Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il fegato degli italiani


le_buone_maniere.jpg
Un vero italiano va diseducato da piccolo, altrimenti, da grande, si fa un fegato così!
"L'altro giorno camminavo per la piazzetta della mia città... e sentendo un rumore di metallico..mi giro e vedo un bimbo che tirava calci ad una lattina... insieme al fratellino ed al babbo compiaciuto (persona sulla 40ina... di bell'aspetto, lo dico giusto per non pensare al classico subumano ignorante, almeno nell'aspetto appunto)... Tempo 10 secondi e la lattina rimane lì... mi dirigo verso il rifiuto, lo raccolgo, lo butto nell'apposito contenitore e alzando la voce dico all'uomo: "Questa potevate almeno cestinarla a dovere!"... Risposta: "Mica l'abbiamo buttata noi..." Io:"Ci avete giocato cosa vi costa tenere pulito..." Lui:" Ma per carità... e poi... è solo un bambino"...Io: "Appunto!!! Come lo fai crescere 'sto bambino!"" Alessandro R., Carmagnola

15 Dic 2010, 19:29 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

L'italiani vedono palloni da tutte le parti, i ragazzini poi non ne parliamo nemmeno..qui dove abito..passano intere giornate a tirare pallonate al muro....iniziano la mattina e finiscono la verso mezzanotte....mah!talvolta mi chiedo se almeno fanno la pausa per mangiare..
Freddo,neve,pioggia...non li ferma nulla..non riesco a capire..eppure sono stao ragazzo..io e i miei amici si giocava a boccine,stecca,biliardino,carte,motorino ciao scassato in due abbiamo fatto anche Livorno-Lucca,
per andare in discoteca...anche all'elba..vero Beppe...te c'avevi la moto...o sbaglio..
Allora sera morti di fame, però potevi andare in giro non ti rompiva i corbelli nessuno, facevi il campeggio libero...

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.12.10 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando avevo 16 anni rimproverai un padre che lanciava sassi in mare per affondare alcune lattine galleggianti con i figli.Non ho mai mollato.Adesso ne ho 50 e, lavorando in un asilo, ne vedo di tutti i colori: la maleducazione ed il menefreghismo sono la quotidianità, continuo a rimproverare i genitori ed i loro figli davanti a loro. Naturalmente io sono la bambinaia antipatica ma forse a qualcuno è servito, per me è un dovere: è come fare la raccolta differenziata pur sapendo che tutto finisce nell'inceneritore!

Paola D. 16.12.10 18:03| 
 |
Rispondi al commento

IL REAZIONARISMO DI GRILLO,SI EVINCE CON TUTTA LA SUA FORZA,DA QUESTI POST MISEREVOLI NEL CONTENUTO,QUANTO ABBACINANTI PER I POVERI INGENUI NELLA FORMA.
E' TUTTO.

Una Voce 16.12.10 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Hai fatto benissimo. Mi ricordo che da piccola, se mi scappava di gettare qualcosa per terra i miei mi facevano semplicemente vergognare. Ci ho messo poco ad imparare. E' il senso del decoro che purtroppo manca a molti...

Francesca Rizzotti 16.12.10 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Ormai i nostri paesi son diventati una discarica. Spero almeno nella conservazione - da amante della montagna - dell'habita naturale delle nostre valli piemontesi e alpine in generale. Nella buona stagione si va un paio di volte sui 2000 ed e' sempre premura portarsi un sacchetto per raccogliere i rifiuti che si trovano lungo i camminamenti d'alta quota. Il giorno che anche la montagna avra' perso la sua veste di naturalezza sara' la fine.
PS Se parli di piazza martiri non e'proprio una piazzetta..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.12.10 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro, hai fatto bene ma sei stato fortunato che il padre non ti abbia gonfiato. Ormai bisogna stare attenti anche a parlare per strada.

Andrea Franzese, Locate di Triulzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.12.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Una volta... parlo di anni fa.. scendendo dal tram alla fermata della facoltà di informatica a Torino... mi cadde il biglietto: mi chinai, lo raccolsi e lo buttai nel cestino.
Una signora poco distante mi guardò ridendo (nell'incredulità): a terra era pieno di spazzatura di ogni tipo....

Alessandro Reppucci, Carmagnola Commentatore certificato 16.12.10 12:02| 
 |
Rispondi al commento

I miei più sentiti complimenti.

Vorrei condividere una piccola esperienza.

Nella piazzetta vicino a casa c'è un tabaccaio ed è cosa comune scartare il pacchetto di sigarette e gettare a terra la plastica. Sono rimasto colpito dal fatto che gli unici che vanno a buttare l'involucro siano gli stranieri.

Se noi per primi non ci teniamo a questo pese come possiamo pensare di migliorarlo?

Claudio 16.12.10 11:57| 
 |
Rispondi al commento


Eh Alessandro non l'hai riconosciuto ma era Pavel con i figli ...

Brutta gente. Steo

Stefano Zannin 16.12.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente? Mi fermo spesso a raccogliere le buste dell'immondizia in strada, ma cambiera'.

elia rizzuti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.12.10 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho provato esattamente la stessa sensazione anche io, se ti può dare conforto.
Il popolo è schifato,il popolo vuole giustizia, sente che i veri delinquenti non sono nelle carceri ma stanno seduti sulle poltrone rosse.
Non può stare zitto e inerte per decenni.
Prima o poi si doveva svegliare e credo che quel poi sia arrivato.

soniuccia68 15.12.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

bravo! alessandro!!!

giovanni miceli jesi 15.12.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento

La lattina???????? prova ad entrare in un bagno pubblico, non ti dico in che stato lo lasciano.
Sui marciapiedi trovi anche la cacca degli animali, le gomme da masticare che si appiccicano dappertutto e non ti mollano più, le cicche di sigaretta, carte e cartine, e via dicendo.
Ma tutti ragionano così, se dici qualcosa ti dicono che gli spazzini esistono per questo,che sono pagati per questo.
Non c'è niente da fare, la civiltà parte dal buon senso civico e rispetto degli altri, ma a me mi pare che noi italiani lo abbiamo perso da parecchio questo rispetto verso gli altri.

angelo fragomeni 15.12.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma il padre gli avrà insegnato che non si raccolgono le cose da terra!
secondo me non si risolve niente a insegnare alle persone a buttare nel cestino le cartacce o le lattine lasciate per strada dagli altri.

Perchè quella lattina sarà ovviamente sempre presente! quindi sì il genitore deve educare il figlio a buttare i rifiuti nel cestino ma non a fare lo spazzino!!!

fabry86 15.12.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori