Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La gavetta della politica

  • 1063


lerner_gavetta.jpg

Mi ha colpito la risposta di Gad Lerner allo psiconano che enunciava le qualità di Nicole Minetti: "E questo le consente (alla Minetti, ndr) di saltare la gavetta della politica?". In questa frase è racchiusa la differenza tra politica partecipata e politica professionale, di lungo corso, un mestiere che si impara. Tra le mille cose (un'enciclopedia giudiziaria) che avrebbe potuto ribattere a un tizio ("Quello della notte") che si aggira tra una trasmissione e l'altra importunando i telespettatori, Lerner ha scelto la superiorità del politico rispetto al comune cittadino.
Di che gavetta sta parlando Lerner? Le regole della democrazia sono tutte saltate. Il cittadino è stato escluso da qualunque processo democratico. Deputati e senatori sono nominati, il Parlamento è un potere autoreferenziale che non rende conto a nessuno. Referendum e leggi popolari sono come le pietruzze colorate che si regalavano agli indigeni: luccicanti, ma di nessun valore. Non c'è alcuna strada se non quella di auto rappresentarsi, di entrare nelle istituzioni, farsi portavoce di altri cittadini. Se una persona mossa da spirito civile decidesse di farlo, e molte lo hanno fatto, dovrebbe forse iscriversi alla locale sezione di partito, cominciare a leccare il culo a qualche capataz, o frequentare chi "sa cos'é la politica"? Ecco... "Cos'è la politica?" se non partecipazione attiva dei cittadini, qualunque cittadino, di ogni estrazione sociale, dalla casalinga madre di tre figli all'operaio al netturbino. Perché un autista di autobus non può diventare sindaco di Milano o presidente della Commissione Lavoro? Che gavetta deve fare? La sua vita è già una gavetta. La gavetta è il nonnismo dei politici. Il Parlamento deve riempirsi di cittadini e espellere i politici di professione.
La confusione sotto il cielo della politica è grande. In vent'anni si è confusa la politica con l'informazione, con la magistratura, con l'imprenditoria che hanno fatto da supplenti a un vuoto totale. La politica è la misura di ogni cosa, da cui le altre discendono. Il cittadino è la politica, la volontà popolare è la politica, i bisogni dei cittadini tradotti in leggi semplici e chiare da altri cittadini è la politica, un'informazione pagata dai cittadini lettori e non dalle tasse e dalla pubblicità delle lobby è la politica, una giustizia che funzioni è la politica. Tutto parte dal cittadino e tutto ritorna al cittadino. Lo Stato è il cittadino e il cittadino è lo Stato.


La replica di Gad Lerner:
"Caro Beppe,grazie per la bella compagnia in cui mi hai messo, anche se di solito tendo a sistemare i modesti attributi di cui dispongo lontano dai teleobiettivi. Confermo che abbiamo idee diverse su come si dovrebbe selezionare, in democrazia, la rappresentanza del popolo nelle istituzioni e quindi la cosiddetta classe dirigente che oggi viene tutta quanta nominata dall’alto (con criteri vergognosi, spesso peggiori addirittura del caso Minetti). Sì, per me ci vuole la gavetta. Se per esempio mi prendesse l’uzzolo di candidarmi sindaco in una città -figurati che me l’hanno proposto due volte, e per giunta erano grosse città!- ebbene affronterei un percorso di umile apprendistato. Perchè io di delibere, procedure amministrative e un sacco di altre faccende non ne so un’acca. Dunque prevederei cinque anni da consigliere comunale per imparare e per dimostrare che sono pronto a impegnarmi a prescindere dalla vanità del numero uno. In democrazia anche chi è squattrinato e privo di curriculum accademici deve poter assumere incarichi elettivi. Ma è meglio, molto meglio se studia e dimostra agli altri aspiranti che per quel posto si è preparato.
Questo è anche il motivo, caro Beppe, per cui saremmo dei pessimi politici sia io che te: la gavetta l’abbiamo fatta in altri campi. Certo, mi dirai che fra i politici in servizio c’è di peggio, e su questo sono d’accordo. Ma perchè imitarne i vizi?
"
Gad Lerner


P.S. Sono stati schedulati incontri per la creazione di Liste Civiche 5 Stelle nelle seguenti città:
Alatri, Cagliari, Campolongo Maggiore,Canino, Capoterra,Capua,Cavarzere,Chioggia-Sottomarina,Chivasso, Ciriè, Civitavecchia, Codogno, Fuscaldo, Genzano di Roma,Grezzana, Marino, Marotta-Mondolfo, Mores, Nardò, Nerviano, Pessano con Bornago, Pioltello, Policoro, Quarto D'Altino, Rocca Albegna, Rocca di Papa, Rocca Priora, Roma, Roseto degli Abruzzi, Salsomaggiore, Sala Baganza,Savona, Statte, Sora, Varese, Viadana, Vigonovo
Proponi un incontro nella tua città.

estatomorto_banner_post.jpg

È stato morto un ragazzo (Dvd)
Il film su Federico Aldrovandi che una notte incontrò la polizia.
Acquista oggi
la tua copia.

26 Gen 2011, 16:44 | Scrivi | Commenti (1063) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1063


Tags: Berlusconi, democrazia, Gad Lerner, Parlamento, Stato

Commenti

 

Avete saputo che l'ex consigliera regionale Minetti ora fa la dj a Ibiza?
Da non credere!!!

Ibiza 13.04.16 21:01| 
 |
Rispondi al commento

evidentemente si stanno confondendo i concetti: fare la gavetta puó significare solamente operare partendo dal basso, in termini di responsabilità, all´interno di una struttura, in questo caso politica. Al contrario entrare in politica non passando per la gavetta significa voler affrontare i problemi di tutti utilizzando il proprio vissuto e ponendolo in relazione all´immaginario collettivo. Nel primo caso il giudizio valutativo è rimesso alla struttura politica, nel secondo caso è rimesso agli elettori.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.02.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

A Viviana B. di Bologna che ha ritenuto opportuno di dare dello schifo allo spiritoso fotomontaggio di Gad Lerner per il quale nutro profonda stima e ancora più rafforzata per aver dato la giusta definizione al Barlunano. Volevo dire che quanto ha affermato la Viviana, mi conferma quanto si dice di molte donne bolognesi capaci solo di riempirsi la bocca dalla quale alla fine fanno uscire sonore stronzate

saverio tagliavia 01.02.11 18:04| 
 |
Rispondi al commento

La gavetta per qualcuno consiste nel succhiare il membro. Fare pompi.ni insomma.
Altrimenti come si spiegherebbe che ai vertici della lombardia vi sia la minetti ed il trota?
Al comando della regione, pagati circa 10mila euro al mese. PAGATI da chi sgobba per davvero.
Chi sono gli stupidi?
Io dico che sono i lavoratori stupidi...magari mi sbaglio ?!!!
Datemi contro, non voglio aver ragione, voglio solo ragionare sui fatti...magari sono scemo, ma i cretini io li vedo da un altro punto di vista.

Fabiano Bukowski Commentatore certificato 01.02.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento


--------------------------------------------------------------------------------

UNA BANDIERA BIANCA PER NON ARRENDERCI
Bisogna che qualcuno faccia qualcosa, se non vogliamo arrivare in un tempo, forte troppo breve, ad una situazione come in Nord Africa. Vedi Egitto, Nigeria e Tunisia.
Bisogna che ognuno di noi faccia qualcosa
Bisogna che io faccia qualcosa, perché si possa riuscire con un gesto simbolico che possa essere trasversale a tutto e a tutti, un gesto che costi poco, che non cataloghi nessuno, in cui... ogni persona per bene si possa riconoscere.
Che voglia essere un modo per permette alle persone di buon senso di dire basta alla politica che guarda solo ai bisogni propri e non a tutti noi.
Basta alla corruzione, basta ai politici che predicano bene e razzolano male, basta ai Ruby gate, basta ai brogli elettorali. Per una politica di DIGNITA’ per un etica della politica.
Per fare capire agli attuali politici che ci hanno stancato delle piccole o grandi beghe attorno alle loro, ormai, putride poltrone e a tutti quei onorevoli che di onorevole non hanno più nulla.
Un piccolo gesto per tutti quelli che come me condividono questa sensazione.
Allora appendiamo fuori dalla nostra finestra un drappo bianco che possa far pensare che potremmo essere tanti, che vogliamo denunciare questa nostra indignazione e far capire a questi politici che siamo disgustatiti da loro e dalle loro squallide scelte di vita.
Appendiamo un drappo bianco, però per non arrenderci.
Mostra tutto

alessandro miotti 31.01.11 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con Gad!!!!

Roberto Sestilli 31.01.11 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Iva Zanichhi (pdl) , parlamentare europea.

l'altra sera in tv - quando qualcuno le ha chiesto se B le avesse telefonato per chiederle 'spiegazioni' per non aver aderito al suo 'invito' di abbandonare subito la trasmissione L'Infedele - la 'nostra' (what?) ha reagito vivacemente, affermando :

" sono libera, liberissima di fare quello che voglio io : anche il mio cane ... lo lascio libero di andare dove vuole ... ".

Eh NO ! La legge recita : ... i cani devono circolare con il guinzaglio, i proprietari la 'paletta' ...'

Ciòquindi prefigura 'istigazione a delinquere' ( nel senso di 'disattendere') o no ).

Se lei smarrisse il cane, sa che potrebbe finire nei laboratori di ricerca ?
Quei 'laboratori' previsti dalla direttiva europea sulla vivisezione che la 'nostra' ha votato ' in favore ' !

shelley keats 31.01.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner ?
E' il più simpatico degli 'antipatici'.
Oops!

shelley keats 31.01.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

a quando un discorso politico degno di questo nome? che imbarazzante povertà di contenuti signor grillo! si goda la sua villa e la smetta una buona volta di spalleggiare la destra, arruffapopolo che non è altro.
Viva l'italia

Giorgio Bancale 31.01.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono daccordo con il caro gad, perchè vedi, fare gavetta non è una bestemmia vuol dire partecipare e far si che tutti possono dare il meglio di sè in tutti i campi è appunto il contrario di quanto succede in italia in questo momento, dove per grazia ricevuta vieni prescelto dal capo quasi sempre per servilismo o buga bunga appunto perchè non più espressione della base e di lotte fatte ma semplicemente per grazia ricevuta.

daniele pozzuolo 31.01.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho i miei 6o anni ed ho le mie esperienze.
Ho visto giovani senza "gavetta" entrare in politica, ed appena eletti semplici consiglieri comunali attivarsi all'attuazione dei propri interessi ed anche quelli di chi gli avrebbe assicurato un futuro politico.
Ho visto politici con tanta gavetta attuare, con disinvoltura ed esperienza, i propri interessi ed anche quelli di chi gli avrebbe assicurato una crescita politica.
Sono con Gardner perchè mi indigno nel sapere un trota o una Minetti essere consiglieri regionali per rappresentare milioni di cittadini di cui non conoscono i problemi.
Noi cittadini dovremmo invece pretendere di poter scegliere tra gente con tanta esperienza per rappresentarci e tutelarci al meglio ed accertarci che nel loro bagaglio abbiano principalmente tanta onestà.
Magari pretendere di compilare liste con primarie che non siano assolutamente uguali a quelle fatte a Napoli.
Non condivido la scelta di Grillo nel candidare un giovane di vent'anni a sindaco di Milano.
Un giovane lo vorrei come nipote, con tutti i suoi pregi ed difetti della sua età che magari invidio pure, ma come amministratore della mia vita pubblica preferirei una persona con i capelli bianchi con tanta esperienza e tanta onesta il cui gravoso compito sicuramente non invidio.
Se poi questi fanno una casta e curano i loro interessi non facciamogli una colpa.
LA COLPA è SOLO NOSTRA CHE GLI PERMETTIAMO DI FARLO. Forse perchè anche noi troviamo il nostro piccolo tornaconto.

simone 30.01.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento

L'idea della gavetta “preventiva” per poter aspirare alle cariche pubbliche elettive più importanti è suggestiva ma profondamente sbagliata. Infatti, anche Gad Lerner, sebbene non capisca un'acca di "delibere, procedure amministrative e un sacco di altre faccende", potrebbe essere un ottimo sindaco, purché abbia qualche buona idea amministrativa e svolga le sue funzioni con impegno ed onestà. In tutte le amministrazioni pubbliche, il ceto politico è assistito da una (spesso troppo) folta schiera di burocrati il cui compito principale è proprio quello di formalizzare e veicolare attraverso le procedure amministrative le idee e le decisioni dei politici. Pensare ad una gavetta politica che serva a “formare” i politici è ingenuo oltre che smentito dalla realtà. E' un fatto notorio che moltissimi uomini politici con decenni di "gavetta" spesso non hanno alcuna reale contezza delle procedure e delle regole amministrative, e quelle rare volte che le "trattano" lo fanno solo per aggirarle o piegarle ad interessi personali (si pensi alle regole sull'affidamento degli appalti e dei contratti pubblici in genere). La c.d. "gavetta" in Italia è in realtà un lunghissimo tirocinio che non serve ad imparare i rudimenti del buon governo, ma giova esclusivamente a consolidare la raccolta, con ogni mezzo e fine a se stessa, del consenso elettorale e perpetuare la propria posizione politico-burocratica. Basti pensare i disastri amministrativi che hanno causato i politici di “gavetta” in Campania, che viene quasi voglia di votare la Minetti!

costantino nassis 30.01.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dei partiti è che hanno abdicato per varie ragioni al loro vero ruolo che è quello di selezionare e FORMARE la classe dirigente.
Queste operazioni devono ocmunque essere fatte da qualcuno o qualcosa, ora abbiamo già visto i danni delle nomine per simpatie, favoritismi ed altro, e quindi mettiamoci in testa che una forma di selezione sui meriti è indispensabile (abbiamo il diritto ad avere una classe politica che privilegi le capacità) e una forma di gavetta/formazione/apprendistato/ chiamiamolo come voliamo serve.. altrimenti si potrebbe anche dire perchè serve una laurea in ingegneria per progettare un ponte?? il problema non è dibattere sul fatto che chi progetta un ponte deve avere la laurea o no.. ma dibattere sul fatto che chi ha una laurea abbia studiato con profitto e non l'abbia comprata..

Giorgio Ferroni 30.01.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace ma non sono d' accordo con Lerner.

La GAVETTA include il concetto di PROFESSIONE/ISTA e di CASTA ( quindi di prerequisiti per accedervi ).

Se devo fare il pane ho bisogno di sapere quali ingredienti usare, come impastare ecc, tutte cose che apprenderò con l' esperienza quindi con la gavetta.

Una volta che avrò fatto la gavetta potrò diventare panettiere e far parte del gruppo dei PANETTIERI dal quale il cittadino DOVRA' scegliere e rivolgersi se vuole del pane.

Questo è profondamente sbagliato.

Nel nostro caso non stiamo parlando di un professionista che debba produrre un prodotto, non parliamo di un mestiere che bisogna imparare per poter aver accesso al "sistema", ma di un "cittadino" che deve fare delle "scelte" e che per compiere queste scelte non deve necessariamente fare "gavetta" ma semplicemente avere dei buoni propositi, volontà, senso etico ed essere ALLINEATO con il movimento ( i cittadini ) in quanto rimane un cittadino che rappresenta altri cittadini.
Una volta finito il suo mandato ed aver dato il suo contributo, il soggetto in questione ritorna ad essere un cittadino!
NON DEVE POTER FAR CARRIERA!

Questo secondo me è fondamentale affinchè la politica non sia vista come un' azienda nella quale poter accedere dal basso per fare scalate con la gavetta ( o la buona parola ) e ad arrivare a posizioni più elevate o ancora peggio per rimanerci a vita.

Proprio secondo questo concetto LERNER o GRILLO riuscirebbero sicuramente a produrre dei risultati
moooooooooooolto più apprezzabili di una Minetti, di un FORMIGONI o di un BERLUSCONI!

Nicola R 29.01.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma andare a imparare a leggere no?
Dove avete visto la critica a Gardner?
Chiede ironicamente di quale gavetta stia parlando, e poi afferma che in effetti non c'è nessuna gavetta per vari motivi

Super Menne 29.01.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento

la misura è colma, c'è già chi comincia a scendere dal carro del vincitore e magari si appresta a salire sul prossimo, mi aspetto solo che Capezzone magari ritorni coi radicali, forse non faremo la fine dell'Egitto ma ci siamo vicini, più probabile che faremo la fine della Grecia, spero in un rigurgito di dignità da parte degli italiani

massimo b. Commentatore certificato 29.01.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

in aggiunta al mio intervento precedente del 29.01.2011 ore 08.47 - Il termine 'uomo' che ho usato va inteso come 'adulto' e vale anche per le persone di sesso femminile. Gli ateniesi volevano che il/la cittadino/a divenisse adulto/a e non restasse ragazzo/a. La differenza tra adulto e ragazzo è ovviamente relativa alla sua autonomia psicologica: l'adulto ha spirito indipendente, l'infante o adolescente ancora no. A tanti 'specialisti della politica' attuali non fanno piacere le persone adulte, preferiscono quelle rimaste psicologicamente dipendenti.

cesare m. Commentatore certificato 29.01.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

De gavetta. La politica (il termine politica viene dal greco 'polis') è un'attività particolare, concerne l'intima essenza dell'uomo, uomo inteso quale essere sociale. Per essere veramente tale si può benissimo fare a meno di apprendere tutto quel che attiene specificamente l'attività del medico o del costruttore edile ma non si può assolutamente fare a meno di apprendere quel che attiene il vivere la socialità. Il vero cittadino insomma, per sentirsi vivo e per avere dignità, deve partecipare 'direttamente' di ciò che riguarda la comunità. Non deve 'delegare' la gestione della Polis (dello Stato) a degli specialisti, e questo per due motivi: 1) per divenire 'uomo' si deve necessariamente nutrire di socialità (ricordiamo che Aristotele diceva che l'uomo è un animale politico, cioè sociale) 2) se lasciamo che in politica alcuni diventino degli specialisti corriamo seri pericoli perché sarà molto probabile che essi useranno le acquisite conoscenze per fare subdolamente i propri interessi a dànno dell'intera comunità.

cesare m. Commentatore certificato 29.01.11 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sto necessariamente con il rispettabilissimo Gad. Se si tratta di una gavetta onesta, ragionata e priva di quelle classiche spintarelle, allora sì: così trovo debba essere. Una democratica gavetta che eviti amicizie e intolleranze, nel senso che anche chi è privo di titoli più invidiabili debba possedere comunque tutto il diritto di mettersi al servizio del popolo. Starà poi a costui dimostrare il suo valore o meno; non tutti del resto siamo portati per tutti i mestieri (io non mi ritengo un buon disegnatore per esempio..) anche se in fondo con la buona volontà si ottiene tutto, anche una crescita personale delle proprie capacità.

Andrew McSaints 29.01.11 03:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me il punto non è tanto aver fatto o meno la "gavetta", quanto l'essere eletti o nominati.
Se io vengo eletto perchè un certo numero di persone ha scelto di farsi rappresentare da me è un conto, ma se vengo eletto perchè qualcuno mi ha inserito in una lista bloccata è un altro....

federico vettori 28.01.11 23:13| 
 |
Rispondi al commento

starei a metà tra grillo e lerner...tornando all'uso della lingua italiana:
amministrativo
agg. di amministrazione; che riguarda l'amministrazione o un'amministrazione: impiegato amministrativo; l'ufficio amministrativo di un'azienda

politico
agg. [pl. m. -ci]
1 (filos.) dello stato, che concerne lo stato: la dottrina politica di Hegel
2 della politica, che riguarda la politica, che...

amministratore
s. m. [f. -trice] chi amministra: amministratore pubblico, privato; l'amministratore del condominio | amministratore unico, (dir.) in una...

Quindi perchè politici in ruoli amministrativi ?
Si chiede un diploma o una laurea in idoenee materie per contare i soldi in cassa, in una banca o per fare delel fatture in una ditta e prendiamo dei perosnaggi che provengono da altri settori, come fa notare Lerner per sè stesso, o che provengono dal nulla come fa notare Grillo?

Per ele amministrative ci vorrebbero titoli e risultati. Un acarriera. Chi ha dato prova di sè come sindaco di porberezzo sul mastoletto, potrà essere richiesto a Corio Canvese, poi a Voghera ( tra le pericolose casalinghe) e via via fino a Roma e Milano. Conteso a suon di voti e di stipendi, come il Bondi della Parmalat ( non quello balbettante e poetante, che ha perso il pelo e tentuo il vizio..:-D .
La politicha alle politiche.
Ovvero a dare le linee guida agli amministratori, come il titolare di una azienda.
Che non prende stipendio, semmai incassa il dividendo, in questo caso politico.
Se privilegiare il trasporti pubblico o il privato, ma lasciando la realizzazione a chi conosc estrumenti, regole ed è motivato a far bene per fare carriera, mica pippe.
Un fulgido esempio è la città di Bologna: da quando è stata commissariata, buttando fuori gli azzeccagarbugli di mestiere, è un paradiso.
E si stanno scigliendo 'nodi' come il Civis, e il nodo di rastignano, incistati da oltre 30anni, e senza soluzioni o tentativi di soluzione.
Ci penserei su, cari grillo e lerner ...

Pierfranco G. Commentatore certificato 28.01.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento

..grazie per la piccola, buona, sana, boccata di VERA DEMOCRAZIA, che ho ritrovato in questo botta e risposta...

Bogdan Andrei, Grotte di Castro Commentatore certificato 28.01.11 22:39| 
 |
Rispondi al commento

carissimi blogger, sto' cercando una risposta da stamani quando mi sono alzato per andare al lavoro e ho letto il televideo.....la FIAT ha ottenuto un utile di circa 500 milioni di euro.....ora,vista la mia ignoranza in materia vorrei una delucidazione economica. Se la fiat ogni trimestre perde circa tra il 16 e il 24 percento di immatricolazioni, se gli operai "CAMPANO" con la cassa integrazione e anche il mercato dell'usato e delle macchine agricole e pure dei veicoli industriali (camion e furgoni ecc...) Ecco....come fa' la fiat ad avere un utile? Domanda banale e semlice....mi farebbe piacere una o piu' risposte. Grazie a tutti.

gio f., livorno Commentatore certificato 28.01.11 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me tutto ciò che ha scritto Beppe sarebbe anche giusto.
Il problema è che poi ti ritrovi partiti come la lega, al cui interno militano persone che non rispondono a determinati crismi intellettuali, che non fanno la stessa gavetta di uno del pd o pdl, che non sono i "classici" politici.
E questo diventa un problema.
Diventa un problema perché le cose non vengono risolte in maniera coerente e ragionata.
E quindi non so, forse il fatto che non tutti possano entrare in politica non sarebbe proprio una stupidata...sopravviene poi il problema della casta e della forte anti-democraticità di un tale sistema.
Io non ho certo la soluzione, ma non credo che la gavetta (che è presente in ogni tipo di lavoro, anche quello più umile) sia il problema.

Marco M. Commentatore certificato 28.01.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ritorni a ripetere gli stessi errori:semplifichi tutto a semplice schema populistico.
Gad Lerner ha dimostrato di avere un'ottima preparazione (che tu non hai) ed ha fornito la risposta idonea al primo ministro che in quel momento stava andando sopra la linea.
Scusami; allora la scuola e la formazione universitaria per te non servono a niente?
L'autista di autobus può diventare sindaco di una città e forse anche parlamentare, se dispone di una buona formazione scolastica e di una idonea preparazione politica che si acquista sul campo. Se non ha queste caratteristiche é meglio che continui a fare l'autista!

Alfonso Floreani 28.01.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Non serve la gavetta, serve l'onestà e la libertà di servire e poi farsi da parte. La gavetta è sinonimo di sistema partitocratico, sistema che produce quello a cui stiamo assistendo. La politica non è tecnica.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 28.01.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo perfettamente daccordo con Gad Lerner. Mi pare che di gente che si improvvisa nella politica ne abbiamo vista fin troppa. Ben vengano insegnanti, netturbini, commesse e fruttivendoli, ma che sappiano che stanno gestendo le nostre vite e i nostri soldi. Bravo Lerner e bravo anche Santoro!

Michela Appetiti 28.01.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO A TUTTI I PARLAMENTARI!!!!!!!!!

TUTTO IL MONDO CI PRENDE PER IL CULO!
per il bene dell'Italia DIMETTETEVI e lasciate spazio alle giovani generazioni.

e' l'unica soluzione....

enzo rossi 28.01.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe, devo dire che questa volta non sono d'accordo con te ma con Lerner.
E' giusto che il cittadino debba essere al centro della vita politica, ma io credo che pensare che chiunque possa fare qualunque cosa senza prima avere imparato come si fa sia una grossa stupidaggine. Io sono laureato in ingegneria e so bene il valore dell'apprendimento sul campo, della gavetta, cioè. Questo non significa necessariamente leccare il culo di qualcuno ma semplicemente rendersi conto di cosa si deve fare per fare bene le cose. Personaggi senza arte né parte, come la Minetti, senza adeguata gavetta, non sapranno mai fare gli amministratori e saranno soltanto li per compiacere il capo di turno, facendo, come di fatto sembra che abbia fatto, solo quello che meglio le riesce ... giusto per intendersi. Quindi, se io so fare il mio mestiere, vedi Lerner giornalista, posso mandare a cagare anche il berlusca e nessuno mi tocca, se sono una Minetti qualunque ... sai quante ce ne sono pronte a subentrare? E poi saprò, sempre se sarò una Minetti qualunque, che la pacchia non durerà a lungo, prima o poi qualcuno si accorgerà che non so fare un cazzo, oppure arriverà una con le labbra più gonfie delle mie, e allora mi conviene "monetizzare" finché dura, sia in termini di favori fatti e resi, sia in termini di veri e propri atti di corruzione.
Magari mi sbaglio ma la mia esperienza di vita mi dice di no.

Beppe M., Tripoli Commentatore certificato 28.01.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti,
credo si stia fraintendendo il significato che Gad Lerner attribuisce alla parola gavetta.
La sua risposta è stata chiara, dicendo che per candidarsi, un cittadino dovrebbe avere delle conoscenze nel campo in cui desidera servire, e il metodo per acquisire tali conoscenze è un periodo di:
"affronterei un percorso di umile apprendistato. Perchè io di delibere, procedure amministrative e un sacco di altre faccende non ne so un’acca. Dunque prevederei cinque anni da consigliere comunale per imparare e per dimostrare che sono pronto a impegnarmi a prescindere dalla vanità del numero uno."

Non vedo dove sta la polemica...

berna s., amsterdam Commentatore certificato 28.01.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Hola da Madrid, l'italia è in caduta libera, ma le energie di chi governa sono orientate verso tuttaltre direzioni. Qui in Spagna il popolo non tollererebbe neanche un centesimo di ció che in Italia è diventato pane quotidiano. Leggete qui e ditemi la vostra: http://www.occhiopidocchio.info/societa-politica-italia/ce-lo-meritiamo/
Saludos

Occhio Pidocchio 28.01.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e caro Gad, io onestamente penso che la politica debba essere rivista totalmente proprio perchè diventi comprensibile e possa prevedere la partecipazione attiva di tutti i cittadini studenti, operai, medici etc.. Non c' è tempo per le gavette e c e ne sarà sempre meno. Basta guardare la nostra classe politica per aver voglia di eliminare le gavette, gente che è li da 40 50 anni e che ha portato allo sfascio il paese. Ciò non toglie che ci voglia molta umiltà, serietà e spirito di sacrificio nell'affrontare impegni sociali, ma questo a mio parere vale per qualsiasi attività. Comunque alla base di tutti i problemi di questo paese c'è solo una cosa, ovvero questo maledetto senso civico stuprato da anni di magna magna, culi e tette...
Un saluto.

Jonathan Montemurro 28.01.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 28/01/2011
CARI AMICI, sono contrario alla gavetta, sono favorevole all'apprendistato, qual'è la differenza, che la gavetta vuole dire iscriversi ad un partito seguire le abitudini e i volere di qulche CAPATAZ altrimenti la carriera è una chimera indipendentemente dalle capacità, E PENSO CHE TUTTI OGGI POSSONO VEDERE COSA VUOL DIRE LECCARE IL CULO HO QUALCOSA D'ALTRO PER FARE CARRIERA POLITICA.
FARE apprendistato invece è fare sacrifici propri, sentirsi dire che non conti niente, stare giornate intere a parlare con chi si ferma ad ascoltarti, andare ad ascoltare riunioni, consigli comunali, forum ecc, esporre idee proprie anche quando non sono condivise, insomma fare politica dal basso, come la facciamo nel MOVIMENTO 5 STELLE, caro GAD sei rimasto un po' al palo visita il nostro programma, informati cosa facciamo, c vedi cosa fanno i nostri eletti nei comuni, province e regioni , poi magari invitane qualcuno così l'ascolti in diretta.
TI RENDERAI CONTO CHE SIAMO CIRCONDATI DA MAMMUT VENUTI DALLA GAVETTA, COSI CI TROVIAMO OGGI, CON UN PAESE FERMO IMBALSAMATO, CON UNA PARTE ATTENTA AL BUNGA BUNGA E ALLO SHOPPIN DELLE RISORSE DEL PAESE.

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 28.01.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta Beppe ha saputo cogliere nel segno, dimostrando che non guarda in faccia a nessuno e sapendo bene chi è inquadrato e chi no.

Bisognerebbe avere buona memoria e ricordarsi di quante trasmissioni sono state pianificate a tavolino con una certa parte politica deviata e malvagia.

Veri e propri Agguati.

Comunque il mio punto di vista l'ho espresso sulle pagine del giornale che dirigo masterviaggi.it e di cui qui riporto uno stralcio:
Oggi tra la gente, antiberlusconiani compresi, si coglie un moto di soddisfazione ... molti avrebbero voluto, nel tempo, chiamare in diretta Gad Lerner e dirgliene quattro, così come ha fatto ieri il Presidente del Consiglio.

Essere schierati va bene, va bene anche essere sfacciatamente schierati; in Democrazia la gente decide cosa guardare e cosa leggere e chi eleggere a proprio idolo.

Va quindi bene che ci sia chi guarda il telegionale di Emilio Fede e che ci sia chi Guarda l'infedele di Gad Lerner.

La cosiddetta sinistra, quella che oggi arriccia il naso e addita con sgomento le "malefatte" di Silvio Berlusconi, quella sinistra che richiama tanto al senso dello Stato e che (udite udite!) non è più mangiapreti ma anzi plaude alle prese di posizione del Vaticano, ieri, a nostro avviso, ha fatto autogol.

Tanto è libero Gad Lerner di fare le trasmissioni con l'impostazione che gli è più congeniale, così come fa Santoro e così come scrivono, titolano e commentano direttori di giornali e telegiornali vicini al Presidente del Consiglio, tanto dovrebbe essere libero un telespettatore/lettore di esprimere il suo parere ... ma questo non sempre è possibile.

Ieri un telespettatore d'eccezione, che risponde al nome di Silvio Berlusconi. ha fatto una chiamata in diretta nel corso della trasmissione "l'Infedele", condotta da Gad Lerner e, senza giri di parole, l'ha definita "spregevole, turpe, ripugnante".
continua su http://www.masterviaggi.it

Ivano C.

Ivano Camponeschi 28.01.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

In realtà sia Lerner che Grillo stanno dicendo la medesima cosa. Lo dimostra l'esempio di Lerner: "se volessi fare il sindaco prima farei l'assessore perché di cose amministrative non capisco nulla."
E' vero. E' infatti quello che fanno gli eletti del 5 stelle. Hanno idee, freschezza, determinazione, trasparenza e esperienze in alcuni campi ... e mica partono come sindaci o premier.
Fanno la gavetta ...
A entrambi dico questo: per gavetta non si deve e nn si può intendere più quella fatta in un partito, ma quella fatta nella società civile e nelle istituzioni dello stato ...
Se hai già molta esperienza come amministratore di qualcosa di pubblico, forse puoi già fare il sindaco, circondandoti di persone a te complementari come conoscenze. Se invece non sai nulla di amministrazione e leggi ma hai in mente un progetto e hai altre conoscenze (su energie, su ricerca, su edilizia, su ambiente, su cultura, scuola ecc) allora è meglio se prima fai un po' di crescita come assessore o quello che è.

NON come galoppino di qualche quadro politico di partito.

Penso che se vi prendeste un caffè insieme, cari Lerner e Grillo, e parlaste delle reciproche esperienze e dei vostri progetti e idee per una società migliore di questa (facile ... vista la m***a che c'è) scoprireste di essere in perfetto accordo.

Non è il momento di litigare fra persone degne e trasparenti mentre quei putridi stanno sfasciando quel po' di dignità che anni fa pensavo restasse ancora a questo paese.

raffaele d., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nella speranza che Gad Lerner legga la presente, mi spiace non condividere il suo pensiero. Se così fosse sarebbe precluso l'accesso in politica a tanti cittadini che nella vita si sono dimostrati e distinti per i loro meriti sia personali che imprenditoriali, anche se sprovvisti di particolari titoli di studio. Voglio ricordare che l'umiltà di riconoscere ad altri capacità superiori alle proprie, se dimostrate, è senso di intelligenza. Sono certo che chiunque portato in politica si troverebbe in difficoltà nel comprendere la complessità della macchina amministrativa, sarà lui a dovere dimostrare di essere capace di distinguere le persone capaci dagli opportunisti. Io che ci lavoro nella PA ho assistito a continue nomine di professionisti ben pagati, Dottori che ambivano alla costruzione di grattacieli non riuscendo a sistemare una piastrella o a fare imbiancare un muro. Come puoi lavorare alle dipendenze di un Sindaco/Presidente di Regione che ti nomina individulamente a compensi astronomici e poi ti chiede se quello che hai fatto è stato fatto bene, pena la decadenza della nomina. (sarà mica scemo a dire di non essere capace)
Eppure basta frequentare un semplice edificio pubblico per capire come vanno le cose. Chi di voi nei seggi elettorali ha mai visto i cestini della raccolta differenziata, chi in casa sua attacca i manifesti con lo scotch ai muri, come viene fatto nei seggi coi manifesti elettorali, alla faccia del decoro delle classi.Questo è un semplice esempio di Come un Dirigente scolastico che sottofirma regolamenti astrusi per l'utilizzo de telefonini o delle macchinette dei caffè da parte degli alunni non è nemmeno in grado di obbligare gli Insegnanti ed i Pres. Di Seggio di pretendere da tutti i rispetto degli arredi. Poi a casa BRUNETTA in Tv darà il colpo di grazia, colpa dei bidelli fancazzisti rei di non pulire abbastanza.

maurizio milani 28.01.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Bello questo battibecco tra Grillo (sarà lui?) e Gar Lerner sulla gavetta. Sono più d'accordo con Grillo (sedicente?) che con Lerner. Il Gad, da buon comunista, sospira sui bei vecchi tempi, ma mi deve illuminare sulla gavetta che avrebbero fatto Stalin, Lenin e successori, nonchè Tito, Cesausescu, etc.etc.. Si, una gavetta l'avevano fatta, ma non quella alla quale pensa Lerner!! Tra l'altro, il predetto(e gli ex comunisti attuali parlamentari) credono ancora che un Capo di Stato o un Capo di Governo, debbano avere una decina di lauree per guidare un Paese. Allora gli staff perchè esistono? I ministri cosa ci stanno a fare? Le Commissioni perchè sono state create? Gli Stati Maggiore nelle Forze Armate perchè sono stati creati? I Capi devono dare gli input, indirizzare, creare, suggerire, impostare. Forse Lerner pensa che un Capo possa fare tutto da solo? Forse pensa che quando il capo è assente o è in vacanza tutto l'apparato si fermi? Ah, che brutta cosa l'ideologia, soprattutto quando è superata dalla storia!

Volatile pn 28.01.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Interessanti le posizioni e le argomentazioni di entrambi (Grillo e Lerner). Ancor meglio i punti in comune su "come dovrebbe essere" anche se ognuno ci arriva ponendo basi diverse.
è uno dei pochi casi in cui, perlomeno, il punto di arrivo è abbastanza condiviso e soprattutto sarebbe utile ai cittadini sia che ci si arrivi come proposto da Grillo piuttosto che come indica Lerner. Alcune osservazioni di Lerner meritano che ci si ragioni sopra (e non alludo all'ironia iniziale della sua risposta). L'unico vero peccato è che sia tutta teoria e che la pratica in Italia sia sempre la stessa fin da prima di Garibaldi (pur con l'ovvio avvicendamento di facce e nomi diversi).

Paolo da Bolzano 28.01.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner 1 - Giuseppe Grillo 0

Invito Giuseppe Grillo e i suoi candidati a studiare sempre di più. Se ancora non ho votato il Movimento 5 Stelle è perchè reputo che un cittadino (sia esso un medico o un autotramviere) per rivestire certe cariche debba avere certe competenze e quindi una gavetta - chiamiamola come si vuole - è necessaria. Altrimenti siamo pronti a giustificare i fenomeni Minetti.
Altro motivo per cui non voto il Movimento è che preferirei che Giuseppe Grillo si facesse da parte e smettesse di utilizzare i media (come questo) per avere più voce degli altri membri. Parla di democrazia ma non vi si include, in questo e per l'utilizzo dei media non è diverso da B. Senza di lui il Movimento ne guadagnerebbe senz'altro in attendibilità e sarebbe perfettamente in grado di camminare con le proprie gambe, Giuseppe Grillo potrebbe votare da casa i provvedimenti come tutti. Alla fine ognuno vale uno.

Cordiali Saluti

Pietro Losanna 28.01.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, può dall'oggi al domani un qualunque cittadino occuparsi attivamente (anzi, proattivamente) di responsabilita civili, amministrative e politiche di cui non ne capisce una mazza?
Deve essergli permesso, ok, ma previa preparazione (chiamala gavetta, o quello che vuoi).
L'igienista dentale cura i denti, una cubista....cura i cubi, una escort cura i...
Tutti noi abbiamo diritto di partecipare alla "polis", ma senza esagerare, cerchiamo di assegnare incarichi adeguati alle competenze e conoscenze di ognuno: magari un igienista dentale all'assessorato alla cura dei denti, una cubista alle politiche culturali, sezione "attività ludiche", una escort no, quella in effetti va dapertutto, è una escort!
Beppe ti seguo molto e condivido il 95% delle tue lotte, ma stavolta non ti condivido e quoto Gad, che ha dimostrato di avere palle dure e ha mandato a cagare B. L'autoreferenzialità del Governo e dei politici mi fa schifo. E' una casta, è una lobby nella quale i "forti" usano le donne come giocattoli e poi le "ripagano" dandogli posti di potere che tanto paghiamo noi. E NO cosi non si fa!
ciao.

luciano grasso 28.01.11 12:42| 
 |
Rispondi al commento

una delle poche cose (probabilmente l'unica) che non condivido con Beppe.
Spesso ci troviamo di fronte all'incompetenza dei politici, o presunti tali. Come in tutti i lavori (in quanto retribuito) dal più umile al più impegnativo o responsabile è indispensabile avere "competenza". Gli aspiranti politici non fanno eccezione, e per dimostrare agli elettori la propria compatibilità con il posto che vogliono ricoprire devono procedere ad un percorso ... chiamiamolo "inserimento" nella vita politica. Certo è che non si puo definire una durata, se una persona è competente, attiva, onesta, responsabile non servono sicuramente 5 anni per vederlo. Non credo che farebbe piacere a nessuno,nel proprio posto di lavoro, dopo magari anni di duro lavoro vedersi scavalcati da un perfetto sconosciuto senza nessuna esperienza in materia. Io faccio il geometra, un conto è se il titolare dell'ufficio mi sostituisce con Renzo Piano ... un conto è se mi sostituisce con il suo dentista!
Discorso differente è la figura del leader ... che piuttosto andrebbe chiamata "Direttore dei Lavori" o "Gestore". Dal mio punto di vista serve una figura sulla quale riporre l'onere di gestire le attività ... ma questo è un'altro discorso.

Jacopo R. Commentatore certificato 28.01.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Lerner a mio avviso è la dimostrazione dell'esasperazione in cui versano moltissimi personaggi pubblici che finora han dovuto fare buon viso a cattivo gioco. Sto notando che una buona fetta di loro inizia a reagire. E' un ottimo segno a mio avviso. Mi rendo conto che non serve più parlare e recriminare. Abbiamo bisogno di fatti. Abbiamo bisogno di organizzarci concretamente. Abbiamo bisogno di rinnovare questa classe politica. Avremmo bisogno di persone carismatiche che possano guidarci, spinte da nobili ideali. Vorrei che anche tu Beppe ti mettessi in gioco FISICAMENTE e non solo concettualmente. Dovremmo metterci in gioco tutti. Io sono pronta, e voi??

paola lena 28.01.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Chi lascerà i fantastici 4? Noi lo sappiamo....

http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=9626931&#idm109094008

magoscarpone 28.01.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Dò ragione a Gad Lerner, sono una donna impotente perchè non rappresentata da questo governo, sono schifata da tutta la vicenda, vivo sulla mia pelle la situazione fallimentare dell'azienda in cui lavoro, e quando sento i soldi che girano mi girano le p...e.

giuseppina molinaro 28.01.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Mah... non sono d'accordo ne con l'uno ne con l'altro. Se uno si sente di far politica deve poter candidarsi senza necessità di gavette o apprendistati vari (dove, più che altro, si impara ad avere il pelo nello stomaco). Ma la politica, che può essere pura vocazione, può diventare una professione, se il professionista è bravo.
E soprattutto, uno che vuole fare politica deve passare SEMPRE attraverso il voto dei cittadini. Basta con le nomine dirette di amiche e compari. Questo è il vero scandalo.

tom 28.01.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

gabetta = diritto a bustarelle

W Grillo

gennaro fu 28.01.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con quanto affermato da Gad.
Prevedere della gavetta prima di ricoprire importanti ruoli in politica evita di trovarsi personaggi, arrivati lì solo perchè famosi, indipendentemente per cosa.
Non voglio vedere persone "famose" in politica. Preferisco vedere personaggi "mediaticamente" sconosciuti ma che hanno dimostrato sul campo di meritare quel ruolo.

Mario Martinelli 28.01.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Per una volta concordo con Lerner. E da qualche mese a questa parte non condivido più quasi nulla di ciò che dice Beppe Grillo: sembra quasi che si stia cercando una nicchia più originale possibile per differenziarsi dagli altri, ma per farlo esagera e si arrampica su tesi sempre più forzate... mah!

Andrea Bruscia 28.01.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

In Tunisia e in Egitto hanno più coraggio di noi poveri italiani. Sveglia!!!! Il 13 febbraio maniofestazione propremieri a Milano? Lo stesso giorno portiamo un milione di persone a Roma, sequestriamo il Parlamento, costringiamoli a dimettersi tutti.

stedo 28.01.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Questi grossissimi fetusoni hanno pure il coraggio di scendere in piazza a protestare il 13/02 a difesa del psico-nano-pedofilo, che schifo non hanno un briciolo di dignita. Capisco bene ora per cosa sta PDL, Partito delle Luride o Partito delle Luamare. ( vedi Minetti, Carfagna, Brambilla, Santanche e ci metto pure la Zanicchi ).

gna omo Commentatore certificato 28.01.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

http://img833.imageshack.us/img833/612/12961994702810395234big.jpg

[URL=http://img833.imageshack.us/i/12961994702810395234big.jpg/][IMG]http://img833.imageshack.us/img833/612/12961994702810395234big.th.jpg[/IMG][/URL]

[IMG]http://img833.imageshack.us/img833/612/12961994702810395234big.th.jpg[/IMG]

Antonio Delollis 28.01.11 08:31| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI BERLUSCONI E' ALLE CORDE SOMMERSO DA UN MARE DI ACCUSE CHE LO INDICANO COME UN SATRAPO SELVAGGIO E DITTATORE CHE NON AMMETTE OPPOSITORI, SIANO ESSI ANCHE DEI GIUDICI CHE INTENDONO APPURARE LE SUE COLPE PER GIUDICARLO NELLA SEDE NATURALE CHE E' IL TRIBUNALE, LUOGO,UNICO E SOLO, DOVE OGNI CITTADINO HA IL DIRITTO DI DIFENDERSI DALLE ACCUSE MOSSEGLI. DI FRONTE A PROVE INCONFUTABILI IL CAVALIERE STA' DISPIEGANDO ED UTILIZZANDO TUTTA LA SUA FORZA MEDIATICA DI CUI DISPONE, CON IL SOSTEGNO DI TUTTI COLORO CHE, NEGLI ANNI , SI SONO DIMOSTRATI ASSERVITI AI VOLERI DEL CAPO.ORA ADDIRITTURA IRROMPE IN OGNI TRASMISSIONE TELEVISIVA PER CONTESTARE TUTTI I CONDUTTORI CHE NON LA PENSANO COME LUI E CHE SONO GIORNALISTI INDIPENDENTI E FIERI DI FARE, ONESTAMENTE, IL LORO MESTIERE.BERLUSCONI E' ABITUATO AI SUOI ABERRANTI SOLILOQUI TELEVISIVI CON I CONDUTTORI DELLE VARIE TRASMISSIONI PRONI AI SUOI PIEDI. LO STESSO DICASI DEI VARI MINISTRI CHE INVECE DI SVOLGERE I COMPITI LORO ASSEGNATI SONO BRAVI SOLO A DIFENDERE A SPADA TRATTA IL LORO BENEFATTORE.FRATTINI, INCONSISTENTE MINISTRO DEGLI ESTERI,SBAVA PER COMPIACERE IL CAPO VOLENDO OCCUPARSI DI AFFARI IMMOBILIARI CHE A LUI NON COMPETONO PER LA CARICA ISTITUZIONALE CHE RIVESTE.AI MINISTRI LEGHISTI NULLA INTERESSA DELL'ITALIA , DELLA SUA UNITA' E DEGLI ITALIANI, MA SOLO PORTARE A CASA IL FEDERALISMO CHE, COME DA LORO IMPOSTATO, ALTRO NON E' CHE LA VECCHIA SECESSIONE,AMMANTATA DALLA PARVENZA DI DEMOCRATICA RISTRUTTURAZIONE DELLE VARIE REGIONI : SOPRATTUTTO L'INDIPENDENZA DELLA INESISTENTE PADANIA. DI QUEST'ULTIMA TERRA NORDISTA COLPISCONO SOLO LE PAGLIACCIATE DI PADANI TRAVERSITI DA GUERRIERI MEDIEVALI CON ELMI CON LE CORNA E SPADONI CHE NON CE LA FANNO A REGGERE.IL DELFINO DI BOSSI E' SUO FIGLIO RENZO,SOPRANNOMINATO DAL PADRE "" IL TROTA "" PER LA SUA GRANDE DABBENAGGINE. BISOGNA MANDARE A CASA TUTTA QUESTA CLASSE POLITICA CORROTTA ED INEFFICIENTE, E QUESTO LO DEVE FARE IL VERO POPOLO ITALIANO. UMBERTO

umberto capoccia 28.01.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Il post di Beppe era un post inevitabile. Dopo la candidatura di un cherubino, sul quale non mi permetto di esprimere commenti ed anzi auspico sia 'il messia', non esiste possibilità di sottrarsi al confronto con 'Santa Maria Minetti', anche lei giovane e di bella presenza. Lerner rappresenta, con il suo intervento, la semplice consapevolezza del fatto che la politica richiede esperienza e conoscenza, semplici istanze sulle quali non è possibile negoziare.
Ciò che però in questa sede si sta delineando, è una altrettanto inevitabile deriva, dal populismo ad una sorta di democrazia diretta, informe, sottintesa e quindi ragionevolmente pericolosa.
L'inesorabile limite di questo blog, da sempre comunque generoso di buone idee (e non solo di buoni propositi), sia proprio rappresentato dal deficit in fatto di responsabilità. (consapevole della generale irresponsabilità della classe politica, mi riferisco, COMUNQUE, alla necessità fondamentale di prestare attenzione alle possibili conseguenze delle dichiarazioni). Un saluto

Andrea Montefreddo 27.01.11 23:54| 
 |
Rispondi al commento

con tutto quello che sta' succedendo, prendersela con gad lerner mi sembra un modo poco furbo di non affrontare la realta' della questione....
ah ed il fotomontaggio fa' cagare.........

longjohn 27.01.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Antigua 2025, Villa Berlusconi
- Che stronzi stì Italiani!
- Ma perche dici questo?
- Non ti ricordi quindici anni fà?
- No. Lo sai che ho la memoria corta
- Dai ti ricordi nella mia villa di Arcore. Quante nè abbiamo combinate!
- Ah si. I "Bunga Bunga"! Quanta figa girava allora!
- Hanno creduto a tutto. Gli avevo detto perfino che ero fidanzato e alle nostre feste si beveva coca-cola light e si vedeva Baaria.(Risate di entrambi). Passi la mafia, la corruzione, la P2, ma questo no! Eppure mi hanno votato ancora e alla fine sono diventato presidente della repubblica.
- E vero sono stati propio dei coioni!
- Alla fine si sono accorti di tutto, fortuna l'elicottero di Putin che mi ha salvato.
- Visto la nostra età, non ti viene voglia di scusarti con loro.
- Ma sei pazzo!Ho saputo che hanno inventato il Viagra 3. Dicono che lo fà tirare sù anche ai novantenni come noi. - Lo disse ridendo, mentre toccava il culo alla cameriera dominicana minorenne.
Dialogo fra i "novantenni" Silvio Berlusconi ed Emilio Fede

giorgio.m 27.01.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Altro che Gavetta: questi ci fanno di quei Gavettoni...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Il politico di professione ha l'abilità di ottenere il massimo del consenso con il minimo dispendio (ed il massimo profitto personale). D'altra parte, dalla concessione dello statuto albertino i centri di potere sono rimasti più o meno gli stessi (informatevi). Il suffragio, divenuto universale, porta comunque i consensi verso una elite limitata con scarsissimo ricambio. La gente è pilotata dalla solita pseudo-informazione (meglio definirla propaganda) a l suo servizio. Bah! Diciamo sempre le stesse cose e non si vede mai una vera novità..

Raffaele B., Napoli Commentatore certificato 27.01.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento


poteva anche fare a meno "B" di esporsi ulteriormente chiamando l'infedele per sottolineare le grandi qualità intellettive della Minet..... si capisce benissimo che trattasi d'una persona estremamente intelligente.......neanche dopo l'avviso di garanzia che gli è arrivato ha capito che, anche lei, far parte a tutti gli effetti del vero Grande Fratello........


chiama diverse volte al ((((((((telefono)))))))) "B" questo chiaramente se ne guarda bene dal rispondergli.......e lei, genio.... a quel punto cosa fa?! chiama ancora al (((((((((telefono)))))))) una sua amica e gli fa una confessione che finisce di legarsi mani e piedi.......

ps: del resto, questo è quello che si deve aspettare chi, sceglie i suoi più stretti collaboratori, selezionandoli per qualità che escludono a priori quelle intellettive....

andrea panparana (bella panpa), roma Commentatore certificato 27.01.11 22:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Oltre gavetta...uno si deve domandare per quale curriculum potrebbe la Minetti e tutta la sua bella compagnia di guadagnare - nel ruolo che svolge - piu' del cosidetto "Leader del Mondo Libero", Barack Obama.

Dovremo tutti scendere in Piazza come i Tunisini per farli tagliare tutti gli stipendi (pagati da noi cittadini) ai livello di uno bancario di sportello o anche di posta) piuttosto che tagliare scuole, ricerca, arte e tutt' altro.

Vergogna.

Francesca Maggi, Roma Commentatore certificato 27.01.11 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Un sogno perduto (ma ancora una speranza): "Vivere in un Paese piccolo ma serio" (da "il partigiano Johnny")

Beppe Fenoglio 27.01.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Un sogno perduto (ma ancora una speranza): "Vivere in un Paese piccolo ma serio" (cit. da "il partigiano Johnny")

Beppe Fenoglio 27.01.11 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gad Lerner, Caro beppe, penso che entrambi sareste migliori della stragrande maggioranza dei parlamentari che ci troviamo. Avete in comune almeno una cosa: vi interessate del bene comune molto piu' di chi dovrebbe farlo.
Detto questo avrei un dubbio rispetto alla proposta di Lerner: siamo sicuri che dopo 5 anni di "gavetta" uno come Berlusconi non sarebbe comunque diventato il padrone d'Italia?
Quindi penso che il problema non sia la gavetta, ma la possibilità da parte dei cittadini di poter intervenire sull'approvazione delle leggi che suscitano delle vere e proprie guerre politiche (vedi la riforma universitaria, la liberalizzazione delle acque, la TAV ecc...).
Certo, si possono promuovere referendum...dopo!
Oggi, grazie all'informatica (mail certificate) si potrebbe votare in tempo reale.
Basterebbe che "per legge" quando ci sono meno di un tot di voti tra maggioranza e opposizione, fosse obbligatorio consultare i cittadini.
La "VERA" democrazia!
Già...ma "loro" non lo vogliono...;)

John Doe2, Torino Commentatore certificato 27.01.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma io mi dico ma non vi ricordate Kossiga,andreotti,colombo,Craxi ecc..ecc....eccc... ma non erano pilici da gavetta?
Pertini invece è stato uno della resistenza..... non era da gavetta...era uno che aveva siofferto anche in galera...gli altri che ho elencato...facevano la resistenza in..vaticato!
Si è vista la differenza?

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 27.01.11 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è cosi che ci hanno reso schiavi Lerner! gavetta dopo gavetta!!! e se parlassimo di educazione civica fatta bene a scuola???

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 27.01.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Lerner che ha avuto il coraggio,
ma il punto è un altro,
lo psiconano sta manipolando le menti dei telespettatori.
E' grave sentire per strada che c'è chi dice che lui è una vittima!!!
Assurdo sta riuscendo a farsi passare per vittima.
Io direi basta, non se ne può più.
Quando questo governo inizierà a lavorare per i problemi seri?
Serve una riforma del diritto del lavoro.
Basta con la legalizzazione del precariato.
BASTA!!
Rischiamo di fare la fine della Grecia, la Tunisia e ora l'Egitto!
E poi devo sentire il B. che per venirne fuori ammette di aver creduto che la Ruby è la nipote di Mub........Uffa!

Anna A., Foggia Commentatore certificato 27.01.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Degli uomini eterosessuali che scorrazzano per il bel paese a chi non piace una ragazza giovine con tutto all'insù e con le curve ondeggianti giustamente provocatorie?
E' piacevole osservare tali grazie in giovani ragazze, così come è gradevole vedere comunque una bella donna in generale.
Ma penso che conveniamo tutti sul fatto che quando un corpo umano è ben fatto e sta tutto all'insù ... è piacevole ammirarlo.
Le stesse donne ritengo abbiano acquoline alla bocca nell'osservare quei giovani ragazzi con la giusta palestrazione e con tartarughe scolpite e spalle larghe.
Non penso ci sia nulla di male nell'ammettere tutto questo. Questa è cosa fisiologica.
Fintanto che patata e piripicchio tirano ... la fisiologia rende avidi gli sguardi. (Per dovere di cronaca cito anche gli ardenti omosessuali che, per versi diversi da coloro che tifano per sessi tradizionali, rimirano le stesse cose che piacciono a noi ... dagli stessi poli ... però).
L'unica differenza sta nell'appagamento della propria vita. Chi non si sente appagato e soffre di patologie quali "potere", "vanagloria", "lussuria", va oltre il confine dell'ammirazione e sfocia nel confine del possesso.
Perchè la grande differenza sta proprio qui.
L'appagato ammira ma lascia agli altri i propri spazi, i propri tempi e sorride sui giusti messaggi che quei bei corpi rimandano intorno a loro .
Il malato sconfina oltre quegli spazi, tentando di rubare a quei meravigliosi corpi quegli quei tempi che per lui sono ormai tramontati.

Mi ripugna accettare di entrare in questa "singolar tenzone".
Quale uomo ammiro la bellezza in generale, ammiro le donne di qualsiasi età.
Invece quale Uomo, sorrido dei pensieri birbonni che si possono affacciare nei mondi nascosti sorridendo divertito a cotanta esagerazione.
E' bello lasciar vivere agli altri i loro tempi senza interferire in tutto ciò.
E' meraviglioso osservare il mondo da spettatore.
Alla fin fine nessuno ha ancora inventato uno spettacolo più bello della vita.
Buonaser

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate perlopiu' Schifo.
Foss'io Grillo vi Sputeri in un occhio.
Lerner ha fatto poco piu' di nulla.
A casa mia, se fosse stato vero un Episodio simile, Uno che dava in Sostanza delle puttane alle mie Donne , e del tenutario a me, gli avrei Spaccato la Faccia.
Se poi fosse il primo Inquisito per Reati Annessi, ebbene...

Lerner ha sfoderato il Ruggito del Coniglio.

Questa non è Democrazia.
Da che Pulpito si Permette quel Dipendente di Arcore?

Grillo è il Vero Cuor di Leone.
Gli altri son Coglioni.
Del Popolo dei Coglioni.

Saluti, Coglioni!

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE NON TE LA VUOI RICORDARE,

TE LA FARANNO RICORDARE PER LEGGE!

MAVAFFFFFANCULO VA!


FAGLIELA RICORDARE PER LEGGE

AL PRESIDENTE IRANIANO CARO NAPOLITANO!

PADANIA LIBERA A TUTTI 27.01.11 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con Beppe anche nella scelta di polemizzare con Lerner, intanto perchè Lerner è migliore di molti altri nella polemica costruttiva, infatti risponde "io farei prima il consigliere e poi il sindaco" denotando un senso civico che per l'italia è da extraterrestre.
Però ha ragione Beppe ad insistere sulla eleggibilità diretta dei candidati ed anche a ravvisare un idea lobbistica nella dialettica del bravo giornalista infatti Lerner ex direttore de la stampa e ricco intelletuale imbonisce gli italioti, lui sa di parlare con gente che si sente serva gente che ha bisogno di capi in cui rappresentarsi come Montezemolo ad esempio. insomma Grillo per me continua a rappresentare adeguatamente lo spirito di un nuovo rinascimento culturale, aria fresca quella che nella catacomba italia da tanto fastidio alle ossa.

Marcello B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento

La Commissione ha rinviato il caso Ruby al tribunale dei ministri. I difensori di B hanno avuto la meglio per due voti. Erano assenti due meebri del Pd.
No comment.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.01.11 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mao Tze Dong non era un Politico da Gavetta tipo un Dottore della Bocconi ma ha fatto una Strage di Feudatari, mettendoci un po' del suo, in quanto a Cazzate.
Grillo dice in sostanza, che se continuate a Mandar i Figli dell'Establishement a Comandare, perchè la Politica è anche questo, farete sempre il Ruby della situazione.
Oppure il Lele, a scelta.
Poi, fate come volete, "Sotto" i P....rofessionisti!
Buonasera, popolo di Coglioni.
( L'ho gia' sentita da qualche parte...).
Mettetevi a Parlare coi $erpenti, Furbacchioni, che andate bene...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo la potica è diventata un mestiere a tempo pieno e chi fa politica non vuole fare altro e non sa fare altro quindi non comprende il mondo dei comuni lavoratori e dei professionisti che stanno crollando sotto il peso del costo e degli adempimenti burocratici ed amministrativi. Chi fa il politico non lo fa per la comunità ma per se stesso dopo aver fatto un tirocinio più o meno lungo presso altri politici come lui oppure pagando in denaro od in natura il biglietto d'ingresso. Entrando quindi non deve rendere conto ai cittadini che ormai non possono nemmeno più esprimere preferenze, ma la partito ed agli interessi di questo e delle lobbies che rappresenta quel partito perché ogn partito ormai rappresenta certe lobies con cui fa affari e viene finanziato anche ad personam. I risultati di questa politica sono sotto gli occhi di tutti: un paese allo sbando dove la corruzione e la concussione nonché il nepotismo dilaga ed il potere dei più forti appare inarrestabile a discapito dell'onestà e della meritocrazia. La forbice fra ricchezza è povertà sempre più ampia e la legalità è sempre più messa da parte anche a causa di un potere giudiziario inefficiente ed un susseguirsi di leggi che di fatto eliminano certi reati. Siamo ormai sull'orlo dell'abisso con un debito pubblico ingestibile, uno spreco ad ogni livello a causa di favoritismi, baronie, incapacità e gestione criminale della cosa pubblica nonché assenza di trasparenza. Non so se ce la faremo o faremo la fine della grecia, della tunisia, dell'egitto ecc. Abbiamo una pressione fiscale più alta del mondo ed un servizio pubblico ( sanità, istruzione, smaltimento rifiuti, trasporti ed energia ed acqua ) da terzo mondo. PERCHE', PERCHE' TANTI SCANDALI IMPUNITI, TANTI LADRI CHE RIMANGONO AI LORO POSTI SIA A DESTRA CHE A SINISTRA CHE AL CENTRO. NON SAREBBE ORA DI SCENDERE IN PIAZZA CONTRO LO SPRECO, CONTRO LA CORRUZIONE, CONTRO IL NEPOTISMO, CONTRO LA MAFIA, CONTRO L'ASSENZA DI GIUSTIZIA E DI CONTROLLO ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 27.01.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

L'ho detto e lo ripeto, l'unico motivo che rende le donzellette mute e complici del vecchio cafone è il continuo afflusso di denaro che entra nelle loro tasche.

Se riuscissimo a fermare questo flusso, le donzellette comincerebbero a cantar messa spontaneamente.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 27.01.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono letto con molta soddisfazione tutti i post , la corrispondenza, i commenti relativi alla critica di Grillo per le risposte di Gad Lerner al cafone telefonico e trovo con piacere che sono tanti, i più ,a non concordare con Grillo.
Mi sento meno solo.

cesare beccaria Commentatore certificato 27.01.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

sono la suocera di fini : glielo avevo detto a quel ciula di mio genero di non andare in tv a fare la sparata della casa!!

Pascalone E' Nola Commentatore certificato 27.01.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Gad Lerner, mi viene in mente quell'esperimento che hanno fatto al parlamento europeo (o era la commissione europea?), dove hanno chiuso in una stanza una ventina di poveri strxxxx come me, gli hanno dato un pò di tempo, roba di giorni, li hanno pagati, gli hanno passato tutte le informazioni necessarie di volta in volta e .... meraviglia! le decisioni politiche che prendevano questi poveracci erano corrette ed in linea con quelle prese da politici di professione. E' roba di 4 o 5 anni fa, credo che il promotore fosse un parlamentare europeo di nazionalità inglese. Sarebbe bello se il qui presente blogger riesumasse, io non saprei dove cercare MA SOLO PERKE' NON HO TEMPO NE' DENARO altrimenti se volessi .......... Parli di 5 anni di esperienza? Io penso che bastino 15 giorni. Per il resto, oltre a Mastercard, c'è il Segretario Comunale, l'avvocato ....... e se magari è un pò troppo complicato non è per caso come per i preti quando usavano il latino? ..... La verità è semplice semplice, sempre, ho il pelo vekkio ank'io come te.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 27.01.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

"""Questo è anche il motivo, caro Beppe, per cui saremmo dei pessimi politici sia io che te: la gavetta l’abbiamo fatta in altri campi."""

*****

Secondo Gad Lerner ci vuole la gavetta.

E pare la stia facendo.

Sul suo blog infatti si legge:

…”Eletto nel Collegio 1 di Milano con la lista Bindi, è stato fra gli estensori del Codice etico del Pd. E’ coordinatore del Pd in Valcerrina (Monferrato casalese)…”

http://www.gadlerner.it/biografia

Solo per conoscenza.

silvanetta* . Commentatore certificato 27.01.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Basta!
Ho una vita da vivere.
Le cose meravigliose che si possono fare sono tante.
Stare dietro a questo mi squalifica troppo.
Preferisco volare più alto.
Basta con questo rimestolare la cacca altrui.
Lo facciano quelli che cacano.
La mia merda me la sono sempre pulita da solo!
E che azz!!!

P.S.: clikkate il padovano di cacca ... Grazie, puzza troppo!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

corrono voci che la sig.ra tulliani vuol ritornare dal suo ex, il sig. Gaucci

Pascalone E' Nola Commentatore certificato 27.01.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Giornata della memoria? Finchè non si ricordano 2 milioni di iracheni, 20 milioni di congolesi, milioni di latinoamericani, milioni di palestinesi, milioni di musulmani, milioni di esseri umani nelle colonie europee, tutti trucidati o espulsi ieri e oggi dalla "comunità internazionale" a guida del boia USraele-UE, sarà solo copertura e strumentalizzazione.

Fulvio Grimaldi

Emiliano Z. Commentatore certificato 27.01.11 19:00| 
 |
Rispondi al commento

il giorno che il ferrarista tulliani andra' a trovare il cognato, il dimissionato fini non fara' salti di gioia .. anzi...

Pascalone E' Nola Commentatore certificato 27.01.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giovedì 27 gennaio 2011

GIORNATA DELLA MEMORIA ???
Per tutte le vittime delle guerre???
CERTAMENTE!

SEGUE SU : caneliberonline.blogspot.com

Caneliberonline 27.01.11 18:57| 
 |
Rispondi al commento

ho un lontanissimo sospetto che la maggioranza che ha vinto le ultime elezioni non sia più la stessa.
però sicuramente mi sbaglio.

il TELEFONISTA si pronuncerà anche stasera?

psichiatria. 1 27.01.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda te se una padania(si fa per dire)libera se la deve prendere con gianfri....ma prima vi andava bene..eravate culo e camicia...ora non vi va più bene?
Secondo me continua a prendere per il culo qualcuno..sotto sotto è ancora d'accordo con il nano!
Ma lo strappo non c'è stato definitivamente.

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 27.01.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Attenti Signore e Signori, stiamo entrando in una
spirale joneschiana che non mi piace per niente.

Le proiezioni di Pagnoncelli ed anche le altre mi mettono sinceramente paura.

Lo spostamento sul PD e altre opposizioni e' minimo.

Berlusconi ha ancora un consenso personale che si aggira sul 40% circa, credo piu' della Merkel.

Questo l'ingalluzisce. Comincia a pensare che sia
onnipotente. La deriva e' pericolosa.

L'Italia e' ferma in tutti i sensi, vanno avanti
i prodotti manifatturieri, il resto non sussiste.

Si allarga il baratro tra ricchi e poveri, certo anche in altre parti del mondo, ma in Italia siamo quasi ad una spaccatura completa.

La situazione mi ricorda un libro di Ballard, "IL GRATTACIELO", dove piu' di 1000 persone abitano stratificate a seconda delle loro posizioni economiche, si ammazzerano tra di loro.

Chissa' se arriveremo a questo?

La Lega se va sopra al 15% spingera' per la separazione.

Volete sapere la risposta di un leghista, parlavo, tempo fa, come immigrato di ritorno citando le "belle e amate sponde" e che io non ho fatto come il Foscolo, mi risponde: noi abbiamo montagne e non il mare.

Che rispondere?

Come negare che la colpa sia da additare al capitalismo efferato, estremo di questi ultimi anni? A parte la colpa principale di essere "capitalismo" in una democrazia che non e' governo di popolo ma di pochi.

Berlusconi e molti altri come lui nel mondo hanno delle colpe, possiamo dire con rammarico, "umane",
ma il terreno dove agiscono e' quello del denaro.

Se non avesse avuto tutta quella ricchezza, che come molti di voi avranno studiato, si riproduce da sola, senza sforzo alcuno a scapito di altri, teoria dei vasi comunicanti-non avrebbe potuto elargire a destra e manca denaro come noccioline,
ergo niente seratine e voyerismo, toccatine e ore piccole,niente scandali,niente Ruby e compagnia
bella.
Attenzione, loro puntano decisamente sullo stallo
NON E' VERO NIENTE, TUTTE CHIACCHERE E MALDICENZE,italiani molto superficiali.

Frank A. 27.01.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Pessima caduta di stile del blog (ultimamente stanno aumentando).
Più che condivisibile la risposta di Lerner.

Per fare politica serve la gavetta, non si può mandare allo sbaraglio un ragazzino di vent'anni (persona seria, preparata, motivata e tutto quello che vogliamo).

La politica la possiamo fare tutti, il politico no.

Come dice Lerner bisogna sapersi muovere intorno a norme, emendamenti, leggi, carte fogli e tutto quello che implica essere un politico.

Ben venga la gavetta, intesa come un percorso positivo, professionale e professionalizzante verso la carriera politica. La gavetta non è solo leccare il culo a qualcuno per ottenere qualcosa.

La gavetta è imparare a fare un mestiere.
E secondo me è meglio votare qualcuno che sa fare il politico che qualcuno che lo impara mentre è eletto (altrimenti giustifichiamo anche la Carfagna).

Ciao

Donato Calabrese 27.01.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma..........ancora nessuno dice che qui siamo in presenza di un'inizio di colpo di stato volgarmente chiamato golpe,io vedo anomalie nel governo.
Strano vero,il fatto che ancora il lider non esce,mi meraviglio che la tecnica delle divisioni fuziona,e finche gli Italiani sranno divisi ci meritiamo questo,forse ancora di più.

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Gavetta o non gavetta se si fanno due legislature,non si è corrotti,non si è inquisiti,non si è stati condannati ed hai la fedina pulita e non sei anziano rincretinito...ebbene puoi candidarti nel Movimento 5*.... tutto il resto è una stronzata.Eppure ne abbiamo gli esempi da 5o anni che cosa è la politica nella realtà...la politica è una missione non è una professione!!!!
Scusate lo sfogo ...ma se condo il mio parere questa precisazione ci voleva!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 27.01.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Santoro, stasera stacca il
TELEFONO!!!.............

anib roma Commentatore certificato 27.01.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è arrivata ora la notizia che è stata tolta l'indagine alla procura di milano.
è veramente uno schifo
mi vergogno sempre piu' di vivere e lavorare in questo paese....

elio parusso 27.01.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi è piaciuto molto che Beppe abbia inserito la risposta di Gad! Questa è la bellezza del Bolg. Essere uno spazio libero...dove è possibile un vero confronto di idee e di opinioni. Mentre in Parlmaneto (come in televisione e in molti gioranali) il confronto è solo quello fra gli interessi! Gli interessi della casta dei politici e dei gruppi economici che li hanno scelti e nominati; non certo dei cittadini a cui sono state di fatto sottratte tutte o quasi le istituzioni. I cittadini devono riprendersi le istituzioni! Con politici esperti o inesperti non ha importanza. I politici devono solo mettere in pratica (stare al remo), ma devono essere i cittadini a indicare la direzione, a stare al timone!

satavarn 27.01.11 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Piena e totale condivisione delle parole di Gad Larner. Un conto è dire la democrazia deve essere partecipata e tutti devono avere il diritto/dovere di amministrare la cosa pubblica, un altro dire che il mio salumiere si può svegliare un giorno e decidere di fare il Ministro dell'Economia. Non bisogna solo combattere la Casta politica, facendo entrare nuove persone, giovani o vecchie non me ne frega, ma che comunque siano fresche politicamente, ma bisogna soprattutto mandare dei tecnici, gente che sappia amministrare, che abbia idee, ma anche competenze.

bruno galuzzi 27.01.11 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Alè ora si ricomincia con sta casa di montecarlo e che palle !!! basta .

panino.A. 27.01.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i commenti dei soliti sinistrati spiccano per invidia e scetticismo.

Come fate a vivere con tanto odio, livore e pessimismo?

Pascalone E' Nola Commentatore certificato 27.01.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con beppe, chi fa la gavetta politica diventa un politicante di professione, una sanguisuga per le casse dello stato. L'esempio di Lerner apparentemente calzerebbe, ma perchè lui fa l'esempio del sindaco. Per candidarsi a presidente del consiglio, uno deve partire da 5 anni di consigliere comunale, 5 anni di sindaco, 5 anni da consigliere regionale, 5 anni da presidente della regione, 5 anni da parlamentare e e solo dopo avere la possibilità di essere premier? Lerner, meglio che non si candidi, costerebbe troppo.

Filippo Gianca 27.01.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento

e la risposta di Gad Lerner che ora Beppe ha aggiunto al post, denota stile e intelligenza.
chapeau.

la gavetta come la intende Lerner, ha una connotazione decisamente positiva.
poi si può disquisire quanto si vuole...
ma ha detto e scritto cose sensate e condivisibili.

il M5S non deve per forza alienarsi e inimicarsi chiunque emetta una nota stonata.

detto questo, io sono anarchico e credo fermamente che TUTTO il sistema vada mandato a puttane. e non come intende il B. ovviamente.
ma da osservatore esterno e simpatizzante del M5S mi va di esprimere il mio parere in merito.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.01.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spieghi, per piacere:

La camera adesso compattamente respingerà le carte della procura di Milano (come fatto oggi dalla giunta), quindi il processo per il caso Ruby non si farà giusto?

Reve ng Commentatore certificato 27.01.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Cazzo Brunetta è così vicino che l'ho perso di vista.."

by
me

Acul utopiA (cittadino qualunque), genova Commentatore certificato 27.01.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani ! COGLIONI !!!

Gerri Peberre, Mocca Commentatore certificato 27.01.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Oggi anche a volerla fare la gavetta non è nemmeno possibile. I partiti sul territorio sono praticamente inesistenti. Quelli che ci sono al più sono governati da una oligarchia intoccabile ed inamovibile.Credetemi siamo una nazione senza speranza, a meno che non si decide di imitare la Turchia fare piazza pulita e riscrivere le regole del gioco.

annunziato labate 27.01.11 18:09| 
 |
Rispondi al commento

dal Corriere alla Repubblica, fino a quella parte della mia corteccia cerebrale che non sono in grado di raggiungere con la candeggina, che ho smesso da un paio di settimane di comprare giornali. Non c’entrano niente i debiti con il mio spacciatore.

il 27/01/2011 16:36.
da scaricaBile

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 27.01.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

che mentre un trans è a disposizione di tutti, una diciassettenne da trecento euro al bocchino no.
E siamo già alla seconda strategia: seppure il Pdl sia pieno di scandali sessuali che il commercialista di Padova troverebbe schifosi, e sebbene qualcuno del Pd se la sarà pur fatta una valletta, no?, occorre comunque concentrarsi sul “meglio puttanieri che finocchi”: meglio andare con Patrizia D’Addario che con i trans brasiliani. Anche se bisogna ammettere che Patrizia D’Addario a Berlusconi l’ha sputtanato alla grande, mentre i trans brasiliani a Marrazzo l’hanno difeso ad oltranza. Tanto per dire la scelta dei collaboratori.
Ma i trans ormai sono storia vecchia, o almeno questo prova a ripetersi ogni mattina un certo commercialista di Padova. Adesso il nucleo caldo dello scandalo è la pedofilia. Le strategie messe in atto sono state: sbattere Ruby in bella mostra, magari in seconda serata (il cosiddetto handjob-time) per mostrare che a una fica così non si chiede certo il certificato di nascita. (E poi in quei Paesi là sviluppano prima, come sanno bene orde di commercialisti di Padova che passano le vacanze in Thailandia). Ok, strategia brillante, lo ammetto, qua la mano: mi ci sono fatto una sega anch’io, su Ruby.
Adesso tremo non perché me ne fotta qualcosa del Pd, ma perché sappiamo bene che quando Libero passerà al contrattacco dovrà recuperare da archivi polverosi rivelazioni obbrobriose, che io non ho nessuna intenzione di conoscere. Pensateci: cosa può mettere in ombra Berlusconi che scopa con una diciassettenne prezzolata? Veltroni che inchiappetta una suora? Bersani che viola posteriormente un bambino di seconda elementare davanti alla maestra iscritta alla CGIL scuola? Rosy Bindi che fa un pompino a un feto abortito? Enrico Letta che lecca la passera a Eluana Englaro confermando che ha effettivamente le mestruazioni?
È per evitare di trovarmi di fronte a notizie di questo genere, rimbalzate da Libero al Corriere della Sera, SEGUE (2)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 27.01.11 18:04| 
 |
Rispondi al commento

È là in fondo, oltre il muro di cinta. Questo è "un luogo magico e nascosto", un rifugio scelto da chi vuole "cambiare vita e proteggere i propri figli". Piazza del Duomo è appena a quindici chilometri. "Qui ci sono sicurezza assoluta, tranquillità, silenzio", dice Stefano Fierro, che cura la vendita di 146 case e appartamenti in questa cascina Vione, gated community - ovvero comunità chiusa da cancelli - sulla strada che porta a Pavia. "Ci sarà vigilanza armata, ci saranno telecamere sul muro di cinta e sensori elettronici antintrusione. Potranno entrare solo i residenti e gli ospiti dei residenti, dopo l'identificazione". "Potrai passeggiare come faresti a Portofino o Capri, ma senza il turismo". Non saranno tenuti lontano solo ladri o rapinatori ma anche gli "indesiderati". "In città - annuncia la pubblicità della cascina - ci sono traffico, inquinamento, aggressività, violenza e soprattutto troppe persone con origini e abitudini diverse". "Verranno ad abitare qui persone con background culturale e lavorativo comune, ci sarà quel buon vicinato ormai perduto in città".

Insomma, dentro questa fortezza non c'è traccia di negri e non c'è puzza di curry e cipolla. Chi ha fatto questa bella pensata ha intuito che, da certe parti, il razzismo non paga solo elettoralmente, ma aiuta pure a far soldi. Ecco allora che il rifiuto del diverso diventa un valore da trasmettere a partire dalla comunicazione pubblicitaria e la paura dell'altro trova negli affari le parole d'ordine del più bieco razzismo padano. "Cambiare vita. Proteggere i nostri figli" è il primo slogan che si legge alla voce "filosofia di vita" (!) proposta dallo speculatore immobiliare, che risponde all'articolo di Meletti: - spiegando che sorgerà un luogo in cui "la persona riuscirà a trovare (... )una maggiore tranquillità rispetto a certe paure del giorno d'oggi

http://metilparaben.blogspot.com/2011/01/non-costruite-muri-ma-ponti.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.11 18:03| 
 |
Rispondi al commento


(1) Quello che mi preoccupa maggiormente dello scandalo Ruby è l’effetto che avrà sul Pd. Vi ricordate i precedenti scandali sessuali del Pdl? Dopo Vallettopoli si scoprì che Sircana, portavoce di Prodi, faceva gite turistiche nei viali dei trans. Dopo i primi scandali D’Addario, Marrazzo fu beccato a partecipare a festini a base di coca e trans.
Da questo schema deduciamo due cose: la prima è che i democratici si dimostrano in perenne ritardo anche per quanto riguarda gli scandali sessuali. Suvvia, la curiosità per i trans è così anni ’90! Ora lo scandalo sulla cresta dell’onda è la pedofilia. Andare con uomini con parrucche vistose e voluminosi impianti di silicone una spanna sotto il mento? Roba vecchia, che non può suscitare la minima ammirazione nel commercialista di Padova che la mattina si reca dal farmacista per farsi dare sottobanco una dose di preparato H.
La seconda è che il Pd ha una vita sessuale, conosciuta a tutte le agenzie di stampa nei suoi più torbidi segreti. E siccome le agenzie di stampa sono legate a Satana, fanno il gioco di Berlusconi. (Io ho provato a cercare un’altra spiegazione, ma secondo me l’essere semplicemente pagati non può spingere a tanto. Voglio dire: io lo pago il fornaio, ma non è che lui mi lecchi le palle ogni volta che compro mezzo chilo di rosette).
Come si fa il gioco di Berlusconi negli scandali sessuali? In due modi: il primo è mostrare, mentre si cerca di negare tutte le accuse, che razza di troie sono quelle che mettono in giro certe voci. Si ottengono così due risultati: da un lato, ufficialmente, si screditano queste voci in quanto provenienti da operatrici sessuali inattendibili (di certo più inattendibili di giornalisti sospesi dall’ordine, di corruttori notori di testimoni, compratori di processi, falsificatori di bilancio). Dall’altro, ufficiosamente, si suscita l’invidia del commercialista di Padova. Il quale, mentre si spalma gli sfinteri di abbondanti dosi di preparato H, sa benissimo - segue

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 27.01.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Deputati e senatori,sono delegittimati ed il popolo Italiano lo sà. l'unica cosa che possono fare questi signori è di andare via. con loro non c'è più niente da dire.Hanno distrutto il vero socialismo , la democrazia e tant'altro.Berlusconi lo hanno portato avanti loro,loro sono i veri colpevoli e se ne devono vergognare. Ci hanno preso in giro per 50 anni.Aveva ragione Moretti quanto diceva "PARLIAMO QUALCHE VOKTRA DI SOCIALISMO" lo hanno, dopo qualche tempo scaricato.Perciò le colpe sono da ascrivere ai loro antidemocratici comportamenti.Oggi c'è solo una lotta di potere tra due gruppi economici ; il primo è al potere e governa , l'altro gruppo intralcia in tutti modi, senza esclusione di colpi bassi,fregandosene del popolo Italiano e togliendo dignità a tutti gli Italiani pur di governare.Ora mi viene spontanea una domanda Cosa succederà quando (e se ) andranno al potere ? come tratteranno gli Italiani se oggi se ne strafregano di noi? Il nostro Presidente della Repubblica più volte,tra le righe ha lanciato un'appello alla moderazione, ma sono parole rimeste inascoltate.I giornalai delle opposte posizioni economiche sono telecomandati ed eseguono gli ordini.già loro hanno famiglia.Quindi assistiamo a questo sfacelo in attesa che ci mandano a votare; per CHI |||| Chi ci dà la garanzia di un governo democratico quanto per prima loro la calpestano sapendo di farlo, ma sanno veramente l'etimo della parola Democrazia ? cosa intendono per Democrazia??
Gabriel

gabriele Sebastiani 27.01.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Beppe.....il movimento parte dal basso , si chiede ai cittadini di contare uno e per farlo ci dobbiamo tutti informare di come funzionano i motori di cogenerazione .......dobbiamo tutti votare sull' abolizione dell'ordine dei giornalisti......e per farlo leggere la Costituzione......dobbiamo dire la nostra sulla proposta di referendum abrogativi e propositivi senza quorum .... e per farlo studiare come si sono svolti i referendum passati.....dobbiamo votare sull'abolizione di cariche multiple da parte di consiglieri di amministrazione nei consigli di società quotate....e per farlo studiare i meccanismi....Beppe sta "scardinando" un sistema , intriso di ideologia stantia e ammuffita , di false liti , di incomplete competenze , di ipocriti moralismi , di democrazia opportunistica e con le sue saette scuote il vertice precostituito.......Il movimento e lui sono il nuovo che avanza sulle macerie di un sultanato che si è avvitato su se stesso .Qual'è l'alternativa si sente in tutti i blog? Noi.Forza ragazzi ognuno vale uno.

marco c. 27.01.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lerner , lì per lì ha evidenziato la prima Incongruenza eclatante: diamogli il benefit della diretta.
E' come se di fronte a Jack lo Squartatore, gli facessi osservazioni su di una Verruca.
Al mio Paese, c'era un tal Giovan Battista Caccia, detto il Caccetta, che rivestiva i Panni del D.Rodrigo, del, Innominato e del Principe del Machiavelli messi tutt'insieme.
Stupri, Omicidi, Incendi, Razzie, nel modo piu' Arbitrario, Subdolo e Viscido possibile.
Ammazzava persino i Musici se Eccellevano...
Aveva Appoggi, altrimenti non si sarebbe Permesso.
Come lo Incastrarono ( poichè nel Frattempo si era reso, oltre che Odioso, anche Pericoloso)?
Gli ritorsero delle parole da lui stesso pronunciate a favore di un Principe di Francia.
Tradimento, al tempo degli Spagnoli.
Impiccato, con la sua stessa Corda d'Oro...

Fanne, ma non Strafare.

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono quasi sempre d'accordo con te ma in questo caso credo sia più importante denunciare la deriva culturale, civile e morale che le vicende di questi giorni testimoniano (e non mi riferisco soltanto alle imprese del Premier, ma anche allo squallore offerto, in tv e sui giornali, dai suoi "amici" che lo difendono senza ritegno, negando l'evidenza) piuttosto che sottolineare una risposta non appropriata di Gad Lerner. Non vogliamo politici di professione che hanno fatto la gavetta, ma desideriamo essere rappresentati da gente onesta, capace, desiderosa di spendersi per il bene collettivo e che abbia un filo diretto con i rappresentati. Credo sia lecito dubitare del fatto che la Sig.ra Minetti, al di là delle sue due lauree e del fatto che conosca perfettamente l'inglese, si occupi di politica (o sia stata indotta ad occuparsene) perchè mossa dal desiderio di rimettere in sesto questo Paese. Forse mi sbaglio, ma c'è un enorme ed imbarazante macigno che impedisce di vedere qualsiasi orizzonte e questo macigno si chiama Berlusconi. Liberiamo il campo da questo ingombro e subito dopo occupiamoci di tutti gli altri numerosi problemi che paralizzano questa nazione.
Fulvio Perazzelli.

Fulvio Perazzelli 27.01.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Trovo stimolante le considerazioni di Beppe in riferimento all'affermazione di Lerner "Gavetta Politica".E' chiaro che condivido l'analisi di Beppe,in quanto la sua sostanza è strategica per la funzione della Politica (P maiuscola).E' altrettanto evidente che non va crocifisso Lerner per questa dichiarazione, fatta in una trasmissione in diretta, dove a volte non si ha il tempo necessario per la perfetta risposta,credo che Lerner intendesse evidenziare che la Minetti mai si è interessata di politica e soprattutto di Politica (con la P maiuscola),ovvero è passata dall'attività di ballerina ad una attività che richiede una passione, tensione sociale e etica. Credo che Lerner intendesse Gavetta quale sinonimo di COOPTAZIONE, come si faceva anticamente nei partiti veri quando ci si trovava di fronte ad una persona che aveva grande capacità di analisi politica e sociale e grande moralità, ma che la stessa persona non era passata attraverso un consenso e un riconoscimento della base di quei partiti. Oggi le nuove "cooptazioni" sono passaggi di persone che tutto dovrebbero fare tranne che Politica, ovvero dovrebbero stare il più lontano dalla Politica, come peraltro ciò vale soprattutto per Belusconi, che sta alla politica come l'acqua sta all'olio, ovvero non si potranno mai fondere, a meno che si inseriscano altri additivi. Mi pare una metafora congrua. Pur rimanendo Lerner uomo di apparato (Prodi), ma riconosciamogli che dopo Grillo è l'unico che ha veramente mandato nel suo luogo naturale l'arrogante e supponente omino. Lerner non mi è stato mai troppo simpatico, ma in questa occasione gli si riconosca il coraggio,che altri anche più agguerriti giornalisti, non hanno avuto. La mia intenzione era di dare un contributo di analisi nel Blog. Grazie. Loro hanno seriamente PAURA. Ai metup vi ringrazio a prescindere, Loro quando vi muovete TREMANO, anche se fanno finta di non considerarvi. Credetemi Ve lo dice un Politico senza più partiti da decenni.

Carmine Fascella 27.01.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Lo PsicoNano alza la cornetta per aggredire Gad Lerner. Evidentemente, riteneva che la trasmissione da lui condotta lo danneggiasse.
Per quale motivo Berlusconi non scrive mai sul blog di Grillo? Ok, ok.. è una provocazione. Ma ho visto Berlusconi attaccare aspramente Santoro, Travaglio, ecc... ( che feriscono davvero il premier) Ma mai Grillo, perchè?

Evidentemente perchè Berlusconi ha capito che finchè rimane confinato alla rete questo sarà sempre un movimento perdente, e che, infondo, toglie voti alla sinistra.
Conduce campagne contro Vendola, contro Di Pietro, contro gente che ha precedentemente sostenuto.

E' vero le conduce anche contro MrB, però i Berluscones non leggono questo blog, mentre quelli di sinistra sì. Prima siamo stati tutti attirati dalle critiche contro il sultano, e oggi veniamo trascinati in una politica del movimento che più Berlusconiana non si può.

Difende come B sceglie la propria classe dirigente.
Prima sostiene Di Pietro e Vendola conquistando lettori ed elettori nel loro bacino. Poi decide di non fare alleanze con nessuno, nel tentativo di rubargliene.
Decide di non andare in TV

Sei il Gianfranco Fini di sinistra. Piuttosto che votare il Movimento 5 Sole, e regalare voti a Berlusconi, voto Tonino, che almeno cerca di superare la soglia di sbarramento e fa una VERA opposizione.
Non come te, Grillo, che parli parli, ma poi sbagli tutte le scelte politiche.

Adriano S. 27.01.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Ansia NewSSS: Chi dei due sbaglia? @@@

Platone un bel giorno sì chiese:"Perché scienze e discipline meno complesse della politica come,ad esempio,la medicina sono praticate da pochi,mentre la politica è affidata a tanti e,purtroppo,a tanti incompetenti?".
Governare,precisava Platone,non è facile.Chi governa deve comprendere qual'é il bene collettivo e tradurlo in leggi e in atti politici opportuni,e ciò "non é cosa di tutti".
In parole più chiare Platone (ovvero colui che,unitamente a Socrate ed Aristotele,pose le basi del pensiero filosofico occidentale) in politica,voleva "professionalità" non "TETTE AL VENTO".
Chi é che sbaglia:
Grillo che a volte compie "BERLUSKAzzATE" o Gad che ci ha ricordato che già "Platone" chiedeva che la politca venisse gestita da "professionisti" validi?(E per "professionisti validi" Platone non intendeva i tanti "ARRUFFONI CORROTTI" presenti oggi,come allora,nei parlamenti e senati di tutto il mondo)
Cam.

P.s.
Grazie Grillo per aver inserito nel post l'intelligente risposta che Gad Lerner ti ha inviato.

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 27.01.11 17:31| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Signori è molto semplice. Mo ve lo spiego io:
Piu' stai in politica piu' col passare del tempo fai merdate e sei ricattabile dai tuoi avverssari e viceversa. Quindi il "sistema" politico vuole che le persone stiano molto tempo dentro perchè prima o poi cadranno nella tentazione del loro "potere e peso politico acquisito" commettendo come dicevo merdate su merdate.Conclusioni: i politici nel loro apparente scontro faranno sempre un pareggio 0-0.Infatti, a telecamere e microfoni spenti si danno la mano e amici come prima.Noi siamo quelli che in realta la partrita la perdiamo sempre e comunque.Non la vinceremo mai sta cazzo di partita fino a quando non saremo noi ad eleggerli nominativamente, e tirali via dai coglioni quando si sentono DIO in terra. Ecco perchè Grillo non vuole entrare direttamente in politica, ma fa educazione politica, cosa molto diversa. Siamo noi come lui che dobbiamo cambiare il sistema.Proponete soluzoni e spegnete la TV.Ma lo volte capire o no che l'impero romano è al termine della sua esistenza?

Salvatore Tafuto, Napoli Commentatore certificato 27.01.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Quando la smetteremo di stare seduti a scrivere commenti su questa realtà ke stiamo vivendo e scenderemo in strada, compatti e minacciosi come un pugno,armati di rabbia e utopia allora assisteremo ad una rivoluzione ke ci farà diventare un Paese normale,democratico e meritocratico!

gabriel f., palermo Commentatore certificato 27.01.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per gli amanti del genere nasce YOUSILVIO.COM per coloro che passano le ore davanti alla televisione, sui giornali e su internet a masturbarsi. Scelgono la categoria che più li attizza, e ce n'è davvero per tutti i gusti, e poi sbavano come gli adolescenti di 30 anni fa sui cataloghi del Postal Market.

Anteprima:
http://www.byoblu.com/image.axd?picture=/YouSilvio.jpg

Da Byoblu.com

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe,
questa tua uscita mi ricorda molto l'atteggiamento dei politici del centro sinistra che con la loro ambiguità hanno accompagnato il paese per mano nelle braccia dell'anziano signore di 74 anni a cui piace cenare circondato da giovinette.
Al momento giusto, giù martellate sugli zebbedei!
Gad Lerne ha fatto benissimo a stigmatizzare l'anomala investitura ricevuta dalla Sig.ra Minetti.
Gavetta politica non significa essere al soldo di qualcuno, ma semplicemente fare esperienza e metterla onestamente a disposizione della collettività.
Questo tuo atteggiamento con la puzza sotto il nasino non mi piace più.
Tutte le tue sacrosante battaglie distrutte da un eccesso di ego.
Saluti

Manlio Borracci 27.01.11 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi persona malata di mente assieme a tutti coloro che continuano a votarlo.
Al simbolo della lega nord auguro invece di tutto cuore di sparire dalla faccia della terra con l'augurio che non vanga mai più ricordato nei secoli.
Ovviamente mi riferisco al simbolo della lega perchè non potrei citare le persone che lo compongono.
Questo pseudo partito è composto di fatto, da persone prive di idee proprie senza progetti sono li solo per succhiare il sangue alla gente, paragonabili ai parassiti e come tali vanno trattati.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gad lerner come fabio fazio sono stati pagati in passato da la7 (quindi telecom, quindi confindustria) per non fare nessun programma.
bello eh gad? e parli di gavetta? tu che sei stato liquidato per tebere il becco chiuso? vaii affac,o.
lo stesso gad, "giornalista" caro al pd come a tutta quella schiatta di falsogiornalisti di la7, rai3, rainews, l'unità, la repubblica & giornali affini.pagati dallo stato per non dare le notizie.

non copiarmi il nick rick () Commentatore certificato 27.01.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il Parlamento deve riempirsi di cittadini e espellere i politici di professione."

Mah, non sono poi così daccordo. Sarebbe come dire che gli ospedali devono riempirsi di cittadini e mandare a casa quelli che dovrebbero saper fare le operazioni chirurgiche...
(imho)

Marco da Milano 27.01.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chissa' come mai in certi momenti ci metti il tuo zampino un po' ambiguo caro beppe invece di prendere le difese di lerner lo critichi sara' un caso ma e' cosi',forse e' gelosia forse qualcuno della casa che orchestra il tutto occhio che la gente ti osserva e non e' scema.

nel quadrato 27.01.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono daccordo con le considerazione di Grillo, ma a mio modesto parere Lerner per "gavetta" intendeva proprio l'attivismo in qualche iniziativa di interesse popolare o il "farsi portavoce di altri cittadini" appunto, come scrive Beppe, certo non lo sculettamento/ammiccamento in qualche show televisivo o l'organiozzazione delle serate hard del Sultano italiota.

Agostino 27.01.11 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Non basta una mano avanti:meglio due dietro.

Giuseppe V. Commentatore certificato 27.01.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Cose se ne pensa in Italia dell'idea di uno stipendio di base di 1000 € al mese per tutti cittadini, che viene preso sul serio in Svizzzer a in Germania?


http://beobachter.ch.msn.com/geld-sicherheit/artikel.aspx?cp-documentid=155953698

Corrado Beltrami, Campione d'Italia Commentatore certificato 27.01.11 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Molti protestano per il post, a loro dire, contro Lerner. Io non sono d'accordo. Beppe ha solo dissentito sulla "gavetta".Per fortuna si puo non essere d'accordo.E il suo pensiero lo ha chiarito moooolto bene. CHi puo dire che il discorso di Beppe non sia giusto? Forse solo chi è ottenebrato da tanto tempo di cattiva politica e pseudo democreazia

mariuccia rollo 27.01.11 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Postaerea
Mubarak assediato si gioca la sua ultima carta: “Sono lo zio di Ruby

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.01.11 16:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pascalone a Nolo (un tot a cazzata)...

Franco F. Commentatore certificato 27.01.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“BRAVO FRATTINI”, ora vai trovare tutti gli altri evasori d’Italia che portano i soldi all’estero.

Se il ministro degli esteri con i suoi potenti mezzi è riuscito a trovare chi è il vero proprietario dell’appartamento di Montecarlo, intestato a società off-shore con sede in un paradiso fiscale, “VUOL DIRE CHE VOLENDO IL GOVERNO PUÒ’ ANDARE A STANARE GLI EVASORI FISCALI CHE NASCONDONO I LORO CAPITALI NEI COSI’ DETTI PARADISI FISCALI”.

“BRAVO FRATTINI”, ora che sai come si deve fare datti una mossa e vai a stanare tutti gli altri paraculi d’Italia che evadono le tasse e portano i soldi all’estero, “NON CI SONO PIÙ’ SCUSATI”.

Per primo vorremmo sapere “CHI È IL VERO PROPRIETARIO” della società off-shore, “CHE POSSIEDE IL COMPLESSO TURISTICO D’ANTIGUA”, dove tiene casa il nostro ben amato Premier.

Paolo R. Commentatore certificato 27.01.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

MUSCHIO SELVAGGIO

Per quelli che sanno attendere,
prima o poi arriva una soddisfazione...
Sì, lo so...
Sono i tanti che
per meriti
non hanno fatto strada,
oppure - e ciò è peggio -
i tanti che come me
lungo la strada hanno avuto lutti e rovine.

Io non sempre ho saputo attendere
(e certe volte avrei voluto vedere!);
spesso ho urlato
e non ho saputo trattenermi dall'ira, ma...
anche se so che non sarà sufficiente a placare i dolori più forti e la rabbia...
So che di qui a poco comparirà
un certo cadavere lungo il corso di un certo fiume.
L'attendevo da un pezzo.
Non sono felice.
Sarebbe dovuto arrivare ben prima; prima di certi danni economici e culturali di portata endemica. Così non è stato...
Non sono felice, anche se la cosa mi fa enorme piacere.
Avrebbe potuto essere diversamente... e ben prima.
Così non è stato.
Spiace per le tante opportunità perdute e non so che farci.

Comunque credo che brinderò...

MUSCHIO SELVAGGIO

Eccolo...
eccolo lì.
Guarda, guarda, guarda come corre..!
e quanto ce n'è!
Le rocce e i tronchi ne son coperti;
e ancora là, più su
fra quel masso
un viburno e un caprifoglio:
sale, sale e sale dappertutto.
Ci circonda.
Perfino il posto dove siamo...
Guarda i nostri piedi!

Re del sottobosco
impagabile depositario d'umori,
soffice frescura
del colore del riposo;
quintessenza dell'humus stesso
e della pace.
Un altro verde,
la cavalletta di bosco dalle sottili zampe,
e la lumaca del tempo lento...
lo sanno.

(Giugno - 1995)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Come mai, nella foto, il Gad ha la mano sul "walter", come a proteggerlo ?


Daniel Ramirez, El Gringo di Santa Fè Commentatore certificato 27.01.11 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Pascalone e Nola....

Per tua nformazione, ma lo sapevi gia' usi un nickname che descrive pienamente la tua personalita' e soprattutto la tua provenienza.
Da Wikipedia:

Pasquale Simonetti, detto "Pascalone 'e Nola" (Palma Campania, 26 febbraio 1926 – Napoli, 16 luglio 1955), è stato un criminale italiano.
L'attività camorristica lo portò prima nel giro del contrabbando di sigarette, poi al controllo sul mercato ortofrutticolo napoletano, che arrivò a controllare in maniera pressoché totale, insieme ad Antonio Esposito, detto "Totonno 'e Pumigliano". Il controllo sui traffici era tale che era la camorra, in cambio della protezione, a gestire l'intero ciclo produttivo, dai raccolti ai prezzi, fino allo smistamento.
Simonetti era un vero e proprio "guappo" e alcuni suoi concittadini gli si rivolgevano per chiedergli giustizia. Tra gli episodi che si ricordano maggiormente, c'è quello dell'intimidazione a un uomo che che aveva messo incinta la sua fidanzata, per poi fuggire. Simonetti chiese al giovane se, dovendo il boss spendere diecimila lire in fiori, preferisse che fossero spesi per il suo matrimonio o per il suo funerale.
Un altro celebre episodio riguardante la vita di Simonetti è lo schiaffo che il camorrista avrebbe dato al gangster italo-americano Lucky Luciano.[1]
Il 27 aprile 1955 sposò Assunta Maresca detta Pupetta, ma dopo pochi mesi venne ferito a morte da un sicario, Gaetano Orlando, detto "Tanino ’e bastimiento", inviato Antonio Esposito. Il motivo dell'omicidio è da ricercarsi nel boom economico dell'epoca, grazie al quale le industrie più importanti arrivarono sul mercato imponendo il loro potere di mercato, e riducendo così il giro d'affari per la criminalità organizzata. Simonetti avrebbe potuto rivelare il nome del suo assassino alle forze dell'ordine, ma non lo fece, rivelandolo soltanto a sua moglie, la quale, dopo qualche tempo, si vendicò dell'omicidio del marito, uccidendo a sua volta Antonio Esposito.

Si n'omm 'e niente!!Per non direaltro

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 27.01.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Smettete di dire che questi maiali o questi inetti li abbiamo votati noi e che abbiamo il governo che ci meritiamo!
non li abbiamo votati noi
ce li hanno imposti
e mezzo paese non è andato nemmeno a votare
Non dimenticate mai che questo stato di cose è il frutto avvelenato della Lega che con Calderoli e con la riforma del sistema elettorale ci ha imposto liste bloccate prefabbricate fatte ad arbitrio dalle segreterie con dentro cani e porci, mafiosi e troie, parenti e puttani, un sistema perverso con cui la sovranità popolare è stata fottuta e 6 persone decidono di tutte le cariche istituzionali dell'intero territorio!!!
Se questo lo dobbiamo chiamare governo che parte dal basso, dal territorio, uscendo da Roma ladrona mi pare un paradosso volgare, un insulto all'intelligenza di tutto il paese ma soprattutto all'intelligenza di tutti i leghisti!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.01.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Quando Gad Lerner ha risposto circa la "gavetta", secondo me intendeva il "fare la politica dal basso", come quella che intendiamo noi del M5S. E' evidente che facendo attivismo attraverso gazebi, incontri con la gente, confronti ecc., si diffonde la cultura del Movimento e si pongono le condizioni perche' la gente voti un candidato del Movimento stesso, anzicche' non votare o votare il meno peggio. Ma non ho ancora visto la piattaforma promessa da Grillo per le candidature in rete....e le elezioni ormai sono probabilmente molto vicine. Decide la Lega, e ultimamente sta scalpitando.

luisa m. Commentatore certificato 27.01.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Bossi: resto con Berlusconi, non sono un imbroglione.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Oltre che imbroglione sei pure un gran COGLIONE!!!
(piaciuta la rima, legaioli?)…

Franco F. Commentatore certificato 27.01.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, so che non c'azzecca nulla con l'articolo di Gad. L'altro giorno leggevo che l'avvocato difensore di Ruby è tale avvocato Massimo Dinoia. Costui è il più noto avvocato penalista di Milano e le sue parcelle nel più delle volte sono a 4 zeri (esclusi quelli dopo la virgola). Come fa una nullatenente a pagare le prestazioni di suddetto avvocato? Qualcuno si è posto il mio stesso quesito?

Cecio 27.01.11 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Difesa a spada tratta da Berlusconi, la Minetti - indagata per induzione e favoreggiamento della prostituzione e prostituzione minorile - sembra non aver avuto lo stesso riguardo nei confronti del premier che, nelle intercettazioni inviate come documentazione integrativa alla richiesta dei Pm di poter perquisire gli uffici del ragioniere Giuseppe Spinelli, viene definito un "vecchio". Anzi, "un pezzo di merda" dal "culo flaccido".

"Non ho nulla da dire su questo. E' tutto scandaloso, replica il Cavaliere interpellato alla Camera durante il voto sulla sfiducia a Bondi, spalleggiato dall' alleato Bossi che derubrica i nuovi incartamenti a "scartoffie".

Le intercettazioni e gli sms della Minetti però sono davvero 'hard': "A me non me ne frega niente - sbotta con un'altra ragazza - non mi faccio prendere per il culo. Si sta comportando da pezzo di merda pur di salvare il suo culo flaccido".

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Ed ecco a voi è un esempio di quali fossero le grandi dame che partecipavano alle feste eleganti nelle ville a luci rosse....

Franco F. Commentatore certificato 27.01.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La gavetta politica potrebbe essere stata intesa da Lerner come l'essere competenti avendo fatto la "gavetta" dell'essersi preparati impegnandosi e studiando e lavorando...al di la' che uno sia autista di pulman o ingegnere, e non avendo leccato il culo al segretario locale del partito che a sua volta lo lecca al referente provinciale ...regionale ...e nazionale...quindi una totale incompetente come la minetti che puo' essere laureata (bisogna vedere come si e' laureata e in cosa...) ma ricordiamoci che la competenza e la stoffa non e' data dal titolo di studio (quello puo'essere necessario ma non sufficiente)

Marcello Tronci 27.01.11 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Sebbene la gavetta della politica sia una espressione orrenda e non vi sono dubbi che l'accesso alla politica governato dai partiti è assolutamente non democratico, dovremmo però ricordarci che nessuno nasce imparato. Io per esempio nonostante una laurea in scienze politiche (o forse proprio per quella?) non avrei la più pallida idea di come si fa, ad esempio, una ordinanza comunale o di come si stila un regolamento regionale etc. etc. Pensare che una persona senza esperienza nel campo del burocratichese abbia facilmente la possibilità di esprimersi è un po' come ritenere di svolgere una pratica in qualsiasi ufficio pubblico in men che non si dica. Il problema dei meccanismi attraverso i quali uno stato funziona non è soltanto una cosa da disprezzare e aborrire ma anche una cosa da comprendere (per esempio è inutile sbandierare una ordinanza comunale e poi scoprire che la ragioneria del comune non ne ha la copertura finanziaria, o che è in contrasto con un'altra o con una legge della regione etc.) senza che il voler essere per forza rivoluzionari non ci faccia dimenticare il senso delle regole e dei regolamenti a volte idioti a volte no.

gianluca pardini 27.01.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Delusione per le istituzioni veramente in decadenza.
Delusione per l'informazione decadente.
Delusione per il fatto che gli italiani non sappiano guardare in faccia una persona e capire di che pasta è fatta (lo dico soprattutto ali estimatori di Vendola).
Ma soprattutto, delusione per la piega che ha preso questo blog. Con questo post, direi che abbiamo tolto tutti i veli e abbandonato qualsiasi velleità, qualsiasi speranza che il M5S possa arrivare a contare qualcosa, se chi fa le arringhe arriva a scrivere post come questo.

Filippo 27.01.11 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Premier. Grazie per avere ridotto l'Italia a postribolo del mondo. Da oggi, grazie a Lei, la Thailandia, alcuni paesi dell'estremo Oriente, dell'est europeo, posti insomma dove alcuni tipi di persone vanno esclusivamente per fare del turismo sessuale, ci fanno una pippa (chiedo scusa per il francesismo).Certo, devo dire che Lei e' stato davvero bravo. In tutti questi anni ha fornito al Paese piccoli cambiamenti a fronte di mille promesse mai mantenute ed ha vissuto di rendita su picole questioni e sulle predette promesse. Ma esclusivamente Lei si e' occupato dei guai giudiziari che Le appartengono e del Suo "Regal Augello". Solo che il vizietto di soddisfare le proprie perversioni ha un costo, a volte molto elevato.Per esempio, sui giornali si legge che solo per Ruby...5 milioni di euro. Alla faccia. Manco ce l'avesse d'oro. Per pagare il suo silenzio? Peggio ancora. Perche' Lei sapeva di avere commesso un reato.Ora, Premier, pensi quanto ci e' costato Lei in 16 anni di "buon governo". Riforma strutturali mai adottate, difesa dei diritti dei lavoratori calpestati, misure anti crisi minime ed insignificanti, rimedi concreti per ridurre il debito pubblico nulla o quasi. Lasciamo perdere le infrastrutture.Se Lei, Premier, e' in grado di spendere 5 milioni di euro per una sola ragazza o ragazzina che dir si voglia, mi immagino cosa Lei abbia speso per le numerose altre del Suo Harem personale. Da italiano che vede tutto questo schifo e vive direttamente i problemi quotidiani della gente Le dico che Lei avrebbe risolto piu' problemi dei cittadini se avesse usato quei soldi davvero per i piu' bisognosi, cassintegrati e disoccupati. Sa quanti ne avrebbe aiutati? Se li avesse messi nella scuola, quei soldi, senza fare i tagli della riforma Glmini sarebbestato un atto di onesta'.Presidente, siamo a fine corsa. Lei e' andato a puttane e l'Italia tutta con Lei.
Un ultima cosa. Lei davvero sara' ricordato come un Presidente del Consiglio mai visto in 150 anni di storia!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 27.01.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avrei una proposta per un sondaggio rapido ed abbastanza eloquente. Domenica prossima, ad una certa ora prestabilita, tutti coloro che vorrebbero le dimissioni del silvio dovrebbero mettersi sul balcone, o sul davanzale di casa con una pentola ed un mestolo e suonare a tamburo. vi immaginate l'italia per il lungo che rimbomba? Ovviamente se l'idea e' realizzabile sarà necessario diffonderla! Cerpix

guido cerpelloni 27.01.11 16:05| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Che post strano per uno che crede nella passione accompagnata dalla competenza, ma oggi l'importante è essere contro di default e in questo caro Beppe non sei secondo a nessuno e ne hai molta di gavetta in questo campo.
Se non capisci l'ovvio è difficile capire il complicato, non era difficile intuire che per "gavetta" Lerner intendeva meriti diversi da quelli puramenti fisici, ma va bene così ogni giorno si conferma che alla fine siamo solo alle chiacchiere e distintivo anche da queste parti, e ci avevo sperato e non sai quanto.

Riccardo.

Riccardo.. 27.01.11 16:03| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della gavetta politica vorrei raccontare un episodio che indirettamente mi ha colpito. Lo scorso anno il mio ragazzo ha partecipato ad un concorso per geometri presso l'ERAP locale ( era anche laureando in ingegneria civile). Non ha raggiunto una posizione utile in graduatoria. Pazienza. Lo scorso mese vengo a sapere di una nuova assunzione all'ERAP. Una ragazza, dopo averci fatto uno stage, partecipa ad un concorso che è stato indetto e cucito alla perfezione per lei. Ovviamente è prima e viene assunta a tempo indeterminato. Le competenze di tale ragazza sono diploma di liceo, aver militato in un partito per 5 anni, aver aderito al "sistema", aver conosciuto le persone giuste.
La gavetta politica non significa che puoi scavalcare le regole. Se penso a quello che succede a certi livelli mi si accappona la pelle.

Meri Cardinali 27.01.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Lerner è l'ultimo ad aver sbagliato in questa storia?

Spesso hai delle belle idee, ma a forza di cavalcare il populismo rischi di diventare troppo popolare e perdere di credibilità!

Lillo p., Agrigento Commentatore certificato 27.01.11 15:55| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Sinceramente , a me 'sto PD m'ha rotto leggermente il cazzo!

non è nemmeno per Bersani, che mi pare un bonaccione ma dalle lotte intestine continue...il Uolter, il Maximo, il Fassino, il Violante...mò pure il Renzi che usufruisce del bunga bunga ad Arcore ...zitto zitto!!!...

SE IL POPOLO COMPATTO NON LO VOTA...MA CI SARA'
UNA RAGIONE , NO !!!!

auspico il ritorno di SEL e PRC in Parlamento
...a fianco al MoVimento5Stelle....

poi vedremo che fine farà sto piddì...! azzo!
fatela finita di zozzare il blog!


Ho l'impressione che qui ci si prepari a saltare sul carro degli astenuti.....

antonella g. Commentatore certificato 27.01.11 15:53| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, anzichè continuare a criticare anche chi prova ad opporsi al tiranno, sarebbe più utile e meno distruttivo concentrarsi sul nemico, evitando, in questa fase tragica per il nostro paese, di continuare ad accapigliarsi, male storico della sinistra, su "chi è meglio e chi la sa più lunga"!!!
Condivido molte delle tue tesi, ma francamente non puoi sempre sparare su tutti, rischi di non essere più credibile.
con affetto sincero
antonella

antonella 27.01.11 15:52| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Buonasera, provvo immensa vergogna che coloro che mi rappresentano in parlamento, perchè in fondo li abbiamo votati noi, per cui abbiamo poco da poterci lamentare. Vero è che con una legge elettorale serie queste bestie non si troverebbero lì. E infatti col cazzo che cambiano la legge elettorale, nemmmeno sei gli ammazzi il padre, la madre o il figlio. Questa gente sopporterebbe questi lutti, ma mai cambiare la legge elettorale. Ditemi che mi sbaglio

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fabio Bruno fa un po' il ragionamento di Platone: dare il potere ai sapienti. Il problema nasce quando si tratta di scegliere i sapienti, cioè i più meritevoli. Chi li sceglie? La maggioranza? Ebbene la maggioranza degli italiani 3 anni fa ha ritenuto che i più meritevoli fossero Berlusconi, Bossi, Fini e compagnia bella.

cesare m. Commentatore certificato 27.01.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono così incollati alla poltrona …. che il culo ha perso anche la riga.
… vado a farmi un giretto col suv

Gianni Palma Commentatore certificato 27.01.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento

La piu' gradita alla politica e' la gavetta dell'obbedienza e sudditanza a chi ti propone un "futuro diverso"!!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 27.01.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

la Minetti ha dato una delle più belle definizioni della realtà politica attuale, con una relativa padronanza dell'uso delle preposizioni:

“Cioè litigare tutti i giorni con tutti metterla nel culo a quello che ha fiducia a te. La politica è un casino. Cade lui cadiamo noi”.

Brava! Perfetta!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a Beppe, persona che stimo tanto e seguo e al movimento 5 stelle: concordo pienamente con il fatto che bisogna restituire la politica ai cittadini e io sono pronto a battermi con voi per questo. Non ho mai pensato di fare la politica per mestiere e mi farebbe schifo essere al posto degli attuali politici. Questo non significa però che tutti si mettano a fare i politici e a gestire la cosa pubblica: io voglio dei professionisti, non della politica, ma professionisti onesti che sappiano gestire l'economia pubblica e il nostro Paese! Dareste mai i vostri risparmi di una vita in mano ad una persona (ipoteticamente onesta) che non si intende per niente di investimenti???????? Ricordate che ci sono persone oneste in tutti gli strati della società e per tutti i ruoli da ricoprire, ecco, io voglio il migliore per ogni ruolo che sappia ovviamente ascoltare tutti e rappresentare la sovranità popolare, anche ascoltare la voce dell'autista che avete citato come esempio per fare il sindaco di Milano

Fabio Bruno 27.01.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/?ref=hp#!/event.php?eid=105856556156135

RAGAZZI, SE SIETE LOMBARDI NON DOVETE MANCARE ALLA MANIFESTAZIONE AD ARCORE Di DOMENICA 6 FEBBRAIO PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DEL PREMIER: FATE GIRARE LA PAGINA DI FACEBOOK PER FAVORE!!!!!!!!!

giuseppe c., monza Commentatore certificato 27.01.11 15:27| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho ripostato tutta la discussione visto che era stata cancellata

una volta ho fatto presente al mio amico che vota grillo come grillo sottragga ovviamente, voti al centro sinistra (di sicuro non al centro destra) se questi voti fossero stati convogliati in una coalizione questa avrebbe sicuramente vinto oggi avremmo in piemonte una governatrice del cazzo come la bresso, ma, mille volte meglio di un troglodita come cota.
Lui mi ha risposto: non credere alle cose che leggi in giro.
ecco se uno ha delle proposte diverse, politiche, non possono essere frutto di un ragionamento, le ha sentite in giro, gli altri quelli che non la pensano come grillo, non valgono nulla. Viviana invece ha idee tutte sue non sono di grillo no.....

babbo babbo Commentatore certificato 27.01.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate questo comunicato politico del 2009.
http://www.beppegrillo.it/2009/11/comunicato_poli_19/
Alla settima riga grillo scrive che il parlamento è illegittimo perchè composto da nominati, alla riga 33 scrive ” mi prendo la responsabilità di presentare i due candidati per Campania e Emilia Romagna: Roberto Fico e Giovanni Favia” una nomina esattamente identica a quella della Minetti.
Le similitudini non finiscono qui: pure a grillo piacciono i giovani soprattutto ragazzi infatti a milano i candidati sono tutti uomini
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/-5-stelle.html
e il prescelto è uno studentello di 20 anni privo di competenze ed esperienza come favia. Nessuna donna ha incarichi di rappresentanza nel movimento 5 stelle e l’unica realmente eletta dai cittadini Sandra Poppi è stata fatta fuori…
la carne fresca piace ad entrambi….. ed è per questo che la gavetta è una pratica ripugnante…..

ancer 27.01.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento

adnkronos pochi minuti fa:

Caso Ruby: giunta Camera si aggiorna alle 16

capirai che sforzo, riunirsi in 16!!!!!!

di solito in camera sono dai 25 in sù!

BUON POMERIGGIO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 27.01.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

UN CIRCOLO CULTURALE CHIAMATO...

In questo magma di mezze verità e mezze bugie che si rincorrono e si mischiano con l'obbiettivo, da parte degli interessati, di uscirne fuori con i minori danni possibili.

La ricerca della verità, alla fine, è la vera rivoluzione.

Prima le rivoluzioni si facevano perseguendo le idee e degli ideali sociali, ora si fanno in contrapposizione all'assenza di idee, di ideali che

Rozalia Luksenburg, che una volta disse: "la cosa più rivoluzionaria è dire la verità".

Una cosa è certa: la verità non può passare nei luoghi e fra le persone che hanno come esigenza primaria "coprirsi l'uno con l'altro"... fermo restando che può anche esserci, vista la posta in gioco, un giro di parecchi soldi.

Ovviamente di provenienza ignota e mai documentata... eeehh... questi circoli culturali privati. Saranno mica esentati dal pagare le tasse?

BORDELLO.

By Gian Franco Dominijanni


"Sex & Democracy , dibattito al NYT"
perchè l'Italia perdona Silvio ?

.
L'Italia non lo perdona affatto!
cazzo questi non hanno capito niente
è un problema di dignità !
e il mafioso ne è privo !
ha precedenti di mafia pesantissimi
ha corrotto giudici
ha evaso il fisco
ha fatto leggi per interesse esclusivamente suo

e la dignità non l'hanno
tantomeno i suoi parlamentari a busta paga
e se non si dimette lui chi lo può fare?
.
e infine poi ci son quelli che...
non vanno a votare
che non hanno meno colpa!
.

cimbro mancino Commentatore certificato 27.01.11 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe fa benissimo a bastonare Gad Lerner perché è del PD, e sappiamo tutti che PD e PDL sono uguali.
Gad Lerner, Belpietro, Ezio Mauro, Sallusti, tutta robaccia indistinguibile.

Gli unici giornalisti che non vanno bastonati sono Travaglio, Gomez, Telese, Santoro.
Il resto è feccia.

La gavetta non serve a niente, anzi è dannosa perché corrompe le persone.

Il candidato ventenne di Milano è davvero un'ottima scelta.
Sicuramente arriverà al ballottaggio contro la Moratti e farà rodere come castori quelli del PD.

Alle comunali che si terranno tra qualche settimana il movimento 5 stelle di Beppe conquisterà Bologna, Torino, Milano.
E distruggerà definitivamente il PD, il Partito Defunto uguale al PDL.

A quel punto la partità sarà Grillo contro Berlusconi.
Beppe è l'unico che puo' battere il nano. Altro che Prodi, D'Alema, Emma Bonino e tutti gli inciucisti di finta sinistra.

Forza Beppe!

Matteo Ferrara, Ferrara Commentatore certificato 27.01.11 15:18| 
 |
Rispondi al commento

vorrei invitare tutte le persone che partecipano a questo blog a rivisitare la Costituzione degli Ateniesi (Solone, Clistene, Pericle). Credo che Beppe Grillo, consapevolmente o meno, sia da essa non lontano: cittadini-polis-costituzione.

cesare m. Commentatore certificato 27.01.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

CAPITALISMO DEGLI...

La Mercegaglia: Si' al federalismo se questo non comportera' un aumento della spesa e delle tasse su cittadini e imprese.

Guardiamoci negli occhi: le pare possibile una cosa del genere? Se ne riparlerà!

Ipotizzando di allineare la visione contrapposta delle cause della crisi, le pare possibile uscire dalla crisi indenni?

La crisi, in quanto di sistema, è eterna. O si cambia nuovamente il sistema economico o la crisi si aggravera automaticamente.

Le risulta che da quando il sistema economico è cambiato ci sia stata una tregua continuativa e degna di attenzione.

Non è vendendo 2 automobiline in più che si risolve la crisi.

Le tradizionali logiche di mercato. di chiara origine U.S.A. hanno creato un gap economico all'interno delle aree che sino a poco tempo fa si riteneva fossero privilegiate e, quindi, non interessate da tali regressioni economiche.

Inutile dire che la differenza fra ricchi e poveri si è ulteriormente delineata rendendo oggettivamente inutili i tentativi di arginare tale fenomeno con una politica solidaristica.

La politica del rattoppo deve finire se realmente si vuole ostacolare questa situazione economica che si rigenera sistematicamente.

La realtà è che le fasce alte della società intendono indebolire il tessuto lavorativo per portarlo alla schiavitù.

A questo punto nessun lavoratore avrà un prezzo per la sua competenza e la sua operosità. Il prezzo lo deciderà il padrone.

Per fortuna in sempre più paesi, ormai allo stremo, si è accesa la scintilla della rivolta.

Quando tutti gli equilibri vengono compromessi tutto viene rimesso in gioco. Anche la ragione.

SQUILIBRATI.

By Gian Franco Dominijanni


IO PAGO, TU RUBY, EGLI RUBA...

Una shoah emotiva senza precedenti. L'intervento della donna più sfigata del mondo ha toccato il cuore di tutti mettendosi in favore di telecamera: Qual'è? La uno, la due o la tre?

Mentre signorine e signorini, ma anche gli accasati, osservavano vestendo gli abiti di persone impressionate, come se fossero stati coinvolti da chissà quale disgrazia.

Che emozione! Venire a conoscenza di drammi della vita fino a quel momento sconosciuti. Cose che nessuno penserebbe mai che possano esistere. La "drammografia" di una bimba vissuta fra mille e quasi cinque milioni di vicissitudini.

Compostamente seduta ha raccontato il film porno-horror che preferisce: la sua vita.

Altro che "A Walk to Remember"... Ti presento il mio telescopio, avevo dodici anni quando l'ho costruito.

Quanti di confessione cristiana si sono convertiti al narcisismo... tanti. O forse si tratta dell'ennesimo caso di rewritable-girl.

Assoldate da chi, magari, si sente costretto a pagarle non tanto per il "secondo lavoro" ma per il loro silenzio.

Coprici e avrai la cena, svelaci e sarai la cena.

Intervengono nelle trasmissioni convinti che parlando continuamente, mi lasci parlare, ripetutamente, non mi interrompa, incessantemente, lei non sa quello che dice, ininterrottamente, mi faccia concludere, insistentemente, significhi avere ragione senza dialogare.

Tutto è comunicazione anche il silenzio.

Quante occasioni sono state perse pur di imporre un argomento che preclude il dialogo.

NOI PAGHIAMO, VOI RUBATE, ESSI RUBYANO.

By Gian Franco Dominijanni


STAMATTINA SONO PASSATO DA MILANO 2 HO DOVUTO INDOSSARE LA MASCHERA ANTIGAS PER NON SENTIRE LA PUZZA DI LETAME CHE AMMORBAVA L'ARIA....MENTRE HARCORE HA BISOGNO DI UNA DISINFESTAZIONE...

aniello r., milano Commentatore certificato 27.01.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una persona sta catalizzando tutta l’attenzione su di sé salvando tutti gli asserviti di destra e di sinistra consentendo in tal modo che non mollino la ricca poltrona.
La sinistra non vuole vincere proprio nulla. Non ne ha affatto intenzione.
Vuole solo giocare a fare l’opposizione per giustificare la sua esistenza.
Sotto la sinistra sono nate le iniziative più gravi a danno del popolo dei lavoratori e dei pensionati.
L’imperatore ha solo continuato l’opera di costoro. Alla grande.
C’è da aver paura di tutti i politici.
Di destra e sinistra. Per il solo fatto di essere “politici di mestiere”.
Non c’è alcuna divisione tra loro. Sono un’unica banda che fa finta di combattere.
Come gli applausi finti in uno show.
L’unica reale divisione in Italia è tra Checco Zalone e Cetto La Qualunque.


“ … il 2,3% voterebbe «sicuramente» il gruppo del politico calabrese corrotto, il 6,8% lo voterebbe «probabilmente». Risultato: i potenziali elettori «qualunque» spazzerebbero via in un colpo solo l’Api (1,3%), la Federazione della Sinistra (1,2%), i Radicali (0,7%) e l’Mpa (0,5%) ….”

Gianni Palma Commentatore certificato 27.01.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Sai a cosa porterà il tuo modo di fare politica?
A regalare anche la città di Torino al centro destra come è accaduto per il piemonte
Bada bene ho detto contribuirà non che sarà colpa solo del movimento 5 stelle. Io dico che la politica non si fa così e che tu dovevi mantenere lo spirito iniziale di denuncia, perché quando si passa alla proposta allora il confronto con gli altri è necessario. Se non ti piacciono tutti i partiti devi almeno avere rispetto per chi li vota è cercare convergenze anche con chi non la pensa come te, perché la politica, come le relazioni umane, è una questione di compromessi, di dibattito continuo perché forse non lo sai ma nessuno ha la verità assoluta
neanche tu
Nuovo slogan per il blog
“Dai regala anche tu la nazione al centro destra per i prossimi 150 anni, vota movimento 5 stelle”

babbo babbo Commentatore certificato 27.01.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rivolta anche in Yemen, per chiedere le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh....
ANCHE IN YEMEN!!!!!

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 27.01.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PURTROPPO ALL'ITALIA MANCANO I GRANDI GIORNALISTI, FORSE UNO E' STATO UN GRANDE GIORNALISTA.... TROPPI GIORNALAI E NESSUN VERO GIORNALISTA.
GLI SCRIBACCINI, IMBRATTA PAGINE E STRANI "CONDUTTORI" TELEVISIVI, ITALIANI BISOGNA METTERLI TRA LE COSE PEGGIORI DELL'ITALIA.
LE COSE PEGGIORI DELL'ITALIA SONO:
LA FIAT
IL VATICANO E LA CHIESA
LA MAFIA
I SAVOIA
GLI EVASORI FISCALI
ECC. ECC.
ED ECCO APPUNTO ANCHE,
I GIORNALAI ED I CONDUTTORI DI PROGRAMMI TV



PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 27.01.11 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I POLITICI TUTTI, SONO TUTTI D'ACCORDO SUI GIORNALI, E TELEGIORNALI E RADIOGIORNALI E PROGRAMMI VARI SI PARLA DI BERLUSCONI, FINI, ESCORT, E ALTRO..... PER NASCONDERE AGLI ITALIANI QUALI SONO I VERI PROBLEMI DEL PAESE.
HANNO I POLITICI E TUTTI I FUNZIONARI PAURA DI UNA RIVOLUZIONE. IL POPOLO NON NE PUO' PIU'.....
HANNO I POLITICI PAURA DELLE GHIGLIOTTINE....
I francesi hanno avuto le ghigliottine.....i giapponesi hanno le katane....gli italianoi hanno beppe grillo... I nostri politici devono vivere nel terrore devono essere terrorizzati.....devono sentire il fiato dei cittadini sul collo....Devono aver paura di beppe grillo, delle katane e delle ghigliottine….le devono sognare e svegliarsi sudati in preda al terrore che può fare il popolo incazzato…..devono aver il solo ed unico piacere di servire i cittadini della repubblica, come se fossero loro figli….altrimenti……wwwla rivoluzione francesewwww wwww la rivoluzione fascista wwwww wwwww la rivoluzione cubana wwwwwwwww……..
Dovete chiedere sempre conto, a tutti i funzionari nostri dipendenti, di tutti gli uffici, ed il perchè di tutto, perchè, perchè, perchè, perchè, perchè.......Se non sanno rispondere chiedete dei loro superiori , nostri dipendenti anche loro..... ed anche a loro chiedete il perchè il percosa ed il percome......di ogni nostro dubbio.....devono andare a letto col terrore dei cittadini padroni delle istituzioni.....e della res pubblica......

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 27.01.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,grazie per la bella compagnia in cui mi hai messo, anche se di solito tendo a sistemare i modesti attributi di cui dispongo lontano dai teleobiettivi. Confermo che abbiamo idee diverse su come si dovrebbe selezionare, in democrazia, la rappresentanza del popolo nelle istituzioni e quindi la cosiddetta classe dirigente che oggi viene tutta quanta nominata dall’alto (con criteri vergognosi, spesso peggiori addirittura del caso Minetti). Sì, per me ci vuole la gavetta. Se per esempio mi prendesse l’uzzolo di candidarmi sindaco in una città -figurati che me l’hanno proposto due volte, e per giunta erano grosse città!- ebbene affronterei un percorso di umile apprendistato. Perchè io di delibere, procedure amministrative e un sacco di altre faccende non ne so un’acca. Dunque prevederei cinque anni da consigliere comunale per imparare e per dimostrare che sono pronto a impegnarmi a prescindere dalla vanità del numero uno. In democrazia anche chi è squattrinato e privo di curriculum accademici deve poter assumere incarichi elettivi. Ma è meglio, molto meglio se studia e dimostra agli altri aspiranti che per quel posto si è preparato.
Questo è anche il motivo, caro Beppe, per cui saremmo dei pessimi politici sia io che te: la gavetta l’abbiamo fatta in altri campi. Certo, mi dirai che fra i politici in servizio c’è di peggio, e su questo sono d’accordo. Ma perchè imitarne i vizi?

Gad Lerner

http://www.gadlerner.it/2011/01/27/un-affondo-di-beppe-grillo-con-replica.html

Moon Light Commentatore certificato 27.01.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA LO VOLETE DIRE O NO, IN TELEVISIONE, IN PROGRAMMI AD ALTO ASCOLTO,CHE IL GOVERNO HA TOLTO LA LEGGE SULLE FRODI ALIMENTARI?!?!
Da una notizia della stampa di qualche giorno fa:
Guariniello è andato a rivedere le leggi riguardo ad un caso di frode alimentare (forse proprio sulle mozzarelle blu), e si è acorto che il governo ha tolto tutte le leggi fatte dagli anni 70 in poi.
E anche quelle che permettono ad una ditta di Taranto di uccidere i cittadini per cancro (da tg notte di rai tre di circa un mese fa)
La gente, se glielo racconti non ci crede perchè guarda "striscia la notizia" e vede che ci "tengono a certe cose".
Mi sembrano i tedeschi del "se Hitler lo sapesse di certe carneficine" ...

Bob Ventiquattro 27.01.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento

siamo a tre minorenni!
e Bagnasco dice che c'è un eccesso di magistratura?!
Hai i panni sporchi anche Bagnasco?
Si sa che per i rei la giustizia è come un orzaiolo nell'occhio del diavolo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.01.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Adesso critichiamo pure Lerner per aver dato una risposta a caldo ad un Berlusconi isterico e despota???

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

VERGOGNA

Marco C 27.01.11 14:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento


A.A.A CERCASI

Minorennni

Dopo la GAVETTA in casa Arcore , saranno avviate a corsi di formazione e comunicazione per diventare :

-show girl
-veline
-parlamentari

AVVISO DI SERVIZIO :

L'ufficio di Lele Mora , Fede e Minetti è momentaneamente fuori servizio .

Contattare direttamente LA BOCCASSINI per ragguagli , assistenza legale e supporto.

http://www.tribunale-milano.net/index.phtml?Id_VMenu=346

il vostro SILVIO....

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Il Ministro Angelino pane e vino Alfano, ha convocato in riunione straordinaria, gli avvocati del Premier ( Ghedini e co.) al fine di "stabilire" una linea comune contro la Magistratura politicizzata, orientata contro il Presidente del Consiglio.

VERGOGNA!!!


1 Agostino Pianta
2 Pietro Scaglione
3 Francesco Ferlaino
4 Francesco Coco
5 Vittorio Occorso
6 Riccardo Palma
7 Girolamo Tartaglione
8 Fedele Calvosa
9 Emilio Alessandrini
10 Cesare Terranova
11 Nicola Giacumbi
12 Girolamo Minervini
13 Guido Galli
14 Mario Amato
15 Gaetano Costa
16 Gian Giacomo Ciaccio-Montalto
17 Bruno Caccia
18 Rocco Chinnici
19 Alberto Giacomelli
20 Antonino Saetta
21 Rosario Angelo Livatino
22 Antonio Scopelliti
23 Giovanni Falcone
24 Francesca Morvillo
25 Paolo Borsellino
26 Luigi Daga

Brutto pezzo di pesce lesso, xche non convochi in seduta straordinaria, i magistrati che seguono i casi irrisolti di loro colleghi saltati in aria con il tritolo, per capire chi sono stati i mandanti delle stragi??? Xche nn lo fai??...io lo sò il xchè.. Mafioso tu e il tuo padrone...

lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 14:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe quei rimborsi elettorali fra un po ci serviranno per davvero.

Sono un bel po' preoccupato, c'è parecchio squilibrio in sta campagna pre.elettorale

Ririflettiamoci un attimo, che forse anche senza forse lè meglio.

Ciao Beppe

Grazie dello spazio

Alex

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 27.01.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e' propio questa semplice cosa che sfugge agli italioti :
'Lo Stato è il cittadino e il cittadino è lo Stato'.
Se avessero un briciolo di intelligenza se ne accorgerebbero, ma purtroppo sono quello che sono:
Imbecilli.
Pensano di essere inteelligenti e furbi ikulando tutti i i cittadini e non capiscono che si stanno autoinkiappettando. Ha haa che spasso. Grazie

filiberto perilli 27.01.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo di mille Farfalle e non vogliamo Tagliar la Testa al Toro, or che le Palle gliele han Rimosse le Donne.

Tutta l'Autorita' si Regge sul Principio Fondamentale dell'Esempio.

Se mio Padre fosse stato Puttaniere, nel senso che Stanco avrebbe ben Avuto il Diritto di invitare Puttane in Casa ed al Contempo, mia Madre, anch'Ella ancor piu'Stanca ne avrebbe avuto un Diritto maggiore, io sarei cresciuto ancor piu' Storto di quanto gia' non sia.

Quando si è un'Autorita' Pubblica, a questo Principio ci si deve Conformare.
Fosse solo per il periodo di Mandato, Al Limite, e lo ribadisco.
Poi, l'Etica Pubblica diverrebbe un Principio di Morale Privata.
Adesso basta, son stufo.

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 14:39| 
 |
Rispondi al commento

“Non me ne fotte un cazzo se lui è il presidente del Consiglio o, cioè, è un vecchio e basta. A me non me ne frega niente, non mi faccio prendere per il culo. Si sta comportando da pezzo di merda pur di salvare il suo culo flaccido”.
Nicole Minetti

tratto da qui
http://www.nelpopolodellaliberta.org/?p=461

E poi si scandalizzano quando gli diciamo

VAFFANCULO


"perchè un autista non può diventare sindaco?"

Perchè molto probabilmente non ha la cultura e gli strumenti necessari per affrontare le problematiche legate all'amministrazione di una comunità

la politica è impegno, discussione, passione, lotta e confronto se non hai gli strumenti non ti puoi confrontare il resto sono solo cazzate

babbo babbo Commentatore certificato 27.01.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..."ma vogliamo smetterla di sindacare sul privato di una persona!!"..."il Presidente del consiglio è persona stimata, fa beneficenza, vogliamo dire la lista dei beneficiari??".."la magistratura ormai è definitivamente in mano alla sinistra, nessuno al mondo è stato inquisito come il Cavaliere"..."La villa di Arcore, è un fatto privato del Presidente, come tale non può essere reso pubblico"...L'Italia è ferma, è attaccata all'ossigeno, è stesa su un letto in lotta contro una malattia degenerativa. Pochi giorni fa ho letto di tre ragazzi, emigrati negli USA. Guadagnano singolarmente, il corrispettivo di un alto dirigente qui in italia..Questi 3 ragazzi hanno "venduto" un'idea, hanno "venduto" la loro professionalità. Le loro qualità sono state valorizzate e prese in considerazione, senza chiedere nessun'altra informazione. In Italia gli hanno sbattuto le porte in faccia, gli hanno derisi.. Capito come stiamo messi? Abbiamo il Potere, che si incula le minorenni e le ricambia con soldi e cocaina. Abbiamo l'opposizione che si fa inculare dai trans (vedi il caso marrazzo)..Il mondo ci "incula", le migliori menti. Se leggo smentita la seguente affermazione, giuro, alle prossime elezioni voto LEGA NORD: all'italiano/a gli piace sta a pecorone o pecorina...

lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' morto il pentito Salvatore Cancemi. Dichiaro', nel 1996, che Berlusconi e Marcello Dell'Utri erano in contatto diretto con Salvatore Riina.
Ma il premier cadra'(Ops!verra' fatto cadere) per via di un' aberrante storia di orgie e puttane di terza categoria. Auguri Italia!

stefano t 27.01.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento

aggiornamento: Ruby

- sono 270mila euro...i soldi transitati da silvio a
Ruby!...e molti di questi sono degli italiani come te come me ...massa di coglioni - sic

- il grande divorzio: Fido si ribella e lascia rete4
sembra che vada avanti...verso la "pena"...
riuscirà a chiamare anche l'ex-padrone? chissà!


il vostro movimento mi ispira una grande simpatia, ma su alcuni punti mi trovo in disaccordo
io penso anzitutto che quello di politico debba essere un mestiere.
primo, perchè bisogna conoscere la storia, la retorica, la legge e la economia, e per fare questo è meglio o frequentare la facoltà apposita (scienze politiche), oppure darsi da sè l'istruzione necessaria, e POI SOSTENERE UNA PROVA D'ESAME che tenga conto di tale istruzione;
al candidato politico deve essere ricordato che DAL MOMENTO DELLA SUA ELEZIONE ad un incarico pubblico IL SUO PRIMO DOVERE è SEMPRE E COMUNQUE RENDERE CONTO DI TUTTE LE SUE AZIONI alla magistratura appositamente istituita e GIUDICATO DA UNA GIURIA SORTEGGIATA TRA CITTADINI NON POLITICI scelti perchè incensurati, ecc.
io, di politica, vorrei occuparmi SOLO AL MOMENTO DI VOTARE, poichè il resto del tempo vorrei dedicarlo ad altro!
penso che i politici di professione debbano essere pagati in ragione di un CONTRATTO PUBBLICO come il mio, INDIPENDENTEMENTE DALLA CARICA RICOPERTA
penso che tutti i cittadini possano essere in grado di scegliere la carriera politica: MA STUDIANDO PRIMA DI ENTRARVI
di conseguenza perchè scandalizzarsi se un politico è indagato? io mi scandalizzo QUANDO UN POLITICO NON è INDAGATO
e lo voglio interdetto dalla politica se condannato per qualcosa: ma reintegrato quando ha scontato la pena!
e, sì, vorrei che vi fossero cariche SORTEGGIATE tra la gente:
i giudici (le giurie), il presidente della repubblica, DIO
(con la probabilità che tocchi ANCHE A ME)
ciao ed auguri
diego

Diego Sozzani 27.01.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Bossi se ci sei batti un colpo.
Stacca la spina, fai finire subito l'agonia, spegni la luce e allontanati svelto. Stai attento perchè rischi di invischiarti troppo con un personaggio che ormai "puzza troppo". Leghisti, guardate che il Governo Bunga Bunga lo state sostenendo voi, non Scillipoti !!!!!!

sandro damian 27.01.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma quante demagogiche idiozie.Tutti i cittadini possono fare politica,creare partiti e partecipare a elezioni.Se non vuoi fare la gavetta,fatti un partito tuo(come peraltro avete fatto) e cambia le regole,ma la c.d "gavetta" serve anche per imparare dai più anziani,serve a partecipare alle iniziative del partito,serve per tradurre in militanza attiva il proprio impegno politico.Serve al partito per vedere se sei una persona affidabile e costante.AN e Lega hanno fatto sempre così,poi è arrivata FI che ha buttato in politica gente che portava voti ma di politica ne capisce poco..e a me sembra che Grillo stia facendo altrettanto,come si evince dal post in questione.Piantatela inoltre con questa ipocrisia del "dagli addosso al politico professionista": ma ce ne fosse di più di gente professionista,secondo voi non è un lavoro???solo per un falso mito di equità e democraticità voi promuovete il ricambio dei politici..cazzo ma se ti trovi uno con la sapienza di Socrate come deputato,che fai?dopo 10 anni gli dici "guarda ora anche se sei un luminare devi far posto a un giovane potenzialmente troglodita solo perchè sei vecchio e perchè vogliamo il ricambio"? Squadra che vince non si cambia

massimo tibe 27.01.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento


MINETTI INTERCETTATA :
“Non me ne fotte un cazzo se lui è il presidente del Consiglio o, cioè, è un vecchio e basta. A me non me ne frega niente, non mi faccio prendere per il culo. Si sta comportando da pezzo di merda pur di salvare il suo culo flaccido”.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/26/ruby-nuovo-materiale-dei-pm-alla-camera/88465/

CULO FLACCIDO ? PEZZO DI MERDA ?

MINETTI ! STAI OFFENDENDO IL MIO- PEZZO DI MERDA E CULO FLACCIDO -PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.

UN PO' DI RISPETTO eh?

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

B.:"Minetti in politica perchè è intelligente!". Al test era presente anche Gasparri.

fabio martello Commentatore certificato 27.01.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE LA MOGLIE DI UMILIO FEDE E' UNA SENATRICE DEL PDL ???!!!!!!!....MA SONO IO CHE NON LO SAPEVO O FINO AD ORA NESSUNO NE HA MAI PARLATO !!!!!....GRILLO , UNA VOLTA LE AVEVO DA TE QUESTE NOTIZIE!!!!!!.......MA QUANTO CAZZO MANCA ???? ANDIAMOLI A PRENDERE A CASA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

tina ghigliot 27.01.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio l'Iphone anch'io!


andiamo ragazzi. la "gavetta" serve anche per misurare le qualità di una persona, per vedere se davvero essa valga o meno il ruolo che intende ricoprire. non siate sempre così estremi nei vostri giudizi. in qualche modo le attitudini di una persona dovranno pur essere valutate.. ora, voi credete davvero che coloro i quali hanno votato quel determinato tizio del movimento cinque stelle siano "realmente" in grado di conoscerlo tanto bene da potere sempre escludere di avere votato per un malfattore? senza parlare poi delle competenze..altrimenti, che si smetta di appellarsi alla democrazia e affidiamoci ai computer. o assumiamo un tecnico. il problema emergerà imemdiatamente quando la soluzione tecnica di un problema si scontrerà con i tecnicismi di altri settori della pubblica amministrazione, magari incompatibili tra loro, magari tali da dovere imporre delle scelte. ecco, la gavetta, in senso "sano", ha lo scopo di fare questo tipo di selezione. se poi non ha dato buoni frutti è perché, come eccevila Lerner, gliela si fa saltare. ma la patologia sta nel salto, non nella gavetta in sé. o no?

duilio cuoci 27.01.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Negozio Ariano", una semplice Insegna, d'Epoque, immortalata da una foto ( visibile su Binario21: Milano Centrale destinazione Auschwitz).

La ragazza Sorride,ma non si tratta di un Gioco.
Di lì a poco, molte Migliaia di Italiani "non ariani" , sarebbero passati per il kamino del Krematorium di Auschwitz-Birkenau.
Per sette anni, dal 1938 al 1945, l’Italia fascista fu un Paese ufficialmente e concretamente antisemita; più precisamente, dapprima (fino al 25 luglio 1943) si ebbe la “persecuzione dei diritti degli ebrei”, poi (dall’8 settembre 1943 al 25 aprile 1945) la “persecuzione delle vite degli ebrei”.

Ora, abbiamo ancora i "Negozi Ariani", sfavillanti di Commesse Procaci e Vendeuses, Abbronzate al Neon Fluorescente.
Eravamo il Paese delle Mille Botteghe, per niente Oscure...
Ora, Impera la Botega Patana...

Italia, Paese di Santi &...Bottegai.
I Dolci ( Danilo) & i Gabbani (...).

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, io stimo tantissimo te e tutti quelli de il Fatto Quotidiano. Stimo anche Lerner per il contegno che ha avuto nel non abbassarsi al livello di Berlusconi, se ci fossi stato tu al suo posto ci avresti sicuramente regalato il sogno di vederlo essere mandato a Fanculo in diretta, che non sarebbe stato male. Eppure Lerner dopo tutto quello che ha passato in Rai grazie anche allo psiconano, premesso che sicuramente aspettava quella telefonata da anni, ha mostrato una compostezza tipica dei giornalisti stranieri nel fare domande imbarazzanti ai potenti come avviene in America e settimanalmente alla BBC in Inghilterra. Va bene trovare il pelo nell'uovo a questi bastardi che si vogliono chiamare politici ma almeno un complimento per essere stato l'unico a rispondere a tono alla spavalderia di un potente a Lerner glielo potevi anche fare. Ti ricordi quando Floris a Ballaro' ha porto una domanda scottante a D'Alema e questo rispondendogli senza mezzi termini di farsi gli affari suoi, il primo ha cambiato discorso come se niente fosse stato? E`questo che intendo... Comunque continua cosi` caro Beppe, la tua rabbia ed indignazione sono le nostre, perche` non chiedi a lerner cosa voleva dire con quella frase e poi, se servisse, non ci traduci in soldoni la sua risposta... Io te ne sarei grato. Buon lavoro! Io sono con Voi e grazie per la costante e soprattutto vera Informazione!

Antonio Petrozza 27.01.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

COME TI ROVINO
(Storia di un premier)

La Minetti al telefono: "Berlusconi mi ha rovinato la vita."

Questo non è che l'ultimo atto.
Allora che farne di questo lurido "festaiolo" a base di sesso minorile e cocaina?
La cocaina fa rima con Aspirina, ma non è la stessa cosa.
E alle sue feste ne girava.
Allora, che farne?
Forse un film
magari con un titolo forte, del tipo:

"L'amore ai tempi dell'unto del Signore"
(Ovvero: "Un colpo ar core")

L'AMORE AI TEMPI DELL'UNTO DEL SIGNORE"
(Film - Medusa production)


Interpreti principali:

Silvio Berlusconi (Il Premier)

Lele Mora (Il seconder)
Un politico estero compiacente (Il terzer)
Emilio Fede (Il fedeler)
Nicole Minetti (La procacciatricer incazzata)
Ruby (Il fiore selvagger) detta anche "Colei-che-si-accontenta"... di 5 ml. di euro, per exempler.
Massimo D'Alema (Lo spianastrader a sinistra)
Daniela Santanchè (La spianastrader a destra)
Fabrizio Corona (Il ricattatorer figliodiputtaner)
Alfonso Signorini (Il leccaculer televisivo)
Augusto Minzolini (Il leccaculer direttore di tg)
Niccolò Ghedini (L'avvocater del majaler)
Vittorio Sgarbi (Lo spacciatorer di veleni e ire)
Gianfranco Fini(L'adessobaster!)
Un Pusher (Il procurer coca)
Un Italiano(Il... lasciamo perder)
Bruno Vespa (Un... lasciamo perder)
I PM ('a sorpresa)

Regia: Buzz Kulik (Il nostro K!)...
Nota: questo è un regista vero, americano, e pure molto bravo, purtroppo scomparso nel '99. Mi scuso col suo spirito per l'uso, ma conoscendolo come artista di grande spirito umano e artistico come non moltissimi, sono sicuro che mi perdonerà.

Produzioni
Me... d'usa - Me sfrutta - Me violenta - Me scarica film.

Prossimamente nelle migliori sale

Qui è il vostro Inascoltater che vi messaggia.

Buona visione, gente

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 13:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

All’esterno del padiglione, una scritta: “E io so una cosa in più, che l’Europa del futuro non potrà esistere senza commemorare tutti quelli che, indipendentemente dalla nazionalità, sono stati uccisi in quel periodo con completo disprezzo e odio, tutti coloro che sono stati torturati a morte, fatti morire di fame, gasati, inceneriti e impiccati”. L’autore è Andrzej Szczypiorski, prigioniero nel campo di concentramento di Sachsenhausen.


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 27.01.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA

Stampiamo volantini di formato A4 col seguente contenuto :

Per non sprofondare

LEGALITA'

MORALITA' = Drastica riduzione dei costi della politica (adeguamento a STD.europei).

MERITOCRAZIA

Controllo dell'operato dei nostri rappresentanti.La libertà come diceva Gaber è PARTECIPAZIONE.

Informiamoci ! Controlliamo ! e Diffondiamo !

Volantini da diffondere nei luoghi di lavoro nei caseggiati e nei lupoghi di ritrovo

Mario ., Cesena Commentatore certificato 27.01.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Credo che l'autista di autobus possa portare una "purezza" ed un punto di vista "dal basso" di cui effettivamente la politica ha assoluto bisogno. Però magari un pò di "gavetta" non guasta, se ci intendiamo su cosa questa voglia dire. Conoscere le leggi che già esistono, confrontarsi con chi la pensa diversamente, saper guardare oltre il proprio orticello... sono cose che, con tutto il rispetto, forse l'autista deve imparare, senza per questo piegarsi a leccare il culo a nessuno. Ciao Grillo!

Mauro B 27.01.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

viva : John Holmes !!!!!

sergio p., TORINO Commentatore certificato 27.01.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Osservate che ho inserito, nell'intervento precedente, una brutta locuzione: Dittatore.
Ebbene:
La carica di dittatore poteva durare fino a sei mesi e nessuna altra magistratura o assemblea aveva i poteri di far decadere il dittatore; Cincinnato, celebrato il trionfo, dopo soli sedici giorni, depose la dittatura e tornò privato cittadino. La "rapida" restituzione della sua autorità assoluta con la conclusione della crisi viene citata spesso come esempio di buona direzione, di servizio al buon pubblico e di virtù e di modestia. Ma leggiamo con attenzione le righe di Tito Livio: nello stesso giorno del rientro in città Cincinnato ha celebrato il trionfo, la gente ha fatto baldoria per le strade, al tusculano Lucio Mamilio, che aveva aiutato l'Urbe, viene conferita la cittadinanza romana.

« A quel punto il dittatore sarebbe uscito subito di magistratura, se non l'avesse dissuaso l'imminenza del comizio che doveva discutere della falsa testimonianza di Volscio. Il timore che Cincinnato incuteva distolse i tribuni dal fare opposizione. Volscio fu giudicato colpevole e mandato in esilio a Lanuvio »

Notate, che non ho posto l'Esempio di Mao Tze Dong, per evitare Strumentalizzazioni.
Ora, supponiamo di dover rimuovere il Grande (si fa per dire) Timoniere, serrato con le Concubine, gli Eunuchi nella Citta' Proibita, mentre la Carestia, La Peste e le Cavallette messe insieme fan Scempio del Reame: ebbene, donde partireste?

Frullate il Cervellone, su...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma quello scaldaletto di Fini non aveva detto che si sarebbe dimesso se fosse stato dimostrato che la casa di Montecarlo era intestata al cognato. Anche Veltroni disse che se ne andava in Africa, ma eidentemente i 30.000 euro al mese valgon più di aulche banana! La realtà che in parlamento sono TUTTI una massa di quaquaraqquà, papponi, troinomani, sfruttatori del popolo italiano.

Graziano M 27.01.11 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se capito insomma che una telefonata in diretta fatat da "cafone" vale tanto oro quanto dura.

ancora stiamo a parlare di quella famosissima ad anno zero.

Urge telefonata in diretta nel post-tribolo di barbara d'urso

Ce lo meritiamo eccome, altro che.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 27.01.11 13:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma lo avere visto ieri sera Paolini? Non mi sembrava vero: ero davanti alla Tv e ascoltavo con grande attenzione e emozione. Guai a che parlava. Ma da quanto tempo non mi succedeva una cosa simile?
Vedo che nessuno ha scritto lo share fatto. E' stato un momento bellissimo di televisione

mariuccia rollo 27.01.11 13:28| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

GAD LERNER... sei un idolo...

quando grillo dissente a turno da DiPietro, da DeMagistris, da SoniaAlfano, da GadLerner... grillo è SOLO INVIDIOSO.. LORO POSSONO ANDARE IN TV ED ARRIVARE A MILIONI DI PERSONE.... al conterario lui rimane nel ghetto

rob m., como Commentatore certificato 27.01.11 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evivva il partito dell'amore!!!
Vi ricordate la strenua difesa della Minetti nella quale lo psiconano si è prodotto all'Infedele di Gad Lerner?
"Avete offeso al di là del possibile la signora Nicole Minetti, che invece è una splendida persona, intelligente, preparata, seria. Si è laureata col massimo dei voti, 110 e lode, si è pagata gli studi lavorando. E' di madre lingua inglese e svolge un importante e apprezzato lavoro con tutti gli ospiti internazionali della Regione. Vale molto di più di molte delle cosiddette signore presenti."

Bene. Ecco la Minetti su Berlusconi, nelle nuove intercettazioni che stanno iniziando a uscire:
"E' un pezzo di merda. Se vuole vedermi mi chiama lui, ma se vado ci vado con gli avvocati... Non me ne fotte un cazzo se lui è il presidente del Consiglio o, cioè, è un vecchio e basta. A me non me ne frega niente, non mi faccio prendere per il culo. Si sta comportando da pezzo di merda pur di salvare il suo culo flaccido".

fonte: http://www.byoblu.com/default.aspx

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

GAD LERNER...

rob m., como Commentatore certificato 27.01.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Lo slogan della Lega Nord: CITTA’ PIU’ SICURE!

La Lega Nord ha sempre promesso sicurezza e lotta al crimine.
Ma insieme al Pdl ha votato una legge per far fuori le intercettazioni telefoniche e ambientali, cioè lo strumento principale per catturare i delinquenti oltre a voler a tutti i costi il processo breve (ovviamente per salvare i potenti di turno).
E un’altra legge per il rientro dei capitali dall’estero, che ha permesso ai criminali di ripulire i soldi illecitamente esportati pagando soltanto il 2,5 per cento allo Stato.
In entrambi i casi: un favore ai ladri e un danno agli onesti cittadini. Anche del Nord.
Ci hanno promesso più sicurezza.
Ci danno più impunità.

Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho riletto per Capire.
Lerner ha Fatto un Passo: grillo, Due.
Perchè sempre a Contrapporre?
Sempre sul Piano delle Colpe, dei Torti?
Grillo ha semplicemente Enucleato un Punto: quello e null'altro.
Quanto sta dietro, neppure quel che lo Contorna.
Ha fondamentalmente Asserito, Grillo, che la Competenza, non è la Gavetta, intesa in senso stretto di Contenitore per Cibo, di tipo Militare.
Grillo, parla di un Recinto, un Agone, in cui si puo' Entrare ed Uscire, avendone lo Spirito, le Qualita', i Valori.

Un esempio che Riassume:


« Durante il seguente anno, a causa del blocco di un esercito romano sul monte Algido a circa dodici miglia dalla città, Lucio Quinzio Cincinnato, un uomo che, possedeva soltanto quattro acri di terra e lo coltivava con le proprie mani, venne nominato dittatore. Egli trovandosi al lavoro impegnato nell'aratura, si deterse il sudore, indossò la toga praetexta, accettò la carica, sconfisse i nemici e liberò l'esercito. »
( *Eutropio, Breviarium ab Urbe condita lib. I,17 )

Ho posto un esempio Latino, Verificabile, per esser Esaustivo.
Quando Roma è in Fiamme, non sara' Nerone a Spegnerla...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.01.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi ricordate lo slogan dello psiconano: MENO TASSE PER TUTTI?

Sale la pressione del Fisco in Italia: nel 2009 è CRESCIUTA al 43,5% del prodotto interno
lordo rispetto al 43,3% del 2008. Lo riferisce l’Ocse nelle stime preliminari relative all’anno scorso”.
In sedici anni di politica, dei quali più della metà passati al governo, Silvio Berlusconi non ha
rispettato la solenne promessa: le tasse, sotto il suo governo, sono aumentate, non diminuite.

Au revoir.


Grande Capo Culo Flaccido, nuova squaw Iris Piccola Zoccola, promette grandi rivelazioni, Augh.

harry haller Commentatore certificato 27.01.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento

“UNA SERPE IN SENO”

- Silvio dice di:
“Nicole Minetti è una splendida persona, intelligente, preparata, seria, si è laureata con il massimo dei voti, 110 e lode, si è pagata gli studi lavorando, è di madrelingua inglese e svolge un importante e apprezzato lavoro con tutti gli ospiti internazionali della Regione.”

- Bocca di Rosa alias Nicole Minetti dice di:
“Silvio è un pezzo di merda, vuole solo salvare il suo culo flaccido. Vuole metterci in Parlamento così ci paga lo Stato.”

"DAI NEMICI MI GUARDO IO, DAGLI AMICI MI GUARDI IDDIO!"

Paolo R. Commentatore certificato 27.01.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguo Beppe da tantissimo tempo, molto prima che scoppiasse il fenomeno blog e connessi
Tuttavia ritengo Lerner un professionista ed una persona intellettualmente onesta.
Ho apprezzato come ha saputo gestire l’irruzione di Berlusconi con intelligenza e coraggio, mantenendosi nel lecito e al tempo mantenendo la schiena dritta. Ho anche pubblicato un post a sua difesa:

http://seratadichiusura.blogspot.com/2011/01/berlusconi-gad-lerner-la-telefonata-ed.html

Credo che, e so di attirarmi qualche inimicizia, in questa Italia occorrerebbero più Lerner.
Proprio leggendo suoi articoli di qualche decennio fa mi pare ora di scorgere una violenza, anche in certi commenti che si possono trovare qui, che speravo dimenticata.
Si sentono parole come “Servo!”, “Mafioso”, “Verme!”…tutto ciò non vi suona orribilmente familiare? Non vi ricorda lo stesso linguaggio che ha prodotto molto dolore in questo nostro paese?
Sono giovane ma ne ho letto abbastanza per averne timore.

Mi auguro che Beppe possa trovare il tempo per denunciarli pubblicamente


http://www.gadlerner.it/2011/01/27/un-affondo-di-beppe-grillo-con-replica.html#comment-542525

gilda caronti 27.01.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento


REPLICA DI GAD LERNER

(Con alcuni aspetti che condivido ....)

"Caro Beppe,grazie per la bella compagnia in cui mi hai messo, anche se di solito tendo a sistemare i modesti attributi di cui dispongo lontano dai teleobiettivi. Confermo che abbiamo idee diverse su come si dovrebbe selezionare, in democrazia, la rappresentanza del popolo nelle istituzioni e quindi la cosiddetta classe dirigente che oggi viene tutta quanta nominata dall’alto (con criteri vergognosi, spesso peggiori addirittura del caso Minetti). Sì, per me ci vuole la gavetta. Se per esempio mi prendesse l’uzzolo di candidarmi sindaco in una città -figurati che me l’hanno proposto due volte, e per giunta erano grosse città!- ebbene affronterei un percorso di umile apprendistato. Perchè io di delibere, procedure amministrative e un sacco di altre faccende non ne so un’acca. Dunque prevederei cinque anni da consigliere comunale per imparare e per dimostrare che sono pronto a impegnarmi a prescindere dalla vanità del numero uno. In democrazia anche chi è squattrinato e privo di curriculum accademici deve poter assumere incarichi elettivi. Ma è meglio, molto meglio se studia e dimostra agli altri aspiranti che per quel posto si è preparato.
Questo è anche il motivo, caro Beppe, per cui saremmo dei pessimi politici sia io che te: la gavetta l’abbiamo fatta in altri campi. Certo, mi dirai che fra i politici in servizio c’è di peggio, e su questo sono d’accordo. Ma perchè imitarne i vizi?
Gad Lerner
http://www.gadlerner.it/2011/01/27/un-affondo-di-beppe-grillo-con-replica.html
*********
Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ITALIANI POPOLO DI ...CALPESTATI!!!.....


(ANSA) - STRASBURGO, 27 GEN - Da quando la Corte europea dei diritti dell'uomo e' stata creata nel 1959, quasi la meta' delle sentenze ha riguardato 4 stati membri del Consiglio d'Europa, cioe' Italia, Turchia, Russia e Polonia. Ora, dei circa 140 mila ricorsi pendenti, il 7,3% si riferisce a cause italiane. Sono alcuni dei principali dati pubblicati oggi nel suo rapporto annuale dalla Corte europea, l'istituzione che ha il compito di stabilire in ultima istanza se gli Stati europei rispettano i diritti dei cittadini.

anib roma Commentatore certificato 27.01.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LITE FURIBONDA TRA FINI E SUO COGNATO


mai toccare i parenti della moglie: potrebbe disgregarsi il matrimonio

Pascalone E' Nola Commentatore certificato 27.01.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un GIORNALISTA italiano ha saputo tenere testa e rispondere per le rime al nostro presidente deel consiglio e tu ne fai un post contro? Beppe vorrei tanti Gad Lerner in TV capaci di fare le domande giuste al momento giusto e non solo al Cav. ma anche a quelli della sinistra. Mi sono inorgoglito del comportamento di Gad ed ho provato vergogna ad ascoltare solo per un pò Porta a Porta. Spero che Lerner abbia tracciato il solco e che altri lo seguano presto!
W l'Italia

Nautilus 27.01.11 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che l'affermazione di Lerner dell'altra sera sia stata istintiva, di pancia...sorpreso e disgustato come tutte le persone di buon senso dall'aggressività smisurata del premier. Voglio dare a Lerner il beneficio del dubbio e interpretare la risposta come a voler ricordare a Berlusconi che la sigorina Minetti è diventata consigliere regionale Lombardo dopo essere stata inserita nel listino blindato dei consiglieri, tra i nominativi graditi al premier.Senza quindi la neccessità di essere votata, presentare un programma,proporre idee. Credo di interpretare così il significato di "..gavetta.." e non credo per enfatizzare i politici di "professione" che rappresentano il vero problema per la politica del nostro paese.

Antonio Banchelli, Felizzano (AL) Commentatore certificato 27.01.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, sapete che vi dico?

Siete dei gran pettegoli!!!

Non meritate di meglio che la classe politica in essere.

600 commenti di aria fritta!!!

Ma che vi insegnano a casa???

MAVAFFANCULO


Ma per tutta la fetenzia che c’è in giro non doveva passare il movimento 5 stelle a fare un po’ di pulizia? Ma esiste ancora?
E non lo sai, se esiste ancora, caro Beppe che se non ci metti tu la faccia non puoi mai sperare di vincere contro quelli che invece ci mettono il culo?
Quanti secoli ci vorranno per convincere gli italioti a cambiare.
Non credi che ci sia una “discreta” urgenza nel tentare di fare qualcosa di concreto a livello nazionale?
Ma pensi davvero, caro Beppe, che la democrazia dal basso possa funzionare in tempi ragionevoli in questa società mass mediologia da un pomeriggio in diretta e uomini e donne con i vecchietti che ballano con la dentiera in mano?

A Napoli si dice:
Mentre 'o miedeco sturéa, 'o malato se ne more - (Mentre il medico studia, il malato muore)

Gianni Palma Commentatore certificato 27.01.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

ma non avete ancora capito che questa opposizione non ha nessuna voglia di governare? (per fortuna) . ha molto piu' potere chi sorregge il duce del momento che il duce vero. in piu' il duce ha tutti gli occhi addosso mentre gli altri agiscono nell'ombra e possono sempre criticare , perche' chi non fa nulla non puo' sbagliare . La sinistra quando e' andata al potere ha fatto la legge sugli studi di settore che hanno ammazzato tutte le piccole aziende , hanno tolto l'ici alla chiesa , hanno aumentato le tasse e introdotto il cumulo delle pensioni di reversibilita' a vedove che prendevano 400 euro al mese , insomma hanno fatto porcate peggio del porco di arcore . e' chiaro che avendo una sedia da 30.000 euro al mese che non e' sicura in caso di elezioni , non avendo voglia e capacita' per lavorare , si tengano la sedia ben stretta e sorreggano questo governo, tanto a loro del popolo cheglienefrega? angelo

angelo mora 27.01.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento

???????..................................

Sequestrati bond Usa falsi per 20 miliardi di dollari all'Autogrill

Il Sole 24 Ore -
I carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno sequestrato 20 miliardi di dollari in titoli di stato americani falsi. Il sequestro è avvenuto nei ...

anib roma Commentatore certificato 27.01.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Nicole Minetti intercettata: “Berlusconi è un pezzo di merda...vuole solo salvare il suo culo flaccido. Vuole metterci in Parlamento così ci paga lo Stato".

Arcore, le minorenni sono almeno due

Ma non basta, nell'inchiesta entra anche la droga. E in quantità industriali. Ad agosto, il fidanzato di Marysthell Polanco viene fermato a bordo della macchina della Minetti. Gli trovano addosso della cocaina. Scatta una perquisizione nel garage di via Olgettina dove Marysthell vive insieme alle altre ragazze dell'harem. Risultato, vengono sequestrati più di 12 chili di sostanza stupefacente.


http://www.ilfattoquotidiano.it/

Rocky Balboa (), Philadelphia Commentatore certificato 27.01.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce bene che vuoi dire, come se fosse colpa nostra se (gli) altri continuano a votare per questa classe politica che governa il paese, solo perché ogni tanto guardiamo pezzi di televisione incollati, quando occorre, su internet. Che cavolo vuoi, se per ora non superiamo il 35% delle preferenze?

Salvatore A., Gela Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mai che dei messaggi, anche se non offensivi, questo blog non li pubblica?

Frank 27.01.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

La Minetti: «Non sono una maîtresse da quattro soldi"

***

Lo ammettiamo, sei una maitresse d'alto bordo!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 27.01.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Grillo smetti di predicare bene e razzolare male, su questo in Italia abbiamo già abbastanza esempi. PS non sei già un po' troppo vecchio secondo i tuoi stessi canoni? Non è ora di lasciar spazio ai giovani?

Marco 27.01.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Margherita scrive:

Per altri, fa come fanno in tanti: li piazza nei posti giusti.

Come fanno Fini con la suocera, i sindacalisti coi loro figli, amici e parenti, i parlamentari con figli, amici, parenti ed affini e via discorrendo.

Non vedo perchè quello che fa Berlusconi è censurabile e quello che fa la totalità di chi ha un pizzico di potere NO.

***

Eh no, Margherita!
Già è uno scandalo che i politici piazzino i loro parenti nei posti di prestigio, come ha fatto anche il Bossi, che tu hai omesso di menzionare, con i suoi, ma che lo facciano con le loro prostitute è il colmo dello scandalo!

C'è un limite a tutto!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 27.01.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla posta dell'unità:

VIVIANA VIVARELLI
Il cafone
Mi sono molto goduta la faccia du- ra e resistente del fiero Lerner. Lo apprezzo più che mai. Nulla serve di più alla libertà che vedere uomini liberi. E il suo indignato "Cafone!" as- surgerà ormai ad appellativo politi- co ineliminabile. Dopo quel grido ci- vile Mister B è diventato Mister C per sempre. La cosa più grave di questo paese è che da quasi un ven- tennio si trova costretto a commen- tare continuamente ciò che non sa- rebbe nemmeno accettabile e che gira e rigira attorno allo stesso Cafo- ne. Ormai la cosa è passata dall'in- tolleranza alla fobia. E che 60 milio- ni di persone siano obbligate a fare ciò, bloccando su questo la propria vita, è la più grande offesa che pos- siamo vedere alla sostanza della de- mocrazia e a noi stessi.

Ma i giornali non erano tutta feccia pagata con i soldi dei cittadini???

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi:«Se non riduco le tasse non mi ricandido più» ( Corriere della sera 31/03/2004)

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dice:

"Ecco... "Cos'è la politica?" se non partecipazione attiva dei cittadini. Il Parlamento deve riempirsi di cittadini e espellere i politici di professione."

Come non quotare?

Mi piace ricordare, ma ovviamente ai più sembrerà strano, che "politico" non vuol dire 'chi si occupa di politica', bensì 'cittadino'.

La 'politica' nacque nella Grecia antica, la patria della democrazia. Diretta. 'Politikòs' in greco (e quindi nel suo significato originale) signica né più né meno che 'cittadino', non significa altro che persona che vive nella 'pòlis'.

Via i morti dallo Stato

W il M5S

Fabio Aprea, Roma Commentatore certificato 27.01.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa "casa" del cognato di Fini, pare come le case del Di Pietro con la mercedes, la casa di Beppe in Svizzera..etc etc !!!

- MA QUESTI SEMI-UMANOIDI LEGHISTI-BERLUSCHINI
non hanno nient'altro da dire e scrivere ????

SE NO CHE SPIEGHINO MEGLIO DI CHE REATO SI TRATTA!
io non l'ho mai capito !!!

sarà una "legge nuova" che reputa reato acquistare
immobili ????
mah!


Rispondo ai 2 troll che difendono Bondi
Marghe ha già detto che i post lunghi non li legge,in nome della cultura,immagino.Dei giornali legerà solo i titoli!

Bondi ha fatto solo danni ed è stato contestato per malgoverno da tutti i comparti della cultura.Il suo comportamento in aula è deplorevole in quanto fa il pianista e vota per gli assenti.Come Ministro è stato definito “il disastro della cultura italiana”
Ha inventato un posto di manager per la Direz. generale per i Musei,le Gallerie e la Valorizzaz. del Patrimonio Culturale per darlo a Mario Resca,ex amministrat. delegato di McDonald's,allontanando il più competente Antonio Paolucci,sovrintend. ai Beni Culturali del Veneto,poi Sovrintend. dei musei di Firenze, direttore per la Santa Sede dei Musei Vaticani,così Bondi è stato contestato dal Consiglio superiore dei beni culturali (guidato da Settis)e ha dovuto correggere le sue direttive che creavano conflitti di competenze.Si è scontrato altre volte con Settis per avere accettato il taglio di 1 MLD,poi per aver prestato al Nevada i disegni di Leonardo per richiesta di Alain Elkann,consulente di Bondi,poi per aver dato in commissariamento a Bertolaso l'area archeologica romana,poi per aver affidato Pompei al prefetto Renato Profili che abbiamo visto cos'ha fatto.Alla fine Settis ha dato le dimissioni.Sono seguiti i crolli di Pompei esecrati da tutto il mondo che hanno fatto arrivare i commissari dell’Unesco
Intanto Bondi ha acettato 1 MLD di tagli mettendo in gionocchio musei,cinema e teatri come ogni tipo di manifestazione culturale creando disoccupazione e inultura.Ha disertato il festival di Venezia.Ha usato la sua posizione per fare favori a amici e parenti.Mentre tagliava i fondi alla cultura,regalava soldi alle chiese e una attricette bulagara amica di B facendole assegnare anche un premio speciale. Seguono concorsi truccati, gare truccate, raccomandazioni e bustarelle..
Dopo le opportune assenza dell’opposizione un ministro così ce lo dobbiamo tenere.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.01.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO IN CADUTA LIBERA E NEANCHE CI FERMIAMO

Cominciamo a rendere la vita difficile a Berlusconi partendo dalla cosa che lui detesta di più: la cultura. Per non parlare poi dell'istinto del bello, cosa che lui detesta forse ancora di più...
Partiamo ad esempio dalla musica.
Avete presente le "cozzaglie" che ci propinano sotto la parola musica? (Well, well, well?)
Abbiamo permesso che distruggessero in noi la voglia di emozionarci. Anche lì sta il gholpe.

E' una piccola cosa, ma se andate al mio sito alla pagina "Musica preferita" avrete qualche piccolo assaggio di ciò che non ascoltiamo; questo grazie anche a certa "intellighenzia", ma qui il discorso si farebbe lungo.
Fateci un salto, okay?
Che se non vi sarà piaciuto non ci avrete buttato un centesimo.
Lo faccio per farmi pubblicità? Può darsi. Anzi... certo. Sono scrittore e ho pure qualche filmato su You Tube, ma purtroppo non si tratta di scene dove faccio violenza a qualcuno - anzi io non ci compaio neppure - ed è proprio per questo che passano inosservati, al di là della oggettiva o presunta bellezza.

Cominciamo colla musica.
Poi si potrebbe passare alla letteratura.
Se come disse Codin "I pensieri sono i chiodi per attaccare le idee" potrebbe servire.

Ora vi saluto con un pensiero del mio grande maestro Scelto-da-Me (e censurato in Italia)...e non suggerito da altri: il filosofo Ralph Waldo Emerson:
"Niente è infine sacro al di fuori dell'integrità della mente."

P. S.: Di fronte a certe sinfonie o bellezze artistiche, non viene voglia di mandare affanculo i politici lerci di questo governo?
Buona giornata.

E. B.: www.webalice.it/barlow


Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Chissà chi sarà il candidato del m5s
in caso di elezioni!
Sono proprio curioso!
Se devo desumerlo da quanto leggo in questo post,
dovrei escludere gli ottimi favia, o bertola,
in quanto già un pò troppo politicizzati,
e gavettizzati.
Allora chi?
Lo eleggiamo noi sul blog?
Con una sorta di primarie da tastierà?
Ci pensa Beppe?
Ma allora il m5s è un partito come gli altri?
Le cose non sono semplici,
e l'onestà intellettuale è la prima cosa
mi aspetto, da chi vuole cambiare
il modo di fare politica
e critica chiunque abbia una storia politica, anche decorosa, alle spalle.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 27.01.11 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo is back! (SEGUITO)

Caro Beppe,
spero in un futuro assai prossimo in cui ti potro' rivedere come comico...

Per ridere di cose su cui sia possibile ridere.

Per piangere su cose per cui sia impossibile non piangere.

Quando il muratore fara' il muratore.

L'attore fara' l'attore.

Il cantante fara' il cantante.

Il giusto sara' libero di guardare e contemplare questa stupenda natura di questo stupendo paese, che e' IL NOSTRO PAESE!

L'ingiusto sara' isolato e messo in condizione di non nuocere.

Il "venditore di mangime per orologi a cucu'" non trovera' piu' pane per i suoi denti.

... a presto!

TDD

Tony Di Dietro Commentatore certificato 27.01.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di gente che non mantiene la parola data:


"Contratto con gli italiani

tra Silvio Berlusconi nato a Milano il 29 settembre 1936 leader di Forza Italia e della Casa delle Libertà, che agisce in accordo con tutti gli alleati della coalizione, e i cittadini italiani si conviene e si stipula quanto segue.

Silvio Berlusconi, nel caso di una vittoria elettorale della Casa delle Libertà, si impegna, in qualità di Presidente del Consiglio, a realizzare nei cinque anni i seguenti obiettivi:

Abbattimento della pressione fiscale:
con l'esenzione totale dei redditi fino a 22 milioni di lire annui;
con la riduzione al 23% per i redditi fino a 200 milioni di lire annui;
con la riduzione al 33% per i redditi sopra i 200 milioni di lire annui;
con l'abolizione della tassa di successione e della tassa sulle donazioni.
Attuazione del "Piano per la difesa dei cittadini e la prevenzione dei crimini" che prevede tra l'altro l'introduzione dell'istituto del "poliziotto o carabiniere o vigile di quartiere" nelle città, con un risultato di una forte riduzione del numero dei reati rispetto agli attuali 3 milioni.
Innalzamento delle pensioni minime ad almeno 1 milione di lire al mese.
Dimezzamento dell'attuale tasso di disoccupazione con la creazione di almeno 1 milione e mezzo di posti di lavoro.
Apertura dei cantieri per almeno il 40% degli investimenti previsti dal "Piano decennale per le Grandi Opere" considerate di emergenza e comprendente strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, reti idriche, e opere idro-geologiche per la difesa dalle alluvioni.
Nel caso che al termine di questi 5 anni di governo almeno 4 su 5 di questi traguardi non fossero stati raggiunti, Silvio Berlusconi si impegna formalmente a non ripresentare la propria candidatura alle successive elezioni politiche.

In fede,

Silvio Berlusconi
Il contratto sarà reso valido e operativo il 13 maggio 2001 con il voto degli elettori italiani"


Quattro su cinque? LOL!

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
seguo ormai da anni il tuo blog e le tue battaglie. E' la prima volta che lascio un commento e lo faccio in riferimento al tuo post su Lerner. Pur comprendendo il senso del discorso che condivido, vorrei pero' farti notare una semplice cosa: la politica e' una attivita' che benche' non professionale ti prende a tempo pieno e vuoi non vuoi non diventi rappresentante dei cittadini da un giorno all'altro. Devi farti conoscere, devono essere conosciute le tue idee e il tuo programma e tutto cio' non si fa dalla sera alla mattina. Un tipico esempio di tutto cio che descrivo sei proprio tu ! Hai capito bene: sono anni che ti batti e che ti prodighi in messaggi che sono politici e fai conoscere le tue meravigliose idee sull'ambiente, sulla scuola e su tutto il resto. Ti ci sono voluti anni per crerare dal nulla un movimento politico (5 stelle) che e' nato solo e grazie ad una innovazione tecnologica come internet, cosa che non sarebbe potuta accadere decine di anni fa. E ti pare che e' tutto nato dalla sera alla mattina? Senza fatica? Senza soldi e senza il supporto della gente?

Se leggi in questa chiave il commento di lerner penso che sia giusto controbattere a Berlusconi che non si manda a far politica chi di politica non si e' mai interessato come in questo caso specifico la Minetti.

Saluti

Giovanni Firmani

Giovanni Firmani 27.01.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a Berlusconi avrei gridato con lo stesso tono di voce che usava lui con altrettante parole insultanti per farlo imbestialire e per dimostrare che lui mette paura soltanto ai suoi servi.
Tu le donne le paghi
hai paura dei giudici
non sei degno di governare
il suo governo è un postribolo
lei è l'inventore delle TV spazzatura
lei non ha coraggio di partecipare un dibattito pubblico con delle regole da rispettare per i contendenti , avrei risposto diversamente, ma Lerner finora si è dimostrato superiore a Floris.
Spoeriamo che in seguito non accetti èpiù telefonate dal cafone.

cesare beccaria Commentatore certificato 27.01.11 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me Gad Lerner non è che sia tanto simpatico, primo perchè dovrebbe interrompere meno i suoi iterlocutore poi perchè in passato faceva il salta fossi, cioè non si sapeva con chi stesse.
Comunque sia l'altra sera si è comportato bene con il Berlusca. Per quanto riguarda la "gavetta politica" c'è da stare molto attenti. Ti ricodo caro Beppe che già fin dai tempi dei Greci, e Roma imperiale, un personaggio investito di una carica politica doveva stare molto ma molto attento a come muoversi. Era facile bruciarsi allora ed è ancora più facile oggi. Tu lo sai benissimo che in qualsiasi partito ci so dei "marpioni" sempre pronti afarti fuori o a usati per i propi scopi.Voglio dire la gavetta io la intendo anche e soprattutto imparare bene a conoscere le varie situazioni, imparare a capire di chi ci si può fidare edi chi no.
La Minetti è stata messa li perchè serviva a qualcosa al momento giusto, come del resto tutti i berluscones.
In conclusione ti ripeto avvolte mi stupisci,non so da che parte tiri. Fai la guerra soprattutto alla sinistra, cercando di sputtanare più personaggi che puoi, non te ne va bene uno. Mi ricordi molto i signori di "lotta continua" che fini ta la lotta dura si sono sistemati tutti in posticini tranquilli.

mosti l., massa Commentatore certificato 27.01.11 11:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=sFUnpW_kx1A&feature=channel

Ascanio Celestini.
Merita.

antonella g. Commentatore certificato 27.01.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento

@ Fascio comunista

Che dice: - Ve li scegliete sempre migliori gli amichetti a sx!-

***

Eh, no!
Il primato lo avete voi di destra!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 27.01.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

PD castel franco emilia - Colletta per Antigua

***********************************************

nel PD sta riscuotendo un enorme successo la colletta per pagargli il volo solo andata ( 60 euri ieri )

Istituierei gazebo per una colletta nazionale il cui scopo è

di regalarle MANETTE e metterle

a tutti coloro che hanno reso possibile questo stato di cose e avvallato questi Kuli Flaccidi da destra a sinistra

Incatenati ai pali stradali, e insultati per ore, ore e ore.

Non se ne può piuuuuuuuuu, dobbiamo ringraziarli



Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 27.01.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono andata a sentire Vendola alla Sala Chiamata del Porto, la settimana scorsa. E' un affabulatore, indubbiamente un comunicatore apparentemente credibile (ormai non ci fidiamo più di nessuno, ci mancherebbe).

Ieri ho ascolato lo scherzo fatto alla Santanché da una Radio locale con la voce di Vendola e ho avuto l'impressione che fosse preparato, che la Santanché sapesse che si trattava di una bufala.
In effetti a me ha dato fastidio che la Santanché dichiarasse di essere "molto amica" del Presidente della Puglia; non é bella cosa essere molto amici di un essere inqualificabile come quella lì....
Potrebbe trattarsi di una mossa preparata: stringere in un abbraccio mortale certi candidati
per i quali il "semo tutti amici" può rivelarsi fatale.

antonella g. Commentatore certificato 27.01.11 11:35| 
 |
Rispondi al commento

La misura è ormai colma e il denunciare ed evidenziare le “malefatte” non è più sufficiente dato che le armi di propaganda sono efficienti e il livello di anestesia del popolo italiano è ai livelli massimi. In questi giorni abbiamo visto come si possa ribaltare l’evidenza e propinare menzogne con un cinismo che ha eguali solo durante il nazionalsocialismo tedesco (leggere “11 principi di Goebbels”). Le “malefatte” comunque non sono il vero problema è l’incapacità di governare. Non esiste una Vision, una strategia, un piano operativo, un obbiettivo di come dovrà essere il Paese a seguito della globalizzazione, della crisi finanziaria e del nuovo assetto geopolitico mondiale. Il Movimento ha un programma ed un progetto di società e di Paese e tutto questo dev’essere condiviso portato a conoscenza dei cittadini usando tutti i mezzi di comunicazione possibili: noi siamo il futuro e per questo dobbiamo raggiungere il 50% + 1 dei consensi nel più brev