Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un padre, una figlia e un inceneritore


Scotti_Energia_inceneritore.jpg
Le conseguenze di avvelenamento da metalli pesanti possono essere molto gravi. Tutti coloro che hanno vissuto in questi anni vicino all'inceneritore di "Riso Scotti Energia" dovrebbero fare degli esami ed eventualmente riunirsi in associazione.
"Buongiorno a tutti. Sono di Pavia ed abito da 4 anni a 500 metri dall’inceneritore Scotti. Abbiamo sempre accusato malesseri in famiglia io in particolare nausee vomito e costanti cefalee mai sofferte prima (ho fatto tac ed un paio di corse al P.S.). Stupidamente non ho mai ricondotto questi malesseri all’impianto della Scotti Energia anche perché ho 15 anni di esperienza nella depurazione e nelle fonti rinnovabili e so che bruciare la lolla non comporta nessun danno. Purtroppo stiamo invece certificando il nostro avvelenamento da metalli pesanti. Ho una bimba di 5 anni ed immaginatevi come io mi possa sentire in questo momento. Tutte le persone che abitano nei dintorni devono fare degli esami per verificare ed intervenire poi alla eliminazione dei metalli pesanti perché se li accumulate i danni per l’organismo, con il tempo, possono essere devastanti. E’ vero, i giornali non ne parlano ma chi se ne frega, io sono la notizia e se volete solo lamentarvi lasciatemi perdere ma se volete combattere vi aspetto perché sono già partito e distruggerò questi b...di". Moreno Santagostino, Pavia

24 Nov 2010, 22:48 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Grazie a tutti
Sono di nuovo qua e sono contento di avere trovato tanta solidarietà ma devo essere sincero: sto cercando persone incazzate come me. Sto facendo tutta la trafila di esami ma non mi voglio fermare a me ed alla mia famiglia ma anche all’aria, all’acqua, alla terra ed a qualsiasi cosa possa essere stata coinvolta in questa vicenda.
Come speravo, tra le persone residenti nelle vicinanze della Scotti Energia abitano medici, ricercatori, avvocati e giornalisti e sto cercando di organizzare un bell’esercito di incazzati.
Penso che raccoltafirme, comitati antitutto, manifestazioni e fiaccolate qui non servano.
E’ stato provato un illecito ed un sospetto inquinamento ambientale. Ok!
Ora voglio che si paghi così caro che chiunque sia tentato in futuro debba tremare solo all’idea di provarci.
Il problema fondamentale e che in Italia ormai si delinque in base al prezzo da pagare: si fa un bel bilancio e poi si vendono bond, si pilotano fallimenti, si sotterrano fusti, si sperimentano farmaci e tante altre belle cose hitleriane che ci hanno così abituati che l’indignazione ha una durata media di 2/3 secondi.
DEVONO PAGARE TUTTO FINO ALL’ULTIMO.
moreno.santagostino@gmail.com

Moreno Santagostino, Pavia Commentatore certificato 14.12.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Uno Stato degno di questo nome equiparrebbe le azioni commesse dalla "Riso Scotti" e le infinite altre al reato di strage, con confisca immediata e permanente dei beni, ed eventuale ripristino della pena di morte.

Pier Capponi 27.11.10 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Boicottiamo la riso scotti!!! Se lo facciamo in tanti, gliela faremo pagare a questa gente!!!

Quanto agli inceneritori, chi può andare a vivere lontano da essi lo faccia, senza aspettare che cambi qualcosa perché forse non capiterà mai!!!!

Brera 81 26.11.10 19:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc/Tribuna%20di%20Treviso.pdf

stefano c. Commentatore certificato 25.11.10 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Ho due cose da dire.

La prima, citazione da Bravehart, la dedico a chiunque ha saputo, fatto e voluto questo:

''BASTARDOOOOO'' (prima di staccare la testa al comandante nemico con lo spadone, cosa che 'auspico' anche per Scotti e soci).


La seconda. Ieri notte su Raitre, sapete che roba c'era? Un documentario sui virus nei quali si diceva che essi non sono tutti 'cattivi'.

A Friburgo c'é un dottore che ha trovato il modo di usarli. Prendono questi virus OGM. Essi sono resi radioattivi. Una volta che vanno in circolo delle cavie, sapete che succede? Che vanno a cercare le cellule cancerogene, persino metastasi. Così è possibile trovarle tramite un semplice rivelatore radioattivo.

Ma non solo: quei virus MANGIANO LE METASTASI e le cellule cancerogene, sparendole totalmente.

Scommettiamo che di questa ricerca si dirà, per l'ennesima volta, che 'non funziona'?

Perché se funzionasse, allora basterebbe un'iniezione e sparisce il cancro e sopratutto, SPARISCE BIG FARMA E LA SUA FOTTUTA CHEMIOTERAPIA. Capite che roba?

MA tutto questo, se potessero, lo butterebbero in un termovalorizzatore, che è come Goebbels avrebbe chiamato i forni crematori se fosse stato aggiornato ai nostri giorni.

Ma il vento cambia: ieri hanno persino preso a cazzotti Fede.

S.m. 25.11.10 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Daniel,

purtroppo e' tutta la classe politica corrotta. Parlo a livello provinciale e regionale. Maroni si e' arrabbiato per i riferimenti, anche troppo blandi di Saviano. Ma la lega, il PDL ma non solo, sono tutti collusi e lucrano alle spalle dei cittadini.
Non si puo' fare nulla di violento sia perche' non e' la soluzione, sia perche' sono in troppi.
Bisognerebbe invece sensibilizzare la gente e creare una rivolta popolare pacifica.
Ma purtroppo in questi posti alla gente interessa avere il SUV per girare in stradine da 3 metri, potersi fare la settimana bianca e continuare a morire... purche' avvenga piano piano... hai presente la storia della rana messa a mollo dell'acqua che si scalda piano piano?
Il mondo sta andando incontro ad un muro di cemento armato....

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 25.11.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento

pena di morte, assassini.e vediamo quanti scappano.
Voi che abitate li dovete devastagli inceneritori e case ai dirigenti.

Dovete prendere chi ci lavorava e costringerlo a denunciare quello che succedeva.

io non credo nel destino,ma se esiste,non puo certo scrivermelo un politico o un amministratore delegato.

Daniel H. Commentatore certificato 25.11.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Moreno,

io abito a Vigevano. Sono quindi a 35 Km dall'inceneritore del dottor Scotti, ma a 5 Km dall'inceneritore di Parona.

Io non so se ci sia una relazione, ma sta di fatto che il 29 settembre mi hanno diagnosticato una Leucemia Linfatica Cronica. Per fortuna al momento e' asintomatica e sto ancora benissimo, ma sono troppo incazzato all'idea che rischio di non vedere i miei figli diventare adulti e che forse mi e' venuta a causa della vicinanza di quello schifo di centrale che brucia monnezza vicino casa mia.
Guarda caso a Vigevano si fa una raccolta differenziata del 25% perche' il sindaco Sala e la giunta puo' lucrare il CIP6 legato alla centrale! Io a casa mia faccio compostaggio e conferendo plastica, carta, vetro, alluminio e ferro arrivo in pratica al 95% di differenziata! Perche' non dovremmo fare la raccolta porta a porta ed arrivare a rifiuti zero tutti quanti? Per quale cacchio di motivo?
Ti prego di scrivermi. Mettiamoci in contatto. Troviamo un modo per farla pagare a questi delinquenti mafiosi di merda!
Il mio indirizzo e-mail e': salvatore.mandara@libero.it
Ciao e forza e coraggio!
Salvo

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 25.11.10 16:48| 
 |
Rispondi al commento

BASTA SEMPLICEMENTE CREARE UNA CATENA PER BOICOTTARE LA RISO SCOTTI, VEDRAI SE NON VENDONO NON BRUCIANO PIù..

LELLO LELLI 25.11.10 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig. Santagostino
le esprimo solidarietà. Se ritiene può tenermi informato inviandomi notizie alla email p.citarella@virgilio.it che mi premurerò di diffondere nelle mie possibilità.
Altro aiuto al momento non so immaginare (sto per entrare in mobilità a 44 anni).

saluti
paolo citarella

paolo citarella 25.11.10 16:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CONCORDO PIENAMENTE,FACCIAMOGLIELA PAGARE CARA A QUELLI DELL'INCENERITORE RISO SCOTTI ENERGIA
FATTI SENTIRE MORENO IO TIFO PER TE'
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 25.11.10 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Apriamogli per bene il c..lo a questi. Ci vuole una bella e grande manifestazione di cittadini che metta parecchia paura a un bel po' di gente e finisca sui giornali italiani ed esteri.

stefano 25.11.10 15:05| 
 |
Rispondi al commento

vai Moreno ... grandissimo,

facciamogliela pagare a questi bastardi

guido _guida, zena Commentatore certificato 25.11.10 13:57| 
 |
Rispondi al commento

loro sono criminali. E per questo devono pagare.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 25.11.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Abito lontano da te, ma sono con te e ti sono accanto. Tolleranza zero per chi è disposto ad avvelenare i suoi simili per la logica del profitto

Andrea Petrocchi 25.11.10 10:36| 
 |
Rispondi al commento

A Forlì un inceneritore per rifiuti ospedalieri ed uno per rifiuti urbani ammorbano aria ed ambiente, bambini impuberi con cancro alla prostata e strane assoluzioni in Tribunale, perchè per la "giustizia" non ci sono sufficienti prove scientifiche del danno che gli inceneritori fanno alla salute della gente.
Rodingo Usberti

rodingo usberti 25.11.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento

per infomazioni riguardo agli inceneritori in provincia di Pavia abbiamo fatto un sito

www.noinceneritorecorteolona.it

FABIO E., Miradolo Terme Commentatore certificato 25.11.10 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Moreno

mi dispiace per te ma non e' solo l'inceneritore della scotti energia ne hai altri in giro e uno da 240.000 tonnellate in progettazione a Corteolona, dove ne esiste già uno attivo da 5 anni (sanzionato dalla UE).
Ti sei mai chiesto perché la nostra provincia di Pavia, pattumiera del nord, ha la percentuale più bassa di raccolta differenziata in Lombardia?
La risposta è semplice produciamo 300.000 tonnellate di rifiuti e abbiamo inceneritori per 450.000 tonnellate con quello nuovo di Corteolona arriviamo a poter bruciare 700.000 tonnellate ma chi le produce …

Un Saluto
Fabio

FABIO E., Miradolo Terme Commentatore certificato 25.11.10 09:04| 
 |
Rispondi al commento

L'avvelenamento da metalli pesanti, è sospettato di portare all'insorgenza di svariate patologie anche molto gravi ed invalidanti.

Penso valga la pena dare una lettura a questo link:

http://www.anagen.net/chelante.htm

gianni f. Commentatore certificato 25.11.10 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Stefano C.
hop seguito il tuo consiglio ed ho controllato su pubmed. Ci sono 2 articoli di Di Bella, entrambi case report, osservazioni su un singolo paziente, hanno un solamente un limitato significato, non solo per la rivista dove sono pubblicati (impact factor 1 e Eigenfactor Score 0.00401) ma sopratutto per il tipo di pubblicazione, case report. L'unica fonte attendibile per valutare se una cura funziona e' un trial multicentrico, randomizzato e con placebo. PS risposte sono nel gruppo placebo sono 1-2%...
Ti prego di non generalizzare o pubblicizzare cure non provate e che servono solo per dare false speranze a chi sta male.
Ciao

Paolo s 25.11.10 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci vorrebbe una erin brockovich italiana per questo caso

ivan m. Commentatore certificato 25.11.10 00:17| 
 |
Rispondi al commento

consiglio a tutti di fare una bella ricerca su
quanto accaduto a Singapore al 3° congresso mondiale di oncologia. Presenti 3000 oncologi da tutto il pianeta.

La cura Di Bella è stata ufficialmente accettata dalla comunità scientifica internazionale

I dati e la cura sono stati pubblicati su MedLine la più grandi banca dati mondiale di medicina.

D'ora in poi sarà possibile curarsi a casa senza chemio senza effetti colaterali e con poca spesa da parte dello stato.

ma tutto questo viene taciuto perchè si vuole speculare su cure radiologiche costosissime ed a discapito dei malati.

Il parlamento europeo ed il parlamento regionale dell'emila romagna hanno presentato una interrogazione parlamentare...

Beppe è ora che pubblichi anche tu questa notizia!

Il carlino di modena l'ha gia fatto un paio di settimane fa!

Qui il link della interrogazione parlametare europea.

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=WQ&reference=E-2010-5563&format=XML&language=IT

stefano.c 24.11.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori