Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Bell'Addormentato nel bosco


Ferruccio_De_Bortoli.jpg
La Fiat non ha gradito alcuni articoli economici di Massimo Mucchetti del Corriere della Sera. Lo stesso giornalista messo sotto controllo dalla sicurezza Telecom ai tempi di Tronchetti. Il problema è che John Elkann, Tronchetti e Geronzi, insieme a Ligresti e a Diego Della Valle e altri industriali e banchieri, sono i proprietari di RCS che controlla il Corriere. Loro sono i padroni. Ferruccio De Bortoli se ne è accorto solo ora, dopo decenni di militanza nell'informazione di regime. De Bortoli è lo stesso che plaudì a Tronchetti grande industriale in una prefazione in ginocchio. Sulle pressioni degli Agnelli ha commentato "fatti assai seri accaduti recentemente in casa nostra" e ha attaccato "un establishment economico e finanziario che mostra di gradire poco le voci libere e le critiche: preferisce gli amici e i maggiordomi". Ma dove è vissuto fino ad ora De Bortoli e da chi ha preso lo stipendio se non da quell'establishment? Il Bell'Addormentato nel bosco.

22 Gen 2011, 14:31 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

meglio tardi che mai...

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 23.01.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di giornali scandalosi che non danno le notizie, ne' Corriere ne' La Repubblica e un misero articolino in basso pe La Stampa sul disatro ambientale che sta avvenendo in Sardergna
sulla costa settentrionale, uno sversamento di petrolio sta contaminando le spiagge. Sta avvenendo per noi quello che avvenne in Louisiana con BP.
Per cortesia parlatene voi !! Grazie !!

Manfredi M., La Jolla, CA Commentatore certificato 23.01.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

bravi, criticate anche ferruccio de bortoli! Dai! Ps populisti, accattoni, capre, etc etc

enzo lombardo Commentatore certificato 23.01.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

alla fine della 2 guerra mondiale molti ....nazisti cominciarono a dimostrare criticita verso il regime ....
piu si avvicinavano i russi e gli alleati ...piu diventavano critici e antinazisti
lo scopo era semplice PER NON PASSARE GUAI DOPO LA CADUTA DEL REGIME
ma la storia purtroppo per loro .....
finirono quasi tutti sterminati da parte
dei famigliari e specie dai figli
CHE ESSI PER RINGRAZIARSI AGLI OCCHI DEL PARTITO AVEVANO SPEDITO NELLE SCUOLE DELLE SS .....
naturalmente i figli loro non ci pensavano proprio
neppure 2 volte di disubbidire agli ordini del partito
E QUESTA E LA STORIA CHE SI RIPETE
fino a ieri hanno ingrasssato la pancia del loro padrone e oggi che il padrone e in bilico ...cercano di cambiarlo
E ASSICURASI UN FUTURO con un nuovo padrone
MA IL VECCHIO PADRONE E IN BILICO MA NON E ANCORA CADUTO......ndr

stefano b., rovato Commentatore certificato 23.01.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

avrei gradito che in questa storia i precedenti direttori fossero coinvolto, ma aver fatto il sessanttotto paga ancora x le sue idee politiche è ancora peggio

fernando bugetti 23.01.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Lo scrivevo tempo fà, il bello addormentato così politicamente corretto, quello che ci tiene famiglia, più per stupidità avrà superato il confine voluto dai padroni, e finalmente ne sta assaggiando, la corda....tanti auguri poveretto, se lo cacciano davvero e non a manfrina come gli anni passati questa volta sentirà per davvero cosa significhi fare l'impiegato dipendente nel bel paese, idiota.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Concordo.
Cose da pazzi....

Ma sti opportunisti sempre pronti a leccare il culo al potente di turno, vuoi vedere che credono davvero di essere 'grandi giornalisti' ???

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 23.01.11 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Non sono molto d'accordo con il post: De Bortoli sarà o sarà stato anche un bell'addormentato nel bosco, però vorrei sapere quanti degli attuali direttori di quotidiani nazionali avrebbero scritto quello che De Bortoli ha scritto contro un importante azionista del suo giornale? Mi sembra che si voglia sempre cercare il pelo nell'uovo: anche Gesù disse alla Maddalena, va' e non peccare più; non le disse: ah, ti penti solo adesso.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 22.01.11 23:46| 
 |
Rispondi al commento

al commento di Grillo preferisco "un meglio tardi che mai "ed "un bravo De Bortoli, finalmente " . Questione di vedute .

cesare beccaria Commentatore certificato 22.01.11 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,

ce n'è al Corriere della Serva(P2) come in altri giornali e TG di direttori e di scribacchini che fanno i finti addormentati .. e ogni tanto RAGLIANO quello che il padrone(i padroni massoni)comandano .. il Corserva .. se lo conosci lo eviti ..

Marco B. 22.01.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento

E' solo un breve risveglio, torneranno a dormire.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 22.01.11 17:09| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
HAI RAGIONE,FERRUCCIO DE BORTOLI E' UN BEL ADDORMENTATO NEL BOSCO (MEGLIO TARDI CHE MAI!!!!!),ERA INCOSAPEVOLE DI ESSERE SOTTO L'INFORMAZIONE DI REGIME," E' UN VENDUTO INCONSAPEVOLE" DE BORTOLI!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 22.01.11 16:24| 
 |
Rispondi al commento

dove e ' stato ? dove sono tutti a mangiare e bere i soldi della povera gente!

giuseppe lambiase 22.01.11 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto vero..comunque sia se si è leggermente svegliato dal torpore..non affossiamolo! ma aiutiamolo..in modo che altri giornalisti trovino
il coraggio di alzare la testa..almeno un pò!!!

Matteo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.11 15:13| 
 |
Rispondi al commento

in effetti, è che quando si svegliano non sai mai se è la prostata o la coscienza, chissà.....

Matteo Olivieri Reggio 5 Stelle, reggio emilia Commentatore certificato 22.01.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori