Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tangenziale sotto sequestro


Francia_contaminata.jpg
Sequestrata una tangenziale per l'utilizzo di rifiuti industriali al posto della ghiaia. In Italia il riciclo su tutto il territorio è già in atto. E' un business che non conosce la parola recessione. Dopo i rifiuti tossici nocivi usati per costruire un intero quartiere di Milano, Santa Giulia, sono in pista (è il caso di dirlo) strade, autostrade e circonvallazioni e forse anche marciapiedi. Più ne costruisci, più risolvi il problema delle scorie radioattive, dell'amianto e di ogni materiale proveniente dalle discariche. La tangenziale sequestrata si trova in provincia di Brescia a Orzivecchi. Dal sequestro è stata esclusa la rotatoria all’inizio della tangenziale, a Orzinuovi. Si sale sulla rotatoria in macchina, si fa un giro da Orzinuovi a Orzivecchi fino alla tangenziale tossica e si ritorna indietro, ma non prima di aver gettato dal finestrino un sacco di spazzatura per la costruzione di una nuova corsia.

12 Dic 2010, 16:07 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ascoltate, non voglio prendere le difese di nessuno tantomeno di chi infrange la legge per accrescere i propri guadagni personali, o di chi, adibito a controllare la regolarità delle opere non faccia il proprio lavoro, ma questo articolo, o come lo volete chiamare disinforma invece che informare.
Quello che mi da più fastidio è che lo fa nel più classico degli stili giornalistici dei media a libro paga dei potenti, che hanno il solo ed unico scopo di suscitare indignazione dilagante contro la fazione avversa. Nel caso di Orzivecchi sono state utilizzate scorie nere d'acciaieria, non SCORIE RADIOATTIVE DI AMIANTO (di cui ignoro l'esistenza). La scoria nera di acciaieria è una risorsa in termini ecologici, perchè evita di consumare territorio con la costruzione di nuove cave, ed ha inoltre una stabilità meccanica ben al di sopra dell'aggregato naturale di cava, In altri paesi del mondo è da anni che la stessa viene utilizzata tranquillamente, e in provincia di Brescia è generalmente inserita nei capitolati per le opere stradali. Quindi si sta parlando di un ottimo materiale per costruzioni, economico ed ecologico, a patto che segua il prescritto iter di lavorazione, che lo renda idoneo alla posa sui rilevati stradali. Ad Orzivecchi questa lavorazione non è stata fatta ed il materiale non risulta conforme alle specifiche di capitolato per quanto riguarda la distribuzione granulometrica e la presenza di inquinanti fuori dalle tolleranze di legge. Detto ciò preghiamo chi transitasse nella zona di tenersi i rifiuti in macchina e di considerare questo "articolo" più tossico della citata tangenzialina. Il vero problema di Orzivecchi è di avere un elevato traffico veicolare nel centro abitato, e la tangenziale in questione avrebbe alleviato la popolazione da questo annoso problema, perciò gli abitanti di Orzivecchi non vedono l'ora che questa tangenziale apra. Io spero che la legge faccia il suo corso velocemente e paghi chi ha sbagliato, non sempre i cittadini. W L'ITALIA.

Davide D.C. 11.12.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Come mai non c'è nessun commento da parte degli abitanti della zona ma solo da altre regioni???

Piera M., Brescia Commentatore certificato 14.12.10 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Nel profondo Nord il problema monnezza è stato risolto brillantemente senza nemmeno utilizzare la camorra o la 'ndrangheta. A Trieste esistono gli inceneritori da decenni, ma le ceneri altamente tossiche sono state disperse tali quali in discariche incontrollate. Dal Carso al mare. Ma oltre alle ceneri si smaltivano fanghi industriali, rifiuti radioattivi, idrocarburi (qui abbiamo il principale terminal petrolifero del Mediterraneo). I rifiuti più "scottanti" venivano scaricati nelle grotte sul Carso (solo a Trieste circa 150 utilizzate come discariche, in alcune si trovano sul fondo laghi di idrocarburi). Tutto questo senza mafie. Ci ha pensato lo Stato. E quindi non se ne può parlare.
Segreto di Stato appunto.

Roberto Giurastante

Roberto Giurastante, Trieste Commentatore certificato 13.12.10 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Ecco qui un'altra prova

http://files.meetup.com/871850/articolo-la-stampa-2010-04-14.jpg

Fabrizio G. 13.12.10 14:52| 
 |
Rispondi al commento

I ROMALADRONA iniziano a dare i suoi frutti AVARIATI,la merda pericolosa,non solo a Napoli,qui sono più specializzati,benebene benebene bene.Quando si accorgeranno,e sarà troppo tardi,quei montanari coglioni che stanno sostenendo una pletora di PARASSITI fannulloni leghisti guidati da un handicappato con il cervello fuso per l'utilizzo del fiuto.......negli affari romani e con un ministro sempre montanaro,che segue a ruota il prelievo smisurato degli "emolumenti" necessari a mantenere in piedi i ROMANI-nord-LADRONI.MONTANARI!!! che vi alzate alle quattro del mattino per mungere e FARVI mungere,quando vi sveglierete?Ah ah ah ah ah PIRLAAAA

emi f., voghera Commentatore certificato 13.12.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Pensate quando ci saranno le centrali nucleari!!!
Quante belle cose ci potranno costruire quei figli...... ci troveremo passeggini e tavoli fatti con le scorie!!!! Che bello...

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 13.12.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

perchè nn muovete la coscienza dei politi della sardegna (mi riferisco in particolare al sulcis) per risolvere la questione delle scorie che respiriamo (causa fabbriche, ex miniere abbandonate) e fanghi rossi (tra Iglesias e Gonnesa) fotografati dai turisti che pensano sia un'attrativa anzichè merda che mandiamo giu' cn l'aria e cn l'acqua???
Grazie

ANTONELLA PORCU 13.12.10 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna preoccupazione! Ora la spazzatura, differenziata e non, la daremo alla Norvegia che, guarda che imbecilli, la spazzatura la trasformano in energia a mezzo di termovalorizzatori, al contrario di noi, furbissimi, che i termovalorizzatori non li vogliamo costruire perchè inquinano!!!Grillo dixit e faccendieri ecologici confirmant!!

Volatile pn 13.12.10 10:44| 
 |
Rispondi al commento

non c'è più storia per l'italia non solo e ormai vecchia obsoleta ma anche malata e la colpa di chi del'uomo che comanda e non riesce a capire il danno che sta facendo gli interessano solo i soldi,noi siamo solo carne da macello.

renzo belicchi 13.12.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Non è una novità. Se venite a Trieste sopra le discariche a mare di rifiuti industriali (ceneri degli incenritori ed altro) ci costruiscono le spiagge per i bagnanti. Hanno utilizzato un'intera vallata al confine con la Slovenia come discarica di rifiuti tossici e sopra ci hanno realizzato la zona industriale di Trieste. In questa enorme discarica hanno anche costruito uno dei più grandi pastifici italiani. Quindi malcostume italico.

Roberto Giurastante


a Bologna hanno costruito un nuovo Comune, decentrato, con tante torri, comprendente tutti (o quasi) gli uffici comunali ...
bello..... peccato che adesso stanno indagando perchè per risparmiare hanno usato materiale tossico e un sacco di dipendenti si sono ammalati di asma & C.

manuela m., bologna Commentatore certificato 13.12.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

E poi dicono che l'Italia è povera di....risorse naturali.- Il ciclo "integrato" ha preso proprio spunto in questo Paese.- Paese di....merda.?? - Allora la prossima tangenziale la faranno con quella, e se vogliono accelerare i lavori e la "materia prima" scarseggia, basta che mandano i tir al Parlamento: li ne trovano quanto basta.!

Michele Pietrasanta 12.12.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo opportuno sottolineare l'estremo uso delle referenze nelle amministrazione pubblica di Livorno allo scopo di ridurre qualsiasi qualita di ogni lavoro di tipo urbanistico nella dannata citta Toscana.Livorno e' ad oggi una citta completamente condizionata dalla borghesia mafiosa locale la quale esercita il suo potere all'ombra delle istituzioni.Istituzioni le quali sono illegittimamente occupate da individui spregevoli e adatti alla corruzione.Con la costruzione del rigassificatore e' stato raggiunto l'apice della spregiudicatezza condannado la riserva marina antistante il litorale Tirrenico

enrico marziani 12.12.10 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
anche un anno fa era uscito un articolo sul quotidiano locale che per la tratta ss 308 Padova Castelfanco Veneto avevano rilevato cromo trivalente e esavalente(!). Non se ne è più sentito nulla.
Antonio

Antonio Arcarese 12.12.10 22:49| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
COSA NON FANNO PER AMMAZZARCI CON I LORO RIFIUTI,ANCHE IN MACCHINE PER STRADA LI DOBBIAMO SUBIRE!!!!!!!!!!
SEQUESTRATE ANCHE QUELLI CHE L'HANNO PROGETTATA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 12.12.10 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori