Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Internet oscurata in Egitto


Egitto_repressione.jpg
In Egitto, il Governo ha bloccato Internet (il vero motore della rivoluzione) insieme agli sms tra cellulari. In Italia non serve spegnere la Rete, come è successo in Egitto, prima bisognerebbe accenderla con la diffusione della banda larga.
"E' bastato che il nano pronunciasse la parola "Mubarak" ed è successo quello che è successo. Toccarsi i cosidetti non basta! Neanche il papa in persona basterebbe come esorcista. E' il trionfo delle profezie. Ma chi si immaginava un satanasso ridicolo coi capelli rifatti, il lifting, col culo flaccido, il fisico a forma di botte e che parlasse col birignao? Bha, vaffanculo anche a Nostradamus e Malachia!" :-) Kasap Aia, Eridu

28 Gen 2011, 18:26 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Credo che si debba ritornare ad allevare piccioni viaggiatori combattenti nell'eventualità che presto succeda anche qui!

Caterina Pesci 04.02.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho mandato un commento l'ho convalidato ma vedo che non è stato ancora messo online? Forse non mettete online i commenti che non sono in linea con il blog? Fatemi capire!!!! siete democratici o cosa?

elisabetta bertinotti 01.02.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Dubito che in un paese dove a manifestare a pregare in pubblico a votare siano solo gli uomini si possa parlare di democrazia. Questo mai. Ditemi un paese a religione prevalentemente islamica che ruolo ha la donna??? rimanere a casa e mettere il velo... e questo nei migliore dei casi.

elisabetta bertinotti 01.02.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento

E tutto per un'unica ragione, il carovita e la disoccupazione a livelli massimi. Come accadeva un tempo che per sentire le vere notizie si ascoltava la radio si continua fare lo stesso grazie alle radio libere che stanno nascendo in Africa. Pensare che l'Africa era il motore che per secoli se non millenni ha fatto girare l'economia mondiale, la si è spremuta fino a ridurla all'osso. L'Iran ha parlato di ondata islamica, ci mancava la propaganda fondamentalista, la classica ciliegina sulla torta peccato che in tutto questo non ci sia affatto la religione ma si tratta solo di semplici uomini oppressi da regimi dispotici ed esplosi dando voci a politici venuti dal popolo. Raffigurerei questo periodo come quello dei moti del '48, la ricerca di giustizia e di democrazia, se nel '48 avessero avuto i mezzi mediatici di oggi, sarebbe stata una rivoluzione globale come quella che sta accadendo oggi. Il pupazzo Mubarak ha fatto comodo agli Usa per molte ragioni la prima tra tutte quella di non dichiarare guerra ad Israele ed ora se lo allontanano, come han fatto con tutti, come se avesse avuto la peste.

Saluti,
Alessandro R. GUIDA


Alessandro Ranieri GUIDA 30.01.11 02:24| 
 |
Rispondi al commento

:-)))
troppo forte questo commento!!!

Paolo R., Padova Commentatore certificato 29.01.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che prendevo in giro mio marito che ogni volta si ...tocca.Ci devono essere in questa persona tali e tante energie negative, che esplodono.Cercasi esorcista.

Claudia - Ts 29.01.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

lo farebbero anche qui senza problemi. la legge pisanu e' un esempio di come per ilpotere e' ossessivo il problema del controllo delle comunicazioni e dell'individuo. in italia c'e' gia' un sistema di controllo di ogni persona che e' il cellulare . il caso ruby e' servito se mai ce ne fosse bisogno, che possono sapere se una persona ha varcato una porta o no e non solo se e' in una zona. la precisione di un telefonino e' circa 6 metri, quasi meglio di un gps. riina e provenzano hanno potuto rimanere latitanti a lungo (oltre alle complicita' col governo) anche perche' non usavano cellulari e non li facevano utilizzare a nessuno. la prima crepa si e' aperta quando nell'operazione a nizza l'autista chiamo' casa col cellulare. internet in caso di rivolta verrebbe spenta subito i cellulari no, sono troppo importanti per controllarci. angelo

angelo mora 29.01.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

TUTTO IL MEDITERRANEO E' IN FIAMME PROVOCATE DALLA RIVOLTA SPONTANEA DI POPOLI CHE, PER TROPPO TEMPO, SONO STATI SOTTO IL GIOGO DI DITTATURE SPIETATE E CORROTTE.ANCHE IN ALBANIA E' IN ATTO LA RIBELLIONE.LE GRANDI DEMOCRAZIE DEL MONDO, COSIDDETTE CIVILI, PER ANNI SONO STATE SOSTENITRICI DI QUESTI REGIMI DITTATORIALI FEROCI E PERVERSI,INFINITAMENTE CORROTTI.IL TUTTO PERCHE' INTERESSI ECONOMICI ESIGEVANO CHE TALI REGIMI VENISSERO SOSTENUTI E PROTETTI, A FARNE LE SPESE I VARI POPOLI OPPRESSI NELLA LIBERTA' E DALLA FAME. ASSANGE ALTRO NON HA FATTO, NEL PUBBLICARE I VARI DOSSIER, CHE FAR LUCE SUI VARI ASPETTI DI COME VENGA CONSIDERATA LA DEMOCRAZIA E LA LIBERTA' NEI VARI PAESI SOGGETTI AGLI INTERESSI DELLE NAZIONI "" CIVILI "" E DELLE MULTINAZIONALI. SI GRIDA ALLO SCANDALO E LO SI PERSEGUE SOLO PERCHE' ,UNICO GIORNALISTA AL MONDO, HA AVUTO IL CORAGGIO DI DIRE E FAR SAPERE AL MONDO LA VERA VERITA'. SI BADI BENE CHE QUESTE RIVOLTE SONO NATE SPONTANEAMENTE DA POPOLI CHE HANNO DETTO BASTA ALL'OPPRESSIONE ED ALLA DITTATURA. L'INTERA CLASE POLITICA MONDIALE RISULTA SCONFITTA PER NON AVER SAPUTO INTERPRETARE LE REALI ESIGENZE DEI POPOLI OPPRESSI.PENSO CHE IL GOVERNO ITALIANO ED I POLITICI DEL NOSTRO PAESE NON DEBBANO SOTTOVALUTARE LE ISTANZE DEL POPOLO ITALIANO ORMAI STUFO DI UNA CLASSE POLITICA CORROTTA ED INEFFICIENTE. UMBERTO

umberto capoccia 29.01.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.byoblu.com
Internet in Egitto è stata spenta, con la complicità delle telecom, tra cui Vodafone. Si vuole togliere voce ad un intero popolo che chiede democrazia. Aiutiamo il popolo egiziano in una battaglia che potrebbe essere la nostra: chiediamo a Vodafone di rimuovere immediatamente il blocco sul traffico internet.

...Beppe, facciamo qualcosa, c'è in gioco la LIBERTA'!!!...
...l'ultimo pezzetto che ci è rimasto!!!...
...ci sta "lavorando" anche graziesignormarone, e,
non dimentichiamo che proprio una leghista aveva proposto "la legge dell'oblio"...in pratica :
togliere e mettere in rete solo quello che gli
serve per poter continuare a a farsi i CA22I LORO
...all'INFINITO!!!....

anib roma Commentatore certificato 29.01.11 07:39| 
 |
Rispondi al commento

E allora, vista la sfiga che porta il pedonanodrago, speriamo che pronunci presto la parolina magica: RIVOLTA!
Mi sa che non farà in tempo a salire sull'elicottero e finirà appeso per il culo flaccido o per la pompetta idraulica che glie tiene su il "bicattino".

Renzo Coscia 28.01.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi bisognerebbe trovare una soluzione per non far bloccare Internet a piacimento dei regimi! C'è qualcosa già in giro? Freenet (http://it.wikipedia.org/wiki/Freenet) o Netsukuku (http://it.wikipedia.org/wiki/Netsukuku) potrebbero aiutare? Non sono un esperto purtroppo!

Mark 28.01.11 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Internet ci appartiene.
Posted on January 1, 2011 by remo

La rete Internet è una risorsa collettiva e come tale molto più che pubblica.

Cosa si intende qui come risorsa collettiva?

Tutto ciò che è liberamente e naturalmente disponibile ad ogni individuo o per decisione da fare risalire al libero arbitrio e dipendente esclusivamente dal libero rapporto tra individui, o perché è liberamente disponibile a ciascuno (ad esempio la luce del sole); una risorsa collettiva non può essere venduta, comprata ne, tanto meno, data in concessione perché nessuno (neppure le rappresentanze istituzionali e lo stato) ne ha la esclusiva disponibilità.

Internet appartiene alla prima di queste due categorie.

Si tratta infatti della semplice e arbitraria decisione (condivisa con altri miliardi di individui) di utilizzare protocolli e standards condivisi e comuni per interconnettere le proprie risorse (computers, reti, telefoni e/o altri apparecchi) con quelle di altri individui nella medesima condizione.

Due individui che decidano di connettere due dei loro computers o di Interconnettere le loro reti o risorse utilizzando i protocolli pubblicati come Internet standard (o RFC) sono già Internet, a prescindere dai mezzi che utilizzano per realizzare tali interconnessioni.

Ne più ne meno di questo.

Non vi è nulla di pubblico nella rete delle reti (questo è il significato della parola Internet) c’è solo la semplice volontà di interconnettere assieme ad altri le proprie risorse ottenendo per questo solo fatto una risorsa totalmente nuova e collettivamente disponibile in quantità virtualmente illimitata.

http://ragnatela.condividi.org/wordpress/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.01.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Azzzzzzzzzzzz è vero !!!!!!!!!!!!! Il nano porta jella !!! A suo tempo andò da Putin e subito dopo ci fu la tragedia del sottomarino nucleare Kursk. Poi andò in America e dopo arrivò Katrina .......è peggio di un gatto nero !!!!!! Aiutooooooooooooooooooooooooooooooooooo !!!!!!

Gesualdo Antani 28.01.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

grande! il nano porta sfiga

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento

asAHA AHBA AHA AHA AAHHH

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 28.01.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

ma ... se Mubarak dovesse cadere ... che ne sarà della nipote di Mubarak ?

Dario Contarino 28.01.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
L'EGITTO CHE SI VERGOGNI DI AVER NEGATO L'UNICA FORMA DI ESPRESSIONE UIN UN PAESE DEMOCRATICO,MUBARACK,MA FAN C....O,TU ED IL NONNO PSICONANO BERLUSCONI!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 28.01.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori