Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Vedi Milano e poi muori prima


Moratti_smog.jpg
Milano ha 1.314.158 abitanti (fonte Wikipedia). Ognuno di loro ha un'aspettativa di vita di tre anni in meno rispetto alla media a causa dell'aria inquinata. L'amministrazione comunale è responsabile dell'aria inquinata. Le uniche misure che è stata capace di prendere sono il blocco delle auto la domenica (il giorno in cui Milano è deserta per la fuga dei milanesi di ogni fine settimana), l'Ecopass che consente di inquinare a termini di legge se si paga e la costruzione di decine di parcheggi che attirano le macchine dall'hinterland. La Moratti ha persino inventato le biciclette comunali senza piste ciclabili. Un genio. 1.314.158 abitanti moltiplicati per tre anni di vita in meno fanno la colossale sottrazione di vita di 3.942.474 anni. La cosa straordinaria è che sembra che non interessi a nessuno. Vedi Milano e poi muori prima.

28 Gen 2011, 19:03 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

PRENDETE INIZIATIVA CITTADINI NON USATE L'AUTO ANDATE A PIEDI O IN BICICLETTA.PRENDETE IL TRENO, TRAM BUS O METRO. NON ASPETTATE IL BLOCCO DELLE AUTO. SIAMO NOI LA CAUSA DELLO SMOG.

andrea 27.11.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Però un po di obbiettività non guasterebbe a volte!
La Moratti avrà le sue colpe ma non ha inventato il motore a scoppio.
E' un sistema sbagliato che sta venendo a galla. Un sistema dove nessuno vuole piu prendersi impegni e responsabilità. Se le mamme avessero a duecento metri da casa asili e nidi aperti dalle sei di mattina alle nove di sera come nel Nord Europa non ci sarebbe bisogno di correre con l'auto da una parte all'altra della città, se le scuole organizzassero il doposcuola con sport e didattica non ci sarebbe bisogni di spedire i pargoli tra un corso ed un altro, ed invece no! Vogliamo tutti il tempo libero da sprecare poi meglio a guardare sky calcio o il grande fratello!

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 01.02.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA O POI LA MERDA CHE HANNO SVERSATO PER INQUINARE IL NOSTRO MARE (O/E LE NOSTRE VITE) SE LA PUPPERANNO ANCHE LORO, E PURE CON L'AGGIUNTA DELLA NOSTRA, DI MERDA. DI PIANETA CE N'E' UNO SOLO E PRIMA O POI TOCCHERA' ANCHE A LORO.

redo m. 31.01.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Ehm, se mi permetti, ti rispondo io.
A parte che Beppe esprime opinioni, che poi quelli chiamati "grillini" valutano e decidono autonomamente se impegnarcisi sopra oppure no, ora ti dico perchè personalmente ho deciso di non "spendermi" per quei 5 referenda usando il nome del MoVimento: due di questi, a mio avviso, non sono compatibili con i nostri progetti. Si parla di Ecopass e Teleriscaldamento. L'ecopass è una truffa incostituzionale (se paghi puoi "uccidere" il prossimo?) e il teleriscaldamento... che usano per "teleriscaldare"? A parte che cmq, per quanto ne dicano, ci sarà sempre uno spreco di energia, rimane il fatto che devono "bruciare" qualcosa, per teleriscaldare... forse i "forni" di Silla? O quelli dell'atteso inceneritore di Rozzano, con tanto di milionaria centrale di riscaldamento già pronta, guarda caso, affianco al luogo dove dovrebbe nascere il cancrovalorizzatore? Altra cosa sospetta è chi ha promosso i referenda: non mi pare che abbiano espresso un NO secco sugli inceneritori, e persino su campagne come acqua e nucleare è un continuo NI' secco... ;)
Gli altri 3 sono un'idea, magari migliorabile, ma condivisibile, e molti di noi hanno firmato. In qualche occasione abbiamo anche dato un piccolo aiuto, ma personalmente non avrei mai invitato a firmarli tutti e 5.
Temo proprio che dietro ci siano i soliti vecchi giochi politici: mettono, tra le cose buone, anche quelle che fanno comodo a loro... il classico "...e assimilate", per intenderci.
E poi, basta guardare cosa fa Pisapia: sta scopiazzando tutte le idee lanciate dalla LC di Milano... Non è ridicolo? Si stanno tutti camuffando da "grillini"! Pisapia in testa, che ha messo in campo un MISERO MILIONE DI EURO contro la Moratti, che apre un conto alla Banca Etica per raccattare altri soldi dicendo alla gente "partecipa!", lanciando i "comitati di quartiere", quando noi lanciamo i Quartieri a 5 Stelle... fantastico...
Chiudo invitando tutti a seguire le LC5S: niente trucchi per M5S: fatti.

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Aria schifosa non respiratela....

Gianluca S. Commentatore certificato 29.01.11 20:19| 
 |
Rispondi al commento

a Milano non si muore solo di scarichi e polveri sottili:
ti uccide il costo della vita,la solitudine e l'indifferenza.
La Moratti è come tutti i milanesi: senza coscienza, fredda, senza moralità, a lei interessa solo apparire nei giornali locali,non c'è giorno che non vedi la sua foto su qualche quotidiano cittadino.
La Milano da bere non c'è più da un pezzo, è rimasta la Milano delle cementificazioni, della corsa ad accaparrarsi un qualche lavoro che non c'è più,nemmeno precario, dove tutto costa.
A Milano tutto gira, anche le palle,tranne che la moneta.

angelo fragomeni 29.01.11 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daccordo che la moratti sia un sindaco di me..a,ma non venitemi a raccontare che obbliga i cittadini a muoversi"assolutamente"con la propia automobile.le migliaia di macchine che circolano ogni giorno per le citta'italiane(e in tutto il mondo)sono guidate dai sindaci o da noi?????ci si incazza di più dell'aumento continuo della benzina o dei problemi del trasporto pubblico?spetta a noi decidere,se vogliamo tutte le comodità sotto casa,allora continueremo a respirare merda.

valerio bulgarelli 29.01.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento


CIAO BEPPE
NON FAI NEANCHE IN TEMPO A VEDERE AMILANO CHE CREPI PRIMA,GRAZIE A QUEL GENIO DELLA MORATTI CHE TI UCCIDE CON GLI SCARICHI DELLE MACCHINE
,MILANESI RIBELLATEVI!!!!!!!!
ALVISE

Criticare è la capacità principale degli inetti. Se davvero conosce il problema, indichi il mezzo, la maniera per risolvere la maledizione che colpisce quasi tutte le grandi metropoli mondiali site in aree male aerate. Milano è solo una piccola, minuscole appendice sulla scala mondiale e gli Italiani gente che si monta la testa beatificandosi osservando la loro pancia molle. I giorno che dovranno affrontare, non i baccanali di Berlusconi, ma i veri problemi, quelli capaci di condizionare la sopravvivenza di una nazione, forse, cercheranno di essere meno furbetti e più consapevoli.Jeannette

Ernest Ameglio, Monaco principato Commentatore certificato 29.01.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Vi rende noto che la piccola città di Ancona, amministrata dal centrosinistra fallimentare è più inquinata di Milano e chi scrive è di sinistra e non la vota più perche è una sinistra omologata alla destra becera e nulla.

cesare beccaria Commentatore certificato 29.01.11 16:49| 
 |
Rispondi al commento

In una città circolano ogni giorno per 6 giorni alla settimana 100000 automezzi + i mezzi pesanti ed 1 giorno alla settimana 50000 automezzi e non circolano i mezzi pesanti: perchè si sceglie proprio quel giorno per il blocco del traffico, affermando che è un provvedimento contro l'inquinamento ?
Pensavo che queste cose succedessero solo a Napoli

Giuliano Fornari 29.01.11 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, perché non hai fatto appoggiare i referendum di www.milanosimuove.it ??
Fai un post apposta?
Sono molto interessato alla critica di quei referendum. Grazie!

Giu. M. Commentatore certificato 29.01.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento

visto il calo di consumi dei prodotti raffinati,calano pure gli scarti di raffinazione della saras,con il conseguente calo di merda (catrame)da bruciare per alimentare il tumorificio sarlux. e.on ti da una mano ti ragalerà 18000 tonnellate di catrame da bruciare. moratiiiiii vaffanculoooo!!!!

gigi boi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.01.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ogno sindaco che ha governato questa città ga le sue colpe. Ma questo sindaco ha colpe gravi non avendo mantenuto cio che ha promesso e facendo falsa propagnada (vedi tv milano2015) . Qui a Milano si fanno parcheggi per chi arriva da fuori, si cemnetifica e si tagliano piante (questi sono fatti) i mezzi publici sono insufficenti ed insicura la notte. Le forze del'ordine sono scarse e reprimono anziche prevenire.
Molte colpe sono del cittadino che parla parla e si lamenta ma affitta in nero gli appartamenti rovinando le persone oneste che hanno acquistato la casa con sacrifici e che non riescono a vendere perche i condomini ormai sono dormitori di uomini (mai donne) di altri paesi (uomoni che non hanno colpe sia ben chiaro)
La sera la città ormai è in mano a gente incivile bianca nera e gialla che sia e le minorenni dell'est battono i marciapiedi.... ! Se servono prove tangibili sono pronto a darle. Altro che inquinamento qui mancano le regole. Un augurio di tanta serenità sindaco.

davide 29.01.11 14:21| 
 |
Rispondi al commento

i dati sulla aspettativa di vita sono discordanti:
http://realismoenergetico.blogspot.com/2007/02/lunga-vita-milano.html

andrea trentini 29.01.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

E Frosinone è la seconda città d'Italia più inquinata.
A Sora (FR) siccome c'è la turbogas della Cartiera del Sole che sputa tonnellate di PM2,5 nell'aria, la centralina per il monitoraggio dell'aria l'ARPA l'ha posizionata a 5 km da Sora, in aperta campagna.
E nonostante questa misura pro Burgo Group SpA, la central8na di Fontechiari registra decine di superamenti delle soglie massime annue ammesse.

Cioè, quando il vento porta i fumi della Cartiera del Sole da quella parte... i superamenti sono immediati.

Anche da noi moltissimi casi di tumori da inquinamento dell'aria, dell'acqua e della terra.

Fatti 3 esposti contro le numerosissime ILLEGALITA' riscontrate ... la PROCURA DI CASSINO HA INSABBIATO TUTTO.... Teste di cazzo.

Maurizio D'Andria, Sora Commentatore certificato 29.01.11 13:04| 
 |
Rispondi al commento

piu´che da bere e´una milano da respirare...:-)

quando il "polo del lusso" si svegliera´dal sogno mediatico cosa restera´di milano succhiata e strapazzata fino al midollo??

citta´ invivibile ma anche inguardabile dopo gli orrori costruttivi che l´hanno devastata.

Serve una mostra che mostri milano com´era e come e´ diventata.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.01.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Milano è anche piena di cantieri e dai cantieri edili vanno in giro montagne di polveri: terra, cemento, solventi di vernici. Tutti i mezzi di cantiere, gruppi elettrogeni, eccetera vanno a gasolio con motori accesi e fumanti per tutto il giorno per almeno 2-3 anni. Le strade di Milano, ma soprattutto i marciapiedi, le facciate delle case, le auto, i balconi sono coperti di una polvere impalpabile che sembra talco rosa. Se soltanto si lavassero le strade e i marciapiedi con getti d'acqua si potrebbe evitare che questa schifezza una volta depositata non ritorni in giro di giorno. Milano è anche sporca per sciatteria e stupidità di chi progetta le opere pubbliche. La metro 3 e le stazioni ristrutturate hanno pareti e pavimenti con colori chiari immanutenibili che danno impressione di sporco. Anche zone rinomate come il triangolo della moda sono traffico, smog e marciapiedi scassati. A Milano lo smog riduce la vita, ma forse ha anche ridotto spirito e intelligenza dei milanesi. Senza spirito sta diventando un grande cronicario, il lavoro se ne va e chi può pure.

Peter Amico 29.01.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ancora attuale:

http://www.youtube.com/watch?v=4N6sjk-HiAQ

Uno dei tanti 29.01.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'inquinamento dell'aria e del suono provocato dai mezzi a motore è un problema grave.

Ma Milano cosa centra?
Sono i singoli privati cittadini a scegliere di prendere l'auto privata per fare anche solo 500 metri.

Perchè non fate mai un servizio su Taranto invece?
A Taranto si muore di cancro a causa di un impianto siderurgico obsoleto che dopo 50 anni è ancora attaccato alla città ed inquina come tutto il traffico automobilistico di tutta Italia messa assieme!

E' assurdo che proprio qui, in questo spazio di Beppe Grillo non se ne parli-

Sono a dir poco ALLIBITO.

Pierpaolo Z., Arcore - Milano - Taranto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.01.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la brillante iniziativa di allestire un "cesso" in piazza duomo marcato Tiffany sbattendosene se offendeva o meno di "diritti morali" dei cattolici che vedevano difronte alla chiesa più importante di Milano il negozio più lussuoso,arriva questa pennellata del blocco traffico per chi aspettava l'unica domenica possibile (visto che le altre due è costretto a lavorare)(viva l'italia...) per andare a trovare i parenti. Grazie e a buon rendere.
Lorenzo Bullo

lorenzo bullo, milano Commentatore certificato 29.01.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri ti ho ascoltato a bergamo.
bravo, mi sei piaciuto, anche e soprattutto per le tue proposte, che devono essere il biglietto da visita di qualsiasi persona si proponga per rappresentare delle idee.
se posso aiutarti concretamente tienimi in considerazione.
sarebbe stato troppo facile per te infierire solo con battute su personaggi gìà di per sè ridicoli....
complimenti beppe!

roberto maggi 29.01.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho abitato Milano per tanti anni fin da bambino negli anni '60 e mi sono sempre domandato per quale motivo tutti cercassero di scappare dalla città, in qualunque modo, durante i fine settimana. Quando ponevo la domanda a qualcuno mi sentivo rispondere che la ragione era per andare a cercare un ambiente migliore, che fosse campagna, collina, montagna o mare.
Nella mia testa da bambino mi ponevo la seguente domanda: ma perchè, invece di scappare regolarmente verso lidi migliori non si faceva qualcosa per migliroare quelli nei quali si viveva ? A distanza di anni sembra che domanda sia sempre valida. Manca sempre la risposta. Ecco perchè ho lasciato Milano.

Mario Caporali 29.01.11 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma d'altra parte se i milanesi hanno scelto la letiziamoratti come sindaco, vuol dire che gli sta bene così. Perchè noi che non abitiamo in quella città dovremmo preoccuparci? In fondo sono loro la causa del proprio mele, che piangano se stessi!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 29.01.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti,
sono di Taranto che vanta il primato di essere la città più inquinata d'Europa quindi Milano è salubre. Eppure cosa dicono quelli dell'Arpa insieme con l'assente sindaco : bla bla bla !!!!
All'epoca se avessero voluto l'Italsider l'avrebbero impiantata nel centro città. Ci hanno tolto l'agricoltura e il mare ma ci hanno dato le polveri tipo la diossina ed il carbone vi pare poco.

chiara rizzo 29.01.11 07:15| 
 |
Rispondi al commento

ma qualcuno ha avvisato i milanesi che nella famiglia della moratti fanno affari col petrolio?
se aspettano che faccia qualcosa per ridurre
il traffico stanno freschi!

pas vak 29.01.11 06:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi stupisco che vi stupiate..stiamo qui a pensare che l'uomo sia cambiato ....l'uomo è stupido, istintivo, irrazionale. l'uomo è egoista e bastardo, lo è a tal punto da non capire che inquinare è sbagliato, ma di più : che nulla esista dopo di lui, che le future generazioni si "arrangino". ma più ancora ...che tutto si basi sulla economia , tipo la crescita continua :come fosse una nuova religione, una nuova via....quella è la via vecchia...legata forse a quella dell'evoluzione....ma dove l'intelletto non esiste,se vogliamo evolverci si deve andare oltre, dobbiamo essere umani...ma non so chi sarà il primo a prendersi questo peso.

davide guidi 29.01.11 02:12| 
 |
Rispondi al commento

Grillo , lascia perdere.
A Milano interessa solo una cosa : I SOLDI.
Da non credere ... ma è cosi
Meglio morire con i soldi che vivere senza !

Carl Carli 29.01.11 02:10| 
 |
Rispondi al commento

E chi come me la domenica lavora dall'altra parte di Milano si attacca.... personaggi famosi, gente non comune che va allo stadio e quant'altro gira tranquillamente in macchina...

Valentina Brocadello 29.01.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Su Repubblica una statistica qualche giorno fa:
L'86% delle auto vengono impiegate su distanze che se percorse a piedi basterebbero10 minuti.

Penso che ogni commento sia superfluo.

Molto ha a che fare con lo stile di vita che ognuno ha.

So già i commenti; la pubblicità, il consumismo, eccetera, eccetera, vero ma anche falso.
Spesso è una scusa per nascondersi dietro un dito. Premesso che sono tutto meno che un baciapile (anzi!) nel vangelo c’è scritto che il male assoluto (il demonio) risiede negli ipocriti e dunque in coloro che ingannavano la povera gente con menzogne raccogliticce, ma si aggiunge che è anche il popolo che si vuole fare ingannare.
Per quanto ignorante, stupito, inetto, incapace, lobotomizzato, succubo della propaganda ciascuno di noi sa sempre la verità sempre, sempre!

luca A. 29.01.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento

nn si puo' insultare in questo blog, ma come nn si puo' farlo alla moratti??? pensatelo anche voi un insulto invece di scriverlo, pensarlo credo che nn sia un atto illegale!! vai beppe sono con te

alessandro d., ancona Commentatore certificato 29.01.11 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamo pure le macchine a Milano, ma fermiamo anche lo scempio che viene fatto agli alberi.
Perchè non facciamo un censimento di quanti meravigliosi alberi, sono stati divelti a Milano.
Per cosa poi.................................
Quanti ALBERI ci sono in via M. Gioia? zone limitrofe ecc. ecc. Ognuno di noi è testimone impotente di questi fatti. Viali senza ALBERI o miserelli, E l'Ospedale Maggiore Il Niguarda,aveva
ALBERI secolari, magnifici cedri del Libano, magnoglie rigogliose, e tanti altri ancora.
Un parco da salvare da portare come esempio.
Un polmone verde, DISTRUTTO ma ora: CARTELLONI PUBBLICITARI INTORNO ALLE MURA. PARCHEGGI SOTTERRANEI, NUOVI PADIGLIONI, quelli vecchi verranno eliminati. Forse qualche albero poteva essere d'ostacolo ma così, è una vergogna,per tutti. Caliamo un velo pietoso, anche per altro. Mi piacerebbe che sul tuo sito giungessero foto
del parco dell'Ospedale Niguarda. Molti lo hanno fotografato, non potendo fare altro.

GIGLIOLA MAZZALI Commentatore certificato 28.01.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma le auto nuove che ci hanno fatto comprare e quelle future che ci vorrebbero vendere non dovevano essere ecologiche?!

Alex C 28.01.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Due giorni con la macchina ferma in viale Argonne. Da bianca era grigia. Ho detto tutto!

Alessio 28.01.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

ottima idea cosi facendo se si muore prima si risparmiano 3 anni di pensione che sono tanti soldi tremorti sara' contentissimo

mariano 15 28.01.11 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il risultato nell'aver eletto un sindaco legato nella parentela più stretta con una famiglia di petrolieri.
Gli stessi che stanno avvelenando la Sardegna e facendo morire di tumori le popolazioni nel mantovano mentre grazie ai CIP6 guadagnano bruciando gli scarti delle loro lavorazioni.
Solo per questo andrebbero messi al rogo.

A Milano la situazione mezzi pubblici manco a dirlo è catastrofica: L'ATM come tutte le aziende a nomina politica è diventato un ufficio collocamento parentele e siccome i parenti dei politici sono tanti, negli ultimi 20 anni sono raddoppiati i quadri dirigenti e dimezzati coloro che lavorano realmente. Ovviamente tutto questo si è ripercosso anche sui bilanci dato che i dirigenti devono essere retribuiti meglio di chi lavora per davvero che ormai fa orari da incubo (con i relativi rischi sulle strade).

I disagi sembrano creati ad arte: sono ormai 12 mesi che a P.ta Genova c'è l'omino che aziona lo scambio (manco nell'800!!), sono due anni che a causa del crollo della storica Darsena (in seguito alla costruzione di un nuovo parcheggio) ci sono linee sostitutive (tutte rigorosamente a GASOLIO) per i tram elettrici che ormai non ci possono più passare. Gli orari raramente vengono rispettati, se vi capita di prendere un mezzo il sabato poi, a volte si attendono ORE e questo mentre sui cartelli c'è scritto chiaramante: "ogni 10 minuti".

E davanti a tutto questo cos'altro può fare il "milanese medio" che lavora e non può permettersi di ritardare?
Ovvio: utilizza la sua autovettura. Se poi abita nell'hinterland.....povero lui!

Ma se da una parte abbiamo una petroliera, dall'altra abbiamo un vecchietto che parla ancora di "domeniche a piedi", "isole pedonali" e "funzionamento dei mezzi pubblici di notte", dimostrando anche lui pochissima attenzione alle nuove tecnologie e ai problemi reali.
Quanti personaggi politici avete mai sentito parlare di telelavoro, car pooling e mobilità intelligente?
a parte quelli del MoVimento intendo...

Paolo Cicerone, ( ★★★★★) Commentatore certificato 28.01.11 20:49| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Lasciamo che l'amministrazione continui così e che i milanesi vivano meno della media nazionale:
tutti voti in meno per la lega e per il berluskaz!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 28.01.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

non fatevi illusioni: la casta non vuole mantenere lo status quo.
è un parassita molto vorace ed invasivo: continuando così presto verrà fin dentro casa a succhiarvi il poco di sangue rimasto.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 28.01.11 19:28| 
 |
Rispondi al commento

invece l'aria di genova in piazza verdi è perfetta...che ricordi di aria pura e pulita

bea rossi 28.01.11 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Si vabbè ma potevi far appoggiare i referendum di www.milanosimuove.it !

Giu. M. Commentatore certificato 28.01.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
NON FAI NEANCHE IN TEMPO A VEDERE AMILANO CHE CREPI PRIMA,GRAZIE A QUEL GENIO DELLA MORATTI CHE TI UCCIDE CON GLI SCARICHI DELLE MACCHINE
,MILANESI RIBELLATEVI!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 28.01.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori