Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il banco (Endemol) vince sempre


Saviano_Fazio.jpg
Il banco vince sempre e anche la Endemol produttrice sia del "Grande Fratello" che di "Vieni via con me" trasmessi nella stessa serata da Mediaset e da RAI. La Endemol è di proprietà di Berlusconi.
"Gli ascolti di ieri sera. Si festeggia la grande batosta inflitta dal programma di Saviano e Fazio ai danni del Grande Fratello 11. Ebbene, a mio modo di vedere, economicamente parlando (e forse non solo) c'è poco da festeggiare. Saviano (50.000 euro a puntata da Endemol, ndr) e Fazio hanno avuto, con più di 7 milioni di spettatori, il 25.48% di share. Il Grande Fratello con quasi 5 milioni il 20% (che non è poco). Chi festeggia sempre e comunque è la Endemol che produce il Grande Fratello e che paga anche Saviano (ricordiamo che Mediaset ha azioni Endemol e ricordiamo che Mediaset è di Berlusconi). Economicamente parlando vincono sempre gli stessi. Faccio notare che fra gli azionsti di Endemol oltre Mediaset, Telecinco e varie scatole cinesi, figura anche quell'opera caritatevole della Goldman Sachs." ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House

10 Nov 2010, 15:45 | Scrivi | Commenti (186) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Saviano è un uomo che sta pagando di persona le scelte che ha fatto. Paga il prezzo della verità gridata in faccia ai potenti.
La sua vita personale è distrutta e vive una vita in un carcere, ma senza la possibilità di appellarsi ad un tribunale per essere di nuovo libero.
Per me è un martire e così come dice il proverbio: Grillo, gioca coi fanti, ma lascia stare i santi!!
Hai rotto le balle con la tua retorica ad oltranza, a forza di spalare m...a inizi anche a puzzare..

Fabrizio Nanni 05.11.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Il banco oltre ad essere banco è soprattutto proprietario del gioco quindi è l'unico che può giocare qualsiasi ruolo ed in qualsiasi momento.

Alla fin fine.. noi tutti, quelli che proprio in questo momento, se guardiamo in tasca, avremmo si e no, 20 30 euro, siamo li ad aspettare che facciate qualche errore e ci lasciate qualcosa.

Chi invece sostiene attivamente, lucra e fa affari, fa scudo sui media, appoggia e asseconda o chi peggio, consiglia, dovrebbe incominciare a pensare che prima o poi, tutto crolla, un sistema non è infinito, la gente si stanca..

Ultimamente il Caso Battisti, mi ha sconcertato.. mi chiedo, chi era che cercava l'altro?

Salvatore Musumarra 14.06.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Beh, che dire?!

Grazie Grillo! Grazie perchè riesci, come spesso, a farmi vedere le cose da un "diverso" punto di vista.

Grazie per le tue critiche che, pur essendo molto COSTRUTTIVE, a volte sono difficile da immagazzinare e rielaborare.

Ho letto il tuo post e ho riflettuto sul messaggio che, nascosto tra le righe, tu sei riuscito a trasmettermi.

Si capisce bene che tu non attacchi assolutamente i presentatori o suggerisci di non guardarli! Anzi affermi che sono "bravissimi".

Si capisce bene che il tuo post è un suggerimento a"guardare la quotidianeità, proprio per questo a volte scontata, con un occhio più attento"!

Allora dico la mia.
Il mio messaggio per tutti coloro che lavorano in televisione e che valgono la pena di essere ascoltati, proprio come Saviano e Benigni (personaggi che io stimo molto) è:

NON VI LIMITATE A TRASMETTERE CONOSCENZA E INFORMAZIONI SOLO ATTRAVERSO LA TV.
USCITE DALLA SCATOLA NERA E VENITE NELLE PIAZZE, SCUOLE, FESTE POPOLARI, TEATRI, CENTRI DI AGGREGAZIONE, SPIAGGIE, DISCARICHE, CAMPI SPORTIVI E LUOGHI COMUNALI.

RIAPPROPRIAMOCI DEI NOSTRI COSIDDETTI SPAZI PUBBLICI PER CONDIVIDERE E FORMARSI INSIEME.

Valeria Tombolini 06.03.11 12:00| 
 |
Rispondi al commento

qui dico un mio pensiero: io sono di scampia..della 167..quella che Saviano dice al mondo intero di descrivere ma che in realtà non descrive ma fa ben altro..comunque..lasciamo perdere..purtroppo io l'ho sempre visto come un pupazzo nelle mani dei potenti...creato proprio per incanalare quelle che sono le dissidenze..e portarle a profitto dello stesso personaggio che pensiamo di contrastare.Non solo per la trasmissione edita berlusconi..ma per i suoi libri editi mondatori fino a qualche mese fa..e dopo la gaf fatta alle "invasioni barbariche"cambia per feltrinelli..che alla fine..se vedete le azioni fa riferimento sempre alle solite persone.Io mi chiedo perchè ha scelto queste case editrici e non una libera ed indipendente? avrebbe fatto meno soldi sicuramente..ma sarebbe rimasto integro e libero. Finalmente Grillo hai detto una cosa seria e giusta, alla fine Saviano è solo un mezzo..voi che non siete di Napoli..non capite quanto sia stato abile a non descrivere nulla di nuovo in Gomorra ma anzi ad aver fatto una grande pubblicità a determinati contest...che a Napoli devono essere abbattuti e non idolatrati.E' vero..Saviano fa godere Berlusconi come un riccio..aprite gli occhi...è un mezzo per arrivare a quella cultura che non viene toccata dal grande fratello..o da Maria De Filippi..che non viene ammassata dietro ad un telefilm..che non viene trascinata a sbavare dietro alle attricette di turno...aprite gli occhi e non permettete a Fazio (finto bravo ragazzo opportunista) e a Saviano (mezzo dello stato ben congeniato e creato a proposito) di farvi portare altro potere al re delle aziende e dello stato.
Manolog

manolo ciancio 27.01.11 00:05| 
 |
Rispondi al commento

NON POSSO CREDERCI.

Non riesco a credere a cio' che leggo.

Ci stiamo smazzando per raccogliere soldi energie, persone per costruire uan democrazia dal basso UNIRE LE FORZE democratiche e liberali che sono sopravvissute in questo deserto italiano....uno dei pochi fiori cresciuti nella merda (citazione di un post precedente) e Beppe Grillo spara col cannone da 15mm su Saviano ??

Dopo che per anni parliamo della sinistra che si logora in battaglie intestine....Beppe fai una uscita cosi'.

Non riesco a crederci....

Mi sembra un brutto sogno...spero di risvegliarmi presto.

fabio borghesi 16.01.11 23:31| 
 |
Rispondi al commento

vabbè quest'estremismo non mi piace..allora non connettiamoci più ad internet perchè Alice è di Telecom che fa capo a quello,Fastweb fa capo a quell'altro,Infostrada è qi quell'altro ancora, Tiscali di è di Tizio..dai su!!!!

paolo olivieri 20.12.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è sempre quello irrisolto dei conflitti d'interessi, e non mi riferisco solo a B.. Ciò, però, non potrà mai influire su gente come Benigni o Saviano. E' molto difficile trovare in questo paese persone delle quali fidarsi per onestà e indipendenza. In questo caso però stiamo parlando di persone che hanno stupito il mondo con il loro lavoro d'intelletto e che per poche settimane sono riusciti a rendere questa nazione, in cui la gente ha difficoltà ad elaborare un concetto con la propria testa, abituato com'é a delegare tutto agli altri, un po' più consapevole. Mi spiace dirlo ma questo post è stato davvero superfluo e inutilmente offensivo.

Francesco Cavallo 17.12.10 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Il format venduto da Endemol è un modello televisivo sviluppato da un'idea di base, acquistabile e replicabile in tutto il mondo. Questo modello può avere successo o meno ed il merito (o demerito) è di chi lo sceglie, dei conduttori e non ultimo dei contenuti del medesimo. Il fatto che B sia il coproprietario della Endemol non toglie nulla al successo del programma di Fazio (ed aggiunge qualcosa alle tasche di B. A proposito di elenchi qualcuno vuole divertirsi ad elencare le propriètà e le partecipazioni societarie di Berlusconi? che cosa si dovrebbe fare boicottare tutto quello che è riconducibile a lui? si accettano indicazioni....

Romana Montagno 15.12.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Leo Longanesi (che non amo particolarmente ma rispetto limitatamente) diceva che il paradosso è il lusso delle persone di spirito, la verità è il luogo comune dei mediocri:

Asserti e dubbi per luoghi comuni.

L'ateo:
- La coerenza é umana o divina?
Il colto:
- Saviano come Vespasiano?
Quello ancora piú colto
- Pecunia non olet?
Il distratto:
- Siamo tutti nella merda fino al collo?
Lo scrupoloso:
- Non fate l'onda!
Il leghista bergamasco
- A parlà de cül e de mèrda l'anima la se consèrva
Il suo amico:
- Chèl che g'ó al cül (té) me l' tróet
L'italiota sincero:
- Non ci vedo nulla di male. Se non lo fa lui lo farebbe qualcun altro
L'ipocrita:
- Riconosco i rovi al tasto e la merda al puzzo

art bartleby 09.12.10 16:12| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO TI SCRIVO...
Vieniviaconme sarà di Endemol....Il Nano beccherà dei soldi per la trasmissione....ma sicuramente li becca anche per il Grande Fratello e per tutte le altre merde che passano in TV..Purtroppo la televisone è di sua proprietà come tante altre cose....ma cosa dobbiamo fare? Certo, bisognerebbe non guardarla proprio più..non averla nemmeno in casa...ma io, non riesco proprio a dire NO a Saviano e NO a Fazio....io vorrei che una trasmissione così andasse avanti per tutto l'anno e non solo per 5/6 puntate.....E poi non mi sembra che tu vada in Siberia o in Cambogia a fare le vacanze....mi sembra tu sia sempre in Costa Smeralda...Per carità i soldi sono i tuoi e ci puoi fare tutto quello che vuoi....ma la Costa Smeralda è "abbastanza" manipolata dal Nano...No, Grillo...???? O non è così...Magari mi sbaglio...Io continuo a dire Sì a Saviano e a Fazio...e se i soldi vanno al nano...meglio questi che quelli del grande fratello!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Volevo inoltre ricordarti che nel 2006, nel tuo blog, facesti molti complimenti a Saviano, ringraziandolo per la copia di Gomorra che ti aveva fatto avere (ovviamente gratuita), paragonandolo all'immenso Pasolini.
Un saluto.

Tania D.P.1979 26.11.10 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono profondamente delusa e amareggiata.... Attaccare Saviano è veramente una cosa assurda.... Dire poi che guadagna su quello che dice e porta a Berlusconi soldi tramite la endemol è scorretto! Io adoro Beppe Grillo ma questa volta ha proprio sbagliato!!!! Ogni volta che sono andata ad un suo spettacolo ho pagato il biglietto... ho arricchito lui e non ci ho trovato niente di immorale... Entrambi, Grillo e Saviano, fanno un lavoro per il quale vengono ben retribuiti dalla gente e non lo trovo spregievole..... Quando anni fa vidi sui giornali Beppe grillo comodamente sdraiato su una barca gigantesca non l'ho biasimato... Non credo che debbano fare una vita povera per dimostrarmi che hanno ragione...
Saviano non si tocca! è un bene prezioso del nostro paese e se è grazie alla Endemol che riesce a parlare a 10 milioni di persone allora vuol dire che ne è valsa la pena..

Eva 26.11.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Con Saviano abbiamo raggiunto l'esaltazione della mediocrità. In quel suo ultimo "finto" sospiro, alla fine del monologo, mi sono, per l'ennesima volta, vergognata di essere italiana.
Beppe, continua a dire sempre quello pensi!
Un abbraccio

Eleonora buratti, bologna Commentatore certificato 25.11.10 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Questa caro beppe te la potevi risparmiare... è la dimostrazione che ogniuno di noi ogni tanto pesta una bella, grossa e grassa merda...

massimiliano rosi 24.11.10 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Sempre meglio ascoltare verità dette sotto contratto, fosse pure il diavolo l'altro cotraente, da Saviano che bufale vendute come verità, tipo la macchina ad idrogeno e dintorni, tipo non entreremo mai in politica, non diventeremo mai un partito, da Grillusconi. La prova? La camorra non se lo fila de pezza a Masaniello!

emilio r. Commentatore certificato 24.11.10 17:01| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Endemol..e di polemiche. Secondo voi Beppe si sta trasformando in un Grillo parlante? Leggete qui e ditemi la vostra:
http://www.occhiopidocchio.info/societa-politica-italia/grillo-parlante/
Saludos da Madrid

OcchioPidocchio 24.11.10 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Comincio a pensare che e' Grillo che sta' con berlusconi. riciccia sempre quando c'e' qualcosa di positivo a sinistra per rompere le palle.
Guarda caso il piemonte a berlusconi ce lo ha consegnato lui!!!
la puntata di vieni via con me apriva gli occhi della gente sulle cazzate che il nano ha detto sui rifiuti in campania(e' tutto risolto... fra tre giorni la spazzatura non ci sara' piu'... etc.etc.
oppure Grillo pecca di eccessivo protagonismo.
lo sai che c'e'? mi ha quasi rotto i coglioni!!!

roberto de nardis 24.11.10 13:01| 
 |
Rispondi al commento

KILL'EM ALL :D

livingtoimagine 24.11.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
Le cose che si dicono a "vieni via con me" non si sono mai sentite in tv ed alla fine è questo che conta. Mister B ha in mano la quasi totalità dei media quindi è purtroppo "normale" che alla fine guadagni su quasi tutto quello che si muove, ma questo non può essere argomento di delegittimazione di un personaggio come Saviano. Se poi ci si allinea al coro Feltriano sui guadagni, che sottintenderebbero un impegno civile "peloso" che Saviano cavalcherebbe, beh, siamo alla frutta. Certo si potrebbe diffidare di tutti ma a questo punto perchè non anche di te ?
Solo le tue parole ed i tuoi guadagni sono santi ?

Francesco Paolo Ambrosecchio 24.11.10 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma di cosa vi meravigliate? è ovvio che siamo immersi in un complesso sistema di scatole cinesi e grillo ha perfettamente ragione quando puntualizza certe cose. Possiamo solo sperare che il meccanismo ogni tanto si inceppi proprio perchè troppo complesso e soprattutto è gestito da "umani" pertanto sempre "pronti a sbagliare volentieri"

marco drago (marco d. edodrag) Commentatore certificato 24.11.10 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Malauguratamente ho letto le critiche di Travaglio e di Grillo a Saviano e alla sua trasmissione. Non c'è nulla che mi dia più noia del loro arrogante integralismo. E' un delirio narcisistico senza fine. Tutti pezzi di merda, salvo loro naturalmente. E dire che li leggo e ascolto volentieri. Ma se li penso in politica mi fanno venire i brividi, brividi esattamente uguali a quelli che mi vengono a sentire Gasparri e Calderoli.

giancarlo vitali 23.11.10 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Quando Berlusconi comprerà tutte le televisioni, tutti i giornali, tutte le case editrici, tutte le radio, tutti gli internet providers e tutti gli altri canali di comunicazione ogni critica ke pubblikeremo sarà sputare nel piatto dove mangiamo.

Polymar1 23.11.10 17:08| 
 |
Rispondi al commento

"E BASTA"......Sono senza dubbio un simpatizzante di Beppe Grillo e del Movimento, ma le critiche a "Vieni via con me" per compensi, Endemol etc. mi sembrano proprio una cazzata,"Vieni via con me" è una bella trasmissione, con contenuti e testimonial importanti che arriva a milioni di persone e questo è quello che conta, caro Beppe qualche cantonata la prendi anche tu.....(ti ricordi quando criticavi chi stava davanti al computer...poi con la rete hai costruito il tuo movimento)

augusto fontana 23.11.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che non si capisca che l'unico modo per contrastare il "sistema" è quello di non consumare i suoi prodotti? Parlate tanto di attentato alla libertà di espressione e poi pensate che sia permesso alle voci dissonanti di parlare? Allora o la libertà c'è ancora, o chi parla, in qualche modo, fa parte o viene usato dal sistema. Che per lo più lo paga lautamente. Qual è il modo migliore per pubblicizzare un film al cinema? Infilarci dentro qualche argomento sgradito alla Chiesa ed aspettare che i loro proclami e anatemi gli facciano pubblicità gratis. E magari vien fuori che nella produzione c'è dentro anche qualcuno dei loro. A questo punto sorge spontanea una domanda provocatoria: chi ha finanziato il film Gomorra? Sarà qualcuno di quei "signori" con le mani in pasta un po' dappertutto?
Mi ripeto, l' unico modo per combatterli è non dare loro i nostri soldi, evitando per quanto possibile la grande distribuzione, non portando a giro i loro marchi, evitando le manifestazioni di cartello. Per fare un esempio: odi Berlusconi e lo vuoi danneggiare? Non comprare neanche uno dei prodotti che sponsorizzano Mediaset, se saranno in tanti a farlo diminuirà, alla fine, il gettito pubblicitario. Odi le coop rosse? Allunga il tragitto di 1km e vai a fare la spesa all'Esselunga invece che alla Coop sottocasa (e on rompete coi km zero).
Ha fatto bene Beppe a mettere in mezzo anche Saviano: col Sistema o sei dentro o sei fuori. Non lo si può combattere dall'interno.

alessio gennari 23.11.10 06:04| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco le critiche a Grillo.
Saviano ha fatto il suo spettacolo, che io orgogliosamente non ho guardato perchè non guardo più televisione da un anno ormai, si è esposto al pubblico e al giudizio comune.
Ha ragione Grillo quando dice che siamo sotto incantesimo, coltiviamo ancora l'ideale speudo cristiano di un salvatore del mondo che scenda dal cielo e ci salvi tutti, e fino a quando la penseremo così saremo alla mercè di tanti Berlusconi. Dobbiamo essere consapevoli! Dobbiamo pensare con la nostra testa. Dobbiamo sempre fare uno più uno, non ergere santi!!!!
Nessuno è perfetto, tutti sono criticabili, compreso Grillo, ma LA CRITICA NON E' MALE, LA CRITICA E' COSTRUTTIVA. Senza critica non c'è pensiero e non c'è crescita, crescita interiore, crescita civile.

michela giannelli 22.11.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

ho fatto mia adattandola e contestualizzandola la manovra con cui gandhi ha sgambettato il regno inglese: spostare il flusso economico, autoproducendosi il sale ed i vestiti lasciando senza risorse economiche gli inglesi...che solo in quel momento hanno capito il pericolo ed hanno incominciato a fare delle concessioni sui diritti.
allo stesso modo io premio il più possibile chi produce nella legalità rispettando i diritti umani e ambientali, acquistando i loro alimenti, vestiti, idee e spettacoli a scapito delle aziende che questo percorso non lo percorrono, le quali aziende analizzando il mercato scopriranno che agire nella legalità è una strategia vincente.
nel caso specifico Saviano però il percorso è più complesso, ma ho mi auguro che gli ottimi risultati d'ascolto spingano editori liberi ad intravedere ottime possibilità d'investimento economico culturale nel dare spazio a chi come lui denuncia la malavita organizzata, liberandoci dall'egemonia economica del gruppo economico di Berlusconi.
auspico una voglia di rivalsa da parte di artisti che capiscono che il problema non è la libertà di espressione ma il guadagno economico che ne deriva, e se tale guadagno finisce sempre e solo nelle stesse tasche non invertiremo mai la rotta, continueremo a raccontarci di collusioni, poteri smpre più forti, politici che non ci rappresentano...
purtroppo è il denaro che comanda... ma per fortuna ogni giorno posso decidere dove farlo finire!!!!!!1

dario dattrino Commentatore certificato 22.11.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

bisogerebbe creare a laboratorio un uomo metà Saviano metà Travaglio con la barba del Beppe oppure aspettare che l'uomo puro scenda dal cielo

ciccio angiolieri, rome Commentatore certificato 22.11.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

c'è chi si accontenta del compromesso. Chi si accontenta di guardare una tv meno scadente. Altri no. Io faccio parte degli altri. Beppe ha ragione come sempre perché bada al sodo e al soldo. Che è come l'acqua e dove scorre scava.
La trasmissione non è male. Se paragonata alla media nazionale potrebbe esser quasi strepitosa. Ma anche parecchio paracula (Fazio e Saviano li ritengo tali) visto che fa nomi e cognomi soltanto dove non fa male. Un buon ripasso su notizie e delinquenti già noto, che non fa mai male, e che paghiamo.
Peccato che anche qui ci sia molta gente che non riesce ad avere e a dare la stessa priorità alle questioni. Meno male che c'è il web e un fenomeno come Grillo.

Zep Gori 22.11.10 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con quello che dice Beppe (ma poi l'articolo è di Beppe o è di un lettore?), non si può andare avanti così. E la chiamano televisione di qualità...

Valerio Di Stefano, Roseto degli Abruzzi Commentatore certificato 22.11.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

perchè ci dobbiamo indignare della realtà dei fatti?berlusconi possiede l'informazione televisiva e quasi tutta quella di stampa. si arricchisce anche dando spazio ai nemici della sua "libertà". Con i guadagni organizza subito una grandissima spazzatura di informazioni e programmi televisivi che anestetizzano le menti più pigre.per fortuna la rete è libertà e beppegrillo marcotravaglio e molti altri lavorano e si battono per farci conoscere la realtà che nessuno racconta e solamente con prove certe.Massimo rispetto per saviano che rischia tutti igiorni la vita per aver scritto un libro contro la mafia ma non poteva dire le stesse cose dette sulla mafia dalla rete evitando così tutte le polemiche e le insinuazioni? perchè comunque alla fine è sempre il padrone berlu che paga!Aggiungo anche una piccola polemichetta con benigni bravissimo comico fine dicitore di dante (sorvolo sulla casa produttrice medusa)mi è scaduto purtroppo quando ho visto le foto della festa a ceppaloni con lui che prende in braccio niente popòdimeno che l'on MASTELLA ........sono rimasto un pò basito !comunque grazie beppe grazie marco e tutti voi che non mollate mai!

roberto ganzitti 21.11.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Devo soltanto solidarietà a Beppe.

Non si può continuare ad andare avanti così. Saviano sta rischiando di crollare e di portarsi dietro tutto l'ambaradàn dei suoi sostenitori.

Crolla Sansone con tutti i filistei...

Valerio Di Stefano
http://www.valeriodistefano.com

Valerio Di Stefano, Roseto degli Abruzzi Commentatore certificato 21.11.10 20:01| 
 |
Rispondi al commento

vedo che neanche saviano va bene,ai purissimi e durissimi,tanti di voi hanno gia regalato il piemonte alla lega. va bene non guardiamo più film perchè sono di berlusconi,non leggiamo più arricchiamo berlusconi,niente televisione se no ber..ma che cazzo dobbiamo fare,non va bene nessubo andiamo solo a vedere grillo almeno arricchiamo solo lui.o ci diamo alla lotta armata,ma via siete ridicoli.

giuseppe del prete 21.11.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace per gli spettatori di grillo a teatro, ma gli uomini liberi cercano condivisione, dialogo e giudizio critico, mica consenso.
i poveri fazio e saviano, invece, sono schiavi del sistema e nemmeno nei tempi migliori: sono sottomessi allo share e agli inserzionisti. come era una volta per luttazzi che satireggiava tutti, ma proprio tutti… tranne il suo sponsor telecom italia.
ricordate la canzone: hanno ucciso l’uomo ragno… forse quelli della mala forse la pubblicità!

gaab rius Commentatore certificato 21.11.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Vieni via con me è una trasmissione fuori dal comune, nuova, interessante, informativa, ma non libera (vedi endemol-berlusconi).Sia Fazio che Saviano non sono stupidi ed hanno accettato il compromesso. Quindi come molti di voi credono che il fine giustifichi i mezzi...Beppe Grillo e Antonio Ricci hanno fatto bene a farlo notare...

andrea taschini Commentatore certificato 21.11.10 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più che criticare o essere favorevoli a quello che dici,rilancio .
La RAI non sa più fare il suo mestiere, che deve comprare format(scatole già complete solo apri e usa)?
La risposta sembra essere NO.
Però, forse , non sarà ...... che la produttrice di scatole ha così tanti DEBITI da non saper più a chi scaricarli....
saluti
"LIBERTA'" che parola affascinante, grande, evocativa,che ormai è logora usata calpestata ...

Hai ragione noi ITALIANI quando tocchiamo il fondo non risaliamo ma scaviamo!!!!

forla 21.11.10 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente in DISACCORDO con il tuo pesiero.
Chi ci guadagna e chi ha parlato alla tv, in questo caso sono cose ben distinte.
Posso capire che la "FORMA", cioè chi sono i datori di lavoro di Saviano, possono far pensare male ma il "MERITO", cioè quello che dice Saviano non ha nulla a che fare con i soldi.

Tommaso P., Trieste Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.11.10 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Nella prima puntata di "Vieni via con me" Saviano ha descritto meravigliosamente la 'macchina del fango' che viene attivata quando qualcuno critica e/o combatte la mafia.
Caro Grillo, come mai hai cominciato anche tu a prendertela con Saviano?

ALDO TOMASSINI, perugia Commentatore certificato 21.11.10 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Conoscendo il pensiero di grillo spero volesse semplicemente disilludere, a quanto pare anche in maniera molto goffa, tutti coloro che in virtù della presenza di un programma di indubbia qualità come "vieni via con me", lo hanno assunto come testimonianza di una ritrovata libertà nel sistema mediatico italiano nel quale invece(ricorda grillo)rimangono problemi macroscopici come il conflitto di interessi. Nel caso in cui invece si vogliano interpretare alla lettera le sue parole il post risulta inutile ed infantile dato che, anche se solo per poche sere, sono stati informati su fatti di importanza capitale milioni di italiani, peraltro un pubblico (quello di saviano)tipologicamente molto più ampio ad esempio di quello di report. Ritengo quindi da quest'ultimo punto di vista più che lecite le critiche rivolte dagli iscritti al blog, emblematiche della straordinaria aria di libertà che in esso si respira. E speriamo che grillo chiarisca le sue parole. DANIELE

daniele pluchino (nagg), roma Commentatore certificato 21.11.10 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre pensato che il mio obiettivo lavorativo fosse quello di ottenere soddisfazioni professionali ed economiche attraverso la qualità e l'integrità morale delle mie azioni. Riuscire a comunicare idee in maniera efficace a un numero enorme di persone innescando riflessioni personali sui temi trattati e riscuotere un gradimento capace di muovere capitali ingenti penso siano risultati non da tutti in Italia. Inoltre io non combatto la ricchezza del nano ma i suoi metodi e i suoi valori.
Se un'azienda riconducibile a lui mi permette di avere i giusti strumenti per combatterli perchè non utilizzarli, meglio tacere?

Edgar Schiavone 21.11.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono un musicista ed ateo. Lavoro prevalentemente per cerimonie religiose. Se qualcuno mi venisse a dire non sei coerente con te stesso non potrei non dargli ragione, ma il lavoro è lavoro. Se voglio magiare devo accettare questo compromesso!
Non ho scelta.
Beppe ha ragione ma Saviano non ha torto!

Silvio Di Dea 21.11.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sto con Saviano. Sono d'accordo su Endemol: c'ho pensato pure io a quello che dice Grillo. Ma è anche vero che secondo me Berlusconi dà un colpo alla botte e uno alla moglie ubriaca...
Per il resto, caro Grillo ti ho sempre seguito e mi aspetto che tu supporti Roberto Saviano o ti mando io a quel paese come tu fai con chi non ama l'Italia.
Ciao

Massimo B., roma Commentatore certificato 21.11.10 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per avermi fatto aprire gli occhi in modo chiaro e definitivo. Grillo sei solo un Robespierre da quattro soldi. Quando l'allestiamo la ghigliottina?

Matteo B., Copparo Commentatore certificato 21.11.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento

a vederla bene questo post mi sembra di un bigottaggine paurosa ...secondo me e stata una bella trasmissione ,poteva essere piu ricca di contenuti e NOMI quello si ma stare a sindacare su 50 mila euri per Saviano (che tra 'altro sono pochissimi visti i risultati d'ascolto e chi fa spettacolo lo sa bene...!!!!) e prioprio dozzinale .Abbiamo fatto tante battaglie assieme e ne faremo ancora ma sta volta e come e giusto che possa capitare in Democrazia io sto con Saviano

luca bkk 21.11.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che non sono d'accordo con questa visione di Beppe sul caso Saviano. La serie di commenti controcorrente rispetto al suo pensiero sono secondo me la dimostrazione che chi lo segue è cosciente dei pensieri che corrono all'interno della comunità, muove critiche costruttive e non prende per oro colato tutto quello che esce dalla sua bocca. Ognuno vale uno e questo è la dimostrazione che si può discutere e dissentire, al contrario di partiti politici dove il padrone ti dice cosa devi pensare o votare. Siamo veramente liberi di dissentire fronte ad ogni idea o proposta e questo nella più totale lealtà e libertà di pensiero.

Virgilio Falcioni 21.11.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta non sono per niente d'accordo, non mi allineo a questa polemica inutile e dannosa. Credo che le puntate mandate in onda fino a questo momento siano state di altissima qualità, a tratti commovente e quindi DEVONO andare in onda anche se stiamo arricchendo il nano, non odio Berlusconi perchè è ricco, lo detesto perchè è un criminale noncurante dei problemi della nostra Italietta. Beppe sono stato a Cesena ed è stato bellissimo, ho seguito molti dei tuoi spettacoli perchè condivido gran parte delle tue idee, ma questa volta sono lontano anni luce dalla tua posizione.Saluti

Luca Palego 21.11.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Grillusconi spiegami perchè Saviano ha una condanna a morte sulle spalle e tu no ! Io come spiegazione non riesco ad andare oltre quella di uno terra terra : Saviano colpisce nel segno con le parole tu spari solo per far rumore! Ah dimenticavo , puzzi di retrò, di anni 50. Abbiamo già avuto " L'uomo Qualunque" !

emilio r. Commentatore certificato 21.11.10 10:57| 
 |
Rispondi al commento

se questo è lo spazio che credo, sarà utile anche per beppe leggere ed accettare una critica. sono d'accordo con chi disapprova questo continuo osteggiare i potenti, fare solo i conti in tasca e non guardare mai al lato positivo. non intendo sminuire i danni che B&co. hanno creato,ma semplicemente osservare che anche il senso critico ha un limite. saviano sta cercando di fare qualcosa e per renderlo possibile ha sacrificato la sua persona, i suoi spazi vitali, la sua famiglia. non dico necessariamente di ergerlo ad eroe nazionale, ma di rispettarlo si. viviamo in un mondo di etichette e produzioni commerciali,dal sistema televisione non si scappa facilmente. quindi beppe, direi di tornare ad occuparsi della sostanza e non della forma. senza endemol non ci sarebbe stata la trasmissione, gli ascolti record e un pubblico che volesse guardare, un pubblico numeroso ed un indotto di informazione 5 volte più grande.senza mondadori quanto avrebbe fatto scalpore gomorra? quel libro l'hanno letto anche persone che saviano lo vorrebbero far fuori. dove sta il godimento? possibile che sia solo una questione di soldi? non credo. in questo caso endemol è uno strumento. almeno per ora ho fiducia in questo e nell'intelligenza di chi lo sta usando.

paola m. Commentatore certificato 21.11.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Un caso come questo testimonia in modo inequivocabile il conflitto di interessi che lo psiconano ha sempre e comunque, e di cui è in parte prigioniero.
E' costretto perfino a pagare chi parla contro di lui, e questo non è poco. Ma lo fa perchè poi ci guadagna.
Certo, mi piacerebbe un casino che giornalisti come Saviano e anche Santoro, si trovassero su spazi indipendenti ma avessero un grande pubblico come lo hanno in RAI, ma non si può avere capra e cavoli ed è importante invece, che abbiano un vasto pubblico, perchè può servire a risvegliare le coscienze.
La critica di Beppe è accettabile, ma solo in parte: chi non ha pubblico NON viene ascoltato e poichè purtroppo siamo in una nazione povera di coscienza civile, trasmissioni come Vieni via con me servono eccome.
La verità è che trasmissioni come queste,non dovrebbero essere l'eccezione, ma la regola, e che ci dovrebbero essere 10,100,1000 giornalisti che come Saviano e forse pure meglio, dicono le cose come stanno.
Invece di lamentarsi perchè Endemol guadagna su una trasmissionecome questa, perchè non dare anche a Saviano, come accade per Travaglio, spazio anche qui sul blog di Beppe ? Alla fine per combattere per la legalità, non è meglio far fronte comune piuttosto che attaccare chi ha lo stesso obbiettivo ?

Daniele Mattei 21.11.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ci rendiamo conto che Grillo ha semplicemente fatto una battuta ironica...purtoppo il popolo italiano è troppo abituato a criticare ed essere imboccato da nozioni già predigerite senza saper scremare e scernere! Inoltre il voler vedere Grillo come un Dio dalla cui bocca escono solo monetine d'oro è completamente sbagliata, lui dice quello che deve dire è un comico/giornalista e se Endemol ci viene a guadagnare dalla trasmissione di Saviano e Fazio, lui lo DEVE dire, non ha detto che Saviano è un venduto, o che Berlusconi ha pilotato la trasmissione ne tantomeno ha sputato su quello che ha detto! Ha detto semplicemente un'ovvietà dato che credo che l'70% (numero a caso) delle trasmissioni italiane siano ad opera di società Berlusconiane.

Francesco Girone 21.11.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento

TE LO DICO ALLA TUA MANIERA


VAFFANCULO!!!!

Roberto Pinto 21.11.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo è sempre il solito.
Chissà come mai non parla mai dei suoi soldi!!!
La persona più incoerente che ci sia!!!

I politici devono fare i politici e i comici devono fare i comici!!!

Capito Grillo???

Marco Di Maio 21.11.10 05:41| 
 |
Rispondi al commento

Fazio è merda. Fosse ospite pure Marx in persona, non guarderò mai queste merde che si spacciano per rivoluzionari e invece sono raccomandati riformati fangosi da 2 milioni all'anno. Che paghiamo noi.

antonio totonno, milano Commentatore certificato 21.11.10 05:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo è Beppe Grillo e non guarda in faccia a nessuno (giustamente); nessuno mette in dubbio quello che Saviano ha fatto di positivo ma vanno anche detti i fatti come stanno: ad esempio Luttazzi (anche lui un baluardo della informazione libera) che copia spudoratamente le battute sgridando gli altri quando lo fanno e poi trova scuse ridicole.
Grillo è quello che ha concepito il Vday e il suo linguaggio è da Vday anche quando denuncia delle "incoerenze lecite", per così dire, di chi è utile (relativamente) all' Italia come Saviano.
Spesso cercare il pelo nell'uovo, se fatto con motivazioni giuste, è utile; non cadiamo nel gretto concetto dell'omissione a favore di chi ci stà simpatico, è una forma di favoritismo che solo a breve termine porta benefici ma che a lungo termine porta a dei disastri e la storia sociale e politica degli ultimi 50 anni in Italia ne è la prova lampante.
Enabram

roberto corradini 21.11.10 02:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ora che si prenda posizione..
non si tratta di dire che anche Saviano ora non va più bene.. si tratta del fatto che non si può più non prendere duramente in considerazione il fatto che se ci deve essere una rottura col sistema vigente..questa non può essere fatta attraverso gli stessi canali del medesimo sistema..di quelli cioè che dovrebbero essere considerati nemici..nemici dell'idea di fondo di cambiamento che accomuna sia chi in questo post si schiera a difesa di uno o a favore dell'altro... si parla quindi del programma in questione tanto quanto dell l'editoria (dove Don Gallo ha dato un segnale in questo senso) tanto quanto nella musica dove gli esempi non mancano..e in tutti i campi che hanno a che fare in qualche modo con i sempre beceri e verdi canali comunicativi televisivi e cartacei..
è però innegabile la necessità di un cambiamento che deve essere radicale e che va fatto sradicando l idea che tutto debba per forza girare intorno agli stessi circoli economici, alla televisione e agli stessi canali di diffusione di sempre che comunque rimangono sempre in mano a chi si cerca qui di combattere e di fermare in questo delirio di onnipotenza...
ripeto la rottura deve essere totale altrimenti staremo qui a discuterne fin quando qualcun altro prenderà il posto di chicchessia alimentando nella protesta gli interessi di chi ha tutto l'interesse che la partita non cambi campo di gioco...perche se la partita si incominciasse veramente a giocare in campi che loro non conoscono e non possono governare
allora il risultato non potrà che cambiare..

giorgio livesu 21.11.10 02:54| 
 |
Rispondi al commento

Forse Beppe pensa che per fare un dispetto a ENDEMOIL era meglio non avere Saviano in TV a parlare a 7 milioni di italiani?
Sembra che Beppe critica Saviano anche perché non fa i nomi dei politici collusi al nord:Quei nomi li conosce solo Saviano o anche Beppe Grillo? se li conosce anche Beppe perché non li fa lui?
Caro Beppe mi sa che ogni tanto la fai fuori dal vasino e, pare sempre più spesso (in questo proprio come papi).

enzo m. Commentatore certificato 20.11.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

scusate aggiungo

L'italia si è svegliata ora? solo ora sapete che c'è la mafia?

Ci voleva saviano per confermare quello che si è sempre saputo? è da quando ho cominciato a guardare la tv cioè 30 anni fa che si parla di mafia....


o forse è che dopo due tre giorni che NON si parla più di mafia vi scordate e tutto torna come prima?

Chiedete ai vostri parenti se sanno che in italia c'è la mafia.... lo sanno tutti e da sempre si sa!

quindi o fate finta di niente (leggi anche ve ne fregate) o avete la memoria cortissima!

o ancor peggio qualcuno di voi è mafioso e gli va bene così....

stefano.c 20.11.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

io concordo con grillo... il nano ci ha guadagnato un sacco di soldi econ questo è diventato ancora più potente.

Una trasmissione così non cambierà nulla a livello politico, forse le facce! Previsione!

Cambieranno le facce in politica, saviano continuerà a parlare di mafia su piattaforma endemol e berlusconi&co. continueranno a fare un sacco di soldi.... e gli italiani finalmente saranno contenti che in tv si parla di mafia.
Chi lo prende nel c.u.l.o?? chiedetevelo!

stefano.c 20.11.10 23:33| 
 |
Rispondi al commento

concordo in pieno con il post. sono un disintossicato televisivo da 10 anni, perciç quando ho visto spezzoni di "vieni via con me" ho provato il solico conato di vomito. una televisione tranquillizzante per personcine per bene, voci pacate e ben vestite che trattano il pubblico come fossero un branco di rincoglioniti.

Addolcire la camorra e la mafia. Ecco cosa ha fatto Fazio e il buon Saviano che è e resterà sempre uno scrittore di narrativa e nulla più.

ora il servizio pubblico sente di aver fatto il servizio pubblico. e lo stato di aver fatto una cosa giusta. Nel frattempo nulla cambia e i morti ammazzati, i boss, le ecomafie e il narcotraffico soffocano questo pese ogni giorno di più.

Ma tra le risate della Littizzetto... vuoi mettere?

Gianni 20.11.10 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

firmiamo tutti per Beppe Grillo a Vieni via con me!

sergio p., ercolano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.11.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da scandalizzarsi.
Son 16 anni e più che "il nanetto spacciato" delinqua con la frenesia di un maialino in una vasca da bagno piena d'acqua.
In tutto questo tempo si è impossessato di tutto.
I figli glie ne saranno grati.
Noi no.

Cristian 20.11.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi, vi stimo, ma datevi una regolata! non potete criticare qualsiasi cosa: vi si ritorcerà contro!
ca**o, per la prima volta dopo anni (forse per la prima volta in assoluto) abbiamo assistito a una trasmissione di qualità, dove si parla di mafia, che fa un numero impressionante di ascolti! per la prima volta dopo anni il dibattito pubblico si è spostato sul tema della mafia. per la prima volta -ahimè- milioni di persone hanno realizzato che la mafia è anche al nord. queste sono CONQUISTE DI CIVILTA'! saviano è un eroe, e non mi importa nulla dei 50.000euro a puntata: SE LI MERITA!! anche beppe ai suoi spettacoli stra-guadagna: dov'è il problema? ...e ricordiamoci sempre che saviano vive sotto scorta, tutti i suoi fantomatici soldi non se li può nemmeno spendere. francamente non credo lo faccia per denaro. per me è un eroe!
quindi, per favore, le critiche sono sacrosante. ma vanno pesate per bene. altrimenti si rischi di fare la (pessima) figura del feltri di turno.
saluti.

tommaso m. 20.11.10 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei vedere in un futuro post berlusconano - immaginario ovviamente - Beppe alzarsi in piedi ed esclamare, rivolgendosi a Saviano: "Che fai, mi cacci?".

Alla fine Beppe dice una cosa giusta e vera.

Io comincio a chiedermi che idea abbiamo noi* della libertà, anche alla luce dell'articolo di Beatrice Borromeo apparsa a pagina 4 del Fatto quotidiano del 20 novembre 2010.

Innanzi tutto vi ricordo cosa disse Beppe qui:

http://www.beppegrillo.it/2006/11/gomorra.html

E poi vi chiedo, e lo chiedo anche alla giornalista del quotidiano a cui sono abbonato prima ancora della sua nascita: E' così scandaloso chiedere a persone che stimiamo come per esempio Saviano, un maggior coraggio nel fare i nomi e un maggior spirito indy? Insomma un Saviano più Travagliato?

No perché l'imbarazzo del pubblico di cui narra la Borromeo, mi fa credere che noi* non siamo certo meglio dei "lobotomizzati" di regime.

Ben inteso che quando Beppe sbaglia va "tostato di santa ragione" - Per esempio è sbagliato l'eccesso di coerenza che porterà le liste 5 stelle ad essere fuori dai giochi o comunque ad essere poco incisive - ma non mi piace come stiamo* diventando.

Volevo scrivere ad "Il Fatto Quotidiano", ma preferisco postare qui, tanto li non mi pubblicherebbero...probably nemmeno qui mi "cagherete" ma tant'è...

- - - - - - - - -

noi*: noi altri che seguiamo Beppe, Saviano, Travaglio, Tonino, ecc...ecc... insomma noi altri che ci ergiamo a modello in questi tempi bui...

Luca B. Commentatore certificato 20.11.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Trovo comico il riferimento di Grillo agli stipendi altrui.
E il suo stipendio?
E i suoi spettacoli da 40 euro a persona?
L'ultima volta che sono andato a vederlo in uno spettacolo a pagamento ho
lasciato una quarantina di euro e c'era anche chi pagò di più.
C'erano alcune migliaia di persone.
Si parla di 50000 euro a serata per Saviano a rai 3 con 9 milioni di
spettatori e ci si scandalizza, quanto prende Beppe Grillo per una serata
in un palazzetto?
La metà?
Un terzo?
Però con 10000 persone non 9000000000.
La critica al denaro percepito da Saviano è indegna, tanto più se fatta da
lui.
Potevo tollerare a fatica il ragionamento su Endemol, perchè oggettivamente
il controsenso c'è, ma è altresì chiaro che in Italia oggi se si vuole
pubblicare un libro, girare un film, fare un programma televisivo, si
finisce nelle mani di B. che detiene più del 50% del mercato
cinematografico italiano (italiano, produzioni italiane), che detiene buona
parte dell'editoria e la maggiore azienda editrice italiana (mondadori) e
che controlla tutte le televisioni e le aziende di produzione che sono
direttamente (Endemol) o indirettamente vicine al suo gruppo.
Se è vero che Saviano oggi potrebbe sceglier un editore diverso da
Mondadori (come lui tanti onesti scrittori di sinistra, ma anche vicini al
moviemento 5 stelle), per la televisione la vedo più dura. Siamo certi che
senza Endemol sarebbe andato in onda vieni via con me?
E allora signori miei, dovete smettere di guardare la televisione tutta,
dovete smettere di andare al cinema (Medusa ha accordi importanti con
Warner, di cui è divenuta socia nella gestione delle multisale e Universal,
partnership nella distribuzione e accordi esclusivi per la distribuzione
paytv). E mi scappa da ridere,si, perchè Beppe invece parla bene altrove di
Murdock e della sua sky, forse perchè da lui i soldi li ha presi.
E parliamo del Tycoon che ha sorretto George W. Bush....
SiamotutticollusiancheBeppino?

Antonio Bendini 20.11.10 18:03| 
 |
Rispondi al commento

E' un bel programma ma sarebbe migliore se Saviano facesse nomi. Senza quelli non è possibile mandarli a casa!! Poi da dove arrivano i soldi non è fondamentale (anche se dobrebbe far riflettere)

Federico Rea 20.11.10 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che Mediaset possegga azioni di Endemol non vuol dire che Berlusconi possa prendere decisioni che influenzino le scelte commerciali di Endemol. Anzi, pare proprio che non sia così visto che Vieni via con me lo abbiamo visto. La proprietà delle azioni non corrisponde al potere di gestione, perlomeno si tratta di un potere condiviso per cui la voce di B. può non essere determinante.

Come se ciò non bastasse, se tutti gli oppositori di questa pseudodemocrazia dovessero stare attenti alle proprietà azionarie, ad avere il diritto di parlare rimarrebbero ben pochi e in piccole nicchie. E questo non è auspicabile, soprattutto se si tratta di significative parole come quelle di Saviano.

Baci Claudia

claudia esposito 20.11.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Si, un programma certamente stupendo, toccante, interessante,bla,bla, bla..... come quello di Fazio e Saviano, che di questi tempi non se ne vedono e ancora bla,bla,bla.....: ma quello che ci ricorda Grillo è solo un dato oggettivo, inconfutabile e cioè che economicamente vincono sempre gli stessi.
Ora fate voi.

marco pizzichelli 20.11.10 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!

Non venire a patti con niente e con nessuno, non cadere nel "ma anche", non elevare a idoli niente e nessuno che non siano i valori e le idee del M5S.

Chi ti critica cerca solo idoli da idolatrare a prescidnere, gente che predica solo la Verità. Ebben la Verità la si può predicare e soprattutto praticare lontano dagli oggetti della denuncia, molto lontano, almeno per essere credibili e COERENTI.

Brevio Fosco 20.11.10 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Io mi trovo daccordo con il post.....anzi l'ho trovato facendo una ricerca su google unendo le parole "benigni-medusa". Mi sembrava proprio che il purissimo roberto si fosse fatto distribuire il suo grande......capolavoro "pinocchio" (film piu' costoso di tutta la storia del cinema italiano 45m di euro) da medusa (cercare su wikipedia la scheda con gli incassi del film per capire dove ha recuperato i costi di produzione....sopportati anche dal grande premio oscar e leggersi la storia della produzione della pellicola per capire anche qualcosa in più sull'etica del Roberto "imprenditore").
La trasmissione di Fazio è prodotta da Endemol ed Endemol è di proprietà di Mediaset che fa parte del gruppo Fininvest che è stato fondato da Silvio Berlusconi e tuttora in controllo della famiglia Berlusconi.....se pensi che quello non ti lasci libertà di espressione ti neghi la dignità di cittadino, ti sputtani per il mondo ecc. di certo non ti affidi ad una sua azienda per dire e fare questa grande rivoluzione cultural-televisiva.
Ragazzi siamo seri se critichi chi va con le escort almeno non fare il gigolo'
CIAO

marco genti 15.11.10 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Trovo sia giusto questo post nel ricordare la situazione assurda che ormai s'è radicata in Italia. Il fatto che anche una trasmissione che è stata severa col premier diventi anch'essa parte suoi personali introiti è sconcertante. Quanto poi il compenso di Saviano se è un'azienda privata a pagare non mi interessa, anzi lo avessero pagato anche il doppio sarei stato felicissimo per lui. Quanto a Fazio, se dopo la famosa puntata con Travaglio avesse mostrato un pò più di palle, nessuno qui sul blog credo lo criticherebbe più di tanto. Invece sbiascicò imbarazzato con la coda tra le gambe, e che cazz0 di soldini dalla Rai gliene diamo mica finiva sulla strada ad essere un pò cazzuto!! Ma è la stessa storia che c'è con Flores D'Arcais e tanti altri che si autodefiniscono di sinistra,tante chiacchere e poi quando c'è qualcuno come Beppe o Travaglio con le palle cubiche e senza peli sulla lingua, giù a criticare... Tanto pagano i contribuenti che ce frega... Mi trovo sempre più d'accordo con Grillo quando diceva che oggi i politici di Destra sono il nemico, ma quelli di Sinistra sono i falsi-amici, quindi peggio. Il Movimento 5 Stelle rappresenta prima d'ogni cosa l'allontanamento dei soldi dalla politica, quindi malisissimo commentare "Vabbè la trasmissione era bella e stic@zzi che è Endemol",nella nostra società i soldi sono tutto, i cittadini ormai mercificati a consumatori hanno però ancora questo decisivo asso nella manica, il POTERE D'ACQUISTO. Se non leggessimo più Saviano se publica con Mondadori cambierebbe editore, se non guardassi Fazio se è prodotto da Endemol lo produrebbe qualcun'altro, il punto è questo! Nessuno cari signori commentatori sta dileggiando la trasmissione, ma la produzione! C'è una bella differenza no?

Mad Martigan Commentatore certificato 12.11.10 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FRANCAMENTE DELLA GUERRA DEGLI ASCOLTI E DEI RELATIVI GUADAGNI NON IMPORTA UN FICO SECCO A NESSUNO...

... L'IMPORTANTE E' CHE SI FACCIANO TRASMISSIONI COME VIENI VIA CON ME O LIBRI COME GOMORRA!

Carmine Crocco Donatelli (vive) Commentatore certificato 12.11.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Tutti Bravi a criticare Beppe...voi pensate che se Peppe voleva stare in TV avrebbe avuto problemi d'ingaggio?..penso proprio di no....Parliamo invece della Rai che elargisce compensi MILIONARI con Sanremo....pagati da noi "EBETI" con il "canone", pensiamo a tutti i premi elargiti...da noi.
Anche la Rai sarebbe da chiude e alla svelta, un'azienda che puppa una valnga di soldi e che è in deficit perenne..oooo...vendiamola e restituiamo i soldi agli italiani che hanno pagato il canone....poi mettiamo in piedi una televisione Tele5Stelle....iniziamo a fare informazione vera,inchieste vere,con pubblico vero che parla interviene in diretta senza censura...che fa informazione e formazione vera...altro che discorsi una bella Tv libera di dire tutto di tutti con possibilità di replica....e che non distriuisce soldi a mani basse...ma che fa anche beneficenza....

roby f., Livorno Commentatore certificato 12.11.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D' altronde, come ha cantato il grandissimo Benigni, "E' tutto suo !"......

Luca Brischetto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.10 19:08| 
 |
Rispondi al commento

mi piacerebbe sapere quanto la rai paga endemol x sto programma..(xchè non lo produce in proprio e passa da sti mediatori??) !!!...e non capisco chi non apprezza qs post che semplicemente informa, come fà grillo da 20anni...poi uno può scegliere, ma almeno le cose le sà !!!

capitan harlock 11.11.10 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il post e poi, perplesso, ho letto anche una parte dei commenti. Sono tutti belli e corretti a modo loro (dalle rispettive prospettive critiche). Infatti credo che Grillo abbia solamente dato uno spunto di riflessione, e infine il suo giudizio, che se uno vuol prendere come la "VERITA'" definitiva del guru è sintomo di incapacità di ragionare con la propria testa.
Per me: non è questione di "principio di colpa/causa" di questa contraddizione/ipocrisia apparente. Ne Endemol ne il programma Vieni via con ME sono la causa di questa contraddizione. Ma è da trovarsi nella costituzione, ovvero nella natura stessa del mercato. Il mercato e il denaro che vi gira è spersonificato, delegittimato da ogni responsabilità (vi dice nulla S.r.l? S.p.a.?) Non c'è dietro nessuno e nessun piano, è solo così che funziona il sistema, cerca di potenziare se stesso e basta, accrescere il suo capitale in ogni possibile direzione, senza alcun valore predefinito o intrinseco a priori (anche se Omero ci insegna che dietro il nome di nessuno c'è sempre qualcuno).
Se avete letto Gomorra, saprete anche come sia praticamente impossibile non favorire la camorra acquistando merci presenti sul mercato. E' una nostra ipocrisia questa? Criticare la Camorra e poi non poter fare a meno di favorirla indirettamente?
P.S. breve storia della IBM: durante la 2°guerra mondiale forniva calcolatori ai nazzisti nei campi di sterminio, con assistenza tecnica sul campo una volta al bimestre. Hanno favorito il genocidio i tecnici di IBM? L'IBM ancora oggi si difende così: noi facciamo PC, se poi l'utente lo adopera per pedopornografia o atti illegali, noi non ne siamo responsabili. E' accettabile questa giustificazione?
Per me no, ma ad essere non-morale è il mercato e le sue multinazionali.

Jacopo Ronco 11.11.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/11/11/caro-roberto-datti-una-spettinata/76401/

ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House Commentatore certificato 11.11.10 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Io per dare lo stipendio a Fazio ho smesso coll' auto.
Poi per dare lo stipendio a Santoro ho smesso colle assicurazioni.
Ora Saviano fa Inni al danaro, ed ho smesso col cellulare e mi sono sbattezzato.
Viva la libera informazione, quella fatta di accanimento terapeutico, stesso sistema ebraico di sponsorizzarsi tra di loro, e lasciare il welfer al suo destino.
Io ho smesso col calcio e ho smesso di votare ventanni fa.
Niente oro, orologi, e diamnti.

Quanto mi costa la sapienza???
Il resto me lo aveva già rubato il nano e il disonorato del colle.

Emanuele Cerri (), Patong Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.10 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi capire.
Si vuole fare passare il messaggio che se uno fa un prodotto di qualità allora non lo si deve pagare?
Eppure è lo stesso principio che avvicina tanti a Beppe Grillo, vale a dire l'equivalenza tra buon prodotto e giustizia di un compenso per quel prodotto.
Che, si deve essere poveri per meritare un riconoscimento che sia del e dal pubblico, dalla critica o da chi pare a voi?
Questo trafiletto al quale lascio il commento è assai misero, a mio modo di vedere. Direi infantile per la logica fascista che lo sottende.

Duilio Cuoci 11.11.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Trovo di cattivo gusto evidenziare (quasi stigmatizzandolo) il compenso percepito da Saviano. Semmai è da rimarcare quanti poveri deficienti in Italia (20% degli ascolti) preferiscano quardare un programma, come (mi fa ribrezzo il solo pronunciarlo:sarò costretto a turarmi il naso!!!) "il grande fratello" anzichè il programma di Fazio e Saviano.

paolo oliva 11.11.10 14:46| 
 |
Rispondi al commento

la verità purtroppo è che nel 2010 la gente è drogata di televisione e mass media.

la verità è che la gente piuttosto che provare a cambiare la società malata in cui vive radicalmente, prendere la tv e sbatterla nel cesso con tutto quello che continiene, preferisce vivere nell'ipocrsia dell'aver visto qualcosa di utile per giustificare la sua ignavia e pavidità che gli impediscono di cambiare le cose in prima persona.

molti di quelli che hanno scritto contro questo commento, sono gli stessi che da sempre (giustamente) si lamentano del conflitto di interessi di berlusocni e più in generale del conflitto di ineteresse del molto in mano a pochi.
sono gli stessi che un giorno si e l'altro pure parlano di boicottare mediaset e berlusoconi.

ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House Commentatore certificato 11.11.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo con chi pensa che in questo caso non importa da dove arrivino i soldi ma che uso ne viene fatto.
IN questo caso direi addirittura "grazie, endemol" per averci permesso di alzare la qualità televisiva dell'ultimo decennio.

grazie fazio, grazie saviano e grazie benigni!

seli 1903 11.11.10 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Saviano si prenderà anche 50.000 euro a serata, ma va in giro con la scorta ché altrimenti morirebbe ammazzato. Tutto questo per avere scritto un libro di denuncia contro la mafia... non dimentichiamo questo! Possiamo riflettere sul fatto che sia stato pagato da Berlusconi in tutti e due i casi (tramite Mondadori e Endemol) ma non possiamo non pensare al fatto che la sua vita sia una vita limitata dal fatto di avere posto la giustizia davanti alla sua stessa vita, appunto. Quindi, caro Grillo, pur condividendo tutte le tue battaglie, non condivido questa presa di posizione. Vorrei me la spiegassi.

enrico geretto 11.11.10 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma sono poco competente! Fazio e Saviano sono stati obbligati a sviluppare la loro idea a Endemol? Potevano rivolgersi ad altri? o siamo ai soliti comportamenti italiani vedi gli scrittori che pubblicano comunque con Mondadori ma fanno i puri di cuore! Davvero c'è qualcuno che mi può sbiegare tutto questo? La Endemol ha per caso il monopolio delle trasmissioni?

Patrizia Mazzini 11.11.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento

certo che per uno come saviano che è sotto minaccia della mafia e va dappertutto mi suona un po' strano.

andrea c 11.11.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento

"Economicamente parlando vincono sempre gli stessi"

si ma non sempre e' una questione economica... qui' e' la questione della qualita' della trasmissione di Saviano e Fazio, finalmente qualcosa di diverso, di intelligente!

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Perché non pensare invece che "il banco è stato fregato"?

Che non è importante la battaglia degli ascolti, ma il grande numero di persone che hanno ascoltato?

Che se Endemol/Berlusconi guadagna altri soldi oltre quelli che già ha, in fondo non gli cambia molto la vita, ma forse i contenuti che hanno brillato durante il programma forse si?

Che forse a furia di sputare su ogni cosa, alla fine non ci rimarrà più la saliva per parlare?

Con affetto

Filippo Ucchino 11.11.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento

hai ragione,ci mancherebbe...ma penso che l'esultanza fosse dovuta non tanto all'erronea convinzione, come da te dimostrato,di aver fatto perdere soldi al Berlusca, quanto al fatto che gli italiano hanno dimostrato una preferenza verso il programma di Saviano e Fazio piuttosto che al GF, e questa è una bella vittoria!
p.s. "Saviano (50.000 euro a puntata da Endemol, ndr)" te la potevi risparmiare...pensi che se li godrà quei soldi?

Alberto Padovani 11.11.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento

avrei gradito un commento sui contenuti della trasmissione di Fazio........Non si può accettare una critica fine a stessa....troppo facile, troppo semplice, troppo comodo......

salvatore onorati 11.11.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento

quoto!

post bellissimo. bravo & preparato.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.10 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Dai, adesso non esageriamo. Qualcosa dovranno sempre pur far vedere in TV. Adesso una domanda? Beppe te quando ti vedremo da Saviano e Fazio??? Un tuo monologo ci starebbe proprio bene.

Luca B. Commentatore certificato 11.11.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che Benigni ne abbia preso 200,000 di soldi per mezz'ora, Simona Ventura ha preso quasi due milioni per Sanremo e i calciatori poi non ne parliamo.
Saviano vive sotto costante minaccia di morte, i suoi 50,000 euro non mi scandalizzano poi tanto e il fatto che la trasmissione sia prodotta da Endemol ancora meno, fa parte di un sistema che viviamo tutti nostro malgrado. Considerando la spazzatura in tv mi fa piacere usufruire di una trasmissione gradevole.

fernanda rombolà 11.11.10 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma che scoperta! Se guardiamo le cose solo da un punto di vista economico sappiamo bene che nel nostro Paese sono ben pochi ad avere in mano tutto. Seguendo questo ragionamento non bisognerebbe più stampare o comprare libri, visto che anche le case editrici sono in maggioranza di proprietà berlusconiana o di amici. A me piace invece sottolineare il fatto che proprio chi sapeve di poter eventualmente guadagnare con la trasmissione di Fazio e Saviano ha fatto di tutto per rinunciare in anticipo a tali guadagni, in nome di ben altri interessi! Vista la proprietà di Endemol preferiremmo che si trasmettessero solo Grandi Fratelli? Il successo di ascolto è un segnale molto importante, che smaschera tutta l'inadeguiatezza di un dirigente RAI che opera contro qualsiasi legge di mercato! E poi piantiamola di sbandierare presunti super guadagni. Chi non è reazionario e si batte per una società migliore non deve abitare all'alvergo dei poveri! Inoltre chi fa il lavoro di Saviano non ha uno stipendio fisso mensile. Quindi basta con i commenti miopi
Cinzia Sinigaglia

Cinzia Sinigaglia 11.11.10 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Antica ed attualissima domanda: "cui prodest ?"( a chi giova ?)
"Delegittimare il rivale agli occhi della pubblica opinione, cercare di renderlo nudo raccontando storie su di lui, descrivere comportamenti intimi per metterlo in difficoltà, così che le persone quando lo vedono comparire in pubblico possano tenere in mente le immagini raccontate e non considerarlo credibile"

E' una frase pronunciata da Saviano nella trasmissione citata.
Non è un personaggio disinteressato ( andate a cercare altre sue performances e lo capirete ).
Per amore di quel po' che rimane di "verità", la quale non è mai rivelata ma che ciascuno ha il diritto di costruirsi andando fuori dagli schemi precostituiti.
Grazie W.H.


Alina F., Varese Commentatore certificato 11.11.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Che delusione questo post.
"Vieni via con me" è il proverbiale fiore nato su una merda.
Anzichè parlare del fiore ci si limita a criticare il letame sul quale è cresciuto.

Andrea F. Commentatore certificato 11.11.10 09:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh ennesima dimostrazione che davanti ai soldi le belle parole vanno in fumo! Chi si mette contro questo governo...(e quindi contro berlusconi) il caso Ruby...ecc ecc ma quando si tratta di prendere 50.000 € sonanti a puntata chissene importa di chi paga chi è il produttore e chi è il capo!Viva la coerenza! E viva coloro che credono ancora nella buona fede di certe persone che esternamente sembran santi ma sono come tutti gli altri ....attaccati solo e soltanto al denaro. Complimenti a Fazio & Co.

riccardo DAmico 11.11.10 09:33| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non c'e' scampo!!dove ti giri, ti giri c'e sempre lui!!in qualsiasi campo, in qualsiasi soceta',azienda,impresa di tutti i generi, c'e sempre lui!!!il nano maledetto.

mauro palumbo 11.11.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma basta!!! Importante spiegare l'assetto di Endemol a chi non lo sa, ma in una situazione di controllo militare della comunicazione come si fa a criticare una trasmissione come Vieni via con me che può avere contribuito a fare aprire gli occhi a molte persone? Critichiamo anche chi scrive per Mondadori a prescindere di ciò che scrive? Marx diceva che il capitalista venderà la stessa corda che servirà per impiccarlo... E perchè sottolineare il compenso di Saviano? Per alimentare sospetti? Così non si va da nessuna parte se si continua a fare la classifica di chi è "più puro degli altri". Basta!

Marco Biancolli 11.11.10 08:57| 
 |
Rispondi al commento

dipende da cosa vogliamo dalla tv di stato.

se vogliamo un tv educativa o un tv di intrattenimnto.

endemol fa sostanzialmente intrattenimento.


attenzione perché la tv commerciale fa sostanzialmente intrattenimento anche quando produce e trasmette quei finti documentari che illudono il popolino con nozioni falsissime.

il popolino crede di acculturarsi guardando i documentari in tv come sostitutivo della scuola e invece riceve un sacco di balle create allo scopo di fare semplice e puro intrattenimento.

gli ascolti aumentano e il popolo viene ingannato con nozioni fasulle e tutti (lui) sono contenti.

bruno bassi 11.11.10 06:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo.
Che Grillo, Fazio, Saviano.
Speriamo che con tutti quei soldini li adoperinio per acquistare della terra vecchia, e le diano un senso di essere rigenerata.
Spenderli in avvocati, è come prenderli dalla endemol.
La catena del danaro gira solo in una direzione.
Io sogno un mondo evoluto, senza danaro, ove la meritocrazia e la pace trionfino insieme ad un senso di vita.
Questi parlano sempre, sempre della paghetta.
Che palle!!!
Benigni No.
Vauro NO.

Emanuele Cerri (), Patong Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.10 04:21| 
 |
Rispondi al commento

capisco che lo scopo ultimo dell' articolo, e lo dici anche tu, è di analizzare la trasmissione prettamente da un punto di vista economico. in questo momento mi sembra una scelta sbagliata. avrei preferito che l' attenzione non fosse focalizzata sui retroscena economici, bensi sui contenuti e sulle emozioni che la trasmissione è riuscita a far arrivare. comuque per rispondere a Giancarlo da napoli; sono sicuro che questo movimento abbia a disposizione un bacino di persone ben preparate, con uno spirito buono e genuino, difficile da corrompere.io continuo a sostenerlo perchè ci credo, perchè nonostante non sia daccordo con la totalità delle scelte, è il gruppo che espone le idee piu forti, piu innovative, piu leali nei confronti dei cittadini! un saluto

marco abate 11.11.10 03:06| 
 |
Rispondi al commento

È già stato detto molto, forse tutto. Vorrei solo unirmi a quelli che pensano poco bene dell'articolo. Informazioni importanti da passare c'erano e sono anche passate ma la forma è inappropriata.

Francesco Lauritano, Burago di Molgora Commentatore certificato 11.11.10 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Beh, io sono contento che Berlusconi o chi per esso pur guadagnare qualcosa sia costretto a finanziare tramite la Endemol qualcuno che di certo non fa il suo gioco, .
Per me è un altro passo verso lo scardinamento di questo modello di pseudo/cultura fatta di veline, incapaci, servi ecc.
Che abbiano pagato Saviano e Fazio non fa una piega: è il loro lavoro e mi sa che quei soldi sono più che meritati. Benigni avevano provato a fermarlo dicendo che non c'erano i soldi e è vanuto gratis. Tanto di cappello!
Quando vado a vedere lo spettacolo di Beppe pago e ne sono felice e sono stato felice di aver pagato con il canone per Saviano e company! finalmente una trasmissione degna!
Se poi domani li produrrà una società che non fa arricchire il Cainano tanto meglio.

roberto bazzano 11.11.10 00:21| 
 |
Rispondi al commento

la TV non educa le masse alla rivoluzione ?????

ma dai, non prendiamoci per culo!
dipende sempre e comunque se la pancia è piena o vuota ! ancora non hanno inventato la TV con il teletrasporto...che ti porti la cena e il pranzo!

ah ah ah ah !!!

vi ricordo un dettaglio per la rivoluzione!
un dettaglio storico:

durante la prima guerra mondiale c'erano gli altoparlanti austriaci e i messaggi buttati dai primi aerei che incitavano alla resa in lingua italiana anche se non tutti capivano !
per cui l'esito non fu positivo per gli austriaci!

andò meglio per l'Austria sul fronte russo...che non capivano nulla visto che il russo e tedesco è ben differente anche nell'alfabeto!

PERO' LA RIVOLUZIONE LA FECERO...LORO...
senza capire il tedesco !!!

rivoluzione senza spinta di persuasione!
eh eh eh eh !!!!....

me sa ...che c'azzecchi molto poco !!!


Sono scoraggiato. E anche amareggiato.
A leggere certi commenti si cade dalla sedia.
Il dio denaro ha convertito tutto il sistema.
Il modello "caimano" infetta e fagocita tutto.
Sentire Benigni (Medusa) e Saviano (Mondadori) nella trasmissione (Endemol)con Fazio( 2.000.000 di euro pubblici di reddito) parlare di antimafia e antiberlusconismo a me è sembrato come ascoltare la commemorazione dei morti in guerra pronunciata da uno pagato dagli eredi di Himmler.
Televisione di qualità?
Sciacallaggio della memoria la chiamerei piuttosto.
Tristemente vi saluto.

sono scoraggiato 10.11.10 23:59| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi Grillini, alle regionali ho dato voto disgiunto a voi e all'Italia dei Valori. Ma lentamente mi sto convincendo che Tonino di Pietro resta sempre e comunque meglio di voi. Non vi va bene nulla, perfino Saviano che guadagna 50.000euro a puntata per un programma stupendo. Ma Grillo quanto guadagna (onestamente) per il suo lavoro? E se Endemol paga Saviano chissenefrega? Berlusconi guadagna? Si? Basta che si toglie dalle pal.e dal governo e se ne va ad Antigua per non farsi processare come Craxi ad Hammamet!!!
Datemi ancora un motivo per credere nel Movimento 5 stelle.
Per ora grido di nuovo: Forza TONINO DI PIETRO!!!

Giancarlo da Napoli 10.11.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

PER ME è STRAORDINARIO CHE "BERLUSCONI PAGHI IL CASHè DI SAVIANO" e che Saviano dica cose scomode per berlusconi.
"Dimmi per chi lavori e ti dirò chi sei", è questo il modo di ragionare da uomini e da donne liberi?
Usciamo dallo stampo “soldi = merda”. I soldi sono un mezzo per fare. Se uno se li guadagna a palate ma ONESTAMENTE e allo stesso tempo crea un VANTAGGIO per la legalità, la democrazia e la libertà, non posso far altro che stringergli la mano. Guardate berlusconi: ha una squadra di avvocati che lavora costantemente per farlo restare a galla e se li cura (€) come un monaco Zen cura il proprio giardino.
Bisogna entrare nel sistema delle cose (come con il M5S) e far pulizia, fare chiarezza, dire le cose come stanno, fare democrazia.
A Endemol non interessa se berlusconi salta sulla poltrona per le parole di Saviano.. Al CDA e agli azionisti di Endemol interessano solo questi "€" (o questi "$").
Sarebbe + etico se Saviano dicesse le stesse cose in rete senza soldi? Non so. Per i rischi che corre, no. Vedo che in rete siamo tanti, pratichiamo la democrazia e la libertà di pensiero… Tutto OK, siamo “costituzionalmente funzionanti”. Ma se ora c'è Saviano che parla su un fronte "scoperto" dell'informazione e cioè la TV, allora dico BENE! Anche se fossero 50.000€ di soldi pubblici ben venga Saviano! Ogni anno c’è un finanziamento pubblico da milioni di euro per non essere informati! Concordo con le sue parole e che queste arrivino nelle case di chi non ha internet o che non lo usa come mezzo di informazione. Come Travaglio da Santoro.
"Quanto prendono e da chi?" non importa. Ciò che importa è il contenuto del messaggio trasmesso e che il messaggio venga recapitato anche alla "casalinga di Voghera".

s. g. 10.11.10 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la volgarita
Ma che cavolo anche su un programma cosi stupendo come quello di Fazio e Saviano avete da ridire, ma che me ne fotte se è Endemond
E che diavolo!!!
Secondo voi io non dovrei leggere Camilleri perchè pubblica anche su Mondadori, e dai ma che cavolo di discorso, sono tutti Cattivi e solo voi i Buoni

Cantinetta di legno 10.11.10 22:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

mettiamola così, a parte i contenuti.

la tv non smuove le masse dalla poltrona ma le educa al voto. quale voto non è importante perché tanto cambia poco, anzi nulla.

la tv non può andare contro il sistema per abbatterlo perché ne fa parte.

la tv è solo una specie di valvola di sfogo. come internet del resto.

se la tv servisse davvero a smuovere le masse dalle poltrone in senso rivoluzionario sarebbe già dovuto succedere qualcosa da un pezzo.

ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House Commentatore certificato 10.11.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sul discorso di massima. O anzi, sono d'accordo con il discorso nello specifico: la Endemol dietro a Vieni via con me e GF, il gioco delle scatole cinesi e del proprietario unico Berlusconi, che è anche proprietario di Mondadori e che Saviano (50000 a puntata) pubblica per Mondadori. Tutto vero, e si potrebbe continuare a lungo. Proprio perché come detto, è un gioco di scatole cinesi questo tipo di capitalismo, ecc. Però non sono assolutamente d'accordo con la critica in questione perché non tiene conto del fatto più importante: ovvero il contenuto. Ovvero ciò che è stato detto durante la trasmissione, fondamentalmente da Saviano, ma anche da alcuni lavoratori, gente comune, che ha portato, pur ironicamente, pur in spazi ridotti, apporti a mio parere importanti a un contenitore, questo si, la televisione, che di contenuti non ne ha quasi più. Volendo si potrebbe cadere nella stessa questione cui caddero alcune persone, anche perbene, che accusarono il giudice Falcone (come ben spiegato da Saviano stesso) di essere entrato nel sistema, per criticare e combattere il sistema stesso. Capisco tutto. Anch'io sono iper critico verso molte cose e questioni che magari ad uno sguardo superficiale possono apparire progressiste o avanzate, mentre nascondono la solita avvilente melma, e proprio grazie a questa facciata "buona" riescono a ottenere risultati cari al solito potere e alla solita informazione/disinformazione. Capisco tutto, ma questa critica no. Attenzione. Attenzione a non cadere nella critica fine a se stessa. Anch'io ho votato 5 Stelle e lo voterò senza dubbio ancora. Anch'io seguo questo blog da anni e lo apro giornalmente e ringrazio Beppe d'esserci e di significare quello che significa oramai tutto questo, soprattutto in un Paese come il nostro. Ma paragonare Saviano al GF no. Proprio no. Capisco che il contenitore sia lo stesso. Ma non occuparsi del contenuto è cieco. Mondadori pubblica e guadagna con Vespa e Saramago e Saviano e Primo Levi.....

Cristiano Denanni 10.11.10 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi...ma neanche Saviano và bene?Io sono un fans di Beppe, del movimento a 5 stelle, seguo il blog da 5 anni, ho partecipato a Woodstock 5 stelle, sovvenziono per quel che posso la causa comperando dvd, magliette ecc...però Saviano non si tocca.Ma scusate, stiamo qui a guardare quanto prende?Ma quell'uomo non ha prezzo!!!!Basta tirare merda addosso a tutto e a tutti!Per quel che mi riguarda lunedì è stata una trasmissione emozionante, pungente e anche se la Endemol è di Berlusconi, non mi sembra che ci siano andati molto leggeri.Il fatto è che a Beppe sta sulle palle Fazio e quindi a priori tutto quello che fa è uno schifo...Le uniche critiche che ho letto sulla trasmissione sono state scritte nel blog e sul Giornale...fate voi.Il fatto che come odiens abbiano stracciato il grande fratello è una notizia positivissima!!!Forse, grazie anche a Beppe, la gente comincia a svegliarsi dal torpore, dal distacco dalle cose concrete.E quindi penso che sarebbe ora di astenersi dallo scrivere certe critiche gratuite e scusate DEL CAZZO!!!!

Anto T., Modena Commentatore certificato 10.11.10 21:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

NON SONO ASSOLUTAMENTE DACCORDO.
QUESTA è LA VERA INFORMAZIONE

Paolo Mecarelli, Terni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.10 21:17| 
 |
Rispondi al commento

non trovo giusto in questo caso parlare di compensi, noi quando andiamo a teatro a vedere Beppe paghiamo il biglietto per sentirci dire anche cose che sappiamo già, ma ci andiamo lo stesso e per affetto.
Io mi sono affezionata anche a Roberto Saviano, e non mi interessa da chi è stata prodotta la trasmissione: anzi, la Endemol ha compreso che fare trasmissioni di qualità e di interesse generale è più importante (sotto tutti i punti vista) che produrre trasmissioni come GF.
I cambiamenti avvengono sempre dall'interno, e se Endemol dovrà cambiare strada e perdere ''soci'' che remano contro, lo potrà capire solo se in tanti e sempre di più guarderemo trasmissioni come ''Vieni via con me'', e mi va bene anche Fazio se riesce a portare in TV nella stessa sera Benigni-Saviano-Abbado!
Elisabetta

elisabetta zenobi, magenta Commentatore certificato 10.11.10 20:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comprendo l'amarezza, ma applicando questa norma non vivremmo più: carburanti, cibo, ecologia, cultura etc. sono anche fenomeni economici, qualcuno, non sempre i migliori, ci guadagna.
Sta a noi informarci, per quanto possibile, e scegliere di conseguenza, il male minore. E' come andare o meno a votare; finchè potrò, finchè me lo lasceranno fare, io voterò, scegliendo IL MALE MINORE !!!

Giuseppe S. Commentatore certificato 10.11.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

la trasmissione di Saviano era una grande cagata, la tivu deve essere usata per distruggere la tivu.


Il corpo delle donne in tv:
http://www.youtube.com/watch?v=0jKcvv5PtUE
http://www.youtube.com/watch?v=VU1Y9N-5z4M
http://www.youtube.com/watch?v=yEjWe8JN6Ww

(http://www.youtube.com/user/GeorgeOrweII)

JimmyJoeJimBob ±∑ Commentatore certificato 10.11.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Forse non è molto importante chi ci ha guadagnato ma che siano stati trasmessi valori (e sottolineo valori) in una trasmissione popolare.
Per chi non se ne fosse accorto la nostra società si è trasformata nei decenni si è involgarita e imbarbarita, grazie alle trasmissioni popolari che propinano il peggio (e, come si è visto, non c'è limite).
Per questo dico una, cento, mille trasmissioni come Vieni via con me che possono svolgere una funzione educativa sulle masse. Anche se questo vuol dire dare soldi a Endemol e ai suoi azionisti. Nel senso che è meglio dargli soldi per trasmissioni come Vieni via con me piuttosto che come il Grande Fratello.
Questo al di là dell'essere di destra o di sinistra.

Stefano Paoli 10.11.10 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io la televisione l'ho buttata nel bidone nel 2003 da quando cioè vivo da solo.
ogni volta che andavo a casa di amici e mi ci cadeva l'occhio notavo con intervalli di mesi quanto velocemente sprofondasse la "qualità" dei suoi programmi. dal 2003 internet è stata la mia unica fonte di informazione.
vidi quindi di buon occhio la nascita di questo blog.
guardo i programmi tv dal sito rai.tv, scelgo con cura cosa guardare e integro col web.
ieri sera ho deciso di guardare vieni via con me per curiosità e per solidarietà rispetto alle polemiche.
del tempo che fà mi piace solo la letizzetto, fazio lo trovo troppo servile.
ho ascoltato con interesse saviano parlare di Falcone, io queste cose le sapevo già ma la maggior parte degli spettatori no.
è stata data voce a chi di solito non ce l'ha, è stata data voce a chi si batte contro i tagli alla cultura, benigni mi ha fatto piegare in due.
alcune cose sapevano di già visto altre no, cmq ho sentito un senso di appartenenza guardando il programma, ad una società civile, diversa ed eterogenea nelle opinioni ma accumunata dalla voglia di non vedee sprofondare questo paese in un baratro culturale e ideologico pericolossisimo, una guerra civile in sordina.

leggere oggi questo post mi lascia stupito. capisco i contenuti ma non capisco il senso.
viene da dire EHMBE'????
chissenefrega se ENDEMOL guadagna con entrambi i programmi.
ho fruito di una cosa positiva? SI, bene.
il msg era civile e condivisibile? Si.

perchè grillo è sempre cosi polemico con tutti?
ci giova questo come movimento?
che ruolo ha visto che si parla di società produttrici la CASALEGGIO ASSOCIATI in questi post? usa il movimento come base polemica per affermare is uoi interessi su dei potenziali concorrenti commerciali?

dobbiamo chiedere chiarezza se vogliamo continuare a impegnarci seriamente nel movimento con le nostre idee per non farci a ns volta manipolare da degli spin doctors a noi sconosciuti.

GRazie

fabio t. Commentatore certificato 10.11.10 19:24| 
 |
Rispondi al commento

ah ah chissá perche i leccapiedi di B hanno cercato di bloccare la trasmissione, forse per non far guadagnare quattro spiccioli a B. Grillo grillo, hai toppato.

Andrea Cavallaro 10.11.10 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo me lo aspettavo questo tipo di commento su questo blog, anche se speravo di no, e l'effetto è disorientamento, senso di sconforto e voglia di mandare tutti affan... Cosa avremmo letto se invece avesse vinto Masi e bloccato la trasmissione? Avremmo probabilmente letto di censura, bavaglio, dittatura? Credo di si. Secondo me, è una mia opinione, qui si sta facendo campagna elettorale al contrario, cioè infangando il concorrente, stile giornale, forse perchè non è andata giù la presenza di Vendola. Spero di sbagliarmi, anche se cose del genere ormai sono tipiche della sinistra italiana, sempre pronta a dividersi piuttosto che a ragionare sui contenuti. Qui nessuno è santo: Vendola, Grillo, DiPietro, Saviano, Santoro e company, fatevene una ragione e cerchiamo una volta tanto di non pensare sempre al proprio orticello, altrimenti il nano ce lo sorbiamo per altri 16 anni (tanto lui non muore).

Pietro Perlino 10.11.10 19:07| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

- anche il teatro suscita amozione
- anche lo stadio suscita oltre che emozione
- anche il circo ha la sua emozione

oltre al cinema, sempre più realista con la moderna tecnologìa. Negli anni settanta ero nel team di allestimento di sala cinematografica per il super surround in occasione del film "Terremoto" con Charlton Heston. La sala tremava tutta durante le scosse sismiche sullo schermo !

...ma che c'azzecca QUESTO con la POLITICA ?

non so quale bimbo da adulto voterebbe il pagliaccio del circo che lo fece ridere o il proprietario dello stesso !

...FORSE UN BAMBINONE COGLIONE CRESCIUTO SENZA
UN BRICIOLO DI " CULTURA "...

di là c'è il minkiovano...
ci saranno milioni di minkiovani in ITALIA
è colpa di endemol ?

bah !

Lenintonio D (ilich), Roma Commentatore certificato 10.11.10 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Aspetta aspetta.
Io non la vedrei così nera! Endemol è una società privata che deve perseguire un ricavo quindi un guadagno pertanto se il GF fa ascolti e Saviano pure, tanto di cappello ad Endemol che "se ne sbatte" dei risvolti politici e finanzia sia l'uno che l'altro. Avrebbe dovuto schifarci se avesse dato retta al nano e non avrebbe investito in Saviano. Punto. Poi si può discutere del fatto che esiste solo Endemol, che il nano è ovunque ecc ecc...

Ferdinando A. Commentatore certificato 10.11.10 19:02| 
 |
Rispondi al commento

La categoria più attuale del pensiero di Marx è oggi,il...FETICISMO DELLE MERCI.
Nel capitalismo l'uomo è in balia dei prodotti della sua mano,del suo lavoro.
Cioè crea le merci,e dopo non le riconosce più come prodotti "sociali" del suo lavoro,ma finisce per venerarle come entità...autonome,divine.
I veri protagonisti del modo di produzione capitalistico,sono non i capitalisti,non i proletari,ma le...merci.
La merce e il capitalismo,sono diffusi in maniera assoluta,in estensione perchè la merce domina ormai il mondo,(il capitalismo è diffuso su scala globale)in intensità perchè la merce ha ormai saturato la nostra mente.
Noi siamo dunque,vittime della religione del mercato e delle merci,cioè come l'ha chiamata D.Fusaro,"IL MONOTEISMO IDOLATRICO DEL MERCATO E DELLE MERCI".
***************
Quindi in questo quadro,la Televisione,come in genere tutti i Mass media,non è altro che una ...merce.
Sapere chi c'è dietro ai guadagni di quella merce,non è poi così importante.
L'importante è,sapere che anche il giornalismo passando dal mezzo televisivo ad es.,è per forza di cose merce bella e buona.
Tutto ciò che passa dalla Televisione,e la stessa TV,è una merce che va al mercato della concorrenza.(il mercato è...l'audience, la concorrenza sono i diversi produttori televisivi,e chi c'è loro dietro)
Di cosa vogliamo lamentarci,in un mondo dominato dalla merce?.
Lo stesso Uomo,è trattato alla stregua di una...merce oramai.
Saluti.

http://www.youtube.com/watch?v=NFqDpjzO4jU

Lovigio (na) Commentatore certificato 10.11.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una mappettina.

Di chi è Mediaset ?
Fininvest ha il 38,62% di Mediaset.
A chi appartiene il resto? E a chi appartiene Fininvest?

Certo che la USA bene la tv ! :)

http://www.stampalibera.com/?p=16790

Alina F., Varese Commentatore certificato 10.11.10 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok,la Endemol è anche di B, ma anche la Mondadori, Mediaset, varie Banche.....e poi la lista di quello che ha B l'ha fatta benissimo Benigni durante la trasmissione.... E' vero che è vergognoso assistere ad un programma contro B facendolo però nello stesso tempo guadagnare...ma sarebbe stato ancor più vergognoso non poter asssistere al programma....perchè di trasmissioni un pelino intelligenti e che fanno pensare nel panorama televisivo italiano ce ne sono veramente poche.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 10.11.10 18:43| 
 |
Rispondi al commento

e questi sono i paladini i professionisti della liberta di stampa e della democrazia pagati a fior di miliardi mentre la gente muore di fame,a fazio a caimano,saviano non gli bastavano i compensi doro che hanno fottuto tolto ai contribuenti e altro che opposizione a parole quando poi ci vanno a braccetto e ci sniffano e ci mangiano insieme,questi non sono altro che secchi di merda liquida!

salvo lombardo 10.11.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento

se Saviano non avesse preso un compenso così alto e se non fosse stato nuovamente così retorico (questa analisi sterile dei massimi sistemi) forse lo avrei stimato un po' di più. Ma perchè Saviano non può essere criticato? perchè la biro la può avere solo lui? perchè non può essere criticata la scelta di pubblicare con Mondadori (Vito Mancuso lo ha fatto)
perchè non si può dire che il suo libro prima ancora di essere un caso letterario è il tassello di una precisa operazione di marketing (come è normale che avvenga per ogni libro su cui un editore ha deciso di puntare)?(a proposito di ciò cito Procacci produttore del noto film gomorra "ho comprato i diritti sul libro il giorno stesso in cui è uscito in libreria" (me lo vedo il dotto Procacci che mi va nello scaffale della libreria a colpo sicuro su Gomorra e che mi legge tutto il libro nell'arco di un giorno per poi correre da Marina Berlusconi per acquisirne i diritti).
perchè non si può dire che quella di fazio NON E' una tv libera? il 90% dei suoi ospiti sono li per promuovere o un libro o un disco o un film come dalla Dandini del resto e dimostratemi il contrario.
allora è lecito domandarsi se tutto quello che muove Fazio è effetivamente espressione dello zietgeist o semplicemente espressione del culturalshowbusiness.
la tv è la morte della cultura libera altro che storie.

Vai Beppe

Cristiano Cammarota Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.10 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mondo di paraculi !
Mi fanno venire un cerchio sovrasrtutturale alla testa :)
'sera.


Alina F., Varese Commentatore certificato 10.11.10 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi commenti contro saviano mi fanno veramente incazzare.mi spieghi in quale occasione o trasmissione o programma o quello che ti pare saviano avrebbe potuto fare il 25% di shere? sei contro quello che ha detto nel programma?allora cominciamo a parlare di quello che ha detto e non di quello che guadagna o di quanto berlusconi guadagna su di lui.ti ricordo che anche i CAMORRISTI dicono che saviano si sta arricchendo.qual'è Il problema?non deve guadagnare?non deve avere la scorta?lo volete martire cosi da poterlo beatificare?

pasquale pucci 10.11.10 18:18| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè il nano ha bisogno ancora di fare soldi? ma perchè fate sempre ragionamenti sui soldi me chi se ne frega quelli che contano sono I CONTENUTI e se sono buoni devono essere seguiti

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.10 18:17| 
 |
Rispondi al commento

E allora ? 'Bizness is bizness',gli affari sono affari.Lo diceva uno che se ne intendeva,tale Al Capone...
=)

A. Bahn Commentatore certificato 10.11.10 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra veramente stupido distruggere tutto quello che di buono succede in questo paese.....La serata di Saviano-Fazio con i suoi quasi 8 milioni di telespettatori certifica soprattutto l'esistenza di quell'Italia che non si arrende e che malgrado 15 anni di propaganda e di devastazioni mediatiche (e non solo) a tutti i livelli, ha ancora energie per cambiare, per dire no...E' stato un respiro di intelligenza, politica vera e poesia nella palude marcia del nostro sistema televisivo che, ahimè, ha ancora grande potere......In quell'Italia io mi riconosco e penso anche la gran parte degli aderenti al movimento 5 stelle (che ho votato) ed i frequentatori di questo blog. Poco importa se per fare un evento così si passi (incidentalmente) per le maglie di aziende e meccanismi che sono quello che sono....perchè dobbiamo sempre dividerci su ciò che dovrebbe unire ? Questo gioco io l'ho visto fare tante volte ed ha contribuito non poco all'affermarsi di quel qualunquismo burino e sciatto che rende tutto e tutti uguali...Saviano uguale berlusconi..fazio uguale grande fratello...Amici ! togliamoci da queste trappole e cerchiamo di unire al posto di dividere.....Quando si dice che si è tutti uguali (tra un po' lo faranno anche col movimento 5 stelle.....Grillo è ricco...!)vince sempre il peggio...la storia recente amaramente insegna !

Claudio Fiorino 10.11.10 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'articolo di repubblica.it con i dati degli ascolti e dopo aver letto questa lettera di ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House ho capito che quel 20% è FALSO!!!

In entrambi gli articoli l'unico valore che non cambia è quel 20% di quella enorme cavolata del GrandeFardello mentre tutti gli altri sono differenti.
Com'è mai possibili... ho studiato matematica al liceo e mi ricordo che non era un'opinione.
Calcolatrice alla mano chiunque può fare la prova, la verifica delle percentuali.
Partendo dal 20% divido 5'000'000 per 20 e lo moltiplico per 25,48% = 6'370'000!!!
Circa un 1'000'000 di telespettatori in meno...
Oppure divido 20 per 5'000'000 e lo moltiplico per 7'300'000 (riferito a "con più di 7 milioni di spettatori") cosa ottengo 29,2% di share per FazioeSaviano
20% contro il 29%
mmm qualcosa non torna...
Allora provo a calcolare la percentuale se quel 20% fosse stato sparato li solo per far dire a noi cit. "(che non è poco)" e a quelli che hanno guardato che erano solo il 5% in meno di Fazio e Saviano (oltretutto calcolo errato 25-20)
Quindi prendo il numero di spettatori citato da repubblica.it 7'600'000 e lo divido 24,48% e moltiplico per il numero di telespettatori del grande fratello 4'850'000 e indovinate che numero fa!?!?!?
questo fantomatico 20%!?!?!
No, No miei cari.. fa 15,62% capito!!!!
Quindi riassumendo: su 100 persone davanti alla TV Lunedì sera almeno 25 guardavano FazioSaviano mentre 15 guardavano il grande fardello... direi più vicino al raddoppio dei telespettatori
5 spettatori con 3...

Diciamo tanto che gli ascolti auditel valgono meno di niente e poi non li verifichiamo neanche.

ci stanno prendendo per il culo e glielo lasciamo fare...
Saluti
Nicola Urbs

Sedici Venti 10.11.10 17:29| 
 |
Rispondi al commento

anche Saviano non va più bene...
non va più guardato ?
anche Benigni non va più guardato..
se no ingrassiamo berlusconi..?
ma checcazzo di ragionamento....
dove la si sarebbe potuta fare una trasmissione così e che la potessi vedere anch'io che non ho
abbonnamenti di nessun genere..?

be sapete cosa vi dico...
che io mi sono commosso ieri sera...
e ce ne fosse della TV così!

e invece l'idea che deve passare e quella di
farsi del male....
massi diciamo che anche questa è stata come
un grande fratello e avanti savoia!

tutto uguale...?

ci vuole del coraggio e della faccia tosta
per dirlo......
.

cimbro mancino Commentatore certificato 10.11.10 17:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguendo questa logica allora potremmo affermare che Gomorra, edito da Mondadori, sia un libro di regime...

non condivido questo commento... il problema del conflitto d'interessi è palese, mi sembra però stupido dare per scontate cose che non sono provabili...non penso che il nano abbia visto positivamente "vieni via con me"...come non penso che Craxi sia stato felice di vedere Beppe Grillo in Rai molti anni fa...il fatto che Masi abbia cercato in ogni modo di impedire la messa in onda è la dimostrazione che magari qualcosa è sfuggito al controllo del ducetto di Hardcore. Tutt'altra cosa è invece l'opportunità che persone del valore di Saviano continuino a "lavorare" per aziende collegate al premier...cosa su cui lo stesso Saviano sta riflettendo da tempo ma che non può essere liquidata con un semplice calcolo matematico...

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.10 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Io non ho guardato ne l'uno ne l'altro. La televisione l'ho abolita, non esiste per me e quando parlo, parlo d'altro. Una volta abolita la televisione ti accorgi come questa influenzi le nostre vite. Per me...il mondiale di calcio, Bruno Vespa, Fabio Fazio, tutto sparito in un attimo. Si e' dissolto nel nulla.

Luigi T. 10.11.10 17:15| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Certo, Berlusconi è un imprenditore, e un imprenditore degno di questo nome non si fa sfuggire un buon affare quando lo fiuta. Così ci sta anche il paradosso che il politico Berlusconi critichi pubblicamente lo scrittore Saviano mentre questo pubblichi libri con Mondadori e appaia in tv con Endemol, entrambe partecipate dell'imprenditore Berlusconi.
Come imprenditore, bravissimo, come politico, sarebbe stato meglio per tutti se avesse lasciato perdere tanto tempo fa. Ma il vero motivo per cui è in politica lo conosciamo tutti.
Siamo nel libero mercato, e se Endemol produce un programma valido con ascolti favolosi e la Rai da sola non ce la fa a raggiungere questo scopo, ben venga la Endemol del ricco imprenditore Berlusconi e dei suoi soci. Se volessimo investire dei soldi, probabilmente Endemol sarebbe un buon titolo, dovendo accettare che i soci di maggioranza sono quelli che sono. Così funziona il capitalismo.

pierluigi meneghin 10.11.10 17:02| 
 |
Rispondi al commento

@ Cesare e anche Lenin (la faccio cumulativa)

Il commento sottointende la solita cosa, il solito problema. L'enorme conflitto di interessi che esiste in una società capitalista in mano a pochi. Se anche chi deve in qualche modo combatterla ci si affilia o peggio ancora ne è complice allora non c'è più speranza. Senza contare che di effetti positivi non ne vedo. Non esiste programma televisivo che abbia cambiato di una virgola lo status degli operai. Al massimo ogni tanto qualche scandaluccio che ha fatto "ruotare" i responsabili ai posti di potere. Ma per la gente comune dalla TV non è mai arrivato nulla di buono.

Il tutto viene confermato dai dibattiti su internet ed i social network in generale, dove ci sono le baruffe tipo milan inter... il mio programma ha avuto uno share più alto del tuo... gne gne gne!!! E intanto a Brescia gli operai sono sempre in cima alla gru e quelli del presidio sono stati mazziati. A Napoli l'emergenza rifiuti continua, berlusconi è ancora presidente del consiglio ecc ecc ecc. La Endemol incassa. Ma per fortuna siamo più informati...

L'uomo: da essere che può decidere della sua vita a semplice videospettatore (dico video perché oltre la tv ora molti si accomodano ore ed ore davanti al pc).

La Tv serve a questo, purtroppo:
http://www.youtube.com/watch?v=eGbJEZIGfS4

ⓁⓄⓇⒹ ⓄⒻ Ⓦ, White House Commentatore certificato 10.11.10 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per chi vuole essere indipendente, libero di trasmettere e scrivere quello che vuole, libero da compromessi DEVE costituire una propria agenzia pubblicitaria.
questo vale per tutti: Beppe Grillo, Michele Santoro (Annozero), il Fatto Quotidiano, Gabanelli (Report), Saviano (vieni via con me), e chiunque non vuole dare i soldi a B.

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.10 17:01| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
TV FALSAMENTE LIBERA "VIENI VIA CON ME'",IL NONNO PSICOANO BERLUSCONI DA' ANCORA QUELLO CHE VOGLIONO GLI ITALIANI,NATURALMENTE CON LE SUE AZIENDE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 10.11.10 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra fuori luogo questo commento, lo si sa di chi è endemol e si sanno queste cose, ma il commento posto cosi' suona come una delegittimazione del programma.
Sono osservazioni giuste, ma sarebbe stato giusto anche citare l'effetto positivo che il programma ha avuto su molte persone, per alcuni è stato un motivo di speranza un programma del genere.
Un discorso cosi' secco, senza considerazioni che lo collochino nel contesto generale, mi sembra manifesti solo una volontà di essere sempre controtendenza.
Essere controtendenza è giusto quando ce ne sono i presupposti.
Saluti.

cesare campanini 10.11.10 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Bene, visto che t'hanno messo in disparte possiamo
parlarne tranquilli!

- allora, visto che sono un ex-addetto ai lavori ma molto in piccolo, quasi microscopico, il classico pesciolino piccolissimo a cui gli sbirri si prodigano a dare la caccia , ti racconto come è fatto il mondo della persuasione occulta AUDIOVISIVA

quello che conta per deviare le masse non è la piattaforma sulla quale poggia ma il contenuto!
All'epoca dei vari Rambo e Rocky io guadagnavo una
buona fetta della torta ! Sia regolarmente che
un po'meno, dietro c'erano le case cinematografiche che traevano vantaggi sia in bianco che in "nero", visto che gli incassi andavano a finire sempre e comunque in tasca al
pesce grosso!

Ma quello più "devastante" per i cervelli era che
via via si andava perso l'aspetto culturale dell'audiovisivo per dare spazio a quello prettamente commerciale !
Nel mio piccolo non è che avessi potuto combattere il sistema con la divulgazione gratuita
di opere culturali, anche se ci provai!
Ma non essendo un canale tv l'effetto era limitato
ma ottenevo dei buoni risultati!

Morale:
dipende sempre dal propositore e dal contenuto delle opere o spettacoli...la rovina più grossa è
stata la TV commerciale senza FRENI INIBITORI !
Ergere un puttaniere con la complicità religiosa
a capo di uno Stato non fu colpa di programmi
importati o proprietari occulti, fu solo persuasione occulta nascosta da culi tette calcio
- Milan Napoli 200miliardi lire alla camorra -

non si racconti fregnacce , please !!!

(non dimentichiamo un REFERENDUM DEL 1995 !!!!
molti su questo blog l'hanno rimosso dalla propria
ram - cervello)

ciao bello

Lenintonio Desani 10.11.10 16:39| 
 |
Rispondi al commento

non una parola di complimenti per una rara manifestazione di TV libera.
in complenso si sentiva la mancanza di quanche "invecista" che si lamentasse della produzione endemol

Ad oggi è difficile vedere qualcosa in televisione che non faccia guadagnare soldi a berlusconi e rinunciare alla diffusione televisiva in nome di ciò vuol dire agire come il marito che si taglia qualcosa per fare dispetto alla moglie. che ci piaccia o no ad oggi - del 50% della popolazione è raggiungibile con messaggi trasamessi su internet

Ettore Bonora 10.11.10 16:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori