Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In carcere per 143 euro non versati all'INPS


carcere_per_143_euro.jpg
Finalmente chi sbaglia paga anche in Italia. Un artigiano di Trento è finito in carcere per non aver pagato 143 euro di contributi INPS. Per reati da poveracci come questi la legge è inflessibile, se invece avesse rubato qualche miliardo di euro sarebbe diventato almeno ministro.
"Una buona notizia: è stato scarcerato l'artigiano trentino finito in carcere per aver omesso di versare 143 euro di contributi Inps. Grazie all’avvocato ma anche grazie al grande risalto sulla stampa on line e cartacea, è terminata l’odissea carceraria durata sette giorni. L’artigiano è stato liberato - ha chiarito il Radiogiornale regionale della rai di Trento - grazie all'intervento del suo avvocato. Ricordiamo che era in prigione per scontare una condanna a tre mesi di reclusione inflittagli dal Tribunale di Trento perchè aveva confuso alcuni atti giudiziari che gli erano stati recapitati, dimenticando quindi di chiedere la sospensione della pena. Come aveva reso noto la moglie in una lettera inviata al quotidiano L'Adige, l'uomo rischiava di trascorrere il Natale in carcere. Il tutto era nato nel 2006 per un mancato versamento di 68 euro all'Inps. Quindi la condanna, divenuta esecutiva, e il carcere. Una storia dal sapore kafkiano, che suscita senza dubbio rabbia e indignazione, soprattutto se guardiamo alle tante ingiustizie e impunità quotidiane." da DirittiDistorti su segnalazione di ippolita zecca, genova

4 Dic 2010, 20:00 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Io sono un imprenditore edile...ho 34 anni...
Ho fatto lavori per 300 mila euro..non sono stato pagato, ho dei procedimenti contro la committente che mi doveva pagare, ma alla fine mi ritrovo solo cambiali protestate!!
Ho da pagare 30 mila euro di contributi ai miei dipendenti...
Adesso leggendo qua là, ho appreso la notizia che cè il carcere x chi non paga i contributi ai propri dipendenti!!
Penso che mi toglierò la vita!
Cosa si campa a fare..lavori...non ti pagano! perdi la tua impresa! e poi ti devi fare pure il carcere!!!
NO NON CI STO!

davide ciurleo 22.04.12 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di cosa ci lamentiamo!hanno potere assoluto grazie a noi.fanno veramente ridere in galera per 143,00€,io ero un piccolo artigiano di un paese di 2000 abitanti,pensate che per un onominia si è innescato un controllo a dir poco impossibile tra agenzia delle entrate commissione tributaria non tifanno vivere piu.senza ancora essere giudicato dalla commissione l'agenzia chiedeva un acconto di 14,000 mila€ come fossero spiccioli,mi rivolgo alla commissione tributaria per chiedere la sospensione,e lo shifo si materializza,è UN VOSTRO PROBLEMA.dopo venti anni di attività ho deciso di chiudere,non è possibile per un piccolo problema risolvibile facendo un controllo sul codice azienda non sul nome ti mandano una piccola multa di 37,000 mila€.so che non mi credete ma io non sono mai andato in vacanza la mia macchina è una toyota runner del 95 comprata usata di 5 mano,queste leggi assurde secondo me hanno un solo fine creare disoccupazione.io prima o poi troverò lavoro.
a me questo sembra uno Stato di doveri non di diritto.
CHE SCHIFO!!!!!!!!!!

FAVALE CARMINE 09.12.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

"ALLUCINAZIONI DA INPS!

DICEMBRE 2007 ho ritardato di 1 giorno il pagamento di una rata all' Erario,
esattamente di 15 ore, mi hanno detto che potevo farlo. Invece ho dovuto
pagare una sanzione di 121,00 euro (mortacci loro e tutto il Sistema)! Poi
mi arriva un avviso dall' INPS che sono a credito di euro 2.770,00 e da gennaio 2008
sto ancora aspettando questo mio credito, mi è stato detto che pagheranno
entro 4 anni.
Vi sembra EQUO ??? Forse sono ALLUCINAZIONI DA INPS, si permettono
addirittura di mandare in carcere per mancato versamento di 68 euro non
pagati. Nel mio caso che dovrei fare, dare l'ergastolo all'Istituto
Nazionale Previdenza Sociale per mancato pagamento al cittadino?"

cristian bortignon 08.12.10 16:01| 
 |
Rispondi al commento

ALLUCINAZIONI DA INPS!

DICEMBRE 2007 ho ritardato di 1 giorno il pagamento di una rata dell' INPS, esattamente di 15 ore, mi hanno detto che potevo farlo. Invece ho dovuto pagare una sanzione di 121,00 euro (mortacci loro e tutto il Sistema)! Poi mi arriva un avviso che sono a credito di euro 2.770,00 e da gennaio 2008 sto ancora aspettando questo mio credito, mi è stato detto che pagheranno entro 4 anni.
Vi sembra EQUO ??? Forse sono ALLUCINAZIONI DA INPS, si permettono addirittura di mandare in carcere per mancato versamento di 68 euro non pagati. Nel mio caso che dovrei fare, dare l'ergastolo all'Istituto Nazionale Previdenza Sociale per mancato pagamento al cittadino?

cristian bortignon 08.12.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Mizzica, io debbo pagare 700 € di inps, allora mi becco l'ergastolo ?

Antonio 08.12.10 00:22| 
 |
Rispondi al commento

é una vergogna, gia si fa fatica ad andare avanti e raccimolare qualche euro per sopravvivere, non per vivere, e se non paghiamo le tasse noi piccoli artigiani è perchè il lavoro è scarseggiato e lo stato non prende provvedimenti per aiutarci che siamo in difficolta,l'unica cosa che sanno applicare è le leggi con chi è in difficolta non con chi ha svariati milioni e fa di tutto volontariamente per non pagare. Comunque sono tanto sfiduciato nelle istituzioni che in caso di votazioni non so se vado ,perchè sia destra che sinistra è la stessa minestra riscaldata.Lo stato dovrebbe essere una grande famiglia e in una famiglia che si rispetta vanno aiutati quelli meno fortunati e non si abbandonano come fanno loro per riempirsi le tasche .

angelobono 06.12.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E beh certo mentre i Paolinelli dell'Unifly Express Spa i Soddu prima di Alpi Eagles poi di Volare poi di VolareGroup e poi di Myair e poi? Tutti i versamenti dei contributi non effettuati, per milioni di euro a danno dei lavoratori, questi vanno tranquillamente in giro a fare altre aziende senza colpo ferire, ma che bel paese dove la Giustizia sarebbe uguale per tutti, qui si va in galera solo se rubi una mela già se fossero due sei troppo furbo per finirci, eh? Ma vaff.....

Jan R., Gallarate Commentatore certificato 06.12.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Dietro l'inps c'è EQUITALIA...(equitalia al 5% di banckitalia) di fatto è uno strumento dell'erario per colpire anche chi commette "errori formali", insieme al turboaccertamento, permette di espropriare beni, a chi incappa nelle sue maglie...pignorano le case senza nemmeno la sentenza di un magistrato.
Questo per evitare che il giudice stesso, contesti l'eccessivo onere da pagare, spesso aggiuntivo(vedete il codice civile)...
Comunque appena entreremo in Parlamento, ne tiriamo il culo...facendo una bella legge: ossia la prima casa è impignorabile...(essendo l'abitazione un diritto costituzione e un bene Universale)prrr..!
QUesto perchè i furbi non ci rimettano mai nulla..con l'indulto hanno fatto uscire di galera i delinquenti(che hanno fatto male alla gente) e questo l'hanno messo dentro per 143 euro....poi perchè è un reato penale?

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.12.10 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Niente da dire, la Legge è uguale per tutti!

Artigiano:
68 euro non pagati -> 143 euro multa (+ carcere)

Gestori Slot machines:
98.000.000.000 euro non pagati -> 0 euro multa + condono

Pier Capponi 05.12.10 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto imps perchè è l'acronimo di...
I.stituto
M.afioso
P.izzo
S.candaloso

Franco Muzzi Fox, Cuneo Commentatore certificato 05.12.10 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Giudici, avvocati e SOPRATTUTTO l'IMPSSSS!!!!
un'escalation di parassiti mantenuti dal popolo sovrano! E cosa fanno i parassiti (studiate la tenia) quando TU smetti di ingerire cibo per non nutrirli? Loro cercano di farti fuori! Per punirti! Ci vorrebbe il DDT mescolato al veleno per ratti, più ettolitri di arsenico e veleno di crotalo da far ingerire a QUESTI BASTARDI che hanno mandato in galera un UOMO per un motivo così... SKIFOSO! Nessun uomo, neanche per un solo minuto dovrebbe andare in galera per queste ragioni! In galera ci vadano le decine di migliaia di PARTITICI che prendo vitalizi pazzeschi per essere stati anche solo per un giorno parlamentari! Fuori dalla galera i ladri di galline e i poveracci! E DENTRO QUEST'ACCOLITA DI PARASSITI! PARLAMENTARI! SENATORI! PORTABORSE! SEGRETARI E SOTTOSEGRETARI! AVVOCATI E BUONA PARTE DELLA MAGISTRATURA! GIUDICI CAPACI DI SENTENZE COME QUESTA!
Voi siete il cancro! Voi avete addosso l'odio di un popolo che sta per esondare! Voi pagherete per le ingiustizie fatte subire alla gente! Non illudetevi di essere sotto una campana.. e non illudetevi che il vostro rifugio nel paradiso fiscale sia sicuro! La rabbia popolare varca ogni oceano e confine! Ci sono ebrei che hanno inseguito i gerarchi nazisti per tutta la vita! Io prenderò esempio da loro! Vi braccherò! E con me migliaia di altri intellettuali d'azione come me! Pronti a dedicare la vita all'eliminazione dei parassiti! OCCHIOO!

Franco Muzzi Fox, Cuneo Commentatore certificato 05.12.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Non si possono mettere le foto sul blog del giudice e del magistrato che hanno incarcerato una persona per 100 euro di multa?

Tanto i giudici non pagano mai niente per le loro malefatte e per sentenze sbagliate....

Toga Marrone 05.12.10 16:26| 
 |
Rispondi al commento

E DELL'UTRI????????....QUANDO CI VA IN GALERA??????
CHE PAESE DI CLOWN!!!!!TUTTO CI INSEGNA CHE BISOGNA ESAGERARE, FARE TRUFFE ENORMI, COSì DIVENTI QUALCUNO!!!!
FACCIAMO PENA!!!!SALVIAMOCI!!

Alessio C., Teramo Commentatore certificato 05.12.10 14:09| 
 |
Rispondi al commento

L'imperativo è ....:
Castigarne uno per educarne 100.000.......
capito il messaggio.......!

andrea46 05.12.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Sii, qualcuno trovi le giustificazioni che li pare...in questo paese solo ci sbatti il muso le cose la gente le capisce....
E' un'atto intimidatorio...e basta..dove sono i magistrati quando si vede TONNELATE di merce Falsa per la strada venduta dagli abusi?....eppure son lì enessuno fa niente?...milioni emilioni di euro evasi...eppure si vende di tutto..!Vogliamo parlare della PROSTITUZIONE?..eppure e' onnipresente....ma qualcuno vede qualcosa? forse e' più facile prendersala con un Pizzaiolo che non ha fatto 2 scontrini da 3 euro e magari farli chiudere bottega per 3 giorni....oppure non pagare 143 euri all'inps...facile prendere la gente in solitario così....tanto per cominciare sarebbe regolare che l'inps restituisse i soldi a chi li ha versati e non raggiungendo il minimo pensionabile non riceve nulla....2 gli autonomi non hanno nemmeno diritto di potersi versare i contributi volontari(se non entro un dato termine)mentre i subordinati lo possono fare in qualsiasi momento....ganzi ehh!..poi ci sarebbe da chiuderlo L'inps...poichè ha dei costi di gestione più alti del mondo e non produce niente e mai ha prodotto niente e mai lo produrra...in termini d'investimenti....poi ci buttino denntro anche tutte le altre categorie....come la cassa pensione dei Giornalisti...
Opportuno sarebbe poi togliere i Pivilegi le pensioni d'oro......sta andando a "ramengo" anche l'inps...e non certo per gli artigiani...

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.12.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Le scuse un cazzo, Il NAPALM in tribunale ci vuole.

Anton Tchutcerthaler (maia bassa) Commentatore certificato 05.12.10 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Critichiamo i giornalisti poi diamo notizie parziali e addomesticate.
Allora, per mancati pagamenti all'Inps si ricevono notifiche e tutt'al più sanzioni amministrative. Scatta il penale quando un datore di lavoro non versa i contributi dei dipendenti. In questo caso certamente il protagonista è stato vittima di dimenticanza e di veniale trascuratezza, ma si dovrebbe trattare di negligenza non verso se stesso ma verso persone che hanno lavorato per lui. Il fatto che non abbia mai risposto alle sollecitazioni ha sicuramente deposto a suo sfavore, inducendo il magistrato a non concedergli le attenuanti che gli avrebbero evitato il carcere. In somma, un po' se l'è cercata.
Certo, se poi pensiamo ai grandi evasori ed elusori c'è da rimanere sconcertati. Ma il principio è lo stesso: non si ruba, nemmeno indirettamente e nemmeno poco, ai dipendenti, perché è immorale. Imho.

d0p0 il diluvio 05.12.10 04:48| 
 |
Rispondi al commento

Quindi Valentino Rossi avrebbe dovuto scontare una pena di...uhm...qualcuno ha fatto i conti?

Michela D., Udine Commentatore certificato 05.12.10 01:29| 
 |
Rispondi al commento

forti con i deboli e... vero?
vigliacchi.

Ale Me (ale64), Trecate Commentatore certificato 05.12.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

chissa per berlusca per i 380000euro al giorno he ci ha rubato
dato che la multa era per un sua azienda ////cosa gli daranno....
e per il prodino per il furto dei 98 miliardi di euro (dato che erano tasse evase poi condonate ...senz\a la nostra approvazione...percio un furto di 98miliardi allo stato ) cosa ci daranno....

stefano b., rovato Commentatore certificato 04.12.10 20:52| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
E' UNA BELLA NOTIZIA,MA DA NOI LA REGOLA DOVREBBE ESSERE CHI SBAGLI PAGA,ANCHE I SUPER RICCHI C0OME I NOSTRI DIPENDENTI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 04.12.10 20:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori