Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Case chiuse e pubblici casini


case_chiuse.jpg
"Si parla sempre più spesso di cacciare le prostitute dalle strade e di rivedere la legge Merlin, che dispose la chiusura delle case chiuse. Ricordiamo cosa erano queste 'case chiuse'. Il nome deriva dalle finestre chiuse, con le tapparelle abbassate, soprattutto per la 'privacy' per i frequentatori. Le prostitute erano schedate. Due volte alla settimana le 'signorine' venivano visitate da un medico e tutte le sere ricevevano la visita di agenti in borghese per accertarsi che tutto fosse in ordine. Lo Stato aveva un interesse economico, incassava le tasse di concessione della licenza e le imposte sui ricavi. Le prostitute erano costrette a lavorare 'a cottimo', più lavoravano e più guadagnavano. Una prestazione semplice faceva guadagnare una 'marchetta' ed ogni prostituta faceva 30-40 marchette al giorno. Per evitare che la frequenza degli incontri facesse nascere dei sentimenti fra cliente e prostituta, le ragazze venivano cambiate ogni 15 giorni. Il gruppo di 'signorine' di turno costituiva la 'quindicina', che contraddistingueva l'alto livello della casa. Nelle case di lusso la permanenza di una prostituta oltre la quindicina era dovuta al grande successo ottenuto presso i clienti. Le case disponevano di un salone in cui si potevano ammirare e scegliere le ragazze. La tradizione voleva che al compimento dei 18 anni i ragazzi fossero portati per la prima volta in queste case per conoscere le gioie del sesso, a volte, se accompagnati da adulti, venivano accettati anche prima. Nel 1948 fu vietata la concessione di nuove licenze, ma il provvedimento di chiusura, la legge Merlin, fu approvato solo nel 1958 dopo diverse resistenze. La legge fu approvata a scrutinio segreto con 385 si e 115 no il 29 gennaio del 1958. Sette mesi dopo non c'erano più casini in Italia... Almeno in quel senso." ippolita zecca, genova

19 Gen 2011, 19:35 | Scrivi | Commenti (97) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

con la legalizzazione della prostituzione, magari utilizzando il sistema tedesco, non solo si avrebbero vantaggi economici, ma si diminuirebbe il numero di prostitute e si avrebbe solo prostituzione su base volontaria eliminando così il problema della schiavitù in essere (ricordo ai lettori che è più alto il numero di schiave sessuali oggi in Italia rispetto a quello della schiavitù negli Stati Uniti prima dell'abolizione).
Si avrebbe inoltre l'interruzione di flussi enormi di capitale "pulito" nelle varie mafie.

Pietro O., Venaria Reale Commentatore certificato 08.02.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quand'è che la politica affronterà questo tema "bollente"? Quando usciremo dall'ipocrisia che ci impedisce di fare dei passi in avanti? Scrivo in un blog di un giornale locale e la settimana scorsa ho postato un articolo a riguardo: http://www.cesenatoday.it/blog/il-cittadino/oh-dio-che-bordello.html
Alla vigilia delle elezioni politiche, il tema dei diritti civili è il grande assente nei programmi elettorali dei partiti. Perché? Forse perché nessun partito vuole inimicarsi la Chiesa cattolica? Se non sono i cittadini per primi a mobilitarsi in prima persona, di certo non saranno i poteri forti a farlo, poiché hanno tutto l'interesse a mantenere lo status quo.

Riccardo TESSARINI, Forlì Commentatore certificato 28.01.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento


Sono escort (da poco, y da poco tiempo in Italia, da questa estate; scusate, anzitutto, il mio italiano).. Io dico, che uomini pagano per violare.. I non ce niente di altro! Voi italiani - non siete tedeschi, i meno siete austriaci (dove sesso orale e sempre coperto).. Voi siete catolici, i quindi piu ipocriti che protestanti.. Tassare? Sapete cuando guadagna la ragazza? Primo di tutto - spesa.. Appartamiento di affitto da 50 - 130 al giorno, publiccita 1000- 2000 al mese (giornale,internet, viaggi.. Non tutti fanno anale, ingoio i altri schifosi praktike. Ragazza tanti volti guadagna soltanto 300 a la settimana.. E vero tutto! Ma perche ragazza di strada (che possiblemente guadagna 200-400 la notte) deve rischiare sua salute, la vita per pagare la tasse??????? Cuando ce la menstruazione - ragazza no lavora.. Quella sfruttata - si, possibile.. Cuando voi siete tutti in grado chiedere sesso orale coperto - dopo gia possiamo parlare.. Si io pago la tasse - devo andare in pensione, come una balerina (a 45 anni) - altrimenti, cosa? devo lavorare fino 65-70 anni? Legallizare queste “lavoro” - e sicuro biancamiento di soldi neri (ma quelli neri-neri, politici-mafiosi).. Non pensate voi, che casa chiusa viene gestita da un contabile onesto.? Comune non vedra questi soldi, la gente non avranno ayutati.. Perche in Germania e diverso? Perche in Germania abitano gente diversa.. La criminalita non viene diminuita, ma anche aumentata. Perche a questi case chiuse, veranno portati giovanni ragazze, ma molto giovanni, a la richieste dalle clienti; dopo apprano case piu prive, con un solo oggettivo - SFRUTTARE PIU LE DONNE- futuri madri, figli,mogli.. Ma per sensibillizare la societa, prostituta (ocasionale, permanente) puo pagare la bonifica, dipende dei giorni, che stara in citta, ma a commune, directamente cuesti soldi devono finire a la familia, che ce ha bisogno..

Elena ., Genova Commentatore certificato 15.12.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legalizzazione della prostituzione in Italia è un traguardo che deve essere raggiunto nel più breve tempo possibile. I modelli da seguire ci sono e come. E non si venga a parlare di moralità, di degenerazione della figura femminile, di malattie sessualmente trasmesse e di etica religiosa. In Austria, Germania e Svizzera la prostituzione è regolamentata e viene sovente praticata in centri benessere dove la pulizia e il controllo sono la regola. La culla della cultura mittleeuropea può essere presa come esempio o l' Italia pensa di essere superiore in quanto a moralità, etica e...igiene?

marco sciarra, san benedetto del tronto Commentatore certificato 18.10.12 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo con la regolamentazione della prostituzione. Le ragazze verranno tutelate e ci saranno ottimi introiti di tasse. A me è capitato di essere chiamato a testimoniare perchè una mia amica exstracomunitaria, prostituta ha sposato per stare tranquilla e non essere espulsa un uomo, che poi ha iniziato a sfruttarla. Pretendeva praticamente quasi tutto il guadagno della ragazza sotto la minaccia di chiedere la separazione e, quindi far perdere il permesso di soggiorno. Se la ragazza si allontanava, lui andava alla polizia e diceva che aveva abbandonato il tetto coniugale. Alla fine mi ha chiesto aiuto e le ho consigliato di denunciare il tutto. Ora il marito è stato condannato a 2 anni con sentenza di primo grado. Quante ragazze si trovano a essere sfruttate da affittuari senza scrupoli (se si è senza permesso si può solo affittare in nero). Legalizziamo la prostituzione per tutelare le prostitute, (specialmente exstracomunitarie), per non ghettizzare queste ragazze (la legge Merlin prevede il favoreggiamento della prostituzione e, questo fa si che si crei spesso il vuoto intorno a loro perchè se io porto un amico da una prostituta, oppure faccio qualunque cosa che possa favorire la prostituzione, come affittare una casa alla ragazza potrei incorrere in questo reato; assurdo.....).
Spero che la legalizzazione della prostituzione e delle droghe leggere venga messo nel programma del Movimento 5 stelle.

Ugo Speranza 12.07.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti io dico semplicemente due cose, perche' nascondere i nostri vizi?
In italia c'e' un largo consumo di droghe leggere e un altissima frequentazione di prostitute, e siamo pure pieni di debiti, allora perche' non legalizziamo tutte e due le cose? E non ci scandalizziamo tanto la gente continuera' sempre ad andare a puttane e fumarsi le canne, solo che lo stato ci guadagnerebbe qualcosa senza rompere le palle...........

Luca santafede 23.01.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok vediamo la storia antica e recente
le prostitute ci sono sempre state
nei palazzi nelle chiese nelle case dei potenti...
tutti le odiano........ ma fanno di tutto per
tenerse strette......
vediamo la legge ..
in italia la prostituzione NON E REATO
solo l addescamento e lo sfruttamento e
reato
NONOSTANTE QUELLO CHE PENSANO I SINDACI ANTI PROSTITUTE...
QUELLE FAMOSE ORDINAZE NELLE CITTA SONO VERI E PROPRI ILLECITI SE NON REATI CRIMINALI
in quanto un sindaco non e un LEGISLATORE MA UN AMMINISTRATORE E NON PUO FARE NULLA
CONTRO UNA LEGGE SCRITTA anche se il parlamento fa dei decreti (che sono scaduti)
per dare poteri aggiunti ai sindaci
e se la legge sulla prostituzione non ...ce
???
anche la polizia e caramba ne approfittano
imponendo la loro azione moralizzatrice
MA PERCHE NON SI FA UNA ... vera LEGGE CONTRO LA PROSTITUZIONE....
SEMPLICE PERCHE A OGGI I CLIENTI SONO PIU DI 10 MILIONI
e fare una legge contro 10 milioni vuol dire
essere sconfitto alle prossime elezioni
PERDERE LA POLTRONA
senza contare che una legge del genere sarebbe come mettere la testa sotto la ghiugliottina ...DATO CHE LORO SONO I PIU ASSIDIU E
FEDELI CLIENTI........ndr

oggi quei 10 milioni di clienti (schedati)
dovrerbbero fare causa class action contro lo stato per risarcimento e danni morali
PERCHE SE BERLUSCA MELE MARAZZO E SIRCANA SONO STATI CONSIDERATI ...FATTI PERSONALI E NON PERSEGUITI NE MULTATI
E DATO CHE LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI
.....
se ci riuscissero avremmo subito le casse dello stato vuote... oppure legalizzerebbero subito la prostituzione libera e aprirebbero le case chiuse gia stassera
PS
IL DECRETO ANTI PROSTITUZIONE
NON E UN CHE UN MODO DI FARE CASSA
DA LORO CON LA LORO MORALITA COSA VI ASPETTAVATE.??????

stefano b., rovato Commentatore certificato 23.01.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito molto attentamente il Ruby gate in questa settimanacon tutto quel che ne consegue. Non mi meraviglio se le ragazze coinvolte in questa vicenda, oggivhiamate escort, ieri puttane, la fanno per i soldi. La protituzione e9 sempre esistita da quando mondo e' mondo e qualcune di loro e' stata una grande protagonista della storia perche' anche se nussuno lo dice apertamente sono sempre le donne che hanno il coltello dalla parte del manico e non viceversa, anche l'unita' d'italia ha visto come protagonista le grazie di una contessa e grazie a lei napoleone terzo entro' in guerra con i piemontesi contro gli austriaci, questo tanto per dirne una. Quello che mi fa incazzare, profondamente incazzare e che queste signorine guadagnano un sacco di soldi e che non pagano una lira di tasse e quindi sono evasori totali. Mentre tutti quelli che sono a reddito fisso pagano tutto in anticipo e sino all'ultima lira.Ed e' prrprio qui' che casca l'asino, come e' possibile che chi e' a reddito fisso, lavoratori, pensionati, precari possano votare Berlusconi e la sua conventicola di affaristi. Ma vi rendete conto che questa conventicola ci ha messo in mutande?asini: Almeno tutte queste signorine da 300 euro in su pagherebbero le tasse come tutti e non usufruirebbero dei servizi gratuitamente ma pagati da tutti noi.
SVEGLIATEVI GENTE, SVEGLIATEVI, kalispera e solo un talk show gestito da Mediaste e quindi da Berrlusconi e che porranno in atto tuttre le strategie mediatiche per instupidirvi con balle spaziali passate per solenni verita'
BEN venga la nuova apertura di c

ARD28 21.01.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente l'idea di abolire le case chiuse è stata partorita solo per invidia di chi ha presentato e fatto approvare la legge. Ovviamente l'appoggio della Chiesa è stato totale. Infatti solo lui voleva l'esclusiva delle m.ignote che circolano all'interno dei suoi palazzi o nei vari conventi. Questa legge, come il proibizionismo in America negli anni 30, ha solamente aumentato il prolificare dell'illegalità. Non solo il rischio di malattie, ma anche l'aumento degli sfruttatori.
Per non parlare della perdita economica da parte dello Stato. Ma questo era l'ultima delle, loro preoccupazioni, per quelle menti benpensanti che, già da all'ora, ci governavano. Infatti è bastato aumentare le tasse ai cittadini, ed il conto è tornato. Come sempre. A distanza di tanti anni, si parla della loro, eventuale, riapertura. Anche qui ci sono i distinguo. Infatti c'è chi, fra le nostre ministre, si oppone. Infatti le m.ignote vogliono farlo solamente loro, al chiuso dei palazzi importanti. Le altre che restassero per le strade. Altrimenti non si distinguerebbero le une dalle altre. Una differenza di base tra le prime e le seconde salta subito agli occhi. Infatti le prime vengono retribuite da tutti gli italiani, le secondo solo da chi usufruisce delle loro prestazioni. Sarà una dura battaglia il ritorno al vecchio sistema. Infatti si vogliono le strade sgombre dalle "lucciole", però non si fa niente per permettere che ciò accada. Non sarebbe possibile ampliare la tenuta di Arcore?

Il Pipistrello 21.01.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda che in questi giorni riempie le pagine dei giornali non ha altro nome che IPOCRISIA. Questa ipocrisia che come un tornado si abbatterà su chi sta muovendo tutto questo polverone senza il minimo senso di responsabilità nè pudore nè decenza. In confronto le signorine prostitute sono delle gran signore e l'indecente circo/gogna mediatico sulla esasperazione di questa squallida vicenda ricorda un giustizialismo senza garanzie nè rispetto delle regole prima di tutto violate da chi se ne erge a tutore cioè magistratura e forze dell'ordine. In quanto alla prostituzione sarebbe ora di finirla con l'ignobile arretrata ed anacronistica ed inadeguata legge Merlin che di fatto non ha risolto il problema della prostituzione nè lo ha diminuito. Tanto per cominciare una nuova legge dovrebbe onestamente prendere atto che vista la ineliminabilità di tale fenomeno, le prostitute ci sono e ci saranno per la legge della domanda e dell'offerta, DEPENALIZZARE quanto previsto nell'attuale normativa, ovvero la circostanza che il proprietario di casa, anche ignaro, AFFITTA un appartamento ad una persona che si prostituisce venga sottoposto a PROCESSO PENALE ed al SEQUESTRO dico SEQUESTRO DELLA CASA, perchè se di ingiustizia di una legge esiste, questa è la più grave. Posto infatti che anche chi esercita l'antico mestiere NON VIVE SOTTO I PONTI nè si può pretendere che possa sempre avere la casa di proprietà,si crea l'assurda situazione di PERSEGUITARE CHI LOCA SEMPLICEMENTE UN APPARTAMENTO, ma badate bene che anche qui la legge ovvero la sua interpretazione non è uguale per tutti. Infatti a quanto pare ci sono luoghi e luoghi dove di fatto, LE FORZE DELL'ORDINE "TOLLERANO" questi affitti!!! BASTA CON QUESTE INCOERENZE E QUESTO SKIFO

Lorena 21.01.11 04:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo un laborioso iter durato 10 anni (dal 1948 al 1958), una legge voluta dalla Senatrice Merlin (invidiosa e golosa) di quello che li dentro succedeva, con l’appoggio della Chiesa di Roma che cercava in questo modo di limitare la frequenza di suoi alti prelati (sia chiaro per conforto spirituale) e perché ritenuta retaggio del passato fascista, si arrivò alla chiusura dei casino e al compromesso della legge che di fatto non vieta l’esercizio della prostituzione (come sarebbe possibile), ma SOLO lo SFRUTTAMENTO della prostituzione è evidente che se una tizia decide di DARLA a TUTTI sono cazzi suoi (mai termine fu più appropriato).
Questo compromesso all’italiana di dichiarare lecita la prostituzione ma di rendere illegale lo sfruttamento sta comportando una serie di problemi …
Nel caso del sig. Bertolaso c’è da decidere:
se la Francesca sia da considerare soggetto debole da tutelare;
se è stata pagata da qualcuno per DARLA al sig Bertolaso;
se ne ha tratto benefici.
Caso più o meno simile:
La signora Daddario era stata pagata per DARLA a Silvio?;
Lo aveva fatto per suo tornaconto personale?;
Era stato costretta a DARLA a Silvio?;
Non so Voi ma io ho questi dubbi.

esposito g. Commentatore certificato 20.01.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/02/legalizzazione-della-prostituzione-ed-abolizione-della-legge-merlin.html

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/11/un-nuovo-impiego-statale-prostitutei.html

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/12/legalizzare-la-prostituzione.html

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2010/11/case-chiuse-no-ma-ragazze-in-strada-si-1.html

Simone Malossi Commentatore certificato 20.01.11 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Trattare un argomento come qesto comporta un analisi approfondita, senza prebende o moralismi ideologici.
Certo se valutiamo l'articolo dell'amico è un po' troppo riduttivo e difficilmente potremmo vedere, la casa chiusa, come una risposta legale o un "meno male" ad un fenomeno di questo tipo.
Certo è che se rimane una argomento di "ordine pubblico" le persone coinvolte non troveranno delle risposte, vicevrsa se affrontiamo l'argomento anche dal punto di vista sociale,con un adeguato sostegno di norme e tutele, probabilmente le cose andrebebro diveramente.
Spesso però il n/s sociale è da "barzelletta"..se per caso ti trovi in uno stato di necessità... auguri! forse ti devi anche "prostituire" per tirare avanti...dico questo, perchè se vieni colpito da un problema di salute..sei fregato..fortunatamente se c'è la famiglia ti protegge..altrimenti puoi andare a dare via il C...
C'è anche chi decide però di farlo liberamente, ci sono gli scambisti..i trans...e questo non vuol dire, a priori, che chi segue certi costumi facendolo "Gratis" oppure a "Pagamento" sia una "vittima" per forza e nemmeno negare la libertà di farlo senza incorrere in un reato..
L'importante e tutelare la persona.......

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.01.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per abolire la prostituzione bisognerebbe abolire gli uomini.

Maria Teresa d'Asburgo

Non parlerei tranquillamente di riaprire le case chiuse, ma per qualche motivo tutto questo mi ricorda i mezzi di tortura che si usavano sui ragazzi per evitare che si masturbassero.

Comunque, al momento per me non è la prostituzione il vero orrore ma lo è la riduzione in schiavitù, dalla quale essa deriva.

Paolo Ghion 20.01.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho una terribile sensazione, inutile condannare puttane e un presidente del consiglio puttaniere e ridicolo, sento in giro vecchietti rincoglioniti e soprattutto ignoranti che dicono che il nano fa bene ad andare a puttane, elogiandolo e lodandolo come fosse una cosa di cui essere fieri.
Questa si chiama ignoranza, la più brutta ignoranza che ci possa essere,un popolo che non ha più la capacità di scandalizzarsi di nulla.
Lancio una chiara provocazione:
Ma non sarà che questo benedetto diritto d voto debba essere un po' rivisto?
Non sarà che i condannati, i detenuti perdono il diritto d voto xkè non li si riteneva moralmente in grado d decidere da chi farsi rappresentare ?
E allora nn sarà che sto diritto di voto debba essere garantito a chi almeno dimostri di saper pensare con la propria testa?
Non pensate che togliendo il diritto di voto a una parte considerevole di popolazione che non ha fatto nemmeno la quinta elementare si possa riuscire a riaddrizzare culturalmente questo paese ?
Ho esagerato ?
Chiedo scusa !!! ;-)

Andrea Luzi 20.01.11 17:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono commosso. Per favore andate a leggere sull'ansa l'anteprima dell'intervista di Ruby.fa commuovere. Poverella.Aiutiamola. lei è innocente pura.il signor silvio berlusconi voleva aiutarla come fa con tutti quelli che hanno problemi in questa nazione. Lei ha parlato in una trasmissione culturalmente molto elevata e considera in questo paese: quella di SIGNORINI kalispera.MALEDETTI SIAMO NOI ITALIANI,e come disse una volta il Beato Papa Wojtyla ai mafiosi e ai criminali:pentitevi perchè un giornno verrà il giudizio di DIO anche per voi... e verrete giudicati per tutto il male che fate.L'italia paese fatto di persone con grandissima intelligenza, farsi derubare da questi gossippari,servi ,leccaculo del potere...ma quanto cazzo volete campare ancora? Tutti pagheremo un giorno per quello che stiamo facendo con la nostra indifferenza alle generazioni che verrano.Ma questo cazzo di merda di gosssiparo, non sa che ci sono migliaia di ragazze italiane che hanno fatto sacrifici per perndere un titolo scolastico, o che si svegliano la mattina presto per andare a lavoro e mantenere la famiglia?o magari tutte quelle ragazze che sono precarie e disoccupate e che vivono molte umiliazioni e frustazioni? Per queste ci vorrebe un trasmissione ogni giorno;I problemi di Ruby con tutta la buona volonta sono quelli di una sfortunata ragazza."Anche se va in Ferrari alle feste,"che si potrebbero risolvere con l'aiuto di un medico piscologo. Ma per noi italiani, del popolo, del paese intero, che ci vorrebe? SPEGNETE LA TV.

Salvatore Tafuto, Napoli Commentatore certificato 20.01.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gente questo è un argomento "spinoso"..anche perchè deve essere inquadrato sotto diversi punti di vista.
Personalmente ritengo che questo "stile di vita" rientri nelle libertà individuali, per questo se una persona sceglie "liberamente e consapevolmente" di riceve un compenso facendo sesso, a me non me ne può fregare di meno.
Se poi chi si "prostituisce" vuole un riconosciemento giuridico, inteso come attività di"libera Professione" da svolgere individualmente,non vedo perchè la si debba "vietare" o non riconoscere dal punto di vista Giuridico,Previdenziale,ecc...
Sono invece contrario, al fatto che la si inquadri in forma societaria, di qualsiasi genere.
L'esercizio poi dovrebbe essere consentito solo in appositi luoghi e locali specifici.
Altri paesi europei gestiscono queste attività, senza tanti discorsi, garantendo sicurezza personale e sanitaria e previdenziale.
QUi in italia, come al solito incominciamo con la filosofia e l'accademia...di un perbenismo che invece d'affrontare i problemi e risolverli..cazzeggia in chicchere lasciando tutto allo status quo.
Così come sanni fa i n/s politicanti discussero per intere legislature sull'ora di Religione nelle scuole(la cosa più inutile in assoluto)mentre potevamo insegnare l'ora di protezione civile(molto utile e destinata alla formazione al primo soccorso ecc)..ma il vaticano voleva che fossero assunti i suoi insegnanti...così come è stato fatto ultimamente.
Ognuno deve essere libero di decidere...questo vale anche per le cure mediche..già diritto costituzionale, ma che i n/s politicanti hanno fatto suo....per dirci cosa si deve e non deve fare di noi stessi.

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.01.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di prostituzione, sono appena tornato da Amsterdam. E queste sono le mie considerazioni:
http://www.occhiopidocchio.info/europa/se-fossi-olandese/
Vi piace il modello olandese?
Saludos desde Madrid

Occhio Pidocchio 20.01.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento

La prostituzione è solo la punta dell'iceberg, l'aspetto più scabroso ed inquietante perché palese. Alla base c'è una inattaccabile cultura dello sfruttamento delle donne da parte degli uomini, che le battaglie femministe non hanno nemmeno scalfito. Tutte le donne, e anche tutti gli uomini equilibrati, dovrebbero indignarsi molto di più per la mercificazione del sesso e del corpo femminile che viene fatta ogni giorno nella nostra vita quotidiana. Ogni volta che una donna entra gratis in una discoteca il suo corpo viene mercificato, ha un prezzo ben preciso. Ogni volta che una donna viene usata per pubblicizzare un telefono il suo corpo viene mercificato. Questi piccoli atti di prostituzione (più o meno consapevoli) che infarciscono la nostra quotidianità di benpensanti alimentano la cultura maschilista ed ingrandiscono e rafforzano la base dell'iceberg.
Mi auguro che le donne pensanti comincino a lottare per cambiare questo tipo di mentalità, perchè solo allora avranno gli stessi diritti degli uomini.

ALESSANDRO A. Commentatore certificato 20.01.11 12:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto riaprire le case chiuse. A chi dice: "ci mandiamo? nostra sorella etc." Le donne sono libere di decidere della propria vita, nessuno ce le manderebbe, e nessuno potrebbe impedirglielo, decidono loro.E ognuno deve essere rispettato per le proprie scelte. Se una persona preferisce prostituirsi invece che fare un altro lavoro (e a quanto pare ce ne sono,le ragazze del berlusca mica erano schiave) perchè non dovrebbe farlo?e perchè non dovrebbe venire tutelata? certo i controlli dovrebbero essere frequenti e le pene per chi sgarra severe.

Luigi n 20.01.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMOLA 20/01/2011
LE CASE CHIUSE, i cosi detti CASINI, erano case serie dove gente di tutti i ranghi potevano entrare, rispettosi nei confronti delle donzelle, pulizia, democrazia e serietà, IL TUTTO ERA TROPPO ONESTAMENTE TRASPARENTE, per questo la politica non lo poteva sopportare, gli aristocratici non volevano mescolarsi con la plebe, così nacque l'idea balzana di chiuderli, SI DIEDE IL VIA ALLA PROSTITUZIONE SCANDALOSA SULLE STRADE, ALLE INFEZIONI VENEREE, AL MALTRATTAMENTO DELLE PUTTANE(non più donzelle)ALLA DISUGUAGLIANZA TRA PLEBE E ARITOCRAZIA.
L'ARISTOCRAZIA,I RICCONI BAVOSI FECERO DIVENTARE LE LORO RESIDENZE PRIVATE, VILLE DI VACANZA IN CASINI PROTETTI DOVE ORGE, BUNGA BUNGA, AMMUCCHIATE DEI BAVOSI erano feste e cene di convenieza, dove ragazzine, giovani di vari colori e nazioni si davano ai draghi vogliosi, con LUNICO OBIETTIVO di fare soldi e carriere fasulle, il tutto sotto la protezione di GUARDASPALLE, FINTI SIGNORI E ARRAMPICATORI SOCIALI.
POI arrivò il giorno del debordamento, LE PROSTITUTE CAMBIARONO NOME divennero ESCORT, LE VELINE PARLAMENTARI, CONSIGLIERE, SEGRETARIE PARTICOLARI ECC,la vergogna cominciò a convolgere lo stato, IL PAESE INVASO DAL PUTTANAIO, DALLE CRICCHE E LOBBY, sia avvia verso il declino totale, MA SICCOME TUTTI DESTROIDI, SINESTROIDI, CLERO, sono miscelati in un VERMICOLAIO schifoso di anni di convivenza nel malaffare, non si prendono provvedimenti.
I POLITICI ciechi e sordi alla decadenza del paese e del popolo, IL PAESE SEMPRE PIU' VERSO LA DISTRUZIONE AMBIENTALE, IL POPOLO SEMPRE PIU' IN MISERIA.
IL CLERO sordo e cieco, agli scandali monetari dello IOR, e della decadenza morale, pedofelia ecc.
IL POPOLO cieco e sordo, buona parte, credulona di avere il benessere e l'impunità sotto controllo, menefreghista e sbadata.
TUTTO CIO' ha portato il paese, LA NOSTRA ITALIA, UN TEMPO ADORATA E RISPETTATA, a republica delle BANANE.
conclusione ITALIA sputtanata, puttaniera, CASINI CHIUSI, REGGIE APERTE.

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 20.01.11 11:07| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo, riapriamo le case chiuse.Chi ci mandiamo? Le nostre sorelle, le nostre madri, le nostre figlie?Rispetto per le persone, soprattutto per le donne

simon lester, torino Commentatore certificato 20.01.11 10:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La tradizione voleva che al compimento dei 18 anni i ragazzi fossero portati per la prima volta in queste case per conoscere le gioie del sesso, a volte, se accompagnati da adulti, venivano accettati anche prima."

Ma quanta poesia! E che tradizioni!

Marco M. 20.01.11 09:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me la ponete nel modo sbagliato , non bisogna riaprire le case chiuse bisogna solo lasciare che ognuno sia libero di gestire il proprio corpo come crede, in tutti gli stati liberi in cui e' stato fatto , la prostituzione si e' sviluppata spontaneamente cioe' le donne hanno cominciato a vendere il proprio corpo per soldi naturalmente e senza alcuna forzatura.
A me da' fastidio come da' fastidio che qualcuno, che so, possa votare per un dittatore o per la lega ma bisogna rispettare anche queste posizioni evitando di discriminare chi sceglie di fare la prostituta

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 20.01.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo, riapriamo le case chiuse.
Chi ci mandiamo? Le nostre sorelle, le nostre madri, le nostre figlie?
Rispetto per le persone, soprattutto per le donne

Simon Lester 20.01.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......E DOPO LA SCOPERTA DEL "LOGOS SPERMATICOS" L'UOMO SCHIAVIZZO' LA DONNA PER GARANTIRSI LA PATERNITA' MA NEL CONTEMPO, IRRIMEDIABILMENTE, SHIAVIZZO' ANCHE SE STESSO; DOPO, QUANDO ERA DIVENUTO ORMAI PADRONE, CREO' LA PROSTITUZIONE PER LIBERARSI DELLA TRAPPOLA. SENZA CONTARE CHE DA LI NACQUE ANCHE LA PROPRITA' DEI FIGLI E LA PROPRITA' PRIVATA. PATRIARCHI, NE AVETE FATTE DI PORCHERIE?!?!? MA ANDATE A FARE IN CULO, VA!!!!!

lilli r. Commentatore certificato 20.01.11 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo i commenti di imbecilli maschi che auspicano la riapertura dei bordelli, così forse si sentirebbero più sicuri!!!!!!proibire la prostituzine NO,VERO?!?! Quando penso che siete la causa del MALEDETTO PATRIARCATO e di tutte le nefandezze che ne sono conseguite mi state tutti un po' sul cazzo,e in piu' siete così pirla che non capite che i primi a prenderlo nel sedere siete stati proprio VOI!!!!!

lilli r. Commentatore certificato 20.01.11 07:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GHEDINI: PRONTA UNA NUOVA LEGGE
La maggiore età a 16 anni con effetto retroattivo

Le reazioni del centrosinistra:

Vendola: «abbaffo la figa»
D’Alema: «ah ah Vendola ha detto abbaffo la figa»
Veltroni: «Bersani dovrebbe dimettersi»

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 20.01.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento

SULLA DECRIMINALIZZAZIONE DELLA PROSTITUZIONE
http://www.micropunta.it/powertothesisters/

Madame Anais 19.01.11 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando li riapriamo ufficialmente queste case chiuse? Tanto ce ne sono tante in nero, facciamo in modo che paghino le tasse.


Già... e un bel giorno dalle "case chiuse" son passate tutte in parlamento.
Sì sà, il progresso...

adriano perrone 19.01.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
MEGLIO CHE CASE CHIUSE CHE I "CASINI" DEI NOSTRI DIPENDENTI E DI NONNO PSICONANO BERLUSCONI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.01.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Le case chiuse svolgevano una funzione socio-educativa nei confronti di quelle categorie di maschi che, per i motivi piu' svariati, non avevano altro modo per soddisfare i propri impulsi sessuali (che non sono una perversione, ma fanno parte della natura di ogni essere). L'esempio piu' chiaro e' quello degli adoloscenti o studenti alla prima esperienza sessuale, ma probabilmente anche moltissimi adulti non avevano a quei tempi molti modi per fare sesso, data la rigidita' morale dei costumi.
Rendere "illegale" la prostituzione ovviamente mette in difficolta' queste categorie di persone, soprattutto i giovani maschi, che spesso non riescono ad approcciare le coetanee femmine, perche' la femmina per sua natura tende ad interessarsi agli uomini piu' adulti in grado di dare una sicurezza e stabilita' economica, per cui a molti giovani maschi non rimane che praticare l'astinenza. Purtroppo, l'astinenza forzata in soggetti di giovane eta' puo' portare a deformazioni comportamentali; di qui a fenomeni tipo pedofilia, sessuofobia, fanatismo religioso, il passo e' breve.
Naturalmente possiamo immaginare che la legge Merlin fosse ispirata da buone intenzioni, di garantire una maggiore moralita'; ma tale maggiore moralita' doveva essere accompagnata anche da una liberalizzazione dei costumi sessuali, altrimenti diventa puro proibizionismo. Nei Paesi scandinavi la prostituzione e' severamente vietata, ma la cosa non crea nessun disagio alla popolazione, poiche' il sesso viene praticato in abbondanza in ogni fascia d'eta'. Dunque quasi nessuno ha bisogno del sesso a pagamento; a quei pochi che ne hanno bisogno, per esempio i carcerati, lo Stato fornisce la possibilita' di incontrare prostitute.
In Italia invece il divieto delle case chiuse non e' stato accompagnato da una maggiore liberta' nei costumi sessuali (se non in piccola parte), e il risultato di cio' e' che il sesso in Italia e' ancora tabu' e vissuto in modo morboso.

Mario Trinchini 19.01.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I casini sono ancora aperti, a Roma per esempio ce ne sono due: la camera dei deputati ed il senato della Repubblica. Purtroppo sono un po' cari,non so per esempio i prezzi di alcuni che passano dal forcaiolo Di pietro al puttaniere forzista. Pero' con le lavoratrici sono molto democratici, pensa che se lavorano bene le fanno addirittura ministre .

massimo valente 19.01.11 20:08| 
 |
Rispondi al commento

RIAPRIAMO LE CASE CHIUSE E CHIUDIAMO ARCORE!!!!




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori