Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Nucleare. E tu che posizione hai?


Testa_nuclearista.jpg
Il Forum Nucleare Italiano ha acquistato un'intera pagina sui quotidiani per stimolare la discussione su "nucleare si - nucleare no" (a proposito... chi paga?). Per la pubblicità al nucleare è stata usata una scacchiera con riquadri neri e bianchi. I bianchi riportano opinioni favorevoli, i neri contrarie. Bianco è luce, nero è oscurità. Non contenti di un accostamento da persuasori occulti da strapazzo, i neonuclearisti riportano una serie di minchiate nucleari: "Ci spaventano i residui radioattivi, ma non i miliardi di tonnellate di CO2 che immettiamo nell'atmosfera... pensiamo che il nucleare sia costoso però non pensiamo a quanto potrebbe farci risparmiare sulla bolletta... la tecnologia a rischio zero non esiste ma forse non sappiamo che gli scienziati ci garantiscono altissimi livelli di sicurezza... ci preoccupiamo per il futuro dei nostri figli ma non del fatto che tra 50 anni non potranno più contare solo sull'energia da combustibili fossili". E' fin troppo facile confutare questo compitino dell'asilo affidato all'agenzia Saatchi e Saatchi per la sua pubblicazione. Il nucleare ha bisogno di uranio che è presente in quantità limitate e in pochi Stati, finirà forse prima del petrolio ed è sempre più costoso. Le scorie radioattive sono per sempre, il CO2 no e l'alternativa esiste e si chiama "rinnovabili". Nessuna assicurazione al mondo si espone per una centrale nucleare, non esistono sicurezze se non nella testa di Veronesi, un oncologo pluriottantenne (quindi non un esperto di energia). Una centrale nucleare costa miliardi per farla e dopo venti/trent'anni altri miliardi per chiuderla, i miliardi li pagano i contribuenti con le tasse, come avviene in Francia, e li incassa la Confindustria.
Scrivete le vostre opinioni sul Forum Nucleare italiano. Partecipate numerosi: http://www.newclear.it/?p=2476

19 Dic 2010, 19:46 | Scrivi | Commenti (208) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sapete spiegarmi perchè e su quali motivazioni lo spot , vanta a favore del nucleare il fatto che tra 50 anni non si potrà più contare solo sull'energia solare? ci sono tesi che lo dimostrano?
Io non sono favorevole al nucleare ho solo 12 anni e vorrei saperne di più.
Se qulacuno vuole rispondermi lo ringrazio.
Simone Pagano.

simone 04.04.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre votato pdl ma devo cambiare se questo governo continua a fare riforme che non cambiano nulla e a voler ,su pressione delle mafie, nuclearizzare l’Italia quale giardino d’Europa.

BIAGIO 22.03.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare si o no , non è questo il problema, abbiamo votato abbiamo fatto un referendum e abbiamo deciso no e adesso a distanza di anni qualcuno ignorando la nostra decisione(giusta o sbagliata) a pensato di tornarci su e in questo modo calpesta i nostri diritti, a questo punto mi vien da dire abbiamo buttato via dei soldi per un referendum e nessuno dice niente..............
Poi dicono non ci sono alternative abbiamo troppo bisogno di energia, allora iniziamo a cambiare ci sono altre fonti meno invasive e verdi , fotovoltaico , biomasse..... ancora troppo poco sfruttate, iniziamo a montare sopra ogni tetto un impianto fotovoltaico e allora non avremo piu bisogno di altra energia, ma il problema non è questo, queste energie non vengono spinte piu di tanto perche lo stato su di esse non ci può prendere soldi, l'unico vero problema è questo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Oberdan Abbiento 27.02.11 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me è sbagliata la domanda ...nn ci dovremmo chiedere se siamoa a favore o contro al nucleare ,ma se c'è un alternativa.L'arternativa c'è..esiste!!! Da non molto tempo uno stabilimento è in grado di riprodurre la fusione nucleare,che non solo non produce scorie,ma addirittura grazie soltanto a un km2 di acqua marina riesce a produrre l'energia che viene prodota da tutti i giacimenti di risorse esauribili del pianeta!!!Io credo che ognuo dovrebe vedere la terra non il posto in cui ci siamo trovati,ma il posto che ha permesso di poter dare vita a un essre capace di comprendere quello che ha intorno!!quindi la scissione nucleare non va assolutamente presa in considerazione!!!ci sono le alternative.

Sono soltanto un ragazzo di 17 anni,quindi se ho commesso qualche errore mi scuso gia da subito. PEACE AND LOVE

davide di poce (liberomondo), Roma Commentatore certificato 18.01.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Il Forum Nucleare proposto ultimamente in effetti credo sia di parte.

Se volete esprimere liberamente le vostre idee a riguardo potete farlo sui forum liberi:

http://forum-nucleare.it (sondaggio)

e

http://www.newclear.it/?p=2476

Androidity 12.01.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Pensate... la MAFIA e la CORRUZIONE hanno gia' provveduto a gestire i rifiuti tossici... ci troveremo le scorie radioattive sotto il letto? Non preoccupiamoci tanto stiamo curando la leucemia e le malformaioni, i nostri nipoti avranno delle cure chemioterapiche mirate e a domicilio!
Comunque la Francia ci ha gia'venduto una bellissima centrale usata, ora si tratta di l'affare.
Ciao a tutti

Giovetti Laura 07.01.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

ma chi lo vuole sto nucleare? io no. E penso che tutte le persone sane di mente nemmeno...quindi ancora permettemo a sti 4 zozzoni ancora di farci referendum? CARO popolo italiano se loro vogliono il nucleare è perchè vogliono guadagnarci sia da vivi che da morti(perchè tanto gli è rimasto poco da campare)tramite le loro famiglie e tutte le loro generazioni che se succede qualcosa di brutto una volta fatta una centrale nucleare,loro hanno rifugio ad ANTIGUA o qualche altra isoletta comprata, ma noi poveri disgraziati saremmo condannati a morire in italia.....quindi ITALIA non te fa incantà da sta gente, che chi magna troppo adesso,possa sputà un giorno l'ossa che sò sante...ma ancora stamo a parlà del nucleare? basta basta basta manco per scherzo...ve la do io chernobil....plissken

fabrizio p., anzio Commentatore certificato 05.01.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

contro la profonda ingannevolezza dello spot che ci stanno propinando in tutte le salse, su questa pagina trovate raccolte le varie parodie...buona visione!
http://www.greenme.it/informarsi/ambiente/3831-nucleare-le-8-migliori-parodie-dello-spot-del-forum-nucleare-italiano

serena 05.01.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda il nucleare i fautori del SI, troppo spesso si dimenticano di porre la questione in un contesto più ampio.... qualunque impianto ha a che fare con uomini che ci lavorano e padroni che li gestiscono.
Siamo in Italia, la terra dei furbetti e degli ignoranti....qualcuno si rende conto di ciò che giornalmente succede in Italia? Qualcuno ha mai fatto un giro negli impianti di incenerimento, o negli impianti chimici (e non mi riferisco solo ai grandi complessi), o nelle piccole fabrichette in periferia?
1) Il guadagno ed il risparmio sono la prima cosa e di solito la sicurezza è l'ultima (non a caso l'Italia è la maglia nera per incidenti sul lavoro e non si sa quanti per incidenti contro l'ambiente, perché scarsamente monitorati). Io sono stato in qualcuno degli impianti sopra riportati e alle volte i sistemi di abbattimento delle emissioni si "guastano" per mesi, ma niente e nessuno ferma l'impianto.
2) In un paese dove si vende mozzarella blu e si affondano intere navi con rifiuti, cosa volete che sia spargere rottami radioattivi o scorie "secondarie" in giro per l'Italia (c'è chi con autobotti ha sparso rifiuti tossici lungo la A4 per mesi!).
3) In un paese con scarsissimi controlli, chi impedirà di fare tutto ciò che si vuole? La coscienza di chi ci lavora? Allora perché la gente è morta negli impianti chimici del PVC? Oppure negli impianti della Eternit? O a Gioia Tauro? Oppure alla Thyssen?
4) Come mai nei SIMPSON il cattivo è impersonato dal padrone di una centrale nucleare? Perché nei SIMPSON abbiamo un bel pesce con 3 occhi nel fiume della centrale? Sono solo esagerazioni? Paure degli ignoranti?
5) Perché nei paesi nordici hanno SOLARE TERMICO in quasi tutti i tetti, mentre noi che usiamo l'80% dell'energia per scaldare acqua e che abbiamo il doppio o il triplo dell'irraggiamento continuiamo a fare centrali elettriche che quindi coprono il 20% del fabbisogno??

Massimiliano L., Arezzo Commentatore certificato 03.01.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

ecco qua 28/12/2010

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=124648&sez=NORDEST

francesc o 29.12.10 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Agli italiani la scelta!
Nel 1987, come tutti dovrebbero sapere, con un referendum l'Italia venne denuclearizzata. Un scelta difficile per quei anni quando ancora non si parlava di rinnovabili o comunque pochissimo.

Oggi, il governo, e in primis il leader maximo Silvio Berlusconi chiamato anche affettuosamente Psiconano continua a dire di ri-nuclearizzare l'italia!!!

Allora... oltre ai fatti che Beppe e altri attivisti ed esperti hanno più volte ribadito, agli italiani dovrebbe spettare l'ultima parola!

Quindi, si faccia un secondo referendum che sostituisca quello del 1987 e deciudano gli italiani (con una mano sulla coscienza).

Questo governo di ladri e usurpatori della libertà non ha il diritto di fare e difare a piacere quando esiste tanto di decisione del popolo italiano.

Roberto Cailotto, Recoaro Terme Commentatore certificato 27.12.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Dato che il "Forum Nucleare Italiano" è tutt'altro che un forum inteso nel senso di Internet, ma più uno alla Mediaset, forse peggio, un Porta a Porta della discussione libera tra cittadini, vorrei segnalare un sito dove è possibile discutere liberamente.

http://noclear.altervista.org

Questo sito sarà costruito e costituito dai suoi partecipanti, non da una manica di persone che impediscono un dibattito corretto e aperto!

Spero partecipiate in molti!!

Athos L. Commentatore certificato 26.12.10 18:29| 
 |
Rispondi al commento

FACCIO PRESENTE CHE QUESTO SONDAGGIO E' UNA TRUFFA; INFATTI NE HO SCRITTI DUE IERI E UNO OGGI, PERCHE' MI SONO ACCORTA CHE I PARERI CONTRARI SONO COMPLETAMENTE CENSURATI.
IL PRIMO E' STATO CANCELLATO QUASI SUBITO, E GLI ALTRI DUE HANNO SUBITO LA STESSA SORTE (NON HO OFFESO NESSUNO, HO SOLO DETTO LA VERITA')

ADRIANA ZANNONI 25.12.10 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Quella pubblicità del "Forumsulnucleare" è estremamente lesiva del'intelligenza umana (per quei pochi a cui è rimasta). Se ci fate caso la pubblicità occulta a favore del nucleare (aprite la prima pagina del venerdi' di Repubblica del 24/12/2010) fa dire a chi non è d'accordo sul nucleare che si preferisce la dipedenza energetica dell'Italia da altri paesi.
Ma chi volete prenedere per il culo? Pensate che tutti siano degli idioti? Non siete capaci neppure di scrivere un messaggio subliminale! Fermate tutto voglio scendere!

Enrico Angioni 25.12.10 09:08| 
 |
Rispondi al commento


1)il referendum è stato fatto nell'87;
2)le fonti energetiche rinnovabili sono limitate al momento (e lo saranno ancora per molto) e nella migliore delle ipotesi riuscirebbero a provvedere al 10-15% del fabbisogno mondiale;
3)non prendendo in considerazione che SIAMO e SAREMO per sempre una società di consumisti, e che il paradiso terrestre resterà per sempre in alcuni angoli della terra (o in libri e opere d'arte),
non ci renderemo mai conto che saremo sempre petrolio-dipendenti.
4)la care centrali elettriche a carbone e gas, inquinano,a differenza di quelle nucleari con 0 emissioni di CO2, ma voi faziosi e politicizzati odiate dirlo, e pure tanto, basti pensare che con un grammo di uranio si producono milioni di elettronvolt contro i 4! prodotti dalla reazione di una molecola di carbonio con 2 di ossigeno.
5)dire che l'uranio è presente in 2,8 ppm vuol dire che ce n'è quanto lo stagno.
6)se le cen. nucleari sono pericolose, come mai non parliamo mai delle vittime dei vari cedimenti delle dighe, o delle miniere, o degli incidenti mentre si estraggono petrolio o gas??
7)il nucleare è ATTUALMENTE LA REALE SOLUZIONE CONTRO L'EFFETTO SERRA E LA NOSTRA VITALE ESIGENZA ENERGETICA SEMPRE PIU' IN AUMENTO.
MA QUELLO CHE MI DA PIU' FASTIDIO E' CHE UNA VOLTA IN QUESTO BLOG SI LEGGEVANO COMMENTI INTELLIGENTI, ORA LA MAGGIOR PARTE SONO SCONTATI, BANALI, POLITICIZZATI.
CHE VI DEVO DIRE NOI ITALIANI SIAMO SEMPRE I PIU' FURBI. $
TUTTE LE PIU' GRANDI POTENZE DEL MONDO CORRONO AL NUCLEARE PER AUTODISTRUGGERSI (CHIEDETE A BARACK) E LASCIARE NOI ITALIANI A GESTIRE LE SORTI DELL'UMANITA'.
UN ULTIMA COSA PERO', DECIDETEVI, O IL NUCLEARE SERVE AD ARRICHIRE I "POTENTI" (ED E' QUI CHE NASCE IL MIO FASTIDIO PER VOI ANTINUCLEARISTI,NON VE NE FREGA NULLA DELL'AMBIENTE) O E'UNA UNA PERICOLOSA ARMA CHE CI DISTRUGGERA' TUTTI.
PERCHE' QUESTE DUE SUPPOSIZIONI SONO UN PO DISTANTI TRA LORO A LIVELLO CONCETTUALE.
SALUTI.

danilo damiano 24.12.10 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Per me il nucleare ... è una boiata pazzesca!!!

mauro scoalri 23.12.10 13:00| 
 |
Rispondi al commento

AHAHAH, newclear è bombardato da commenti negativi....
Ragazzi siamo grandi!!!

Bruno Codispoti 23.12.10 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Il sole ci manda tanta energia,più che sufficiente
per il pianeta, basta raccoglierla
energia a costo zero inesauribile senza nessuna scoria
io vedrei tante piccole centrali solari
che vanno in produzione oggi, non tra 10 anni
forse non farà stragudagnare qualche industriale.
Proporrei una legge;
per chi è favorevole al nucleare che vadano ad abitare obbligatoriamente nelle vicinanze
delle centrali nucleari o dei depositi delle scorie radioattive. Tanto sono sicurissime.
Io preferisco stare vicino a una centrale solare.

mauro malagoli 22.12.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'affare del nucleare è un (affare) solo per chi lo fà e per le varie cricche che sono complici da subito. Basta semplicemente riflettere che basterebbe sostituire le lampade a incandescenza con l'illuminazione a led,istallare pannelli solari su capannoni,case,industrie,dare incentivi invece di toglierli,e già da subito non avremmo bisogno di nessuna centrale atomica. Evidentemente dare la possibilità alla gente di rendersi autonoma e indpendente non va bene alle varie lobby e così e meglio ogni anno pagare multe per nonn avere ottemperato agli accordi di kioto. Soldi che vanno agli stati virtuosi che sviluppano le energie alternative e vendono a noi. Con la classe politica che ci ritroviamo,mentre loro discutoni dei problemi che non sono i nostri Sagunto viene espugnata Povera Italia

antonio ferraro 22.12.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Il mio commento assolutamente negativo sul Nucleare è stato cancellato dal sito NEWCLEAR.
L'ho appena ri-postato "DICO NO AL NUCLEARE FESSO".

I moderatori di NEWCLEAR, non amano le risposte negative...

Cosi è facile basta togliere i commenti che non piacciono e il gioco è fatto!!!

Aveva ragione Monicelli:
http://www.youtube.com/watch?v=tIUwzqYvfp8

Bruno Codispoti 22.12.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

A parte la pubblicità vergognosa (come faceva notare Beppe), ribadisco il mio pensiero: le persone di buon senso dovrebbero essere contrarie al nucleare.
Innanzi tutto perchè oggi esiste già una possibilità concreta per svincolarsi dalla dipendenza dal petrolio: puntando in maniera decisa sull'energia solare e sulle altre fonti rinnovabili di cui è ricco il nostro paese; sfruttando i milioni di metri quadri di superficie a disposizione sui tetti degli edifici, a partire da quelli pubblici; incentivando impianti piccoli ma diffusi capillarmente avremmo comunque una spesa pubblica inferiore rispetto a quella causata dalla costruzione e dalla successiva gestione dei siti atomici.
L'eventuale ritorno al nucleare costringerà invece l'Italia a diventare lo stesso "schiava", questa volta dei Paesi produttori di uranio, costosissimo ed esauribile anch'esso (pare a breve).
Alla felicità delle lobby politico-economiche "nucleariste" che vogliono arricchirsi con questo affare non corrisponderà assolutamente una diminuzione delle nostre bollette, anzi queste AUMENTERANNO come riportato sul sito di Greenpeace (http://www.greenpeace.org/raw/content/italy/ufficiostampa/file/bolletta-nucleare).
Da ultimo, il problema delle scorie: trattamento, smaltimento, trasporto, stoccaggio (nemmeno paragonabile al ciclo della comune spazzatura) e tutti i potenziali problemi di salute da ciò derivanti.
Per questo bisogna dire fermamente NO AL NUCLEARE IN ITALIA e, per combattere il diffondersi di questo pericoloso "virus", chiedere una MORATORIA INTERNAZIONALE che bandisca le centrali più obsolete e/o rischiose presenti nel mondo!
Francia compresa...

Fulvio Ge 22.12.10 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Visto come non riesco a dialogare con questi sapientoni nucleotidi dagli scacchi bianchi, la premessa riportata nel forum, e cioè:

>

è completamente falsa e tendenziosa. Non c'è verso di ottenere risposta alle seguenti domande (fatte apposta):

- cosa emette la ciminiera di una centrale nucleare? se non emette nulla, perché c'è? Se emette vapore, è o non è il vapore un "gas" serra più della CO2? (ovviamente il vapore acqueo è più "serra" della CO2, ma volevo vedere cosa mi rispondevano, specie per quanto riguarda il fatto che le centrali non hanno "emissioni").

- le scorie, sono o non sono un'"emissione"? Solida, ma pur sempre un'emissione.

Dunque le centrali nucleari emettono qualcosa. Ma non c'è verso di comunicare con quelle cacate (emissione anch'essa).

Marauder 22.12.10 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Come ha detto un premio Nobel per la fisica:
"Ci liberiamo di un PROBLEMA passandolo in eredità alle GENERAZIONI FUTURE, perchè queste SCORIE saranno ATTIVE per MILLENNI.
La SICUREZZA ASSOLUTA NON ESISTE neppure in quest'ultimo ciclo nucleare.
I Cimiteri radioattivi possono essere VIOLATI DATERREMOTI, bombardamenti, atti di sabotaggio.
Malgrado tutte le precauzioni tecnologiche, lo spessore e la resistenza dei materiali in cui questi rifiuti della fissione sono sigillati, la radioarrività può sprigionarsi".
Aggiungerei:
Se poi queste scorie durano millenni e millenni e sono altamente pericolose, qualcuno se ne dovrà occupare.
Quindi.. tra militari, tecnici specializzati ecc. ecc.
miliardi e miliardi di stipendi da pagare a fronte di un esercizio di pochi anni.
WAOW!! LUNGIMIRANTE!!
Senza contare che dei siti sicuri dove metterle,
come ha detto Rubbianon esistono.
Si basti pensare a quellocostruito in ben 20 anni (VENTI) nello Yucca Mountain,
Doveva ospitare 77'000 TONNELLATE di scorie,
costato 7,7 MILIARDI DI $$$ DOLLARI $$$
e a detta di tecnici e virtuosi del settore Nucleare, doveva essere a tenuta stagna di aria e infiltrazioni per 10'000 anni (DIECIMILA)
Bene, o meglio Male è stato dichiarato insicuro.
Ecco cosa si cela realmente dietro il nucleare:
Debito, Dipendenza e Schiavitù, Armi di sterminio, Armi ad Uranio impoverito, Aborti, Tumori e scorie pericolose per millenni e millenni e come già detto, se sono pericolose qualcuno se ne deve occupare.
Fate un conto per millenni e millenni degli stipendi degli addetti, personale civile e militare, moltiplicate quei millenni per 13 mensilità di ognuno (e sono tanti a mangiarci sopra credete) e preparatevi a vedere cifre con tanti zero seguenti da perderci il conto.
Un conto che non fanno dal momento che lo sbandierato costo del kWh da nucleare è dovuto esclusivamente all'intervento dello Stato dal momento che i costi per lo smaltimento scorie e smantellamento di centrali sono considerati esterni

Aleandro Fogli 22.12.10 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Non vi fate impressionare da costi non veritieri che qualche Giuda, per pochi denari radioattivi, propina agli Italiani al fine di rifilargli una bidonata nucleare.
Ma ragionate con la vostra testa:
Se le scorie pericolose, durano millenni e millenni,
(si pensi che con un grammo di esse è possibile attuare una strage)
Qualcuno sostiene pericolosissime nei primi 24'000 anni (12 volte da Cristo - anno zero a noi)
Chi sostiene 240'000 anni (120 i nostri due millenni da Cristo a noi)
Ma sembra per certo, che queste scorie impiegano 1'000'000 UN MILIONE DI ANNI per ritornare ad una radioattività accettabile, ovvero allo stato naturale dell'uranio presente sotto la nostra crosta terrestre.
Uranio che qui ricordo è in esaurimento,
uranio che ci darebbe una schiavitù verso chi lo produce,
uranio con cui si costruiscono armi di sterminio,
uranio per cui i minatori si ammalano nelle miniere.
Ma tornando al filo del discorso:
Se sono altamente pericolose,
significa che non si possono lasciare incustodite,
e che qualcuno per millenni se ne deve occupare,
non di certo un Rambo o un Bidello,
ma agenzie (consorelle e promotrici del nucleare)
personale qualificato (ben remunerato)
Militari, presidi e quant'altro.
Bene, o meglio Male,
dal momento che tutto questo avrà un costo,
un costo immane di stipendi che il nostro stato (noi) dovrà pagare a chi se ne incaricherà,
poi sappiamo come potrebbe finire in Italia,
preso il malloppo e gli anticipi
dopo interminabili sub appalti,
le aziende chiudono e via..
tutti alle Antille :-)
Scherzi a parte:
ma vi rendete conto di che spese comporta il nucleare nelle sua lunga filiera che dura millenni?
spese e miliardi di miliardi che non vengono calcolati da chi stima i costi e la resa di una centrale a fronte di "pochi anni di esercizio".
Ma quei miliardi e quei stipendi.
qualcuno li dovrà pagare
e non saranno certo quelli che si spartiranno i dividendi di 4 centrali pericolose installate in "territorio sismico".

Aleandro Fogli 22.12.10 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa cazzo hanno promesso ad un oncologo perché abbracci il nucleare: una troia?

Marauder 22.12.10 00:59| 
 |
Rispondi al commento

il nucleare è paragonabile alle Slot Machine,
porta immediata ricchezza ad addetti e costruttori,
ma tanta dipendenza e denaro buttato per chi ne fa uso,
silenzioso nell'inghiottire miliardi e miliardi,
rumoroso e in pompa magna quando rende qualche spicciolo,
non curante di chi si rovinerà in salute ed economia, per sua causa.

Aleandro Fogli 22.12.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo il recente articolo "La crisi del reattore nucleare che piace all'Italia" su Qualenergia.it - http://qualenergia.it/view.php?id=1124&contenuto=Documento
Si tratta delle conclusioni del rapporto “EPR in Crisis” di Steve Thomas dell’Università di Greenwich che spiega perché, da un punto di vista economico, Edf e Areva per ridurre le loro perdite dovrebbero quanto prima abbandonare l’EPR, il reattore che si vorrebbe realizzare anche in Italia.

Segnalo inoltre l'appello del Kyoto Club al Governo "Invece del nucleare" - http://www.kyotoclub.org/chi-siamo/iniziative/appelli/2010-dic-5/invece_nucleare/docId=2
Affinché riveda la scelta di un ritorno al nucleare per il nostro paese, anche alla luce dell'attuale crisi, e si impegni invece nel disegnare un nuovo quadro normativo che sostenga adeguatamente la green economy e le produzioni sostenibili che sono quelle che possono farci meglio competere nel mondo dell'economia globalizzata. Imprenditori, manager, professionisti hanno già firmato l'appello.

Leonardo berlen 21.12.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento

non abbiamo bisogno di piu centrali abbiamo bisogno di reti piu efficenti e sistemi intelligenti di gestione e consumo dell energia e che nella testa della gente entri il concetto della gestione ottimale di questa....punto...le centrali nucleari servono solo a produrre materiale per le armi atomiche di qualunque tipo siano....a quelli che vogliono il nucleare gli sparerei tutti dritti nel sole a bruciare....

gino lino 21.12.10 12:59| 
 |
Rispondi al commento

l'omo, pure doppo d'umila anni,
pé riescì a vive, senza affanni,
lui nun deve fa come je pare.
e deve lascià perde er nucleare


guardà, ar sole cò tanta cura;
e ar célo,pé seguità a vive;
e alla tèra: pé falla rifiatàda stà tortura

Franco Governatori 21.12.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho già votato NO al referendum di tanti anni fà, vi dico che non ho cambiato idea, mia moglie è Ucraina e conosco bene quella nazione, ma sapete voi quanti morti ci sono stati per malattie a seguito di Chernobil loro dicono 5 milioni, saranno pure una esagerazione per chi non vuol credere ma sono terrorizzati dalle malattie tumorali. E poi abbiamo tecnici per poter costruire le centrali, mi sembra di No per cui prima dobbiamo fare i nostri ingegneri e poi si vedrà. Spero solo che diventi un secondo ponte sullo stretto di messina sperando che non ci mangino troppi industriali.

raimondo de bernardis 21.12.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Le Centrali Nucleari stanno all'enrgia come le SEMENTI STANNO ALLE 4 LOBBY MONDIALI CHE CONTROLLANO IL 49% DELLA PRODUZIONE E CON ALTRE DUE ARRIVANO AL 60%.
COSì COME IL MERCATO MONDIALE DEI PESTICIDI...SI STIMA CHE SIA STATO PERSO IL 75% DELLE VAIETà DI COLTURE..
I RACCOLTI NON PRODUCONO SEMI, PER QUESTO L'ANNO SUCCESSIVO GLI AGRICOLTORI SONO COSTRETTI A RIACQUISTARE LE SEMENTI, COSì COME I PESTICIDI....
C'è MANCATO POCO CHE FACESSERO SPARIRE ANCHE LE API...(MANGIAMO INSALATE COLTIVATE NELL'ACQUA E POMODORI CON GLI ORMONI...MAH TUTTI DI SERRA).
UNA DIFFUSIONE DI MASSA DEL FOTOVOLTAICO LIBERA DAL MONOPOLIO IL MERCATO DELL'ENERGIA, LA MAGGIOR PARTE DELL'UTENZA PRIVATA(VERO AFFARE)DELLE SOCIETA' ELETTRICHE-(ANCHE PERCHè MOLTE GRANDI AZIENDE POSSANO PRODURSELA DA SE L'ENERGIA ELETTRICA)SE NEL PROSSIMO FUTURO AVREMMO SISTEMI D'ACCUMUMOLE EFFICENTI L'INDIPENDENZA E' TOTALE....
ATTUARE POLITICHE PER L'IDROGENO COZZA CON L'INTERESSI DEI PETROLIERURODOLLARI...LO SCONTRO PER LA LIBERALIZZAZIONE DELLE RETI CARBURANTI E' IN CORSO PER QUESTO MOTIVO...E MOLTI GESTORI DI IMPIANTI CARBURANTI NON HANNO LIBERTA DI MANOVRA PERCHè SONO SOLO GESTORI...
C'E' TUTTO-DA ANNI-MA SI SA' E' MOLTO PIù CONVENIENTE RENDERE LE COSE COMPLICATE E NON ALLA PORTATA DI TUTTI...
iMMAGINIAMOCI AVERE LA MACCHINA E FARE IL PIENO DA CASA...

roby f., Livorno Commentatore certificato 21.12.10 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Per gli ingenui sostenitori del nucleare, gli
basti sapere che sotto tutto questo si nasconde un enorme giro di affari a spese esclusive degli italiani e a beneficio immediato di politici e imprese e affini, poi se tra venti anni arriva l'energia tanto agognata bene sennò chissenefrega.
Bisogna ricordarli che il loro affanno è tutta beneficienza per i ladroni che scalpitano affinchè i lavori abbiano inizio?
Si sono dimenticati le risatine e lo sfregamento di mani alla notizia del terremoto in Abruzzo?

Francesco B. 21.12.10 08:33| 
 |
Rispondi al commento

E' stato detto mille volte ma è sempre utile ripeterlo: il ritorno al nucleare in Italia è una bufala. Come il ponte sullo stretto. E' un argomento di distrazione di massa.
Dove li trova il governo 11 miliardi solo per una centrale? E un sito idoneo nel Paese piu' sismico, montuoso e scarso di fonti idriche d'Europa?
La politica dovrebbe occuparsi, appunto, di politiche energetiche, promuovere la ricerca in ambito di nuove fonti di approviggionamento sostenibili e in ambito di efficienza energetica. Costruire una centrale richiede 20 anni. Parlare di nucleare significa rimandare il problema dell'energia e dell'ambiente al prossimo ventennio, quando i nostri politici, nonostante la proverbiale longevità, saranno definitivamente fuori dalle scatole.

Sime 21.12.10 03:35| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile. Ma non più semplice di ciò che sia possibile! A. Einstein
giovedì 14 gennaio 2010
Abitare vicino alle centrali nucleari riduce il rischio di leucemia nei bambini
L’articolo pubblicato ieri da Repubblica sui presunti rischi per la salute di bambini che vivono presso centrali nucleari (La centrale come vicino di casa: pericolo leucemia per i bambini) mi ha lasciato stupefatto.
Non tanto per la tesi, che è l’ennesima panzana ideologica, buttata lì con la speranza di farne una mezza verità. Quanto perché a “buttarla lì” è un giornale tra i più importanti, e che – per quanto mi riguarda - è anche il mio giornale preferito. E lo è perché credo che, in generale, sia tra i più indipendenti e seri. Ma non per l'informazione sull’energia (e sul nucleare in particolare), che a mio avviso può definirsi con un solo nome: informazione ideologica, come il caso dell’articolo sopra citato sembra dimostrare.


http://energy-mix.blogspot.com/2010/01/abitare-vicino-alle-centrali-nucleari.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 21.12.10 02:27| 
 |
Rispondi al commento

Tapir Hurlant says:
12/20/2010 at 18:45

Da esperto di scacchi, il messaggio che mi arriva da questo spot è che qualunque posizione si prenda riguardo al nucleare si tratterà sempre di fare mosse del piffero. Dal punto di vista specialistico, infatti, chi ha realizzato lo spot dimostra di capire molto poco del gioco, il che nuoce decisamente alla serietà professionale dello stesso. Meglio così, tutto sommato, almeno sappiamo con chi abbiamo a che fare.

Da esperto di scacchi, il messaggio che mi arriva da questo spot è che qualunque posizione si prenda riguardo al nucleare si tratterà sempre di fare mosse del piffero. Dal punto di vista specialistico, infatti, chi ha realizzato lo spot dimostra di capire molto poco del gioco, il che nuoce decisamente alla serietà professionale dello stesso. Meglio così, tutto sommato, almeno sappiamo con chi abbiamo a che fare.


Prima che vada persa ....

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 21.12.10 02:21| 
 |
Rispondi al commento

LA PAROLA D’ORDINE è DISSIDENZA:
-togliere potere e snobbare questo sistema marcio governato dai“migliori falsi carismatici"per menti deboli
-rifiutarsi di dare il frutto del proprio lavoro in pasto a questi ladri(altrimenti il passo successivo sarà pagare le tasse anziché allo stato direttamente alla mafia come avviene in molti comuni Siciliani)
-promuovere veramente il merito e incaricare le eccellenze alla politica.
per troppo tempo si è rimandato il problema(di riduzione all’osso della qualità della vita,ignoranza e collusione),troppi crimini sono avvenuti perché nessuno ha avuto la forza di destabilizzare l’equilibrio marcio che nel tempo si è consolidato
NON SI PUò PIù RIMANDARE:dobbiamo sporcarci le mani,fare il salto in un’acqua gelida di fatica e consapevolezza per lavarci da questa merda…
DOBBIAMO CREARE UNA VALIDA ALTERNATIVA ORA(L’UNICA!):incarichiamo le VERE eccellenze dei diversi ambiti a prendere il governo…a garanzia di coerenza saranno le pene CERTE,il buon senso di chi è si è guadagnato la propria capacità eccellente con fatica,impegno e passione!
L’AZIONE SARà LA PAROLA DELLA POPOLAZIONE UNITA:dobbiamo volere un sistema basato sulle eccellenze;la candidatura al governo deve essere il massimo dovere morale di chi è appassionato alla propria“arte”o scienza…c’è bisogno che le eccellenze vengano ARRUOLATE al MASSIMO DOVERE di servire il BENE COMUNE…CON LA STESSA DETERMINAZIONE E RIGORE CON CUI SONO COSTRETTI AD ARRUOLARSI NELL’ESERCITO I GIOVANI ITALIANI,PER PREPARARSI A DIFENDERE LA PATRIA;DIFENDERLA ADESSO DALL’IGNORANZA,CON LA MENTE E I FATTI INVECE CHE CON LE ARMI…
DISSIDENZA A QUALSIASI ORGANIZZAZIONE DI FACCIATA:ESTREMISMI,FASCISMO,MAFIA,“POLITCA VECCHIO STAMPO”E QUALSIASI ORGANIZZAZIONE CRIMINALE IN GENERE…
NESSUNO Può SDEGNARSI PER LA DISSIDENZA GANDHIANA perché ERA CONDIVISA DALLA POPOLAZIONE INTERA E AVEVA UN FINE NOBILE:LA LIBERTà DI LAVORARE PER IL PROPRIO CREDO E IL PROPRIO FUTURO…
EVOLVIAMOCI!RESETTIAMO LA POLITICA ADESSO!NON+COMPROMESSI

Arazio Sputuleri, Catania Commentatore certificato 21.12.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Ero intenzionato a postare anch'io ma credo deferente che mi limiterò a non farlo:)buono a sapersi..l'avrei dovuto capire prima che era una bufala sponsorizzata dal TESTA di cazzo,un cialtrone comune servo di qualche lobbi finanziaria,che secondo il suo metodo "convincente e precoce" vuole riuscire a spiegare i cicli di funzionamento e "vantaggi derivanti"racchiuso in un video di 1 minuto e venti,quanto basta per fare un video per pronunciargli uno spellingato VAFFANCULO!!! ...notte a tutti blog

Daniele Caruso 20.12.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma che fine fanno i commenti postati sul blog della Chicco? Dove sono reperibili?
Mi pare che siano visibili solo gli ultimi postati. A che serve un blog così?


Il mio ieri sera si leggeva. Oggi è sparito!

Ma quella gran testa di Chicco!!!

Massimo Mengozzi 20.12.10 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio post contro il nucleare e' stato eliminato ogni riferimento alla carriera di Testa di Chicco,che, da laureato in filosofia ne sa molto di energia nucleare se non le balle che gli raccontano gli altri,carriera politica con Rutelli nei radicali e nella banca, ricordate la minaccia in diretta allo scienziato Tozzi (Ti spacco la testa). Il nucleare non ritornera' mai piu' anche se qualche politico deficente prende l'elettricita' dai Paesi confinanti e l'Enel, guidata da chi sappiamo, finanza la costruzione di centrali di tipo russo negli stati confinanti.
Chicco, Chicco, Chicco, Chiccoooooooooooooooo

Fermi Eistein 20.12.10 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Ahimè, non è piaciuto:è sparito! :-(
Seguiva il mio primo commento delle 17:31, dopo quello di Corrado (che ha il nome in blu...per segnare che è favorevole? non è così chiaro...)

Sofia Astori, Castelfranco Veneto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 18:08| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, per vedere apparire il proprio commento bisogna attendere la presa visione del moderatore...il mio primo è stato "approvato"; ora attendo con ansia l'esito del secondo: già che c'ero, ho fatto copia-incolla del testo del Movimento sulla produzione termoelettrica...naturalmente ho specificato la provenienza...vediamo che succede =)

Sofia Astori, Castelfranco Veneto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Salute a tutti.

Costruire una centrale nucleare costa oggi circa 3000€ a kilowatt.

Costruire una centrale fotovoltaica costa oggi circa 2500€ a kilowatt.

Direi che la risposta è davanti agli occhi di tutti.

p.s. giusto per citare le fonti, segnalo ad esempio il rapporto della Duke University pubblicato lo scorso luglio "Solar and Nuclear Costs - The historic crossover". Se non lo trovate su Internet ne ho una copia.

Ulteriormente a loro volta le loro fonti possono essere anche verificate semplicemente guardando le offerte per la costruzione di una centrale nucleare e richiedendo in prima persona una offerta per costruire un impianto fotovoltaico.

Personalmente ritengo che non sia possibile a questo punto smentire queste cifre e con un approccio libero da preconcetti o interessi di parte, la strada dovrebbe essere ovvia a tutti.

Buona serata a tutti.

Dario Contarino 20.12.10 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Per conoscenza invio la lettera che ho spedito ala " caro Chicco "

GRANDE BEPPE
continua così ( . . . loro non si arrederanno mai, ma noi neppure )

" Prima fi fare tanti discorsi, vorrei che il "caro Chicco " mi rispondesse in modo esauriente e corretto, non in POLITICHESE come lui è avvezzo e molto abile, a queste due domande:
1 = Le sembra intelligente , economicamente parlando, impostare una produzione di energia con un materiale ormai quasi esaurito , come l'uranio, e presente in quantità significative, solamente in pochi stati della terra ?Questo non ci esporrebbe a "ricatti" di ogni tipo ?
2= Le sembra che l'Italia ,, sia " capace " di gestire un problema così grosso come quello delle scorie, talmente grosso che neanche stati ben più capaci e organizzati di noi, vedi USA , sono riusciti a risolvere in modo definitivo ?
Per carità di patria, evito di porle le altre mille domande che verrebbero spontanee, perchè tanto sono consapevole che se anche mi rispondesse, non lo farebbe in modo corretto e imparziale come dovrebbe fare se tenesse a cuore " l'interesse comune " , ma solo per legittimare l'operato delle lobby di cui Lei è spudoratamente DIPENDENTE.
Dia retta a me : si trovi un lavoro vero e cominci a lavorare come tutte le persone normali.
Con cordialità"

Franco Gennai 20.12.10 17:17| 
 |
Rispondi al commento

NUCLEARE ABBONDANTE? SICURO? ECONOMICO?
BALLE!
1) L'uranio non è abbondante, anzi è probabile che finirà ancor prima di aver realizzato le centrali nucleari. L'uranio è presente in natura in misura pari a 2,8 parti per milioni (ppm) e con l’estrazione dal sottosuolo si estraggono anche detriti radioattivi che (col falso nome di “materiale inerte”) vengono fatti sparire in opere di costruzione (strade, stadi, parcheggi, fondamenta…) – vedasi su youtube gli “scandali dei detriti radioattivi in Francia”.
2) L'uranio non è sicuro, anzi, è eternamente pericoloso e letale. In effetti, l’isotopo di uranio 238 ha un tempo di decadimento (ossia dimezzamento della radioattività) di circa 4,6 miliardi di anni (circa il tempo di vita della terra). Ma anche la radioattività dimezzata è letale.
3) Le centrali nucleari hanno una durata di circa 30 anni, dopodiché bisogna smantellarle, ma nessuno sa come e dove smaltire le scorie radioattive. In Francia ci sono diverse centrali da smantellare (avendo oltre 30 anni di attività), ma non sapendo come smaltire le scorie è probabile che saranno costretti a tenerle in vita ancora per lunghi anni. Ma per quanto tempo? Come faranno queste centrali a resistere alle corrosioni radioattive e del tempo? E se non resistessero alle corrosioni quale flagello subirà l’umanità?
4) L'uranio non è economico, anzi, è costosissimo e lo sarà sempre di più. Infatti la sua scarsissima presenza in natura (2,8 ppm), tra l’altro in paesi poco sicuri, farà lievitare i prezzi, per l’arricchimento di criminali senza scrupoli e porterà a guerre per approvigionarsene.
5) Le centrali nucleari sono una follia già bocciata (saggiamente) nell’86. E oggi sono fuori dal tempo – visto le possibilità di produrre energia pulita e rinnovabile (solare, eolico, termico...).
Per quanto sopra, il mio grido è forte e chiaro.
NO AL NUCLEARE! SI ALLE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI!

gerrjg 20.12.10 16:56| 
 |
Rispondi al commento

SALVIAMO IL SALENTO dall'invasione delle pale eoliche e dai pannelli fotovoltaici che stanno distruggendo l'ambiente, il paesaggio e i centri storici. Nella più totale disinformazione della gente, l’aspetto del territorio rurale sta per cambiare completamente, con la scomparsa stessa del concetto di "ruralità", a favore di una vera e propria selvaggia industrializzazione della campagna e degli ultimi spazi verdi rimasti al Salento. Migliaia di grandi impianti d’energia solare fotovoltaica, al posto di uliveti, campi di grano, pascoli rocciosi dai variopinti colori! Migliaia di ettari sottratti ai salentini per produrre energia da esportare altrove, senza alcun beneficio per i salentini. Percorrete, è l’invito che lancio a tutti, la strada provinciale Lecce-Galatina, fino a pochi mesi fa impreziosita da un paesaggio tripudio di pascoli e antiche masserie perfettamente inserite tra olivi e frutteti, la ritroverete sfregiata, stravolta dalla creazione di decine di deserti di pannelli accecanti di silicio, concentrati dietro reti metalliche che hanno preso il posto dei bei muretti a secco cancellati dalle ruspe. Paiono tanti campi di concentramento, tanto che “La Via dei Lager”, chiama, ormai qualcuno, quella strada. Ci sono richieste di migliaia di ettari da destinare a questo vero e proprio saccheggio del territorio, che sta avvenendo,all’insaputa della stragrande maggioranza dei cittadini, ad opera delle grandi aziende dell’energia straniere e del nord .Quando purtroppo la gente dovesse accorgersi pienamente dello scempio in atto, di fronte alla costruzione delle migliaia di torri eoliche alte circa 150m in ogni angolo del territorio, già autorizzate da parte della Regione Puglia, corriamo il rischio che sia ormai troppo tardi per tornare indietro! "Ci stanno rubando anche il cielo", è proprio vero!
I pannelli devono essere messi SOLO sui tetti di edifici FUORI dai centri storici e in zone industriali o create appositamente,le pale eoliche solo in zone industriali.

Toni Alamo 20.12.10 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo quasi 5 (!) ore in attesa di risposta, posso dire che Diego Vianello è un COGLIONAZZO.

Continua a dire che non sappiamo niente di quello che scriviamo, che bisogna citare le fonti e...quando gli si chiede di spiegare lui stesso secondo le proprie fonti SPARISCE !

Ergo, ripeto, è un COGLIONAZZO.

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dunque, scrivero' stupidate....:-)))
Il problema dell' energia nucleare non e' la sua natura.....
Il problema e' l' uomo che la gestisce....
Io sono favorevole all' energia nucleare a patto che la manutenzione non venga fatta dall' uomo....
In pratica, per questo motivo non voglio l' energia nucleare.Punto.
Ed inoltre, quali sono le categorie contrarie all' energia nucleare?
E qui rido gia' adesso....sicuramente i no global.....
Sicuramente organizzazioni di profitto sono estremamente favorevoli.....
Allora, nel momento che organizzazioni di profitto come le assicurazioni mi garantiscono il risarcimento totale in caso di disastro nucleare per me va bene.....
Se il nucleare e' sicuro perche' non ti puoi assicurare?
Eh?
AH AH AH.....ma a chi la danno a bere?

saluti

Giorgio Guagnini 20.12.10 16:36| 
 |
Rispondi al commento

DICO NO AL NUCLEARE FESSO!!!

La motivazione è molto semplice, l'unico modo sicuro di smaltire le scorie radioattive sarebbe quella di spararle fuori dall'orbita terrestre, sperando di mirare giusto onde evitare che ci ritornino giù come meteore radioattive.

Produrre energia nucleare rompendo gli atomi (fissione) è la cosa più assurda che la mente umana poteva produrre, è come stare seduti sulla bocca di un cannone con in mano il telecomando, sperando di non sbagliare canale, altrimenti ti spari un colpo nelle chiappe.

Perchè nessuno parla dell'energia che muove tutto l'universo? L'energia delle stelle la FUSIONE NUCLEARE.

La natura produce energia dalla FUSIONE degli atomi, noi siamo quella energia, tutto quello che ci circonda è quell'energia, ci riscalda ogni giorno, è il nostro sole.

Quindi perchè non facciamo il nucleare al naturale, con la FUSIONE ATOMICA?
Sto parlando della Fusione nucleare fredda, cercatelo su google...

La Fissione nucleare è di per se un evento drammatico, in natura si presenta nelle stelle di grandi dimensioni quando collassano (supernove) disintegrando atomi pesanti, la cosa interessante è che si tratta sempre di un evento esplosivo di incontrollabile, mentre invece la FUSIONE nucleare è quella prodotta dalla lenta ma costante unione di più atomi leggeri.

E' cosi la natura tende sempre ad unire, la mente malata dell'uomo tende sempre a dividere.

Bruno Marino Codispoti
codi.bru@virgilio.it


Vi invio, col copia incolla, la prima parte delle risposte che ho ricevuto dai proinucleari

patrizia scrive:
26 Novembre 2010 alle 19:03
Mi chiedo come si possa pensare al nucleare?
Lo sapete che ancora non si trova un tipo di materiale adatto per conservare le scorie nucleari per tempi medio-lunghi? Lo sapete che se vengono sotterrate con gli attuali sistemi prima o poi finiranno nelle falde acquifere? Lo sapete che abbiamo comprato delle centrali che fra 15 anni, quando dovrebbero essere messe in uso da noi, saranno obsolete? Lo sapete che tutti i territori circostanti le centrali nucleari sono radioattivi? Lo sapete che a parte il pianeta Terra, gli esseri umani di questo pianeta non ne hanno ancora trovato un altro dove poter vivere?
Ma non temete, se si estingue l’essere umano la Terra si risana immediatamente! Patrizia

Cher scrive:
26 Novembre 2010 alle 20:43
@Patrizia ………….. Patrizia ,lo sai o non lo sai che aimè non sai proprio nulla di nulla di quello che hai scritto?
Sei contro il nucleare, ottimo! Non coprirti di ridicolo affermando quello che non sai.
Visto che scrivere ,sai scrivere, prova a leggere quello che trovi in questo sito,approfondisci ogni singola tematica con assoluta rigidità cognitiva, confronta tutte le tue ricerche per confermare le tue teorie, poi torna qui e conferma la tua opposizione al nucleare con argomenti coerenti con la realtà dei fatti.
Vuole essere un consiglio.

patrizia scrive:
26 Novembre 2010 alle 22:00
Non c’è bisogno di approfondire tematiche e rigidità cognitive per capire che il nucleare può portare solo danni irreparabili. Questo lo capirebbero anche i bambini di due anni!

Enrico D'Urso scrive:
26 Novembre 2010 alle 23:04
infatti gli unici contro il nucleare sono i bambini di 10 anni……
greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=7650&m...

Vi invierò il seguito di seguito (scusate il gioco di parole)
Patrizia

patrizia corvino 20.12.10 16:10| 
 |
Rispondi al commento

odio il nucleare e tutta lo squallore politico ed economico che gira intorno...non so che ha pagato le tangenti per far costruire una centrale in Italia ma spero con tutto il cuore che non la facciano in Puglia come sto sentendo dire in giro....le solite voci strane...Taranto è già una città morta,l'Ilva ci sta togliendo la salute,il lavoro (siamo quasi tutti cassaintegrati !!!),ci hanno tolta i treni della stazione (ebbene si,da noi ci sarà solo una stazione di passaggio,che squallore)pure la monnezza di Napoli ci mancava...ma se non riusciamo a smaltire neanche quella nostra!

Antonia Basile 20.12.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un elettricista, e quì in qualche modo siamo nel mio campo, cmq... ma vi sembra logico pagare la Germania per smaltire i nostri rifiuti che li brucia trasformandoli in energia che ci rivende? E poi, e soprattutto: ma l'Italia non è conosciuta il paese del sole? E dove sono tutti i pannelli fotovoltaici, sempre in Germania, primo produttore per il fotovoltaico in Europa, e noi?
E le leggi? Lo sapete che c'è, con i sistemi energetici alternativi, il guadagno è solo per il popolo, i petrolieri perderebbero troppo, i "rappresentanti" del popolo perderebbero troppo e poi pensate al guadagno che avrebbero con una sola centrale nucleare che costerebbe centinaia di milioni di euro e decine di anni di costruzione, in Italia cresce di tutto e bene, perchè allora non vengono fatte leggi e sovvenzioni per produrre bioetanolo o olio di colza? La colza è una pianta infestante e il bioetanolo si ricava tramite fermentazione, i due potrebbero sostituire carburanti auto e per riscaldamento... e quì entrano in ballo le royalties sui carburanti... e che dire del bamboo, anch'essa è una pianta infestante che cresce e si sviluppa ad una velocità incredibile, potrebbe esser coltivata per trasformarla in pellets per caldaie a condensazione e lo scarto per la trasformazione in bioetanolo, ma io il bamboo, l'ho visto solo nei giardini come pianta ornamentale e mai ho visto coltivazioni intensive... lo sapete che c'è... siamo un popolo di dementi che hanno eletto dei rappresentanti ladri... che litigano in tv per fare odience e poi vanno tutti a mangiare insieme... che popolo di Merda...

ettore stella 20.12.10 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno sa dove finiscono i commenti di questo Blog? Se provo a verificare che fine ha fatto quello mio di stamane non so dove andarlo a cercare. Se scorrete, i commenti sono quelli dell'ultima ora, ma gli altri? Capisco che omai in italia viviamo solo di presente (di merda) però sarebbe bello ogni tanto verificare che il proprio commento è rimasto lì, anche dopo un anno, intonzo e luccicante com'era appena postato.


nucleare assolutamente nò, ci sono tante altre alternative ,purtroppo poco lucrose per loro

Renato Doimo 20.12.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la gentilezza di Chicco Testa nei confronti di chi è contrario all'energia nucleare...
http://www.youtube.com/watch?v=bB2oJUAkC0Q

Gianpaolo Gorgoglione 20.12.10 15:29| 
 |
Rispondi al commento

SI alle risorse per avere energie rinnovabili, SI alle energie rinnovabili perchè chi vuole il nucleare dice quello che vuole per raggiungere il suo obbiettivo, SI alle energie rinnovabili perchè saremo sempre dipendenti dall'uranio di qualcuno, SI alle energie rinnovabili perchè nessuno mi ha detto che fine fanno le scorie stoccate, SI alle energie rinnovabili perchè il luogo dove vivo voglio che sia sicuro e voglio che lo sia anche quello degli altri, SI alle energie rinnovabili perchè politici e mafiosi sono già troppo grassi, SI alle energie rinnovabili perchè ci siamo già espressi sul nucleare dopo Cernobyl.

Ciò che rifiutiamo con un NO dalla porta ci torna dalla finestra, dite SI alle energie rinnovabili, perchè tutti i NO che dite sono boomerang, lasciate che i NO li dicano LORO!!!.

Vincenzo Rabia 20.12.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile che si posti un messaggio così carente di vera informazione. E poi il popolo ha aderito si o no ad un referendum che ha dato esito contrario al nucleare? E quando questi "scienziati" ci diranno dove metteranno le scorie?

regina effe Commentatore certificato 20.12.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

No al nucleare.
Politici vergognosi che si beffano della volontà di un popolo trascinandolo in guai seri ed irreversibili.

Adriano Palmarini, Roma Commentatore certificato 20.12.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento

"Contro il nucleare Azionarato Popolare"

per favore date un occhiata a questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=oo4gIcf0cfw

noi abbiamo aderito come meet-up

vedere link sulla sinistra e discussione in bacheca

cristiano ., genova Commentatore certificato 20.12.10 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I pannelli fotovoltaici, nella mia regione, sono guardati come secoli fa , si guardava un appestato.
E sapete , qual'è il motivo? Perché deturpano il paesaggio! Mesi fa, in un servizio televisivo, ho visto che in Germania, l'energia ottenuta tramite pannelli fotovoltaici, sta andando alla grande . Stranamente, pur essendovi numerosi luoghi panoramici, prati verdissimi ecc, i Tedeschi, hanno guardato al lato pratico e fatta la Loro scelta.
Certo, vedere ettari su ettari, di pannelli solari, potrebbe risultare sgradevole ma , quando si va a misurare il livello di inquinamento atmosferico e di altri tipi, si scopre con piacere , che è molto basso.
Il nucleare, in Italia, lo avevamo alcune decine di anni fa.Poi,basta. Le risorse di uranio mondiali, sono in fase calante ( ma gli interessati , non sembrano tenerne conto...)le scorie (ve ne sono tre tipi, di cui due si possono risolvere in un tempo ragionevole e uno invece, non vi è soluzione. Bisognerebbe de-radioattivarle, ma non sono informato circa possibili soluzioni , in questo senso.L'energia eolica, non è ancora totalmente sviluppata e sono tanti , coloro che non vogliono vedersele a poca distanza...Oppure, bisogna completamente rivoluzionare il sistema produttivo energetico, come l'uomo , per migliaia di anni , ha fatto, senza guastare l'ambiente dove vive.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 20.12.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Per quanto preferirei Che il nucleare non esistesse, non so Se sono daccordo con te. Le rinnovabili non sono quello Che ci si aspettava (vedi eolica e I Sui problemi). Forse il nucleare ha un futuro . Ciao andrea

Andre Splendori 20.12.10 14:27| 
 |
Rispondi al commento

quale posizione???
se mi pagano bene anche alla pecorina

chicco testapene 20.12.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Certo , come no caro Beppe, lo metterei volentieri un post,ma il fatto è che non mi lasciano mettere un commento, semplice,un commento non gradito ,è consideratocome spam, vedrete che alla fine risulterà che la maggioranza è daccordocon il nucleare.
Che schifo che mi fa sta gente .....

Alessandro 20.12.10 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Fate una bella cosa:
radunate tutti i favorevoli al nucleare, portateli a me, dopodichè se siete deboli di stomaco giratevi dall'altra parte mentre io li decapito e gli infilo la testa nel culo (sembra difficile, in realtà basta una sega, un divaricatore e un bisturi).


Perche' te sei accorto anche te del moderatore? E della speculazione mediatica e di manipolazione climatica no?

Elia Rizzuti 20.12.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ma non è possibile far fare uno studio ad un esperto costituzionalista per capire se ci sono i termini per impedire al governo di bypassare un referendum popolare? Questi vanno avanti fottendosene di quello che abbiamo sancito con un referendum popolare, non è un reato?

Matteo Ghiazza 20.12.10 13:57| 
 |
Rispondi al commento

le centrali nucleari potrebbero essere una risorsa se di uranio ce ne fosse almeno per un secolo, e se
poi le scorie si potessero trasferire su un altro pianeta; altrimenti è meglio puntare sulle energie
rinnovabili (rendendole economiche - ultretutto non sono pericolose per la salute, che è il dato essenziale)

beppe torta 20.12.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto il blog? non si puo' fare un commento che non sia visto da un moderatore!!!!

Nico Q. Commentatore certificato 20.12.10 13:42| 
 |
Rispondi al commento

beppe, facciamo una colletta&compriamo una pagina di risposta nel quotidiano dove sono uscite queste scempiaggini!

silvia b., genova 20.12.10 13:37| 
 |
Rispondi al commento

nucleare in italia MAI !!! e poi MAI !!!non sappiamo gestire una discarica un inceneritore di merda e vogliamo fare una centrale nucleare ??
come dare una bomba ad un bambino ! sveglia !

panino.A. 20.12.10 13:26| 
 |
Rispondi al commento

No al nucleare!!! Va impedito e a tutti i costi! Ma guarda che gentaglia abbiamo che ci governa èh? Non rispettano più nemmeno i referendum....basta riempirsi le tasche, bè spero ardentemente che gli vadano tutti in medicine chissà forse finalmente si crea un pò di pulizia

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 20.12.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Non si riesce a pubblicare i commenti sui video linkati di you tube. Dice "commento in attesa di approvazione" (erano commenti direi "neutri" figuriamoci per opinioni più decise). Stessa cosa succede per i video sulle proteste studentesche. Alcuni anche da facebook addirittura spariscono! I "termini e condizioni" non prevedono oggettivamente questo.

Patrizio B., Trieste Commentatore certificato 20.12.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento

l problema non è nucleare si/no ma sapere se esiste in Italia una seria politica sull’energia.
L’energia nucleare è utile se condivisa e se integrata all’uso di altri sistemi di energia. Penso per esempio al solare. L’Italia è un paese per più di metà baciato dal sole. Perchè i condomini non hanno panelli solari per l’acqua ed il riscaldamento ? Perchè per le piccole costruzioni non si usa il legno/cemento ?
In Francia molte case usano l’energia geoternica …in Italia NO.
Prima di parlare di nucleare iniziamo una seria politica energetica. Io sono un nuclearista convinto.

mario farinelli 20.12.10 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai perfettamente ragione mi associo,che dire,penso al 2011 che porterà dei notevoli cambiamenti in meglio, sono fiduciosa nelle persone come Te e siamo tanti Giuliana Ratto

Giuliana Ratto 20.12.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe sono contrario alle centrali nucleari. Se non riusciamo a smaltire neanche i rifiuti....
come possiamo seriamente smaltire le scorie?
sono e sarò sempre per l'energia rinnovabile meno inquinante e meno rischiosa.
Chi sostiene che non può sopperire al fabbisogno,
risponderei che in cambio l'energia rinnovabile,
non da inquinamento ed è sicura e non è poco.
Non dimentichiamo il disastro di chernobyl e i cervelloni non ci dicano che oggi ci sono tecnologie più sicure.

Mario Picarazzi 20.12.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto il blog di newclear?

http://www.newclear.it/?p=2476

Ci si puo' fare una cultura in materia. Ovviamente con i commenti della gente, non in quello che e' scritto nel resto sito.

Mr. P. 20.12.10 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che il nucleare sia una opzione dannosa per il nostro Paese perchè si basa sull'utilizzo dell'uranio il quale si trova in pochi paesi e non nel nostro,quindi avremmo un costo sostanzioso per utilizzarlo,visto anche che non è presente in grosse quantità.Ne deriva che l'energia prodotta in questo modo costerà molto.Noi abbiamo presente la Francia come utilizzatore dell'uranio ma non sappiamo o non ci rendiamo conto che la Francia aveva cospiqui giacimenti di uranio,per questo hanno optato per l'energia nucleare.
é inpensabile che noi italiani aquistiamo l'uranio per poi trasformarlo in energia perchè ad un certo punto il costo dell'uranio sarà così alto che ci converrà comprare direttamente l'energia da altri Paesi visto che i giacimenti non sono infiniti.
Così facendo l'investimento delle centrali andrà a farsi benedire e savremmo perso milioni che potevano essere investiti in un altro modo.
Credo quindi che il futuro dell'energia è quello dell'utilizzo delle fonti rinnovabili.
Una rivista molto importante "Le Scienze" in un numero spiegava che attraverso tre fonti di energia rinnovabili il nostro paese riuscirebbe a produrre non il 30-40% ma il 100% dell'energia necessaria al nostro Paese.Le tre fonti di energia sono eolica,solare e delle maree.Con questo metodo avremmo un impatto ambientale pari a zero e sarebbe completamente grtuita quindi l'energia prodotta in più in caso potrebbe essere venduta ad altri Paesi con un guadagno stimato vicino al 100%.
Le energie rinnovabili sono il futuro non solo dell'Italia ma anche del mondo se vogliamo vivere in salute noi e la nostra Madre Terra.

Matteo Cadamuro 20.12.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento

"Le scorie radioattive sono per sempre"
Semplicemente una minchiata (questa sì).

"Il nucleare ha bisogno di uranio che è presente in quantità limitate e in pochi Stati"

Uhmmm... veramente l'uranio è diffuso praticamente su tutta la terra, anche nell'acqua di mare, tanto è vero che si sta studiando un modo per sfruttare anche questa (enorme) riserva di uranio

...............................

Se le scorie radiattive NON sono per sempre, come fa l'uranio ad essere diffuso su tutta la terra? L'uranio decade spontaneamente, anche nelle miniere... Di uranio ce n'è tantissimo effettivamente, ma verso al centro della terra; ed il suo decadere mantiene il nucleo fuso, pensa quanto decade rapidamente. Ha iniziato a decadere dalla formazione del sistema solare, secondo per secondo.

Marauder 20.12.10 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nucleare: sono i fatti che spiegano perchè si e perchè no.
ancora oggi siamo energia-dipendenti come corpo geografico. Anzichè attaccati a flebo, siamo attaccati a metanodotti ed oleodotti di terzi, che ci danno energia e ci succhiano soldi. Gli elettrodotti ci portano energia elettrica prodotta via nucleare prodotta nelle nazioni confinanti. Se saltasse una centrale nella zo nadi Lione o Zurigo? Alcune regioni sono autosufficienti e così deve essere per tutte. quelle che non lo sono importano energia da quelle confinanti. Il fatto è che siamo sudditi da sempre di questi o di quelli. Basta leggere le statistiche import-export (Istat), sotto la voce energiae prodotti energetici.Per chi sà leggere e conoscenza delle 4 operazioni fare i conti è facile,trarre le conclusioni idem.Se la differenza in soldi a nostro sfavore fosse azzerata i soldi risparmiati possono aiutare il paese a vivere oggi e sopravvivere domani. Centrali o meno. Poi se domani un qualche fornitore d'energia chiudesse i rubinetti ovvero le flebo, cosa succede?
Ai posteri, tanto per cambiare la risposta. Colonia siamo e colonia restiamo. A chi conviene??

Emilio Odescalchi 20.12.10 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Basta non farsi prendere per il culo...oggi Bankitalia ha comunicato che il 50% della richezza(soldi) è in mano al 10% della famiglie italiane...
Figuriamoci se rinunciano agli stipendi milionari....ma pensate per d'avvero che il nucleare sia l'alternativa?...infinocchiano la gente con i discorsi...per riempirsi le "tasche di vaini alla faccia nostra"...
Sono forme di SCHIAVITù delle masse...e baste...noi(lo stato)dobbiamo cacciare questi "ingordi" e Nazionalizzare l'energia,l'acqua, fanculo l'europa e l'euro...e tutta questa massa di pezzenti che dice di far le cose nel nostro interesse...(frugate in tasca e vi accorgerete che siamo morti di fame, più di 10 anni fa)..
Hanno lasciato le mani libere alle società di ingrassare i portafogli...e nessuno ha fatto nulla..veramente credete alle barzellette che ci raccontano..
Vanno fermati..Ecco perchè un MEGA SCIOPERO EUROPEO A OLTRANZA, metterebbe in ginocchio il capitalismo e le oligarchie politiche che sfruttano i cittadini e basta....

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.12.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Per chi pensa che le centrali nucleari siano "ragionevolmente sicure":

http://www.caboiardi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=153:incidenti-nucleari-la-lista-nera-del-2007-e-2008&catid=25:il-progetto&Itemid=30

al lupo Commentatore certificato 20.12.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Decisamente contrario.
Sono pugliese e la mia regione (oltre ad essere una delle poche papabile per l’installazione di impianti nucleari) esporta già l’85% dell’energia che produce.
Vogliono 1200 megawatt di energia nucleare? Noi lo produciamo già con l’eolico e il fotovoltaico!

Si Parla tanto di federalismo fiscale, io sono per il federalismo energetico; che ogni regione produca da se, come meglio preferisce, l’energia che consuma.
Dubito che qualcuno voglia il nucleare a casa propria.

Se si vuole discutere veramente di energia nucleare allora devono essere note, nero su bianco, tutte le informazioni: quanto costa l’installazione, il mantenimento, l’energia prodotta, quanta gente ci lavorerebbe e la loro provenienza (visto che di specializzati in energia nucleare l’Italia scarseggia).

In quanto cittadino italiano, mi sento profondamente offeso all’idea che il governo voglia convincermi a suon di spot pubblicitari come se si trattasse di scegliere una marca di caffè piuttosto che di detersivi.

al lupo Commentatore certificato 20.12.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho caricato la mia risposta sul sito, di tutte quelle che ho letto non ho visto nessuno apertamente favorevole. Sul sito trovo solo documentazione favorevole invece... Ci faranno passare per isterici paurosi disinformati, mentre a manipolare le informazioni sono loro.
E' importante ricordare anche l'uso che si sta facendo delle scorie
Ad es. l'uranio impoverito. Finisce nell'industria bellica! E' lo stesso tipo di materiale usato dai nostri soldati e che ha causato terribili malattie a loro e alle popolazioni già colpite
dalla guerra. Attualmente la Russia sta acquistando le scorie di uranio impoverito da
altri paesi e li sta stipando in attessa di chissà quali scopi.
Il plutonio necessario per produrre bombe atomiche è uno dei prodotti realizzabili
con la centrale nucleare. Infatti si è molto contrastata la nascita di centrali nucleari in Iran proprio perchè con una centrale nucleare è possibile fare plutonio per le bombe atomiche. L'uso militare è l'unico uso economico possibile di questa tecnologia. La produzioni di armi e di armi di distruzione di massa.La Marcegaglia ha
detto giustamente che per le industrie sarebbe un ottimo investimento. Certo. Anche una guerra lo sarebbe. Ancora meglio! Ma sul sangue e sulla vita delle persone. Aggiungo che nn si parla mai dei gas che escono da quelle enormi ciminiere. Sono radioattivi! Contaminano tutta l'area circostante, studi hanno trovato nell'erba delle aree circostanti una centrale elementi ottenibili solo attraverso una fissione nucleare.
Il loro motto è questo IL NUCLEARE E' SICURO! Nel senso che lo fanno sicuramente e chissenefrega!
Ho visto al Milano Film Festival di quest'anno questo documentario che vi consiglio.
E' il viaggio/documentario di alcuni studiosi francesi che hanno riportato l'inquinamento delle centrali attive in diversi paesi del mondo
Dèchets - le cauchemar du nuclèaire
http://dailymotion.virgilio.it/video/xaunz0_dechets-le-cauchemard-du-nucleaire_news

Andrea P. 20.12.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo l'uranio lo si prende anche dalle testate nucleari dismesse o abbandonate in punti di stoccaggio...ce n'è un gran traffico...bello farsi la doccia con le bombe, no?

concetta f., roma Commentatore certificato 20.12.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Cosa diavolo dovrebbe "pilotare" il surplus energetico dato dal nucleare: supercomputers in ogni casa? L'inquinamento luminoso delle strade notturne dove non c'è nessuno perché dormono tutti? Non solo, ma le centrali nucleari, fornendo energia "statica", se non risolvono il problema energetico (chimico-termico) dei trasporti così come non lo risolvono le energie alternative, e se non aggiungono nulla a quel problema e non prospettano innovazione rispetto a quelle, aggiungono però ulteriore costo sotto forma di combustibile fissile ed inquinamento sotto forma di scoria che finirà per scaricarsi sull'ambiente; pertanto, se si vuole migliorare l'ambiente e dunque risparmiare costi, una tale forma di energia dovrebbe essere immediatamente abolita. Nel caso contrario, se gli italiani dovessero passare al nucleare, allora spero che se ne rompa qualcuna e causi qualche milione di morti; anzi, che li ammazzi tutti: forse dopo questo paese diventarà civile (e radioattivo).

Marauder 20.12.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Eh certo, e se invece mettavano il pro nucleare sul nero e il contro sul bianco era tutto giusto vero?

Oh ragazzi, la paranoia dilaga sempre più...

Mi piacciono molto le "confutazioni" alle "minchiate nucleari", confutare fatti oggettivi con opinioni e dati sbagliati.

"Il nucleare ha bisogno di uranio che è presente in quantità limitate e in pochi Stati"

Uhmmm... veramente l'uranio è diffuso praticamente su tutta la terra, anche nell'acqua di mare, tanto è vero che si sta studiando un modo per sfruttare anche questa (enorme) riserva di uranio

"finirà forse prima del petrolio"
Wow, affermazione importante. Le fonti?

"Le scorie radioattive sono per sempre"
Semplicemente una minchiata (questa sì).

"Nessuna assicurazione al mondo si espone per una centrale nucleare"
E questo cosa dovrebbe significare? Ammesso poi che sia vero

"non esistono sicurezze se non nella testa di Veronesi"

E chi ha parlato di sicurezza, anzi, e lo cita l'articolo stesso, si dice che la sicurezza assoluta non esiste mai, ma semplicemente la sicurezza delle centrali nucleari è molto (molto!) maggiore della maggior parte delle altri fonti energetiche.

Non è difficile dimostrarlo, parlano le casistiche

Diego Vianello 20.12.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto.... NO al FOTTUTO NUCLEARE!!!
SI alle energie rinnovabili, siamo la terra del solo.... circondati da acqua ... e ci vogliono avvelenare di uranio, solo per i loro interessi economici.

Basterebbero 5 anni secondo me fatti bene, e potremmo essere i padroni dell'Europa.

a parte questo, dov'è il forum? non trovo la sezione, e vorrei "difendere la mia posizione" sul nucleare... visto che a 90° non mi piace stare!

Marco Addario 20.12.10 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Penso che siate ampiamente in CATTIVA FEDE e devo trattenere a stento gli insulti.

DICO NO AL NUCLEARE!!

Perchè?

Il perchè lo sapete benissimo anche voi:
1 - Perchè c’è già stato un referendum! Nel caso aveste dubbi rifatelo oggi.

2 - Perchè il nucleare è sconveniente (salvo per chi si aggiudica la gara di appalto)

3 - Perchè le scorie poi se le tiene chi non ha voce e non ha potere.

4 - Perchè abbiamo ancora le scorie di quell’altra volta.

5 - Perchè non abbiamo diritto, NON AVETE DIRITTO, di imporre il rischio pur anche minimo, ma di così DEVASTANTE PORTATA.

6 - devo continuare? Aggiungiamo che chi vuole il nucleare oggi in Italia o è TOTALMENTE IGNORANTE in MATERIA come l’esimio Oncologo Veronesi
Oppure è TOTALMENTE ED ECONOMICAMENTE INTERESSATO ad arraffare qualcosa.

Angelo S., Cagliari Commentatore certificato 20.12.10 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Da antinuclearista della prim'ora, cosa posso dire che non sia già stato detto.
Per capire qualcosa in più basterebbe analizzare acqua e pesci nella zona adiacente la centrale nucleare di Caorso.....

Auguri di Buon Natale ( si fà per dire)

Francesco A., reggio emilia Commentatore certificato 20.12.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

NO AL NUCLEARE.. almeno a questo nucleare... quando sarà pronta la fusione a freddo allora forse se ne potrà riparlare.
Adesso solo fonti rinnovabili per favore, il pianeta è già vicino al collasso.
Bisogna informarsi un minimo sulla materia e parlarne tutti i giorni cercando di smuovere le coscenze popolari essendo attivi socialmente e politicamente, non bisogna per forza essere iscritti al partito e aderire ai comizi di piazza, il buon cittadino deve essere attivo sempre ( perchè è nel suo interesse esserlo ), discutendo nel quotidiano con la gente ( a casa, nel bar, sul lavoro, ecc ).
Basta con calcio miliardario e veline seminude, bisogna essere superiori a questi slogan consumistici.. la vita vera è un'altra cosa.

MARCO FAETANINI 20.12.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si al nucleate, perché:
creare un unico polo energetico, detto anche monopolio.
Pagare i prestiti dei francesi, la troia a sarkosy non basta.
Imbrigliare la popolazione e le aziende.
Concentrare i guadagni presso una ristretta cricca di potenti.
eliminare la concorrenza delle rinnovabili.
Fare una bella leva a Nikola Tesla.
Diventare una potenza nucleare.
Giustificare nuovi investimenti militari.
Migliorare la politica della tensione con rischio di contaminazione.
Guadagnare dallo smaltimento ipercostoso dei rifiuti.
Poter ricattare gli avversari.
Fregare la massa di ignoranti detti simpaticamente italiani

alessia giorgio 20.12.10 11:16| 
 |
Rispondi al commento

NO al nucleare.
Ecco perchè:


- COSTI.
Se si considerano tutti i costi collegati allo smaltimento scorie, alla realizzazione e allo smantellamento di una centrale, il nucleare non è particolarmente conveniente rispetto alle altre tecnologie e richiede un investimento iniziale che è sempre a debito per chi lo fa e quindi richiede un enorme capitale (e conseguenti interessi sul capitale impiegato).
Un'analisi dei costi delle centrali potete trovarlo qui:
http://nuclearinfo.net/Nuclearpower/WebHomeCostOfNuclearPower (noterete che le centrali cinesi sono meno costose, chissà perchè...)
e qui:
http://www.i-sis.org.uk/The_Real_Cost_of_Nuclear_Power.php

Se volete invece vedere dei numeri che vi rasserenano potete sempre cercare nei comunicati stampa dei produttori di centrali nucleari.


- RISORSE.
Per fare energia nucleare ci vuole acqua e uranio.
> Acqua - Nell'estate 2009 la Francia è rimasta senza acqua tanto era il consumo delle centrali nucleari. L'acqua è detta anche l'oro blu vista la sua sempre più scarsità nel mondo. Vogliamo veramente bollirla tutta nelle centrali nucleari.

> Uranio - Da uno studio del MIT le scorte di uranio potrebbero durare addirittura meno di quelle del petrolio: http://web.mit.edu/newsoffice/2007/fuel-supply.html
non a caso in pochi anni il prezzo all'oncia è passato da 10 a 85 dollari.


- RISCHIO.
Se neanche un'assicurazione al mondo è disposta a fare una polizza per coprire i rischi di una centrale credo che la risposta sui costi dei possibili rischi si da da sola.


- VOLONTA' POPOLARE.
Aggirare la volontà popolare italiana dicendo che il referendum ha validità 5 anni, dicendo che il referendum non era propriamente sulla possibilità di usare il nucleare nel nostro paese è la scorciatoia di chi pensa di poter gestire il potere ed i soldi delle tasse degli italiani senza consultarli.

Federico 20.12.10 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Chicco Testa é una vergogna umana....
Attenzione a tutti i mezzi di mistificazione, che questi stipendiati dalle Lobby, metteranno in campo, vanno arginate, contra-dette e criticate, dati alla mano, a piè sospinto, non deve passare nemmeno un briciolo delle loro menzogne..
Ora attraverso il web si può e si deve continuare a farlo...

Jan R., Gallarate Commentatore certificato 20.12.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

anche nel mio comune la consulta dei giovani vuole fare una serata dedidata al tema del nucleare; l'amministrazione ha però voluto che ci fossero esponenti per il pro e il contro - ma come si fa? - poi lo stesso assessore è uscito allo scoperto dicendo che lui è favorevole al nucleare e che chi non è favorevole lo è splamente perchè non è SUFFICIENTEMENTE INFORMATO.
non vedo l'ora che venga organizzato l'evento,
poi gli spiattello il post di oggi di Beppe.

p.s. il comune è amministrato dalla LEGA NORD che in campagna elettorale aveva un programma leggermente diverso. so che magari un singolo esponente non detta la linea del partito ma a pensar male...

comune di veronella
Stefano Pedrollo

Stefano Pedrollo 20.12.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

NO,NO NO e 10000000000000di volte NO al nucleare.
Basta solo pensare cosa ne faremo delle scorie per i solo prossimi 100 anni, senza pensare a quelli a venire! Mettiamoli sotto le case di Berlusconi che forse accetterà ( tanto fin'ora ne ha fatto vedere delle belle)!

Giuseppe Mazzei 20.12.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Allora premesso che è il primo commento..
Trovo come sempre la cosa una terribile vergogna. Vergogna di non riuscire a fare in modo che in un paese come il nostro che è stata la culla della civiltà, intrisa di menti brillanti, geniali, divertenti e sicuramente non ordinarie, chi è che deve decidere per l'intero paese siano sempre gli stessi bugiardi trafficanti e bustarellari che usano moneta sonante per ricavarne ancora di più. Si toglie qualsiasi contesto ad una informazione per farle dire quello che si vuole, si tiene la gente ignorante per potergli rifilare qualsiasi cosa ma facendogli credere che abbiano scelto loro..e la storia si ripete e non vi è nulla di nuovo sotto il sole...!!
Il NUCLEARE è COME IL PETROLIO!! ed è come tutte le alternative (alternative per chi le propone..)
Hanno come comune denominatore costi altissimi spalmati sulla colllettività (pecorona) e fanno arricchire solo pochi a scapito di tantissimi!!!
Diverso sarebbe educare fin dalle scuole a non produrre prodotti di imballaggio di cui se ne fà un vero abuso (basta dire che tornati da una qulsiasi spesa, di tre borse se ne fà immediatamente una di rifiuti e le altre due in seguito...!!) che obbbligano a tonnellate di CO2 sia per produrli che per distruggerli.
Diverso sarebbe educare il SENSO CIVICOOOO!!! Che non sappiamo più dove sia finito!!
Si copia in tutto e per tutto il sistema Americano sia nel consumo e spreco che nell'incapacità di dare una vera alternativa!!
Perchè non copiare il modello Austriaco o dei paesi Scandinavi in soluzioni virtuose s'intende, perchè anche Loro fanno i loro grossi errori..
Per ogni scelta abbiamo decine di buoni motivi per fare questo e decine di buoni motivi per fare l'altro..sono solo i NOSTRI MOTIVI a determinare quali sceglieremo!!
Saluti,

Andrea Bianchi

Andrea Bianchi 20.12.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Cosi come per i rifiuti anche per l’energia serve una educazione delle persone . Per i rifiuti abbiamo capito che non si può più fare come prima e quindi bisogna differenziare per riutilizzare i rifiuti che non sono più rifiuti ma materia prima e non produrre più cose che non si possono riutilizzare. Per l’energia è uguale , bisogna rieducarsi innanzi tutto a consumare meno energia, costruendo le case in modo che per scaldarle e per raffreddarle ci vuole pochissima energia , questo è possibile lo hanno già fatto , le lampade , i motori , tutto a basso consumo c’è già esiste tutto, così che le energie rinnovabili riescono a soddisfare il nostro fabbisogno. Si può fare e bisogna provarci fino ad ottenere un risultato soddisfacente , scegliere la strada apparentemente più facile è da stupidi. La stupidità , l’avidità e la collera sono i tre veleni che portano l’umanità all’infelicità e all’autodistruzione.

mauro menegazzi 20.12.10 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho cercato di scrivere il mio commento NEGATIVO sul nucleare nel sito di Chicco Testa "NEW CLEAR" ma mi è stato negato... Strano....in altri siti ci riesco sempre, non lo vedono come spam,qui sì....mah

Susanna Amato 20.12.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Oggi e anche nei prossimi anni con le sole energie pulite non si riuscirebbe a soddisfare neppure ad una minima parte del fabbisogno energetico. Se non vogliamo stare al freddo, al buio e non vogliamo essere energeticamente dipendenti dagli altri paesi (che hanno le centrali nucleari), se non vogliamo chiudere le fabbriche, oltre a quelle che purtroppo per carenza di domanda stanno già chiudendo, dobbiamo venire a patti con le fonti energetiche. Con quelle oggi prevalentemente usate (carbone, gas naturale, petrolio e nucleare) e ovviamente provvedere a sviluppare l’utilizzo delle eco-fonti (acqua, vento, sole, geotermia, ecc.). Il problema da affrontare è quindi come ridurre e come proteggerci dagli scarti nucleari e dalla produzione di anidride carbonica che le fonti di oggi producono. Il predicare il nichilismo o il radicalismo energetico non giova a nessuno, anzi produce, in chi non conosce la tematica, balzana notizia e induce a stravolti comportamenti. Forse però ciò giova solo a chi ha da conseguire qualcosa da fedeli e adepti capaci di credere solo ad un lato della medaglia.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 20.12.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Per vostra informazione, il "moderatore" del forum mi ha rifiutato il seguente testo:

Secondo il fisico Carlo Rubbia, per avere il 30% dell'energia prodotta tramite fissione, praticamente ogni regione d'Italia dovrebbe dotarsi di una centrale. Ciò è molto improbabile. Ad ogni modo l'energia prodotta con grande investimento sarebbe una piccola parte dell'energia complessiva e la bolletta risulterebbe più costosa. Per non parlare dell'approvigionamento ed arricchimento dell'Uranio nonché dello smaltimento delle scorie.

http://www.youtube.com/watch?v=SALsYKE5wsU

La miopia governativa è incredibile; non solo non pensa alle rinnovabili, ma concentrandosi sui reattori a fissione trascura gli esperimenti in corso sulla fusione nucleare.

https://lasers.llnl.gov/
http://www.iter.org/

Perché non aspettare? Dovessero funzionare, potremmo investire in quella tecnologia, sicuramente più pulita, invece di rischiare di buttar via soldi per centrali che, tempo la loro realizzazione, potrebbero rivelarsi obsolete. >

La "miopia governativa" deve avergli dato noia.

Marauder 20.12.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Per vostra informazione, il "moderatore" del forum mi ha rifiutato il seguente testo:

La "miopia governativa" deve avergli dato noia.

Marauder 20.12.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

loro cercano di farti sentire ignorante in materia...ma non si rendono conto che non ci vuole una grande intelligenza per capire che stanno barando. io vivo in Germania e da alcuni anni mi sto facendo rifornire di energia elettrica da un ente ecologico, in pochi anni siamo oltre 130.000 persone che usufruiamo del servizio, il poco in piu che paghiamo in bolletta e argomentato e testimoniato che va alla ricerca e lo studio per le rinnovabili. Mi trovo benissimo, e in Germania si stanno movimentando per chiudere le centrali...solo i paesi piu arretratti del pianeta vanno verso quella direzione.

piermichele rullo 20.12.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Io ho postato un commento sul forum del nucleare... ed è in fase di approvazione... Ora ma è normale che sia moderato??? Se è moderato per impedire che ci sia gente che fà propaganda e siano solo opinioni allora mi può anche stare bene... ma non è che si sfrutta anche per la censura??? Visto l'attuale situazione a pensar male ci si indovina sempre!

David C., Pistoia Commentatore certificato 20.12.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma comediavolo ci si iscrive a questo forum sul nucleare????
a prima occhiata non ho visto un ' area dove potersi registrare!!
che tristezza!!!!!!!
l'umanita' non imparera' mai dai propri errori;che bisogno abbiamo dell'energia nucleare quando abbiamo le alternative????
penso che l'essere umano riuscira' ad autosterminarsi col passare degli anni,e tutto in nome del profitto!!!!

robert p., ferrara Commentatore certificato 20.12.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente! Cominciavo a sentirmi sola!
Vi avverto che c'è ancora un altro blog, non so chi ci sia dietro, posso solo immaginarlo che si chiama archivio nucleare, dove sono entrata pensando di poter dire il mio punto di vista antinucleare e invece sono stata accolta da "numeri scientifici" incontrovertibili, finalizzati secondo loro a dimostrare la salvezza del nucleare per l'Italia e la mia ignoranza in materia. E non ho trovato una sola persona che mi aiutasse a sostenere la causa. Io sono davvero ignorante in materia, e mi scuso per questo, ma un po' di senso critico l'ho sviluppato, e non ci vuole molto a vedere quello che succede col nucleare, anche un bambino lo capirebbe, gli ho consigliato di cambiare nome con "archivio pronucleare" e li ho lasciati a cantarsela e suonarsela da soli.
Sono felice di questa iniziativa. Un blog onesto su questa tematica.
Era ora!
Volevo sapere che fine ha fatto il referendum in cui il nucleare non è stato voluto dagli italiani?
Perché non se ne parla mai?
Perché non se ne tiene conto e si cambia rotta?
Perché in Italia non si tiene conto nemmeno di ciò che è stato disapprovato con strumenti giuridicidi . Il referendum è l'ultimo baluardo giuridico della democrazia, perché assieme al blog non lo riprendiamo in considerazione, questa volta per abrogare, visto che solo questo possiamo fare?
Patrizia

patrizia corvino 20.12.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento

IL NUCLEARE NON PUÒ ESISTERE SE NON SOTTO SEGRETO MILITARE.
DOVE INIZIA IL SEGRETO MILITARE FINISCE LA DEMOCRAZIA!

L’OMS (massimo esponente per la salute pubblica mondiale) RENDA PUBBLICI I DATI E CHE NON PUÒ’ DIVULGARE PERCHÉ’ VINCOLATA DA UN ACCORDO CHE LA SOTTOPONE AL SILENZIO DA PARTE DELLA AIEA (lobby nucleare), POI PARLIAMO DEL RESTO!
http://www.mondoincammino.org/index.php?name=formhumus

Gabriele C., info@cosmel.it Commentatore certificato 20.12.10 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare? ma se stiamo ancora spendendo soldi e risorse per mantenere sicure le vecchie centrali come Trinoe Caorso da anni in disuso. Quando quelle nuove saranno obsolete quanti anni resteranno inattive a costi elevatissimi evviva il risparmio! E poi siamo in Italia, se una cosa e sicura o più o meno sicura nel mio paese diventa insicura perchè qualcuno ci fa la cresta sopra! Ovviamente sono contrario! Incentiviamo le rinnovabili e l'uso dell energia in modo coerente.

BARBERIS GILETTI DIEGO 20.12.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

..Salve, preciso che io non sono contro il nucleare in se per se,ma,sapendo che con tutti i vantaggi che potrebbe portare ,porta con se,anche la produzione di scorie altamente tossiche, che avrebbero bisogno di essere protette in luoghi speciali ,evitando dispersioni pericolose. MA noi ,in Italia non abbiamo ne' i luoghi ne lo spazio dove poterle mettere. ABBIAMO gia' difficolta' a creare luoghi e spazi adatti per lo smaltimento dei RIFIUTI.. .pensandoci , dove potremmo metterli, forse in qualche " isola privata " ? Usiamo le alternative naturali, come fanno altre nazioni . Non possiamo far finta di niente , l'energia in un mondo super tecnologico da vita , ma a sua volta non deve distruggere la NOSTRA VITA e quella delle GENERAZIONI SUCCESSIVE. Speriamo bene. BUON NATALE a TUTTI VOI.

roberta petrachi 20.12.10 09:00| 
 |
Rispondi al commento

E' notoriamente risaputo che ormai molti paesi, compreso gli U.S, Germania...Stanno abbandonando il nucleare...e guardano ad altre forme di energia..Idrogeno..ecc..
E' ancora più notorio, che in europa ci sono 450 centrali e alcune di queste forniscono energia all'italia..l'enel tra l'altro in bolletta ci fa pagare delle voci..come il carbone,ecc, senza nemmeno produrre energia da quelle fonti..(altra presa per il culo)per i peori italiani.
Per costruire queste centrali e metterle a regime occorrono 10 anni..e per ammortizzare il costo ancora di più..e prima o poi il petrolio andrà abbandonato..vedrete aumentera sempre di più...questo e' solo l'assaggio.
Viceversa l'idroelettrico per il n/s paese sarebbe una buona carta..costo di realizzazione modesto,costo di gestione basso, inizio di produzione immediato,100% pulito...costo del combustibile 0...oltre a fornire acqua potabile..
Oltre al fotovoltaico e ad altre tipologie di produzione da fionti rinnovabili...
Oggi l'idrogeno rappresnta l'unica alternativa per "stoccare" energia...perchè il nodo cruciale è riuscire a conservarla l'elettricità e non produrla...
Con buona Pace di chi vorrebbe bloccare lo sviluppo tecnologico, per tenerci per le palle dal punto di vista economico...e renderci schiavi della bolletta.

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.12.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Salve, ho girato (purtroppo con mezzi di fortuna) un estratto d'intervento del fisico nucleare Bruno R. Stella.
La playlist si chiama "Perché il nucleare è una scelta sbagliata". Credo che il nome dica tutto.
Il link è questo:

http://www.youtube.com/watch?v=MeEqZWmb2n8&feature=&p=8D0810DE986BAB05&index=0&playnext=1

Spero apprezziate.

Eugenio O. Commentatore certificato 20.12.10 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Penso che l’unica soluzione che permettera’ la sopravvivenza del genere umano sia IL RISPARMIO ENERGETICO: qualsiasi cosa facciamo per “sottrarre” l’energia all’Universo, per trasformarla poi a nostro piacimento, inevitabilmente produce uno squilibrio piu’ o meno consistente nell’ecosistema.
Tralasciando senza indugi lo “sfruttamento” nucleare, anche vasti impianti eolici e/o fotovoltaici possono produrre danni: se sfruttiamo il vento, l’energia naturale di questo fenomeno verrebbe sottratta all'ambiente per poter muovere le pale, che a loro volta fanno girare le turbine.
A breve-medio-lungo termine, quali potrebbero essere ad esempio, le conseguenze sul clima, ovvero, le normali perturbazioni, che portano pioggia,sole, fulmini (tutte cose necessarie all’ecosistema) come sarebbero stravolte?
E sfruttando il fotovoltaico, tutta l’energia dei raggi solari, che normalmente viene assorbita dalla terra o “riflessa” nell’ambiente, venendo meno, essendo assorbita dai pannelli solari, quali squilibri energetici naturali provocherebbe?
Ribadendo la mia contrarieta’ alle altre fonti “meno” naturali (combustione e nucleare) la mia riflessione e’ questa: in passato NON si aveva bisogno di TUTTA l’energia pro-capite attuale. Qualcosa e’ ovviamente cambiato: le nostre “esigenze” sono piu’ esose.
Inevitabile richiedere piu’ energia.
Ma se facessimo un passo indietro, ossia cominciassimo a rinunciare ad “accendere” le cose meno utili?
So benissimo che la nostra e’ la societa’ dei consumi, ma di questo passo consumeremo anche noi stessi!!!
Risparmiamo energia per le cose davvero utili!!!
Tony

Tony Di Dietro Commentatore certificato 20.12.10 08:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica alternativa e' fotovoltaico domestico e microeolico: energia a km.0 !

Nando Pennone 20.12.10 08:29| 
 |
Rispondi al commento

In casa nostra paghiamo circa €70 ogni bimestre e ci sta bene così.
Se l'ENEL dimezzasse i prezzi, cosa molto difficile, otterremmo un risparmio mensile di circa €17 e la nostra vita sarebbe sempre la stessa.
Quindi NO al nucleare !

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Uscire "brutalmente" dal nucleare è stato uno sbaglio. Riprendere oggi il programma nucleare con la costruzione di quattro centrali commerciali lo è altrettanto.
L'Italia avrebbe dovuto mantenere un piede nella ricerca nucleare. La strada italiana per il nucleare prevedeva una tecnologia totalmente made in italy, diversa da quella francese/americana/russa.
Avrebbe avuto più senso riprendere la ricerca, con piccoli reattori non commerciali, in modo da non ritrovarci totalmente fuorigioco una volta che il nucleare di quarta generazione (quello con scorie a rapido decadimento) diverrà realtà. A quel punto avrà senso fare una scelta.
No al nucleare commerciale subito, si a quello sperimentale.

tom 20.12.10 07:45| 
 |
Rispondi al commento

contrario al 1000 percento
voglio vedere in galera i promotori del nucleare
non capisco come si possa non tenere conto del risultato del referendum

yury verdesca 20.12.10 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma come è possibile che mettano in discussione le risultanti di un referendum ? Allora mettiamo in discussione ancora anche divorzio e aborto ! Comportamento inqualificabile a prescindere dalla posizione assunta.

Roberto 20.12.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Perchè il mio commento deve essere "Your comment is awaiting moderation"?

Paolo N. 20.12.10 06:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anni fa dei lavoratori di lunga data dell'Enel mi avevano detto che la principale risorsa energetica del paese è quella idroelettrica.
Qualcuno sa per favore spiegarmi perché gli uffici amministrativi dell'Enel siano a Potenza ?

Gabriele A. 20.12.10 04:16| 
 |
Rispondi al commento

DIFFIDATE DA QUALUNQUE VIDEO CHE NON LASCI COMMENTARE I VISITATORI! DIFFIDATE! LA FAZIOSITA' DEL VIDEO STA NEL FATTO STESSO CHE NON CI LASCINO COMMENTARE! Ogni volta che Grillo vi manda a vedere un video, se non è possibile commentare NON GUARDATELO! NON GUARDATE NULLA CHE NON SI POSSA COMMENTARE! PERCHE ALLA FINE FINIRESTE PER CREDERGLI! (TIPO IL PRETE SUL PULPITO... PARLA SOLO LUI = HA RAGIONE SOLO LUI!).
open eyes and stay alert!

Franco Muzzi Fox, Cuneo Commentatore certificato 20.12.10 03:52| 
 |
Rispondi al commento

Cara ENEL,
la tua buona fede è così palese che basti osservare nel video SPOT di chicco testa (ora so che testa è il diminutivo di fuoriditesta) il fatto che hai bloccato LA LIBERTA' di commentare il video. Cara ENEL se tu fossi in buona fede, e non mi risulta che tu lo sia mai stata, diresti le cose che dici, lasciando la libertà agli altri di commentare! Cara ENEL, la cosa che più mi stupisce, e che sei riuscita in qualche modo pure a farti fare pubblicità dal blog di grillo! Che con la scusa di criticare indirizza i visitatori a vedere un video PUBBLICITARIO a favore del nucleare!!!! Un video al quale non si può neppure commentare!!! Cara ENEL, vedi come scrivo bene il tuo nome ad ogni inizio riga? Bene! Quanto mi dai?
Amici che visitate questo blog... state attenti e diffidate! Ultimamente con la scusa di fingersi scandalizzati, in realtà potrebbe sembrare che vogliono "indirizzarci"... o forse "indurci" a credere cio' che fa più comodo a loro.
Aprite gli occhi amici! La mafia non è più un omino con la lupara! La mafia oramai è ovunque, e indossa sempre abiti eleganti! La mafia oramai vi può persino creare finti paladini ai quali voi vi aggrepperete chiamandoli "eroi"!
La mafia vi entra nella testa... usando i finti eroi... vi entra nelle case!
Però ricordate che c'è un modo per distinguere una cosa mafiosa. Quale?
Per esempio, la mafia quando pubblica un video, NON VI LASCIA COMMENTARE! facile no? ^_^
Magari in quel video c'è pure un tipo sereno che parla... e magari vi dice "serenamente" che le leggi razziali servono a ristabilire un certo ordine nel paese... e ve lo dice girando serenamente una matita tra le mani... è brava la mafia a contare balle! A volte è anche COMICA la mafia! (questa chi la vuol capire la capisca).
NON FIDATEVI DI QUALUNQUE COSA IN RETE CHE NON LASCI COMMENTARE LA GENTE!! facile no? QUELLA E' MAFIA! CHIUNQUE NON LASCI PARLARE E' MAFIA! facile no? Viva la livertà di parola! Lei ci salverà! Viva l'uomo! FkYou la mafia dei partiti!

Franco Muzzi Fox, Cuneo Commentatore certificato 20.12.10 03:45| 
 |
Rispondi al commento

Bravi bravi questi itaglioti, sul canale YouTube non ammettono commenti incensurati.

Anonio Oares 20.12.10 03:23| 
 |
Rispondi al commento

IL NUCLEARE? Ancora il nucleare ? VAffanculo non lo vuole nesssuno il nucleare! Chicco Testa te la costruiamo vicino a casa tua una centrale nucleare!!!!!!!! Ma come premi nobel come RIfkin e Lester Brown asseriscono che l Italia dovrebbe essere la locomotiva per quanto riguarda l energia alternative e questi parlano di nucleare. Scoveniente dal punto di vista economico , ambientale, energitico . Non sanno come smaltire le scorie ,ci vogliono 20 anni prima di ammortizzare il costo di una centrale nucleare senza contare che quando cesserà di funzionare ci vogliono altri soldi per smantellarla e noi non abbiamo ne soldi nè tempo e non vogliamo contaminazioni. Coprirebbero solo il 5 per cento del fabbisogno energetico mondiale e in più le riserve di uranio stanno terminando per cui il suo prezzo crescerà notevolmente.L industria del nucleare si prefigge di portare la copertura del fabbisogno energetico dal 5 per cento al 20 per cento ma per fare tutto questo bisognerebbe costruire 3 centrali nucleari ogni 30 giorni per 60 ANNI! IMPOSSIBILE!Inoltre è pericoloso perchè eventuali incidenti o furti da parte di forze militari o terroristiche sarebbe la FINE.Il nucleare non conviene sotto tutti i punti di vista. Noi italiani abbiamo già detto una volta no al nucleare ma dobbiamo 500 miliardi di euro alla francia ci siamo venduti il debito e quindi la nostra sovranità popolare! Quindi NO al nucleare

ivano caruso 20.12.10 03:15| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare è l'unica possibilità che abbiamo di continuare a vivere, consumare e star bene.
E' la migliore che esisteva anche 30 anni fa.
Molto meglio di carbone e petrolio. Più pulita, meno cancerogena, più economica. Conoscete la storia del SuperPhoenix? Studiatela bene. Il combustibile è praticamente infinito in quel modo e da allora sono stati fatti passi da gigante. Nessuno si chiede perchè in italia sia così difficile e costoso produrre?. Mi spiace ma per coloro che conoscono un po' di matematica e la applicano senza teorie utopiche non esiste altra o ligliore possibilità, per l'immediato. Forse domani la fusione o nuove altre tecnologie potranno essere disponibili. Ora no. Dobbiamo accettare il nucleare anche se la disinformazione voluta da certe fazioni politiche ce ne fa aver paura.
Una corretta informazione che rispetti la realtà delle cose e la realtà fisica del nostro pianeta può dimostrare a tutti la necessità e la ovvietà di questa scelta.
Non abbiate paura, solo documentatevi da fonti neutre e scientifiche.

Fabio Montanari 20.12.10 02:23| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione ipotetica e definitiva ci sarebbe: MENO esseri umani...siamo troppi e pretendiamo troppo ficcatevelo in testa...se ci fosse un modo per far fuori il 99% della popolazione mondiale da un giorno all'altro e impedire che il restante 1% non riprenda ad aumentare oltre una data soglia si sarebbe risolto per sempre il problema...

Stefano B., Ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo il mio NO come al refendum fatto e partecipato ai suoi tempi... ritengo che in quella occasione il NO al nucleare con cui si è espresso il popolo italiano di allora sia ancora valido ( il refendum una volta fatto è NON MODIFICABILE: è spressione della volontà del popolo) Ora è anche fuori tempo massimo: esistono tecnologie meno invasive e di piu' efficienza risparmio del nucleare...il nucleare appartiene al passato quindi non piu' da attuare!

Stefano Francesco PIVA 20.12.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

-Investire sul nucleare oggi sarebbe come investire nel digitale terrestre.
-E´una tecnologia vecchia e antieconomica
-A qualcuno piacerebbe avere vicino a casa una centrale nucleare o una discarica di scorie radioattive?
- Oltre che della Russia e della Libia, diventeremmo gli zerbini del Niger?
- Il nucleare avrebbe avuto una certa logica 30 anni fa. Grazie al cielo gli italiani decisero allora che quella non era la strada. Non lo abbiamo fatto allora, sarebbe una pazzia farlo adesso.

Simone 20.12.10 01:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nucleare è costoso e pericoloso da troppi punti di vista, quindi FOLLIA pura...come nell'86 contrario al nucleare...le rionnovabili sono l'unico futuro!

Tommy Ruggi 20.12.10 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Se in Finlandia sono in ritardo nella tabella di marcia per la nuova centrale nucleare ed il budget preventivo a centrale ultimata è destinato a raddoppiare…in Italia cosa succederebbe mai dovessimo mai iniziare a costruire una centrale nucleare? 30 anni per finirla, ovvero ad uranio finito…e 20 miliardi di EURO in saccoccia ai soliti noti? No grazie. Meglio qualsiasi altra fonte rinnovabile. Eolico d’altra quota, no? Leggo di impianti complessi da 1 GW…quasi quanto la centrale finlandese…

Massimo S., Bastia Mondovì Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.10 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Fondamentalmente il nucleare non ha punti positivi ma solo negativi: il combustibile è destinato a finire entro pochi anni ed infatti il prezzo sta salendo nonostante la domanda diminusca, per i cultori del mercato questo dovrebbe essere un segnale che è diventato più raro e lo diventarà di più in futuro.I residui della combustione(lo so che non è un termine tecnico)sono radioattivi e lo restarenno per decine di migliaia di anni, alcuni per centinaia di migliaia di anni cioè per più tempo da quando è apparso l'homo sapiens ad oggi e non esiste allo stato della tecnologia un metodo affidabile per liberarsene tranne seppellirlo in grotte profondissime e geologicamente stabili per almeno un milione di anni ma sono rarissime e già piene( vedi Yucca Mountain).Come dimostrano la serie di incidenti in Francia ed in Giappone gli incidenti non solo possono capitare ma capitano di sicuro. La costruzione di una centrale dura minimo 15 anni(vedi Finlandia). Al contrario il solare non costa nulla( l'energia)ed i pannelli costano sempre meno e già ora il costo per kw è inferiore al nucleare figuriamoci fra 15 o 20 anni. Mettere pannelli sulla metà di ogni tetto d'Italia darebbe l'energia di 10 centrali nucleari ed un quadrato di soli 366km di lato nel sahara darebbe energia a tutta l'Europa(il sahara è 9 milioni di km2)senza alcun inquinamento od inquinante poichè lo smaltimento dei pannelli avverrà tra 30 anni senza problemi comprese le terre rare.Meno inquinamento atmosferico vorrà dire meno malattie respiratorie con un vantaggio per la sanità ed una vita migliore per gli anziani.Meno cemento per le costruzioni è meglio per il territorio.Inoltre la produzione autonoma di energia spezzerà il monopolio ENEL e renderà tutti cittadini più consapevoli e probabilmente migliori.Mi sono scordato, una cosa le centrali nucleari la producono:le tangenti!!!!

michele 20.12.10 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Al famoso referendum dell'86 fui tra i pochi che votarono a favore del nucleare. Capivo che c'era un fatto emozionale legato agli eventi di Chernobyl, cavalcato in modo strumentale dalla politica. Oggi sono contrario al nucleare per le seguenti ragioni. In trent'anni abbiamo perso gli ingegneri e le capacità dell'industria italiana in questo settore: oggi ci costa troppo ricominciare da zero e i soldi spesi andrebbero tutti all'estero. Non sappiamo controllare il ciclo dei rifiuti urbani e industriali, figuriamoci quello dei nucleari! Le centrali nucleari sono sicure, ma ormai ci conviene partecipare nella gestione degli impianti esteri e importare l'energia. Con il risparmio, l'eolico e il solare potremo ridurre la dipendenza dalle fonti fossili e le emissioni di CO2.

Peter Amico 20.12.10 00:23| 
 |
Rispondi al commento

basta guardare i commenti sul sito del forum italiano nucleare x capire che in Italia il nucleare non si farà mai (schiaccianti i NO)....sicuramente ci fotteranno una immensità di denaro ma le centrali non ci saranno...non si è ancora capito? i politci sanno che non riusciranno mai in un Paese come il nostro a creare impianti nucleari, ma proprio per questo, potendo dare la colpa ai cittadini, al'opposizione, alla mafia, agli extracomunitari,etc potranno giustificare lo sperperio di denaro che hanno già programmato sapientemente...è il governo del fare....

diego alessandri 19.12.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Il Nucleare C'E' GIA'..
Perchè noi compriamo energia dall'estero, energia prodotta con il nucleare.

Insomma, visto che le spiegazioni scientifiche non bastano, la pongo in modo diverso: possibile che tutti gli altri siano coglioni, e continuino ad avere il 50 o 60 % di energia prodotta col nucleare, mentre noi siamo gli unici furbi a vietare il nucleare?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 19.12.10 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Le scorie radioattive sono per sempre, il CO2 no"

Questo non è vero. Anche la CO2 è per sempre. Una volta immessa in atmosfera servono decine di centinaia di migliaia di anni prima che venga riassorbita dalle piante.

La CO2 emessa sparisce dall'atmosfera in un tempo più lungo di quello necessario al decadimento del combustibile nucleare irraggiato.

Si può dire di tutto contro il nucleare, ma bisogna dire cose vere. Punti negativi ci sono, ma non ne ho visto neanche uno valido in questo articolo.

Nomen Cognomen 19.12.10 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri politici puntano sempre più sulla televisione per passare contenuti falsi,distorti,demagogici e fuorvianti dalla verità!Io spero tanto che la partita a scacchi la vinceranno le persone che sono contro il nucleare!!! Fosse anche la fonte energetica più conveniente del mondo(e non lo è),il nucleare dovrebbe essere messo al bando solo per il rischio che pone alla salute e alla vita delle persone!!!...a parte che era già stato messo al bando con un referendum e quindi tutto il discorso è incostituzionale...perciò non se ne dovrebbe nemmeno parlare!!! Ma purtroppo qui si passa sopra con il bulldozer ai diritti dei cittadini e in primo luogo a quello alla salute e alla sicurezza!

Piccinini Daniela 19.12.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare conviene?
Bene!
Allora le "ditte" interessate si occupino di progettare, eseguire, gestire, assicurare, gestire PER SEMPRE le scorie in sicurezza e infine, SENZA UNA PUBBLICA LIRA, farci pagare pochissimo la convenientissima energia prodotta...
Se sono in grado di fare ciò E PER SEMPRE ! ! !, allora procedasi!

Reve ng Commentatore certificato 19.12.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Mai sentito parlare del progetto "ITER", anch'esso è a lungo termine si parla del 2019 ma sembra un progetto interessante
http://it.wikipedia.org/wiki/ITER

Marco Ch 19.12.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno mette in dubbio sulla necessità di energia elettrica in quantità, ma il nucleare è follia pura, da pazzi criminali, specialmente ora.
In primis gli italiani hanno già espresso la scelta del no nonchè siamo nel pieno di una crisi senza precedenti.
Le riserve di uranio a compimento dei lavori, sarebbero in esaurimento.
Rischio perenne di inquinamento, contaminazione, incidenti, lo stoccaggio sicuro delle scorie non esiste e comunque avrebbe dei costi altissimi.
L'unica copertura finanziaria sarebbe quella delle tasche dei cittadini per coprire miliardi e miliardi di euro che matematicamente si perderebbero per strada vedi imprese, vedi politici, vedi mafia.
La messa in esercizio non avverrebbe prima di 15-20 anni, chi vogliamo prendere in giro, sappiamo come procedono i lavori nel bel paese, interruzioni lavori, lievitazioni dei costi ecc.
Quindi anche se ci fossero le condizioni favorevoli ed economiche per una realizzazione di un progetto sicuro, bè in Italia automaticamente sarebbe una scommessa persa in partenza.
Mentre volendo, con iniziative intelligenti da parte del governo, chiunque con contributi statali, in due giorni potrebbe mettersi a casa un impiantino minieolico, solare, geotermico, per produrre gran parte del proprio fabbisogno di energia elettrica, nonchè favorire e sviluppare strategie per ridurre i consumi.
Però purtroppo la realtà palese, palpabile, riguardo i politici italiani è quella che tutto ciò che toccano lo trasformano in merda...

Francesco B. 19.12.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho lavorato in Kiev in giugno 1986 tra un mese di esplosione di Cernobyl. Una citta di quasi 3.000.000 di abitanti, e nessun bambino. Tutti bambini sono stati portati in mesi estivi in vacanza forzata piu lontano dalla citta. Volete anche voi questo futuro ? Io NO!

Sergiu Muntean 19.12.10 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

toh…manco a farlo apposta: il Sig. Chicco Testa è stato nel cda di Acea e pres.del cda di Enel……
Senza contare che fa parte di quella associazione caritatevole chiamata “Rothschild”…

—> http://it.wikipedia.org/wiki/N_M_Rothschild_%26_Sons

Come volevasi dimostrare: guardate sempre da chi prende soldi colui o colei che scrive: vi sarà tutto più chiaro!!!

—> http://it.wikipedia.org/wiki/Chicco_Testa

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.10 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo dimostrato ampiamente di essere inaffidabili nel gestire qualsiasi problema sociale. Figuriamoci il nucleare e le sue scorie...

Pasquale 19.12.10 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Dopo mesi di riflessione ho capito che l'unico sito sicuro per lo smaltimento delle scorie è il parlamento...Infatti tutti i rifiuti che entrano non escono più....

simone g., Trieste Commentatore certificato 19.12.10 21:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma le basi militari straniere sul nostro territorio vanno ad energia solare ? Se la portano da casa ? Pagano la bolletta ?

Marco C. 19.12.10 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare?????? Ma mi faccia il piacere!!!

http://www.youtube.com/watch?v=CTX-1s7uQ1Q

dichiaratevi tutti perché non ci uccidano!!!

Davide S., Roma Commentatore certificato 19.12.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare?????? Ma mi faccia il piacere!!!
Chiaramente contro, nulla è più distruttivo del nucleare andatevi a vedere Cernobyl e le malformazioni dovute alle radiazioni.

Il nuclerare non è pulito è solo silenzioso!!!

dichiaratevi tutti perché non ci uccidano!!!

Davide S., Roma Commentatore certificato 19.12.10 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riporto il mio commento postato "di là".

contrario perkè, oltre a quotare Stefano, aggiungo che vorrei fare una media dell’età di ki vuole il nucleare per valutare ke probabilità hanno (sempre in media) di essere ancora in vita tra vent’anni.
La risposta diventerebbe illuminante, tenendo comunque presente che “on a long enough timeline, the survival rate for everyone drops to zero” e cioè che in una sufficientemente lunga linea della vita, la probabilità di sopravvivenza per chiunque crolla a zero.
Il ragionamento?
Mi intasco un pò di grani adesso e chi si è visto si è visto… tanto tra un pò, sottoterra, se sarò in compagnia di qualke scoria radioattiva poco importa :-)

miguel s., Torino Commentatore certificato 19.12.10 21:22| 
 |
Rispondi al commento

da fare cosa il nucleare, per consumare energia in cose inutili?

SILVIA 19.12.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Chicco testa minaccia Mario Tozzi
http://www.youtube.com/watch?v=DmsDRnQdkIC

Ferdinando Palmers 19.12.10 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Penso che bisognerebbe investire di più sulla ricerca per le nuove fonti energetiche, sia ricerca di base che non. Penso che un ritorno al nucleare sia sbagliato ora, l'italia ha smesso di fare ricerca in questo settore ed il know how dove lo andiamo a prendere? La Francia è la dimostraizone lampante di come l'industria nucleare possa essere costosa e difficile da gestire, persino per un paese avanzato come la Francia. Qui si parla di centrali ma ancora si lotta con le vecchissime scorie, mi sembra tutto abbastanza folle. Penso che bisognerebbe ricominciare a fare ricerca e finanziare i centri ricerca per accrescere la nostra conoscienza in questo settore, senza per forza fare centrali. Dalla ricerca possono senza ombra di dubbio uscire fuori grandi risultati per il nostro paese, peccato che qui si tagli dappertutto e poi si parli di fare 22 centrali nucleari.

Daniele Barbera 19.12.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Chicco in testa.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 19.12.10 20:56| 
 |
Rispondi al commento

testa di chicco.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 19.12.10 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Giro per l'Italia e ho la sensazione che il solare è in espansione notevole.

Ora: se è come vedo il risultato energetico chi è che lo gestisce ,e dove lo colloca, e a che prezzi????


è quì l'arcano!

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 19.12.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sono MOLTO favorevole al nucleare.
Ma solo se le scorie le stocchiamo ad Arcore, sotto Villa Certosa e ad Antigua.

Rita Toschi 19.12.10 20:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fratellanza del risparmio energetico, l'unica che può allontanare effetto serra, idiozie nucleari, speculazioni dei delinquenti di Borsa, corre tra l'Emilia e Torino
http://www.reggio5stelle.it/2010/12/15/iren-e-i-debiti-di-torinonon-siano-i-reggiani-a-pagare-mozione-a-5-stelle/

Matteo Olivieri Reggio 5 Stelle, reggio emilia Commentatore certificato 19.12.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Prof. Rubbia sul nucleare ad Anno Zero

http://www.youtube.com/watch?v=SALsYKE5wsU

Carlo 19.12.10 20:31| 
 |
Rispondi al commento

vorrei porre alla vostra attenzione questo link di facebook dove alcune grandi personalità della scienza appoggiano il nucleare. ho imparato a diffidare dagli "opinion leader" e voi? anzi per me sono ormai la prova dell'esatto contrario e il più delle volte sono menti mercenarie e sponsorizzate.

http://www.facebook.com/topic.php?uid=67910116881&topic=8714#!/topic.php?uid=67910116881&topic=8714

paolo pucci 19.12.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento

C'è anche un altro punto che qualcuno molto più malizioso di me potrebbe contrapporti, Beppe: l'uranio NON STA finendo. Tutto il contrario: è il secondo minerale più presente sulla crosta terrestre, e il SECONDO ELEMENTO CHIMICO più comune sulla terra. Semmai dovresti dire che i filoni attualmente conosciuti sono in esaurimento, e che sarà probabilmente costoso oltre le capacità economiche delle nazioni e delle aziende private andare a cercare quelli che non sono stati scoperti, e che forse si trovano in luoghi, o a profondità, irraggiungibili con le attuali tecnologie.

Un'ultima annotazione riguarda le scorie: ESISTE, in realtà, un'alternativa abbastanza abbordabile per disfarsene. Sarebbe a dire: sigillarle in contenitori di cemento ed intombarle DOVE SONO STATE PRESE, ovvero nelle miniere d'uranio stesse, una volta esaurite. Il problema, ancora una volta, è un altro: vogliamo davvero affidarci a questo sistema? Le miniere d'uranio si trovano soprattutto in Niger e in altri luoghi "caldi" dell'Africa sub-sahariana, e sono relativamente sicure solo grazie al massiccio impiego di "Contractors" (mercenari) nelle zone interessate da parte delle multinazionali occidentali che le gestiscono. Ammesso e non concesso che i governi locali accettino di lasciarci intombare i rifiuti radioattivi nelle miniere esaurite sul LORO territorio, vogliamo davvero lasciarli in luoghi da cui una qualsiasi cellula di Al-Qaeda munita di esplosivi, bulldozer e manodopera possa recuperarli ed impiegarli per costruire "bombe sporche"?

Pierangelo Tendas, Tempio Pausania (OT) Commentatore certificato 19.12.10 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esiste già la tecnologia per avere energia attraverso la "FUSIONE FREDDA", DIFFONDETE QUESTA REALTÀ!!!!! Altroché centrali nucleari:(

andrea fresu 19.12.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allo stadio attuale, non esiste NESSUNA nazione al mondo che si basi sulle rinnovabili, il bilancio energetico resta deficitario nell'ordine delle decine di volte rispetto non solo alle fossili, ma anche al nucleare stesso, e perché questo gap sia riempito occorerranno decenni, mentre le questioni poste dall'effetto serra sono da affrontare nell'arco di anni...
Nessuno ha la verità in tasca, e questo è il mio personale contributo!

A.Bahn 19.12.10 20:03| 
 |
Rispondi al commento

siamo il paese del Sole e del mare.

energia fotovoltaica e ricavata dalle onde.

semplice no?

ivan m. Commentatore certificato 19.12.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori