Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Expo 2015: "Cementiamo il Pianeta"


Expo_2015_aree.jpg
Il tema di Expo 2015 è: "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita". L'unico argomento discusso sino ad ora è stato il cemento con cui nutrire le lobby, quali aree (500.000 metri quadrati...) rendere edificabili per costruire palazzoni di cemento. Il tutto in Lombardia, una delle regioni più cementificate e inquinate del mondo. Nei grattacieli e nelle aree di Expo saranno esposti semi di tutto il mondo e macchinari per l'agricoltura che nessuno andrà a vedere. Vi immaginate un povero folle che prende l'aereo per atterrare nella periferia di Milano massacrata da svincoli autostradali, palazzoni, cavalcavia e inceneritori per capire come "Nutrire il pianeta"? E' un controsenso. Se il tema fosse stato "Cementiamo il pianeta" allora sarebbe nel posto giusto. Da questa idiozia planetaria che finirà in un fiasco economico colossale a spese dello Stato ci guadagneranno in due: i costruttori e i padroni dei terreni che saranno rivalutati. L'Expo 2015 va fermato finché si è ancora in tempo.

9 Ott 2010, 18:46 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La settimana scorsa sono stato ad Hannover, Germania. Un altro mondo.

E' lunedì, già dall'aereo vedo campi che sembrano coltivati a pale eoliche, atterro, passando per la stazione centrale leggo una targa, città dell'esposizione universale del 2000 (un attimo di terrore) e vedo cosa l'esposizione ha lasciato alla città.
Giro per la città, vedo viali alberati recentemente ammodernati, edifici moderni (pochi) che si inseriscono alla perfezione nel passato (ristrutturato come la stazione). Vedo, no mi sbaglio, NON VEDO AUTO, MA tram, autobus, taxi e un sacco di BICI, gente in giacca e cravatta, mamma e bambino (nel carrettino), casalinga a fare la spesa, studenti, insomma tutti in bici, miriadi di bici, con i loro semafori, corsie e parcheggi dedicati ovunque, non solo in centro. Una città in cui vedo un ubriaco a terra, non faccio in tempo a rendermene conto e... è circondato da 3 passanti (ragazzi Nb.) che lo sorreggono, non come a roma qualche giorno fa.
Vedo ragazzi, almeno 20, che fanno ginnastica sulle scalinate esterne della stazione. Insomma, vedo una città civile, pulita, vivibile. Ad Hannover "sento" il SILENZIO... e venerdì tornerò nella "minuscola" milano.

Davide B. Commentatore certificato 13.10.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento

E' un dato di fatto. L'Italia ha una delle piu' elevate di cemento pro-capite di tutta Europa,non parliamone a questo punto della Lombardia.L'Expo 2015 dara' un impulso ad un'economia stagnante, ma bisogna cambiare mentalita'. Non si potra' costruire in eterno, non si puo' pensare che il lavoro si crea solo ed unicamente con le grandi infrastrutture, le grandi opere, la grande quantita' di cemento. Esistono altri modi di creare lavoro e benessere nel rispetto dell'ambiente. Non ho dati alla mano ma vi posso dire che la Germania, all'avanguardia in materia di fonti rinnovabili, creera' negli anni avvenire nuovi posti di lavoro appunto in questi settori, senza il dover tassativamente usare la betoniera.

FABIO F. Commentatore certificato 12.10.10 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se proprio lo si vuole fare lo si faccia ad Aquila (la cedo volentieri a B.).
Lo si puo anche fare senza spendere in stile arte moderna, lasciare tutto com'e' (Aquila). Visite guidate negli alberghi dove aloggiano i terremotati. Ovviamente cambiando il tema: "La forza della Natura e del Malgoverno".
E basta con 'sta demagogia c.ca le infrastrutture, si possono fare benissimo (anzi meglio) anche senza l'expo.

volty xeno Commentatore certificato 12.10.10 02:44| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso che Milano non è adatta al tema dell'Expo 2015 perché è una città cementificata, urbanizzata non sta in piedi essenzialmente per 2 ragioni.
1 - E' vero, Milano è cementificata lo sprowl urbano galoppa come uno stallone, ma forse ospitare l'esposizione è il segnale che c'è volontà di cambiare, e penso che sia una cosa adatta scegliere Milano come simbolo di uno sviluppo sin'oggi sbagliato, da cui bisogna prendere atto per cambiare e valorizzare il patrimonio paesaggistico e territoriale.
2 - Una occasione per migliorare le infrastrutture milanesi, che non sono paragonabili minimamente neanche alle città europee. Milano è praticamente scollegata con l'intero hinterland se la si paragona a Copenhagen o Amsterdam.
In fine devo comunque dar atto che nonostante il progetto dell'arch. Boeri sia indirizzato sul tema della reversibilità e sostenibilità, a livello politico e amministrativo il capitolo Expo non sta andando nel migliore dei modi, evidenziando che come prassi italiana in testa a tutto ci sia il profitto personale derivato dalla speculazione, posizionando i bisogni della collettività solo come necessità secondaria per essere ottimisti.
Credo inoltre cementificare con un fine positivo, e credo che questo lo sia, sia tuttavia accettabile. Sarei stato in disaccordo se la stessa superficie di terra fosse stata sottratta alle coltivazioni del riso nei pressi di Pavia, con la scusa del titolo dell'Expo.
Cementificare è comunque un fatto sicuramente non a favore del pianeta ma ribadisco, se viene fatto coscientemente e a favore del pianeta come in questa occasione sono d'accordo.
Parlo con cognizione di causa essendomi laureato in architettura ambientale e conoscendo le dinamiche dello sviluppo sostenibile che credo verrà promosso grazie a questa Expo, semmai a livello politico ed amministrativo si venga a capo come dice l'arch. Boeri, noncè candidato sindaco di Milano, non truffando il pubblico.

Lorenzo Masotto Commentatore certificato 11.10.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si stanno fermando da soli non ce la possono fare ...

FABIO E., Miradolo Terme Commentatore certificato 10.10.10 19:38| 
 |
Rispondi al commento

a riguardo c'è anche uno splendido documentario sul sito di Via Emilia Doc Festival dedicato al consumo del suolo (si chiama il suolo minacciato e si trova qui: http://www.viaemiliadocfest.tv/film-IL-SUOLO-MINACCIATO-hd-10.html )

simone righini (seo), parma Commentatore certificato 10.10.10 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Expo 2015 va FERMATO? Ma stiamo scherzando? Ottenere l'esposizione universale è stato un gran risultato, risultato che i paesi di tutto il mondo si scannano per ottenere. Questo perchè l'EXPO porta in città e non solo idee, lavoro, infrastrutture turismo...Non bisogna costruire? E dove lo facciamo l'expo, in mezzo alle campagne? Lombardia regione piu cementificata del mondo? Andate a vedere cosa e come stanno costruendo in Cina e poi ne riparliamo. Per tornare in europa, Francoforte che ha la metà degli abitanti di Milano ha 7 linee metropolitane, fate un po voi. Infrastrutture migliori significa anche meno sprechi e meno inquinamento. Il concetto del "fermiamo tutto" mi sembra eccessivamente radicale data l'importanza che puo avere EXPO per il territorio.

fedi_milano 10.10.10 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WOODSTOCK "PER TETTO UN CIELO DI STELLE"

IL 17 OTTOBRE GRANDE EVENTO A S.LORENZO A ROMA: I SENZATETTO POVERI DI TUTTA ITALIA SI INCONTRERANNO IN FESTA CULTURA MUSICA E...DIGNITA'!! e COSCIENZA!!......

CEMENTIFICI E PALAZZINARI VAFFANCULO!

sandro petrini 10.10.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Expo, l'ultimatum della Moratti "Dateci le aree entro il 14 ottobre"

NON CEDETE..NELLA VITA..
..I SOLDI..NON SONO TUTTO!!

anib roma Commentatore certificato 10.10.10 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Google si appresta a fare concorrenza anche ai colossi dell'auto con una vettura robot che si guida da sola. Come riferisce il New York Times chiunque in California abbia percorso la Highway n.1 tra San Francisco e Los Angeles avra' notato una Toyota Prius, dotata di una doppia telecamera sul tetto ma con nessuno alla guida. Dentro si intravede un unico essere umano che si limita al ruolo di passeggero. La Google-car e' dotata di sensori e di un'intelligenza artificiale in grado di controllare la vettura e replicare le scelte che compirebbe un essere umano per distriscarsi nel traffico. Finora sono state realizzate 7 vetture di prova che hanno percorso1.600 km in totale autonomia e ben 224.000 con l'occasionale intervento dell'ormai obsoleto carico-umano. L'unico incidente e' avvenuto quando una Google-car e' stata tamponata da un vettura guidata da un autista in carne ed ossa cui era sfuggito che la vettura si era regolarmente fermata ad un semaforo rosso. Gli ingegneri di Mountain View sottolineano che si tratta ancora di prototipi ma le auto-robot hanno il vantaggio che reaggiscono piu' rapidamente degli esseri umani, hanno una vista a 360 gradi, non si distraggono mai, non hanno colpi di sonno, ne' assumono droghe od alcol. Tra i tanti atout, oltre alle vite salvate, anche quello di dimezzare il traffico riuscendo a raddoppiare la presenza delle auto sullo stesso percorso. Grazie ai sistemi automatici si potra' infatti ridurre la distanza tra un'auto e l'altra. Si risparmiera' anche carburante e quindi si ridurra' l'inquinamento perche' vista la ridotta tendenza a causare incidenti le robot-auto potranno essere piu' leggere.

Gliese 581g (m5s) Commentatore certificato 10.10.10 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbero motivazioni sufficienti per una rivoluzione, invece di ottimizzare la gestione di un evento tanto importante cercando di utilizzare spazi e strutture già presenti sul territorio e disponibili, ci si accanisce nella ricerca del verde da eliminare, delle strutture da costruire dei soldi da RUBARE. La faccia è la NOSTRA. I soldi sono i NOSTRI. E' talmente chiara l'assurdità di un simile furto legalizzato che nemmeno se ne parla. Quan ti servizi si vedono sull' Expo in TV? Non ne parlano nemmeno i giornali. Sarà l'ennesima vergogna italiana. Alla faccia degli operai che muoiono sul lavoro, di quelli che si uccidono perchè senza lavoro e di tutte le persone che fanno miracoli per sopravvivere.
L'Expo sarà l'ennesimo esempio del "miracolo italiano".

Daniele M. Commentatore certificato 10.10.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento

QUALCUNO CONOSCE LA STORIA DEI TERRENI DOVE INSISTERÀ LA FIERA, E CHI CI GUADAGNERÀ DA TUTTO QUESTO????

PROVATE AD INDOVINARE CHI C'È DIETRO TUTTO QUESTO????

?;-o

Uno dei tanti 10.10.10 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Tutto da leggere quello che è successo all'Expo di Shanghai.

http://www.terranews.it/news/2010/09/cara-moratti-ti-racconto-cose-lexpo-di-shanghai

Gino Fusco 10.10.10 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Si incoraggia la cementificazione del territorio e l’abusivismo edilizio,quando oramai il nostro territorio è saturo,al collasso(dal 1950 ad oggi, un’area grande quanto tutto il nord Italia è stata seppellita sotto il cemento).
http://laverabestia.org/play.php?vid=1791

Lovigio (na) Commentatore certificato 09.10.10 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Eppure molta gente ancora non sa che verrà espropriata brutalmente:
http://www.youtube.com/watch?v=sO0ulUIZanQ


..questo post mi ispira tale pensiero:
quanto cemento ci vorrà per cementificare
tutti questi maledetti distruttori?..e,..
..riusciamo a procurarcelo??...

anib roma Commentatore certificato 09.10.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
QUESTI DELIRANO,PARLANO DI NUTRIRE IL MONDO E QUESTI LO UCCIDONO,FERMATE E RINCHIUDETE QUELLI DELL'EXPO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 09.10.10 21:21| 
 |
Rispondi al commento

tra chi ne beneficia aggiungerei anche il Sig. Stanca.

danilo m., treviso Commentatore certificato 09.10.10 21:06| 
 |
Rispondi al commento

per ora ha cominciato a dar da mangiare a un deficiente

esposito g. Commentatore certificato 09.10.10 18:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori