Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tremonti non paga il sabato (e neppure gli altri giorni)


Tremonti_14esimo_UE.jpg
Se hai un debito con lo Stato devi pagare subito, altrimenti rischi il pignoramento e anche la galera, Se lo Stato ha un debito con te paga (se paga) quando vuole. Se hai un debito con lo Stato e lo Stato ha un debito con te se non paghi prima tu, lo Stato non ti paga.
"Sono la titolare di una piccola libreria che resiste ai grandi colossi con enormi difficoltà. Nel mese di settembre, una scuola locale mi ha fatto un ordine con tanto di protocollo, di circa € 3.000. Io questa fornitura l'ho pagata in anticipo. Dunque: pagamento anticipato e libri già consegnati da fine settembre. Stamattina invio una email di sollecito pagamento. Mi è stato risposto che non possono pagarmi la fattura perchè in ritardo con il pagamento dell'ultima rata INPS. In effetti non l'ho pagata perchè dovendo anticipare un sacco di soldi (forniture scuole, forniture comune, acconto tasse) aspettavo il pagamento delle fatture per poter saldare i debiti con lo Stato. Io credo fosse più corretto avvisare che adesso funziona così, e non farmi l'ordine, ricevere i libri e poi dirmi come stanno le cose. E credo anche che la Pubblica amministrazione non sappia più dove attaccarsi per spillare soldi. Quindi io dovrò aspettare ancora fino a quando non pagherò il mio debito con lo stato, ma lo Stato non pagherà il suo debito con me." Enrica B.

7 Dic 2010, 22:54 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il DURC serve eccome!
Serve ad evitare che ci siano furbi che non versino i contributi previdenziali per anni (esistono fidatevi) e continuino a fare lucro alla facciacia degli onesti !!!
Poi ovviamente ci sono i casi di chi è veramente in difficolta come Enrica.
Solo che Enrica dovrebbe piangere un po' meno ed informarsi di più:
1) il DURC, per chi ha rapporti con PA, è obbligatorio da anni e non da oggi;
2)per ottenere il DURC non è necessario aver pagato tutto ma è sufficiente richiedere una rateazione all'INPS (o a Equitalia).

Mauro 08.12.10 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POLITICI VERGOGNATEVI
DA CITTADINO ITALIANO MI VERGOGNO DA COME SIAMO VISTI DAL RESTO DEL MONDO SEMBRIAMO IPNOTIZZATI NEL SEGUIRE TUTTE LE DISCORDIE CHE SI PRESENTANO TRA I SIG.RI MINISTRI DI SCOSTANDOSI DAI SERI PROBLEMI CHE ATTRAVERSA NO IL PAESE, CAUSATI FRA L'ALTRO DA LORO STESSI.SIA DI OGGI CHE DI IERI.
MI VIENE D'ISTINTO PORLE UNA DOMANDA: MA NON VEDETE CHE GL'ITALIANI STANNO MORENDO DI FAME? SPERO IN UNA RISPOSTA SODDISFACENTE PROPIO DA CHI E' STATO UNA DEI COLPEVOLI ALLA NOSTRA MISERIA
GRAZIE

ANTONIO ROSACE 08.12.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

IL DURC citato da altri amici e' uno strumento "inutile" serve solo per verificare se ci sono pendenze presso erario o inps inail.
Non serve invece ad una "beata sega"(passatemi il francesismo)per quello che riguarda i lavoratori in nero ed in giro ce nè una valanga....con buona pace dei SIndacati e delle autorità preposte.....
Comunque NON SO SE AVETE VISTO LA FACCIA DI TRE MONTI ALL'ULTIMO SUMMIT DEI MINISTRI DELLE FINANZE UE..LA MERKEL L'HA DETTO:....NIENTE EUROBOND....."T'ATTACCHI"...VAI BELLO! VOLEVA INVENTANNE UN ALTRA DELLE SUA...L'HA SUBITO STRIZZATO...SI NOTAVA LA FACCIA FUNEREA...PROBABILMENTE LI DEVE AVER FATTO UNA PARTACCIA...MORALE:QUESTI PENSANO DI PRENDE IN GIRO IL MONDO...MA LE CHIACCHERE STANNO A 0....

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.12.10 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo mi trovo in una situazione simile,strozzato dalla crisi, non riesco a pagare limps, che tramite equitalia mi pignora la macchina propio quando mi serve per trovare altri lavori dal momento che sono un artigiano.Tutto questo arriva prima di natale,con mia figlia che mi chiede un regalo,lecito da parte sua (ha 3 anni) ma io non so come fare.

s.z 08.12.10 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci sarebbe da considerare anche con azioni legali contro lo stato italiano
vere class action
anche muovendo
il consiglio europeo
(che tutti sappiano cosa e l italia del berlusca)
per il vero grande evasore dell italia
lo stato italiano nei confronti dei propri cittadini

98 miliardi di euro evasi (sempre da ricordare )
condonati dal gov prodi
i 380 000 euro al giorno come multa dal europa per mediaset rete 4
che li paghiamo noi non loro...

le tasse estorte per servizi non efettuati (veri furti)

la giustizia che non fa giustizia
la polizia che fa da protettore ai vari berlusca e company e molto altro....

stefano b., rovato Commentatore certificato 08.12.10 18:13| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA....
veniamo al dunque
noi ci lamentiamoi continuamente di uno
stato che ci assomiglia
lo abbiamo gia esperimentato berlusca per due volte lo abbiamo rieletto e ..siamo stati beffati per due volte
lo abbiamo alternato con uno stato di sinistra (prodi) che e stato anche peggio di berlusconi
MA DI VOLERE CAMBIARE NOI
LE REGOLE DELL GIOCO NEANCHE A PENSARCI...
LO STATO DAI SAVOIA A OGGI E COSI E LO SARA SEMPRE COSI SE NON LO CAMBIEREMO DAL INTERNO E DAL DI FUORI...
ABBIAMO LA COLTURA DELLO STATO PADRE PADRONE
finche non impariamo a diventare dei PARRICIDI nulla cambiera
se lo stato vuole la guerra allora la deve avere
MA SENZA SCONTI E SENZA PRIGIONIERI
PERCHE LORO NON NE FARANNO...
FINCHE IL CITTADINO NON DIVENTERA UN CITTADINO VERO E CON LA DIGNITA DI CITTADINO
fino allora lo stato ci trattera come servi della gleba senza diritti e solo doveri verso di loro
lo stato e bastardo per natura
PARLA A NOME NOSTRO MA NEI FATTI...
QUANTE VOLTE AVETE SENTITO DEPLORARE IL LINCIAGGIO DEL DUCE A PIAZZA LORETO...
FU TOLTO PER ORDINE DI TRE PERSONE ....
se gli italiani avessero esposto anche quei tre personaggi politici al posto del duce oggi l italia sarebbe un po diversa...
(per i moralisti ricordo che in quella stessa piazza a milano qualche tempo ci furono altri cadaveri esposti (quelli dei partigiani catturati e uccisi da quei fascisti )
per la quale si doveva togliere per questioni di moralita.
come dicevo prima 2 pesi e 2 misure

TRA POCO CI SARANNO LE ELEZIONI E FINCHE NON CAMBIEREMO LE CARTE IN TAVOLA
E LI RIVOTEREMO ANCORA
PS
io non credo che il movimento 5 stelle
sia vero cambiamento ma di sicuro sarebbe un passo in avanti verso la legalita

io sono anni che non voto ma solo
perche non c era nessuno da votare
e ME NE FREGO DI CHI MI DICE CHE E UN
OBBLIGO civile VERSO LO STATO
chi non ha diritti non ha doveri
lo stato avra i miei doveri quando lui rispettera i miei diritti

stefano b., rovato Commentatore certificato 08.12.10 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo qui sopra, ed è il classico caso della buona legge nell'astratto, ma problematica e talvolta nefasta nella sua pratica applicazione. Quello di cui si parla, infatti, riguarda la richiesta del DURC (documento di regolarita previdenziale e contributiva)delle imprese con cui la P.A. intrattiene rapporti (forniture di beni e/o servizi). Affinchè si possa liquidare una fornitura tale documento deve essere in regola e questo per evitare chel'azienda che intrattiene rapporti con la P.A. abbia per esempio dipendenti in nero o casi del genere. Per questo dico che in astratto tale legge che obbliga la P.A. ad attenersi a tale comportamento è in astratto pregevole ( si vuole evitare di dar soldi alle imprese che sfruttano solo i lavoratori)ma poi si colpisce nel mucchio causando concreti problemi anche alle piccole imprese che galleggiano in un mare di difficoltà.

Meloni Fabrizio 08.12.10 17:24| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace per il fatto ma mi viene spontaneo un ..BEN TI STA....
LO STATO E SEMPRE LO STESSO
LO STESSO STATO DI IERI E DI OGGI...
aldila delle cattiverie perche
sono cattiverie

la storia si ripete per chi ha NON HA la volonta di leggerla ....
un personaggio storico come ... hitler per esempio
QUALE E LA PIU GRANDE OFFESA PER HITLER...
hitler e associato al olocausto... dei ebrei 11milioni di ebrei sterminati(non 6 come dai libri di storia)
bisogna aggiungere anche gli altri e non solo i 6 milioni morti nei lager.....
NONOSTANTE QUELLO CHE SI CREDE HITLER NON HA MAI FATTO MISTERO DI COME DOVEVA ESSERE LA SULUZIONE FINALE (BASTA ASCOLTARE I SUOI DISCORSI ALLA RADIO)
ma allora perche molti che oggi si SCANDALIZZANO PER OLOCAUSTO IERI NON HANNO FATTO
NULLA PER INPEDIRLO???
gli americani lo sapevano ma mai hanno bombardato le linee ferroviarie per auschwitz
stalin fermo l armata rossa davanti a varsavia per "lasciare terminare la repressione del ghetto di varsavia"
PERSINO molti ebrei banchieri ...aiutarono economicamente hitler al ascesa ...PERCHE ERA UN BUONO AFFARE...

persino il vaticano (al inizio)...perche era anticomunistaTUTTA GENTE CHE OGGI PUNTA IL DITO ACCUSATORE....
CHI SONO I VERI HITLER OGGI CHI HA FATTO
O CHI CI HA SPECULATO ....

siamo un po strani ,....vogliamo la pena
di morte per un mussolini ma poi poi ci stracciamo le vesti e siamo contro la pena di morte per un saddham....
2 pesi e 2 misure
quale la differenza???
mussolini ci ha toccato a noi personalmente
un saddam ha colpito altri ...non noi
E QUESTA E LA PEGGIOR COSA CHE SI POSSA IMPUTARE AD UNA SOCIETA
LEGGI IL GIORNALE E ... INCIDENTE IN INDIA 1200 MORTI...ma nessun italiano tra le vittime
e razzismo puro strisciante come se gli altri non meriterbbero di vivere
e la nostra coune mentalita accettata...
E POI CI OFFENDIAMO CHE QUESTE 2 PESI E 2 MISURE CI SI VENGA IMPOSTA DAL ALTO ..(LO STATO CHE E STATO VOTATO DAGLI ITALIANI
(NON TUTTI ....QUALCOSA SI MUOVE)
SEGUE .....

stefano b., rovato Commentatore certificato 08.12.10 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Beata lei. La mia (nel senso che sono socio) azienda ha emesso una fattura all'INAIL. L'INAIL come reazione mi ha fatto un'ispezione. La fattura è a tutt'oggi impagata.

D. Z. 08.12.10 16:45| 
 |
Rispondi al commento

la questione è che lo Stato è un nugolo di zecche, il peggior cliente che si possa avere la sfortuna di incontrare.
Mi spiace che quella scuola non ti abbia pagato ancora costringendoti ad anticipare dei soldi, ma ad un certo punto e considerata la situazione...te la sei pure andata a cercare.

Davide Tramma (attila khan), Sesto San Giovanni Commentatore certificato 08.12.10 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Per chi è dalle zone del Veneto ricordo due straordinari appuntamenti.

Finanza Rotta, venerdì 10 dicembre a Rovigo con Eugenio Benetazzo e Marco Calì.

http://www.sapienza-finanziaria.com/2010/11/finanza-rotta-che-fine-ha-fatto-il-tuo.html

Seminario sul come non farsi fregare dalle banche, sabato 11 dicembre a Monselice (Padova) con Marco Calì

http://www.sapienza-finanziaria.com/p/corso-sulla-gestione-banche.html

Passate parola, grazie.
Leo


Leopoldo Leopo Commentatore certificato 08.12.10 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Questo e' il sistem perverso del fisco italiano che si arroga il diritto di condannare un cittadino anche su una presunzione di evasione, questo è il turbo accertamento varato nel 2006 dal governo Prodi e portato avanti da 3monti...( e la Lega?)e' una forma di RAPINA vera e propria, senza ricorrere nemmeno alla magistratura, possono pigniorare case e soldi...ecco perchè bisogna ribellarci, applicano la costituzione ad uso e consumo loro...dimenticantosi che un cittadino è colpevole solo se viene accertata la responsabilità attraverso tutti i gradi di giudizio.
Negli Usa la tutela dell'accusato passa dal 5° emendamento della costituzione: l'onere della prova è a carico dell'accusa....per il fisco italiano c'è una deroga, alla costituzione, questa è la verità.
Le aziende devono smettere di far credito allo stato...altrimenti cadono nella trappola dell'esproprio..(lo stesso metodo usato per gli ogm verso i contadini) una vera e propria alchimia fiscale studiata a Tavolino...
QUesto è anche un metodo legale per far fuori aziende che funzionano e sane...(il bello e' lo stato che lo praticA) MI STA VENENDO ANCHE QUALCHE DUBBIO...A VOI NO?....

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.12.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Enrica , pensa quanti piccoli imprenditori ONESTI stanno in questa situazione.
Lavorano e non vengono pagati, ma nello stesso tempo lo stato chiede i soldi tutti mesi.
Sono anni che dico che in italia deve cambiare questa regola del pagherò a " babbo morto ".
Molte società sono fallite per questo motivo.. pieni di debbiti perchè non venivano pagati.
Il giochetto tutti lo conoscono ma nessuno ne parla, il gochetto è manovrato tra stato e banche... io non ti pago.. tu prendi i prestiti.. tu paghi i gli interessi alle banche e ti indebbiti.. io guadagno e tu fallisci.
Questo è il metodo italia... in europa non è cosi, il credito e un diritto.. mentre in italia e un optional.
L'italia fa sempre piu' schifo per vivere in italia devi essere un ladro o un bandito..allora si che sarai felice .

enrica se puoi scappa via da questo paese di merda

franco f. Commentatore certificato 08.12.10 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Carissima, capisco la tua rabbia e indignazione. Peraltro sappi che lo stesso tipo di avventura a me è successa con un sindacato. Si, hai capito bene un sindacato Nazionale di nome CISL. Un sindacato al quale chiedevo una mano per lavorare. Perchè mi dicevo "loro proteggono e aiutano i lavoratori". Mi è stata richiesta una docenza di una giornata (9 ore di presentazione) che ho preparato in 5 giorni di lavoro. Ovviamente mi si pagava solo la giornata di docenza a 55,00€ ora. Per fare questa giornata ho fatto circa 150 km e pagato l'autostrada. Ma questi costi non mi sono stati riconosciuti. Ho emesso la mia fattura al 30 di giugno e ancora non ho visto i miei bei 495,00€ lordi. Il motivo? beh, i versamenti dei fondi comunitari è in ritardo e quindi... Nel frattempo ho ricevuto un accertamento relativo ad una tassa della salute che poi è stata abolita perchè non era sostenibile la sua legittimità. Ma ho dovuto pagare. Anzi sto pagando a rate e con gli interessi. Ammesso che la CISL mi paghi un giorno, mi daranno gli interessi?

Roberto Negrini 08.12.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici, non sono d'accordo con il post. Capisco la situazione contingente, ma non bisogna generalizzare. La norma riguarda i pagamenti INPS ( cioè la previdenza pensionistica dei dipendenti). L'Amministrazione Pubblica non paga le fatture dei tanti ( ancora troppi) che non mettono in regola con l'INPS i propri lavoratori. Cosa si direbbe, in caso contrario, come è successo per anni, se lo Stato arricchisse chi si prende i denari e "buggera" i dipendenti?
Tante cose vanno male, però questa è una buona legge.
Ciao a tutti!

prudentissimo 08.12.10 07:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spesso mi sono sentito dire (la macchina propagandistica di nazista memoria) "Ma dov'è la crisi? La gente spende", di solito dopo dei servizi dei Tg di regime sulle vacanze a New York, o sui regali di Natale. Questa è la risposta a tutti coloro (nani o meno) che vanno ripetendo in giro che la crisi non c'è.

J.L. Picard 08.12.10 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Cara Enrica,
questo mi rammarica molto. Investire soldi per la Cultura, cioè libri per la nostra gioventù e non avere nulla dallo Stato. Che vergogna!
Io proporrei a tutti di fare una colletta.
Visto che è uno dei blogs più visti al mondo non sarà certo difficile racimolare i 3000 euro!
Diciamo ognuno dà quanto può, da un minimo di uno, due euro su paypal!
Siete d'accordo?
W

Willy R 08.12.10 02:43| 
 |
Rispondi al commento

ma perché... esiste ancora lo Stato?... forse sarebbe meglio chiamarlo in altro modo...
tutto è, tranne che Stato...
gli unici che se ne strafottono di tutta 'sta merda sono gli zingari... bisognerebbe prendere esempio da loro.

gabra s. 08.12.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
SIAMO IN BANCAROTTA DI STATO,IN ROSSO DI CASSA,E QUESTI CONTINUANO NON SMENTIRSI MAI,AVESSERO LA FACCIA TOSTA DI DIRE: NON C'E' UN SOLDO IN CASSA,ANZI NELLE CASSE DELLO STATO,
COMUNQUE (NONNO)TREMORTI E NONNO PSICONANO BERLUSCONI CONFERMA LA SUA FAMA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 07.12.10 23:44| 
 |
Rispondi al commento

non si smentiscono mai

white b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.10 23:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori