Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bund-bund! Chi è? Il default!


Berlusconi_e_la_crisi.jpg
Lo spread con i bund sta aumentando a vista d'occhio, ha raggiunto il livello peggiore dall'introduzione dell'euro. Detto così sembra una cosa da nulla, un gioco di parole, un sottoprodotto del bunga bunga: i famosi "bund bund". Tradotto in lingua comune significa che il default si avvicina. L'interesse che lo Stato italiano deve riconoscere a chi compra i suoi titoli di Stato aumenta e la differenza ("spread") con l'interesse riconosciuto dai titoli di Stato tedeschi ("bund") è sempre più alto. Per vendere il nostro debito Tremorti deve pagare un interesse crescente rispetto agli Stati con economie solide perché l'Italia viene considerata sempre meno affidabile. E' la stessa spirale in cui sono entrate prima la Grecia e ora l'Irlanda e il Portogallo in cui alla fine i tuoi titoli non li compra più nessuno. L'anno che verrà l'Italia dovrà pagare più interessi per vendere il suo debito. L'interesse sul debito si paga ogni anno e per pagarlo devi vendere nuovo debito. Tremorti deve piazzare almeno 240 miliardi di euro nel 2011. Berlusconi è tranquillo, stiamo secondo lui, meglio della Spagna. Allacciate le cinture e, se potete, non fate debiti.

30 Nov 2010, 18:32 | Scrivi | Commenti (105) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma allora li vogliono proprio tutti loro i soldi! Allora leviamoli dalla baca e diaoglieli direttamente! DIco.. dopo tutti quell che ci hnn rubato con tasse ingiuste ed inique e leggi i merda abvrebbero anche il coraggio di toglierci i pochi risparmi rimasti per mangiare tutto loro? Che non ci si provino nemmeno perchè io vado a montecitorio e iizio a sparare! Loro facciano quello che voglino pi, ma io inizio a sparargli addosso finchè non mi fermano se si azzardo a toccarmi i risparmi quei pezzi di merda!
HAnno yatch, villoni, milirdi e miliardi, per quale ragione plausibile dovrebbero rubarci i sold che abbiamo in banca? Sarbbe una cosa indegna perfino del peggiore dei dittatori, e qualunque cosa gli succedesse poi sarebb sempre troppo poco. A costo d andarli a cecareanch s scappano all'estero!

Daniele Orlandini 16.12.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Il grafico della crisi 2011:

www.elliottgannforecasting.blogspot.com

buon trading... al ribasso ;(

Nicola Breveglieri 02.12.10 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che lo sport nazionale di molti italiani e di molti politici sia di creare ulteriori allarmi o scenari castrofici, amplificare gli eventi negativi, non voler ammettere gli eventi positivi; sembrano come gli avvoltoi che aspettano che la loro preda muoia, forse non si accorgono che anche loro fanno parte del bottino degli avvoltoi. Suggerisco di essere tutti piu' obiettivi e di impegnarsi per il bene comune; basterebbe poco per migliorare la situazione economica italiana.

Maurizio D. 01.12.10 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Euro: Germania, un paese risultera' insolvente


http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1046980

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.10 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Oggi lo spread bund btp sta calando drasticamente.

David 01.12.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento

I nodi stanno venendo al pettine. Crescita a zero, cervelli in fuga, debito alle stelle. Prepariamoci al peggio.

http://blog.libero.it/talkings

mauro t 01.12.10 16:14| 
 |
Rispondi al commento

La cecità della mafia.
Questo comportamento ha solamente una spiegazione logica: comportamento mafioso. Alla mafia non interessa il debito pubblico, alla mafia non interessa le difficoltà a pagare la tangente, alla mafia non interessa se chiudi l'attività per fallimento, alla mafia non interessano i tuoi problemi. L'importante per la mafia è che tu paghi le tangenti punto e basta. Il riscontro di quanto sto dicendo lo si può vedere ad occhio nudo quando percorri le strade di Palermo, Reggio Calabria, Napoli ecc. e vedi interi quartieri talmente degradati da sospettare che da un momento all'altro possano crollare. Ma alla mafia non interessa, l'importante che tu paghi. Migliaia di case che si sgretolano sotto le intemperie esattamente come le antiche rovine di Pompei in questi giorni. Alla mafia non importa nulla l'importante che tu paghi. A Tremorti e soci non interessa se tu perdi casa o lavoro o figli o la vita tu devi per forza frequentare tutti i corsi antincendio quelli sulla sicurezza quelli formativi e devi pagare le tasse che tu abbia reddito o no, l'importante che paghi per il bene del governo mafioso. Ci stiamo avvicinando alla catastrofe il bello deve ancora arrivare. Prepariamoci a tutto

Paolo B., Parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.10 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I "Ponzi games" dovranno finire prima o poi.

E non sarà indolore.

alberto arnoldi 01.12.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo ma io che ho un mutuo per la casa che rischi posso correre visto che non ho la possibilita' di chiudere il debito? ho visto che non è solo una mia preoccupazione è possibile un capire cosa fare?

raffaele graziano 01.12.10 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un mondo dove il segreto d Stato , le stragi di Stato e gli assassinii di Stato sono diventati un mezzo perfettamente tollerato e normale per controllare, manipolare, vessare e togliere dignità, abbimo assistito a un attacco del branco a Julian Assange fondatore di Wikileaks e colpevole di aver svelato e messo a disposizione di chi abbia un minimo di cervello i fatti e i dati che ci vengono quotidianamente nascosti o oscurati.

Spiccato un mandato di arresto INTERNAZIONALE per accuse di stupro .... chiunque é capace di leggervi un chiaro intento intimidatorio ed un tentativo di fare terra bruciata intorno ad Assange e quindi intorno a tutte le menti che ancora conservano un minimo autonomia pensante.

Addirittura il consiglliere canadese invoca la legittimità dell'assassinio ed i nostri buffoni di corte si riempiono labocca diparole come TERRORISMO quando il terrorismo é quasi sempre e solo di Stato.

Spero ci siano altri pronti a subntrare ad Assange e condurre la medesima opera volta a svelare le porcherie e menzogne che Stati e potenti quotidinamente ci propinano.

Claudio Scudellari 01.12.10 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Il caso wikileaks ha praticamente riempito i giornali coprendo quasi tutto il resto...
vorrei che qualcuno commentasse invece l'ultimo "Report" di Milena Gabanelli, in cui siamo stati informati che Enel Green Power ha piazzato la sede di 60 controllate nel Delaware,area con fiscalità tipo "offshore", per pagare meno tasse in Italia, come candidamente ammesso in video dal suo AD. Peccato che ENEL sia controllata dal ministero del tesoro (30%). Tutto legale, per carità, ma credo che un ministro del tesoro serio dovrebbe cacciare a calci AD, CDA e quanti altri hanno avuto questa bella pensata...

Luciano B. Commentatore certificato 01.12.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Oggi lo spread bund/btp si sta riducendo. Se ci sganciamo dall'euro i tassi italiani si alzeranno, l'euro potrebbe diventare più forte rispetto alla lira e i mutui bancari in euro sarebbero difficili da gestire senza incorrere in perdite.

Antonio 01.12.10 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Finmeccanica impiega 50 000 persone in Italia. Se perde legittimita' al'estero, perdera' mercati e i dipendenti si ritroveranno per la strada.

Giacomo D'Andrea 01.12.10 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Grillo non penserai di riuscire a far credere alla gente che la colpa della crisi finanziaria sia colpa di questo Governo no???? su su dai, sarebbe troppo patetico.

L'Italia non farà default, i bond nazionali sono in mano a fondi sovrani, stati sovrani, non in mano allo stato del Burundi!

Smettiamola di fare allarmismo becero ed inutile; Grillo ed il suo movimento dice di essere nuovo, diverso, "avanti" rispetto a tutto e tutti ... é come gli altri, peggio degli altri perché in assenza di argomenti fa sparate populiste (ancora!).

Possiamo solo migliorare Sig Grillo!

Davide Boccardo, nizza Commentatore certificato 01.12.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7713


buongiorno itALY !!! tutto bene il natale ???

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.piazzaffari.info/banche/credem-perde-ricorso-possibile-rischio-per-altre-banche.html

random 01.12.10 10:37| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ho letto il post ma avrei bisogno di una risposta a una domanda, che mi fa stare molto preoccupato , (ma io che ho un mutuo per la casa che rischi posso correre visto che non ho la possibilita' di chiudere il debito ? ) grazie p.s. sei grande ciao

gianluca favaro 01.12.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro giuseppe piero grillo: dove hai messo i tuoi milioni per evitarti il default ? ti prego dimmelo/diccelo.

pistola reale, sioux city, iowa Commentatore certificato 01.12.10 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO IN CRISI DA TRE ANNI, I GIOVANI SONO DISOCCUPATI, LE FABBRICHE DELOCALIZZANO, LO STATO E' ASSENTE, I POLITICI LITIGANO SU TUTTO, I CITTADINI SONO SFIDUCIATI VERSO LA COMUNITA' EUROPEA, L'AMERICA CON LE SUE BANCHE HA ROVINATO MEZZO PIANETA, UNO CHE HA SCRITTO LA VERITA' VIENE RICERCATO DA MANDATO INTERNAZIONALE DI CATTURA, L'ONU VIENE SPIATA,
IL SUO SEGRETARIO SPIATO.
MA IO DICO A QUESTI SIGNORI POLITICI, DIRIGENTI, DIRETTORI DI GRANDISSIME BANCHE, TUTTA GENTE SUPERPAGATA, MA ORA CHE AVETE MESSO IN CRISI IL PIANETA TERRA CON INCREDIBILI SOFFERENZE DEI SUOI ONESTI ABITANTI, COSA PENSATE DI FARE?
DUEMILA ANNI FA' IL PIU' GRANDE UOMO MAI VISSUTO SULLA TERRA AFFERMAVA " L'UOMO (GENERE UMANO) NON SA DIRIGERE NEMMENO IL SUO PASSO " GIA' ALLORA SIA IL GOVERNANTE ROMANO PONZIO PILATO CHE IL POPOLO NON LO CAPIRONO E LO MANDARONO A MORTE PREFERENDOLO AD UN CERTO BARABBA.
IL TEMPO PASSA MA LA STORIA CICLICAMENTE ( NEL PASSATO CON PERIODI DI CENTINAIA DI ANNI ORA MOLTO PIU' BREVI) SI RIPETE PERCHE' CHI COMANDA E GLI STESSI POPOLI SEMPRE, O SE NE LAVANO LE MANI O NON CAPISCONO.

AL - 2012 01.12.10 09:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun problema di default; dei nostri 1850 mld di euro di debito pubblico circa il 50% è in mano agli stranieri, Germania e Francia, Fondi Pensione e grandi investitori istituzionali sono pieni di bond italiani, nessun pericolo dunque. Certo la situazione è piuttosto grave ma il tutto è dovuto alle costrizioni imposte dall'euro e dalla BCE (vedi BundesBank); ciò che ci permetteva di risolvere i problemi 20/30 anni fa era la svalutazione della moneta: si svalutava 20/30% e il problema era risolto, oggi non è più possibile e quindi? Quindi per poter restare dentro l'euro a queste condizioni l'unica soluzione di facile applicazione è quella di creare tensione, forte tensione, sul debito sovrano, quando il can-can mediatico si dimostrerà in tutta la sua magnificenza con titoli e articoli del tipo: "a rischio le pensioni" "i risparmi degli italiani potrebbero dissolversi" e altre amenità simili, dopo manifestazioni e tensioni di piazza abilmente orchestrate da sindacati conniventi ecc., bene dopo tutto questo si procederà come segue: cade il Governo, si procede con un Governo tecnico a guida Draghi (alias Goldman Sachs) che applicherà una bella patrimoniale del 6/7% sulla ricchezza finanziaria netta degli italiani (4000 mld di euro circa), immobili esclusi ma con effetti retroattivi; si avranno così quei 240/250 mld di euro necessari a riportare il debito/pil al 100% senza dover toccare l'evasione fiscale o l'economia in nero, lasciando quindi le cose così come stanno e buona notte ai suonatori!

Massimo Turla, Genova Commentatore certificato 01.12.10 09:14| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I problemi sono più di uno. Il "potere" continua a diffondere proclami sulla questione morale, sul "pensiero" politico, l'ideologia, e soprattutto cerca di inculcarlo ai cittadini, a noi cittadini. Poi lo stesso potere che fa?
Prende i nostri soldi e si crea non più un orticello proprio, ma un castello, una micro comunità fatta di amici, amiche, parenti ecc da far stare bene. Ho già segnalato il link che riporto (ma è uno dei tanti esempi)
http://www.affaritaliani.it/roma/atac_tagli_stipendi_ridotti_291110.html
Orami lo fanno anche spudaratamente, ci prendono in giro, fanno i loro comodi senza la seppur minima vergogna; tutti, indistintamente.
Per questo continuo a adi: a casa. Annullare le schede elettorali e mandare a casa questi mestiranti dell'amministrare la cosa pubblica (quella che ahimè è rimasta). Sono più preoccupati di apparire in televisione che di promuovere una legge a favore del cittadino. Sono convinto che queste persone se non avessero la politica che li mantiene, le conoscenze che li sostiene e li appoggia, farebbero tanta fatica a sopravvivere. Lascino spazio a chi ha veramente voglia di fare qualcosa per il paese, non i loro galoppini ben addestrati, ma gente nuova con stimoli di cambiamento.

Gian A. 01.12.10 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Noi ci preoccupiamo del Debito e molti di noi si chiedano:cosa dobbiamo fare in caso di default?...la mia opinione è che prima arriva e meglio è....sarà l'occasione utile per far capire una volta per tutte agli italiani che ci troveremo in quelle condizioni dopo 20 anni di bugie,di partitocrazia,e ladrocini vari...
Certo ci vorrebbe un TRIBUNALE ALLA NORIMBERGA...con tutti i POLITICI alla "sbarra".
Il primo capo di accusa dovrebbe essere TRADIMENTO, il secondo:FURTO DI SOLDI PUBBLICI.
CONTESTUALMENTE REQUISIRE TUTTI I LORO BENI-CHIUNQUE ABBIA RICEVUTO COMPENSI O INDENNITà LE DEVE RESTITUIRE CON L'INTERESSI-CONFISCARE I BENI MOBILI E IMMOBILI DEI PARTITI-BANCHE-ECC.
POI CHI HA COMPRATO I TITOLI DI STATO NON RIVEDRA NEMMENO UN EURO INDIETRO,CAZZI VOSTRI...
SE VICEVERSA LI LASCEREMO FARE QUESTI CONTINUERANNO A PRENDERCI PER IL CULO....INSOMMA GENTE "TUTTI UNITI"...QUESTA è LA FORMULA VINCENTE..OLTRE AD UNA NAZIONALIZZAZIONE DI TUTTE LE INDUSTRIE,BANCHE SUL TERRITORIO.

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.12.10 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che in default ci siamo già, ma essendo stato non è possibile portare i libri in tribunale. Così continuiamo imperterriti a finanziare i debiti facendo altri debiti. E il giorno in cui non si venderanno i bot, addio al pagamento delle pensioni. I tagli sono necessari, ma quelli più importanti non li vogliono fare. E si taglia sulla scuola che rappresenta il futuro dei nostri figli. Tutti sappiamo che le province sono completamente inutili, come almeno metà degli uffici regionali. aggiungiamo pure le camere di commercio, che in base ad un trattato cee avrebbero dovuto chiudere, il pra, l'aci, e tutti i vari consorzi agricoli, da quelli di bonifica a quelli fitosanitari e zooprofilattici, le comunità montane di pianura e così via. il problema più grosso è quello della previdenza: chi come me ha versato 40 anni di contributi, si sente dire di aspettare altri diciotto mesi...pagando pure contributi che tuttavia non aumenteranno la pensione. intanto l'inps conguaglia, porta al minimo, eroga e regala denari a coloro che i contributi non li hanno mai pagati, o li hanno pagati solo in minima parte magari lavorando per una vita in nero. e ci meravigliamo se le cose vanno male? Se qui non ci diamo una mossa, se non si ripristina l'etica del lavoro produttivo come dovere sociale, e non del posto di lavoro in un ufficio alla sovietica in cui uno sa leggere, uno sa scrivere e il terzo li controlla, non andremo da nessuna parte, cadremo in un felpato salazarismo, ci troveremo pian piano come nella Spagna di Franco, con un caudillo reggente al trono, poco mi importa se sia fini o bossi o berlusconi, e una miseria diffusa in contrasto con la ricchezza concentrata e con i pensionati al minimo che dormono in strada sotto ai cartoni. è quello che accade ogni sera nel centro di madrid. Inventiamoci un nuovo mondo, migliore per tutti, e cacciamo chi non lavora ma prende lo stipendio alle nostre spalle. diamogli una zappa e un orto, morirà di fame!

paolo b., spilamberto Commentatore certificato 01.12.10 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe. che farai per Liberarci?

alma gemme 01.12.10 05:11| 
 |
Rispondi al commento

Noi pecore ci accaniamo contro Berlusconi per 6 miliardi di conflitto di interessi, mentre il sig. Mario Draghi ( Goldman Sachs), ci ha fottuto ricattandoci 40 miliardi euro per le banche in difficoltà e nuove speculazuioni

Un V-Day MARIO DRAGHI ??????????????????????????????????????????

Roberto Vian 01.12.10 04:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro grillo,tu sei un pacifista, ma presto nasceranno i kamikaze della disperazione disposti a morire per una causa, fino ad oggi le proteste dei giovani belle e pacifiche per
riappropiarsi del loro futuro.
Li sbeffeggeranno, li picchieranno, poi verranno i genitori, magari anche i nonni,ed alla fine i martiri,ed allora saranno c....

giacinto ciminello 01.12.10 02:27| 
 |
Rispondi al commento

LUGLIO 2010
... il rettore don Luigi Verzé si sarebbe rivolto alla neo laureata BARBARA BERLUSCONI offrendole una cattedra...
NOVEMBRE 2010
... Riforma Gelmini... salvaci tu...

gabra s. 01.12.10 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il default c'è già. Se non ci sono i soldi per le scuole, la ricerca, il sistema sanitario, la polizia e gli altri servizi che fanno parte della "macchina" dello stato italiano, siamo già al fallimento totale di una nazione. Il "crollo" finale" è, infine, solo una questione di definizione semantica.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 01.12.10 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se ben ricordo l'argentina si è girata a gambe all'aria per non aver pagato gli interessi sul debito,e la banca mondiale non l'a rifinanziata.
se ben ricordo,tutti i ricchi avevano già portato
via i loro soldi dalle banche,tutti gli altri si sono trovati le saracinesche abbassate.uomo avvisato
mezzo salvato!!!

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 01.12.10 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Le emissioni di debito italiano a medio-lungo termine sui mercati obbligazionari sono pari a 240 miliardi di euro per il 2011. Considerando anche le emissioni a breve termine la cifra raddoppia a 480 miliardi di euro. La Germania ne piazzerà circa 270 a medio-lungo termine.

Non esiste alcuna solidarietà economica tra gli stati dell'euro, la solidarietà vale solo quando in ballo ci sono i crediti delle proprie banche da salvare (vedi Irlanda e Grecia). C'è ormai una lunga corsa contro il tempo tutti contro tutti per accaparrarsi sui mercati il denaro necessario a rifinanziare il proprio debito. Le critiche tedesche ai paesi cicala (esclusa la Francia ma non l'Italia, guarda caso) sono da leggere in questo senso: è esposto un cartello che dice agli investitori:"Guardate quanto siamo affidabili, guardate che crescita, guardate il nostro debito , comprate da noi".

Lo spread tra i bund tedeschi e i titoli di stato degli altri paesi nasce anche dal fatto che la solita fottuta speculazione, facendoci credere che le parole della Merkel hanno lo stesso peso degli affari, sta facendo pressioni con forti vendite sui mercati obbligazionari secondari perché di soldi non è mai sazia. Per guadagnare cerca di portare il valore dei titoli di paesi come i PIGS a livelli così bassi (grazie anche alle corrotte e colluse agenzie di rating americane) da obbligare il Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria da 500 miliardi + gli aiuti del FMI fino a 250 miliardi a intervenire commissariando la politica economica di questi paesi a rischio default, come sta accadendo in queste settimane con Irlanda e Portogallo, in cambio dei prestiti necessari.Nel frattempo ricomprerà i titoli a prezzi stracciati, rivendendoli quando il loro valore risalirà perché il fondo di salvataggio e la BCE si faranno garanti del debito dei paesi commissariati: plusvalenze pazzesche al prezzo di costi sociali incredibili.

Naturalmente i nostri governi sanno tutto questo: domandiamoci perché non possono farci nulla.

NdR 01.12.10 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda al catastrofico grillo,
oppure a qualche rappresentante del m5s:
Che bisognerebbe fare per evitare questo fantomatico default?
Sono proprio curioso!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 30.11.10 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Gillo cari lettori,non son il piu` grande estimatore di tremorti o di berlusconi,ma il nostro default e` cominciato ben prima ce berlusconi entrasse in politica,ovvero da quando la banca d'italia e` stata privatizzata e,quand'e` entarto in vigore l'euro,la nostra situazione e` peggiorata.Per me,che ci sia Berlusconi o Prodi(vile affarista pagato dalle banche americane)la situazione non cambiera` a meno che non scoppi una rivoluzione cruenta o a meno che le banche vengano considerate illegali(ipotesi alquanto improbabili).

nano carvalho 30.11.10 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Domanda a Beppe Grillo: se il default è vicino dove mi consiglia di mettere quei tre soldi che ho nel conto corrente? Beppe tu i tuoi soldi dove li hai messi? Perchè se finanziariamente saltiamo per aria perdiamo tutto giusto? Che si fa????
Conviene prendere fuori tutto e metterlo sotto al materasso? Se fosse la Lira avremmo carta straccia, ma abbiamo l'Euro moneta unica. Forse se prendiamo fuori tutto, poi passata la burrasca qualcosa varranno ancora. Pero' se tutti prendessero fuori i loro risparmi lo stato salterebbe.... Quindi che si fa? Aiuto!!!!!!!

Daniele Cevolani 30.11.10 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa sera a ballaro stanno discutendo che bisogna fare sacrifici da veltroni a cotta ma loro non ci pensano neanche (con i loro stipendi)parlano di pil ma se il nostro va solo e interamente per loro macchine guardie del corpo ecc. ecc..

nunzio cerami, domodossola Commentatore certificato 30.11.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!
Chi sostiene il contrario è disinformato davanti all'evidenza, è quindi ignorante non per conseguenza ma per dato di fatto.
http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via...
LEGHISTI GO HOME !


Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.10 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sa spiegare il meccanismo per cui e' meglio non fare debiti in questo periodo? Io di economia non capisco un gran che...

Marco Damino, Ceriale Commentatore certificato 30.11.10 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E dicono che il mondo
è bello perché è vario...
che siamo come pesci
a spasso nello stesso acquario...
e che siamo tutti uguali
quasi come fratelli
con qualche differenza
di scarsissima importanza...
C'è chi ogni fine settimana
mette la barca in mare e poi se ne va...
chi se lo sogna
e non ha nemmeno il salvagente
A chi tutto e a chi niente...
Ma il lavoro non manca.
Le possibilità
davvero sono tante
per chi vuole fare strada.
C'è tanta brava gente
venuta su dal niente
con qualche conoscenza
e un po' di intraprendenza...
C'è chi ha per casa un castello
e va a dormire all'alba
tanto non lavora mai...
chi invece ancora non ha
neanche l'acqua corrente.
A chi tutto e a chi niente...
Ma non è una questione di fortuna
no...non è una questione di semplice fortuna...
C'è chi da vent'anni è in galera
solo per un'idea che oramai non c'è più...
chi va in giro a far fuori la gente
tanto dopo si pente...
A chi tutto e a chi niente...


A.(Nino)Buonocore/M. De Vitis

bruno bassi 30.11.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma per favore non c'è problema ci penseranno lelle
mora ed emilio a selezionare un po' di belle ragazze
da mettere a zoccolare a villa arcore o a villa
grazioli in sardegna o alle bananas o nella dacia del Dominante dell'ex KGB:soldi a palate!!!!! mica siamo spagnoli che le fanno solo alle cinque
della sera a plazza de toros e quindi stanno pegggiiioooo di noi.....via|||||

gigi fiorentino 30.11.10 21:19| 
 |
Rispondi al commento

@rolla lorenzo

(Teleborsa) - Roma, 30 nov - Nessuna richiesta da parte degli operatori specialisti per i CCT ed i BTP in asta oggi. La Banca D'Italia aveva pferto 150 mln di CCTeu scadenza 15/10/2017, 250 mln di BTP 2,25% scadenza 01/11/2013 e 300 mln di BTP 3,75% scadenza 01/03/2021, riservati agli operatori "specialisti".

http://www.teleborsa.it/DettaglioNews/721_2010-11-30_TLB/Titoli-di-Stato-nessuna-richiesta-degli-specialisti-per-BTP-e-CCTeu.html

Visto che siamo in tema:
Ucraina: va deserta l'asta dei titoli di stato
Il paese dell'Est Europa non riesce a vendere neanche un bond agli investitori nel collocamento di oggi, comunica in ministro delle Finanze.

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1046423

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.10 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mio caro beppe so gia in anticipo che non mi risponderai a niente di tutto cio ma per la prima volta vengo a te mi sembra molto strano che con tutta la merda che riesci a buttare addosso ai vari politici (ed e poca)nessuno dico nessuno tocca il tasto costi di ministri senatori ecc. ecc.compreso magistrati i loro stipendi i loro privilegi perche io con 900 euro al mese devo pagarmi :macchina benzina bollo e tutte le varie cose mentre loro non pagano un tubazzo di niente anzi sottoforma di guardie del corpo hanno anche l autista e come mai se io non lavoro mi licenziano mentre questi anche se non li voto perdono le elezioni escono dalla porta e come niente fosse rientrano tutti dalla finestra? come mai a loro e permesso tutto e di piu mentre a me neanche di parcheggiare fuori dalle strisce come mai che di questo i vari santoro luttazzi o travaglio e anche tu non ne parlate in televisione sembra quasi che domande e risposte siano concordate che dei loro stipendi sia top secret pensa ai miei conti con stipendi normali farebbero una finanziaria ogni tre mesi come vedi ho troppi perche e come mai cose che neanche tu riuscirai a spiegarmi o non vorrai a me piacerebbe un programma di questo genere e forse quel partito vincerebbe al 90% senza opposizione pero forse sto giocando alla play station avrei molti altri perche ma aspetto che tu mi risponda penso che ci siano altri modi per arrivare a te questo mi sembra il primo passo aspetto tue.
p.s ovviamente mi assumo tutte le responsabilita di quanto ho scritto (tanto peggio di cosi).
tuo ammiratore cerami nunzio

nunzio cerami, domodossola Commentatore certificato 30.11.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

beh lo stesso discorso che si pone quando lo stato chiede soldi alle banche e poi l'hanno dopo si ripete la storia quindi non ci vedo nulla di anomalo nell'anomalia stessa :P

daniel cesarino 30.11.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LOL ^___^

Davide Tramma (attila khan), Sesto San Giovanni Commentatore certificato 30.11.10 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Sarà un problema non da poco, si rischia un rialzo dei tassi di interesse e se si dovesse uscire dall'euro credo nel breve periodo possa essere un disastro. Si pensi ai mutui, ai prestiti, ai finanziamenti a quali tassi potrebbero andare a finire.

Fabio 30.11.10 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Lo spread tra BTP e BUND è vero che si è allargato molto, bisogna considerare comunque che recentemente anche il bund ha sofferto così come sul forex l'euro ultimamente è molto debole. La debolezza dei paesi con difficoltà di debito pubblico potrebbero creare grandi problemi anche all'euro e non solo per chi investi in titoli di Stato, azioni ed altri tipi di investimenti finanziari.

Luca 30.11.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Investire in BTP in questo periodo fa un po' paura ma è anche vero che oggi si riescono comunque ad avere rendimenti del 4,5% sul decennale mentre era una cosa impensabile solo un mese e mezzo fa.

Ettore 30.11.10 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Ministero dell’Economia e delle Finanze
Risultati Asta: BTP 10 ANNI
Data: 29/11/2010 - 30/11/2010
Gli importi sono indicati in milioni di Euro.
Base Annua Rendimenti 365 gg.
Codice ISIN IT0004634132
Tranche 7° - 8°
Cedola 3,75%
Data Emissione 01/09/2010
Data Scadenza 01/03/2021
Data Asta 29/11/2010
Data Regolamento 01/12/2010
Importo Max Offerto 3.000,000
Importo Min Offerto 2.000,000
Importo Richiesto 3.815,540
Importo Assegnato 2.998,040
Prezzo di Aggiudicazione 94,79
Perc. Riparto -
Prezzo di Esclusione -
Rendimento Lordo 4,43%
Dietimi gg. 91
Provv. di Collocamento 0,40%
Prezzo Nettisti 94,789496
Prezzo Fiscale 99,830
Importo Offerto Specialisti 300,000
Importo Richiesto Specialisti 0,000
Importo Assegnato Specialisti 0,000


Eppure li hanno piazzati tutti!!!

rolla lorenzo 30.11.10 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....però, onestamente, bisogna ammettere che, almeno questa cosa che ha affermato il Berlusca è assolutamente vera! e cioè le "sinistre" .....o comunque tutti quelli che in questo strano paese si reputano tali, sembra proprio che è proprio a questo risultato che stiano mirando...vale a dire, non essendo evidentemente in grado, "come dovrebbe essere di regola " di confrontarsi solo ed esclusivamente sul piano politico con i loro storici antagonisti di sempre, le così dette "destre".....con il loro atteggiamento pessimistico e disfattista, stanno cercando in tutti i modi di "autosputtanarci" a gli occhi del mondo intero, per velocizzare al massimo quello che, oramai, pare purtroppo essere il nostro tragico e inevitabile destino finale: IL FALLIMENTO D'ITALIA!!

a questo punto, la domanda che dovrebbe sorge spontania è: ma, per quale ragione? alla fine a chi gioverebbe tutto questo?!

delle due una:

1° essendo anche noi oggi inseriti in un mondo "globalizzato" si sono messi al $oldo d'interessi "stranieri".... i quali, non vedono l'ora che ciò accada per poter subentrare finalmente nella nostra economia oramai agonizzante...


2° oppure, solo per la loro soddisfazione finale di poter dire finalmente agl'Italiani: avete visto dove ci ha portati la politica di BERLUSCONI?!


oppure per entrambe le ipotesi....


ps: non ne vedo altre!!

stefano parini (ilparini), milano Commentatore certificato 30.11.10 20:15| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La speculazione si fa sentire anche molto sul forex, in particolare sul cambio euro dollaro. Ogni volta diamo una motivazione ma non ci dimentichiamo che l'euro recentemente si era rivalutato molto e ora ha perso parte dei guadagni senza escludere comunque un eventuale peggioramento.

Paolo 30.11.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento

ti sembra giusto che gli speculatori cioè il mercato decidano le sorti di tutt'un paese?

quanti di questi speculatori sono italiani?

quanti di questi spec. hanno accollato il debito allo stato?

perchè dobbiamo pagare anche i debiti privati, mentre i privati ei ricchi evadono le tasse che servono. . apunto…per pagare il loro stesso debito?

quanti condoni dovremo sopportare?

alberto pisano Commentatore certificato 30.11.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento

... non posso che confermare...

I BOT italiani sono l'articolo di apertura delle
pagine economiche del corriere del ticino (www.cdt.ch)

saluti elvetici

P.S. non so se l'articolo è disponibile per i non abbonati

Fernando Vehanen 30.11.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Ari-daje co sto default!
Ma basta!
Ma quale default!
Magari!
C'è qualcuno che accetta scommesse?
Non ci sarà nessun default.
Ci sarà un lento, ma costante,
degrado delle condizioni di vita
degli italiani "normali",
che daltronde, è già in atto
da molti anni,
ed un corrispondente
costante aumento della ricchezza di pochi.
La minaccia del "default"
serve solo
a farci accettare questa situazione
senza proteste, quasi con sollievo.
Questi post sono sospetti,
anche perchè non danno mai
nemmeno una parvenza
di strategia risolutiva,
o almeno migliorativa.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 30.11.10 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La speculazione non scherza, non è comunque detto che sia la fine per il BTP, non è da escludere che lo spread con il bund abbia toccato livelli esagerati.

Silvio 30.11.10 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ogni assessore può avere 25 collaboratori fra segreteria particolare e segreteria tecnica, un terzo di loro arriva da fuori l'amministrazione. Così fan tutti. Pagando ciascuno degli 8 prescelti come dirigente 41.807 euro lordi più un'indennità di 7.747 euro e un'altra di 23.500. Come minimo, i fortunati che entrano in uno staff, portano a casa 70 mila euro. Gli uffici di gabinetto si trasformano in vere e proprie segreterie politiche
****************************
Sara' ora che comincini a tagliare gli sprechi veri e non la ricerca.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 30.11.10 19:36| 
 |
Rispondi al commento

A me preoccupa più tenere i miei risparmi in banca, col rischio di non rivederli, piuttosto che fare debiti.
Quale sarebbe il rischio derivante dall'avere debiti, in caso di default?

Andrea Lai 30.11.10 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io i debiti è già da un pezzo che nn li pago! e che se ne vadano a fare in culo tutti!!

stefano lanzarini 30.11.10 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
FINALMENTE UNA BELLA NOTIZIA,SIAMO VICINI AL DEFAULT A QUESTO INIZIO 2011,IL NONNO PSICONANO PUO' ANCHE STARE TRANQUILLO,MA E' MEGLIO CHE INIZI ASSIEME A TREMORTI A PREPARARE L'ELICOTTERO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 30.11.10 18:58| 
 |
Rispondi al commento

A onor del vero il financial times parla di 340 miliardi:
http://ftalphaville.ft.com/blog/2010/11/30/420306/spanish-bonds-go-beyond-the-parabola/

Il blog in italiano che ne parla:
http://www.cobraf.com/blog/default.php?idr=268630#268630

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono tre anni che lo scrive il grande Marco Calì su
www.sapienza-finanziaria.com/ che si va in default!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 30.11.10 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Si fa presto a dire non fate debiti. Una casa la si deve pur avere sopra la testa.

Gianluca Rocchi 30.11.10 18:49| 
 |
Rispondi al commento

[PARLAMENTO EUROPEO PULITO] ECCO I NOMI DI CHI LO VUOLE (E CHI NO!) novembre 30, 2010


qui potete trovare la lista dei settantacinque (su 369) che hanno aderito :

http://www.aboliamoli.eu/75_firmatari_dichiarazione_PEP.txt

Gli altri?

Chi sono questi? Innanzitutto c’è da dire che per quanto riguarda gli italiani su ben 72 eurodeputati hanno firmato per un Parlamento Europeo Pulito in appena quindici (1 su 5). Di questi 6 su 7 degli eletti con l’IDV (non ha firmato Pino Arlacchi, eletto con l’IDV e passato recentemente al PD non rispettando così neanche il programma con cui era stato eletto alle scorse elezioni europee), e solo 8 su ben 22 eurodeputati del PD. Tra le “sorprese” da segnalare il “coraggioso” Gabriele Albertini, unico dei 25 eurodeputati del PDL a schierarsi apertamente contro i condannati. Da evidenziare anche l’assenza dei 4 “euro-finiani” (Muscardini, Rivellini, Salatto e Tatarella…quelli per la legalità). Oltre a questi mancano all’appello (ma qui nessuna sorpresa) i leghisti e i centristi dell’UDC.

Continua:

http://www.andreadambra.eu/2010/11/30/parlamento-europeo-pulito-ecco-i-nomi-di-chi-lo-vuole-e-chi-no/

manuela bellandi Commentatore certificato 30.11.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento

cosa farebbe giuseppe piero grillo se fosse presidente del consiglio ? proposte please.

pistola reale, sioux city, iowa Commentatore certificato 30.11.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento

dover piazzare 240 miliardi l'anno prossimo
dovrebbe consistere nel sostituire i titoli scaduti.
ovvero il debito non aumenterà di 240 miliardi, credo, spero.
il brutto sta nel fatto che non si riesce a non dover emettere tanti titoli quanti sono in scadenza così da ridurre realmente il debito, non so se mi sono capito..

psichiatria. 1 30.11.10 18:45| 
 |
Rispondi al commento

La mia domanda nasce spontanea:
Ma se tutto ciò dovesse accadere, quale sarà lo scenario che si aprirà?

giovanni lamarca 30.11.10 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, come volevasi dimostrare.
Ovviamente, stasera i tg nazionali non ne parleranno, perché per loro la notizia più importante è la scomparsa della ragazzina della provincia di Bergamo. In effetti, il caso Scazzi stava diventando noioso.
Se proprio default sarà, almeno una preghiera: ritirate il passaporto al nano pedofilo ed al becchino del tesoro!
Piuttosto, che si organizzi un raid tipo Mossad in quel di Antigua, ma voglio che quei due scontino tutte le loro malefatte in una fredda ed umida cella.

Paolo Giano 30.11.10 18:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori