede ormai la propria stella al tramonto.

Fausto Piazza 09.10.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Questi VECCHI BARONI dell'economia italiana, sono senza VERGOGNA, sempre più VOLGARI nella loro strafottente menzognera arroganza, mai capaci di un'autocritica sincera e dunque costruttiva, arricchitisi e con le tasche PIENE DI SOLDI PUBBLICI, mentre sempre più mercificavano ed umiliavano il lavoro ed i lavoratori, che erano e SONO I LORO VERI DATORI DI LAVORO, in quanto direttamente espropriati dalle loro buste paga, per foraggiare questi VECCHI demolitori, incapaci, presunti maneger.
Quando criticano Beppe, l'unico ad aprirci gli occhi, formulando il termine, IMPRENDITORI CON LE PEZZE AL CULO, mentre i media corrotti ci parlavano di geni della finanza, questi geni che hanno fatto I FR.OCI SEMPRE CON IL C.ULO DEGLI ALTRI, guarda caso sempre il nostro, come il PD devono andare a casa, sono VECCHI INCAPACI E LADRI INFAMI....LARGO AI GIOVANI.
De Benedetti, tronchetto, testa d'asfalto e industriali del cemento VAFFANCULO a morte.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe fargli capire le regole basilari del libero mercato...

salvatore l., caltanissetta Commentatore certificato 09.10.10 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, da questi commenti puoi capire la bestialità della gente che ti acclama come un vate... Il gruppo l'espresso prenderà pure soldi dal contribuente, ma lo fa anche la concorrenza (cosa che hai omesso furbescamente). La repubblica ha firme d'eccezione, gente che scrive bene, mica come te. Rappresentano una delle spine nel fianco più grandi per il cavaliere. Non so se credi di essere il solo ad essere contro berlusconi, di certo lo vuoi far credere per vendere i tuoi gadget in bella mostra...

enzo lombardo 09.10.10 08:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Google sta seppellendo anche loro. Google è un pezzo importante di internet, il più importante. La televisione presto sarà democraticamente portata su internet. Non a caso Google ha comprato Youtube. Sono finiti vedono il baratro e presto precipiteranno giù.


EEHHH DE BENEDETTI...CAPIRAI...FINANZA CREATIVA. TANTO PAGA PANTALONE

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 09.10.10 02:01| 
 |
Rispondi al commento

De Benedetti?? Ma vai AFFANCULO e impara da Google che non si fottono i soldi agli italiani per sostenere i tuoi giornali! Voglio proprio vedere se hai le palle di rinunciare ai finanziamenti pubblici come fa il Fattoquotidiano.... Ragazzi perché non gli lanciamo una sfida? Rinunciare ai finanziamenti pubblici e potrà pensare soltanto di paragonarsi a Google anche se ne avrebbe ancora molta di strada da fare!

Marco Palatella 09.10.10 00:58| 
 |
Rispondi al commento

il pisello circonciso italo-svizzero se ne ha a male se ALTRI hanno avuto una idea migliore delle SUE(fallimentari che lo hanno reso ricchissimo a SPESE dei contribuenti e lavoratori ITALIOTI), l'editore a CONTRIBUTO PUBBLICO(rimborsi sull'editoria)sarebbe ora che si ritirasse a vita privata questo IM-PRENDITORE coi soldi degli ALTRI invece che immerdare con i suoi INUTILI commenti ciò che NON riesce a comprendere da tempo .. un degno alter ego del NANO piduista.

Marco B. 09.10.10 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Che pagliaccio! Google offre una serie di servizi da paura! Ma ci rendiamo conto che google maps è una cosa COLOSSALE che tutti noi possiamo usufruire GRATIS? Contiene TUTTO! Anche se scrive il nome a caso di un negozio e la città Google Maps ti prova ad indicare quello che cerchi. E così via, i servizi sono colossali (anche troppo, a volte mi domando se non ci sia qualcosa dietro!).
E quello che dice che sono dei parassiti. Io ne vedo solo uno di parassita nella discussione, e non è Google.

Gli garberebbe avere Google, così da succhiarlo via come è successo con l'Olivetti eh?

antonio marcheselli, Signa (FI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Bah... Lo compatisco perché ha superato i 70... Come fa a dire che Google non offre servizi quando fa un sacco di cose a costo zero per noi? Si fa pubblicità e ha un sacco di entrate, ma la sua utilità è indubbia.
Questi non sanno nemmeno di cosa stanno parlando...

Enrico Coco, Acireale Commentatore certificato 08.10.10 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Molti anni fa,leggevo in una lettera mandata a Scalfari,l'allora direttore di Repubblica,di un signore invalido,che aveva un po "arrotondato"la sua infermità.
Scalfari di rimando gli disse che aveva sbagliato,che quella in pratica era truffa.
Bene,caro Scalfari,magari quel pover'uomo avrà preso qualche centomila lire in più al mese,voi invece fate le cose(tuttoggi)in grande stile,prelevando milioni di Euro dalle tasche degli italiani.
Insomma anche per Scalfari(e il gruppo Espresso)vale la parabola..."perchè guardi la pagliuzza negli occhi di tuo fratello,e non guardi la trave nei tuoi occhi".
Saluti.

Lovigio (na) Commentatore certificato 08.10.10 22:21| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO COSIDETTO 'Governo del fare' regala quattrini a chi ne è già pieno, che gli escono anche dal buco del c...o.
La Cricca favorisce le cricche amiche,inutili, parassitarie, ignoranti, lecca-lecca, impuniti, falliti, rufiani, mafiosetti, magnacci, collusi, prepotenti, bigotti, evasori, tangentisti, ricattatori, giornalisti collusi, vips, palazzinari, e chi + ne ha + ne metta.
La Repubblica dei Coglioni digerisce tutto.
Buona serata.
Graz-pv

graziano baschiera, pavia Commentatore certificato 08.10.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

DE BENEDETTI E'OSCENO CALPESTA IL MOTORE DI RICERCA PERCHE NON CAPISCE LE FANTASTICHE PREROGATIVE DEL WEB.DE BENEDETTI NON COMPRENDE L'EVOLUZIONE LA QUALE DETERMINA L'ODIERNA COMUNICAZIONE

enrico marziani 08.10.10 20:38| 
 |
Rispondi al commento

non penso che google sia composto solo da stinchi di santo ma i servizi che offre, uno su tutti la mail migliore che c'è, sono una figata. se continua su questi livelli, tantissimi auguri a google!!!!!

andrea asoni 08.10.10 20:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
DE BENEDETTI E' ORMAI PREISTORICO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 08.10.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa vuoi dirgli a questo povero vecchietto...
Almeno lui sa il nome corretto e non GOGOL come disse qualcun altro.

Andrea Franzese, Locate di Triulzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.10.10 19:23| 
 |
Rispondi al commento

E' tutta l'Italia che è fatta così.
Nessuno si accorge più di vivere in modo parassitario, anzi qualcuno si è pure autoconvinto di essere un grande industriale !!
Le idee non valgono più un cazzo di niente.
C'è qualcuno che le finanzia ?
In alcuni casi vengono comperate "a pacchetto" con l'uomo che sta dietro un salario da fame.
Il principio di alienazione non è solo un concetto marxista è spesso pratica quotidiana.
Quando va bene.
Quando va male le aziende diventano mucche da mungere, poi decotte, poi obsolete.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.10.10 19:20| 
 |
Rispondi al commento

L'intervento contro Google mi sembra a dir poco incivile, considerando che lo stesso Google "dà da mangiare" a migliaia di giovani sviluppatori su internet che non si fanno schiavizzare dalle major dell'informazione o da chi garantisce guadagni prebende abbodanti solo ad amici e parenti, e magari anche agli amici degli amici.

Mi sa che uno può essere stato bravo, preparato (forse) ma che ad una certa età si debba interessae solo delle cose ... della sua età, come si va dicendo da tempo anche del mr. b.

Si può dire "c'é un tempo per comandare, guidare, e c'è un tempo per tacere quando le cose non si conoscono o non si capiscono più.

rosario v. Commentatore certificato 08.10.10 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Google, insieme a facebook, non sono altro che la più grande schedatura di massa della storia. Naturalmente, ci sono anche myspace e twitter. Internet è stato un "regalo" del pentagono al mondo. Scusate la paranoia.


Vorrei fare rispettosamente notare all'Ingegnere De Benedetti che, contrariamente a quanto affermato, Google non veicola contenuti.
Questo è infatti un compito della Rete.
Google invece indicizza e cataloga le risorse disponibili in Rete, e questo non è certo un lavoro da poco, quindi è quantomeno da ignorante affermare che Google faccia il parassita.

Vincenzo Femia 08.10.10 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, bisogna tenere conto che il Signor Carlo De Benedetti è nato il 14 novembre 1934, ed HA QUASI 74 ANNI.

I fondatori Larry Page e Sergey Brin, allora studenti dell'Università di Stanford, avevano 25 anni.

BISOGNA FAR LARGO AI GIOVANI!

Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori