Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il segreto di Stato


Der_Spegel_Wikileaks.jpg
Quando i cittadini NON devono venire a conoscenza di azioni (crimini?) delle Istituzioni, allora arriva, immancabile, il segreto di Stato, più inconoscibile del terzo segreto di Fatima. Il segreto di Stato viene sciolto di solito alla morte dei responsabili. Perché il cittadino non deve sapere SUBITO fatti che riguardano la sua nazione? Ad esempio chi ha abbattuto l'aereo diretto a Ustica o chi ha lasciato che venisse ucciso Aldo Moro? Uno Stato senza segreti tutela i cittadini, con i segreti, le oligarchie al potere.
"La prassi del "segreto di stato" considerando l'argomento a mente libera, è quanto di più umiliante possa esistere nei rapporti fra Cittadino vittima e Stato prevaricatore. Per chi, per cosa, necessita il bollo "secretato" su cose che riguardano la gestione delle faccende nazionali e non. Si è pervertito il ruolo fondamentale che chi governa, lo fa con l'unico obiettivo del benessere dei governati in democrazia , in trasparenza in onestà. Il segreto di stato nega o mette in dubbio questi presupposti sancendo il concetto che chi governa forma in "automatico" una controimmagine che vive in autonomia anche in contrapposizione a coloro che SONO nel reale lo Stato cioè i cittadini ai quali si fa sapere solo quello che conviene e viceversa si nasconde quello che non conviene. L'ABOLIZIONE di questo strumento di potere illegittimo dovrebbe essere ai primi punti di un'azione riformatrice che scompiglierebbe le carte a tutte le caste del mondo." giovanni borrelli (giovrelli), Livorno

28 Nov 2010, 19:50 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

il segreto di stato è uno dei cancri dell'umanità

antonio e. Commentatore certificato 18.02.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto daccordo con la lettera, abolirei subito il segreto di stato e aprirei subito gli archivi sono sicuro che sarebbe l'unico modo per riunire questo paese.

fabio pistoni 30.11.10 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono un appassionato di gialli, di tutti i tipi, e,solo come esempio "rinfrescante" nomino il film "007 Licenza di uccidere". Mi chiedo e vi chiedo, se tutti i "Servizi" segreti e non, le "Agenzie per la Sicurezza Nazionale" di ogni tipo e tutti gli Organismi ed Enti di questo tipo dovessero operare rispettando codici,norme,regolamenti,leggi e quant'altro non vi pare che sarebbero inutili?! Basterebbero le normalissime Forze di Polizia! Se esistono, ci sarà un motivo!! Ed ecco apparire il Segreto di Stato! A buon intenditore poche parole!

Volatile pn 30.11.10 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo un altro e ben piu' pericoloso segreto di stato, ovvero la copertura da segreto di stato delle discariche conteneti rifiuti radioattivi!
Questo grazie al governo Prodi, ma con il placet di B.
Significa che le tonnellate di rifiuti radioattivi provenienti dagli ospedali di tutta italia (sono queste le vere scorie radioattive) possono, anzi devono, essere sepolti in luoghi coperti da segreto di stato!
Nella tua citta' potrebbe esserci una discarica di materiale radioattivo e nessuno, nemmeno il sindaco potrebbe sapere o divulgare la notizia a giornali e/o televisione, pena la detenzione fino a (mi pare di ricordare) tre anni...
Di fronte a questo penso che i segreti di stato sulle stragi di stato siano, purtroppo, da mettere in seconda linea...

RobyB

Roberto B., Viareggio Commentatore certificato 30.11.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Sikorsky Aircraft, l'azienda statunitense costruttrice di elicotteri, è in concorrenza con AgustaWestland (finmeccanica)per una commessa proveniente dalla Turchia. Sul piatto ci sono 4 miliardi di dollari e una mega-fornitura di 109 esemplari, 94 dei quali destinati alle forze armate. Ma soprattutto c'è un'offerta che il governo di Ankara sta valutando seriamente: se l'azienda d'oltre Atlantico dovesse vincere la gara, sul Paese euro-asiatico pioverebbero benefit molto importanti.
Il comitato esecutivo della difesa di Ankara dovrebbe selezionare il vincitore alla fine di novembre o ai primi di dicembre al massimo.

http://www.avionews.it/index.php?corpo=see_news_home.php&news_id=1121555&pagina_chiamante=index.php

SEmbrerebbe dai file diffusi da Wikileaks che la società favorita non è l’Augusta ma l'americana Sikorsky. Vedremo se e' attendibile.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.10 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Per la verità penso che, a parte cose molto delicate come strategie di guerra o di presunte missioni di pace, molto in realtà già si sapesse. Mi riferisco alla nostra realtà nazionale: l'opinione che gli americani hanno di B. è già ampiamente diffusa e condivisa da molti di noi, non è difficile capire quale opinioni possa suscitare un capo di governo che non fa nulla per nascondere i suoi vizi riguardo a donne e festini (alla faccia del segreto di Stato...) e che con la solita punta di infantilismo dichiara di ridere sopra i giudizi negativi che gli piovono da tutte le parti! E non è neppure difficile immaginare che i suoi incontri con Putin e Gheddafi abbiano molto di personale. Insomma poche soprprese, molte cose ci sono già note seppur non dichiarate apertamente. Al limite riderei di Frattini che tenta ancora di coprire B. arrampicandosi sugli specchi e additando Assange come il grande complottista. Caro Frattini, "la verità ti fa male lo so...", ma se ne ride pure il diretto interessato...

caterina elle 29.11.10 15:12| 
 |
Rispondi al commento

LOLOLOLOLOL, abolizione dell'istituto del Segreto di Stato, ROFLMAO!
Voi super-grillini siete peggio che sognatori, peggio che idealisti, peggio ancora che illusi! Venite da un altro pianeta proprio! E non solo non riuscirete a cambiare nulla di questo passo, senza capire che i cambiamenti vengono solo in seguito a scosse violente, anzi: sarete espulsi come corpi estranei, vedrete!

Pierangelo Tendas, Tempio Pausania (OT) Commentatore certificato 29.11.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

il segreto di stato è un ulteriore crimine, un ulteriore oltraggio, un ulteriore delitto da parte dello stato contro il cittadino già vittima e in cerca di giustizia.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 29.11.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

La forza degli americani é quella si saper cambiare, di poter fare autocritica e di guardarsi dentro e se tutti sospettavano del fatto che su wikileaks usciserro documenti scottanti riguardo strani accordi tra america e italia ha ragione, ma queste sono cose già abbastanza risapute. Quello che potevamo intuire era l’amicizia che lega il nostro premier ad un ex membro del Kgb, ovvero il signor Vladimir Putin. Questa amicizia, insieme a quella stretta con il signor Gheddafi non é ben vista dagli americani. Sono tutte cose che io già sospettavo e che dicevo da tempo, sopratutto riguardo gli strani legami e accordi che il nostro paese ha stretto con la Russia, per alcune concessioni riguardo appalti energetici.
Non avevo forse detto che c’erano determinati tipi di interesse per cui in questo paese non si volevano sviluppare le energie rinnovabili? ecco questa é la soluzione, la Russia cede gas e energia e noi siamo costretti ad adottarlo pur avendo gli strumenti che potrebbero farci vivere in autonomia. Chi é qui il vero killer economico? non parliamo di petrolio o di Enrico Mattei. Se Enrico Mattei all’epoca é stato ucciso si dice che sia colpa delle sette sorelle, ma allora perché oggi c’é sempre, costantamente l’ombra della Russia su di noi.
Scambi di regali sontuosissimi legano i due dittatori anche per un uguaglianza di carattere e di predisposizione a prendere in giro la gente, la sola differenza sono i mezzi, uno lo fa con il mitra spianato, l’altro con la televisione.

Fabio Papurello

http://www.pianetafuturo.it

Fabio Papurello 29.11.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

E' notoriamente risaputo che siamo in mano ad una "massa di politici marci",tale conclusione la si conclude, rileggendo la storia di questo paese.
Nella storia recente c'è stato un momento in cui potevamo pareggiare i conti, una volta per tutte, contro chi aveva portato l'italia alla guerra.
Badate bene,non solo con chi aveva fatto il lavoro sporco-ma contro i mandanti occulti-come i membri della corona e l'aristocrazia che volle mussolini al potere.
Con loro si doveva pareggiare i conti...con i mandati..avevamo dei politici all'epoca che avrebbero saputo far nascere una socialdemocrazia degna di questo nome e ci stavano riuscendo pur trovandosi in una monarchia-costituzionale.
L'occasione si presentò con la caduta del fascismo,ma la Moncarchia sopravvissuta alla caduta del regime rifece capolino e non fu sufficente nemmeno l'esilio ne tanto meno il contentino della "repubblica"...a restiutire una vera sovranità a questo paese...
I segreti di stato, non sono altro che il risultato di coperture su coperture,tese a mascherare i comportamenti di "bramosie di potere e soldi" da parte di personaggi e lobby che hanno fatto e faranno ancora affari e basta...sulla pelle dei Popoli.
Tutti i giorni nel teatrino italia si muovano le marionette dei politici...i fili ci sono..e si vedano...eccome....

roby f., Livorno Commentatore certificato 29.11.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

e soprattutto chi e quali e anche quante persone hanno il diritto di decidere cosa è segreto oppure no.

a me hanno sempre insegnato che le bugie hanno le gambe corte e i segreti prima o poi scoppiano.

poi ste cose militari proprio non le capisco. siamo praticamente sempre in guerra con tutti. l'aereo + all'avanguardia sotto segreto, il sommergibile nucleare + potente sotto segreto. tutto per cosa?

ivan m. Commentatore certificato 29.11.10 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Avevi ragiuone caro Grillo, i difetti degli italiani sono pericolosi per il Mondo.
Un esempio è la questione Wikileaks: il colpevole, e quindi colui che andrebbe dacondannato non è chi commette il misfatto (leggi Governo USA), ma chi questo misfatto lo scorpe e lo rende pubblico (Wikileaks). In questo modo il vero colpevole divente il martire perseguitato degno dell'attenzione e della benevlenza popolare, da difensdere contro quel "criminale" che ha svelato il marcio. Bella inversine di ruoli.

walter barcella, costa volpino Commentatore certificato 29.11.10 05:51| 
 |
Rispondi al commento

spero che gli hakers liberi impediscano gli attacchi al sito WikiLeae da parte dei governi implicati. viva la verita anche se fa male

farini stefano 28.11.10 22:10| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO SONO D'ACCORDO,BISOGNA ABOLIRE IL SEGRETO DI STATO IN OGNI CASTA ED IN OGNI NAZIONE DI QUESTO PIANETA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 28.11.10 21:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo vito sono di cerignola in provincia di foggia e oggi all 'ennesima notizia di tumori presenti in quantita' industriale ormai di nao mi chedo ma che cazzo sta succedendo a questo paese . vi prego se ce qualcuno che voglia aiutarci lo faccia e subito anche qui i nostri amati politici ci stanno avvelenando tutti e io ho 2 figli da proteggere

vito dente 28.11.10 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Già firmato:

http://www.petitiononline.com/gr7m1964/petition.html

Uno dei tanti 28.11.10 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che Wikileaks è riuscito a pubblicare i files. Già su New York Times hanno pubblicato un file che riguarda Qadhafi http://www.nytimes.com/interactive/2010/11/28/world/20101128-cables-viewer.html#report/cables-09TRIPOLI771 Spero che WikiLeaks continuerà ad essere la voce della Democrazia!

Alex D. Commentatore certificato 28.11.10 20:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori