Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le morti rosse


La sicurezza la pretende chi si vuole bene
(0:33)
sicurezza_sul_lavoro.jpg

Chi mi conosce sa che ho uno spirito gandhiano. Sono un agnellino in mezzo ai lupi. Ma qualche volta anche gli agnellini si incazzano. In questi giorni di diluvi nel Veneto, che sembra un nuovo disastro del Polesine con l'unica differenza che non lo dice nessuno, e di rifiuti tossici e manganellate nocive in Campania, sono stato a Milano. In Piazza del Duomo uno schermo gigante avvertiva i passanti: "Qualunque lavoro tu faccia, tornare a casa da chi ti ama è un diritto. E la cultura della sicurezza è la migliore prevenzione dagli infortuni. Segui le regole che tutelano il bene più importante per te e i tuoi cari: la tua vita". Scorrevano immagini di mariti che rientravano in casa la sera (ce l'hanno fatta anche oggi!) con l'elmetto giallo bene in vista e le mogli che correvano ansiose ad abbracciarli. Non è un messaggio subliminale, è un messaggio chiaro, diretto, un messaggio del cazzo: "Lavoratore, se muori sono solo cazzi tuoi". Sei come Ambrosoli per Andreotti: "Te la sei cercata tu!". E' la Campagna per la sicurezza sul lavoro del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. La pubblicità da 9 milioni di euro fatta da un governo che ha dimezzato le sanzioni ai datori di lavoro e ai dirigenti preposti e, in alcuni casi, ha sostituito l'arresto sostituito con l'ammenda attraverso il decreto Dlgs 106/09. Oltre 1000 morti all'anno per infortuni sul lavoro. Un massacro. Anna Di Vitale è una delle mille vedove di un assassinio di massa. Ti ammazzano, ti fanno le leggi contro e per finire ti prendono per il culo con gli spot. Cosa è peggio che uccidere un padre di famiglia per profitto, per risparmiare sulla sicurezza? Lo slogan della campagna recita: "La sicurezza sul lavoro la pretende chi si vuole bene". Ma non deve essere lo Stato a pretenderla?

"Mi chiamo Anna Di Vitale, ero sposata con Giovanni Di Lorenzo,un ragazzo dolcissimo di 31 anni, sempre pronto ad aiutare tutti. Era il 26 luglio in piena estate, mio marito uscì di casa prima delle sette, mi diede due baci quella mattina uno in più per farmi gli auguri per il mio onomastico, ci saremmo dovuti vedere per l'ora di pranzo. Mi chiamò poi verso le dieci dicendomi che non sarebbe tornato a pranzo perchè mangiava un panino li con i colleghi, mi spiegò più o meno il posto dove stava lavorando, ma non mi disse che stava alla guida di una ruspa, mio marito era autista di camion. Verso mezzogiorno mi chiamò mio padre dicendomi che aveva ricevuto una telefonata il cui contenuto era vago parlavano di un incidente; la prima cosa che ho fatto è stata quella di telefonare mio marito, ma niente era spento. Mi misi in macchina e da subito ho pensato al peggio, dopo un quarto d'ora arrivai sul posto (Baiano-AV) . Era una strada di montagna, vidi la ruspa capovolta e tanti carabinieri, nessuno mi fece passare io volevo vedere Giovanni, ma dissero che non potevo e non dovevo. In quel momento pensai a Carmen la nostra bambina di due anni, pensai ai nostri progetti, ai suoi sogni e vidi solo il nulla intorno a noi.
Sono passati tre anni, fino a poco tempo fa non ne volevo parlare con nessuno, il dolore era ed è ancora tanto. Ora ne voglio parlare per storie del genere non accadano più, voglio che un padre di famiglia dopo una giornata di duro lavoro torni a casa dalla sua famiglia. Non possiamo più farci scivolare questi morti addosso come se fossero dei banali incidenti, non sono morti bianche sono morti rosse, come il sangue che ho visto il giorno dopo, dove è morto mio marito. Dopo tre anni ci sono quattro indagati per omicidio colposo, e non capisco perchè bisogna aspettare tanto per avere un po' di giustizia, e perchè mi devo sentir dire dall'avvocato di non aspettarmi che paghino con la galera, mi disse: "Signora qui in Italia ammazzano le persone e non fanno nemmeno un giorno". Sono molto scoraggiata anche perchè le udienze vengono sempre rimandate, e intanto quella ditta continua a lavorare ed è brutto incontrarli per strada, mi fa molto male sapere che sono loro i colpevoli e non poter fare nulla." Anna Vitale Di Lorenzo

4 Nov 2010, 15:58 | Scrivi | Commenti (737) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

After Reading -fra l'altro - MicroMega#Rocca#Vita...
''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
Citab.ParaQualunquistico(?!) da
p.za V.le PointOfVIEW

=================================
Where RaiDirection[v.es.
problematikeFazio/Dandin/BertolinEtc.trasmissiùun] is
so..
........................................

Where (...) ..ago..c/o Avignone [inInegual way ad es. in
Sarkozy#Zapatero'sCountry] " ".., &

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Where Kompagine Vividam.Mr.Benigni/trAvAglIO tratteggiata..is soOo..

........................................

What CAN doGoodWillPEOPLE
in PeninsularPeRiMéTReEe?!?!?!


BestRegards, Sergio Conegliano

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Extratext[..
passando da edic./intrig.richiamiOnCover]:
1. 22modi(+1) x trovar
lavoro [redazione@millionaire.it]
2. RealtàAumentata [www.
ridoservizieditoriali.it]
3.RedThreadReVoLucioOon [in ediz.RCS, Europeo n°11-2010]
4.Il primo giornale scritto dai viaggiatori [in ediz.
edmaster,TuristixCaso n°11-2010]

Sergio Conegliano 10.11.10 13:18| 
 |
Rispondi al commento

La cultura della sicurezza negli ambienti di lavoro... wow il vero problema.
Inesistente fino a pochi anni fa. Ora un pochino alla volta qualche risultato si comincia ad intravedere. Le leggi non mancano. Manca la cultura e la cultura è in tutti noi.

Una cultura che è assente in molti datori di lavori, nei loro dirigenti, nei preposti ma anche nei lavoratori stessi!!! Ognuno di noi ha le proprie responsabilità.

Io sono un RSPP di un'azienda privata con circa 180 lavoratori. Da quando mi è stato affidato l'incarico non ho trovato resistenze a migliorare le cose ed in azienda abbiamo e stiamo facendo passi da gigante. Spesso è solo questione di ignoranza.

Lavorare in sicurezza è un valore aggiunto per l'azienda così come lo è la qualità. E' solo questione di tempo... ma per cambiare una cultura con tutte le sue cattive abitudini ci vuole anche quello.

Chi vuole approfondire argomenti o segnalare qualche caso potete farlo al mio indirizzo email carbognani@villamarialuigia.net
Nel mio piccolo cerco di dare il mio contributo ad una causa importante.

Un caro saluto a tutti, Pietro

Pietro Carbognani 08.11.10 14:44| 
 |
Rispondi al commento

"storie del genere non accadano più"

sottoscrivo ed esprimo la mia vicinanza ad Anna.
Resta forte e ricorda i bei momenti.. non so quanto possano valere le mie parole ma è importante continuare a sperare che la vita possa essere migliore e felice...

intanto il tuo messaggio mi ha fatto riflettere oggi sul mio lavoro e sulla mia sicurezza, quindi è stato veramente importante..

Grazie a te ed al blog
Riccardo

Riccardo Seri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.10 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Mi rammarico e sto male leggere e pensare le morti rosse cosi li chiama una ragazza che ha perso il marito, famiglia distrutta, e intanto chi deve pagare circola liberamente tranquillo.
Siamo schiuavi di questa gentaglia senza scrupoli, del sistema politico che non pensa alla ssalute dei lavoratori, della gente che fa l'economia del paese, io loro problemi sono quelli di farci lavorare fino a farci morire, e intanto loro s'ingrassano sulla nostra pelle.
Ho fatto per dodici anni circa il metalmenccanico, e lavorando nelle raffinerie, ho supportato lavori fatti in emergenza.
Unico problema dei datori di lavoro era finire piu presto possibile perchè la committente multinazionale doveva riprendere la produzione .
E quando si facevano le manutenzioni ordinari e straordinarie, si calcolavano, gl'incidenti, considerati come rischio da inserire nel bagget,si stimavano anche le morti.
carne da macello o guerr a dove per poter ottenere il risultato finale, cioè la vittoria era lo scotto che occorreva pagare.
Ma che c..zo di vita di merda , non condivido l'anarchia, perchè le rogole devono esistere, ma questo sistema che ci governa è anarchia, non democrazia, le regole vanno rispettate, e la democrazia è rispetto dlle leggi.
Noi le rispettiamo facendpo il nostro onesto dovere di cittadini di padri, per senso civico, lavoriamo per vivere e produrre ,
Ma con questo sistema siamo ormai schiavi e sfruttati e siamo governati da anarchici che nel nome del popolo italiano, non solo non rispettano le leggi ma ci beffano, e ci deridono.
Ci hanno condotto sul baratro, e non rispettano chi la mattina per andare al lavoro deve dire addio ai propri cari , ai quali per poter dare una vita dignitosa,lavorano in condizione estreme di sicurezza, sottopagati ,perchè bisogna risparmiare sulla pelle dai lavoratori, per mantenere questa massa di sfruttatori, che bivaccano, con auto blu, barche , festini a luci, ed escort superpagate come se l'avessero d'oro.

angelo pesro 06.11.10 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non mi sorprende più la lungaggine dei processi. Spesso ho assistito a processi chiusi per estinzione del reato per decorso dei termini. Processi semplici in cui c'era tutto: perizia, testimonainze, documentazione e dopo dieci anni, pagati i periti e gli stipendi a giudici e cancellieri nessun risultato. E' evidente che la giustizia è male organizzata. C'è una evidente carenza di organizzazione e di management a livello processuale. Forse sarebbe creare una sorta di manuale delle procedure a livello di amministrazione della giustizia che impedisca che alcuni processi terminino per decorso dei termini dirottando le procedure meno importanti per canali diversi e soprattutto penalizzando a livello di addebito di spese e facendo versare anche cauzioni chi promuove cause penali senza basi serie perché spesso la giustizia è ingolfata per cause stupide. Per altro non si fanno cause contro certi personaggi della casta dove tutto finisce a tarallucci e vini quando invece la magistratura dovrebbe andar pesante.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 06.11.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno,
il mio non è un commento vero e proprio ma è una delle tanta richieste di aiuto che probabilmente riceverai, si tratta di una delle storie di prepotenza e abusi da personaggi aimè piuttosto potenti prechè in alto, così si definiscono loro stessi, siamo 4 piccoli e normali dipendeenti di una bellissima azienda finita in mano a questi 2 personaggi, non so se qui posso fare i nomi, ma se tu mi dessi la possibilità e la garanzia della nostra privacy, perchè al momento c'è in atto una guerra vera e propria tra l'ex socio, anche lui intrigato alla grande in sporchie vomitevoli giri loschi dell'alta finanza,quindi vorrei poterti scrivere in modo più riservato, credimi nel momento in cui potrò raccontarti tutto con tanto di nomi, ma ripeto per il momento in modo anonimo, capirai la nostra voglia di giustizia, sia per noi sia per l'azienda stessa, ti dò anche un'altro mio piccolo dettaglio, sono stata truffata da uno di loro, e praticamente ho perso i risparmi di una lunga vita lavorativa, ed adesso perderò presto il posto di lavoro.
non è sete di vendetta, ma se anche noi piccoli non ci ribelliamo ai loro abusi e soprusi, davvero allora tanto vale mettersi una corda al collo, tu stesso dici sempre che tutto và a puttana, giusto??? bene io voglio collaborare e partecipare in prima persona, costi quel che costi, nel chiedere rispetto e giustizia, verso coloro che essendo in alto e quindi anche purtroppo difesi dalle nostre leggi del cazzo.
questa è la mia richiesta di aiuto, spero con tutto me stesso che tu possa recepirla, magari anche solo x dei consigli.
grazie.

EMMA PUTZULU 06.11.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento

per quello che mi riguarda il problema della sicurezza è da attribuire al lavoratore, ho 50 dipendenti ho acquistato per tutti scarpe antinfortunio meno del 50 per cento le porta cosa devo fare giocare a guardie ladri tutti giorni? è un problema di cultura!è come dire che fai un'incidente per eccesso di velocità e dire che la colpa è del vigile che non ti ha fatto rallentare.assumiamoci le responsabilità invece di piangere. poi ci sono casi dove il datore ha le sue responsabilità e li è giusto che paghi

mauro pizziconi 06.11.10 06:08| 
 |
Rispondi al commento

Ipocrisia memoria corta(e ROVESCISMO)
***
Io sono stata alluvionata e in una alluvione ci ho perso tutto e col cuore sono stata immediatamente dalla parte dei poveretti che oggi soffrono.Ma quando ho sentito l'incredibile Zaia che anche in un momento come questo di totale disperazione ne approfittava per fare del razzismo politico e dire che solo al sud la colpa era delle amministrazioni mentre al nord era solo della natura, mi sono ribellata!
E quando ho letto stronz..i post leghisti di padani che anche in una circostanza così dolorosa ne approfittano per fare gli stronzi e i superiori col resto degli italiani, mi sono scoppiate le palle!
Ho versato soldi per ogni sorta di sottoscrizioni, ma davanti a tanta sbobbia, vi dico "PADANI, PRENDETEVELA NEL CULO!"
viviana v
Qualche mese fa, gli squadristi e manipolatori webgrillini mandati dall’apereginaGrillo, condannarono (come al solito estrapolando dal contesto e usandolo al momento mafiosamente più comodo ) il commentatore Sodano il quale in un commento augurava ai milanesi di meritarsi tutte le sfortune perché elettori del PDL di Berlusconi. Le stesse persone ora lo accusano [ praticando il character assasination (ed anche l’assassination della mail) per diffamare e rendere poco credibile il commentatore ( roba da webcamorristi)] di essere un fintocomunista al soldo di Berlusconi.
Il 25*11* 1993 Grillo in diretta 1°serata con un suo spettacolo a Rai 1 urlava:
"Sono da mandare via ,questa gente qua, da votare gl’imprenditori,ecco perché sono contento
che è venuto fuori Berlusconi: lo voglio andare a votare. Non è più il politico da dargli delle pennellate di unto: c’è rimasto lui e deve rischiare lui. "
Ancora,nel 2002 dice:
"Con tre reti ha fatto meno del 25% . Non è mica l’impero del male. Anzi fa simpatia."
Qui nel blog il commentatore Puddu(ve lo ricordate? Anche lui ACCUSATO di essere un COMUNISTA e bannato)fu tra i primi a sgamare che Grillo in realtà stesse facendo il gioco di Berlusconi .DELIBERATAMENTE

aɹʇsǝpéus5ɯéu 06.11.10 01:56| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno si contano i morti per assassinio sul lavoro.
E' più che evidente che le pur depenalizzate norme sulla sicurezza non vengono rispettate.
Bisogna aspettare un disastro nazionale come per l'amianto e 30 anni per trovare qualche giudice che dica che padroni e dirigenti sono sempre colpevoli.
Il "non possiamo permettercela" di tremorti è come un nulla osta ad uccidere per prenditori e diriginienti.
Sia la 626 che il TU 81 dicono che l'RLS può fare ricorso alle autorità.
Le cosiddette autorità quando fanno finta di fare un controllo si guardano bene dal far intervenire l'RLS, vuoi che non ci siano mazzette in ballo?
Non c'è ASL o Inail che abbia predisposto nei propri siti la possibilità di comunicazione nè per RLS ne per i lavoratori, districarsi con gli uffici competenti è un casino e se non ci sono pericoli di vita imminente col "casco" che ti si filano. I sindacati è dal 1996 che dicono che l'RLS deve collaborare...
RLS NON FIRMATE IL VERBALE DI RIUNIONE PERIODICA!
Quei politici che non hanno fatto nulla fino ad ora perchè dovrebbero farlo domani???
ROTTAMAZIONE SUBITO
Condoglianze per i morti sul lavoro di domani

Rottamazione Subito 05.11.10 22:42| 
 |
Rispondi al commento

I campani sono gente pacifica e paziente, abituati da secoli a subire i soprusi del potere, non si ribellano quasi mai. Dico quasi perchè a volte, quando la misura è stracolma, scendono in piazza e allora esprimono tutta la determinazione che li caratterizza.
I cittadini dei comuni vesuviani stanno pacificamente ma strenuamente lottando in difesa della loro terra martoriata, per il diritto di non vedere i loro cari morire di cancro in una terra avvelenata.
Altro che camorra, stanno dando all'Italia intera una grande lezione di civiltà.

catello ruocco 05.11.10 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate per l'O.T. ma ogni spazio e' prezioso...
Firmiamo tutti per l'abolizione di tutti gli ordini professionali, ricettacolo di caste e castine...in basso il link per firmare la petizione...grazie per l'attenzione.

http://www.gopetition.com/petition/28770/sign.html

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/01/abolizione-ordini-professionali.html

Finche' ci sono gli Ordini non c'e' meritocrazia...Casta. Cominciamo dalbasso...poi si arrivera' piu' in alto.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 05.11.10 17:28| 
 |
Rispondi al commento

@ Clara Orsini alias IVANA

Di Davide Bono
Mi fa quasi strano essere d'accordo col PD nelle tenebre segrete delle Commissioni. Tanto che mi chiedo, mentre ritorno in ufficio, dopo 2 ore di emendamenti, se non stia sbagliando qualcosa, sicuro che da qualche parte l'inghippo c'è, anche questa volta. Fatto sta che il PDL sta presentando l'ennesima legge peggiorativa di quello che già c'è, in questo caso sul Piano Casa e che non intendiamo mollare finchè è possibile.

Il provvedimento proposto dall'Assessore Cavallera modificherebbe - in ossequio alla lobby degli impresari edili e di molti privati, bisogna dirlo - il Piano Casa del Piemonte in senso permissivo, semplificando gli interventi di ampliamento in deroga al PRG sugli edifici residenziali e ad uso turistico ed industriale, questo per...rilanciare l'economia. Almeno il PD si limita a volerla rilanciare col TAV e altri grandi opere...(qualcuno potrebbe dire che le coop rosse fanno le grandi opere, mentre i piccoli lavori sono più appannaggio di PMI che votano a destra?). (*)

Praticamente d'inverno, mantenendo accesa la caldaia, nell'edificio di base si avranno i canonici 20-21 gradi e nella parte ampliata in fascia A, 30 gradi, obbligando a svestirsi o vestirsi a seconda della camera. O forse è tutto un piano segreto per regalare a tutti i proprietari di villette una stanza con sauna incorporata!? Speriamo che Putin non chiuda i rubinetti russi del gas e che la guerra in Afghanistan al "terrorismo" non fallisca se no, di questo passo, i leghisti dovranno aprire tanti "alberghi del ghiaccio", riscaldamento climatico permettendo.

Tags: * efficienza energetica, * movimento 5 stelle piemonte, * piano casa

(*) qualcosa di analogo sta accadendo anche nel Lazio, dove hanno sdoganato un esercito di "carpentieri-imprenditori-occasionali" .
Occasionali grazie alla Polverini ! ovvio.

Ma la domanda spontanea è : visto che la Lega è così perfetta perchè ha bisogno della COMPLICITA' del PDL con un premier di quel genere?

Lenintonio Desani 05.11.10 16:52| 
 |
Rispondi al commento


*

Una considerazione stile "Rapporto Pelican" di Grisham.

1. A quanto dichiarato da Lele Mora il suddetto e Emilio Fede si chiamano continuamente al telefono e dalle indiscrezioni a mezzo stampa questo avveniva anche per decidere la selezione delle donne per Arcore.

2. Nel 2006 Lele Mora fu frequentemente intercettato per l'affaire Mora-Corona.

3. Quindi sono state intercettate anche le conversazioni Mora-Fede.

Berlusconi potrebbe essere ricattabile con tanto di intercettazioni in merito alle sue abitudini sessuali sin dalla fine 2006 - inizio 2007 ?

*

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Nel libro "Voglia di cambiare" sono riportate le politiche che hanno realmente avuto successo nei vari Paesi europei, in tema di sicurezza sul lavoro, occupazione, mobilità, ambiente, energia, turismo ecc. Dati alla mano sono elencati i migliori risultati ottenuti, come ad esempio quello della Svezia sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Trovate gratis il libro, capitolo per capitolo, su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/LIBRI/

Pietro Pattini Commentatore certificato 05.11.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento


Daltronde non c'è poi da stupirsi...premiamo anche gente come MINKIONNE!!!!!

*************************************************
Marchionne vince premio Pico della Mirandola 2010

"Per aver portato con alta professionalita' e attraverso un'accorta gestione delle problematiche, Fiat, la piu' importante azienda privata italiana, ad assumere un ruolo di leadership mondiale".

E' questa la motivazione con cui l'a.d. di Fiat, Sergio Marchionne, e' stato insignito del premio Pico della Mirandola 2010, che Mirandola, piccola cittadina alle porte di Modena, riconosce a cadenza biennale a personalita' del mondo economico, finanziario, imprenditoriale, scientifico, culturale e umanitario che abbiano saputo armonizzare e sintetizzare al meglio l'impegno creativo e operativo.

Al suo arrivo al Teatro Nuovo di Mirandola, verso le 9h30, Marchionne e' stato accolto dai fischi di circa un centinaio di sindacalisti, che hanno sonoramente contestato la politica occupazionale del numero uno di Fiat.

ndr - con tanto di forze dell'ordine in tenuta anti-sommossa a proteggere (dai fischi???) MINKIA-MAN
**************************************************

Bisognerebbe ricordare che MINKIONNE in primis si è trovato nel momento giusto nel posto giusto. La FIAT l'accordo con la Chrysler, se non ci fosse stata la crisi mondiale e Obama come presidente USA, se lo sognava!
L'accordo con la FIAT per la Chrysler è stato l'unico modo per riuscire ad avere degli aiuti federali, altrimenti avrebbe chiuso....

Era meglio

Pourquoi Pas, A Casa Di Dio Commentatore certificato 05.11.10 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Leghisti il giorno della purga sta per arrivare anche per voi.
Finalmente sapremo come mai tanta deficienza nel difendere l'indifendibile 1816, non passa giorno in cui non ci sia una parolina a favore del depravato di arcore, molto probabilmente perchè qualcosa vi accomuna, e finalmente vedremo anche i vostri scheletri, gli armadi sono stragonfi di vostre malefatte e di sotterfugi mafiosi bancari.
Siete ancora al potere solo perchè favoriti dal coma (l'ignoranza) dei vostri elettori dovete solo sperare che sia irreversibile altrimenti per voi sarà la fine della festa perpetua a montecitorio.
Con l'augurio che il vostro partito nazista sparisca dalla faccia della terra e non sia mai più ricordato nei secoli.
Saluti.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 15:35| 
 |
Rispondi al commento


perchè quando le donne litigano intervengono i maschietti invece di farsi un pacco di xazzi loro?

non c'è niente di piu' divertente che stare a guardare e leggere DONNE CHE LITIGANO....

anche perchè loro non hanno bisogno di inutili mosconi che le difendono o attaccano....

noi siamo un fastidio....

e alla fine della singolar tenzone....far presente che le nostre donne non sono poi cosi' diverse dai maschi volgari e fetenti....

peccato ....una volta che si puo' rafforzare un sano maschilismo....DDDDD!

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la pretende chi si vule bene...

...QUINDI NON LO STATO ITALIANO

(scritto in pennarello nella metropolitana di Milano da... il mio legale dice di non dirlo.. :-p )

Si le noto anke io le pubblicità che sembrano parodie di propagende da regime ma non fanno ridere perkè vengono fatte sul serio nel nostro paese

come quella con l'infermierina dle ministero dalla sanità che cera un pò di tempo fa

tutte ridicoleo spaventose?

ai a. Commentatore certificato 05.11.10 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Cdm approva pacchetto sicurezza
previsto libero accesso alle reti wi-fi

Aldo Grasso: da liberalizzazione danno a indagini. Per il procuratore nazionale Antimafia, Piero Grasso, l'accesso libero alle postazioni wi-fi e agli internet point porterebbe a "ridurre moltissimo la possibilità di individuare tutti coloro che commettono reati attraverso Internet". Grasso lo ha detto a Bari, da dove ha voluto segnalare "il venir meno del decreto Pisanu che stabiliva le regole precise - ha detto - per l'identificazione di coloro che usano le reti Internet". "Bisogna rendersi conto - ha concluso il procuratore - che dietro queste reti wi-fi e internet point ci si può nascondere benissimo nella massa degli utenti non più identificabili e si possono trovare anche terroristi, pedofili e mafiosi".

http://www.repubblica.it/politica/2010/11/05/news/pacchetto_sicurezza-8775432/?ref=HREA-1

Ⓐrzân 05.11.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento

A beppe e a tutti i lettori del blog: basta con sti post sulla sicurezza!!! Guardatevi intorno... c'è un casino che polemizzare su una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza per il lavoro non ha proprio senso.
Parlo da addetto ai lavori e vi dico che i problemi della sicurezza sono:
1) assenza di controlli;
2) assenza di cultura della sicurezza.

Non è vero, ripeto NON E' VERO che:
1) non ci sono leggi: ce ne sono talmente tante e così stringenti che non sono neanche applicabili praticamente (e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario)
2) non ci sono sanzioni: studiate il D.Lgs 231. Talmente penalizzante che non lo si applica nemmeno.

Circa l'incidente riportato nel post, con tutta la solidarietà alla signora per la perdita, mi viene da chiedere se l'operatore indossava la cintura di sicurezza (solitamente in tutti questi incidenti la cintura di sicurezza da sola salverebbe la vita). Io ne ho gia viste troppe di morti simili, ma vi assicuro che quando spiego agli operatori che devono indissare la cintura e/o chiudere le porte dei mezzi MI RIDONO IN FACCIA, MI RIDONO IN FACCIA DI GUSTO!!!!

Dunque tra tutto lo schifo che c'è in giro proprio della campagna di sensibilizzazione della sicurezza ci dobbiamo occupare, che sicuramente male non fa????

A P 05.11.10 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace Signora Vitale, mi dispiace tanto.
Le mando un enorme abbraccio virtuale a lei e alla sua Bimba Carmen.
Auguri
Stefano

Stefano genova 05.11.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento

e' quasi cotto. ora il popolo deve dare il colpo di coda!

Guy_ Fawkes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 15:02| 
 |
Rispondi al commento


Approvato il pacchetto sicurezza: wi-fi libero e stretta sulla prostituzione.

Mr B. e Maroni presentano il provvedimento. Internet pubblico, no al decreto Pisanu.

Azz !!!

Maurizio Longo 05.11.10 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Lettera di Marco Pannella dal carcere a cielo aperto.

"Non avendo avuto modo sin qui nemmeno di avviare una collaborazione con il Governo e con il Ministro Frattini, devo prepararmi nuovamente a riprendere anche lo sciopero della sete, nella speranza possa tornare a rendere maggior forza – sempre più necessaria- alla lotta per la vita contro il persistere di Stati che si arrogano funzioni boia anche grazie a comprensibili ritmi buro-diplomatici, elevati a riflessi di apparente stampo di real-politik. Mentre persisto nello sciopero della fame sui problemi della giustizia e del carcere, quali nuclei consistenti di una nuova Shoah in Italia che si radicano sempre più nella vita istituzionale e politica del paese."

Beppe, non dirlo lo so.

Ciao Beppe.

http://www.radicali.it/comunicati/marco-pannella-devo-prepararmi-tornare-anche-sciopero-della-sete-mentre-quello-della-fame

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 05.11.10 14:52| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe dal vivo trasmetti un entusiasmo che le tue parole scritte per quanto geniali non possono trasmettere. restano comunque la soluzione per risolvere il problema umanità.dico cosi perchè e bello essere umani amare la famiglia il conforto del focolare domestico ma essere umani comporta essere vulnerabili e quindi ricattabili perche l'essere umano ha paura di perdere quello che ama e quindi di esporsi andando contro corrente per mettere in pratica le tue idee.e allora come risolvere il problema ?come fare per cambiare la mentalità delle persone che si comportano come la pecora che si nasconde dentro il gregge sperando che i lupi mangino solo quelle ai margini (nel nostro caso gli emarginati sociali?).io la soluzione c'è l'avrei facciamo yoga e diventiamo come quell'indiano che non mangia da 30 anni cosi la gente non avrà piu paura della fame e finalmente farà sciopero .di conseguenza impoverirà quel branco di ladri che ci sfruttano e se ne dovranno andare a casa.a me viene sempre in mente il film di benigni dove per amore per il figlio faceva finta che la guerra fosse un gioco per non impaurirlo e poi si è ritrovato in campo di concentramento. ecco perchè essere troppo umani è un problema

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 05.11.10 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Un conto è dire che i leghisti sono degli ignoranti alcolizzati e dificienti, altro è dire che i Settentrionali sono tutti bastardi, ignoranti, etc.
Un conto è affermare che nel Sud ci sono sacche di delinquenza, altra cosa è affermare che tutti i Meridionali sono delinquenti.

Il razzismo è lo scalino più basso dove possa scendere il livello morale di un uomo.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 05.11.10 14:23| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Berluska lotterà contro la prostituzione in strada.
Non si ferma nella sua opera a fin di bene.
Tutte a casa sua!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 05.11.10 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Ci adatteremo!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 05.11.10 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Non so perchè ma mi è venuto in mente quel comandamento che dice:

"Non nominare il nome di Dio invano"

Invano o nel vano, lè listess.


[morti sul lavoro 2010]

OTTOBRE-NOVEMBRE 2010!!!!
autore:
indymedia lombardia

Questo conteggio è parziale, chiediamo la vostra collaborazione per aggiornarlo e tenere alta l'attenzione sulle morti sul lavoro

Data - Luogo - Regione
Nome Cognome - Anni
Causa - Ditta
4 novembre Torremaggiore (Foggia) Puglia Salvatore Silvestri, 58 anni morto schiacciato dalla gru
3 novembre Casamassima (Bari) Puglia D.N., 33 anni morto cadendo da 10 metri
3 novembre Lavis (Trento) Trentino-Alto Adige operaio morto schiacciato sotto una lastra di porfido

Data - Luogo - Regione
Nome Cognome - Anni
Causa - Ditta
27 ottobre Campodenno (Trento) Trentino Alto Adige Golupcho Azhderski, 41 anni morto stritolato da un macchinario, lavorava per le distillerie Pezz
27 ottobre Caserta Campania Renato Uccella, 58 anni morto precipitando da una tettoia
26 ottobre Brembate Sopra (Bergamo) Enrico Villa, 47 anni morto folgorato, lavorava alla Odl
26 ottobre Casoria (Napoli) Campania guardia giurata morta in seguito ad una sparatoria
25 ottobre Marcianise (Caserta) Campania operaio morto precipitando da 15 metri di altezza
24 ottobre Agrigento Sicilia Liborio Di Vincenzo, 50 anni morto in seguito alle ustioni riportate il 16 ottobre
24 ottobre Caserta Sicilia operaio morto precipitato da 7 metri, lavorava per la "Bd - Bulloneria e dadi"
24 ottobre Giugliano (Napoli) Campania Silvano Di Bonito, 49 anni morto investito da una pala meccanica
21 ottobre Spinaceto (Roma) Lazio operaio, 49 anni morto sbattendo contro il montante di un escalatore
20 ottobre Roccastrada (Grosseto) Toscana Leonardo Fracassi, 47 anni morto schiacciato da un muletto
14 ottobre Motta di Livenza (Treviso) Veneto operaio, 59 anni morto in seguito all' esplosione di una cisterna
14 ottobre Roma Lazio Davide Cacchioni, 39 anni morto travolto da una pompa di cemento

SEGUE GIU'

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 05.11.10 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Happy V November
http://www.zerohedge.com/article/november-v-2010

john ladore 05.11.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento

La campagna governativa per la sicurezza sul lavoro mi risulta particolarmente ripugnante, direi di una perversità Orwelliana, perché segue di poco la soppressione voluta da Tremonti dell'Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro (ISPESL), un ente di ricerca che valutava in maniera indipendente l'effetto delle politiche del governo in materia di sicurezza del lavoro. Le funzioni dell'ISPESL sono state attribuite all'INAIL, un ente che non ha certo tra le proprie incombenze quella di criticare il governo.

Roberto Orosei 05.11.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

I N C R E D I B I L E ! ! ! ! ! ! ! !

IL B., PER UNA VOLTA, NE HA DETTA UNA GIUSTA!

Roma, 5 nov. (Adnkronos)
Governo: Berlusconi, non c'e' nessun altro alla mia altezza

COME DARTI TORTO, NANEROTTOLO!


vado contro? sti kazzi!

A ME SANTORO M'è PIACIUTO ASSAI !
la spiegazione è nelle vignette di Vauro...alla fine

chi non le ha capite è perchè le mazzate in piazza
non le ha mai prese e manco è stato mai "interrogato" dagli sbirri, anche se in maniera civile, eh ! mica da gestapo !

CONTRO UNO GNOMO DEL CAZZO CHE DETIENE I MASS-MEDIA è già tanto che abbia detto
" i giornali dicono bugìe" ...

ma che cazzo deve dirvi di più per cacciarlo via
a calci in culo ? (visto che i suoi stessi giornali l'hanno sputtanato schifandolo!)
la Ruby, messa in mezzo dalla malavita, (???)
secondo lui, è lo spekkietto per le casalinghe di Voghera ! coglionazzi , scientifici !!!

Vauro: "quel pover'uomo che altro deve fà per andarsene a casa ? " ah ah ah ah ah ah ah

ammazza che comunisti...
tutti Bondi e de più!


L'Avana. 4 Novembre 2010

ALBA-TCP pianifica la difesa dell’ambiente elaborata a Cancún

Isabel Soto Mayedo

PL.— I delegati dei paesi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli di Nuestra America (ALBA) continuano a intercambiare opinioni in Bolivia miranti a creare una piattaforma comune di difesa alla Natura, prevista a Cancún, Messico.

Dopo l’inaugurazione della riunione di costituzione del Comitato Ministeriale di Difesa della Natura ALBA-TCP, i rappresentanti del Venezuela, Cuba, Nicaragua, Ecuador e Bolivia si sono riuniti nell’Hoten Radisson.

All’inaugurazione dell’appuntamento, la viceministra boliviana dell’Ambiente Cinthya Silva, ha informato che prossimamente arriveranno anche i ministri competenti dei diversi paesi partecipanti.

Questi firmeranno gli accordi che nasceranno dai dibattiti, mirati ad articolare l’ente di controllo del tema e una proposta concreta del foro regionale, prima del Summit dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, prevista per la fine di novembre in Messico.

La Silva ha condiviso con la stampa il suo ottimismo per l’elaborazione di proposte comuni tra le nazioni dell’ALBA-TCP e ha commentato che il Governo boliviano ha suggerito ai membri del meccanismo di integrazione di “andare con la stessa tunica, e di cercare il consenso”.

“Dobbiamo raggiungere un accordo in difesa della vita e della natura e di tutti i popoli” ha sottolineato la viceministra.

Intanto, la rappresentante per la Repubblica Bolivariana del Venezuela, Lisette Hernández, ha concordato sul fatto che si deve concretare una proposta che sia la voce dei popoli che soffrono giorno dopo giorno gli effetti del cambio climatico.

Precedentemente Evo Morales aveva detto che Cancún potrebbe trasformarsi in una vera festa tra i governi e i movimenti sociali popolari, se si raggiungesse una concertazione di interessi intorno alla difesa dell’Ambiente e alla sussistenza del genere umano...

SEGUE GIU'

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 05.11.10 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MILANO - Via libera del Consiglio dei ministri al pacchetto sicurezza messo a punto dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Il piano è composto da un decreto legge con misure urgenti e da un ddl. Tra i punti chiave del provvedimento, l'allontanamento coatto dei cittadini comunitari, una stretta contro la prostituzione in strada

Meglio sottilizzare "su strada", perchè quella in parlamento non si tocca! Uomini e donne, anzi più degli uomini che delle donne.

Ormai hanno toccato il fondo! RIDICOLI! E pensare che bastava sostituire Berlusconi con uno più decente, pensante a destra, bastava metterne uno più presentabile, uno normale... ce ne sono tanti...

Valzer V 05.11.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

[Esplora il significato del termine: L CASO «Cacciata a causa delle mie rughe» Giornalista fa causa alla Bbc Miriam O’Reilly fa ricorso contro la sua sostituzione: «Un collega mi avvertì: ] L CASO
«Cacciata a causa delle mie rughe»
Giornalista fa causa alla Bbc
Miriam O'Reilly fa ricorso contro la sua sostituzione:
«Un collega mi avvertì: "attenta all'alta definizione"»

IL CASO

«Cacciata a causa delle mie rughe»
Giornalista fa causa alla Bbc

Miriam O'Reilly fa ricorso contro la sua sostituzione:
«Un collega mi avvertì: "attenta all'alta definizione"»

MILANO - È iniziato a Londra il processo intentato dalla giornalista Miriam O'Reilly contro la BBC per discriminazione sessuale e di età. Stando al ricorso presentato dalla donna, l'azienda l'avrebbe cacciata dal programma "Countrylife" perché la considerava ormai «attempata»: nove mesi prima della sostituzione sarebbe stata, infatti, invitata «a fare qualcosa per le sue rughe, magari considerando anche le iniezioni di Botox» e «a tingersi i capelli di nero per mascherare quello che i suoi capi pensavano fossero radici bianche ma che, in realtà, era il suo cuoio capelluto»

http://www.corriere.it/esteri/10_novembre_05/giornalista-botox-bbc-causa-simona-marchetti_bc409078-e8d0-11df-9527-00144f02aabc.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 05.11.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIE DAL "TERZO MONDO"...

Cuba modello di lotta
contro gli incidenti nell’infanzia

Hugo García

JR.— Cuba è un modello sotto molti punti di vista per quanto riguarda l’applicazione della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia, soprattutto nella lotta da parte degli organismi statali, il Governo, la Polizia Nazionale Rivoluzionaria, le organizzazioni di massa, la scuola e la famiglia contro gli incidenti, ha affermato José Ortiz Bru, rappresentante del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF).

Dico sempre che i bambini non imparano da quello che si dice loro, ma da quello che vedono, per questo vogliamo lavorare di più nell’ambito familiare, per insegnare ai grandi, ha affermato Ortiz Bru nella chiusura della Giornata Nazionale di Transito, celebrata nel teatro Velasco di Matanzas.

Cuba è uno dei paesi migliori al mondo per lo sviluppo sociale e i programmi di Sanità ed Educazione hanno generato una qualità della vita a livelli altissimi, tuttavia, così come per i paesi sviluppati, la principale causa dei mortalità infantile è costituita dagli incidenti, ha valutato l’esperto dell’UNICEF.

Il colonnello Iván Rodríguez, primo secondo capo della Polizia Nazionale Rivoluzionaria, ha precisato che il nuovo Codice Stradale entrerà in vigore nel marzo del 2011, commentando anche la necessità di rafforzare i programmi di prevenzione di incidenti.

L’ufficiale ha menzionato che il decennio 2011-2020 è stato dichiarato dall’ONU come decennio di azione di sicurezza stradale, dopo le elevate morti causate da incidenti nel mondo.

Omar Ruiz, primo segretario del Partito a Matanzas, e César Ignacio Arocha, ministro dei Trasporti, hanno riconosciuto il lavoro delle province di de Guantánamo, Camagüey, Ciego de Ávila, Villa Clara, Cienfuegos, Sancti Spíritus e Città dell’Avana in tali indici.

Il primo tenente Eddy Estévez, secondo capo dell’Unità Provinciale di Transito, ha spiegato che a Matanzas viene consegnato...

segue giu'

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 05.11.10 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Foglio di via per prostitute su strada. Sarà applicata la misura del foglio di via per chi esercita la prostituzione su strada violando le ordinanze dei sindaci in materia, ha precisato Maroni. Inoltre il prefetto disporrà del concorso delle forze di polizia per assicurare l'attuazione delle ordinanze in materia di sicurezza urbana. In questo modo, ha spiegato il ministro, "si rafforza il ruolo dei sindaci: le ordinanze comunali, infatti, si sono spesso rivelate poco efficaci perché non c'era collegamento con le forze di polizia che dovevano attuarle. Si aumenterà così il livello di sicurezza nelle città"

(SOLO PER QUELLE IN STRADA,EH?
ATTENZIONE NELLE VILLE VA BENISSIMO!!!!!)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 05.11.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Presidente Berlusconi sono uscito dal mondo del lavoro all'età di 57 anni e con 30 anni di contributi, aspetto i 65 anni per avere la pensione non ho alcun tipo di sussidio vivo per invecchiare presto per poterla avere, perchè a questa età non mi vuole assumere nessuno, si svegli presidente, il sud aspetta delle risposte. Forza Presidente.

EGIDIO CORRENTI.

Egidio Correnti 05.11.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento

"Tutto intorno a te!"
Si, siam nella tana del Biscione: Ossa , membra e $terco ovunque.
Le Lacrime son sangue...

Dio, Aiutaci!

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 13:20| 
 |
Rispondi al commento

ill "Berlusconano" ogni santo giorno e' in conferenza stampa!

altro che il "Governo del Fare" ...direi piuttosto il Governo delle "CHIACCHIERE".

e per citare un grande consigliere comunale romagnolo..."Fatti..non Pugnette!".

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 05.11.10 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Festini del Pdl, anche Brunetta coinvolto. Nelle gare di limbo è imbattibile.

Spinoza.it

Ⓐrzân 05.11.10 13:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

DIFFERENZE:

in Veneto gli alluvionati, che hanno perso tutto, si rimboccano le maniche e spalano via il fango;
nel napoletano, sommersi dalla monnezza che loro stessi hanno prodotto e che (gli amministratori locali), non sono stati capaci di gestire: CHIAGNONO...........ASPETTANDO LO STATO, che poi contestano pure;

SIAMO UGUALI ?

hanno rotto i coglioni, Forza Vesuvio, pensaci tu

luca buzzurro

----------------------------------

Siete identici... I disastri sono disastri, o voi leghisti siete capaci di essere razzisti e scissionisti anche per questo?
La protezione civile ha chiesto 20 mln di euro (VENTI MILIONI DI EURO) per i danni subiti dalle regioni alluvionate.
ALLORA? Questi non sono soldi sottratti, come per l'immondizia, nel napoletano?

Buzzurro come nome ti dona molto. LO SEI DAVVERO MOLTO.

Leghisti vi odio!!!!!!!

alessandra c., roma Commentatore certificato 05.11.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta per il Blog

www.december18th.org/

Gli Shministim, obiettori di coscienza israeliani

http://www.youtube.com/watch?v=kQD4s2-FD4g

Ⓐrzân 05.11.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta mi rivolgo a voi. Donne che avete votato PDL e che probabilmente in uno stato semi-ipnotico tornerete a votarlo. Donne di altri partiti che rimanete in silenzio. Donne che non vi siete mai interessate di Politica perchè è sempre stato vostro marito ad occuparsene. Donne inconsapevoli. Donne atterrite o timorose. Donne semplicemente inoperose!
Come potete accettare supinamente tutto quello che sta accadendo nella nostra desolata e desolante Patria e non indignarvi nel profondo? Come potete non rendervi conto che il nostro Presidente del Consiglio con questo disgustoso teatrino di prostitute, magnacci, ninfomani e sessuofobici, alimentato dai mass media e dai servi dell'informazione, sta volutamente svilendo e denigrando la figura della donna, contribuendo a far radicare sempre più nel nostro Paese incivile e incivilizzato la cultura della discriminazione di genere e dell'assoggettamento al potere maschile e maschilista? Come potete non percepire che anche questa pantomima del Bunga Bunga fa parte di un piano studiato e lungimirante di annichilimento e di svuotamento della intelligenza femminile, sempre più relegata ai margini del contesto sociale, economico, lavorativo e politico nazionale? Lo chiedo a voi, donne che raramente siete state in grado di darmi una risposta convincente, donne che troppo spesso siete rimaste a guardare inermi, mentre altri barattavano il vostro futuro e frantumavano i vostri sogni.
E a te, donna che svendi la tua dignità e la tua essenza, oltre che il tuo corpo, auguro che le gratificazioni materiali che riceverai dal potente di turno durino più del tempo di un soffio e possano compensare il senso di squallore e il dolore lacerante che proverai quando presto o tardi, inevitabilmente, ti sveglierai da questo lungo torpore e, guardandoti allo specchio, farai i conti con la parte più intima di te stessa e ti sentirai morire.
Au revoir


"Qualunque lavoro tu faccia, tornare a casa da chi ti ama è un diritto. E la cultura della sicurezza è la migliore prevenzione dagli infortuni. Segui le regole che tutelano il bene più importante per te e i tuoi cari: la tua vita".:
Proprio la faccia come il c.lo (è il commento più gettonato in rete perché rende bene l'idea di chi ci (s)governa). In realtà in Piazza del Duomo il cartello poteva essere così:"Qualunque reato tu faccia, tornare a casa da chi ti ama è un diritto. E la cultura della impunità è la migliore prevenzione dalla galera. Viola le regole che garantiscono il bene più importante per te e i tuoi cari: la tua ricchezza". Ma poi qualcuno avrà pensato che i tempi non erano ancora maturi e forse, da come si mettono le cose per Papi Bunga e i suoi papisti bungaroli non lo saranno più.

Un abbraccio ad Anna Di Vitale e l'augurio che a lei e a quelli come lei sia data giustizia

giulia genito 05.11.10 12:43| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa Beppe, scusate tecnici del blog,
non è possibile obbligare chi commenta ad indicare il proprio nome e cognome eliminando i commenti di chi non lo fa? Credo che non sia poi così complicato, i filtri servono a questo, no?
Mi sembrerebbe giusto e corretto nei confronti di tutti.

Gianpietro Colla 05.11.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO al nucleare, sì alle fonti rinnovabili
No al nucleare

A 23 anni dal referendum in cui la maggioranza degli italiani rifiutò l’energia nucleare associazioni e comitati si mobilitano per ribadire che il futuro del Paese è legato allo sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica.

Il 6-7 novembre nelle piazze di tutt’Italia si concentrerà la mobilitazione e l'informazione di organizzazioni ed enti locali per far sentire la voce di tutti quelli che nel concreto nel nostro Paese operano e s’impegnano per la diminuzione delle emissioni dei gas serra.

http://www.wwf.it/client/ricerca.aspx?root=26289&content=1

http://www.fermiamoilnucleare.it/firma-lappello

il Mandi Commentatore certificato 05.11.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Veronesi nominato presidente dell'agenzia per il nucleare.

Assurdità?

In altri paesi, qui è realtà!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 05.11.10 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno,

leggiamo con interesse quanto sopra riportato dal quotidiano "La Repubblica" in data odierna, riguardo l'intervento del "numero uno di via Nazionale".

Siamo sbalorditi dalla profondità e l'acume lungimirante del Governatore. Egli si è accorto della difficoltà che sta attraversando l'Italia. Non solo, ha esposto con dovizia di particolari gli effetti della crisi e ci ha esortato a interrogarci sulle cause del -non disastroso-ma "deludente" andamento della produttività. Non sapevamo, per esempio che fosse un problema di tutti noi ma solo del Paese. Vorremmo inoltre sapere cosa non è allineato rispetto al resto d'Europa se il Centro -Sud in ritardo oppure il Nord sul resto e che cosa "così non è".

Si auspicherebbe al riguardo un ulteriore e tempestiva organizzazione di un Convegno per dipanare la matassa che solo il Governatore può risolvere.

Faccio in ultimo presente, ove fosse ritenuto necessario, che mia mamma, con larga esperienza maturata in campo domestico- pur non essendo in possesso di titoli referenziali relativi alla materia tema del Convegno, ha valutato preventivamente e con largo anticipo (già 10 anni or sono) ciò che la situazione congiunturale andava profilandosi nel tempo semplicemente notando una strana quanto sospetta combinazione tra la contemporanea diminuzione della spesa nel carrello e aumento progressivo degli euri spesi.
Certi di un servigio da parte Vostra a noi tutti reso, salutiamo cordialmente e auguriamo proficuo lavoro.

brunorev brunorev 05.11.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri sera ho visto un pezzo di "Anno Zero", credo abbiano trattato solo ed esclusivamente il caso del PSICONANO e le sue PROSTITUTE. Tutta una puntata su questo figlio di ...
Il suo AVVOCATO lecca c..o, ma fa bene perché ben pagato, ha cercato di difenderlo anche a costo della sua reputazione che secondo me è scesa ai minimi.
In sostanza allo PSICONANO piace essere circondato da PUTTANE di tutte le specie e se lo può permettere perché di SOLDI ne ha tanti ma proprio tanti, da far invidia. Il problema è: come è riuscito a farli? Sono tutti SOLDI PULITI? e quelli/e che li ricevono li dichiarano tutti? I 7.000 euro che sembra abbia dato alla puttana di turno, come devono essere giustificati? E cosa possono pensare quelle famiglie che non arrivano alla FINE DEL MESE di questo BAUSCIA? Forse queste famiglie penseranno che il lavoro più indicato per i PROPRI FIGLI sarà la PROSTITUZIONE: TANTI SOLDI E TUTTI IN NERO.
Io su 7.000 euro lascio allo Stato ed Enti vari almeno 3.800 euro più le spese vive (vitto, alloggio, auto, pedaggi, carburante ecc.), quindi rimarranno bene o male duemila-duemilacinquecento euro. Quelle PUTTANE in senso lato, hanno tutto pagato ed i 7.000 euro sono tutti GODIBILI/spendibili.
Aveva ragione mio nonno: l'economia è retta dalle PUTTANE!

Gianpietro Colla 05.11.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao caro Beppe,so che quello che sto per dirti non ha niente a che vedere con l'argomento di oggi,ma sono veramente triste,demoralizzata,STANCA e INCAZZATA NERA volevo parlarne con qualcuno che potesse capirmi senza compatirmi...Sono 3mesi che mio marito non prende stipendio e da ieri è ufficialmente disoccupato..eccoci qua ad aggiungere la nostra lista fra i disoccupati...e chi lo avrebbe mai detto??la ditta andava a gonfie vele nonostante la crisi ma quel deficiente del propietario si è mangiato tutti i nostri soldi con puttanelle e amici infami che hanno approfittato della situazione,come quello stronzo che sta al governo...sono proprio tentata da andare da quel bastardo e portargli i miei figli e dirgli"adesso pezzo di merda gli dai tu da mangiare? li porti tu a scuola?"perchè i miei figli HANNO il diritto di andare in quella scuola di merda che abbiamo,HANNO il diritto di avere qualcosa da mangiare cazzo!!!mio marito oggi è andato ugualmente in azienda perchè proprio come avviene dei casi di terremoti e disastri vari,ci sono dei veri e propri SCIACALLI che stanno rubando il materiale che dovrà passare attraverso il fallimento e di conseguenza pagare i nostri stipendi e la liquidazione.Ma vuoi sapere qual'è la cosa più divertente?gli SCIACALLI sono il caporeparto e vari operai lecchini del propietario...stanno rubando dalle proprie tasche! mio marito adesso è lì insieme ad altri colleghi a picchettare per evitare lo sciacallaggio..ma ci rendiamo conto?mi ha severamente vietato di andare lì perchè io appena ho saputo questo stavo partendo in quarta per andare a prendere a bastonate quei bastardi,tanto in Italia tutto è concesso giusto?E' così che il nostro caro presidente ci ha insegnato,proprio come una volta:OCCHIO PER OCCHIO,DENTE PER DENTE!pensa la disperazione dove ti porta!penso alla mia vita a 30anni con 2bimbi e un mutuo e piango come una deficiente,senza futuro noi..e i nostri figli?che fine faranno?cosa dobbiamo fare secondo te?grazie x l'ascoltoGianna

giovanna seminara 05.11.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho fatto il numero 1816, e mi ha risposto il minipremier.
gli ho spiegato che ho un problema con la lampadina del bagno.
mi ha passato il caposcarto, ehm, caposcorta.
lui mi ha detto che mi manda subito il nipote di edison per la sostituzione, accompagnato dall'amministratore degenerato dell'enel!

basta poco per risolvere i problemi....

ora che non so cosa far da mangiare, che faccio?
telefono al 412 che mi risponde cicchito?
poi mi manderà a casa il cuoco della nazionale?

mah!
quasi quasi.....

BUONAPPETITO, POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 05.11.10 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ricorda quelli che quando fanno una cazzata talmente grossa che come scusa ti dicono " ti pare che sono così scemo da fare una cazzata così? "

Risposta: Da uno chi si fa consegnare un cavallo in un Hotel ci si può aspettare questo ed altro!

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti Libri scrivon la stessa Storia, tutti gli Amanti dan gli stessi Dolori, tutte le Tavolozze appicican gli stessi Colori.

Ho passato la Vita a Coglier Mele dal Giardino, strofinarne con un fazzoletto umido la Buccia e poi Piantarle, così Belle, Mature, Intatte.
Sotto terra.
Or le loro Figlie, sui Rami,a Splendere nel Vento....
Ad Odiarmi.

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando ho visto quello spot, dire che mi sono arrabbiato è poco.Sono un ex operaio della Linea Legno di Baragiano Scalo, nel 2008 contava 60 dipendenti(produzione infissi in legno)assunto nel 2001 e licenziato nel 2009 perchè:dopo anni di sfruttamenti,sia come orario e stipendio che come sicurezza,alcuni abbiamo aderito ad un sindacato ed io sono stato eletto RSU/RLS.Fin da subito il "PADRONE"mi ha fatto capire che mi avrebbe reso la vita difficile spostandomi dall'area montaggio a quella della carteggiatura con la promessa che mi avrebbe fatto mangiare la polvere.L'area carteggiatura,impregnatura e verniciatura era priva di aspirazione e molto pericolosa per tutti gli operai,poichè tutte le fasi di lavorazioni si svolgevano in un unico ambiente,inoltre i rifiuti prodotti venivano bruciati nel piazzale dell'azienda ,anche quelli speciali.Ho incominciato a fare le dovute richieste come RLS,del tutte inascoltate, e dopo circa 1 anno(nel quale ne ho subite di tutti i colori)ho fatto intervenire l'ASL:Nel frattempo che facevano i dovuti rilievi,l'azienda mi ha messo in ferie per allontanarmi(circa 2 mesi)al rientro ho trovato una situazione ancora peggiore ed ho chiesto un intervento urgente all'ASL,e gli ispettori hanno rilevato molte inadempienze sanzionando l'azienda intimando la messa in sicurezza di tutte le aree che non lo erano.Dopo 15 giorni arrivò,a me e altri 2 dipendenti che appoggiavano le mie richieste, la lettera di licenziamento per "chiusura totale e definitiva dell'area carteggiatura.Il licenziamento è stato impugnato.Allora io mi chiedo:in qualità di RSU/RLS chi doveva evitare che questo accadesse visto l'art.19 del dl 626/94 al punto 5 cita:il RLS non può subire pregiudizio alcuno a causa dello svolgimento della propria attività e quindi tutelato dalla legge.Ma chi doveva tutelarmi?Chi dovrebbe vigilare?Ma se io ho fatto il mio dovere e sono stato licenziato, quello spot che sarà costato anche un bel pò,è solo un'ennesima presa per il "culo".

vincenzo labella, baragiano scalo (pz) Commentatore certificato 05.11.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Napoli-Secchi di letame contro la sede della giunta
La Repubblica - ‎

...è iniziata la differenziata...
...ogni rifiuto al POSTO GIUSTO!

... GRANDI I CAMPANI!!

anib roma Commentatore certificato 05.11.10 12:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noam Chomsky: Rebel Without a Pause

http://www.snagfilms.com/films/title/noam_chomsky_rebel_without_a_pause/

Ⓐrzân 05.11.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Norman Finkelstein

http://www.americanradicalthefilm.com/

Ⓐrzân 05.11.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe. Quella frase espressa sul grande cartellone io, in parte, la condivido. Mio marito è un architetto, abbiamo ristrutturato in toto la mia piccola casa in Puglia, e ti posso garantire che gli operai, ci prendevano in giro poichè mio marito, incavolato nero, continuava a ribadire l'obbligo del rispetto delle norme di sicurezza. Ragazzi che si arrampicavano sulle impalcature come scimmie. Scarpe anti infortunistica insesistenti, casco giallo appeso al chiodo, nessuna imbragatura. Niente di niente. Ma la cosa bella era che scocciati, dopo i rimproveri di mio marito, urlavano dicendo che si trattava di cazzate e che la sicurezza rallentava il lavoro! E ci mandavano anche a quel paese...Vedi tu! Il direttore dei lavori, che in questo caso non era mio marito sai che faceva? Rideva il pirla!!! (scusatemi). La responsabilità di chi era? Del committente o del titolare dell'impresa? Chi se ne frega di chi è la responsabilità. Io e mio marito ci sentivamo comunque responsabili. Io ero incinta della mia secondogenita e mi sono sentita male, vedendo le sciocchezze commesse da questi operai. Capisco benissimo il tuo punto di vista, ma nello stesso tempo, ci sono davvero operai che sottovalutano la loro sicurezza. Ed è bene per loro ricordarlo che devono assolutamente utilizzare (per chi almeno li mette a disposizione) tutti i mezzi per salvaguardare la loro vita. Ciao Beppe. Stefania

Stefania Saponara 05.11.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, il più grande Statista Puttaniere degli ultimi 150 anni, diceva che la mafia era una invenzione delle fiction e di Saviano.
Oggi dice addirittura che la mafia gli recapita puttane a domicilio.
Ma chi è l'intermediario, Schifani l'ex avvocato del capo mafia Bontade ?

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Bè...è dura restare un agnellino di fronte a gentaglia simile. Difficile non convenire.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 05.11.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Am dispias cari tosi,
el cument del cass al'aví fet voaltri stavolta.

Ma non deve essere lo stato a pretendere la sicurezza? ma cari i miei macachi, lo Stato SIAMO NOI !
Finiamola con questi lamenti da schiavi: ma che fa lo Stato.... SIAMO NOI che dobbiamo pretendere gli scontrini agli acquisti, SIAMO NOI che dobbiamo pretendere trasparenza negli apparati burocratici, amminstrativi e quant'altro. SIAMO NOI che dobbiamo denunciare le misure carenti in sicurezza igiene prevenzione e quantaltro.
Lo Stato, nel senso di Autorità politica, giuridica ed amministrativa, ha oneri che giá si ritrova ad eludere malamente... perché siamo NOI in primis ad esserne complici morali e materiali, a fare i furbi, come scimmie in un circo!
Lo stesso che frega sulle fatture, che lavora a nero, che paga a nero, è lo stesso che spaccia per lavoro a contratto un rapporto di fatto da dipendente, che si fa pagare a nero, che chiede sconti e favori, in buste e bustarelle, lo stesso che fa un doppio lavoro, che chiede indennnizzi ed invalidità e pensioni senza averne diritto e che li saccheggia da chi invece ne avrebbe diritto. Lo stesso che si lamenta che l'ospedale, la scuola, le strutture sociali, non hanno risorse, è lo stesso che le sottrae indebitamente! Anche se in persone diverse, quasi sempre esse nel tempo coincidono almeno una volta. SIAMO NOI! Abbiamo almeno un po' di palle, una volta, una volta sola nella vita!
Altro che piagnistei di scimmie ammaestrate, veramente. Se vogliamo riavere "indietro" lo Stato che, come si dice spesso in questo Circo, ci viene rubato, allora dobbiamo riprendercelo ogni giorno! Esponendoci per le nostre idee, altro che piagnucolare, Ma lo stato che fa? Prima tiruamo fuori i denti, muoviamo il culo, e reclamiamo con i fatti ció che è NOSTRO.

Il che significa anche, cari gatti mammoni, che al nostro datore di lavoro, si espongano richieste precise sulle norme di sicurezza, eziandio, previa informazione in adeguata sede.

Statev'accuort'!
GP

Gian Paolo 05.11.10 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Appena ricevuta:

Problemi con la Questura?
Fermo di polizia per furto?
E' mezzanotte e non sapete dove procurarvi un tanga?

Attivate subito il vostro ChiamaSilvio Beghelli.
Con ChiamaSilvio Beghelli ogni problema è risolvibile in meno di due ore, in modo semplice ed efficiente. Una volta attivato il vostro ChiamaSilvio Beghelli, il Premier in persona chiama l'ufficio pubblico che vi sta creando dei problemi (Questure, Agenzia delle Entrate, Vigili Urbani, Poste,Ferrovie...) assicurando al funzionario di turno che siete la biscugina di Roosevelt, la zia di Lukashenko, la nipotina di Mubarak, la pronipote di Greta Garbo.

Contemporaneamente, un funzionario pagato dai cittadini, magari addirittura un Consigliere Regionale della Lombardia, tipo Nicole Minetti, viene a togliervi dai guai.

Chi ha usato ChiamaSilvio Beghelli ha risolto ogni problema, basta guardare i numerosi testimonials.

* M. C. era una soubrette di seconda fila costretta a farsi fotografare seminuda: ha azionato il ChiamaSilvio Beghelli ed è diventata Ministro.

* M. B. era una venditrice di salmone, ha attivato il suo ChiamaSilvio Beghelli ed è diventata ministro pure lei.

* N. L. era una ragazzina di Caserta, ha attivato il ChiamaSilvio Beghelli ed è diventata una reginetta del jet-set.

Visto?
Procuratevi subito il vostro ChiamaSilvio Beghelli, l'alternativa sicura al welfare state.

ChiamaSilvio Beghelli è facile, rapido intuitivo.
1.Digitare 1 per interventi sulle forze dell'ordine.
2.Digitate 2 per partecipare alle feste di Arcore.
3.Digitate 3 per farvi regalate un Rolex e settemila euro.

ChiamaSilvio Beghelli, un'alternativa semplice e funzionale al dissolvimento dello Stato e della decenza.

avvertenze:
* Leggere attentamente le istruzioni all'interno del tanga di piume di struzzo.
* Non funziona contro le valanghe o le frane, per quello c'è l'efficiente ChiamaBertolaso Beghelli, può anche crearvi una discarica in salotto in meno di mezz'ora.

Pollo Mannaro (pollomannaro), Milano Commentatore certificato 05.11.10 11:36| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riflessioni.

La rete internet permette di scaricare file sul proprio computer.

Molti siti che "vendono" materiale digitale fanno scaricare direttamente sul proprio computer i loro prodotti dietro il pagamento del relativo costo.

Se si fosse REALMENTE AVANTI, si farebbe così anche su questo blog, almeno per i dvd.

Perché devo consumare plastica per fare il dvd e relativo imballaggio?
Perché devo far viaggiare dei camion (corriere espresso o poste!) per ricevere il dvd?
Perché devo pagare anche le spese di spedizione di una cosa che basterebbe cliccare su un pulsante, pagare, e avercela dopo un secondo sul mio computer?

Dai su, cercate di darvi una mossa prima che, andando troppo avanti facciate il giro e vi troverete in coda!!!

Cheyenne in-Faust (cheyco), Reggio Cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 11:29| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Tempo dicevan di non Buttar Perle ai Porci.
Or cadon Porci sulle Perle....

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

RIASSUNTINO DELLE ULTIME PUNTATE

Allora..
- Il Premier "sbatacchia" l'inverosimile

- I fondi per l'ambiente sono stati falciati in maniera abnorme e uno dei risultati e' qui:

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2010/4-novembre-2010/se-questo-limone-agrumiorribili-terzigno-laboratorio-1804098299600.shtml (piu' lungo no, eh?)

- La chiesa sembra che si sia svampata, signo'.. e tutto tace.

- Napolitano sono circa 3 settimane che sta facendo un pisolino e auspica anche nel sonno.

- Bossi dice che delle simpatiche storielle del Premier non ne sa niente, e intanto continua a sbavare (e il figlio? Spero sia stato barattato con un set in lana merinos o a scelta con una muntain bike con cambio shimano)

- Castelli che approva (ovviamente) il Berlusconi life-style ma non la telfonata in prima persona... vabbe', lasciamo stare, va.

- Lavoratori carbonizzati ma, tranquilli, nessun problema per l'ambiente (GRRRRRRRR!!!!!!)

- Marchionne non c'ha manco un raffreddorino (echeccazz!)

- Fini era meglio se faceva pure lui du' raviolini

- In parlamento pare non ci siano piu' neppure le imprese di pulizia prese in subappalto.

- Ghedini tra un po si sbriciola (lo avete visto ieri? E' vero, non e' mai stato un figone, pero' mi sembra che non stia proprio una meraviglia.. sara'.)

- La Russa con i suoi giocattoli (di morte) come un bimbetto: per una volta, l'Ignazione, dovrebbe metterli in bocca, questi giocattoli.. vedi mica che...

E tutto questo in meno di 12 ore: salute!

Per il resto sto pensando se mandare mio figlio all'oratorio.

Alleluja
PolloMannaro

Pollo Mannaro (pollomannaro), Milano Commentatore certificato 05.11.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "Sole delle Alpi" (o quasi) sui banchi di una scuola di Roma?
L'articolo per chi è interessato cliccando sul mio nome

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 05.11.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 11:15| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quali alluvioni! Grazie alla Lega, il Veneto è diventata di nuovo una Repubblica Marinara.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 05.11.10 11:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Toglietemi tutto, Spezzatemi tutto, ma non l'Intelletto.
Non voglio esser Presidente del Consiglio!

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ora capisco l'incessante aumento del debito pubblico, questa voragine di denaro che può riempire l'abisso della fossa delle Marianne!
I soldi hanno un circolo molto vizioso, vengono spesi per le mignotte le quali spediscono il denaro nei loro paesi d'origine!
E il circolo si chiude nelle banche estere.

stevemax stevemax Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo questo post ho pianto. Pianto per l'inettitudine, o troppa sollecitudine a fare i comodi degli imprenditori, di uno stato che non c'e' o che per meglio dire c'e' solo per i comodi della casta.

Ho pianto perche' non e' possibile morire per lavoro, non e' possibile salutare la persona amata la mattina non sapendo se la si potra' rivedere la sera... neanche fossimo in guerra.

Ho pianto perche' ho lasciato l'Italia proprio per queste ragioni e qui, nella pur criticabile Svizzera, gli operai sono obbligati a portare il casco di protezione (insieme al resto) anche quando stanno scavando in terra... e se non lo fanno guai a loro ma soprattutto guai a chi dovrebbe vigilare (i datori di lavoro).

Ho pianto perche', scusate il linguaggio, ne ho i C0gli0ni pieni di una c@zzo di informazione che mi parla SOLO di chi Berlusconi, o chi per lui, si e' portato a letto l'altra sera...

Ho pianto e mi girano ancora piu' i cogl!0ni perche' ci prendono per il culo con i cartelli "...La sicurezza sul lavoro la pretende chi si vuole bene...". Ma andate tutti a cagare, abbiate almeno il buon gusto di non prenderci per i fondelli!

Lethe D. 05.11.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ai finiani: "Siano chiari o si va al voto".

Il premier, alla direzione Pdl, rivendica i risultati nella lotta alla criminalità e dice: "Contro di me possibile vendetta della malavita". Poi lancia un ultimatum a Fli. Bocchino: "Discorso deludente".

***

Siamo alle solite.
Al voto si va dopo aver cambiato la legge elettorale.

Punto.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 05.11.10 10:45| 
 |
Rispondi al commento

MA LE ESCORT PAGANO LE TASSE?

MI SA CHE VA A FINIRE COME AL CAPONE, ARRESTATO PER EVASIONE FISCALE, INVECE CHE PER TRAFFICO DI BEVANDE ALCOLICHE

E RUBY PAGA LE TASSE PER LE SUE "PRESTAZIONI"
IMMAGINATE OGNI VOLTA 5000 EURO!!!!

ROBA DA MATTI

antilla dal canto, livorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finiamola di dire che parlare delle escort del premier è puro e semplice gossip!

Chi fa questo è un suo garantista, oltretutto dimentica che Al Capone non fu incriminato e sbattuto in galera per i suoi crimini, ma per aver evaso il fisco!

Le escort che il premier è uso utilizzare sono alla base della sua ricattabilità.

Sapete che significa essere ricattabile?

Significa che chiunque sia a conoscenza delle sue debolezze può pretendere, in cambio del silenzio, l'impretendibile.

D'altro canto sappiamo anche che lui, per evitare la galera, fa leggi che violano la Costituzione, alla quale ha giurato fedeltà, e bypassa la legge, non è un personaggio puro e casto.

Sappiamo anche che a causa della sua ricattabilità, ha piazzato al governo gente di dubbia trasparenza morale, donnine disponibili, gente del suo entourage personale, quindi legata a lui dal doppio filo del do ut des.

Ieri un grande Mieli ha dato un enorme ed importante contributo alla trasmissione, e senza mai scendere nei particolari della triste vicenda, solo mettendo in evidenza le discrepanze alquanto evidenti che ne scaturivano. Ve ne siete accorti?

Analizziamo i fatti, qualunque essi siano, e traiamone le giuste conclusioni.

Nessun garantismo a chi non lo merita e tiene sotto scacco un intero paese per le sue beghe private.

Lui la zappa sui piedi se la da da solo, nessuno lo obbliga a farlo, che vada in malora, per uno dei tanti motivi che lui stesso ci fornisce.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 05.11.10 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi: "Tempesta di carta".
Di Pietro: "Età della pietra".
Bersani: "Forbice!"

Spinoza.it


Il mio Presidente!

http://www.blogmamma.it/wp-content/uploads/2010/02/allattamento.jpeg

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Una cinquantina di contestatori ha atteso questa mattina a Mirandola, in provincia di Modena, l'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne, che tra pochi minuti presenziera' al 'Premio Pico della Mirandola'.

pico della mirandola?
ma non era quello dalla favolosa memoria?
a che cazzo c'entra il merchiorre, visto che si è dimenticato dovè nata la fiat, di quanti soldi gli abbiamo dato in mezzo secolo, e di quante famiglie ci sono dentro?

il Mandi Commentatore certificato 05.11.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Aboliamo gli ordini Professionali, firmiamo la petizione che si trova nel link allegato. Abbattiamo le caste di potere dal basso per poi arrivare in alto. Aboliamo gli Ordini e in particolare quello dei giornalisti...

http://www.gopetition.com/petition/28770/sign.html

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/01/abolizione-ordini-professionali.html

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 05.11.10 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Sul tema alluvioni:

Una volta si chiamava “Legge Finanziara“, adesso è conosciuta come “Legge di stabilità“. La legge – attualmente in discussione in commissione bilancio con problemi per la maggioranza – prevede un drastico taglio di fondi per quanto riguarda il ministero dell’Ambiente. Esso sarà ridotto a un terzo di quello che era nel 2008: da 1.649 milioni di euro a 513 milioni. Come si può vedere un taglio di oltre un miliardo, con una prospettiva di ulteriore riduzione nei prossimi tre anni. E’ previsto infatti per il 2013 un bilancio pari a 498 milioni.
Mentre per il Ministero dei Beni Culturali e per quello delle Politiche Agricole è prevista una decurtazione di bilancio (nel triennio) pari ad un 20%, per quello dell’Ambiente la scure sarà del 60%. In pratica avremo un Ministero che non avrà più le risorse necessarie per gli interventi di competenza a difesa del territorio e dell’ambiente.
Ciò stride ancor più se andiamo a vedere quali saranno le risorse finanziare previste per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e per quello della Difesa. Il primo passerà dagli attuali 6.821 milioni, a 6.640 del 2013; solo una modesta flessione dunque. Il Ministero della Difesa invece, sarà quello che non subirà sostanziali tagli di bilancio. Nel 2008 il suo bilancio era pari a 21.132 milioni di euro. Nel 2013 sarà di 21.366.

L’Italia, dunque, continua ad attrezzarsi per delle guerre – ma le chiamano eufemisticamente operazioni di peace keeping – lontane dal nostro territorio nazionale. Guerre non volute, non sentite dalla maggioranza della nazione e con un costo insopportabile di vite umane. Mentre verso i nemici interni quali le alluvioni, le calamità naturali, il dissesto ambientale – nemici che pretendono un altro tributo di vittime - ha alzato ignominosamente la bandiera bianca della resa.

Un governo bastian contrario. Soprattutto su cio' che la popolazione desider di piu'.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La classe dirigente del Pd è l'unica cosa che se incenerita non farebbe male alla salute di nessuno.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"In questi giorni di diluvi nel Veneto, che sembra un nuovo disastro del Polesine con l'unica differenza che non lo dice nessuno..."
esatto... un evento drammatico che sta passando quasi inosservato su tg nazionali... fosse successo altrove... chissà quanto ne avrebbero parlato!!!!!
Disgustato

Thomas Levorato 05.11.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO SAPEVATE :CHE NEL LAZIO, VICINO CIVITAVECCHIA C'è UN CENTRALE NUCLEARE,IN FUNZIONE DAL 1900 CHE PUò DARE ENERGIA?
E CHE LE SCORIE NON SI SA DOVE LE PORTANO.
LO SAPEVATE CHE Cè Nè UN'ALTRA VICINO VARESE UGUALE? CHE PUò DARE ENERGIA ATOMICA. FONTI ATTENDIBILI,

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie!
Domenica 31 ottobre si è conclusa la campagna SMS Aiuta la Sierra Leone. Hai tutti i numeri per farlo a favore dell'ospedale di Emergency a Goderich, in Sierra Leone.

Grazie ai tantissimi che hanno inviato un SMS di donazione, alle compagnie TIM, VODAFONE, WIND, 3, COOPVOCE e TELECOM ITALIA che hanno concesso il numero unico e a tutti quelli che ci hanno aiutato a promuovere l'iniziativa.

Comunicheremo la cifra raccolta non appena riceveremo le rendicontazioni definitive e vi terremo aggiornati sullo stato di avanzamento dei lavori di ampliamento dell'ospedale di Goderich.

***

Questo significa dare soddisfazione ed essere responsabili e trasparenti.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 05.11.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che sia la mafia a mandargli le escort o le minorennu e che sia la mafia a indurlo a inguairasi con la questura e cubiste come la Minelli, è una stronzata così grossa che può crederla solo la nostra zoccola berlusconiana M., quella che crede che tutte le donne e specie le nonne per bene la diano via per 7000 euro.
E ci aggiungiamo anche il pazzo della soffitta, GV, alias un sacco di nick femminili con tanto di insulti agli extracomunitari. (Ma quando te la fanno questa operazione per trans?)
Cara M. da un metro e mezzo, ci tieni molto a vantarti di parlare pulito e forbito e a considerarti più educata di tutti. Ora io ti chiedo: quale insulto è più grande, quando io ti dò di cretina per continuare a elogiare B malgrado tutte le sue porcate o quando tu mi nomini dicendo arbitrariamente che per 7000 euro la darei via subito?
Ormai su questo blog mi sono presa di fascista, di ladra e di puttana. Poi la maleducata sarei io quando dò ognuno di questi di IDIOTA!!!???

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.11.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno parla dell'alluvione nel Veneto? Solo le tv locali? i Tg nazionali? Solo se succede al sud fa notizia?

Marco T., Padova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo blog assomiglia sempre più ad una valvola di sfogo,si bastonano come animali, dove tutti i tifosi,vanno ad assalire ed inveire sull'albitro additandolo come un cornuto.
L'albitro di turno può essere, una volta!!u curtu,un'altra d'alema,poi bersani, ecc......
A me viene sempre il dubbio:
Non sarà che li vogliono far sfogare....per poi tutto passa in sordina?
Il vecchio sistema non cambia,e non cambierà mai!!!.
I tifosi sono degli illusi,i quali la domenica si mettono in fila ai botteghini per fare il biglietto.

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se riuscissimo a controllare lo stato di sicurezza delle aziende, domani mattina la metà dovrebbe chiudere i battenti.. conosco molti che lavorano proprio nel campo della sicurezza e impianti antiincendio.. la metà dei supermercati non ha gli estintori funzionanti, le uscite di sicurezza a norma, i magazzini a norma con scatole ammassate davanti alle vie di fuga, non ci sono luci di sicurezza in caso di fumo. Nei cantieri italiani se vuoi lavorare è cosi..se no te ne vai a casa e si mette al tuo posto un qualunque disperato extracomunitario che si trova in un paese straniero e da clandestino, senza mangiare e magari dormendo in 12 in una stanza e tutto per scappare alla guerra o la miseria.
Se vuoi lavorare è cosi. E zitto anche. Ma di che ti stupisci? Che vogliono risparmiare sulla tua pelle ? Ma non lo hai vista l'indifferenza che c'è in giro? Se stai male ti lasciano agonizzante sul marciapiede. La gente non spreca manco 5 minuti per aiutarti, figurati se un datore di lavoro spende 20 euro a persona per la sicurezza dei suoi operai e impiegati. Persino alcune delle ditte di miei clienti (che sono uffici) non sono a norma una, addirittura, ha l'unica uscita di sicurezza che da su un tetto. Ma si può? Come si può dare il benestare ad aprire al ditta in un posto dove se succede qualcosa fai la fine del sorcio? No caro Beppe come al solito non si vuole vedere la realtà. Non sono le punizioni a mancare è la disonesta dell'uomo e il suo egoismo a predominare. I soldi oramai hanno sostituito i sentimenti. Come potrei dormire tranquillo o essere felice con i miei soldi sapendo che domani mattina qualcuno potrebbe morire per negligenza mia? Ma di cosa ci stupiamo? Sversano rifiuti tossici nei fiumi, ci avvelenano con il petrolio, fanno guerre in nome del profitto e se portesti ti manganellano. Poi quando la gente muore piangono lacrime di coccodrillo per i media. Ma non lo vedete come va il mondo?

Mariano Ingaldo 05.11.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento

AMBIENTE, SMALTIMENTO RIFIUTI / No ai termovalorizzatori nel Lazio

Dalla dissociazione molecolare una delle soluzioni ai problemi dei rifiuti.

http://www.unonotizie.it/12201-ambiente-smaltimento-rifiuti-no-ai-termovalorizzatori-nel-lazio.php


***

Finalmente si incomincia a ragionare.


cettina* d., sicilia Commentatore certificato 05.11.10 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai siamo verso il cinesismo globale! La Cina docet et impera.
Lo popolo italico destinato a scomparire è!
AVETE VOLUTO BERLUSCOPATOR,
AVETE VOLUTO,L'EUROPA UNITA E MONETARIA,
AVETE VOLUTO GLI IMMIGRATI A PIOGGIA OGNI GIORNO SUI BARCONI,
AVETE VOLUTO,LA MAFIA IN OGNI ISTITUZIONE,
AVETE VOLUTO LA CORRUZIONE IN OGNI RAPPORTO , PRIVATO E NON,
AVETE VOLUTO IL DIO E RE CALCIO IN TV,
AVETE VOLUTO IL PAPA COME PRESIDENTE POLITICO,....E ALLORA DI COSA CXXXO VI LAMENTATE!!!!!
ITALIANI ! FATE LA FIGURA DEGLI ITALIANI!!!
MEGLIO ESSERE SCIOVINISTI FRANCESI, CHE AD OGNI MINKIATA DEL GOVERNO TI FERMANO LA NAZIONE PER 1 SETTIMANA, PIUTTOSTO CHE MANIFESTARE CON I SINDACATI PER UN' ORA DI SCIOPERO!! KE CXXO VUOLE DIRE UN'ORA DI SCIOPERO??ANDARE AL MARE PRIMA, FARE COLAZIONE TRANQUILLI? ITALIOTI!!

alba nottino 05.11.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

OT
Per il nano è tutto un complotto orchestrato dalla mafia per vendicarsi dell'azione di governo contro la malavita.

Bombe ai magistrati, mignotte per il premier.

Non c'è par condicio neanche nelle vendette mafiose.

al lupo Commentatore certificato 05.11.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico, da sballo!!!!
luca telese sta distruggendo la santadechè su la7!


Quando smetteranno di chiamarle "morti bianche" non sarà mai troppo tardi

al lupo Commentatore certificato 05.11.10 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho paura che in questa società la morte stia diventando la magra consolazione, per una vita, non vissuta.

valentinaappunti@gmail.com 05.11.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo scavando un Tunnel, mentre sullo Sfondo scorron le Immagini di un Paradiso Tropicale, Licenzioso oltre ogni Immaginare.
Sì, perchè ahche quella abbiam Superato.
Siamo gia' nell'Oltre, come Beppe Preconizzava: ce li siam tirati Dietro....
Oltre la Montagna, dicono, la Valle dell'Eden.
Un Bruco, un Tarlo, m'ha detto stanotte, rintanato nella Scatoletta del Tonno Scaduto, che oltre il Diaframma, ci Attende una Grande Buca con a lato un Mucchio di terra Smossa.

Pero' non riesco a Capire la relazione con i Centotrenta Cacciabombardieri che stiamo assemblando: forse servon a far la Guerra ai Marziani ed in quel Buco vi Ficcherem il loro Tesoro, Occultandolo agli sguardi Venusiani.....

Formica e.a Rapporto: Comandandante Z, passo e Chiudo.
No, non il Buco....

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EVOLUZIONE DELLA SOTTOSPECIE

l'evoluzione del verme da mavalà ghedini a nonècosì ghedini e gli paghiamo pure lo stipendio da parlamentare a questo stronzo, si può essere più cretini di così?

P.S.
ma questa ameba di omino quando va in tv parla come parlamentare o come avvocato dello u'curtu, perchè se è così voglio il contraddittorio voglio sentire anche le pubblica accusa altro che bavagli e bavaglini.

P.S. 2

Per quanto riguarda il post finiamola con le chiacchiere, posiamo tutti il culo per terra e non ci rialziamo fino a che i termini della convivenza civile non vengono ridiscussi o in alternativa c'è solo una guerra civile per cambiare l'attuale andazzo. I cani rabbiosi vanno abbattuti.

Compagno Cipputi Commentatore certificato 05.11.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

La cosa criminale è che i fondi per la sicurezza vengono dimezzati ed in questi giorno chi ci governa(?) che fa? minaccia elezioni anticipate se non si piegano ai suoi voleri. risultato di future elezioni? presto detto. milioni di euro, dei cittadini italiani, buttati nel cesso per campagne elettorali che avranno come risultato un forte assenteismo. vince l' opposizione? non cambierà niente, gli oppositori non faranno altro che mettere bastoni tra le ruote e si continuerà con il tran tran odierno, con i soliti zombies alla tele che si insultano, che non cavano un ragno da buco,tutto per stare ben comodi sullo scrannone raggiunto e sopratutto raggiungere il periodo minimo per avere diritto ad una pensione profumata per il futuro. il mondo del lavoro attuale in Italia è devastante. o accetti o quella è la porta. ritmi massacranti e se succede la tragedia, beh, io non c'entro, lavorava troppo e male, visto che doveva portare i 4 soldi a casa per poter pagare un mutuo, far vivere decorosamente i figli, condurre una vita, e questa è una parola sconosciuta in certi ambienti, NORMALE e DIGNITOSA.
propsta di modifica dell art. 1 della nostra Costituzione: L' Italia è una Nazione fondata sul lavoro. Degli altri.

stefano z., reggio emilia Commentatore certificato 05.11.10 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Cara Anna,
l'unico consiglio che ti posso dare è il seguente...

Esodo 21,23-27

23 Ma se segue una disgrazia, allora pagherai vita per vita: 24 occhio per occhio, dente per dente, mano per mano, piede per piede, 25 bruciatura per bruciatura, ferita per ferita, livido per livido.
26 Quando un uomo colpisce l'occhio del suo schiavo o della sua schiava e lo acceca, gli darà la libertà in compenso dell'occhio. 27 Se fa cadere il dente del suo schiavo o della sua schiava, gli darà la libertà in compenso del dente.

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Per capire quanto questo sistema imperniato sull'illegalita' abbia permeato un po' tutti i settori del sociale , perfino in questo tema di cui si tratta, la sicurezza sul lavoro;
Marco Bazzoni, lavoratore fiorentino e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (Rls) in un documento di dieci pagine, ha evidenziato le discrepanze della legge 106 del 2009 (Testo unico sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro) rispetto alla direttiva europea, ad alcune norme costituzionali e allo stesso Statuto dei Lavoratori. E dopo quattro mesi il Parlamento europeo ha risposto di aver aperto un’inchiesta. In altre parole: l’Europa ha ritenuto fondate le obiezioni di difformità sollevate dal combattivo operaio.
Ma cosa prevedono gli articoli contestati? Uno di questi ad esempio, l’articolo 16, stabilisce una sorta di deresponsabilizzazione del datore di lavoro e dei dirigenti grazie al meccanismo della delega, attraverso la quale è possibile trasferire ad altri gli obblighi inerenti alla sicurezza. Una norma “salva manager”, come è stata definita, in netto contrasto con la direttiva europea che sancisce, invece, il principio della responsabilità per il datore di lavoro anche nel caso di delega ad altri soggetti. Insomma l’Europa vorrebbe evitare il giochetto dello scaricabile, mentre la legge italiana vorrebbe reintrodurlo.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 08:48| 
 |
Rispondi al commento

I ragazzi di oggi non sanno fare la rivoluzione, come anche quelli di ieri , visto i risultati!

Ma dico io, se esci fuori di testa e visto che sei uno sbirro, corri a Montecitorio , levacelo dai coglioni e sparati, che cazzo c'azzecccano le tue figlie , visto che sono "figlie di questo tempo" ?

Pensa che coglione, sarebbe potuto finire sui libri
di storia , invece è finito in cronaca nera!
mah!

Lenintonio Desani 05.11.10 08:43| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/politica/2010/11/05/news/padani_berluscon-8764246/?ref=HRER2-1

LA POLEMICA
Giovani padani in rivolta su internet
"Silvio indecente, la Lega lo lasci"
Nel forum su Berlusconi-Ruby molti interventi anti-premier. "C'è la crisi e lui che fa? Se la gode. "Si permette di fare ciò che vuole e rovina anche la nostra reputazione". "Silvio è sul viale del tramonto, bisogna rompere l'alleanza entro l'anno"
Il timore principale, comunque, è che gli elettori del Senatur possano stufarsi. "Al governo chi c'è? Lega e Pdl, molta gente collega automaticamente le porcate di uno all'altro, la faccia ce la mettiamo anche noi e ciò non è bene" fa notare un altro frequentatore del forum. "In un momento così delicato in cui il Paese ha bisogno delle riforme il signor Berlusconi si permette sempre di più di fare quello che vuole, rovinando la reputazione anche a noi.
Impatiens è convinto che il Pdl "senza Berlusconi si scioglierà come neve al sole" e che "Silvio è sul viale del tramonto". Per questo non ha dubbi su quel che dovrebbe fare la dirigenza della Lega: "Ritirare l'alleanza in qualche momento strategico, ma comunque entro la fine dell'anno. Non posso continuare a vedere i nostri politici trattati come cani da Berlusconi". Le sorti del Pdl sono chiare anche per una moderatrice del forum, Padanina: "Il Pdl scomparirà eccome! E anche a breve. Secondo me si aprono spazi per l'indipendenza della Padania. L'Italia collassa".
"Bisogna anche dire che Berlusconi non è affatto una persona legalmente pulita, basta pensare a tutti i processi in corso, al fatto che è andato con una minorenne, al lodo Alfano e alla legge sulle intercettazioni chiaramente fatta perché gli faceva comodo"

Insomma a parte gli imperterriti qui sopra inamovibili, sembra che anche nelle coriacee teste leghiste comincia a farsi un po' di luce. Anche se il tempo e' grigio..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IPOCRITI
D’Alema convoca Berlusconi al Copasir perché preoccupato per la sua sicurezza!!
Che ipocrita, ma se tutta la sinistra, italiana e non, non vede l’ora che Berlusconi finisca sotto un metro di terra……
http://www.youtube.com/watch?v=hbAk7oirxfk

ugo f. Commentatore certificato 05.11.10 08:27| 
 |
Rispondi al commento

..continua ..Se si considera che la maggior parte dei 'ispettori del lavoro' lavorano (rispettando l'attuale contesto alla moda) in regime precario , anche , e sopratutto negli enti pubblici (art.1 cost. Ed affini ) ; e che la tendenza naturale di chi 'imprende' e' quella di sminuire l'onere e massimizzare il dovuto ; ci sono i presupposti per l'ennesima commedia bucolico-burocratica che durerà anni ,caratterizzata dapprima da un vellutato miglioramento dei dati statistici degli incidenti sul lavoro (forse) , ma nel periodo e non per la legge dei grandi numeri, la situazione di pericolosità in ambito lavorativo rimmarrà la stessa ;se non peggiore (ferro ed acciaio)

Non per fare il corvo della situazione , ma le considerazioni esposte scaturiscono dalla visione del vissuto e come questo viene affrontato legislativamente : ( mentre lorSignori discutono quale tipologia di 'buco' sia idonea alla scalata sociale ); chi (?) di dovere (haime!! da NOI dato) ha già leggiferato per esemp. la patente-detersivo , creato e consolidato sempre più il lavoratore usa&gettati; il dipendente fannullo-certificativo , l'ingresso nel lavoro in modo appaltativo, la giustizia-federalista ,il pover-card , gli incentivi a senso unico-la tasca ; e tutte quelle disposizioni legislative (senza considerare quelle bocciate o da bocciare con refe. o inservibili) che non affrontano e risolvono le problematiche , non per mancanza di coraggio o incompetenza ,ma per convinzione che Politica significhi rendere ingarbugliato e difficile un contesto , per sguazzarci dentro ,con la speranza di quadagnare qualcosa (o qualcuno)

PHUUAAA!!!

bravo Beppe che permetti alle persone e anche tu per primo , nel provare a descrivere il presente , basandoti sul passato , in prospettiva del futuro .

istev f., aho Commentatore certificato 05.11.10 08:19| 
 |
Rispondi al commento

...........................da un governo che ha dimezzato le sanzioni ai datori di lavoro e ai dirigenti preposti e, in alcuni casi, ha sostituito l'arresto sostituito con l'ammenda attraverso il decreto Dlgs 106/09......................
Premetto di non essere un'esperto in tema ,ma per necessità ho infarinato un po' di informazioni , che mi portano alla considerazione che :
Il decreto di cui si parla è un ''correttivo'' del più corposo 81\09 , che ha abrogato la 626 mai attuata completamente ,in primis sulle responsabilità .

Se sinteticamente si può affermare il dimezzamento delle sanzioni nel primo , appare un minestrone burocratico il pakketto sicurezza sul lavoro 81\09, che nell'applicazione concreta carica gli imprenditori di incombenze importanti in quanto si tratta DI RESPONSABILITA' SU ALTRE PERSONE ( gia' ampiamente 'tutelate' nella COSTITUZIONE E CODICE CIVILE ) ; ma nel concreto farragginoso ed oneroso a discapito della finalita' = la prevenzione ( e molto probabilmente a favore , di un qualche guadagno)

la 626 era una buona legge ,in linea con le direttive europee, la non completa applicazione : in quanto presenti alcuni punti interpretativi (che girati dagli attori ''all'italiana'') hanno permesso una condizione lavorativa sempre più pericolosa . (si paventa la stessa cosa per l'81\09)

così sembra anche nell'impostazione di queste ultime leggi in tema lavorativo : sembrano portare molta attenzione alla predisposizione di idonee prassi lavorative ma in una applicazione pratica scaricano sull'imprenditore ( oltre agli oneri ,sempre e giustamente ''cari'' alla figura ) degli indirizzi importanti come quello di decidere se un lavoratore svolge ''mansioni pericolose'' o debba essere sottoposto a sorveglianza sanitaria ,per via della mansione svolta.
queste ultime disposizioni devono essere attuate 'in previsione dei controlli ' o in (ferro toccato) evento tragico .

Se si considera che la maggior parte dei 'ispettori del lavoro' la

istev f., aho Commentatore certificato 05.11.10 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Mandiamoli a lavorare in miniera!
Vedrai come è bello poi tornare a casa!
se ci riesci.
mandi

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 08:06| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ad annozero ghedini si è superato nel leccare il culetto al nanetto, per difendere l'indifendibile:

continuava a sostenere che il micropremier sapeva che la zoccola in questione era nipote del presidente egiziano solo perchè la zoccola lo disse ad una cena!

peggio ancora!

se "sapeva" che la zoccola era la nipote, perchè invece che mandarci l'igenista mentale privata a raccoglierla, non ci ha mandato il consolo egiziano?

quindi in realtà sapeva che non era egiziana, ha raccontato una palla, perchè lo si può immaginare!

la stronzona minorata e minorenne, ma maggiorata, può raccontare quanto costa alla comunità!

BUONGIORNO, SPERO, POPOLO!


Mi si rivolta il sangue, e una rabbia mi pervade leggendo la triste ma non isolata storia di questo lavoratore morto "per incidente sul lavoro". E penso che in fondo l'ingiustizia che vediamo crescere a dismisura in questo paese di merda, viene da dei governanti che gli Italiani hanno votato, facendosi incantare dalle loro promesse, ed ora il risultato. E sappiamo che questi risultati andranno a peggiorare, tempo di far girare bene la macchina ideata da chi ha chiara intenzione di distruggere il paese a favore dei + ricchi e dei padroni. E ben gli stà agli Italiani definiti "coglioni" da colui che essi stesso hanno votato. Cosi impareranno a scegliere la prox volta. La disoccupazione, la povertà strisciante, l'ingiustizia sociale, le discariche, l'immoralità politica e non, la corruzione. Ma quanto coglioni sono gli Italiani per accettare tutto questo incanto del caimano e continuare a votarlo. Ah ma dimenticavo che questo e il paese del "Io mi faccio gli affari miei", dove basta a ognuno vada bene le sue cose per abbassare la testa davanti ai manganelli dello stato, fottendosi della collettività. E allora Italiani non vi lamentate e continuate a prenderlo in c... in silenzio. L'alternativa: siate dei veri uomini e dite NO, un NO sonoro e ben visibile, a milioni nelle piazze, contro questo stato di merda, che continua ad imbottire le vostre menti di bugie e frottole patriottiche mentre loro se la passano + che bene con i nostri soldi sudati. Come 70 anni fà e ora di finirla con il dittatore e i suoi accoliti. SVEGLIATI ITALIA. Una scheda elettorale non basta +. Ditelo al Presidente della Repubblica che sonnecchia , ditelo al garante addormentato, che qualcuno gli stà sfacciando il paese. Essere imparziale davanti a tanto scempio vuol dire essere complice dell'alto tradimento perpetrato contro questo paese diventato lo zimbello in Europa.

Saad Sultan 05.11.10 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Meglio clara orsini che berlusconi


(imaginati a che livelli siamo)

va vado a lavorare per pagarte la pensione a te e a quantolegaiolo infame ci sia

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.10 06:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1/2 - SIGNORSI' SILVIO'...

Era l'ora che i Carabinieri, ma spero anche le altre forze dell'ordine, uscissero dal tanfo di chi li vuole "sottomessi e complici" delle proprie nefandezze.

Nel lavoro, in particolare in quei lavori che richiedono un continuo esame di coscienza, serve fermarsi un attimo e riflettere. La domanda non è dove state andando ma dove vi stanno portando.

Tralasciando le solite frasi fatte che ci vedono come popolo bue: erbivoro, stupido, forte ma senza coraggio. Bamboccione in quanto ignorante incolto e indifferente a quanto gli succede intorno e che lo riguarda.

Socrate sosteneva che la massa è ignorante e, in quanto tale, non possiede i mezzi per percepire dove stia il bene ed il male facendo quindi del male senza la piena consapevolezza di farlo.
Eraclito diceva che il popolo è stupido e quindi senza la possibilità di capire la differenza intrinseca tra bene e male.

Disturbati e archiviati i filosofi... si percepisce una evidente sudditanza cieca. Nel calderone dei partiti, ridotti ormai a greggi, dove i pastori detengono la guida indipendentemente dalle loro capacità.

Io capisco la sudditanza cieca ma come è possibile che i rappresentanti delle istituzioni siano gli stessi che le minacciano o le minano quotidianamente con la tacita benedizione dell'opposizione.

Non hanno neanche il pudore di chiedere e/o di chiedersi se l'italia: governata da uno statista che pone il paese al suo servizio per mezzo della politica invece de servire "lui" il paese. Dal momento che viene profumatamente retribuito per svolgere questo compito nel migliore dei modi e con il rispetto di quelle norme trascritte sulla Carta Costituzionale e, sulle quali, ha prestato solenne giuramento.

Un palcoscenico politico che mette in luce il peggior avanspettacolo che una nazione può aspettarsi.

SIGNORNO' LET'S GO.

By Gian Franco Dominijanni
By Gian Franco Dominijanni


2/2 - SIGNORSI' SILVIO'...

Personaggi che usano il tono (di voce) per difendere i torti. Delineando un atteggiamento presuntuoso per nascondere le incapacità loro e del personaggio che stanno difendendo.

La peggiore tirannia è l'abitudine. tutto avviene con estrema naturalezza. Associazioni familiari alla Conferenza nazionale delle Famiglie in programma a Milano a partire da lunedì 8 novembre dovrebbe aprire con il discorsi di chi della famiglia, ma non solo, nun je ne frega gniente... ma, ovviamente, spinge in avanscoperta il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega alle politiche per la Famiglia che sostiene: La presenza del presidente del consiglio è dovuta. E' un atto di rispetto per coloro che per mesi hanno lavorato per mettere i temi del futuro piano della famiglia che verrà approfondito.

Ok massimo rispetto per i lavoratori... ma in tutto questo scenario la famiglia e i suoi pricipi, tanto acclamati dalle associazioni delle famiglie, viene rispettata? Oltre ad essere imbarazzante "lui" lo state diventando anche voi difendendolo in quanto, in questo caso invertento la frase, i mezzi non giustificano i fini.

Ieri su Annozero i tirapiedi del primer, tutto sesso droga & bunga bunga, si sono trovati troppo spesso in difficoltà. mancavano gli specchi su cui arrampicarsi.

L'augurio è che i finiani facciano un atto di coscienza. Il programma del PDL si è consumato nei bordelli dei palazzi. E' andato a put.... come direbbero qualcuno.

SIGNORNO' LET'S GO.

By Gian Franco Dominijanni


http://www.house.gov/paul/congrec/congrec2003/cr090503.htm

NE VALE LA PENA !!!

Roberto Vian 05.11.10 06:02| 
 |
Rispondi al commento

purtoppo dico una cosa così scontata e banale che nessuno la capirà.

sena protezionismo e contollo dell'immigrazione non ci sarà impresa e imprenditore che possa resistere alla concorenza sei paesi invia di sviluppo che non garantiscono i diritti sociali e dei lavoratori.

ma qualcuno ha deciso che aprire le frontiere all'immigrazione selvaggia e all importazione selvaggia è un bene..... e così sia!

il risultato è sugli occhi di tutti ma è ancora presto perché gli intelligentoni di sinistra per ideologissmo e liberisti per l'uovo oggi anziché la gallina domani (guadagno facile) capiscano l'antifona perché bisogna aspettare che l'uovo sia mangiato e la gallina manchi...ma siamo a tiro.

amen

bruno bassi 05.11.10 04:58| 
 |
Rispondi al commento

i messaggi pubblicitari di comunicazione sociale italiani sono tragicomici (dipende dal punto di vista) come quello della presidenza del consiglio del bungabunga riguardo alla famiglia visto facendo zapping proprio nel mentre che sull'altro canale ne dicevano una in più sulla ruby.

l'avranno fatto apposta i comunisti?

bruno bassi 05.11.10 04:39| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1997 è accanto all’orafo Gino Zoccai nel varo di Volare, della quale rimane azionista e amministratore delegato quasi fino alla fine, poi arrestato e rinviato a giudizio per il tracollo della compagnia. Mentre Volare agonizza, nasce MyAir, low cost «clone» della stessa Volare: medesimo call center, molti dipendenti e dirigenti in comune. Con l’ex ministro dei Trasporti Carlo Bernini presidente e l’ex direttore finanziario di Volare Merrick Adelstein amministratore delegato, la compagnia prende il volo il 17 dicembre 2004. «Non ho nulla a che fare con MyAir» assicura Soddu. Tempo pochi anni, però, e diventa vicepresidente esecutivo, mentre i suoi due figli, Arianna e Luca, ne diventano i proprietari attraverso la FlyHolding: oggi le loro azioni sono in mano a Unicredit, che le ha in pegno a garanzia di un prestito di 20 milioni concesso a fine 2007.
Dopo una vita spericolata densa di ritardi, cancellazioni e richiami dell’Enac, a MyAir è stata ritirata la licenza lo scorso 24 luglio. Il Tribunale di Vicenza l’ha dichiarata insolvente a fine ottobre. Sulla compagnia e sull’intero gruppo che fa capo a FlyHolding è in corso un’inchiesta per una sospetta bancarotta fraudolenta da 200 milioni di euro.
A quasi 97 milioni ammontano i debiti della sola MyAir calcolati dal commissario giudiziale Francesco De Stefano, che ha escluso di poterla rilanciare e individuato nella vendita di quel che resta l’unica chance. A farsi avanti sono stati Livingston e Blue Panorama, l’Air One Executive della famiglia Toto, che ha poi deciso di ritirarsi, la European Low Cost della Ir Conset presieduta dal principe Domenico Napoleone Orsini, genero del presidente di Generali Antoine Bernheim, costituita a settembre 2009 proprio per rilevare MyAir. Finito nel nulla il tentativo di Ir Conset, si era proposta la Star Airways, che l’1 febbraio è tornata alla carica con il commissario De Stefano. Ora, però, è disposta a investire solo 9,2 milioni per l’affitto delle attività

Tom Ray 05.11.10 04:18| 
 |
Rispondi al commento

Con chi vola Star Airways
Scritto il 4 Febbraio, 2010 in 15. L'esperienza, Attualità, Rubriche da redattori | | Invia per Email
Dopo Alpi Eagles, Volare, Lte e MyAir, Vincenzo Soddu sta per tornare in pista con un’altra compagnia aerea? Gli addetti ai lavori non hanno dubbi: sarebbe lui la mente e il motore di Star Airways, base a Tirana, di proprietà della società albanese Krali, voli programmati in 23 aeroporti del nostro Paese e un sito internet italiano che annuncia il prossimo avvio delle operazioni. Si tratta della stessa Star Airways che lo scorso ottobre si era fatta avanti per acquistare MyAir, con un’offerta da 22,5 milioni di euro rifiutata dal Tribunale di Vicenza.Il rappresentante in Italia di Star Airways assicura invece che Soddu non ha alcun ruolo nell’iniziativa, né i suoi familiari (però il figlio Luca risulta avere un indirizzo mail di Star Airways). L’avvocato di Soddu è sulla stessa linea, anche se non esclude un ruolo di consulente nella trattativa per MyAir.
Soddu, ex solista delle Frecce tricolori, nel 1982 è tra i fondatori di Alpi Eagles, compagnia creata dal gotha dell’imprenditoria del Nord-Est, atterrata dall’Enac, l’autorità aeronautica, nel 2008. Nel 1997 è accanto all’orafo Gino Zoccai nel varo di Volare, della quale rimane azionista e amministratore delegato quasi fino alla fine, poi arrestato e rinviato a giudizio per il tracollo della compagnia. Mentre Volare agonizza, nasce MyAir, low cost «clone» della stessa Volare: medesimo call center, molti dipendenti e dirigenti in comune. Con l’ex ministro dei Trasporti Carlo Bernini presidente e l’ex direttore finanziario di Volare Merrick Adelstein amministratore delegato, la compagnia prende il volo il 17 dicembre 2004. «Non ho nulla a che fare con MyAir» assicura Soddu. Tempo pochi anni, però, e diventa vicepresidente esecutivo, mentre i suoi due figli, Arianna e Luca, ne diventano i proprietari attraverso la FlyHolding: oggi le loro azioni sono in mano a Unicredit, che le ha in..

Tom Ray 05.11.10 04:17| 
 |
Rispondi al commento

...La sicurezza sul lavoro...ma che dite !
Il lavoro si stà dissolvendo,i soldi pure,
e mi parlate di "sicurezza sul lavoro".

Non voglio sparare una percentuale ma
certamente la maggioranza delle imprese
è in rosso.......come volete che possano
attuare la sicurezza in queste condizioni.

Questo paese ha bisogno di politica vera,
attuare riforme innovative ed importanti,
dare slancio alla ripresa, nazionalizzare
le banche,sfruttare tutte le risorse umane
valide disponibili, liberarsi dalle "mafie",
incentivare il turismo,puntare sull'energie
rinnovabili e tanto altro ancora (sappiamo).
Ma la classe politica che ci governa non
è in grado.

Quindi c'è un'unica soluzione. Poichè è
inconcepibile "morire" per lavorare"...
attuiamo tutti uno "sciopere generale"
ad oltranza, finch'è la situazione non
giri verso un totale cambiamento.
Dovremmo farlo tutti!
E poi vediamo che succede !
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 05.11.10 02:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e carissimi amici e mezzi nemici del blog, voglio complimentarmi per NON AVER PUBBLICATO UN SOLO POST SU BERLUSCONI, e per essere sempre COERENTI con le idee del Movimento, parliamo di fatti non di degenerazione!
Grazie.
Si, se puede!

Ashoka il Grande (detto diego), mexico Commentatore certificato 05.11.10 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Monza. Processo Paparo: associazione a delinquere per la Tav. Volano insulti Stampa E-mail

Scritto da Valentina Rigano
Giovedì 04 Novembre 2010

Se ci sono stati illeciti nei cantieri per l'alta velocità o in altri appalti pubblici, è colpa delle forze dell'ordine che non hanno controllato, perché la "maniera calabrese" di lavorare, è semplicemente "tendere la mano a chi ha bisogno".
Con queste parole Romualdo Paparo, 50enne fratello di Marcello Paparo, definito “boss” della ‘ndrina calabrese dei Barbaro distaccata in Brianza, e con lui indagato insieme ad altre 20 persone per vari reati, tra cui spicca l’associazione a delinquere di stampo mafioso relativamente ad appalti per la Tav e facchinaggio in catene di supermercati, si è rivolto ieri mattina al Giudice Giuseppe Airò, in aula di Tribunale.I fratelli Paparo, unitamente ad altre 20 persone, sono finiti nel mirino degli investigatori nel 2004, quando l’operazione “Isola” dei Carabinieri di Monza, aveva portato all’individuazione di cellule malavitose in provincia di Monza, facenti capo alle grandi famiglie di Isola Capo Rizzuto, di cui sono originari molti degli indagati, che pian piano si erano costruite un “nome” tale da fornire loro accessi agli appalti più appetibili, tra cui anche quello pubblico per la realizzazione della Tav. A svolgere le indagini e quindi anche a sfidare la reticenza degli imputati in Tribunale, è il Pm della Dda di Milano Mario Venditti, che ieri mattina si è trovato faccia a faccia con un reticente ed infiammato Romualdo Paparo, che sostiene l’innocenza sua e di suo fratello, urlando a gran voce che nessuno tra gli indagati è un mafioso. «Noi lavoravamo alla Tav e dato che un amico che era cresciuto con me aveva bisogno di lavorare, l’ho portato anche lui – dichiara in aula – funziona così, ci si conosce e si lavora».

continua...

http://www.mbnews.it/attualita/109-attualita/15681-monza-processo-paparo-associazione-a-delinquere-per-la-tav-volano-insulti.html

manuela bellandi Commentatore certificato 05.11.10 01:54| 
 |
Rispondi al commento

L’industriale: l’uomo che ha distrutto la bellezza

L’industriale è stato il primo uomo nella storia a preferire il brutto al bello. Dove ha steso la sua mano ha distrutto l’arte. Il suo occhio è non soltanto ottuso, ma anche malefico. Tutto per l’industriale deve ridursi ad attività produttiva. Volete vedere l’indignazione sul volto di un industriale? Parlate delle plaghe dove esistono soltanto aziende agricole familiari, senza un mercato. Volete vedere la faccia di un industriale sorridente? suggerite che l’educazione pubblica spreca il tempo dei giovani con superflue conoscenze, che occorre rifare il sistema d’istruzione dallo zero.

Eppure le verità enunciate dai poeti e dai dotti fin dagli albori dell’era industriale ora si presentano in una forma che anche l’industriale può Elémire Zollacapire. L’aria appestata, l’acqua morta provocano capogiri e vomiti, questo linguaggio gli è accessibile. Il grido d’allarme che la sensibilità poetica lanciò tra il ’700 declinante e il primo ‘800 è diventato frase di conversazione per massaie e amministratori civici. Blake inveiva contro le fabbriche che intristivano i “cieli d’Albione”, vedeva il tessuto della vita straziato fra ruote e congegni di fabbriche. Oggi i bronchi più insensibili stentano a pescare l’aria, gli esseri più brutali si accorgono che l’industria avvilisce chi è condannato alle sue catene di montaggio.

Quando le fabbriche imbruttirono i paesaggi e lo spirito che aveva spinto a erigerle contaminò le menti, il lamento dei poeti e dei dotti non commosse nessuno. Che profitto producono i poeti e i dotti? Come può essere vero ciò che non rende e non serve a niente? insiste l’industriale. Egli era infatti il figlio spirituale di quei filosofi che uguagliarono sapere e potenza politica...

segue:

http://www.libreidee.org/2010/11/lindustriale-luomo-che-ha-distrutto-la-bellezza/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+libreidee%2FyDHz+%28LIBRE+-+associazione+di+idee%29


29 ottobre 2010 | Riccardo Iacona | il Venerdì

LA RESA DELLE AZIENDE CHE SALUTANO L'ITALIA E VANNO IN SVIZZERA

"Abbiamo visto il servizio di Presadiretta sulla possibilità di spostarsi in Svizzera. Siamo un'azienda giovane, fortemente innovativa, e in Italia non vediamo prospettive di crescita economica. Qui è veramente impossibile restare". Di lettere così gliene sono arrivate cinquecento e ancora continuano ad arrivargliene, mi dice Laura Costato, la coordinatrice di Imprese che resistono, un'associazione che conta ormai quasi duemila iscritti...

Ugo Bernasconi 05.11.10 01:28| 
 |
Rispondi al commento

un abbraccio

papà massi 05.11.10 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Le chiamano "morti bianche", come avvenissero senza sangue.
Le chiamano "morti bianche", perchè l'aggettivo bianco allude all'assenza di una mano direttamente responsabile dell'accaduto, invece la mano responsabile c'è sempre, più di una.
Le chiamano "morti bianche", come fossero dovute alla casualità, alla fatalità, alla sfortuna.
Le chiamano "morti bianche", ma il dolore che fa loro da contorno potrebbe reclamare ben altra sfumatura cromatica.
Le chiamano "morti bianche" per farle sembrare candide, immacolate, innocenti.
Le chiamano "morti bianche", tanto non meritano che due righe sui quotidiani, si e no una citazione nel telegiornale.
Le chiamano "morti bianche", per evitare che si parli di omicidi sul lavoro.
Le chiamano "morti bianche", bianche come il silenzio, come l'indifferenza che si portano dietro.
Le chiamano "morti bianche", ma non sono incidenti, dipendono dall'avidità di chi si rifiuta di rispettare le norme sulla sicurezza sul lavoro.
Le chiamano "morti bianche", un modo di dire beffardo, per delle morti che più sporche di così non possono essere.
Le chiamano "morti bianche", ma sono il risultato dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo, dove la vita non ha valore rispetto al profitto.
Le chiamano "morti bianche", ma sono tragedie inaccettabili per una paese che si definisce civile, che non può permettersi di avere tutte queste morti sul lavoro.
Le chiamano "morti bianche", ma in realtà sono nere, non solo perchè ogni morte è “nera” ma perchè spesso, quasi sempre, le vittime non risultano nemmeno nei libri paga dei loro “padroni” : padroni della loro vita. E della loro morte.
Le chiamano "morti bianche", un eufemismo che andrebbe abolito, perchè è un insulto ai familiari e alle vittime del lavoro.
Le chiamano "morti bianche", ma quanto tempo passerà ancora perchè vengano chiamate con il loro vero nome?
Marco Bazzoni-Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza-Firenze
Email: bazzoni_m@tin.it

Marco Bazzoni 05.11.10 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Questo parlamentari del finto fare continuano a parlare e solo parlare. La prima vera riforma necessaria è quella sul lavoro. Basta contratti di somminitrazione. I datori di lavoro devono tornare ad assumersi le loro responsabilità. Chi fa lavorare i dipendenti in condizioni di non sicurezza deve andare dietro le sbarre. Senza la minaccia di una pena effettiva, non c'è rimedio.

marco g. Commentatore certificato 05.11.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole coraggio molto coraggio a fare quello che sto facendo ma qualcuno deve farlo anche se so gia' che non servira' a nulla.
Sono uno dei tanti maledetti imprenditori, inquinatore,aprofittatore, ladro, ed ovviamente aspirante assassino visto che nonostante tutto non sono ancora riuscito ad ammazzare nessuno dei miei 400 operai....Ho investito diversi milioni di euro in sicurezza e non ho mai voluto delegare le mie responsabilita' ad altri perche' lo ritengo giusto e come me questo viene fatto da decine di migliaia di eroi che mantengono da decenni questo paese.
L'altro giorno sono andato alla stazione di polizia a ritirare un avviso di garanzia perche' un ragazzo ha sbagliato una manovra con il suo carrello elevatore (ne ho una trentina) ed ha schacciato un piede ad un collega (30 giorni di prognosi). Anche lui ha ricevuto il suo bell'avviso di garanzia ed e' indagato...
La stessa distratta manovra l'avrebbe potuta fare nel parcheggio dell'azienda con la sua auto, non avrebbe corso gli stessi rischi ed io non sarei indagato....Dovevi vedere l'espressione del funzionario di polizia quando gli ho chiesto perche' loro possono fare i test per l'uso di alcol ed io in azienda non posso per via della privacy...
Ma chissenefrega!Dagli all'untore,dagli al padrone!Non vi preoccupate dopo la crisi siamo rimasti in pochi, tra i sopravvissuti meta' se ne stanno andando all'estero (Svizzera,Slovenia,Serbia,Croazia,Austria) perche' la' i nostri assassini ladri ed inquinatori sono molto apprezzati e l'altra meta'
la mettiamo in galera!!!
Non importa che un terzo degli infortuni sul lavoro in Italia sia in itinere (viaggio tra casa e lavoro) ed un terzo sia nell'edilizia dove la stragrande maggioranza dei lavoratori e' in nero.
Beppe una curiosita, ma quando organizzi i tour, quanti dipendenti diretti hai???Non sei nemmeno un po' imprenditore ma nemmeno un pochino, nemmeno una piccolissima responsabilita????Si dorme meglio vero e sopratutto si predica bene.


alessandro vescovini 05.11.10 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La malattia mentale di Berlusconi è cosi' evidente che mi sorprendo di come ancora non abbiano inviato un'ambulanza a Palazzo Grazioli per rinchiuderlo in un centro adatto a lui.

_Gaudenzio _De Porcellis Commentatore certificato 05.11.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Deludente puntata di AnnoZero. Alla fine, non adeguatamente affrontati, sono stati sdoganati i seguenti argomenti:

1) LIMITE TRA VITA PRIVATA E FUNZIONE PUBBLICA: un funzionario pubblico, specialmente un'alta carica dello Stato, può dare il proprio numero privato ai cittadini per ricevere richieste di aiuto. Il funzionario, guidato dal suo buon cuore, in forza della telefonata PERSONALE ricevuta può far abuso del proprio ruolo istituzionale per "interessarsi" presso altri uffici della P.A. o presso le forze di Polizia...;

2) INNALZAMENTO DEL LIVELLO DI TOLLERANZA: non è più richiesto che un funzionario pubblico debba tenere un atteggiamento consono al ruolo istituzionale ricoperto. E' importante che l'atteggiamento NON COSTITUISCA REATO: tutte le altre condotte sono tollerabili ed accettabili;

3) FALSI SILLOGISMI: il fatto che la Procura di Milano dica che la Polizia ha seguito la procedura prevista dalla legge e che l'affidamento di minore sia valido SIGNIFICA che il comportamento della Presidenza del Consiglio è insindacabile. Come dire che se il minacciato resiste alla minaccia, allora la minaccia non c'è stata....

4) NUOVO CASO SCOLASTICO (da adottarsi presso tutte le facoltà di Giurisprudenza): se Ruby, la sera stessa del rilascio, finiva investita da un'auto, la magistratura NON doveva indagare Nicole Minetti, che si era assunta gli obblighi derivanti dall'affido del minore...

MA IN CHE ITALIA VIVIAMO? QUESTA E' BARBARIE!!!!!

Invece di consigliare a Berlusconi di non frequentare certi ambienti nelle sere di relax dopo una dura giornata di lavoro perchè non consigliargli di LAVORARE DI PIU' LA SERA e ritagliarsi così un po' di ore di giorno da passare in TRIBUNALE?

Stefano (Nefasto) Bellini (italiautopica), Genova Commentatore certificato 05.11.10 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Infortunio sul Lavoro: Silvio muore di Trombosi....

enrico w., novara Commentatore certificato 05.11.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

A proposito, Ruby è rimasta talmente colpita dalla generosità degli Italiani e del Berluska che ha deciso di convertirsi alla Religione Cattolica.

Chissà come saranno contenti in Vaticano.


Finiamola!

Beppe PRESIDENTE.

gennaro fu 04.11.10 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono bastati giusto 10 minuti della trasmissione di santoro per vedere in 30 anni di Berlusconismo la stragrande maggiornaza delle donne e ragzze a cosa si è ridotto.... praticamente ad un manipolo di baldracche che chi più chi meno basta che vedono il soldo facile poi se ne passano per il cazzo di tutto,quindi sesso facile,droga,festini palcoscenici finti di realtà finte come quelle televisive un mondo di pistole puttane e coca cola,generazione cresciuta ca cap dint a televisione !!!!!!
Ce sta chi chiav e chi so fa 'man !!!!!! Nu fierr 'ca te fa omm !!!!

http://www.youtube.com/watch?v=aT2J_OISQH8

Lucariello pistole puttane e cocacola

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 04.11.10 23:51| 
 |
Rispondi al commento

A quando le Citta' del Lavoro, Militarizzate?
Con un bel Cancello testimone della Nobilitazione ad opera delle attivita' Produttive?
In cui gli Addetti saran solo Impersonali Esecutori di un Ruolo Subordinato?
Un Ruolo ed un Comportamento stabiliti per Legge?
Quello che verra' Imposto come Regola, dunque Giusto?
Assistiamo alla Criminale soppressione delle Arti Liberali: Artigiani, piccoli Commercianti, Coltivatori Diretti, a vantaggio di concentrazioni create a Progetto su base Finanziaria, in grado di Eludere ogni Disposizione ed Organizzazione Etica delle Maestranze.
Ribaltando i concetti di Lavoro e Vita, ove la Priorita' diviene oggetto di Asservimento: uno Sfinimento in cui si Consuma il Soggetto Umano.
Siam Oltre la Lettera di Don Milani; siam Dentro al IV Reich.

Manca solo la Ratifica, ma è questione di poco ormai, giorni.
Dopo la Lega Nazista del respingimento Rom, eccoci al Triangolo Mediatico agli Omosessuali.
Chissa' Piersilvio, come starebbe con Baffi e Frustino.
Così, tanto per provare il Metodo Montessori, gia' applicato all'Istruzione.

Privazione, Annichilimento, Frustrazione.
Così, si compie un Genocidio.

enrico w., novara Commentatore certificato 04.11.10 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Anche Mavalà Dai Ghedini, si è sacrificato con la sua presenza ad Anno Zero nonostante fosse influenzato anche lui dal dramma di Ruby.

Quando c'è da fare del bene, non ci si può tirare indietro.

Notte a tutte e tutti.


Dopo le minacce di “COSCIA NOSTRA”, D'Alema preoccupatissimo per la sicurezza del premier insiste, "Berlusconi venga al Copasir",

“È A RISCHIO DI MALATTIE VENEREE”.

Paolo R. Commentatore certificato 04.11.10 23:45| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Avere l'opportunità di fare del bene a Ruby e passare il caso alla Caritas sarebbe stato un peccato di egoismo imperdonabile.
Il rimorso avrebbe tormentato il Berluska fino alla tomba. Anzi, fino al Mausoleo.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Lo perderei anch'io non lo nego.
Un caso veramente pietoso, come è d'uso dire.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Mieli ha perso il suo famoso equilibrio di fronte al dramma di Ruby.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Veronica Lario for president!!

_Gaudenzio _De Porcellis Commentatore certificato 04.11.10 23:33| 
 |
Rispondi al commento

ANNO O: TARALLUCCI VINO E MIELE!!!

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Le faranno un TSO in diretta TV, qualche mese di internamento poi l'affidamento ai servizi sociali.

E poi sarà bella pronta per affrontare la sua nuova vita a lieto fine.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Io me l'aspetto da un momento all'altro che si formi un altro ingorgo bestiale per prendere Ruby in affidamento.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Sta a vedere che ora vogliono tutti recuperare Ruby e prenderla in affidamento.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 23:21| 
 |
Rispondi al commento

perche "morti rosse", quando al piu possono essere nere, grigie, marroni ma rosse proprio no, noi ci abbiamo rimesso di persona per far applicare le leggi sulla sicurezza e sull'igiene, e io sono rosso.. e me ne vanto


L'Unica Sicurezza, in Italia, è appunto la Morte.

enrico w., novara Commentatore certificato 04.11.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Chi lavora in nero non ha nemmeno la copertura previdenziale in caso di malattia.

Tocca di andare a lavorare lo stesso.

Un bel dramma umano.

Non c'è che dire. Sono desolato e senza parole.

Saluti


No Beppe il lavoratore deve pretendere la sicurezza sia in termini strutturali sia in termini di organizzazione da parte deòl datore di lavoro e anche di formazione che il lavoratore deve ricevere.
E che deve rispettare anche lui.
E' una rete di responsabilità.
Poi se vuoi vedere sempre tutto sbagliato.....
Saluti
Uranio

uranio mazzanti, Tuscania Commentatore certificato 04.11.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Migliaia di morti sul lavoro!
La colpa?
Le soluzioni?
La colpa è di chi ha fatto o
ha contribuito a fare una legge
che prevede sanzioni così leggere
per chi non rispetta
le norme di sicurezza sul lavoro,
cioè tutti i governi
che si sono succeduti negli anni.
Le soluzioni?
semplicissimo:
Carcere, quello vero,
per chi non fa rispettare
le norme di sicurezza.
State sicuri che le morti sul lavoro diminuirebbero del 99,99%.
Con le stesse sanzioni si eliminerebbero
in pochi mesi
l'evasione fiscale,
la corruzione,
ed il lavoro nero.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 04.11.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Penso con sincero dolore alle vedove e ai figli orfani di quegli uomini che ci lasciano la pelle in un onesto lavoro.
Sono stanco di sentire osannati come eroi quei (per fortuna) pochi militari che VOLONTARIAMENTE si sono arruolati ben sapendo il rischio al quale sarebbero potuti incorrere in qualche missione "di pace".
Però dico anche basta al voto gettato al vento.
Siete stanchi di tutto?
Bene,non andate a votare,in nessun tipo di voto,primarie pilotate incluse.
Pdl e PDmenoelle inciuciati.

Andrea Cantelli, Belluno Commentatore certificato 04.11.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

UN ALTRO MORTO SUL LAVORO


Quando arriveremo a capire, tutti, che questa è una politica assassina e che siamo governati da mostri (perchè sono pure fisicamente mostruosi) con le mani lorde di sangue?

Mi levo il cappello davanti al caduto.

E un vaffanculo a quel finocchio del premier.

e. b.


Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho telefonato per parlare con il "personale altamente qualificato a rispondere" al numero verde pubblicizzato in quei manifesti(quanto sono costati?) sulla sicurezza sul lavoro comparsi in città a settembre. Mio figlio aveva riscontrato sul luogo di lavoro una situazione critica (uso di sostanze tossiche come l'acido peracetico senza le precauzioni dovute). Alla mia domanda: "Che deve fare?" risponde una voce dall'accento ispanico: "Aspetti che chiedo...Chiami i carabinieri o l'Asl...e comunque signora, meglio perdere il lavoro che la vita". Mio figlio, 20 anni, ha segnalato la situazione al datore di lavoro. Risultato: allo scadere del periodo di prova non è stato assunto.

marina buratti 04.11.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento

ANNO ZERO
*******
Ho iniziato a vedere Anno Zero,...si parla di Ruby,e di altre ragazzine "ripassate" dal Premier, alias Silvio Berlusconi.
Dopo 20minuti,dico basta,...mi sono rotto il cazzo.
Ma è mai possibile,che per guadagnare la mia pagnotta quotidiana,(lavoro in nero),sono soggetto maggiormente rispetto a chi lavora non in nero,ad "estorsione dal lavoro"?
Intorno a me,vedo solo altri uomini e donne,che la mattina si alzano per esplicare i loro lavori coattivi.
Chi barman,chi negoziante,chi insegnante,chi pulisce i condomini,chi in fabbrica,ecc.ecc.
Addirittura,io penso,anche l'Imprenditore che amministra l'azienda,è soggetto alla routine quotidiana del lavoro coatto.
Tutti schiavi di un sistema di merda,il cui unico obiettivo,sono gli...Utili,il Profitto,altrimenti,sei fuori dal gioco,fuori dall'essere considerato "economicamente valido".
Quindi come milioni di formichine impazzite,la mattina ci alziamo,per nutrire questo sistema,questa Matrix,che ci divora,ci annienta.
E in tutto questo,Anno Zero,mi parla di...Ruby e compagnia bella.
Ma andassero a fare in culo.

P.S.
«Il modo di produzione della vita materiale condiziona, in generale, il processo sociale, politico e spirituale della vita. Non è la coscienza degli uomini che determina il loro essere, ma è, al contrario, il loro essere sociale che determina la loro coscienza.»

K.Marx “Per la critica all’Economia Politica”,

Lovigio (na) Commentatore certificato 04.11.10 22:58| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto meglio sarebbe stato parlare di sicurezza sul lavoro stasera ad Annozero piuttosto che della solita telenovela di Ruby e B.....Tanto i berluscones non si schiodano a difendere B neanche se lo beccano con una pistola in mano sul luogo del delitto......

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 04.11.10 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Manduria (Taranto), operaio si impicca con un cavo elettrico: era senza lavoro da un mese.

Da un mese aveva perso il lavoro e forse l’incubo di non potere mantenere la famiglia ha spinto Fernando Santo a togliersi la vita impiccandosi con un cavo elettrico. Faceva l’operaio e a 42 anni è stato trovato morto nella sua casa a Manduria, Taranto. Secondo quanto scrive il Corriere del Mezzogiorno “la perdita del posto di lavoro pesava come un macigno sulle ristrettezze familiari così un ex operaio edile non ha retto alla vergogna di non poter portare avanti la famiglia composta da moglie e due figli… Era ossessionato da quella lettera di licenziamento che aveva ricevuto mesi fa dal suo datore di lavoro, un imprenditore proprietario di cava, colpito anche lui dalla crisi. Ogni giorno gli telefonava per chiedere quando avrebbe riaperto ed anche ieri mattina, qualche ora prima che si uccidesse, aveva ricevuto la solita risposta negativa”.
E’ sceso in cantina, ha preparato una trave di legno e si è legato al collo un cavo elettrico lasciandosi penzolare.

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/taranto-operaio-si-toglie-vita-licenziat-626584/


Ieri notte sono andato a battone. C'è una fila di giovani slave molto attraenti.
E se mia moglie viene a scoprirlo gli racconto che si è trattato di una vendetta camorrista. Lei vota per Berlusconi, dovrebbe capire.

_Gaudenzio _De Porcellis Commentatore certificato 04.11.10 22:47| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

“ALLE 7 DELLA NOTTE”


Alle soglie del buio
quando i bar sono chiusi -
in giro nessuno -
solo il respiro del Bilis*…

Lungo i muri
il rantolo della notte,
l’urlo sgraziato
dell’umanità ferita a morte
che disperatamente
s’aggrappa.

* Bilis: Angeli del 7° ordine presso
i Madecassi. Questo ordine, come
scrive Colin de Plancey, “Viene
formato dal diavolo e dall’infinito
numero dei suoi compagni. I Bilis
sono creduti gli autori di tutti i mali
della terra”.


P. S.
Se continuiamo tutti a mandarci affanculo a vicenda, non è che il paese cresce... E il livello, anche qua, è sotto le palle degli acari.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Anna,mi dispaice molto di quello che ti e' accaduto perdendo tuo marito in quel modo,e poi vedere in faccia quelle facce di merda che continuano a lavorare.La giustizia devi farla da sola carissima Anna.Trova il modo di farli fuori quei delinquenti.Investili con l'auto,spezzagli le gambe.Fa che abbiano un ricordo anche loro per sempre seduti su una carrozzina da invalidi!!
Tanto va tranquilla che in galera non vai!!

Diego Palmanova 04.11.10 22:38| 
 |
Rispondi al commento

L'ennesima manovra correttiva di TremoRti...
L'INPS alle imprese che passerà nel 2012 al 33% sull'imponibile....
La nuova norma UE che imporrà alle alle Pubbliche Amministrazioni di pagare entro 30 gg le imprese (qua in ItaGlia siamo a 72 mesi di media) e che di fatto bloccherà tutti i lavori e il relativo gettito fiscale.....
Il debito a 2000 miliardi...
Le nuove ronde nere, da affiancare a quelle verdi a protezione del territorio (si del territorio, diciamo di banche e castaroli vari)...
Tutte cose che passano in secondo piano davanti al cuLo di RubyK.

Santoro, arma di distrAzione di massa, vaffanculo pure tu assieme a Minzolingua e Umilio Fido.


per farsi difendere il pedofilo ha mandato una puttna ed un puttaniere!


ahahahah

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento

a di piè maffanculo.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“QUI GHEDINI CI COVA, CON LE SUE INDAGINI DIFENSIVE”.

Dall’Espresso:

Qualcuno ha scassinato prima l'ufficio del presidente dei Gip, poi quello del magistrato titolare delle indagini. Secondo la procura le due effrazioni sono collegate all'inchiesta sulle escort di Berlusconi.

Paolo R. Commentatore certificato 04.11.10 22:29| 
 |
Rispondi al commento

@ clara fagli vedere tu dai

fagli vedere il culo!!!!

ahahahahahah

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 22:27| 
 |
Rispondi al commento

annoSottozero.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:25| 
 |
Rispondi al commento

santoro VAFFANCULO te e roby.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento

@ clara, ma vaffanculo!

tu vedi rossi, neri sinistri verdi...

ma vaffanculo! va a tifare la tua squadra di calcio preferita e togliti dalle palle!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 22:20| 
 |
Rispondi al commento

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2010/4-novembre-2010/se-questo-limone-agrumiorribili-terzigno-laboratorio-1804098299600.shtml?ref=nf


‎04/11/2010 - L’allarme degli oncologi: i medici di base organizzano un registro tumori autonomo. Maxidenuncia in Procura..

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

L'Avana. 4 Novembre 2010

“1980: i 35 giorni che hanno
cambiato l’Italia
• Cause ed effetti della madre di tutte le sconfitte

Cesare Allara

Dibattito organizzato da Sinistra Critica nel 30° anniversario dell’ottobre 1980 circolo ARCI Oltrepo di Torino - venerdì 22 ottobre 2010

Raccontano la storia: Nino De Amicis, storico del movimento operaio – Pietro Perotti e Cesare Allara, già delegati FLM Fiat Mirafiori – Franco Turigliatto, responsabile Lavoro LCR anni ’80

Due sono le domande a cui rispondere per capire gli avvenimenti torinesi dell’autunno 1980 e la relazione che essi hanno con la situazione attuale.

La sconfitta dei lavoratori ai cancelli della FIAT dopo 35 giorni di lotta era inevitabile? E se non ci fosse stata quella sconfitta, oggi i rapporti di forza fra le classi in Italia sarebbero diversi da quelli che sono? In altre parole, e per stare all’affascinante titolo del dibattito, l’autunno 1980 a Torino è la madre di tutte le sconfitte?

Alla prima domanda rispondo con quasi assoluta certezza in modo affermativo. Forse, un forse oltremodo aleatorio, se gestita in modo più energico dalle avanguardie del consiglio di fabbrica, la battaglia dei 35 giorni avrebbe potuto finire in un modo meno catastrofico, ma la guerra a mio avviso era ormai irrimediabilmente perduta.

Se quanto ho affermato è vero, conseguentemente l’autunno 1980 ai cancelli della FIAT non può essere considerato la madre di tutte le sconfitte. La matrice della sconfitta degli operai FIAT va invece ricercata negli avvenimenti degli anni ’70 e soprattutto nelle scelte politiche che in quegli anni fecero i sindacati e i partiti della sinistra: insomma, a mio avviso, l’ottobre 1980 notificò una sconfitta che era già maturata ampiamente in precedenza....

http://www.granma.cu/italiano/esteri/4nov-1980.html

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 04.11.10 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

annozero!!!!!!!!!!!!!!!

mah..???????????????????????

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Ruby ruby....ma sti cassi.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 04.11.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLUZIONE

sergio l., fabriano Commentatore certificato 04.11.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento

capisco il vuoto che prova per l ingiustizia che regna in italia!la gente legge le notizie e pensa:ohh povera questa o quello ma poi se ne fregano tutti,o almeno la maggior parte, fin quando non vengono coinvolti personalmente!

Mirko Marchetti 04.11.10 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ti funziona bene, devo ammetterlo :)


Caro Beppe,
ogni giorno una pillola di saggezza, ieri ecomomista eccelso, oggi Ministro del Lavoro: stai affrontando delle problematiche che vivo ogni giorno in aziende diverse che operano in settori industriali variegati, devo confermare quello che hai detto nelle aziende oggigiorno neppure l'ASL esce a vcerificare quando c'è un infortunio, "non si possono penalizzare le aziende con questa crisi!!!" sono i commenti dei responsabili dei controlli. Quei pochi che controllano non hanno neanche il tempo di verificare la carta!! Si perchè il novanta per cento degli addetti fanno quintali di carta per pararsi il fondo schiena, ma non spendono una lira per fare una formazione ed informazione almeno decente: uno dei temi caldi della sicurezza, o meglio della non-sicurezza: il costo. Cavallo di battaglia per tutti coloro che piuttosto che applicarsi alla soluzione dei problemi, preferiscono semplificarsi
la vita, affermando che “costa troppo”.
Frase qualunquistica e poco professionale, ma rappresenta la realtà italiana. SE VENISSERO APPLICATE LE sanzioni previste dalla 106/09 ridurremo il PIL del 10%. BEPPE sei GRANDE: il nostro prossimo VERO STATISTA.. Enrico Paolini

Enrico Paolini 04.11.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Radiculi

radicali + paraculi

esposito g. Commentatore certificato 04.11.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Lo stesso vale vale per tutto il resto,
dico ma da un Radicale Ignoto

ma come si fa ad arrampicarsi sugli specchi, fatemi vedere come fate, dai!

E insomma sono 30 anni che si rigira sempre intorno alla storia dei Radicali gay, drogati e mignotte.

C'è da strapparsi i capelli dalla disperazione.

Io sto con il partito delle libertà.

Avete avuto 60 anni di tempo, mo basta dai.

Saluti


Ci sono dell incomprensioni evidenti e si strumentalizza ogni parola di chi
ha tutto il diritto di fare delle comparazioni.

Ad esempio, se uno dice:

E meglio essere bianchi che neri, è ovvio che un nero mi può dire:
"no guarda che è meglio essere nero"

Uno magari li per li ci un attimo di gesso, ma se poi gli risponde

"Sai che hai ragione, BEATO TE, BRAVO!!!!"

Gli facciamo un processo lo stesso???

ah ah ah!

Roba da non credere.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 21:58| 
 |
Rispondi al commento


ITALIANI IMBECILLI

mercoledì 3 novembre 2010
Presidio contro l'acquisto di 131 cacciabombardieri F-35
Il Comitato Precari Novara organizza un presidio contro l'acquisto di ben 131 cacciabombardieri F-35 dal costo incredibile di 13.000.000.000 (tredici miliardi)!
Al di là dell'aspetto meramente militaresco, guerrafondaio e fascista del governo, di cui ogni cittadino dovrebbe indignarsi, l'affronto nei riguardi di un Paese che affonda nella povertà, che ha subìto tagli per 8 miliardi (scuola pubblica), ma che spende ingenti risorse pubbliche per le armi, è gravissimo! E' evidente che il governo tiene di più alle bombe che alla cultura. Questo è un governo che se ne infischia dei licenziati, dei cassintegrati, dei precari d'ogni sorta, dei pensionati, del futuro dei giovani, della sicurezza sul lavoro, dei servizi... Nulla di nulla, ciò che conta è spendere il denaro pubblico per mignotte, festini e... armi! Fascisti!
NO ALLA GUERRA, SI' ALLA CULTURA!
Il presidio si svolgerà giorno 6 novembre davanti la prefettura di Novara, con ritrovo alla biglietteria della stazione ferroviaria centrale, alle ore 14. E' doveroso partecipare al fine di far tuonare lo sdegno e il dissenso nei confronti di questo scandalo. Un paese in ginocchio, ma che non bada a spese per le armi, è una vergogna suprema! Uno smacco alla nostra dignità!
La scuola è ormai agonizzante, i bambini costretti in aule sovraffollate, 130 mila lavoratori licenziati, il 90% delle borse di studio eliminato, i ricercatori non hanno più futuro, gli studenti neppure, gli edifici scolastici cadono a pezzi... e La Russa spende soldi in aerei militari, come fossero caramelle, sputando e ridendo addosso ai cittadini che si fanno il mazzo per cercare di tirare avanti. Questo è quello che ci regala (anche) questo governo. E tante grazie a chi ha votato!

http://italianimbecilli.blogspot.com/2010/11/presidio-contro-lacquisto-di-131.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 04.11.10 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma questa zoccoletta di girolamo
è parente del di girolamo ladro riciclatore?

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente Anna; il governo è troppo impegnato a salvare le chiappe del "premier", per occuparsi di simili quisquilie...Un abbraccio.

harry haller Commentatore certificato 04.11.10 21:47| 
 |
Rispondi al commento

CAMILLE PAGLIA SU OBAMA...

«Sin dall'inizio ha rivelato la sua anima partisan, rifiutandosi per un anno e mezzo di incontrare i leader repubblicani del Congresso. Le sue idee si sono rivelate semplicistiche, l'eco sbiadita di arcaici cliché delle élite universitarie da lui frequentate: Columbia e Harvard. Il suo non è autentico spirito di sinistra basato sulla conoscenza della classe operaia ma retorica snob piena di ostilità per il capitalismo, di cui ignora i meccanismi economici».

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 04.11.10 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

masiiiiiiiiii !

il grillino intelligente già s'è scordato!
certo che le tirate fuori facilmente, eh !

io ci metto tutto, per vincere, non me tiro indietro non so voi , quanto siete venduti!
vado a dibattere e "insegnare" L'ARTE DEL GOVERNARE E CREDERE anche nel MoVimento cinque stelle...dove SONO ISCRITTO!

IO non ho "Pannella" sotto la sedia ...i miei "compagni" non stanno in nessun PARTITO !
sicuramente !
non so i VOSTRI kamerati o compagnucci dove siano!

Adesso manco più Santoro ve sta bene! eh !
come se il MASI DEL CAZZO non esistesse più!
ma come, anche il web è CONTROLLATO... quanto è
CONTROLLATO L'ETERE DELLA TV ?

" solo il popolo mi potrà sbattere fuori e non una
congiura di palazzo, cribbio"

OGGI HA DETTO QUESTO IL NANO !
addostà 'sto POPOLO che lo sbatte fuori ?

ADDOSTA' ZAZA' ...a Vienna ? ah ah ah ah ah !!!
o a parco Ticino sud ?

Saluti - senzacolori - (non li meritate ancora)


FUOCO DI PAGLIA (CAMILLE) - L’IRA DELLA STUDIOSA AMERICANA: “Sono iscritta al Partito Democratico e ho sostenuto anche economicamente la campagna presidenziale di Obama. Ma LA SUA AUTODISTRUZIONE È UNA TRAGEDIA GRECA - LE SUE IDEE SONO L’ECO SBIADITA DI ARCAICI CLICHÉ DELLE ÉLITE UNIVERSITARIE DA LUI FREQUENTATE - POLITICAMENTE È PRIGIONIERO DELLA CRICCA DI CHICAGO, MANEGGIONI POLITICI SENZA SCRUPOLI - IL TEA PARTY? SONO DISGUSTATA DAL MODO IN CUI LE ÉLITE GIORNALISTICHE DELLA EAST COAST, SOPRATTUTTO IL ’NEW YORK TIMES’, LO HANNO DENIGRATO E SARAH PALIN È INCOMPRESA DALLE FEMMINISTE DELLA VECCHIA GUARDIA, ASPRE, SENZA FIGLI E CON UN ODIO CIECO PER IL MASCHIO…”

dagospia

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 04.11.10 21:40| 
 |
Rispondi al commento

"Panem et circenses"
intelligente mossa per evitar nel passato la sommossa, ma nel presente poco pane e spettacolo scadente, ed ecco che alla gente si risveglia la mente.
Cleonice Parisi

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 04.11.10 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ah dimenticavo...
mentre Travaglio e Santoro perdono tempo con Ruby, il minestra TremoRti ha fatto una nuova manovra correttiva, l'ennesima!!
Ovvio che l'italiota medio non se ne sia accorto, troppo belle le chiappe della marocca.


L'Avana. 4 Novembre 2010

Cuba allarma sulla pratica di selezione nei diritti umani

Cuba ha riaffermato oggi nelle Nazioni Unite la sua determinazione a lavorare per eliminare la pratica di selezione e le motivazioni politiche che ancora oggi si vedono nel trattamento delle situazioni dei diritti umani.

“Noi ci opporremo a qualsiasi tentativo di ritornare alle pratiche del trattamento differenziato e discriminatorio contro paesi”, ha segnalato il rappresentante permanente di Cuba presso la ONU, Pedro Núñez Mosquera, parlando nell’Assemblea Generale.

Il diplomatico ha detto che l’Isola non rimarrà zitta, nè sarà complice dell’ipocrisia e delle ciniche proposte indirizzate a far tornare indietro i lavori del Consiglio dei Diritti Umani al nefasto periodo della precedente Commissione in questa materia.

Inoltre ha denunciato anche tentativi in questo senso che sono stati difesi da alcuni paesi e appoggiati da membri della segreteria della ONU e dalle ONG’s trans- nazionali, pagate da paesi sviluppati ed ha ricordato che l’attuale Consiglio è stato il risultato della necessità inderogabile di far fronte al discredito nel quale era caduta la vecchia Commissione intrappolata tra doppie morali, confronti e manipolazioni politiche.

Núñez Mosquera ha riconosciuto che il lavoro del nuovo organo è stato efficace e trasparente, ma ha avvertito sull’esistenza di sfide e minacce al clima di cooperazione ed al dialogo genuino nei suoi lavori.

A questo proposito ha espresso preoccupazione per l’utilizzo di alcuni temi dell’agenda del Consiglio per giudicare le nazioni del Sud “dimenticando completamente le violazioni dei diritti umani che avvengono nei paesi più poderosi”.

Parlando del processo di revisione dell’organo, iniziato a Ginevra, l’ambasciatore cubano ha insistito che non si tratta di una riforma.

SEGUE GIU'

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 04.11.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi la politica è la continuazione della mafia con altri mezzi.

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 04.11.10 21:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

I politici sono quelli che prima di chiudere la porta lasciano sempre una finestra aperta.

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 04.11.10 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti.
Di giovedì ormai tanto vale guardare i bellissimi di Rete4, sarà colpa di Masi o delle nuove tendenze filovendoliane della trasmissione di raidue? Ai posteri l'ardua sentenza, nel frattempo
Santoro vaffanculo, hai cotto il razzo pure tu.
Sciò!


La classe politica, in guerra con gli elettori. Ecco la vera lotta di classe!
Valeriu Butulescu

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 04.11.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Come si può avere il senso dello stato in uno stato che fa senso?
W. Di Gemma

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 04.11.10 21:22| 
 |
Rispondi al commento

quello che sta dicendo lele mora ad annozero e' che non ha mai fatto il magnaccia, ma erano eventualmente le ragqazze che organizavano tutto.
e' il vecchio trucco usato dai night club, cioe' li' le ragazze si prostituiscono ma non e' colpa del night, fatti loro, sono le ragazze che decidono in completa autonomia.
niente di piu' ipocrita (il mio non e' un giudizio moralista) , perche' i night al momento dell'assunzione dell'entreneuse chiedono casomai non esplicitamente ma comunque lo capiscono con qualche giro di parole se la ragazza accettera' di fare marchette. cioe', se ad es si presenta una ballerina da mora che semplicemente vuol fare la ballerina, e lo fa capire, mi sa che mora glie ne trovera' poco. perche' il fatto "artistico" e' la classica copertura per poi far fare e fare marchette. in realta' il lavoro che le viene proposto e' quello.
chi si serve da personaggi come mora o va al night, alla fine al 90% vuole quello, e sia mora che i night lo sanno pero' non possono far vedere che sono istigatori alla prostituzione.
furbi, ipocriti, mentitori, ruffiani, corruttori e truffaldini.
p.s. quale ragazza della scuderia mora si e' mai imposta per motivi artistici? ad es come raffaella carra, delia scala, sabina guzzanti, la litizzetto etcetc.? e lele mora fa l'impresario "artistico".

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 04.11.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Un agrume, che non ha piu' colore, ne forma, ne odore di limone, e' stato raccolto in un frutteto di Terzigno, a poche decine di metri dalla discarica Sari. In queste ore e' nelle mani di un biologo universitario, che lo sta analizzando per capire le ragioni per le quali si e' trasformato in un mostro.

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2010/11/04/foto/rifiuti_il_limone_mutante_-8746209/1/?ref=HRESS-1

Valterio ★x5 Commentatore certificato 04.11.10 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente certi uomini hanno bisogno di sentirsi FEMMINA!
difatti chi fa delle donne una cosa ad uso e consumo molto probabilmente è incapace di provare sentimenti nel riguardo della medesima. chi guarda troppo le donne nel proprio subconscio è OMOSESSUALE. chi si innamora invece da tale sentimento promuove una SCELTA DI AMORE. E AMARE NON è USARE O FARSI USARE, ma farsi dono per l'altro reciprocamente NEL RISPETTO DI SE STESSI.

i cd "don giovanni" non sono altro che FROSCI REPRESSI che usano le donne per sentrsi DONNA.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

A N N O Z E R O

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Grande SONIA ALFANO!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

In Veneto, i militari, con coraggio indomito, estremo sprezzo del pericolo, abnegazione suprema, hanno aiutato le popolazioni alluvionate in veneto;
nonostante fosse il 4 Novembre.
Ah dimenticavo, sempre oggi, sono morti 3 operai in altrettanti incidenti sul lavoro, e 10, sono stati vittima di un'eplosione di gas in un sito di riciclaggio di rifiuti. 6, sono gravissimi.
I funerali, a spese delle famiglie.

antonio d., carrara Commentatore certificato 04.11.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Piccolo Post in stile Clara orsini:

Lite per Facebook, spara alle figlie
una muore, l'altra è grave.
L'uomo, un maresciallo dei carabinieri, si è poi suicidato. La seconda ragazza ferita all'addome e alle gambe.

E un grazie a tutti i destri nonculturati canale5 leccaculo degli sbirri.

KOWALSKI (first name unknow) 04.11.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi ripeto:

“SILVIO, UN FROCIO MANCATO”

SONIA ALFANO (IDV) SU KLAUSCONDICIO IL 04/11/10:
BERLUSCONI? OMOFOBO PERCHÉ GAY REPRESSO...

"Tutti i trattati di sessuologia analizzano gli omofobi come i classici esempi d’omosessualità repressa. Lo sanno bene gli psicologi, lo sa benissimo il mondo gay. Sottolineo che non sono occasionali ma ripetuti gli attacchi di Berlusconi alle persone gay. Quest'uomo è ossessionato dall'omosessualità. La sua virilità è pericolante. Disprezza un mondo perché fondamentalmente n’è attratto. Ha dei seri problemi, la sua sessualità non è né certa né sicura.

SILVIO BERLUSCONI
E' sessualmente disturbato. E' come se dovesse dimostrare il contrario di qualcosa. Dimostrare che non è gay frequentando ragazzine, facendo il macho". È quanto ha dichiarato l'europarlamentare e responsabile del dipartimento antimafia dell'IDV Sonia Alfano, intervenuta a KlausCondicio, il salotto televisivo di Klaus Davi in onda su YouTube.


“IL MIO POST SU QUESTO BLOG DI IERI SERA 03/11/10, PAOLO R.”

SILVIO UN FROCIO MANCATO?

1) Utilizza in modo spasmodico trucco e cosmetica.
2) Deve sempre apparire oltre misura, sempre e ovunque, in pratica si comporta come una prima donna.
3) Deve sempre rimarcare la sua mascolinità, anche se non richiesta.
4) Frequentare mignotte a rotta di collo, probabilmente perché incapace di amare le donne fino in fondo, allo scopo d’auto convincersi d’essere maschio.

Conclusioni:

“SILVIO E’ UN FROCIO MANCATO, CHE CERCA DI NASCONDERE LA SUA VERA NATURA ANCHE A SE STESSO, OLTRE CHE AGLI ALTRI”.


“CHE FACCIO CHIEDO I DIRITTI DI COPYRIGHT A SONIA ?”

Paolo R. Commentatore certificato 04.11.10 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno mi sa spiegare, come abbiano permesso ad un certo SODDU A/D della Alpi Eagles, che costrinse i piloti a volare, e rischiare direttamente la loro vita e quella altrui, facendoli registrare i guasti su di un Quaderno Tecnico Di Volo ufficioso, ILLEGALE? Visto che é stato premiato dall'ENAC che ha avallato la sua nomina in VOLARE SPA? E non contenti avallando anche la nomina ad AD della AirEurope e quindi all VolareGroup Spa, facendola fallire con un'ammanco di circa 60.000.000€ ? Per poi farsi, ancora la sua MyAir Spa, in barba ai 1500 dipendenti messi sul lastrico, che solo grazie a Maroni hanno ottenuto la cassa integrazione, cioè soldi nostri e l'ENAC nuovamente non ha sollevato nessun DUBBIO, come richiesto specificatamente dal codice di navigazione, DI ALTA MORALITA'? In tre anni con MyAir si é MANGIATO questa volta 100.000.000€? Ma solo con l'intervento del Magistrato di Brescia, lo hanno finalmente fermato e dunque l'ENAC si é svegliata, lasciando altre 500 famiglie sul lastrico e voi pensate che siano in galera i SODDU? Macchè fra breve ne apriranno un'altra vedrai, QUESTA E' L'ITAGLIA AMORE MIO...ma quale sicurezza sul lavoro?

Tom Ray 04.11.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

sono molto dispiaciuto,penso che gli avranno pure fatto i test antidroga nel tentativo di scaricare responsabilita visto che la legge lo prevede
una cosa scandalosa
siamo delle cavie da laboratorio
Io faccio il camionista,malpagato,carico di responsabilita,obbligato a sovracarichi e ore di guida fuori legge e obbligato a test antidroga
in poche parole tanta resposabilita e se capita qualcosa e' comunque colpa nostra

Quelle Merde da 20.000 euro al mese dovrebbero sapere che prima o poi qualche Camion potrebbe metterli sotto con tutta la loro auto blu

francesco uscidda (usciomaster), salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

In effetti nessuno ( a parte Beppe e Il Fatto Quotidiano, che riporta anche i tagli alla manutenzione dei fiumi e canali con la legge numero 12 articolo 37 ) parla dell'alluvione in Veneto.
Vicenza e la provincia di Padova le piu' colpite. A Vicenza si torna piano piano ( con l'aiuto di moltissimi volontari, moltissimi giovani... ) alla normalita'. Nella provincia di Padova invece dopo tre giorni ci sono ancora sfollati, paesi quasi isolati con abitazioni e aziende sommerse da due metri d'acqua. Le immagini dei corpi rigidi dei bovini con le zampe all'aria o dei polli che galleggiano, del tabacco gia' raccolto ed essicato ora invece pronto da buttare non girano nelle tv nazionali ( nessuna ) ma solo in quelle locali. Il problema immediato e' l'acqua. Chiaro.
Ma subito dopo resta da controllare il terreno. La piena del fiume Bacchiglione ha colpito una discarica che aveva esaurito il suo compito trascinandone ovunque i contenuti e ad ora nessuno sa cosa esattamente e' stato distribuito.
E poi bisogna ripartire.. ma i SCHEI ? Non ci sono. Non lo dicono ufficialmente, ma lo dicono.
Penso sia questo il motivo per cui le notizie di questa alluvione non vengono diffuse. Meglio usare i soliti mezzi di distrazione di massa... Per favore se vi parlano di mignotte nei Palazzi, chiedete : dato che parliamo di vacche, come stanno quelle nelle stalle alluvionate del Veneto ?

Ivan Zecchin 04.11.10 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Beh che dire .......io sono tutti i giorni testimone di problematiche legate alla sicurezza sul lavoro perchè sono un capocantiere .
Personalmente esigo tutte le misure preventive richieste per legge ed anche quelle date dal buon senso ( la legge richiede anche questo ) .
Nonostante questo gli incidenti accadono e , vi posso assicurare , non sempre per negligenza o inadempienza ma anche per fortuite coincidenze . Ovviamente questi casi non sono la maggioranza ma vi assicuro ci sono . Inoltre molte volte chi lavora non adotta lui stesso certe precauzioni . Il datore di lavoro non c'entra se tu non indossi l'elmetto o se non ti metti gli occhiali o le scarpe antinfortunistiche : c'entra invece se permette il bypass di dispositivi di sicurezza per velocizzare le manovre o se non installa i filtri antifumo o se richiede turni di lavoro troppo lunghi e con ritmi troppo elevati .
Quindi attenzione : facciamo dei distinguo perchè quello che si vede o ti raccontano non sempre corrisponde a verità .
Noi capicantiere siamo responsabili in prima persona della sicurezza , ma non siamo onnipresenti . Se il lavoratore come spesso verifico non mi da ascolto e si fa male di chi è la colpa ? Mia perchè avrei dovuto allontanarlo se non rispetta le regole : ma vi voglio vedere allontanare dal cantiere uno con figli e l'unico introito dato da quel lavoro . Per cui si avanti a richiami e incazzature sperando che non capiti mai nulla .

antonio callegati 04.11.10 20:37| 
 |
Rispondi al commento

gli italiani stanno imparando piano piano a diventare molto molto feroci....saranno cavoli quando saranno tanti tanti tanti...TANTI...anche con diverse idee ma con un sospetto in comune di esser stati presi tanto tanto per i fondelli...e senza troppe speranze di poter uscir fuori dall'INCUBO....saranno veramente ...cavoli QUANDO se ne renderanno perfettamente conto !

adriano cian 04.11.10 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Quella pubblicità è pura pornografia intellettuale, concepita da menti miserabili. E cosa ancora più grave è promosso dalle istituzioni: ricordate Tremonti qualche mese fa? "La legge sulla sicurezza sul posto di lavoro è un lusso che non ci possiamo permettere". Voleva dire che è un lusso che VOI non vi potere permettere, lui al massimo rischia una gastrite...

Ricorda alla lontana questo spot della Pfizer - www.youtube.com/watch?v=RsgHku2afl4 - altro crimine contro l 'umanità. "A volte la medicina non basta" fa il paio con "a volte le leggi non bastano" (e infatti bisogna renderle inaccessibili per chi non può permettersele).

In entrambi i casi "un lusso" che può evitare la morte, soprattutto se un poveraccio non può permettersi le medicine, e merita di crepare, o lo stato non può permettersi leggi di civiltà, e a crepare è il lavoratore.

Mettiti il caschetto e prega.

NdR 04.11.10 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Certamente non sarò io a parlare bene di Berlusconi.

Ma questa volta una cosa non la capisco, cosa ha fatto di male Berlusconi quando ha detto: "meglio le donne che essere gay".
Anche io pensando di interpretare il pensioro della strgrande maggioranza degli italiani (spero) la penso allo stesso modo.

e poi dove stà l'offesa ???. NON HA DETTO che i gay sono ladri, pedofifili, assassini ecc. ha semplicemente espresso una sua opinione di persona etero sessuale. Perchè il mondo gay si è offeso ??. il fatto stesso di sentirsi definire gay li imbarazza, li vergogna ??, ALLORA è UN PROBLEMA LORO. Alla stragrande maggioranza degli italiani piace la gnocca, dove stà il problema ??'
Almeno in questo episodio NON CI SONO COLPE NE ERRORI.


esposito g. Commentatore certificato 04.11.10 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene stasera ad Anno Zero si parlerà di evasione fiscale senza che nessuno la metta tra i temi da trattare.

E va bene, lo farò io.

Parlare di escort solo per fare del gossip senza analizzare nel dettaglio con un giornalismo d'inchiesta degno di questo nome
da dove provengano i soldi e senza che MavalàSuiMonti faccia scattare sulla professionista/cliente un bel accertamento fiscale basato sul Redditometro.
Cominciamo a controllare sti conti correnti o ci faccamo notte come al solito????

Beh comunque è uno scandalo che solo in questa Italia può passare inosservato!

E stasera nessuno ne parlerà tranne noi, poi ci vengono a raccontare che il Berluska è un puttaniere e che i porventi illeciti non sono tassati.

Ma c'è il Redditometro!

Quando vi ritroverete sotto un ponte o su un marciapiede grazie ad Equitalia (che Equa non è come si vede) ripensate a queste mie considerazioni.

Allora mi cercherete per ringraziarmi, ne sono certo.


Regalo di Natale a tutte le città italiane con più di 150 mila abitanti: benzoapirene (cancerogeno) oltre ogni limite per decreto. Ma l’appello dei pediatri italiani non trova spazio nei mass media impegnati con l’alta politica di zoccole e marchette


Intervento di Carlo Vulpio al IX Congresso dei Radicali Italiani

In questo intervento al IX congresso dei Radicali Italiani (Chianciano, 29 ottobre – 1 novembre 2010) non parlo di Bunga Bunga, ma di paesaggio, ambiente, salute. E un po’ anche di politica e di giustizia.

Inoltre, poiché le pagine dei giornali straripano di zoccole e marchette, e non trovano spazio per informare i 60 milioni di italiani che nelle città con più di 150 mila abitanti si potrà, per decreto, continuare a superare il limite di emissione del cancerogeno benzoapirene (che è di 1 nanogrammo a metro cubo) fino al 31 dicembre 2012, vi propongo anche questa lettera agghiacciante (Appello pediatri - http://carlovulpio.files.wordpress.com/2010/11/appello-pediatri.pdf ) delle società pediatriche italiane.

Pensate come saranno contenti a Taranto, dove già si produce e si ingerisce il 90 per cento di tutta diossina italiana, per quest’altro regalo. Dopo la legge-truffa della Regione Puglia che nega il campionamento in continuo degli impianti (obsoleti) del centro siderurgico e degli altri stabilimenti del polo industriale per le emissioni di diossina, ecco il decreto legislativo del governo nazionale che proroga di due anni la licenza di uccidere concessa al benzoapirene.

L’importante però è vigilare. Non sul tasso di diossina e di benzoapirene nell’aria, nell’acqua e persino nel latte e nelle carni degli animali, ma sul tasso di “politicamente corretto” nel grande dibattito in corso: meglio omosex o etero? E il puttanismo come dev’essere, duty free o militante?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 04.11.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti, la parola SICUREZZA nell'ambito lavorativo è data esclusivamente dal corretto carico di lavoro.
Siccome CARICO DI LAVORO ADEGUATO è uguale a MENO PROFITTO, in Italia parlare di sicurezza è tempo sprecato.

Mario F., Torino Commentatore certificato 04.11.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma Sig. Grillo, la sicurezza in questo sistema è un costo di produzione, lo sa o non lo sa? E sa che siamo in uno sfrenato liberismo in cui vigono gli effetti della “libera” (obbligatoria) concorrenza e che quindi quando si portano le merci al mercato queste devono essere al più basso costo per poter vincere la concorrenza altrui?


------

questa è l'analisi del più intelligente del blog,
(a suo dire)

e allora l'industria in germania che casco scarpe tuta e leggi sulla sicurezza le usa da 50 anni dovrebbe essere sul lastrico.....

.

sochmel che analista politico!

.

cimbro mancino Commentatore certificato 04.11.10 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caso strano Beppe è stato attaccato sul blog per un coglione di operaio senza imbracatura.

Certa gente non sa proprio quello che dice.

Come se Beppe con tutti gli impegni che aveva a Woodstock potesse stare li a fissare un'impalcatura con sopra uno sprovveduto (magari volontario, spero di no) aspirante suicida.

Non tutti i motivi sono buoni per dare addosso a Beppe, questo lo capisce anche un bambino.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi occupo di prevenzione infortuni da 10 anni.

Le leggi negli anni sono state fatte, la 231/01, e fosse applicata e fatta conoscere, è un esempio, ma l'applicazione non c'è, i controlli non ci sono, le ASL non riescono a fare il loro lavoro. Ma soprattutto, in questo Paese, MANCANO I TECNICI, mancano LE PERSONE, mancano i TECNICI DELLA PREVENZIONE, che in Italia sono marziani di cui quasi nessuno nella vita ha mai sentito parlare.

Dario Ferro 04.11.10 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Gazzetta del Mezzogiorno…giovedi 04 novembre 2010… cronaca di puglia e basilicata…OPERAZIONE “GIBBANZA” 17 ARRESTI FRA CUI UN GIUDICE… FRA GLI ALTRI 30 A PIEDE LIBERO CI SONO ALTRI 6 GIUDICI TRIBUTARI, AVVOCATI E PROFESSORI UNIVERSITARI…

Guarda il video… SIAMO TUTTI IN VENDITA http://www.youtube.com/watch?v=fGHzp57WPaI

viva il sud italia ( donne in movimento) Commentatore certificato 04.11.10 19:57| 
 |
Rispondi al commento

La Repubblica… giovedi 04 novembre 2010… cronaca di Bari… incidente sul lavoro…UN OPERAIO DI 33 ANNI PRECIPITA DAL TETTO E MUORE …
Guarda il video…
http://www.youtube.com/watch?v=aIr1Wq0H7HQ

viva il sud italia ( donne in movimento) Commentatore certificato 04.11.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Si comunica grave intossicazione ad Arcore le indagini sono orientate verso una fuga di gas da figa, introdotta nella villa da soggetti anarcoinsurezionalistici. B. ha commentato
che lui non corre pericolo, perché stava al piano di sopra a trombare con una minorenne.
Che culo!!!!!!

roberto donati 04.11.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

E' sempre cosi quando c'è un incidente sul lavoro.
La vittima rimane stesa a terra e i responsabili non si trovano più.

Però il compenso annuale per fare un cazzo se lo prendono.

Ci sono responsabili di aziende che non hanno mai visto un vero cantiere in vita loro.

Fanno tutto su un mare di carta creando anche un danno ambientale per la deforestazione dell'Amazzonia.

Da non credere, ma è così!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Al supermercato davanti alla bottilgia dell'olio (magari fisse vino)mi gira la testa, non capisco come un mome noto italiano possa mantenere il proprio prestigio ottenendo un prodotto mescolato con olive dell'intera comunità europea.Qualcuno mi faccia luce, o forse è olio buono solo a fare luce!. E non solo quelli che costano poco anche altri olii:

emanuele b., siracusa Commentatore certificato 04.11.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

mi scuso ..
perché la prima cosa da scrivere
era la mia solidarietà alla Signora Anna.

Bene ha fatto a ricordare non solo il suo caso personale, non solo che "non possiamo più farci scivolare questi morti addosso come se fossero dei banali incidenti" ma anche la lentezza della giustizia che assiste le persone comuni, mentre invece è VELOCISSIMA coi RICCHI potentati prepotenti!!

Un caro saluto

Paola Bassi Commentatore certificato 04.11.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi raccomando con i responsabili della sicurezza di riportare a casa la pelle del Gatto!

Quello che sta sotto.. la vostra precisa responsabilità!

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 04.11.10 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Muore chi ha lavoro e muore chi il lavoro non ce l'ha, muore a poco a poco non di morte violenta, ma più lentamente. Ma questo non disturba la classe politica visto che essi non sono mai stati tanto bene come adesso, mors tua vita mea! Comodo no?
QUESTI SCiENZIATI DELL'IMBROGLIO che si fingono addolorati alle notizie di quelle che chiamano "morti bianche" ma che in realtà, non gliene può fregar di meno, visto quanta fatica fanno nel condannare i datori di lavoro, quanto sudano a contrastare l'abuso di potere, esercitato da questi signori sui propri dipendenti, che considerano stracci, visto quante leggi fanno per difendere i poveri schiavi del lavoro e degli aspiranti schiavi. Ma sono tutti li imbalsamati, a criticare le oscenità del capo, che ormai ragiona solo con quel che gli rimane dentro le gambe. Nessuno di loro ha il fegato di fermarlo e sarebbe sacrosanto dovere dei politici assumersi anche i rischi in prima persona per difendere la nazione che li paga per questo.
QUANDO UN GOVERNO E' DANNOSO PER IL PROPRIO PAESE NON ESISTONO SCUSE E DIRE CHE SAREBBE UN TRADIMENTO PER LA POPOLAZIONE CHE LO HA VOTATO, E' UNA BALLA!
LA POPOLAZIONE VOTA PER ESSERE GOVERNATA AL MEGLIO NON PER FARSI STRANGOLARE!
MA QUESTA CLASSE POLITICA NON SA NEPPURE COSA SIA IL CORAGGIO!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 04.11.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento

MILANO

"Esplosione in fabbrica a Paderno
dieci feriti, gravissimi due ustionati
Lo scoppio ha scatenato un incendio nella Eureco Holding, che smaltisce rifiuti speciali
I residenti: a luglio un altro scoppio nella stessa azienda, ma nessun operaio rimase ferito."

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.11.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento

e infine peccato proprio che negli stessi giorni TREMONTI dichiarasse che "la sicurezza è un lusso che non ci possiamo permettere"

capitooooooo??
Voi e le campagne emozionali!!!

http://www.corriere.it/politica/10_agosto_25/tremonti-sicurezza-lavoro_4ca0779c-b090-11df-817a-00144f02aabe.shtml

Paola Bassi Commentatore certificato 04.11.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

In Italia il lavotarore neppure dopo morto gli viene riconosciuti i suoi diritti. Eppure gli avvocati sono il triplo della Francia, le leggi il quadruplo, il potere mafioso è quintuplo, ecc.

cesare beccaria Commentatore certificato 04.11.10 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Oggi su un muro ho letto questa scritta: "Di lavoro si muore perché di precariato si vive..."

marcello maggiore 04.11.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento

ah!
la campagna è stata presentata il 23 agosto a Rimini.. evidentemente al Meeting di Comunione e Liberazione (santi uomini, tutti casa e chiesa)

ed è - occhio! - "una campagna di tipo emozionale"..

(i due spot sono su you tube)

http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/AreaComunicazione/CampagneComunicazione/2010/20100727_Campagna_Comunicazione_salute_sicurezza.htm


Paola Bassi Commentatore certificato 04.11.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Notizia dta dai TG:
In Italia, uno su due, dice di guadagnare abbastanza.
Ora, provate a leggerla così:
In Italia, uno su due, dice di non guadagnare abbastanza.

antonio d., carrara Commentatore certificato 04.11.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento

L'Avana. 4 Novembre 2010

La Waterloo di Obama

Le elezioni intermedie effettuate negli Stati Uniti hanno avuto risultati desolanti per il Partito del presidente Barack Obama: anche se non si è materializzato il peggio degli scenari, che era la perdita della maggioranza nei due corpi legislativi, il controllo della Camera dei Rappresentanti ottenuto dai repubblicani e la loro conquista di vari governatorati significa, nei fatti la fine dell’impulso politico che aveva due anni fa l’attuale presidente e lincio di un periodo di dissoluzione delle aspettative di cambio promesse da lui nel corso della sua campagna presidenziale.

Al di là delle strette delimitazioni di partito, quello che è avvenuto negli Stati Uniti esprime un ritorno trionfale del conservatorismo politico e sociale sconfitto nel 2008 in una forma così vivace che sembrò in quel momento una prospettiva con conseguenze durevoli.

Va constatato che i dubbi e le incongruenze dello stesso Obama nei primi due anni della sua presidenza, come la tenace resistenza organizzativa dalle basi sociali contro il suo governo con il detto Tea Party, sono divenute un severo fallimento per le correnti progressiste, per i partitari dello stato di benessere, i settori secolari, le donne, le minoranze etniche e sessuali, i migranti, i lavoratori e in generale per gli ambienti meno favoriti economicamente, socialmente e politicamente.

In effetti, se il primo presidente afrostatunitense non è riuscito a portare avanti la parte di sostanza del suo programma di cambio, quando ha disposto di una Camera dei Rappresentanti dominata dai suoi compagni di partito, sembra impossibile che, nella seconda metà del suo mandato e con questo organo legislativo sotto il controllo repubblicano, riesca a fare dei passi significativi nelle virate che la società degli Stati Uniti richiede in tanti aspetti...

http://www.granma.cu/italiano/esteri/4nov-Waterloo-Obama.html

SEGUE GIU'

veet m., Gold Coast -Queensland Commentatore certificato 04.11.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Sicurezza lavoro, ne risponde il Cda'

Cassazione mette fine allo scaricabarile delle responsabilita'

04 novembre, 18:13

La Cassazione mette fine allo 'scaricabarile' delle responsabilita' per la mancata predisposizione delle misure di sicurezza nei posti di lavoro e afferma che, in caso di violazione della normativa sulla sicurezza, ne risponde l'intero Cda.

Il principio vale anche nel caso in cui le deleghe sulla salute e l'igiene, negli stabilimenti, siano state affidate a un singolo componente.

Confermate cosi' le condanne, per violazione delle norme sulla sicurezza, a carico della societa' 'Montefibre'.

(Ansa)

silvanetta* . Commentatore certificato 04.11.10 19:26| 
 |
Rispondi al commento

La sicurezza di berlusconi viene assicurata dal PRESIDENTE del Copasir, per gli altri comuni lavoratori non esiste certezza di diritti alcuni.
Un Paese governato dai forti per i forti

cesare beccaria Commentatore certificato 04.11.10 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio ribadirle certe cose.

Leghisti il giorno della purga sta per arrivare anche per voi.
Finalmente sapremo come mai tanta deficienza nel difendere l'indifendibile 1816, non passa giorno in cui non ci sia una parolina a favore del depravato di arcore, molto probabilmente perchè qualcosa vi accomuna, e finalmente vedremo anche i vostri scheletri, gli armadi sono stragonfi di vostre malefatte e di sotterfugi mafiosi bancari.
Siete ancora al potere solo perchè favoriti dal coma (l'ignoranza) dei vostri elettori dovete solo sperare che sia irreversibile altrimenti per voi sarà la fine della festa perpetua a montecitorio.
Con l'augurio che il vostro partito nazista sparisca dalla faccia della terra e non sia mai più ricordato nei secoli.
Saluti.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.10 19:26| 
 |
Rispondi al commento

...sono fortunati che non vivo più a Milano, altrimenti a quel maxi schermo almeno una sassata la tiravo. Non si può fare quello che sta facendo questo governo, abolendo di fatto la sicurezza sui luoghi di lavoro, e poi mandare degli spot del genere!!!!!!!!

SIRABELLA A., Napoli Commentatore certificato 04.11.10 19:17| 
 |
Rispondi al commento

AL DEMIURGO DEL BLOG

Questa sera è una delle poche volte che non faccio un O.T.

Dopo aver letto la prima parte del post di Grillo di quest’oggi (se ne riconoscono non solo lo stile, ma anche i nonsense) dovremmo tutti chiederci se siamo consapevoli del sistema in cui, si fa per dire, viviamo. Sembra che non lo sappiamo affatto… a leggere lui e voi.

Scrive: “Chi mi conosce sa che ho uno spirito gandhiano. Sono un agnellino in mezzo ai lupi”.
A prescindere che avere uno spirito gandhiano voglia dire tutt’altra cosa (con lei c’entra più la himsa che l’ahimsa: la violenza che la non-violenza: basta vedere cosa succede nel suo blog), ma, nonostante tutto, basta leggersi le sue conclusioni per rendersene conto che non è consapevole. A me, francamente, sembra un’ingenuità! O… demagogia?
A conclusione dunque scrive:
“Cosa è peggio che uccidere un padre di famiglia per profitto, per risparmiare sulla sicurezza?”

Ma Sig. Grillo, la sicurezza in questo sistema è un costo di produzione, lo sa o non lo sa? E sa che siamo in uno sfrenato liberismo in cui vigono gli effetti della “libera” (obbligatoria) concorrenza e che quindi quando si portano le merci al mercato queste devono essere al più basso costo per poter vincere la concorrenza altrui? Oltretutto c’è tanta manodopera disoccupata a disposizione.
E aggiunge: “Lo slogan della campagna recita: La sicurezza sul lavoro la pretende chi si vuole bene”. Ma non deve essere lo Stato a pretenderla?”.
Ma Sig. Grillo questo Stato non è capitalista?

Esprimo tutta la mia solidarietà alla vedova Anna Di Vitale Di Lorenzo, ma lei avrebbe bisogno di ben altro. Altro che apparire, come una meteora, in un blog.

Plinio Il VECCHIO Commentatore certificato 04.11.10 19:16| 
 
  • Currently 3.6/5