Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Desio5Stelle-Inceneritori: 1 a 0


Gentilini_wood.jpg
A ignorare gli effetti degli inceneritori sulla salute, neoplasie, malattie respiratorie, è rimasto solo Veronesi. I ragazzi della Lista Civica Desio 5 Stelle hanno ottenuto un grande risultato contro gli inceneritori. E' l'inizio di un contagio.
"La Lista Civica Desio 5 Stelle ha ottenuto in consiglio comunale la prima grande vittoria contro l'inceneritore cittadino. Il consigliere 5 Stelle Paolo Di Carlo ha presentato un ordine del giorno per cui il Consiglio Comunale impegna la Giunta entro giugno 2011 a:
1) commissionare approfondite analisi dei terreni circostanti l'inceneritore per verificare la presenza di diossine , metalli pesanti e polveri
2) in caso fosse verificata la presenza di sostanze inquinanti, richiedere la bonifica dei terreni
3) richiedere un'indagine epidemiologica per accertare gli effetti della presenza dell'inceneritore sulla salute dei cittadini.
Hanno espresso parere favorevole, oltre alla minoranza, i capigruppo della (ex) maggioranza della Lega e della lista civica Desio 2000, mentre UDC-Indipendenti ha sollevato obiezioni e il capogruppo del Pdl Filippo Ielo ha dato parere contrario. I capigruppo della minoranza si sono resi disponibili a far sì che la Giunta coinvolga nel progetto i Comuni confinanti, in quanto titolari di quote di Bea, la società pubblica che gestisce l'impianto d'incenerimento. Il successo è stato totale: hanno votato a favore tutti i consiglieri delle forze politiche tranne Filippo Ielo del Pdl, che si è astenuto, forse a causa di un conflitto di interessi piuttosto palese, dato che lavora per Bea nell'ambito del teleriscaldamento. Non sono mancati piccoli diverbi nella zona riservata al pubblico tra alcuni simpatizzanti del comitato NoIncDesio e alcune persone "filo inceneritoriste" vicine a Bea, contrariate dalla piega che stava prendendo la votazione!". Bruno Marton - Desio 5 Stelle

29 Ott 2010, 17:34 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non sono di desio, ma comunque in zona, in Brianza. Mi complimento per quanto state facendo e per i risultati ottenuti. CAMBIARE SI PUO'.
ciaoo e non mollateee!

riccardo riboldi 03.11.10 08:06| 
 |
Rispondi al commento

io abito a 500 metri dall'inceneritore ho 40anni per cui si può dire che l'ho visto nascere e mangio regolarmente prodotti agricoli, uova ecc. vorrei solo far presente che gli abitanti dei paesi che usufruiscono dell'inc. sono (specialmente negli ultimi anni)molto aumentati e quando la spazzatura davanti a casa mia non verrà portata via perchè l'inc. non riesce a smaltirla, io non brucerò cassonetti o altre idiozie simili, mi limiterò a prenderla e portarla davanti a casa di chi non ha voluto il nuovo inceneritore. Volete fare qualcosa di serio per l'inquinamento vicino a casa mia? C'è la superstrada milano-meda... milioni di macchine ferme o a passod'uomo almeno 4 ore al giorno tutti i giorni.

fabio zanivola 03.11.10 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Abito a Bovisio Masciago e dal mio terrazzo vedo , a circa 1 km , le " bocche da fuoco " dell'inceneritore che sparano incessantemente nel nostro cielo velenose colonne di fumo.........e qualche imbecille vuole ancora farci credere che tutto ciò non è nocivo per la salute ( probabilmente non è nocivo per la LORO salute....)
Questa notizia mi riempie di gioia e mi fa sentire parte di un gruppo che sta diventando sempre più forte grazie ad un'arma invincibile : il nostro CERVELLO !!!!!!
un abbraccio a tutti e ...sempre uniti

pietro possamai 03.11.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per il Vostro successo.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 30.10.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe partecipare a "Chi l'ha visto" - non per cercare una persona, ma una cosa forse scomparsa: la mia brillante epistola (con francobollo da me dipinto) indirizzata al Direttore del Corriere di Chieri e cintura. Senza offesa per alcuno, non ne sono sicura, perché in tutta la mia vita non ho mai letto un giornale tutto intero, un po' tristi.
Il succo del discorso era il seguente: uno dei primi gg. di ottobre, nel primo pomeriggio, mi trovavo presso la Biblioteca civica - sala lettura sez. adulti. Attendevo una telefonata da una parente per accertarmi che avesse trovato un passaggio in auto per recarsi all'ospedale problemini vari familiari. Suona il cellululare col silenzioso e rispondo a voce abbastanza bassa. Sbuca in modo repentino da dietro uno scaffale una bibliotecaria che vietandomi di proseguire la telefonata mi ordina di abbandonare la sala. Io essendo un po' stressata dalla sua richiesta le rispondo a gesti di allontanarsi e proseguire il suo lavoro. Lei continua che bisogna imparare l'educazione e mi chama per cognome, che conosceva perché, forse proprio il g. prima, le avevo regalato un campione delle mie creme contro la cellulite.
Notare che da almeno 3 anni e assolutamente gratuitamente ogni volta che vado in biblioteca ritiro tutte le riviste anche degli altri utenti per dare una mano a riordinare i tavoli.
Lei si irrigidisce ulteriormente e corre a chiamare la superiora. Questa si catapulta sul mio tavolo per ribadirmi il divieto e rispondendo a una mia provocazione mi minaccia che se avessi fatto anche solo un'altra telefonata avrebbe chiamato le forze dell'ordine.
. mi allontano dal tavolo perché oltretutto la direttrice si era seduta piazzata proprio davanti a me per ispezionarmi. Dopo l'accaduto che forse mi è costato anche un lavoretto di ripetizioni, mi sono ritrovata a dare la lezione di italiano a un bimbo somalo sulla panca di pietra vicino alla fontana della biblioteca: non / laurenzana P 3336643130

pasqualina laurenzana 30.10.10 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Non sono di Desio, ma abito nelle vicinanze. Sapere che pian piano le cose si stanno muovendo mi riempie di gioia e speranza per un futuro migliore. Credo che con l'unione e la volontà si possano raggiungere tanti obiettivi a Milano e in tutta l'Italia. Una goccia, tante gocce, un mare! Possiamo farcela, ragazzi! Complimenti! Continuate, così! :-)

Evelyn Baleani 30.10.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSMI ! E' solo un piccolo inizio ma è MERAVIGLIOSO. E' IL PRIMO BUCANEVE CHE FA CAPOLINO DOPO UN LUNGO INVERNO DESOLANTE.
BRAVI E GRAZIE

marco n., como Commentatore certificato 30.10.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è da aggiungere altro, solo, bravi ragazzi forza ragazzi, aggiungo un idea: costruiamo un alloggio attaccato agli inceneritori e lo offriamo gratis per 5 anni, a coloro che sono favorevoli agli inceneritori,il primo ad inaugurarlo deve essere Cancronesi e la Marcegaglia, se siete d'accordo sono disposto pure a farmi un mutuo per contribuire.
Ciao a tutti Renato.

Renato Mancini 30.10.10 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Vi diranno che le analisi costano e che devono trovare i fondi....anche da noi si è ottenuta una delibera che è rimasta disattesa..

Sara Da Costa 29.10.10 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti! Bene, è importante che i consiglieri comunali pensino con la loro testa, a prescindere dallo schieramento politico nazionale di appartenenza.
Abito nell'alta padovana.
Mi sembra di ricordare questo, da verificare. Dalle nostre parti c'era il polo chimico di Porto Marghera; l'area dove si sono verificati i maggiori casi di complicazioni polmonari si trova intorno al comune di Scorzè, a nord ovest del polo industriale ad una quindicina di chilometri in linea d'aria. Siccome un inceneritore ha la canna fumaria abbastanza alta e le polveri sono molto più piccole di quelle prodotte dalle ciminiere di una zona industriale convenzionale non mi stupirei che nel terrono circostante ad un inceneritore si trovino pochi residui.
State attenti a non giungere a conclusioni errate.
Claudio

Claudio Boschello 29.10.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Soluzione alla RUMENTA (spazzatura) CNR PROGETTO THOR

salvatore castellano 29.10.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso è ben collegato: vorrei che fosse data la massima pubblicità, a partire da questo blog, a come deve essere organizzata la gestione della raccolta differenziata.
Mi spiego: avevo letto tempo fa, se la mia scarsa memoria non mi tradisce, che nel Veneto un consigliere 5 stelle, era riuscito ad organizzarla a costo zero per il comune, consentendo quindi ai cittadini di risparmiare sulla bolletta.
Qui vicino a Mantova, alcuni Comuni hanno iniziato la raccolta differenziata, ma non mi sembra che ci siano risparmi, anzi in alcuni casi ho l'impressione che, come succede in Italia quando parte una nuova moda, i costi tendano ad aumentare.
Allora direi che sarebbe opportuno avere un punto di riferimento, un qualcosa che racconti sulla base di esperienze vissute, come bisogna fare dal lato pratico per conciliare risparmio ed ecologia, o viceversa. E questo anche per verificare che, come si dice dalle nostri parti, qualcuno non "balli nel manico" (niente di più facile).

D Ben 29.10.10 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Troppo bello ! Bravi ragazzi avanti tutta ^_^.
Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Grande la dott.sa Gentilini! E grande il movimento 5 stelle!

Giuseppe Ridolfi 29.10.10 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Anche Stefano Montanari ha fatto grandi scoperte in merito agli inceneritori! Perché non ne parli più?

Giuseppe Ridolfi 29.10.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento

il metodo di analisi dei campioni dovrebbe seguire la tecnica usata dalle case farmaceutiche per verificare l'efficacia di un nuovo farmaco:
consiglierei di sviluppare una strategia che renda oggettiva l'analisi svolta dai laboratori fornendogli dei campioni sia positivi che negativi. Massima attenzione anche in fase di anonimizzazione dei campioni creati. Se l'informazione su cosa e' cosa trapela in qualche modo, il risultato e' inevitabilmente inaffidabile.

Giova D 29.10.10 18:51| 
 |
Rispondi al commento

IO CONOSCO BRUNO MARTON!

Ferdinando A. Commentatore certificato 29.10.10 18:29| 
 |
Rispondi al commento

occhio adesso che chi fa le analisi non sia scelto da Filippo Ielo del Pdl o siamo da capo...

Massimo Rui 29.10.10 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Grandi ragazzi!!!!!!
Siete la dimostrazione che siamo il MoVimento di chi costruisce e non distrugge, di chi pensa al bene comune e non a quello di casta, di chi è proattivo e non solo reattivo.
Insomma, siete stati bravissimi!!!!
Silvana Carcano

Silvana Carcano 29.10.10 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Grandissima Patrizia Gentilini !!!!!! Avanti tutta e liberiamoci definitivamente di queste carcasse e zombie di politicanti ed affaristi delinquenti e criminali che attentano alla vita e salute dei cittadini italiani !!!!!!

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 29.10.10 18:02| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
GRANDE COLPO MOVIMENTO 5 STELLE DI DESIO (VR),CONTRO GLI INCERENITORI GLILE AVETE SUONATE,ANADATE AVANTI COSI' IO CONTINUERO' A TIFARE PER VOI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 29.10.10 17:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori