Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli inceneritori uccidono!


Gli inceneritori uccidono!
(9:49)
inceneritori_e_diossine.jpg

Gli inceneritori uccidono, il MoVimento 5 Stelle uccide gli inceneritori.
Dal MoVimento 5 Stelle :
"Vittoria del Movimento 5 Stelle Emilia Romagna, dei comitati cittadini, delle persone che tengono alla propria salute.. Dopo un'interrogazione alla Giunta Regionale la centrale a biomasse a Toano non si farà... disponibilità della Regione a reindirizzare i 3,3 milioni destinati verso nuove tecnologie... continua"
"Sul progetto dell'inceneritore di Parma arriva il colpo da ko del Movimento 5 Stelle Emilia Romagna. Una risoluzione depositata dal consigliere Favia studiata con tecnici di valore internazionale nel campo della gestione rifiuti. La risoluzione mette in campo le alternative citando le normative nazionali ed europee.. Vedremo si i partiti, da Idv a SEL-Verdi, al Pdl che a parole iniziano a contestare l'impianto saranno coerenti e voteranno questa risoluzione... continua".
"Grazie al duro lavoro del Comitato No Inceneritori, sostenuto anche dal Movimento 5 Stelle, il Tar del Lazio ha accolto i ricorsi presentati contro la costruzione dell'inceneritore di Albano Laziale... continua"

Lettera di Patrizia Gentilini, oncologa.
"Con il recente scandalo di polli e uova tedesche alla diossina ritorna il problema della sicurezza alimentare (... le mozzarelle campane, le pecore pugliesi, i suini irlandesi) che però rischia di passare come una notizia fra le tante. Col termine diossina si intende la TCDD, nota come “diossina di Seveso” dopo l'incidente del 1976, pericolosa a dosi infinitesimali (miliardesimi di milligrammo), è stata definita la sostanza più pericolosa conosciuta; affini a questa molecola ve ne sono centinaia per cui si parla genericamente di "diossine". Sono molecole persistenti nell’ambiente, la cui assunzione avviene per il 90% per via alimentare: pesce, latte, carne, uova e formaggi. Le diossine sono trasmesse dalla madre al feto durante la gestazione e l'allattamento. Dagli studi risulta che in Italia un lattante di 5 kg assume diossine da alcune decine fino a centinaia di volte superiori al limite massimo dell'UE.
Le diossine rientrano nel gruppo degli interferenti endocrini. L’esposizione a diossine è correlata allo sviluppo di tumori (*). Trattandosi di sostanze così pericolose nel 2004 è stata stilata a Stoccolma una convenzione da 120 Paesi, fra cui l’Italia, per vietare la produzione intenzionale ed imporre la riduzione di quella non voluta. Peccato che il nostro Paese sia stato l'unico a non averla ratificata!
Le diossine si formano in particolari condizioni di temperatura in presenza di cloro. Ogni processo di combustione, in particolare di plastiche, porta alla loro formazione, e sono presenti nei fumi e nelle ceneri degli inceneritori. Le uova alla diossina vengono fatte risalire alla somministrazione di mangimi contaminati da oli industriali ed altri inquinanti agli animali, ma questo oscura il fatto che nel 2005, nella stessa regione ( Bassa Sassonia), si era evidenziata una contaminazione oltre i limiti consentiti di ben il 28% di polli allevati all'aperto - quindi polli "ruspanti", che consideriamo sicuri perchè allevati in modo "naturale". La Bassa Sassonia è caratterizzata da acciaierie ed inceneritori. Parlare di mangimi e non delle ricadute delle diossine non mette a fuoco le conseguenze di uno "sviluppo" industriale dissennato. Aver distrutto la civiltà contadina, avvelenato il territorio con pesticidi e permesso impianti assurdi ed inquinanti come gli inceneritori arreca incalcolabili danni all’ambiente e alla salute e mina la possibilità stessa di sopravvivenza delle generazioni future.
I dati relativi all'agricoltura europea mostrano come l'Italia è destinata al fallimento anche dal punto di vista agricolo che dovrebbe rappresentare l'eccellenza nel nostro Paese. L' andamento dei redditi agrari del 2010 sul 2009 è: EU +12.3, Danimarca +54.8, Olanda +32, Francia +31, Germania +23, Spagna +7, Italia -3.3 (con calo della superficie agricola di 19.200 kmq negli ultimi 10 anni). Dobbiamo riconoscere il fallimento del modello di sviluppo attuale che non si cura delle conseguenze delle proprie scelte ed è arrivato a contaminare le basi dell'alimentazione inquinando anche l'alimento più prezioso al mondo: il latte materno!" Patrizia Gentilini - Presidente Associazione Medici per l'Ambiente ISDE Forlì

Promuovi la raccolta differenziata ed elimina gli inceneritori! Contatta la Lista Civica o il Meet up più vicino a te.

(*) Per la TCDD, linfomi, sarcomi, tumori a fegato, mammella, polmone, colon) e a disturbi riproduttivi, endometriosi, anomalie dello sviluppo cerebrale, diabete, malattie della tiroide, danni polmonari, metabolici, cardiovascolari, epatici, cutanei e deficit del sistema immunitario.

P.S. Sono stati schedulati incontri per la creazione di Liste Civiche 5 Stelle nelle seguenti città:
Canino, Capoterra, Carmagnola, Cassino, Ciriè, Corigliano Scalo, Crotone, Fuscaldo, Grottaglie, Marino, Pessano con Bornago, Roseto degli Abruzzi, Siena, Sennori, Terracina, Viadana
Proponi un incontro nella tua città

Berluscoma 2010

Berluscoma 2010 (Dvd)
Il tramonto della Seconda Repubblica raccontato da Marco Travaglio
Acquista oggi
la tua copia.

12 Gen 2011, 16:31 | Scrivi | Commenti (450) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Belle le promesse non mantenute.... ma non boicottare il Dr. Montanari non era meglio? Ah gia' dava fastidio al Gianroberto....

Dino D., Merate Commentatore certificato 12.03.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Mi sono voluta iscrivere al blog ma ho visto che la pagina è stata disabilitata!
Volevo avere per favore la lista dei prodotti a rischio contaminazione
Grazie da Grazia

maria grazia gargano 05.06.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, innanzitutto complimenti per il lavoro che svolgete quotidianamente, mi permetto di scrivervi in quanto lettrice del vostro blog , mi sono chiesta come mai nessuna testata giornalistica parla della situazione di detenzione degli ostaggi nel deserto del Sinai, vi allego questo articolo che ho trovato su internet : http://www.everyonegroup.com/it/EveryOne/MainPage/Entries/2011/1/15_A_che_punto_e_la_notte_nel_Sinai.html

E’ vero che ognuno è libero tramite internet di trovarsi le informazioni che desidera, ma è anche vero che se non poniamo all’attenzione dell’opinione pubblica ciò che di veramente grave accade forse le cose non cambieranno mai, anche se non sono Italiani credo che abbiano diritto che tutti sappiano , nell’indifferenza che ci accomuna, che cosa accade a PERSONE che secondo i media non sono degni di nota alcuna.
Vi ringrazio per l’attenzione e Vi auguro un buon lavoro.
Anna Palumbo

anna palumbo 16.01.11 15:01| 
 |
Rispondi al commento

SONO MOLTO ARRABBIATO CON QUESTA ITALIA ORMAI ALLO MSBANDO, POSSIBILE CHE SI LASCIA FARE AD UN MANAGER DI CHISSA QUALE VALENZA SCELTE DEL GENERE E COSI LA FIAT SE VA IN AMERICA CON OLTRE 30000 FAMIGLIE CON IL CULO PER TERRA, MI SEMBRA UNO SCEMPIO. PER FORTUNA CHE E' PASSATO NATALE DA POCO ED HANNO CHIUSO GESU' E TUTTA LA LUCE DEL NATALE DENTRO UNA FIRMA SOLO DI CONVENIENZA. TROVATE LE VOSTRE ANIME SE ANCORA LE AVETE , SCHIAVI DELLA SOCIETA' ALTRO CHE MANAGER E SCIENZIATI DELLA FINANZA....SVOLTA STORICA UNA PIZZA MARGHERITA ...E GLI IMPIEGATI CHE HANNO VOTATO SI, OGGI A PRANZO PENSINO UN SECONDO A QUELLE PERSONE CHE CHISSA COSA MANGERANNO TRA QUALKE MESE...VERGOGNA ...MA L'UNIVERSO E' BENEVOLO E IO CHIEDO UN GRANDE REGALO PER LA FIAT AMERICANA TRA QUALKE MESE...VI BENEDICO E VI AMO..VIVA BEPPE GRILLO E LA VERITA. DILAN RICH

dilan d., FIRENZE Commentatore certificato 16.01.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Qundo finiscono i signori giornalisti di prenderci in giro per televisione e nei TG?
Come si puo dire che il referendum della Fiat vinto dai SI e stata una grande VITTORIA!
Con un referendum VERGOGNOSO E RICATTATORIO che piu di cosi non si puo,hanno votato SI il 54% dei votanti che sono stati quasi il 100% della platea votante,cio vuol dire che nonostante il ricatto il 46% HA VOTATO NO,Dove Sta Sta Grande Vittoria, questi signori si sono chiesti come sarebbe andata senza il ricatto della chiusura dello stabiliminto, ancora una volta ci prendono per COGLIONI,Poveri operai FIAT;
Come al solito si continua con la guerra tra poveri intanto loro si ARRICCHISCONO:
Quando gli ITALIANI si sveglieranno?

Bruno Campasso, Villafranca d'Asti Commentatore certificato 15.01.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Siccome si parla di diossina che viene prodotta anche dalla combustione della plastica. Non vi chiedete che fine fa la nostra plastica riciclata? Non tutta diventa pile (perchè serve una plastica molto pulita) non tutta diventa materiale isolante per l'edilizia. Siccome i comuni vendono la plastica seguendo le leggi di mercato, quindi al miglior offerente, chi può offrire molti soldi? Le aziende che gestiscono gli inceneritori, che invece di bruciare il petrolio o il gas per aumentare il potere calorico dei rifiuti comprano la plastica di riciclo (che era petrolio) ad un prezzo ben più basso e la bruciano rendendo vani i nostri sforzi. Mi è stato riferito da addetti ai lavori che nell'inceneritore di brescia bruciano la plastica comprata per evitare di bruciare il petrolio e diminuire i costi di incenerimento.

Beppe, ti faccio un appello, prova ad indagare!!

Davide B. Commentatore certificato 15.01.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sì gli inceneritori uccidono ma anche il costante ed eccessivo consumo di pane e pasta!!
Questo Blog ha molto a cuore la salute dei cittadini e questo post ne è una conferma.Ma tutto ciò manca un pò di coerenza,può essere che nel corso degli anni in cui ti seguo mi sia perso qualche post, ma proprio non riesco a ricordare nulla che parli di una delle grandi piaghe che ci affligge:l'abuso di zuccheri e carboidrati!Io non sono un ricercatore nè un medico e non ho nulla contro la classe medica,ma come insegna Nassim Nicholas Taleb (http://en.wikipedia.org/wiki/Nassim_Nicholas_Taleb) il mondo è pieno di esperti non esperti e dato che so leggere, non ho potuto fare finta di nulla rispetto a quanto scritto da Gary Taubes (http://en.wikipedia.org/wiki/Gary_Taubes) in "Good Calories, Bad Calories: Challenging the Conventional Wisdom on Diet, Weight Control, and Disease".Forse i medici non lo conoscono,è normale non sono onniscienti, ma non devono pensare di essere infallibili e che ciò che ignorano sia errato o inutile.
Possibile che qui si parli di salute senza mai affrontare il problema dell'alimentazione in maniera seria?Sul Blog ci si preoccupa sempre di condurre battaglie contro chi inganna il Cittadino e credo che occorra coprire un gap informativo importantissimo perchè se fosse vero quello che dice Taubes, che per 3 anni si è dedicato a leggere tutto quanto è stato scritto sull'alimentazione negli ultimi 150 anni ,siamo di fronte ad un inganno di proporzioni smisurate.Diciamo la verità caro Beppe data la trippetta credo che anche tu sia un amante del pane e della pasta, lo sono anch'io, ma vorrei che la classe medica dicesse come stanno le cose con prove inconfutabili non soggette a bias o agli interessi delle grandi multinazionali così che il cittadino ormai consapevole possa decidere se "farsi" un piatto di pasta o no.

Andrea Bagagli 13.01.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi, ho accompaganto mia moglie al lavoro.
Ho percorso via Gino Menconi, poi, ho attraversato piazza Gino Luccetti, sono passato davanti al monumento di Gaetano Bresci, ho atteso il semaforo verde davanti al muro dell'associazione industriali, dove qualcuno, con vernice rossa, ha scritto: " figli di operai, figli della stessa rabbia" con una stella a 5 punte, infine, ho lasciato mia moglie in piazza Sacco e Vanzetti.
Gelosi, eh!

antonio d., carrara Commentatore certificato 13.01.11 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe fammi capire che stai dalla parte di Montanari altrimenti la mia fiducia in te è come quella in veronesi... ciao e ravvediti.

paolo paleari 13.01.11 20:20| 
 |
Rispondi al commento

...dopo la consulta b. promette di essere LEALE...
e anche un po... FAUSTO...
...noi gli facciamo tanti auguri... IN-FAUSTI...

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli inceneritori uccidono... è vero , ma è solo la tragica conseguenza di una serie di scelte scellerate.

Dico solo che se si tornasse "indietro", quando il pizzicarolo ti incartava gli affettati nella carta pane, quando il vuoto era a rendere ...e di vetro, quando la plastica era sinonimo di cattiva qualità, quando i giocattoli dei bambini erano di legno e non di ...plastica "urlante", quando si preferiva riutilizzare , piuttosto che gettare via "per sempre", quando esistevano gli artigiani e non le multinazionali, quando l'ottusa logica del capitale e del profitto erano solo cose da film americano ...beh, io avrei comunque la mia bici

Carlo R., Roma Commentatore certificato 13.01.11 19:33| 
 |
Rispondi al commento

A 2 km dal centro di Bologna nasce la prima casa-clima, palazzina bifamigliare a 2 piani, con sottotetto e cantina, che ha in muratura solo la cantina e le fondamenta e ha il resto in legno e materiali ecologici, con pannelli fotovoltaici, costa meno della metà di una casa tutta in muratura, si costruisce in 2° giorni, viene 1200 al mg.
Perché non si sono fatte così le case de l’Aquila? Perché non si fanno case popolari così?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

leggittimo impedimento ... INTERPRETATIVO!!!...

per Ghedini, Consulta riconosce impedimento...

...interpretazione del comma 1, ritenendolo legittimo solo se, nell'ambito dell'elenco di attività indicate come impedimento per premier e ministri, il giudice possa valutare tra esigenze della giurisdizione, esercizio del diritto di difesa e tutela della funzione di governo, >...

...LEALE!!!???...

...continuano a prenderci per il culo...a
OLTRANZA...............................

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il fatto che sia il presidente del consiglio a finire in un'inchiesta, siccome il suo ruolo e' delicatissimo, a maggior ragione deve essere giudicato perche' deve dimostrare di essere al di sopra di ogni dubbio.
chi vorrebbe capovolgere questa realta' o e' il presidente del consiglio (cioe' l'interessato) o i suoi galoppini.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 13.01.11 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ incredibile che ci sia gente che attribuisce ancora solo alla sx la responsabilità dei rifiuti di Napoli
Povera Prestigiacomo! Maltrattata, derisa, trattata come una bambina deficiente!
Ha sudato 4 camicie per far passare lo stop ai sacchetti di plastica, ha minacciato addirittura di dimettersi! Non è riuscita però a far passare una legge che regoli la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti a Napoli! La maggioranza berlusconiana con Moffa in testa ha fatto sparire subito per non intaccare gli interessi di mafia e camorra che sulle discariche abusive si arricchiscono. Inutilmente la poveretta ha denunciato che l’80% dei rifiuti in Italia è fuori controllo e viaggia con documenti falsi. Invano la Prestigiacomo ha tentato di riproporre la sua legge in quel deserto legislativo sui rifiuti così voluto da Berlusconi. Le hanno fatto capire in modo grezzo e villano che deve tacere, prima di tutto perché è una donna, secondo perché il ministero dell’ambiente ci sta pro forma e lei si dovrebbe scordare proprio dell’ambiente. La maggioranza preferisce sostenere gente come Cosentino con camorra al seguito e lasciare che dei rifiuti della Campania se ne occupi la camorra come ha sempre fatto. Cosa ci combina un piano nazionale dei rifiuti con la camorra? Non sarebbe gradito. Meglio lasciare che le discariche invadano tutta la Campania e tra due anni ce le ritroveremo ovunque.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 19:19| 
 |
Rispondi al commento

"Le strutture della Polizia di Stato cadono a pezzi e per ammodernare i bagni della locale Prefettura spendiamo soldi pubblici per oltre 100mila €".

prefetto ovviamente acculturato e del sud: tanto pagano quei fessi del nord che si fanno il mazzo ogni giorno

al sud e' forma mentis!! non cambieranno mai!!

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mannelli

Il nano arricchito
peggio dell’uranio
Sarà dura trovare un sito
dove seppellirlo
che ci faccia stare sicuri
per i prossimi 30.000 anni.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Vow! Dopo 3 giorni!

Scrivo quasi sempre da Firefox, Mozilla - tutto va bene tranne scrivere qui, esce fuori una finestra con su scritto: non such entry 13569.

Ho provato allora con Explorer ed e' passato, ma
ho esaurito la mia pazienza per oggi dopo decine di tentativi, scrivero' domani.

Solo una cosa su Marchionne e la solita shit situazione italiana:

Marchionne non e' umano, e' un'androide creato in laboratorio.

Su Berlusconi:

Se passa il nome per nuovo partito, ITALIA, siamo
proprio dietro lo specchio di Lewis Carrol, non ci resta allora che il suicidio di massa, sperando nell'aldila' d'accordo con il buon vecchio Clint.

Frank

Frank A. 13.01.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

ARIPROVA, NON SI RIESCE A POSTARE.

Frank A. 13.01.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a tutto quello che sta succedendo in Itaglia, penso che la rivoluzione francese e quella bolscevica in fondo non avevano la stessa quantità di motivazioni.

In Francia avevano il Re Sole, noi abbiamo il Premier sola.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 18:45| 
 |
Rispondi al commento

bond(i), james bond(i)
la leccalecca più veloce del west, ha colpito ancora.
senza averci capito una mazza, come del resto la maggioranza degli italiani, dell'attesa sentenza della corte costituzionale, è già partito lancia in resta a difendere il suo padroncino.
è commovente, però

liliana g., roma Commentatore certificato 13.01.11 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


leggittimo impedimento ... INTERPRETATIVO!!!...

per Ghedini, Consulta riconosce impedimento...

...interpretazione del comma 1, ritenendolo legittimo solo se, nell'ambito dell'elenco di attività indicate come impedimento per premier e ministri, il giudice possa valutare tra esigenze della giurisdizione, esercizio del diritto di difesa e tutela della funzione di governo, >>

...LEALE!!!???...
...allora, ha ragione ghidini.....................

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

news
TUNISIA. DISTRUZIONE E SACCHEGGI AD HAMAMET

"Hanno capito chi era Craxi!!!"
Ben Ali fugge in Italia...

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 13.01.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

il ministro della giustizia di un governo che sforna leggi che vengono poi dichiarate incostituzionali dovrebbe rassegnare le dimissioni per incapacita'. il ministro della giustizia dovrebbe l'ultimo consigliere del governo per non incappare in certi errori.
qui' non si sta parlando di leggi migliorabili ma che vanno contro la costituzione su cui hanno giurato e che e' la legge fondamentale dello stato italiano.
quindi, o sono un errore, quindi dimissioni per incapacita', o l'errore e' voluto allora attentato alla costituzione. peggio.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 13.01.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Nato a Santo Stefano in Aspromonte (Reggio Calabria) 58 anni fa, laurea in Giurisprudenza a Messina, sposato con una insegnante e padre di due figli (universitari in Calabria) ...

si e' fatto fare un bagno da 100.000 euro.. con i soldi dgli altri

CVD : sudista, acculturato, sinistro, cioe' il cancro dell'italia!!

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

G.D’Avanzo (sunto)
Malgrado la Consulta,B può stare tranquillo:l´uso privatistico del Parlamento ha raggiunto il suo scopo,la prescrizione che si è fatta su misura azzopperà i 3 processi che lo vedono imputato di corruzione(Mills),frode fiscale (diritti tv Mediaset),appropriazione indebita (Mediatrade).Se fosse un imputato qualunque,il tribunale stringerebbe i tempi e il processo Mills,che ha davanti un anno di tempo prima di morire,riuscirebbe a chiudersi anche in Cassazione.Così non sarà perle sue minacce.Dunque B si salverà ancora.A ragione può dirsi indifferente alla pronuncia della Corte
Non gliene può venire un immediato danno giudiziario ma può aspirare al Quirinale? I processi soffocati prima della sentenza lo lasciano malconcio
Come si sa la Cassazione, condannandolo a risarcire il danno, ha già concluso che Mills è stato corrotto;se Mills è stato corrotto,B è il corruttore.Dunque ha fregato una enorme somma allo Stato.La conclusione del processo fa di lui innanzitutto uno spergiuro spietato perché fa voto- mentendo-sulla testa dei suoi figli.Disse: «Non conosco Mills,lo giuro sui miei 5 figli.Se fosse vero,mi ritirerei dalla vita politica, lascerei l´Italia»Il processo ha dimostrato che spergiurava.Disse: «Ho dichiarato pubblicamente,nella mia qualità di leader politico responsabile quindi di fronte agli elettori,che di questa All Iberian non conosco neppure l´esistenza».FALSO.I processi dimostrano che Mills crea All Iberian con il coinvolgimento diretto e personale di B,lo gestisce per conto e interesse suo e,in 2 occasioni(processi a Craxi e alle GdF),mente in aula per tener lontano B da quei reati che si attribuisce.Ma B non se ne va
Mills ammette di averlo incontrato ad Arcore.La sentenza Mills dimostra come la fortuna di B ha le sue radici nel malaffare,nell´illegalità e nella corruzione
C´è un solo posto dove B può dire la sua verità.È l´aula di un tribunale
Che presidente è uno che chiunque può apostrofare come bugiardo, spergiuro e corruttore?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento

salve blog!
***

Il commento di Gianfranco Mascia (Viola) alla sentenza:
"Di fatto è stato bocciato il Legittimo Impedimento. Da oggi la legge è uguale per tutti, anche per Berlusconi. Sabato festeggiamo a Roma a Largo Argentina (di fronte alla Feltrinelli) dalle 16 in poi."

insieme al commento questo video.. ;-)

http://www.youtube.com/watch?v=JE0nZzJZ9i4

Paola Bassi Commentatore certificato 13.01.11 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Uomini da 500 mila Euro

La corte costituzionale ci costa 50 milioni di Euro all'anno ; un giudice semplice sta sui 420 mila euro , 500 mila il presidente .

E cassazione , Corte dei conti e consiglio di stato?

Alla corte dei conti si viaggia sui 200 mila euro all'anno per alcuni magistrati.

A questa situazione ovvio il codazzo di portaborse , benefit , strutture , aperture totali.

COME AGLI OPERAI DELLA FIAT !

C'E' UN MINKIONNE DOVE NON SERVE ; CHE FA' LA CRESTA AGLI SCHIAVI ; A QUANDO INVECE QUALCUNO CHE FA' LA CRESTA A QUESTI?

Per questo le sententenze sono medidate , lunghe ....e costose ....

MA QUALE E' L'IMPEDIMENTO A TAGLIARNE IL 50% DEI COMPENSI E DESTINARLI AI SERVIZI SOCIALI CON TANTO DI BILANCIO IN RETE ?

utopia , filosofia , stronzate al vento.

il tutto per dirci che l'impedimento .....è parziale.

E TE CREDO .....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Fossi un leghista e allora direi la decisione della Consulta non mi è completamente chiara appunto perchè sono un leghista e quindi mi rassegnerei.

Ma fortunatamente non sono leghista e questo mi preoccupa un po', perchè vorrebbe dire che sono cretino.

Perciò spero che lo facciano apposta a scrivere come la sibilla cumana....così ognuno poi fa come cazzo gli pare!

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.01.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento

cosa ce ne facciamo di una Corte Costituzionale
che non sa leggere la Costituzione?

.

che dopo mesi e mesi di appprofonditi studi
partorisce una simil sentenza

che offende la memoria di Ponzio Pilato !!???

.

VERGOGNA !!

VERGOGNA !!

VERGOGNA !!

.

cimbro mancino Commentatore certificato 13.01.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

la sentenza della corte costituzionale sul legittimo impedimento nanesco ovvero "la doppia penetrazione".

il nano si è fatto ancora beffe dell'italia.

caxxo ha da festeggiare il popolo viola?
vuoi vedere che cn sta sentenza della corte costituz. salta anche il referendum di di pietro?
Doppia penetrazione.
ma possibile che non ci sia piu' una istituzione democratica ?

Toni A. 13.01.11 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Come dice un proverbio, tu puoi fare la cacca e nasconderla sotto la neve, ma quando la neve si scioglie la merda si vede! Nel PD sta succedendo questo...invece che pace e bene io direi ma gli venisse un colpo!

fulgy f., torino Commentatore certificato 13.01.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento


Dunque lo Statuto dei lavoratori è una legge ufficiale dello Stato e si rifà alla Costituzione, ma Berlusconi se ne frega e sostiene Marchionne nella sua plateale violazione di diritti del lavoro solennemente riconosciuti
Berlusconi favorisce l’evasione fiscale e si presenta come il più grosso evasore di questo Stato facendo addirittura un’apologia degli evasori, giustificati e premiati in quanto si trovano davanti tasse ingiuste, che sono poi quelle tasse che lui stesso ha aumentato.
La Corte dei Conti è stata svuotata dei suoi poteri.
Le autorizzazioni a giudicare parlamentari rei inquisiti da tre procure sono respinte
A capo della Cassazione ci vengono messe persone che mandano liberi 500 assassini mafiosi
Camorristi e mafiosi conclamati vengono confermati nei loro ruoli di potere dentro il Pdl
I magistrati vengono insultati come una banda a delinquere
E tra poco Berlusconi metterà quelli che non ha ancora comprato sotto tallone

Ce l’avrei io un nuovo nome per il Pdl: PDM; PUZZA DI MARCIO

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento

La Consulta: stop al legittimo impedimento
"Il giudice valuti su impegni premier"
Pd: smontata legge. Il Popolo Viola festeggia
L'ira del Pdl. Bondi: "Rovesciato ordine democratico"

MA BASTA! Piantatela di prendere i cittadini per il culo, che non possono nemmeno opporsi per una multa per divieto di sosta.
Altro che giudici politicizzati. Altro che toghe rosse. A questa tornata, toccherà piazzale Loreto anche a voi!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.01.11 17:33| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maroni: ispezione sui bagni
del prefetto di Genova

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha incaricato il capo dell’Ispettorato generale di amministrazione, Mario Ciclosi, di svolgere un’ispezione sulle spese per l’appartamento di rappresentanza del prefetto di Genova, Francesco Musolino.

Il ministro ha chiesto sulla vicenda una relazione dettagliata per la prossima settimana.
La ristrutturazione della stanza da bagno (e a quanto risulta al Secolo XIX anche di altri locali) del prefetto di Genova Francesco Musolino è costata complessivamente 105.564,17 euro.

Preziosi i materiali usati, con rivestimenti in marmo bianco, sanitari di lusso e bagno turco con luci per la cromoterapia.

A pagare è stato il ministero della Infrastrutture e dei Trasporti.

(…)

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2011/01/13/ANaWeUcE-maroni_ispezione_prefetto.shtml


Maroni, guarda che c’è pure un bagno turco eh?

Ah, guarda che ha pagato Matteoli, chiedi a lui eh?

silvanetta* . Commentatore certificato 13.01.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il legittimo impedimento andava bocciato in TOTO perchè anticostituzionale .

Come da consuetudine italiota invece non esiste una cosa costituzionale e una no' ; ne esiste una parte buona ed una parte cattiva.

Quindi la corte costituzionale stà ricoprendo un ruolo politico e non costituzionale. O diciamo la parte istituzionale ha una legggerisssima maggioranza verso quella politica dove tutti comunque vogliono IL NANO AL GOVERNO....

Questo lo decide la composizione della stessa consulta ; in molti davano 8 a 7 quelli sfavorevoli al legittimo impedimento.

Non solo i referendum di Di PIetro sono in forse perchè in questo caso ( bocciatura in parte ) spetta all'ufficio centrale della cassazione valutare se sussiste ancora l'interesse nel referendum .( fONTE aNSA)

LE LEGGI DI INIZIATIVA POPOLARE( PARLAMENTO PULITO ) E I REFERENDUM CHE DOVREBBERO ESSERE IL PUNTO DI PARTENZA DI UNA DEMOCRAZIA , SONO IN UN REGIME DI FINTA DEMOCRAZIA L'ULTIMA RUOTA QUADRATA DI UN CARRO SFASCIATO.

PERCHE' E' COSI' ? PERCHE' IL NANO E' COMUNQUE UNA ASSICURAZIONE SULLA VITA PER TUTTE LE CASTE.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Scusate OT:

..e adesso fatti processare nanodimmerdaaaaaaa!!!!
:D


l'evoluzione della specie:

da "mi consenta"
a "mi consulta"

il Mandi Commentatore certificato 13.01.11 17:30| 
 |
Rispondi al commento

*
La Consulta: «scudo» bocciato in parte.
L'Ansa anticipa il verdetto:«Sul legittimo impedimento valuti il giudice su impegni del premier»
Una botta al cerchio ed una botta alla botte.
I giudici non sono mai stati partigiani,poi si arriva a fare il membro della corte Costituzionale non certo per esami di merito, pagati quasi come i parlamentari, lavoro poco o niente, paura tanta, vita agiata e tranquilla, e viva l'Italia.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.01.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Signori e signore, in piedi prego.
LA CORTE PROSTITUZIONALE si ritira!

Salvatore A. Commentatore certificato 13.01.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento

I legaioli si stanno facendo in quattro per correggere la gaffe di Borghezio sui terremotati aquilani.

Oggi è il turno di certo Burrini a cercare di rimediarne l’ennesima figuraccia mettendo insieme, con una certa fatica, questo bel discorsetto:

“Borghezio non ce l’ha assolutamente con l’Abruzzo. Anzi, è un estimatore della storia, della cultura e delle tradizioni di questa splendida regione. Ho ascoltato le sue parole sul web perchè sono all’estero e devo dire vanno contestualizzate”. (…)


http://www.abruzzo24ore.tv/news/Lega-nord-Abruzzo-Borghezio-grande-estimatore-dell-Abruzzo/20976.htm


Così cari aquilani adesso sapete che le anche le parole di Borghezio vanno contestualizzate proprio come le bestemmie che poi hanno in pratica più di una affinità.

silvanetta* . Commentatore certificato 13.01.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il legittimo impedimento è stato quasi totalmente bocciato!!!!!
Esultanza dei cittadini perbene!!!!
Quelli permale che s'impicchino!!!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Il legittimo impedimento parzialmente bocciato, esulta il popolo viola.
Mah!

cesare beccaria Commentatore certificato 13.01.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi pensa che la comunicazione sia più importante dei fatti.
La Gelmini pensa che una laurea in Scienza delle Comunicazioni sia un’amenità.
Noi pensiamo che secondo noi è la Gemini ad essere un’amenità!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Torniamo a ottantotto anni fa.
Anzi, al 5 luglio del 1927. Il capo di quel nefasto regime, Benito Mussolini, inviava istruzioni al prefetto di Torino, che qui riassumiamo, citandole: “ad evitare il grave e assurdo pericolo che la Fiat finisca per considerarsi una istituzione intangibile e sacra dello Stato, bisogna considerare la Fiat come una intrapresa privata simile a migliaia di altre, del destino delle quali lo Stato può anche disinteressarsi… i progettati licenziamenti hanno l’aria di un ricatto che il Governo fascista non subirà mai… Il problema della disoccupazione sarà affrontato dal regime con i suoi mezzi al momento opportuno… Questa specie di ossessione – a fondo ricattatorio – su quello che fa o non fa, farà o non farà l’impresa privata della Fiat deve finire”.
In un altro telegramma al prefetto di Torino, del 16 luglio 1937, Mussolini dichiarava: “Comunichi al senatore Agnelli che nei nuovi stabilimenti Fiat devono esserci comodi e decorosi refettori per gli operai. Gli dica che l’operaio che mangia in fretta e furia vicino alla macchina, non è di questo tempo fascista. Aggiunga che l’uomo non è una macchina adibita ad un’altra macchina”.
QUELLO CHE NESSUNO OGGI HA IL CORAGGIO DI DIRE O FARE LO HA DETTO LUI... BENITO MUSSOLINI
MA MRCHIONNE HA UN PROGRAMMA PRESTABILITO O VIVE ALLA GIORNATA. UNO CHE DICE: “SE VINCONO I NO, NOI ANDIAMO IN CANADA O NEGLI USA " A MIO AVVISO NON HA LE IDEE CHIARE. IO LO LASCEREI ANDARE CONFISCHEREI GLI STABILIMENTI E COME E' SUCCESSO CON LA ALFA ROMEO CHE E' STATA REGALATA ALLA fiat REGALEREI GLI STABILIMENTI NAZIONALIZZATI AI CINESI.....CHE COSTRUIRANNO AUTOMOBILI MIGLIORI DI QUELLE fiatCON PERSONALE ITALIANO. QUESTA E' FORSE LA GIUSTA RISPOSTA A MARCHIONNE.... TANTO GLI STABILIMENTI fiat SONO GIA' DEGLI ITALIANI....

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 13.01.11 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legittimo impedimento, Consulta boccia in parte
Con una decisione che in parte boccia e in parte interpreta alcune norme sul ‘legittimo impedimento’, la Corte Costituzionale ha posto diversi paletti alla legge nata per mettere al riparo il premier Berlusconi dalla ripresa dei suoi tre processi (Mills, Mediaset e Mediatrade).

In particolare, la Consulta avrebbe bocciato la certificazione di Palazzo Chigi sull’impedimento e l’obbligo per il giudice di rinviare l’udienza fino a sei mesi, dichiarando illegittimo il comma 4 dell’art.1 della legge 51 del 2010.

E avrebbe bocciato in parte il comma 3, affidando al giudice la valutazione del ‘legittimo impedimento’.

La Consulta – riferisce l’agenzia Ansa – avrebbe inoltre fornito una interpretazione del comma 1, ritenendolo legittimo solo se, nell’ambito dell’elenco di attività indicate come impedimento per premier e ministri, il giudice possa valutare l’indifferibilità della concomitanza dell’impegno con l’udienza, nell’ottica di un ragionevole bilanciamento tra esigenze della giurisdizione, esercizio del diritto di difesa e tutela della funzione di governo, oltre che secondo un principio di leale collaborazione tra poteri.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/13/legittimo-impedimento-consulta-boccia-in-parte/86269/

*****

Insomma un po’ sarà ‘impedito’, ma anche no…

Possibile che in questo paese non si riesca MAI a mettere i puntini sulle i e a dare risposte franche e intellegibili?


silvanetta* . Commentatore certificato 13.01.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legittimo impedimento bocciato in parte.
La favola che ci illude di vivere in una democrazia, continua!

Arrivederci alla prossima puntata.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.01.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Quella semianalfabeta della Gelmini giura di non aver eliminato il tempo pieno e difatti qualcosa ancora resiste ma dopo i tagli disumani di questa mentecatta siamo quasi al lumicino.
Eliminate 14.000 cattedre. Tagliati i fondi alle scuole. Ostacoli e limiti insormontabili al tempo pieno. Nel 2006 oltre la metà delle classi restava anche il pomeriggio, permettendo alle madri di lavorare; oggi siamo scesi al 21%.

Intanto i leghisti, dopo aver chiuso per due anni gli accessi al permesso di soggiorno, salvo quello delle badanti, avanzano verso di loro pretese assurde: dovrebbero conoscere la lingua italiana, la Costituzione, le leggi italiane, la storia italiana..
Quelli che impongono ferramente queste conoscenze si dichiarano non italiani, parlano il dialetto, insultano il tricolore, voglio distruggere la Costituzione, ignorano le leggi e si sono infine depenalizzati il reato di banda armata. In quanto alla conoscenza della storia d’Italia, sembrano non conoscere né la storia né la geografia. E non solo non meriterebbero la cittadinanza italiana ma nemmeno un permesso di soggiorno, in quanto persone sospette e non desiderabili.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

15 giudici per interpretare la frase


"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI"


fin quì ci ha portato


l'"uomo" fogna


votato dai delinquenti d'Italia

.

cimbro mancino Commentatore certificato 13.01.11 16:51| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Il Comune di Milano ha diramato oggi la i dati sulle presenze alle votazioni in aula dal 2006 ad oggi.
la maglia nera per le presenze in aula spetta a un consigliere rimasto solo a rappresentare il suo partito, la Lega: è l’europarlamentare Matteo Salvini, che ha votato soltanto un quarto delle volte.
E sapete come risponde a chi gli fa notare questo dato? «Essendo l’unico leghista, preferisco incontrare i cittadini a Lambrate o in Bovisa per risolvere qualche problema piuttosto che stare ore a Palazzo Marino a parlare di aria fritta. I milanesi, comunque, sembrano premiare la concretezza e quando si discute di argomenti importanti ci sono». Sarà pure aria fritta ma il compito di un consigliere comunale è quello di ascoltare la gente ma anche di presenziare alle riunioni e alle votazioni. Il momento del voto non è aria fritta.

http://ilsalottodellalternativo.splinder.com/post/23871801/salvini-consigliere-fantasma-a-milano

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il Padreterno, se veramente esiste, mandando B. sulla terra abbia voluto sottoporre ad una dura prova solo gli italiani.
Per cui spesso mi chiedo: cosa cazzo abbiamo commesso di così atroce per meritare una punizione così disumana? …

Franco F. Commentatore certificato 13.01.11 16:48| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FLASH - ANSA: LEGITTIMO IMPEDIMENTO BOCCIATO IN PARTE - TUTTO COME PREVISTO, PAPOCCHIO IN CONSULTA - IL GIUDICE POTRà DECIDERE DI VOLTA IN VOLTA - BOCCIATA LA CERTIFICAZIONE DI PALAZZO CHIGI E IL RINVIO DELL’UDIENZA FINO A SEI MESI...

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E DATE UN'OCCHIATA AGLI SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE CHE SONO SPARSI PER LA RETE

PWE SVIARE LE INDAGINI!


Il prefetto di Genova Francesco Musolino si è fatto rifare il bagno a spese nostre.
Sarete lieti di sapere che il lavoro è proprio venuto bene, per la modica cifra di 105.564 Euro! Ha detto che non ne sapeva niente. Un altro che spende e spande a sua insaputa!
Bel bagno davvero! Spero che ci si affoghi!
..

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma sì, cambiamolo questo nome al Pdl! Via il popolo! E che se frega del popolo? Via le libertà! E chi se n’è mai fregato delle libertà!? A Berlusconi di libertà gliene frega solo della sua.
Sebastiano Messina propone come nuovo nome un acronimo: Società Italiana Libertini Viveurs Imputati Onorevoli, praticamente S.I.L.V.I.O.
Silvio il grande trasgressore, Silvio il grande evasore, protettore di tutti i crimini d’Italia, amico del cuore di P2, mafia, camorra, ‘ndrangheta, spacciatori e male femmine, l’eroe di tutti i ladri d’Italia e delle puttane. Quello che ha indicato un modo rapido per uscire dalla propria crisi personale: la via del crimine.
Grazie a lui, tra leggi cedevoli, controlli scarsi, scudi e condoni, le cricche abbondano e l’evasione fiscale è di norma retribuita.
Appena scoperti nella banca svizzera HBSC 5 miliardi e mezzo di denaro trafugato alle casse dello stato (e poi c’è chi infierisce sugli extracomunitari!), italiani che se ne sono fregati anche dello scudo fiscale, che l’autoriduzione se la sono fatta da sé, in ciò incrementati da un Silvio grande apologeta dell’evasione ‘legittima’ contro tasse ingiuste, senza guardare se quelle tasse le ha imposte lui spergiurando su finte riduzioni e costringendo gli enti locali ad aumenti improvvisati per far fronte ai tagli. Tra i neo evasori freschi di scoperta Eduardo Montefusco, vicepresidente dell’Unione Industriali di Roma, e Cesare Pambianchi, leader di Concommercio.
Ma Confindustria non aveva detto che cacciava chi pagava il pizzo? E chi evade il fisco no? .

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mamma mia...vedere Ghedini davanti alla Corte Costituzionale...
Della serie cani e porci.
Mavala', ma vaffanculo!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 13.01.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Tuco Benedicto Pacifico Juan Maria Ramírez
(e tutti gli altri)

il blog non sta degenerando, sta EVOLVENDO insieme alla rete...

sei estremamente PARZIALE nella tua valutazione...

3000 persone hanno letto questo post su facebook, migliaia di persone lo hanno CONDIVISO con i loro contatti e ognuno ha lasciato il suo commento sotto i vari post condivisi...

A NOI e a BEPPE non interessa che il contatore segni 5000 commenti sul suo blog, ma che le notizie siano CONDIVISE dal maggior numero possibile di persone.

Se non comprendi questo...non hai capito nulla del nostro moVimento


Io sono contrario alla pena di morte, ma Berlusconi mette alla dura prova questa mia credenza

Idee Chiare 13.01.11 16:21| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

B ha 3 processi per truffa allo Stato e ha fatto di tutto per mandarli in prescrizione
Su 7 giudici ne ha fatti trasferire 5 e ogni volta ha fatto sì che il processo ricominciasse da capo,grazie al suo collegio di avvocati-deputati,nominato per annullargli le cause;il resto lo hanno fatto minacce, intimidazioni e compravendite.In genere i giudici li fa girare finché non ne trova di pronti a vendersi
Ellekappa dice:“Un Premier senza senso dello Stato.Bisogna capirlo,in fondo è solo un imputato prestato alla politica”
Ieri ha affossato lo statuto dei lavoratori che è una legge dello Stato,difendendo il suo trasgressore.In Germania ha insultato i magistrati.Oggi ha squalificato la sentenza della Consulta
Non sarà facile sloggiarlo dal potere.Il fatto è che la sua forza effettive è diventata comunque molto fragile.Malgrado i processi,la crisi allo sbando,le rozze figuracce all’estero,il degrado crescente delle istituzioni,il deficit che continua a crescere e la paralisi del Parlamento,malgrado anche una opposizione complice che ha abbandonato i beni collettivi,i diritti e i lavoratori,malgrado il calo di numeri e di consensi,malgrado la messa in stato di accusa di Fini,B non molla.Sta attaccato al potere con le unghie e con i denti.Eppure per sentirsi davvero maggioranza gli occorrerebbero 28 deputati.Può riuscire a comprarne altri ma non tutti.Ma dove mancheranno voti a lui,sarà il Pd a dargli opportune assenze.Intanto il tempo passa. Fini non si sente mai abbastanza pronto.Il Pd non lo è stato mai e ora rinuncia anche alle primarie.Il 3° polo non decolla.Altri giudici saranno corrotti.Altri deputati comprati. Altra disinformazione spalmata.E il Parlamento è congelato perché B ha paura di andare sotto e fa slittare ogni discussione,persino la sfiducia a Bondi.Non so cosa stiamo aspettando ma ogni giorno di rimando è un giorno di tradimento del paese,regalato a un golpe di Stato che lo vedrà distruggere partiti e sindacati, Costituzione e diritti, come fece Mussolini.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' DOCUMENTATO!

DAMMI RETTA!

USA (NON USA & GETTA) IL LIBERO ARBITRIO E POI

VADA COME VADA!

SALUTI!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un sottocommento intelligente che viene fatto da una persona leghista (CREDO) che rispondeva ad una signora napoletana aproposito dei rifiuti. Il sottocommento e' di
CIMBRO MANCINO

"differenziata"
il termine è abusato da tutte le parti
si dovrebbe parlare di recupero e/o riutilizzzo
perchè la cosidetta "differenziata"
si può ottenere benissimo anche a valle del ciclo
quindi la dove è impraticabile a monte
è possibile utilizzare a valle impianti per la
suddivisione dei rifiuti!
il problema è un'altro!
il problema è la mafia !
per mafia intendo la criminalità organizzata ovunque sia
quindi il "tuo" problema cara Carmela
che purtroppo diventa anche il mio
è quello di debellare questo cancro che distrugge
tutto ciò che tocca!!
e che prospera in particolare al sud !!!
(posso dirlo? o rischio l'etichetta di leghista?)
Di Cimbro Mancino ore 13.51 del 13/01/2011

Da parte mia gli ho risposto, apprezzandolo molto:

Ecco un commento, anzi sottocommento, vero e condivisibile. Hai ragione. Non e' che accusare le mafie di vario genere e' leghista (scusami, io dico legaiolo ma e' un'altra storia) e' da persone intelligenti. Le mafie stanno ammzzando il sud da un centinaio di anni e pian piano arrivano al nord soprattutto sotto forma di "colletti bianchi".
A parte che come tu dici giustamente e' un problema quello della monnezza e della mafia che sta diventando inevitabilmnte anche tuo e questo lo so, lo vedo, lo condivido.
Forse so di potere dire che sei leghista. Ma perche' non ci alleiamo tutti, quelli onesti, e li facciamo fuori ai mafiosi di ogni genere e razza? A prescindere dal credo politico dico...e' esagerato sperarlo?
Di ciro c. ore 15.51 del 13/01/2011

Aggiungo che
Magari ci fosse un cambiamento di mentalità in tutti gli italiani. Speriamo che le mafie e la lotta contro di esse ci uniscano veramente e sul serio stavolta, perche' ancora uniti non siamo.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 13.01.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento

SPEZZA LE CATENE DELL'INFORMAZIONE DI REGIME
AVVISO PER TUTTI
ALLE ORE 18.30 VA’ IN ONDA LA TRASMISSIONE “AGORA” COLLEGAMENTI IN DIRETTA ,CON IL SINDACATO DI BASE USB, DALLA FIAT MIRAFIORI DI TORINO.
INTERVERRANNO , PIERO RICCA , SIMONE DI ZEROGAS, IO PARLERO’ DI BAMBINI UCCISI DALL’INDIFFERENZA.CI SARANNO ALTRI OSPITI INTERESSANTI.
SUPPORTA E DIFFONDI LA LIBERA INFORMAZIONE, METTI L’APPUNTAMENTO NELLA TUA BACHECA. Puoi ascoltarci dal tuo pc ,QUI ':
http://www.radiolevelone.com/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 16:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma è legale dare notizie false nei telegiornali?
TG5: Vendola contestato all'arrivo davanti alla Fiat. Io sono stato vicino a lui tutto il tempo, e non ho visto nessuno contestarlo.
Certo che è difficile essere felici in un paese in cui un verme striscia nelle nostre case attraverso le tv.
Che paese di deficienti!!!

Fabrizio De Andrèa 13.01.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se speri di rimettere in piedi il Nazismo a pancia piena
SEI MATTO DA LEGARE!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Hitler e' risorto e vi sta accompagnando in Treno ad Auschwitz.
Quell'uomo quasi quasi ma pero' quasi ne sa una piu' del Diavolo.
Solo una, ma la sa'!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo cos’é un miliardo? Il miliardo viene per lo più usato come unità di misura monetaria, e a noi, cresciuti e formati sulle vecchie lire, potrebbe apparire quantità in fin dei conti maneggiabili, diciamo pure a misura d’uomo. Ma un semplice esercizio di computazione ci può facilmente convincere del contrario: per contare a voce da uno a una miliardo, ipotizzando per comodità un ritmo di un numero al secondo – si provi però a pronunciare 745.869.417 in un secondo – sono richiesti più di trent’anni della nostra vita, contando ininterrottamnete per ventiquattr’ore. Facciamo finta che dall’inizio della creazione ad oggi non siano passati miliardi di anni, ma uno soltanto...

Big Bang, pertanto, alle ore 00:00:00 del primo gennaio di un ipotetico anno che terminerà il 31 dicembre: le prime galassie si formano a fine marzo, ma solo il 2 maggio la nostra, la Via Lattea. Il sistema solare trova il suo completamento il 29 agosto e ci induce a spostarci da entità macro a entità micro: due atomi di idrogeno si combinano con uno di ossigeno per la prima volta e, un mese dopo, siamo al 29 settembre, l’acqua si forma sul nostro pianeta. Passa un altro mese (ma sono trascorsi più di un miliardo di anni) e in ottobre abbiamo la catena del DNA. A metà novembre la vita, noiosa ripetizione monocellulare asessuata, ma vita, comincia a esistere. Il 10 dicembre appaiono le prime cellule eucariotiche, sessuate: il maschio e la femmina. Il 20 dicembre inizia la deriva dei continenti con progressiva dissoluzione della Pangea. Il 21 dicembre i pesci, già con i primi vertebrati, che in meno di 50 milioni di anni, cioé il 22 dicembre, evolvendo pinne e branchie, originano i primi anfibi. E siamo arrivati a Natale: sotto l’albero ci sono i dinosauri. Il 26 dicembre alcuni animali, per proteggere le uova dai predatori, smettono di deporle e le trattengono all’interno del proprio corpo; abbiamo i primi mammiferi
SEI CURIOSO? VAI NEI SOTTOCOMMENTI

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poiché il diavolo si annida nei dettagli, lo sfascio siciliano sta tutto in un paio di numeretti: 13.528 contro 15.592. La prima cifra indica l’ammontare dei dipendenti a tempo indeterminato della Regione che fu di Totò Cuffaro e ora è di Raffaele Lombardo; la seconda il totale dei pensionati regionali al 31 dicembre 2009 (ultimo dato disponibile). Se in una Regione ci sono più pensionati che lavoratori in attività, significa che qualcosa non funziona. Almeno per i contribuenti, costretti a mantenere un mostro burocratico che per tratti somatici ricorda l’Idra: se tagli una testa, ne ricrescono immediatamente due.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.01.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento


Disse :
... eletto me, un semplice ed umile lavoratore nella vigna del Signore...

Il Papa sfratta i contadini -
Da dieci anni in contenzioso con il Vaticano, gli agricoltori della Tenuta di Acquafredda stanno ricevendo i provvedimenti esecutivi.
www.giornalettismo.com/archives/109432/il-papa-sfratta-i-contadini/

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che pena però. una volta un post del genere, incentrato su una di quelle che vuole essere una bttaglia del M5S, avrebbe avuto migliaia di commenti.

si può negare finché volete, ma il movimento sta scemando, almeno in rete ed almeno il blog.

certi errori, mancanza di chiarezza e una gestione poco oculata (o troppo dipende dai punti di vista) del blog, si pagano, giustamente.


«E’ possibile che abbiamo tracciato la nostra rotta grazie a una stella spenta, filosofica? E se il nostro sistema di credenze relativo alla vita fosse sbagliato?» A uno sguardo superficiale sembra una questione stravagante. Dopo tutto oggi generiamo, condividiamo e assorbiamo più informazioni scientifiche di quanto sia mai successo mediante libri, CD, DVD, televisione e Internet. Ma le informazioni da sole non bastano. Un contenuto giusto in un contesto sbagliato in realtà è disinformazione che ci condurrà fuori rotta o su una rotta pericolosa.
Considerate la storia di quel capitano di una nave che aveva richiesto che la luce che vedeva su un orizzonte buio cambiasse rotta. Quando la radio trasmise in risposta la voce che proveniva dall’altra luce, suggerendo che fosse piuttosto la nave a cambiare direzione, il capitano sbraitò il diritto di mantenere la rotta. Allora la voce che proveniva dalla luce distante replicò: «Capitano, siamo un faro».[1]

Le analogie tratte dal testo di Lipton sono pienamente calzanti con la società alla rovescia che stiamo vivendo. Facciamo un elenco di casi quotidiani: gli amministratori locali contraddicendo, le leggi dello Stato, l’elementare buon senso e la scienza stessa, anziché attuare buone pratiche a sostegno del riciclo deliberano di costruire gli obsoleti e tossici inceneritori di rifiuti. L’industria anziché diffondere l’uso di motori magnetici elettrici produce ancora obsoleti motori a combustione rendendosi autrice di omicidi colposi contro l’umanità per la produzione di cancerogene nano-polveri che finisco negli ecosistemi e quindi nei nostri cibi, nei polmoni, nel sangue e nel nucleo delle cellule umane, lo stesso avviene tramite gli inceneritori. I Governi ancora non hanno deliberato l’obiettivo dell’indipendenza energetica da perseguire con l’eliminazione degli sprechi e la diffusione della micro-trigenerazione creando i cittadini prosumer (produttori e consumatori). In sostanza, il buon senso indica di installare picco

Giuseppe Carpentieri 13.01.11 15:31| 
 |
Rispondi al commento

La raccolta differenziata senza gli impianti di riciclo serve più che altro algli inceneritori o al marketing.
quindi nell'artivolo avrei scritto piu' riciclo e meno inceneritori

stefano v., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

FARE MENO FIGLI, TRA LE ALTRE COSE, NO..?

Un grandissimo problema sono i pannolini non riciclabili. Migliaia di tonnellate ogni anno prodotte (300 kg a bambino). Dopo aver sperimentato un impianto americano, che trasforma i pannolini non riciclabili tramite estrusione in sabbie sintetiche senza bruciare nulla, dal 2011 partirà con accordo con la Provincia di Treviso un prototipo per un totale di 5.000 tonnellate annue di pannolini-assorbenti-materiali sanitari etc. Anche qui 5.000 tonnellate sottratti a discariche, inceneritori, produzione di combustibile da rifiuti.
MOVIMENTO 5 STELLE REGGIO

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il guaio grosso è che il contratto metalmeccanici è esteso anche a impiegati, informatici, grafici, venditori e dipendenti di ogni tipo che nulla hanno a che fare con catene di montaggio, turni, stipendi bassi, pause sacrosante... MA QUANDO CAZZO FARANNO UN CONTRATTO COME SI DEVE A CHI NON E' METALMECCANICO?! In ufficio ho gente della fiom con la pancia piena che fa crociate che non esistono!! SINDACATIIIII!!!! SVEGLIA!!!!

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 15:13| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia però è vero che è piena di extracomunitari: abbiamo 102 basi militari americane sparse per il territorio.VIA GLI EXTRACOMUNITARI DALL'ITALIA!

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Extracomunitari e clandestini

Marchionne e Berlusconi affermano che in caso di vittoria dei no al referendum Fiat (sul tema se accettare o meno il pluriricatto occupazionale) è logico e normale per la Fiat stessa costruire all'estero.

Ok.

Allora questi due signori sono dei non-comunitari clandestini (peggio degli altri) e va ritirato loro il diritto di cittadinanza italiana e di qualsiasi forma di italianità.

Sono dei fuorilegge (cioè fuori dalla legalità sancita dai nostri padri e nonni alla stipula della Costituzione) e come tali vanno trattati.

Io non li riconosco come italiani
e come uomini ci sto pensando.

---
Appendice:
Tra tutte le amebe almeno Landini ci ha le palle.
Comunque comprendo benissimo la posizione degli operai che piuttosto che niente accettano un lavoro sotto ricatto.
Il problema non sono certo loro, ma i ladri e criminali nazionali e cosmici che portano il nome di Berlusconi, Marchionne, Sacconi e altri.

Ha ragione Vendola quando dice che il governo fa il tifo e lavora per i ricattatori, e che Fanfani e Donat Cattin, almeno non erano dei calabraghe, caporali e collusi in toto a questa tipologia di sporchi maneggioni.
Rimpiangendoli...

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Triste constatazione:
Una volta gli eroi erano i deboli contro i forti (davide contro golia)
Oggi sono i forti contro i deboli (marchionne contro pautasso operaio fiat)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un extracomunitario all’ufficio di collocamento: “Vorrei un lavoro…”.
L’impiegato allo sportello controlla il terminale: “Dunque… avremmo questa occasione: 5.000 € al mese più auto e autista pagati”.
L’extracomunitario: “Ma che fa, mi piglia per il culo?”.
“Si… ma ha iniziato prima lei!”

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dedicato a tutti i lavoratori, come me.


video aperto ad un operaio fiat no al referendum di Torino

anib roma Commentatore certificato 13.01.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Bene, ho finito le battute che avevo in serbo. Adesso comincio con quelle in croato.

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fresco di giornata:

http://www.nasa.gov/topics/earth/features/2010-warmest-year.html#

Paolo 13.01.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i Consiglieri regionali del Molise non leggano il post sugli inceneritori e sui rischi della diossina. La conseguenza sarebbe l'istituzione di una commissione consiliare speciale di studio sull'argomento. Due anni fa, nel ciclone dell'influenza suina ne fu istituita una, che tuttavia non si è mai riunita, ma il presidente della stessa ha comunque percepito un aumento dell'indennità del 10% e può assumere altre tre figure professionale di supporto, ovviamente esterne e senza concorso e senza alcun titolo. Ho denunciato questa schifezza ma ovviamente tutti fanno finta di nulla. Non c'è che dire, una vera "porcata".

Massimo Romano
Consigliere regionale del Molise

Massimo Romano 13.01.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Gli inceneritori sono un pezzo della nostra economia purtroppo, non si può pensare di eliminare SOLO gli inceneritori senza invertire la rotta economica del PIL e della crescita convertendola in DECRESCITA.

Tutto quello che compriamo nei supermercati e negli stores delle multinazionali sono fatti per 3/4 da cose che diventano rifiuti un minuto dopo che siamo andati a fare la spesa, basta che pensiamo alle cartucce per le stampanti comprensive di un 1kg di plastica inutile che le circonda + cartone + 1 megafoglio di istruzioni che nessuno mai legge. Ma anche la fettina di carne panata già pronta col suo cellophane, polistirolo e spugna assorbisangue, tutti materiali prodotti da relative aziende che "fanno girare l'economia".

La strategia rifiuti-zero prevede la regola delle 4R (RIDUZIONE-riuso-riciclo-recupero), per la prima "R" non basta la buona volontà, l'eventuale boicottaggio dei centri commerciali e l'indirizzo ad acquisti socio-solidali(cose buone e giuste); ma è necessario che la politica intervenga vietando sul territorio i doppi-tripli imballi, reintroducendo il vuoto a perdere e incentivando i prodotti alla spina, perchè non tutti hanno la possibilità di avere una cascina dietro casa e purtroppo lo sviluppo economico degli ultimi 20 anni, anche grazie al tempo che ci viene sottratto dal lavoro, ci ha lasciato una sola possibilità: foraggiare le multinazionali.

E' chiaro il perchè la politica non va in questa direzione, sono troppi gli interessi che verrebbero calpestati, il ciclo attuale consente di far guadagnare oltre che le multinazionali, anche le mafie e la politica.
Con la strategia rifiuti-zero, col metodo Vedelago, ma anche tanti altri metodi non ci sarebbe più bisogno nè di inceneritori nè di discariche e i centri commerciali si avvierebbero a tutta birra verso la loro destinazione finale: il fallimento, cosa che comunque succederà prima o poi.

Il ciclo rifiuti è un tassello del programma economico delle 5 stelle e della DECRESCITA, diffondete

Paolo Cicerone, ( ★★★★★) Commentatore certificato 13.01.11 14:35| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

vedo che il partito dell'amore funziona bene anche senza bocchino

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANCHE I BAMBINI ALLA FAME....
DOPO QUELLO FATTO MORIRE DI FREDDO IN CENTRO A BOLOGNA I PORCI DEL REGIME METTONO ALLA FAME ANCHE I BAMBINI DELLE MENSE...
ovviamente tutto per il loro bene...devono mantenere la linea per fare le veline...
e tutto questo perchè togliere L'ICI era lo spot elettorale che serviva al BASTARDO CAPO...
http://www.repubblica.it/cronaca/2011/01/08/news/basta_primo_e_secondo_a_scuola_il_piatto_unico-10967267/?ref=HREC1-7

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se è per questo aveva anche promesso un milione di posti di lavoro e invece sono arrivati due milioni di disoccupati

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1816, ieri ha detto di aver GIURATO su figli e nipoti, di non aver mai intascato niente.
Ricordo bene il discorso in senato:
"....garantisco sui miei figli e sui miei sei nipoti che non un solo dollaro è finito nelle mie tasche..."
Tra Giurare e Garantire, c'è differenza?
E' stato frainteso?

antonio d., carrara Commentatore certificato 13.01.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

ETNA! Una profonda depressione si è aperta sul fianco orientale del cono del cratere di Sud-Est.
Ha perduto energia nella notte la nuova fase eruttiva dell'Etna: il vulcano mercoledì sera ha dato spettacolo con una violenta attività esplosiva dal «pit crater»..
Il «braccio» è al momento fermo, e non sembra sia alimentato. I valori dei "TREMORI".. nei condotti interni del vulcano sono crollati e sono tornati nella norma, come se il sistema avesse scaricato gran parte della propria energia.

*****
Ma dell'Etna c'è poco da fidarsi...ci mancherebbe altro che arrivi un altro terremoto come quello famoso di Catania... (ndc, nota del copiaincollatore)
*****

I fenomeni di mercoledì sera, con fontane di lava incandescente lanciata in aria a centinaia di metri che ricadeva sempre nella zona sommitale del monte, sono stati notati A GRANDE DISTANZA, anche a Catania e Taormina. La situazione sull'Etna è costantemente monitorata dagli esperti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania....

Sti vulcano una volta che eruttano poi evolvono in fretta...accompagnati a volte purtroppo da altri eventi naturali che amplificano la potenza del vulcano.
Ma non è detto. Si vedra'.

L'unico settore che ne beneficerà sara' solo quello editoriale (immagini spettacolari nella loro drammaticita' e quello del TURISMO fai date,

che lì quello che organizza tutto E' IL VULCANO!
Gli alberghi e i periodici incassano!

Saluti
ps.sul resto mi pare che ci siamo.
Sul monitoraggio, intendo
Monitora, monitora pure.

http://www.corriere.it/cronache/11_gennaio_13/etna-lava-colate_4cd9a936-1eef-11e0-bc88-00144f02aabc.shtml

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

mi sono rotto i coglioni di sentire quotidianamente politici, politologhi, sindacalisti, giornalisti e "tuttologi" vari a discutere degli operai di mirafiori e del referendum.

la maggior parte di codesti dotti dispensatori di giusti consigli dicono che comunque i tempi son cambiati, che gli operai si devono rendere conto che dovranno adeguarsi agli "standard"(?) dei loro colleghi cinesi, indiani e giapponesi, che dovranno accontentarsi di meno per dare di più, perchè questa è la globalizzazione!

a parte il fatto che se un operaio cinese guadagna 200 euro di stipendio comunque ne paga 50 di affitto, mentre l'operaio italiano se ne prendesse 200 anche lui, pagando minimo 600 di affitto, la differenza chi ce la mette, gli agnelli?

a parte il fatto che non mi risulta che l'AD della più grossa casa automobilistica cinese o indiana o giapponese guadagni come minchionne,
a parte il fatto che non mi risulta che i politici cinesi o indiani o giapponesi rubino lo stesso stipendio di quelli italiani,
a parte il fatto che non mi risulta che i presidenti di regione, provincia, sindaci, consiglieri stranieri non percepiscano quanto i loro colleghi stranieri,

"MI CHIEDO PERCHE' NON SIANO LORO PER PRIMI AD ADEGUARE I LORO INCASSI A QUELLI DEI RISPETTIVI COLLEGHI STRANIERI!"

concludendo: ma andate calorosamente a morire ammazzati!
(copyright brunetta)

il Mandi Commentatore certificato 13.01.11 13:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quindi nel conto-fiat vanno messi anche tutti quei soldi che lo stato ha perso con le politiche di svalutazione attuate per permettere a questi capistalisti straccioni e incapaci di stare sul mercato.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 13.01.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver sparato al solito contro la magistratura (invece con i mafiosi alla Vittorio Mangano è sempre andato d'accordo, mentre le istituzioni sono sempre state il suo tallone d'Achille. Di solito la gente chiama i carbinieri per difendersi dai malavitosi: lui si fa proteggere dai malavitosi e vuole difendersi dai carabinieri) durante la conferenza stampa a Berlino con la tedesca Angela Merkel (assurdo che in un paese civile il presidente del Consiglio, sotto inchiesta “casualmente” su tre processi, momentaneamente bloccati grazie alla legge del Legittimo Impedimento voluta “casualmente” dal suo governo, attacchi ripetutamente una delle più importanti istituzioni del paese), e dopo aver ribadito, ricordando di aver giurato anche sui propri figli (quindi c’è da fidarsi eh…), che la legge è stata voluta dai parlamentari del Pdl e non su sua richiesta (a barzellette va sempre forte c’è da ammetterlo), spara l’ultima “bomba” sul referendum di Mirafiori, affermando che se l’esito non sarà positivo, la Fiat farebbe bene a lasciare l’Italia …
"Se ciò non dovesse accadere (trovare l’accordo tra le parti) le imprese e gli imprenditori avrebbero buone motivazioni per spostarsi in altri paesi".
Ma non era entrato in politica per il bene del paese e degli italiani ??

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

una considerazione:

una delle polemiche maggiori che si fanno all'euro e' che non possiamo piu' svalutare la moneta come ci va per favorire le esportazioni, cosa gia' fatta in passato.
in parole povere, ammettono che ai tempi di craxi, quando la svalutazione era a due cifre, era una cosa voluta per permettere ad es alla fiat (erano le grandi aziende soprattutto ad averne vantaggio, non certo il negoziante sotto casa o l'idraulico) di vendere qualche auto in piu'.
bisogna aggiungere che quell'alta svalutazione (e lo spreco corruttivo di denaro pubblico) e' all'origine del grande debito pubblico che ci ritroviamo.
questi disgraziati di politici del tempo, quindi, per permettere al capitalismo straccione e incapace di fare dei guadagni, hanno incasinato pesantemente l'italia e impoverito un popolo.
hanno usato una bomba atomica economica (l'altissima svalutazione) per acchiappare qualche bruscolino (qualche macchina fiat venduta in piu').
craxi e' morto ad hammamet, gli e' andata grassa, si sarebbe meritato di morire ad auschwitz.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 13.01.11 13:36| 
 |
Rispondi al commento

chi vi parla è un italiano che ha ormai superato i 60, ed in questo paese ha visto e vissuto di tutto, non si era mai arrivato a tanto ora ci stanno cagando e pisciando addosso senza ritegno alcuno e noi andiamo avanti con una alzata di spalle.

Io chiedo, invito e prego tutti coloro che hanno ancora un minimo di DIGNITA un minimo di AMOR PROPRIO a colorO che hanno ancora del SANGUE NELLE VENE di cominciare a scendere in tutte le piazze delle citta italiane stabilendo dei punti di ritrovo permanenti che siano di riferimento per utto il popolo vero.

CHE DA QUESTE MINI ASSEMBLEE PERMANENTI
SI PROCEDA A DEFINIRE UNA VIA DI USCITA
DA QUESTO POZZO DI MERDA IN CUI CI HANNO MESSO.

ITALIANI E' IL MOMENTO.............
CITTADINI E' IL MOMENTO ..........
AMICI E' IL MOMENTO..............
COMPAGNI E' IL MOMENTO..........

DOBBIAMO DIFENDERCI, RIMANDARE IL NEMICO AL DILA DEL MARE OLTRE LE ALPI, L'ITALIA E NOSTRA NON DI QUESTI LESTOFANTI, GAGLIOLFI SERPENTI.

giorgio girolimoni, roma Commentatore certificato 13.01.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta, in un nostro barbarico passato, si usava dire...ti ho inculato! Ti ho fregato! Poi i nostri Politosauri hanno inaugurato un nuovo modo per esprimere gli stessi significati, ora usano il verbo "innovare", "riformare", semplificare,"modernizzare", esempio: ti ho innovato! Cosi' e' anche per i Termosmerdatori ed Impestatori che loro chiamano in modo melodico e fregatorio come: Termovalorizzatori. Valorizzatori di che? Della Merda?

Sikuro Nondura 13.01.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il concetto perverso fiat che si puo' estendere a tutte le altre aziende e' questo:

se una persona che non ha nessun senso musicale volesse mettersi a fare il compositore, fallirebbe. non farebbe niente, a meno che non trovasse qualche autore bravo ma sfortunato a cui rubargli la musica spacciandola per propria e creandosi una rete di conoscenze facesse poi successo. cioe' uno che invece che imparare musica per fare il musicista, si mettesse a inciuciare con gli ambienti musicali che contano e l'aspetto artistico semplicemente lo rubasse a qualcun altro.
per certi manager va cosi', non sanno vendere automobili, non sann ocostruirle, non sanno gestire le ferrovie, non sanno gestire aeroporti e linee aeree, etcetc.
pero' il piatto e' ricco e con le loro conoscenze (hanno usato le loro capacita' compresa e soprattutto quella di vendersi, per crearsi un giro di amicizie potenti e che contano che per mille motivi soprattutto politici li mettono li') riescono a entrare nel business con stipendi megamilionari.
naturalmente le aziende da loro governate vanno a rotoli, non raggiungono i risultati, pero' non c'e' problema, perche' per far quadrare i conti si "preleva" dai lavoratori. e cosi' questo mercato drogatissimo va avanti grazie a sempre maggiori prevaricazioni e impoverimento della classe lavoratrice che deve cedere diritti e ricchezza perche' i manager possano continuare a mangiare.
il brutto di questi tempi, e da li' si vede anche il grado di lobotomizzazione della popolazione, e' che oltre agli interessati, anche la gente comune (e non intendo solo i lavoraoti a busta paga, indirettamente tutta l'economia del paese ne trae impoverimento) appoggia questa politica, masoschisticamente.
quello che ho detto e' cosi' lapalissiano e scontato da sembrare banale ma purtroppo e' la realta' di questi tempi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 13.01.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

"SALVAGUARDARE GLI SPRECHI"
ultime parole del Marchionne

italiani vi piace essere presi per il culo, e gia vi piace prorpio vi sta gia inculando da anni il BERLUSCA, cosi bene spiegatovi nelle famose tre fasi.

Adesso godetivi anche l'UCCELLONE del Minchione

se si vuole evitare sprechi la prima cosa da fare e vedere quanto costano gli stipendi dei dirigenti FIAT, poi quanto costano i cosidetti proprietari
( i proprietari veri SONO I CONTRIBUENTI ITALIANI CHE HANNO FINANZIATO PER ANNI LA FIAT come tutte le altre aziende italiane)

giorgio girolimoni, roma Commentatore certificato 13.01.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Stasera ritorna ANNOZERO


Tutti uguali?

Giovedì 13 Gennaio il Paese affronta due questioni cruciali per il suo futuro politico e sociale: il referendum sull’accordo Fiat-Mirafiori e la sentenza sul legittimo impedimento.

Cosa accadrà quando saranno resi noti i risultati del referendum e la decisione della Corte Costituzionale?

Ospiti in studio: Maurizio Gasparri del PdL, Pietro Ichino del PD, Gianni Vattimo dell’IdV e i giornalisti Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica, e Nicola Porro, vicedirettore del Giornale.

silvanetta* . Commentatore certificato 13.01.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al di la dei politici e delle lobbies sono i singoli informati che vincono e fanno il mercato...inoltre la via è obbligata pena la morte del pianeta.
http://www.repubblica.it/ambiente/2011/01/12/news/investimenti_201o-11126201/?ref=HREC2-2:

ENERGIA RINNOVABILE
Investimenti record nel 2010
grazie a Cina e micro impianti
L'ultimo rapporto di Bloomberg fotografa la travolgente ascesa delle fonti verdi. Nell'anno appena trascorso hanno attratto 243 miliardi di dollari, +30% rispetto al 2009. "Risultati spettacolari, un'ottima notizia per il clima"

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento

...sono napoletana,ho 45 anni,ricordo all'età della scuola media circolava un opuscoletto sulla raccolta differenziata,davvero all'avanguardia per quei tempi;mi sembrò talmente un'idea sensata il "rifiuto" come rirorsa che appena ho potuto ho messo in pratica,andando a cercare le campane per la raccolta!!!Quello che non capisco però perchè un messaggio così chiaro e luminoso non viene recepito e messo in pratica dai più!!!RACCOLTA DIFFERENZIATA E LOTTA ALLO SPRECO come "MATERIA DI GIOCO E STUDIO DALLA SCUOLA D'INFANZIA"!!! ...dopo 10 anni vissuti a nord sono poi scappata da Brescia(vivevo a 5km dall'inceneritore)e adesso vivo al centrosud ma anche qui esistono troppi problemi!!!non voglio più scappare... sogno aria pulita!!!

carmela 13.01.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
**
***

40 denari, la storia si ripete ...

Il costo della manodopera incide per l' 8% circa, sul costo totale di una autovettura.

Minchionne , Bonanni ed Angeletti lo sanno bene.

Con questo RICATTO OCCUPAZIONALE (altro che PROPOSTA) Fiat, i risparmi sul costo della manodopera saranno del 5%.

Il 5% dell' 8% fa il 4 per mille, ovvero :

Se una autovettura alla Fiat costa 10mila Euro, il risparmio nei costi di produzione, grazie a questo squallido RICATTO OCCUPAZIONALE, e' di ben 40, dicasi 40 Euro !!!

40 denari per vendere i lavoratori ai peggiori capitalisti di sempre.

Ma la responsabilita' maggiore non e' della "famiglia" Fiat, ma e' di quei Giuda che tradiscono i lavoratori ogni giorno, ogni ora, in ogni momento.

Poiche' poi questi loschi figuri non hanno alcuna etica e alcun rimorso non si appenderanno da soli, per cui prima o poi lo fara' il popolo, a testa in giu' pero' ...

La storia si ripete ...

***
**
*

guido _guida, zena Commentatore certificato 13.01.11 12:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Dario Fo - satira su Berlusconi parte 3.

http://www.youtube.com/watch?v=hBCCHNnr2fQ&feature=related

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 13.01.11 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Quello che umilia di più è che noi italiani siamo pienamente consapevoli di essere guidati da un governo da buttare, sappiamo tutti di avere una classe politica oltre che malavitosa anche demenziale, sappiamo anche che nel nostro Paese ci sono cervelli lucidi e sani che potrebbero egregiamente sostituirli, ma quello che non sappiamo è come liberarci di questa feccia e non servono le elezioni a fare piazza pulita in quanto i concorrenti sono sempre loro. Certo c'è il movimento 5 stelle ma chi oltre noi frequentatori di questo blog, ne conosce l'esistenza? Non basta il volantinaggio o parlarne con amici e parenti, necessitano milioni di voti per scardinare queste cariatidi di feci radicate da secoli su quelle poltrone. E' un illusione pensare che la maggior parte della popolazione si riesca a convincere che un giorno IL PICCOLO DAVID RIUSCì AD ABBATTERE IL GIGANTE GOLIA.
Noi possiamo credere in questo miracolo ma la popolazione non crede più e china il capo rassegnata, che il mondo è sempre andato avanti così e così sarà. Cosa possiamo fare per convincerli del contrario? Cosa possono fare mille, diecimila, un milione di persone dinanzi a milioni di persone depresse e scoraggiate dalla cruda realtà?
Sono domande a cui non so darmi una risposta.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 13.01.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Trasloco deglio operai Fiat:
http://www.youtube.com/watch?v=SJGCBZZIq3Q

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

A chi vi dà dell'utopista sulla possibilità di energie alternative, rispondete così:

"Non mi offende affatto,anzi mi onora,rivendico questa qualità. Quelli che pensano che il loro sguardo debba arrestarsi all'orizzonte e si limitano a guardare l'esistente, quelli che rivendicano il pragmatismo e si accontentano di ciò che abbiamo, non hanno alcuna possibilità di cambiare il mondo. Solo coloro che tengono gli occhi fissi su ciò che non si vede, che guardano oltre l'orizzonte,sono realisti. Loro hanno una possibilità di cambiare il mondo...L'utopia è ciò che si trova oltre l'orizzonte. La nostra ragione analitica sa con precisione che cosa non vogliamo, che cosa bisogna assolutamente cambiare. Ma ciò che deve accadere, ciò che vogliamo, il mondo totalmente altro,nuovo,solo il nostro sguardo interiore, solo l'utopia in noi, ce lo mostrano."
[Henri Lefebvre]

se non ve lo ricordate rispondete:
"Hai ragione!" :-D

Robert Allen Zimmerman Commentatore certificato 13.01.11 11:57| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando finirà il petrolio:
http://www.youtube.com/watch?v=xuD6tFYMAIk

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento

La sanità nel veneto sta facendo crac. E' mai possibile che il fenomenale leghista ZAIA ( quello che da ministro ha dato la presidenza al compagno di partito LUSETTI, un leghista che sta spaccando la lega in emilia) non abbia trovato la soluzione? Basta incaricare Borghezio : Togliere l'assistenza ai neri, anche se solo abbronzati, ai comunisti e ai meridionali: Ecco fatto la sanità va in attivo. Ci vuole molto.

ANTI LEGA (nosecess.), Reggio E. Commentatore certificato 13.01.11 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Quegli snob con il cuore a sinistra e il "tesoretto" nascosto in Svizzera
Tra gli italiani i simboli dell'intellighenzia rossa nel mirino del fisco
Adesso ho capito, perche' qui nel blog non vi sono commenti a riguardo.

Elia Bordoni
--------------------------
Sei un leghista e per questo di perdono:

Ecco qui il mio commento postato ieri 12.01.2011 alle 20.17

"6 miliardi di euro evasi … 5.595 cittadini e 133 società italiane nella “lista Falciani”, che prende nome da Hervé Falciani, dipendente infedele della banca inglese Hsbc (a Ginevra) scappato con l'elenco dei clienti con conti depositati nella banca svizzera (127 mila schede di conti correnti), lista poi ceduta alle autorità francesi.
Sono già 700 gli indagati per “evasione fiscale” dalla Procura di Roma … e la lista è in continuo aggiornamento! Tra i vari nomi compare anche Valentino Garavani, Amanda Sandrelli, Stefania Sandrelli, Renato Balestra, Elisabetta Gregoraci, Gianni Bulgari, Cesare Pambianchi, Carlo Mazzieri, Camilla Crociani in Borbone, Sergio Leone e Pino Lancetti (questi ultimi due sono deceduti) solo per citarne alcuni … nella lista delle tante società Italiane appare anche un conto intestato a Telespazio, la società di Finmeccanica che si occupa di sistemi satellitari.
Mentre molti, sembra invece abbiano già regolarizzato le loro posizioni pendenti, grazie alla leggina dello scudo fiscale tanto voluta dal nostro caro premier Silvio Berlusconi (e votata anche dai suoi alleati del PDmenoelle e UDC)".

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento

La vendetta della natura si manifesta coi prodotti mefitici dei consumi umani che stanno facendo soffrire il resto del pianeta e dei suoi abitanti: Animali e piante... le cavallette umane SI LAMENTANO DEI LORO STESSI ESCREMENTI... molti di voi oggi compreranno roba futile, maneggeranno plastica e carta unta, useranno sacchetti di plastica, si nutriranno di cadaveri uccisi barbaramente e cammineranno sul cemento tanto comodo e pulito delle loro strade piallate dalle gomme delle loro auto, che producono lo smog che è tanto detestato dalle stesse cavallette. Cavallette che non rinunciano a niente. Le cavallette produrranno figli che fagocitenno i pianeta coi loro sciocchi gioci tecnologici, e saranno sempre più, e sempre più tristi al punto che daranno la colpa ai loro genitori, che a loro volta la scaricheranno sui propri, e indietro così, perdendo di vista la coscienza addormentata da comodità inutili e deleterie... che sofferenza, che sofferenza insopportabile, l'impotenza e la pigrizia...

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 13.01.11 11:39| 
 |
Rispondi al commento

*
**
***

40 denari, la storia si ripete ...

E' noto, e Minchionne come Bonanni ed Angeletti lo sanno bene, che il costo della manodopera incide per l' 8% circa sul costo totale di una autovettura.

Con questo RICATTO OCCUPAZIONALE (altro che PROPOSTA) Fiat, i risparmi sul costo della manodopera saranno del 5%.

Il 5% dell' 8% fa il 4 per mille, ovvero :

Se una autovettura alla Fiat costa 10mila Euro, il risparmio nei costi di produzione, grazie a questo squallido RICATTO OCCUPAZIONALE, e' di ben 40, dicasi 40 Euro !!!

40 denari per vendere i lavoratori ai peggiori capitalisti di sempre.

Ma la responsabilita' maggiore non e' della "famiglia" Fiat, ma e' di quei Giuda che tradiscono i lavoratori ogni giorno, ogni ora, in ogni momento.

Poiche' poi questi loschi figuri non hanno alcuna etica e alcun rimorso non si appenderanno da soli, per cui prima o poi lo fara' il popolo, a testa in giu' pero' ...

La storia si ripete ...

Ciao a tutti

Guido guida (Genova)

***
**
*

guido _guida, zena Commentatore certificato 13.01.11 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Guardando al tg ieri sera, davanti a Mirafiori ho avuto l'amara consapevolezza che la guerra tra i poveri e' cominciata.
Ottimismo, dice ancora BERLUSCONI. Non fermate i consumi, spendete, diceva sempre Berlusconi lo scorso anno, nel 2011 la crisi sarà finita, alle spalle, diceva sempre Mister caimano.
E invece e' scoppiata la guerra dei poveri, tra i poveri.

Ma la cosa che mi ha fatto piu' schifo, veramente schifo e' stata l'esternazione di Berlusconi durante il summit con la Merkel. Ha affermato che le aziende italiane sarebbero giustificate ad investire all'estero se permanessero certe garanzie a favore dei lavoratori.
Il progetto quindi e', come si sospettava ma ora ne abbiamo la certezza, che il "modello Mirafiori" e' solo un tavolo di prova. Per poi estendere il progettino anche a tutti gli altri lavoratori. Se dobbiamo essere trattati come i lavoratori cinesi a stipendi ridotti e lavorando anche 12 ore al giorno su piu' turni, ok. Va bene. Ma allora si devono adeguare agli stipendi percepiti il costo della vita. Gli affitti, i mutui, il costo del pane e degli alimenti in genere, dei carburanti.

BERLUSCONI TRADITORE.
BERLUSCONI TRADITORE.
BERLUSCONI TRADITORE.
BERLUSCONI TRADITORE.
BERLUSCONI TRADITORE.
BERLUSCONI TRADITORE.

Occhio, pero'. La Tuniasia non e' troppo distante.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 13.01.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Margherita Hack: “Ma che paese è diventato l’Italia?”
Ma che paese è diventato l'Italia? Due fatti completamente scollegati fra loro ma che riempiono di amarezza.

1) 11 gennaio 2011. Il prepotente ricatto di Marchionne; se vince il no la Fiat va in Canada. Di fronte a una minaccia che vorrebbe dire disoccupazione in massa per un'intera città, e non solo, quale operaio avrà il coraggio di difendere i propri diritti? E il governo è completamente assente, preoccupato solo dei propri dissidi interni, dei processi del premier o del federalismo, che probabilmente vorrà dire solo raddoppio delle poltrone e dei costi.
È questo che significa liberismo? Tornare all'800 del Padron delle ferriere? E tutti gli aiuti statali che la Fiat ha avuto per decenni ? Perchè non li ha utilizzati per fare ricerca innovativa, sia per quanto riguarda le tecniche di produzione e di assemblaggio, sia per quanto riguarda le innovazioni tecnologiche sulle macchine? O si vuol so-stenere che tutti gli operai italiani sono dei fannulloni mentre tutti gli stranieri sono gran lavoratori?

2) 6 gennaio 2011, Trieste. Una bambina di 6 mesi affetta da atrofia muscolare spinale e in attesa di essere curata con le cellule staminali da un eccellente pediatra triestino, Marino Andolina, è vittima di un improvviso stop. Il Comitato bioetico di Trieste dovrà decidere se l'intervento è MORALMENTE FATTIBILE. Non se possa essere utile o no, se è MORALE! Così ha deciso il giudice di Venezia Paola Ferretti.
Sul Piccolo di martedì 11 gennaio interviene Franco Panizon, già direttore della clinica pediatrica Burlo Garofalo e già maestro di Andolina: “Ci si chiede se Andolina ha seguito il protocollo… Ma cos'è un protocollo ? Non è una tavola della legge. Nessun protocollo è stato dettato da Dio agli uomini.

http://temi.repubblica.it/micromega-online/margherita-hack-ma-che-paese-e-diventata-litalia/?com=15414#scrivicommenti

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 13.01.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

A Berlusconi i processi gli sono del tutto indifferenti e lo dimostra tutte le leggi ad personam che i suoi cari amici gli hanno fatto come regalo senza che lui chiedesse nulla.
Sincerità diabolica.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.01.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Campidoglio, un sindaco con una corte di incapaci

La città è sporca, piena di rom, di sbandati e di lavavetri. Senza contare la massiccia presenza di ambulanti, legali o illegali poco importa, che riempiono , Lo scoppio di parentopoli, con circa 4000 assunzioni senza concorso di amici e parenti...


Il governo democristofiniano in salsa rossa di Lombardo accusa i quotidiani del Nord di razzismo contro la Sicilia. Parla di campagna di fango per 4 assunti in regione provincie e comuni siciliani

la Sicilia ha più pensionati che dipendenti e ogni anno la spesa aumenta, con burocrati che vengono mandati in quiescenza con vitalizi che superano in abbondanza ogni vincita alla lotteria e le considera “follie di una Regione che ha carta bianca nello spendere grazie a uno statuto speciale e può in un anno assumere 8 mila precari, mentre tutte le altre regioni sono costrette a stringere la cinghia”.

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per tutti coloro che vogliono avere un quadro preciso su tutte le fonti energetiche, rinnovabili e non, scritto in maniera analitica e con dati scientifici, suggerisco il libro "Energia oggi e domani" scritto dai prof.univ.bolognesi Armaroli/Balzani, che trovate gratuitamente su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/LIBRI/
Leggerlo vi permetterà di non farvi più prendere in giro o scambiare lucciole per lanterne... :-)

Pietro Pattini Commentatore certificato 13.01.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli inceneritori uccidono, Berlusconi anche.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.01.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

....Il demerito più grande di Berlusconi è aver aumentato il numero di tutti coloro che vivono di rendita sulla politica, senza alcun merito, che spacciano per cambiamento la lottizzazione più pura ledendo i diritti dei cittadini in maniera reazionaria, con un salto all'indietro di almenno 100 anni, non toccando minimnamente i benefici(troppi) di chi è in parlamento o comunque ha avuto incarichi politici per puro vassallaggio o cortigianeria.
L'Italia avrebbe bisogno di un governo forte e stabile che attualmente non esiste e la cui eventuale costituzione con gli attuali governanti e l'attuale opposizione è lontana anni luce. Per cambiare veramente dobbiamo difendere la costituzione impedendo una riforma di tipo presidenziale (o semi-presidenziale)che con gli attuali politici servirebbe solo ad aumentare il potere e la ricchezza di chi già ne gode. Solo mandando al macero l'attuale classe politica e impedendo a chi come ora utilizza il proprio incarico unicamente per sfuggire ai processi e per arricchire se stesso, i propri familiari e i propri compagni di merende, l'Italia potrà cambiare pagina !! Forza Silvio, accetta il fatto di essere un semplice venditore di fumo che non ha mantenuto nessuna delle promesse fatte se non ad amici e parenti, perchè non sei mai stato un politico e non sei in grado di governare nemmeno un condominio!! "Facce" sto favore.
Non c'e' neppure da discutere con certi arroganti che credono in te solo perchè li tieni occupati con le tue televisioni mentre agiti i falsi spettri dicomunismo e clandestini e non riescono a capire che delle riforme che non ti riguardano personalmente non te ne sbatte un accidenti.Guarda Marchionne quello che sta facendo passare ai lavoratori, oltre che cerca di umiliarli, ti metti a difenderlo. E sempre ai comunisti viene data la colpa.
Solo senza Silvio e senza l'attuale classe politica, con una presa di coscienza forte da parte dei cittadini l'Italia,che deve essere rivoltata come un calzino, può cambiare.

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimenticavo:
ho sentito Pecoraro Scanio rivendicare la legge sugli agriturismi.
Secondo me ha: favorito quelli che sono sempre informati prima;
ha creato le basi di una concorrenza che molti albergatori e ristoratori hanno definito sleale perché ed, ultima cosa per rispondere a certe richieste, ha dotato di piscine strutture antiche bellissime.
Nella mia toscana vederle a fianco di certi casolari di pietra è un vero cazzotto in un occhio.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 13.01.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Quello che pochi capiscono è che i rimedi pensati dai politici creano problemi maggiori.
La tanto decantata legge Ronchi tanto rivendicata dai verdi che obbliga a pagare lo smaltimento a chi produce rifiuti a me non è mai piaciuta.
Il concetto è giusto ma è nata monca.
La maggior parte dei rifiuti ha un valore economico. Beppe Grillo lo ribadisce spesso a ragione.
Chi ha i capelli bianchi e ha fatto molti lavori come me, certamente si ricorda che, anni fa, c'era gente che campava raccogliendo cartoni e rottami.
Non è certo una bella vita e non è giusto che intorno alle discariche si aggirassero delle persone per cercare qualcosa.
Non è neppur degno di un paese civile.
Puoi però sempre incentivare chi si organizza per recuperare, in modo decente questi materiali riciclabili.
Mi ricordo che nelle vetrerie si facevano delle cene con la raccolta degli scarti; nelle officine meccaniche con il metalli e con l'olio esausto. Veniva riutilizzato tutto.
Prima i ferrivecchi compravano anche le batterie.
Sapete già tutti meglio di me che con l'olio alimentare usato si può fare anche il biodisel.
Anche l'autarchia del periodo più infame della nostra storia ha avuto qualche risvolto positivo perché ha stimolato lo studio dell'utilizzo delle materie prime alternative e di recupero.
Perché allora dover pagare per smaltire queste risorse?
Perché quando si va alle isole ecologiche anche per scaricare due oggetti bisogna subire un iter burocratico: devi avere la fattura della tia, devi essere residente, non tutto ti prendono?
L'ultima volta avevo un avanzo di colla per piastrelle, quella no! Meno male che serviva a un signore che era li!
Lo sappiamo tutti che i soliti "furbetti", grandi o piccoli, trovano il mezzo di scaricare.
E allora semplifica la vita.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 13.01.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

voteresti scheda bianca viviana? ^_^

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 13.01.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Il trionfo del capitalismo veniva celebrato.Poi per settimane, migliaia e migliaia di persone hanno sconvolto le città, bloccandone la vita economica, percorrendo con furia i tranquilli quartieri della borghesia spaventata, buttando all'aria i leggendari caffè sui viali della capitale, incendiando ville opulente, saccheggiando per necessità, per spregio e per vendetta i grandi centri commerciali, le banche e persino i Tir dei soccorsi alimentari. E i giornalisti accorsi da tutto il mondo raccontavano perplessi di masse operaie scalmanate, presto raggiunte dalla piccola borghesia rovinata (questo li aveva colpiti in particolar modo), di comizi improvvisati, di assemblee scoordinate e di rabbia incontenibile, insomma di caos che si è riflesso sull'apparato politico con reiterati fallimenti di formule governative. Tre presidenti e vari candidati non sono riusciti ad affrontare la situazione, un superministro è stato licenziato in tronco, decine di funzionari locali sono caduti sotto la pressione della folla. La gravità del crollo economico, finanziario, politico e sociale che ha scosso la terza economia latino-americana ha annichilito per settimane la borghesia e la sua possibilità di governo.
La borghesia nazionale argentina, approfittando delle ricchezze locali e dei capitali stranieri, si era arricchita troppo velocemente fin dalla raggiunta indipendenza (1816) e non aveva saputo costruire un'impalcatura sociale all'altezza delle sue velleità europeiste. Si parla dell'Argentina, ma sembra proprio che comincia a riguardare anche noi.

anita stucchi 13.01.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Negli inceneritori sarebbe utile metterci l'intera classe politica e relative cosche nonché quei bravi oncologi che dichiarano che i fumi sono come un sano aerosol. Chissà magari quelli che escirebbero dai loro cadaveri potrebbe esserlo davvero!


Ecclestone affossa il progetto
"L'Italia ha già Monza"

Lettera del boss della F1 al sindaco Alemanno: mai due gran premi nello stesso paese. Montezemolo aveva anticipato l'epilogo un mese fa. In fila per un evento Usa, Russia e India


dio c'e'!!

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...
ma il microscopio x le nano particelle è stato acquistato? chi lo gestisce? dove sono i risultati?
pillole p.

===================================================

Con il microscopio per le nano particelle si è riusciti a osservare il cervello di Bossi.
Per osservare quello di suo figlio, bisognerà attendere che la tecnologia compia altri passi. *_*

Buongiorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.01.11 10:23| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso il partito di Fini perde i pezzi e rischia di sparire anche al Senato


e' la prima buona notizia della giornata

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

vorrei mettere sotto i riflettori la situazione della mia città "RAVENNA" io sono una semplice cittadine ma qui in città da parecchi anni tutti sanno cosa accade nel petrolchimico e in tutta l'area industriale abbiamo inceneritori e grandi industrie che ogni giorno riversano nell'aria QUINTALI DI MATERIALI INQUINANTI!!!!! i controlli vengono fatti concordandoli prima , dandogli il tempo di tarare i macchginari, cosi loro si arricchiscono e noi MUORIAMO.
nella nostra zona c'e stato un forte incremento di morti per tumori.
io mi chiedo CHI DEVE CONTROLLARE ??? CHI A IL CORAGGIO DI PRENDERSI UNA RESPONSABILITA' DI FERMARE QUESTO SCHIFO . COLGO L'OCCASIONE PERCHE' VORREI LANCIARE UNA PROPOSTA A TUTTI I CITTADINI CHE VICINO A CASA HANNO QUESTA SITUAZIONE NON ASPETTIAMO CHE GLI ATRI FACCIANO QUALCOSA , LA SALUTE NOSTRA E DEI NOSTRI FIGLI NON HA PREZZO E NESSUNO C'è LA PUò RIDARE, SCENDIAMO TUTTI IN PIAZZA FACCIAMO UNO SCIOPERO GENERALE BLOCCHIAMO LE NS. CITTA' OBBLIGHIAMOLI AD ASCOLTARCI.

simona basile 13.01.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Raffaele Lombardo sorvegliato tutte le notti dal corpo forestale. Nel centro di Catania.

La sorveglianza notturna nella residenza privata del presidente della regione Sicilia è affidata a un corpo cui non spetterebbe questa mansione. Ma si tratta di un vero e proprio esercito "alle dipendenze" del governatore: 25mila unità sull'isola. In tutta Italia sono 70mila.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/12/raffaele-lombardo-sorvegliato-tutte-le-notti-dal-corpo-forestale-nel-centro-di-catania/86063/

***

E non riusciamo a liberarcene.
Questi del Pdl sono abbarbicati alle poltrone con un collante speciale.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 13.01.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Adesso il partito di Fini perde i pezzi


d'altronde..chi troppo vuole nulla prende: e' natura!!

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che le due nonne rivoluzionarie nonne rompono... fin dal primo mattino!!

una inizia al mattino presto a postare a raffica... poi si vede che deve preparare il pranzo, e quindi inizia quella della sicilia!!

e guai a chi interferisce : son cazziatoni!!

sta a vedere che adesso mi risponde il pacifista pace e bene: sempre nell'ombra, salta fuori quando si parla male delle due amiche.

Elia Bordoni Commentatore certificato 13.01.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il merito più grande di Berlusconi è aver stanato tutti coloro che vivono di rendita sulla politica, senza alcun merito, che quindi non vogliono nessun cambiamento per non mollare i benefici(troppi) di chi è in parlamento ed in magistratura.
L'Italia ha bisogno di un governo forte e stabile. Per cambiare veramente dobbiamo modificare la costituzione attraverso una riforma di tipo presidenziale (o semi-presidenziale), solo così l'Italia potrà cambiare pagina !! Forza Silvio !! "Facce" sta riforma.
Non c'e' neppure da discutere con certi arroganti,vai avanti perche' tantissimi credono in te,spero solo che riesci con ste riforme,ci provano in tutte le maniere,vigliacchi.Guarda quel povero Marchionne quello che sta passando, oltre che cerca di dare lavoro,si mettono a offenderlo. E sempre i comunisti ci stanno dentro.
Solo un Silvio forte può cambiare l'italia che deve essere rivoltata come un calzino.

Carla Bellot

Carla Bellot 13.01.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Entrato in esercizio SolarLAB2, l’impianto fotovoltaico da 2,5 MW sulla sede Baraclit.

E’ stato connesso alla rete elettrica SolarLAB2, il mega impianto integrato di Baraclit che per Potenza, Tecnologia, Architettura e Ambiente, rappresenta uno tra i più innovativi ed evoluti parchi di generazione solare in Italia e in Europa. Sorto dalla partnership strategica fra Baraclit “b.POWER” ed Energy Resources, ha già iniziato a produrre energia pulita a fine 2010 nonostante le avverse condizioni meteo.

http://www.informazione.it/c/7E1F1F12-078A-4A2B-8FF5-DED575B2FAE6/Entrato-in-esercizio-SolarLAB2-l-impianto-fotovoltaico-da-2-5-MW-sulla-sede-Baraclit

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 13.01.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta di legge

Se i parlamentari sono i "nostri dipendenti"-siamo noi a pagarli profumatamente, e con che paga!- facciamo loro lo steso ragionamento che fa Marchionne per gli operai dell'ex FIAT.

Tratto dal portavoce di Padron Banano- Bonaiuti (ipse dixit a OMNIBUS):

-"I cambiamenti del costo del lavoro impongono nuove regole tenuto conto che le condizioni del paese sono gravi.Perciò gli operai-parlamentari devono accettare condizioni diverse".

Noi suggeriamo loro queste:

1°-Riduzione del numero di deputati e senatori,
2°-Abolizione delle Auto Blu e dei privilegi,
3°-Riduzione dello stipendio(ora il più alto del mondo!)
4°-Incarico non rinnovabile dopo 2 anni di mandato,
5°- e soprattutto una Legge elettorale che permetta ai ciittadini di ELEGGERE i NOMI dei canditati e non la LISTA!(un MENU' che non ci piace, precotto e confezionato!)

"IN nome del POPOLO Italiano" , vi ordiniamo di fare questa legge e di osservarla.

Letto, Firmato e sottoscritto.

Il POPOLO italiano

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marchionne:

Abbiate fiducia nel futuro ma sopratutto in voi stessi.

http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2011-01-12/ancora-tensione-fiat-fiom-125639.shtml?uuid=AYx4EDzC#continue

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento

ma il microscopio x le nano particelle è stato acquistato? chi lo gestisce? dove sono i risultati?

pillole p. Commentatore certificato 13.01.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CESENA - La nuova scuola elementare di Torre del Moro si impone a livello nazionale fra i più riusciti esempi di integrazione fra fonti rinnovabili e qualità architettonica. Il complesso scolastico ha conquistato una menzione d'onore nell'ambito del premio nazionale "Tecnologie solari e qualità del progetto: l'integrazione del fotovoltaico in architettura", promosso con l'intento di sostenere la ricerca e la progettazione dell'integrazione architettonica delle tecnologie per le energie rinnovabili.

Il progetto è stato promosso dal Gestore dei Servizi Energetici (Gse) e dalla Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

La commissione di giuria, formata da rappresentanti degli Enti promotori e presieduta da un docente universitario esperto del settore, ha selezionato le 9 migliori realizzazioni, assegnando tre premi e sei menzioni, fra cui appunto quella alla scuola di Torre del Moro, particolarmente apprezzata per "la semplicità e l'equilibrio delle soluzioni progettuali ottenute con moduli standard".

http://www.romagnaoggi.it/cesena/2011/1/12/182601/

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 13.01.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

(Rinnovabili.it) – Un unico impianto in grado di svolgere le funzioni di sistema di cogenerazione, di gruppo elettrogeno e di gruppo di continuità e al tempo stesso essere laboratorio per lo studio, realizzazione e messa sul mercato di soluzioni energetiche d’avanguardia. Questo in sintesi il cuore di LIDEA, il Laboratorio Impianto Dimostrativo Energie Alternative elaborato dal polo scientifico di Trieste AREA Science Park all’interno del Campus di Basovizza, sul Carso triestino.
Si tratta di uno degli otto progetti di sviluppo sperimentale che costituiscono il Piano Energia “ENERPLAN”, con cui AREA Science Park è stata autorizzata dal Ministero dell’Ambiente ad intraprendere percorsi di innovazione per l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti rinnovabili. Otto percorsi per sviluppare, monitorare e diffondere le tecnologie innovative di produzione e gestione energetica più vicine al mercato che da alcune settimane possono contare su un primo collaudo, quello del LIDEA. Celle fotovoltaiche a film sottile integrate con un impianto di cogenerazione con motore a combustione interna, alimentato a gas metano, in grado di svolgere le funzioni di una micro-centrale completamente automatizzata.
Produzione combinata di energia e calore quindi, con una speciale caratteristica distintiva, vale a dire quella di riuscire a modulare la potenza elettrica generata grazie ad un sistema evoluto di convertitori elettronici.

http://www.rinnovabili.it/al-collaudo-lidea-il-laboratorio-dimostrativo-per-le-energie-alternative-403621

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 13.01.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo singolarmente c'è poco da fare. A parte quello di limitare l'assunzione di cibo, in generale, sia industriale che "naturale".
L'unico modello che resta da seguire è quello della limitazione. Dal cibo alle nascite. Poi certo possiamo pure aggregarci in un Movimento 5 Stelle, ma questo non è una soluzione per l'immediato.

M. Mazzini 13.01.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con un governo diverso e meno indecente sarebbe interessante l'idea di nazionalizzare le fabbriche Fiat che tra poco saranno cattedrali del deserto e usarle da parte dello Stato italiano a partecipazione operaia per produrre le macchine del futuro
E non certo le Punto o i Suv
Le auto elettriche oggi costano troppo,certo producendone di più il costo si abbasserebbe,ma sono di scarsa durata
Le auto a idrogeno lo stesso e richiedono materiali costosi e pesanti
L'India si è buttata sulle auto a basso prezzo come la Tata Nano,l'automobile che costa come un motorino, 1700 €! Presto anche in Europa!
Un'altra possibilità sono i quadricicli che avrebbero un pubblico giovanile e non e che sono prodotti in Italia da una sola casa automobilistica e a prezzi assurdamente alti, mentre hanno molti vantaggi,si parcheggiano bene, costano poco..
Gli stessi potrebbero essere prodotti incrementando un motore solo meccanico,tipo bicicletta che amplifica la pedalata o serve a una sola persona
O utilizzando batterie solari
Il 1° ostacolo sono le società petrolifere che boicottano in ogni modo mezzi a propulsione diversa dai fossili e coartano i governi compresa la comunità europea
La Cina in cui la richiesta di auto è enormemente interessante sembra buttarsi su auto elettriche o ibride
Volkswagen guarda proprio alla Cina per cercare una partnership tecnologica per questo tipo di auto, più precisamente alla BYD Auto, che copia allegramente auto esistenti grazie alla mancanza di leggi sul copyright in Cina (altra grana di cui l'UE non si occupa)
La partnership riguarda lo sviluppo di auto ibride e di auto elettriche basate su batterie agli ioni di litio, quelle che promettono di offrire a brevissimo la capacità e la potenza necessaria per ottenere prestazioni ed autonomia accettabili
L'accordo siglato recentemente fra le due case automobilistiche potrebbe consentire a VW di utilizzare il gruppo propulsore della BYD F3DM

Davanti a tutto questo movimento, Marchionne sembra un paoleolitico!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 08:31| 
 |
Rispondi al commento

ALLARME DIOSSINA
L'Europa teme l'invasione delle uova tedesche alla diossina
A rischio anche latte e carne.Chiusi 5000 allevamenti
Allarme in Gran Bretagna e Olanda.Una partita di uova tedesche importate anche in Italia, ma non sarebbero contaminate.La società che ha venduto mangime tossico sapeva tutto da mesi
Anche ieri nuovi test hanno confermato la contaminazione in allevamenti del nord.Quasi tutto il paese è contagiato.Uova contaminate sono giunte in Olanda e in Inghilterra dove i supermercati stanno ritirando i prodotti sospetti.La Corea del sud ha chiuso le
importazioni di carne di maiale tedesca e la Russia ha chiesto rassicurazione su carni e polli provenienti dall'Ue.A rischio non solo le uova, ma tutti gli alimenti di origine animale
Il rischio maggiore per gli italiani viene dai derivati del latte,come formaggi e latte in polvere e dalle carni suine.Sono questi infatti i prodotti che non richiedono l'indicazione di provenienza sulle etichette e sono quelli più importati.Coldiretti chiede che si estenda l'etichettatura per tutelare tutti i prodotti alimentari made in Italy.La Germania è il 1° fornitore di latte dell'Italia con 41 milioni di quintali l'anno
Il Governo dice che “è sereno”. Noi non lo siamo affatto. Codacons vorrebbe fermare le importazioni tedesche. Ignazio Marino chiede di «sospendere temporaneamente la vendita di uova, carne e latte provenienti dalle zone tedesche incriminate. Ma l’Europa lo vieterebbe
Sembra incredibile che l'industria Harles und Jentsch producesse insieme olii industriali e
olii per mangimi.Già a marzo sapeva della contaminazione ed è stata zitta,le autorità lo hanno scoperto 9 mesi dopo.Ha venduto olii industriali spacciandoli per grassi per mangimi perché costano il doppio. Simile fu il caso ei polli alla diossina in Belgio. Questi
allarmi sono ormai endemici nel sistema di produzione industriale del cibo. Il punto più debole sono i mangimi dove è più facile aggirare il controllo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 08:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lista Falciani:
Tutti metalmeccanici. Comunisti.

antonio d., carrara Commentatore certificato 13.01.11 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Beh, ci siamo complimentati con la Francia per le sue tante centrali nucleari e ci siamo complimentati con la Germania per i suoi tanti incineritori e si cominciano a vedere le conseguenze
Intato è tragedia per le uova tedesche alla diossina. Chiusi 4.700 impianti di produzione di uova e polli nonché porcilaie, temendo un possibile contagio.
La diossina non esisteva in natura, avendo origine dalla combustione di
spazzatura e di residui industriali chimici. Ora esiste. Oltre tutto è
difficile liberarsene perché l'acqua non la elimina, mentre si fissa nei
grassi di origine animale.
I livelli erano 77-78 volte più alti di quelli ammessi con possibili gravi conseguenze. In Italia ci hanno detto: Niente paura! I produttori sanno benissimo quali sono le uova tedesche, le elimineranno! E chi lo dice? Fazio? Vorrei vedere se uno ha comprato qualche migliaia di uova se ne fa una frittata?
Hanno accertato è che una grossa società tedesca produttrice di grassi
di origine animale per mangimi li aveva mescolati a residui di produzione di
agrodiesel, cioè carburante agricolo sostitutivo del gasolio. E poi si dice di Napoli!
Questa cosa di mescolate mangimi animali con porcherie sembra sia di moda e la mucca pazza non è bastata!
Tutto il mondo è paese. Stupidità e ignoranza; e insieme presunzione e avidità.
E grazie al mercato globale i danni fatti da un paese possono avvelenarne altri.
Viva la globalizzazione che ha globalizzato solo stupidità e avidità.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 07:50| 
 |
Rispondi al commento

mancano 2 sigle nel fumo dell'inceneritore, PD e PDL è un inquinamento ormai prodotto da anni, vero cancro della società

V. Vendetta 13.01.11 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Vadelfio
Berlusconi: "Se prevale il No, giusto che la Fiat lasci l'Italia"
-"Che fine ha fatto il presidente operaio?"
-"Ha fatto carriera. Adesso è Presidente Amministratore delegato"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il carissimo Duce quello che tutto poteva e se nefregava di tutti quello che fini impicato a piazzale loreto

Propio quello suo fine inizio proprio nella FIAT di torino, oggi i lavoratori come 60 anni fa... mi auguro mandino a fanculo marchione e berlusconi

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi cambia nome al partito
Il Pd quanti nomi ha cambiato?
Per rifarsi la verginità a certe donne basta andare in Svizzera
A certi partiti invece basta rifarsi il nome
Se questo bastasse Riina si chiamerebbe Pasquale

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Parallele da Luttazzi

1. Roma: dopo lo scandalo delle nomine, Alemanno azzera la giunta e vuole Bertolaso come vice (Repubblica, 11/01/2011)
2. Figli di potenti assunti senza concorso. Ecco la Parentopoli di Bertolaso (Repubblica, 27/03/2010/Luigi Ceroli)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Un inceneritore ad Arcore,uno a Montecitorio,uno al quirinale; nmi dispiace per i Romani ma ci vogliono!
Sai che sollazzo per Imprigillo,caltagirone e soci?
Siccome ci vorranno anni per costruirli,saremmo nella merda più completa,nel frattempo,ma vuoi mettere,la ricchezza degli imprenditori!

jocuri online 13.01.11 07:16| 
 |
Rispondi al commento

JENA
FIAT
Sono molto contento di non essere un operaio.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Due avvisi

continuo a ricevere richieste di adesione a UNIK, il cui scopo semrba essere quello di tenerti aggiornati sui tuoi contatti nel caso alcuni di essi cambiassero indirizzo,
attenzione, al di là delle offerte discutibili, chi aderisce subisce una invasione totale, nel senso che i suoi corrispondenti vengono risucchiati a riceveranno poi avvisi simili
e questa è una inqualificabile invasione di posta di cui si dovrebbe occupare la polizia postale

2° avviso:
mi spiace per i soldi che fastweb avrà pagato per lo spot con Clooney, ma questo provider fa proprio schifo
Masada ha circa 500 iscritti e ogni due per tre la posta inviata a quelli di fastweb torna indietro
Clooney o non Clooney, il servizio fa schifo
e consiglio chi ne usufruisca di cambiare provider
se vuole ricevere tutta la sua posta e non solo una parte

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 06:53| 
 |
Rispondi al commento

Le borsine di plastica erano state rimandate di due anni e anche adesso lo scellerato B voleva rimandarne l'abolizione di un altro anno, la Prestigiacomo si è impuntata e si deve alle sue lacrime se almeno queste spariranno
Io faccio la raccolta differenziata anche della plastica e la quantità di contenitori che devo buttare ogni giorno è impressionante
A che giova eliminare solo le borsine se poi siamo allagati dai contenitori in plastica?
Non si salvano nemmeno i giornali e molte riviste (Espresso per es.) continuano ad essere incartate in un involucro di cellofan e non si capisce perché
Come continua ad essere impressionante la mole di incarti e cartoni inutili che si possono vedere in un qualunque supermercato o in giro presso i cassonetti
Non si può proprio spingere questo indecente governo a ridurre alla fonte certe confezioni? a ridurre la mole di carta che c'è in giro ed è tutta da buttare? a costringere i supermercati a rendere i cartoni? a multare chi ne fa troppi?
Nelle foto di Napoli colpisce sempre l'attenzione la quantità di cartoni inutili
Ma c'è proprio bisogno di tutti questi cartoni?
E perché nemmeno dopo tanti anni il sindaco di Napoli come altri sindaci non si degnano di fare una differenziata seria?
E perché anche il comune di Bologna (anche con questa commissaria che risulta migliore di tanti sindaci di dx e di sx) non si degna di darci mai i minimi dati su questa raccolta differenziata che pure a Bologna si fa? Perché non ci dicono la percentuale totale? Perché non ci dicono quanto è stato ricisclato? perché non si fa una gara seria tra comuni virtuosi? perché la differenziata non viene incentivata ovunque? Non si fanno più impianti di riciclo? Non si coinvolgono maggiormente i cittadini? Non si fanno raccolte porta a porta? Non esistono camion di raccolta con settori già differenziati? Non si sente mai parlare di questo problema nei tg locali?
Sembra che al governo importi solo di far diventare l'intera Italia una discarica a cielo aperto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 06:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Corte Costituzionale ha ammesso due quesiti referendari proposti dai movimenti per l'acqua. A primavera gli uomini e le donne di questo paese decideranno su un bene essenziale. La vittoria dei “sì” porterà ad invertire la rotta sulla gestione dei servizi idrici e più in generale su tutti i beni comuni.
Attendiamo le motivazione della Consulta sulla mancata ammissione del terzo quesito, ma è già chiaro che questa decisione nulla toglie alla battaglia per la ripubblicizzazione dell'acqua e che rimane intatta la forte valenza politica dei referendum.
Il Comitato Promotore oggi più che mai esige un immediato provvedimento di moratoria sulle scadenze del Decreto Ronchi e sull'abrogazione degli AATO, un necessario atto di democrazia perché a decidere sull'acqua siano davvero gli italiani.
Il Comitato Promotore attiverà tutti i contatti istituzionali necessari per chiedere che la data del voto referendario coincida con quella delle elezioni amministrative della prossima primavera.
Da oggi inizia l'ultima tappa, siamo sicuri che le migliori energie di questo paese non si tireranno indietro.

Luca Faenzi
Ufficio Stampa Comitato Referendum Acqua Pubblica
ufficiostampa@acquabenecomune.org
+39 338 83 64 299

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.01.11 06:06| 
 |
Rispondi al commento

♫ ..se non ci sei o non ci sarai la nebbia fitta scendera' ♫
la pioggia spegnera' il colore ♫
la notte buia calera' oscurera' luci e colore ♪
le mie emozioni quelle no
no spero di no ♪♫

uau uauuuuuuu yehhhhh ...♪♫

(refrain)

mi hai gia' portato a largo dove un ♪♫
appiglio non c'e'
non posso piu' tornare indietro ♪

non conosco la via ♪♫
non voglio piu' tornare indietro e ♫
stare senza di te ♪♫

senza di teeeeeeeee..♪♫ ♪♫

..♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ♪♫ ..

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 03:22| 
 |
Rispondi al commento

♫ ♪..sei come un'onda che ribatte e sbatte
dentro di me
mi hai gia' portato a largo dove un
appiglio non c'e'..♫ ♪

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.01.11 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Papi canta:

♫ ♬ ♪..non posso piu' tornare indietro, non conosco la via..♫ ♬ ♪

E' l'eta' non c'e' un kaiser da fare con questo qui!

NON HA CAPITO CHE NOI SIAMO


SOPRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!

SOPRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!

SOPRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!


a proposito:

QUANTO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA??????????????

Leopoldo B. Commentatore certificato 13.01.11 02:13| 
 |
Rispondi al commento

I politici da anni stanno mandando ( noi)l'Italia alla malora....mò adesso tifano per lo smobilizzo delle aziende.
Stiamo attenti i nostri politici, non sono stupidi, stanno riversando pian piano le colpe di un eventuale crollo sui lavoratori, ovvero se noi lavoratori ci permettiamo scioperi, men che meno votare no al referendum ( ricatto)Fiat, facciamo scioperi eccezzionali, in quel preciso momento faremo un grandissimo favore a loro...molleranno tutto, creeranno una crisi finanziaria e diranno che è stata colpa dei lavoratori che non hanno collaborato e così facendo avremo la colpa di tutte le malefatte fatte dai politici negli ultimi decenni.
Italia senza controllo/i...i topi stanno scappando e ci lasceranno affogare nella loro merda...........un saluto a tutti noi !!
Lo Stato non esiste più se un Presidente del consiglio incita una Fiat ad andarsene!!!
Napolitano sveglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 13.01.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento


Dhuumcatu. Le due coltellate infertegli inzuppano completamente i suoi vestiti, attualmente nelle mani dell'associazione Dhuumcatu. Chiediamo al Questore di Roma di prendere possesso delle prove a nostra disposizione, di aprire un'indagine sull' accaduto e di porre in atto una vigilanza sul territorio che impedisca il ripetersi di tali fatti.

Ieri 10 gennaio alle ore 20.30 la sede di via di Torre Maura dell'associazione Dhuumcatu subisce una rapina con il furto di beni per 7-8.000 euro. Questo sebbene siano più di due anni che l'associazione denuncia continue minacce, come è testimoniato da un'intervista rilasciata alla Rai e dall'apertura di un'indagine ad ampio raggio da parte della questura di Roma.

Chiediamo a tutte le Istituzioni, locale e nazionali, di intervenire su queste vicende e di mettere in campo atti responsabili che pongano un freno al clima di violenza e di intolleranza, invece di perseguire irresponsabilmente la strada opposta, che sta portando ad una proliferazioni di atti che coniugano squadrismo e delinquenza comune ai danni dei cittadini immigrati e delle loro famiglie.
Associazione Dhuumcatu

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento


La tolleranza zero Cosa ci porta Babbo Natale per il 2011? Violenza razzista, intimidazioni e demagogia xenofoba. (12 Gennaio 2011)
L'associazione Dhuumcatu denuncia il clima di odio e di violenza razzista che sempre più chiaramente si avverte a Roma e che ha portato ad una serie incredibile di aggressioni ai danni di cittadini provenienti da paesi extracomunitari.

L'anno inizia con l'iniziativa del consigliere comunale del Pdl Federico Mollicone, che chiede l'intervento della polizia giudiziaria per mettere i sigilli al centro di preghiera islamico di piazza San Vito, all'Esquilino. Tra le motivazioni Molliconi specifica irresponsabilmente che il luogo di culto rappresenterebbe "una potenziale 'miccia' pericolosa alla luce dei recenti fatti verificati a danno della comunità cristiana a livello internazionale".
Parole prove di qualsivoglia riscontro, anche nelle informative del Ministero degli Interni a disposizione delle autorità e dei mezzi di informazione.

A questa dichiarazione segue una preoccupante serie di episodi di violenza razzista e di intimidazioni ai danno di cittadini immigrati che andiamo ad elencare:

Il 7 gennaio un uomo armato di pistola entra in un kebab di via Casilina, gestito da una famiglia originaria dell'India, e minaccia il proprietario per farsi consegnare del denaro. Al suo rifiuto cosparge il pavimento di liquido infiammabile e da fuoco al locale.

Il 9 gennaio alle 20.30 un furgone fa irruzione nella tenuta di Tor Cervara, dove da mesi l'associazione Dhuumcatu tenta, tra mille difficoltà, un esperimento che coniuga l'insediamento abitativo e la gestione una parte della tenuta agricola. Dal furgone escono degli uomini che dopo aver distrutto ogni cosa accoltellano il custode che, senza permesso di soggiorno, non può denunciare l'accaduto e si rifugia sanguinate presso i locali dell'associazione Dhuumcatu. Le due coltellate infertegli inzuppano completamente i suoi vestiti, attualmente nelle mani dell'associazione Dhu

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO!
AIUTATECI CONTRO L'INCENERITORE DI TREZZO NO ALL'AMPLIAMENTO
http://www.facebook.com/group.php?gid=106422328877

Mauro S. 12.01.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Verrà un giorno


In un giorno indefinito

passeggeremo leggeri

tra fiori e sassi

senza curarci del caldo

senza temere il freddo

senza bagnarci di pioggia

senza contare i minuti

Non ci saranno legami

ad affrettare i nostri passi

Non ci saranno orologi

a scandire i nostri ritmi

Cammineremo leggeri

forse correremo

o forse trascineremo lentamente i piedi

come più ci andrà

senza pensarci su

con la testa vuota di problemi

con il cuore aperto all'amore

Sarà bello pensare a sciocchezze

pensare a volubili dolcezze

Sarà bello ricostruire

e ritracciare

un domani tutto da inventare.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 12.01.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Gli inceneritori uccidono, il MoVimento 5 Stelle uccide gli inceneritori.


Gran bello slogan Grillo...non c'è proprio niente da dire ....davvero molto efficace per la propaganda del tuo movimento!

però io, se proprio devo essere onesto..."si lo so che di questi tempi è un optional ........ però io comincio a non vederci più molto chiaro sulle reali motivazioni che spingerebbero ad impedirne la realizzazione:

qualche anno fa, diciamo che "il terrore" dell'inceneritore", correva sul filo delle "nano particelle" il Professor Montanari e sua moglie, ve lo ricordate ancora si?


...un casino...addirittura fu anche fatta una raccolta fondi per riacquistare, uno speciale ed importantissimo microscopio, d'affidare al Professor Montanari ed alla sua gentile signora Professoressa Gatti a finche, potessero proseguire nei loro importantissimi studi sul preoccupante fenomeno ...mentre poi, spenti i riflettori sulla clamorosa scoperta....

solo grazie alla libertà che consente la rete....sappiamo tutti come in realtà è andata a finire....

sottratto nuovamente col raggiro il "nostro microscopio" a gli scienziati incaricati di studiare il nuovo fenomeno la "nano particella"..........l'OBLIO PIU' TOTALE....

ora, io non sono più sicuro se questi inceneritori di ultima generazione, creino davvero tutti questi problemi all'ambiente e alla salute di chi ci vive, una cosa è certa però, che se davvero li dovessero creare, a subirne le dirette conseguenze, saremo tutti quanti, anche quelli che stupidamente li realizzano e poi li gestiscono!!

GRILLO:
....disponibilità della Regione a reindirizzare i 3,3 milioni destinati verso nuove tecnologie...

Attenzione!! i verdi non ci sono più.....non è che state prendendo il loro posto?! l'importantissimo ruolo di mettersi tutte le volte di traverso, per impedire che alla fine i lavori vengano realizzati?!

DOMANDONE:

continua sotto

marco p., milano Commentatore certificato 12.01.11 22:55| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

A Belluno non piace la Padania

E la provincia chiede la secessione


Un'intera provincia, tra le più leghiste d'Italia col 35 per cento di consensi per il Carroccio, chiede di traslocare dal Veneto al Trentino Alto Adige, insieme a 500 comuni di confine.

Oltre 17.000 firme hanno costretto la giunta provinciale a pronunciarsi a favore del referendum, creando una pericolosa frattura all'interno della Lega nord che, al momento di votare, si è spaccata.

In barba al capo, Umberto Bossi, quello del federalismo o morte, i leghisti del profondo nord chiedono la secessione, e questa volta dal nord.

Lo smacco arriva proprio ora che il passaggio del federalismo fiscale in commissione bicamerale decide della vita e della morte del governo.

Un gioco tutto politico, una prova di fedeltà alla Lega, perché nel concreto il federalismo fiscale era e resta soprattutto una scatola vuota.

Se la Lega ci crede, i leghisti dimostrano di trovarlo uno spauracchio.

E puntano a quelle autonomie che i soldi li hanno già garantiti, portandosi dietro la voglia di autoderminazione che il partito, il più vecchio del Parlamento, predica ormai da troppo tempo … […]


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/12/belluno-chiede-lannessione-al-trentino/86070/

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento

“Vomito ergo sum”

roberto p. Commentatore certificato 12.01.11 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Anche oggi le notizie dei tg sono piene di "ottimismo" e "serenità"....tra B che dalla Germania insulta i magistrati e loda la linea di Marchionne e gli operai della Fiat che piangono per l'ennesimo affronto....Io sono contro gli inceneritori e li farei chiudere tutti...però , sinceramente, penso uno se ne potrebbe lasciare....potrebbe tornar utile per smaltire certi "rifiuti"....

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 12.01.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Taranto, allarme cozze alla diossina: rilevati valori altissimi


Valori di diossina ben oltre i limiti di legge, soprattutto su cozze e ostriche.

L’allarme viene da Taranto, lanciato dall’associazione onlus il Fondo antidiossina di Taranto che ha condotto analisi sul fondale del mar Piccolo di Taranto.

“Le analisi del fondo evidenziano anche differenze significative rispetto ai dati delle analisi compiute dalla Asl che hanno rilevato valori alti ma non così allarmanti”, spiega Alessandro Marescotti di Peacelink, che affianca il fondo antidiossina nella ricerca.

Marescotti sottolinea che l’allarme riguarda solo le coltivazioni che avvengono sul fondale perché “la diossina – spiega – non si scioglie in acqua ma si deposita sul fondo e quindi viene raccolta solo da quei molluschi che sono posati sul fondale.

E’ la prima volta che a Taranto si rileva lo sforamento dei limiti di legge della diossina”.


http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/taranto-allarme-cozze-diossina-709673/

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Congratulazioni a Di Pietro e all´ IDV per i referendum abrogativi approvati dalla Corte Constituzionale. Nessun villano deve riuscire a farla franca e scappare davanti alla giustizia.
Bene anche per quello sul nucleare. No all´ atomo adesso che la corsa dele rinnovabili è inarrestabile.
E l´ acqua che dire! logico che deve restare patrimonio pubblico, fuori le lobbi.
Tutti a votare!!

Amedeo Ravina Commentatore certificato 12.01.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Per Enrico Fusco 12.01.11 19:14;
geniale: lei parla di primo principioo della termodinamica e conclude cpon una verità assoluta Tutto si trasforma .... ma dimentica di dire in che cosa!!
Certo il gas caldo riscalda l'acqua in caldaia e si trasforma in vapore, che a sua volta fa girare il turbogeneratore che produce corrente elettrica. (anche qui ci sarebbe da dire perchè se si brucia il tal-quale il PC (potere calorifero) è talmente basso da doverci aggiungere spesso del petrolio o del gas per poter far funzionare l'impianto con una certa continuità (e con un rendimento disastroso)
Ma il fumo che esce dal camino lei se lo è dimenticato. Anche quello si trasforma: ... in piogge acide che sforacchiano i polmoni e poi se c'è del mercurio (situazione non remota) questo si trasforma in mercurio attivo, che si fissa sui polmoni con una affinità chimica eccezzionale= tumore ai polmoni assicurato, e poi il resto.
Mi faccia un solo piacere: le sue saccenze sballate se le tenga: a me non me le racconta: si dà il caso che io negli anni 80 ho costruito inceneritori (De bartolomeis di Bergamo/Lecco) e ho provato per primo in italia le torce al plasma: penso di saperne qualcosa...
cordialmente

Paolo Ruffatti 12.01.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Movimento operaio e sindacale - GERMANIA

L’esperienza sindacale della Germania, ossia dell’ex Repubblica Federale Tedesca, RFT , ruota attorno alla problematica della cogestione,

cardine della strategia post-bellica del sindacato della RFT, una strategia che lo stesso sindacato definisce come “cooperazione conflittuale” tra le forze sociali.

L’attenzione per il sindacato tedesco non è cresciuta solo in Italia.

L’attenzione per questa esperienza sta senz’altro nei processi di unificazione delle economie europee e negli stessi sforzi già a partire dalla metà degli anni Settanta dell’allora Commissione

Economica Europea ed oggi Unione Europea e Commissione Europea di creare le necessarie basi giuridiche, che portò già negli anni settanta al “ Libro Verde” sulla tema della “ cogestione dei lavoratori e la struttura delle società per azioni nella Cee”.

E’ proseguita, poi, negli anni Ottanta e Novanta producendo tutta una consistente dottrina, un corpus consistente del Diritto del Lavoro europeo e tutta la legislazione circa i modi, le forme, i tempi, ecc.

dell’informazione e consultazione dei lavoratori per la loro partecipazione all’impresa.
Già dietro al “Libro verde” si manifesta l’intenzione di trovare un’unica formula

giuridica ed organizzativa per le società operanti nei Paesi europei e questa formula era orientata alla struttura delle società per azioni tedesche che prevedeva lo sdoppiamento degli

organi di direzione in Organo di Controllo (Consiglio di Sorveglianza ) ed un Organo Direttivo.

Nell’Organo di Controllo di queste società dovrebbero entrare a far parte i rappresentanti del capitale assieme a quelli dei lavoratori, attraverso una procedura elettiva per quanto attiene i lavoratori.

Anche in Francia si è proceduto negli anni ...

continua qui:

http://www.resistenze.org/sito/te/po/ge/poge5b11.htm

*******************************

E' la risposta perche in Germania si sciopera poco e si guadagna di più.

saluti tedeschi


off topic

ORWELL 1984 - FACEBOOK
VIVA LE SPIE E I DELATORI
*******************************

Netturbini fannulloni alla gogna.
Emiliano pubblica le foto su Facebook.

«Fotografate i dipendenti che non lavorano».
Il sindaco esorta i cittadini a segnalare all’amministrazione comunale
i fannulloni in servizio nelle aziende municipalizzate.
E comincia postando l'immagine di tre netturbini fermi a chiacchierare.
Su Internet è subito boom di segnalazioni da parte di cittadini inferociti contro autisti,
operatori ecologici e vigili urbani.
*************************************************
Questo tipo, Sindaco di Bari, guadagna circa 9000 euro al mese
pagati dalle tasse dei cittadini e, a differenza dei netturbini da 1000-1200 euro al mese,
non deve rendere conto di quando arriva e di quando va via dal suo ufficio.
Non deve rendere conto dei favori clientelari, dei soldi pubblici sperperati per spese
di rappresentanza e che non sono sottoposti ad alcun controllo, dei soldi sperperati in lavori pubblici iniziati e mai terminati,
non subisce trattenute se si ammala.
Questo tipo, dal suo cretinissimo profilo di Facebook (merda per deficienti)
invita i cittadini a fare I DELATORI, a fare LE SPIE inviando foto rubate di persone
che riprendono fiato per qualche minuto mentre lavorano.

E QUEL CHE E' PEGGIO E' CHE CI SONO GLI IMBECILLI CHE GLI DANNO RETTA!
Sindaco di centrosinistra dei miei stivali!
Anche le bestie da soma ogni tanto si riposano, bevono un sorso d'acqua,
riprendono fiato e poi riprendono a lavorare.

Emiliano dovrebbe solo vergognarsi
e guardare la trave nel suo occhio anzichè il pulviscolo
nell'occhio degli altri.

Sindaco Emiliano, vai a farti friggere, tu, facebook, i tuoi contatti e le tue stronzate
VERGOGNATI! Bella sinistra di merda che abbiamo.
Non c'è proprio speranza!

p.s. Anche su questo blog compare la scritta di facebook: "piace a 2000"
ECCHISSENEFREGA?

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.11 22:06| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riduzione dei rifiuti, raccolta differenziata,
riciclaggio e bioessicazione


1. Riduzione dei rifiuti (Berlino, per fare un esempio, ha ridotto in sei mesi i rifiuti del 50%)

2. Raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale

3. Riciclo di quanto raccolto in modo differenziato

4. Quanto rimane di rifiuti dopo l’attuazione dei primi tre punti va inviato a impianti per una selezione meccanica delle tipologie dei rimanenti rifiuti indifferenziati.

La parte non riciclabile può essere trattata senza bruciarla con in impianti di bioessicazione.

5. In termini economici non conviene bruciare in presenza di una raccolta differenziata perchè:

- il legno può essere venduto alle aziende per farne truciolato

- il riciclaggio della carta rende più dell’energia che se ne può ricavare

- il riciclaggio della plastica è conveniente.

Occorrono 2/3 kg di petrolio per fare un kg di plastica.

6. La raccolta differenziata può arrivare al 70% dei rifiuti, i30% rimanente può ridursi al 15-20% dopo la bioessicazione.

Una quantità che è inferiore o equivale agli scarti degli inceneritori.

Ma si tratta di materiali inerti e non tossici
con minori spese di gestione ed impatti ambientali sanitari.

Se nel settore dei rifiuti non ci fossero le attuali realtà, per legge, di monopoli privati a totalità di capitale pubblico, ma
una reale liberalizzazione del mercato, la concorrenza tra le aziende avverrebbe sulla capacità di recupero e l’incenerimento
sarebbe superato.


http://www.beppegrillo.it/immagini/immagini/Le_alternative_agli_inceneritori.pdf

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Gli operai, orfani di una propria solidarieta’ internazionale, finiscono col concorrere con gli altri operai, di altri paesi, esattamente come la merce che producono.
La storica tragedia di una classe senza coscienza e senza organizzazione si riflette in questo scorcio di inizio secolo, opponendolo all’inizio di quello passato, cosi’ segnato e foriero di liberazione e rivoluzione.
Eppure, anche in questa situazione senza vie d’uscita, la “solita” talpa lavora per noi.
La trasformazione della stragrande maggioranza della forza lavoro in merce, contiene al suo interno la diffusione del “fenomeno naturale” della sua contrattazione mediante scioperi, e la formazione di una sterminata classe “senza nazione”.
2 elementi certi che costituiscono l’altra faccia della medaglia, meno conveniente ai padroni, piu’ conveniente al proletariato, ugualmente ineliminabile.
Anche questo, i padroni lo sanno.
Per questo si difendono con i loro metodi e sistemi, stati, polizie, uomini armati ed in tonaca.

Anche se in ritardo, ora tocca agli operai.
Marx non e’ superato a Mirafiori!

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Domani mattina, ore 9.30 al Tribunale di Velletri udienza preliminare per i 26 indagati del doppio termovalorizzatore di Colleferro.

Circa due anni orsono, i dirigenti dell'impianto ed alcuni tecnici furono arrestati con l'accusa, tra l'altro, di frode ai danni dello Stato e per aver bruciato ogni cosa possibile, facendola fraudolentemente passare per CDR.

Il doppio impianto di Colleferro venne realizzato un decennio fa dall'amministrazione Moffa (si, proprio lui) con la sotterranea complicità dell'opposizione contro il parere della ASL e di numerosi cittadini.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Le alternative agli inceneritori


Inceneritori, perché no

1. L’incenerimento dei rifiuti li trasforma in nanoparticelle tossiche e diossine

2. L’incenerimento necessita di sostanze come acqua, calce, bicarbonato che aumentano la massa iniziale dei rifiuti

3. Da una tonnellata di rifiuti vengono prodotti fumi e 300 kg di ceneri solide e altre sostanze.

- le ceneri solide vanno smaltite per legge in una
discarica per rifiuti tossici nocivi, rifiuti
estremamente più pericolosi delle vecchie discariche

- i fumi contengono 30 kg di ceneri volanti
cancerogene, 25 kg di gesso

- l’incenerimento produce 650 kg di acque inquinate da depurare

4. Le micro polveri (pm 2 fino a pm 0,1) derivanti
dall’incenerimento se inalate dai polmoni giungono al sangue in 60 secondi e in ogni altro organo in 60 minuti

5. Le patologie derivanti dall’inalazione sono: cancro, malformazioni fetali, Parkinson, Alzheimer, infarto e ictus.

Lo comprovano migliaia di lavori scientifici

6. Gli inceneritori, detti anche termovalorizzatori, sono stati finanziati con il 7% della bolletta dell’Enel associandoli
alle energie rinnovabili insieme ai rifiuti delle raffinerie di petrolio al carbone.
Senza tale tassa sarebbero diseconomici.

Nell’ultima Finanziaria è stato accordato il
finanziamento, ma solo agli inceneritori già costruiti

7. In Italia ci sono 51 inceneritori, sarebbe opportuno disporre di centraline che analizzino la concentrazione di micro polveri per ognuno di essi, insieme all’aumento delle malattie derivate sul territorio nel lungo periodo

8. I petrolieri, i costruttori di inceneritori e i partiti finanziati alla luce del sole da queste realtà economichesono gli unici beneficiari dell’incenerimento dei rifiuti

http://www.beppegrillo.it/immagini/immagini/Le_alternative_agli_inceneritori.pdf

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Noi dobbiamo lottare per:

Rapresentanti dei lavoratori nei consigli d'amministrazione delle imprese;

Questi devono essere in maggioranza;

Devono poter essere rimossi dal loro incarico in qualsiasi momento da parte dei lavoratori stessi.

*************

Altro che formare nuovi sindacati.

TONY .. Commentatore certificato 12.01.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Energia alternativa e risparmio energetico. Intervista al ricercatore Bertrand Piccard


Le fonti rinnovabili potrebbero già oggi dimezzare il consumo d'energia fossile. Ma ci vogliono le leggi, poiché gli uomini non agiscono su base volontaria e spesso confondono il prezzo con i costi.

Il cinquantaduenne psichiatra Bertrand Piccard è nipote del fisico Auguste Piccard, che nel 1931 salì nella stratosfera in una bolla di metallo, ed è figlio dell'oceanografo Jacques, che nel 1960 scese con il batiscafo a 10.916 metri di profondità. La sfida di Bertrand si chiama Project Solar Impulse: fare il giro del mondo con un aereo alimentato esclusivamente dal sole.

Signor Piccard, che cosa si è ripromesso per il 2011?
Il mio ultimo proposito risale a undici anni fa. Allora ebbi l'idea di produrre un velivolo senza carburante, capace di sorvolare il mondo. Nel 2010, con André Boschberg abbiamo raggiunto il primo obiettivo: un aereo senza carburante che vola di giorno e di notte.
Nessuna impresa dell'industria aerea o energetica vi ha sostenuto -ne è stupito?
La Storia insegna che le grandi svolte industriali non avvengono in aziende consolidate. Non sono le maggiori a sopravvivere nella storia dell'umanità, ma quelle che si adattano meglio alle nuove situazioni. La migliore auto elettrica sul mercato, Tesla, non è stata inventata da un costruttore di auto, ma da un miliardario internet statunitense. Anche i primi cellulari non sono stati scoperti dai produttori di telefoni tradizionali.
Cosa offre Solar Impulse alla vita quotidiana?
Dimostra che il potenziale dell'energia pulita è enorme se vogliamo ridurre il consumo di fonti fossili. Se venissero adottate in modo coerente dalla nostra società le tecnologie usate per Solar Impulse, potrebbero dimezzare già oggi il consumo di energie fossili.
Ma se la cosa è così semplice perché non la mettiamo in pratica?

CONTINUA QUI

http://avvertenze.aduc.it/articolo/energia+alternativa+risparmio+energetico+intervista_18606.php

Max Stirner Commentatore certificato 12.01.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Consulta, B. "Stop a processi? Sono totalmente indifferente"

E’ per questo che in questi anni s’è dato tanto da fare con lodi, lodini e lodetti, perché era indifferente e noi sempre a pensar male.

Ora però ce l’ha spiegato, ah che sollievo…!

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 21:37| 
 |
Rispondi al commento

A La7,la Lilly siliconata ha diretto l'incontro -scontro tra De Magistris e Gasparrone-one-one.

Gasparrone dagli "occhi di fuori",
con "la polpetta in bocca", e con la "micosi " alle unghie,
ha detto che ...
"è meglio accettare le condizioni di Marchionne perchè *E' questa la legge della GLOBALIZZAZIONE e della delocalizzazione, Bellezza!: si va dove il lavoro costa meno".

E siccome i parlamentari in Italia ci costano molto, DELOCALIZZIAMOLI!
facciamo la proprosta di IMPORTARE parlamentari a "basso costo" e più produttivi ed efficienti!

Perchè NO?

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.11 21:29| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Lovigio e non solo

"Gli operai non possono sperare di difendere i loro diritti e le condizioni di lavoro se prima non si liberano dal controllo degli apparati

sindacali e costruiscono propri organismi di lotta politica contro la classe dominante e il suoi governi.

Ma questo è proprio quello che i sindacati, i partiti di “opposizione” e dei loro seguaci tra la sinistra piccolo-borghese vogliono in ogni modo prevenire."

http://diciottobrumaio.blogspot.com/2010/12/il-collaborazionismo-sindacale-nella.html

*******************************

Il pezzo di sopra, inteso come sintesi, è a mio avviso il cardine di tutto il SISTEMA (paese e oserei dire mondiale).

Il meccanismo della rapresentanza, ancor peggio la nomina dei sindacalisti/politici dall'alto, ha fallito, ha fatto il suo tempo cosi a sinistra come a destra, estreme incluse!

DEMOCRAZIA DIRETTA e il METODO DEL CONSENSO sono il nostro futuro.

Questo è quello che penso io è il modo di tornare alla NATURALITA' delle cose, senza ideologie.

saluti comunisti

TONY .. Commentatore certificato 12.01.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento


“Quello algerino e tunisino sono governi che costituiscono un'importante presenza mediterranea anzitutto nella lotta al terrorismo” ha detto il ministro degli Esteri Frattini commentando la “rivolta del cous cous” cioè contro i rincari dei beni di prima necessità.
I giovani che hanno manifestato in queste ore sono stati definiti dal presidente tunisino Ben Ali “terroristi”. Vengono alla mente le recenti manifestazioni dei giovani italiani in difesa di una scuola pubblica accessibile anche a chi non ha i mezzi economici per sostenersi agli studi.
Secondo quanto riferisce la radio locale Kalimà la polizia ha eseguito dei blitz nelle case dei ragazzi sospettati di aver partecipato alle manifestazioni e ha utilizzato anche gas lacrimogeni. Forse gli stessi giovani tunisini delusi dalle promesse del governo Ben Ali e che guardano Nessma tv, la televisione satellitare tunisina acquisita per il 50% da Mediaset e da Quinta Communications, società di produzione di Tarak Ben Ammar, amico del presidente Berlusconi e socio anche del gruppo Fininvest.
Nell'agosto del 2009 il presidente Berlusconi si recò in visita a Tunisi e negli studi di Nessma tv promise, attraverso un'intervista-show, a tanti giovani migranti del Maghreb “casa, lavoro e istruzione” una volta arrivati in Italia. Banali coincidenze forse, ma quando le luci della pubblicità si spengono e si guarda con rabbia negli occhi il malessere di un'intera generazione occorre interrogarsi sulle cause e trovare soluzioni comuni. I ragazzi tunisini, algerini, italiani, greci... e i volti di cartapesta degli uomini di potere che dicono di rappresentarli.


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 21:22| 
 |
Rispondi al commento


Home | Articoli | Società | Tunisi-Roma. Quei giovani a “futuro zero” chiamati terroristi Tunisi-Roma. Quei giovani a “futuro zero” chiamati terroristi
Scritto da DirittiDistorti
Martedì 11 Gennaio 2011 16:37
Di Antonella De Biasi - Qualche giorno fa un ragazzo di 26 anni, laureato e senza lavoro, si è tolto la vita in Tunisia. Si è dato fuoco per protesta, costretto a fare l'ambulante si è visto sequestrare la merce perché privo di licenza. Dal gesto disperato di quel giovane sono partite a dicembre le proteste che stanno infiammando la Tunisia e la vicina Algeria.
Mesi fa anche in Italia un caso, analogo, di un giovane che si suicida perché perde il lavoro. E così i temi della mancanza di prospettive economiche e di una generazione definita “a futuro zero” non hanno più confini. Sono dentro e fuori la fortezza Europa.
A Kasserine, città a 300 km da Tunisi, sta protestando l'associazione degli avvocati. Gli ospedali sono in difficoltà perché i feriti hanno superato quota 60 per le rivolte degli ultimi giorni. A sedare la fame di giustizia sociale in Tunisia c'erano i poliziotti in assetto antisommossa. Adesso la polizia è stata ritirata, sostituita dall'esercito. Ma la tensione resta alta. Le scuole e le università sono state chiuse.
Si punta il dito sulla corruzione della famiglia di Zin el-Abidin Ben Ali, il 75enne presidente tunisino al potere dal 1987. I giornalisti dell'opposizione stanno organizzando per le prossime ore una manifestazione di protesta in segno di solidarietà con i disoccupati di Sidi Bouzid e delle altre città del paese nordafricano. Intanto la polizia in queste ore ha circondato il sindacato dei giornalisti di Tunisi per evitare che questi manifestino contro il governo.
La stampa ufficiale tace mentre le cronache degli scontri si susseguono attraverso la rete. Il computo ufficiale parla di 18 morti, ma secondo l'Ugtt, il principale sindacato nazionale, si arriverebbe a 50 soltanto nella zona di Kasserine.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

ennesima figura di merda del sanatorio gasparri su la7!

mi piacerebbe conoscere di persona chi lo ha votato, sto esempio di politico....


gli inceneritori fanno venire i tumori anche se cancronesi dice il contrario vergogna a chi continua a sostenere gli inceneritori

matteo il pramsan 1993 12.01.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di rifiuti da incenerire....
berlusconi è ancora vivo?
.

cimbro mancino Commentatore certificato 12.01.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

sono il frutto di quei lunghi anni in cui tanti colleghi sindacalisti e sono morti in condizioni terribili per iniziare il cammino che ha portato al testo unico sulla sicurezza'.
Forse Santopietro dimentica di sottolineare che il testo unico è sotto il mirino del governo ormai da anni e che il petrolchimico è ancora sulle pagine dei giornali il rischio di incidenti gravissimi, l'ultimo nel novembre scorso.
La prossima udienza del processo è convocata per martedì prossimo.
( )

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Ancora oggi, l'area denominata Laghi di Mantova e Polo Chimico è inserita nell'elenco dei siti contaminati di interesse nazionale ma risulta ancora bonificato lo 0%.
E' necessario sottolinearlo perché nelle battaglie che riguardano la mancata applicazione di norme sulla sicurezza sul lavoro, non si può non considerare l'inquinamento ambientale delle zone limitrofe ai poli industriali.
In questo caso il rischio di morte e malattie collegate all'esposizione da fibre tossiche riguarda, infatti, anche gli abitanti dei quartieri intorno alla fabbrica, Frassino e Virgiliana, che rischiano di ammalarsi di sarcoma ai tessuti molli con una probabilità 30 volte più elevata rispetto agli abitanti del centro urbano.
E' infatti proprio dal caso delle famiglie, da chi era entrato in contatto con l'amianto in casa, che è partita l'udienza di ieri.
Una sessantina tra famiglie, istituzioni e sindacati, si sono costituiti parti civili, alcuni ex operai sopravvissuti a quegli anni, hanno raccontato come si viveva in quegli anni nella fabbrica.
Hanno raccontato, ad esempio, di visite mediche rassicuranti dei colleghi cui seguiva però, in caso di morte, la consegna delle radiografie.
Hanno raccontato di colleghi morti a quarant'anni, di operai addetti alle caldaie, i presunti 'fortunati' perché lavorano al chiuso, nei posti più sicuri e invece si sono spenti di morti lente e dolorose come quelle da mesotelioma e malattie asbesto correlate.
Ai microfoni di Radio Città Aperta questa mattina Gerardino Santopietro, della segreteria della Filcem Cgil di Mantova, nel ricostruire le tappe che hanno portato all'inizio del processo, ha sottolineato come le battaglie sindacali di quegli anni abbiano contribuito al miglioramento, oggi, delle condizioni di lavoro, rivelando forse un atteggiamento troppo indulgente verso le attuali politiche aziendali: “Le condizioni di lavoro di cui godo oggi - dice il sindacalista che è anche operaio del petrolchimico- (2)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 21:01| 
 |
Rispondi al commento


19 anni di veleni… Al via il maxiprocesso contro Montedison

Francesca Mannocchi, Radio Città Aperta

12-01-2011/12:44 --- Dopo otto anni di indagini si è aperto a Mantova uno dei processi più attesi degli ultimi anni, quello che riguarda il polo petrolchimico ex Montedison del capoluogo lombardo.
Sul banco degli imputati dodici tra ex manager e ex direttori di stabilimento, in un periodo di tempo che va dal 1970 al 1989, tutti accusati di omicidio colposo per la morte di 72 operai e per omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro.
Gli operai del petrolchimico lavoravano a contatto con benzene, amianto e stirene, tutte sostanze altamente tossiche che provocano cancro al pancreas, mesotelioma pleurico, tumori al polmone e leucemie.
L'inchiesta ha preso avvio da uno studio dell'epidemiologo Paolo Ricci (della Asl di Mantova) e da un esposto dei consiglieri regionali Carlo Monguzzi e Giuseppe Torri. Nell'analisi, Ricci mette a paragone i lavoratori dello stabilimento con il complesso della popolazione italiana, sulla base dell'effetto lavoratore sano, evidenziando come chi lavora non dovrebbe ammalarsi più del resto di una popolazione media comprensiva degli anziani.
Naturalmente i dati mettono in luce tutt'altro.
In più dal 2001 sono iniziate le perquisizioni della sede centrale ex Montedison di Milano e sono stati sequestrati centinaia di documenti che denunciano le carenze dell'impiantistica.
Il polo petrolchimico di Mantova fu costruito nel 1957 in una delle tre anse che il fiume Mancio forma intorno alla città. Oggi produce plastiche e fibre sintetiche, ma fino all'inizio degli anni novanta era attivo anche un impianto cloro-soda a mercurio. Le materie prime arrivavano su navi fluviali direttamente dal petrolchimico di Marghera. Nel corso di quei lunghi anni mercurio e idrocarburi hanno continuato ad accumularsi nel terreno e nelle acque di falda. (1)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Roma. I precari irrompono al Teatro Eliseo e l'attore Paolo Poli li appoggia

Blitz di precari ieri sera al teatro Eliseo di Roma, in occasione della prima del nuovo spettacolo di Paolo Poli. Al grido di “Veniamo in pace”, una cinquantina tra ricercatori della rete 29 aprile e lavoratori dello spettacolo e della cultura del movimento 0.3 hanno “occupato” simbolicamente il teatro per quindici minuti, con il beneplacito di Poli e del direttore Monaci, spiegando al pubblico i motivi della loro protesta: il massacro della cultura e dell'università pubblica.
Grande Paolo

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WATER_CRHISANTEMUS
(pianta officinale)
per chi è privo di ambizione ma desidera apparire superiore agli altri , il tipo gigante cresce spontaneamente nelle radure che si creano in prossimità di un inceneritore.
.

cimbro mancino Commentatore certificato 12.01.11 20:50| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI:
MARCHIONNE, SE GLI OPERAI NON SI METTONO A 90 GRADI, FA' BENE A TRASLOCARE!

UN OPERAIO DELLA FIAT (a caso):
brutto nano di merda cocainomane viagrato con le scarpe con il rialzo perchè sei alto come un tappo di vino avariato, che sparissi dalla faccia della terra tu e tutti i tuoi parenti!
tutti i soldi che hai rubato al popolo italiano dovresti spenderli in medicine contro le più gravi malattie presenti sulla terra.
che tu possa bruciare all'inferno insieme a tutti i tuoi ministri ed a tutti quelli che ti hanno votato.
tu e tutti i tuoi ministri, comprese quelle troie che ti hanno allargato le gambe per ottenere una poltrona con cetriolo incorporato dovreste passate il resto della vostra schifosa vita su di una sedia a rotelle con badante rumena incazzata che vi pulisce il culo con la carta vetro e vi infila la supposta con la pressa da 150 tonnellate!

persona che intervisti, risposta che trovi!

ps: gasparri, mi ha detto un amico che gli ricordi un ramarro appena schiacciato da uno schiacciasassi!


Qual'è la differenza tra un inceneritore e un impianto di riciclo tipo Vedelago ?
Ecco i dati:

L'inceneritore
Costo impianto 200 milioni di euro
Contributo CIP6 400 milioni di euro
Rifiuti bruciati 220.000 tonnellate l'anno
Il costo dell'impianto è pagato dai cittadini con le tariffe della tassa sui rifiuti. Per pagare l'inceneritore di Malagrotta sono state raddoppiate le tariffe della tassa sui rifiuti.
Il contributo CIP6 è pagato dai cittadini e dalle imprese con le bollette dell'energia elettrica.

L'impianto di riciclo tipo Vedelago
Costo impianto 5 milioni di euro
Contributo CIP6 zero
Costo di conferimento zero
Rifiuti riciclati 60.000 tonnellate l'anno
I comuni conferiscono a costi zero, grazie al contributo CONAI.
I cittadini godono di un'ambiente pulito, di tariffe e bollette meno salate.

E' fin troppo facile capire perchè insistono con gli inceneritori speculando sulla salute della gente. Lo capirebbe anche un leghista!

Se volete approfondire l'argomento qui di seguito un articolo interessante:
http://www.questotrentino.it/qt/?aid=11382

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.11 20:42| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

-Anni fa sono state fatte leggi per permettere agli industriali di investire all'estero i soldi presi da qui. E tutti i pecoroni l'hanno permesso
-Poi sono state fatte leggi per permettere agli industriali di fare contratti a tempo determinato, e come pecoroni siete stati zitti.
-Poi avete votato Berlusconi con la scusa che coi soldi che aveva lo faceva per noi.
-Ora, che non avete speranze, scendete in piazza a piangere miseria.

Non è piangendo che risolverete il problema.

Mi auguro almeno che, giunti alla disperazione, non vi suicidiate uccidendo la vostra famiglia, come sembra andare di moda.
Avete colpe, si, ma sono le stesse che hanno avuto quelli che sono stati vittime di VAnna MArchi.
I colpevoli sono altri.
Sono altri che devono pagare.
Quelli che oggi ridono, domani piangeranno, disse qualcuno.
Speriamo!!!

Sin Miedo 12.01.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

tra poco su LA7 da lilli gruber
per l'IDV de magistri,
per il PDL gasparri!

e bravo tonino di pietro,
ti piace vincere facile, vero?

il Mandi Commentatore certificato 12.01.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

L’illegittimo impedimento
Gennaio 12, 2011 on 11:40 am | In Politica | No Comments
Tutti pronti al verdetto sull’ultima legge padronale chiamata “legittimo impedimento”?

Dunque: se la Corte boccia, è comunista e golpista. Ghedini si rimette al lavoro.E il suo principale minaccia sfracelli di piazza.

Se promuove, sia pure con pilatesche riserve, ritorna autorevole e incontestabile, mentre chi ha parlato di legge su misura è comunista e golpista e deve come minimo chiedere scusa al popolo italiano e al suo grande leader. In entrambi i casi, i processi al legittimo impedito sono chiari atti di comunismo golpista. E come tali vanno sempre ricordati e condannati.

E chi eccepisce che, quale che sia il giudizio dei Quindici, una nuova legge fatta apposta, come tante altre in passato, per bloccare dei processi penali in corso a carico di chi esercita una funzione pubblica, è in sé una violazione del principio di uguaglianza e del dovere di trasparenza? Ovvio: è un antitaliano, tendenzialmente comunista, animato da odio e invidia di classe, che non si rassegna all’esito delle elezioni e non rispetta la volontà del popolo sovrano.

Il guaio è che molti ci credono
Piero Ricca

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Un inceneritore di rifiuti e' esattamente come una pistola carica che ti spara, e tu muori! Il termosmerdatore anche ti spara, ma la pallottola va immaginata come lentissima e penetrantissima, diciamo che ti colpisce dopo 10 anni, con un tumore, e tu muori!La differenza e' che la pistola ne ammazza magari uno o due, il termofarneticatore, centinaia, migliaia,la domanda e' come si fa a non morire di tumore?
Matematicamente impossibile! Fra qualche anno, sara' come una pandemia, quasi come prendere il raffreddore.

Sikuro Nondura 12.01.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento

PER CORROBORARE QUELLO CHE HO SCRITTO NEL PRECEDENTE COMMENTO:

"...(...)Però se gli operai di Lombardia, Veneto PIEMONTE e dintorni NON AVESSERO VOTATO BERLUSCONI più di tanto, Prodi avrebbe vinto con un margine migliore. La maggioranza di operai, pensionati e disoccupati del Nord hanno infatti SCELTO IL CENTRODESTRA. È uno degli aspetti più forti della ricerca elaborata dalla Swg che con l’Ires- Cgil sta lavorando a un’indagine più ampia, a cui collabora l’Istituto Cattaneo, forse la più grande ricerca sul lavoro degli ultimi 30 anni. Settemila interviste su un campione rappresentativo di tutto il lavoro e di tutti i lavori..."

Senza contare le politiche del lavoro del passato governo (Berlusconi)a cominciare dal tentativo di rendere più facili i licenziamenti, o le urla e gli strepiti di ministri e sottosegretari quando si trattava di prendere di petto il problema delle retribuzioni e del potere d’acquisto. Per non parlare dell’elogio della flessibilità portato alle estreme conseguenze (leggi precariato). Eppure l’operaio del Nord ha di nuovo scelto il centrodestra.

....

Dio mio....godrò come un riccio quando tutti quelli che hanno votato Berlusconi si ritroveranno con le pezze al culo...e quello che è più micidiale è che si sono dati la zappa sui piedi DA SOLI!

Dino Colombo Commentatore certificato 12.01.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

6 miliardi di euro evasi … 5.595 cittadini e 133 società italiane nella “lista Falciani”, che prende nome da Hervé Falciani, dipendente infedele della banca inglese Hsbc (a Ginevra) scappato con l'elenco dei clienti con conti depositati nella banca svizzera (127 mila schede di conti correnti), lista poi ceduta alle autorità francesi.
Sono già 700 gli indagati per “evasione fiscale” dalla Procura di Roma … e la lista è in continuo aggiornamento! Tra i vari nomi compare anche Valentino Garavani, Amanda Sandrelli, Stefania Sandrelli, Renato Balestra, Elisabetta Gregoraci, Gianni Bulgari, Cesare Pambianchi, Carlo Mazzieri, Camilla Crociani in Borbone, Sergio Leone e Pino Lancetti (questi ultimi due sono deceduti) solo per citarne alcuni … nella lista delle tante società Italiane appare anche un conto intestato a Telespazio, la società di Finmeccanica che si occupa di sistemi satellitari.
Mentre molti, sembra invece abbiano già regolarizzato le loro posizioni pendenti, grazie alla leggina dello scudo fiscale tanto voluta dal nostro caro premier Silvio Berlusconi (e votata anche dai suoi alleati del PDmenoelle e UDC).

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.11 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non smetterò mai di raccomandare a tutti di stare attentissimi al problema inceneritori, non tanto per le cose che dite ed affermate continuamente anche in questo post, ma PER UN PERICOLO BEN MAGGIORE: io sono riuscito a bloccare con l'aiuto di due sindaci del Veneto la costruzione dei PIROLIZZATORI AL PLASMA, che la Lega nord sta sponsorizzando in tutta Italia; Galan, allora governatore del Veneto, stava dando la VIA a quello di Montebelluna (TV) , che volevano costruire con contratto firmato dal sindaco precedente, leghista, tal Zaffaina.

UNA "VIA" da dare SENZA AVERE I DATI DELLE EMISSIONI !!.

E veniamo al punto: questi si chiamano "termovalorizzatori" con una modifica di Berlusconi alla legge esistente per ammettere al Cip 6 tutto ciò che produce cancro, facendo confusione tra inceneritori, pirolizzatori e combustori a bassa temperatura.

I"termovalorizzatori al plasma" sono macchine mille volte più micidiali dei semplici inceneritori, che producono solo diossine (!!!).
Queste macchine di morte invece, portando tutto a temperature altissime, dissociano tutto, anche la diossina (e loro fanno pubblicità su questo fatto, per imbonire i fessacchiotti), ma producono enormi quantità di gas che si ottiene ricombinando le tonnellate di azoto dell'aria con idrogeno e odssigeno, ottenendo i famosi composti complessi di azoto, noti come gli NOx (quelli che vengono prodotti dalle marmitte catalitiche, in ragione di pochi milligr. Questi ne producono decine di tonnellate all'ora.
Chiesi a questi criminali come pensavano di abbattere questi gas e mi dissero candidamente che non ci avevano ancora pensato e gli unici impianti in costruzione erano in Laos, Cambogia, Corea, dove se la gente muore come le mosche , la notizia non arriva ai giornali.
In America (progettisti) non esiste neanche un impianto pilota.... un po' come le centrali EPR, che quei cialtroni dei francesi non sono capaci di costruire, ma intanto le hanno vendute a Berlusconi... e paga Pantalone!

Paolo Ruffatti 12.01.11 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Dura replica della Cgil e dei partiti d'opposizione al premier. Secono lui, nel caso in cui vinca il no a Mirafiori, "le imprese e gli imprenditori avrebbero buone motivazioni per spostarsi in altri Paesi"

.....

Ecco come parla UNO CON LA PANCIA PIENA E CHE NON SA NEMMENO LONTANAMENTE COS'E' FARE GLI INTERESSI DEI LAVORATORI.

E pensare che migliaia di operai in Piemonte gli hanno dato PURE IL VOTO a questo scempio di individuo!

SOffro da morire per i lavoratori che non lo hanno votato...MA A QUELLI CHE LO HANNO VOTATO dico (facendo pure il gesto dell'ombrello) TIE'...BEN VI STA...GODETEVELO ADESSO!

Dino Colombo Commentatore certificato 12.01.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

COME SI ESTRINSECA LA “LOTTA DI CLASSE”.

SETTE MILIARDI e SEICENTOMILA euro: è questa la cifra che lo Stato italiano, tramite finanziamenti, ha erogato alla Fiat tra il 1977 e il 2009.
Il dato proviene da Giuseppe Bortolussi, segretario degli artigiani e dei piccoli imprenditori della Cgia di Mestre.
Sotto il Link:
http://www.libero-news.it/news/518461/Cgia_Mestre___Lo_Stato_ha_dato_alla_Fiat_____miliardi_di_euro_.html
I maggiori contribuenti sotto forma di tasse in Italia,sono i Lavoratori e pensionati (ultimo dato del 2009,è l’85% delle tasse pagate sono di costoro)i ricchi sanno come evadere il fisco.
Ora questi contributi Statali a Fiat per ammodernamenti impianti,casse integrazioni,ecc.,sono degli stessi Lavoratori e Pensionati(ex Lavoratori)
Cioè,i signori Industriali,hanno costruito la loro fortuna sulla forza-lavoro dei salariati Fiat,ammodernato gli impianti con le tasse dei Lavoratori,pagato la cassaintegrazione con le tasse dei lavoratori,e in ultimo la beffa.
O voti sì (e lavori,chissà,o a casa)
Insomma con tutti questi soldi spesi e guadagnati da Fiat(grazie ai Lavoratori)i lavoratori,erano tutti ricchissimi se “giuridicamente” le fabbriche erano di loro proprietà.
Cornuti e mazziati.
P.S.
“Voi inorridite perché noi vogliamo eliminare la proprietà privata.
Ma nella vostra società esistente la proprietà privata è abolita per i nove decimi dei suoi membri; anzi, essa esiste proprio in quanto non esiste per quei nove decimi.
Voi ci rimproverate dunque di voler abolire una proprietà che ha per condizione necessaria la mancanza di proprietà per la stragrande maggioranza della società.
(Marx-Engels, MANIFESTO DEL PARTITO COMUNISTA – 1848)
-
http://www.filosofico.net/100talleri/schiavitu.html

Lovigio II (na) Commentatore certificato 12.01.11 19:51| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi: "Fiat pensa all'addio. Fa bene."

Ohhhhhh, il nano di Arcore mostra di nuovo il suo vero volto. Finalmente si palesa per quello che è la sua vera missione politica, ossia: Svendere l'Italia!
Dopo 3 lustri di governo durante i quali ha creato una macelleria sociale, distrutto lo Stato, svenduto Alitalia, ora si appresta a fare spallucce davanti al disastro Fiat, la quale non godra' di una legge privilegiata - e meno male - tipo la Gasparri o qualche altro condono fiscale confezionato ad hoc.
I lavoratori? Chissenefrega.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 12.01.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Maiale alla diossina
Pollo alla diossina;
Cozze alla diossina;
Insalata alla diossina;
Patate alla diossina;
Vitello alla diossina;
Latte alla diossina;
E per dessert, MACEDONIA ALLA DIOSSINA PER TUTTI

Tonj Coccjo 12.01.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

però!

tra il post precedente, quello su minchionne, ehm, marchionne
e quello attuale, sugli inceneritori......

ma non si potrebbe buttare il post precedente in quello attuale?

il Mandi Commentatore certificato 12.01.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Produrre meno rifiuti

ENRICO RICUPITO Commentatore certificato 12.01.11 19:40| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI A BERLINO

SILVIO: Angela dove sono le Escort?
ANGELA: Escort?
SILVIO: Si Escort. Donno.
ANGELA: Silvio da noi queste donne vengono chiamate ..................

marco k. Commentatore certificato 12.01.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani avete votato Berlusconi?
Siiii ...non avete capito un cazzo!
Avete sentito cosa ha detto dei lavoratori Fiat?
Avete sentito cosa ha detto dei magistrati ?
Avete sentito cosa ha detto degli Industriali con le pezze al culo?
La fogna ha parlato dalla germania... e gli italiani continueranno a votarlo!
Che schifo di paese!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 12.01.11 19:34| 
 |
Rispondi al commento

prima al tg3 hanno intervistato un tizio con una bancarella che era d'accordo con il piano fiat.
dai capelli in su e' tutta testa, e' d'accordo con l'impoverimento dei suoi clienti, poi casomai si lamentera' pure che vende sempre meno.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 12.01.11 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che alla fine i lavoratori Fiat non voteranno per il si a Marcio.....nne.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 12.01.11 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERLUSCONI DALLA MERKEL

ANGELA: Guten Tag Silvio
SILVIO: Bunga bunga kukku
ANGELA: Wie geht es dir Silvio? (come va Silvio?)
SILVIO: Bunga bunga kukku
ANGELA: Aufwiedersehn Silvio
SILVIO: Bunga bunga kukku

marco k. Commentatore certificato 12.01.11 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Dottoressa gentilini. Lei è ONCOLOGA. Non TUTTOLOGA. L'uso che si fa degli inceneritori oggi è sbagliato. Ma lanciare il messaggio come lo fa lei lo è altrettanto! Ho notato che ultimamente ha criticato Saviano quando si è messo a parlare di rifiuti.Fra le tecnologie di smaltimento l'inceneritore è da contemplare perchè a rifiuti zero non si può arrivare!! Si chiama punto UTOPIA che piace a tutti ma non esiste. Come intende eliminare i residui a valle della raccolta differenziata? Le campagne di informazione vanno fatte in maniera completa e soprattutto da competenti in materia. Lei fa bene a battersi se ci crede e la stimo per questo ma il suo atteggiamento secondo me non è producente.
Si crea qualunquismo e ignoranza e dalla parte della ragione si passa a quella del torto! Beppegrillo.it ha un potere comunicativo incredibile e il suo messaggio arriva a molti come un tempo arrivava quello di Montanari che come lei possedeva tante informazioni ma non una visione di insieme del problema adeguata. Il messaggio che la gente capta è il seguente : INCENERITORI = MORTE. Alcune persone pensano che le discariche siano meglio degli inceneritori grazie alle vostre campagne di informazione!! (questo è vero se si considerano i vecchi inceneritori ma ha dato un occhiata ai nuovi valori emissivi?).Montanari diceva che non bisogna dimenticare il primo principio della termodinamica "nulla si crea ne si distrugge" ma dimenticava che il principio dice anche "TUTTO SI TRASFOTMA"!La linea fumi in un inceneritore moderno fa questo, trasforma! L'inceneritore messo alla fine della filiera di trattamento non è da screditare! Spero che seguirete il mio consiglio perchè mentendo si genera ancora più confusione che porta ad ignoranza e i non addetti ai lavori non sanno più a chi credere e così sono costretti a guardare di salvarsi loro per primi tenendo conto solo dei loro interessi!
Spero che leggerà il mio messaggio. Saluti.
Enrico

Enrico Fusco 12.01.11 19:14| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tre voti per l’estate: acqua, nucleare e legittimo impedimento. Tre referendum faranno un quorum?

La Corte Costituzionale ha detto sì ai referendum sul ‘legittimo impedimento’, due sull’acqua e uno sul nucleare.

A inizio estate, quindi, si voterà per decidere l’abrogazione o meno dello scudo per il premier Silvio Berlusconi (domani al vaglio della stessa Consulta per la legittimità costituzionale), della legge sulla privatizzazione dell’acqua e sul ritorno al nucleare. […]


http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/referendum-acqua-nucleare-legittimo-impedimento-709424/

silvanetta* . Commentatore certificato 12.01.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho appreso una grande notizia: il BIOREATTORE, previsto a confine del Parco Agricolo Sud Milano tra Lacchiarella (MI) e Giussago (PV), E' STATO BLOCCATO per irregolarità progettuali rilevate da un Comitato di cittadini a cui attivisti del M5* han dato supporto nell'azione di denuncia.
Pochi ma decisi guerrieri che han lavorato intensamente con grande trasparenza, coinvolgendo associazioni (tra cui il WWF), popolazione (raccogliendo oltre 5000 firme) e riuscendo ad unire in un unico obiettivo ben 23 Amministrazioni Pubbliche di diversa estrazione politica per la tutela dell'area e dei residenti, sino a portare in Regione Lombardia un'interpellanza contro cui nulla A2A (nella figura della propria società Ecodeco di cui il sindaco del Comune di Giussago è dipendente) e le lobby legate all'affare rifiuti han potuto fare!!!
La spinta decisiva all'azione è stato il WEB... Grazie ad un'attenta analisi delle norme comunitarie si è appurato, tramite Google Earth, che le distanze minime previste in 500 metri dal centro abitato (una follia!!!) erano inferiori e che i progetti già ideliberati erano falsati da una diversa scala (mi ricorda qualcosa a proposito della TAV), essendo in realtà di 366 metri come da rilievi topografici richiesti in Regione!
Insomma, una chiara dimostrazione di quel che pochi cittadini attivi e partecipi possono compiere lavorando insieme per il Bene Comune, senza pregiudizi ed interessi di parte, nel pieno rispetto dei principi adottati dal progetto M5* che intendiamo perseguire!!!
Qui http://www.comune.lacchiarella.mi.it/Bioreattore/Riesame%20regione.pdf il documento pubblicato sul sito del Comune di Lacchiarella.

Antonio Adamo 12.01.11 18:48| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Viviana e non solo.

FIAT

Causa impegni non son riuscito a commentare.

“E perché vuole far produrre suv invendibili e antistorici?”

E’ un mercato dove la fiat entrerebbe in ritardo, ma comunque esiste. E’ rivolto alle fasce di reddito medioalte che non hanno problemi del caro benzina.

Basta vedere le case tedesche. Non la considero una mossa sbagliata, anzi il ritardo è notevole. Certo che non deve diventare l’esclusiva della fiat, ovvio!
(la x3, x5, x6) che acquisì il know-how dalla land rover.

“ Marchionne ha già deciso di abbandonare l’italia”

No, penso di no. Altrimenti l’avrebbe già fatto. Lui vuole investire in Italia e entrare in quei mercati (come sopra). E’ un fatto di convenienza e di opportunità del mercato che la fiat ha lasciato vuoto.

“La fiat non ha problemi di produttività, anzi sono tutti in cassa integrazione. Ha problemi di vendite. Perché quindi Marchionne fa tutto questo casino?”

Si, ha problemi di vendite e vede i SUV come un opportunità per allargare la quota di mercato. Marchionne è un manipolatore. Se ha deciso di investire in Italia lo farà comunque.

Il suo è solo un giochino. Si pensi alle commesse statali dei SUV, guardia forestale, carabinieri, pompieri …, che di questi mezzi ne hanno bisogno, e anche molti.

Questo produce un immagine notevole al prodotto, il mercato privato si comporterà di conseguenza. Non producendo in Italia, lo Stato potrebbe non comprare i suddetti veicoli. Lui lo sa, i lavoratori un po’ meno.

*

FUNZIONA COSI:

La fiat decide di entrare in un nuovo mercato, i SUV. Prima non aveva quest’opportunità, le mancava il know-how.

Per farlo deve investire, ovvio. Decide di sfruttare l’occasione: “Io investo comunque, ma mi chiedo se potessi trarne un beneficio ulteriore, per esempio rispetto ai lavoratori.

Se investo e basta, i lavoratori vedono che non ci sono problemi e magari chiedono qualcosa in più.

(continua)


Il MERDOVANO ha finito di fare il cristere. Ha ripreso la difesa ad oltranza della LEGA LADRONA.Pistolotto vai su GOOGLE e digita: AGIRE INSIEME LEGA FEDERALE. Lì capirai cosa pensano ex leghisti.

ANTI LEGA (nosecess.), Reggio E. Commentatore certificato 12.01.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai beppe cambia il nome al movimento.. non + 5 styelle ma ITALIA-UNITA.. e così freghi berlusconi col suo nuovo partito.. lui Italia noi Italia unita

rob m., como Commentatore certificato 12.01.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

1816 dalla Germania:
Se al referendum di mirafiori passa il no, gli industriali, fanno bene ad andarsene dall' italia.
Tanto, lui, le sue auto blu, le fa comperare in Germania E LE FA PAGARE A NOI!!!!!!!!

antonio d., carrara Commentatore certificato 12.01.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente inceneritori e termovalorizzatori fanno dei danni ma anche gli ex comunisti BOSSI e MARONI fanno la loro parte.

ANTI LEGA (nosecess.), Reggio E. Commentatore certificato 12.01.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il Progetto Rebeldía sceglie come sempre la trasparenza e annuncia in anticipo le proprie mosse. Il rischio oggi per la città e per l'incolumità dei manifestanti che decideranno di difendere Rebeldia, è infatti l'annunciata presenza di numerosi reparti anti-sommossa che in troppe occasioni si sono distinti in colpi di testa "sulle teste" dei manifestanti.

Di questo grave clima, alimentato dalle facili speculazioni dell'estrema destra, il responsabile politico è uno e uno soltanto: il sindaco Marco Filippeschi. A lui chiediamo ancora una volta di ripensarci, di fare un passo indietro e riaprire un vero percorso, evitando di ferire la partecipazione democratica in città.

Rilanciamo pertanto il presidio in via Battisti di tutto il mondo democratico cittadino, perché se il Comune sgombera le associazioni, la città risponde con la presenza di centinaia di corpi di uomini e donne e con le pratiche di partecipazione.

Il 15 gennaio alle ore 7:30, difendi Rebeldia

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento


Pisa. Appello contro sgombero Rebeldia! Sgomberano 31 associazioni? Il 15 gennaio tutti a Rebeldía (12 Gennaio 2011)
Alle 9 del 15 gennaio l'ufficiale giudiziario tornerà a Rebeldía per tentare il secondo accesso. Dopo l'appello del 28 dicembre, giorno in cui moltissimi hanno preso parte al presidio organizzato per scongiurare uno sgombero senza alternative, anche oggi rinnoviamo a tutti - partiti, sindacati, associazioni, gruppi, cittadini - l'appello ad essere presenti.

Più siamo, meno possibilità ci sono di una soluzione violenta, nonostante le gravi pressioni della proprietà, che fa capo al Comune e al Sindaco, che al contrario non sono affatto spaventati dal far ricorso alla forza pubblica, invece di procedere ad una soluzione pacifica e politica alla questione della sede per le associazioni.

Confidiamo nella solidarietà e nella vicinanza delle tantissime persone che in tutti questi anni hanno sostenuto con forza le istanze del Progetto Rebeldía, consapevoli che andiamo verso una giornata di grande partecipazione democratica, in difesa di uno spazio di socialità e cultura aperto a tutta la cittadinanza, per dare una risposta di civiltà. La nostra richiesta alle istituzioni è che si assumano la loro responsabilità e che riaprano il dialogo, com'è loro dovere, non un privilegio come qualcuno vorrebbe far credere.

In caso di schieramento della forza pubblica, le 31 associazioni rendono nota la modalità di comportamento che verrà tenuto nel corso della giornata: opporremo i nostri corpi in una forma di resistenza passiva. Il nostro comportamento renderà evidente che l'unica violenza in città, inaccettabile, è quella di chi chiede l'uso della forza pubblica anziché fornire risposte alle legittime richieste di libera socialità, pensiero critico e cultura.

A tutela nostra e di chi vorrà partecipare al presidio, informiamo che l'intera giornata verrà ripresa con videocamere e le immagini verranno trasmesse nelle piazze centrali della città: (1)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 18:30| 
 |
Rispondi al commento

E daglie con stà storia,una soluzione cè CNR PROGETTO THOR

salvatore castellano 12.01.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,io la promuovo la differenziata,nel mio piccolo,ma poi mi trovo il compattatore che prende tutto!!
Come dire mi prendono per il culo?
A Napoli non la fanno e allora perchè Bossolino ed altri sono andati all'estero(a nostre spese) ad insegnare la differenziata...ci avrà mica preso per il culo?
Mha! Quanti dubbi!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 12.01.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento

ho TRE NOTIZIE per voi

una BUONA, una CATTIVA e una PESSIMA...

la buona è che iniziative come quella del M5S sono LODEVOLI e INDISPENSABILI. è una bella vittoria e serve anche a tenere vivo l'interesse attorno a un problema cruciale come lo smaltimento dei rifiuti.

la CATTIVA è che non servirà a fermare l'incenerimento della salute della gente e del pianeta.
perchè l'inceneritore che NON costruiranno a PARMA, lo costruiranno altrove.
anzi, per recuperare ne faranno due, forse tre...forse di più!

la PESSIMA NOTIZIA è che la raccolta differenziata non serve a niente, non risolve che in minima parte il problema...ed è come nascondere la polvere sotto al tappeto.
ciò, sia CHIARO, non toglie che sia infinitamente meglio di qualsiasi altro approccio al problema!
ma non è la sua soluzione.

vedete, e qui mi rivolgo ai più giovani, quando io ero bambino (e non sono passati tantissimi anni come qualcuno sospetterà) non c'erano nè cassonetti, nè buste di plastica nè tantomeno l'acqua minerale, men che mai venduta nelle bottiglie di plastica. all'alimentari ti avvolgevano il prosciutto in un foglio di carta da pane, e si faceva la spesa con la sporta.
una volta alla settimana passava un omino a bordo di un APE e raccoglieva i rifiuti di un intero paese di, all'epoca, 15.000 abitanti. i rifiuti prodotti da un intero isolato attorno a casa mia, entravano in un mezzo bidone di alluminio da 50 litri.
sto parlando dei primi anni 70, non della preistoria.
avevamo tutto quello che ci serviva, non ci mancavano i cellulari, i tv al plasma, gli IPOD e i milioni di altre stronzate che oggi VI HANNO FATTO APPARIRE INDISPENSABILI e invece non servono a un CAZZO.

e quindi la PESSIMA NOTIZIA è che se non strozziamo questo SISTEMA, impedendogli di obnubilare le menti della gente prospettandogli
CONSUMI INUTILI E NOCIVI NEL SUO UNICO INTERESSE
possiamo continuare a fermare la costruzione di qualche inceneritore...ma non cambierà mai niente di sostanziale, nelle nostre vite.


davide lak (davlak) Commentatore certificato 12.01.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a che fare con la difesa dei diritti di chi lavora, preferendo invece nascondersi dietro le ricompense dei denari che Pantalone accumulerà sulle nostre ossa e sul nostro sudore.
Chissà come festeggeranno quegli operai che non potranno più rivolgersi all'O.S. che preferiscono, ma solo a quelle scelte da Pantalone!!?
Chissà come festeggeranno quelle famiglie che, per spaccarsi la schiena in fabbrica, guadagneranno meno per il bene delle "azioni che devono risalire"!!?. Chissà come festeggeranno i lavoratori che subiranno infortuni per l'ulteriore aumento dei ritmi lavorativi!!?

Sappiamo come festeggeremo noi, ogni volta che avremo perso il posto di lavoro, una casa o ci sarà negato il diritto all'istruzione: puntuali come la crisi, torneremo a smascherare i colpevoli e i complici di questo sfruttamento!

Al fianco degli Operai della Fiat, così come gli studenti, per difendere il Contratto Collettivo Nazionale; non staremo a guardare mentre trasformerete i nostri diritti nelle macerie sulle quali costruire un nuovo Patto (anti) Sociale!

Sosteniamo il NO al Referendum della Fiat, perché oggi questo è la vera "zona rossa" che non deve essere violata; lo sosteniamo per rilanciare già da oggi lo Sciopero Generale contro le politiche antipopolari di Governo e Confindustria, ma anche per rilanciare un'opposizione reale che rinasca dalle scuole, dalle università, dai posti di lavoro e non si presenti in abiti carnevaleschi come fanno i partiti che urlano contro gli scranni più alti del Parlamento solo per candidarsi ad essere i più affidabili servi di Marchionne.

A Colombina e Arlecchino diciamo di svestire la maschera di OO.SS. e indossare tutto l'anno quella più consona di Carnevale! A far ridere siete davvero i migliori nel paese!

CONTRO IL NUOVO PATTO SOCIALE, VOTIAMO NO AL REFERENDUM DI MIRAFIORI.
PER UNO SCIOPERO GENERALE UNITARIO, SOSTENIAMO GLI OPERAI FIAT.

Lavoratori, Studenti, Precari e Cassintegrati


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 18:18| 
 |
Rispondi al commento


Roma: blitz alle sedi di Fim e Uilm, dipinte di giallo
Un gruppo di lavoratrici e lavoratori autoconvocati, precari e studenti è andato a far vista a FIM e UILM nella loro sede congiunta a Roma. Mentre alcuni solerti funzionari di questo sindacato erano seduti a un tavolo, intenti nell’arduo compito di trovare un diritto residuo dei lavoratori da svendere a Confindustria, un gruppo di pittori volontari ha cambiato l’aspetto della sede sindacale dandogli finalmente il suo colore: il giallo!
Alcuni tappezzieri hanno completato l’opera di riconoscimento ai sindacati metalmeccanici di CISL e UIL, attaccando (gratuitamente!) della carta da parati dello stesso colore giallo con scritto VOTA NO AL REFERENDUM DI MIRAFIORI!
Dopo la visita a Bonanni “trentadenari” del mese di dicembre e quella di oggi alla sede di FIM e UILM è proprio il caso di dire che questi sindacati venduti non verranno mai lasciati soli da noi lavoratori: li seguiremo ovunque!
Ora sosteniamo lo generalizzazione dello sciopero dei metalmeccanici il 28 gennaio e la campagna per un grande sciopero generale unitario contro Governo e Confindustria!

NO AI SINDACATI IN MASCHERA, NO AL NUOVO PATTO SOCIALE… SCIOPERO GENERALE!

Non ci andava di aspettare, abbiamo anticipato il Carnevale festeggiando a casa di Colombina-Fim e Arlecchino-Uilm, le due maschere dei servi più noti. A Pantalone ci penseremo più avanti.
Eccoci di nuovo, lavoratori, studenti, precari e cassintegrati; portando coriandoli e stelle filanti, abbiamo voluto omaggiare i prodi vassalli del padrone come più si meritano, con stoffe gialle per ricordare loro quale colore si addice ad un sindacato servile e con tante dimostrazioni di affetto per il lavoro che fanno al servizio di Marchionne/Pantalone.
I precari che subiscono le marachelle dei Sindacati-Farsa sono venuti a smascherare chi non ha più niente a che fare con la difesa dei diritti di chi lavora, preferendo invece nascondersi dietro le ricompense dei denari che (1)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 12.01.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

In Emilia la LEGA NORD si spacca è nata una nuova formazione " AGIRE INSIEME LEGA FEDERALE " fra gli spot più simpatici c'è una lupa con il TROTA e ROSI MAURO che prendono il latte, con la scritta LEGA LADRONA. Fantastico se ne sono accorti anche loro.

ANTI LEGA (nosecess.), Reggio E. Commentatore certificato 12.01.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricevuto da Greenpeace e diffondo

la campagna pubblicitaria lanciata dal Forum nucleare è ovunque. Lo spot della partita a scacchi viene trasmesso in tv, è affisso sui pannelli pubblicitari di strade e stazioni, sulle pagine dei principali quotidiani e sui rispettivi siti web. E in radio.

È un esempio di raffinata manipolazione dell’informazione: propinare falsità sotto un apparente tono “equidistante”. Un’operazione finanziata per milioni di euro dalle aziende filonucleari. Ma è davvero molto semplice svelare le bugie nucleari dello spot.

Scorie. Secondo la voce pro nucleare le scorie prodotte sarebbero poche, «una pedina a testa» e «si possono gestire in sicurezza». Peccato che se si sommano le teste si ottengono tonnellate di scorie e che in nessuna parte del mondo, dopo 60 anni e miliardi di dollari di investimenti, sono riusciti a sviluppare una gestione in sicurezza delle scorie.

Energie rinnovabili. La voce pro sostiene ancora che tra cinquant’anni, quando le fonti fossili si saranno esaurite, le rinnovabili potrebbero non bastare. Qui c’è una doppia bugia. Primo, tra cinquant’anni anche l’uranio estraibile sarà agli sgoccioli. Secondo, uno scenario energetico totalmente basato sulle rinnovabili è possibile, come dimostrano analisi dell’Ue e di fonte industriale.

Non possiamo competere con gli investimenti pubblicitari di Forum Nucleare & Co. per contrastare questo “bombardamento mediatico nucleare”. L’indipendenza economica è uno dei valori fondamentali di Greenpeace. Per far circolare la nostra informazione, possiamo puntare solo sulla tua partecipazione.

Leggi il blog, diffondilo tra tutti i tuoi contatti e pubblicalo sul tuo profilo Facebook.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 12.01.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

La provincia di milano ne vuole realizzare uno a Paderno Dugnano, sull'area dismessa della ex Tonolli (azienda che negli anni 60/70 ha provocato alto inquinamento) è sorto un comitato contrario, sono state raccolte firme, se non erro 12000, nei comuni limitrofi; Novate, Bollate, Cormano ecc. Sull'ultimo numero dell'informatore comunale di Novate Milanese, a firma di un cittadino che nella precedente amministrazione ha ricoperto l'incarico di vice-sindaco è apparso un articolo che mi permetto evidenziare i punti salienti: Titolo C'è chi dice (sempre) no. Siccome in un servizio del tg regionale si partiva con riprese di alberi: dice non è vero che c'e un bosco, "il forno si insedia su un'area industriale dismessa altamente compromessa dal punto di vista ambientale. Anche per questo non ho potuto apprezzare il no dell'attuale amm. comunale alla costruzione di un forno per i rifiuti speciali nell'area ex Tonolli.!! Tralascio i vantaggi (energia gratis? e tutte le altre palle). E' interssante la logica un terreno è compromesso; perchè recuperarlo (con bonifiche reali) facciamo un forno. Questo è un esponente di CL, e per chi non lo sapesse il territorio è densamente abitato e già massacrato dal traffico veicolare (svincolo rho/Monza - milano/meda/tangenziale nord) 100.000 passaggi giorno. Io spero che ragazzi del MV5 vadano in parlamento, ma vi supplico la prima proposta di legge deve essere: SPARARE A UN COGLIONE SIMILE NON E'REATO!!

Achille Radaelli 12.01.11 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Ops, credo di aver sbagliato a Montecitorio ed al Senato li hanno già costruiti gli inceneritori!
Porcaccia miseria non me ne ero accorto.
Vedi Gasparri,Gelmini,Cota,Brunetta,Capezzoni, ecc. ecc.: non vi sembra che abbiano già i sintomi dovuti ad "anomalie dello sviluppo cerebrale"?

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 12.01.11 18:09| 
 |
Rispondi al commento

martedì 11 gennaio 2011
Siamo a un bivio: o emerge la forza del lavoro o vince la forza del padrone. M. Ferrando.

Sergio Marchionne secondo Karl Marx
gennaio 6, 2011 di insorgenze
Sotto il maglione niente.........Michele Prospero
SEGUE SU caneliberonline.blogspot.com

Caneliberonline 12.01.11 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene spontaneo qualche volta chiedermi se l'idiota sono io o quelli che mi stanno intorno.
Per carita' tanto intelligente non lo sono,mi sento idiota si ma quando vedo ,sento,discuto,il pensiero di chi mi circonda mi ritengo fortunato.

Da quanti anni portiamo avanti il discorso

INCENERITORORI ?

DA SEMPRE

Vuoi vedere che hanno capito ?
Ho tanti dubbi.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 12.01.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un inceneritore ad Arcore,uno a Montecitorio,uno al quirinale; nmi dispiace per i Romani ma ci vogliono!
Sai che sollazzo per Imprigillo,caltagirone e soci?
Siccome ci vorranno anni per costruirli,saremmo nella merda più completa,nel frattempo,ma vuoi mettere,la ricchezza degli imprenditori!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 12.01.11 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spartiacque di Mirafiori…
Fausto Tenti
Essendo una persona pignola ed alla quale piace conoscere un argomento prima di parlarne o scriverne (la questione rifiuti ne rappresenta la prova) sono andato a spulciare il famoso “Accordo di Mirafiori”, anziché accontentarmi di veder giocare a ping-pong i favorevoli ed i contrari. Ebbene, dopo averlo ben letto, sono rimasto veramente sconvolto, per non dire inorridito, da quello che si configura come un vero e proprio ricatto a danno degli operai Fiat. E’ persino grottesco definire quello che si svolgerà un Referendum, essendo ammesso un solo esito: “sì”, senza se e senza ma…altrimenti me ne vado all’estero e la fabbrica si volatilizza…dice il Sig. Marchionne! Analizzando gli articoli più vergognosi (nel vero senso della parola) emerge:
1. Dopo un anno di cassa integrazione guadagni (dal febbraio 2011 al febbraio 2012) il personale ex Mirafiori verrà assunto dalla Joint Venture Fiat Chrysler senza applicazione dell’art. 2112 del C.C., poiché l’operazione non si configura come trasferimento di ramo d’azienda (art. 10 Regolamentazione per la Joint Venture). Ciò significa che i dipendenti saranno costretti a firmare un nuovo contratto (non necessario qualora fosse reso operativo l’art. 2112 del C.C., che prevede il passaggio automatico - alle medesime condizioni - dal vecchio al nuovo datore). Praticamente, il contratto individuale che ogni lavoratore dovrà firmare estinguerà tout-court quello precedente: il che vuol dire non solo che esso conterrà l’intero accordo con la conseguenza di una perfetta coincidenza tra contratto individuale, contratto collettivo (fuori da Confindustria) e “l’ordine di impresa”, ma anche che nel prosieguo del rapporto il dipendente sarà “volontariamente” chiamato a dichiarare di non avere “volontà”…cioè un’aberrazione!

(http://www.arezzonotizie.it/attualita/dalla-politica/57077-lo-spartiacque-di-mirafiori

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.01.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

mercoledì 12 gennaio 2011
I crimini di Israele e la mission del Sionismo
Quello che i vergognosi media occidentali non dicono
Marcello Pamio - 11 gennaio 2009

«Ma se gli israeliani non vogliono essere accusati di essere come i nazisti, devono semplicemente smettere di comportarsi come i nazisti»

[Norman G. Finkelstein, intellettuale ebreo i cui genitori furono vittime dell’Olocausto]

Pubblicato da Ismaele Rodini
SEGUE SU caneliberonline.blogspot.com

Caneliberonline 12.01.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento

E non dimentichiamo che non ci sono solo quelli, ma altro che viene provate sulla gente senza che questa se ne renda conto...

http://www.tankerenemy.com/2011/01/la-geoingegneria-clandestina-ed-altre.html

3mendo 12.01.11 17:52|