Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

PAURA


borsa_contro_auto.jpg
Tra poco la scorta la dovranno dare ai cittadini.
"Faccio jogging lungo le bellissime piste ciclopedonali di Arese, sicuro di non correre alcun pericolo, incontro bella gente, bellissimi cani, tutto sembra perfetto, attraverso la strada seguendo le strisce pedonali, immediatamente la macchina che sopraggiunge rallenta ma quella che la precede sorpassa e tenta di investirmi, ho avuto PAURA, e solo perché stavo correndo mi sono salvato, la signora al volante ha continuato a telefonare e forse non si è accorta di nulla, però ha chiesto scusa… Continuo la mia corsa, entro in una piccola via che so che mi porterà nei campi, al sicuro, ma un grosso pastore tedesco mi viene incontro abbaiandomi e ringhiandomi, gli urlo fermo!!! ma lui continua a venirmi incontro, scappo, e trovo rifugio in un vicino negozio, chiedo di chiamare la polizia locale per segnalare il cane aggressivo, ma mi rispondono se non potevo chiamare io: avevano PAURA, il cane è di proprietà di una ditta di movimento terra i cui titolari sono aggressivi, come il loro cane. PAURA e aggressività, aggressività e PAURA, l’una senza l’altra non esisterebbe, siamo vittime e carnefici, quando la smetteremo di essere così aggressivi, allora forse non avremo più PAURA. Ho continuato a correre, senza PAURA". Daniele P.

27 Gen 2011, 22:47 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Bravo Pippo, le denunce non servono a molto, questa gente arrogante va affrontata, esatto affrontata con le cattive.
Io stavo attraversando sulle strisce pedonali, ormai decoro dell'asfalto (DOVE visibili) ed ecco arriva il solito sparato a suonare, e gridare muoviti.
Mi sono immobilizzata e con l'ombrello l'ho invitato a scendere per suonarglielo in testa.
Arroganti senza regole, occhio la gente è stanca!

Anna A., Foggia Commentatore certificato 29.01.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo all'anonimo postante. Lei ha paura del cane feroce di proprietari violenti?! Io ho paura dell'odio estremo e radicato che trasuda dalla stragrande maggioranza dei commenti che si leggono su questo ed altri blog!

Volatile pn 29.01.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sindaci sono responsabili della salute dei loro cittadini, per statuto.Non è poi tanto difficile promuovere, nei piccoli come nei grandi centri, una sistematica campagna di buona educazione e senso civico.Dove questo avviene, magari con progetti applicati fin dalla scuola materna,la convivenza civile regge bene.Ma se i sindaci sono cani ringhiosi,il problema è tutto lì.

Claudia - Ts 29.01.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, 2 anni fa, sono stato morso ad un polpaccio da un cane sbucato dal nulla, proprio mentre facevo una corsetta serale. Per mia fortuna avevo la tuta e i denti dell'animale hanno finito per fare meno danni di quanto avrebbero potuto. Mentre mi stavo riprendendo dallo shock, arriva il padrone. Un trentenne palestrato dallo sguardo duro. Afferra il cane e mi dice: "Nun ce devi pass' de qua" e rientra da un cancello evidentemente lasciato incautamente aperto. Perdevo sangue e avevo i pantaloni a brandelli, ma la cosa non sembrava importare a nessuno dei pur rari passanti. Memorizzo il civico e zoppicando raggiungo la mia macchina, non troppo lontana.
Quella notte non ho quasi mai dormito: mi arrovellavo nel dilemma se denunciarlo o vendicarmi. Ma vendicarsi con chi: col cane o col padrone? Scartata la denuncia, perché si sa come vanno in Italia queste cose, mi sono riproposto di
insegnare l'educazione a quel tizio. Due giorni dopo, prima di cena, fermo la mia macchina un centinaio di metri dal luogo dell'aggressione. Mi avvivcino. Subito mi viene incontro il cane, sbavando e ringhiando. Suono con insistenza."Chi è", mi fa una voce che subito riconosco. "Sono il ragazzo morso dal suo cane l'altra sera, ricorda" faccio con voce assolutamente calma. "Avrei alcune cose da dirle".
L'uomo compare dopo un minuto davanti al cancello. Non apre. Guarda dai lati. "Che voi?" chiede con notevole arroganza. "Niente, volevo farle vedere una cosa". E tiro su fino al ginocchio la tuta della gamba destra. "Quattro punti, ma poteva andare peggio. Sono venuto solo per darle la possibilità di scusarsi a nome del suo cane, tutto qui."
"T'avevo detto che nun ce devi passà de qua". E apre il cancello tenendo il cane per il collare che abbaia con gli occhi iniettati di sangue.
E' il momento. Marco e Pippo entrano in azione. la prima bastonata è per il pittbull, che stramazza con la testa fracassata. Contemporaneamente gli sbattiamo il cancello addosso e in tre lo tempestiamo di calci...

pippo pansa 28.01.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RISPONDERE alla violenza con la violenza:e' cio' che vuole la nostra classe dominante e che ha sempre voluto: non per niente si cerca di seminare
paura,paura,odio con ogni mezzo:giornali,tv,films;
non per citare sempre il solito merdoso, ma sui suoi canali(non solo mediaset) normalmente si trasmettono film orripilanti, talck-show(!) indecenti,anche le pubblicita'.....quindi e' logico che i cittadini piu' violenti,oltre a violentarci quotidianamente con salassi economici, ci investono col frutto dei loro sudati sacrifici, ci scagliano doberman e molossi
comprati e mantenuti con profitti semilegali(quando parlo di cani mi viene in mente fede, rossella, romani dellarissa gasparri santanche' chissaperche')

franco b., rivoli Commentatore certificato 28.01.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

semplice soluzione.......il cane è sempre li e sarà sempre cosi, quindi ti prendi una serata libera, vai dove lui gironzola, e metti un po di cibo avvelenato......per le automobili mandali bene ed a alta voce a quel paese e se si fermano sei tu che le\gli dovrai insegnare l'educazione,a costo di usare un bastone...un po' come al cane?sbaglio?se pensi che sbaglio allora ogni mattina quando ti svegli inizia a correre perche' il leone è gia' sveglio e sta arrivando

ciao..
ps anche io avevo i miei"carnefici"quando facevo jogging...avevo ;O)


E' un mondo duro..

mauro manuzzu 28.01.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Io vado in giro a piedi, al massimo più raramente in bici, e tutte le volte che piove e le strade sono allagate , gli automobilisti anzichè rallentare, accelerano e mi fanno una gran doccia. In questo ci provano un gran gusto e si divertono. Io gli ignoro e penso alla loro immensa pochezza. Altro che cane che abbaia e che cerca di azzannarti al confronto è un'inezia!

Federico 28.01.11 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Annozero, oltre 7 milioni di telespettatori
Berlusconi si appella a Romani contro Santoro


CRIBBIO, ci sarà pure qualche Eskort in parlamento disponibile ad accontentare il putta-nano!!

Uno dei tanti 28.01.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il rispetto è un optional e non solo sulla strada!!
Per ripartire da zero ed educare le persone ci vorranno almeno un paio di generazioni per estirpare il cancro del Berlusconismo che ci ha portato a questo punto.

gianni f. Commentatore certificato 28.01.11 13:27| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo thread fa schifo
I pericoli descritti in questo post sono RIDICOLI. E saresti un uomo tu, Daniele, che te la fai sotto ? La PAURA arriva solamente dall'interno. Trovo che questa sia un'attitudine tipicamente italiana: farsela nelle mutande per qualunque cosa. E poi lamentarsi di rimando, in differita, indirettamente. E' la vostra PAURA che provoca l'aggressività dei prepotenti. In natura gli animali predatori attaccano gli indifesi, i timorosi, chi volta le spalle. La PAURA sta rovinando questo Paese, non i pericoli. I pericoli sono sempre esistiti ed è la legge dell'adattamento che permette di affrontarli a mancare.

Giuliano Z. 28.01.11 12:54| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Daniele,
come ti capisco ! Faccio Jogging anche io ed uso quotidianamente lo scooter (inquino meno, meno traffico, meno problemi di parcheggio, meno costi) e rischio quotidianamente la vita. Dentro un'auto su due il guidatore parla o armeggia con il cellulare. La precedenza è una cortesia. La gentilezza...una rarità !

Un suggerimento: per il Pastore Tedesco c'è sempre il pratico LEGNO. Per i padroni c'è la denuncia.

Buona fortuna, Michele

Michele P., Siena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo smettere di avere PAURA, e dobbiamo affrontare tutti quelli che ci spaventano, la nostra reazione li sconvolgerá, e saranno loro ad avere PAURA.

Filippo 28.01.11 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Daccordissimo con "freudiano", bisogna iniziare a reagire in prima persona, non si può continuare a lamentarsi e non fare niente!!!

davideuck 28.01.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Daniele hai proprio ragione... ormai non c'e' piu' rispetto per nessuno e non esiste piu' un minimo di senso civico. non riesco poi a capire cosa succede alla gente al volante, quando sono in macchina, sembra si sentano immortali, ma non si rendono conto del pericolo che corrono guidando distrattamente, velocemente.. van tutti a busso, ma dove cacchio devono andare poi... mi fanno pena, sembrano tutte formiche impazzite. ma come si fa, per esempio, la mattina alle 8 ad essere gia' cosi' incazzate, sul piede di guerra? mah..

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Guardatevi "sangue - La morte non esiste" Un epitaffio stupendo sulla società moderna

Ferdinando De Fenza 28.01.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusa, comprati un tapis roulant, oppure emigra, se ci tieni tanto alla corsa quotidiana!
R+

Mark 28.01.11 03:49| 
 |
Rispondi al commento

se gli davi una mazzata, ti liberavi sia dell'aggressività che della paura...

freudiano 28.01.11 02:44| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO SULLA STRADA CI LAVORO,PERCHE' DO' VOLANTINI NEI CEBNTRI ABITATI EPPURE CREDMI DAL APESELLO ALLA CITTA' E' UNA LOTTA,ANZI UNA SFIDA FARE BENE IL LAVORO E NON RIMETTERCI LA PELLE SOTTO QUALCHE MACCHINA O QUALCHE CAMION,ANCHE SE CON UN PO' DI OCCHIO E E SEMPRE TANTA INTELLIGENZA OGNI GIORNO SI CERCA DI USCIRNE VIVI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 27.01.11 22:57| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori