Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

…ma la Padania , ‘ndo sta ?


la_Padania.jpg
Se esiste la Padania allora esistono anche il Granducato delle Supercazzole e il Regno di Berlusconia Superiore. Crederci non costa nulla.
"Sulle note riarrangiate di “Sarà perché ti amo” si visualizza un collasso dell’immaginario leghista; una canzone che rappresenta la confusione tra culture vere e nazioni inesistenti, posture da bulli e atteggiamenti da leader, integrazione tra culture e ansia del diverso, mitologie nordiche e figurine panini, polenta e cous cous. Confusione tipica dell’immaginario del popolo verde… verde di rabbia… di carnagione da nebbia… di tossine da inquinamento. Se possiamo dire la nostra ... al termine Padania si può far riferire una cultura e diverse identità, che è ben diverso che definirla una nazione oppressa..."
Testo di Carlo Besana adattato a “Sarà perché ti amo” di Pupo, Pace e Farina (1981) / Voci soliste e coro : Serafina Manna e Carlo Besana.
Ho un mappamondo / E cerco la Padania
Qui c’è l’Olanda / Più sotto la Germania
Poi scendo ancora / ma siamo già in Romagna
Più su l’Emilia / ‘ndo cazzo è sta Padania
Mi prendo un libro / di storia e geografia
Trovo l’Italia / Ed anche l’Algeria
C’è la Brianza / Proprio la terra mia
Ma la Padania / Non si sa dove sia…
Ma la Padania ‘ndo sta? /Chi l’ha inventata si sa
E l’ha inventata perché / Non si può essere un re
Senza un regno perciò / S’inventa una nazione
Col mito di Albione / E non sai manco cos’è...
Ma la Padania ‘ndo sta? / Proprio nessuno lo sa
E sarà forse perché / Tra i polentoni lì c’è
Sempre un nebbione che / Ti viene la depressione
Ed altro che Albione! / Che non san manco cos’è...
Continua il gioco / Non è poi così strano
Se non hai storia / La inventi piano piano
Ci vuole un fiume / Sacro come quello indiano
Ed un guerriero : / l’Alberto da Giussano
Ci vuole un inno / colore un po’ verdiano
ed una lingua / ma non è l’italiano
e pure l’urlo / ”alura pota pota”
dio mio che orrore / lo urla anche una trota!". Carlo Besana

18 Nov 2010, 18:17 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Finalmente anche i leghisti lo ammettono che la padania non esiste, infatti come dice il nostro amico leghista Pancrazio, la padania se la sono inventati quelli del nord che non volevano pagare le tasse, che per carità non hanno neanche tutti i torti, ma da qui ad inventarsi uno stato solo per non pagare le tasse ce ne vuole di fantasia.

va bene chiedere il federalismo per tenere i vostri soldi nelle vostre regioni (anche se poi non sono usati per voi ma se li intascano i vari Bossi, Maroni, ecc. ecc., e ovviamente anche i politici di tutti gli altri partiti, per fare i loro porci comodi), ma uno stato inventato è troppo esagerato, e allora anche io non voglio più pagare le tasse e quindi voglio che casa mia diventi uno stato nuovo dove governo io, voglio far nascere questo nuovo stato di 70 metri quadrati, vi sembra normale questo ragionamento?

infondo se le regioni del sud sono disastrate è anche per colpa vostra, negli anni passati era il nord ad essere ladrone, e con lo sfruttamento del sud siete diventati molto sviluppati, voi criticate tanto l'unità d'italia, ma senza il sud adesso stareste molto peggio di noi, voi sputate nel piatto dove avete mangiato per più di un secolo, un minimo di ringraziamento no? infondo se i governo facesse qualche azione concreta per far riprendere il sud, staremmo tutti felici e contenti giusto?

voi parlate tanto della padania e del nord, ma scommetto che se qualche regione del nord va in crisi come quelle del sud, voi gli voltereste subito le spalle, se ad esempio la lombardia va in crisi, voi inventereste una nuova padania che include tutti gli stati del nord tranne la lombardia, voi inventate uno stato solo per soldi, pensate solo ai soldi, ma siete così morti di fame al nord?

Valerio 19.11.10 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una canzone fatastica e rappresenta la mia posizione contro questa e tutte quelle posizioni politiche che vogliono dividere le persone facendone diventare fondamentaliste raziste robotizzate. Comanda e lui esegue. Così fecero e fanno tutte dittature passate e presenti.
Grazie agli autori di questa canzone. Grazie d'avvero.

Claudio Pnzaglia 19.11.10 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!! La Padania sarà nella testa della gente, ma anche l'Italia lo era prima del risorgimento e l'Europa unita, prima della caduta del muro.
La cosa importante è distinguere le ragioni che portano a questa idea di cambiamento piuttosto che scherzarci sopra indicando punti fantomatici sul mappamondo.
Giusto pochi giorni fa Grillo su questo BLOG commentava ciò che avveniva in veneto dopo l'alluvione, scrivendo che "se l'Italia si dovesse sfasciare i veneti non se accorgeranno neppure"
Ecco! forse questo vi fa capire perchè la Lega riesca a ad avere tanto credito presso la gente, perchè la gente si incazza vedendo in continuazione immondizia per le strade di Napoli e della Campania con continui interventi della protezione civile, annunci dello stato denaro pubblico che esce dalle casse, perchè mal sopporta uno stato che mantiene un livello di tassazione elevatissimo e da un servizio scadentissimo!
Ok, non tutti sanno che la prima ferrovia era a Napoli e nemmeno che il regno delle due Sicilie era il più industrializzato tra quelli che hanno formato l'Italia, ma non vorrei che questo diventasse una scusa vecchia di 150 anni per giustificare la situazione di adesso!
La cassa del mezzogiorno è stata pensata per rilanciare il sud, ma quale risultato a protato? I finanziamenti europei che risultati stanno portando? Vediamo ogni giorno alla TV sprechi, infrastrutture faraoniche in decadenza e ciò non fa altro che incazzare la gente.
La gente vuole solo che queste cose non accadano più che ci sia più equilibrio tra nord e sud, sia per chi vive in "padania" sia per chi nn ci vive.
Penso che tutti non siano contenti di questa situazione, ma la vera domanda è: cosa sei disposto a fare perchè possa cambiare?

Damiano Fant 19.11.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Pancrà, non ti sei accorto che mentre da vent'anni voti Bossi, gli immigrati attorno a te si sono moltiplicati per n volte?

Gli sprechi loro, poi, per te ovviamente non esistono: figlio di Bossi, sede della provincia di TV, l'amministratrice della serenissima che ha più amministratori che kilometri gestiti, ecc.

Tu continua a votarli, tranquillo...sei già fregato e non lo sai.

Mario Aiello 19.11.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento

PANCRAZIO DICE CHE LA PADANIA STA NELLA MENTE DI COLORO CHE LAVORANO E PAGANO LE TASSE AL NORD.

COME SE QUELLI CHE LAVORANO AL NORD FOSSERO DEL NORD E NON MILIONI DI MERIDIONALI CHE SONO STATI COSTRETTI A LASCIARE LA LORO TERRA POICHE' GLI E' STATO SOTTRATTO TUTTO.

I SOLDI IL NORD (NON LA PADANIA CHE NON ESISTE) NON LI HA MAI AVUTI SE NON DOPO AVERLI RUBATI AL SUD:

TUTTO QUELLO CHE E' STATO FATTO AL NORD E' STATO FATTO CON I SOLDI SOTTRATTI AL REGNO DELLE DUE SICILIE:

E' QUESTO IL VERO SENSO DEL RISORGIMENTO

SE NON SI FOSSE FATTA L'ITALIA IL NORD SAREBBE MORTO E INVECE E' RISORTO

E' RISORTO PROPRIO GRAZIE AI SOLDI DEL SUD ALLE FABBRICHE FATTE CHIUDERE AL SUD PER RIAPRIRLE UGUALI AL NORD QUESTA E' LA STORIA CARI COGLIONCELLI PADANI E SE SIETE IGNORANTI E RAZZISTI E' SOLO UN PROBLEMA VOSTRO!!!!

Carmine Crocco Donatelli (vive) Commentatore certificato 19.11.10 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma non dimentichiamoci l'originale e impareggiabile:

'Anche se sono del Gargano/ ho sempre sognato di diventare verdano
madre asciugati le lacrime che porto le mie natiche in fabbriche che noi non abbiamo'

'all'inizio quel tizio che s'attiza al comizio/
pare un alcolista alla festa di S.Patrizio
Parla da un orifizio/sporco di pregiudizio
il pubblico preso in prestito dal museo egizio

Ora capisco quanto aveva ragione/ora che sono soldato di stato senza meridione/
ora che è finita la carta del cesso, ma fa lo stesso, tanto c'ho messo la Costituzione

Ora che il mio obiettivo è fare pulizia, primaverile o etnica che sia, la farò
Il manico ce l'ho duro perciò scoperò/ dove si può, con il potere dell'ampolla del Po.


Io voglio sventolare commosso, un tricolore senza bianco né rosso
Voglio lodare il deputato esaltato che vuole l'immigrato umiliato e percosso
voglio umiliare le prostitute, pulendo nei posti dove sono sedute
questione di cute non si discute, tutta salute
voglio giurare fedeltà al senatur
voglio vendicare la mia Pearl Habour
roba che fa rivoltare nella tomba Gaetano Salvemini e il conte di Cavour

E allora fate come me

Italiani
Ottomani
Venusiani
Bambini atzechi
Cosacchi ed ubzechi

TUTTI IN VERDANIA, dove SI LAVORA, SI GUADAGNA E SI MAGNA

(Caparezza, Inno verdano: http://www.youtube.com/watch?v=NbjPsYel1VU )

S.m. 19.11.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI !!!

Angelica E. Commentatore certificato 19.11.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

La Padania sta nella mente di coloro che lavorando come schiavi( dai muratori fino ai piccoli e medi imprenditori) e pagando tasse che arrivano a volte al 60 per cento si sono rotti di vedere sperperi di miliardi di euro per ripianare i bilanci della sanità delle regioni disastrate del Sud.
La Padania sta nelle menti di coloro che hanno visto arrivare milioni di immigrati senza che vi sia stato alcun programma politico per una corretta integrazione.
Caro Grillo al massimo freghi dei voti al Pd ma non alla Lega.

Pancrazio Sergio 19.11.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FANTASTICO !!!
sto ancora ridendo bravi geniali che fantasia non burini o agricoli.
Attenti al lupo però (marroni)

dario p., sangano Commentatore certificato 19.11.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento

giè, come se fosse antani......

paolo b., spilamberto Commentatore certificato 19.11.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' CON UNA CRISI MONDIALE E I LIMITI DEL PIANETA SEMPRE PIU' VICINI DOBBIAMO SPRECARE IL NOSTRO PREZIOSO TEMPO A DISCUTERE DI UNA COSA CHE NON ESISTE?

QUELLI CHE CREDONO ALLA PADANIA NON SOLO NON CONOSCONO LA GEOGRAFIA MA SOPRATTUTTO NON CONOSCONO LA STORIA.

PARLARE DELLA PADANIA E' COME PARLARE DEI DRAGHI O DEI CENTAURI, COSE CHE ESISTONO SOLO NELLA FANTASIA DI UN GRUPPO DI RAZZISTI IGNORANTI.

NON BASTA DISEGNARE UN SOLDATINO CON LO SCUDETTO E LA SPADINA E RUBARE IL COLORE AGLI ECOLOGISTI PER CREARE DAL NULLA SECOLI DI UNA CULTURA E INDIVIDUALITA' CHE NON CI SONO STATE, NON ESISTONO E NON CI SARANNO MAI:

CHI CONOSCE LA STORIA SA CHE IL NORD E' DA SEMPRE
MEZZO BARBARO E MEZZO ROMANO, UN QUARTO FRANCESE, UN QUARTO GERMANICO, UN QUARTO SLAVO E UN QUARTO ROMANO E CHE FINO A POCO PRIMA DELL'UNITA' D'ITALIA ERA COMPLETAMENTE DIVISO IL NORD NON POTRA' MAI COMPETERE CON LA STORIA DEL SUD INIZIATA CON LA MAGNA GRECIA, ROMA E CON UNA STABILITA' DI SEICENTO ANNI DI REGNO "SPAGNOLO"!

Carmine Crocco Donatelli (vive) Commentatore certificato 19.11.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Con la campagna propagandistica di Bossi & Co. fatta facendo levo sull'odio razziale e sulla xenofobia, proprio in questi tempi di crisi, mi viene da pensare che i tempi sono davvero (anche troppo) maturi per una guerra civile. I potenti vogliono dividerci, questo è ciò che volevano e l'hanno ottenuto.
A chi dice che l'Italia è servita per far un favore alla massoneria: ma perché oggi con chi è culo e camicia il sig. Bossi? Non è forse la P2/P3?!?!


Chi parla di Padania ha davvero un'idea obsoleta e materiale dell'appartenenza nazionale. Non ha mai capito nulla di internet e del "mondo piatto" senza distanze che la rete sta creando. Le nazioni esistono ancora, ma non sono più delle espressioni geografiche, come nei tempi storici quando il territorio coltivato era l'unica risorsa. La nostra nazione è oggi la multinazionale per cui lavoriamo, il sistema economico da cui dipende il nostro benessere, il gruppo musicale facebook a cui apparteniamo e così via. Non potrei davvero sentirmi più distante da chi nel XXI secolo celebra strani riti con le ampolle d'acqua di fiume e mi vive al fianco. Dovremo chiederci se hanno ancora senso i governi nazionali e perché la nostra politica dev'essere immune alla globalizzazione. Avremmo tutto da guadagnare votando una Merkel al posto di un Bersani o di un Berlusconi. Fantascienza?

Peter Amico 19.11.10 07:50| 
 |
Rispondi al commento

dove sta la padania non lo so, ma so che finirà tra pochi anni sott'acqua, quindi non preoccupatevi tanto di dov'è ora ma preoccupatevi di dove sarà poi.....

Saluti

stefano cavallucci 19.11.10 01:45| 
 |
Rispondi al commento

sputtanali tutti senza pietà

raimondo cucchiara 19.11.10 01:38| 
 |
Rispondi al commento

beppe aiutaci almeno tu

raimondo cucchiara 19.11.10 01:31| 
 |
Rispondi al commento

SE ESISTE LA LUCANIA ESISTE ANCHE LA PADANIA

Ronan 19.11.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate un video + bello, mettete su iTunes, ho già 1€ pronto.
Bisogna scalare le classifiche, dobbiamo rompergli le balle a 'sti leghisti.
Vanno seppelliti da un mare di risate...

Fabio Bianchi 19.11.10 01:01| 
 |
Rispondi al commento

SE ESISTE LA LUCANIA ESISTE ANCHE LA PADANIA.

Ronan 19.11.10 00:58| 
 |
Rispondi al commento

bella li sei come il giggle google gaggle
ti compri uno scranno e fai il danno

not now 18.11.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Miticiiiii!!! :-)

Ilaria Bucci 18.11.10 21:56| 
 |
Rispondi al commento

MA COME NON SAPEDE DOV'E'LA PADANIA?

E' DENTRO LE TESTE DI CAZZO!

Carmine Crocco Donatelli (vive) Commentatore certificato 18.11.10 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVA FRANCESCO IV D'ASBURGO-ESTE DUCA DI MODENA, REGGIO E MIRANDOLA MASSA E PRINCIPE DI CARRARA.

Da Wikipedia:

Francesco Giuseppe Carlo Ambrogio Stanislao d'Asburgo-Este (Milano, 6 ottobre 1779 – Modena, 21 gennaio 1846) fu, col nome di Francesco IV, duca di Modena, Reggio e Mirandola (dal 1815), duca di Massa e principe di Carrara (dal 1829), arciduca Asburgo-Este, principe reale di Ungheria e Boemia, Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro.

SE PROPRIO VOGLIAMO ANDARE A TROVARE QUALCOSA CHE ABBIA UNA RADICE STORICA VERA CHE ALMENO I LEGHISTI IMPARINO UN PO DI STORIA QUELLA VERA.

Paolo R. Commentatore certificato 18.11.10 19:19| 
 |
Rispondi al commento

piu che chiederci se la padania ndo sta
CHIEDIAMOCI L ITALIA NDO STA.....
AVREBBE PIU DIRITTO LA PADANIA
DI ESISTERE CHE L ITALIETTA DI IERI E DI OGGI]
gia e ndo sta gli italiani.....
l italia dei italiani.....
voluta dai savoia come proprio terreno di caccia

chi ci ha chiesto il nostro permesso
per questa italia
COSTRUITA PER E DALLA MASSONERIA PER USO PRIVATO...
costruita in nome del italiano con il sangue di milioni di morti ......italiani

costruita sulla menzogna ancora imperante
sullo sterminio di milioni di abitanti del sud che si oppomevano alle angherie dei savoia
costruita sul cadavere di un vero re degno di questo nome come quello dei borboni di napoli
veri re che fecero piu loro per il loro popolo che tutto i vari re di savoia e della democrazia itallica

costruita sul sangue di milioni
di italiani soldati ..PER LA PATRIA....
QUALE PATRIA ...LA PATRIA DEI RICCHI CHE PROIMA TI AFFAMA POI TI MANDA IN GUERRA PER MANTENERE I LORO PRIVILEGIO E DIRITTO DI AFFAMARTI
patria che ti obbliga a emigrare al
estero...per soppravvivere
E SE POI L EMIGRANTE FA FORTUNA O L EMIGRANTE SCIENZIATO FA UNA SCOPERTA ... ALLORA LA SCOPERTA E ..ITALIANA.....
LA GRANDE COLTURA ITALIANA....
come se fosse merito del italianita....
come se fosse merito loro....

chiediamoci se esiste l italia prima della padania
che se esiste l italia dei italiani....
adesso esiste solo l italia dei partiti e dei bancari
gli abitanti non son altro che sudditi...

stefano b., rovato Commentatore certificato 18.11.10 19:18| 
 |
Rispondi al commento

simpaticissima

Vincenzo Russo, Terni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.11.10 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.11.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEOOE
DELIRIANO QUELLI CHE VEDONO LA PADANIA IN GIRO,SONO DEGLI PSICOPATICI,MALATI DI MENTE,FERMIAMOLI!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 18.11.10 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori