Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Quattro alpini sono "andati avanti"


Marco_Pedone.jpg
Quattro alpini in Afghanistan sono morti, sono "andati avanti" come dicono loro. Tutti i nostri ragazzi vanno riportati indietro.
"Emergency, Gino Strada: "Mi pare che in Italia ci sia sempre meno capacità di reazione. La reazione c'è solo quando si verifica un evento bellico che produce la morte di qualcuno dei nostri militari, ecco, allora si scatenano tuttologi, retorica che la fa da padrone, poi dopo si dimentica e si va avanti". Così ai microfoni di CNRmedia Gino Strada, fondatore di Emergency dopo le dichiarazioni del ministro della Difesa La Russa. "Io inviterei gli italiani a considerare semplicemente questo: 2 miliardi e mezzo di euro spesi e per i prossimi anni saranno all'incirca 700/800 milioni se non un miliardo in più all'anno. Sono convinto che gli italiani darebbero indicazioni diverse su come spendere quel miliardo. Mi fa piacere che almeno tutti gli italiani sapranno esattamente che cosa siamo a fare in Afghanistan, cioè io ne ho veramente piene le scatole di questa retorica che vuole i nostri soldati là ad aiutare le vecchiette ad attraversare la strada, a dare i cioccolatini ai bambini, a costruire gli ambulatori pediatrici,eccetera... si è là a fare la guerra, si è la ad ammazzare e a farsi ammazzare". sandro s.

9 Ott 2010, 19:23 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ciao a tutti mio marito (siamo sposati da soli tre mesi) è partito per l'afghanistan quindici giorni fa. è la sua terza missione e vi assicuro che nulla è fatto per la patria o per portare la pace dove non la vogliono; è un obbligo andare non ci si può rifiutare altrimenti si cambia lavoro!!!non riusciamo nemmeno a comunicare con facilità nè con il telefono nè con il pc. non è facile per loro ma è ancora più difficile per noi che li aspettiamo e che ogni giorno ascoltiamo tg (in ogni istante). sono eroi per la patria che li manda in guerra!!!una guerra celata sotto la così detta missione di pace!!!non abbiamo mezzi e non abbiamo addestramento per andare in guerra ma per mandare i nostri uomini e donne a morire allora.....

lisa boato () Commentatore certificato 18.10.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Era partito per fare la guerra
per dare il suo aiuto alla sua terra
Gli avevano dato le mostrine e le stelle
e il consiglio di vendere cara la pelle
E quando gli dissero di andare avanti
troppo lontano si spinse a cercare la verità
Ora che è morto la patria si gloria
d'un altro eroe alla memoria
Ma lei che lo amava aspettava il ritorno
d'un soldato vivo, di un eroe morto che ne farà?
Se accanto, nel letto, le è rimasta la gloria
d'una medaglia alla memoria
LA BALLATA DELL'EROE - FABRIZIO DE ANDRE'
credo che il testo di questa canzone si commenti da solo. Ho amici in tutte le armi delle forze dell'ordine e tutti mi hanno assicurato che non tutti quelli che prendono parte alle missioni all'estero sono volontari, e che il novanta per certo dei volontari lo fa per soldi. Non mi rivolgo ai parenti di questi, ma alle mogli, ai figli, alle madri ed ai padri di quel dieci per cento che l'ha fatto perchè ci credevano: vi prego, non fatevi toccare, non stringete la mano di nessun politico, perchè loro avranno un'altra medaglia da sventolare sui loro vessilli, mentre a voi rimarrà solo una tomba. Pensate che il gioco valga la candela?

vincenzo mariantoni 14.10.10 00:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/10/13/visualizza_new.html_1732773839.html


che il governo nn passi almeno le medicine dopo averli rovinati è...schifoso...ma nn è ciò che provo veramente... nn trovo la parola giusta penso che nn esista.

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 13.10.10 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo Afgano è Sovrano siamo noi che siamo andati a casa loro per poter dividere il malloppo,a suon di bombe e mine antiuomo costruite in Italia,che fanno strage di bambini innocenti,Quando gli Afgani combattevano contro i russi con le armi americane erano eroi ,ora sono terroristi,non difenderemo il nostro territirio noi ?La guerra è già persa si sa da un pezzo,si sta già trattando con i talebani .Quante bugie in nome della pace.ma noi saremo disposti a vivere con meno sprechi per non essere costretti ad inventarci nuove guerre in nome del nostro esclusivo benessere?E' anche per questo che siamo là.Quando questa sporca guerra sarà finita bin laden potrà finalmente uscire da sotto il letto di qualche potente....

Maria Bertuzzo 12.10.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento

ONORE ai CADUTI!!Riportiamoli a casa!!e usiamo i militari in Italia dove c'è bisogno di controllo del territorio,ed i denari li spendiamo in scuola,ricerca,sanità e cultura...e spegnete la TV che rincoglionisce le coscienze!!

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.10.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno credeva veramente
che noi si andasse in Afghanistan,
si sconfiggessero i talebani,
si installasse lì una bella democrazia,
e poi in pochi mesi si tornasse a casa?
Io sicuramente no!
E' una missione impossibile,
e anche ingiusta,
ed ipocrita.
Gli Afghani non la vogliono, la democrazia,
non la capiscono,
non sanno che farsene,
non durerebbe, comunque.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 11.10.10 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Divertente. Come a dire che se in via D'Amelio nel '92 avessero avuto armi di grosso calibro non sarebbe morto nessuno. Tutti a casa e i soldi nella scuola!!!

Alberto Bisello 11.10.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace molto: altri quattro morti sul lavoro. Tutta la retorica sull'eroismo e sulla "missione di pace" serve solo per distogliere l'attenzione dalle responsabilità del datore di lavoro.

George Orwell 11.10.10 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Le mezze verità che ci stanno propinando sono allucinanti....questa è una guerra assimetrica...che non finirà mai...Vietnam docet..lo sanno bene gli stati maggiori degli eserciti impegnati sul campo.
Non basteranno di certo i caccia per chiudere la partita...l'esperienza insegna che nel il Napal, ne il fosforo bianco, ne le cluster bomb, ne le bombe a grappolo.....
Diventa difficile anche combattere casa per casa cercando i "ribelli" si rischia di uccidere gl'innocenti....come è già successo in altri conflitti analoghi...o guerre civili.
Non se ne esce se non c'è un'autorità Nazionale riconosciuta dal popolo afghano che dia pari dignità a tutte le fazioni e tribù presenti...
Se invece insistono per metterci un governo fantoccio..non ne usciremo mai...

roby f., Livorno Commentatore certificato 11.10.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo:
Che cazzo c'entrano i caccia armati con bombe, con gli attentati.
Come può un cacciabombardiere, seppure ben armato sventare un attentato?
Solo un idiota come la russa può pensare che l'aumento della potenza di fuoco di un aereo possa
costituire un deterrente contro un attentato come quelli che vengono fatti in afghanistan.
Ora capisco perchè i talebani stanno vincendo!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 10.10.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma si dai, armiamo i caccia con qualche bombetta!
E che sarà mai?
Non c'è niente laggiù, niente!
E' la replica dell'attacco all'Iraq.
Con la scusa, se pur plausibile, di far fuori un tiranno venne occupato un territorio con lo scopo di impadronirsi dei pozzi di petrolio.
Questa volta la scusa è ricaduta su di un omino pazzo, il terrorista per eccellenza (e se esiste davvero è amico di chi lo combatte) creato apposta per invadere un altro territorio.
Ma anche "l'opposizione" ci si mette...
O non volevano il ritiro delle truppe?

E questi signori vanno a fare a braccetto i comizi in TV... Ma avete sentito quel che dicono?

Ma chi, con un minimo di dignità, si può sentire rappresentato da queste persone?

Stefano B..., FI Commentatore certificato 10.10.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ne ho piene le palle dei discorsi sui poveri soldatini che muoiono.
Sono soldati. E per scelta. Sono addestrati ad ammazzare gli altri.
Lo fanno perchè non trovano lavoro?
Anch'io sono disoccupato ma non mi sogno lontanamente di fare il militare. Facciano concorsi per netturbini o altro, così non rischiano la pelle. Cazzi loro.
Lo fanno per sentirsi qualcuno nella loro comunità. Per guadagnare soldi e farsi ammirare dalle mamme e dalle fidanzate.
Ogni tanto però qualcuno schiatta. Eeeh, che ci vuoi fare? Sono SOLDATI, militari. Il loro mestiere è uccidere ed essere uccisi.

Italia apicco 10.10.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma tanto,
cosa gliene frega a CAMICETTA NERA.
Lui in questo momento se la sta godendo in Russia
a mangiare, bere e scopare, insieme al suo capo, quel Zanna Bianca di Putin (altro mega marpione strafottente, che mi sta proprio sul c.).

Angelo S. 10.10.10 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Se vuoi conoscere la vera verità su questa deviata e demenziale società maschilista, antifemminista e patriarcale responsabile di tutti gli scempi e le distruzioni umane e planetarie GUARDA I VIDEO DELLA “DURA VERITA’”…

---LA DURA VERITA’ 10: ABOLIAMO LA RICCHEZZA E LA POVERTA’…guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=BXQ8os8bG1w

---LA DURA VERITA' 09: SIAMO TUTTI IN VENDITA... guarda il video http://www.youtube.com/watch?v=fGHzp57WPaI

---LA DURA VERITA' 08...LA SCONQUASSATA E SINISTRATA SINISTRA ITALIANA... guarda il video…
http://www.youtube.com/watch?v=N_j0SOWAj8g

---LA DURA VERITA’ 07…UN CONSIGLIO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI… guarda il nuovo video…
http://www.youtube.com/watch?v=3vZ14ucqh68

---LA DURA VERITA’ 06… IL LAVORO; UN ASSASSINO SERIALE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ

---LA DURA VERITA’ 05…IL MASCHIO… UN GRANDE BLUFF… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=iUuJTOsYyAs

---LA DURA VERITA’ 04…LE SUPPOSTE IDEOLOGICHE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=YUncPdjILFc

---LA DURA VERITA’ 03…LA STUPIDITA' DEL MASCHIO...guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=EvAE5BboUpQ

---LA DURA VERITA’ 02…LE GUERRE? FATELE FRA DI VOI... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=d9EPisD3AwI

---LA DURA VERITA’01…I FIGLI SONO DELLE DONNE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=FTulppNWgT0

LE DONNE PRIMA DI TUTTO (partito per le donne) Commentatore certificato 10.10.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

caro presidente della repubblica, si ricorda per caso dell'art.11 della sua amata costituzione cosa dice? Glielo ricordo io, è molto semplice:

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

Armare di bombe i nostri aerei? Spargere sangue innocente? Devastare popolazioni? Civili? BAMBINIIIIIIIII?
COSA PENSA, CAPO DELLO STATO E GARANTE DELLA COSTITUZIONE? Io sono cittadino italiano e in quanto cittadino italiano IO RIPUDIO LA GUERRA, così come è scritto nella MIA COSTITUZIONE

alberto afflitto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.10.10 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero, come sostiene l'amico nel suo post, ci sono anche giacimenti di minerali rari,oltre all'oleodotto di 3000 km che dovrebbe attraversare il paese.
Poi ci sono altre ragioni di carattere geopolitico che non ci dicono e non riguardano il "Terrorismo" e il fondamentalismo Islamico.
Ho il dubbio che vi sia un PROGETTO degli USA che tende a creare una fascia di sicurezza che passa dal centro africa al medioriente israele e la palestina compreso.
Perchè? contrariamente a quanto si pensi, nei prossimi 20-30 anni la popolazione mondiale crescerà in modo esponenziale(in particolare nei paesi più poveri)l'acqua, i generi alimentari,i combustibili diveranno sempre più costosi e intere popolazioni rischieranno di morire di fame...il popolo affamato è ingestibile..
Il Pakistan è un area strategica,controllare l'afghanistan significa stare pronti sulla porta, ad intervenire se il Pakistan fosse oggetto di golpe,poi c'è da tener d'occhio l'Iran che guarda con un certo interesse l'irak...
Probabilmente da quell'area, ricca di petrolio,gas,ecc. potrebbe innescarsi un processo infiammatorio che coinvolgerebbe il medio oriente intero,proprio sotto la spinta di una fame diffusa...
Il centrafrica per i suoi giacimenti di uranio, petrolio,gas,terre rare,è parte integrante di questo processo...di sicurezza preventiva...
Può darsi che mi sbagli...speriamo!

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.10.10 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma caricate questi aerei con due bombe di merda una chiamata geronimo la altra renzino

Politici bastardi buggiardi continuano a chiamarle "missione di pace"

allora mandate vs figli si è tanta pace

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.10.10 19:07| 
 |
Rispondi al commento

il vero motivo di questa presenza militare in Afghanistan , sono i giacimenti di litio,materiale che serve per le nuove batterie.
E' sempre una guerra per la supremazia economica, in questo caso per il controllo del Litio (il petrolio sta invecchiando !)
p.s. l'Afghanistan ad oggi è il più ricco paese al mondo per giacimenti di litio.

alessandro mucci 10.10.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIUSEPPE STRAZZERI

Siamo in guerra, in una guerra non dichiarata,con una modalità cominciata con i bombardamenti in Bosnia. La costituzione è violata nei suoi principi con l'accordo di maggioranza e opposizione. Stiamo combattendo contro gli stessi talebani creati e finanziati dalle amministrazioni USA per combattere i sovietici, gii stessi talebani che sono finanziati dai servizi pachistani, da parte dei paesi arabi. In Afganistan non ce l'hanno fatta i sovietici prima maniera, sovietici che hanno imparato la lezione, vedi la seconda guerra cecena,che in fatto di scrupoli umanitari ne hanno ben pochi. Abbiamo Karzai che tratta con i talebani e si vuol vincere questa guerra? Non saremo noi a decidere le sorti di quel paese, il tipo di governo. Se dovessimo combattere tutti i regimi sanguinari c'è solo l'imbarazzo della scelta.
La Cina, l'Iran,i vari regimi africani (nessuno ha mosso un dito durante il genocidio in Ruanda) e per finire, Israele che ha sottomesso con la forza un'intera popolazione, che continuano a dividere le famiglie, che usano armi proibite dalla convenzione di Ginevra (vedi fosforo bianco) e che si dedicano alle uccisioni selettive dei palestinesi.
Stiamo in afganistan perché non sappiamo come uscirne con dignità, salvando la faccia, in attesa di quel giorno fatale in cui saremo costretti a farlo. Le immagini di Saigon 1975 e della ritirata sovietica sono ancora davanti ai nostri occhi.
I nostri militari sono morti ma quando si sono arruolati sapevano quello che facevano e accettavano il rischio. Chi combatte sul terreno di battaglia corre questi rischi, non è l'aviazione che bombarda senza rischi uccidendo insorti e civili.
Pensate che un esercito invasore possa conquistare i cuori e le menti degli afgani. Se venissero da noi metteremmo da parte le nostre divisioni e combatteremmo come un sol uomo contro gli invasori.Accettiamo la realtà: questa guerra non può essere vinta. La tecnolgia oggi ci permette di vincere la guerra ma non la pace.

Giuseppe Strazzeri (beppevicenza), Vicenza Commentatore certificato 10.10.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Io direi che è proprio l'ora di uscire da quel paese e lasciare agli afgani la decisione sul loro futuro...questa guerra è solo un inutile spargimento di sangue ma gli interessi che ci stanno dietro evidentemente sono più importanti della vita umana

salvatore l., caltanissetta Commentatore certificato 10.10.10 11:09| 
 |
Rispondi al commento

non dimentichiamoci quei 700 miliardi di dollari annui del valore del traffico di droga. siamo la per difendere quei soldi. vigliacchi bastardi

cristina p., bologna Commentatore certificato 10.10.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE SIA ORA COME PER IL VIETNAM DI FARE QUALCOSA PER QUESTI SI MERCENARI, MA ANCHE ITALIANI CHE NON HANNO TRVATO ALTRO MODO DI GUADAGNARSI LA PAGNOTTA, non saranno come i "partigiani del lavoro" di cui sul campo ne muoiono molti e molti di più, ma l'alibi del pericolo del terrorismo con gli ultimi allarmi lanciati in tutta Europa, mi dice ma allora che ci stiamo a fare se nemmeno arginiamo il fenomeno ed é evidente.
Una spesa inutile che potrebbe diventare più produttiva se fosse spesa nei territori dalla Campania alla Sicilia specialmente per le novità di questi ultimi giorni, siamo un paese in piena guerra civile, lasciataci in eredità addirittura dai tempi del famoso PREFETTO DI FERRO, fermato in tempo dallo stesso Mussolini, chissà per quali motivi, o forse Andreotti, già frequentava il parlamento?

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.10.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente, con il post precedente, comunque, sono sempre morti sul lavoro, come giustamente sottolinea l'amico, oltre tutto queste missioni all'estero, che vedano impignati circa 11000 uomini,(con una sereva di 40.000)ci costano un'infinità di soldi che oltretutto lo stato italiano non si può permettere.
E'bene ricordare che secondo alcune previsioni finanziarie, il debito pubblico salirà (entro la fine dell'anno)al 119% del pil...sicuramente se continuiamo così, dovremo dotare le forze armate, (più che di carriarmati) di Biciclette...visto che abbiamo già esperienza storica, nell'impiego di questi mezzi da parte dell'esercito.
Mi auguro comunque che ci rimangano i soldi per fare il pieno agli aerei per andarli a riprendere.......
E non saranno certo le parole dei rappresentanti delle istituzioni e i funerali di stato ad alleviare il dolore delle famiglie, per la morte di questi ragazzi.

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.10.10 09:40| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,l'afghanistan e'stata la tomba prima degli inglesi,poi dei sovietici,e ora dei nostri.riposate in pace cari ragazzi...

cristian rozzoni Commentatore certificato 10.10.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

- l’Afghanistan del lavoro -

Anche nella morte non c’è “par condicio”.
Se in Afghanistan cadessero tre soldati al giorno la cosa verrebbe considerata intollerabile.
Se muoiono in Italia 1.050 lavoratori nell’ultimo anno, per condizioni di lavoro senza alcun controllo da parte dello Stato, per criminale desiderio di profitto dei datori di lavoro, tutte evitabili da una ordinaria applicazione di leggi esistenti, non c’è scandalo e la cosa viene considerata tollerabile.
Il “governo del fare” non fa nulla per fermare questo massacro, però trova cifre colossali per mandare mercenari in Afghanistan a rimorchio degli USA, specialisti in guerre perdute e inutili, dove i “terroristi” sono gli invasori che hanno l’impudenza di definire la loro guerra di aggressione una missione di pace e di diffusione della democrazia.

paolo de gregorio 10.10.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Se vuoi conoscere la vera verità su questa deviata e demenziale società maschilista, antifemminista e patriarcale responsabile di tutti gli scempi e le distruzioni umane e planetarie GUARDA I VIDEO DELLA DURA VERITA...

---LA DURA VERITA' 09: SIAMO TUTTI IN VENDITA... guarda il nuovo video http://www.youtube.com/watch?v=fGHzp57WPaI

---LA DURA VERITA' 8...LA SCONQUASSATA E SINISTRATA SINISTRA ITALIANA... guarda il video…
http://www.youtube.com/watch?v=N_j0SOWAj8g

---LA DURA VERITA’ 7…UN CONSIGLIO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI… guarda il nuovo video…
http://www.youtube.com/watch?v=3vZ14ucqh68

---LA DURA VERITA’ 06… IL LAVORO; UN ASSASSINO SERIALE… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ

---LA DURA VERITA’ 05…IL MASCHIO… UN GRANDE BLUFF… guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=iUuJTOsYyAs

---LA DURA VERITA’ 04…LE SUPPOSTE IDEOLOGICHE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=YUncPdjILFc

---LA DURA VERITA’ 03…LA STUPIDITA' DEL MASCHIO...guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=EvAE5BboUpQ

---LA DURA VERITA’ 02…LE GUERRE? FATELE FRA DI VOI... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=d9EPisD3AwI

---LA DURA VERITA’01…I FIGLI SONO DELLE DONNE... guarda il video
http://www.youtube.com/watch?v=FTulppNWgT0DELLA DURA VERITA’…

viva le donne di tutto il mondo Commentatore certificato 10.10.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno e padrone di se stesso,lasciamo al popolo decidere del loro destino. Smettiamola di fingersi salvatori,in ogni guerra e solo l interesse economico il motivo di questi macelli.moreno

Moreno carbonich 10.10.10 03:13| 
 |
Rispondi al commento

Partono con tute NBC, pistole, fucili, munizionamenti e la trovano browning MG steyer aug mezzi tank e bombe. . . . . .Secondo voi vanno per la pace??? l'Italia ripudia la guerra, oltretutto ci costa un botto.Questo solo per il guadagno di pochi potenti, magari che insinua che non si puo' fare a meno della missione di pace ma il figlio nn ce lo manda di sicuro. . . . . . . .Nei 4 morti ,di pace, non ci vedo un granche'.

Emanuele Z., falconara m.ma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.10.10 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Guardate questo VD.
Che fine fanno gli aiuti finanziari Italiani(le nostre tasse)in Afganistan.
Pazzesco.
http://www.youtube.com/watch?v=dyxmgu-KP5k

Lovigio (na) Commentatore certificato 10.10.10 01:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il maggior produttore mondiale di cocaina è la Colombia, con il 61% della produzione mondiale; il maggior produttore di oppio nel mondo è l'Afghanistan, che concentra il 92,5% della produzione. Questi due paesi contano su di una massiccia presenza dellEsercito degli Stati Uniti nel loro territorio, il primo nella cornice del Plan Colombia e il secondo dovuto alloccupazione militare Enduring Freedom: l'Informativa dell'ONU dimostra che, nonostante loccupazione militare statunitense, i risultati in materia di lotta antidroga sono catastrofici in entrambi i paesi. Nel caso della Colombia, la produzione di cocaina praticamente non è scesa in 10 anni di aiuto tecnico e militare degli Stati Uniti attraverso il Plan Colombia. Nel caso dellAfghanistan, la produzione dell'oppio aumentò, secondo l'ONU, del 141% dall'inizio della presenza delle truppe militari e della DEA nel paese.
Saluti.
http://www.youtube.com/watch?v=mjoLIatWCrw&feature=related

Lovigio (na) Commentatore certificato 10.10.10 01:32| 
 |
Rispondi al commento

La Vita è sempre stata così.. e non cambierà mai, purtropo le guerre ci sono sempre state e ci saranno sempre. Le possiamo evitare per un periodo più o meno breve, medio o lungo ma poi tornano sempre (...)
Le guerre sono come i debiti da pagare, tutti gli uomini devono fare i conti col proprio debito, prima o poi arriva per tutti gli esseri viventi il momento della resa dei conti, anche per i furbi. Quindi, meglio non illudersi di cosa false (...)


Si può dire solo una cosa,i militari sono militari e quindi sanno che rischiano.Cordoglio per le famiglie dei 4 ALPINI.Io sono stato ALPINO nel 1987 a naia a Bolzano,quindi un saluto speciale a voi che non ci siete più.RIP.

ELIO BERTASI 09.10.10 23:40| 
 |
Rispondi al commento

A me questa insensata guerretta della minkia che
chiamano "missione di pace" con le loro facce da culo ricorda molto quella del Viet-Nam !

cambia solo il nemico!
però...a forza di metterlo lì, al posto dell'altro
si potrebbe innescare un meccanismo di emulazione
molto pericoloso

L'ISLAM CHE SI LEGA CON LA FALCE&MARTELLO !!!
intanto in Italia ci sono i piddini alla Fassino che parlano come yankee perfetti !!
(oggi l'ho sentito : "dobbiamo rimanere in guerra" chissà a che fare ???)

Lenintonio Desani, SPQR Commentatore certificato 09.10.10 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate le manifestazioni e le proteste di anni fa contro la guerra e per la difesa dell'articolo 7 della costituzione?
DOVE SONO FINITI GLI ITALIANI?
PERCHE' OGGI SIAMO COSI' RAMMOLLITI?
DOBBIAMO SVEGLIRCI DA QUESTO LETARGO IN CUI CI TROVIAMO!

laura l. 09.10.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Altri 4 morti in Afghanistan. La Russa: "Andiamo avanti come sempre".
E intanto il suo figliolo viene assunto, grazie alla Brambilla, ai vertici dell'ACI.(http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/06/con-la-brambilla-l%E2%80%99aci-diventa-amichetti-club-d%E2%80%99italia/68339/)
Qualcuno con le palle di dire a questo guerrafondaio di merda di dare il buon esempio e magari mandarci SUO FIGLIO in Afghanistan esiste in Italia?
Vergognamoci tutti, per aver permesso a questa gente di salire al potere.

Marco ., Pescara Commentatore certificato 09.10.10 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' sempre triste vedere tanta gioventù che ci saluta. Ma sono i rischi della guerra. Che non è un gioco e se di gioco si tratta, sono vecchi rincoglioniti quelli che si divertono, non certo i ragazzi che muoiono e le loro famiglie.
I soldati sono soldati, non eroi, cosi come i loro avversari sono afghani che difendono le loro ragioni giuste o sbagliate che siano, non terroristi, come questi media di regime fascista vogliono propinarci.
Gli eroi sono quelli di EMRGENCY, che curano le vittime dell'una e dell'altra parte; gli eroi siamo noi tutti che sopportiamo tutto questo schifo in silenzio.

CAPITO LA RUSSA? CAPITO FRATTINI? CAPITO BERLUSCONI?

VIA DALL'AFGANISTAN...SUBITO!!!

Renzo Coscia 09.10.10 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi e' che potrebbe fare un una indagine
cioe' ,mi piacerebbe sapere, quanti dei parlamentari e ministri che siedono attualmente in parlamento hanno svolto il servizio di leva obbligatorio?

perche' loro continuano a chiamarla missione di pace...
il culo e' degli altri pero'

forse pensano che dai fucili e dai cannoni esca la bandierina con scritto"bang" quando spari?

francesco uscidda (usciomaster), salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.10.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho commenti da fare, solo tanta tristezza.
Sonola moglie di un militare e cerco qualcuno che possa ar sapere quali sono le loro vere condizioni.
Non mi riesce con nessun giornale perchè sono tutti di regime. Ma non interessa neanche alla sinistra.
Potrei dare notizie su come viene effettuata ad esempio la gestione economica delle missioni e dei mezzi.
C'è qualcuno che ha voglia di parlarne?
Potete contattarmi!

Anna Scappucci 09.10.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

NOBEL PER LA PACE A GINO STRADA!

anib roma Commentatore certificato 09.10.10 19:46| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
IL NOSTRO CARO MINISTRO DELLA GUERRA LA RUSSA I SOLDATI LI DOVREBBE FAR RITIRARE,ORMAI ABBIAMO PERSO PERSO,IL PAESE E' ORMAI FURI CONTROLLO GLI AFGANI E GLI IRACHENI NON CI VOGLIONO PIU'.......
FATELI RITORNARE AD OGNI COSTO PERCHE' ABBIAMO PERSO PERSO.......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 09.10.10 19:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori