Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

UNMINUTODODICISECONDI


Maricica_Hahaianu.jpg
UNMINUTODODICISECONDI prima che Maricica venisse soccorsa. Una ragazza morente a terra nella metropolitana di Roma. Decine di passanti le sono passati accanto prima che qualcuno si fermasse. Forse quel minuto e dodici secondi le avrebbe salvato la vita. Maricica è ora in coma irreversibile. Cosa è diventata l'Italia?
"Sono un ragazzo che ti segue tutti i giorni da Dublino. Oggi ti voglio parlare di una cosa che, putroppo, sento anche dentro di me: l'indifferenza. Nel video dove puoi vedere come 1 minuto e 12 secondi ti posso salvare la vita o, putroppo nel suo caso, possono lasciarla morire. L'indifferenza e' un "bug" della nostra societa', dove le persone non fidandosi di cosa stia succedendo, fanno finta che i fatti non esistano e,come nel video, la gente passeggia senza pensare che quella povera donna sia in pericolo di vita ed abbia bisogno di aiuto. Qui in Irlanda, anche se la situazione non è affatto rosea, la gente ha sempre la sua semplicità e voglia di aiutare il prossimo. Pensa che se ti fermi con una cartina geografica aperta la gente ti chiede dove devi andare e di mostra la strada! Magari quella povera romena, è una ragazza romena attaccata da un italiano, per cui non parliamo sempre contro gli stranieri, poteva salvarsi se qualcuno l'avesse soccorsa prima." Andrea da Dublino

15 Ott 2010, 16:41 | Scrivi | Commenti (72) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

...scusate..ma con delusione leggo chi scrive su qs blog , vedo che si fanno gli stessi errori di tutti i media che ne scrivono : nessuno che pensi ai figli della povera donna o ai genitori del ragazzo , proiettati in un incubo. Sono loro le vere vittime alle quali prestare attenzione !!!

capitan harlock 18.10.10 18:36| 
 |
Rispondi al commento

In riferimento agli episodi di omertà ed indifferenza che fanno da contorno a quelli più gravi di violenza,vorrei condividere una riflessione maturata,proprio questa mattina,in occasione di un viaggio occasionale-non uso quasi mai i mezzi pubblici-in metro,a Roma.Appena oltrepassavo il tornello,c'era una persona sanguinante dal naso vicino al gabbiotto degli addetti alla sicurezza che gli prestavano soccorso.E,con un eccesso di zelo,molti passanti si avvicinavano ad informarsi dell'accaduto,seppure era evidente che la situazione fosse sottocontrollo.Tanto che il malcapitato rispondeva quasi seccato.Tant'è.Proseguivo verso il treno,quasi vuoto considerato che era il capolinea ed erano le sei e mezzo di mattina,e mi sedevo.Poi,accorgendomi che un signore anziano era rimasto in piedi gli chiedevo se si fosse voluto sedere,ma lui mi rispondeva seppure con vivo apprezzamento e gratitudine di non disturbarmi.Allora,mi riaccomodavo,ribadendo tuttavia che se avesse voluto poteva in qualsiasi momento chiedermi il posto.Dopo una decina di fermate,io sempre seduto e lui sempre in piedi,mi preparavo per scendere e,mentre mi avvicinavo all'anziano signore,lui mi saluta e mi ringrazia ancora.Certamente,non per aver ceduto il posto ma per il semplice pensiero di cederlo.Allora ho pensato può essere meritoria di tanta gratitudine una azione che a me pareva dovuta,quasi banale?Ho beneficiato di uno scorcio di quotidianità che mi ha dato contezza dello stato delle relazionali sociali e del senso d'umanità che mi sembra alterato,confuso,in balia del clima emotivo.A questo molto contribuisce,se non si ha una valida e forte educazione,quanto viene veicolato dai media,nel bene e nel male.Paura dell'altro o apertura verso l'altro dipendono da come questo viene fatto percepire.Altruismo o egoismo dipendono anche da quanto viene socialmente valutata una buona azione.Basterebbe riappropriarci della buona abitudine di salutare, di usare gentilezza ed un semplice gesto di umanità verso l'altro

beniamino sanfelice 18.10.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento

...anch'io stamani voglio dire qualcosa su questo fatto, cioè che c'è un confine netto e preciso fra dentro e fuori.
DENTRO è il normale. regolato da norme, appunto.
FUORI è tutto il resto, i sentimenti, le emozioni, la vita pulsante... e non conta più nulla.
Quando siamo per strada c'è un filo che ci guida tutti, una direzione imprescindibile, se qualcosa o qualcuno ci attraversa la vita è un imprevisto, un ostacolo da superare perchè quel filo ci strattona e ci obbliga a tirare dritto.
Lo stesso succede col lavoro, se lo perdi sei fuori e non conti più, non ti vedono più e allora c'è chi sale più in alto e urla la paura e la rabbia, ma anche quello è FUORI, è violenza, esce dalle regole....e non conta nulla...
Il benessere è serenità, pace, equilibrio interiore ma questo non conta perchè non crea voglia di spendere e se ad una fila c'è vostra moglie, o sorella, mamma o figlia che per un ritardo di pochi minuti di uno che è strattonato da quel filo che dicevo, non torneranno mai più a casa, quello è normale, quello è DENTRO, la vita vera è -ripeto- FUORI...

marco mune 18.10.10 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Alemanno afferma: «Bisogna verificare se le persone che hanno girato la testa dall'altra parte meritino di essere denunciate per omissione di soccorso».
Da dove arriva questa indifferenza?
Io credo che la risposta sia nel DEGRADO. Il degrado ambientale sociale e morale in cui siamo costretti a vivere e che ci ha ormai abituato a tutto. Chi dovrebbe denunciare chi?

roberta amadio 18.10.10 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Poi bisogna anche ricordare che razza di leggi abbiamo. Tipo, per accusa di lesioni personali non è previsto l'arresto automatico dell'aggressore. Pensate un pò, uno vi manda all'ospedale e gira a piede libero come nulla. Quando a quell'extracomunitario tunisino nel 1994 lo attaccarono in massa per linciarlo se ne uscirono con 1,5 anni con la condizionale (ad Ostia, dove hanno spaccato più di recente la targa delle fosse ardeatine). Idem per i piromani: si pigliano e poi via con la condizionale, magari anche con un accendino omaggio. E quando anni fa un ragazzone grande e grosso ammazzò la fidanzata con un pugno che le ruppe il fegato? Anche lì a piede libero, vattalapesca quanto gli avranno dato da scontare, mentre i ns politicanti tipo Rutelli rantolavano sulla 'certezza della pena', perché lasciare a piede libero un assassino è un vero schifo. ma se le leggi le fanno i politici, allora hanno poi poco da lamentarsi!

S.m. 17.10.10 16:30| 
 |
Rispondi al commento

ANDREA da Dublino, il tuo commento non fa una piega ed è più che encomiabile (beato te che vivi a Dublino!). Però poi ti assale subito dopo il commento di ROB ROB del 17.10 c.m.! Quest'ultimo, non per colpa sua,rappresenta lo stereotipo della maggioranza di questo Paese. ""...chi gliel'ha fatto fare alla signora di redarguire il suo assassino?...""Quindi, caro Andrea, in Italia se un cafone sorpassa la fila, oppure orina in strada, oppure scippa una vecchietta, chi te la fa fare a intervenire? Di contro, se tu hai redarguito qualcuno, magari anche indirizzandogli frasi offensive, meriti di essere preso a pugni (anche se sei una una donna) e magari anche ammazzato! Questa,purtroppo, è l'analisi di ROB ROB, tipico cittadino italiano, magari ultima generazione! Contro questo stato di cose non c'è nulla da fare se non (ROB ROB sarebbe d'accordo) comprare una pistola ed allenarsi alla sua rapida estrazione ed uso, con riferimento al famoso detto: "meglio un pessimo processo che un ottimo funerale"! Nella speranza di tempi migliori,saluti.

Volatile pn 17.10.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento

filmato integrale
http://www.youtube.com/watch?v=3uNBDFL5OOw&feature=related

rob rob 17.10.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma la ragazza che bisogno aveva di insultare e provocare uno sconosciuto?
Se hai famiglia sarebbe meglio non andare ad attaccare briga con sconosciuti. perchè non sai mai chi hai difronte.

Provate a farlo voi. Poi mi dite cosa vi è successo.
Insultate qualcuno, spintonatelo, schiaffeggiatelo. poi vedete se reagisce.

rob rob 17.10.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma vi rendete conto di quanto scrivete? A me pare prorpio di no!!!!
Le chiacchiere stanno a zero, ma zero al cubo!!
Non importa chi possa aver avuto torto o ragione, importa capire qanto è successo: OMISSIONE DI SOCCORSO. Magari ci fosse la possibilità di identificare tutte quelle persone che in quel minuto e spiccioli sono state immortalate dalla videocamera. Ad esclusione dei soccorritori,dovrebbero essere oggetto di provvedimenti pesantissimi, forse ancor più di quelli a cui potrebbe essere sototposto l'aggressore.
Al soilito con le buone si ottenogno solo pernacchie!!!

Matteo Simone Fazioli 17.10.10 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Una sera mio fratello, di quasi 50 anni, si è trovato coinvolto in una situazione simile, seppur conclusasi non tragicamente. In un locale, un ragazzo stava picchiando la sua ragazza con dei bastoncini, la schiena della ragazza - come da referto - riportava delle ecchimosi. Mio fratello, paladino visionario, si è messo in mezzo, non ha alzato le mani, le ha solo sollevate all'altezza del petto, per parare i colpi del ragazzo e nascondere dietro di sè la ragazza. Il ragazzo era ubriaco, è inciampato all'indietro, è cascato su una sedia, si è fatto una ferita sotto il labbro. Presenti carabinieri e vari testimoni. Conclusione: mio fratello denunciato, con aggravante per lesioni, il ragazzo si è fatto fare 4 mesi di referto medico, anche se il pomeriggio andava al mare, la ragazza ha negato che il fidanzato la stasse malmenando. Mio fratello sta sostenendo un processo da 5 anni, senza fine, con spese per avvocati vari, e forse verrà condannato.
consiglio? quando vedete scene del genere, NON POTETE INTERVENIRE, neanche se non alzate le mani. E' la legge che ci chiede di non intervenire. Mio fratello ha imparato che non aiuterà mai più nessuno, e si volterà dall'altra parte.....

meneghini oretta 17.10.10 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non c'è dubbio, si nota chiaramente la rotazione del busto, le gambe in posizione, sinistro diretto caricato di potenza...qualsiasi persona che ha praticato ginnastica pugilistica(io l'ho praticata per due anni)o altri sport simili, lo vede benissimo...la posizione di gurdia non s'evidenzia,probabilmente si sentiva sicuro.....cosa diverse sarebbe stata se davanti avesse avuto un tipo tosto..infatti quando si è parato il marinaio, non ha reagito.....
Per me non ci sono scuse, ha colpito una donna...il suo colpo e' stato conferito in modo tecnico, non ci sono scuse che tengano...nelle palestre serie sei addestrato e contestualmente educato a controllare il proprio atteggiamento sia sul ring che nell'ambiente sportivo.
Comunque ora durante la detenzione avrà modo di allenarsi,magari con qualche peso massimo....

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.10.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Andrea come non esser d'accordo con te.
Purtroppo la vita quotidiana ci porta a vedere questi episodi da i più terribili come questa a come gira il mondo.
Io penso che noi non amiamo la vita perché se l'amassimo non ci comporteremo così. Purtroppo chi dovrebbe dare l'esempio, vedi il lqudro politico mondiale, si comporta allo stesso modo e tutti cercano in qualche modo di emulare queste persone perché potenti e pieni di soldi.
Eppure penso che basterebbe così poco per stare tutti bene...rispettare la vita di tutti ..rispettare la natura...
Se non cambiamo mentalità' non andiamo lontani.... ..io non so cosa sia successo tra i due ragazzi ma non giustifica assolutamente la reazione dell'uomo che ha colpito e l'indifferenza della gente.
Un caro saluto

Sergio agostinone 16.10.10 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che il colpo ricevuto dalla donna sia al mento, un punto delicatissimo ben noto da chi conosce un po la boxe. Infatti i pugili colpiti al mento cadono a terra storditi e a volte perdono anche i sensi finendo KO su un pavimento in legno o simile. La ragazza stordita invece è caduta a corpo morto e ha colpito la testa su una superficie molto dura. Infatti si è prodotto un ematoma al cervello. La situazione peggiore. Ma si può mettere KO una donna? Si nota qui la cattiveria del ragazzo che, infastidito da quello che lei gli diceva, invece di darle una spinta o ignorarla, le ha sferrato un colpo per farle male. Questo fatto gli costerà carissimo in sede di processo penale perchè lo si considera preterintenzionale.

maro sowclett Commentatore certificato 16.10.10 19:18| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE QUESTO VIDEO INTERO (E FORSE MANCA ANCORA DEL TEMPO PRIMA CHE QUALCUNO LA SOCCORRA!) http://www.youtube.com/watch?v=mOYeTxDbtvI&feature=related in questo video trascorre tutt'altro che un minuto prima che qualcuno soccorra la sventurata Maricica. Quel signore che nel video postato qui sembra soccorrerla, in realta' si avvicina solamente x poi allontanarsi: ma neppure tocca Maricica! nel filmato che ho postato ben piu' lungo di un minuto potete vedere che si forma solamente un cerchio di gente attorno alla donna ma nulla piu'!il tempo scorre e nessuno avanza un benche' minimo intervento di pronto soccorso. In casi come questi dove la donna ha perso coscienza la prima cosa da fare e' sicuramente liberare le vie respiratorie, infatti la perdita di coscienza causa la caduta della lingua verso la parete posteriore del faringe cosa che ostruisce le vie aeree: il che significa mancanza di ossigeno in direzione dei polmoni, e quindi anche in direzione del cervello = IPOSSIA CEREBRALE! Tutti noi sappiamo che l'ipossia cerebrale in pochi minuti provoca danni irreversibili al cervello. Di qui l'importanza di mettere in atto quanto prima possibile delle manovre atte a ristabilire la pervieta' delle vie respiratorie. Questo puo' essere fatto mediante la BLS (Basic Life Support - Supporto Vitale di Base) che prevvede di estendere il capo all'indietro e di sollevare il mento verso l'alto ponendoci due dita sotto, cosi da liberare le vie respiratorie. Si tratta di una manovra molto semplice...alla portata di tutti: ma nessuno dei presenti l'ha fatta... Dopo questa manovra probabilmente sarebbe stato necessario verificare le altre funzioni vitali, respirazione e circolazione e procedere nel caso alla respirazione artificiale e al massaggio cardiaco. Purtroppo nessuno di questi interventi e' stato messo in pratica! Tutti a guardare mentre i minuti (Fatali) passavano... Interroghiamoci percio' su quello che la gente avrebbe potuto fare! Impariamo il PRONTO SOCCORSO DI BASE!

Marco P. 16.10.10 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Non diciamo fesserie, a parte la vergogna del menefreghismo dilagante, la donna ha battuto violentemente la testa a terra e un minuto più o un minuto meno non avrebbe cambiato nulla.

Renzo S., padova Commentatore certificato 16.10.10 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Romena morta: aggressore rischia 18 anni
Legale: ragazzo molto turbato, arresto forse imminente.

l'altranno, sempre in metropolitana, successe ad una italiana uccisa con la punta di un ombrello in un occhio!

ora non vorrei che per motivi ideologici ci fosse una pena diversa (maggiore) all'italiano (senza ombrello e su provocazione) rispetto alla prostituta professionista che con arma impropria.......

perchè in italia la giustizia è diventata strumento di lotta politica e non vorrei arrivare a vedere qualche mostruosità di pena da una parte e qualche quasi assoluzione dall'altra perché altrimenti arebbe ragione bersusconi.

bruno bassi 16.10.10 18:10| 
 |
Rispondi al commento

La mamma dei coatti è sempre incinta a quanto pare da qualcuno di questi commenti. Ricordate che se alzate le mani contro qualcuno ve ne assumete le responsabilità: e se quel qualcuno cade per un pugno e batte la testa (tipicamente è questo il vero pericolo, non è un caso che un ring è elastico e privo di angoli vivi), sono cazzi. Questo tizio è uno dei tanti bulli da quattro soldi, già aveva precedenti, come quel bastardo di Pescara (leggere il post a lato di Beppe), quindi niente scuse. Io in vita mia non ho mai messo pugni addosso ad una donna: se metti forza in quello che fai potresti anche fare male e questo non va bene. Purtroppo ci sono troppi stronzi come Corona (aspirante 007 nda), Steven Seagal e Chuck Norris che infestano l'immaginario collettivo con le loro cazzate. Ma nei film loro ammazzano sempre i cattivi, nella realtà è il contrario. Per cui affanculo i bulli e i coatti. Come disse il poeta Caparezza: ''cari professori miei/io vorrei/ che in giro ci fossero meno stronzi del cazzo e più gay''.

S.m. 16.10.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento

LA VERITA' è sempre è più complessa di come la vogliono schematizzare i giornalisti FINTI..

E' indubbio che il pugno è una reazione SPROPOSITATA ma io penso non volesse ovviamente ridurla in fin di vita. l'omicidio preterintenzionale.. è UN ASSURDITA' assoluta... si pensa veramente che il ragazzo sia uscito di casa con l'intento di uccidere qualcuno...????

sentite un pò il testimone che racconta..

http://tv.repubblica.it/edizione/roma/aggressione-nel-metro-l-edicolante-li-ho-visti-litigare-da-prima/54614?video

sicuramente una gran brava ragazza.. ehhhh i coglioni sono dappertutto anche tra gli infermieri mica sono esentati loro..

in definitiva la Verità dovrà essere accertata fino in fondo al momento non è così scoantata..

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 16.10.10 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Il coatto ha sbagliato, non ci piove. Però lei ha una gran faccia di merda e salta anche la fila all biglietteria. Questa è gentaglia senza educazione, è matematico che prima o poi uno stronzo che li piglia a pugni lo trovano. Ci vorrebbe più rispetto e tolleranza con tutti. RIP

luca m. 16.10.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Si è liberato un posto da infermiera!

Alex The beef 16.10.10 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Non mi pare indifferenza, l'aggressore è stato bloccato in 20 secondi, la donna soccorsa in 1 minuto.

Francamente ste generalizzazioni mi danno il nervoso, cosi come la gente che grida al linciaggio... l'aggressore ha sbagliato etc, ma non mi pare assolutamente che infierisca (gente che gli da dell'animale forse, beati loro, non han mai avuto a che fare con degli animali veri), in piu ci sono testimonianze di calci e spinte che la donna avrebbe dato al ragazzo prima e proprio nel video si vede chiaramente che la prima a cercare il contatto fisico (correndogli appresso e dandogli uno schiaffo o provandoci) è sempre la donna.

Sono FATTI, ma molta gente preferisce non vedere e sfogare rabbia e sdegno cosi.

Mah.

Antonio 16.10.10 14:38| 
 |
Rispondi al commento

poverino, l assassino ora ha paura di andare in carcere...vedremo quanto poco ci starà, purtroppo..Perchè adesso lui è pentito, adesso diventerà il bravo ragazzo che tutti noi vorremmo come vicino di casa... Ma per piacere, un pazzo esaltato che picchia e lascia agonizzante a terra una persona, non può nemmeno sapere cos'è il rimorso!!! Però lui ce la farà, perché è "Italiano", all Italiano gliela danno la seconda possibilità, benche pochi mesi fa era stato denunciato per il solito motivo!!!!! UN VIOLENTO CHE SI POTEVA FERMARE!!!!!

HO APERTO UN GRUPPO SU FACEBOOK, perchè davvero penso che questa storia verrà dimenticata presto solo perchè il carnefice è italiano e la vttima no... mi riempie di tristezza tutto questo. cercate MARICICA SIAMO CON TE grazie

Lieu O. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

::
::
::


Libertà di pensiero!

Dagli autori di aNakedView, il primo PODCAST scaricabile gratis!

Andate su:

http://www.anakedview.com/a_naked_podcast_1_sulla_pubblicita.html


Guardate la realtà, senza fregature.

::
::
::

abitare cuore Commentatore certificato 16.10.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento

UDITE UDITE!
Alemanno ha detto: "Denuncerò chi non ha prestato soccorso!"
Capito bene?
Alla fine dove va il cetriolo?
...
Se Alemanno avesse dato ai cittadini la possibilità di denunciare il male senza essere giustiziati e abbandonati, forse il "soccorso" l'avrebbero "prestato" più in fretta.
Alemanno: (come ha già detto il mio mito) dal profondo del più profondo del mio profondo: MA VAFFANCULO!
e aggiungo:
SIETE UN BRANCO DI ASSASSINI MAFIOSI, LASCIATE CHE I BASTARDI AMMAZZANO LA GENTE E POI VI SCAGLIATE SULLE VITTIME COME AVVOLTOI!
Lorenzo (stavolta incazzato sul serio)

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 16.10.10 13:19| 
 |
Rispondi al commento

FILMATI INTERESSANTI SU YOUTUBE CERCANDO "PARTITODELLEDONNE"...

mondo donna Commentatore certificato 16.10.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento

IL COGLIONE ALESSIO BURTONE HA AVUTO UNA GRANDISSIMA FORTUNA: INCONTRARE IL GEMELLO DI FANTOZZI QUANDO HA DATO IL CAZZOTTO IN FACCIA AL RAGAZZO CHE HA TENTATO DI INVESTIRE SULLE STRISCIE CON IL MOTORINO: LO HA DENUNCIATO!!!IO INVECE DELLA DENUNZIETTA,LO LASCIAVO CON IL SANGUE DALLA BOCCA E LA SCHIENA ROTTA E SE AVEVO UN CANE TIPO PASTORE TEDESCO,GLIELO AIZZAVO CONTRO COSI ALMENO SE LO RICORDAVA A VITA!!!!!!!!!!!!SE AVESSE FATTO COSI',UNA DONNA DI 32 ANNI SAREBBE ANCORA VIVA!!!!!!!!

Alessandro Negroni, Roma Commentatore certificato 16.10.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il risultato della carta igienica pubblicata in un anno o più, mischiando rom e romeni sulle prime pagine, con una spruzzatina di lega nord e ignoranza.

Ricola Sfizera 16.10.10 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Quella porta sulla destra dove entrano tutti di corsa è l'ufficio della Polizia municipale! Non penso dovevano andare urgentemente in bagno! Quando assisti a una cosa del genere e non hai alcuna conoscenza di primo soccorso cosa fai? chiami aiuto di qualcuno competente ovviamnete! Poi Burtone riesce a fare solo 20 metri prima di essere bloccato dal solito "indifferente". Si vede anche! Ma c'è qualcuno che lo ha guardato il video??? passano solo 50 secondi prima che venga soccorsa e io ho contato solo 3, dico 3 persone che se ne fregano, nessun'altro...

Michele Acchioni, Velletri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTA NON E' INDIFFERENZA E' REATO..... CHIEDO CHE LA MAGISTRATURA INDAGHI .

Credo che il video sia già in mano alla procura per le indagini e credo che sia doveroso che vengano indagati per OMISSIONE DI SOCCORSO TUTTE LE PERSONE CHE HANNO FATTO FINTA DI NULLA. In particolare l'uomo che seduto sulla panchina ha seguito tutta la scena fin dall'inizio e che ben ha visto la natura dell'evento e la sua gravità.
MONICA MONTANARI

monica montanari 16.10.10 10:01| 
 |
Rispondi al commento

La donna è morta, è morta per una precedenza in fila...non ho parole questa società non ha nessun valore siamo in miliardi ma in realtà SIAMO SOLI SOLI CON IL NOSTRO EGOISMO....

Basta bisogna cambiare rotta, incominciamo a sostituire sti dirigenti e sti politici da niente con gente onesta e buona basta con le prevaricazioni e con gli egoismi non se ne può più

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.10 07:11| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta leggere cazzate..veramente si sono fermati... E cmq quando hai una che è stesa li' per terra e nn sai che cazzo fare è meglio aspettare che arrivino i soccorsi perchè si rischia sl di aggravare le cose

matteo ravaioli (superava1982), riolo terme Commentatore certificato 16.10.10 05:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quell'elemento era giá stato denunciato per aver sferrato un'altro pugno ad un passante reo di aver protestato mentre passava sulle strisce pedonali mentre lui con la moto quasi gli andava addosso e chissá quanti ne avrá dati ad altra gente durante la sua vita da balordo. Quindi é un violento e deve andare a farsi un bel po' di anni in galera secondo il mio giudizio. Per di piú si puó notare nel video che dopo il fatto se la stava filando se non fosse stato per un passante che lo ha fermato. In quanto ai soccorsi hanno ragione coloro che si vergognano di vedere quanta indifferenza c'é in Italia, peró non credo che la ragazza si sarebbe salvata a meno tra i passanti ci fosse stato un medico, a volte mettere le mani dove non si sa puó arrecare piú danni che benefici.

Massimo S. 16.10.10 03:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tirare un pugno serve un atto volontario
non come dichiara questo ANIMALE no0n lo ho fatto apposta
ma va a cagà !!!
ha inserito la retro al posto della prima e ha tamponato un'auto
ha dato un forte pugno con la volonta di colpire duro poi se ne andato soddisfatto del risultato.
i giudice deve giudicare duro come il pugno che ha tirato sto ANIMALE

mauro bosisio 16.10.10 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma veramente a me è sembrato che ad aggredire sia stata la donna.
Molti testimoni affermano che sia stata la donna, prima che i due venissero inquadrati dalla telecamera, a sferrare calci e schiaffi all'uomo il quale faceva di tutto per allontanare la donna da se.
Un bel calcio in culo alla donna ci stava tutto.

vito. farina Commentatore certificato 16.10.10 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbero milioni di parole da dire. Spero solo che questo idiota preterintezionale, che è dolosamente idiota, venga rieducato per qualche anno da qualche simpatico compagno di cella.

Ricola Sfizera 16.10.10 01:00| 
 |
Rispondi al commento

GLI ITALIANI SONO UNITI OGNI 4 ANNI...QUANDO SI GIOCANO I MONDIALI DI CALCIO...PER IL RESTO TI POSSONO ANCHE AMMAZZARE IN PIENO CENTRO E STAI SICURO CHE NESSUNO VIENE IN TUO SOCCORSO.
A ME PERSONALMENTE MI HANNO PESTATO A SANGUE ALL'ETA DI 18 ANNI IN UNA VIA TRAFFICATISSIMA ,NESSUNO E'INTERVENUTO .C'E STATA UN INDIFFERENZA TOTALE DEI PASSANTI !!!!
E'UNA VERGOGNA !!!!
CHE GENTE DI MERDA !!!
QUEL PEZZO DI MERDA DI ALESSIO BURTONE CHE HA SFERRATO QUEL COLPO MORTALE PUO'RITENERSI SODDISFATTO.HA MESSO KO UNA DONNA, E CON LUI POSSONO RITENERSI SODDISFATTI TUTTI QUELLI CHE IN QUEL MOMENTO SONO PASSATI INDIFFERENTI MENTRE ASSISTEVANO AL PESTAGGIO!!
A TUTTI VOI DICO DI ANDARVI A FARVI FOTTERE!!!
LA GENTE SI IMPICCIA SEMPRE DEI CAZZI DEGLI ALTRI...MA QUANDO DEVE CORRERE IN TUO AIUTO SI DISSOLVE NEL NULLA.COMPLIMENTI E....DIMENTICAVO,"FORZA ITALIA"

ROBERTO D'ETTORRE 15.10.10 23:53| 
 |
Rispondi al commento

...va bene che ci piace maltrattarci...
Ma quel ragazzo si e' "sproporzionatamente" difeso, era lei che lo aggrediva, ed e' stato immediatamente fermato da un passante quando si allontanava.

Qualcuno e' passato, ma dopo un minuto c'e' stata la reazione e l'intervento...
Vi aspetto tutti davanti al solito ubriaco steso per terra. Quanti di voi si fermano?


smettetela vibranti indignati!

Fabio Masala 15.10.10 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la ragazza non c'è la fatta........ La cosa più triste è vedere nel video una "normale indifferenza" dei passanti.....

ciao Maricica Hahaianu riposa in pace

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 15.10.10 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli esseri umani cara Vhivien sono una razza in via di estinzione.

sergio l., fabriano Commentatore certificato 15.10.10 22:23| 
 |
Rispondi al commento

...Ho forte nostalgia... degli esseri umani.
Vhivien Schwarz

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 15.10.10 22:10| 
 |
Rispondi al commento

ma quanto costa una telefonata al 113? niente. eppure nessuno l'ha fatta passando accanto alla ragazza. Perchè nessuno dice cosa ha scatenato la reazione della donna? i soliti cafoni che se ne fregano di fare la fila per fare il biglietto e passano avanti a chi e' in attesa. Cosa ha imsegnato la madre a quel ragazzo? niente, come la maggior parte dei genitori di oggi. Bella figura che abbiamo fatto in tutto il mondo su youtube. Che vergogna e che schifo!

maro sowclett Commentatore certificato 15.10.10 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Quanta ferocia. Mi sembra di sentire il dolore dietro la testa, nel punto dove lei ha sbattuto.

Sabrina

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 15.10.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Che ne è stato di: "Una donna non si tocca nemmeno con un fiore?"
Lorenzo
(Bene. Dopo questo commento, vediamo che succede. Chissà se qualcuno si accorto che la donna è stata la prima a spintonare e cercare lite; chissà se qualcuno si è accorto che la reazione del tipo è scattata dopo più spintonamenti e aggressioni verbali; chissà se qualcuno si è accorto che la donna cadendo ha sbattuto violentemente la testa; chissà se qualcuno si è accorto che non c'è stata indifferenza ma a parte due passanti sono poi accorsi subito.
Chissà se qualcuno si è accorto che la differenza culturale senza controllo è come camminare su un campo minato: spesso si salta in aria.
Per caso, qualcuno si è accorto che questi inutili politici ci stanno trasformando in bestie feroci?)

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 15.10.10 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Al di là delle immagini crude abbiamo il caso di un ragazzo stupido che magari fa palestra e vede film violenti e che in un momento di tensione non valuta l'effetto della sua forza. Nulla più di un terribile incidente. La ragazza è stata doppiamente sfortunata: ha trovato un ragazzo che non le era indifferente, disposto a litigare con una sconosciuta e deciso ad affermare la propria supposta ragione con un pugno. Ha trovato invece gli indifferenti quando aveva bisogno di aiuto. L'unica persona non indifferente l'ha per assurdo uccisa!

Peter Amico 15.10.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale coma irreversibile:
"La vittima è stata soccorsa e trasportata d'urgenza presso il policlinico ''Casilino'', dove è stata operata per le gravissime lesioni riportate al cranio. Sottoposta a un intervento neurochirurgico per un ematoma cerebrale, è stata per giorni in coma farmacologico. Oggi la sospensione. Le sue condizioni sono migliorate e stamattina i medici l'hanno staccata dai tubi. Non è però ancora fuori pericolo di vita e la prognosi resta riservata. I sanitari temono, purtroppo, conseguenze permanenti. "La donna - ha spiegato il primario di Rianimazione del policlinico, Giorgio D'Este - da questa mattina respira spontaneamente, ma è ancora in stato confusionale e registriamo una perdita di forza nella parte destra del corpo". Rimane ricoverata in terapia intensiva, ma si prevede di trasferirla nei prossimi giorni nel reparto di Neurochirurgia." (La Repubblica 12/10/10)

barbara biancheri 15.10.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra che sia compito del personale della stazione della metro intervenire e aiutare chi ha un malore.

Le persone non si sono fermate certo, ed e' disdicevole, ma lo stato dov'e' ??

Vorrei sapere dov'era l'addetto alla sicurezza che sta davanti ai monitor per monitorare la stazione...In una stazione metro Europea non sarebbe successo...

Daniele B., Londra Commentatore certificato 15.10.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che sia contato tanto l'indifferenza. Più obiettivamente può contare la paura.
Quel mostro, o un suo possibile complice può essere nei paraggi, può vederti e prendere a botte anche te, che non c'entri nulla.
La polizia, per aver soccorso il malcapitato può portarti in commissariato e riempirti di domande, dovrebbero farlo per dirti grazie, ma non sempre è così.
E poi, dopo soccorso che fai? Hai mai soccorso prima una persona? Puoi sempre chiamare l'ambulanza, ma poi di nuovo che fai? Arriverai tardi di sicuro, ti verrà scalato dallo stipendio, figurati se i colleghi capiscono il tuo gesto...
E allora, chi te lo fa fare?

Eugenio O. Commentatore certificato 15.10.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

ora, se quelli sono rappresentanti dei cosiddetti "italiani brava gente", provate a immaginare cosa possono essere (e fare) dei soldati di quella stessa razza armati fino ai denti con dispositivi ipertecnologi e lasciati sciolti su un territorio come l'afghanistan a sfogare i loro più bassi istinti, con la copertura ipocrita della "missione di pace"...
...vi ritroverete presto a tifare taliban.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 15.10.10 19:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

tutto sommato l'aiuto non è stato così tardivo, all'inizio non c'era proprio nessuno, poi qualcuno è passato senza fermarsi e quelli sono da condannare, poi via via si è raggruppata una folla , secondo me la signora è stata soccorsa abbastanza velocemente, purtroppo anche se si fosse telefonato 40 sec. prima all'ambulanza,non si sarebbe salvata comunque, purtroppo. Per me sono i giornali ad averci ricamato troppo sull'indifferenza (ma se all'inizio non c'era nessuno !! ), se si vuole essere onesti, si vede che dopo poco tempo la gente si è interessata, per fortuna si è INTERESSATA, con buona pace di chi deve sempre dire che fuori dall'Italia è sempre meglio.

Silvia C. 15.10.10 19:00| 
 |
Rispondi al commento

prova solo per un attimo a pensare se il ragazzo fosse stato rumeno e la donna italiana.....

Marco C. Commentatore certificato 15.10.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIST' E' O PAESE D'O' SOOOLEEEE....CHIST' E'O' PAESE D'O' MAAAREEEE...

La grande civiltà italica, la generosità italica.
Ha ragione un blogger che piu' sotto scriveva che se fosse stato un rumeno a colpire un'italiana Alemanno starebbe in pianta stabile davanti all'ospedale. Siamo diventati un popolo di ipocriti ma soprattutto di senzapalle, e si, perche' fin quando si chiacchiera solamente e non si agisce contro la mafia parlamentare, vero cancro italico, beh...le palle latitano.
Con buona pace per i benpensanti vuoti criticoni e pronti a salire sul piedistallo dei moralizzatori di sta minkia!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 15.10.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CREDO CHE SIA LA DIMOSTRAZIONE REALE, QUESTO MINUTO E DODICI SECONDO DI COME LE TRASMISSIONI DI NONNO PSICONANO BERLUSCONI RI.....O E FATTO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO AGLI ITALIANI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 15.10.10 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Non sò come è in Irlanda, ma anche in altri Paesi nn si respira una bella aria.

alessandro blasi Commentatore certificato 15.10.10 18:38| 
 |
Rispondi al commento

unminutododicisecondi
non sarà un record di velocità
ma posso testimoniare
di persona che nella civilissima
Copenaghen ho assistito
ad un incidente stradale
(macchina bicicletta)
con maggiore indifferenza
ma...maggiore maggiore
direi menefreghismo totale
dai passanti e molta flemma da perte
dell'autista investitore.
ps
queste critiche fanno bene
ma sanno molto di autoassoluzione
psicoterapeutica..
.

cimbro mancino Commentatore certificato 15.10.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

questa disgrazia ci offre un chiaro esempio di come le parole della televisione è in grado di farci credere una cosa quando il video mostra totalmente l'opposto. Gli unici a fregarsene sono la vecchia claudicante e il rincognlionito seduto di spalle con le buste della spesa. tutti gli altri accorrono immediatamente. Addolorato per la morte dell'infermiera rumena e della capacità cerebrale degli Italiani...

Michele Acchioni, Velletri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.10.10 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Tutti l'hanno pensato, ma nessuno ha avuto il coraggio di dirlo. Ben diverso sarebbe stato il clamore se a colpire fosse stato un romeno e a cadere un'italiana. Alemanno sarebbe stato in pianta stabile all'ospedale. Che tristezza.

andrea cattaneo 15.10.10 17:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori