Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Spagna chiama Italia


Toto_fontana_Trevi.jpg
La Spagna si sta preparando alla tempesta economica del 2011. Un terzo delle lotterie nazionali (Loterias y Apuestas del Estado) verrà venduto ai privati insieme al 49% degli aeroporti statali. Zapatero taglierà inoltre il sussidio di disoccupazione a chi lo riceve dopo due anni. La Spagna ha 150 miliardi di euro di titoli in scadenza nel 2011 e la previsione di emissione di nuovi titoli per 45 miliardi, ridotti a 30 dopo la manovra. L'Italia ha 240 miliardi di euro di titoli da coprire nel 2011 e circa il doppio del debito pubblico della Spagna. Cosa metterà sul mercato Tremorti o, come è più probabile, il suo successore? Il Colosseo, la fontana di Trevi, la torre di Pisa? Le proprietà di Berlusconi? Consegnerà ai francesi la Liguria di Ponente e la Valle d'Aosta come fece Vittorio Emanuele II con Nizza e Savoia? Cosa ci è rimasto da mettere sul mercato oltre ai debiti?

2 Dic 2010, 23:05 | Scrivi | Commenti (52) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

@Marco M., Pasese libero che magari nn leggerà il sottocommento: cretino...era una battuta d Guzzanti quando faceva l'imitazione d Tremonti...ignorante cretino!!!

sara b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.12.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Molto sinteticamente, non capisco e non condivido l'attacco a Roberto Saviano. Ci sono rimasto molto male. Soprattutto non ne capisco l'oppurtinità, questa è la "nostra" DEBOLEZZA.
Francesco Raspa

Francesco Raspa 03.12.10 18:25| 
 |
Rispondi al commento

1) Privatizzazione dell'INPS e dell'INAIL: previdenza e assicurazioni all'americana. Ho già visto ieri che c'era sintonia tra Castelli, Rutelli sulla questione. Casini lo vuole da tempo. Fini e Bersani non avranno altra scelta. Berlusconi non aspetta altro.

2) Sanità privata: o paghi o non ti curi. Gli ospedali diventano S.p.A. Per la felicità degli Angelucci.

3) Privatizzazione dei beni culturali, delle scuole e delle Università.

Antonio Lasarre 03.12.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento

IL CULO DEI POLITICI ITALIANI E DELLE LORO INTERE FAMIGLIE

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 03.12.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono un giornalista italiano emigrato a Madrid.In Spagna si respira aria da ultima spiaggia; licenziamenti e debiti sono argomento di discussione tra un pincho de tortilla e un chocolate con churros. Nonostante tutto, non abbandono la nave che affonda; per lo meno il comandante sta provando a salvarla. Voi state saltando giu?
http://www.occhiopidocchio.info/societa-politica-italia/stai-abbandonando-la-nave-che-affonda/
Saludos a todos


Sono d'accordo anch'io che L'italia qualcosa di grosso dovrà fare per aggiustare il suo debito enorme. (Una ristrutturazione un quasi default non so come chiamarla). Ed è anche sicuro che sarà un vicenda drammatica per tutto il paese.
Ma di leggerlo tutti i giorni sul blog ormai mi sono stufato. Tanto qundo sarà sarà.
Simone Alberghini

simone alberghini (mingaren), XII Morelli Commentatore certificato 03.12.10 16:31| 
 |
Rispondi al commento

...la Sardegna..

sara b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.12.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sembra che l'Europa compri i titoli dei paesi in difficoltà... fa il suo dovere visto che la Bce si intasca i soldi del signoraggio e la Ue ci restituisce solo il 70 % dei soldi che le versiamo sotto forma di aiuti.... si accolli pure tutti i debiti di tutti i paesi. Cosa fatta capo A

Paola F. Commentatore certificato 03.12.10 14:50| 
 |
Rispondi al commento

prima di vendere l'Italia si pignorano i beni a tutti politici e familiari degli ultimi 40 anni Berlusconi e Tremonti inclusi e anche agli imprenditori favoriti dalla politica lobbistica che ci ha governato finora

Paola F. Commentatore certificato 03.12.10 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA TREMONTI NON ERA QUELLO CHE VOLEVA VENDERE LE SPIAGGE ITALIANE?

Mauro Milia 03.12.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Cosa c'è da mettere sul mercato?
Semplice: il "Federalismo Demaniale".

Sotto la parvenza del federalismo ed il pretesto del debito pubblico si andranno a svendere al migliore offerente le bellezze naturali, culturali ed artistiche italiane.

Poiché saranno le amministrazioni locali a vendere, esse avrannno meno autorità di una amministrazione nazionale nei confronti dei compratori.

I compratori saranno per lo più stranieri.

Di fatto "venderemo" pezzi di territorio italiano agli stranieri.

Una guerra senza bombe, combattuta a colpi di debito pubblico.

Tutto ciò è già avvenuto con la Grecia.

alberto arnoldi 03.12.10 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Il paragone con la Spagna no è fattibile. Vero che anche loro hanno una crisi simile se non superiore alla nostra ma, nel momento di una futura ripresa, la Spagna partirà con grande vantaggio avendo importanti infrastrutture già terminate.

Avete mai visto il loro sistema ferroviario, aeroportuale, trasporti urbani ed in genere come sono organizzate le grandi città quali Madrid, Barcellona, Valencia e Siviglia? Giusto per citarne alcune....

Noi, al momento, ce le sognamo…..

Andrea M. 03.12.10 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio Signore,
a Milano si sta mandando in onda il dissennato progetto per la costruzione di un ristorante di lusso sugli spalti del Castello visconteo-sforzesco, servito da un mega ascensore ricavato sfondando internamente l'unico rivellino (torre a protezione della porta, eretto nel fossato) rimsto integro nei secoli. Si andrebbero inoltre a compromettere numerose strutture sotterranee, tutte risalenti al Tre-Quattrocento. E si comincerà con il traslocare le storiche biblioteche e raccolte d'arte altrove. Perché? Perché su vuole badare solo ad un immediato profitto, spendendo soldi pubblici per rovinare un patrimonio pubblico?
Sottoriporto i link ad alcuni articoli con foto a documentazione. Grazie per l'attenzione.
Gianluca Padovan (presidente Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano)
sito: www.archeologiadelsottosuolo.com

Ecco gli articoli con i link:
- CAVITA' ARTIFICIALI E SPAZZATURA: DA MILANO A NAPOLI E VICEVERSA
http://www.napoliunderground.org/it/component/content/article/36-cavita-artificiali/3142-cavita-artificiali-e-spazzatura-da-milano-a-napoli-e-viceversa.html

http://www.napoliunderground.org/it/gallery.html?func=viewcategory&catid=328

- ANCORA SUL CASTELLO DI MILANO (e nella finestra in alto si può cliccarea sull'articolo ASCENSORI E PATRIMONIO CULTURALE)
http://www.napoliunderground.org/it/component/content/article/54-notizie-varie/3138-ancora-sul-castello-di-milano.html

- IL CASTELLO DI MILANO
http://www.napoliunderground.org/it/component/content/article/54-notizie-varie/3137-il-castello-di-milano.html

Gianluca Padovan 03.12.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

beh, ma scusate, abbiamo un esercito di escort già allenate alle P.R. con capi di stato e presidenti vari, facciamole far parte della nostra economia e in un decennio risaniamo il debito pubblico!

luigi a 03.12.10 11:53| 
 |
Rispondi al commento

ENI come YPF

piu' varie ed eventuali

saluti

corrado 03.12.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente i liguri e i valdostani, ringrazierebbero.... meglio francesi che questa merdé italiana.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.12.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Pagheremo in natura. Del resto Berlusconi ci sta indicando la via con la questione delle sue frequentazioni di escort e prostitute varie.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 03.12.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Il debito va ristrutturato se non addirittura annullato. E' stato trasformato solamente in minima parte in ricchezza e benessere per il paese e per i lavoratori. Mentre la quasi totalità è andata a gruppi di potere che se lo sono spartiti e imboscato sotto forma di titoli e altro in conti sparsi nelle varie isole esotiche del mondo. Ed ora vorrebbero che i giovani svendano il loro futuro per ripagare qualcosa dal quale non hanno avuto alcun vantaggio. Ci vuole un partito del default. Che dica chiaro e tondo che il debito non va ripagato.

Gian V. 03.12.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
NON CI E' RIMASTO NULLA PER COPRIRE IL DEBITO,L'UNICA COSA E' ANNULLLARLO IL PRIMA POSSIBILE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 03.12.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento

non c'è soluzione, perchè nel sistema del debito si genera nuovo debito, qualsiasi cosa si faccia.
il punto è proprio questo: eliminare il sistema del debito.
prima di chiedersi chi sono i debitori....chiedetevi chi sono i creditori.

ci saranno molti molti molti morti nelle strade.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 03.12.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione è semplice, prima di massacrare con altre tasse i cittadini innescando uan recessione infinita, si elimina tutto quello che è inutile e che pesa come una zavorra sullo stato. province, camere di commercio, consorzi di tutti i tipi, ispettorati provinciali dei miei stivali, manifestazioni culturali pagate dal contribuente, casse mutue fantasma, poi si fa una legge di tre articoli che obbliga l'inps a pagare la pensione solo a chi ha maturato il diritto, sulla base esclusivamente dei contributi versati, senza alcuna integrazione o altre regalie, verificando una per una anche tutte quelle di invalidità. last but not least un tetto a tutte le pensioni erogate al massimo di duemila euro al mese. l'inps tornerà miracolosamente in attivo, ma ci credete? non lo faranno mai!

paolo b., spilamberto Commentatore certificato 03.12.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO VISTO SU WIKIPEDIA I CURICCULUM VITAE DI: fini gianfranco, casini pierferdinando, rutelli francesco, E' PROPRIO IL NUOVO, IL FUTORO CHE AVANZA, MA SOPRATTUTTO IL CAMBIAMENTO EPOCALE DELLA POLITICA ITALIANA. AH AH AH AH AH AH AH ....
QUESTI SONO SENZA TEMA DI SMENTITA I PEGGIORI ELEMENTI DELLA VECCHIA POLITICA ITALIANA E SONO E/O VORREBBERO ESSERE I RESTAURATORI DEL VECCHIO MODO DI FARE POLITICA DEL PASSATO.
E' LA FINE HANNO RAGIONE CHI VEDE IL NOSTRO PAESE L'ITALIA ALLO SBANDO E' UNA CATASTROFE......
HO SENTITO UNA INTERVISTA DEL GRANDE MONICELLI CHE DISSE: "Quello che in Italia non c'è mai stato, una bella botta, una bella rivoluzione, Rivoluzione che non c'è mai stata in Italia... c'è stata in Inghilterra, c'è stata in Francia, c'è stata in Russia, c'è stata in Germania, dappertutto meno che in Italia. Quindi ci vuole qualcosa che riscatti veramente questo popolo che è sempre stato sottoposto, 300 anni che è schiavo di tutti." (a Raiperunanotte, 25 marzo 2010).
LA STORIA GLI DARA' RAGIONE.......

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 03.12.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe mica una brutta idea il vendere i nostri monumenti agli stranieri: almeno loro li tratteranno meglio di noi!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 03.12.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Vendiamo la Sicilia la Campania la Calabria la Puglia la Lombardia e il Piemonte con tutti gli abitanti e saremmo la Nazione più felice del mondo!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 03.12.10 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi dispiacerebber essere salvato da Francia o Germania e diventare una loro colonia. Immaginate quanti politici e burocrati dovrebbero abbassare la testa. A noi cittadin converebbe.

Sandro Senece 03.12.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco come il delinquente e sovversivo Berlusconi aumenta le tasse: il suo governo a disintegrato l'avanzo primario, aumentato a dismisura il deficit annuale e il debito complessivo, obbligando alla stampa di altri titoli di stato per mantenere e aumentare simultaneamente il debito stesso, e noi pagaimo.
avvisiamo i telecomandati!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.12.10 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei manifestare la mia solidarietà a tutti i lavoratori il cui contratto non è stato rinnovato (oggi sciopero della sola CGL nel settore gas-acqua), ma anche a tutti i precari, in questo mondo del lavoro che in nome della crisi sempre meno ha rispetto della dignità delle Persone; in questo paese dove i referendum hanno una validità "a tempo". Non addormentiamoci ..... potremmo non svegliarci più.

Tommaso Tonnicchi 03.12.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento

caro giuseppe, difensore di noi poveracci, dacci una dritta: dove hai investito i tuoi milioni per eviterti il fallimento inevitabile ? GRAZIE E CONTINUA COSI'.

pistola reale, sioux city, iowa Commentatore certificato 03.12.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Potrebbe, per cominciare, farsi dare i 95 miliardi di euro dai concessionari delle slot machines.
Poi potrebbe alzare l'aliquota per le concessioni televisive a Mediaset dall'attuale 1 (uno) percento al più comune (per noi) 20%.
Potrebbe, certo. Se volesse...

Pier Capponi 03.12.10 08:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbero le fondazioni bancarie. Un patrimonio complessivo di circa 50 miliardi di euro...

Daniele Battisti 03.12.10 08:48| 
 |
Rispondi al commento

CI SPREMERANNO, ECCO COSA FARANNO...IO VI AVVISO PER TEMPO...240 MILD DI EURO NON SONO BRICIOLE...BISOGNA FERMARLI...SE QUESTI ILLUSI DELL'OPPOSIZIONE E COMPANY, PENSANO DI CACCIARE IL CAVALIERE,PRENDANO UNA CANTONATA.
1- PERCHE' SONO PERICOLOSI QUANTO LUI, ANZI PEGGIO;
2- NON SONO NEMMENO CAPACI DI AMMINISTRARE NEMMENO I LORO CONDOMINI;
3-MANDEREBBERO AVANTI IL SOLITO TEATRINO POLITICO;
4-IL CAVALIERE SE DISARCIONATO LI SPUTTANEREBBE TUTTI(E LO PUò FARE);
5-TELEFONEREBBE AI SUOI AMICI E LI DIREBBE:CHIUDETE I RUBINETTI DEL GAS....
L'UNICA ALTERNATIVA E'NOMINARLO SENATORE A VITA..E NAPOLITANO POTREBBE FARLO TRANQUILLAMENTE..IL CHE CONVIENE A TUTTI I POLITICI..
VEDRETE "FAINA" NON E'UNO SPROVVEDUTO...I CRETINI SONO L'ITALIANI CHE CREDANO ANCORA AI PARTITI...

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.12.10 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Le teste dei politici...quelle ci sono rimaste!

manuela bellandi Commentatore certificato 03.12.10 02:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il fatto veramente importante,è che il capitalismo,soprattutto nella sua degenerazione attuale,è soltanto un indebito accumulo di risorse a vantaggio di pochissimi ed a danno dei più,la chiamano...GLOBALIZZAZIONE.

Peccato che di quello che ha detto Marx,ne abbiano fatto tesoro gli altri (Imprenditori/Banchieri/e il loro braccio armato...la Politica) mentre quelli che dovevano trarne vantaggio(i Lavoratori) fanno di tutto per rimuoverlo.

Lavoratori di tutto il mondo,UNITEVI!

http://www.youtube.com/watch?v=jcqLjwkhlh8

Lovigio II (na) Commentatore certificato 03.12.10 02:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA SPAGNA HA IMPARATO A TIRARSI I SASSI ADDOSSO ....IL BERLUSCONISMO ROVINA ANCHE GLI ALTRI ..NON SOLO L'ITALIA ..E L'EUROPA ,STA DIVENTANDO IL TAPPETO DEGLI STATI UNITI ...LA GRECIA HA UN PIL DEL2$ D'EUROPA ..BASTAVA UN POCO DI SOLIDARIETA' E TUTTO QUESTO SI POTEVA EVITARE ..E IN CRISI ANDAVANO GLI STATI UNITI ..VISTO CHE IL DEBITO PUBBLICO.LA CINA NON LO AVREBBERO RIFINANZIATO .E MAGARI INVESTIVANO IN EURO

vezio f., montevarcehi Commentatore certificato 03.12.10 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abbiamo ancora una cosa da vendere,l'aria che respiriamo e nn scherzo.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 03.12.10 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Moneta al popolo sovrano! e poi vediamo se non bastano più i soldi!...e cmq l'evasione và tamponata...a partire dalla scuola.
i ragazzini di oggi saranno il futuro (se ci sarà) di domani, ci vorrebbe una rivoluzione culturale..per adesso però un cambio t o t a l e di tutta la classe politica sarebbe un fantastico inizio!

bruno b 03.12.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

mah ... non mi dispiacerebbe se la liguria tornasse ai francesi...

Simone P., Genova Commentatore certificato 03.12.10 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I 200 miliardi di euro degli evasori fiscali,
e gli altrettanti, rubati dalla corruzione.
Recuperiamone anche solo la metà, ed avremo risolto tutti i problemi, si può fare,
basta volerlo.
Le privatizzazioni non servono,
se ne accorgerà zapatero.
Innanzitutto,esse sono una tantum,
cioè si può privatizzare una volta solo,
e l'anno prossimo? che privatizzerà?
In italia abbiamo privatizzato di tutto,
il debito è aumentato comunque,
i servizi fanno sempre più schifo,
i prezzi sono aumentati,
è un fatto, non una mia opinione.
Il privato è peggio del pubblico!!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 03.12.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nulla, non c'è rimasto nulla.

Gianluca Gendusa, Firenze Commentatore certificato 02.12.10 23:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori