Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Enel condannata per Porto Tolle


Enel_Porto_Tolle.jpg
"La Cassazione ha confermato la condanna per i vertici della centrale Enel di Porto Tolle tra cui all'epoca Paolo Scaroni (oggi Eni) e Franco Tatò riformando l'appello. Sono stati quindi ritenute credibili le consulenze tecniche di cui si è avvalsa la Procura da parte di esperti come l'ingegner Paolo Rabitti, tra l'altro impegnato a provare altri disastri ambientali nei procedimenti penali di Porto Marghera o dello scandalo rifiuti di Napoli e della Campania. La notizia si ricollega a quanto successo a Rovigo dove il ministro Alfano ha inviato gli ispettori contro i pm Manuela Fasolato e Dario Curtarello che indagano sulla riconversione della stessa centrale Enel da olio combustibile a ...carbone. Naturalmente nel Parco Naturale del Delta del Po.
Il ministro Alfano ha sguinzagliato Arcibaldo Miller, capo ispettore del ministero della Giustizia, già coinvolto nello scandalo P3. Miller è stato inviato a Rovigo dal ministro Alfano il quale ha dato seguito alla richiesta di ispezione dell’ex parlamentare Pdmenoelle Luciano Violante, presidente di Italiadecide, associazione che vede tra i soci fondatori Enel. Alfano ha immediatamente esaudito le richieste di Violante. Tra Pdl e Pdmenoelle ci si intende sempre quando ci sono carbone e inceneritori di mezzo! In solidarietà della magistratura di Rovigo si sono schierati i ragazzi del Movimento 5 Stelle Veneto che hanno svolto un sit-in di fronte al Tribunale. La sentenza della Cassazione conferma al massimo livello il lavoro d'indagine svolto dai magistrati di Rovigo Fasolato e Curtatello ed i loro consulenti. Adesso Violante & C. ci racconteranno che i giudici sono ...komunisti?". Matteo Incerti

12 Gen 2011, 19:33 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Solo una parola...vergogna!
Avvelenatori di quella che spesso loro, riempiendosi la bocca hano il coraggio di chiamare Patria...

Volturno 127 Commentatore certificato 17.01.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Solo una parola...Vergogna...
Avvelenatori di quella che loro hanno il coraggio di chiamare Patria...

Volturno 127 Commentatore certificato 17.01.11 21:53| 
 |
Rispondi al commento

appello a Beppe:
mi puoi dire a chi posso rivolgermi in sostituzione di Enel? grazie.

io me (me io), Agorà Commentatore certificato 13.01.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Violante, ricorda che prima di crepare devi dirci cosa ti ha dato Berlusconi in cambio delle concessioni televisive ed altro....o nel miglior stile massonico lascerai lettere come il tuo collega Kossiga alle più alte cariche dello Stato?
Buona pensione d'oro!
Farucchino

farucchino 13.01.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Figli di puttana ! Traditori della patria ! Siete solo dei comitati d'affari,dei merdosi comitati d'affari ! Ma arriverà la resa dei conti brutti maiali politicanti !

getright 13.01.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

È ovvio che politici di qualsivoglia colore( sempre vicino al marrone comunque)si sentano alleati di fronte agli affari e questa è la prova che1) per occuparsi di politica devi essere potenzialmente un disonesto2)che i porci politici vedono solo il loro tornaconto personale fregandosene del bene pubblico.

Giuseppe Maldera, Chiavari Commentatore certificato 12.01.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Questi cialtroni travestiti da parlamentari, dediti alla corruzione e alle minacce (molto spesso fisiche) nei confronti di chi non accetta le "mazzette" e il "silenzio" in cambio della morte dei propri cari meriterebbero un sequestro da parte dei talebani e l'applicazione delle loro leggi anzichè delle nostre (squallide e contro il popolo). Alfano che sguinzaglia i suoi cani non per difendere il popolo ma chi lo ammazza e Violante che (mi sembra) stava nella Magistratura e adesso è praticamente colluso con chi compie "omicidi bianchi" in nome del progresso (e del rigonfiamento delle tasche) danno addosso ai PM che si permettono di "ascoltare" e, forse, di "far rispettare" i diritti della gente contro la morte... ma chi sono?... come si permettono di contrabbandare vite umane (e chiedere appoggi al potere) per lucro personale?... Forza M5S!!!... Ormai siamo in guerra... e i cancri vanno tutti estirpati altrimenti c'infettano e ci uccidono godendo!!!

Vincenzo Varone 12.01.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

pd&pd-l
due facce(di culo)della stessa medaglia(di merda)

io me (me io), Agorà Commentatore certificato 12.01.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CASO
"I terremoti diventano tragedia
nei paesi con alta corruzione"
Nel giorno della commemorazione del terremoto di Haiti, la rivista scientifica Nature pubblica uno studio sul rapporto tra danni, vittime e livello di corruzione dei Paesi. E punta il dito sull'Italia, sostenendo che l'antidoto ai disastri conseguenti a eventi sismici è nella lotta alla disonestà
di JACOPO PASOTTI

http://www.repubblica.it/cronaca/2011/01/12/news/terremoti_corruzione-11130664/?rss


Potrebbe essere scritto per l'Italia!! ;-(

Uno dei tanti 12.01.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
EVVAI CHE LA PAGHI CARA ANCHE L'ENEL ED AGGIUNGO,ANCHE CHE PAGHI PER IL VAJONT
ALVISE

alvise fossa 12.01.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori