Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Balle nucleari


comune_nuclearizzato.jpg
La campagna a favore del nucleare continua sui giornali e in televisione. E' patetica. La Confindustria e il Governo italiano si stanno rendendo ridicoli. Non c'è una sola ragione a favore del nucleare. Sfrutta l'uranio che finirà tra 40/50 anni ed è concentrato in pochissimi Paesi al mondo, non è quindi rinnovabile. Finirà prima l'uranio del petrolio. Il costo del nucleare è superiore a quello delle altre fonti di energia e nessuno ha ancora risolto il problema delle scorie radioattive. Perché farlo allora? Perché propagandare balle su balle? Per due motivi. Primo: le centrali saranno francesi e la Francia ci tiene per le palle con più di 500 miliardi di euro di nostri titoli pubblici. Secondo: le aziende interessate parteciperanno a un'abbuffata di decine di miliardi per la costruzione delle centrali in parte finanziate dallo Stato.
"Beppe... dai pubblica lo spot sul nucleare di Greenpeace..." rob m., como

20 Gen 2011, 22:11 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao a tutti, anche io sono contrario al nucleare, ma se le centrali venissero costruite nelle seguenti ubicazioni: la prima a lato di Villa San Martino, la seconda a lato di Villa Certosa, la terza a lato di Palazzo Grazioli e così via... forse cambieremmo tutti idea, compresi gli arricchiti favorevoli, sarebbe davvero paradossale, meditate gente meditate :)

Alessandro R. 25.01.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa, avevo letto una notizia che se pur grave mi rassicurava.In una zona dell'America, si era verificato un fatto strano. Infinità di pecore pascolando in una prateria, morivano senza un motivo apparente.
Dopo varie ricerche, si scoprì che le nubi
delle esplosioni nucleari, mescolandosi con l'atmosfera formavano nuove nubi con precipitazioni tossiche, lontane dal luogo
dell'esplosione Quelle erano le cause e credevo
fosse stata una fortuna averlo scoperto.
Metereologicamente, anche ora si verificano ampie
dense nubi di natura innaturale e sospetta.
Siamo informati di quello che accade? In pochi! L'informazione è diventata occulta propaganda politica, speculazione.
Caro Beppe alla domanda, ci hai dato risposta Non
accettare il nucleare,non è andare contro questo o quello, ma al buon senso che non costa nulla ma ha fatto crescere l'uomo.Il Signore disse" "Perdona loro perchè non sanno quelo che fanno" ma questi,lo sanno, lo sanno.
Gigliola

GIGLIOLA MAZZALI Commentatore certificato 24.01.11 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...chiunque ha una polizza assicurativa sulla Casa oppure un qualsiasi immobile..deve leggere alla voce esclusione...la polizza non copre il rischio da:
Esploslioni Nucleari...bla..bla....Nessuna compagnia assicurebbe mai un rischio del genere...quindi:PRRRRRRRRRRRRRRRR!loro e le centrali necleari...
Il futuro è L'idrogeno...anzi è già presente....Sta avvenendo un qualcosa di miracoloso...ora anche L'albanesi di "ribellano" contro i governati corrotti..Step By Step il popolo sta prendendo coscienza di essere gestito da oligarchi e magnapaneaufo....che decidono sulle n/s teste e ci sfruttano...Il POPOLO NON è SOVRANO..MA RIDOTTO AL RANGO DI UTENTI....

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.01.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo che la gente sia informata, ma AIEA PONE IL VETO SU QUELLO CHE L'OMS DOVREBBE DIRE!!!

--dove comincia in Nucleare finisce la Democrazia--

http://www.progettohumus.it/public/forum/index.php?topic=8.0

Gabriele C., info@cosmel.it Commentatore certificato 22.01.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Chi insiste ancora per il nucleare, è la gente pazza, che transige con la propria coscienza.Gente irresponsabile che non vuole il bene di quelli che verranno dopo di noi, che guarda ai propri interessi.

vincenzo tuccio (vtuccio) Commentatore certificato 22.01.11 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Occorre contrastare assolutamente con ogni mezzo il nucleare prorio per i motivi citati nel post. NO NUCLEARE SI AL RINNOVABILE.

pietro a., sassuolo Commentatore certificato 22.01.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Si è vero c'è stato un referendum che aboliva le centrali nucleari, perché c’ero anch’io che raccoglievo le firme mettendo in piazza la faccia, ma a quanto sembra basta un sporcaccione per vanificare il lavoro fatto. Ma quello che tutti dimentichiamo e che sulla bolletta del’enel e del gas c’è il 20 percento di iva per circa quattro e cinque voci in aggiunta al consumo apposta per pagare il smaltimento delle ex centrali atomiche. Ma a parte la rapina che fanno su di noi ogni volta che paghiamo l’energia, e delle tonnellate di scorie da smaltire quando finalmente sapremo usare correttamente l’uranio senza provocare scorie radioattive o fusioni altamente pericolose sara inesorabilmente esaurito. Che figura di merd. che fa l’Italia.

Roberto S 21.01.11 20:23| 
 |
Rispondi al commento

ma scusate non capisco:
c'e un referendum contro il nucleare che e' ancora valido.
Non c'e nesuna legge in favore del nucleare.

Non capisco perche' l'attuale governo continui ad ignorarlo.

Ma perche' non scendiamo in piazza ama nifestare contro questo manipolo di delinquenti?

io ho 3 figli, sono molto preoccupato per questa storia del nucleare.
alessio

alessio fei 21.01.11 15:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E come la mettiamo col fatto che in Finlandia stanno costruendo un reattore, proprio coll'aiuto dei francesi su cui in questo blog tanto si sputa?
Tutti servi dell'ENEL anche loro?!?


Ho letto proprio l'altro giorno sulla Provincia Pavese, che l'università di Pavia si candida per avere un ruolo per quanto riguarda le 6 centrali nucleari che il governo vuole realizzare e che con ogni probabilità annuncerà dopo il voto di fine marzo delle elezioni regionali. So che c'è gia un reattore in via Aselli, non sapevo però che in quasi 45 anni ha accumulato 15 chili di materiale radioattivo ancora in attesa di essere stoccato!!!! (ripeto in parte quello che ho letto). Sono ignorante in materia quindi mi sorge spontanea una domanda:" Ma se i soldi non ci sono, come mai per le cazzute centrali nucleari i soldi saltano fuori come funghi o, se preferite, piovono come manna dal cielo????? Salute a tutti....ma, se andiamo avanti cosi...ancora per poco...

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 21.01.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento

ROTFL gli oncologi che promuovono il nucleare.
Perchè non mettiamo anche i cardiologi a promuovere MacDonalds e gli otorini gli inceneritori?

Epsilon Eridani 21.01.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Perfetto!
Completamente d'accordo.

Obbie D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Fusione nucleare a freddo “A Bologna ci siamo riusciti”
Per la prima volta in Italia, davanti ad esperti, è stato realizzato il processo utilizzando nichel ed idrogeno. E’ la strada per ottenere energia pulita. Andrea Rossi, ingegnere e Sergio Focardi, fisico, spiegano: “Dietro questo processo non c’è una base teorica, per quale motivo avvengono questi risultati lo abbiamo solo ipotizzato” di ILARIA VENTURI
CI sono le guardie giurate a controllare l’accesso, devi firmare una dichiarazione in cui accetti i rischi nell’assistere all’esperimento che potrebbe rivoluzionare il settore della produzione di energia. Per la prima volta in Italia, davanti ad esperti, in un capannone avvolto dalla nebbia nella zona industriale di Bologna, è stato realizzato un processo di fusione nucleare fredda, utilizzando nichel ed idrogeno, capace di produrre una energia incredibilmente superiore a quella utilizzata per creare la reazione. E’ la strada per ottenere energia pulita. “La novità assoluta sta nel fatto che tutto ciò viene prodotto da una macchina che funziona come una stufetta elettrica di casa”, spiega l’inventore, Andrea Rossi, ingegnere. Con lui Sergio Focardi, professore emerito dell’Alma Mater, fisico di calibro, in passato preside della facoltà di Scienze. Di possibili fonti di energia con reazioni di fusione nucleare a bassa temperatura se ne parla da tempo nel mondo. L’annuncio nel 1989 degli scienziati Fleshmann e Pons suscitò speranze e illusioni. Focardi è stato pioniere in Italia di questo tipo di studi. Quello di ieri è stato il primo esperimento condotto a Bologna con osservatori esterni: giornalisti e fisici, in gran parte dell’Ateneo come Paolo Capiluppi, direttore del dipartimento di Fisica, Gianfranco Campari, Ennio Bonetti. L’esperimento, “industriale più che scientifico”, dicono i docenti universitari, è condotto in una stanzina di un capannone in via dell’Elettricista, dove è stato installato un catalizzatore di energia che occupa lo spazio di un tavolo.

ELISA FACCIO 21.01.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Sarò banale, dobbiamo imporre a questi governucoli di far restituire allo stato i beni comuni. Quindi abolizione delle privatizzazioni di energia, acqua, ferrovie, autostrade, ecc.

vincenzo r., roma Commentatore certificato 21.01.11 09:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ci sono buone possibilità che sia stata scoperta la fusione fredda ed è GIA ORA commercialmente sfruttabile

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/

Gente se fosse vero che motivo avremmo di poggiare un solo mattone di una centrale a fusione? Ma nemmeno di costruire mezza pala eolica.
Un paio di dati spiccioli ottenuti dai test dell INFN:
- input 600Wh ed output 12000Wh (il reattore potrebbe essere autosostenibile ma i primi modelli utilizzeranno un input esterno per maggiore sicurezza e non forniranno più di 8 volte l'energia in ingresso)
- Nei test davanti ai professori dell'università di Bologna si è ottenuto un'energia in uscita 15 volte superiore l'input
- Il reattore può moltiplicare sino a 400 volte l'ingresso (ma a quei livelli diventa instabile)
- Il reattore funziona a nichel ed idrogeno dando come scarto rame
- 1g di nichel fa funzionare la macchina per circa 6 mesi in continuo.

Voci accreditate parlano delle prime unità ad uso industriale spedite entro 2 mesi!

Sinchè non lo vedo non ci credo ma le possibilità che non sia una bufala sono alte!
Diffondete questa notizia!

Sergio 21.01.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

mai al nucleare!

giovanni miceli, jesi Commentatore certificato 21.01.11 00:34| 
 |
Rispondi al commento

ma, sarò stupido.
Non si può semplicemente togliore i sussidi e i contributi pubblici per OGNI fonte di energia?
se il nucleare è una cazzata fatta per rubarci soldi nessuno la farà, se il solare è una figata tutte le aziende metteranno pannelli ovunque.
La battaglia ideologica mi sembra follia, fai partire tutti senza aiuti e si vede chi vince (cioè quale è la fonte di energia migliore, più economica)

Emilio Manzoni 21.01.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento

L'idea del forum nucleare gestito da Eni, Edison , Eon , Confindustria e altri compagni di merenda è stupenda!

A questo punto, spianata la strada, altre menti illuminate potrebbero seguire l'esempio:

- un forum per discutere sui valori familiari e avanzare proposte sulla valorizzazione delle famiglie gestito da mister B. , la Franzoni, Emilio fede, Ferdinando Carretta;

- forum pro o contro sull'emancipazione e pari diritti dei transessuali gestito da Vendola, l'ex portavoce di Prodi che non mi ricordo come si chiama, Marrazzo e Vladimir Luxuria;

- un forum pro o contro il finanziamento pubblico dell'editoria gestito da Scalfari, Feltri, Ferrara, Belpietro;

- un forum di discussione socio-economica sulla valorizzazione del meridione proposto e moderato da Bossi, Trota, Maroni, Calderoli e Borghezio;

- un forum di revisionismo sul ventennio fascista ideato, gestito, e moderato da Teodoro Buontempo, co-amministrato da La Russa, Alemanno, Giorgia Meloni, Mirko Tremaglia e Maurizio Gasparri;

- un forum di discussione e proposte sulla legalità in politica, nell'amministrazione pubblica e nell'economia gestito da: Berlusconi, D'Alema, Casini, Mastella, Mastella moglie, Fassino, Ciarrapico, De Gregorio, De Luca, Scapagnini, Bossi, Calderoli, Maroni, Cuffaro, La Torre, Scapagnini, Pecorella, Dell'Utri, Schifani, Cosentino, Cesa, La Malfa, Brancher, Cantoni, Fasano, Russo, Landolfi, Lehner,Camber, Vizzini, Grillo (il deputato), Papa, Galati, Paravia, Naro, Castagnetti, Bergamini...

...ma dimenticavo che esiste già....è il parlamento italiano, che culo.....

....e infine, direi, un forum di valutazione delle migliori escort, anche e meglio se minorenni, con foto (da vestite e nude), misure, video (possibilmente in prestazioni osé), prezzo, e numero di cellulare, il tutto gestito da Berlusconi, Minetti, Fede e Mora....

...w il forum nucleare italiano, w tutti i futuri forum democratici che seguiranno la stessa strada!

Stefano S. - va tutto bene 20.01.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
MA NON SANNO CHE IL NUCLEARE E' MORTO,CHE LORO SONO MORTI E' INUTILE CHE CI VENDANO IL NUCLEARE PERCHE' SONO MORTI ,E LO RIPETO,MORTI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 20.01.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Il mercato dei rifugi antinucleari trova una nuova primavera

enrico marziani 20.01.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di nucleare avete visto cosa ha scritto tra le righe il SOLE 24 ORE oggi sulle centrali nucleari e sulla loro sicurezza?

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-01-20/Flexblue-minireattore-nucleare-160908.shtml?uuid=Aayv0N1C

Roberto M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.11 22:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori